Capitolato Tecnico LOTTO 3: Personal Protective Equipment - Idrocostumi, Sottotuta e scarponcini per attività di soccorso in acqua CIG:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato Tecnico LOTTO 3: Personal Protective Equipment - Idrocostumi, Sottotuta e scarponcini per attività di soccorso in acqua CIG: 6363104787"

Transcript

1 Capitolato Tecnico LOTTO 3: Personal Protective Equipment - Idrocostumi, Sottotuta e scarponcini per attività di soccorso in acqua CIG: / 14

2 Sommario Articolo A PREMESSA... 3 Articolo B INFORMAZIONI GENERALI... 3 Articolo C CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 Articolo D DOCUMENTAZIONE... 9 Articolo E GARANZIA, ASSISTENZA POST VENDITA E MANUTENZIONE Articolo F CRITERI DI AGGIUDICAZIONE Articolo G COLLAUDO E CONSEGNA Allegato A TABELLA CARATTERISTICHE TECNICHE DI VALUTAZIONE Allegato B LOGHI / 14

3 Articolo A PREMESSA Il presente Capitolato fornisce la descrizione generale e le caratteristiche tecniche minime relative al kit di capi tecnici composto da idrocostume, sottotuta termica e scarponcini costituenti la vestizioni del personale operativo. Tali capi dovranno essere particolarmente idonei per la protezione del soccorritore durante o successivamente ad eventi metereologici di elevata intensità (alluvioni, allagamenti ecc.), ma anche in tutti quei casi in cui si possa venire a contatto con acque contaminate. In tale scenari, l'operatore di protezione civile si trova ad operare per un tempo prolungato immerso o comunque a contatto con acque sporche e potenzialmente contaminate sia da agenti chimici che batteriologici. Per tale motivo, si ritiene necessario dotare l'operatore di idonei capi tecnici in grado di assicurare un'elevata protezione sia in acque statiche che dinamiche e allo stesso tempo garantendo un elevato livello di comfort senza limitare l operatività in acqua, barca e terra. Prestazioni o caratteristiche superiori a quelle indicate nel capitolato saranno valutate, in aderenza ai criteri d aggiudicazione specificati. Prestazioni e caratteristiche inferiori alle minime richieste, o anche la presentazione di un offerta difforme da quanto richiesto, potranno portare all esclusione dalla gara. Articolo B INFORMAZIONI GENERALI La fornitura di cui al presente capitolato comprende la fornitura e consegna negli 8 paesi beneficiari del Programma IPA FLOODS Lot 1 (Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, FYROM, Montenegro, Serbia, Turchia) dei seguenti capi tecnici, per team di soccorso. Ciascun team è composto da 11 persone: 11 Idrocostumi per 8 team di progetto (taglie S/M, L/XL, XXL da specificare al momento dell ordine) 11 sottotute per 8 team di progetto (taglie S/M, L/XL, XXL da specificare al momento dell ordine) 11 paia di scarponcini per 8 team di progetto (taglie da specificare al momento dell ordine) Ai fini della presentazione dell offerta tecnica, le Ditte partecipanti dovranno consegnare entro i termini fissati dal bando, presso la sede di Studiare Sviluppo srl, Via Flaminia Roma, i prototipi campione dei 3 capi tecnici (idrocostume, sottotuta, scarponcini) proposti nell offerta, la relativa documentazione tecnica e quant altro possa essere necessario per la valutazione e l aggiudicazione della fornitura in argomento. B.1 Idrocostume L'idrocostume dovrà essere eseguito a regola d'arte al fine di garantire la massima efficienza di impiego e la sicurezza di funzionamento in rispetto a quanto dichiarato, dalla Ditta aggiudicataria, nella documentazione a corredo e alle caratteristiche tecniche minime richieste dal presente capitolato. In ogni caso i materiali impiegati nel confezionamento dell idrocostume dovranno essere esenti da difetti o imperfezioni che ne possano compromettere la resistenza e la funzionalità. L idrocostume in ogni sua parte dovrà essere conforme alle caratteristiche tecniche descritte nel presente capitolato ed eventualmente presentare livelli prestazionali maggiori. Le Ditte dovranno attenersi a quanto in esso specificato. 3 / 14

4 Quest Amministrazione prenderà in esame in ogni caso anche proposte alternative, solo se le stesse garantiranno pari o superiori prestazioni e migliore qualità dell idrocostume in questione. Le caratteristiche tecniche di maggior rilievo non visibilmente valutabili, dovranno essere certificate dalla Ditta tramite presentazione di opportuna documentazione e corredate da prove di laboratorio terzo che ne convalidino le prestazioni. All atto dell assegnazione, l Amministrazione si riserverà di comunicare alla Ditta aggiudicataria della fornitura il quantitativo di taglie richieste. B.2 Sottotuta La sottotuta dovrà essere eseguita a regola d'arte al fine di garantire la massima efficienza di impiego e la sicurezza di funzionamento in rispetto a quanto dichiarato, dalla Ditta aggiudicataria, nella documentazione a corredo e alle caratteristiche tecniche minime richieste dal presente capitolato. La sottotuta dovrà essere compatibile, indossata, sotto l idrocostume di cui al precedente punto B.1. In ogni caso i materiali impiegati nel confezionamento della sottotuta dovranno essere esenti da difetti o imperfezioni che ne possano compromettere la resistenza e la funzionalità. In particolare la sottovestizione deve: 1) rispondere ai requisiti di funzionalità e comfort idonei a garantire l utilizzo durante le attività di soccorso in ambiente acquatico che richiedano l utilizzo dell idrocostume (interventi in ambienti freddi, in acque a bassa temperatura e/o per interventi prolungati); 2) mantenere la termoregolazione corporea, fornendo valori di aeropermeabilità sufficiente all evaporazione del sudore; 3) essere antibatterica e dermatologicamente testata; 4) rispondere ai requisiti minimi richiesti; 5) potrà essere composta da una tuta monoprezzo e da un corpetto di rinforzo termico a doppio strato. Il corpetto dovrà garantire un grado termico doppio rispetto la tuta monoprezzo. Le caratteristiche indicate nel presente capitolato sono da intendersi, salvo diversa indicazione, come inderogabili. Ferme restando tutte le caratteristiche di foggia, colore, dimensioni e aspetto esteriore in genere, la Ditta potrà offrire delle varianti migliorative che saranno considerate in sede di valutazione dell offerta, e dovranno consentire delle migliorie al capo sotto l aspetto funzionale, di durata o resistenza, di sicurezza. Le Ditte dovranno attenersi a quanto in esso specificato. Quest Amministrazione prenderà in esame in ogni caso anche proposte alternative, solo se le stesse garantiranno pari o superiori prestazioni e migliore qualità della sottotuta in questione. All atto dell assegnazione, l Amministrazione si riserverà di comunicare alla Ditta aggiudicataria della fornitura il quantitativo di taglie richieste. B.3 Scarponcini Gli scarponcini dovranno essere eseguiti a regola d'arte al fine di garantire la massima efficienza di impiego e la sicurezza di funzionamento in rispetto a quanto dichiarato, dalla Ditta aggiudicataria, nella documentazione a corredo e alle caratteristiche tecniche minime richieste dal presente capitolato. In ogni caso i materiali impiegati nel confezionamento degli scarponcini dovranno essere esenti da difetti o imperfezioni che ne possano compromettere la resistenza e la funzionalità. Gli scarponcini in ogni loro parte dovranno essere conforme alle caratteristiche tecniche descritte nel presente capitolato ed eventualmente presentare livelli prestazionali maggiori. 4 / 14

5 Le Ditte dovranno attenersi a quanto in esso specificato. Quest Amministrazione prenderà in esame in ogni caso anche proposte alternative, solo se le stesse garantiranno pari o superiori prestazioni e migliore qualità degli scarponcini in questione. All atto dell assegnazione, l Amministrazione si riserverà di comunicare alla Ditta aggiudicataria della fornitura il quantitativo di taglie richieste. Articolo C CARATTERISTICHE TECNICHE Di seguito sono elencate le specifiche tecniche minime per ciascun capo tecnico di cui al presente capitolato. C.1 IDROCOSTUME L idrocostume deve essere adatto per operazioni di soccorso e salvataggio in condizioni estreme, con particolare riferimento ad operazioni in acqua. Le rifiniture, i materiali e le cuciture dovranno essere impermeabili all acqua, oltre che a proteggere da eventuali materiali inquinanti. Articolo Scopo Idrocostume (11 per team) Equipaggiamento protettivo personale durevole e resistente per operazioni di recupero in acque superficiali (usate p.e. per divers, VVF, servizi di recupero e salvataggio in aereo e acque fredde) Specifiche tecniche Progettato per operazioni di ricerca e salvataggio in acqua Cordura o equivalente Traspirante e impermeabile sotto forte pressione > mm MVTR g/m2/24h (velocità di trasmissione del vapore acqueo) Cuciture saldate a nastro Parti del ginocchio, gomito e seduta rinforzati (con Cordura o equivalente) Collare sigillato in lattice o neoprene, polsini in lattice e coperto con la protezione in neoprene Calzari neoprene (2 o 3 mm). Note: le dimensioni dei calzari devono adattarsi per diverse dimensioni dell idrocostume Zip frontale protetta Nastro riflettente (braccia e gambe) Bretelle elastiche interne Elastico in vita Colore: min. 60 % dell idrocostume in SAR arancio Logo IPA FLOODS/UE e logo del Meccanismo Europeo di Protezione Civile sul petto a sinistra e bandiera nazionale del Beneficiario sul braccio sinistro Note: le taglie (S / M, L / XL, XXL) verranno specificate al momento dell'ordine di acquisto Dovranno inoltre essere fornite: borsa porta idrocostume e eventuale kit di riparazione e lubrificazione cerniere dell'idrocostume e della borsa. 5 / 14

6 Esempi (le fotografie hanno mero scopo dimostrativo. I capi acquistati da IPA FLOODS possono presentare delle differenze non sostanziali in base ai produttori, purché sia assicurata la congruenza con le specifiche tecniche Ogni offerente, riferendosi alle specifiche norme tecniche e/o a specifici test eseguiti da laboratori terzi certificati, potrà esplicitare o dichiarare, le principali caratteristiche/proprietà tecniche. Ogni capo dovrà contenere l'etichetta con le seguenti informazioni: Marchio o mezzo di identificazione del fabbricante o rappresentante Nome o codice del prodotto Taglia Norma di riferimento Istruzioni per la manutenzione e numero di cicli di lavaggio Pittogramma La documentazione riguardante le dichiarazioni e le prove eseguite sui materiali dell'idrocostume costituiranno elemento discriminatorio da parte della Commissione di valutazione all'uopo nominata al fine di confrontare le prestazioni dei diversi idrocostumi proposti. Potranno essere eseguite anche prove pratiche in acqua da parte del personale operatore specializzato al fine di valutare il comportamento dell'indumento durante le manovre e per testarne in pieno l'ergonomia e la vestibilità. L idrocostume dovrà essere completo di BORSA PORTA IDROCOSTUME e EVENTUALE KIT DI RIPARAZIONE E LUBRIFICAZIONE CERNIERE DELL'IDROCOSTUME E DELLA BORSA. Sarà data preferenza al produttore certificato UNI EN ISO 9001: Sistemi di Gestione per la Qualità ed eventualmente UNI EN ISO 14001: Sistema di gestione orientato alla protezione dell ambiente. La parte superiore (spalle, torace, schiena, braccia) dell idrocostume dovrà essere di colore arancione Fluo SAR rescue ad alta visibilità (minimo 60% parte superiore) (UNI EN ISO EN 471/08) con opportune bande radar riflettenti e rifrangenti. Ferme restando la colorazione minima di cui sopra, per tale argomento questa Amministrazione prenderà in esame, in ogni caso, anche proposte migliorative finalizzate alla visibilità dell operatore in acqua. Sul corpo dell idrocostume e della borsa dovranno essere apposte con un procedimento che garantisca la durata nel tempo e non comprometta la funzionalità dell'idrocostume, le seguenti scritte e contrassegni: IPA FLOODS/EU FLAG/EUROPEAN CIVIL PROTECTION con loghi forniti in allegato B, da apporre visibilmente sulla parte sinistra del torace. BANDIERA NAZIONALE apposta sul lato sinistro del braccio, ad opportuna altezza. 6 / 14

7 Non dovrà essere apposto esternamente il marchio di identificazione della ditta. Inoltre, dovranno essere apposte, su entrambe le braccia e entrambe le gambe (sottoginocchio), in posizione speculare (stessa altezza), minimo due strisce/bande riflettenti ad "alta visibilità' di colore giallo o colore chiaro (due per braccio). Il posizionamento specifico e le dimensioni dei loghi dovrà essere concordato tra Amministrazione e ditta (a titolo illustrativo si veda allegato). C2 SOTTOTUTA La Sottotuta ha il compito di isolare dal freddo l operatore impegnato in operazioni di salvataggio. Deve essere indossata sotto l idrocostume, e risultare perfettamente compatibile con l idrocostume proposto. Articolo Sottotuta professionale (11 per team) Scopo Protezione termica Specifiche tecniche Taglie (S, M, L, XL, XXL) saranno consegnati al momento dell'ordine di acquisto. Peso: 650 g / m2 ± 15%. Compatibile con l idrocostume Doppia zip. polsini e cavigliere elastiche Elastico sotto piede Nota: le taglie (S / M, L / XL, XXL) verranno specificate al momento dell'ordine di acquisto Esempi (le fotografie hanno mero scopo dimostrativo. I capi acquistati da IPA FLOODS possono presentare delle differenze non sostanziali in base ai produttori, purché sia assicurata la congruenza con le specifiche tecniche Al fine di dimostrare le caratteristiche tecniche e funzionalità, le ditte interessate dovranno presentare, quanto di seguito riportato: dettagliata descrizione tecnica del manufatto offerto in gara, contenente tutti i particolari di lavorazione, confezione e prestazioni del tessuto; elenco di tutte le materie prime ed accessori impiegati per il manufatto, con l indicazione delle relative caratteristiche tecniche e delle metodiche di prova, secondo le normative ufficiali vigenti; 3 (tre) metri di tessuto in continuo per ciascuna tipologia di tessuto componente i manufatti; 7 / 14

8 tutti i tessuti dovranno essere corredati da originale, ovvero copia conforme, dei rapporti ufficiali di prova effettuati da Istituti accreditati a livello europeo, attestanti, pena esclusione, la piena conformità ai requisiti minimi richiesti dalle specifiche tecniche. non saranno prese in esame caratteristiche tecniche descritte non supportate da certificazione come su descritta. La documentazione riguardante le dichiarazioni e le prove eseguite sui materiali del sottotuta costituiranno elemento discriminatorio da parte della Commissione di valutazione all'uopo nominata al fine di confrontare le prestazioni dei diversi sottotuta proposti. Potranno essere eseguite anche prove pratiche in acqua da parte del personale operatore specializzato al fine di valutare il comportamento dell'indumento durante le manovre e per testarne in pieno la termicità, l'ergonomia e la vestibilità. C3. SCARPONCINI Gli scarponcini devono essere adatti per operazioni di soccorso e salvataggio in condizioni estreme, con particolare riferimento ad operazioni in acqua. Le rifiniture, i materiali e le cuciture dovranno essere realizzate a regola d arte, oltre che a proteggere da eventuali materiali inquinanti. Articolo Scopo Specifiche tecniche Esempi (le fotografie hanno mero scopo dimostrativo. I capi acquistati da IPA FLOODS possono presentare delle differenze non sostanziali in base ai produttori, purché sia assicurata la congruenza con le specifiche tecniche Scarponcini professionali (11 paia per team) Protezione del piede e buona aderenza in condizioni di bagnato Progettato per operazioni di ricerca e salvataggio in acqua La suola esterna dovrà garantire ottima aderenza Materiale Neoprene e tessuto Punta rinforzata Nota: le taglie verranno specificate al momento dell'ordine di acquisto Ogni offerente, riferendosi alle specifiche norme tecniche e/o a specifici test eseguiti da laboratori terzi certificati, potrà esplicitare o dichiarare, le principali caratteristiche/proprietà tecniche. 8 / 14

9 La documentazione riguardante le dichiarazioni e le prove eseguite sui materiali dello scarponcino costituiranno elemento discriminatorio da parte della Commissione di valutazione all'uopo nominata al fine di confrontare le prestazioni dei diversi scarponcini proposti. Potranno essere eseguite anche prove pratiche in acqua da parte del personale operatore specializzato al fine di valutare il comportamento dello scarponcino durante le manovre e per testarne in pieno l'ergonomia e la vestibilità. Articolo D DOCUMENTAZIONE Le Ditte dovranno consegnare, contestualmente all offerta tecnica, le documentazioni e/o certificazioni in lingua italiana e/o inglese, o corredate da traduzione in una delle due lingue, atte a suffragare le caratteristiche tecniche dichiarate: tale documentazione dovrà essere sotto forma di fascicolo rilegato a pagine numerate, con riferimenti inequivocabili alle qualità specifiche che si intendono attestare. La documentazione dovrà fare riferimento alle prove previste da enti per la normazione e/o armonizzazione (UNI, ISO), laddove esistenti e richieste. In fase di aggiudicazione la Ditta dovrà fornire all Amministrazione le seguenti documentazioni e/o certificazioni, in lingua italiana o inglese, atte a verificare la rispondenza dei requisiti minimi richiesti nel presente capitolato: 1. Manuale sulle specifiche tecnico-costruttive, contenente tutte le indicazioni concernenti l'impiego, il trasporto, la manutenzione e la conservazione del capo; 2. Libretto d identità sul quale dovranno essere annotate le date, le cause, le modalità delle revisioni effettuate su ciascun capo; 3. Marcature CE; 4. Risultati dei test di prova effettuati sui prototipi campione dei tre capi tecnici secondo le previste procedure standard; 5. Certificazione sui materiali e componenti che dovranno garantire specifiche caratteristiche prestazionali (valvola, tessuti, cerniera, ecc.); 6. Tabella di sviluppo delle taglie così come indicata di seguito: TAGLIE/MISU RE Altezza Torace Vita Braccio cavallo/caviglia Peso Unità S M L XL XXL XXXL Cm Cm Cm Cm Cm Kg La documentazione di cui sopra dovrà essere fornita, in formato.pdf, anche su supporto elettronico CD/DVD/USB memory stick. 9 / 14

10 Articolo E Garanzia: GARANZIA, ASSISTENZA POST VENDITA E MANUTENZIONE La garanzia minima richiesta è di 12 mesi (punteggio pari a 0). Ulteriori estensioni della garanzia costituiranno elemento di giudizio positivo fino ad un massimo di tre anni o superiore. Assistenza post-vendita Sarà elemento di giudizio la capillarità e il livello offerto dei servizi di assistenza post-vendita, anche in loco, completa di manutenzione (reti di assistenza e manutenzione). A tal fine, la Ditta Offerente dovrà specificare nella propria offerte le specifiche procedure di assistenza e manutenzione che potranno essere garantite nella fase post-vendita, con eventuale indicazione dei prezzi. Articolo F CRITERI DI AGGIUDICAZIONE La fornitura dei capi tecnici di cui al presente capitolato sarà aggiudicata a favore dell'offerta economicamente vantaggiosa, ai sensi dell'art. 83 del D.Lgs n 163 del 12/04/2006 e ss.mm.ii, valutata tenendo in considerazione un punteggio massimo. Il criterio di aggiudicazione della fornitura è di tipo tecnico/economico con un massimo punteggio P max. pari punti 100. Una Commissione appositamente nominata giudicherà da un punto di vista tecnico l offerta, visionando il prototipo, esaminando la documentazione tecnica a corredo, nonché dei test operativi: tale giudizio porterà all attribuzione di un punteggio per ogni materiale offerto da ciascuna Ditta. Le caratteristiche soggette a giudizio sono riportate nell allegato A. Il punteggio sarà attribuito con il seguente criterio: a) Prezzo 40 b) Qualità tecnica, comprensiva delle Garanzie e servizio post-vendita 60 distinti in: b.1) Idrocostume 20 b.2) Sottotuta 15 b.3) Scarponcini 15 b.4) Garanzia / assistenza post-vendita 10 a) Prezzo: il valore migliore sarà quello più basso; i punteggi relativi alle varie offerte saranno attribuiti con la formula : Ci (per Ai <= Asoglia) = X*Ai / Asoglia Ci (per Ai > Asoglia) = X + (1,00 - X)*[(Ai - Asoglia) / (Amax - Asoglia)] dove Ci = Ai = coefficiente attribuito al concorrente iesimo valore dell offerta (ribasso) del concorrente iesimo Asoglia = media aritmetica dei valori delle offerte (ribasso sul prezzo) dei concorrenti X = 0,80 Amax = valore dell offerta (ribasso) più conveniente 10 / 14

11 b) Qualità tecnica: sarà valutata con il metodo della media dei coefficienti, variabili tra zero ed uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari sulla base esclusivamente dell esame della documentazione presentata in sede di offerta, sulla base dei parametri descritti nell Allegato A Tabella caratteristiche di valutazione. Per ogni Ditta verrà redatta una tabella riepilogativa con il punteggio totale attribuito (massimo punteggio tecnico ottenibile: 60). Per essere ammessi alla successiva fase di valutazione delle offerte economiche i concorrenti dovranno ottenere nella valutazione riparametrata del profilo tecnico un punteggio di almeno 42 punti su un massimo attribuibile di 60. Il mancato raggiungimento della soglia di sbarramento comporta la non ammissione alla fase successiva di valutazione delle offerte. Articolo A COLLAUDO E CONSEGNA Il materiale costituente la fornitura dovrà essere consegnato entro 60 gg. dalla firma del contratto da entrambe le parti. La consegna del materiale sarà a cura della Ditta aggiudicataria e dovrà avvenire presso ciascuno degli 8 paesi beneficiari dell intervento, nelle sedi indicativamente elencate come segue, salvo diversa indicazione che sarà fornita prima della spedizione. Federal Civil Protection Administration of Federation of Bosnia and Herzegovina Address: Vitomira Lukica 10, Sarajevo, Bosnia and Herzegovina; Sector for Emergency Management, Ministry of Interior of the Republic of Serbia Address: Mije Kovacevic 2-4 street, Belgrade Directorate for Emergency Management of Montenegro Address: st. Ilije Plamenca bb, Podgorica General Directorate of State Reserves, Ministry of Internal Affairs, Albania Lunder, Tirana National Protection and Rescue Directorate, Republic of Croatia Address: Central warehouse, Kruge 52, Zagreb, Croatia Protection and Rescue Directorate, Republic of Macedonia Address: ul.vasko Karangeleski 8, 1000 Skopje, Republic of Macedonia Warehouse of Emergency Management Agency, Ministry of Internal Affairs of Kosovo Address: EMA Headquarter in Hajvali/Pristina Disaster and Emergency Management Authority AFAD, Sakarya Provincial Directorate, Turkey Address: Yanıkköy Mevkii (Meşelik Karşısı) Sapanca / Sakarya 11 / 14

12 Allegato A TABELLA CARATTERISTICHE TECNICHE DI VALUTAZIONE Numero Attrezzature Attenzioni Vestibilità Idrocostume Fino a 20 punti Sottotuta Fino a 15 punti Scarponcino Fino a 15 punti Garanzia/Assistenza Post-Vendita Fino a 10 punti Resistenza all'usura, agli idrocarburi e agli inquinanti Cerniera, Cuciture stagne Polsini, colletto, Calzari Materiale Vestibilità Protezione Termica Cerniera Tipologia Polsini e Caviglie Materiale Vestibilità Sistema di chiusura Resistenza all'usura, agli idrocarburi e agli inquinanti Materiale Garanzia Rete di Assistenza Manutenzioni 12 / 14

13 Allegato B LOGHI BANDIERA NAZIONALE (ESEMPI) 13 / 14

14 Posizione loghi/scritte Idrocostume Borsa porta Idrocostuma Posizione loghi/scritte Sottotuta Eventuale scritta posteriore 14 / 14

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Sicurezza nei tessili per bambini

Sicurezza nei tessili per bambini NEGOZI SPECIALIZZATI PARTE 1 Know-How per gli specialisti addetti alla vendita Sicurezza nei tessili per bambini Protezione dai raggi UVA Chiusure sicure Controllo sulle sostanze tossiche Manutenzione

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché?

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Klaus Pfitscher Relazione 09/11/2013 Marchio CE UNI EN 14351-1 Per finestre e porte pedonali Marchio CE UNI EN 14351-1

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

UTILIZZO DEI METODI MULTICRITERI O MULTIOBIETTIVI NELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA. Filippo Romano 1

UTILIZZO DEI METODI MULTICRITERI O MULTIOBIETTIVI NELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA. Filippo Romano 1 UTILIZZO DEI METODI MULTICRITERI O MULTIOBIETTIVI NELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA Filippo Romano 1 1. Introduzione 2. Analisi Multicriteri o Multiobiettivi 2.1 Formule per l attribuzione del

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008)

Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008) Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008) Disposizioni atte a regolamentare l'emissione di aldeide formica da pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati in

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail. L offerta economicamente più vantaggiosa Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.com 1 Quadro Legislativo D.P.R. n.544/99 D.Lgs n.163/06 e s.m.i. D. Lgs

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Scheda Tecnica Edizione14.10.11 Sikadur -31CFNormal Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Indicazioni generali Descrizione Sikadur -31CFNormalèunamaltaepossidicabicomponente,contenenteaggregatispeciali,perincollaggieriparazionistrutturali,tolleral

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO l dilucarossi, Ricercatore, Dipartimento Tecnologie di Sicurezza, ex-ispesl Osservatorio a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Differenze tra le attività di certificazione di prodotto (PRD) e le attività di ispezione (ISP) ed altri schemi di valutazione della conformità

Differenze tra le attività di certificazione di prodotto (PRD) e le attività di ispezione (ISP) ed altri schemi di valutazione della conformità Differenze tra le attività di certificazione di prodotto (PRD) e le attività di ispezione (ISP) ed altri schemi di valutazione della conformità In alcuni casi, le somiglianze apparenti tra le attività

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Brochure La verità sull inchiostro

Brochure La verità sull inchiostro Brochure La verità sull inchiostro Sommario Fai clic sui collegamenti per vederne i paragrafi 1 mito: Le cartucce non originali HP sono affidabili tanto quanto le cartucce originali HP. 2 mito: La resa

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 1 di 9 Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Determinazione n.3/2008 Del 5 marzo 2008 Sicurezza nell esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture. Predisposizione

Dettagli

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE AMBIENTE LAVORO 15 Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO 22-24 ottobre 2014 Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare

Dettagli

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA IT Sistema a soffitto Il rivoluzionario sistema a soffitto Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA Il rivoluzionario sistema a soffitto Resa certificata Adduzione inserita nella

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI Lavori di manutenzione su impianti elettrici Manutenzione Atto, effetto, insieme delle operazioni volte allo scopo di mantenere efficiente ed in buono stato,

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities 1-32 28 giugno 2013 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Cambiano gli scenari europei Regolamento

Dettagli

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Art. 1 La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Pecorino Romano comprende l intero territorio delle regioni della

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA 27/06/13 MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA Gruppo Interprofessionale Provincia di Cremona Seminario di aggiornamento ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 27 giugno 2013

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia DISCIPLINARE TECNICO E AMMINISTRATIVO VERIFICAZIONE PERIODICA DI ESECUZIONE DELLA PREMESSA L art. 11 del T.U. delle leggi sui pesi e sulle misure, approvato con R. D. 23 agosto 1890 n. 7088, stabilisce

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

089 44 56 326 info@okpubblicita.com

089 44 56 326 info@okpubblicita.com 089 44 56 326 info@okpubblicita.com T-Shirt Bianca Cotone TG. 6/8-XXL 1,55 (135 gr) 1,95 (155 gr) T-Shirt Colorata Cotone TG. 6/8-XXL 1,95 (150 gr) 2,65 (180 gr) T-shirt avvitata girocollo donna cotone

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso 1. 2. 3. 4. 5. 6. Congratulazioni! Il footpod Polar S1 rappresenta la scelta migliore per misurare la velocità/andatura e la distanza durante la corsa. L'apparecchio

Dettagli

> Guanti. adatti ad ogni sfida. Guanti per l'edilizia PERSONAL PROTECTIVE GEAR

> Guanti. adatti ad ogni sfida. Guanti per l'edilizia PERSONAL PROTECTIVE GEAR > Guanti adatti ad ogni sfida PERSONAL PROTECTIVE GEAR Guanti per l'edilizia potrei indossare questi Guanti tutto il Giorno. sono Gli unici, fra quelli che ho provato, che si adattano alle mie mani e che

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO NEI DISPOSITIVI MEDICI: DALLA CLASSIFICAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE

GESTIONE DEL RISCHIO NEI DISPOSITIVI MEDICI: DALLA CLASSIFICAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE 1 GESTIONE DEL RISCHIO NEI DISPOSITIVI MEDICI: DALLA CLASSIFICAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE Ing. Enrico Perfler Eudax s.r.l. Milano, 23 Gennaio 2014 Indice 2 Il concetto di rischio nei dispositivi medici

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli