Partner Tecnici Research Partner

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Partner Tecnici Research Partner"

Transcript

1 Report

2 Scopo dell Ente è quello di svolgere e di sostenere ogni attività diretta e indiretta volta all organizzazione di manifestazioni fieristiche, nonché l organizzazione di attività congressuali e iniziative che promuovano l interscambio di beni e servizi e la loro commercializzazione a livello nazionale ed internazionale. L attività di Veronafiere è oggi orientata principalmente al settore B2B ed affianca l attività di organizzatore diretto di manifestazioni a quella di quartiere espositivo che ospita eventi organizzati da terzi, in autonomia o con risorse messe a disposizione dall Ente stesso. In ambito fieristico la fiera ha la sua massima esperienza internazionale nella Fiera Marmomacc, che ogni anno porta a Verona circa operatori e oltre 1.00 espositori. Partner Tecnici CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE è l Associazione Italiana dei Produttori e Utilizzatori di macchine, utensili e attrezzature varie per l estrazione e la lavorazione delle pietre naturali. Soggetto istituzionale e industriale di riferimento per il settore tecno-lapideo italiano, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE rappresenta oltre 320 Aziende del comparto, cui si aggiungono diverse Associazioni e Consorzi territoriali rappresentativi dei principali bacini estrattivi e di trasformazione nazionali. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE collabora in modo continuativo con il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) e con l Istituto nazionale per il Commercio Estero, che la identificano quale interlocutrice associativa di riferimento per le attività istituzionali e promozionali condotte a favore del settore materiali lapidei e di quello delle macchine e attrezzature per la relativa estrazione e lavorazione. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE aderisce direttamente a Confindustria ed è inoltre membro effettivo di Federmacchine. Centro Servizi Marmo, voluto dalla Camera di Commercio di Verona, dalle Associazioni imprenditoriali e dai Consorzi storici del distretto veronese del marmo, svolge attività di promozione, informazione e formazione, per le aziende del comparto del marmo veronese, organizza e coordina, per le pmi, fiere italiane ed estere, missioni di incoming di operatori esteri, eventi e convegni legati alla filiera del marmo. Il Centro Servizi Marmo è dotato di una mostra permanente, di circa 800 campioni di pietre ornamentali lavorate e trasformate dalle aziende del settore, e di una mostra permanente con le realizzazioni più significative di design e applicazione dei prodotti. Dal 2006 dispone di un laboratorio Prove per l esecuzione di test su Pietre Naturali, Agglomerati a base resina, Agglomerati a base cemento e altri materiali da pavimentazione, offrendo un servizio di consulenza per rafforzare il valore aggiunto delle lavorazioni storiche del distretto. Research Partner GRS Ricerca e Strategia è un team di professionisti con differenti background, da anni impegnati in attività di studio ed analisi della ricerca quantitativa e qualitativa come base decisionale per le scelte strategiche del management. La rigorosità dell analisi scientifica si combina con l esperienza manageriale che quotidianamente viene coinvolta in scelte, decisioni e attività che si trasformano costantemente in output operativi e pratici. Il contributo in termini di Analisi e Sintesi dell intero progetto MARMOMACC outlook è frutto di un continuo confronto con le principali realtà imprenditoriali della filiera del Marmo, imprenditori, manager, opinion leader, ecc.

3 OBIETTIVO Le organizzazioni del settore del marmo hanno bisogno di disporre nel tempo di dati, informazioni e scenari affidabili e aggiornati per migliorarsi, raggiungere i propri obiettivi aziendali, trarre valutazioni e stime, stringere relazioni proficue con i propri clienti ed interlocutori, ricevere stimoli utili per sviluppare il proprio business ed incrementare il proprio vantaggio competitivo. MARMOMACC affida all attività di ricerca un ruolo fondamentale nel processo di creazione, sviluppo e aggiornamento delle conoscenze, con l obiettivo di diventare punto di riferimento mondiale per la filiera non solo per i 4 giorni di evento fieristico, ma anche durante il resto dell anno. COS È MARMOMACC outlook è un progetto di ricerca a livello internazionale specificamente rivolto alle aziende della filiera del marmo, che mira a rispondere all esigenza di aggiornamento continuo rispetto alle tematiche principali del settore, con alcuni elementi focalizzati. Si tratta di uno strumento di CRM evoluto che ogni tre mesi raccoglie e cataloga informazioni e strategie provenienti da tutto il mondo, sul settore del marmo, con l obiettivo di diventare uno strumento utile per l aggiornamento sui temi chiave per il settore. I report con le analisi sintetiche delle informazioni raccolte, vengono consegnati a tutte alle aziende che collaborano alla ricerca, oltre che ai media di settore, in un formato snello e fruibile, con l obiettivo di diventare uno strumento utile per l aggiornamento sui temi chiave per il settore. INTRODUZIONE MARMOMACC outlook è un contenitore di informazione, strategie e strumenti per gli operatori della filiera del Marmo che culmina un intenso percorso di ricerca che coinvolge tutte le aree gestionali rilevanti e che si innesta in una serie di rapporti internazionali. Con questo strumento MARMOMACC e Veronafiere desiderano uscire dalla logica tradizionale della fiera, alimentando una rete di relazioni duratura e proficua che si estenda oltre le 4 giornate del principale evento di settore al mondo. Le ricerche attivate da MARMOMACC sono rese possibili grazie al sostegno delle Aziende Espositrici della manifestazione. Queste attività sono sviluppate anche in collaborazione con altre organizzazioni del marmo. AssoMarmomacchine e Centro Servizi Marmo di Verona hanno permesso di ottenere informazioni e confronti su questioni di assoluto rilievo strategico tra cui il profilo del questionario e l accuratezza delle analisi. 3

4 EXECUTIVE SUMMARY MARMOMACC outlook ha condotto una indagine in 10 lingue (Inglese, Francese, Tedesco, Italiano, Spagnolo, Turco, Russo, Cinese, Portoghese e Arabo), grazie alla quale sono stati coinvolti circa 3400 operatori specializzati nel settore del marmo da 111 paesi differenti. Tra i paesi con il maggior numero di risposte si segnalano Germania, India, Italia, Spagna, Turchia e USA. L indagine è stata condotta attraverso una piattaforma web, composta da 16 domande sviluppate in 3 categorie: Indici di Fiducia, Commercio Internazionale e Indici Finanziari. La composizione del campione è così suddivisa a livello territoriale: La prima domanda dell indagine permetteva all intervistato di auto-profilarsi all interno di una delle categorie individuate nella Filiera del Marmo, portando così a costruire un Cluster composto come segue: Avendo ricevuto un numero troppo limitato di risposte sul settore dei Mezzi di trasporto, sollevamento e veicoli cava cantiere, non si è potuto procedere ad una analisi accurata di questa categoria. negativo positivo La maggior parte delle domande prevedeva una scala cromatica composta da nove gradienti partendo da 1 (= voto minimo, negativo;) a 9 (= voto massimo, positivo). Con l obiettivo di avere uno strumento molto semplice in termini di sintesi, avendo comunque una base di dati ed informazioni estremamente elevata, si è pensato di suddividere l analisi per la prima parte attraverso delle pagine singole per ogni settore, con una tabella che riassume a livello globale tutti gli indici di fiducia, seguendo lo schema seguente Legenda grafici da pagina 6 a pagina 12: 6,2 6,2 6,8 = da 1 a 3,3 (negativo) previsione di miglioramento = da 3,4 a (neutrale) previsione stazionaria = da 6,7 a 9 (positivo) previsione di peggioramento,8 4

5 Questa indagine congiunturale, sia sul breve che sul medio/lungo periodo, permette di avere una più ampia visuale sull andamento del settore del Marmo a livello sia di mercati di riferimento (variabile geografica), sia per settori di specializzazione (variabile divisionale). Si può notare come a livello macroeconomico, il settore si attesta attualmente ad un valore medio pari 6,0, quindi in una situazione sostanzialmente stabile e neutrale, anche se si evidenziano differenze anche significative sia a livello geografico, sia a livello di settore. L indice di fiducia a esi vede situazioni molto differenti, ma possiamo affermare che nel breve periodo la situazione globale del settore del marmo dovrebbe essere stazionaria o in leggera contrazione. Per quello che riguarda l indice di fiducia a medio/lungo termine (esi), la media a livello globale passa a 6,3, quindi con una visione positiva sul futuro del settore. Particolare di nota è l elevata fiducia che si riscontra in tutti i settori ed in tutti i mercati. L andamento del livello di occupazione atteso nei prossimi mesi vede una media pari a,4, quindi anche in questo caso un indice di neutralità, anche se risultano molto evidenti le differenze a livello geografico, con una sofferenza maggiore per l Europa rispetto al resto del mondo. A livello di Indici Finanziari, tutti i dati riscontrano la congiuntura economica negativa che stiamo vivendo. Infatti su tutte le voci emerge una discreta sofferenza per le variabili finanziarie prese ad esame. In particolar modo i tempi medi di pagamento sembrano avere una situazione diffusa di irregolarità, con situazioni anche critiche in certi settori. Questo si riflette sia sul costo del denaro (in netto aumento rispetto allo stesso periodo dell anno scorso) che sul rapporto con il credito, che viene visto in media come irregolare ed in certe situazioni come critico. Attraverso l indagine si è poi studiato l andamento dei prezzi in acquisto e l andamento dei prezzi alla vendita, dove si può apprezzare una discreta stabilità sul fronte acquisti, con invece una contrazione sul fronte dei prezzi di vendita, andando così a ridurre il margine per tutti gli operatori. Per quello che riguarda gli Indici di Commercio Estero, si evidenzia come il settore sia decisamente globalizzato, con I Paesi maggiormente segnalati come mercati di sbocco sono i Paesi del BRIC (Brasile, Russia, India e Cina), ma anche economie più mature e storiche del settore continuano ad avere una importanza molto elevata (USA, Italia, Germania, ecc). Risulta particolarmente interessante l analisi svolta per comprendere il profilo degli Stati maggiormente coinvolti nell internazionalizzazione, grazie alla domanda sul grado di semplicità di lavorare con quel preciso Paese. Quello che emerge è che effettivamente c è una discreta differenza (possiamo pure intenderle come barriere), tra i diversi Stati coinvolti. Questo è molto evidente dall analisi settoriale, che mostra come appunto alcuni Paesi, pur essendo i principali mercati di sbocco per determinati settori, abbiamo un indice di semplicità particolarmente basso (a significare quanto sia complesso in termini burocratici, di correttezza e trasparenza). Con l obiettivo di raccogliere informazioni utili per capire e comprendere quelli che saranno i trend futuri del settore, è evidente come il mercato su cui la maggior parte degli intervistati vede un futuro importante sia la Russia, seguito da Cina, Brasile, India, Stati Uniti ed Italia. Questa analisi è stata poi approfondita per ogni singolo settore, dove emergono nuovi player decisamente interessanti come Arabia Saudita ed Iran. A livello di settori di mercato maggiormente interessanti nel prossimo futuro spicca il Residenziale (case, abitazioni, condomini), al primo posto per quasi tutti i settori analizzati.

6 BLOCCHI E PIETRA GREZZA In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore dei Blocchi e Pietra Grezza, oltre all andamento dell occupazione nei prossimi mesi. I dati raccolti sono sempre riferiti alla propria azienda. Le domande prevedevano una scala di valutazioni da 1 (molto Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Le risposte sono state raccolte su un campione di 384 operatori del settore Blocchi e Pietra Grezza. Nell analisi non compare l Oceania perché il campione risultava troppo limitato per una corretta ed affidabile analisi statistica di quel mercato. Alla domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda?, si nota come nella situazione il valore di,3 rilevato per il contenente europeo. Con la seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi? notiamo in tutti i mercati, tranne quello europeo, un discreto ottimismo a breve termine, con la media dell indice di fiducia che si alza. Il Nord America risulta essere il mercato con Alla terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, tutti i mercati hanno dato un segnale di ottimismo medio ancora inferiore al 6. Infine viene riportata nella barra la risposta relativa all andamento del livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. Si notano differenze significative tra i vari mercati: nel Sud America la situazione non sembra avere occupazionale in riduzione rispetto alla situazione attuale (il valore segna lo spartiacque tra espansione e riduzione della forza lavoro). ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE,3,3,8 6,2,6 6,4 6, 6,3 6,4 6

7 MARMO, PIETRA LAVORATA E DESIGN In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore del Marmo, Pietra lavorata e Design, oltre all andamento dell occupazione nei prossimi mesi. I dati raccolti sono sempre riferiti alla propria azienda. Le domande prevedevano una scala di valutazioni da 1 (molto Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Le risposte sono state raccolte su un campione di 1434 operatori del settore Marmo, Pietra Lavorata e Design. Alla prima domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda?, a livello globale si decisamente positivo, seguito dal Nord America, l e l con una media pari a. La situazione in Europa risulta essere la più critica con una media pari a,6. Con seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi? i mercati si comportano in modo differente tra loro., Oceania, e Nord America evidenziano una situazione stazionaria, con delle medie moderate tra il 6,2 ed il 6,8. Anche prossimi esi vede un calo dell indice di fiducia, con un valore medio pari a,2. Alla terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, in base alle risposte raccolte sembra esserci un diffuso senso di miglioramento per la situazione delle aziende del settore Marmo, Pietra lavorata e Design. Il mercato che dimostra il maggior ottimismo per il futuro è quello del Nord America, seguito da Sud America, e. L Europa vede nel medio/lungo termine un miglioramento minimo rispetto alla situazione attuale. Infine viene riportata nella barra la risposta relativa al livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. Si nota che il mercato africano ed il Sud America vedono un livello atteso di occupazione in crescita in questo settore. Gli altri ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE,6,2 6,8 6,4 6,0 Oceania 6,2 6,2,8 6,8

8 MACCHINE E ATTREZZATURE PER LA LAVORAZIONE DEL MARMO In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore delle Macchine e Attrezzature per la lavorazione del marmo. Inoltre viene evidenziato l andamento dell occupazione nei prossimi mesi. I dati raccolti sono sempre riferiti alla propria azienda. Le domande Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Le risposte sono state raccolte su un campione di 380 operatori del settore Macchine e Attrezzature per la lavorazione del Marmo. Alla prima domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda?, a parte una situazione evidenzia una situazione attuale di criticità elevata con un valore pari a 4,8. Con la seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi?, si nota una discreta polarizzazione dei vari mercati, con Europa,, Sud America e che prevedono una situazione stazionaria nel breve periodo. Dall altra parte l vede un leggero miglioramento, mentre Nord America e Oceania vedono una situazione in netto miglioramento già nei prossimi mesi. La terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, ci permette di apprezzare a livello globale un senso di diffuso ottimismo, infatti tutti i mercati vedono un miglioramento rispetto alla situazione odierna. I mercati più ottimisti sono il Nord e Infine viene riportata nella barra la risposta relativa al livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. In questo settore si nota come nei mercati dell Europa e del Sud America ci si aspetta nei prossimi mesi una situazione relativa al livello di occupazione in calo. Gli altri mercati sono per lo più stazionari. ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE,2,1,8 6,1 6,2 6,4,6 6,1 4,8,8 Oceania 6,2 6,0 4,8 6,8 6, 4,8 6,0 6,4 6,2 8

9 UTENSILI E PRODOTTI CHIMICI - ABRASIVI - DIAMANTATI In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore degli Utensili e Prodotti Chimici, Abrasivi, Diamantati. Inoltre viene evidenziato l andamento dell occupazione nei prossimi mesi. I dati raccolti sono sempre riferiti alla propria azienda. Le domande prevedevano una scala di Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Le risposte sono state raccolte su un campione di 344 operatori del settore degli Utensili e Prodotti Chimici, Abrasivi, Diamantati. Alla prima domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda?, si evidenzia una Con seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi?, si nota che solo in Nord America e Oceania nel breve periodo ci sarà una situazione di miglioramento. Mentre in tutti gli altri mercati si evidenzia una fiducia in contrazione nei prossimi esi. La terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, evidenzia una situazione molto differente tra i vari mercati. ad un livello di soddisfazione discreto, pari a 6,4. In Europa la situazione è in miglioramento, ma rimane con una media inferiore al 6.0. Infine viene riportata nella barra la risposta relativa al livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. In questo settore si nota come nel sud del mondo ci sia una situazione legata all occupazione in crescita con contrazione dell occupazione nei prossimi mesi. ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE,3 6,4 6,4,8 6, 4,8,4, Oceania 6,2 6,3 6, 6,4 8,1 6,4

10 UTILIZZO PRODOTTO COSTRUTTORE ARCHITETTO DESIGNER CLIENTE FINALE In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore dell Utilizzo Prodotto, inteso come costruttore, architetto, designer, cliente finale, ecc.. Inoltre viene riportato anche l andamento dell occupazione nei prossimi mesi. I dati raccolti sono sempre riferiti alla Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Alla prima domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda?, si nota una situazione rilevazione più bassa è quella dell che vede una media pari a,3. Con la seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi? notiamo situazioni molto differenti nelle varie aree geografiche analizzate. L vede una situazione a breve in netto miglioramento, così come anche l. Nel Nord America e in Sud America il livello di fiducia è stazionario, mentre in Europa si nota un leggere peggioramento. Alla terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, emerge un grado di ottimismo diffuso a livello mondiale, infatti tutti i continenti vedono nel medio/lungo periodo un miglioramento del livello di fiducia attuale. Il miglioramento più Infine viene riportata nella barra la risposta relativa al livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. Dai dati raccolti si può desumere che nel settore dell Utilizzo prodotto non ci saranno in media importanti riduzioni di occupazione, anzi, in Sud America c è la percezione che nei prossimi mesi ci sarà un forte aumento del livello di occupazione nel settore. ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE, 6,0,0 6,3 6,2 Oceania,3 6,4,1 10

11 SERVIZI ASSOCIAZIONI RICERCA STAMPA SPECIALIZZATA In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore dei Servizi legati al mondo del marmo (associazioni, ricerca, stampa specializzata, ecc.). Inoltre viene riportato anche l andamento dell occupazione nei prossimi mesi. I dati raccolti sono sempre riferiti alla propria azienda. Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Le risposte sono state raccolte su un campione di 222 operatori dei Servizi legati al mondo del marmo. Dalla prima domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda? emerge una situazione America e Oceania hanno un indice di soddisfazione sulla situazione attuale positivo che si attesta sul 6,8. L Europa ha una media pari a,8. Si distanzia con una media pari a,0 l. Alla seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi? nel breve periodo è interessante notare che a parte l indice si posiziona su un valore molto basso pari a 4,. Con la terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, per quello che riguarda questa analisi si può notare nuovamente che e Oceania sono molto positive, la stessa ritorna con un valore superiore al 6. Il Nord America ha un grado aumento, portando il valore della fiducia a medio/lungo termine pari a 6,3. Infine viene riportata nella barra la risposta relativa al livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. Per quello che riguarda l occupazione è importante notare come il Sud America vede nei prossimi mesi un forte aumento dell occupazione nel settore dei Servizi. Mentre, Europa e Oceania vedono una situazione in contrazione. ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE,8 6,3 6,4, Oceania 6,8 6,,0 4, 4,3 6,1 6,8 11

12 AGGLOMERATI In questa pagina sono riportate le risposte alle domande dell indagine che intendono rilevare il livello di fiducia attuale e le aspettative per i prossimi 12 e esi per il settore degli Agglomerati. Inoltre viene riportato anche l andamento dell occupazione nei prossimi (molto alto) dove indica la neutralità. Questo ci permette di avere una visione globale della situazione attuale, delle aspettative a breve termine e a medio/lungo termine. Dall analisi non risultano rilevazioni per e Oceania sufficienti per garantire una analisi statisticamente rilevante. Con la prima domanda Qual è il suo grado di soddisfazione sull attuale andamento della Sua Azienda?, si nota una situazione Alla seconda domanda Qual è il suo grado di fiducia nei prossimi esi? notiamo in media una situazione che attesta la fiducia attuale, che resta molto elevata in America ed (anche se in questo secondo caso c è un calo). L Europa vede un indice di fiducia in riduzione nei prossimi esi. Il Sud America vede una forte riduzione passando a,0. La terza domanda Qual è il suo grado di fiducia nel prossimi esi?, ci permette di avere una visione più a medio/lungo Infine viene riportata nella barra la risposta relativa al livello di occupazione atteso nei prossimi mesi all interno della propria azienda. In generale emerge una situazione di stagnazione dell occupazione nel breve periodo in Europa, mentre si registra un leggero aumento in e Sud America. ANDAMENTO SODDISFAZIONE, FIDUCIA E OCCUPAZIONE,6 8,,0 6,0,,0,8 12

13 PRINCIPALI MERCATI E SETTORI LISTA DEI PRINCIPALI MERCATI DOVE SI RITIENE INTERESSANTE INVESTIRE Numero di citazioni su 3384 risposte a questa domanda L indagine prevedeva la domanda: Quali sono i 3 principali mercati dove ritiene interessante investire nel prossimo futuro?. Dall analisi delle risposte risulta importante vedere come il paese più interessante è la Russia con 348 citazioni, seguito dalla Cina, dal Brasile e dall India. Quindi si denota come le economie del BRIC siano ancora un punto di riferimento fondamentale del settore. Emerge 10 nazioni Russia China Brazil India USA Italy Saudi Arabia Germany Turkey France UAE UK Australia South Canada Egypt Mexico Indonesia Iran Argentina PRINCIPALI MERCATI DOVE INVESTIRE IN FUTURO PER SINGOLE CATEGORIE È stato possibile rispondere alla domanda indicando 3 paesi. Tra parentesi è indicata la percentuale di risposte. Abbiamo poi segmentato l analisi per singoli settori di business, ritenendo molto importante per ogni operatore sapere dove i propri competitor pensano si svilupperà il mercato nel prossimo futuro. Se ai primi posti vediamo una permanenza dei paesi del BRIC con dati comunque rilevanti anche per USA e Italia, è interessante notare che anche in questo caso l Arabia Saudita appare in ogni settore nella lista dei Top10. Accanto alla nazione abbiamo riportato il valore in termini percentuali rispetto al numero totale di risposte ricevute per ogni intervistato dare 3 risposte). Questo indice percentuale (tra parentesi) ci riassume quanto effettivamente ogni Paese è considerato per ogni singolo settore. Si nota che nelle prime 3 posizioni abbiamo sempre percentuali superiori ad un quarto degli operatori intervistati, andando così a dare una discreta certezza su effettivamente quale sia l interesse per quelle determinate aree geografiche. BLOCKS AND ROUGH STONE MARBLE, PROCESSED STONE AND DESIGN MACHINES AND EQUIPMENT TOOLS AND CHEMICALS PRODUCT USE SERVICES AGGLOMERATES 1 Russia (38,4) Brazil (32,8) Brazil (32,3) China (31,1) 2 Russia (40,) Russia (28,1) Italy (32,3) India (31,6) 3 India (26,4) Russia (2,1) India (23,8) Russia (31,6) 4 Brazil (2,3) India (24,1) China (24,2) India (26,4) Russia (23,8) Italy (21,0) Brazil (21,2) Turkey (24,2) USA (23,8) 6 USA (18,8) Italy (24,2) Italy (23,0) Germany (20,3) Italy (22) Canada (23,4) 7 Saudi Arabia (1) Saudi Arabia (20,1) Saudi Arabia (23,0) 8 UAE (11,6) Italy (16,8) Saudi Arabia (16,2) Saudi Arabia (14,3) Germany (16,) China (1,8) 9 Germany (10,8) UAE (12,4) Egypt (1,0) Germany (1,3) France (13,1) France (14,6) Australia (11,8) 10 France (8,0) UK (11,2) Germany (11,4) Iran (11,1) Australia (11,0) Australia (11,0) France (11,0) 13

14 SETTORI DI MERCATO ANALISI SETTORI DI MERCATO PIÙ INTERESSANTI PER IL FUTURO All interno dell indagine è stata posta la seguente domanda: Qual è il mercato che vede come maggiormente interessante nel prossimo futuro? dove per mercato abbiamo inteso i seguenti settori di interesse: Ritenendo anche in questo caso che fosse interessante suddividere le risposte per ogni categoria identificata all interno della filiera del marmo, quello che emerge è una situazione abbastanza differente. Infatti il settore Residenziale risulta praticamente essere sempre al primo posto per le diverse categorie, ma con percentuali molto e Prodotti Chimici, Abrasivi, Diamantati vede al primo posto il settore Turistico (Hotel e Resorts), che invece in generale ha una percentuale inferiore al mondo residenziale. Risulta comunque molto interessante vedere come la nicchia dei negozi, intesi come Show Room, per quanto possa essere limitata in termini numerici, riscontra l interesse di tutti gli operatori, in particolar modo gli Agglomerati. RESIDENTIAL (HOUSES, HOMES, CONDOS) HOTEL & RESORTS PUBLIC SECTOR (PUBLIC AND INFRASTRUCTURAL WORKS) SHOPS AND SHOW ROOMS (INTERIOR DESIGN TRADE INDUSTRY) NON-RESIDENTIAL (OFFICES, FACTORIES, ETC) Blocks and Rough Stone Marble, Processed Stone and Design Machines and Equipment Product use Services Tools and Chemicals Agglomerates Total 14

15 ANDAMENTO DEI PREZZI E COSTO DEL DENARO ANALISI ANDAMENTO PREZZI D ACQUISTO / PREZZI DI VENDITA NEL TRIMESTRE PASSATO L andamento dei prezzi è una variabile decisamente importante da monitorare nell attuale congiuntura mondiale. Infatti si nota in quasi tutti i settori che il prezzo di acquisto è rimasto stabile o in leggera decrescita, mentre il prezzo di vendita è sempre diminuito in modo maggiore, questo porta ad una ovvia considerazione che prevede una riduzione dei margini per tutti gli operatori ed in modo generalizzato a livello globale, pur con discrete differenze da continente a continente e di settore in settore. Blocks and Rough Stone Marble, Processed Stone and Design,1,8 4,3,3,6,4,4,1 4,8 4, 4,2 Machines and Equipment,3,1, 4,,2 4,6,3,8 Tools and Chemicals 4,,3,1 4,6 Services 4,, 6,6 4, 4,3 4,3 6,1 4,3,1,4 4,8,6 4,3,2 Product use 4,6 4,2,6, 4,4 4,3,2 4, 4,,3 4,,8 4, 4,3 Agglomerates 4,2,8 6,3 4,3 A Andamento prezzi d Acquisto nel trimestre passato,3 A Andamento prezzi di Vendita nel trimestre passato 4,4 Scala da 1= forte calo; 9= forte crescita 4, 4,3 1

16 ANDAMENTO COSTO DEL DENARO Considerando il momento di profonda trasformazione dell interno settore, dato anche dalla crisi globale, ma soprattutto dalla complessità nella reperibilità di finanziamenti in certe aree del mondo, è stato richiesto agli intervistati di dare una opinione per quanto riguarda il rapporto con il credito, inteso come costo del denaro in termini di variazione sullo stesso periodo dell anno scorso. un costoso rapporto con il credito. È interessante notare come nel continente africano la situazione è decisamente più polarizzata con situazioni molto positive e situazioni molto negative. Particolarmente significativa la situazione dell Oceania, dove emerge una situazione prevalentemente neutrale. 28,1 Oceania a 0% 20% 40% 60% 80% 100% 0% Expensive Neutral Cheap L analisi sul costo del denaro è stata poi ricondotta per settori differenti di attività, qui si nota come la sofferenza è più diffusa, con una situazione difficile in particolar modo per il settore delle Macchine e Prodotti per la lavorazione del marmo (questo dato ovviamente è influenzato dalla provenienza geografica, che nel caso specifico è prevalentemente europea). Blocks and Rough Stone Marble, Processed sed Stone and Design Machines and Equipment for processing Tools ols and Chemicals, Abrasives, Diamond Product use Services es Agglomerates 0% 20% 40% 60% 80% 100% 0% Expensive Neutral Cheap LIQUIDITÀ DEL TRIMESTRE PASSATO Al fine di avere una panoramica più dettagliata sulla congiuntura finanziaria, abbiamo chiesto agli intervistati di dare una valutazione sul grado di liquidità economica aziendale nel corso del trimestre precedente. Si nota anche in questo caso come risulti una grande differenza tra la situazione europea e tutto il resto del mondo. Oceania a 0% 20% 40% 60% 80% 100% 0% Negative Neutral Positive 16

17 TEMPI DI INCASSO Al fine di completare l analisi della congiuntura finanziaria del settore, è stata posta la seguente domanda: Gli incassi rispetto ai termini di pagamento pattuiti sono? Anche in questo caso come nei casi precedenti si nota come la situazione degli incassi in Europa sia particolarmente critica per Oceania a 0% 20% 40% 60% 80% 100% 0% Critical Irregular Regular La stessa analisi condotta per tipologie differenti di settori evidenzia una criticità diffusa (anche in questo caso è influenzata dalla quantità di risposte provenienti dal continente europeo), dove ad avere una situazione critica sono principalmente il settore dei Utensili e Prodotti Chimici, Abrasivi, Diamantati, seguiti dal settore delle Macchine e Attrezzature per la lavorazione del marmo. Blocks and Rough Stone Marble, Processed sed Stone and Design Machines and Equipment for processing Tools ols and Chemicals, Abrasives, Diamond Product use Services es Agglomerates 0% 20% 40% 60% 80% 100% 0% Critical Irregular Regular TEMPI DI PAGAMENTO Per comprende al meglio come si sviluppa a livello internazionale nella filiera del marmo l andamento dei tempi di pagamento, è stata posta la seguente domanda: I tempi di pagamento medi giorni, 10 giorni e più di 10 giorni. Il grafico seguente mostra come siano estremamente differenti le modalità di pagamento tra i differenti continenti: Oceania a 0% 20% 40% 60% 80% 100% 0% 30 days 60 days 90 days 120 days 10 days more Ancora una volta l Europa è il mercato dove emerge una situazione critica, ovvero dove i tempi di incasso sono mediamente più

18 COMMERCIO INTERNAZIONALE All interno dell indagine è stato studiato anche il livello dell internazionalizzazione attraverso la domanda: Qual è la percentuale di fatturato che la Sua azienda vende all estero?, dando poi varie opzioni di risposta, riportate nella tabella sottostante. Quello che risulta è una fotografia del livello di internazionalizzazione del settore, che denota importanti differenze tra i vari continenti.,!sia RISULTA ESSERE L AREA MONDIALE COME LA MAGGIORE PERCENTUALE DI AZIENDE hinternazionalizzatev DOVE ADDIRITTURA IL DELLE AZIENDE INTERVISTATE SVILUPPA OLTRE IL DEL PROPRIO FATTURATO ALL ESTERO Percentuale media di fatturato derivante dal commercio con l estero a Af fririca caa Euro Eu rope ro pee North Am America mer eric icaa ic South Sout So uth th Am Amer America eric er icaa ic Oceania Ocea Oc eani ea niaa ni 0% 20% 20 % 40% 40 % 60% 60 % 8800 % 80% 0% - 20% 21% - 0% 1% - 100% % 00% % PRINCIPALI MERCATI ESTERI DI SBOCCO Al fine di approfondire l analisi sul livello di commercio internazionale delle aziende della filiera del marmo, è stata posta la domanda: Qual è il principale mercato estero in termini di fatturato attualmente nella Sua azienda?, questo per avere una specie di graduatoria per continente dei Paesi con cui si intrattengono più rapporti commerciali: 1. USA (21,3%) 2. Italy (17,4%) 3. Brazil (13,9%) 4. Canada (13,9%). China (,8%) 1. USA (21,3%) 2. Italy (17,4%) 3. Brazil (13,9%) 4. Canada (13,9%). China (,8%) 1. Germany (11,%) 2. USA (8,4%) 3. Russia (8,1%) 4. France (7,9%). China (,8%) 1. Italy (28,3%) 2. China (11,7%) 3. India (8,3%) 4. Turkey (6,7%). USA (3,3%) 1. China (16,%) 2. USA (16,1%) 3. Italy (8,9%) 4. Germany (6,8%). India (6,1%) 1. USA (32,2%) 2. Italy (14,9%) 3. China (8,%) 4. Brazil (8,%). Argentina (6,4%) Risulta evidente come i Paesi del BRIC siano quasi sempre ai primi posti di questa lista, ma è importante sottolineare come Paesi con economie più consolidate come Italia, USA e Germania siano ancora i principali attori del mercato a livello modiale. 18

19 SEMPLICITÀ NELLE RELAZIONI COMMERCIALI CON PAESI ESTERI Una volta studiata la mappa dell internazionalizzazione, abbiamo cercato di capire quanto sia complesso lavorare con i differenti Paesi, sia per area geografica, che per tipologia merceologica. Quello che ne emerge è una classifica che pone gli Stati in ordine di volume di commercio internazionale generato, e la media delle risposte alla domanda: Qual è il suo grado di semplicità, per lavorare con quel Paese? (In termini di correttezza, burocrazia e trasparenza ecc) Italy 7,1 Germany 7,8 USA 6, USA 6,7 USA 7,2 China Saudi Arabia 6,7 UK 6, Canada 6,3 Italy 7,0 India 6,4 USA 6, Spain 6, Italy,8 Brazil,6 Egypt,8 UAE 6, Germany 6,3 Brazil,7 China 4,3 Turkey 3, Turkey 6,2 Switzerland 6,2 China,2 Argentina 3, Scala da 1 (molto complesso - valore negativo) a 9 (molto semplice - valore positivo) PRINCIPALI MERCATI SUDDIVISI PER CATEGORIA E GRADO DI SEMPLICITÀ All interno dell analisi svolta si è approfondito il livello di semplicità di commercializzare con determinati Stati suddividendoli per settore come segue. Blocks and Rough Stone Marble, Processed Stone and Design Machines and Equipment China Italy USA France India,8,8 6,7,9 4,8 USA Germany Italy China France 6,4,8 6,0 6,3 Italy Germany USA Russia Saudi Arabia,9 6,2 6,1,9,7 Product use Tools and Chemicals Services Italy USA Germany Saudi Arabia China 4,1 6,4 6,4,9, Italy USA Germany Brazil India 6,0 6, 7,0 3,0 4,8 USA Italy China Australia Germany 6,3,9 6,3 6,8 6,3

20 Una iniziativa di Ente Autonomo per le Fiere di Verona -

L Osservatorio b2b di Vinitaly OUTLOOK FOCUS MERCATO

L Osservatorio b2b di Vinitaly OUTLOOK FOCUS MERCATO OUTLOOK FOCUS MERCATO N. 3 - MARZO 2015 wine2wine: il forum sul business del vino Un evento per informarsi, aggiornarsi, riflettere, ispirarsi wine2wine è la piattaforma business to business di Veronafiere

Dettagli

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014 FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DI BENI STRUMENTALI E LORO ACCESSORI DESTINATI ALLO SVOLGIMENTO DI PROCESSI MANIFATTURIERI DELL INDUSTRIA E DELL ARTIGIANATO IL SETTORE DEI BENI

Dettagli

IL MARMO ITALIANO FA TRIS: PER IL TERZO ANNO EXPORT IN AUMENTO, IL 2013 CHIUDE A 1,8 MILIARDI DI EURO (+6,6%)

IL MARMO ITALIANO FA TRIS: PER IL TERZO ANNO EXPORT IN AUMENTO, IL 2013 CHIUDE A 1,8 MILIARDI DI EURO (+6,6%) Consuntivo import/export 2013: dati nazionali e focus regionali elaborati dall Osservatorio Marmomacc su base Istat IL MARMO ITALIANO FA TRIS: PER IL TERZO ANNO EXPORT IN AUMENTO, IL 2013 CHIUDE A 1,8

Dettagli

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q4 26 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q4/6 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei. a cura di Alessandra Graziani

Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei. a cura di Alessandra Graziani Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 13 Resoconto dell Osservatorio Materiali Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei a cura di Alessandra Graziani Lucca, 26 marzo

Dettagli

L internazionalizzazione del sistema economico milanese

L internazionalizzazione del sistema economico milanese L internazionalizzazione del sistema economico milanese Il grado di apertura di un sistema economico locale verso l estero rappresenta uno degli indicatori più convincenti per dimostrare la sua solidità

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI Divisione VIII PMI e Artigianato Indagine

Dettagli

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia 2013 2014 Articolazione innovativa in progetti tematici modulati in chiave geografica, con focus sulla Potenziamento ed estensione del supporto a Rafforzamento della I CONTENUTI IN SINTESI: I PUNTI CHIAVE

Dettagli

Congresso Esportare di più si può, si deve

Congresso Esportare di più si può, si deve ICE AGENZIA PER LA PROMOZIONE ALL ESTERO E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE Congresso Esportare di più si può, si deve Lecce, 16 ottobre 2014 Giovanni Sacchi Direttore Ufficio di coordinamento

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

L ITALIA FRA ASSET STRATEGICI E CRITICITA` STRUTTURALI. Tendenze del Turismo e l opportunità BRIC ROMA, 12 FEBBRAIO 2014

L ITALIA FRA ASSET STRATEGICI E CRITICITA` STRUTTURALI. Tendenze del Turismo e l opportunità BRIC ROMA, 12 FEBBRAIO 2014 L ITALIA FRA ASSET STRATEGICI E CRITICITA` STRUTTURALI Tendenze del Turismo e l opportunità BRIC ROMA, 12 FEBBRAIO 2014 PERFORMANCE DELL` INDUSTRIA TURISTICA GLOBALE CHI SONO I BRIC? IL LORO PESO SULL

Dettagli

Target Recipients 30% 15% 14% E-Mail Circulation. Diffusione Geografica in %, 40,3 28,9 21,6 5 4,2

Target Recipients 30% 15% 14% E-Mail Circulation. Diffusione Geografica in %, 40,3 28,9 21,6 5 4,2 èla rivistadi riferimentoper ilcompartotecno-lapideointernazionalee la piùpreziosafonted informazioniper quanto accade a livello settoriale. Informazioni complete dall Italia e dall estero riguardanti

Dettagli

STRATEGIE COMMERCIALI

STRATEGIE COMMERCIALI STRATEGIE COMMERCIALI Le differenti strategie tra Mercato Italia e Estero di Michele Ghibellini ORIGINI AZIENDA Fondate nel 1948 da Airaghi Ezio con l obiettivo di progettare e produrre macchine e ricambi

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE Le attese delle P.M.I. MARZO 2014

INTERNAZIONALIZZAZIONE Le attese delle P.M.I. MARZO 2014 INTERNAZIONALIZZAZIONE Le attese delle P.M.I. MARZO 2014 Obiettivi della ricerca 2 L Istituto di ricerca Quaeris ha condotto una WEB Survey per raccogliere i dati utili per l analisi sull internazionalizzazione

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

PIANO PROMOZIONALE 2015

PIANO PROMOZIONALE 2015 PIANO PROMOZIONALE 2015 IL PROGRAMMA TEMPORALE Definizione Piano Raccolta proposte estero Concertazione Approvazione Piano* Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre * Perché il Piano sia

Dettagli

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo CONGIUNTURA AREA PELLE Servizio Economico 2015 I TRIMESTRE Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo SINTESI MATERIA PRIMA PREZZI L andamento dei listini nel primo trimestre

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015

L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015 Maggio 2015 L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015 Presentazione Rapporto UNIDI definitivo sul mercato 2013 e stima 2014 Il progetto KEY-STONE Presentazione rapporto sul periodo

Dettagli

Opportunità di crescita internazionale per la Pellicceria Italiana

Opportunità di crescita internazionale per la Pellicceria Italiana Opportunità di crescita internazionale per la Pellicceria Italiana Il mercato della Pellicceria Italiana ha raggiunto un plateau nell ultimo periodo dovuto principalmente ad un consumo interno stabile

Dettagli

WINE TECHNOLOGY SHOW. 11 15 SetteMbre 2O17

WINE TECHNOLOGY SHOW. 11 15 SetteMbre 2O17 WINE TECHNOLOGY SHOW I N M U N I C H 11 15 SetteMbre 2O17 World s Leading Trade Fair for the Beverage and Liquid Food Industry Production + Filling + Packaging + Marketing Messe München drinktec.com/simei

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Osservatorio turistico della provincia di Pavia INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Settembre 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

SIAB TECHNO - BAKE EXHIBITION A IBA: L ECCELLENZA ITALIANA INCONTRA IL MONDO

SIAB TECHNO - BAKE EXHIBITION A IBA: L ECCELLENZA ITALIANA INCONTRA IL MONDO SIAB TECHNO - BAKE EXHIBITION A IBA: L ECCELLENZA ITALIANA INCONTRA IL MONDO La rassegna veronese dedicata alle tecnologie, materie prime, semilavorati per la produzione di pane, pasticceria, pizza e pasta

Dettagli

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese 06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese Gli obiettivi specifici per favorire lo sviluppo internazionale delle imprese sono stati: 1. assistere le piccole e medie imprese nella loro attività

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO del LINEA D AZIONE 6 SCHEDA PROGETTO n. 6.3 PROGRAMMA DI SVILUPPO del TITOLO DEL PROGETTO PROGRAMMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO. Pagina 1 di 7 del

Dettagli

Ricerca globale Zurich Rischi per le piccole e medie imprese

Ricerca globale Zurich Rischi per le piccole e medie imprese Ricerca globale Zurich Rischi per le piccole e medie imprese 2 novembre 20 Indice Introduzione Metodologia pag. Dimensioni del campione pag. 4 Struttura del campione pag. Risultati Sintesi pag. Risultati

Dettagli

Assemblea Ordinaria Annuale UNICOM Unione nazionale imprese di comunicazione

Assemblea Ordinaria Annuale UNICOM Unione nazionale imprese di comunicazione Assemblea Ordinaria Annuale UNICOM Unione nazionale imprese di comunicazione Roma 16 maggio 2014 Roberto Luongo Direttore Generale ICE-Agenzia www.ice.gov.it 1 Esportazioni Importazioni Quote di mercato

Dettagli

Q1 2008. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2008. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 28 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/8 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

IL PRESENTE RAPPORTO E STATO ELABORATO CON LE INFORMAZIONI DISPONIBILI AL 16 dicembre 2004 DA:

IL PRESENTE RAPPORTO E STATO ELABORATO CON LE INFORMAZIONI DISPONIBILI AL 16 dicembre 2004 DA: Istituto nazionale per il Commercio Estero PROMETEIA S.R.L. Evoluzione del commercio con l estero per aree e settori Gennaio 2005 PROMETEIA S.R.L. Via G. Marconi, 43 40122 Bologna 051-6480911 fax 051-220753

Dettagli

FEM, Gruppo di lavoro Macchine

FEM, Gruppo di lavoro Macchine FEM, Gruppo di lavoro Macchine Il settore delle macchine industriali, o dei Beni strumentali, si compone di 10 comparti organizzati nella Federazione nazionale delle Associazioni dei produttori di Beni

Dettagli

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Clima sempre cauto: SI al bonus lettura per rilanciare la cultura del Paese. NO all esplosione dei costi energetici. Il deprezzamento

Dettagli

Vendere per crescere. Il caso della vendita di diritti di edizione nell editoria per ragazzi

Vendere per crescere. Il caso della vendita di diritti di edizione nell editoria per ragazzi Vendere per crescere. Il caso della vendita di diritti di edizione nell editoria per ragazzi Giovanni Peresson (giovanni.peresson@aie.it) Elisa Molinari (elisa.molinari@ediser.it) La compravendita di diritti

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo COMUNICATO STAMPA Settimo Rapporto UniCredit sulle Piccole Imprese La ricerca di nuovi mercati: la sfida delle piccole imprese fra cambiamento e tradizione Presentato a Roma, lo studio è stato dedicato

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

Commento ai grafici: l analisi viene condotta su un totale di 215 imprenditori e manager d azienda.

Commento ai grafici: l analisi viene condotta su un totale di 215 imprenditori e manager d azienda. RISULTATI SURVEY INTERNATIONAL MANAGEMENT Luglio 2013 Premessa: l Area Executive Education della Fondazione CUOA ha lanciato un indagine per analizzare i fabbisogni formativi di imprenditori, manager e

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

FATTI& CIFRE. Homo faber fortunae suae. www.autopromotec.it. 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico

FATTI& CIFRE. Homo faber fortunae suae. www.autopromotec.it. 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico Prefazione All interno di Fatti&Cifre sono stati raccolti tutti i numeri della rassegna Autopromotec, che anche per questa

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY 1 Quasi dimezzate rispetto al 2009 le imprese che considerano la Corporate Responsibility come parte integrante della

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008 Parmalat consegue un EBITDA di 330,5 milioni di euro al lordo delle differenze cambio e 316,3 milioni di

Dettagli

Le Indagini di T.R.A.V.E.L. EXPO. La dimensione turistica ed economica di Expo 2015: una sintesi basata sui dati di consuntivo

Le Indagini di T.R.A.V.E.L. EXPO. La dimensione turistica ed economica di Expo 2015: una sintesi basata sui dati di consuntivo Le Indagini di T.R.A.V.E.L. EXPO. La dimensione turistica ed economica di Expo 2015: una sintesi basata sui dati di consuntivo Il team di T.R.A.V.E.L.-EXPO, Gennaio 2016 Risultati delle rilevazioni condotte

Dettagli

Introduzione: uno strumento completo 3. Il comparto delle costruzioni 4

Introduzione: uno strumento completo 3. Il comparto delle costruzioni 4 INDICE Introduzione: uno strumento completo 3 Il comparto delle costruzioni 4 Le aziende del comparto dell involucro edilizio 6 SERRAMENTISTI 7 COSTRUTTORI DI FACCIATE 9 L andamento del mercato 2011 SERRAMENTISTI

Dettagli

INDAGINE TELEMARKETING

INDAGINE TELEMARKETING INDAGINE TELEMARKETING INTRODUZIONE L indagine è stata effettuata, mediante intervista telefonica, dalla società Telemarketing per conto dell Area Internazionalizzazione di Assolombarda nel periodo -settembre

Dettagli

CONFERENZA STAMPA ANIMA 15 DICEMBRE 2015 ALBERTO CAPRARI PRESIDENTE ANIMA

CONFERENZA STAMPA ANIMA 15 DICEMBRE 2015 ALBERTO CAPRARI PRESIDENTE ANIMA CONFERENZA STAMPA ANIMA 15 DICEMBRE 2015 ALBERTO CAPRARI PRESIDENTE ANIMA 2 CONFERENZA STAMPA ANIMA 15 DICEMBRE 2015 ANIMA E LA FONDERIA NAPOLEONICA 3 CONFERENZA STAMPA ANIMA 15 DICEMBRE 2015 IL PROGRAMMA

Dettagli

GRS srl, Venezia 2013 PROGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION ANALYSIS GLUTEN FREE EXPO BRESCIA

GRS srl, Venezia 2013 PROGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION ANALYSIS GLUTEN FREE EXPO BRESCIA PROGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION ANALYSIS GLUTEN FREE EXPO BRESCIA INDICE Introduzione metodologica Analisi Feedback Visitatori Analisi Feedback Espositori Approfondimento Allestimento e Logistica IL

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 7 Maggio 2015 La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale

Dettagli

Rapporto ricerca sull internazionalizzazione delle imprese. Febbraio 2013

Rapporto ricerca sull internazionalizzazione delle imprese. Febbraio 2013 Rapporto ricerca sull internazionalizzazione delle imprese Febbraio 2013 Le Key questions Key question 1:Quali sono le modalità di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane? Key question

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

SINTESI INIZIATIVE PIANO ATTUATIVO 2015

SINTESI INIZIATIVE PIANO ATTUATIVO 2015 SINTESI INIZIATIVE PIANO ATTUATIVO 2015 Iniziativa n.1 Partecipazione alla Fiera agroalimentare Tutto Food 2015 Milano Data prevista di svolgimento 3-6 Maggio 2015 Italia Europa, Nordamerica, Estremo Oriente

Dettagli

Assemblea Pubblica ANFIA

Assemblea Pubblica ANFIA Assemblea Pubblica ANFIA Relazione del Presidente Eugenio Razelli Roma, 27 settembre 2010 Assemblea Pubblica ANFIA 1 La nostra idea di assemblea aperta... SERVIZI UTILIZZATORI FINALI DELLA MOBILITA IMPRESE

Dettagli

PMI: il punto sull attività negli ultimi 12 mesi Ricerca Zurich sulle PMI - 2014

PMI: il punto sull attività negli ultimi 12 mesi Ricerca Zurich sulle PMI - 2014 PMI: il punto sull attività negli ultimi mesi Ricerca Zurich sulle PMI - 20 1 settembre 20 Indice Introduzione Metodologia pag. 3 Struttura del campione pag. Risultati Sintesi pag. Risultati per regione

Dettagli

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L Ordine degli architetti di Varese è interessato a sviluppare a) un ciclo di incontri di formazione sulle tematiche dell internazionalizzazione da offrire

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 3 Marzo 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

Ricerca di Mercato Enerpoint «Fotovoltaico Quale futuro?» Luglio 2013

Ricerca di Mercato Enerpoint «Fotovoltaico Quale futuro?» Luglio 2013 Ricerca di Mercato Enerpoint «Fotovoltaico Quale futuro?» Luglio 2013 Enerpoint, top player del fotovoltaico ed attiva nel settore dal 2001, ha realizzato nel mese di giugno 2013 un indagine di mercato

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

Introduzione: uno strumento completo 3

Introduzione: uno strumento completo 3 INDICE Introduzione: uno strumento completo 3 Le aziende del comparto dell involucro edilizio COSTRUTTORI DI SERRAMENTI 4 COSTRUTTORI DI FACCIATE 6 PRODUTTORI DI SISTEMI 8 PRODUTTORI DI ACCESSORI 11 Cambiamenti

Dettagli

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte EDIZIONE 16 prima parte SETTEMBRE La voce di Databank 2012 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata ABBIGLIAMENTO INFANTILE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE

Dettagli

Un settore d eccellenza

Un settore d eccellenza Abitare Un settore d eccellenza Il Sistema Abitare Italia rappresenta una sintesi felice di diversi settori merceologici caratterizzati da un elevato contenuto qualitativo sia di prodotto che di processo.

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

COMUNICATO STAMPA del 19 settembre 2008

COMUNICATO STAMPA del 19 settembre 2008 La situazione dell'import/export della provincia di Ancona del 1 semestre 2008 fotografata dalla Camera di Commercio di Ancona IN FLESSIONE LE ESPORTAZIONI PROVINCIALI (-13,9%) IN DIFFICOLTA LA MECCANICA,

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Osservatorio Nazionale sul credito per le PMI. Report 3 Trimestre 2012

Osservatorio Nazionale sul credito per le PMI. Report 3 Trimestre 2012 Osservatorio Nazionale sul credito per le PMI Report 3 Trimestre 2012 Novembre 2012 INDICE Struttura dell Osservatorio nazionale sul credito per le PMI... Fonti... Executive Summary... Parte I... Analisi

Dettagli

NIL GRUPPO ASSITECA MISURA

NIL GRUPPO ASSITECA MISURA ewsletter ANNO VIII - NUMERO 33 NIL GRUPPO MISURA L INDICE DI FIDUCIA DELLE IMPRESE ITALIANE NELLE ASSICURAZIONI Il broker di assicurazioni è per definizione un professionista al servizio del Cliente,

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di GEWISS SPA approva la relazione finanziaria semestrale 2008

Il Consiglio di Amministrazione di GEWISS SPA approva la relazione finanziaria semestrale 2008 COMUNICATO STAMPA del 27 agosto 2008 - Cenate Sotto (BG) OBBLIGHI INFORMATIVI VERSO IL PUBBLICO PREVISTI DALLA DELIBERA CONSOB N. 11971 DEL 14.05.1999 E SUCCESSIVE MODIFICHE www.gewiss.com Il Consiglio

Dettagli

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO.

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. ANFAO NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. STATI UNITI, FRANCIA, GERMANIA, SPAGNA, INGHILTERRA, PAESI EMERGENTI: QUESTI

Dettagli

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES Pier Francesco Asso ECONOMIA SICILIANA Si illustrano alcuni risultati del IV rapporto di ricerca della Fondazione RES dedicato

Dettagli

Comunicato Stampa. Cresce nel mondo il piacere e la voglia di Cucinare. Una ricerca GfK in occasione di Expo.

Comunicato Stampa. Cresce nel mondo il piacere e la voglia di Cucinare. Una ricerca GfK in occasione di Expo. Comunicato Stampa Milano, 20 Maggio 2015 Ufficio Stampa GfK Italia: Vitalba Paesano GfK Italia via Tortona, 33 20144 Milano M +39 338 93.83.436 vitalba.paesano@gfk.com Cresce nel mondo il piacere e la

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE AREA PELLE

NOTA CONGIUNTURALE AREA PELLE NOTA CONGIUNTURALE AREA PELLE II trimestre 2006 LINEAPELLE S.p.A. Via Brisa, 3 20123 Milano Tel. +39-02880771.1 - Fax +39-02865732 E-mail: economic@lineapelle-fair.it Internet: www.lineapelle-fair.it C.F.

Dettagli

OSSERVATORIO PERMANENTE

OSSERVATORIO PERMANENTE DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM OSSERVATORIO PERMANENTE SUL TRASPORTO CAMIONISTICO IL TRASPORTO CAMIONISTICO DI MERCI IN INTERPORTO BOLOGNA

Dettagli

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano)

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano) Tendenze in atto e prospettive per il futuro Luca Zanderighi (Università di Milano) Milano, 6 giugno 2012 Schema dell intervento La situazione internazionale L Italia di fronte a una svolta: prospettive

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

Ulisse per le vendite all estero

Ulisse per le vendite all estero 1Sistema Informativo Ulisse per le vendite all estero Gennaio 2014 PER CONOSCERE I MERCATI ESTERI DI VENDITA E DI APPROVVIGIONAMENTO 2Sistema Informativo, In un contesto di forti cambiamenti dell ambiente

Dettagli

IL PROGETTO emarketservices

IL PROGETTO emarketservices Centro Studi SCiNT IL PROGETTO emarketservices Otranto, 14 giugno 2003 emarket Services Italia 5^modulo d.ssa S. Mussolino (ICE) Scaletta intervento 1. Cos è il progetto emarket Services 2. Ruolo degli

Dettagli

DNV GL - BUSINESS ASSURANCE

DNV GL - BUSINESS ASSURANCE Executive summary DNV GL - BUSINESS ASSURANCE SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Sommario Introduzione Metodologia e campione della ricerca Analisi dello scenario attuale Gestione della salute e sicurezza sul

Dettagli

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013 Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive summary Febbraio 2013 1 Finalità dell Osservatorio 3 Contenuto e metodologia dell indagine 3 Composizione del campione

Dettagli

PROGETTO PROMOZIONALE STRATEGICO 1

PROGETTO PROMOZIONALE STRATEGICO 1 Titolo Progetto Settori Merceologici Destinatari dell intervento Tipologia di Intervento Allegato 1 a D.D. n. 690 del 29/11/2013 PROGETTO PROMOZIONALE STRATEGICO 1 SCHEDA SINTETICA PROMOZIONE DEI PRODOTTI

Dettagli

IL FUTURO. DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo. II Edizione

IL FUTURO. DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo. II Edizione DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo II Edizione 3 2 chi siamo p 3 l' INDAGINE p 4 SCENARIO p 6 LA VENDITA previsioni CONCLUSIONI p14 p20 p24 3 Chi siamo AIGO è una società di consulenza in marketing e comunicazione

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Indagine sulle micro, piccole e medie imprese: sintesi dei principali risultati

Indagine sulle micro, piccole e medie imprese: sintesi dei principali risultati Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le Piccole e Medie Imprese ex Div. VIII PMI e artigianato Indagine sulle micro, piccole e medie imprese:

Dettagli

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato.

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, la nuova piattaforma fieristica B2B dedicata ai sistemi

Dettagli

21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME

21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME CRESME 21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME LO SCENARIO DI MEDIO PERIODO 2013-2017 Novembre, 2013 INDICE INTRODUZIONE: 1. L ECONOMIA: SCENARIO MONDIALE 2013-2015 1.1. CRESCITA ECONOMICA GLOBALE:

Dettagli

Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali

Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali SCHEDA CASOTTI Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali Il commercio internazionale 15,0 10,0 Scambi manifatturieri e PIL mondiale (var. annua a prezzi costanti) var.

Dettagli

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro...

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro... Indice Situazione economica internazionale... 2 Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4 Regional Competitiveness Index... 6 Mercato del Lavoro... 7 Cassa Integrazione Guadagni... 10 Il credito alle imprese...

Dettagli

ATTIVITA PROMOZIONALE ICE 2015-16. Milano, 25 febbraio 2015

ATTIVITA PROMOZIONALE ICE 2015-16. Milano, 25 febbraio 2015 ATTIVITA PROMOZIONALE ICE 2015-16 Milano, 25 febbraio 2015 Attività promozionale ordinaria 2015 LE RISORSE PER AREE GEOGRAFICHE ATTIVITA' PLURIPAESE (1) 22% AFRICA 3% ASIA PACIFICO 21% ATTIVITA' DI SUPPORTO

Dettagli

SPEAKER: Merlo Alessandro INTERVENTO: Requisiti di internazionalizzazione dei fornitori della Grande Distribuzione

SPEAKER: Merlo Alessandro INTERVENTO: Requisiti di internazionalizzazione dei fornitori della Grande Distribuzione SPEAKER: Merlo Alessandro INTERVENTO: Requisiti di internazionalizzazione dei fornitori della Grande Distribuzione 3 I due temi di oggi Internazionalizzazione e promozione all estero delle micro, piccole

Dettagli

L innovazione e l internazionalizzazione del turismo in Puglia nel 2013

L innovazione e l internazionalizzazione del turismo in Puglia nel 2013 L innovazione e l internazionalizzazione del turismo in Puglia nel 2013 Misurare in tempo reale la competitività della destinazione Puglia e monitorare le variazioni quali/quantitative dei flussi turistici

Dettagli