Relazioni triennali attività scientifica professori associati - art. 18 DPR 382/80

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazioni triennali attività scientifica professori associati - art. 18 DPR 382/80"

Transcript

1 Relazioni triennali attività scientifica professori associati - art. 18 DPR 382/80 Prof.ssa Antonella Angelini Prof. Fabrizio Bientinesi Prof.ssa Annetta Maria Binotti Prof.ssa Mariacristina Bonti Prof.ssa Laura Carosi Prof. Marco Giannini Prof.ssa

2 RELAZIONE SULL ATTIVITA SCIENTIFICIA RELATIVA AL TRIENNIO GENNAIO 2012/DICEMBRE 2014 Prof.ssa Antonella Angelini Professore associato SECS-P08 (Economia e gestione delle imprese) Durante il triennio la sottoscritta ha portato avanti la propria attività di ricerca su alcune tematiche di rilievo della disciplina di appartenenza che si sono poi tradotte in alcune pubblicazioni scientifiche. Altre sono invece ancora in fase di referaggio o di scrittura. La prima tematica presa in esame riguarda il collegamento tra strategia innovativa e performance di valore, soprattutto nell ambito delle imprese di piccole e medie dimensioni. Questa attività di ricerca si è conclusa con la pubblicazione di una monografia dal titolo Opzioni strategiche e creazione di valore nelle PMI, Pisa University Press, La seconda tematica rientra nell ambito del Marketing relazionale e riguarda, nello specifico, le attività di Customer relationship management (CRM). Tale tema è stato analizzato nell ambito delle strutture alberghiere al fine di individuarne potenzialità e limiti in questo specifico contesto settoriale. E stata condotta una analisi empirica svolgendo una survey supportata dall Associazione Italiana Confindustria Alberghi. Quest ultima ha inviato ai suoi membri, tramite , l invito a compilare il questionario elaborato ad hoc per l indagine. Di seguito i dati sono stati raccolti, elaborati e analizzati all interno di un framework teorico che mette in relazione le risorse, gli effetti e le performance delle attività di CRM. I risultati di questo studio sono stati riportati in un articolo, scritto insieme alla dott.ssa Maria Zifaro dell Università di Pisa, dal titolo Organizational implications and

3 value of CRM initiatives in the hotel. Tale lavoro è stato presentato al convegno internazionale «16 th Toulon-Verona Conference che si è svolto in Slovenia, presso l Università di Lubiana, il August Il terzo filone di ricerca su cui converge l attività scientifica riguarda la valutazione della qualità dei servizi. La sottoscritta ha svolto uno studio finalizzato a mettere in relazione le determinanti della qualità del servizio e le performance ottenute dai promotori finanziari di Allianza Bank F.A. A questo scopo è stata utilizzata una metodologia che fa riferimento al modello Servqual (con gli opportuni adattamenti) e ad un indicatore di performance costruito utilizzando specifici input relativi all attività finanziaria in esame. I risultati di questo studio sono stati illustrati nell articolo Service quality and profitability. An empirical study about clients and financial advisors of the Allianz Bank F.A, scritto insieme alla dott.ssa Bianchi Martina, e presentato al 13th International Conference of the Society for Global Business & Economic Development dal titolo Managing the "Intangibles": Business and Entrepreneurship Prospectives in a Global Context, tenutosi presso l Università di Ancona il luglio Questo articolo è stato selezionato per lo Special Issue del convegno da parte della rivista International Journal of Management Cases. Ad oggi è in fase di referaggio l articolo Qualità del servizio e qualità della relazione. I risultati di una analisi empirica nel settore retail, Antonella Angelini, Gregorio Giovannetti. La rivista presso la quale è in corso il referaggio è Micro&Macro Marketing. Un altro articolo è stato ultimato ed è pertanto pronto per l invio ad una rivista internazionale. Tale lavoro si intitola Value co-creation and Customer Relationship Management ed è stato scritto insieme alla dott.ssa Eleonora Montanari. Pisa, 23 febbraio 2015 Antonella Angelini

4 Relazione su attività didattica e di ricerca per il triennio di Fabrizio Bientinesi, professore associato in Storia del pensiero economico, SSD: SECS-P/04; Settore concorsuale 13C1 Attività didattica I corsi tenuti nel triennio di riferimento sono stati: - Storia delle teorie dell impresa e dell organizzazione, corso di laurea triennale in Comunicazione pubblica, sociale, d impresa, Università di Pisa, aa , 4 cfu; - Storia delle teorie dell impresa e dell organizzazione, corso di laurea triennale in Economia e legislazione dei sistemi logistici, Livorno, II modulo, 3 cfu aa.aa , , , ; - Storia delle teoria finanziarie, bancarie e monetarie, corso di laurea triennale in Banca, Finanza e Mercati finanziari, 6 cfu, aa.aa , , , ; - Storia del pensiero economico, corso di laurea triennale in Economia e commercio, 6 cfu, aa.aa , , , ; - Teorie monetarie del Novecento, corso di laurea magistrale in Finanza aziendale poi corso di laurea magistrale in Banca, finanza aziendale e mercati finanziari, 6 cfu, aa.aa , , , ; - Seminario Money and Crisis: from Say to Mandelbrot, Master in Risk Management, Università di Pisa, 13 giugno 2014 Attività istituzionale - Presidente della Commissione pratiche studenti e piani di studio del Corso di laurea congiunto in Banca finanza e mercati finanziari (triennale) e Banca, borsa e assicurazioni (magistrale), Università di Pisa, dall ottobre 2010 al novembre 2013; - Presidente della Commissione pratiche studenti e piani di studio del Corso di laurea congiunto in Banca finanza e mercati finanziari (triennale) dal novembre 2013 al novembre 2014; - Presidente della Commissione pratiche studenti lavoratori della Facoltà di Economia, Università di Pisa, dal novembre 2010 al novembre 2012, dal dicembre 2012 a tutt oggi membro della stessa commissione; - Presidente del Corso di laurea magistrale in Banca, finanza aziendale e mercati finanziari, D.R. 21 novembre Relazioni e attività a convegni - Relazione Was international trade theory a wertfrei one? Three different approaches: Sismondi, Ferrara and Pareto, 18 th ESHET Conference, Lausanne (CH), May 29 th -31 st 2014; - Relazione, con Giovanni Pavanelli, Il dibattito Cabiati-Prato sul finanziamento bellico, 13th AISPE Conference Economists and the War, Pisa, December 11 th -13 th 2014; - Relazione An Austrian point of view on total war economics. Stefan Possony, 13th AISPE Conference Economists and the War, Pisa, December 11 th -13 th 2014; - Membro del Comitato scientifico e ideatore del 13th AISPE Conference Economists and the War, Pisa, December 11 th -13 th 2014

5 Pubblicazioni - Anni cruciali: l esperienza di Corbino alla Gazzetta del popolo , Libro aperto, vol. XXXIV, 2013, p ; - Una svolta difficile: il passaggio dall economia di guerra all economia di pace negli articoli di Riccardo Bachi sulla stampa quotidiana, Il Pensiero economico italiano, vol. XX, 2012, pp ; - Un liberista graduale - Scialoja giureconsulto, in: (a cura di) F. Bientinesi, G. Gioli, Antonio Scialoja. Opere, vol. 4: Scritti di politica economica durante il processo d unificazione italiana ( ), Milano, FrancoAngeli, 2013, pp. viii-xii; - (a cura di) F. Bientinesi, G. Gioli, Antonio Scialoja. Opere, vol. 4: Scritti di politica economica durante il processo d unificazione italiana ( ), Milano, FrancoAngeli, 2013, pp. xxxi- 381; - The Italian double translation of John Eliot Cairnes Principles in E. Carpi, M.E.L. Guidi (eds.), Languages of political economy. Cross-disciplinary studies on economic translations, Pisa, Pisa University Press, pp ; - (in press) La politica commerciale e gli scambi con l estero sui quotidiani nel primo ventennio del XX secolo in I grandi temi dell economia sulla stampa quotidiana (titolo provvisorio), FrancoAngeli, pp. 12. Linee di ricerca in corso di svolgimento L attività di ricerca attuale è incentrata su tre direttive principali: 1) la politica commerciale italiana fra le due guerre mondiali, come case study per la verifica delle teorie sui motivi determinanti la politica economica internazionale dei vari paesi. La ricerca è in fase molto avanzata e sono stati già presi contatti con editori internazionali; 2) l economia coloniale in Italia dalla metà dell Ottocento alla seconda guerra mondiale. La ricerca è in fase di avvio; 3) aspetti metodologici della teoria del commercio internazionale. La ricerca ha prodotto un primo draft, presentato alla conferenza Eshet di Losanna nel maggio Il draft è in fase di rielaborazione. Periodo previsto per la submission: fine 2015-inizi 2016.

6 RELAZIONE SULL ATTIVITÀ SCIENTIFICA SVOLTA DA ANNETTA MARIA BINOTTI NEL TRIENNIO GENNAIO 2011/DICEMBRE 2013 Annetta Maria Binotti, inquadrata con decorrenza 30 Dicembre 2004 nel ruolo dei professori associati della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Pisa, per il settore scientifico disciplinare SECS-P/05 ECONOMETRIA. Dipartimento di Afferenza: Dipartimento di Economia e Management, Università di Pisa. ATTIVITÀ DI RICERCA NEL TRIENNIO L attività di ricerca svolta nel triennio ha riguardato prevalentemente temi di carattere applicativo in ambito macroeconomico-monetario ed in campo finanziario. Un filone di ricerca ha riguardato l analisi dell interazione tra politica monetaria e determinazione dei salari. Il lavoro si e proposto di esplorare empiricamente l ipotesi che il mutamento dell assetto della politica monetaria, verificatosi in Italia a partire dal 1979, sia stato una delle cause della moderazione salariale, il cui avvio può essere fatto risalire ai primi anni 80 e che ha determinato quel peculiare problema italiano di bassi salari segnalato di recente dal Governatore della Banca d Italia. L ipotesi cruciale della verifica empirica è stata derivata teoricamente nell ambito di un modello di equilibrio con rigidità reali di ispirazione new-keynesian ed è stata fondata sul ruolo che la politica monetaria potrebbe avere nel modificare le relazioni di equilibrio statico del mercato del lavoro (wage-setting e price-setting). È stata operata l identificazione e la stima delle relazioni di equilibrio statico del mercato del lavoro italiano e di una Taylor rule, nell ambito di un sistema VAR cointegrato. Infine è stata condotta un analisi Markov switching dei mutamenti di regime nell intercetta del VECM. I risultati ottenuti, se da un lato confermano l esistenza di un importante break comune alla politica monetaria ed al mercato del lavoro nel passaggio dagli anni 70 agli anni 80, dall altro portano ad escludere l esistenza di regimi comuni - nel preciso senso dell analisi Markov switching nel corso degli anni 80 e 90 tra la Taylor rule da noi stimata e le equazioni del salario di domanda e di offerta. I risultati di tale ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Studi e Note di Economia, n.2/2011. Pagina 1 di 3

7 Un ulteriore filone di ricerca ha riguardato lo studio dei mercati finanziari sviluppando un lavoro i cui risultati sono stati pubblicati negli atti della 7th AFE Conference col titolo Co-breaking in the bond-equity yield equilibrium model: an empirical analysis for the United States.. In quell ambito di ricerca era stata sottoposta a test l ipotesi che esista una relazione di equilibrio tra il prezzo delle gli azioni, gli utili attesi (forward earnings) ed i tassi d interesse dei titoli di Stato a lungo termine. L analisi empirica proposta è stata condotta nell ambito dei modelli autoregressivi vettoriali non stazionari e cointegrati ed ha mostrato la validità del modello per gli Stati Uniti nel periodo I risultati del lavoro hanno consentito di chiarire le ragioni per le quali il modello non è empiricamente sostenibile per il periodo precedente gli anni 80. L analisi ha infatti evidenziato la necessità di combinare il dividend discount model di Gordon, con la relazione tra n-period coupon bond yield e one-period bond return nella nota decomposizione di Shiller. Infine, applicando anche i suggerimenti dei referee della rivista Applied Financial Economics, al quale il lavoro era stato sottoposto, è stato possibile l estensione del modello a periodi precedenti gli anni 80; pertanto, un lavoro dal titolo Markov switching analysis of the bond-equity yield equilibrium model è stato recentemente nuovamente sottoposto per la pubblicazione ad Applied Financial Economics. In una seconda, analisi sempre riguardante i mercati finanziari, ho analizzato il problema dell integrazione dei mercati finanziari nell area euro, processo previsto dopo l'unione europea. In tale ambito, oltre al problema della non stazionarietà dei dati, ho dovuto affrontare quello dei break strutturali. A tal proposito è stata intrapresa un analisi sui cambiamenti di regime, legati all'esistenza dei regimi nella volatilità delle variabili e negli aggiustamenti dei prezzi delle azioni agli squilibri di lungo periodo. Il lavoro, dal titolo Testing for the European Stock Market Integration è stato sottoposto per la pubblicazione alla rivista Review of Financial Economics. Nel triennio sono state poste le basi per la ricerca attualmente in corso. Ricerca che intende porre a confronto le capacità previsive, a diverse frequenze temporali, di alcuni modelli dinamici lineari e non lineari. Primo traguardo è quello di indagare la performance nelle previsioni "out-of-sample" per un insieme di modelli di determinazione del tasso di interesse a breve termine. Lo scopo è quello di mettere a confronto i modelli lineari standard con modelli non lineari Pagina 2 di 3

8 caratterizzati da una componente mean-reverting di lungo periodo. L analisi inizialmente utilizzerà dati mensili e riguarderà l area euro. PUBBLICAZIONI NEL TRIENNIO Pubblicazioni su riviste scientifiche 1.. La "questione dei bassi salari" in Italia: l interazione tra rigidità salariale reale e politica monetaria. Ipotesi interpretativa e verifica empirica per il periodo , (coautore: Ghiani Enrico), in Studi e Note di Economia, n.2/2011. Lavori svolti nel triennio e attualmente sottoposti per la pubblicazione su riviste 1. Markov switching analysis of the bond-equity yield equilibrium model, sottoposto nel dicembre del 2014 per la pubblicazione in Applied Financial Economics. 2. Testing for the European Stock Market Integration. Sottoposto nel gennaio del 2015 per la pubblicazione in Review of Financial Economics. Dattiloscritti e dispense ad uso didattico 1. Binotti A. M., Lezioni di Econometria. Lezioni per il Corso di INTRODUZIONE ALL ECONOMETRIA del Corso di Economia e Commercio di Pisa. Scaricabile dal portale e-learning del sito di Dipartimento (ultimo aggiornamento: Dicembre 2013). 2. Binotti A. M., Non Stazionarietà delle Serie Storiche e Metodologia dei VAR Cointegrati. Lezioni per il Corso di TIME SERIES ECONOMETRICS del Corso di Laurea Magistrale in Economics di Pisa. Scaricabile dal portale e- learning del sito di Dipartimento (ultimo aggiornamento: Novembre 2013). 3. Binotti A. M., Nuova_Sintesi_Parte_I. e Nuova_Sintesi_Parte_II. Dispense del Corso SCELTE DI PORTAFOGLIO ED ANALISI DEGLI INVESTIMENTI. Scaricabile dal portale e-learning del sito di Dipartimento (ultimo aggiornamento: Novembre 2011). Pisa, 8 Marzo 2015 Annetta Maria Binotti Pagina 3 di 3

9 PROF.SSA MARIACRISTINA BONTI RELAZIONE TRIENNALE AI SENSI DELL'ART.18 DEL DPR 382/80 GIUGNO 2011 MAGGIO 2014 L'attività di ricerca ha interessato le seguenti aree: 1) Dinamiche di sviluppo e processi di collaborazione nelle piccole e medie imprese. Lo studio delle aziende di minori dimensioni, attraverso l analisi di casi, si è focalizzato: a) sui caratteri delle dinamiche di sviluppo di tali imprese, con particolare riferimento ai temi del rapporto tra imprenditorialità e managerialità, delle competenze organizzative, dello sviluppo di processi di apprendimento, b) sullo sviluppo di network innovativi tra imprese di minore dimensioni, realizzati tramite il ricorso a relazioni intersettoriali, diadiche e di rete, analizzati nel loro impatto sui processi di apprendimento incrociato e di integrazione/combinazione delle rispettive competenze distintive. Pubblicazioni - Una, nessuna, centomila. Varietà dei percorsi di sviluppo della piccola e medie impresa, Franco Angeli, Milano, ISBN: Designing and playing coordination roles in innovation networks: evidence from Italian SMEs, (coautori Enrico Cori e Fabio Fraticelli, Università Politecnica delle Marche), WOA, may , ISBN/ISSN: Reti di piccole imprese per l innovazione: il caso Neftech, (coautori Enrico Cori, Giulia Palazzolo, Università Politecnica delle Marche), Piccola Impresa/Small Business, n. 3, Small but smart: Smes networking for innovation (coautori Enrico Cori, Giulia Palazzolo, Università Politecnica delle Marche), I processi innovative nelle piccole e medie imprese. Le sfide oltre la crisi, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, ISBN: Relazioni a convegni internazionali - Overcoming inertia in innovation networks: evidence from Italian SMEs, (coautori Enrico Cori e Fabio Fraticelli, Università Politecnica delle Marche), Egos, July 4-6, Montreal, ) La longevità delle PMI familiari: profili organizzativi, gestione delle risorse umane, dinamica dei passaggi generazionali. Quest area di ricerca si focalizza sulle piccole e medie imprese familiari longeve (oltre cento anni di vista e oltre la terza generazione), privilegiando l analisi delle dinamiche organizzative indotte dai processi di successione imprenditoriale e delle modalità di trasferimento della cd familiness lungo ripetuti passaggi generazionali. Pubblicazioni - Handling knowledge through entrepreneurial generations: lessons from long-lived family smes, (coautore Enrico Cori, Università Politecnica delle Marche) accettato per la pubblicazione su Piccola Impresa/Small Business, n. 3, Knowledge transfer & development across entrepreneurial generations: evidence from historical familyowned SMEs, (coautore Enrico Cori, Università Politecnica delle Marche), XIII SGBED Conference, Ancona,

10 july 16-18, ISBN Intergenerational passages and firm longevity: evidence from italian family smes, (coautore Enrico Cori, Università Politecnica delle Marche), Aidea, Lecce settembre, ISBN/ISSN: Organizzazione e competenze nelle imprese famigliari, AA.VV. (A cura di), Family business e longevità aziendale: fasi, modalità di analisi e strumenti operativi, Ipsoa, Organizational issues and capabilities dynamic among the italian centenarian family Smes: an empirical investigation, (coautore Enrico Cori, Università Politecnica delle Marche), Management Culture in the 21st Century, EURAM (European Academy of Management), Estonian Business School, ISBN: Entrepreneurial generations and re-generation of competence), Generation and re-generation of organizational processes Competence dynamics and longevity factors in family SMEs - XII Workshop di Organizzazione Aziendale, Università degli Studi di Napoli Parthenope, Albano, ISBN: La longevità delle PMI familiari: riflessioni teoriche ed evidenze empiriche (coautore Enrico Cori, Università Politecnica delle Marche), ImpresaProgetto, 2011 ISSN Dinamiche organizzative e del passaggio generazionale nelle piccole e medie imprese familiari, Il Borghetto, Pisa, 2011 ISBN: Relazioni a convegni internazionali - Entrepreneurial Succession and Firm Longevity in Italian Family SMEs: The Missing Link, (coautore Enrico Cori, Università Politecnica delle Marche), EIASM- 10th workshop on family firm management research innovation, family firms and economic development, Bergamo, may 23-24, ) cultura organizzativa, aspetti relazionali e dinamica dell apprendimento. Un altro ambito di ricerca è individuabile nello studio degli aspetti intangibili dell organizzazione, in particolare i processi di sviluppo e comunicazione dei valori della cultura organizzativa e la relazione tra clima organizzativo e processi di apprendimento da relazione. Pubblicazioni - Clima organizzativo e apprendimento relazionale, in Padroni G. (a cura di), L Ict nelle dinamiche organizzative delle imprese. Alcuni elementi di riflessione, Aracne, Roma, ISBN: Web-site recruiting: l importanza di una comunicazione efficace, in Padroni G. (a cura di), L Ict nelle dinamiche organizzative delle imprese. Alcuni elementi di riflessione, Aracne, Roma, ISBN: ) Cultural Heritage: i musei d impresa nelle loro relazioni col territorio. Un recente ambito di ricerca sviluppato all interno del progetto di ricerca Miur sul tema: Innovazioni organizzative per il rilancio del settore artistico-culturale: impatto sullo sviluppo del territorio e del Made in Italy (progetto Nazionale sul tema: Imprenditorialità e rilancio nel Made e nel Service in Italy, contributo del Miur-PRIN 2008 n. 2008FW93CX_003) è quello relativo ai musei d impresa, che sono stati indagati in relazione agli aspetti organizzativi, al supporto che possono dare alla promozione turistica ed al non tradizionale ruolo sociale che possono svolgere, anche a livello territoriale. Pubblicazioni

11 - The corporate museums and their social function: some evidence from Italy, Proceedings 2nd Eurasian Multidisciplinary Forum, EMF 2014, October 2014, Tbilisi, Georgia I musei d impresa e la valorizzazione del territorio, Ciappei C., Padroni G. (a cura di), Le imprese nel rilancio competitivo del Made e Service in Italy: settori a confronto, Franco Angeli, Milano, ISBN: The corporate museum: something more than a branding device or a marketing tool, Proceedings Desperately seeking performance in organizations Corporate Social Responsibility, Organizational Change and Performance - XIII Workshop dei docenti e ricercatori di Organizzazione Aziendale, Cluep, ISBN: Partecipazione a progetti di ricerca e gruppi di ricerca - membro dell unità di ricerca dell Università di Pisa relativa al progetto nazionale di ricerca Miur-PRIN 2008 n. 2008FW93CX_003 ( ), dal titolo: Imprenditorialità e rilancio nel Made e nel Service in Italy, coordinatore scientifico prof. Cristiano Ciappei; titolo del progetto di ricerca dell unità di Pisa: Innovazioni organizzative per il rilancio del settore artistico-culturale: impatti sullo sviluppo territoriale e del Made in Italy, responsabile prof. Giovanni Padroni. Attività di referaggio - Reviewer per la Rivista Italiana di Ragioneria ed Economia Aziendale (dal 2008) - Reviewer per Rivista Management Control (dal 2011) - Reviewer per la rivista ImpresaProgetto Attività di tutoraggio - nell ambito dell Erasmus research program: tutor del dott. Emir Ozeren, Erasmus Student proveniente dalla Turchia (Dokuz Eylül University, Department of Management and Organization) nello svolgimento della master thesis sul tema: The Relationship between Cultural Tightness-Looseness as a New Dimension of Organizational Culture and Organizational Innovativeness: A Comparative Research on Turkish and Italian Marble Industry - MA degree in Management and Organization; - nell ambito del Dottorato in Economia Aziendale, tutor della dott.ssa Juliana Osmani e della dott.ssa Federica Filippone nello svolgimento della loro tesi nell ambito del Dottorato in scienze aziendali, economiche e matematico-statistiche applicate all'economia "Fibonacci" Informazioni aggiuntive Incarichi istituzionali - dal : vicepresidente del Corso di Laurea Magistrale in Strategia, Management e Controllo Università di Pisa Attività didattica Svolge/ha svolto i seguenti insegnamenti presso vari corsi di studio:

12 - Organizzazione Aziendale (Progettazione Organizzativa) CdL Triennale in Economia e Commercio - Facoltà di Economia Università di Pisa (6 CFU) - Organizzazione delle piccole e medie imprese CdL Magistrale in Strategia, management e controllo - Facoltà di Economia Università di Pisa (6 CFU) - Organizzazione delle piccole e medie imprese CdL Magistrale in Strategia, management e controllo - Facoltà di Economia Università di Pisa (9 CFU) - Gestione delle risorse umane CdL triennale Capitanerie di Porto - Accademia Navale di Livorno/Università di Pisa (4 CFU) Svolge/ha svolto lezioni nei seguenti Master di Dipartimento/Ateneo: - Master New Public Management Università di Pisa - Master in Management Aziendale Università di Pisa - Master in Sviluppo delle risorse umane, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Pisa; - MBA Università di Pisa Tema: Organization design, nell ambito del modulo Organizational Behavior and Design di cui è responsabile Pisa, 01/02/2015

13

14

15

16

17

18

19

20

21 Relazione triennale dell attività scientifica di Giuseppe D'Onza (triennio 31/12/11 31/12/14) Posizione all interno del Dipartimento di Economia e Management: professore associato Settore: SECS-P/07 Data di presa servizio da professore associato: 31/12/2011 Nell arco del triennio 2012/2013/2014 le ricerche condotte dal Prof. Giuseppe D'Onza hanno portato alle seguenti pubblicazioni: G. D ONZA, L. MARCHI, M. ALLEGRINI, L'internal auditing e la corporate governance nelle aziende italiane: scenario attuale e prospettive evolutive, in Catturi G., Cavazzoni G. (a cura di), Aziende di servizi e servizi per le aziende. La ricerca di un percorso di sviluppo sostenibile per superare la crisi, Bologna, Il Mulino, 2012 G. D ONZA, R. LAMBOGLIA, The relationship between corporate governance characteristics and financial statement frauds: an empirical analysis of Italian listed companies, in P. Roffia, G. Selim (a cura di), Internal Audit and Corporate Governance Conference proceedings 10th European academic conference on Internal audit and corporate governance, Grafiche Fiorini, Verona, 2012 G. D'ONZA, M. ALLEGRINI (a cura di), Waste management. Un'analisi delle aziende dell'area lucchese, FrancoAngeli, Milano, 2012 G. D'ONZA, G. GRECO, N. SCIULLI, The Influence of Stakeholder Engagement on Sustainability Reporting: Evidence from Italian Local Councils, in Public Management Review, Published on line, 2013 G. D ONZA, A. PAVAN, Innovare i sistemi di controllo e di governance per gestire il cambiamento, Editoriale, in Rivista Management Control, n. 2, 2013 G. D ONZA, L internal auditing. Profili organizzativi, dinamica di funzionamento e creazione del valore, Giappichelli editore, Torino, 2013 G. D ONZA, LA MATTINA A., Come contrastare le frodi in azienda, Andaf magazine, n. 13, 2013 G. D'ONZA, L'utilizzo dei fondi in L. MARCHI, Introduzione alla contabilità d'impresa. Obiettivi, oggetto e strumenti di rilevazione. Quinta edizione, Giappichelli editore, 2013 G. D'ONZA, R. LAMBOGLIA, Un modello di gestione del rischio reputazionale. Dall'identificazione al fronteggiamento, in Rivista Management Control, n. 3, 2013 G. D'ONZA, La prevenzione delle frodi aziendali. Alle radici della responsabilità sociale, FrancoAngeli, Milano, 2013 G. D'ONZA, G., GRECO, FERRAMOSCA S., Corporate Governance in Italian Listed Companies, in IDOWU S.O., CALIYURT K., Corporate Govenance. An International Perspective, Springer, 2014 G. D'ONZA, R. LAMBOGLIA, The relationship between CSR communication and Corporate reputation in the credit lending process. A qualitative study based on Italian banks in FRIZEL B., The true value of CSR. Corporate Identity and Stakeholders perception, Palgrave MacMillan,

22 G. D'ONZA, G.M. SELIM, R. MELVILLE, M. ALLEGRINI, A. KOUTOUPIS, Internal auditing around the World. A Perspective on global regions, Altomonte Springs, The Institute of Internal auditors Research Foundation, 2014 G. D'ONZA, R. LAMBOGLIA, IT Auditing in Italian Banks: An explanatory study in BAGLIERI D. et al., Information Systems, Management, Organization and Control: Smart Practices and Effects, Springer, 2014 R. VERONA, S. ROSSETTI, G.D'ONZA, Animal accounting: regulations, practices and voluntary disclosure in the financial statements of Italian companies in European journal of management, 2014 Nell arco del triennio 2012/2013/2014 il Prof. Giuseppe D'Onza ha partecipato ai seguenti progetti di ricerca internazionali: 1. Progetto di ricerca The IIA's Global Internal Audit Survey. Il progetto è stato finanziato dall'institute of Internal Auditors Research Fondation (Orlando USA). Il sottoscritto ha partecipato in qualità di membro del team di ricerca che ha coordinato il filone d'indagine relativo a What's next for internal auditing. 2. Progetto di ricerca Internal Auditing around the world: a perspective on global regions.il progetto è finanziato dall'institute of Internal Auditors Research Fondation (Orlando USA). Il sottoscritto ha partecipato in qualità di membro del team di ricerca. Nell arco del triennio 2012/2013/2014 il Prof. Giuseppe D'Onza ha partecipato, inoltre, a numerosi convegni nazionali ed internazionali ed è stato reviewer delle seguenti riviste scientifiche: Journal of Management and Governance; Rivista Italiana di Ragioneria ed Economia Aziendale Financial Reporting Managerial Auditing Journal Corporate Communication: An International Journal Local Government Studies International Public sector management journal Management & Control Giuseppe D'Onza 2

23 prof. Alessandro Gandolfo Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa Relazione triennale sull attività scientifica dei Professori Associati ai sensi art. 18 del D.P.R. n. 382/1980 Periodo di riferimento: dal 1/12/2011 al 1/12/2014 Settore Scientifico Disciplinare: SECS-13/B2 (ex SECS P/08) - Economia e gestione delle imprese Regime di impiego: tempo pieno Sede: Università di Pisa Afferenza: Dipartimento di Economia e management Principali argomenti su cui si è concentrata l attività di ricerca nel triennio Nel triennio in esame, l attività di ricerca svolta ha riguardato prevalentemente i seguenti ambiti: Il mercato del gioco pubblico in Italia, con particolare riferimento: al profondo cambiamento nell offerta di gioco in seguito alla progressiva migrazione verso i nuovi canali on line (digitalizzazione del gioco), allo studio del comportamento e delle abitudini di gioco dei consumatori-giocatori e all analisi dei meccanismi di tassazione delle diverse proposte di gioco e delle conseguenze distorsive della politica fiscale seguita dai Monopoli di Stato; Il mercato dell editoria e, in particolare, lo studio dei cambiamento nelle abitudini di lettura e di acquisto di libri in seguito alla progressiva digitalizzazione dell editori (ebook, quotidiani on line, ecc.). La ricerca si è indirizzata soprattutto a considerare le nuove forme di lettura (social reading) e di condivisione delle esperienze di lettura che si stanno affermando in seguito alla diffusione dei social media; Lo studio dei social media come nuovi strumenti di marketing con particolare attenzione al modo in cui i contenuti veicolati dalle aziende attraverso i principali social network (Facebook, Youtube, ecc.) e micro-blogging (Pinterest) contribuiscono alla costruzione e al mantenimento delle relazioni con i consumatori e all analisi dei contenuti che i consumatori utenti, con gli stessi strumenti, indirizzano verso le aziende. La ricerca si è concentrata nel settore bancario e in quello della Grande Distribuzione. 1

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 Al contrario di quanto spesso si ritenga, il vento dell internazionalizzazione è iniziato presto

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Un economia sana e con buone prospettive di crescita deve saper cogliere i frutti del progresso tecnico, che solo adeguati investimenti in ricerca

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Prova sul campo. Primavera 2014. OECD Organisation for Economic Cooperation and Development. Ministero della Pubblica Istruzione

Prova sul campo. Primavera 2014. OECD Organisation for Economic Cooperation and Development. Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione OECD Organisation for Economic Cooperation and Development Prova sul campo

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli