CANALI DIRETTI, INDIRETTI, ON-LINE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CANALI DIRETTI, INDIRETTI, ON-LINE"

Transcript

1 Atti della tavola rotonda CANALI DIRETTI, INDIRETTI, ON-LINE L integrazione dei canali di vendita nel Traditional Trade Lo spostamento degli equilibri tra i canali nei prossimi anni, alla ricerca del miglior mix, con particolare attenzione alle implicazioni di Trade CRM Milano Benvenuto di Gian Paolo Macario Amministratore Delegato di Marketing & Telematica Nonostante la bolla della new economy si sia sgonfiata in poco tempo, è di nuovo tempo di una maggiore consapevolezza del ruolo di Internet e del Web. Abbiamo invitato a questa edizione 2012 dell Accademia MMAS di Marketing & Telematica alcune aziende nostre clienti appartenenti a differenti settori merceologici e che adottano diversi sistemi distributivi. L obiettivo è capire, sulla base delle loro testimonianze, in che misura vengano sfruttati i canali on-line e con quale valore aggiunto rispetto ai canali tradizionali, diretti e indiretti. Il dibattito prende il via dai risultati di una indagine che abbiamo svolto ad hoc per questa III edizione dell Accademia MMAS, intervistando sul tema dell integrazione dei canali di vendita il top management di un centinaio di aziende. Quale sarà l andamento nei prossimi tre anni dei canali di vendita diretto, indiretto e on line aumenterà diminuirà sarà stabile Canale diretto 17% 52% Canale indiretto 42% 58% Canale on-line 87% 4% 9% % 52% Canale diretto 42% 58% Canale indiretto 87% 9% 4% Canale online In aumento In diminuzione Stabile Il 52% dei manager intervistati ritiene che il canale diretto resterà stabile nei prossimi tre anni. Il crede invece che crescerà e il 17% che subirà una flessione. Per quanto concerne il canale indiretto, le indicazioni di stabilità salgono al 58% e quelle di flessione al 42%, mentre nessuno dei manager intervistati avanza previsioni di crescita. Diametralmente opposte le opinioni relative ai canali online, ritenuti in crescita nell 87% dei casi, stabili nel 9% e in calo solo per il 4% dei manager intervistati. Massimo Bernini Field Sales Manager GlaxoSmithKline Div. Farmacia Il canale farmacia è un po particolare perché utilizza sia canali diretti che indiretti e a commento dei dati appena presentati devo dire che ci troviamo tra coloro che considerano il canale indiretto in aumento. Per quanto ci riguarda, infatti, il canale maggiormente in aumento è proprio quello che ci consente di raggiungere il nostro target, le farmacie, tramite un anello intermedio costituito dai gruppi di acquisto, che si occupano della distribuzione. GlaxoSmithKline GSK ha tre sedi in Italia, a Verona, Parma e Milano e opera con Divisioni dedicate nei canali Farmacia, Mass market e Medical Market con una rete di promotori medico scientifici. Il canale farmacia è presidiato sia in modo indiretto, tramite grossisti e cooperative di distribuzione che coprono tutto il territorio nazionale, sia in modo diretto, raggiungendo senza intermediari farmacie.

2 Alberto E. Verga Direttore Vendite Div. Consumer Care - Bayer Credo che il canale farmacia sia tra quelli che negli ultimi anni ha vissuto i più grandi stravolgimenti, a partire dal 2005 con il Decreto Storace, che consentiva alle farmacie di fare uno sconto fino al 2, fino alla Finanziaria 2007, poiché fino ad allora non era mai stato chiamato a determinare il prezzo finale del prodotto al pubblico. La relazione diretta tra farmacia e azienda è diventata quindi una necessità. Per quanto riguarda l ecommerce dei farmaci, in Italia è vietato, ma posso portare l esperienza della nostra azienda maturata in Germania, dove è consentito per alcuni tipi di prodotti: nel primo anno abbiamo sviluppato grazie all on-line quasi il 4% delle vendite, ma negli anni successivi questo volume si è ridimensionato. Tuttavia, in prospettiva futura non vedo questo canale in crescita, tanto più che, per problemi di sicurezza, tutti gli stati dell Unione Europea stanno emanando regole sempre più stringenti per regolamentare e limitare il commercio di farmaci via web. Bayer Bayer è organizzata in tre gruppi di business, Material Sciences, che si occupa di materiali innovativi per l industria, Crop Sciences, che produce fitofarmaci per agricoltura, ed Health Care, a sua volta ripartita nelle divisioni, sanità animale, medical care, consumer care. La Divisione Consumer Care distribuisce direttamente nel canale farmacia un ampio panel di prodotti di tutte le Divisioni Heath care, attraverso 10 capi area e due reti di 55 persone ciascuna. Il fatturato sviluppato nel canale farmacia è di circa 350 milioni di euro. Lorenzo Brambilla Direttore Divisione Consumer Health IMS Relativamente ai prodotti di libera vendita in farmacia, la percentuale degli acquisti a volume effettuato attraverso la vendita diretta si attesta mediamente intorno al 43/44% (con picchi anche del 60/7 per alcuni prodotti cosmetici). Questa percentuale è sostanzialmente stabile negli ultimi anni. Viceversa, se ci riferiamo ai soli farmaci da prescrizione, stiamo assistendo a una crescita dell importanza del canale diretto che passa dal 9% di cinque anni fa al 14% attuale. Fenomeno legato principalmente alla scadenza brevettuale di alcune molecole che hanno portato all entrata sul mercato dei farmaci generici, che sono promozionati anche in farmacia. IMS Health IMS Health è leader mondiale specializzata nelle informazioni di marketing per l industria farmaceutica e della cura della salute. Fornisce informazioni, soluzioni e servizi di consulenza utili per la comprensione e la previsione dell andamento sia del mercato dei farmaci che dei prodotti di libera vendita in farmacia (OTC, cosmetici, nutrizionali, parafarmaceutici). Corrado Marconi Amministratore Delegato JPM System Italia L 87% delle opinioni raccolte vedono in crescita il canale online e posso dire che nel settore dei prodotti per acconciatura lo è sicuramente, anche se occorre rilevare che il nostro settore ha una varietà di interlocutori e che l offerta nel cosmetico professionale è molto variegata e non ancora regolamentata. Al canale on-line cominciano a strizzare l occhio non solo i nostri clienti, i concessionari, ma anche i parrucchieri. Sono molti, infatti, quelli che hanno aperto un proprio sito web e iniziato JPM System Italia JPM System importa e distribuisce in Italia e nell Est Europa il marchio Paul Mitchell, uno dei 10 al mondo dedicati alla cosmetica professionale e ai prodotti per parrucchieri. Opera da circa 20 anni nel settore cosmetico, che nel 2010 secondo Unipro ha raggiunto un fatturato 8,6 miliardi di euro, con un incremento del 5% sul E un settore di dimensioni ridotte rispetto a mercati più importanti come quello farmaceutico, ma che ha un valore notevole a livello sociale, poiché 7 consumatori su 10 ritengono che l acquisto di cosmetici sia secondo solo a quello di alimentari e farmaci. Il segmento professionale, in cui si colloca JPM, vale circa 608 milioni di Euro. Il sistema distributivo di JPM è di tipo indiretto e conta 30 concessionari plurimarca e 150 venditori sul territorio.

3 a implementare funzioni di e-commerce. La nostra azienda, e come noi molte altre, non permette ufficialmente di vendere i nostri prodotti attraverso un sito internet. Al momento il fenomeno è incontrollabile e si sta pensando di fissare delle regole, per esempio di consentire la vendita on-line solo all interno del paese di appartenenza e comunque a un prezzo unitario. Claudio Di Giacomo Responsabile Consorzi Rhiag e AD Consorzio insiamo Nell ambito dell automotive la filiera distributiva è molto lunga e il canale indiretto la fa da padrone, salvo che nel settore degli pneumatici, ove alcuni produttori riescono ad arrivare direttamente ai grandi installatori. La complessità del legame da gestire nei confronti dei clienti finali - gli autoriparatori - nonché l ampiezza del catalogo di ciascuna azienda (noi, per esempio, gestiamo oltre articoli) non consente una fornitura diretta, se non in rari casi, quando gli operatori finali sono aggregati e quindi di dimensioni significative, ma al momento è una situazione presente solo all estero. Nel medio termine ritengo più probabile un ridimensionamento del rapporto diretto dei componentisti con i distributori regionali e locali, perché gli stessi produttori tendono ad affidare a un distributore unico - o comunque a pochi distributori - la logistica, ossia la fase più costosa, mentre non vedo cambiamenti a breve all interno del canale indiretto. L on-line, inteso come e-commerce b2b, lo abbiamo sviluppato solo verso il distributore nostro cliente. Tramite la nostra piattaforma di e-commerce, attiva dal 2000, siamo già arrivati a gestire oltre l 88% degli ordini totali dei nostri distributori; risultati di questo tipo sono stati ottenuti non senza fatica, ma è stata premiante la volontà dei nostri interlocutori di ammodernarsi e prendere via via sempre più confidenza con lo strumento on-line, ormai apprezzato per la riduzione dei tempi di gestione dell ordine e la possibilità di monitorare lo stato di avanzamento della consegna. Da qualche anno stiamo introducendo l on-line in officina, ma solo come piattaforma informativa e di servizio (ad esempio per la gestione della riparazione delle flotte di autonoleggio). E poi in fase di test una piattaforma informativa on-line verso l automobilista, studiata per fornire preventivazioni immediate e veicolare lavoro presso i riparatori che aderiscono al nostro network, ma sempre preservando l attuale filiera distributiva. Rhiag Il gruppo Rhiag è una trading company nell aftermarket automobilistico europeo con due società operanti in Italia, Rhiag e Bertolotti. La struttura commerciale opera nel canale indiretto tramite una rete di agenti e serve distributori locali che a loro volta servono i riparatori/installatori. I decision maker sono prevalentemente i distributori, più raramente i riparatori/installatori. Azienda leader in Italia con 320 milioni di fatturato (circa 700 in europa), possiede una quota di mercato superiore al 6%, poco rispetto al fatturato, a testimonianza di come quello italiano sia un mercato molto frammentato. Damiano Spagnuolo Responsabile Marketing & Comunicazione Knauf Italia Nel canale dell edilizia, anch esso molto lungo, il canale on-line è protagonista nella fase di pre-vendita, cioè quando il progettista e l impresa edile devono individuare i prodotti da utilizzare nel proprio progetto, cosa che avviene attraverso software dedicati che producono la lista dei materiali più idonei, lista che poi genera l ordine al magazzino edile. Allo stesso modo passa attraverso l on-line anche la preventivazione. Nel nostro settore abbiamo registrato un aumento notevolissimo sia dal punto di vista dei progettisti di sistemi a secco ( ) che dei posatori (80.000); siamo un mercato molto concentrato dal punto di vista della produzione, con tre operatori leader e alcuni altri emergenti. Sui siti Knauf oltre progettisti utilizzano il nostro software di preventivazione, cioè un numero molto importante se rapportato al mercato, e altri sono i posatori, un numero ancora più straordinario, che conferma il grande valore aggiunto dello strumento on-line. Knauf Knauf è una multinazionale diffusa in 60 paesi con circa 250 siti produttivi nel mondo, dipendenti e un fatturato di 6 miliardi di euro. Opera in modo innovativo in uno dei settori più tradizionali, quello dell edilizia, producendo sistemi costruttivi a secco. Il ritratto del suo decision maker è sfaccettato, a volte è il progettista, a volta l impresa o l applicatore, ma anche l utente finale. Vende principalmente attraverso il canale indiretto, cioè tramite distributori, e si avvale di una rete vendita diretta di tecnici commerciali.

4 Quali sono i principali fattori che frenano la diffusione dei canali on-line A - La mia utenza non usa il PC e internet per il lavoro - Poca familiarità con l informatica 26% 13% 13% 17% - Mancano in internet applicazioni utili e di facile utilizzo per l utenza; permangono in Italia ancora barriere tecnologiche importanti 26% 9% 26% 13% 26% C - Internet non potrà mai sostituire il contatto personale 9% 9% 26% 26% D - Resistenze della forza vendita 18% 41% 9% 23% 9% % 26% 13% 13% 26% 23% A B C D Abbiamo scelto quattro possibili fattori di diffusione dei canali on-line e abbiamo chiesto ai manager di assegnare a ciascuno di essi un voto da 1 a 5, dove 1 significa poco rilevante e 5 molto rilevante. La poca familiarità dell utente con l informatica e lo scarso utilizzo del PC per lavoro sono ritenuti fattori di scarsa importanza, tanto che solo il degli intervistati li giudica rilevanti o molto rilevanti. Sul fattore barriere tecnologiche e mancanza in internet di applicazioni utili e di facile utilizzo, gli intervistati esprimono un giudizio positivo nella stessa misura in cui esprimono un opinione negativa e neutra. Il 56% degli intervistati ritiene poi che il contatto personale non potrà mai essere sostituito da internet, il 26% è mediamente d accordo con questa affermazione e solo il 18% esprime dissenso. Il quarto fattore proposto ai manager come possibile ostacolo alla diffusione dei canali on line è costituito dalle resistenze della forza vendita. Solo il 32% degli intervistati lo giudica rilevante, mentre il 59% di essi lo ritiene poco o per niente importante. Luca Belelli Italy Sales Director iguzzini Di norma il nostro interlocutore è costituito dagli studi di 9% voto 5 voto 4 progettazione, avvezzi all utilizzo dei canali on-line tanto che questi strumenti sono diventati fondamentali. Se ci spostiamo sul fronte dei distributori e dei promotori ci scontriamo con una problematica culturale: per il nostro promotore il fatto di non avere il contatto diretto, de visu, è un freno, ma l introduzione di nuove risorse e la rigenerazione della forza vendita porterà a un utilizzo sempre più massiccio del canale on-line, anche perché il cliente finale lo richiede. Siamo in una fase di transizione, invece, nell utilizzo dell ecommerce con il distributore perché il mondo della vendita è molto frammentato. Vi sono molte multinazionali straniere leader nel settore dei materiali elettrici nel mondo che danno per scontati una serie di servizi on-line, tra cui la fatturazione. Per esempio, molte offrono sconti e una riduzione dei termini di pagamento a fronte dell utilizzo di modelli di comunicazione solo on-line. Ma il 5 delle aziende di disiguzzini iguzzini Illuminazione è da cinquant anni leader nel settore dell illuminazione architetturale, con un fatturato di 375 milioni di Euro, in un mercato in cui il principale competitor a livello mondiale ne vale 900. Le esportazioni valgono il 7 dei volumi prodotti e il mercato Italia è presidiato in modo indiretto, tramite distributori. La forza vendita è costituita prevalentemente da agenti e key account. Il decision maker non è il consumatore finale, ma il progettista-consulente che si occupa di redigere il capitolato del progetto. E con lui che gli intermediari commerciali lavorano per finalizzare la vendita, e in questo senso l intergrazione del canale on-line viene sempre più presidiata dai distributori.

5 tribuzione italiane piccole e medie si basano ahimè ancora sul fax. Il freno culturale è ancora molto forte ma in veloce distruzione, accelerato dagli installatori, che sono più moderni della distribuzione, perché più attenti alla convenienza. Quindi l integrazione sarà difficile, ma non frenabile, perché questa modalità di lavoro offre una convenienza inopinabile. Alberto E. Verga - Bayer Paradossalmente se fosse consentito vendere farmaci online non avrei nessun problema con la forza vendita, nel momento in cui si passa dal contratto di agenzia al dipendente. Il 75% delle farmacie non è ancora sufficientemente ricettiva nei confronti dell informatica. Da due anni siamo in grado di fornire on-line bolla e fattura, attraverso il sito il farmacista può controllare lo stato dell ordine, le giacenze, i suoi pagamenti, tutto. Su farmacie che serviamo direttamente, solo pochissimi lo utilizzano regolarmente, le altre continuano a telefonare in sede! Quindi credo che nel canale farmacia, al di là dei vincoli legislativi, tolta una fascia di 25% di farmacie estremamente evolute, c è un bisogno cogente di acculturamento. Quali sono i principali punti di forza dei canali di vendita on-line A - Velocità 4% 9% 4% 22% 61% B - Precisione 9% 26% 9% 35% 22% C - Abbattimento dei costi per le aziende e per il cliente 4% 22% 22% 52% D - Ottimizzazione dei processi organizzativi (caricamento ordini ecc) 4% 9% 17% 35% 35% % 22% 22% 52% 35% 22% A B C D 35% 35% voto 5 voto 4 Anche in questo caso abbiamo individuato 4 punti di forza e abbiamo chiesto ai manager di assegnare a ciascuno di essi un voto da 1 a 5, dove 1 significa poco rilevante e 5 molto rilevante La velocità raccoglie il massimo dei consensi: è rilevante o molto rilevante per l 83% degli intervistati La precisione riscuote il 57% dei consensi mentre solo il 35% degli intervistati ritiene che non sia molto o non sia per niente un punto di forza dei canali di vendita on-line. L abbattimento dei costi sia per le aziende sia per il cliente è ritenuto in fattore importante a favore dei canali di vendita on -ine dal 74% dei manager intervistati. Solo il 4% è di opinione contraria. L ottimizzazione dei processi organizzativi, come ad esempio il caricamento degli ordini, è ritenuto un punto di forza importante dal 35% dei manager e altrettanti esprimono in modo ancora più marcato la sua rilevanza. Solo il 13% dei manager è invece di opinione opposta. Massimo Bernini - GSK Concordo appieno con l affermazione che internet non potrà mai sostituire il contatto personale. Il punto è che il venditore deve cambiare, perché non è tra le priorità di GSK che il venditore sia un raccoglitore di ordini e non è vero che tanti più ne porta tanto più ottiene il nostro apprezzamento. A noi interessa che il venditore faccia informazione e dia supporto anche a livello di merchandising per mettere il farmacista nella condizione migliore per vendere. Da qualche anno non assumiamo più persone con background importanti: grandissime esperienze ed entrature non sono più le condizioni determinanti; prediligiamo invece giovani di volontà che possano spendersi nelle attività che ho appena citato, delle quali l ordine è una conseguenza. Corrado Marconi - JPM Anche nel nostro settore, l aspetto culturale è molto importante. I saloni con pc ed sono una minoranza, e ancora

6 meno sono quelli che dispongono di un sito web, neanche il 5% su oltre saloni italiani. Certamente la situazione sta migliorando, ma il ritardo è evidente. Per questo si sta lavorando molto sulla scuola perché porti l informatizzazione all interno dei propri programmi didattici. Anche il reperimento di risorse umane è un problema nel nostro settore a tutti i livelli, dal salone al concessionario all azienda produttrice, perché la gran parte dei candidati è interessata non tanto al lavoro quanto alla retribuzione. Personalmente ritengo che tutti i fattori indicati nell indagine siano molto rilevanti e ne aggiungerei altri due per chi come noi opera con una forza vendita indiretta: il controllo del rapporto con il cliente finale - che, passando dal concessionario, ci è precluso - e la tracciatura di informazioni su cosa il cliente desidera e cosa pensa di noi, informazioni che rimangono patrimonio del venditore. Luca Belelli - iguzzini Sul nostro sito ufficiale dedicato maggiormente all ecommerce e alla promozione abbiamo registrato 1,4 milioni di visite nel 2010 con una permanenza media sul sito di 6 minuti. Il catalogo, di pagine, è stato visualizzato volte e scaricato volte. Questi numeri esprimono lo slancio verso il potenziamento del canale on-line, di cui ribadisco che tra i punti di forza vi sono la diminuzione dei costi, la reperibilità delle informazioni in tempo reale, ma soprattutto, la diffusione world wide dei valori aziendali. Ma nel nostro settore l integrazione tra i canali di vendita non potrà che avvenire attraverso la presenza fisica, de visu, del nostro venditore, il quale darà reputazione e concretezza a quanto pubblicato nel canale on-line. Qual è il mix multicanale più adatto al suo settore A - Quello che privilegia l on-line e accelera la sua adozione completa 0 B - Quello attuale: non vedo cambiamenti 13 C - Quello che integra l on-line con la presenza dell uomo sul territorio 87 % L 87% dei manager intervistati ritiene che il mix più adatto al proprio settore sia quello che integra l on-line con la presenza dell uomo sul territorio. Per il 13% di essi, invece, il mix più adatto è quello attuale, per il quale non prospetta cambiamenti % A B C 87% Claudio Di Giacomo - Rhiag Per noi l on-line non è un canale di vendita, ma uno strumento gestionale a disposizione dei clienti, mentre il fattore umano resta indispensabile. L e-commerce in generale agevola e fidelizza il cliente, ma il contatto personale continuo resta fondamentale per presidiare il territorio in un mercato dove il numero di concorrenti è molto elevato. Diverso è lo sviluppo atteso grazie all on-line (ma solo come strumento informativo e di servizio) nella parte finale della filiera distributiva. Il nostro, infatti, è sempre stato un settore push in cui produttori e distributori hanno puntato a influenzare la scelta dei rivenditori locali delegando loro la fase di convincimento dell utilizzatore finale (riparatore). Con l introduzione delle piattaforme informative on-line, di cui ho già accennato, che mettiamo a disposizione delle officine (e prossimamente degli automobilisti) stiamo cominciando a creare una domanda pull, dal basso. Damiano Spagnuolo - Knauf Forse alcuni degli ostacoli che frenano il canale on line sono sottovalutati. La velocità della connessione ADSL ad esempio è un problema per tanti distributori che sorgono in periferie non servite dalla rete, cosa che vanifica il nostro sforzo di ammodernamento. Per questo abbiamo creato una sorta di computer on demand, che scarica i contenuti di notte e li rende disponibili, aggiornati, di giorno.

7 Luca Belelli, Italy Sales Director iguzzini Nato a Recanati nel 1972, Luca Belelli si è diplomato nel 1991 con specializzazione meccanica e nello stesso anno ha iniziato la sua carriera come progettista e supporto alla Direzione Commerciale Internazionale presso la iguzzini illuminazione. Dopo gli ulteriori studi in Economia, Marketing e Management, dal 1993 ha ricoperto le funzioni di Export Manager per alcuni mercati Europei e nel 1999 è divenuto Area Manager del Nord Italia. Dal 2004 è Direttore Sviluppo Mercato Italia, coordina anche la progettazione illuminotecnica e l Ufficio gestione ordini, per un totale di 43 risorse dirette e 70 venditori esterni tramite agenzie commerciali e Key Account. Massimo Bernini, Field Sales Manager GlaxoSmithKline Divisione Farmacia Nato a Borgonovo Val Tidone (PC) nel 1956, Massimo Bernini dal 1979 al 1983 è stato venditore presso S.I.A.D.E. Williams Italia, per poi divenire Area Sales Manager. Dal 1991 per dieci anni ha ricoperto lo stesso ruolo in Stafford Miller Divisione Mass Market, per assumere, nel 2001, il ruolo di National Key Account in GlaxoSmithKline Divisione Mass Market, funzione che ha ricoperto fino al 2008, quando è stato nominato Field Sales Manager per la Divisione Farmacia. Lorenzo Brambilla, Direttore Divisione Consumer Health Nato a Milano nel 1963, Lorenzo Brambilla, sposato con due figli, si è laureato in Economia Aziendale presso l Università Luigi Bocconi di Milano nel Dopo un esperienza pluriennale in AC Nielsen, è entrato nel 1997 in IMS, in cui ricopre la posizione di Direttore della Divisione Consumer Health, specializzata nel mercato dei prodotti di libera vendita in farmacia, inclusi i farmaci OTC, funzione cui si è aggiunta la gestione di un team focalizzato principalmente sul mercato dei farmaci da prescrizione. Collabora con riviste specializzate del settore per la redazione di articoli e interventi in convegni. Claudio Di Giacomo, Responsabile Consorzi Rhiag e AD Consorzio insiamo Nato a Milano nel 1969, Claudio Di Giacomo si è laureato in Economia e Commercio presso l Università di Pavia e ha maturato esperienza di marketing nel settore Automotive in Magneti Marelli Aftermarket per 13 anni, come Product Manager a livello Italia ed Europa. Entrato nel Gruppo Rhiag dal 2009 come responsabile dei rapporti commerciali con i Consorzi d acquisto, ha parallelamente partecipato alla revisione del progetto di sviluppo del Network Ricambisti 3R-Officine Rhiag a posto, e al coordinamento delle attività commerciali della squadra Service Manager. Nel 2010 ha anche assunto la direzione del Consorzio insiamo, di cui è AD. Corrado Marconi - Amministratore Delegato JPM System Italia Nato a Falerone nel 1964, sposato con tre figli, dal 1984 lavora nell azienda di famiglia, cui si deve l importazione in Italia nel 1989 del marchio Matrix, divenuto dopo soli sette anni la terza azienda del settore anche grazie al nuovo sistema distributivo adottato. Marconi è attualmente anche socio di Artego, che produce e distribuisce articoli per saloni di acconciatura in Italia ed all estero, e dal 2001 è socio e Amministratore Delegato di JPM System Italia, la società che importa e distribuisce in Italia e in alcuni paesi dell Est Europa i prodotti a marchio Paul Mitchell. Damiano Spagnuolo - Responsabile Marketing & Comunicazione, Knauf Italia Nato a San Giovanni Rotondo nel 1977, si laurea in Economia con indirizzo statistico nel 2002 presso l università degli studi di Ancona. Dopo una esperienza come Product manager nel settore delle telecomunicazioni, nel 2003 diventa responsabile commerciale in un azienda che opera nel settore industriale e nel 2005 è nominato responsabile marketing in un gruppo della Grande Distribuzione specializzata. Nel 2007 approda in Knauf Italia come Responsabile Marketing e Channel Manager DIY. Ricopre infine cariche istituzionali nelle Associazione di categoria, Assogesso ed Eurogypsum. Alberto E. Verga, Direttore Vendite Div. Consumer Care - Bayer Nato a Mariano Comense nel 1955, Alberto E. Verga si è laureato a Milano in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche nel 1981 e ha completato la sua formazione in Marketing Management presso la SDA Bocconi. In Bayer dal 1982 è stato prima Direttore Tecnico del Reparto di Produzione Sterile di Garbagnate Milanese, poi Sales & Mktg dei Prodotti Biologici e Allergeni, quindi Regional Business Manager per la Div. Farmaceutica. Nel 2002 è stato nominato Direttore Vendite per la Div. Consumer Care e attualmente gestisce nel canale Farmacia la vendita dei Prodotti Consumer Care, Medical Care, Animal Health e Bayer Pharma.

LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DI TRADE MARKETING. Beatrice Luceri Facoltà di Economia Anno Accademico 2000/01

LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DI TRADE MARKETING. Beatrice Luceri Facoltà di Economia Anno Accademico 2000/01 LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DI TRADE MARKETING Beatrice Luceri Facoltà di Economia Anno Accademico 2000/01 La configurazione della funzione di Trade Marketing I fenomeni che hanno influito sui processi

Dettagli

Corso di MARKETING OPERATIVO

Corso di MARKETING OPERATIVO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI ECONOMIA CdL in Marketing e Comunicazione d Azienda Bari Corso di MARKETING OPERATIVO Distribuzione Luca Petruzzellis lu.petruzzellis@disag.uniba.it Case Study

Dettagli

Marketing Operativo: Distribuzione

Marketing Operativo: Distribuzione Fondamenti di Marketing Turistico Università degli Studi di Roma Tor Vergata Marketing Operativo: Distribuzione Dott. Mario Liguori Comunicazione Martedì 14 e Mercoledì 15 no lezione 1 Canali distributivi

Dettagli

Politecnico Innovazione 1

Politecnico Innovazione 1 IPM S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ IPM opera nel settore dei sistemi di filtrazione per usi industriali in particolare per il settore farmaceutico, alimentare, elettronico e chimico. L azienda è nata

Dettagli

Store.Valtellina.it. Descrizione iniziativa

Store.Valtellina.it. Descrizione iniziativa Store.Valtellina.it Descrizione iniziativa Sondrio, 28 Maggio 2010 1 STORE.VALTELLINA.IT - INFORMATIVA ALLE IMPRESE 1.1 Introduzione Store.Valtellina.it nasce per promuovere i prodotti di eccellenza del

Dettagli

CARTO PLUS 2008 FEDERCARTOLAI. Le iniziative della. a favore del settore. La cartoleria nel 3 Millennio 28/02/2008 1

CARTO PLUS 2008 FEDERCARTOLAI. Le iniziative della. a favore del settore. La cartoleria nel 3 Millennio 28/02/2008 1 CARTO PLUS 2008 Le iniziative della FEDERCARTOLAI a favore del settore. La cartoleria nel 3 Millennio 28/02/2008 1 IQS Innovazione Qualità Servizi È l organismo operativo di Federcartolai delegato a :

Dettagli

Company Profile. ED Electronics Distribution. Release: 07_2012

Company Profile. ED Electronics Distribution. Release: 07_2012 Company Profile Release: 07_2012 ED Srl Sede legale: via Maspero 5-21100 Varese Capitale sociale euro 100.000,00 C.F. P.IVA IT 03274030125 REA VA-337722 Company Overview ED Electronics Distribution opera

Dettagli

AP PHOTO/LEFTERIS PITARAKIS

AP PHOTO/LEFTERIS PITARAKIS AP PHOTO/LEFTERIS PITARAKIS Venditori, venditori, venditori... Ma anche esperti di farmacoeconomia, di energie rinnovabili, o export manager con vocazione ai mercati emergenti. Se siete nati professionalmente

Dettagli

Le 7 competenze chiave del Consulente IT

Le 7 competenze chiave del Consulente IT Le 7 competenze chiave del Consulente IT di Pierluigi Demaria Pierluigi Demaria ha partecipato a decine di progetti nazionali e internazionali supportando oltre 200 consulenti e manager nella implementazione,supporto

Dettagli

STUDIO RETRIBUTIVO - ROMA

STUDIO RETRIBUTIVO - ROMA STUDIO RETRIBUTIVO - ROMA Page Personnel, agenzia per il lavoro, è specializzata nella selezione di personale qualificato da inserire sia con la somministrazione di lavoro temporaneo sia mediante assunzioni

Dettagli

Studio di retribuzione 2015

Studio di retribuzione 2015 Studio di retribuzione 2015 DIGITAL & NEW MEDIA Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

e-detailing, CRM e S.F.E. : innovazione nei processi di relazione con il professionista della salute (informazione scientifica e vendita).

e-detailing, CRM e S.F.E. : innovazione nei processi di relazione con il professionista della salute (informazione scientifica e vendita). . 18 Settembre 2015 e-detailing, CRM e S.F.E. : innovazione nei processi di relazione con il professionista della salute (informazione scientifica e vendita). Relatore: Flavio D Annunzio (Founder & CEO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 DIGITAL & NEW MEDIA Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

TecAlliance: il successo di essere indipendenti!

TecAlliance: il successo di essere indipendenti! TecAlliance: il successo di essere indipendenti! Soluzioni consolidate e standard per il libero mercato degli autoricambi Evoluzione Processi integrati Sviluppo Sfida del mercato Sostenibilità Esperienza

Dettagli

10/02/2009 www.miojob.it Visitatori Unici giornalieri: 1.219.550

10/02/2009 www.miojob.it Visitatori Unici giornalieri: 1.219.550 10/02/2009 www.miojob.it Visitatori Unici giornalieri: 1.219.550 Candidati chiavi in mano gli introvabili dell informatica Nel mondo dell It le imprese sempre meno disposte a investire in lunghi periodi

Dettagli

I personaggi del commerciale. Scopriamone altri. Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6

I personaggi del commerciale. Scopriamone altri. Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6 Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6 Esistono dei rituali consolidati nello svolgimento delle mie attività. La sveglia suona presto al mattino un po per abitudine

Dettagli

Studio di retribuzione 2016

Studio di retribuzione 2016 Studio di retribuzione 2016 DIGITAL & NEW MEDIA Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it STUDIO DI RETRIBUZIONE ÍNDICE Digital & New Media EDITORIALE... 3 ORGANIGRAMMA... 6 SALES ANALYST...12

Dettagli

Rilancia la tua azienda

Rilancia la tua azienda Gli specialisti delle strategie di vendita per le PMI Rilancia la tua azienda Con le 12 Fasi del sistema di vendita 1 st Class Selling http://www.1stclassselling.com/ Premessa Se stai leggendo questo report

Dettagli

EXECUTIVE MASTER IN MANAGEMENT FARMACEUTICO Strumenti operativi per lo sviluppo di una cultura e di una gestione manageriale delle farmacie.

EXECUTIVE MASTER IN MANAGEMENT FARMACEUTICO Strumenti operativi per lo sviluppo di una cultura e di una gestione manageriale delle farmacie. MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER Strumenti operativi per lo sviluppo di una cultura e di una gestione manageriale delle farmacie. SEDI E CONTATTI Management Academy

Dettagli

Partner nell Organizzazione della Tua Azienda

Partner nell Organizzazione della Tua Azienda Partner nell Organizzazione della Tua Azienda la potenza della rete, la competenza Spider 4 Web: molto più di un software web-based, un vero e proprio partner nell organizzazione aziendale, che segue il

Dettagli

Distribuzione e produzione a confronto Il presidio territoriale:venditori

Distribuzione e produzione a confronto Il presidio territoriale:venditori TANDEM A di Francesca Negri Distribuzione e produzione a confronto Il presidio territoriale:venditori g I venditori sono dipendenti della nostra azienda perché ci rappresentano sul mercato e anche perché

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. E al bando di ammissione pubblicato in data 15/10/2015 ART. 1 - TIPOLOGIA L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2015/2016, presso il Dipartimento di Scienze del Farmaco Sezione di Farmacologia,

Dettagli

1. Il Mercato di riferimento

1. Il Mercato di riferimento IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE DELLA DOMANDA I risultati della filiera Farmaceutica e il caso GlaxoSmithKline Riccardo Bottura (Supply Chain Director) Andrea Giarola (Head Demand & Distribution) 1. Il Mercato

Dettagli

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive Prof. Antonello Garzoni Preside Facoltà di Economia Università LUM Jean Monnet di Casamassima (Bari) Direttore

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi 1 Introduzione Nel contesto attuale tutte le organizzazioni, nello svolgimento della propria attività, dovrebbero tener conto delle esigenze espresse dai differenti interlocutori sociali (stakeholder)

Dettagli

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM L obiettivo dell overview è quello di fornire agli operatori un quadro d insieme sui principali cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi d

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E IL FUNZIONAMENTO DEI CANALI DI MARKETING

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E IL FUNZIONAMENTO DEI CANALI DI MARKETING LEZIONI N. 13 e 14 La Gestione dei Canali di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE ANALIZZARE LA STRUTTURA E IL FUNZIONAMENTO DEI CANALI DI

Dettagli

The GLOBAL SALES BAROMETER

The GLOBAL SALES BAROMETER Benvenuto/a al Global Sales Barometer, l iniziativa mondiale di comparazione dei processi commerciali nelle imprese! ISTRUZIONI: Il questionario include domande brevi che, nella maggior parte dei casi,

Dettagli

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino IL TRADE MARKETING 1 DEFINIZIONE Il trade marketing è l insieme delle attività che puntano a conoscere, pianificare, organizzare e gestire il processo distributivo in modo da massimizzare la redditività

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA - A.A. 2014/15 CFU 27 ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua: Italiano Percentuale

Dettagli

ELENCO AZIENDE SETTORE TIPOLOGIA FATTURATO COSA RICHIEDONO 800.000 900.000

ELENCO AZIENDE SETTORE TIPOLOGIA FATTURATO COSA RICHIEDONO 800.000 900.000 ELENCO AZIENDE SETTORE TIPOLOGIA FATTURATO COSA RICHIEDONO Moto Produzione / 1.100.000 commerciale Assemblaggio moto e minimoto Abbigliamento Produzione e 120.000 Showroom sartoriale maschile Servizi alle

Dettagli

CO.E.S. Compagnia Edil Sanitaria S.p.a.

CO.E.S. Compagnia Edil Sanitaria S.p.a. CO.E.S. COMPAGNIA EDIL SANITARIA S.P.A. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ È stata costituita nel 1965. La filosofia che da sempre anima le strategie di CO.E.S. è la proposta al mercato idrotermosanitario di soluzioni

Dettagli

Page 1. GESTIONE DEI CANALI DI MARKETING, SUPPLY CHAIN MANAGEMENT E DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO (CAP. 16, 17, 18) Unit 11 Slide 11.2.

Page 1. GESTIONE DEI CANALI DI MARKETING, SUPPLY CHAIN MANAGEMENT E DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO (CAP. 16, 17, 18) Unit 11 Slide 11.2. COMUNICAZIONE D IMPRESA Anno Accademico 2014/2015 GESTIONE DEI CANALI DI MARKETING, SUPPLY CHAIN MANAGEMENT E DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO (CAP. 16, 17, 18) Unit 11 Slide 11.2.1 SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ

Dettagli

10 ANNI DI TRADE. Cristina Ziliani

10 ANNI DI TRADE. Cristina Ziliani WELCOME MEETING - Parma, Aula K12 Mercoledì 16/09/2015 10 ANNI DI TRADE Cristina Ziliani TRADE è Passione per il Marketing e la Distribuzione dal 1978 ad oggi TRADE è Una scuola di studio e di ricerca

Dettagli

SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE

SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE SALUTE FINANZA LUSSO & MODA DIGITALE RISTORAZIONE VENDITA ENERGIA DIGITALE 1) Web marketing manager Ruolo: responsabile dello sviluppo

Dettagli

Disponibili 4 borse di studio che coprono il 50% dei costi d iscrizione

Disponibili 4 borse di studio che coprono il 50% dei costi d iscrizione Disponibili 4 borse di studio che coprono il 50% dei costi d iscrizione Il risk manager per le imprese: dall aula all azienda nel percorso formativo Cineas La 18 edizione del master Cineas in Risk engineering

Dettagli

19/05/2011 UTIFAR. Maurizio Castorina

19/05/2011 UTIFAR. Maurizio Castorina Rimini 3 aprile UTIFAR Maurizio Castorina 1 L industria farmaceutica sta cambiando profondamente I futuri drivers della crescita Forecast a 5 anni Global CAGR: 4-7% Moltissimi prodotti perderanno il patent

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

LA POTENZA E' NULLA SENZA IL CONTROLLO DI GESTIONE

LA POTENZA E' NULLA SENZA IL CONTROLLO DI GESTIONE LA POTENZA E' NULLA SENZA IL CONTROLLO DI GESTIONE Da questo motto, di recente memoria, trae origine la nostra filosofia operativa: la POTENZA numerica, in termini di volumi, fatturato, risorse, non conta

Dettagli

Studio di retribuzione 2015

Studio di retribuzione 2015 Studio di retribuzione 2015 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano Facoltà di lingua e cultura italiana CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM

Dettagli

INDICE. INTRODUZIONE 1.1 Premessa 1.2 Hurrah Online Automotive System

INDICE. INTRODUZIONE 1.1 Premessa 1.2 Hurrah Online Automotive System INDICE INTRODUZIONE 1.1 Premessa 1.2 Hurrah Online Automotive System HURRAH ONLINE SYSTEM 2.1 Descrizione di HOS 2.2 Modulo Vendita 2.3 Modulo Post-Vendita 2.4 Modulo Garanzie 2.5 Modulo Marketing 2.6

Dettagli

La scelta dei canali di entrata. Michela Floris micfloris@unica.it

La scelta dei canali di entrata. Michela Floris micfloris@unica.it La scelta dei canali di entrata Michela Floris micfloris@unica.it Una premessa Individuare il canale che, meglio degli altri può essere efficace per la propria attività nei mercati esteri non è semplice

Dettagli

il punto di vista dei Recruiters in Italia.

il punto di vista dei Recruiters in Italia. 1 il punto di vista dei Recruiters in Italia. Il recruiting è sempre più social e l Osservatorio Adecco vuole capire come sta evolvendo: nell ambito di una più ampia ricerca internazionale che ha coinvolto

Dettagli

Usato, un mercato alternativo. Il settore della macchina utensile usata è un universo

Usato, un mercato alternativo. Il settore della macchina utensile usata è un universo Inchiesta & Imprese Mercato di Francesco Marri Usato, Le macchine utensili usate rappresentano una parte importante del commercio complessivo di macchine e svolgono una funzione rilevante nel favorire

Dettagli

Una Instant Research

Una Instant Research Una Instant Research La Corporate Social Responsibility tra retorica e sviluppo ATMAN Project S.r.l. via L. Settala, 1 20124 Milano tel. 02 87387495/6 www.atmanproject.it Le motivazione della ricerca:

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Marketing globale e R & S

Marketing globale e R & S EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo sedici Marketing globale e R & S 16-3 Caso di apertura Kodak entrò in Russia agli inizi degli anni Novanta - Il paese stava attraversando una turbolenta transizione

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

Struttura e contenuti del progetto

Struttura e contenuti del progetto Struttura e contenuti del progetto GLI OBIETTIVI Sales Innovation & Management si propone di fornire stimoli e strumenti nuovi per accrescere le conoscenze e le competenze nella gestione di reti commerciali.

Dettagli

CAP 11: La gestione dei canali distributivi

CAP 11: La gestione dei canali distributivi CAP 11: La gestione dei canali distributivi La gestione dei canali distributivi 1. I canali distributivi 2. I rapporti con gli intermediari La gestione dei canali distributivi 1. I canali distributivi

Dettagli

PREZZI E MERCATI INTERNAZIONALI

PREZZI E MERCATI INTERNAZIONALI PREZZI E MERCATI INTERNAZIONALI Fare i prezzi sui mercati internazionali è una delle attività più complesse - elevata quantità di informazioni interne ed esterne all impresa - molte variabili da considerare

Dettagli

LE COMPETENZE DI MARKETING E DI VENDITA PER I MERCATI DEL FUTURO

LE COMPETENZE DI MARKETING E DI VENDITA PER I MERCATI DEL FUTURO Divisione Ricerche Claudio Dematté LE COMPETENZE DI MARKETING E DI VENDITA PER I MERCATI DEL FUTURO Paolo Guenzi, Gabriele Troilo Convegno Multiconsult E nata prima la gallina Kilometro Rosso 4 dicembre

Dettagli

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Nuovi approcci e nuovi strumenti Marco Di Dio Roccazzella Director marco.didio@valuelab.it www.valuelab.it

Dettagli

Direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica LIUC Università Cattaneo

Direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica LIUC Università Cattaneo La distribuzione territoriale nell assistenza farmaceutica prof. Fabrizio Dallari Direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica LIUC Università Cattaneo 1 La filiera farmaceutica: gli attori Industria

Dettagli

Politecnico Innovazione 1

Politecnico Innovazione 1 LOGOTEL S.P.A. 1. PROFILO SOCIETÀ Logotel S.p.A. nasce nell ottobre del 1993 come società di consulenza, formazione e supporto operativo per lo sviluppo delle Reti di Vendita e per la gestione del loro

Dettagli

LE SCELTE DELLE IMPRESE UTILIZZATRICI DI PRODOTTI PROMOZIONALI

LE SCELTE DELLE IMPRESE UTILIZZATRICI DI PRODOTTI PROMOZIONALI LE SCELTE DELLE IMPRESE UTILIZZATRICI DI PRODOTTI PROMOZIONALI I risultati della ricerca di Promotion Magazine condotta dal Larem (Laboratorio di Ricerca Economica e Manageriale) dell Università di Udine

Dettagli

Il manager delle vendite 16.3.2006

Il manager delle vendite 16.3.2006 PROFILI PROFESSIONALI IN EVOLUZIONE Il manager delle vendite 16.3.2006 ATTI DEL CONVEGNO Dopo aver studiato l evoluzione del Profilo Professionale del Financial Controller nel 2004 e l anno successivo

Dettagli

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione - 26 maggio 2015 - Continua a crescere il numero di start-up innovative nel nostro Paese: a fine aprile avevano

Dettagli

AFTER SALES MANAGEMENT

AFTER SALES MANAGEMENT Esperienza e Innovazione AFTER SALES MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per trasformare il post-vendita in un Service Eccellente Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati Information Technology

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

Solutions. Business. Automotive. Survey Post Vendita. Strumenti di Marketing. marketing DMS. Mobilitas Gestione Documenti

Solutions. Business. Automotive. Survey Post Vendita. Strumenti di Marketing. marketing DMS. Mobilitas Gestione Documenti Automotive Business Solutions Mobilitas Gestione Documenti Survey Post Vendita DMS Strumenti di Marketing Gestione Timbrature CRM officina Sito Web + Social marketing 1 lo scenario Quali sono le principali

Dettagli

Marketing. Lezione 16 Marketing relazionale e Internet. Università degli Studi di Padova A.A. 2009-2010 Dott.ssa Silvia Iacuzzi

Marketing. Lezione 16 Marketing relazionale e Internet. Università degli Studi di Padova A.A. 2009-2010 Dott.ssa Silvia Iacuzzi Marketing Lezione 16 Marketing relazionale e Internet Università degli Studi di Padova A.A. 2009-2010 Dott.ssa Silvia Iacuzzi Marketing nel 21mo secolo La new economy si basa sulla rivoluzione digitale

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - IMPIEGATO SERVIZI MARKETING E COMUNICAZIONE - DESCRIZIONE

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

LOGISTICA PER IL COMMERCIO ELETTRONICO

LOGISTICA PER IL COMMERCIO ELETTRONICO LGISTICA PER IL CMMERCI ELETTRNIC Il commercio elettronico come tutte le attività economiche presenta sia dei benefici che delle criticità, è importante esserne consapevoli per poterlo sfruttare appieno.

Dettagli

Progetto di: Sara Antico Sara Banci Annalisa De Vitis Nadia Di Pace Erika Guerra Federica Montevecchi Lorenza Scano Claudia Sogus

Progetto di: Sara Antico Sara Banci Annalisa De Vitis Nadia Di Pace Erika Guerra Federica Montevecchi Lorenza Scano Claudia Sogus Progetto di: Sara Antico Sara Banci Annalisa De Vitis Nadia Di Pace Erika Guerra Federica Montevecchi Lorenza Scano Claudia Sogus Agenda 1. Presentazione generale dell'azienda oggetto di analisi 2. Breve

Dettagli

Logistica Farmaceutica e Medicale: Quale Evoluzione?

Logistica Farmaceutica e Medicale: Quale Evoluzione? . PUBLIC USE Logistica Farmaceutica e Medicale: Quale Evoluzione? Pina Putzulu, Sr BD Manager & C4L / Innovation Director, DHL Supply Chain Italia Presentation title Location xx Month 20xx 5 DHL Supply

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Pubblicato all albo Ufficiale di Ateneo il 1/09/005 BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN MARKETING MANAGEMENT NEL SETTORE FARMACEUTICO A.A. 005/006 L Università degli Studi di

Dettagli

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 PERCHÈ UNA RICERCA SULL E-COMMERCE? GLI OBIETTIVI DELL INDAGINE Perché gli utenti decidono di acquistare online? Che cosa acquistano? Attraverso quali canali?

Dettagli

GESTIRE UNA FIERA GESTIONE FIERE CON

GESTIRE UNA FIERA GESTIONE FIERE CON GESTIONE FIERE CON INTRODUZIONE Ad ognuno la giusta azione di Marketing All interno del cosiddetto Customer Acquisition Funnel 1, la gestione di una fiera si rivolge, come nel caso del telemarketing, ai

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE Le attese delle P.M.I. MARZO 2014

INTERNAZIONALIZZAZIONE Le attese delle P.M.I. MARZO 2014 INTERNAZIONALIZZAZIONE Le attese delle P.M.I. MARZO 2014 Obiettivi della ricerca 2 L Istituto di ricerca Quaeris ha condotto una WEB Survey per raccogliere i dati utili per l analisi sull internazionalizzazione

Dettagli

Politecnico Innovazione 1

Politecnico Innovazione 1 F.A.E.T. S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ La F.A.E.T. (Forniture Articoli Elettro Tecnici) è un azienda di produzione e commercializzazione che opera dal 1965 nel settore dei ricambi elettromeccanici. I

Dettagli

L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015

L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015 Maggio 2015 L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015 Presentazione Rapporto UNIDI definitivo sul mercato 2013 e stima 2014 Il progetto KEY-STONE Presentazione rapporto sul periodo

Dettagli

Le norme esistenti in

Le norme esistenti in La distribuzione domiciliare dei farmaci 40 Data la criticità del prodotto considerato (valore, vita utile, modalità di conservazione, effetti sulla salute, ecc.), la normativa si è sviluppata in maniera

Dettagli

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 7 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie... 8 Conoscenze... 12

Dettagli

Introduzione al Web Marketing e Social Networking

Introduzione al Web Marketing e Social Networking Introduzione al Web Marketing e Social Networking Relatore: Andrea Baioni www.andreabaioni.it abaioni@andreabaioni.it DEFINIZIONI E DIFFERENZE Marketing tradizionale un sistema integrato di attività, organizzato

Dettagli

Retail & Consumer Summit 2011

Retail & Consumer Summit 2011 www.pwc.com/it Retail & Consumer Summit 2011 La gestione della discontinuità e del cambiamento: sfide e opportunità 11 ottobre 2011 1 1 Discontinuità nei consumi: come sta cambiando il comportamento d

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A.

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A. CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A. 2013/14 Il corso consente di vivere una full immersion in azienda:

Dettagli

Come gestire la rete di ASSISTENZA TECNICA

Come gestire la rete di ASSISTENZA TECNICA Come gestire la rete di ASSISTENZA TECNICA per razionalizzare i costi e aumentare le vendite Milano, UNA Hotel Mediterraneo 18 e 19 giugno 2013 MODULO 1 - RETE DIRETTA Strutturare e impostare un servizio

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Costruiamo reti vendita, di successo!

Costruiamo reti vendita, di successo! Costruiamo reti vendita, di successo! Sales Line è la sintesi delle esperienze professionali mie e degli specialisti che in questi anni hanno collaborato con me nella realizzazione di reti di vendita di

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Sales & Marketing 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca

Dettagli

GEOMARKETING COME LEVA FONDAMENTALE NELL ANALISI DELLA CLIENTELA. Massimo Rossi Amministratore Delegato

GEOMARKETING COME LEVA FONDAMENTALE NELL ANALISI DELLA CLIENTELA. Massimo Rossi Amministratore Delegato GEOMARKETING COME LEVA FONDAMENTALE NELL ANALISI DELLA CLIENTELA. Massimo Rossi Amministratore Delegato «Siamo come nani sulle spalle di giganti, così che possiamo vedere più cose di loro e più lontane,

Dettagli

CASI DI SUCCESSO. Prima Posizione Srl Tutti i diritti riservati. 2

CASI DI SUCCESSO. Prima Posizione Srl Tutti i diritti riservati. 2 CASI DI SUCCESSO Prima Posizione Srl Tutti i diritti riservati. 2 BOOM di adesioni online alla promozione 50Special grazie alla lead generation In soli 3 mesi di campagna: 30.000 visitatori unici sviluppati,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 RETAIL Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre ai propri

Dettagli

Figura 1 - Struttura del gruppo SAPII. Politecnico Innovazione 1

Figura 1 - Struttura del gruppo SAPII. Politecnico Innovazione 1 SAPII S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ SAPII è composta di tre divisioni che operano in tre differenti settori: - SAPII PAP (Paper & Packaging Division); - SAPII IND (Industrial Division); - SAPII T&E (Trading

Dettagli

TradeLab per NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE

TradeLab per NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE Introduzione Il perché della ricerca La presenza di prodotti non alimentari nelle diverse formule della distribuzione

Dettagli

Le performance settoriali

Le performance settoriali 20 febbraio 2013 IL PRIMO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Perché un Rapporto sulla competitività Con il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua

Dettagli

Iniziativa Gruppo Poste Italiane Agenzia ICE Marketplace ItalyDock. Andrea Venturato Responsabile Prevendita Postecom Gruppo Poste Italiane

Iniziativa Gruppo Poste Italiane Agenzia ICE Marketplace ItalyDock. Andrea Venturato Responsabile Prevendita Postecom Gruppo Poste Italiane Iniziativa Gruppo Poste Italiane Agenzia ICE Marketplace ItalyDock Andrea Venturato Responsabile Prevendita Postecom Gruppo Poste Italiane Napoli, 24/09/2014 2 ICE e MPMI: associazioni coinvolte nel progetto

Dettagli

Business School since 1967

Business School since 1967 Business School since 1967 Molte aziende importanti partecipano e contribuiscono allo sviluppo professionale delle figure che escono da questo Master. Il loro impegno accompagna gli allievi dall inizio

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

TELEPASS+ 3 - Unità H

TELEPASS+ 3 - Unità H TELEPASS+ 3 - Unità H La gestione delle vendite e il marketing SOGGETTI GESTIONE DELLE VENDITE APPARATO DISTRIBUTIVO Insieme delle aziende e degli operatori economici, pubblici e privati, che intervengono

Dettagli

MARKETING LA DISTRIBUZIONE

MARKETING LA DISTRIBUZIONE MARKETING LA DISTRIBUZIONE INDICE - La politica distributiva - I canali di distribuzione tradizionali - La scelta del canale di distribuzione - Il trade marketing - L apparato distributivo italiano - Le

Dettagli

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO Il Sistema Congressuale Italiano nel primo semestre 2003 Copyright 2003 Convention Bureau della Riviera di Romagna Meeting e Congressi - Ediman Alma Mater Studiorum Università

Dettagli

PERCHE CW CREIAMO VALORE PER LA VOSTRA AZIENDA

PERCHE CW CREIAMO VALORE PER LA VOSTRA AZIENDA CHI SIAMO Call World, business unit di GGF GROUP, è un contact center multicanale specializzato in servizi in outsourcing multilingua,, H24, 7*7, di direct marketing, Customer Care ed Indagini di Mercato.

Dettagli

Athesia Soluzioni Informatiche è IBM Business Partner con personale commerciale e tecnico certificato.

Athesia Soluzioni Informatiche è IBM Business Partner con personale commerciale e tecnico certificato. Athesia Soluzioni Informatiche è IBM Business Partner con personale commerciale e tecnico certificato. VERONA Via T. Edison, 23 37066 Caselle di Sommacampagna (VR) Tel. 045 8588611 Fax 045 8580518 e-mail

Dettagli

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY 1 Quasi dimezzate rispetto al 2009 le imprese che considerano la Corporate Responsibility come parte integrante della

Dettagli