REGIONE AUTONOMA DI TRNAVA P.O.BOX 128, Starohájska 10, Tmava. Delibera

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE AUTONOMA DI TRNAVA P.O.BOX 128, Starohájska 10, 917 01 Tmava. Delibera"

Transcript

1 stemma della Regione Autonoma di Trnava REGIONE AUTONOMA DI TRNAVA P.O.BOX 128, Starohájska 10, Tmava Numero: TAl 1919/201 4IOZaHF-026 Trnava 07/10/2014 Delibera La Regione autonoma di Tmava in qualitá di autoritá competente per matena e per territorio esercitante I attivitá ai sensi del paragrafo 11 comma 2 lettera a), c), 1) e del paragrafo 17 comma 1 e 2 della Legge n. 578/2004 G.U. sui fornitori di assistenza sanitaria, personale sanitario, ordini professionali in sanitá e sulla modilica ed integrazione di alcune leggi (di seguito denominata legge n. 578/2004 G.U. sui fornitori di assistenza sanitaria ) e ai sensi del paragrafo 47 della legge n. 71/1967 G.U. sul procedimento amministrativo (Regolamento amministrativo) dopo aver riscontrato la situazione di fatto e di diritto, ha deliberato quanto segue: l istanza della ADELI s.r.o. rappresentata dali amministratore: Ing. Jozef Jaura, nato il 24/11/1955, residente Kátlovce 70 con sede delia societá: Hlboká n. 47, Piešťany. numero di registro delle imprese: (di seguito denominato richiedente ) sulla modifica dell autorizzazione per la gestione della struttura sanitaria rilasciata daila Regione autonoma di Trnava il 07/02/2012, sotto il n. TA/1911/2012/OZaHF-022, che ha acquisito validitá in data 08/02/2012, approva in quanto il richiedente ha adempiuto a tutte le condizioni stabilite dal paragrafo 17 comma I e 2 della legge sui fornitori di assistenza sanitaria e al richiedente concede in conformitá al paragrafo 7 comma 3 lettera a) punto 2), paragrafo 7 lettera c) e 1) esercitare Ia struttura sanitaria: A) Assistenza ambulatoriale medica 1. ambulatorio specializzato in matena di specializzazione di fisiatria, balneologia e riabilitazione curativa, pediatna II rappresentante professionale Č MUDr. Martina Sameková, nata il 03/03/1967, residente Jiráskova 8, Trenčín, cittadina della Repubblica Slovacca, nel settore professionale di medico in matena di specializzazione di fisiatria, balneologia e niabilitazione curativa, pediatria. 2. ambulatorio specializzato in matena di specializzazione di logopedia clinica II rappresentante professionale Č PaedDr. Adelaida Fábianová, nata il 15/10/1974, residente A. Hlinku 62/111, Piešťany, cittadina della Repubblica Slovacca, nel settore professionale i logopeda in matena di specializzazione di logopedia clinica. Telefono Fax Internet Numero del registro 033/ /

2 Numero: TAJ 19 19/20 14/OZaHF ambulatorio specializzato in matena di specializzazione di neurologia Ii rappresentante professionale MUDr. Slavomíra Kováčová, nata ii 03/02/1975, residente Botanická a. 11, Nitra, cittadina della Repubblica Slovacca, nel settore professionale di medico in matena di specializzazione di neurologia. 3. ambulatorio specializzato in matena di specializzazione di anestesiologia e medicina intensiva Ii rappresentante professionale MUDr. Lucia Prétiová, nata ii 12/04/1975, residente Štúrova 42, Nitra, cittadina della Repubblica Slovacca, nel settore professionale di medico in matena di specializzazione di anestesiologia e medicina intensiva. B) Struttura delle unitá comuni per le visite mediche e riabilitazioni curative Ii rappresentante professionale ě MUDr. Martina Sameková, nata ii 03/03/1967, residente Jiráskova 8, Trenčín, cittadina della Repubblica Slovacca, nel settore professionale dimedico in matena di specializzazione di fisiatria, balneologia e riabilitazione curativa, pediatnia. C) Centro di riabilitazione a ciclo diurno in matena di specializzazione di fisiatria, balneologia e riabilitazione curativa Ii rappresentante professionale MUDr. Ol ga Boldišová, nata ii 18/08/1952, residente Javorová 24, Piešfany, cittadina della Repubblica Slovacca, nel settore professionale di medico in matena di specializzazione di fisiatria, balneologia e riabilitazione curativa, pediatria. La sede d esercizio della struttura sanitaria ě Hlboká 47, Piešťany. L attivitá d esercizio della struttura sanitaria inizia ii giorno successivo al giorno in cui acquista validitá questa delibera. Contemporaneamente nello stesso giorno viene abrogata l autonizzazione per l esercizio della struttura sanitaria della societá ADELI s.r.o., rappresentata dall amministratore Ing. Jozef Jaura, nato ii 24/11/1955, residente Kátlovce 70, con sede della societá Hlboká 47, Piešťany, numero di registrazione della societá , rilasciato dalla Regione autonoma di Trnava ii 07/02/2012, sotto ii n. TA/191 1/2012/OZaHF-022 in matena di reumatologia, fisiatnia, balneologia e riabilitazione curativa, logopedia clinica, neurologia, anestesiologia e medicina intensiva e struttura delle unitá comuni per le visite mediche e riabilitazioni curative in matena di reumatologia, balneologia e riabilitazione curativa con sede d esercizio dell attivitá in Hlboká 47, Piešťany per motivi di variazione della specializazione pnofessionale della struttuna sanitaria e di variazione dei rappnesentanti pnofessionali.

3 Numero: TAJ 1919/201 4/OZaHF-026 Ii richiedente ě tenuto ad esercitare la struttura sanitaria in conformitá aha legge sui fornitori di assistenza sanitaria nonchě alle condizioni stabilite in allegato che fa parte integrante della presente delibera. M o ti v a z i o n e: In data 06/10/2014 aha Regione Autonoma di Trnava ě stata notificata l istanza della societá ADELI s.r.o., rappresentata dal! amministratore Ing. Jozef Jaura, nato ii 24/11/1955, residente Kátlovce 70, con sede Hlboká 47, Piešťany, numero di registrazione della societá , con la quale ii richiedente ha chiesto la variazione dell autorizzazione per la gestione della struttura sanitaria, ovvero ha variazione dei rappresentanti professionali in matena di fisiatria, balneologia e riabilitazione curativa Doc. MUDr. Jozef Šmondrk, CSc MUDr. Martina Sameková, in matena logopedia clinica Mgr. Andrea Ugorová PaedDr. Adelaide Fábianová e altresi la variazione della speciahizzazione professionale l ampliamento dello stazionario in matena di f~siatria, balneoiogia e riabilitazione curativa. Ai sensi del paragarfo 11 comma 2 lettera a), c), ~ della legge sui fornitori di assistenza sanitaria, la Regione autonoma nell ambito de! trasferimento dell esercizio della funzione amministrativa rilascia 1 autorizzazione all esercizio deli ambuiatorio oltre all ambulatorio a norma del comma 1 leflera a), c), f). Ai sensi del paragarfo 17 comma 1 della legge sui fornitori di assistenza sanitaria la variazione della sede d esercizio della struttura sanitaria, della sua speciahizzazione professionale, la variazione del tipo di attivitá a norma della legge speciale e ha variazione del rappresentante professionale richiede ii rilascio della nuova autorizzazione con la quale, l autonitá competente per il rilascio dehl autorizzazione, abroga contemporaneamente 1 autorizzazione oniginale. Nell istanza di rilascio dell autorizzazione a norma de! comma 1 il richiedente indica ha variazione nichiesta, aggiunge i documenti in mento e 1 autodichiarazione che ghi altri dati, in base aj quahi ě stata rilasciata I autonizzazione originania, sono rimasti invariati. Ii richiedente ha presentato i seguenti documenti : 1 autorizzazione originaria; 1 estratto camerale del Registro delle Imprese, Sezione: Sro, Acclusa fl.: 17467/T; la decisione dell Ufficio Regionale della Salute Pubblica con sede a Trnava n. RÚVZ/2014!02008/OE-Ond del 16/06/2014 che ha acquisito vahiditá in data 18/06/2014 dej niportati spazi di stazionario nel campo di fisiatria, balneologia e niabihitazione curativa in esercizio; in hicenza rilasciata a MUDr. Martina Sameková da parte dehl Ordine Slovacco dei Medici in data 2 1/06/2005 che ha acquisito vahiditá in data 12/07/2005 numero: LIC/TN/0166/05 per l esercizio di rappresentante professionale ne! settore professionale di medico in matena di specializzazione di fisiatria, balneologia e niabihitazione curativa, pediatria; ii contratto di lavoro del rappresentante professionale del 01/10/2014; 1 autodichiarazione della MUDr. Martina Sameková che non esercita! attivitá di rappresentante professionale presso un altro fornitore del 29/09/2014, ha licenza rilasciata a PaedDr. Adelaida Fábianová da parte dehl Ordine Slovacco dell altro personale sanitario del 25/08/2014 numero: LIC/2014/1C1203/1 8 che ha acquisito vahiditá in data 09/09/20 14 per i esercizio di rappresentarite professionale nella professione sanitania di logopeda, studio di formazione in logopedia in matena di speciahizzazione di logopedia chinica; ii

4 Numero: TA!19 19/2014/OZaHF-026 contratto di lavoro del 28/01/20 11; l autodichiarazjone di PaedDr. Adelaida Fábianová che non esercita l attivitá di rappresentante professionale presso un altro fornitore; Ia licenza rilasciata a MUDr. O1 ga Boldišová da parte dell Ordine Slovacco dei Medici in data 14/11/2006 che ha acquisito validitá in data 06/12/2006 numero: LIC/TT/0921/06 per l esercizio di rappresentante professionale nel settore professionale di medico in matena di specializzatione di pediatria, neurologia pediatnica, fisiatria, balneologia e riabilitazione curativa; I ~autodichiarazione delia MUDr. Ol ga Boldišová che non esercita 1 ~attivitá di rappresentante professionale per piů di un fornitore del 22/08/2014; 1 accordo di attivitá lavorativa quale rappresentante professionale del 13/08/2014; 1 autodichiarazione deli amministratore della societá che gli altri dati, in base ai quali ě stata rilasciata 1 autonizzazione oniginaria, Sono rimasti invariati. Dopo aver esaminato la richiesta ě stato nilevato che ii richiedente ha adempiuto a tutte le condizioni per ii rilascio dell autonizzazione stabilite nel paragrafo 12 a seguito del paragrafo 13 e del paragrafo 17 della Legge sui fornitori di assistenza sanitaria, percič 1 autoritá amministrativa ha deliberato come é specificato nella parte della pronuncia della presente delibera. Istruzione: Contro la presente delibera, ai sensi del paragrafo 54 comma 1 e 2 della Legge n. 71/1967 G.U., ě possibile fare ricorso sul procedimento amministrativo entro 15 gg dalla notifica tramite Ia Regione autonoma di Trnava al Ministero della Salute Pubblica della Repubblica Slovacca. La presente delibera dopo aver acquisito validitá puó essere oggetto di un ricorso dinanzi al Tribunale. impronta del umbro tondo con lo stemma e Ia dicitura: Tibor Mikuš REGIONE AUTONOMA DI TRNAVA presidente -2- Jirma La decjsjone viene notjfjcata: La presente delibera ha acquisito validitä ADELI, s.r.o,, Hlboká 47, Piešťany In data 10/10/2014 Per conoscenza: Comune Assicurazjonj Sanitarie Ordine dej Medici della Regione di Trnava Ministero della Salute Pubblica della Repubblica Siovacca Ufficjo delle Entrate Ufficio di Statistica di Trnava In Tmava ii: 10/10/2014 Firma Tassa amministrativa pagata in contanti Autorjtá di Controllo sulle Cure Sanitarie di Tmava in cassa pan a Euro 50,00 Centro Nazionale delle Informazioni Sanitarie ii 10/10/2014 Jirma

5 Condizioni di ~estione della struttura sanitaria ADELI, s.r.o. Allegato aha delibera n. TA101919/2014/OZaHF-026 del 07/10/2014 La Regione Autonoma in conformitá aha legge n. 578/2004 G.U. sui fornitori delvassistenza sanitaria, personale sanitario, ordini professionali in sanitá e sul cambiamento ed integrazione di alcune leggi stabilisce Je condizioni, in base alle quali ii fornitore: 1. Indica visibilmente ii tipo di struttura sanitaria, Ia sua speciahizzazione professionale, la ragione sociale e ii nome ed ii cognome del titolare deli autorizzazione, Ia persona giuridica indica anche ii nome ed ii cognome del rappresentante professionale; l indicazione deve essere nella lingua nazionale. Se si tratta della struttura sanitaria in cui viene prestata I assistenza sanitaria ambulatoriale, vengono posizionati su un posto visibile anche gli oran di consultazione approvati dalla Ragione autonoma. 2. Gestisce la struttura sanitaria in conformitá ahie sue esigenze per i suoi requisiti materiali-tecnici e fabbisogno del personale impiega in rapporto di lavoro ii personale sanitario con idoneitä professionale competente per eseguire l attivitá stabilita in estensione dell assistenza sanitaria prestata, insieme ad essi Č obbligato a rispettare la massima discrezione sui fatti di cui Č venuto a conoscenza in mento alb svolgimento della propria professione. 3. Stipula con l istituto d assicurazione ii contratto di assicurazione contro i danni causati alle persone in mento alla prestazione dell assistenza sanitaria dal giorno della sua prestazione in base alla presente autorizzazione; l assicurazione deve durare per tutto ii periodo in cui il fornitore Č autorizzato a prestare I assicurazione sanitaria. 4. Se stipula il contratto con ghi istituti d assicurazione che eseguono l assicurazione sanitaria pubblica delle persone; indica su un posto visibile la lista degli istituti d assicurazione con i quali ha stipulato il contratto suhla prestazione dell assicurazione sanitaria. Nel caso in cui presta l assicurazione sanitaria senza contratti con gli istituti d assicurazione ugualmente indica ii presente fatto su un posto visibile. 5. In anticipo informa Ia persona, il suo rappresentante legale oppure una persona vicina sulla mole e sulle condizioni dell assistenza sanitaria da lui prestata e sul fatto se ha stipulato ii contratto d assicurazione con l istituto d assicurazione in cui Č la presente persona pubblicamente assicurata. 6, Indica 5U un posto visibile ii tariffario dell assistenza sanitaria prestata su richiesta della persona e l ammontare dci pagamenti per i servizi relativi alla prestazione deil assistenza sanitaria indicando be persone esenti; suhl ammontare del pagamento e sull assistenza sanitaria oppure servizi relativi alla prestazione dell assistenza sanitaria Č obbligato a rilasciare Ia ricevuta. 7. Tiene ed archivia la documentazione sanitaria ovvero elabora, presta e rende accessibili i dati di essa aj sensi delle disposizioni della legge n. 576/2004 G.U. suli assistenza sanitaria, servizi relativi abla prestazione deli assistenza sanitaria e sul cambiamento ed integrazione di alcune beggi. 8. É obbligato e senza indugio informare in forma scritta Ia persone sul recesso dali accordo di prestazione deli assistenza sanitaria e dei motivi del recesso dal presente accordo. 9. É obbligato a prestare ai Ministero della Sanitá Pubblica della Repubblica Slovacca e agli aitni organi competenti senza indugio completamente e in modo veritiero tutti i clati richiesti. 10. Garantire a pieno titobo le attivitá di rappresentanza debl autorizzazione durante 1 assenza temporanea e contemporaneamente su uň posto visibile senza indugio indicare il prestatore che esegue ba rappresentanza ed ii presente fatto comunicare alla Regione autonoma competente. Quanto sopra indicato non riguarda ii prestatore dell assistenza delle strutture ospedaliere.

6 11. Presta senza indugio ad ogni persona l assistenza sanitaria immediata e su istruzione del centro operativo de! servizio medico d urgenza presta collaborazione a! prestatore dell assistenza sanitaria. Chiunque de! personale sanitario okre a questo Č obb!igato a prestare senza indugio ji primo soccorso ad ogni persona, nel caso in cui senza questo aiuto si trovasse in pericolo di vita oppure!a salute fosse pregiudicata, e se fosse indispensabile, garatire in base alla necessitá un ulteriore assistenza sanitaria professionale. 12. É obbligato, nella mole delle disposizioni stabilite dalla legge partecipare aha preparazione, svolgere una prestazione in natura e un azione personale dopo la costituzione degli eventi straordinari e durante le situazione di crisi. 13. É obbligato a permettere l accesso nella struttura sanitaria ahl Autoritá competente per effettuare ii controhlo oppure la vigilanza e ai medici di revisione deli assistenza sanitaria. 14. Comunica aha Regione autonoma l inizio della gestione della struttura sanitaria in forma delia stipula del contratto con uno degli istituti d assicurazione oppure senza stipula de! contratto; ed ugualmente entro 15 giorni ghi comunica tutti i cambiamenti che riguardano i dati delle autorizzazioni menzionate. 15. Prestare il servizio medico di pronto soccorso in base alla descrizione della Regione autonoma, se si tratta di prestatore che presta l assistenza sanitaria ambulatoriale generale con specializzazione in medicina generale oppure pediatria e di prestatore che presta l assistenza sanitaria speciahizzata con specializzazione in odontoiatria. 16. Stipulare il contratto di prestazione dell assistenza sanitaria con l istituto d assicurazione competente, se si tratta di prestatore dell assistenza sanitaria ambulatoriale generale che ha stipulato il contratto di prestazione dell assistenza sanitaria ambulatoriale generale con almeno un assicurato dell istituto d assicurazioni e presta l assistenza sanitaria pagata completamente oppure in parte in base all assicurazione sanitaria pubblica. 17. Senza indugio, in forma scritta informare sull approvazione e sulla conferma degli oran di consultazione l Autoritä di controllo delle cure sanitarie e l istituto d assicurazione con il quale ha stipulato ii contratto di prestazione dell assistenza sanitaria, nel caso in cui si tratti di una struttura sanitaria in cui viene prestata l assistenza sanitaria ambulatoriale. 18. Posizionare su un posto visibile gli oran di consultazione approvati e confermati dalla Regione autonoma, se si tratta di una struttura sanitaria in cui viene prestata l assistenza sanitaria ambulatoriale ed anche ripsettare gli oran di consultazione approvati.

7 ti,nhro tondo con la dicitura: REGIONE AUTONOMA DI TRNAVA Certifico che la presente fotocopia composta da 7 pagine, 6 fogu ě letteralmente conforme all originale presentato / ep4a autenticatal, composta da 7 pagine, 6 fogu. La copia ě completa!parzialc/. Nel documento non sono state eseguite alcune modifiche, integrazioni, inserzioni, cancellazioni, ne correzioni. Piešťany, 1113/02/2015 timbro tondo del nofaio con lo stenuna dello Stalo ela dicitura: JUDr. MIROSLAV HOLČÍK, NOTAIO, PIEŠŤANY -3- (3x) Mgr. Soňa Macová funzionario incaricato dal notaio JUDr. Miroslav HoIČik con sede a Piešťany firma

8 PREKLADATEĽSKÁ DOLOŽKA Prekladatel ský úkon som vykonal ako prekiadatel jazyka talianskeho vymenovaný Ministerstvom spravodlivosti Slovenskej republiky v Bratislave, zapísaný v zozname prekladatel ov Ministerstva spravodlivosti Slovenskej republiky pod evid. Č Preklad súhlasí s textom pripojených listin, je zapĺsaný pod por. Č. ~ prekladatel ského denníka. Piešťany, ~ CLAUSOLA DEL TRADUTTORE In qualitä di traduttore della lingua italiana, nominato dal Ministero della Giustizia della Repubblica Slovacca di Bratislava, registrato nella Lista dei traduttori del Ministero della Giustizia della Repubblica Slovacca con il n. di registrazione certifico che la traduzione Č conforme al testo del documento allegato. La traduzione Č registrata sotto ii n. Piešťany

9

CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE

CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE NUOVO REGOLAMENTO PER L ACCERTAMENTO DELLA INABILITA E DELLA INVALIDITA (Testo modificato con Ministeriale del 20 maggio 2010 - G.U. n. 128 del 4 giugno

Dettagli

ACCORDO DI PRESTITO. Titolo della mostra: Luogo: Date:

ACCORDO DI PRESTITO. Titolo della mostra: Luogo: Date: ACCORDO DI PRESTITO Parma, Rif. N. Titolo della mostra: Luogo: Date: Il sottoscritto (prestatore) accetta di prestare a L oggetto/gli oggetti indicato/i nell allegato n.1 (lista opere e documenti) sotto

Dettagli

Facsimile di domande per tipologia di autorizzazione : Dichiarazione di assunzione di incarico da parte del Direttore sanitario:

Facsimile di domande per tipologia di autorizzazione : Dichiarazione di assunzione di incarico da parte del Direttore sanitario: Allegato 1 Facsimile di domande per tipologia di autorizzazione : Modello 1:apertura ed esercizio di strutture sanitarie Modello 2:ampliamento, riduzione e trasformazione dell attività Modello 3:ampliamento

Dettagli

Titolo I Disposizioni generali. Traduzione 1

Titolo I Disposizioni generali. Traduzione 1 Traduzione 1 0.831.109.636.12 Accordo amministrativo su l applicazione della convenzione tra la Confederazione Svizzera e il Regno dei Paesi Bassi concernente le assicurazioni sociali Conchiuso il 28 marzo

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina gli interventi diretti alla tutela della privacy in ambito sanitario. Esso si attiene alle disposizioni

Dettagli

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008 Documento: Pagina 1 di 11 PO XX Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI EMESSA DA DATA REDATTA DA VERIFICATA DA REVISIONE PARAGRAFO n PAGINA n MOTIVO DIREZIONE PILI

Dettagli

Legge federale sulle professioni mediche universitarie

Legge federale sulle professioni mediche universitarie Progetto della Commissione di redazione per il voto finale Legge federale sulle professioni mediche universitarie (, LPMed) Modifica del 20 marzo 2015 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

REGOLAMENTO CAPITOLO 1 NORME GENERALI

REGOLAMENTO CAPITOLO 1 NORME GENERALI Approvato Regolamento del Consiglio dei Ministri Della Repubblica di Belarus N. 122 del 31/01/2007 Sulla procedura dell adozione internazionale e della tutela e curatela internazionale REGOLAMENTO CAPITOLO

Dettagli

PROVINCIA DI BARI CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PROFESSIONALE FINALIZZATA ALL ESPLETAMENTO DELLE

PROVINCIA DI BARI CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PROFESSIONALE FINALIZZATA ALL ESPLETAMENTO DELLE PROVINCIA DI BARI CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PROFESSIONALE FINALIZZATA ALL ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALLE A.T.O. RIFIUTI PROVINCIALI

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (allegare copia del documento di identità del sottoscrittore)

ALLEGATO B MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (allegare copia del documento di identità del sottoscrittore) ALLEGATO B MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (allegare copia del documento di identità del sottoscrittore) AVVISO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI AVVOCATI QUALIFICATI AD ASSUMERE INCARICHI PER

Dettagli

LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO REGOLAMENTO ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI

LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO REGOLAMENTO ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI (Delibera del Consiglio d Istituto n 429 del 07/12/2012 ) (allegato 8 al Regolamento di Istituto) PREMESSA Il presente atto disciplina le modalità di esercizio del

Dettagli

ORDINE PROVINCIALE DI ROMA DEI MEDICI-CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI

ORDINE PROVINCIALE DI ROMA DEI MEDICI-CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI ORDINE PROVINCIALE DI ROMA DEI MEDICI-CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI Ente di Diritto Pubblico (D.L.C.P.S. 13/9/1946 n. 233) COMUNICATO A TUTTI GLI ISCRITTI OGGETTO: Regolamento di cui alla delibera della

Dettagli

Elenco speciale annesso all albo dei Giornalisti

Elenco speciale annesso all albo dei Giornalisti Ordine dei giornalisti Consiglio regionale della Lombardia Marca da bollo Via A. da Recanate,1 16,00 20124 Milano Tel. 02 6771371 www.odg.mi.it - odgmi@odg.mi.it Elenco speciale annesso all albo dei Giornalisti

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 13 DEL 5 MARZO 2007 CONCORSI

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 13 DEL 5 MARZO 2007 CONCORSI CONCORSI AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON - Via della Croce Rossa, 8-80122 - Napoli - Avviso pubblico per titoli per la formulazione di Graduatoria utilizzabile per la copertura

Dettagli

Regolamento sull'accesso ai documenti amministrativi

Regolamento sull'accesso ai documenti amministrativi Regolamento sull'accesso ai documenti amministrativi Art. 1 Oggetto, finalità ed ambito di applicazione Art. 2 Definizioni CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II MODALITÀ DI ACCESSO Art. 3 Responsabile del

Dettagli

MODULO DI ADESIONE. Pacchetto 1 Pacchetto 2 Pacchetto 3 Pacchetto 4 Pacchetto 5. I crediti hanno durata di 1 anno dalla data di acquisto.

MODULO DI ADESIONE. Pacchetto 1 Pacchetto 2 Pacchetto 3 Pacchetto 4 Pacchetto 5. I crediti hanno durata di 1 anno dalla data di acquisto. w w w. in f o r d a t. it MODULO DI ADESIONE PACCHETTI CREDITI PER SERVIZI VISURE selezionare il pacchetto d interesse: P unti Pacchetto 1 Pacchetto 2 Pacchetto 3 Pacchetto 4 Pacchetto 5 5.000 10.000 20.000

Dettagli

Legge federale sulle professioni mediche universitarie

Legge federale sulle professioni mediche universitarie Decisioni del Consiglio degli Stati del 27.11.2014 Decisioni del Consiglio nazionale del 5.3.2015 Legge federale sulle professioni mediche universitarie (, LPMed) Modifica del 20 marzo 2015 L Assemblea

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE PROT. N. 586 DEL 15/07/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI

Dettagli

Avviso di selezione pubblica

Avviso di selezione pubblica PROVINCIA DI MANTOVA Avviso di selezione pubblica Il Direttore generale Mantova, 7 gennaio 2015 in forza della determinazione Dirigenziale n. 1237 del 23 dicembre 2014 rende noto che è indetta una procedura

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. N. 52 DEL 30.11.2010 MODIFICATO CON D.C.C. N. 43 DEL 26.10.2011 ART. 1 PREMESSA

Dettagli

MODULO PER CREAZIONE ALBO PROFESSIONISTI DELL IMPRESA (anche sotto il profilo della sicurezza ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

MODULO PER CREAZIONE ALBO PROFESSIONISTI DELL IMPRESA (anche sotto il profilo della sicurezza ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. (da compilare a macchina o in stampatello) La compilazione della presente scheda costituisce presupposto indispensabile per poter far parte dell Albo Fornitori di Sicel S p a. La scheda si configura come

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN PUBBLICA FOGNATURA DI ACQUE REFLUE INDUSTRIALI E DI ACQUE DI PRIMA PIOGGIA E LAVAGGIO DELLE AREE ESTERNE

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN PUBBLICA FOGNATURA DI ACQUE REFLUE INDUSTRIALI E DI ACQUE DI PRIMA PIOGGIA E LAVAGGIO DELLE AREE ESTERNE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN PUBBLICA FOGNATURA DI ACQUE REFLUE INDUSTRIALI E DI ACQUE DI PRIMA PIOGGIA E LAVAGGIO DELLE AREE ESTERNE Marca da bollo da 16,00 Spazio riservato al Protocollo

Dettagli

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI CASSA/ECONOMATO

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI CASSA/ECONOMATO COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI CASSA/ECONOMATO Approvato con deliberazione di consiglio comunale n. 22 del 26.9.2012 1 INDICE Art. 1 Oggetto Art.

Dettagli

MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE INTERVENTI SULLA RETE STRADALE

MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE INTERVENTI SULLA RETE STRADALE MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE INTERVENTI SULLA RETE STRADALE PRINCIPALE. Modello di autocertificazione / dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da compilare e sottoscrivere da parte dell offerente

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 11 novembre 2004, n. 0372/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 11 novembre 2004, n. 0372/Pres. L.R. 13/2004, artt. 4 e 12 B.U.R. 1/12/2004, n. 48 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 11 novembre 2004, n. 0372/Pres. Allegato A Regolamento recante criteri e modalità di inserimento nel Registro delle

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI D.A. n.835 del 31.3.2004 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI ISTITUZIONE DEL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI SENSI DELL ART. 8 PUNTO 2 LETT. N) E LETT. P) NONCHE ART. 13

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA RICHIESTA DI UN VISTO PER MOTIVI DI AFFARI

FOGLIO INFORMATIVO DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA RICHIESTA DI UN VISTO PER MOTIVI DI AFFARI DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA RICHIESTA DI UN VISTO PER MOTIVI DI AFFARI 1. Invito su carta intestata da parte di una Ditta italiana compilato rigorosamente secondo il facsimile allegato. La presente

Dettagli

87660544 intestato all'odcec Torre Annunziata

87660544 intestato all'odcec Torre Annunziata ALL. 1.1 C1 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TORRE ANNUNZIATA (Circoscrizione del Tribunale di Torre Annunziata) DOCUMENTI DA PRODURRE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO LE DOMANDE

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. Nato a il residente a in Via domicilio tel. E-Mail

Il/La sottoscritto/a. Nato a il residente a in Via domicilio tel. E-Mail RICHIESTA PUBBLICITA SANITARIA Strutture complesse Marca da Bollo (Solo Regione) AL SIGNOR DIRIGENTE REGIONALE DIREZIONE PER I SERVIZI SOCIO-SANITARI DORSODURO 3493 30123 VENEZIA AL SIG. PRESIDENTE DELL

Dettagli

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare Sede legale: Via Monte di Pietà, 32 10122 TORINO Tel. 011 555.62.39 Fax. 011 555.35.31 Cod. Fisc.: 97717360016 web: www.associazionevobis.it E-mail: segreterianazionale@associazionevobis.it MODULO DI ADESIONE

Dettagli

2.4. Il percorso di Registrazione Avanzata

2.4. Il percorso di Registrazione Avanzata 2.4. Il percorso di Registrazione Avanzata Il percorso di registrazione differisce a seconda dell'ambito di appartenenza prescelto nella fase di Registrazione Base (Cap. 1.1.3.) : Pubblica Amministrazione

Dettagli

ACCORDI INTERNAZIONALI

ACCORDI INTERNAZIONALI 22.7.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 192/39 II (Atti non legislativi) ACCORDI INTERNAZIONALI DECISIONE DEL CONSIGLIO del 9 giugno 2011 relativa all approvazione, a nome dell Unione europea,

Dettagli

Finanziamento della produzione Progetto: xy Numero di riferimento BLS: xy. Data. Dichiarazione d impegno unilaterale

Finanziamento della produzione Progetto: xy Numero di riferimento BLS: xy. Data. Dichiarazione d impegno unilaterale Finanziamento della produzione Progetto: xy Numero di riferimento BLS: xy Data Dichiarazione d impegno unilaterale Il sottoscritto / la sottoscritta, nato il a titolare / legale rappresentante della ditta

Dettagli

Visto il decreto del Sindaco prot. n. 1 in data 02.01.2009, di nomina dei Responsabili dei Servizi; IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Visto il decreto del Sindaco prot. n. 1 in data 02.01.2009, di nomina dei Responsabili dei Servizi; IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COPIA Determinazione N 174 in data 06/03/2009 COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza Oggetto: CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE ESTERNO DE SERVIZIO DI PROTEZIONE E PREVENZIONE DEI LUOGHI

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 32 DEL 24-07-1995 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Disciplina e promozione dell'agricoltura biologica nel Friuli - Venezia Giulia

LEGGE REGIONALE N. 32 DEL 24-07-1995 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Disciplina e promozione dell'agricoltura biologica nel Friuli - Venezia Giulia LEGGE REGIONALE N. 32 DEL 24-07-1995 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Disciplina e promozione dell'agricoltura biologica nel Friuli - Venezia Giulia Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE FRIULI-VENEZIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA COMUNE DI ROVATO (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA (APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 53 DEL 20.12.2000) CAPO I: DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 (Oggetto del Regolamento)

Dettagli

Allegato 13. Nomina Amministratore di Sistema

Allegato 13. Nomina Amministratore di Sistema Allegato 13 Nomina Amministratore di Sistema Il presente documento rappresenta un contratto che la struttura Titolare del Trattamento stipula con un soggetto esterno (nominato Amministratore di Sistema)

Dettagli

CIG: ZF010EB964 PREMESSO CHE

CIG: ZF010EB964 PREMESSO CHE CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI SENSI DELL ART. 8 PUNTO 2 LETT. N) E LETT. P) NONCHE ART. 13

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina Deliberazione del Commissario Straordinario n 21 del 17.01.2013 A seguito di Proposta n 23 del 14/01/2013 U.O.C. Settore Affari Generali e Risorse Umane Il Direttore dell UOC Il Responsabile U.O.S. Il

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale. Accademia di Belle Arti di Carrara

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale. Accademia di Belle Arti di Carrara Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale Accademia di Belle Arti di Carrara Selezione pubblica per titoli per l aggiornamento della graduatoria d

Dettagli

Condizioni d assicurazione (CA) BeneFit forma particolare d assicurazione secondo l assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie

Condizioni d assicurazione (CA) BeneFit forma particolare d assicurazione secondo l assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie Il gruppo Helsana comprende Helsana Assicurazioni SA, Avanex Assicurazioni SA, Progrès Assicurazioni SA e Sansan Assicurazioni SA. Edizione 1 gennaio 2014 Condizioni d assicurazione (CA) BeneFit forma

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO In esecuzione della deliberazione n 269 del 30/04/2015 è indetto pubblico concorso

Dettagli

Assicurazione ospedaliera myflex

Assicurazione ospedaliera myflex Assicurazione ospedaliera myflex Assicurazione malattia complementare secondo la LCA Condizioni supplementari (CS) Edizione 01.2009 La base delle Condizioni supplementari qui di seguito riportate (CS)

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO Spettabile Consiglio di Amministrazione del CREDITO VALTELLINESE s.c. Piazza Quadrivio, 8 23100 SONDRIO DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO Il/La sottoscritto/a (1) nato/a il a provincia nazionalità residente/con

Dettagli

Prot. n. 4746 Conversano, 15/10/2015

Prot. n. 4746 Conversano, 15/10/2015 Prot. n. 4746 Conversano, 15/10/2015 All USR BARI direzione-puglia@istruzione.it All USP BARI Ufficio III usp.ba@istruzione.it Ai Dirigenti degli Istituti Scolastici della Provincia All Università degli

Dettagli

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n.

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n. Marca da bollo 10 Spett.le Ufficio del Lavoro SEDE ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n.28/1991 Il sottoscritto Cod.

Dettagli

AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO DOMANDA DI NUOVA AUTORIZZAZIONE PER CAMBIO DI TITOLARITA' / LEGALE RAPPRESENTANTE

AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO DOMANDA DI NUOVA AUTORIZZAZIONE PER CAMBIO DI TITOLARITA' / LEGALE RAPPRESENTANTE IMPOSTA DI BOLLO DA ASSOLVERE VIRTUALMENTE Alla Provincia di Padova Servizio Turismo Piazza Antenore, 3 35121 PADOVA AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO DOMANDA DI NUOVA AUTORIZZAZIONE PER CAMBIO DI TITOLARITA'

Dettagli

IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO Regolamento della legge di applicazione alla legislazione federale in materia di persone straniere dell 8 giugno 1998 concernente i cittadini CE-AELS e i cittadini di stati terzi beneficiari dell accordo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE. Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE. Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche che giuridiche) in conformità all'art. 18 lettera 4 dello

Dettagli

Comitato Ecolabel Ecoaudit Sezione Ecolabel Italia PROCEDURE OPERATIVE PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DEL MARCHIO ECOLABEL. Revisione 1.

Comitato Ecolabel Ecoaudit Sezione Ecolabel Italia PROCEDURE OPERATIVE PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DEL MARCHIO ECOLABEL. Revisione 1. Comitato Ecolabel Ecoaudit Sezione Ecolabel Italia PROCEDURE OPERATIVE PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DEL MARCHIO ECOLABEL Revisione 1. PROCEDURE ecolabel rev1 Premesso che : regolamento CE n. 1980/2000

Dettagli

Modulo di Adesione Partner Servizi ARUBA PEC

Modulo di Adesione Partner Servizi ARUBA PEC Modulo di Adesione Partner Servizi ARUBA PEC La fornitura dei Servizi ARUBA PEC consiste nella vendita al Partner ai fini della rivendita a terzi del servizio di Posta Elettronica Certificata e degli altri

Dettagli

COMUNE DI PONTE IN VALTELLINA Provincia di Sondrio Via Roma 12-0342 482222-0342 482196

COMUNE DI PONTE IN VALTELLINA Provincia di Sondrio Via Roma 12-0342 482222-0342 482196 COMUNE DI PONTE IN VALTELLINA Provincia di Sondrio Via Roma 12-0342 482222-0342 482196 RICHIESTA SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE Il/la sottoscritto/a nato/a a il residente a in Via N. Telefon 0342/ Cellulare

Dettagli

Parere n. 35/2010 Autorizzazioni sanitarie. Ambulatori e Poliambulatori medici e dentistici

Parere n. 35/2010 Autorizzazioni sanitarie. Ambulatori e Poliambulatori medici e dentistici Parere n. 35/2010 Autorizzazioni sanitarie. Ambulatori e Poliambulatori medici e dentistici Viene chiesto un parere in merito alla procedura di rilascio delle autorizzazioni sanitarie agli ambulatori e

Dettagli

rendicontazione del progetto

rendicontazione del progetto contributi a favore della ricerca industriale e dell innovazione LR 47/78 capo VII art. 21, comma 1, lettere a) b) c) art. 22, comma 1, lettere a) b) modulo di rendicontazione vers_02.2013 rendicontazione

Dettagli

RIVOLGE ISTANZA DI RILASCIO DI. prima autorizzazione: alla realizzazione; all esercizio;

RIVOLGE ISTANZA DI RILASCIO DI. prima autorizzazione: alla realizzazione; all esercizio; Marca da bollo - euro 14,62 All Assessorato alla sanità, salute e politiche sociali Via de Tillier, 30 11100 AOSTA AO OGGETTO: richiesta di rilascio o di rinnovo di autorizzazione ai sensi dell articolo

Dettagli

DOMANDA DI GRATUITO PATROCINIO GUIDA PER I RICHIEDENTI E MODELLO DI DOMANDA DI GRATUITO PATROCINIO

DOMANDA DI GRATUITO PATROCINIO GUIDA PER I RICHIEDENTI E MODELLO DI DOMANDA DI GRATUITO PATROCINIO ALLEGATO: GUIDA PER I RICHIEDENTI IL GRATUITO PATROCINIO E MODELLO DI DOMANDA DI GRATUITO PATROCINIO TRIBUNALE DELLA FUNZIONE PUBBLICA DELL UNIONE EUROPEA DOMANDA DI GRATUITO PATROCINIO GUIDA PER I RICHIEDENTI

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511 CIRCOLARE N. 3/2005 PROT. n 14511 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: Direzione dell Agenzia Modalità di gestione della Convenzione per la riutilizzazione commerciale dei documenti, dei dati e delle informazioni

Dettagli

2: modificazione delle disposizioni legislative di cui all articolo 3 della Legge 27. Domanda 4: Risposta 4:

2: modificazione delle disposizioni legislative di cui all articolo 3 della Legge 27. Domanda 4: Risposta 4: Procedura di selezione per l'affidamento in concessione della gestione del gioco del Bingo (art. 1, commi da 636 a 638, della L. 27 dicembre 2013 n. 147, pubblicata nella G.U. n. 302 del 27 dicembre 2013

Dettagli

Legge Provinciale Bolzano 19/1/1976 n.6. B.U.R. 10/2/1976 n.6 ORDINAMENTO DELL' ISTITUTO PROVINCIALE ASSISTENZA ALL' INFANZIA

Legge Provinciale Bolzano 19/1/1976 n.6. B.U.R. 10/2/1976 n.6 ORDINAMENTO DELL' ISTITUTO PROVINCIALE ASSISTENZA ALL' INFANZIA Legge Provinciale Bolzano 19/1/1976 n.6 B.U.R. 10/2/1976 n.6 ORDINAMENTO DELL' ISTITUTO PROVINCIALE ASSISTENZA ALL' INFANZIA Articolo 1 Finalità [1] 1. L' istituto provinciale di assistenza all' infanzia

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Rimodulazione del Fondo di solidarietà per la gravi disabilità rinominato "CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' PER LA RESIDENZIALITA' E SEMIRESIDENZIALITA (DISABILI, PAZIENTI PSICHIATRICI E PERSONE

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla Prot. n. 3094 del 3.05.2013 REGOLAMENTO DI RICONOSCIMENTO TITOLI ACCADEMICI STRANIERI IL DIRETTORE Vista la Convenzione

Dettagli

: / uri@unisi.it; Indirizzo di posta elettronica. 1. Scopo del contributo. 2. Durata ALLEGATO 1. DA COMPILARE IN DUPLICE COPIA CONDIZIONI SPECIALI

: / uri@unisi.it; Indirizzo di posta elettronica. 1. Scopo del contributo. 2. Durata ALLEGATO 1. DA COMPILARE IN DUPLICE COPIA CONDIZIONI SPECIALI ALLEGATO 1. DA COMPILARE IN DUPLICE COPIA Fra: BORSA DI MOBILITÀ STUDENTI a.a. 2011/2012 ACCORDO PER LA MOBILITÀ ERASMUS AI FINI DI STUDIO nell ambito del Lifelong Learning Programme ACCORDO N. 2011/2012

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE NELLA SEZIONE SPECIALE DELL ALBO DELLE SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

DOMANDA DI ISCRIZIONE NELLA SEZIONE SPECIALE DELL ALBO DELLE SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Marca da Bollo 16,00 Spett.le ORDINE MEDICI-CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DOMANDA DI ISCRIZIONE NELLA SEZIONE SPECIALE DELL ALBO DELLE SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Informativa ai

Dettagli

811.113 Ordinanza sul perfezionamento e sul riconoscimento dei diplomi e dei titoli di perfezionamento delle professioni mediche

811.113 Ordinanza sul perfezionamento e sul riconoscimento dei diplomi e dei titoli di perfezionamento delle professioni mediche Ordinanza sul perfezionamento e sul riconoscimento dei diplomi e dei titoli di perfezionamento delle professioni mediche del 17 ottobre 2001 (Stato 24 agosto 2004) Il Consiglio federale svizzero, visto

Dettagli

PROCEDURA RELATIVA AL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AI FINI DELL ESERCIZIO DEI SERVIZI DISCIPLINATI DALLA L.R. 20/02

PROCEDURA RELATIVA AL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AI FINI DELL ESERCIZIO DEI SERVIZI DISCIPLINATI DALLA L.R. 20/02 Normativa di riferimento Enti interessati e Servizi di riferimento LEGGE REGIONALE 6 novembre 2002, n. 20 Disciplina in materia di e accreditamento delle strutture e dei servizi sociali a ciclo residenziale

Dettagli

Art. 1 Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti da soci persone fisiche in conformità all'art. 4 dello Statuto Sociale.

Art. 1 Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti da soci persone fisiche in conformità all'art. 4 dello Statuto Sociale. Art. 1 Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti da soci persone fisiche in conformità all'art. 4 dello Statuto Sociale. Tale raccolta, da impiegare esclusivamente per il conseguimento

Dettagli

il/la sottoscritto/a Cognome Nome nato il a Provincia Stato cittadino extracomunitario. Permesso di soggiorno n. del valido fino al rilasciato da

il/la sottoscritto/a Cognome Nome nato il a Provincia Stato cittadino extracomunitario. Permesso di soggiorno n. del valido fino al rilasciato da Marca da bollo da 16,00 euro Domanda di partecipazione al bando per l assegnazione di un posteggio per l esercizio della vendita su area pubblica relativamente al settore alimentare, specializzazione dolciumi,

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO SERVIZIO CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO SERVIZIO CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO SERVIZIO CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER MANUTENZIONE DI IMPIANTO TERMICO CENTRALIZZATO CON NOMINA DEL TERZO RESPONSABILE 1 CONTRATTO DI MANUTENZIONE

Dettagli

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @ RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO (da compilare, sottoscrivere e inviare in originale a mezzo posta al CAF in Via Ontani 48, 36100 Vicenza, o a mezzo telefax al n. 0444-349 501 o via mail a vistoiva@cafinterregionale.it)

Dettagli

Privati A.C.I.S.M.O.M. 03/06/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 44 - Supplemento n. 1

Privati A.C.I.S.M.O.M. 03/06/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 44 - Supplemento n. 1 Privati A.C.I.S.M.O.M. Avviso 26 maggio 2015, n. 1 Avviso, per titoli e colloquio per l'acquisizione della disponibilità alla sostituzione di collaboratori professionali sanitari-logopedisti, assenti a

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Articolo 1 - Oggetto 1.1. Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci in conformità all'articolo 7 dello statuto sociale. 1.2. Tale

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.63 del 21.12.2010 ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva Domanda di contributo per la partecipazione a manifestazioni fieristiche in Italia e all estero da inviare almeno 15 giorni prima della data di inizio della manifestazione (Articolo 6 del Regolamento)

Dettagli

Titolo Estremi del provvedimento di approvazione 1

Titolo Estremi del provvedimento di approvazione 1 Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in de mimimis ai sensi dell art. 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo Unico delle disposizioni legislative

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore LEONE FERDINANDO. Responsabile del procedimento F. TOSINI. Responsabile dell' Area F. TOSINI. Direttore Regionale M.

DETERMINAZIONE. Estensore LEONE FERDINANDO. Responsabile del procedimento F. TOSINI. Responsabile dell' Area F. TOSINI. Direttore Regionale M. REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: TERRITORIO, URBANISTICA, MOBILITA E RIFIUTI CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI DETERMINAZIONE N. G12704 del 09/09/2014 Proposta n. 14985 del 04/09/2014 Oggetto: ECOAMBIENTE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO DEL TITOLARE O DEL LEGALE RAPPRESENTANTE

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO DEL TITOLARE O DEL LEGALE RAPPRESENTANTE ALLEGATO n 1 ALLEGATO ALLA DOMANDA DI CONTRIBUTO OBIETTIVO 3 MISURA DEL PROGRAMMA OPERATIVO DELLA 0REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Periodo 2000-2006 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO DEL TITOLARE

Dettagli

Prima Iscrizione Reiscrizione Passaggio da sez. B a sez. A

Prima Iscrizione Reiscrizione Passaggio da sez. B a sez. A INFORMAZIONI UTILI PER L ISCRIZIONE ALL ALBO Prima Iscrizione - Reiscrizione Passaggio da sezione B a sezione A- Integrazione settore/i Laurea Specialistica - Trasferimento Orario dell ufficio Cassa per

Dettagli

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art.

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art. Legge concernente il promovimento, il coordinamento e il finanziamento delle attività a favore delle persone anziane (LAnz) (del 30 novembre 2010) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO 6.4.5.1

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI. REGOLAMENTO DELL OSPEDALE VETERINARIO DIDATTICO UNIVERSITARIO ( Approvato dal C.d.A. in data 30 Ottobre 2012)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI. REGOLAMENTO DELL OSPEDALE VETERINARIO DIDATTICO UNIVERSITARIO ( Approvato dal C.d.A. in data 30 Ottobre 2012) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DELL OSPEDALE VETERINARIO DIDATTICO UNIVERSITARIO ( Approvato dal C.d.A. in data 30 Ottobre 2012) Articolo 1: Costituzione dell Ospedale Veterinario Didattico

Dettagli

DOMANDA BORSA DI STUDIO

DOMANDA BORSA DI STUDIO DOMANDA BORSA DI STUDIO MOD. 13_8 Rev. 0 Anno scolastico o accademico NOTIZIE RELATIVE AL/LA VETERINARIO/A Veterinario/a (cognome e nome) Nato/a a Prov. il Codice Fiscale Residente in Prov. Via CAP Tel.

Dettagli

Mobilità docenti per attività didattica da Impresa. Modello di Accordo Istituto/Docente clausole minime obbligatorie (fac-simile)

Mobilità docenti per attività didattica da Impresa. Modello di Accordo Istituto/Docente clausole minime obbligatorie (fac-simile) Mobilità docenti per attività didattica da Impresa Modello di Accordo Istituto/Docente clausole minime obbligatorie (fac-simile) L Accordo deve essere firmato prima dal docente e successivamente dal Rappresentante

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 50 DEL 13-04-1995 REGIONE MARCHE. Norme di attuazione per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale.

LEGGE REGIONALE N. 50 DEL 13-04-1995 REGIONE MARCHE. Norme di attuazione per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale. LEGGE REGIONALE N. 50 DEL 13-04-1995 REGIONE MARCHE Norme di attuazione per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MARCHE N. 29 del 27 aprile

Dettagli

PROCEDURE PER LA GESTIONE TECNICA, FINANZIARIA ED AMMINISTRATIVA DEL REGIME DI AIUTI AGLI APICOLTORI Reg. CE 1234/2007

PROCEDURE PER LA GESTIONE TECNICA, FINANZIARIA ED AMMINISTRATIVA DEL REGIME DI AIUTI AGLI APICOLTORI Reg. CE 1234/2007 PREMESSA PROCEDURE PER LA GESTIONE TECNICA, FINANZIARIA ED AMMINISTRATIVA DEL REGIME DI AIUTI AGLI APICOLTORI Reg. CE 1234/2007 Con il regolamento (CE) n. 1234 del 22 Ottobre 2007 il Consiglio ha inteso

Dettagli

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI SOLIDARIETA'

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI SOLIDARIETA' REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI SOLIDARIETA' AREA DI COORDINAMENTO SANITA' SETTORE POLITICHE PER LA QUALITA' DEI SERVIZI SANITARI. Il Dirigente Responsabile/

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48-10095 Grugliasco (Torino)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48-10095 Grugliasco (Torino) CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALL OSPEDALE VETERINARIO UNIVERSITARIO DELLA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI SENSI DELL ART. 8 PUNTO 2 LETT. N) E LETT. P) NONCHE ART. 13

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 21 del 22 aprile 2002 AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 2 - Pozzuoli - (Provincia di Napoli) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n.

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DI REQUISITI NON STRUTTURALI DI UN PRESIDIO SANITARIO O SOCIO SANITARIO GIA AUTORIZZATO AI SENSI DELLA L.R. 20/2000.

COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DI REQUISITI NON STRUTTURALI DI UN PRESIDIO SANITARIO O SOCIO SANITARIO GIA AUTORIZZATO AI SENSI DELLA L.R. 20/2000. COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DI REQUISITI NON STRUTTURALI DI UN PRESIDIO SANITARIO O SOCIO SANITARIO GIA AUTORIZZATO AI SENSI DELLA L.R. 20/2000. Al Sindaco del Comune di Mod. AUT.4 A Il/la sottoscritto/a

Dettagli

PROVVEDIMENTO 2322 DEL 6 DICEMBRE 2004

PROVVEDIMENTO 2322 DEL 6 DICEMBRE 2004 PROVVEDIMENTO 2322 DEL 6 DICEMBRE 2004 Decreto legislativo 3 novembre 2003 n. 307, di attuazione delle direttive 2002/12 CE e 2002/13 CE, che modifica i decreti legislativi 17 marzo 1995 nn. 174 e 175

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI RIETI SETTORE V Viabilità Uff. Albo Autotrasportatori via Salaria per L Aquila n.3 R I E T I

ALLA PROVINCIA DI RIETI SETTORE V Viabilità Uff. Albo Autotrasportatori via Salaria per L Aquila n.3 R I E T I marca da bollo Euro 14,62 (Timbro dello studio di consulenza) ALLA PROVINCIA DI RIETI SETTORE V Viabilità Uff. Albo Autotrasportatori via Salaria per L Aquila n.3 R I E T I ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE

Dettagli

Regolamento per il servizio di Cassa Economale

Regolamento per il servizio di Cassa Economale Azienda di Servizi alla Persona Regolamento per il servizio di Cassa Economale Approvato con Delibera di CdA n. 4 del 27/02/2014 Sede Legale: Via Di Mezzo n. 1 47900 RIMINI Sede Amministrativa: Via Massimo

Dettagli

Cassa NazioNale del Notariato

Cassa NazioNale del Notariato Il regolamento è stato deliberato ed è operativo essendo stato approvato dai Ministeri vigilanti il piano triennale di investimento. Cassa NazioNale del Notariato Principi generali di offerta in vendita

Dettagli

Art. 2 Strumenti destinati alla didattica e alle produzioni.

Art. 2 Strumenti destinati alla didattica e alle produzioni. REGOLAMENTO INTERNO PER LA GESTIONE DEGLI STRUMENTI MUSICALI, DELLE APPARECCHIATURE TECNOLOGICHE E DELLA DOTAZIONE DELLE AULE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA G. VERDI DI COMO. (art. 14, comma 4 del D.P.R.

Dettagli

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art.

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. SPETT. BOLLO 14.62 CONFIDI TRIESTE VIA SAN LAZZARO, 5 34122 TRIESTE Oggetto: Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. 7 commi 69-70-71 Il sottoscritto: Cognome

Dettagli

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ORGANISMI DI CONSULENZA AZIENDALE DELLA REGIONE UMBRIA

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ORGANISMI DI CONSULENZA AZIENDALE DELLA REGIONE UMBRIA ALLEGATO A CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ORGANISMI DI CONSULENZA AZIENDALE DELLA REGIONE UMBRIA 1. Premessa Il Reg. (CE) n. 1782/2003 ha stabilito, in via obbligatoria, l istituzione da parte degli

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Spazio riservato all Ufficio Delibera Contributo concesso Determina Contributo erogato n. del n. del Alla Camera di Commercio I.A.A. Area supporto alle imprese Corso Vittorio Emanuele, 38 93100 CALTANISSETTA

Dettagli