Spett. Alleanza Assicurazioni S.p.A. Servizio del Personale SEDE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Spett. Alleanza Assicurazioni S.p.A. Servizio del Personale SEDE"

Transcript

1 Spett. Alleanza Assicurazioni S.p.A. Servizio del Personale SEDE Vi trasmettiamo in allegato la piattaforma per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale dei lavoratori dell Alleanza Assicurazioni, invitandovi a voler tempestivamente definire con noi la data di inizio della trattativa. Distinti saluti. Milano, Coordinamento Nazionale Alleanza Assicurazioni FIBA-CISL FISAC-CGIL FNA UILCA-UIL

2 IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEI CONTRATTI INTEGRATIVI DELL ALLEANZA ASSICURAZIONI PREMESSA Gli ultimi esercizi hanno visto proseguire il trend positivo delle attività aziendali: di conseguenza, considerato il non trascurabile momento dell innovazione tecnologica estesa al settore produttivo, risulta particolarmente apprezzabile lo sforzo espresso dai lavoratori tutti, che si sono spesso trovati ad affrontare oggettive difficoltà operative. Anche tenuto conto di ciò, ci aspettiamo che l Azienda dimostri maggiore sensibilità nei confronti del personale, soprattutto attraverso le relazioni industriali, che sono state un po il nostro punto di forza e che devono trovare ora diverso e rinnovato slancio. Le aspettative dei lavoratori, in uno scenario sin troppo dinamico, dove trovano spazio letture dell immediato futuro non contraddistinte da certezze, sono ovviamente orientate verso una salda difesa della situazione occupazionale, che garantisca, come l Azienda stessa ha in più occasioni dichiarato, la posizione lavorativa. In un contesto di solidità organizzativa e di floridezza economica, si collocano opportunamente le attenzioni rivolte al conseguimento di un adeguata assistenza sanitaria e all incremento della previdenza integrativa. Né si potrà prescindere da una sempre maggiore motivazione dei lavoratori attraverso un significativo incremento del P.A.P. Siamo certi che l Azienda, condividendo la richiamata necessità di approfondire le relazioni industriali, saprà trovare con noi un intesa costruttiva in tempi rapidi.

3 RICHIESTE 1 INTEGRAZIONE DEL PROTOCOLLO OCCUPAZIONE Si intendono riconoscere i principi della volontarietà, della salvaguardia della professionalità e dell informazione preventiva, anche di medio-lungo periodo, come primari nell applicazione del protocollo occupazione. Informazione e confronto preventivi sull utilizzo dei trasferimenti, dei distacchi e delle missioni di durata medio-lunga di gruppi di lavoratori, prevedendo comunque la necessità del consenso del lavoratore. Specifici incontri su richiesta delle R.S.A. si terranno presso la sede di Chieti. 2 ASSISTENZA SANITARIA Equiparazione dell assistenza sanitaria a quella già in essere per i funzionari, integrata da una copertura per le visite medico-specialistiche e per gli esami diagnostici. 3 PREVIDENZA Contributo dell Azienda a partire dal 1 gennaio 2001 pari al 3.5% e a partire dal 1 gennaio 2002 pari al 4% della retribuzione del lavoratore, fermo restando il contributo minimo da parte di questi nella misura del 50% di quanto versato dall Azienda. A valere per vecchi e nuovi iscritti al Fondo Pensione. 4 PREMIO AZIENDALE DI PRODUTTIVITA Miglioramento dei premi di produttività in modo da permettere nei quattro anni di validità del Contratto un incremento pari a Lire Definizione di un premio di produttività per gli addetti all organizzazione produttiva ed alla produzione, che determini un risultato economico, nei quattro anni di valenza, di Lire annui.

4 AGGIORNAMENTO E MODIFICHE DEI CONTRATTI IN VIGORE Art. 1 - TURNI DI LAVORO Regolamentazione di tutti i turni e gli orari di lavoro diversi da quanto previsto dall articolo 18 Orario flessibile del C.I.A. del 31 gennaio Art- 2 - TRATTAMENTO DI TRASFERTA Adeguamento dei rimborsi previsti: - Lire due pasti; - Lire un pasto; - Lire piccole spese. L Azienda comunicherà in ogni caso ai coordinamenti delle R.S.A., le eventuali variazioni applicate, entro la fine del mese successivo. Art. 3 - RIMBORSO SPESE DISLOCAZIONE Si richiede che l autovettura di riferimento sia la Fiat Brava V SX 5 porte catalizzata, integrata con airbag del guidatore. L Azienda comunicherà in ogni caso ai coordinamenti delle R.S.A. i nuovi dati della pubblicazione ACI e le eventuali variazioni applicate; tutto ciò entro la fine del mese successivo a quello di pubblicazione del volume dell ACI. Art. 4 - RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Estensione del lavoro part-time alle Agenzie. Part-time al 75% (28 ore settimanali) con o senza intervallo. Estensione dell orario flessibile alle lavoratrici/ori a part-time. In caso di giornata semi-festiva l orario deve essere ridotto al 50%. Raccordo con Decreto Legislativo del 25 febbraio 2000 n. 61 e relativi rimandi. Art. 5 - TRATTAMENTO PENSIONISTICO COMPLEMENTARE ED ASSISTENZIALE Retrocessioni al 99%. Tassa patrimoniale (Lire ) a carico dell Azienda. Polizza infortuni a condizioni più favorevoli. Polizza rischi professionali: adeguamento delle coperture. HI-COLL, premio 100% a carico dell Azienda. Assicurazione complementare in caso di malattie gravi. Vedere anche richieste. Art. 6 - PREMIO AZIENDALE DI PRODUTTIVITA Vedere richieste.

5 Art. 7 - LAVORATORI STUDENTI Invariato Art. 8 - INDENNITA SPECIALE LOCALI DISAGIATI Adeguare gli importi. Art. 9 - AGEVOLAZIONE PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA a) Cinque anni di anzianità; b) Cento milioni di finanziamento massimo; c) Vedi nuovo accordo sul tasso di interesse. d) Stanziamento di lire annui; e) Togliere le limitazioni rispetto all ubicazione. Art AGEVOLAZIONE AI COLLABORATORI NELL ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI PROPRIETA DELL IMPRESA Sono svariati anni che non vengono assegnati dalla commissione alloggi ai dipendenti. Riformulare ed allargare per rendere l accordo operativo. Art FESTIVITA ABOLITE Possibilità di utilizzo a mezze giornate anche il venerdì. Art BUONO PASTO PER I COLLABORATORI DELLA SEDE, DEL CENTRO SUD DI CHIETI E DELLE AGENZIE Decorrenza Importo Lire Ticket per CCNL 1 gennaio Ticket per CCNL 1 gennaio Ticket per CCNL 1 gennaio Ticket per CCNL 1 gennaio Ticket per Agenzie CCAL 1 gennaio Ticket per Agenzie CCAL 1 gennaio Ticket per Agenzie CCAL 1 gennaio Ticket per Agenzie CCAL 1 gennaio Art TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Diritto di fruire più volte della quota del 70%.

6 Art TUTELA DELLA SALUTE Obbligatorietà, una volta l anno, delle visite oculistiche a tutti gli utilizzatori di computers. Art PRESTITI PERSONALI Dimezzare i tassi di interesse ed aumentare a Lire e Lire gli importi massimi. Art INFERMERIA Attrezzare con sistemi e strumenti di primo soccorso adeguati. Art CENTRO SUD DI CHIETI ORARIO DI LAVORO Invariato. Art. 17 bis - DISTRIBUZIONE DELL ORARIO DI LAVORO NELLE AGENZIE DELLE 9 GRANDI CITTA Invariato. Art ORARIO FLESSIBILE Le eccedenze rispetto al saldo orario positivo di 6 ore mensili confluiranno, in maniera aggiuntiva alle 50 ore, nella costituenda banca delle ore. Art PERSONALE FEMMINILE Invariato Art CORSI PROFESSIONALI Invariato Art PERMESSI NON RETRIBUITI Adeguamento alla Legge 53/2000 sui congedi parentali.

7 8 ORE PERMESSI EX-ART. 37. Possibilità di utilizzo a 15 minuti, a 30 minuti, a ore, a mezze giornate o a giornata intera. PERSONALE DI 4 LIVELLO E 1 CATEGORIA C.C.A.L. Conferma del contenuto della lettera dell Alleanza Assicurazioni S.p.A. alle R.S.A. di cui al C.I.A. del 31 gennaio 1997 con adeguamento delle date di validità. VOLONTARIATO Quaranta ore annue retribuite per attività presso le ONLUS. C.I.A. PRODUTTORI Art.9 PRESTITI AGEVOLATI a) Adeguamento degli importi; b) Dimezzamento dei tassi; c) Definire ulteriori scaglioni. Art. 22 DECORRENZA E SCADENZA Decorrenza: 1 gennaio 2000 Scadenza: 31 dicembre DICHIARAZIONE DELL ALLEANZA ASSICURAZIONI S.p.A. Invariato. Coordinamento Nazionale Alleanza Assicurazioni FIBA-CISL FISAC-CGIL FNA UILCA-UIL

Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano

Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano Pagina 1 di 7 Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano Dopo la sottoscrizione in ambito di IntesaSanpaolo degli Accordi di indirizzo volti ad armonizzare i trattamenti contrattuali

Dettagli

COMUNICATO. Nella tarda serata del 18 giugno si è conclusa la trattativa raggiungendo una intesa sull ipotesi di rinnovo.

COMUNICATO. Nella tarda serata del 18 giugno si è conclusa la trattativa raggiungendo una intesa sull ipotesi di rinnovo. COMUNICATO Il giorno 17 giugno è ripresa la trattativa per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale del Gruppo Allianz ed è proseguita il giorno successivo con l intento di giungere ad una fase finale.

Dettagli

imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio

imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL del personale dipendente da imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus,

Dettagli

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Obiettivi Obiettivo principale del corso è creare un operatore autonomo nella scelta e nella gestione delle varie tipologie di contratti e soprattutto con una

Dettagli

Aggiornamento settembre 2012

Aggiornamento settembre 2012 ESODI SULLA BASE DELL ACCORDO DEL 2 GIUGNO 2012 Aggiornamento settembre 2012 INDICE 1. Incentivi pag. 3 2. Assistenza Sanitaria pag. 4 3. Fondo pensione di gruppo pag. 4 4. Ulteriori norme per il personale

Dettagli

IL NUOVO CIA DI REALE MUTUA E REALE IMMOBILI

IL NUOVO CIA DI REALE MUTUA E REALE IMMOBILI IL NUOVO CIA DI REALE MUTUA E REALE IMMOBILI Nelle assemblee svoltesi ieri a Torino, i numerosi colleghi presenti hanno calorosamente ed all unanimità approvato l ipotesi di rinnovo dei CIA di Reale Mutua

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. Premesso che

VERBALE DI ACCORDO. Premesso che VERBALE DI ACCORDO Il giorno 1 agosto 2001, in Milano tra BANCA CARIGE S.p.A. IntesaBci S.p.A. Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. Biverbanca S.p.A. Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno S.p.A.

Dettagli

Il giorno 24 luglio 2008, in Roma. tra. Premesso che

Il giorno 24 luglio 2008, in Roma. tra. Premesso che ACCORDO PER IL PASSAGGIO DEI QUADRI DIRETTIVI E DEL PERSONALE DELLE AREE PROFESSIONALI DELLA CASSA DEPOSIT I E PRESTITI SOCIETÀ PER AZIONI AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I QUADRI DIRETTIVI

Dettagli

TELELAVORO A DOMICILIO VOLONTARIO

TELELAVORO A DOMICILIO VOLONTARIO ACCORDO SINDACALE SULL INTRODUZIONE DEL TELELAVORO A DOMICILIO VOLONTARIO Il giorno 10 Aprile 2013 in Roma la delegazione Aziendale composta da Stefano Romano e Claudio Sorrentino e le delegazioni Sindacali

Dettagli

ACCORDO SU GRUPPO EUROPEO DI INTERESSE ECONOMICO - Reale ITES

ACCORDO SU GRUPPO EUROPEO DI INTERESSE ECONOMICO - Reale ITES ACCORDO SU GRUPPO EUROPEO DI INTERESSE ECONOMICO - Reale ITES Il giorno 2/12/2014 tra - la SOCIETÀ REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI, in persona del Presidente Iti Mihalich, con l assistenza di Josè Ramon Lopez

Dettagli

PROV. MILANO INDICE CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE

PROV. MILANO INDICE CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE INDICE CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Art. 1 Sfera di applicazione pag. 3 Parte I Organizzazione del lavoro Art. 2 Informazione pag. 4 Art. 3 Formazione pag. 4 Art. 4 Ruolo dei Funzionari pag. 5. Art.

Dettagli

PART TIME. Part time. da 5 a 8 1 da 9 a 11 2 da 12 a 16 3 da 17 a 22 4 5, comunque non oltre il 20% del personale a tempo indeterminato assegnato

PART TIME. Part time. da 5 a 8 1 da 9 a 11 2 da 12 a 16 3 da 17 a 22 4 5, comunque non oltre il 20% del personale a tempo indeterminato assegnato PART TIME NOZIONI GENERALI 1 L avvio del contratto a part time avviene con la firma del nuovo contratto di lavoro presso la Direzione provinciale del Lavoro. Il part time può essere: a tempo determinato

Dettagli

Sintesi delle proposte della Banca in materia di orario di lavoro, permessi, congedi e aspettative

Sintesi delle proposte della Banca in materia di orario di lavoro, permessi, congedi e aspettative Sintesi delle proposte della Banca in materia di orario di lavoro, permessi, congedi e aspettative Orario standard... pag. 1 Turni e sfalsamenti.. pag. 3 Orario concentrato.. pag. 4 Orario multiperiodale..

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE. tra

CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE. tra La Münchener Rück Italia e le R.S.A. concordano sull importanza di salvaguardare ed incrementare l occupazione come valore umano e professionale e come patrimonio fondamentale per l affermazione e lo sviluppo

Dettagli

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE 2 a Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla

Dettagli

Progetto Network Scuola Impresa La contrattualistica del lavoro

Progetto Network Scuola Impresa La contrattualistica del lavoro AGENDA In contratto di lavoro in Telecom Italia Sicurezza 1 Contrattazione: la vigenza Principali istituti Lo stato dell arte in Telecom Italia Principali temi trattati nel 1 livello di contrattazione

Dettagli

Il giorno 6 ottobre 2009 a Mogliano Veneto. tra

Il giorno 6 ottobre 2009 a Mogliano Veneto. tra Il giorno 6 ottobre 2009 a Mogliano Veneto tra - la Capogruppo Assicurazioni Generali S.p.A., rappresentata dal dr. Attilio Invernizzi, dal dr. Luigi Caso, dal dr. Davide Pelucchi, dal dr. Corrado Gittardi,

Dettagli

OBBLIGO DI ISCRIZIONE FACOLTA DI ISCRIZIONE

OBBLIGO DI ISCRIZIONE FACOLTA DI ISCRIZIONE LE FINALITÀ DI PREVIDENZA OBBLIGATORIA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Collegio Provinciale IPASVI di Gorizia L ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA ISTITUITA IL 24/3/1998

Dettagli

Accordo Quadro 30/09/2014

Accordo Quadro 30/09/2014 Accordo Quadro 30/09/2014 Nella tarda serata del 30/09/2014 è stata raggiunta un ipotesi di Accordo tra le OO.SS. e l Azienda in relazione alle ricadute sul Personale del Gruppo derivanti dall applicazione

Dettagli

Rinnovo 2011 - Tabelle

Rinnovo 2011 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Pensioni Rinnovo 2011 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 1,4% Limiti di reddito INVCIV totali 1,0% Indennità

Dettagli

VERBALE DI INTESA Il giorno 10 marzo 2006 tra. gli Organi di Coordinamento delle RSA FIBA/CISL, FISAC/CGIL e UILCA

VERBALE DI INTESA Il giorno 10 marzo 2006 tra. gli Organi di Coordinamento delle RSA FIBA/CISL, FISAC/CGIL e UILCA VERBALE DI INTESA Il giorno 10 marzo 2006 tra la Banca Regionale Europea SpA (in breve BRE) gli Organi di Coordinamento delle RSA FIBA/CISL, FISAC/CGIL e UILCA si conviene quanto segue: e 1. I contenuti

Dettagli

Piattaforma per il rinnovo del CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Cassa di Risparmio di Venezia SpA

Piattaforma per il rinnovo del CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Cassa di Risparmio di Venezia SpA Libero / Falcri Fiba Cisl Fisac Cgil Uilca Piattaforma per il rinnovo del CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Cassa di Risparmio di Venezia SpA PREMESSA La struttura del Gruppo è costituita da una Capogruppo,

Dettagli

BANCA POPOLARE DI ANCONA SPA VERBALE DI ACCORDO. Sommario

BANCA POPOLARE DI ANCONA SPA VERBALE DI ACCORDO. Sommario BANCA POPOLARE DI ANCONA SPA VERBALE DI ACCORDO Sommario Art. 1 - Assegno ex CIA-BPA 2 Personale interessato 2 Voci retributive e modalità di calcolo 2 Importo dell assegno mensile 3 Rivalutazione dell

Dettagli

Art. 1 Orario di Lavoro. Non si chiedono modifiche al presente articolo. Art. 2 Ferie. Si chiede di estendere la normativa per i lavoratori

Art. 1 Orario di Lavoro. Non si chiedono modifiche al presente articolo. Art. 2 Ferie. Si chiede di estendere la normativa per i lavoratori PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO PROVINCIALE20 DICEMBRE 2006PER I DIPENDENTI DELLE IMPRESE EDILI ED AFFINIOPERANTI NELLA PROVINCIA DI BOLZANO Art. 1 Orario di Lavoro. Art. 2 Ferie.

Dettagli

Contratto Integrativo Sanpaolo e Sanpaolo Banco Napoli: raggiunto l accordo

Contratto Integrativo Sanpaolo e Sanpaolo Banco Napoli: raggiunto l accordo Contratto Integrativo Sanpaolo e Sanpaolo Banco Napoli: raggiunto l accordo Dopo cinque mesi di trattative e forti tensioni con la Banca, è stato raggiunto oggi l accordo per il rinnovo dei Contratti integrativi

Dettagli

Verbale di accordo sindacale

Verbale di accordo sindacale NN/nn A080257 Verbale di accordo sindacale Il giorno 28 luglio 2008, alle ore 12.30, presso la sede della Federazione Toscana BCC, si sono riunite: - la Federazione Toscana BCC (di seguito FTBCC ), nelle

Dettagli

PROV. MILANO. Il giorno 6 ottobre 2009 a Mogliano Veneto. tra

PROV. MILANO. Il giorno 6 ottobre 2009 a Mogliano Veneto. tra Il giorno 6 ottobre 2009 a Mogliano Veneto tra - la Capogruppo Assicurazioni Generali S.p.A., rappresentata dal dr. Attilio Invernizzi, dal dr. Luigi Caso, dal dr. Davide Pelucchi, dal dr. Corrado Gittardi,

Dettagli

Dal 1 agosto 2013 il contratto del Credito ABI è il contratto applicato a tutti i dipendenti AgosDucato e non più solo il contratto di riferimento.

Dal 1 agosto 2013 il contratto del Credito ABI è il contratto applicato a tutti i dipendenti AgosDucato e non più solo il contratto di riferimento. Come comunicato, il 18 dicembre scorso abbiamo sottoscritto con l Azienda l accordo in materia di allineamento e applicazione del CCNL Credito a tutti i dipendenti di AgosDucato. http://www.agositafinco.inet/intranet/agos-intra/bachecas/agos-ducat/20131218_fiba-fisac-

Dettagli

INDICE CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE. Sfera di applicazione. Organizzazione del lavoro

INDICE CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE. Sfera di applicazione. Organizzazione del lavoro INDICE CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Art. 1 Parte I Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Parte II Art. 9 Art. 10 Art. 11 Art. 12 Art. 13 Art. 14 Art. 15 Art. 16 Art. 17 Art. 18 Parte III

Dettagli

Il sistema di previdenza pubblico tra riassetto e controriforma (dalla legge Dini alla delega del governo Berlusconi) INCA-CGIL MILANO Formazione

Il sistema di previdenza pubblico tra riassetto e controriforma (dalla legge Dini alla delega del governo Berlusconi) INCA-CGIL MILANO Formazione Il sistema di previdenza pubblico tra riassetto e controriforma (dalla legge Dini alla delega del governo Berlusconi) L organizzazione del primo pilastro Interventi legislativi: Decreto legislativo n.

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI... 4 AREA SINDACALE... 7 RESPONSABILITA SOCIALE... 9 FORME ASSICURATIVE ED ASSISTENZIALI 10 PREVIDENZA INTEGRATIVA 13

DISPOSIZIONI GENERALI... 4 AREA SINDACALE... 7 RESPONSABILITA SOCIALE... 9 FORME ASSICURATIVE ED ASSISTENZIALI 10 PREVIDENZA INTEGRATIVA 13 SOMMARIO DISPOSIZIONI GENERALI... 4 Art.1 SFERA DI APPLICAZIONE 4 Art.2 MANSIONI E PROFESSIONALITÀ 4 Art.3 FORMAZIONE 4 Art.4 INQUADRAMENTO 6 Art.5 SISTEMI INFORMATICI E TELEMATICI AZIENDALI 6 Art.6 CONVENZIONE

Dettagli

OGGETTO PRONTA DISPONIBILITÀ E SPESE DI VIAGGIO E PERNOTTAMENTO

OGGETTO PRONTA DISPONIBILITÀ E SPESE DI VIAGGIO E PERNOTTAMENTO OGGETTO PRONTA DISPONIBILITÀ E SPESE DI VIAGGIO E PERNOTTAMENTO QUESITO (posto in data 1 marzo 2011) Siamo due medici dipendenti di una Azienda Sanitaria Locale; con sede di lavoro in uno dei distretti

Dettagli

CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO!

CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO! CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO! FIM, UILM, FISMIC e le RSU scelgono la RESPONSABILITA! FATTI, MERITO E CONCRETEZZA Raggiunto l accordo sul nuovo contratto integrativo di Capgemini Italia, Capgemini BS

Dettagli

Principali istituti previsti dal Contratto Integrativo Aziendale in vigore per i dipendenti di UBI Banca

Principali istituti previsti dal Contratto Integrativo Aziendale in vigore per i dipendenti di UBI Banca Principali istituti previsti dal Contratto Integrativo Aziendale in vigore per i dipendenti di UBI Banca Parte Economica Agevolazioni lavoratori studenti Università: esame Permessi retribuiti: giorno dell'esame

Dettagli

E veniamo ai dettagli:

E veniamo ai dettagli: Alle prime luci dell'alba di sabato 29 settembre si è chiusa, con la sottoscrizione di un verbale di accordo, la procedura avviatasi in data 22/06/2012 a seguito della presentazione da parte della Banca

Dettagli

IMPONIBILE PREVIDENZIALE E FISCALE ESEMPI

IMPONIBILE PREVIDENZIALE E FISCALE ESEMPI IMPONIBILE PREVIDENZIALE E FISCALE ESEMPI A cura di Alessandra Gerbaldi 1 LA BUSTA PAGA NEL CASO DI LAVORO STRAORDINARIO Di seguito si ipotizza il caso di un lavoratore, dipendente di azienda che applica

Dettagli

della F.I.S.A.C. - C.G.I.L. nelle persone di Cristiano Hoffmann, Alessandro Filacchoni, Antonio Priori, Vitale Vitale;

della F.I.S.A.C. - C.G.I.L. nelle persone di Cristiano Hoffmann, Alessandro Filacchoni, Antonio Priori, Vitale Vitale; In Roma 2009 Fra Groupama Assicurazioni S.p.A.; Groupama Vita S.p.A., Nuova Tirrena S.p.A. rappresentate dall Amministratore Delegato Pierre Lefevre, assistito dal Direttore Risorse Umane Oliviero Bernardi

Dettagli

REGOLAMENTO ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO. Art. 1 Fonti e campo di applicazione

REGOLAMENTO ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO. Art. 1 Fonti e campo di applicazione REGOLAMENTO ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO Art. 1 Fonti e campo di applicazione 1. Il presente regolamento disciplina l orario di lavoro del personale tecnico e amministrativo

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO (Provincia di Chieti)

COMUNE DI LANCIANO (Provincia di Chieti) COMUNE DI LANCIANO (Provincia di Chieti) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DELL ORARIO DI LAVORO, DEL LAVORO STRAORDINARIO, DEI PERMESSI, DEI RITARDI E DELLE ASSENZE DEI DIPENDENTI

Dettagli

Allegato 4 Capitolato Tecnico

Allegato 4 Capitolato Tecnico Progetto SICS (Sistema di Informazione e Comunicazione in Sanità) Regione Puglia Gara a procedura aperta per l affidamento del Servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato per il Progetto

Dettagli

Associazione Crescere

Associazione Crescere Associazione Crescere Congedi, Permessi, Riposi Legge 8 Marzo 2000 n 53 DPCM 27 Luglio 2000 n 278 Legge 5 Febbraio 1992 n 104 T.U. 26 Marzo 2001 n 151 Dr. Matteo Naldi Congedi (Capo III e Capo IV Dlgs

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO COMUNE DI OMEGNA

REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO COMUNE DI OMEGNA REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO COMUNE DI OMEGNA Approvato con delibera G.C. n.24 in data 11 febbraio 2009 Modificato con deliberazione di Giunta Comunale n.126 del 15/07/2009 Modificato con

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE VISTO l articolo 3 della legge 28 giugno 2012, n. 92, volto ad assicurare, ai lavoratori dei settori non coperti dalla normativa in materia d integrazione salariale, una tutela in costanza di rapporto

Dettagli

Contratto nazionale di lavoro quadriennio 2006-2009 e biennio economico 2006-2007. Le principali novità. Benefici economici.

Contratto nazionale di lavoro quadriennio 2006-2009 e biennio economico 2006-2007. Le principali novità. Benefici economici. Contratto nazionale di lavoro quadriennio 2006-2009 e biennio economico 2006-2007. Le principali novità. Benefici economici. Personale docente Aumenti medi mensili a regime (gennaio 2008) di 140 euro lordi,

Dettagli

BLOCK NOTES SUPPLEMENTO INFORMATIVO DI FABI UNINFORM PER GLI ISCRITTI FABI UNICREDIT

BLOCK NOTES SUPPLEMENTO INFORMATIVO DI FABI UNINFORM PER GLI ISCRITTI FABI UNICREDIT BLOCK NOTES SUPPLEMENTO INFORMATIVO DI FABI UNINFORM PER GLI ISCRITTI FABI UNICREDIT Ultimo aggiornamento Febbario 2011 17 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Inquadramento... 3 3 Durata...4 4 Tipologia... 4 5

Dettagli

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA RINNOVO CCNL GAS-ACQUA INTRODUZIONE Il prossimo 31 dicembre 2009 scade il contratto di lavoro per gli addetti al settore gasacqua. Gli scenari in cui ci si appresta a rinnovare il contratto vedono, sempre

Dettagli

Contratto Integrativo Aziendale Alleanza Assicurazioni S.p.A. Il giorno 20 febbraio 2002 in Milano. tra

Contratto Integrativo Aziendale Alleanza Assicurazioni S.p.A. Il giorno 20 febbraio 2002 in Milano. tra L'ALLEANZA ASSICURAZIONI S.p.A. e le sottoelencate delegazioni sindacali aziendali FIBA/CISL FISAC/CGIL FNA UILCA/UIL sono stati stipulati i seguenti accordi: Il giorno 20 febbraio 2002 in Milano tra Allegato

Dettagli

SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici

SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici Articolo 24 Dl 6.12.2011 1. Si tratta di una riforma non concertata, ma imposta, cosa che peraltro accade dal 2007, quando fu firmato

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

tra Premesso che: - in data 30 giugno 2007 è stato sottoscritto l Accordo Quadro del Gruppo Banco Popolare ;

tra Premesso che: - in data 30 giugno 2007 è stato sottoscritto l Accordo Quadro del Gruppo Banco Popolare ; Accordo per l accesso volontario alle prestazioni straordinarie erogate dal Fondo di solidarietà dei dipendenti delle Aziende del Gruppo Banco Popolare In Lodi Verona, il 30 giugno 2007 tra Banco Popolare

Dettagli

ALA ASSICURAZIONI S.p.A.

ALA ASSICURAZIONI S.p.A. ALA ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Il giorno 8 febbraio 2005 in Milano tra la Direzione di ALA ASSICURAZIONI S.p.A. nella persona del Direttore Generale Marino Ercolani e della D.ssa

Dettagli

Verbale di Accordo. BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. (di seguito Banca MPS) Premesso che

Verbale di Accordo. BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. (di seguito Banca MPS) Premesso che Verbale di Accordo Il giorno 21 dicembre 2013 in Siena Tra BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. (di seguito Banca MPS) FRUENDO srl (di seguito Fruendo) e le OO.SS. FABI, FIBA/CISL, UGL CREDITO e UILCA

Dettagli

Sintesi ccnl quadri del Terziario

Sintesi ccnl quadri del Terziario Sintesi ccnl quadri del Terziario Parti contraenti Confcommercio,, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil Data di stipula 26.02.2011 Decorrenza 01.01.2011 Scadenza parte normativa/economica 31.12.2013 DECLARATORIA

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE. tra

CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE. tra ITALIANA ASSICURAZIONI CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Il giorno 26 giugno 2014, tra la Società Italiana Assicurazioni S.p.A., in persona del Suo Presidente Iti Mihalich, con l assistenza del Direttore

Dettagli

Il giorno 14 gennaio 2008, in Firenze. tra

Il giorno 14 gennaio 2008, in Firenze. tra Il giorno 14 gennaio 2008, in Firenze tra FINDOMESTIC BANCA S.P.A., rappresentata da Carlo Stroscia, Direttore Centrale Risorse Umane e Modelli Organizzativi e da Andrea Cangi, Responsabile Gestione del

Dettagli

Welfare Unicredit Group

Welfare Unicredit Group Welfare Unicredit Group Informativa Quadri Sindacali Fisac CGIL Ottobre 2007 A cura della Fisac/CGIL Unicredit Group VALIDITÀ: SOLO PER I DIPENDENTI UNICREDIT GROUP PERIMETRO ITALIA Unicredit Group 2 CONTRIBUTO

Dettagli

Qui di seguito in estrema sintesi i punti salienti dell intervento che verranno. L argomento assegnato, funzionale al prossimo rinnovo contrattuale, è

Qui di seguito in estrema sintesi i punti salienti dell intervento che verranno. L argomento assegnato, funzionale al prossimo rinnovo contrattuale, è BREVE SINTESI DELL INTERVENTO PROGRAMMATO PER IL CONVEGNO DEL 16.03.13 Qui di seguito in estrema sintesi i punti salienti dell intervento che verranno in quella sede espressi in modo organico. L argomento

Dettagli

Capo I Programma di Previdenza Complementare

Capo I Programma di Previdenza Complementare Regolamento disciplinante il trattamento pensionistico complementare del personale CONSOB assunto a far data dal 28 aprile 1993. Capo I Programma di Previdenza Complementare Sezione I Definizioni e finalità

Dettagli

Addetto alle Paghe e contributi

Addetto alle Paghe e contributi Addetto alle Paghe e contributi (livello base) Presentazione e obiettivi In un contesto economico sempre più dinamico e competitivo le aziende hanno sempre più bisogno di flessibilità e di una gestione

Dettagli

BOZZA PIATTAFORMA CCNL AGIDAE settore socio-sanitario-assistenziale

BOZZA PIATTAFORMA CCNL AGIDAE settore socio-sanitario-assistenziale BOZZA PIATTAFORMA CCNL AGIDAE settore socio-sanitario-assistenziale Premessa L apertura del confronto per il rinnovo dei Contratti del Comparto Socio Sanitario - Assistenziale - educativo per gli anni

Dettagli

Art. 3 Articolazione dell orario di lavoro settimanale Art. 4 Norme generali e modalità di rilevazione e controllo delle presenze

Art. 3 Articolazione dell orario di lavoro settimanale Art. 4 Norme generali e modalità di rilevazione e controllo delle presenze REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO, DEL LAVORO STRAORDINARIO, DELLE FERIE, DEI PERMESSI, DEI RITARDI E DELLE ASSENZE DEI DIPENDENTI SOMMARIO Art. 1 Finalità e ambito di intervento

Dettagli

Il trattamento di fine rapporto o indennità di liquidazione (Articolo 2120, Codice Civile; art. 1, legge 297/82)

Il trattamento di fine rapporto o indennità di liquidazione (Articolo 2120, Codice Civile; art. 1, legge 297/82) R.S.U. Siae Microelettronica Il trattamento di fine rapporto o indennità di liquidazione (Articolo 2120, Codice Civile; art. 1, legge 297/82) La materia in questione é regolata da leggi e dal contratto

Dettagli

PIATTAFORMA C.I.A. GRUPPO FONDIARIA - SAI

PIATTAFORMA C.I.A. GRUPPO FONDIARIA - SAI PIATTAFORMA C.I.A. GRUPPO FONDIARIA - SAI Segreterie di Coordinamento Gruppo Fondiaria Sai FISAC CGIL UILCA UIL FNA SNFIA 1 PREMESSA C.I.A DI GRUPPO Il rinnovo contrattuale che ci prestiamo ad affrontare

Dettagli

ALESSIO BERTAGNIN & ASSOCIATI s.a.s. Società tra Professionisti

ALESSIO BERTAGNIN & ASSOCIATI s.a.s. Società tra Professionisti Padova, 3 gennaio 2015 Circolare n 1/2015 Alla Spett.le Clientela Oggetto: Legge di Stabilità 2015. Gentili Clienti, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre 2014 la Legge n.

Dettagli

Legge n. 214 del 22.12.2011 (di conversione, con modificazioni, del DL n. 201/2011)

Legge n. 214 del 22.12.2011 (di conversione, con modificazioni, del DL n. 201/2011) Legge n. 214 del 22.12.2011 (di conversione, con modificazioni, del DL n. 201/2011) Interventi in materia previdenziale Napoli, 18 gennaio 2012 Legge n. 214 del 22.12.2011 La quota di pensione maturata

Dettagli

LA RETRIBUZIONE IMPONIBILE PREVIDENZIALE E FISCALE

LA RETRIBUZIONE IMPONIBILE PREVIDENZIALE E FISCALE LA RETRIBUZIONE PREVIDENZIALE E FISCALE Esempi pratici a cura di Alessandra Gerbaldi xx 1 SCHEDA SINTETICA DEGLI IMPONIBILI PREVIDENZIALI E FISCALI Di seguito si riporta una scheda sintetica (Esempio A),

Dettagli

FIRMATA L IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE

FIRMATA L IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Segreterie di Coordinamento UniCredit Banca FIRMATA L IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE 12 aprile 2007-27 settembre 2007: tanto è durata la trattativa per il rinnovo

Dettagli

Area Finanziaria Comune di Bomporto. Prot. 11464 del 04.10.2010

Area Finanziaria Comune di Bomporto. Prot. 11464 del 04.10.2010 Prot. 11464 del 04.10.2010 RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA BOZZA DI CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO DEL COMUNE DI BOMPORTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE FINANZIARIE 2008, 2009 e 2010. 1) LE

Dettagli

Rinnovo 2006 - Tabelle

Rinnovo 2006 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Prestazioni Rinnovo 2006 - Tabelle Decreto 18 novembre 2005 G.U. n. 278 del 29 novembre 2005 A cura della Direzione Centrale per le Pensioni

Dettagli

Incontro tecnico di approfondimento per l applicazione del nuovo CCNL Assofarm 2013 Allegato 1

Incontro tecnico di approfondimento per l applicazione del nuovo CCNL Assofarm 2013 Allegato 1 Incontro tecnico di approfondimento per l applicazione del nuovo CCNL Assofarm 2013 Allegato 1 Roma, 23 settembre 2013 Passaggio da CCNL 2007 a CCNL 2013 (per chi non ha adottato il regolamento) B1. Salvaguardia

Dettagli

TUTELA DELLE FERIE POSTE ITALIANE

TUTELA DELLE FERIE POSTE ITALIANE DAI VOCE A QUELLO CHE PENSI TUTELA DELLE FERIE POSTE ITALIANE SOMMARIO Ferie 3 Ferie e Malattia 5 Permessi retribuiti individuali 6 Cure termali 6 Pagina 3 FERIE Le ferie sono un diritto irrinunciabile

Dettagli

Art.5 Congedi dei genitori Art.6 Congedi per la formazione

Art.5 Congedi dei genitori Art.6 Congedi per la formazione CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO ALL AREA DELLA DIRIGENZA DEL COMPARTO DELLE REGIONI E DELLE AUTONOMIE LOCALI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2000/2001 Art.1 Stipendi tabellari 1. I bene ci economici

Dettagli

LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO Art. 1 (Orario di lavoro Dovuto Ordinario Straordinario Orario di Servizio. Definizioni)

LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO Art. 1 (Orario di lavoro Dovuto Ordinario Straordinario Orario di Servizio. Definizioni) LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO Art. 1 (Orario di lavoro Dovuto Ordinario Straordinario Orario di Servizio. Definizioni) 1. Nell ambito dell orario di lavoro si distinguono: Dovuto è il complesso teorico

Dettagli

COMUNE DI BOTTIDDA Provincia di Sassari Via Goceano n 2 - c.a.p. 07010

COMUNE DI BOTTIDDA Provincia di Sassari Via Goceano n 2 - c.a.p. 07010 COMUNE DI BOTTIDDA Provincia di Sassari Via Goceano n 2 - c.a.p. 07010 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA IN FAVORE DEL PERSONALE DIPENDENTE Allegato alla Deliberazione di

Dettagli

CONGEDI PARENTALI: ISTRUZIONI PER L USO

CONGEDI PARENTALI: ISTRUZIONI PER L USO CONGEDI PARENTALI: ISTRUZIONI PER L USO di avvocato Erika Lievore 1 CONGEDO di MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA) DURATA ASTENSIONE OBBLIGATORIA DAL LAVORO: 5 MESI (2 MESI PRECEDENTI E 3 MESI SUCCESSIVI

Dettagli

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 Ordine Nazionale Attuari Seminario LA PREVIDENZA PUBBLICA NEI 150 ANNI DELL UNITA D ITALIA Cinzia Ferrara* Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 (*) La relazione è svolta a titolo personale 150 D ITALIA

Dettagli

Rinnovo 2015 - Tabelle

Rinnovo 2015 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Pensioni Rinnovo 2015 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 0,3% Limiti di reddito INVCIV totali 0,5% Indennità

Dettagli

Rinnovo 2014 - Tabelle

Rinnovo 2014 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Prestazioni Rinnovo 2014 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 1,2% Limiti di reddito INVCIV totali 2,0% Indennità

Dettagli

Turismo Industria. Turismo Industria. Decorrenza. Stipula

Turismo Industria. Turismo Industria. Decorrenza. Stipula Parti contraenti Turismo Industria Stipula Decorrenza Scadenza economica normativa Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, 9.7.200..200 30.4.203 30.4.203 - Fisascat-Cisl,Uiltucs-Uil Area/ Livello

Dettagli

2006 LE SEGRETERIE DEL COORDINAMENTO SILCEA

2006 LE SEGRETERIE DEL COORDINAMENTO SILCEA LE SEGRETERIE DEL COORDINAMENTO SILCEA in SANPAOLOIMI SPA e SANPAOLOBANCONAPOLI SPA Piattaforma Contratto Integrativo Aziendale SPIMI e SPBN Novembre 2005 1 Premessa: considerazioni preliminari L Azienda

Dettagli

PIATTAFORMA CONTRATTO INTEGRATIVO BANCA DELL'ARTIGIANATO E DELL'INDUSTRIA

PIATTAFORMA CONTRATTO INTEGRATIVO BANCA DELL'ARTIGIANATO E DELL'INDUSTRIA Maggio 2009 PIATTAFORMA CONTRATTO INTEGRATIVO BANCA DELL'ARTIGIANATO E DELL'INDUSTRIA PREMIO AZIENDALE (EX V.A.P.) Viene richiesto con decorrenza 1/1/2008 erogazione 2009 un premio aziendale secondo i

Dettagli

Strumenti di lavoro n.6

Strumenti di lavoro n.6 1 Strumenti di lavoro n.6 a cura della FISAC-CGIL in UniCredit Focalizzazione su alcuni aspetti specifici legati alle Intese 28.06.2014 relative al Piano Strategico 2018 del Gruppo UniCredit - perimetro

Dettagli

per essere sempre informato e tutelato, porta sempre la bussola 1 con te.

per essere sempre informato e tutelato, porta sempre la bussola 1 con te. per essere sempre informato e tutelato, porta sempre la bussola 1 con te. 1 La presente guida vuole essere un piccolo vademecum per tutti i colleghi assunti con contratto di Inserimento al fine di poter

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE

CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Il giorno 7 ottobre 2006 sulla base di quanto previsto dall'articolo 84 del vigente CCNL che disciplina i rapporti tra le imprese di assicurazione ed il personale dipendente non dirigente tra la Capogruppo

Dettagli

ORARIO DI LAVORO. L orario di lavoro giornaliero è fissato in 7 ore e 30 minuti, secondo i seguenti nastri orari:

ORARIO DI LAVORO. L orario di lavoro giornaliero è fissato in 7 ore e 30 minuti, secondo i seguenti nastri orari: L ORARIO DI LAVORO IN INTESASANPAOLO Aggiornamento al 5 Aprile 2013 0 ORARIO DI LAVORO Orario di lavoro giornaliero e settimanale L orario di lavoro giornaliero è fissato in 7 ore e 30 minuti, secondo

Dettagli

IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL DEI DIPENDENTI DI IMPRESA D ASSICURAZIONE

IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL DEI DIPENDENTI DI IMPRESA D ASSICURAZIONE IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL DEI DIPENDENTI DI IMPRESA D ASSICURAZIONE SCADENZA 31/12/2009 Le organizzazioni sindacali della Fiba-Cisl, Fisac-CGIL, FNA, SNFIA, Uilca, hanno definito l

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

ORARIO DI LAVORO. (CCNL AF c/o MIT Orario 19.10.11) 2.1 Definizioni: c) agli stessi fini..

ORARIO DI LAVORO. (CCNL AF c/o MIT Orario 19.10.11) 2.1 Definizioni: c) agli stessi fini.. (CCNL AF c/o MIT Orario 19.10.11) ORARIO DI LAVORO 1.7 Per orario spezzato di cui alle lettere c) e d) del precedente punto 1.6, si intende il periodo di lavoro giornaliero nel corso del quale è previsto

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO ANFFAS ONLUS ANALISI CONTRATTI DEL SETTORE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO ANFFAS ONLUS ANALISI CONTRATTI DEL SETTORE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO ANFFAS ONLUS ANALISI CONTRATTI DEL SETTORE L analisi nasce dalla necessità di voler approfondire la validità del nostro contratto nazionale Dal confronto e dall

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA 5 MAGGIO 2009

PROTOCOLLO D INTESA 5 MAGGIO 2009 stampa 25/05/2009 9.31 PROTOCOLLO D INTESA 5 MAGGIO 2009 Il giorno 5 maggio 2009 TRA La CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.p.A., rappresentata dal Direttore Generale dott. Carlo Demartini, assistito dal Direttore

Dettagli

Rinnovo 2013 - Tabelle

Rinnovo 2013 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Prestazioni Rinnovo 2013 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 3,0% Limiti di reddito INVCIV totali 3,2% Indennità

Dettagli

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA 1 COS È LA BUSTA PAGA è un documento obbligatorio (Legge 5 gennaio 1953, n. 4) che indica la retribuzione, le ritenute fiscali e previdenziali che il lavoratore

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Studio di Consulenza del Lavoro Potito di Nunzio

Studio di Consulenza del Lavoro Potito di Nunzio Studio di Consulenza del Lavoro Potito di Nunzio ANCL 1.12.2009 IL RINNOVO DEL CCNL DIRIGENTI INDUSTRIA Decorrenza: Il CCNL decorre dal 25.11.2009, salve le particolari decorrenze specificate nei singoli

Dettagli

Il Trattamento di Fine Rapporto

Il Trattamento di Fine Rapporto Il Trattamento di Fine Rapporto Principi generali La Tassazione 1 Nozione di T.f.r. Riferimenti normativi Soggetti beneficiari Base imponibile Retribuzione Utile Periodi Utili Accantonamento Rivalutazione

Dettagli

SEGRETERIA CENTRALE FABI

SEGRETERIA CENTRALE FABI SEGRETERIA CENTRALE FABI Gennaio 2008 BNL 1 IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO NELSETTOREDELCREDITO Il D. Leg.vo n. 276 del 10/09/2003 ha introdotto una nuova disciplina dell apprendistato, regolamentando la

Dettagli

PROPOSTA PER UNA NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELLE TRASFERTE ALL ESTERO. 1 Premessa. 2 Condizioni di viaggio

PROPOSTA PER UNA NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELLE TRASFERTE ALL ESTERO. 1 Premessa. 2 Condizioni di viaggio PROPOSTA PER UNA NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELLE TRASFERTE ALL ESTERO. 1 Premessa Questo documento contiene una serie di proposte intese a regolare i trattamenti economici e normativi applicabili, nei casi

Dettagli

Per i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato il CCNL prevede una serie di prestazioni presenti nel sistema bilaterale Il

Per i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato il CCNL prevede una serie di prestazioni presenti nel sistema bilaterale Il Per i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato il CCNL prevede una serie di prestazioni presenti nel sistema bilaterale Il lavoratore ha la possibilità di accedere gratuitamente a prestazioni

Dettagli