Rolex SA è una società svizzera leader nel mondo della produzione di orologi da polso di pregio, con sede a Ginevra.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rolex SA è una società svizzera leader nel mondo della produzione di orologi da polso di pregio, con sede a Ginevra."

Transcript

1

2 Rolex SA è una società svizzera leader nel mondo della produzione di orologi da polso di pregio, con sede a Ginevra. È una società per azioni, le cui quote non possono essere vendute né scambiate sul mercato azionario per ordine del suo fondatore. Come la maggior parte delle società per azioni svizzere, Rolex non è quotata per diverse ragioni, legate alla sua tradizione e al vantaggio competitivo che la minor trasparenza permette a chi non è in borsa.

3 LE ORIGINI 1905 Creazione della "Wilsdorf & Davis, specializzata nella produzione dei primi orologi da polso, con sede a Londra Wilsdorf registra il marchio Rolex in Svizzera Wilsdorf & Davis diventa Rolex Watch Company, modificata in seguito in Montres Rolex SA Viene brevettata la caratteristica corona a cinque punte, simbolo storico della casa.

4 I SUCCESSI DI ROLEX 1926: OYSTER, primo orologio a chiusura ermetica di cui detiene il brevetto. Perfezionato nel corso degli anni con diversi modelli, uno dei quali rivolto a clientela femminile Vengono consegnati i primi orologi richiesti dalla Marina Militare italiana e progettati dalla Guido Panerai & figlio di Firenze. 1945: DATEJUST, primo cronometro da polso impermeabile, automatico, con datario.

5 1953: SUBMARINER, primo orologio da polso in acciaio per grandi profondità, impermeabile fino a 100 metri. «Sono lieto di confermare che anche ad metri di profondità il vostro orologio è preciso come in superficie. Cordiali saluti». (Jacque Piccard) Con l invenzione del SUBMARINER, Rolex si crea la reputazione di orologi validi anche per le immersioni subacquee, suo punto di forza tuttora.

6 1961: COSMOGRAPH DAYTONA, Rolex inizia la produzione del primo cronografo. Il quadrante con la scritta DAYTONA era inizialmente riservato solo ai mercati di lingua inglese e solo dopo la metà degli anni '60 venne esteso a tutta la produzione. In quegli anni la Rolex sponsorizzava una delle più importanti gare automobilistiche che si svolgevano sul celebre circuito ad anello americano.

7 LA SOCIETÀ 1932 Wilsdorf decide di distribuire i prestigiosi orologi in Italia e affida l incarico a Franco Locatelli Wilsdorf acquisisce il marchio Tudor per la produzione di orologi a basso costo Locatelli, Ronchi e Renato Marini creano la società Romalo, acronimo dei tre cognomi Romalo diventa Rolex Italia Spa, con sede a Milano in via Manzoni Gian Riccardo Marini, figlio di Renato, viene nominato amministratore delegato di Rolex Italia Spa Gian Riccardo Marini sostituisce l amministratore delegato Bruno Meyer alla guida di Rolex SA, mentre il fratello Gianpaolo prende le redini della società italiana. Daniel Neidhart assume l incarico di direttore generale delle filiali di Rolex nel mondo.

8 ROLEX NEL MONDO Rolex ha sede a Ginevra e conta 28 filiali in tutto il mondo, con una rete di 4000 orologiai in più di 100 paesi, con una produzione annuale di orologi di circa di pezzi, continua ad ampliare la sua lunga storia di traguardi e di innovazione. La vendita degli orologi Rolex è affidata ai negozi monomarca ed a selezionati rivenditori autorizzati.

9 UN MARCHIO, UN PRODOTTO È raro trovare qualcosa che acquisti valore nel tempo. Un rolex è molto più di un semplice orologio: è un investimento. Unisce la passione per la perfezione ad una meticolosa maestria artigianale per un eleganza senza tempo. Prodotto con materiali della massima qualità, è un capolavoro costruito per durare. I design classici senza tempo sono il core business della casa, che non dà troppo spazio a nuove complicazioni. La produzione è vastissima, con poche concessioni a variazioni di stile, poiché la maggior parte dei modelli rappresenta l'evoluzione di uno precedente.

10 VISION E MISSION Offrire ad un target selettivo, tendenzialmente conservatore, orologi di prestigio, destinati a durare nel tempo, di qualita e prezzo elevati. Per perseguire tale obiettivo, Rolex pone l accento su una serie di valori quali: Rarità Esclusività Pezzi da collezione Bassa correlazione con altre attività Tradizione storica

11 LE 5 FORZE DI PORTER POTENZIALI ENTRANTI Barriere all entrata molto elevate: - Ingenti capitali richiesti. - Marchio di forte preferenza. FORNITORI Potere contrattuale elevato. ACQUIRENTI Clientela di prima fascia. PRODOTTI SOSTITUTIVI Dipendono dal prezzo e dalla qualità dei sostituti. CONCORRENTI Patek Philippe, Breguet (Swatch Group), Audemars Piguet, Cartier, Vacheron Constantin, Longines, Omega.

12 LE STRATEGIE STRATEGIE DI INTEGRAZIONE Per Rolex la nuova sede di Bienna, inaugurata nel 2012, è l ultimo tassello di un processo di integrazione verticale avviato negli anni 90 e che è sicuramente una delle chiavi del successo del marchio. Il nuovo edificio mira a integrare e controllare in modo autonomo la produzione di tutti i componenti essenziali dei propri orologi su quattro siti edificati o ristrutturati in vista di tale scopo: tre a Ginevra e uno a Bienna. EFFICIENZA INDUSTRIALE

13 RISPETTO PER L AMBIENTE Ogni nuova costruzione Rolex è progettata e realizzata secondo serissimi principi di sicurezza, di integrazione nell ambiente circostante e del rispetto del paesaggio, in un ottica di sviluppo sostenibile. Le nuove costruzioni sono conformi al marchio svizzero di qualità MINERGIE. STRATEGIE DI DIFFERENZIAZIONE Rolex realizza un vantaggio competitivo puntando su tratti distintivi come: maggiore qualità (Swiss Made), alta precisione (chronometer), design, prestigio del leader di fascia alta del mercato.

14 STRATEGIE DI MARKETING PRODOTTO GAMMA PREZZO è TRADIZIONALE è RISTRETTA E STABILE è TRA I PIÙ ALTI DISTRIBUZIONE è ESCLUSIVA PUBBLICITÀ è MIRATA AL PRODOTTO

15 STRATEGIE DI COMUNICAZIONE La maison ginevrina sostiene numerose iniziative nel campo delle arti, delle scienze e più in generale della valorizzazione del patrimonio storico culturale. Fra le iniziative più note vi è quella con la Compagnia di Ballo della Scala, realizzata in collaborazione con l azienda Freddy. Da sempre Rolex riserva grande attenzione nelle scelte dei testimonials più adatti per promuovere nuovi modelli. L esempio più eclatante è il legame indissolubile tra il modello Submariner e il protagonista James Bond della serie 007.

16 Fin dal 1927 il marchio Rolex è stato associato alla ricerca dell eccellenza tipica di ogni sport, in special modo sport di nicchia quali: golf, tennis, vela, equitazione, sci, sport automobilistici, alpinismo, immersioni subacquee.

17 SWOT ANALYSIS STRENGHTS WEAKNESS - Qualità - Reputazione - Movimenti meccanici - Pubblicità - Prodotti unici - Limitazioni nello stile - Prezzi alti - Mantenere esclusività del marchio - Prodotti sostitutivi - Tecnologie più economiche OPPORTUNITIES THREATS

18 RISULTATI DI PERFORMANCE (Rolex Italia Spa) Ricavi * 209, , , , ,751 Costi * 169, , , , ,244 EBITDA * 41,882 40,349 30,793 22,556 27,516 Utile Netto * Capitale Sociale * Patrimonio Netto * Numero dipendenti 26,304 25,390 20,659 10,680 15,646 4,000 4,000 4,000 4,000 4, , , , , , * Dati in milioni di euro

19 INDICI DI BILANCIO ROA 24,1 22,69 18,42 12,06 12,39 ROE 18,54 17,48 14,36 7,94 11,16 ROI 28,27 26,47 20,03 15,23 17,98 ROS 19,12 17,05 11,95 8,38 8,50 Dati in percentuale

20 ANDAMENTO DEL FATTURATO Variazione % Fatturato 7,6% 6,97% 1,2% 21,22% Dall analisi emerge una continua crescita dei ricavi di Rolex Italia Spa che mantiene il primato europeo nel mercato degli orologi. A livello mondiale Rolex detiene una quota del 11,4%, dopo il 17% di Swatch Group e il 14,7% di Richemont (che ha in portafoglio moltissimi marchi, mentre Rolex ha soltanto Tudor).

21 Per merito del suo statuto particolare, Rolex ha sempre avuto la capacità di poter impostare obiettivi a lungo termine, non ci sono azionisti che esigono dividendi, non ci sono manager che prendono bonus alla fine di ogni anno, quindi molti ricavi vengono realmente reinvestiti nell azienda specialmente potenziando i servizi retail. Stando all analisi Vontobel, la più importante e affidabile società di analisi del settore orologi, Rolex è al primo posto come singolo brand, seguito da Cartier e da Omega. Nel 2012 ha sostenuto un investimento di 250 milioni di franchi per lo stabilimento di Bienna in concomitanza con quelli in R&S e in progetti culturali e filantropici.

22 FONTI Portale Aida

23 Martina Borlandelli, Marta Contino, Francesca Fossi.

Oyster Perpetual cosmograph daytona

Oyster Perpetual cosmograph daytona Oyster Perpetual cosmograph daytona indice Lo spirito del Daytona Introduzione Stile UN CRONOGRAFO ADATTO AL CIRCUITO 4 Funzionalità MISURARE LA VELOCITÀ FINO A 400 KM/H 5 STRUMENTAZIONE DI BORDO 6 START,

Dettagli

Oyster Perpetual. oyster perpetual

Oyster Perpetual. oyster perpetual Oyster Perpetual oyster perpetual indice Lo spirito dell'oyster Perpetual Introduzione Stile UNO STILE INTRAMONTABILE 4 Funzionalità IMPERMEABILITÀ 5 Spirito UNA PAGINA DI STORIA 6 HANS WILSDORF 7 Specificità

Dettagli

Oyster Perpetual. yacht-master

Oyster Perpetual. yacht-master Oyster Perpetual yacht-master indice Lo spirito dello Yacht-Master Introduzione Stile L'OROLOGIO DI CHI AMA IL MARE 4 Funzionalità LA LUNETTA GIREVOLE BIDIREZIONALE 5 Spirito ROLEX SYDNEY HOBART YACHT

Dettagli

Oyster Perpetual OYSTER PERPETUAL

Oyster Perpetual OYSTER PERPETUAL Oyster Perpetual OYSTER PERPETUAL Oyster, 39 mm, acciaio OYSTER PERPETUAL 39 I modelli Oyster Perpetual sono da sempre tra i più riconoscibili di una collezione di segnatempo leggendari. Pur caratterizzati

Dettagli

SWATCH GROUP: CIFRE PRINCIPALI 2007

SWATCH GROUP: CIFRE PRINCIPALI 2007 COMUNICATO STAMPA BIENNE, 14 MARZO 2008 SWATCH GROUP: CIFRE PRINCIPALI 2007 Utile netto supera per la prima volta il tetto di 1 miliardo di CHF. Margine operativo migliorato a 21.9% (anno precedente 20.2%);

Dettagli

Oyster Perpetual YACHT-MASTER

Oyster Perpetual YACHT-MASTER Oyster Perpetual YACHT-MASTER Oyster, 40 mm, acciaio e platino YACHT-MASTER L Oyster Perpetual Yacht-Master è un orologio elegante, di classe e sportivo, simbolo del legame privilegiato che unisce Rolex

Dettagli

1998 Lancio del marchio su mercato internazionale e avvio di una rete di distribuzione mondiale.

1998 Lancio del marchio su mercato internazionale e avvio di una rete di distribuzione mondiale. OFFICINE PANERAI Ogni orologio Panerai è unico come la storia che racconta. Una storia che ha origine a Firenze, dove Giovanni Panerai, imprenditore, artigiano e innovatore, apre nel 1860 la prima bottega

Dettagli

Oyster Perpetual YACHT-MASTER II

Oyster Perpetual YACHT-MASTER II Oyster Perpetual YACHT-MASTER II Oyster, 44 mm, acciaio e oro Everose YACHT-MASTER II Lo Yacht-Master II è stato pensato per rispondere alle esigenze dei velisti professionisti. Primo orologio al mondo

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento ANALISI DEL MERCATO COMPETITIVO ANALISI DEL MERCATO COMPETITIVO CONOSCENZE L AREA STRATEGICA D AFFARI (ASA) IN RAPPORTO ALLE STRATEGIE AZIENDALI Nella definizione del comportamento

Dettagli

I. DALLA TECNICA ALLO STILE

I. DALLA TECNICA ALLO STILE I. DALLA TECNICA ALLO STILE Da molti anni ho studiato la possibilità di realizzare orologi che i nostri concessionari possano vendere a un prezzo minore dei nostri Rolex, ma che possano godere della stessa

Dettagli

Un orologiaio che costruisce la propria storia

Un orologiaio che costruisce la propria storia Un orologiaio che costruisce la propria storia giorno per giorno Una passione: l'orologeria 1957 > François-Paul Journe nasce a Marsiglia 1972 > Entra alla scuola d orologeria di Marsiglia 1976 > Si diploma

Dettagli

Ringraziamenti. Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1. 1.1 Premessa 1. 1.2 Glialboridelmercato 1

Ringraziamenti. Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1. 1.1 Premessa 1. 1.2 Glialboridelmercato 1 Prefazione di Guido Corbetta Presentazione di Giacomo Bozzi Ringraziamenti XIII XV XIX 1 Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1 1.1 Premessa 1 1.2 Glialboridelmercato

Dettagli

GESTIONE AZIENDALE/GESTIONE DELL INNOVAZIONE E DEI PROGETTI

GESTIONE AZIENDALE/GESTIONE DELL INNOVAZIONE E DEI PROGETTI GESTIONE AZIENDALE/GESTIONE DELL INNOVAZIONE E DEI PROGETTI a.a. 2009-10 Prof. Corrado lo Storto DIEG, Dipartimento di Ingegneria Economico-gestionale Facoltà di Ingegneria, Università di Napoli Federico

Dettagli

Breitling presenta il primo Navitimer con movimento cronografico fabbricato integralmente «in casa»

Breitling presenta il primo Navitimer con movimento cronografico fabbricato integralmente «in casa» Breitling presenta il primo Navitimer con movimento cronografico fabbricato integralmente «in casa» Breitling associa le sue due passioni di sempre il cronografo e l aeronautica proponendo in serie limitata

Dettagli

Oyster Perpetual YACHT-MASTER

Oyster Perpetual YACHT-MASTER Oyster Perpetual YACHT-MASTER Oyster, 40 mm, oro Everose YACHT-MASTER 40 L Oyster Perpetual Yacht-Master è un orologio elegante, di classe e sportivo, simbolo del legame privilegiato che unisce Rolex al

Dettagli

Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo

Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo Storia 1985: Nasce per mano dell imprenditore irlandese Tony Ryan. Lo scopo è quello di collegare per via aerea Irlanda e Gran Bretagna, come alternativa

Dettagli

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Anno Accademico 2008/09 MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Appunti dalle lezioni del Prof. Diego Begalli 5. STRATEGIA, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Pianificazione d azienda Pianificazione strategica Pianificazione

Dettagli

Oyster Perpetual MILGAUSS

Oyster Perpetual MILGAUSS Oyster Perpetual MILGAUSS Oyster, 40 mm, acciaio MILGAUSS Il Milgauss, presentato nel 1956, fu creato per resistere ai campi magnetici fino a 1000 gauss e soddisfare le esigenze della comunità scientifica.

Dettagli

Corso di Strategie d impresa

Corso di Strategie d impresa Corso di Strategie d impresa A.A. 2009/2010 Prof. Tonino Pencarelli - Dott. Simone Splendiani CASO J- BasicNet strategy Un sistema innovativo basato su tecnologia e stile A cura di: Sara Barone e Alessandra

Dettagli

BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012

BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012 BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012 6 Una cooperativa, come ogni impresa, per stare sul mercato deve remunerare i fattori produttivi in modo da avere un saldo positivo e dunque redigere un bilancio in utile.

Dettagli

Oyster Perpetual GMT-MASTER II

Oyster Perpetual GMT-MASTER II Oyster Perpetual GMT-MASTER II Oyster, 40 mm, acciaio GMT-MASTER II Il GMT-Master, presentato nel 1955, è stato sviluppato per soddisfare le esigenze dei piloti sulle rotte internazionali. Lanciato nel

Dettagli

Indice di un Business Plan (2)

Indice di un Business Plan (2) Il Piano di Marketing www.docenti.unina unina.it/mario.raffa Corso di Gestione dello Sviluppo Imprenditoriale Prof. Mario Raffa raffa@unina.it it Indice di un Business Plan (2)! 3. Il piano di marketing

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing COMPRENDERE IL CONCETTO DI STRATEGIA E I FONDAMENTI DELLA PIANIFICAZIONE STRATEGICA

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing COMPRENDERE IL CONCETTO DI STRATEGIA E I FONDAMENTI DELLA PIANIFICAZIONE STRATEGICA LEZIONE N. 2 L attività di Marketing e le Strategie d Impresa Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso di Marketing OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE COMPRENDERE IL CONCETTO DI STRATEGIA

Dettagli

Reverso Squadra, un orologio unico e senza tempo.

Reverso Squadra, un orologio unico e senza tempo. Reverso Squadra, un orologio unico e senza tempo. Il 2006 è l anno del Reverso. Un anno che sarà celebrato con nuove e raffinate soluzioni estetiche, con inedite complicazioni meccaniche e soprattutto

Dettagli

- Depuis 1790 - Collezione Polso - edizione 1

- Depuis 1790 - Collezione Polso - edizione 1 - Depuis 1790 - Collezione Polso - edizione 1 www.studiobaraldi.it - Depuis 1790 - FERNUS dott. IVAN & C. sas Via Livraghi, 1 40121 Bologna Tel. ++051 221776 Fax ++051 221384 perseo-watches.com info@perseo.cc

Dettagli

Datejust Pearlmaster 39

Datejust Pearlmaster 39 Datejust Pearlmaster 39 Datejust Pearlmaster 39 L ARTE DELL INCASTONATURA SECONDO ROLEX ROLEX PRESENTA TRE VERSIONI SPECIALI DELL OYSTER PERPETUAL DATEJUST PEARLMASTER IN UN NUOVO DIAMETRO DI 39 MM, IN

Dettagli

Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una grande impresa digitale

Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una grande impresa digitale Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una Federico Marchetti Fondatore e Amministratore Delegato Assolombarda, 26 febbraio 2013 Il Partner Globale di Internet Retail

Dettagli

Strategie competitive

Strategie competitive Lezione 12 Strategie competitive prof. ssa Clara Bassano Corso di Economia e Gestione delle Imprese A.A. 2005-2006 L area strategica d Affari Il settore identificato mediante criteri di omogeneità costituisce

Dettagli

Oyster Perpetual DAY-DATE

Oyster Perpetual DAY-DATE Oyster Perpetual DAY-DATE Oyster, 40 mm, platino DAY-DATE 40 Fin dal suo lancio nel 1956, il Day-Date si è imposto come l orologio indossato dai personaggi influenti. Il Day-Date è stato il primo orologio

Dettagli

Sin qui abbiamo analizzato gli strumenti che servono. anche anticipatamente o parallelamente rispetto allo

Sin qui abbiamo analizzato gli strumenti che servono. anche anticipatamente o parallelamente rispetto allo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE CORSO DI MARKETING E GESTIONE AZIENDALE MATERIALE DIDATTICO Professore di Economia Aziendale, Organizzazione

Dettagli

RAPPORTO SEMESTRALE 2010: SWATCH GROUP SEMESTRE DA RECORD, SIA PER QUANTO CONCERNE IL FATTURATO, SIA A LIVELLO DI UTILE

RAPPORTO SEMESTRALE 2010: SWATCH GROUP SEMESTRE DA RECORD, SIA PER QUANTO CONCERNE IL FATTURATO, SIA A LIVELLO DI UTILE COMUNICATO STAMPA BIEL/BIENNE, 4 AgOstO 2010 RAPPORTO SEMESTRALE 2010: SWATCH GROUP SEMESTRE DA RECORD, SIA PER QUANTO CONCERNE IL FATTURATO, SIA A LIVELLO DI UTILE Il fatturato nel settore Orologi & Gioielli

Dettagli

ANALYSIS UNA TECNICA TRADIZIONALE PER LA MAPPATURA INTERNA

ANALYSIS UNA TECNICA TRADIZIONALE PER LA MAPPATURA INTERNA SWOT ANALYSIS UNA TECNICA TRADIZIONALE PER LA MAPPATURA INTERNA 1/17 AGENDA La mappatura interna La SWOT Analysis in letteratura SWOT Analysis e creatività Il questionario proposto Conclusioni 2/17 SIAMO

Dettagli

Oyster Perpetual SEA-DWELLER

Oyster Perpetual SEA-DWELLER Oyster Perpetual SEA-DWELLER Referenza 116660 CASSA MOVIMENTO BRACCIALE CASSA Oyster, 44 mm, acciaio MOVIMENTO Perpetual, meccanico, a carica automatica BRACCIALE Oyster (3 file), maglie piatte ARCHITETTURA

Dettagli

Belowthebiz idee in rete

Belowthebiz idee in rete Le 5 forze di Porter Nella formulazione di una strategia un passo fondamentale è la definizione e lo studio delle principali caratteristiche del settore in cui si opera. Lo schema di riferimento più utilizzato

Dettagli

Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo

Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo G. TOSCANO e A. VINCI Corso: Pricing & Costing LIUC Università Cattaneo 19 Settembre 2012 Anno accademico 2012/13 1 Processo di Pricing 1. Definizione

Dettagli

OYSTER PERPETUAL GMT-MASTER II OYSTER PERPETUAL SEA-DWELLER 4000 OYSTER PERPETUAL SKY-DWELLER OYSTER PERPETUAL DATEJUST PEARLMASTER 34

OYSTER PERPETUAL GMT-MASTER II OYSTER PERPETUAL SEA-DWELLER 4000 OYSTER PERPETUAL SKY-DWELLER OYSTER PERPETUAL DATEJUST PEARLMASTER 34 GMT-MASTER II SEA-DWELLER 4000 SKY-DWELLER DATEJUST PEARLMASTER 34 COSMOGRAPH DAYTONA MILGAUSS oyster perpetual gmt-master ii Rolex presenta, in prima mondiale, una nuova versione dell Oyster Perpetual

Dettagli

Oyster Perpetual COSMOGRAPH DAYTONA

Oyster Perpetual COSMOGRAPH DAYTONA Oyster Perpetual COSMOGRAPH DAYTONA Oyster, 40 mm, acciaio e oro giallo COSMOGRAPH DAYTONA Il Cosmograph Daytona, lanciato nel 1963, è stato progettato per rispondere alle necessità dei piloti professionisti.

Dettagli

A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi

A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Scuola di Economia Corso di Strategie d impresa (a.a. 2013-2014) Prof. Tonino Pencarelli Dott. Mauro Dini A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi Obiettivo Introdurre

Dettagli

Scaletta della lezione:

Scaletta della lezione: LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA Scaletta della lezione: 1. Evoluzione del concetto di pianificazione strategica 2. Alcuni significati di strategia 3. Il processo decisionale strategico: la SWOT analysis 4.

Dettagli

Azienda: Mission e Vision

Azienda: Mission e Vision Azienda: Mission e Vision Apple è l azienda che negli anni Settanta ha rivoluzionato il mercato informatico e che ha reinventato il personal computer con il suo Macintosh, introducendo l interfaccia grafica

Dettagli

JAY AHR P R E S S K I T. www.3ds.com/fashionlab

JAY AHR P R E S S K I T. www.3ds.com/fashionlab JAY AHR P R E S S K I T www.3ds.com/fashionlab FashionLab UNA FUSIONE FRA STILE E INNOVAZIONE FashionLab è un incubatore tecnologico dedicato a stilisti e designer di moda. Obiettivo? Sposare la creatività

Dettagli

Allegro Una nuova pagina musicale nel libro dell'alta orologeria

Allegro Una nuova pagina musicale nel libro dell'alta orologeria Allegro Una nuova pagina musicale nel libro dell'alta orologeria Dopo Adagio e Soprano, Christophe Claret presenta Allegro, il suo ultimo capolavoro musicale. Christophe Claret,un maestro orologiaio con

Dettagli

Maestro orologiaio e inventore

Maestro orologiaio e inventore 02 Maestro orologiaio e inventore Passione per la scienza, amore per l orologeria Autentico artista, François-Paul Journe esplora la misura del tempo per soddisfare il suo bisogno di creare. E da quel

Dettagli

BrandForum. E l ora del cult - II puntata Scritto da Davide D'alto Rolex, o l'assoluto nell'orologeria. Premessa

BrandForum. E l ora del cult - II puntata Scritto da Davide D'alto Rolex, o l'assoluto nell'orologeria. Premessa E l ora del cult - II puntata Scritto da Davide D'alto Rolex, o l'assoluto nell'orologeria Premessa 1. Le campagne stampa Rolex: una questione di stile 1.1 L'annuncio stampa 2002 per Giraglia Rolex Cup

Dettagli

Strategia strategia è necessario conoscere gli obiettivi l'ambiente le risorse SWOT analysis mission perché l'azienda esiste vision

Strategia strategia è necessario conoscere gli obiettivi l'ambiente le risorse SWOT analysis mission perché l'azienda esiste vision Strategia La strategia conferisce coerenza e unicità alle decisioni aziendali e ha lo scopo di guidare l'impresa verso il vantaggio competitivo e il raggiungimento di risultati eccellenti. In breve, indica

Dettagli

ebusiness Project Work A.A. 2007/08

ebusiness Project Work A.A. 2007/08 ebusiness Project Work A.A. 2007/08 Analisi strategica di Born4Shop e individuazione di nuove opportunità di business Area: ecommerce B2C Tutor Accademici: Giovanni Toletti e Luca Turba Tutor Aziendali:

Dettagli

DA ANNI STO STUDIANDO

DA ANNI STO STUDIANDO «Veuve «DA ANNI STO STUDIANDO XXXXXXXXXXXX TUDOR PRESS RELEASE 2014 LA POSSIBILITÀ DI REALIZZARE OROLOGI CHE I NOSTRI CONCESSIONARI POSSANO VENDERE A UN PREZZO MINORE DEI NOSTRI ROLEX, MA CHE POSSANO GODERE

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

IL FUTURO GUARDA AL PASSATO L HERITAGE DI MASERATI NEI NUOVOI OROLOGI SS 2015

IL FUTURO GUARDA AL PASSATO L HERITAGE DI MASERATI NEI NUOVOI OROLOGI SS 2015 IL FUTURO GUARDA AL PASSATO L HERITAGE DI MASERATI NEI NUOVOI OROLOGI SS 2015 Maserati, brand italiano tra i più apprezzati nel mondo e icona del settore delle auto sportive di lusso, lancia per la Primavera

Dettagli

IL MARKETING STRATEGICO

IL MARKETING STRATEGICO Una strategia è un insieme di decisioni preparate in anticipo con lo scopo di rispondere efficacemente e rapidamente alle minacce e opportunità esterne, così come agli elementi di forza e di debolezza

Dettagli

Marketing Industriale e Direzione d Impresa Introduzione al marketing. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.

Marketing Industriale e Direzione d Impresa Introduzione al marketing. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299. Marketing Industriale e Direzione d Impresa Introduzione al marketing Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 L evoluzione del marketing Dal marketing per addetti ai lavori, al

Dettagli

Credit Suisse Real Estate Fund Siat Il fondo immobiliare con una lunga tradizione

Credit Suisse Real Estate Fund Siat Il fondo immobiliare con una lunga tradizione Real Estate Asset Management Credit Suisse Real Estate Fund Siat Il fondo immobiliare con una lunga tradizione Nuova emissione 9 20 novembre 2009 Private Banking Investment Banking Asset Management Appartamento

Dettagli

Benito Pellecchia. La cura nello scegliere, è ciò che fa la differenza tra un capo d abbigliamento e uno stile di vita.

Benito Pellecchia. La cura nello scegliere, è ciò che fa la differenza tra un capo d abbigliamento e uno stile di vita. Benito Pellecchia La cura nello scegliere, è ciò che fa la differenza tra un capo d abbigliamento e uno stile di vita. 1966 anno di aperturqa del primo storico negozio al centro di Giugliano. Nel segno

Dettagli

Corso di Analisi Strategiche. Analisi di Settore. Prof. V.Maggioni Facoltà di Economia S.U.N.

Corso di Analisi Strategiche. Analisi di Settore. Prof. V.Maggioni Facoltà di Economia S.U.N. Analisi di Settore Prof. V.Maggioni Facoltà di Economia S.U.N. Il settore è il luogo economico delle imprese che esercitano reciprocamente la concorrenza (Guido, 2000). Il confine settoriale è definito

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

incrementa il tuo business

incrementa il tuo business incrementa il tuo business 1 mission L attività di marketing si concretizza attraverso l elaborazione di un progetto specifico proposto ai nostri partners. L intento? Quello di raggiungere maggior successo,

Dettagli

Corso di Economia Aziendale ed Estimo Rurale

Corso di Economia Aziendale ed Estimo Rurale Corso di Economia Aziendale ed Estimo Rurale C.so di Laurea STAG O (S.Severo) Lezione n.1: a) Richiami di concetti di teoria dell'impresa; b) Le strategie aziendali; c) Stima delle colture arboree da frutto

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

INDICATORI ECONOMICI E ANALISI STRATEGICA

INDICATORI ECONOMICI E ANALISI STRATEGICA Specializzazione Tecnico del Commercio Estero INDICATORI ECONOMICI E ANALISI STRATEGICA Nicoletta d Ovidio Classe 5 Ctga Un azienda per internazionalizzarsi deve prendere in considerazione diversi fattori:

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI MICHELE GRIMALDI A.A. 2010/2011 Analisi Strategica Analisi SWOT OBIETTIVI DELL ANALISI INDUSTRIALE TIPOLOGIE DI ANALISI INDUSTRIALE: IL MODELLO

Dettagli

Breil: un orologio... da non toccare di Stefano FONTANA

Breil: un orologio... da non toccare di Stefano FONTANA Breil: un orologio... da non toccare di Stefano FONTANA Esaminiamo la storia e le strategie della Binda Italia spa, società che propone al mercato un offerta contrassegnata dal marchio Breil e da altri

Dettagli

Come fare un piano di marketing

Come fare un piano di marketing Come fare un piano di marketing Marketing strategico e operativo Definizione Un Un piano di di marketing è un un piano finanziario arricchito di di informazioni su su origini e destinazioni dei dei flussi

Dettagli

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato il modello distributivo integrato Cassa di Risparmio di Firenze - Banca CR Firenze, società per azioni quotata al listino ufficiale della Borsa Italiana dal luglio 2000, è la capogruppo del Gruppo Bancario

Dettagli

30 aziende 3000 dipendenti. 1 obiettivo comune: la. creazione di un centro tecnologico formativo per il settore orologiero

30 aziende 3000 dipendenti. 1 obiettivo comune: la. creazione di un centro tecnologico formativo per il settore orologiero 30 aziende 3000 dipendenti 1 obiettivo comune: la creazione di un centro tecnologico formativo per il settore orologiero L Associazione ticinese dell industria orologiera (ATIO) nasce con la principale

Dettagli

La strategia aziendale (il Piano Strategico aziendale) scelte di lungo periodo di complessivo adeguamento strutturale dell azienda

La strategia aziendale (il Piano Strategico aziendale) scelte di lungo periodo di complessivo adeguamento strutturale dell azienda La strategia aziendale (il Piano Strategico aziendale) scelte di lungo periodo di complessivo adeguamento strutturale dell azienda Il Marketing strategico (il Piano di Marketing) scelte di lungo periodo

Dettagli

Business Plan. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa

Business Plan. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa Business Plan Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa Business Plan - Premessa Idea Mission Pianificazione Strategia Business Plan A che cosa serve un Business Plan? Le forma del

Dettagli

SCHEDA TECNICA. 1) Titolo del progetto innovativo di sviluppo (di seguito Progetto ) presentato: ANALISI DEL PROGETTO

SCHEDA TECNICA. 1) Titolo del progetto innovativo di sviluppo (di seguito Progetto ) presentato: ANALISI DEL PROGETTO FONDO DI ROTAZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE LOMBARDE NELLA FASE INIZIALE O DI SPERIMENTAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA, FONDO SEED DGR N. 5199 DEL 2 AGOSTO 2007 SCHEDA TECNICA 1)

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione. Precisione e precauzioni d utilizzo. Impermeabilità. Test «1000 Hours Control» Caratteristiche tecniche. Movimento.

SOMMARIO. Introduzione. Precisione e precauzioni d utilizzo. Impermeabilità. Test «1000 Hours Control» Caratteristiche tecniche. Movimento. SOMMARIO Introduzione Precisione e precauzioni d utilizzo Impermeabilità Test «1000 Hours Control» Caratteristiche tecniche Movimento Uso Garanzia internazionale 53 53 53 54 55 55 55 57 1 2 3 1 Lancetta

Dettagli

NEXT CONSULTING DEDICATA AL DI BUSINESS PROJECTS E ALL ACQUA

NEXT CONSULTING DEDICATA AL DI BUSINESS PROJECTS E ALL ACQUA CHI SIAMO WATER MANAGEMENT NASCE NEL 2009 A MILANO, DALL UNIONE DELLE COMPETENZE DEI DUE SOCI FONDATORI IN CAMPO NAUTICO ED ECONOMICO E DALLA COMUNE PASSIONE PER IL, DIVENTATO IL SETTORE DI SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

IL CALZOLAIO DEI SOGNI

IL CALZOLAIO DEI SOGNI IL CALZOLAIO DEI SOGNI La storia dell azienda 1914-1945 1945-1980 1981-2001 2002-2011 1914-1927:emigra a Boston e in California, dove apre un laboratorio per la creazione di scarpe su misura, acquisendo

Dettagli

Lo spirito Cartier di un nuovo emblema maschile

Lo spirito Cartier di un nuovo emblema maschile Lo spirito Cartier di un nuovo emblema maschile Audacia, eccellenza ed inventiva hanno da sempre distinto le creazioni d Alta Orologeria della Maison Cartier, animate da uno spirito unico ed esclusivo.

Dettagli

RISCHIO E CONTROLLO DI GESTIONE. AREA STRATEGICA d AFFARI

RISCHIO E CONTROLLO DI GESTIONE. AREA STRATEGICA d AFFARI Prof. Francesco Albergo Docente di PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Corso di Laurea in Economia Aziendale Curriculum in Gestione Aziendale Organizzata UNIVERSITA degli Studi di Bari DOTTORE COMMERCIALISTA -

Dettagli

STRUTTURA DEL PIANO DI MARKETING. GRUPPO OVOJACK 2 1.INDICE DELLA PRESENTAZIONE 1.2SOMMARIO

STRUTTURA DEL PIANO DI MARKETING. GRUPPO OVOJACK 2 1.INDICE DELLA PRESENTAZIONE 1.2SOMMARIO STRUTTURA DEL PIANO DI MARKETING. GRUPPO OVOJACK 2 1.INDICE DELLA PRESENTAZIONE 1.2SOMMARIO Il seguente piano di marketing è stato redatto da Gabriella Di Falco, Sara Rilli, Sara Romaniello, Federica Romano

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione. Precisione e precauzioni d utilizzo. Impermeabilità. Test «1000 Hours Control» Uso. Garanzia internazionale.

SOMMARIO. Introduzione. Precisione e precauzioni d utilizzo. Impermeabilità. Test «1000 Hours Control» Uso. Garanzia internazionale. SOMMARIO Introduzione Precisione e precauzioni d utilizzo Impermeabilità Test «1000 Hours Control» Uso Garanzia internazionale 53 53 53 54 55 58 Italiano 11 1 2 10 3 4 9 8 7 5 6 1 Mese 2 Correttore A 3

Dettagli

IL PATRIMONIO INTANGIBILE. Idee e metodologie per la direzione d impresa. Marzo 2004

IL PATRIMONIO INTANGIBILE. Idee e metodologie per la direzione d impresa. Marzo 2004 Marzo Inserto di Missione Impresa dedicato allo sviluppo pratico di progetti finalizzati ad aumentare la competitività delle imprese. IL PATRIMONIO INTANGIBILE COSA SI INTENDE PER PATRIMONIO INTANGIBILE?

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ricavi consolidati da vendite a +16,1%

COMUNICATO STAMPA. Ricavi consolidati da vendite a +16,1% COMUNICATO STAMPA Damiani S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 settembre 2013 relativo al primo semestre dell esercizio 2013/2014 Ricavi consolidati

Dettagli

Sviluppare il piano di internet marketing:

Sviluppare il piano di internet marketing: Sviluppare il piano di internet marketing: concretizzare gli obiettivi ponderando i costi e Academy Milano, 20 Ottobre 2005 d.ssa Barbara Bonaventura barbara.bonaventura@mentis.it Mentis innovazione e

Dettagli

ZEUS CAPITAL SA. La nostra passione per i vostri interessi nasce da lontano BROCHURE

ZEUS CAPITAL SA. La nostra passione per i vostri interessi nasce da lontano BROCHURE ZEUS CAPITAL SA La nostra passione per i vostri interessi nasce da lontano BROCHURE 2 Tali caratteristiche permettono quindi l allineamento degli obiettivi della clientela con quelli della società, in

Dettagli

Fidelizzazione della clientela e customer care

Fidelizzazione della clientela e customer care Fidelizzazione della clientela e customer care La fidelizzazione è costituita da un insieme di operazioni ritenute utili per conservare a lungo la clientela. La fidelizzazione si attua impiegando tecniche

Dettagli

Collana ebook Web Marketing PMI SEO PER IL B2B. Come acquisire il maggior numero di clienti ottimizzando un sito web per il B2B

Collana ebook Web Marketing PMI SEO PER IL B2B. Come acquisire il maggior numero di clienti ottimizzando un sito web per il B2B Collana ebook Web Marketing PMI SEO PER IL B2B Come acquisire il maggior numero di clienti ottimizzando un sito web per il B2B WEB MARKETING RESEARCH ACADEMY SEARCH MARKETING STRATEGIES Ebook realizzato

Dettagli

Il tempo è d oro. inchiesta orologi e gioielli

Il tempo è d oro. inchiesta orologi e gioielli inchiesta orologi e gioielli di Fabia Bottani, Marzio Molinari, Giorgio Mollisi, Alessandra Ostini, Elena Steiger Il tempo è d oro Terzo pilastro dell export elvetico, la produzione orologiera continua

Dettagli

Corso di Economia e gestione delle imprese

Corso di Economia e gestione delle imprese Corso di Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 Argomenti Definizione di Strategia Modelli di Analisi Strategica (e della concorrenza) Modelli di Formulazione della Strategia (Processo

Dettagli

Tecniche di Marketing. Parola chiave: Formula imprenditoriale. Formula imprenditoriale coerente

Tecniche di Marketing. Parola chiave: Formula imprenditoriale. Formula imprenditoriale coerente Tecniche di Marketing Progetto F.I.S.I.Agri 7 e 13 dicembre 2007 Luisa Baldeschi Parola chiave: Formula imprenditoriale La formula imprenditoriale è il cuore della pianificazione strategica La coerenza

Dettagli

L analisi per la sopravvivenza del sistema vitale

L analisi per la sopravvivenza del sistema vitale Lezione L analisi per la sopravvivenza del sistema vitale prof. ssa Clara Bassano Corso di Economia e Gestione delle Imprese A.A. 2006-2007 Le attività d impresa Il portafoglio prodotti è l insieme delle

Dettagli

Indice. 1. Il marketing -----------------------------------------------------------------------------------------------3

Indice. 1. Il marketing -----------------------------------------------------------------------------------------------3 LEZIONE GESTIONE STRATEGICA DEGLI ACQUISTI DOTT.SSA ROSAMARIA D AMORE Indice 1. Il marketing -----------------------------------------------------------------------------------------------3 1.1. Prima

Dettagli

Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1. Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2. Strategia di marchi Pag.

Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1. Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2. Strategia di marchi Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1 Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2 Strategia di marchi Pag. 3 I risultati economico finanziari

Dettagli

Strategia di marketing

Strategia di marketing Strategia di marketing La strategia di marketing è il complesso di azioni coordinate che un impresa realizza per raggiungere i propri obiettivi di marketing Elementi fondamentali della strategia di marketing

Dettagli

Virgin: un impresa diversificata. Fonte: Grant (2005)

Virgin: un impresa diversificata. Fonte: Grant (2005) Virgin: un impresa diversificata Fonte: Grant (2005) 1 Le motivazioni alla base della diversificazione Mancanza di opportunità nel settore di origine Sfruttamento di attuali risorse e competenze eccellenti

Dettagli

Performance management assesment per PMI

Performance management assesment per PMI PMI assesment Performance management assesment per PMI Il performance management assesment è un processo di valutazione della gestione aziendale integrato, che coniuga una analisi della strategia e della

Dettagli

5 Profilo del Gruppo. 6 Mission e values. 8 Organigramma. 9 Storia. 10 Struttura societaria. 12 Modello di business. 17 Immobiliare Percassi

5 Profilo del Gruppo. 6 Mission e values. 8 Organigramma. 9 Storia. 10 Struttura societaria. 12 Modello di business. 17 Immobiliare Percassi 5 Profilo del Gruppo 6 Mission e values 8 Organigramma 9 Storia 10 Struttura societaria 12 Modello di business 17 Immobiliare Percassi 21 Impresa Percassi 22 Percassi Servizi Immobiliari 24 Partnership

Dettagli

Investire in semplicità e relax. Fondi di investimento strategici

Investire in semplicità e relax. Fondi di investimento strategici Investire in semplicità e relax Fondi di investimento strategici Swisscanto: un leader nell Asset Management Swisscanto è uno dei principali emittenti di fondi di investimento e gestori patrimoniali e

Dettagli

Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo

Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo G. TOSCANO e A. VINCI Corso: Pricing & Costing LIUC Università di Castellanza Ottobre 2010 Anno accademico 2010/11 1 Il pricing: i presupposti strategici

Dettagli

IMPEGNI DI MIGLIORAMENTO

IMPEGNI DI MIGLIORAMENTO IMPEGNI DI MIGLIORAMENTO Le ipotesi di miglioramento individuate lo scorso anno nel nostro primo Bilancio Sociale tracciano le linee di un percorso che abbiamo intrapreso nel 2002 e che intendiamo proseguire

Dettagli

OROLOGIO IN EDIZIONE LIMITATA PER IL CENTENARIO

OROLOGIO IN EDIZIONE LIMITATA PER IL CENTENARIO OROLOGIO IN EDIZIONE LIMITATA PER IL CENTENARIO Ermenegildo Zegna e Girard-Perregaux Il 2010 rappresenta il Centenario di Ermenegildo Zegna, una delle storiche realtà imprenditoriali italiane, tuttora

Dettagli

Star Conference 2011 Incontro con la Comunità Finanziaria. Milano, 23.03.2011

Star Conference 2011 Incontro con la Comunità Finanziaria. Milano, 23.03.2011 Star Conference 2011 Incontro con la Comunità Finanziaria Milano, 23.03.2011 Presentazione Banca Finnat Dinamica operativa Principali grandezze economiche 2010 Scenario, opportunità e sfide da affrontare

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

OFFRO LAVORO LUOGO DI NASCITA _. ^. f a t i ^ c w f ernie sgqnfksw nre^rvsngte';?looe

OFFRO LAVORO LUOGO DI NASCITA _. ^. f a t i ^ c w f ernie sgqnfksw nre^rvsngte';?looe COGNOME OFFRO LAVORO ^ft^cjtw NOME C\ IN VIA TELEFONO/CELL. LUOGO DI NASCITA _ C RESIDENTE A ^^^P)K^T \f^_ ^fècfrvxvs DPR^K\. (^rs'^à'^ MAIL jkvn (B) C O M P I T A. \ PER

Dettagli

La scelta della strategia di marketing

La scelta della strategia di marketing LA SCELTA DELLA STRATEGIA DI L obiettivo che l impresa deve perseguire in questa fase è quello di individuare la strategia di marketing che sia in grado di offrire all impresa il mezzo per realizzare i

Dettagli