C INA INDIA. Thailandia M ALESIA INDONESIA. CambogiaLaos V ietnam. & M yanmar

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C INA INDIA. Thailandia M ALESIA INDONESIA. CambogiaLaos V ietnam. & M yanmar"

Transcript

1 C INA

2 2 La più ampia panoramica di viaggi in Oriente. INDIA CambogiaLaos V ietnam & M yanmar M ALESIA C INA T hailandia INDONESIA GoAsia dedica una serie di cataloghi specifici per alcune tra le più importanti destinazioni asiatiche, illustrandone in modo ampio i punti di interesse e la gamma di proposte offerte. A questi si aggiunge il più ampio catalogo Asia Easy Voyage, dove vengono illustrate le offerte relative alle altre destinazioni per l Oriente. Richiedi i nostri cataloghi alla tua Agenzia Viaggi di fiducia. Viaggi e soggiorni per il Medio Oriente, l Asia Centrale e l Estremo Oriente Abu Dhabi Armenia Azerbaijan Bangladesh Bhutan Brunei Cambogia Cina Nord Corea Sud Corea Dubai Filippine Georgia Giappone Giordania India Indonesia Iran Israele Kazakhstan Kyrgyzstan Laos Libano Maldive Malesia Mongolia Myanmar Nepal Oman Pakistan Qatar Siria Sri Lanka Taiwan Tajikistan Thailandia Tibet Timor Est Turkmenistan Uzbekistan Vietnam Yemen

3 Caro Cliente, questa brochure nasce dalla volontà di illustrare una destinazione ricca di fascino come la Cina ed elencarti tutte le proposte di viaggio più economiche e piu easy, proprio per adattare il nostro prodotto al periodo di crisi che stiamo vivendo. La qualità dei servizi proposti è comunque alta e in linea con la vision della GoAsia che ha come obbiettivo la soddisfazione totale del nostro cliente. Questo catalogo avrà una durata annuale. Il catalogo emozionale ASIA VOYAGES rimarrà il nostro biglietto da visita con uno standing sicuramente più elevato e prestigioso. Ti ricordo che sul nostro sito trovi oltre 500 proposte per accontentare qualsiasi richiesta e ogni budget, divisi per tipologie. Buona consultazione. 1 La panoramica completa delle quote di partecipazione ed i dettagli sulle inclusioni del viaggio sono consultabili on-line sul sito internet: Sommario Conoscere la Cina 3 Cina in sintesi 4 Storia 6 Geografia 7 Clima 8 Economia Politica 9 Popolazione Lingue 10 Religione 11 Arte e musica Calendario cinese Viaggiare in Cina 12 Viaggiare in Cina Sicurezza Visti e passaporti 13 Indirizzi e numeri utili 14 Le nostre mete principali: cartina città 20 LE REGOLE D ORO PER VIAGGIARE TRANQUILLI TURISMO RESPONSABILE 21 I NOSTRI ITINERARI ESCAPE CINA 22 Red Capital Club & Residence, Beijing Commune by the Great Wall, Beijing LUSSO, CHARME & SPA 23 Sanya Charme e spa 24 Lowcost - hong kong lowcost - shanghai lowcost - pechino 25 skyline e orizzonti infiniti 26 cina facile 27 cina meravigliosa 28 CINA ANTICA 30 CINA STORIA E NATURA 32 CINA MODERNA & HONG KONG 33 CINA PATRIMONIO DELL UMANITA 34 TESORI CINESI 35 CINA ANTICA E MODERNA 36 i racconti della montagna gialla 37 PANORAMI TIBETANI 38 CINA E PANORAMI TIBETANI 39 CONDIZIONI GENERALI / ASSICURAZIONE

4 2 Gli specialisti delle grandi destinazioni Estremo Oriente, subcontinente Indiano, Medio Oriente e Asia Centrale GoAsia srl Tel , fax: Abu Dhabi, Armenia, Azerbaijan, Bangladesh, Bhutan, Brunei, Cambogia, Cina, Nord e Sud Corea, Dubai, Filippine, Georgia, Giappone, Giordania, India, Indonesia, Iran, Israele, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Laos, Libano, Maldive, Malesia, Mongolia, Myanmar, Nepal, Oman, Pakistan, Qatar, Siria, Sri Lanka, Taiwan, Tajikistan, Thailandia, Tibet, Timor Est, Turkmenistan, Uzbekistan, Vietnam, Yemen Australia e Oceania GoAustralia srl Tel Fax Australia, Cook Islands, Fiji Islands, Hawaii, Kiribati, Marshall Islands, Micronesia, Niue, Norfolk Island, Nuova Caledonia, Nuova Zelanda, Palau, Papua Nuova Guinea, Pitcairn Island, Polinesia Francese, Samoa Americane, Solomon Islands, Tokelau, Tonga, Tuvalu, Vanuatu, Wallis & Futuna, Western Samoa, Giri del Mondo signadesign.it

5 CINA in sintesi La Cina, il paese più popoloso al mondo, confina con ben 14 Stati ed è talmente vasta e multiforme da renderne ardua una descrizione soddisfacente. Racchiude panorami assai diversi, dalle vette dell Everest al deserto del Gobi, dagli altopiani del Tibet ai circa km di coste fino ai fiumi che ne solcano il territorio. La caratterizzano anche alcune grandi metropoli, come la capitale Pechino (Beijing) sede dell antica Città proibita imperiale, a soli 60 km dalla Grande Muraglia, con ristoranti e negozi di lusso dotati di ogni comfort per i turisti. Un tuffo nell antichità e negli imponenti scambi commerciali che univano Roma a Pechino, è quello attraverso la Via della seta, antico ponte di relazioni tra oriente e occidente. Shanghai, capitale dell industria e del commercio, è l altra grande metropoli in continuo movimento ed è fortemente occidentalizzata. Racchiuso nella propria fortezza himalayana, il Tibet è un luogo misterioso senza eguali, soprannominato Shangri-La, la terra delle nevi ; chiamato anche il tetto del mondo, consiste per la maggior parte in un immenso altopiano situato a un altitudine compresa tra i 4000 e i 5000 m, a cavallo tra la Cina e il subcontinente indiano. Lingua Cinese (ufficiale), cantonese, coreano, dialetti tibetani, kazaco, mongolo, uiguro. Solo ad Hong Kong: inglese (in Cina è poco diffuso e limitato ai grandi centri urbani.) Moneta Renminbi (RMB). L unità principale è lo yuan (Y). Clima Le stagioni migliori per visitare il Paese sono l autunno e la primavera, quando le giornate sono particolarmente miti e soleggiate. Fuso orario +7h rispetto all Italia; +6h quando in Italia vige l ora legale. Visti e passaporti Passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento dell ingresso nel Paese. Obbligatorio il visto che si ottiene presso le rappresentanze diplomatico-consolari cinesi in Italia (richiesta 1 foto tessera). Non è previsto il rilascio di visti ai posti di frontiera cinesi. Viaggi all estero di minori e cittadini stranieri: assumere informazioni aggiornate sulla normativa applicata presso la propria Questura. Conoscere la Cina 3 Vaccinazioni Non ci sono vaccinazioni obbligatorie da effettuare. In Tibet le notevoli altitudini possono causare mal di montagna. Voltaggio In Cina la corrente è a 220V, 50Hz; le prese possono essere con tre fori quadrati, tre fori rettangolari, due fori piatti o due fori stretti e rotondi. Consigliamo comunque di portare con voi un adattatore multiprese giro del mondo.

6 4 Conoscere la Cina Storia La Cina è stata abitata dall uomo fin da tempi antichissimi: i resti umani ritrovati e classificati come specie ominide a sé (Sinanthropus pekinensis o uomo di Pechino) risalgono a circa anni fa. Le culture cinesi conobbero una Preistoria a impronta matriarcale ( anni fa) divenendo invece a carattere patriarcale dal V millennio a.c.); nello stesso periodo prese avvio l agricoltura e l artigianato. Di questo periodo non abbiamo fonti storiche al di fuori di miti e leggende tramandate oralmente La prima unificazione. La prima dinastia di imperatori cinesi è la dinastia Xia, fondata dal Grande Yu che lasciò il trono al figlio Qin e ai suoi discendenti, nel 2200 a.c. Durante il suo ultimo periodo nascono i primi pittogrammi, incisioni su dorsi di tartaruga a scopo augurale e divinatorio, che in seguito divennero gli ideogrammi della scrittura cinese: questa venne poi codificata durante il regno della dinastia Zhou, che regnarono dal 1122 a.c. al 770 a.c. In questo periodo il regno è sempre più diviso e iniziano le prime lotte fra province, che si accentua durante il periodo Chunqiu (Primavere e Autunni) a.c., che segna l ingresso della Cina nell età del Ferro: in questo periodo nasce e insegna Confucio. Alla fine la litigiosità dei principi locali smembra il regno degli Zhou dando così inizio al periodo dei Regni Combattenti, in cui la Cina è frammentata in una decina di regni in perenne lotta fra di loro. In realtà, anche se queste dinastie sono incluse tra quelle imperiali, fino al 221 a.c. l Impero Cinese propriamente detto non esiste, poiché questi regni non estendono il loro controllo se non che in una parte della Cina. Inoltre i poteri locali sono ancora molto forti, avvalendosi di un economia basata sulla schiavitù, un po come succede nell Impero Romano. Sarà lo stesso primo imperatore della dinastia Qin che unificherà la Cina a inventare un nuovo titolo, Huangdi, per designare una forma più alta di autorità e potere: quello dell Imperatore di tutta la Cina. Infatti nel 221 a.c. Ying Zheng, re dello Stato di Qin, nell odierna provincia dello Shaanxi, unifica definitivamente la Cina e nominandosi Qin Shihuangdi, cioè primo augusto imperatore di Qin, fonda la prima dinastia imperiale moderna, la dinastia Qin, che dura solamente undici anni. In questo periodo inizia la costruzione della Grande Muraglia, vengono unificate le unità di misura e la lunghezza dell asse dei carri. Viene codificata per la prima volta la scrittura cinese, ad opera del primo ministro Li Si, che pubblica il primo catalogo ufficiale con caratteri. Dalla dinastia Han alla dinastia Song Dopo un periodo di turbolenza seguito alla caduta dei Qin, si consolida il potere della dinastia Han, che regna per circa quattro secoli, fino al 220 d.c.: sotto la dinastia Han si apre la via della seta e inizia il commercio con le province romane d oriente. L impero comincia ad espandersi nell Asia continentale, mentre il confucianesimo si afferma come ideologia della classe dirigente cinese. Viene inventata la carta, nel 105 a.c. Al cadere della dinastia Han, l impero si spezza di nuovo in tre stati (periodo dei Tre Regni, ): regno Wei a nord, regno Shu nell attuale provincia del Sichuan e il regno Wu a sud. La divisione è favorita dall introduzione del Buddismo. Segue la dinastia Jin denominata occidentale nel periodo tra il 265 e il 316, durante la quale si verifica una riunificazione per un breve periodo, e orientale nel periodo tra il 317 e il 420 che vede Nanchino come capitale; dal 420 al 589 circa la Cina resta divisa tra le dinastie del Nord e del Sud, mentre una nuova riunificazione avviene sotto la Dinastia Sui durante la quale la capitale diventa Xi an; succede la Dinastia Tang dal 618 al 907, uno dei periodi di massima fioritura della cultura cinese;il periodo dal 907 al 960, detto delle Cinque Dinastie e Dieci Regni, porta alla Dinastia Song dal 960 al Tra il periodo Tang e quello Song vengono inventate la polvere da sparo, la stampa e la bussola. L invasione mongola Il periodo successivo è segnato dall invasione dei Mongoli sotto la guida di Gengis Khan e dei suoi discendenti, i quali liquidano la dinastia Song e fondano con Kublai Khan la dinastia Yuan dal 1279 al 1366, all inizio della quale risalgono i viaggi di Marco Polo in Cina. Inizialmente la Cina fa parte dello sterminato Impero Mongolo e Kublai Khan era al tempo stesso sovrano di entrambe le entità territoriali; con la frammentazione dei vari Khanati, la dinastia Yuan si limita a governare la Cina. Il dominio mongolo è caratterizzato da una grave crisi demografica; gli invasori faticano a integrarsi con i vinti, finché una rivolta popolare porta alla cacciata dei Mongoli ed alla fondazione di una nuova dinastia nazionale, la dinastia Ming dal 1368 al La dinastia Ming In seguito alla crisi dei Ming, i Manciù invadono la Cina e la conquistano fondando la Dinastia Qing ( ), la quale pur portando l Impero alla massima estensione territoriale lo conduce lentamente anche ad una crisi irreversibile, che si acuisce con l intrusione delle potenze imperialistiche europee, in particolare dell Inghilterra, foriera delle Guerre dell Oppio, che segnarono una forzata apertura commerciale e culturale verso l Occidente e l inizio delle concessioni agli stranieri: considerevoli porzioni di territorio finiscono sotto l influenza degli Europei e dei Giapponesi. Dopo un secolo di rivolte e turbolenze, sedate con l aiuto di potenze europee e del Giappone, l autorità imperiale si indebolì progressivamente dopodiché, con la rivoluzione del 1911, a Nanchino venne proclamata la Repubblica che pose fine al millenario Celeste Impero. L impero si concluderà con l abdicazione del giovane Pu Yi, il 12 febbraio 1912, dopo che i tentativi di modernizzazione di lui e di suo padre risultarono vani. Le guerre civili La Repubblica era sorta era però debole e seguirono decenni di forte instabilità con continui scontri tra vari signori della guerra che con il loro eserciti più o meno privati esercitavano il predominio su un territorio o l altro. La Cina conobbe ebbe una momentanea fase di stabilità con l affermazione del Partito Nazionalista (Komintang) di Chiang Kai-shek che riusci a realizzare un regime centralizzato, ben presto minato dallo scontro con i Comunisti. Due guerre civili fra nazionalisti e comunisti ( e ) inframezzate dall invasione giapponese ( ) termi-

7 neranno con la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese di Mao Zedong il primo Ottobre La Cina comunista di Mao A Mao viene attribuita la creazione di una Cina unificata e libera dalla dominazione straniera, per la prima volta dalla guerra dell oppio, ed al tempo stesso vengono criticati l uso sistematico della repressione e dei lavori forzati (vedi Laogai), lo sterminio di centinaia di migliaia di contadini nella riforma agraria del 1951, la carestia del e la violenza della Rivoluzione Culturale. Nel periodo in cui fu al potere ( ) vi furono decine di milioni di morti per cause non naturali. Mao Zedong viene comunemente chiamato Presidente Mao (Mao Zhuxi). Ai vertici del suo culto della personalità, Mao era comunemente noto in Cina come il Quattro volte grande : Grande Maestro, Grande Capo, Grande Comandante Supremo, Grande Timoniere. Dalla sua base a Yan an, Mao guidò la resistenza comunista contro i giapponesi nella Guerra Cino-Giapponese ( ). D altra parte il nazionalista Chiang Kai-shek, che aveva in precedenza assunto il controllo nominale della Cina, in parte grazie alla spedizione settentrionale, era determinato ad eliminare i comunisti. Per sfuggire alle forze dei nazionalisti, i comunisti si impegnarono nella Lunga Marcia, una ritirata dalla provincia dello Jiangxi nel sud-est, verso quella dello Shaanxi nel nord della Cina. Fu durante questo viaggio, lungo km e durato un anno dall ottobre 1934 all ottobre 1935, che Mao emerse come capo dei comunisti cinesi, aiutato dalla Conferenza di Zunyi e dalla defezione di Zhou Enlai che gli divenne alleato. Dopo la seconda guerra mondiale, gli USA continuarono ad appoggiare Chiang Kai-shek, ora apertamente schierato contro l Esercito di Liberazione Popolare guidato da Mao Zedong nella guerra civile per il controllo della Cina, come parte della loro politica di contenimento e sconfitta del comunismo mondiale. Nel 1958, Mao lancia il grande balzo in avanti, un piano inteso come modello alternativo per la crescita economica, il quale contraddiceva il modello sovietico basato sull industria pesante che veniva sostenuto da altri all interno del Partito. In base a questo programma economico l agricoltura cinese sarebbe stata collettivizzata e la piccola industria rurale sarebbe stata incentivata. Nel mezzo del Grande Balzo, Khrushchev annullò il supporto tecnico sovietico perché Mao era troppo radicale nello spingere per una rivoluzione comunista globale. Sempre in quel periodo si ebbe anche una grave siccità, che complicò notevolmente le cose. Il Grande Balzo finì nel 1960, dopo che la scarsità di alimentari afflisse sia la città natale del presidente che la stessa Zhongnanhai. Sia in Cina che fuori, il Grande Balzo in avanti viene ora guardato come una politica disastrosa che ha contribuito alla morte di milioni di persone. Fra i momenti più drammatici e allo stesso tempo più singolari del suo dominio va ricordato quello della Rivoluzione Culturale. Lanciata nella Repubblica Popolare Cinese nel 1966, sotto la regia dello stesso Mao Zedong già de facto estromesso dagli incarichi dirigenziali, era volta a frenare l ondata riformista promossa in seno al partito principalmente da Deng Xiaoping e Liu Shaoqi, per ripristinare l applicazione ortodossa del pensiero marxista-leninista. In appoggio a Mao intervenne Lin Biao, ideatore e curatore della prima edizione del Libretto rosso, una antologia di citazioni di Mao inizialmente utilizzato per fare propaganda all interno dell Esercito di liberazione popolare. La Rivoluzione culturale era basata sulla mobilitazione dei giovani, universitari e non, che non fossero iscritti al partito contro le strutture del partito comunista stesso. Ogni città, provincia, qualsiasi Unità di lavoro fu investita dalla critica radicale contro gli esponenti di spicco del Partito comunista. Questi erano costretti ad autocritica e dimissioni, sovente seguite da un periodo di rieducazione presso i villaggi contadini più sperduti. Il periodo di caos che ne seguì si interruppe solo nel 1969, tanto che spesso per Rivoluzione culturale si intende solo il periodo In quegli anni fu anche condotta un enorme operazione propagandistica volta a consacrare definitivamente Mao, il suo volto, le sue parole. Ormai stanco e malato, il Grande Timoniere iniziò una politica di avvicinamento all Occidente che ebbe come risultati l ingresso della Cina nell ONU (1971) e la visita ufficiale nel 1972 del presidente Richard Nixon a Pechino. In seguito agli accordi SALT I dello stesso anno, iniziò anche un disgelo tra Mao e Leonid Breznev: anche se non risolta definitivamente, la questione dei confini russocinesi non fu più un motivo di scontro tra le due superpotenze. Dopo Mao Dopo la morte di Mao, avvenuta il 9 settembre 1976, si svolse una lotta per il controllo del potere in Cina. Da una parte c era la sinistra della Banda dei quattro, che voleva proseguire la politica di mobilitazione delle masse rivoluzionarie. Dall altra la destra, che consisteva di due gruppi; i restaurazionisti guidati da Hua Guofeng, che sostenevano il ritorno ad una pianificazione centralizzata in stile sovietico, e i riformatori, guidati da Deng Xiaoping, che volevano una revisione dell economia cinese, basata su politiche pragmatiche, e la de-enfatizzazione del ruolo dell ideologia nel determinare le regole politiche ed economiche. La rivoluzione aveva portato alla distruzione di molto del patrimonio culturale della Cina, ivi compresi migliaia di antichi monumenti, dietro l accusa di essere retaggio della borghesia ; un gran numero di dissidenti cinesi era in prigione. Dopo l arresto della Banda dei Quattro e l iniziale dominio di Hua (che fino al 1980 sarebbe stato capo del governo e fino al 1981 guidò il PCC), la lotta per il potere fu vinta da Deng Xiaoping, il quale introdusse riforme economiche che si sono rivelate di ampio successo, aiutando la Cina a sostenere il più alto tasso di crescita economica del mondo negli ultimi due decenni. Le proteste di Tien An Men, non fermano la politica del Partito Comunista, che dopo il ritorno alla Cina di Hong Kong e Macao, porta l economia ai primi posti del globo. Conoscere la Cina Particolare di un rotolo orizzontale che raffigura nomadi a cavallo (inciostro e colore su seta, tarda dinastia T ang). Tutta la storia della Cina antica è in buona parte legata alla contrapposizione, non sempre bellicosa, tra le popolazioni nomadi ai suoi confini (a volte minacciose, altre volte fondamentali per il commercio) e le popolazioni sedentarie che vivevano soprattutto di agricoltura. 5

8 6 Conoscere la Cina Geografia La Repubblica Popolare Cinese anche nota più semplicemente come Cina (letteralmente «Paese di Mezzo»), è uno stato dell Asia orientale, vasto km², con di abitanti e capitale Pechino. È il più popoloso del mondo e quello che confina con più Stati (14). La Repubblica Popolare Cinese è diversa dalla nazione il cui nome è Repubblica di Cina (nota anche come Taiwan). Confina a nord con la Russia e la Mongolia, ad est con la Corea del Nord, a sud con il Vietnam, la Birmania, il Laos, il Bhutan e il Nepal, ad ovest e a sud con l India, il Pakistan, il Kazakistan, il Tagikistan, l Afghanistan e il Kirghizistan. A est si affaccia sul Mar Giallo, e sul Mar Cinese Orientale e a sud-est sul Mar Cinese Meridionale. Dopo le guerre contro il Giappone e quella civile tra il movimento nazionalista e quello comunista, dal primo ottobre del 1949 è governato da un regime comunista. Appartengono alla Repubblica Popolare Cinese anche le città di Hong Kong e di Macao, che erano fino alla fine del XX secolo le ultime colonie in terra d Asia di Regno unito e Portogallo rispettivamente. La Cina rivendica l isola di Taiwan al governo di Taipei, le isole Ryukyu al Giappone, la provincia dell Arunachal Pradesh all India e le isole Paracel. Viceversa il Tibet, territorio oggi sotto occupazione cinese, è rivendicato dal Governo Tibetano in esilio guidato dal Dalai Lama (attualmente ospitato in India). La Cina è il terzo paese del mondo per estensione (dopo la Federazione Russa,e il Canada) e di conseguenza offre una grande varietà di climi e paesaggi. Il territorio è a maggioranza montuoso (l 85% è ad altitudini superiori ai 500 metri) anche se il paese ha ampie aree di costa, essendo bagnato a sud e a est dall Oceano Pacifico. Ad est, lungo le coste del Mar Giallo e del Mar Cinese Orientale, si estendono vaste piane alluvionali molto densamente popolate, come il Bassopiano Cinese; le coste del Mar Cinese Orientale sono le più frastagliate. Sulla costa orientale si trovano anche i delta dei due fiumi principali della Cina: il fiume Giallo (Huang He) e il Chang Jiang o Yangtze. La Cina meridionale è dominata da vallonamenti e catene montuose di scarsa altitudine. Il sud è diviso tra l altopiano dello Yunnan-Guizhou, con un altitudine che parte dai 2000 m per arrivare ai 550 m e i bacini dei grandi fiumi che lo attraversano. Il territorio cinese può essere suddiviso in sette zone, ciascuna contraddistinta da particolari caratteristiche che la differenzia dalle altre: Cina nordorientale Pianura dello Huang He Pianura del Chang Jiang Cina meridionale Cina nordoccidentale Mongolia interna Tibet Idrografia La Cina ha un gran numero di fiumi. I tre maggiori fiumi cinesi, Huang He, Chang Jiang e Xi Jiang, che nella parte media e bassa del loro corso segano i tre grandi assi orografici della Cina orientale, hanno la loro origine sull altopiano tibetano. Lo Huang He o fiume giallo,nasce nelle montagne del Qinghai, percorre il territorio cinese per circa km prima di sfociare nel Pacifico presso la penisola dello Shandong. Il Chang Jiang o fiume azzurro è il maggiore fiume cinese e il quarto per lunghezza al mondo. Anch esso nasce dalle montagne del Qinghai, ma procede verso sud-est attraversando così zone di montagne ricche di acqua che gli garantiscono una notevole portata. Lo Xi Jiang nasce sull altopiano dello Yunnan ed ha notevole importanza dal punto di vista agricolo, dato il clima subtropicale delle regioni irrigate. Lo Zhu Jiang o Fiume delle Perle è un altra importante arteria di trasporto fluviale che con il suo delta arriva fino alla città di Canton e oltre verso un territorio pieno di canali e dighe. Circa la metà dei fiumi della Cina, compresi i tre più lunghi Chang Jiang (fiume Azzurro), Huang He (fiume Giallo) e Xi Jiang, scorre da ovest a est e sfocia nei mari cinesi aperti all Oceano Pacifico; in minore quantità sfociano nel Mar Glaciale Artico, mentre altri sono privi di sbocco sul mare e quindi si gettano negli aridi bacini occidentali e settentrionali, dove le acque filtrano nel sottosuolo formando profonde e importanti riserve d acqua. Le piene dei grandi fiumi portano inondazioni che hanno sovente conseguenze disastrose sugli insediamenti umani e sulle coltivazioni.

9 Clima La collocazione geografica del paese fa sì che il clima sia influenzato dai venti monsonici. Molte sono le differenze climatiche da una regione all altra in funzione delle loro caratteristiche topografiche ed estensioni territoriali. A sud la penisola di Leizhou, l isola di Hainan, le isole del Mar Cinese Meridionale, la regione del Guangdong e la parte meridionale della Regione dello Yunnan, hanno clima tropicale: l estate dura tutto l anno e la vegetazione è lussureggiante e sempre verde. Nella regione dell Heilongjiang, a nord-est del paese, l estate e breve e fresca; l inverno è rigido. Le aree circostanti le pianure dell est dei fiumi Yangtze e Giallo sono calde e umide con stagioni ben differenziate tra loro. Le regioni autonome della Mongolia Interna e del Xinjiang, nel nord ovest, subiscono cambiamenti notevoli nell arco del giorno; dal freddo pungente della mattina al forte caldo del mezzogiorno. Nell altopiano dello Yunnan-Guizhou, nel sud ovest, l inverno è mite e l estate fresca. Nell altopiano del Tibet il clima è freddo, secco con una forte insolazione. Tuttavia, la maggior parte del territorio si estende nella zona temperata con le quattro stagioni ben distinte tra loro dove il freddo ed il caldo si succedono l uno all altro ed i periodi di alte temperature, con piogge consistenti, si alternano ai periodi di basse temperature con piogge scarse. Conoscere la Cina CINA PECHINO annuale gen. feb. mar. apr. mag. giu. lug. ago. sett. ott. nov. dic. Temperatura massima media C Temperatura minima media C Precipitazioni: cm Abbigliamento i i i m m e e e m m i i Note: da gennaio a febbraio clima invernale rigido SHANGHAI Temperatura massima media C Temperatura minima media C Precipitazioni: cm Abbigliamento i i i m m e e e e m m i HONG KONG Temperatura massima media C Temperatura minima media C Precipitazioni: cm Abbigliamento m m m e e e t t e e m m SANYA Temperatura massima media C Temperatura minima media C Precipitazioni: cm Abbigliamento e e e e e t t t t e e e LHASA Temperatura massima media C Temperatura minima media C Precipitazioni: cm Abbigliamento i i i i m m m m m i i i Note: nel periodo estivo, sensibile escursione termica al tramonto 7 LEGENDA p = polare Indumenti termici, cappello, guanti, sciarpa e scarpe adatte ad affrontare vento e neve. i = invernale Abbigliamento invernale. Un ombrello pieghevole. m = di mezza stagione Abbigliamento di mezza stagione, con indumenti abbastanza leggeri per il giorno ed almeno un capo pesante o più caldo per la sera, o per proteggersi dal vento, un impermeabile ed un ombrello pieghevole. e = estivo Con costume da bagno, ma sempre con qualche capo più pesante per la sera e per gli ambienti con aria condizionata. t = tropicale Abbigliamento tropicale adatti ad un caldo intenso, anche umido. Si raccomandano un cappello, occhiali da sole, e un ombrello pieghevole (soprattutto per gli acquazzoni brevi e improvvisi dei Tropici).

10 8 Conoscere la Cina Economia Prodotto Interno Lordo (PIL) (PPA): milioni di dollari (2005). PNL pro capite (PPA): dollari (2005). Inflazione: 1,5%. Disoccupazione: ufficialmente è a circa il 4% degli abili al lavoro nelle aree urbane. Per alcune organizzazioni non governative è invece circa il 10 o anche il 20%. Il settore primario La Cina è il primo produttore mondiale di frumento (86,1 milioni di tonnellate nel 2006), è in testa alla classifica per produzione di riso (167,6 milioni di tonnellate) ed ha anche il primato per le patate (66,8 milioni). Inoltre il Paese possiede oltre 1/3 degli allevamenti mondiali di suini, ed è ai primi posti per la pesca. Il settore secondario La Cina ha attirato sul proprio territorio le industrie dei paesi in cerca di manodopera a buon mercato, diventando così l officina manifatturiera del mondo, in particolar modo delle imprese asiatiche. Il paese è riuscito a mantenere ritmi sostenuti per un arco di tempo molto lungo e nonostante una popolazione estremamente numerosa. Oggi in Cina sono presenti tutte le maggiori produzioni industriali, sia di base (acciaio, alluminio, petrolio, chimica industriale, cemento) che manifatturiere (mezzi di trasporto, elettronica di consumo, microelettronica, informatica, telefoni, giocattoli, armi, abbigliamento, chimica fine, lavorazione del legno, prodotti alimentari). Inoltre le varie attività vanno incontro ad un rapido ammodernamento ed alla crescente competitività internazionale, specie grazie ai bassi costi di produzione. Attualmente le industrie cinesi sono in mano a grandi aziende private, sia locali che straniere; in gran parte sono situate sulle coste e nelle cosiddette zone economiche speciali, nel Sud-Ovest. La svolta di piazza Tienanmen Il fenomeno Cina è estremamente interessante perché permette di affrontare gran parte delle questioni fondamentali nel campo dell economia internazionale e della geopolitica. Il punto di svolta di questo fenomeno si può far risalire all epoca degli episodi di piazza Tienanmen a Pechino (aprile-maggio-giugno 1989): in quell occasione un gruppo di studenti occupò la piazza al grido di Abbasso la rivoluzione, viva la democrazia, viva la Cina. Dopo qualche settimana gran parte della popolazione era scesa in piazza, nonostante il regime avesse istituito il coprifuoco e la legge marziale, e per le strade ci fossero già i carri armati. Poi, agli inizi di giugno, l esercito spara: seguono giorni di lotta nelle strade ma, alla fine, il regime riconquista la piazza, seppur con migliaia di morti e un immagine internazionale bruciata. Tuttavia, anche se la battaglia è stata perduta, è rimasto un segnale forte di cui i dirigenti del partito comunista avrebbero tenuto conto in seguito; da allora, infatti, il potere si rese conto che se avesse voluto conservarsi in futuro, avrebbe dovuto portare la Cina sulla via della modernità. Già questo è piuttosto interessante: fino ad allora il potere aveva potuto vivere tranquillo entro i confini della Grande Muraglia, ma con l avvento di mezzi di comunicazione globale questo non sarebbe più stato possibile perché una fetta di popolazione che aveva accesso al mondo esterno rimaneva e sarebbe rimasta sempre più insofferente alla totale separazione dallo stile di vita occidentale, dai beni di consumo occidentali e dalla speranza di una vita migliore. È chiaro però che i cinesi sono attratti dallo stile e dal modello di vita occidentale perché questo è, almeno all apparenza, un modello di vita più auspicabile agli occhi della popolazione. Dopo questo episodio, per tutti gli anni Novanta la Cina ha intrapreso a tappe forzate la via del capitalismo attraverso uno sviluppo rapidissimo, supportato sia dai massicci investimenti statali, specialmente nei settori dell energia e delle materie prime, sia dagli investimenti sempre maggiori da parte delle multinazionali di tutto il mondo, le quali, dall apertura del mercato cinese vedevano e vedono tuttora un immenso serbatoio di occasioni per produrre a basso costo e con estreme semplificazioni dal lato del mercato del lavoro. Tutto questo è avvenuto e avviene ancora con tassi di incremento del PIL compresi fra il 7 e il 10 per cento e, ad oggi, la Cina è la quarta economia del mondo, avendo già superato Italia, Francia e Regno unito, e apprestandosi nel giro di un anno a superare anche la Germania. Cina e WTO L adesione della Cina all Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO)[7] rappresenta senza dubbio una pietra miliare per la Cina e per il commercio internazionale. La Cina è finalmente riuscita a persuadere gli altri Stati membri della WTO che senza la propria partecipazione, la WTO non avrebbe potuto essere considerata veramente un organizzazione mondiale. Tuttavia, questo grande traguardo ha portato con sé conseguenze giuridiche, politiche e sociali di rilevante impatto per il mercato globale, che deve integrare un paese con numerose diversità strutturali, culturali e comportamentali. Fin da prima della sua adesione alla WTO, avvenuta nel dicembre del 2001, il Governo cinese aveva avviato riforme significative del proprio sistema giuridico interno. Ciò nonostante, molte questioni devono essere ancora affrontate e risolte per garantire un pieno ed effettivo rispetto degli accordi. Politica La Repubblica Popolare Cinese è stato un paese sotto regime dittatoriale per gran parte del ventesimo secolo, che da molti, ma non tutti gli analisti, è ancora considerato tale. Tentare di caratterizzare la struttura politica Cinese in una categoria precisa non è molto semplice. Ciò è dovuto alla storia politica cinese: per oltre duemila anni, fino al 1912, il paese è stato governato da una monarchia imperiale centralista, che ha lasciato una profonda traccia nelle strutture politiche e sociali cinesi. Questo lungo periodo storico è stato seguito da una caotica serie di governi estremamente autoritari e nazionalisti, sin dalla prima rivoluzione repubblicana cinese del Il regime cinese è stato variamente definito come autoritario, comunista, socialista e varie combinazioni di questi termini. Negli ultimi anni la Cina sta lentamente trasformando il suo sistema politico -economico in un sistema capitalistico. Il governo cinese ha recentemente rilasciato delle dichiarazioni ufficiali, sostenendo che lo Stato debba essere governato da strutture democratiche. Il governo cinese è controllato dal Partito comunista cinese. Viene utilizzata la censura come routine, specialmente su Internet. È abbastanza recente la censura preventiva della stessa enciclopedia online Wikipedia, mentre Google è stato pagato per cancellare le parole come libertà e democrazia, ed è stata decisa la chiusura di YouTube dopo gli ultimi scontri in Tibet. Politica interna Forma di governo: repubblica socialista. Tutte le cariche dello Stato provengono dal Partito Comunista Cinese. Ordinamento dello Stato La Cina è una Repubblica popolare. Organo Supremo del potere statale è l Assemblea nazionale del popolo (ANP), i cui 2979 membri sono eletti per 5 anni dalle province, dalle regioni autonome, dalle municipalità e dalle forze armate. L ANP, che si riunisce di regola una volta all anno, forma al suo interno un comitato permanente di 155 membri, che ne esercita le funzioni negli intervalli fra le sessioni; l Assemblea elegge il presidente della Repubblica, il primo ministro e il Consiglio di Stato (che svolge le funzioni di governo), formula le leggi, approva i piani e i bilanci dello Stato. Le assemblee popolari e locali e i Comitati da esse eletti sono gli organi locali del potere statale.

11 Popolazione La Cina ha una popolazione di (2006) abitanti, con una densità di 137 ab./km2. La popolazione è sparsa in modo molto irregolare; è infatti concentrata prevalentemente a est nelle grandi pianure, mentre a ovest, zona più aspra e arida, vi è una densità bassissima. La Cina è lo stato più popolato al mondo e la sua popolazione rappresenta circa un quinto dell intera popolazione mondiale. Con la drastica riduzione della mortalità infantile in seguito alla rivoluzione maoista la popolazione crebbe in maniera esponenziale. Di conseguenza già a partire dagli anni settanta cominciarono delle campagne di controllo delle nascite che culminarono nella politica della pianificazione familiare, tra cui la politica del figlio unico. La politica del figlio unico è una delle politiche di controllo delle nascite attuata dal governo cinese nell ambito della Pianificazione Familiare per contrastare il fortissimo incremento demografico del paese. Questa riforma considerata in maniera controversa fuori dalla Cina perché la sua applicazione era spesso causa di abusi dei diritti umani, è stata rivista anche all interno della Cina dato che nel lungo periodo si è dimostrata negativa a livello economico e sociale. La prima fase, introdotta in modo organico dopo pochi anni dalla morte di Mao Zedong, dal suo successore Deng Xiao Ping nel 1979 fu attuata con una legge che vietava alle donne di avere più di un figlio, pena la soppressione dei neonati in sovrannumero. La legge fu poi modificata negli anni novanta con l introduzione di sole sanzioni pecuniarie. Questa legge fu considerata dai successori di Mao fondamentale dato che durante l epoca maoista il paese aveva visto un incremento annuale di quasi 30 milioni di persone. Secondo i dati ufficiali, oggi la Cina è popolata da 1,3 miliardi di persone, ma si stima che almeno un altro mezzo miliardo di persone non siano registrate all anagrafe. Cronologia Nel 1949 nasceva la Cina comunista, Mao Zedong credeva fortemente nell idea dell autosufficienza, il popolo come simbolo della forza della Cina. La tradizione era quella delle famiglie numerose: un detto di Confucio recita Più bambini significa più felicità, i bambini avuti presto portano presto la felicità. Furono introdotte forti politiche a favore della natalità: sussidi per i bambini e la proibizione dell aborto, della sterilizzazione e dei metodi contraccettivi. Nel 1953 i divieti furono banditi, fu concesso l uso dei contraccettivi e, in casi particolari, l aborto; nel 1957 l accesso all aborto legale divenne più facile. Nel 1962 il boom di nascite preoccupò il governo che decise di cominciare una politica di pianificazione familiare nelle aree urbane più densamente popolate. Nel 1973 fu lanciata la prima vera politica di controllo delle nascite, la sovrappopolazione era ormai considerata un ostacolo allo sviluppo e alla modernizzazione. Cominciò la prima campagna di educazione per le donne e le coppie il cui motto era Wan Xi Shao, ovvero il matrimonio e la gravidanza ad un età più avanzata (wan), un intervallo più lungo (xi) tra un figlio e l altro, e soprattutto meno figli (shao), due per coppia. Nel 1975 si migliorò l attuazione delle politiche di controllo, si stabilirono degli obiettivi di crescita e furono introdotti piani collettivi di nascita a livello locale. Nel 1979 la Cina accoglieva circa un quarto della popolazione mondiale con a disposizione solo il 7% della superficie coltivabile, i due terzi dei cinesi avevano meno di trent anni e la generazione del baby boom nata negli anni 50 e 60 entrava nell età riproduttiva. Il governo di Deng Xiao Ping inaugurò un ambizioso programma di riforme di mercato che avrebbe risposto alla stagnazione economica, e inaugurò una politica organica del controllo della natalità, non più limitata ad alcune province o zone ma su tutto il territorio nazionale. Nel 1981 fu creata la Commissione di Stato per la Pianificazione Familiare, equivalente di un ministero, per coordinare le varie attività. La sua struttura si sviluppava ad ogni livello: province, città, distretti e contee, fino ai comitati di villaggio, tutti i livelli avevano uffici per la pianificazione familiare. Nel 1982, con la redazione della nuova costituzione, la pianificazione familiare e la necessità di limitare la crescita della popolazione diventarono elementi fondanti del sistema sociale cinese (artt. 25 e 49). A partire dagli anni ottanta il controllo statale fu leggermente ridotto e, nel 1984, fu concessa maggiore flessibilità a livello provinciale sulla possibilità di avere due figli. Negli anni novanta si stabilizzarono le varie politiche. Gli ufficiali che lavoravano per la pianificazione familiare erano trecentomila ai quali si affiancavano centinaia di migliaia di volontari o quadri, membri del partito. Furono incentivati i metodi contraccettivi per frenare il ricorso all aborto indotto, e cominciò a diventare importante la questione dell invecchiamento della popolazione. Il primo settembre 2002 la politica di pianificazione familiare è diventata una legge nazionale dalla quale dipendono tutte le politiche provinciali. Conoscere la Cina La bottega del cartaio, dipinto su cartà di riso di epoca Manciù 9 Lingue La lingua ufficiale è il Cinese mandarino, che però presenta vari dialetti importanti, come lo Yue (Canton e provincia), il Wu (Shanghai), il Minbei (Fuzhou), il Minnan (Repubblica di Cina o Taiwan): oltre a questi, altri dialetti sono lo Hakka, il Gan, lo Xiang. Sopravvivono anche alcuni linguaggi Miao nelle zone abitate da questa minoranza, una delle 55. Dongba, la lingua dei Naxi, è un pittogramma ancora in uso. In Cina sono poi diffusi nelle regioni di confine, il coreano e il kazaco e in alcune aree del Paese anche il mongolo, l uiguro e alcuni dialetti tibetani.

12 10 Conoscere la Cina Il culto degli antenati, pratica tra religiosomorale che contiene elementi del taoismo e del confucianisimo, è radicatissimo in Cina. Qui sotto, una famiglia rende rende grazie davanti all altare di casa. Si noti che la madre e la bambina non prendono parte alla cerimonia, ma stanno nascoste da un tramezzo. Religione La Repubblica Popolare di Cina è ufficialmente atea. La popolazione religiosa si suddivide però in: Confuciana, Taoista, Buddhista, Cristiana, Islamica. Il confucianesimo è una delle maggiori scuole filosofiche, morali, politiche e, in qualche misura, religiose della Cina. Si è sviluppato nel corso di due millenni a partire dagli insegnamenti del filosofo Kongfuzi, il «Maestro Kong» ( a.c.), conosciuto in Occidente col nome latinizzato di Confucio. Confucio creò un sistema rituale e una dottrina morale e sociale, che si proponevano di rimediare alla decadenza spirituale della Cina, in un epoca di profonda corruzione e di gravi sconvolgimenti politici. Confucio non volle mai, invece, trattare questioni soprannaturali e che trascendessero l esperienza umana. Nel confucianesimo non c è alcuna soteriologia (= dottrina della salvezza) rende difficile considerarlo una religione, se non in senso sociologico, come lo ha considerato Max Weber. Dopo essersi confrontato con le scuole di pensiero concorrenti, durante il Periodo dei regni combattenti, e violentemente combattuto sotto l imperatore Qin Shihuangdi, il confucianesimo fu imposto come dottrina di stato sotto l imperatore Han Wudi ( a.c.) ed è rimasto tale fino alla fondazione della Repubblica di Cina nel Oltre che in Cina, il confucianesimo ha esercitato un influenza grandissima in Giappone, in Corea e nel Vietnam. Il Taoismo (oppure Daoismo; in cinese Daojiao, letteralmente insegnamento del Tao ) è una religione monistica, panteistica ed enoteistica originaria della Cina, istituzionalizzatasi come tale all incirca nel II secolo avanti Cristo, scaturendo da un movimento di pensiero nato dalla combinazione dell antica filosofia cinese con le opere spirituali di Laozi, una commistione già attiva tra il VII e il V secolo avanti Cristo. Il Taoismo affonda le sue radici nell antica cultura cinese, proponendosi in differenti forme e caratterizzando l arte, la vita e la spiritualità dell Estremo Oriente. Se ne trovano influenze nel Buddhismo cinese, in particolare nel Chan, nella medicina tradizionale cinese, nella politica e nell estetica. È componente essenziale delle arti marziali ed è venuto a contatto anche con l Occidente, attraverso temi come l ambientalismo, l ecologia e lo sviluppo personale. Il Buddhismo è la disciplina spirituale sorta dall esperienza mistica vissuta dal personaggio storico di Siddhartha Gautama e che si compendia nei suoi insegnamenti, fondati sulle «Quattro Nobili Verità». Con Buddhismo si indica anche l insieme di tradizioni, sistemi di pensiero, pratiche e tecniche spirituali, individuali e devozionali che hanno in comune il richiamo agli insegnamenti di Siddhartha Gautama in quanto Buddha; la storia del Buddhismo riporta il suo sviluppo a partire dal VI secolo a.c. soprattutto nell Asia orientale (India, Tibet, Cina, Corea, Giappone, Indocina) e, dal XX sec. anche in Europa e Stati Uniti. Siddhartha Gautama, detto Shakyamuni (il saggio della tribù Shakya), visse nell India del Nord circa tra il 563 a.c. ed il 483 a.c. (studi recenti, successivi agli anni Novanta, propongono come date di nascita e morte del Buddha gli anni 480 a.c. e 400 a.c.). Egli era detto Buddha, ovvero «colui che è risvegliato». Il Buddha nacque durante il viaggio che doveva portare la regina Maya, moglie del nobile guerriero Suddhodana, a partorire il primo figlio nella casa paterna. Ma la tradizione vuole che la giovane non raggiunse mai la casa e partorisse in un boschetto (a Lumbini nel sud del Nepal), mettendo al mondo colui che sarebbe diventato il Buddha. Prima di intraprendere la sua ricerca spirituale, egli viveva nell agio presso il palazzo del padre. Poco prima di compiere trent anni il principe uscì dal palazzo e in quattro occasioni diverse vide un neonato, un malato, un vecchio, e un funerale. Queste esperienze del tutto nuove per lui lo fecero riflettere sulla vita cominciando a elaborare quello che sarà il cardine del pensiero buddista: risolvere le quattro sofferenze fondamentali della vita; nascita, malattia, vecchiaia, morte. Il Cristianesimo è una religione monoteista a carattere universalistico, originatasi nel I secolo dalla religione ebraica, fondata sull insegnamento di Gesù Cristo ed elaborato nella letteratura neotestamentaria. Assieme a Ebraismo e Islam, il Cristianesimo viene classificato come religione abramitica. Tra le religioni maggiori è la più diffusa, con circa 2,1 miliardi di fedeli in tutto il mondo. In quanto fede religiosa il Cristianesimo ha i suoi contenuti (dottrina). Questi si basano sulle rivelazioni che, secondo la tradizione, Dio ha fatto al popolo di Israele (tradizione comune anche alla religione ebraica), e sulla predicazione e la dottrina di salvezza di Gesù di Nazaret detto Il Cristo ( Unto di Dio ). Questa tradizione è rispecchiata nella Bibbia (Antico Testamento e Nuovo Testamento), considerato un testo ispirato da Dio, e quindi un testo sacro. Importante anche l elaborazione teologica dei secoli successivi, presente nella letteratura cristiana e nei Padri della Chiesa. Il Cristianesimo emerse dal Giudaismo nel I secolo. I cristiani assunsero dal giudaismo le sue Sacre Scritture, dottrine fondamentali come il monoteismo, la fede in un Messia o Cristo, forme del culto (incluso il sacerdozio), concetti di luoghi e tempi sacri, l idea che il culto debba essere modellato secondo il modello celeste, l uso dei Salmi nelle preghiere comuni. Differentemente dal giudaismo, il Cristianesimo si contraddistingue in particolar modo per una visione meno materialistica e più pauperista della vita. L Islam (da pronunciare Islàm, che significa sottomissione, abbandono a Dio), è una religione monoteista manifestatasi nella cittadina higiazena di Mecca (Penisola Araba) nel VII secolo in seguito alla predicazione di Maometto (in arabo Muhammad), considerato dai musulmani l ultimo e definitivo profeta inviato da Dio (in arabo Allah) al mondo intero, cioè a tutti i popoli, incluse le comunità religiose precedenti, di cui peraltro si accettano gli assunti e i profeti (da Adamo a Noè, da Abramo a Mosè, fino a Gesù), sebbene si ritenga che le rispettive religioni istituite da Dio per mezzo di tali profeti siano state alterate dal fluire del tempo e dalla malizia degli uomini. L Islam, secondo i musulmani, è l ultima religione celeste istituita da Dio ed è destinata a perdurare, inalterata, fino al Giorno del Giudizio. Essendo universalistica ed egalitaria, la religione islamica tende ad accogliere tutti gli esseri umani, senza distinzioni di sorta. Quali siano stati i modelli religiosi ispiratori è ancora argomento di discussione fra gli storici delle religioni. Se infatti si parla, talora semplicisticamente, di debiti nei confronti del Giudaismo, dello Zoroastrismo, del Cristianesimo orientale e, più ancora, delle comunità ebraico-cristiane attive nella stessa Penisola Araba - debiti per molti versi e in diversa misura del tutto innegabili - non manca però chi sostiene, non senza ragione, l esistenza di una matrice indigena sud-arabica che affrancherebbe l Islam da una sorta di tutela puramente allogena. Del resto non sono episodiche le prove, epigrafiche, artistiche (statuaria votiva) e archeologiche, circa l esistenza di culti monoteistici negli ambienti culturali sud-arabici e il loro lento accostamento a forme sempre più spiccatamente monoteistiche. Assieme a Ebraismo e Cristianesimo, l Islam viene classificato come religione abramitica.

13 Arte e musica Pittura In Cina, sin dal suo nascere, si è sottolineato l aspetto didattico della pittura, vista come strumento capace di educare e sviluppare quei valori che regolano i rapporti umani. Nulla quanto la pittura riflette la storia dell anima cinese, perché il pittore in Cina non era solo un artista di professione ma un filosofo, un saggio. Per questo i Cinesi consideravano la pittura la perfezione del sapere, l espressione del livello culturale e dell integrità morale di un pittore. Per Shi Tao ( ) la pittura obbedisce all inchiostro, l inchiostro al pennello, il pennello alla mano, la mano al cuore del pittore. Le 4 principali tematiche della pittura tradizionale sono: paesaggi, ritratti, uccelli e animali, fiori e piante. La pittura cinese predilige la natura, raramente rappresenta l uomo e spesso assume un significato simbolico, così, il fiore di susino esprime la primavera, il crisantemo l autunno, il bambù significa amicizia perenne e longevità, richiama il carattere del saggio (verde in tutte le stagioni e non si spezza sotto gli uragani); orchidea, bambù, susino e crisantemo rappresentano il qi (energia vitale) delle quattro stagioni e delle quattro età dell uomo e sono considerati i quattro nobili. Caratteristica è in Cina la stretta connessione tra calligrafia e pittura. Infatti il carattere che è nato come il disegno di una cosa reale, pur nella trasformazione subita attraverso numerosi passaggi e nella sua stilizzazione attuale che lo rende più semplice, rimane sempre un immagine di una realtà più che un segno convenzionale. Nessuno può diventare grande pittore se non è pure buon calligrafo. Tutti quelli che riescono nella calligrafia riescono anche nella pittura perché sono padroni nel pennello: la pennellata è il veicolo immediato dell impulso creativo. Musica La Musica cinese, ritenuta di origine divina e strettamente connessa alla cosmologia e all astrologia, durante la dinastia Chu ( a.c.) aveva un ruolo importante all interno delle complesse situazioni rituali cinesi: associata alla danza, essa accompagnava i cerimoniali religiosi collegati alla natura e alle tappe fondamentali della vita umana. Si credeva che in Cina la musica avesse un ruolo formativo per lo spirito. Si riconosceva alla musica la capacità di agire sull individuo condizionandone i comportamenti in senso positivo o negativo; il filosofo Confucio ( a.c.) espresse opinioni molto simili a quelle che, nel V sec. a.c., il greco Damone divulgava ad Atene, soprattutto riguardo alla necessità di un attento controllo statale sulla diffusione dei repertori musicali. Gli strumenti erano divisi in otto gruppi determinati dal materiale del corpo vibrante: seta, canna, argilla, pelle e zucca. Nel corso della dinastia Han (206 a.c d.c.) si stabilì l altezza di un suono fondamentale, detto hoang-cong (campana gialla), capace di costituire un riferimento fisso per l intonazione e corrispondente al nostro Mi (per alcuni etnomusicologi al nostro Fa). Venne inoltre creato l Ufficio imperiale della musica, col compito di raccogliere tutto il materiale musicale e gli studi di carattere acustico. Conoscere la Cina 11 Calendario cinese La Repubblica popolare cinese adotta ufficialmente il calendario gregoriano; d altra parte, il calendario giuliano era già conosciuto e utilizzato in Cina fin dai tempi di Marco Polo. Tuttavia, accanto al calendario gregoriano, continua ad essere osservato, soprattutto per le festività, l antico calendario lunare cinese. Si tratta, in realtà, di un calendario lunisolare e si presenta simile, per molti aspetti, al calendario ebraico. Anche il calendario cinese prevede, infatti, anni comuni, composti da 12 mesi e da 353, 354 o 355 giorni, e anni embolismici, composti da 13 mesi e da 383, 384 o 385 giorni. L inizio di ogni mese avviene ad ogni fase di luna nuova, considerata tale dai cinesi nel momento della congiunzione della Luna col Sole, ovvero quando la Luna è completamente invisibile, per le zone in prossimità del meridiano a 120 gradi a est di Greenwich, che è il meridiano delle coste orientali della Cina. Nel calendario cinese gli anni sono contati seguendo un ciclo di 60 anni che si chiama Ganzhi. Fino al 1911 venivano contati partendo dal momento dell ascesa al trono di ogni imperatore. Si usa contare questi cicli sessantennali a partire dal 2637 a.c., quando, secondo la tradizione, il calendario cinese fu inventato. Va comunque precisato che gli anni di questo calendario non coincidono esattamente con quelli del calendario gregoriano, poiché varia necessariamente la data del capodanno. Gastronomia Fra tutti i ristoranti etnici che, ormai da molti anni, si sono diffusi con sempre maggior successo in Italia, quelli cinesi sono stati tra i primi, e sono tuttora fra i più numerosi e popolari. C è soprattutto un ingrediente che ha reso la cucina cinese così appetibile ai palati occidentali, e cioè la sua adattabilità: le ricette sono state lievemente modificate per andare incontro ai gusti locali. Questo fa sì che la cucina cinese che si mangia in Italia, nella maggior parte dei casi, potrebbe risultare, per paradosso, quasi straniera, a un cinese. La tradizione culinaria cinese vanta scuole che partono da quattro gruppi principali distinti anche geograficamente a cui corrispondono altrettanti stili culinari: a nord la cucina di Pechino e Shandong; a sud quella di Canton; a ovest quella di Sichuan; a est quella di Shangai. Lo stile meridionale, o cantonese, è quello che si conosce in occidente, poiché viene normalmente adottato nei ristoranti che si moltiplicano nelle città; i piatti tipici sono a base di verdure, pesce e prodotti di mare, fritture in olio bollente, marinatura della carne, soprattutto maiale. Al nord la cucina si basa essenzialmente sul grano per cui c è una notevole diffusione di pasta e sulla carne di manzo, montone e agnello. Di questa parte della Cina è originaria una delle ricette più famose nel mondo, quella dell anatra laccata al forno. Discorso a parte poi va fatto per la cucina di tradizione imperiale, tipica di questa regione, chiamata mandarina o alla Tan. La cucina delle regioni occidentali risente molto della vicinanza con l India, e infatti, per quanto possa sembrare strano, in quest area è molto diffuso, e utilizzato, il chili. I piatti sono speziati e piccantissimi, tanto che spesso vengono stemperati con latte d arachidi. In parte l uso abbondante di spezie è dovuto al clima particolarmente umido della zona, che obbliga ad esempio a trattare tutta la carne in modo particolare, che si tratti di marinarla, essiccarla, salarla o affumicarla. A qualsiasi regione appartenga, la cucina cinese appartiene essenzialmente a una sola religione, cioè il taoismo, che la influenza notevolmente. I principi dello yin e dello yang si rispecchiano fortemente nei costumi culinari locali. Quella cinese è una cucina di contrasti, anche nell accostare sapori e metodi di cottura apparentemente stridenti. Così i cibi vengono cotti principalmente al salto o al vapore, cioè due metodi che ne mettono in evidenza caratteristiche del tutto opposte, e conditi con spezie o salse che in teoria nulla dovrebbero avere a che spartire, quali ad esempio la famosa salsa agrodolce. Ma la filosofia taoista si esalta anche nell attitudine del cuoco, a cui si chiede tranquillità e serenità di pensiero. Come altri popoli asiatici i cinesi usano bacchette di legno invece che posate, quindi il cibo deve arrivare in tavola già tagliato in dimensioni tali per cui possa essere agevolmente preso e portato alla bocca dal commensale.

14 12 Viaggiare in Cina Viaggiare in Cina Le recenti aperture della Cina all economia di mercato globale hanno generato una situazione di estrema disparità fra le regioni dell entroterra e quelle ricche della costa. La Cina è in realtà un paese poverissimo e questo fattore permette al turista europeo di cavarsela veramente con poco. La Cina è un paese generalmente molto economico per il viaggiatore. L immensa vastità del suo territorio determina, sotto l aspetto economico, caratteristiche estremamente diverse da regione a regione. Dunque, non aspettatevi di spendere la stessa cifra se esplorate Sicurezza le remote regioni himalayane o se attraversate le trafficate strade di Pechino. Mangiare costa pochissimo e dormire non costituisce un grosso problema. Ampia è la scelta di piccoli hotel a conduzione familiare veramente economici e di campus universitari. Gli hotel più raffinati o di lusso sono paragonabili per prezzo ad un 3-4 stelle europeo. Il costo della vita cinese permette di soggiornarvi a lungo e di esplorare il più possibile le sue regioni con un budget assolutamente ridotto e ragionevole. La Cina è un Paese sostanzialmente sicuro. Il tasso di criminalità è basso e il turista non ha nulla da temere. Abbastanza tranquille sono tutte le grandi città, anche se può capitare di incappare in scippi e leggere aggressioni. Si sconsiglia pertanto la frequentazione di luoghi isolati durante le ore notturne. Visti e passaporti Durante la stagione dei monsoni, a causa delle grandi quantità di pioggia che si riversano a terra, è possibile incorrere in zone allagate e/o a rischio frane e smottamenti. Guidare dunque con estrema prudenza e verificare sempre le condizioni meteo e la qualità delle strade che si vogliono percorrere. Cittadini italiani o stranieri con regolare permesso di soggiorno. Tipi di visto e documenti richiesti: Visto tipo L (Visto di Turismo): rilasciato agli stranieri che vengono in Cina per motivo di turismo, per visita ai parenti o per altri motivi privati. Il richiedente deve presentare il biglietto aereo andata-ritorno per la Cina o la prenotazione del biglietto. Visto tipo F (Visto di affari): rilasciato a coloro vengono in Cina per business, studio, scambi scientifico-tecnologici o culturali ecc. per un periodo di permanenza in Cina inferiore di sei mesi. Per richiedere il Visto F di singolo viaggio occorre la lettera d invito dalla ditta cinese; per il Visto F multiplo occorre la lettera di notificazione del visto dalla società/ente autorizzata (se in precedenza si è già in possesso di dei visti F multiplo si prega di informare il personale del consolato o dell ambasciata). Visto tipo X: rilasciato agli stranieri che vengono in Cina per studio, corsi di aggiornamento o formazione professionale per un periodo superiore ai sei mesi. Per richiedere il Visto X occorrono il Modulo di Richiesta per gli Studenti Stranieri in Cina (Modulo JW201, o Modulo JW202), la Lettera d Ammissione e il Certificato di Esame Medico per gli Stranieri. Visto tipo Z: rilasciato agli stranieri che sono assunti in Cina e ai loro familiari. Per richiedere il Visto Z occorrono l Autorizzazione di lavoro per gli Stranieri rilasciata dall autorità provinciale di lavoro, o un Certificato rilasciato del State Bureau of Foreign Experts e una lettera di notificazione del visto dalla società/ente autorizzato. Visto tipo G: rilasciato agli stranieri che fanno transiti in Cina. I richiedenti devono dimostrare i visti validi e i biglietti aerei con il transito in Cina e la destinazione finale. Visto tipo J-1: rilasciato ai corrispondenti stranieri permanenti in Cina. Visto tipo J-2: rilasciato ai giornalisti stranieri che vanno in Cina per un breve periodo. I richiedenti per Visti J-1 e J-2 devono consegnare dei documenti rilasciati dalle autorità cinesi di competenza. Per un viaggio a Hong Kong: gli italiani possono andare a Hong Kong per motivo di turismo o business per un periodo inferiore ai 90 giorni senza visto. Per gli altri tipi di visto o gli stanieri di altre nazionalità si prega di visitare il sito del Dipartimento dell Immigrazione di Hong Kong: Per un viaggio a Macau: Si prega di contattare il Dipartimento dall Identificazione di Macau (Tel: Fax: ). Oltre i documenti sopraindicati, il richiedente deve anche consegnare il: 1. Passaporto valido per un arco di tempo superiore ai sei mesi 2. (se straniero) permesso di soggiorno originale e una fotocopia 3. Compilare il modulo di richiesta 4. Una fototessera Il pagamento si effettua al momento del ritiro del visto. Quanto costa (circa) - prezzi in Euro: Singolo ingresso (validità 3 mesi) Doppio ingresso (validità 3/6 mesi) multiplo per 6 mesi multiplo per 12 mesi Italiana Straniera USA Visto Collettivo 20 a persona 60 a persona Tariffa d urgenza 23 Tariffa extra-urgenza 33 Il pagamento va effettuato presso la cassa al momento del ritiro dei visti; si può pagare solo in contanti, non si accettano assegni o carte di credito. Dove Ambasciata di Cina Roma - Via Bruxelles 56 Tel Fax Consolato cinese (Milano) Orario al pubblico: lunedì, mercoledì, giovedì 9:00-12:00 (tranne festività cinesi) Indirizzo: Via Benaco n.4 (angolo Brembo) Milano, Italia. Nel mese di agosto l orario dell ufficio visti può avere delle variazioni, si prega di informarsi al numero telefonico Consolato cinese (Firenze) Consolato Generale Via dei Robbia, 89 -Firenze (FI) Tel

15 Indirizzi e numeri utili Ambasciata d'italia in Cina (Pechino) 2, San Li Tun Dong Er Jie Beijing - CHINA Tel Fax (Chancery) - Emergency number: (0086) Orario d'apertura: dal lunedì al venerdì 09:00am - 12:00pm Ambasciatore: Riccardo Sessa China International Exhibition Centre (CIEC) 6 East Beisanhuan Road, Beijing Tel. +86 (10) , Fax. +86 (10) China World Trade Center No.1 JianGuoMenWai Avenue - Beijing, Chian, Viaggiare in Cina 13 Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese (Roma) Via Bruxelles, 56, Roma Tel fax Ambasciatore: Sun Yuxi Associazione Italia-Cina Piazza Grazioli, 18, Roma Tel Fax Beijing Exhibition Center 135 Xi Zhi Men Wai Street - Beijing Tel Fax Beijing Yuyan Xueyuan NO.15 Xueyuan Road Haidian District Beijing P.R.China Camera di commercio Italo-Cinese Via Carducci 18, Milano Tel Fax Camera di Commercio Italiana in Cina Beijing Unit 2607, Full Tower - 9, Dong San Huan Zhong Lu Chaoyang District, , Beijing China Tel Fax Shanghai Unit A, The Center, 989 Changle Road Shanghai, China Tel Fax Guangzhou Room 1403, CITIC Plaza, 233 Tianhe Beilu Guangzhou, China Tel Fax Shenzhen Room 217, 2/F, Chinese Overseas Scholars Venture Building, South district, Shenzhen High Tech Industry Park, Shenzhen, China Tel Fax China Airlines Indirizzo: No.131, Sec. 3, Nanjing E. Rd., Taipei City 104, Taiwan (R.O.C.) Tel. (02) / Fax. (02) Res. Tel. (02) Fax. (02) , China Foreign Trade Center 117 Liuhua Road - Guangzhou Tel. +86 (20) Fax. +86 (20) Chinese Export Commodities Fairground (CECF) No.117, Liuhua Rd. Guangzhou - Guangdong Consolato cinese (Firenze) Consolato generale Via dei Robbia, 89 - Firenze (FI) Tel Consolato Cinese (Milano) Via Benaco, Milano (Italia) Tel Fax (Cancelleria); (Sezione Consolare) Console: Zhang Limin Consolato generale d'italia (Hong Kong) Suite /F Central Plaza, 18, Harbour Road - Wanchai Tel / / Per le emergenze: Fax Orario d'apertura: tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore ; Tuesdays and Thursdays. Console: Alessandro De Pedys Competenza territoriale: Regioni Amministrative Speciali di Hong Kong e Macao (S.A.R.) della Repubblica Popolare Cinese Consolato Generale d'italia (Shanghai) 989, Chang Le Road, The Center, 19 Piano Shanghai Tel. +86(21) Fax. +86(21) Consolato Generale d'italia (Canton) CITIC Plaza, Unit 5207/08; 233 Tian He Bei Lu Guangzhou Tel. +86(20) /7/8/9 - Fax. +86(20) Open to public Monday - Friday 09:15am - 12:00pm Dalian World Expo Center Xinghai Bay - Dalian, Far East Film Festival Centro Espressioni Cinematografiche; via Villalta Udine Tel. 0432/ Fax. 0432/ Foreing Affairs Section of Beijing Municipal Public Bureau - 85 Beichizi - Eastern City District - Pechino. Guangzhou International Convention and Exhibition Center - Pazhou Island No.122, Tiyu Road.East Guangzhou, , P.R. China Tel Fax Guangzhou Jinhan Exhibition Centre 119 Liuhua Road - Guangzhou

16 14 Le nostre mete principali Pechino Lanzhou Labrang Xining Lhasa Gyantse Shigatse Kashgar Urumqi Turfan Dunhuang Xian Hong Kong Canton Dali Zhongdian Yuanjiang Kaiyuan Guilin Yangshuo Longsheng Kaili Rongjiang Guiyang Kunming Lijiang Chongking Shanghai Chengdu Jiuzhiaigou Huanglong Leshan Zigong Hangzhou Huangshan Shexian Nanjing Wuxi Suzhou Harbin Chengde Datong Taiyuan Pingyao Luoyang Shaolin Xiamen Zhangzhou Pechino Lanzhou Labrang Xining Lhasa Gyantse Shigatse Kashgar Urumqi Turfan Dunhuang Xian Hong Kong Canton Dali Zhongdian Yuanjiang Kaiyuan Guilin Yangshuo Longsheng Kaili Rongjiang Guiyang Kunming Lijiang Chongking Shanghai Chengdu Jiuzhiaigou Huanglong Leshan Zigong Hangzhou Huangshan Shexian Nanjing Wuxi Suzhou Harbin Chengde Datong Taiyuan Pingyao Luoyang Shaolin Xiamen Zhangzhou Viaggiare in Cina

17 Pechino (Beijing) Pechino è la capitale della Repubblica Popolare Cinese ed anche il suo centro politico, economico e culturale, nonché nodo delle comunicazioni e grande metropoli internazionale. Ha la giurisdizione di 18 distretti su un area di chilometri quadrati e una popolazione di 11,68 milioni di persone. Situata nella parte settentrionale delle pianure della Cina del nord, ha un clima semiumido e le quattro stagioni distinte, con autunni e primavere brevi e lunghe estati e inverni. Beijing è famosa nel mondo per le testimonianze della sua lunga storia; questa capitale d Oriente vanta numerosi siti di interesse storico, per la presenza al suo interno di grandi monumenti di grande importanza come la Città Proibita, il più grande complesso di edifici del suo genere al mondo; il Tempio del Cielo; le tombe Ming, il più compatto gruppo tombale imperiale della Cina; il Palazzo d Estate. Questi monumenti sono i simboli dell antica cultura cinese e dei sentimenti della nazione, costituendo allo stesso tempo fondamentali fonti di interesse turistico a Beijing. Città Proibita. Impenetrabile residenza imperiale fin dal 1406, durante la dinastia Ming e aperta al pubblico solo nel Varcate le immense porte, si schiude un mondo sfarzoso, con gli edifici di governo e residenze private dove si svolgeva la vita di Corte, fra sale, padiglioni, teatri, giardini. Tempio del Cielo. Complesso monumentale religioso di impronta taoista, fra il più famosi della Cina, soprattutto per la sala della preghiera annuale ora tornata a nuovi splendori dopo il restauro del Palazzo d Estate. Luogo ideale per il riposo, fu il ritiro scelto dalla famiglia imperiale per sfuggire alla calura estiva. Attorno al grande lago Kunming si affacciano sinuosi corridoi, padiglioni, palazzi e templi. Sulla sponda nord giace immobile la grande barca in marmo, voluta dall imperatrice Cixi e costruita col denaro destinato alla costruzione di una vera flotta. Tombe Imperiali Ming, nel complesso furono sepolti 16 imperatori insieme a mogli e concubine, oltre a inestimabili tesori funebri, saccheggiati negli anni. L accesso alle Tombe è segnato da una piacevole passeggiata lungo la Via Sacra fiancheggiata da statue in pietra di animali fantastici e di personaggi di corte. Circondata da colline e vette piuttosto elevate, la periferia di Beijing presenta uno scenario naturale incantevole costituito da alberi sempreverdi, templi antichi, corsi d acqua, cascate e villaggi contadini rimasti semplici e naturali. Per queste caratteristiche la periferia di Beijing attrae turisti sia locali che stranieri. Non lontano dalla metropoli, verso nord, si situano i tratti più accessibili ai turisti della Grande Muraglia, nota per essere una delle otto meraviglie del mondo. Qui se ne potrà ammirare il tratto di Badaling, a 70 km a nord ovest di Pechino, con le sue impressionanti scalinate e torri di guardia. L ambizioso progetto difensivo, iniziato sotto la dinastia Qin ( a.c.), si snodava per più di km dal passo Shanhai, sulla costa orientale, fino al passo Jiayu, nel deserto del Gobi. Canton Canton (Guangzhou in cinese) è la più grande città costiera del sud della Cina, capoluogo della provincia di Guangdong, conta circa abitanti ed è la terza città della Cina per abitanti e importanza dopo Shanghai e Pechino. Fondata nel 166 a. C., fu dapprima un importante porto commerciale, per poi divenire colonia di mercanti arabi e portoghesi; oggi la città è un autentico emporio marittimo nonché sede di numerose industrie meccaniche, tessili, chimiche e alimentari. Famoso in tutto il mondo l artigianato della seta, della porcellana, dell avorio e del bambù; la popolazione per la maggioranza povera, vive sopra delle rudi imbarcazioni ancorate lungo la via del fiume Zhu Jiang. Grazie alla sua posizione sul Fiume delle Perle, Guangzhou, da noi conosciuta come Canton, si impose fin dai tempi antichi quale principale porto della Cina meridionale, da qui partiva la Via della Seta marittima, una rotta importantissima per il commercio della seta e di altre merci con l Occidente. Caposaldo delle forze repubblicane agli inizi del 1900, oggi è una città sorprendente per il suo dinamismo e la sua modernità, ma si trovano ancora angoli che mantengono un fascino antico. Fra i monumenti da visitare: la Pagoda dei Sei Baniani, che custodisce alcune reliquie giunte dall India; il Tempio ancestrale della famiglia Chen, un grandioso complesso di edifici dai fantastici intagli in legno, statue e dipinti tratti dal folklore cinese; il Museo delle Tombe dello Yue Meridionale, con l antica tomba reale del regno Nan Yue fondato nel 214 d.c. Il clima è caratterizzato da estati caldissime e inverni freddissimi con forti sbalzi di temperatura tra giorno e notte; la stagione delle piogge va da giugno a settembre con precipitazioni più abbondanti nei mesi di luglio e agosto; pur rimanendo lingua ufficiale il cinese, anche l inglese è diffusissimo. Changsha Changsha, capitale dello Hunan, è nota soprattutto per i siti di interesse storico legati a Mao Zedong ( ), ed è il punto di accesso a Shaoshan, il paese natale dell ex presidente, che si trova a circa 130 km a sud-ovest di Changsha. Nel villaggio originario si trova la casa natale di Mao, un semplice edificio in mattoni di fango ricoperto da un tetto di paglia, dove è esposto il mobilio originale, e in cui vi si ritrovano anche un piccolo granaio e la stalla. Vi ha sede il museo dedicato a Mao, con le foto dei familiari e dei leader politici del tempo, e la grotta delle gocce d acqua, dove Mao si ritirò nel 1966 per 11 giorni. Chengdu Capoluogo della provincia del Sichuan, Chengdu si trova sulla pianura a ovest del bacino del Sichuan, un antica città che vanta una storia di oltre anni. Si estende su una superficie di kmq, si divide in 9 quartieri, 4 città e 6 distretti. Chengdu essendo un punto di snodo strategico è uno dei più importanti centri economici della Cina. È chiamata inoltre Terra dell abbondanza, grazie al suo clima mite e ai generosi raccolti. I suoi monumenti storici, il suo artigianato, le usanze tradizionali e i bei paesaggi attirano ogni anno un gran numero di turisti. Le attrazioni più note sono il monte Qingcheng con il suo insieme di antichi templi taoisti ai quali è connessa l opera idrica Dujiangyan (il tutto è inserito nella lista dei patrimoni mondiali dell UNESCO), il Tempio del Duca di Wu, dedicato a Zhuge Liang, stratega militare del III sec d.c., e la Capanna di paglia di Du Fu, dimora del famoso poeta di epoca Tang. Attrazione di diverso genere ma non meno allettante è costituita dal Centro di Ricerca dei Panda Giganti che ospita 50 esemplari di panda giganti e dei piccoli panda rossi, in un grande parco di boschi di bambù. Il luogo è destinato alla riproduzione degli animali, con un centro di ricerca e un asilo dove sono accuditi i neonati. Un filmato illustra l evoluzione del panda, le abitudini, l habitat e gli sforzi per conservarne la specie. Infine, spostandocisi un poco fuori della metropoli, a Guanghuan, troviamo il bellissimo Museo di Sanxingdui, che offre una straordinaria collezione di reperti rinvenuti nel 1986 nelle campagne circostanti e databili fra 3000 e 5000 anni fa: ceramiche, giade, ori, ma soprattutto spettacolari maschere in bronzo di tutte le dimensioni, alcune alte oltre un metro. La fisionomia sembra risalire ai popoli delle minoranze della antica civiltà del regno di Shu che raggiunse il suo massimo splendore fra il 2000 a.c. e il 1500 a.c. Ma il sito è ancora avvolto dal mistero. Chongqing Chongqing giace sulla convergenza dei fiumi Yangtze e Jialingjiang, nella parte sud occidentale della Cina e nella parte sudorientale del bacino del Sichuan. La città è una sorta d immensa megalopoli nota ai turisti perlopiù come punto di partenza delle crociere verso le Tre Gole. Distaccatasi nel 1997 dall adiacente provincia del Sichuan, l attuale municipalità autonoma di Chongqing, grazie al programma di sviluppo e di modernizzazione intrapreso negli ultimi anni, ha registrato un vero e proprio boom edilizio, risentendo di una sensibile crescita demografica che ha comportato l abbattimento di molte abitazioni tradizionali su palafitte. Una cosa tuttavia non è cambiata: i residenti dell area urbana rimangono dei patiti degli spuntini e per fronteggiare il caldo mangiano la specialità locale preferita, lo huoguo, e altri piatti piccanti. Dali Dali si trova nella parte occidentale del centro dell altopiano dello Yunnan. Questa città fu un importante stazione di passaggio lungo gli antichi itinerari del tè e del servizio postale a cavallo del Sichuan nel passato. Viaggiare in Cina 15

18 16 Viaggiare in Cina Oggi la città è un centro di comunicazione e di raccolta e distribuzione dei prodotti dello Yunnan occidentale. I pittoreschi siti storici di Dali, le ricche tradizioni etniche, le arti, l artigianato locale e le vestigia culturali dell antico regno Nanzhao rendono la città un luogo sicuramente interessante da visitare. Datong Situata nella parte settentrionale della provincia dello Shanxi, Datong è la seconda grande città della provincia e una delle prime 24 antiche città culturali. Datong è una città fantastica, imperdibile, che vanta un affascinante centro storico racchiuso da mura antiche ben conservate e meravigliosi templi buddhisti. L insediamento sorge a metri di altitudine all estremo nord della provincia dello Shanxi, poco a sud della Grande Muraglia, oltre la quale si estende la Mongolia Interna. A differenza del suo nucleo storico, la parte moderna di Datong, costruita a partire dal 1949 subito a sud della stazione ferroviaria, appare assai poco interessante. Datong, città di frontiera ai margini delle pianure della Mongolia, divenne capitale dei tuoba, nomadi di lingua turca che fondarono la dinastia Wei ( d. C) e si convertirono al buddismo. Il loro principale lascito è oggi il sito classificato patrimonio dell umanità dall UNESCO: le Grotte di Yungang, considerate a ragione come uno dei grandi tesori dell arte delle grotte antiche cinesi, situate alle pendici meridionali del monte Wuzhou, a 10 km a ovest della città di Datong. Furono scavate a partire dal 453 e si estendono per circa 1 km. Oggi restano 53 grotte e oltre statue in pietra, che vanno dai 14 metri di altezza a pochi centimetri. Le incisioni sono state praticate direttamente nella roccia, con una commistione di stili artistici provenienti dall India e dalla Persia, in un complesso di sculture, bassorilievi e immagini estremamente raffinate. In città è d obbligo la visita al Tempio Huayan della dinastia Liao ( d.C.), suddiviso in due complessi separati: il tempio superiore, oggi un monastero ancora in funzione, ed il tempio inferiore, che ospita un museo. Altre eminenti testimonianze del passato sono il Tempio Shanhua, del XII secolo e il Jiulongbi, il Muro dei Nove Draghi a protezione dagli spiriti maligni. A 65 km a sud est di Datong, sorge il suggestivo Tempio Sospeso, costruito interamente in legno in posizione precaria sulle ripide pareti di un dirupo. I vari edifici del complesso furono costruiti in modo da adattarsi alla parete rocciosa e vennero collegati da un ingegnoso sistema di passerelle e corridoi, fungeva da luogo di culto buddista ed albergo per i pellegrini. Pochi chilometri a sud svetta nei suoi 67 metri, la Mu Ta, pagoda in legno risalente al IX secolo, uno degli edifici in legno più antichi al mondo con i suoi nove piani costruiti senza l uso di chiodi. Dazu Dazu, località nei pressi di Chongqing, è famosa per l arte rupestre, datata fra il periodo Tang (IX sec) e Song (XIII). Le statue e le sculture, di influenza buddista, taoista e confuciana, sono migliaia, di varie dimensioni e sparse su tutto il distretto e dal 1999 fanno parte dei patrimonio dell umanità dell UNESCO. I raggruppamenti più importanti sono quelli di Bei shan, la collina del Nord, e di Baoding shan, la collina della Cima Preziosa. Le grotte di Baoding contengono migliaia di bassorilievi con scene che rappresentano la vita del Buddha e la vita quotidiana del popolo cinese dell epoca. Le grotte di Beishan ospitano statue di piccole dimensioni e vi si accede da una scalinata. Dunhuang Situata all estremità occidentale del corridoio Hexi della provincia del Gansu, tra le province del Gansu, Qinghai e Xinjiang, Dunhuang è un oasi circondata da alte montagne e dal deserto dei Gobi. Dunhuang vanta una lunga storia (dal II sec. d.c.) e una cultura traboccante di testimonianze. Qui si trovano numerosi monumenti storici e incantevoli paesaggi naturali. Si possono trovare resti di monasteri e grotte, antiche tombe, la Grande Muraglia della dinastia Han, città antiche, torri di segnalazione e antiche stazioni postali. A 25 km dalla città si situa un altra risplendente reliquia del buddismo cinese: le grotte di Mogao (patrimonio UNESCO). Poche sono rimaste agibili anche grazie ai restauri effettuati. I dipinti murali sono dominati dal verde, dal blu, dal rosa, dal bianco e dal nero; rappresentano talvolta immagini di indirizzo tantrico, giudicate oscene dai conservatori cinesi; le statue raffiguranti il Buddha sono oltre duemila. Emeishan (Monte Emei) I templi sulla cima del monte Emei sono fra i più antichi luoghi sacri del buddismo in Cina; la stessa montagna è una delle quattro montagne sacre cinesi per i buddisti (la più alta). Le strutture originali dei templi dell Emei shan contavano circa un centinaio di edifici antichi, oggi molti sono scomparsi, ma la montagna rimane un luogo di pellegrinaggio molto amato dai cinesi, ed è sotto la protezione dell UNESCO: di essi ricordiamo qui quattro fra i più famosi. Lo scintillante Tempio Jinding, tempio della cima dorata, caratterizzato da belle tegole smaltate e circondato da balaustre in marmo bianco, la costruzione originale aveva un tetto rivestito in bronzo da cui deriva il nome. Nelle giornate terse è possibile ammirare uno splendido panorama sulle valli circostanti. Il Tempio Wannian, il monastero della lunga vita, il più antico tempio del monte Emei, dedicato al bodisattva Puxian che cavalca un elefante bianco, e che è considerato il protettore della montagna. Importanti infine i Templi Baoguo e Funu, che si trovano alle pendici del monte Emei, immersi in una ricca vegetazione ed estese piantagioni di tè. Guilin Guilin è una delle città Cinesi più pittoresche, situata nella parte nord-orientale della regione autonoma del Guangxi-Zhuang; su una superficie di kmq vivono 4,9 milioni di abitanti di oltre 10 gruppi etnici. Grazie alle nuove costruzioni Guilin è diventata una meta turistica famosa in tutto il mondo. Il paesaggio circostante, con le sue montagne verdeggianti, le bizzarre grotte carsiche, sono stati considerati fin dall antichità, d ineguagliabile bellezza. A Guilin nevica poco in inverno e fiorisce tutto l anno: il clima che offre ha dunque dell incantevole. Sulla Collina Fubo, che prende il nome da un famoso generale e si eleva nel centro della città, i visitatori godranno di una vista panoramica davvero spettacolare. Si possono ammirare nei pressi della città gli straordinari paesaggi fluviali lungo le rive del Li Jiang. Scendendo lungo la corrente, si ammirano caratteristiche colline carsiche ricoperte da una vegetazione tropicale, boschi di bambù, verdi risaie, bufali d acqua e pescatori con i cormorani nelle tipiche imbarcazioni. Hangzhou Hangzhou nell antichità fu fra le sette capitali della Cina, nel periodo detto delle Cinque Dinastie e dei Dieci Regni. Capitale della provincia del Zhejiang, è situata lungo la sponda del fiume Qjantang e presso l estremità meridionale del Grande canale Beijing-Hangzhou. Questa città deve la sua fama soprattutto al Lago dell Ovest, situato nelle sue vicinanze, da sempre ritenuto luogo di esemplare bellezza. Le aree panoramiche del Lago dell Ovest e dei due fiumi sono le zone paesaggistiche più importanti di Hangzhou, un luogo abbellito di giardini, strade rialzate, isole e suggestivi scenari come quello famoso dei Tre Laghetti in cui si specchia la Luna, formato da tre lanterne a forma di pagoda. La Pagoda delle Sei Armonie, a pianta ottagonale e alta 60 metri, è invece uno dei monumenti da non perdere in città, così come il Tempio Lingyin o del Rifugio dell Anima con la statua del Buddha in legno di canfora, il Picco venuto in volo (Feilaifeng), la Tomba del generale Yue Fei, i monasteri Jingci e Yunxi, l antica farmacia delle erbe, con il suo laboratorio e negozio che risale alla dinastia Qing. Hong Kong Sebbene i primi insediamenti risalgano al Neolitico, i territori dell odierna Hong Kong rimasero ai margini della storia fino al XIX secolo quando la zona e i piccoli villaggi di pescatori furono occupati durante la Prima Guerra dell Oppio dalla Gran Bretagna nel Visitare Hong Kong è sicuramente un esperienza che rimarrà impressa nel ricordo di ogni viaggiatore. Segno e simbolo di contemporaneità, oltre i grattacieli popolati da società e da uomini d affari, si scopre a poco a poco il volto più cinese, più sporco ed unto di Hong Kong che non manca di affascinare il visitatore forse proprio per il contrasto con l imponente immagine british della città. Varcati i grattacieli di Central e i centri commerciali che ospitano le firme internazionali dell alta moda, ci si perde nel dedalo delle viuzze dei Mid Levels, nella colorata ed effervescente atmosfera di Hollywood Road o nel quartiere davvero cinese di Wan Chai. Mercatini di tutti i tipi e per tutti i gusti, negozi di antiquariato, bancarelle di bric-a-brac, sono i posti ideali per fare shopping. L atmosfera che si respira è decisamente orientale ma il tocco

19 britannico è vivo e percepibile. Questa sua dualità è la componente principe della città. Vi sentirete immersi in un paese dove cultura millenaria e tecnologia convivono e coesistono in maniera così unica tra loro che vi sembrerà del tutto normale. Hong Kong deve molto al suo passato sino-britannico, anche se le testimonianze architettoniche di quel periodo hanno lasciato il posto a grattacieli moderni e futuristici. Il territorio di Hong Kong è diviso in quattro aree principali: l isola di Hong Kong, il cuore economico dell ex colonia; Kowloon, la penisola con il vivace quartiere di Tsim Sha Tsui pieno di negozi e ristoranti; i Nuovi Territori, al confine con la Cina; e le isole esterne, ben 234 fra grandi e piccole. Huangshan La catena montuosa Huangshan è famosa per le sue bellezze paesaggistiche; vi si trovano, infatti, picchi granitici, i pini dello Huangshan (alberi tipici della regione dalle forme modellate dalle intemperie); dall alto dei suoi picchi si assiste al formarsi e dissolversi delle formazioni nuvolose. Lo Huangshan si trova nella parte meridionale della provincia dell Anhui. Queste montagne sono caratterizzate da fiumi con acque limpide, numerosi monumenti storici; alle sue pendici sorge l omonima ricca di cultura e storia (distretto di Hexian): le antiche residenze popolari, gli antichi portali, templi, ponti e vie fanno qui un vero paradiso, indimenticabile per il turista. Jiuzhaigou La Valle del Jiuzhaigou, (letteralmente valle dei nove villaggi ) è una riserva naturale della provincia dello Sichuan. Questa remota regione venne abitata per secoli da popolazioni tibetane e Qiang, ma non venne ufficialmente scoperta dal governo fino al Negli anni settanta l area venne pesantemente disboscata, attività che venne interrotta dal governo centrale con l istituzione di un parco nazionale nel Nel 1984 il parco venne ufficialmente aperto al turismo, con la costruzione di numerose infrastrutture. Nel 1992 venne inserita nell elenco dei Patrimoni dell umanità e nel 1997 venne dichiarata riserva della biosfera. L ecosistema della valle è composto in gran parte da foresta vergine, che durante l autunno attrae una gran quantità di uccelli dai colori vivaci. Qui si trovano anche moltissime specie di piante, alcune endemiche, come certe varietà di bambù e di rododendro. La fauna locale comprende specie in pericolo d estinzione come il panda gigante o la scimmia dal naso camuso. Entrambe le specie sono estremamente piccole (meno di 20 individui per i panda) e isolate, e la loro stessa sopravvivenza è in pericolo anche causa lo stesso incremento turistico. Kaili A Kaili sono presenti moltissimi villaggi abitati da diverse minoranze etniche: villaggi Miao, degli Shui dei Qiaotu, dei Miao di Jidao (chiamati Miao dalle gonne lunghe ) etc. Kaili rappresenta il luogo ideale per assistere allo spettacolo di canti e danze tradizionali Miao e per scoprire gli oltre 80 gruppi Miao tutti differenti tra loro per abiti, acconciature, usi e costumi. Kashgar Kashgar, città della provincia autonoma dello Xinjiang, si trova presso un oasi del deserto di Taklamakan ed ha circa abitanti. È sede di uno dei più interessanti bazar settimanali (Bazar della domenica) e dei mercati settimanali del bestiame (detto Mercato dei cammelli ). È anche un luogo storico d incontro lungo la Via della seta. Il Lago Karakul (396 km di distanza da Kashgar), situato a circa 3600 metri di altitudine, è il più alto dell altopiano del Pamir. Di origine tettonica è un lago salato e la sua profondità massima è di circa 242 metri. Dalle sue sponde è possibile ammirare i tre picchi innevati del Muztagh Ata (7.546 mt), del Kongur Tagh (7.649 mt) e del Kongur 9 ( mt). Kucha Kucha, era un antico regno buddhista sulla via settentrionale della seta, situato nella prefettura di Aksu, Xinijang. Oggi è capoluogo della contea di Kuga, mentre in passato il regno era il più vasto dei 36 dei Territori Occidentali, conosciuto anche durante i regni mongolo e Ming, restando per molto tempo l oasi più popolata del bacino del Tarim. Si trovava all incrocio con le grandi culture di India, Persia, Battria e Cina. La lingua parlata qui era il tocario, una lingua indoeuropea. Distano circa 75 km da Kucha le Grotte Buddhiste di Kizil o Grotte dei Mille Buddha, le più antiche conosciute in Cina. Kunming Kunming sorse nel 765 d.c. come avamposto militare del Regno di Nanzhao; sebbene col tempo si siano sviluppate diverse attività commerciali ed artigianali, la città ha mantenuto le caratteristiche originarie di centro burocratico-militare. Capoluogo della provincia dello Yunnan, è chiamata Città dell eterna primavera per il suo clima mite. Fra le bellezze artistiche e naturali della città e dei suoi dintorni: le Colline dell Ovest, ricche di sentieri e disseminate di templi; la Porta del Drago, un gruppo di grotte e sculture scavate nella roccia; il Tempio Yuantongsi del VII secolo, il più grande complesso buddista della città; il Museo Provinciale dello Yunnan ed il Museo delle Minoranze etniche con una sezione dedicata alle diverse etnie con le loro tradizioni ed i loro costumi variopinti. Lijiang La città vecchia, designata Patrimonio Mondiale dell Umanità dall UNESCO, con i suoi 300 ponticelli che sormontano i canali che scorrono lungo le vie acciottolate dove si affacciano graziose abitazioni in legno, è una delle più deliziose località di tutta la Cina, dove si può ancora respirarne l atmosfera tradizionale. Lo Stagno del Drago Nero, con il Padiglione delle Cinque Fenici ed il Ponte dai Cinque Archi, sono alcune aree monumentali immerse in un tessuto urbano che è di per sé affascinante e imperdibile. La regione che si estende da Lijiang al confine tibetano è una delle più belle della Cina, oltre alla presenza di diverse etnie, vanta monasteri tibetani e paesaggi mozzafiato. Leshan La città di Leshan sorge presso il punto di incontro di 3 fiumi e conta circa 1 milione di abitanti. È qua che si trova il Buddha gigante scolpito nella montagna. Per avere una visione completa sul Buddha, occorre prendere il traghetto e navigare qualche minuto sul fiume. La scultura è posta di fronte al Monte Emei. Il Buddha gigante di Leshan scolpito nella montagna è alto 71 metri e rappresenta un Buddha Maitreya in posizione seduta, con le mani appoggiate sulle ginocchia. Le spalle sono larghe 28 metri e sull unghia più piccola ci si potrebbe comodamente sedere una persona. Un motto locale recita che la montagna è un Buddha e il Buddha è una montagna : questo anche a causa del fatto che la catena montuosa in cui la statua si trova ha una vaga rassomiglianza (se vista dal fiume) con le forme di un Buddha dormiente, con la statua gigante al centro. Fu costruito circa 2000 anni fa. Longshen I visitatori che arrivano a Longshen sono spesso affascinati dai diversi gruppi etnici che si trovano in questa zona. Le strutture dei villaggi hanno uno stile raffinato e un fascino davvero caratteristico, così come i loro abiti e costumi diversi da tutte le altre zone della Cina. Il paesaggio è caratterizzato dalle Terrazze della Spina Dorsale del Drago, un paesaggio di dolci colline ondulate solcate da terrazze coltivate a riso. D estate le piogge riempiono d acqua le terrazze che appaiono di un verde brillante, mentre l inverno, coperte di neve ed avvolte di nebbia, conservano il loro fascino. Alcuni dei villaggi circostanti sono Jinzhu Village Zhuang, Yao Baimian Village e Yinshui Dong Village. Viaggiando in questi villaggi, si possono trovare case da tè o caffè, luoghi ideali per riposarsi e gustare i piatti locali. Luoyang Luoyang, situata a sud del fiume Giallo, nella parte occidentale della provincia dell Henan, oggi ha più di sei milioni di abitanti e occupa un area di kmq. L antica Luoyang è stata in passato una delle sette città imperiali della Cina: ha accolto ben 13 dinastie che hanno lasciato un gran numero di monumenti storici. Capitale fino al X secolo d.c., saccheggiata nel XII secolo, non tornò mai agli antichi splendori. Il tempio Baima fu il primo costruito dopo l introduzione del Buddhismo in Cina. Sul monte Mangshan, a nord della città, si trovano le tombe imperiali. Intorno al monte Songshan sorgono il tempio Shaolin, il monastero Zhongyue ed altri famosi templi. Non distanti dalla città le grotte di Longmen sono una delle tre grandi Viaggiare in Cina 17

20 Viaggiare in Cina 18 grotte contenenti sculture in pietra della Cina; scavata a partire dal 494 d.c., dopo che la capitale venne trasferita da Datong, nei due secoli successivi furono scolpite lungo le sponde del fiume Yi, più di immagini e statue di Buddha, che segnano l apogeo dell arte rupestre buddista. Nanchino Capoluogo della provincia del Jiangsu, situata nel tratto inferiore del Fiume Azzurro, Nanchino, città dalla storia bimillenaria, un tempo importante centro per il commercio della seta, raggiunse il suo massimo splendore durante la dinastia Ming, quando ne divenne capitale dal 1368 al La città anticamente si arricchì grazie al commercio del sale, attirando mercanti e artigiani che vi costruirono belle case e giardini, come il Giardino Ge costruito nel Tra i monumenti più significativi vi sono le mura urbane dell epoca Ming, il mausoleo di Sun Yat-Sen, la sala del memoriale del massacro di Nanchino, il tempio di Confucio (Fuzi Miao) e la torre campanaria (Zhonglou); infine, il Tempio Linggu, con l interessante Padiglione senza Travi, realizzato in mattoni e pietra senza travi di sostegno. Pingyao Nel 1997 l antica cittadina di Pingyao, situata nella provincia dello Shanxi, nella Cina settentrionale, è stata inserita nella lista del Patrimonio mondiale dell umanità UNESCO, essendo l antica cittadina meglio conservata della Cina. L antica città di Pingyao fu fondata nel IX secolo a.c., ha una struttura quadrata, e copre una superficie di 2,25 kmq. I principali edifici e la struttura risalgono a oltre 600 anni fa, con le mura di cinta (risalenti al 1370, alte 10 metri, con 72 torri di guardia e con un perimetro di oltre 6 km), strade, abitazioni in legno, negozi e templi ben conservati, testimonianze della millenaria cultura tradizionale Han, che costituiscono un museo storico dell arte architettonica relativo alle dinastie Ming e Qing ( ). Tra le maggiori attrattive la Residenza della famiglia Wang, costruita in epoca Qing, gigantesca proprietà formata da 123 cortili e numerose sale decorate con sculture in legno, e il Tempio Zishou, Sorgente della Longevità, della dinastia Tang; infine il Tempio Shuangling, con le sue statue e figurine in argilla dipinta risalenti alla dinastia Song, Yuan e Ming. Oggi la via occidentale dell antica città di Pingyao è proprio la strada finanziaria di un secolo fa, ricca di negozi che fanno ottimi affari. Fra questi si trova la sede della Rishengchang, l antesignana delle moderne banche cinesi. Sanya Sanya si trova nella fascia meridionale della provincia di Hainan, a meno di un ora di volo da Hong Kong e tre da Shanghai. L Isola è ricoperta da palme, foreste tropicali e spiagge bianche; la barriera corallina e gli splendidi fondali la rendono un paradiso per gli appassionati di snorkeling e dello scuba diving. La famosissima baia di Sanya, Yalong Bay, con chilometri di finissima sabbia bianca offre ogni tipo di comfort, grazie ai più grandi alberghi di tutte le più famose catene alberghiere, che offrono uno standard elevatissimo per tutti i viaggiatori. Shanghai Shanghai, chiamata anche hu o shen, è situata sulla costa del Mare orientale presso la foce meridionale del fiume Yangtze. Conosciuta anche come la perla d Oriente, è la maggiore metropoli economica della Cina ed una delle moderne metropoli internazionali. Shanghai è conosciuta in tutto il mondo per la sua atmosfera di metropoli e le sue ricche risorse culturali. Alcune attrazioni turistiche moderne come la Torre della televisione Perla d Oriente, il Museo di Shanghai e il grande Teatro, il Mondo del Circo, il grattacielo Jinmao, il treno a levitazione magnetica, nonché alcuni eventi quali il Festival Internazionale del Turismo e il Festival Internazionale d Arte, stanno continuando ad attrarre un numero crescente di visitatori cinesi e stranieri. I maestosi edifici lungo il Bund, edificati principalmente fra il 1873 e il 1937, sono considerati la cristallizzazione dell architettura moderna, nonché sintesi dello sviluppo della città negli ultimi 100 anni. Il Tempio del Buddha di Giada costruito nel 1882 racchiude una preziosa statua di giada bianca alta 2 metri, ed è il più importante luogo di culto buddista della città. Ancora, nel dedalo di viuzze della città vecchia, brulicante di negozi e ristorantini, si trova il Giardino del Mandarino Yu, un pregevole esempio di architettura del paesaggio di epoca Ming. Shaolin Luogo di nascita del kung fu, il Tempio Shaolin, fu fondato nel VI secolo da un monaco indiano, distrutto varie volte e ricostruito sotto i Ming e Qing. Il kung fu è fatto di meditazione, concentrazione e notevole allenamento fisico; si può assistere ad una dimostrazione presentata da monaci combattenti. Interessante anche la visita della Foresta delle Pagode (necropoli del monastero), dove 246 piccole pagode in mattoni conservano le spoglie dei monaci. Shexian Shexian, è una contea nella provincia di Anhui, sotto la giurisdizione di Huangshan City. Ha una popolazione di abitanti e una superficie di chilometri quadrati. Questa città è nota per la sua lunga storia e per il suo patrimonio culturale. Shexian è anche conosciuta come una delle quattro rinomate antiche città cinesi, insieme a Langzhong (provincia dello Sichuan), Lijiang (Yunnan) e Pingyao (Shanxi). Shexian offre un antichissimo centro culturale e mercantile, le viuzze lastricate del centro storico ospitano splendidi palazzi, torri e archi decorativi. I dintorni sono punteggiati da piccoli villaggi, dall antico villaggio di Chengkan, al villaggio portuale di Yuliang, agli archi commemorativi di Tangyue. Suzhou Questa città, considerata la culla della cultura Wu, risale a ben 2500 anni fa: durante la Dinastia Shang, alcune popolazioni (che chiamavano se stesse Gou Wu) vivevano già nell area che avrebbe poi ospitato la città; Suzhou si trova nella provincia del Jiangsu, lungo la riva del Fiume Azzurro e sulle sponde del lago Taihu. La città è famosa per i suoi ponti di pietra, le pagode e gli splendidi giardini, che sono diventati un importante meta turistica. Edifici, colline, rocce, acqua, ponti, alberi, costituiscono gli elementi decorativi. La città è circondata e attraversata da una rete di canali così da farla definire, se pur con un pizzico di fantasia, la Venezia dell Oriente. Suzhou è stata un importantissima città per quanto riguarda l industria della seta durante la Dinastia Song ( ), posizione che continua a mantenere ancora oggi. È una delle città col più alto sviluppo economico della Cina. Gli antichi giardini di Suzhou sono inseriti nell elenco dei patrimoni culturali mondiali dell UNESCO; Il Giardino dell Umile Amministratore è il più importante ma è egualmente interessante il Giardino del Maestro delle reti, del XVIII secolo, il più piccolo della città, ma con un perfetto studio dello spazio; notevole anche la Collina della Tigre, un altura artificiale dove riposano le spoglie del padre fondatore di Suzhou. Con un clima temperato e un paesaggio molto suggestivo, Suzhou è senz altro una delle più famose città turistiche della Cina. Taiyuan Taiyuan, delimitata su tre lati dalle montagne, è la capitale della provincia dello Shanxi. Questa città vanta 2500 anni di storia durante i quali fu un importante centro militare. Oggi Taiyuan è una città industriale che fornisce oltre la metà della produzione nazionale di carbone. Essa possiede un gran numero di attrazioni turistiche, tra le quali va ricordato il Tempio Jinci, risalente al 1023, costituito da un imponente insieme di templi dedicati a Guanyin, la dea buddista della misericordia, recanti numerose statue di argilla policroma ed antichi edifici in legno con pilastri decorati da sinuosi draghi, situati nel mezzo di un delizioso parco dove nascono sorgenti idrotermali. Turpan (Turfan) Prima di affrontare la terribile depressione del Turfan, compresa tra il deserto del Taklamakan e l estremità occidentale del deserto del Gobi, i viaggiatori facevano sosta nel caravanserraglio di Turpan, città multietnica che conserva al suo interno numerose vestigia del suo passato. Turpan è al centro di una fertile oasi (con acqua fornita da karez) e punto strategico di un importante centro di scambio. Nei dintorni di Turpan, inoltre, ci sono luoghi di grande interesse come il paesaggio fantastico delle Montagne Fiammeggianti il cui nome deriva dalle rocce di arenaria rosse che si infuocano all alba e al tramonto, offrendo uno spettacolo indimenticabile. Altre splendide attrattive sono le Grotte dei Mille Buddha di Bezeklik, situate

II PARTE. Processi territoriali delle aree asiatiche e le nuove dinamiche della mondializzazione

II PARTE. Processi territoriali delle aree asiatiche e le nuove dinamiche della mondializzazione II PARTE Processi territoriali delle aree asiatiche e le nuove dinamiche della mondializzazione 2. Un Asia, tante Asie: Paesi, aree e regioni dell estremo Oriente Inizio II Millennio ASIA centro della

Dettagli

Lo stato più popolato del pianeta, il terzo per estensione, il secondo per PIL

Lo stato più popolato del pianeta, il terzo per estensione, il secondo per PIL La Cina La Cina nel mondo di oggi Immagine tratta da www.destructivepixels.com Lo stato più popolato del pianeta, il terzo per estensione, il secondo per PIL Superficie (km²) Popolazione Prodotto interno

Dettagli

C INA INDIA. Thailandia M ALESIA INDONESIA. CambogiaLaos V ietnam. & M yanmar. Viaggi e soggiorni per l Estremo Oriente

C INA INDIA. Thailandia M ALESIA INDONESIA. CambogiaLaos V ietnam. & M yanmar. Viaggi e soggiorni per l Estremo Oriente C INA 2 La più ampia panoramica di viaggi in Oriente. INDIA CambogiaLaos V ietnam & M yanmar M ALESIA C INA T hailandia INDONESIA GoAsia dedica una serie di cataloghi specifici per alcune tra le più importanti

Dettagli

La regione sino-giapponese

La regione sino-giapponese La regione sino-giapponese Osserva la carta della regione sino-giapponese. Quali stati ci sono?... Ci sono isole? Quali isole vedi?... Quali sono le città più importanti? L ambiente. La regione sino-giapponese

Dettagli

ASIA OCCIDENTALE (MEDIO ORIENTE)

ASIA OCCIDENTALE (MEDIO ORIENTE) ASIA OCCIDENTALE (MEDIO ORIENTE) I paesi di quest area: TURCHIA SIRIA LIBANO ISRAELE GIORDANIA ARABIA SAUDITA YEMEN OMAN EMIRATI ARABI UNITI QATAR BAHREIN IRAN KUWAIT - IRAQ Area caratterizzata da due

Dettagli

Qualche nota di storia

Qualche nota di storia Qualche nota di storia La Cina è una delle regioni di più antico insediamento umano, lo dimostrano i ritrovamenti dei resti di uno degli antenati preistorici dell'uomo. Nel primo millennio a.c. si impose

Dettagli

L estensione territoriale (1.228.400 Km2) è all incirca la stessa dell Europa Occidentale

L estensione territoriale (1.228.400 Km2) è all incirca la stessa dell Europa Occidentale Geografia del Tibet Ma il Tibet dove è? Esteso tra il 76 e il 104 meridiano est e, in senso latitudinale, tra il 28 e il 40 parallelo nord, il Tibet (Bod in Tibetano, Xizang in Cinese) risulta racchiuso

Dettagli

Dove si trova il Vietnam?

Dove si trova il Vietnam? Dove si trova il Vietnam? Malfa Matteo classe 3^A QUA SI TROVA IL VIETNAM ollocazione Geografica Il Vietnam e situato nell' ovest dell' Asia. Ha una forma ad esse che si amplia a nord e a sud, mentre la

Dettagli

Come strutturare una Unità di Apprendimento di geografia regionale

Come strutturare una Unità di Apprendimento di geografia regionale Cristiano Giorda Università di Torino Facoltà di Scienze della Formazione Dipartimento Interateneo Territorio AIIG- Sezione Piemonte cristiano.giorda@unito.it Come strutturare una Unità di Apprendimento

Dettagli

MATERIA: Geografia Generale e Turistica ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO

MATERIA: Geografia Generale e Turistica ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO MATERIA: Geografia Generale e Turistica ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE: Prima C Unità 1 GLI STRUMENTI DI BASE Forma e misura della terra Le carte geografiche L informatica applicata

Dettagli

Saperi di mamma e sapori lontani

Saperi di mamma e sapori lontani Saperi di mamma e sapori lontani Dr.ssa Sun Shuyan Mediatrice cinese LA CINA - 中国 GEOGRAFIA E POPOLAZIONE *La Cina, ha la forma di un gallo, è il terzo paese al mondo per la superficie, prima degli Stati

Dettagli

Profilo del Paese / 7 PROFILO DEL PAESE

Profilo del Paese / 7 PROFILO DEL PAESE Profilo del Paese / 7 PROFILO DEL PAESE Collocazione geografica La Repubblica Popolare Cinese (acronimo, RPC o ) si trova nella parte più orientale del continente asiatico ed è il terzo paese al mondo

Dettagli

TERRITORIO ED ESTENSIONE

TERRITORIO ED ESTENSIONE Cina TERRITORIO ED ESTENSIONE La Cina, o Repubblica Popolare Cinese, si trova nell'estremo Oriente. Con una superficie di 9.650.000 kmq è il terzo Paese più esteso al mondo. Confina a nord con Mongolia

Dettagli

LA LEADERSHIP POLITICA CINESE: COSTANTI E CAMBIAMENTI DAL 49 A OGGI. Serena Ballarini

LA LEADERSHIP POLITICA CINESE: COSTANTI E CAMBIAMENTI DAL 49 A OGGI. Serena Ballarini LA LEADERSHIP POLITICA CINESE: COSTANTI E CAMBIAMENTI DAL 49 A OGGI Serena Ballarini Indice Storia della Cina attraverso i suoi leader Mao Zedong 毛 泽 东 Deng Xiaoping 邓 小 平 Jiang Zemin 江 泽 民 Hu Jintao 胡

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L SI VOLUME 3 CPITOLO 8 MODULO D LE VENTI REGIONI ITLINE 1. Parole per capire lla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: isola...... penisola...... arcipelago...... ghiacciaio......

Dettagli

L'Asia Il continente più vasto del mondo

L'Asia Il continente più vasto del mondo L'Asia Il continente più vasto del mondo Morfologia L Asia è il continente più vasto del mondo. Si estende dal Polo Nord all Equatore e dal Mediterraneo all oceano Pacifico. È separata dall Europa dai

Dettagli

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya.

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. LA CIVILTÀ CINESE Dove La civiltà cinese è nata lungo il iume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. Perché si chiama iume Giallo? Giallastro: un colore giallo sporco, non brillante. Perché in

Dettagli

Superficie: 331.689 km² Popolazione: 85.700.000

Superficie: 331.689 km² Popolazione: 85.700.000 Superficie: 331.689 km² Popolazione: 85.700.000 Il territorio del Vietnam Il Vietnam è uno stato del Sud-est Asiatico. Confina a nord con la Cina, a Ovest con il Laos e la Cambogia, a est e a sud si affaccia

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

1.3. La nuova geografia economica mondiale

1.3. La nuova geografia economica mondiale 28 A cavallo della tigre 1.3. La nuova geografia economica mondiale Internet, elettronica, auto: da Occidente a Oriente Negli ultimi tre-cinque anni si sono verificati mutamenti molto profondi nell importanza

Dettagli

UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano

UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano del Dneper Alture del Dneper (basse colline) Ripiano Podolico:

Dettagli

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico.

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Finlandia La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Il suo territorio fu ricoperto da antichi ghiacciai che hanno

Dettagli

CONFINI E TERRITORIO

CONFINI E TERRITORIO MAROCCO CONFINI E TERRITORIO u Confina con l Algeria a est e a sud-est; con il Sahara Occidentale a sud-ovest; u Si affaccia a nord-est sul mar Mediterraneo; a nord-ovest e ad ovest sull oceano Atlantico.

Dettagli

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Classe 1 A Liceo Nazione: Romania La Romania è un paese dell est europeo, confinante con Bulgaria, Ucraina, Ungheria e Moldavia, ma anche con il Mar Nero. La sua capitale

Dettagli

Il calore del sole e le fasce climatiche della terra

Il calore del sole e le fasce climatiche della terra Il calore del sole e le fasce climatiche della terra 1 Il sole trasmette energia e calore alla terra. Ma, dato che la terra ha una forma simile a quella di una sfera, che ruota su se stessa attorno a un

Dettagli

TOUR DELLA CINA PECHINO - XI AN - GUILIN YANGSHOU SHANGHAI 4 NOVEMBRE 14 NOVEMBRE 11 GIORNI PARTENZA DA AOSTA

TOUR DELLA CINA PECHINO - XI AN - GUILIN YANGSHOU SHANGHAI 4 NOVEMBRE 14 NOVEMBRE 11 GIORNI PARTENZA DA AOSTA TOUR DELLA CINA PECHINO - XI AN - GUILIN YANGSHOU SHANGHAI 4 NOVEMBRE 14 NOVEMBRE 11 GIORNI PARTENZA DA AOSTA Una completa sintesi della realtà cinese. La capitale del nord: Pechino, con i suoi tesori.

Dettagli

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5 L Africa è il terzo continente della terra per superficie. Ha una forma simile a un triangolo, le coste sono poco articolate. A ovest è bagnata dall Oceano Atlantico, a sud è bagnata dall Oceano Indiano

Dettagli

Gli studi del cristianesimo in Cina

Gli studi del cristianesimo in Cina Gli studi del cristianesimo in Cina Gli studi del cristianesimo in Cina costituiscono sia un tema vecchio che un orrizonte assai nuovo. Essi hanno percorso le due ultime dinastie dei Ming e dei Qing come

Dettagli

Scuola Media Piancavallo Classe III a.s. 2004/2005 www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 7

Scuola Media Piancavallo Classe III a.s. 2004/2005 www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 7 !" # $ " % & # '$ ((( ) % & " # *+,- " ' " $ (. / (0 1 0 #" ( ' (" ' 2" ' " '# 3!" ( 4" " & ' & "5 6 - &- 4" -- 4" ( % # $7# "! " # $!% #% % %&' www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 7 "8 99+:90;

Dettagli

CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN

CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN Programma di Viaggio 19 Giorni - Cod AC 501 LA VIA DELLA SETA Da Pechino ad Almaty, attraversando il deserto di Gobi fino a raggiungere la spettacolare oasi di Kashgar. Da

Dettagli

Monti Urali Mar Nero. Mar Mediterraneo. Lago d Aral Eufrate. Mar. Caspio. Mar. Rosso

Monti Urali Mar Nero. Mar Mediterraneo. Lago d Aral Eufrate. Mar. Caspio. Mar. Rosso NORD Mar Glaciale Artico Monti Urali Mar Nero Mar Mediterraneo Ob Ob Mar Caspio Lago d Aral Eufrate Il territorio Deserto del Gobi OVEST OCEANO PACIFICO Karakoram Tibet Himalaya Mar Rosso Indo Gange Confini

Dettagli

+ 4.30 (rispetto all Italia) con ora solare; + 3.30 (rispetto all Italia) con ora legale.

+ 4.30 (rispetto all Italia) con ora solare; + 3.30 (rispetto all Italia) con ora legale. India Data la vastità e la conformazione orografica, l India ha vari tipi di clima, anche molto differenti, che si possono riassumere in tre stagioni: estiva, invernale e monsonica. L estate (aprile-giugno)

Dettagli

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI APPENDICE: INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZA CHIAVE EUROPEA RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE

Dettagli

Berlino: La. Porta di Brandeburgo. Berlino: Alexsanderplatz

Berlino: La. Porta di Brandeburgo. Berlino: Alexsanderplatz GERMANIA ASPETTO FISICO POSIZIONE: La Germania si trova nel cuore del continente europeo al nord dell Italia. CONFINI: A sud con la Svizzera e l Austria; a ovest con la Francia, il Lussemburgo, il Belgio

Dettagli

CORSO INTRODUTTIVO ALLA CULTURA CINESE

CORSO INTRODUTTIVO ALLA CULTURA CINESE CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE DI TORINO ISPETTORATO PROVINCIALE PIONIERI AREA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CORSO INTRODUTTIVO ALLA CULTURA CINESE PARTE PRIMA A cura di Romano Giulia Clara www.cri.piemonte.it/componenti/pionieri/torino

Dettagli

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA UNITA N 10 I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA Quali sono i fattori che influenzano il clima? Si chiamano fattori climatici le condizioni che producono variazioni negli elementi del clima. Molto importante

Dettagli

LA REGIONE BRITANNICA

LA REGIONE BRITANNICA LA REGIONE BRITANNICA La Regione Britannica è formata solo da isole. Le più grandi sono Gran Bretagna e Irlanda (che è divisa in due parti: l Irlanda del Nord e L Eire). QUANTE ISOLE FORMANO LA REGIONE

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

Progetto n. K 117. La scuola della Speranza. Assistenza ai bambini profughi provenienti dal Myanmar attraverso sostegni scolastici e socio-sanitari

Progetto n. K 117. La scuola della Speranza. Assistenza ai bambini profughi provenienti dal Myanmar attraverso sostegni scolastici e socio-sanitari PONTIFICIO ISTITUTO MISSIONI ESTERE CENTRO DI CULTURA E ANIMAZIONE MISSIONARIA UFFICIO AIUTO MISSIONI - SETTORE PROGETTI Via Mosè Bianchi, 94 20149 MILANO Tel. 02-43.82.01-e.mail: progetti@pimemilano.com

Dettagli

Breve storia della Palestina e Israele

Breve storia della Palestina e Israele Breve storia della Palestina e Israele Nel III millennio a.c. territorio tra Siria e Palestina coincideva con la regione di Canaan commercia con Egitto Anatolia Terra dei Mesopotamia Si insediano popoli

Dettagli

ASIA INTRODUZIONE. ASIA CENTRALE. ASIA MERIDIONALE.ASIA SUD ORIENTALE

ASIA INTRODUZIONE. ASIA CENTRALE. ASIA MERIDIONALE.ASIA SUD ORIENTALE Geografia Economica ASIA INTRODUZIONE. ASIA CENTRALE. ASIA MERIDIONALE.ASIA SUD ORIENTALE Prof. Maria Paradiso (paradiso@unisannio.it) La lezione di oggi Tra situazioni molto omogenee e altre molto variate

Dettagli

I PAESI ALPINI (Noemy Seddone)

I PAESI ALPINI (Noemy Seddone) I PAESI ALPINI (Noemy Seddone) IL TERRITORIO I paesi alpini in Europa sono sette: Italia, Francia, Austria, Germania, Slovenia,Croazia. Completamente all interno delle Alpi troviamo la Svizzera, l Austria

Dettagli

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella Cristianesimo, Ebraismo e Islam Sofia Tavella Che cos è una religione? Ritenendo che il termine RELIGIO derivi dal verbo latino RE-LIGARE che significa legare insieme, la religione indica il RAPPORTO tra

Dettagli

Il1968 è anno di rottura col passato

Il1968 è anno di rottura col passato Il1968 è anno di rottura col passato Evento chiave: la guerra in Vietnam perché non si riconosce all intervento di Usa quella valenza di tutela della libertà contro i rischi del comunismo Giovani di paesi

Dettagli

ASIA POLITICA. Libro di geografia classe 3 - Scuola secondaria di 1 grado Pagina 1

ASIA POLITICA. Libro di geografia classe 3 - Scuola secondaria di 1 grado Pagina 1 ASIA POLITICA Libro di geografia classe 3 - Scuola secondaria di 1 grado Pagina 1 ASIA FISICA Libro di geografia classe 3 - Scuola secondaria di 1 grado Pagina 2 L Asia è il continente più vasto del mondo,

Dettagli

La Regione francese. Il territorio. La Regione francese si trova nell Europa occidentale. È formata da 4 Stati: Francia, Belgio, Lussemburgo e Monaco.

La Regione francese. Il territorio. La Regione francese si trova nell Europa occidentale. È formata da 4 Stati: Francia, Belgio, Lussemburgo e Monaco. La Regione francese BELGIO LUSSEMBURGO FRANCIA La Regione francese si trova nell Europa occidentale. È formata da 4 Stati: Francia, Belgio, Lussemburgo e Monaco. MONACO Il territorio Mare del Nord TERRITORIO

Dettagli

Emigrare per sopravvivere

Emigrare per sopravvivere VOLUME 3 PER LA PROVA INVALSI Unità 16 La mondialità Emigrare per sopravvivere Cognome Nome Classe Data CHI L HA SCRITTO? Nedo Rossi, docente universitario, ed Enzo Tiezzi (1938), insegnante di Chimica

Dettagli

Tutto Cina ed Hong Kong. Viaggio di nozze di: Sabrina Saccardi & Andrea Angeletti

Tutto Cina ed Hong Kong. Viaggio di nozze di: Sabrina Saccardi & Andrea Angeletti Tutto Cina ed Hong Kong Viaggio di nozze di: Sabrina Saccardi & Andrea Angeletti Itinerario di viaggio Operativo voli AP 3409 05 JUN SUF FCO 15.10 16.20 CA 940 05 JUN FCO PEK 20.55 13.10 KA 897 17 JUN

Dettagli

L UNIVERSO NEI CARATTERI. Il rapporto tra scrittura e cultura nella Cina antica e moderna. Dott.ssa Serena Ballarini

L UNIVERSO NEI CARATTERI. Il rapporto tra scrittura e cultura nella Cina antica e moderna. Dott.ssa Serena Ballarini L UNIVERSO NEI CARATTERI Il rapporto tra scrittura e cultura nella Cina antica e moderna Dott.ssa Serena Ballarini Fondamenti di scrittura cinese: parola, sillaba, carattere Accenni alla millenaria storia

Dettagli

L INVENZIONE DELLA STAMPA

L INVENZIONE DELLA STAMPA L INVENZIONE DELLA STAMPA L invenzione della stampa è una rivoluzione (= cambiamento molto grande) perché la stampa fa riprodurre velocemente uno stesso testo in un grande numero di copie. La stampa riduce

Dettagli

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO 1 1. I tre mondi dell alto medioevo I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO INTRODUZIONE. MEDIOEVO SIGNIFICA ETÀ DI MEZZO, CIOÈ IN MEZZO TRA L ETÀ ANTICA E L ETÀ MODERNA ( MEDIO = MEZZO; EVO = ETÀ). IL MEDIOEVO

Dettagli

Armenia. Scheda paese. Dati Geografici. Popolazione. Collocazione. Superficie. Clima. Ambiente naturale

Armenia. Scheda paese. Dati Geografici. Popolazione. Collocazione. Superficie. Clima. Ambiente naturale Scheda paese Armenia Dati Geografici Collocazione Superficie Asia, Medio Oriente. L Armenia si trova nella parte meridionale dell altopiano caucasico, in posizione chiave tra l oriente e l occidente. Confina

Dettagli

FIUMI E LAGHI. Lago Alaotra. Fiume Mangoro

FIUMI E LAGHI. Lago Alaotra. Fiume Mangoro MADAGASCAR CONFINI Il Madagascar è situato nell emisfero australe. Si trova nell oceano indiano a est dell africa e viene separato dal Mozambico dal suo rispettivo canale. La capitale è Antananarivo TERRITORIO

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

La scuola integra culture. Scheda3c

La scuola integra culture. Scheda3c Scheda3c Gli ELEMENTI DEL CLIMA che caratterizzano le condizioni meteorologiche di una regione sono: la temperatura, la pressione atmosferica, i venti, l umidità e le precipitazioni. La temperatura è data

Dettagli

Programma di Geografia classe 1^ Tecnico Turistico

Programma di Geografia classe 1^ Tecnico Turistico Programma di Geografia classe 1^ Tecnico Turistico Strumenti della Geografia L orientamento Longitudine e Latitudine La cartografia Le proiezioni cartografiche Le rappresentazioni di dati (Areogrammi,

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia.

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. La Francia e l Inghilterra a loro volta intervennero a sua difesa. Cosi Hitler

Dettagli

ELENCO MATERIALE DI STORIA E GEOGRAFIA

ELENCO MATERIALE DI STORIA E GEOGRAFIA ELENCO MATERIALE DI STORIA E GEOGRAFIA Conoscere il mondo (ed. Principato) Le civiltà dei fiumi (ed. De Agostini) L Italia, il mio paese (ed. ATLAS) Avventure e conquiste nei secoli (ed. Confalonieri)

Dettagli

Prova cantonale di storia

Prova cantonale di storia Ufficio dell insegnamento medio 26 maggio 2014 Prova cantonale di storia Nome Cognome Classe Punti Nota Scuola media di. 1 Cara allieva, caro allievo, oggi svolgerai la prova cantonale di storia che prevede

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

LEGGE AGRARIA DELLA REPUBBLICA SOVIETICA CINESE

LEGGE AGRARIA DELLA REPUBBLICA SOVIETICA CINESE LEGGE AGRARIA DELLA REPUBBLICA SOVIETICA CINESE (novembre 1931) Il 7 novembre 1931 a Juichin, nel Kiangsi, iniziò il primo Congresso nazionale dei delegati dei soviet degli operai, dei contadini e dei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

A Ovest, il Canale di Suez, il Mar Rosso e il Golfo di Aden; A Est, le montagne sugli orli degli altipiani iranico e afgano.

A Ovest, il Canale di Suez, il Mar Rosso e il Golfo di Aden; A Est, le montagne sugli orli degli altipiani iranico e afgano. IL MEDIO ORIENTE Medio Oriente è una denominazione convenzionale, di origine francese, che viene data all Asia occidentale, a quella parte compresa tra l Africa e l India. I suoi confini sono: A Nord il

Dettagli

L AFRICA SETTENTRIONALE. -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità

L AFRICA SETTENTRIONALE. -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità L AFRICA SETTENTRIONALE -Geografia fisica e risorse economiche -Popolazione e principali stati -Storia -Attualità 1 E affacciata a: -Nord: Mar mediterraneo -Est: Mar Rosso -Ovest: Oceano Atlantico 2 3

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

L Europa mediterranea

L Europa mediterranea L Europa mediterranea Nel bacino del mar Mediterraneo sono nate le grandi civiltà dell uomo: gli egiziano, i fenici, i greci e i romani. Si sono diffuse le grandi religioni monoteiste. Questa zona di frontiera

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

Profughi tibetani in Ladakh: quando un biscotto non basta

Profughi tibetani in Ladakh: quando un biscotto non basta Profughi tibetani in Ladakh: quando un biscotto non basta I SOS Tibetan Children s Villages I SOS Tibetan Children s Villages sono villaggi-scuole creati in India a partire dagli anni 60 su diretto interessamento

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Francesco Algarotti

Istituto d Istruzione Superiore Francesco Algarotti Istituto d Istruzione Superiore Istituto Tecnico Turistico MATERIA: disciplina alternativa alla RC CLASSE IV Sezione I A.S. 2014/15 L educazione un processo continuo Educazione e comunicazione La comunicazione

Dettagli

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi ISIS I. Calvino -Città della Pieve Liceo scientifico Programma di STORIA LIBRO DI TESTO: GIARDINA-SABBATUCCI-VIDOTTO, Storia, Nuovi programmi, vol.

Dettagli

L alunno di origine cinese

L alunno di origine cinese L alunno di origine cinese Il contesto culturale e le problematiche nella scuola italiana La Cina e il popolo cinese; Cenni storici; L organizzazione sociale; Il fenomeno migratorio; I cinesi in Italia;

Dettagli

ORIENTARSI sulla TERRA

ORIENTARSI sulla TERRA ORIENTARSI sulla TERRA significato del termine orientarsi : il termine orientarsi indica letteralmente la capacità di individuare l oriente e fa quindi riferimento alla possibilità di localizzare i quattro

Dettagli

Dal 30 ottobre al 04 novembre 2014. Tour della città di Pechino e della Muraglia Cinese.

Dal 30 ottobre al 04 novembre 2014. Tour della città di Pechino e della Muraglia Cinese. Dal 30 ottobre al 04 novembre 2014 Tour della città di Pechino e della Muraglia Cinese. QUOTE DI PARTECIPAZIONE IN CAMERA DOPPIA: Minimo 15 partecipanti 1.080,00 Minimo 20 partecipanti 1.035,00 Supplemento

Dettagli

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

GIAPPONE = NIPPON. Forma di governo = monarchia costituzionale. Capitale = Tokyo. Fuso orario = + 8 ore rispetto all Italia. Popolazione = 128 milioni

GIAPPONE = NIPPON. Forma di governo = monarchia costituzionale. Capitale = Tokyo. Fuso orario = + 8 ore rispetto all Italia. Popolazione = 128 milioni GIAPPONE = NIPPON Il cerchio è simbolo del sole che sorge. I giapponesi dicono che il loro paese si trova alle radici del sole. Lingua ufficiale = giapponese Forma di governo = monarchia costituzionale

Dettagli

-L IMPERO COLONIALE BRITANNICO: L INDIA Di tutti gli imperi coloniali era il più vasto,si estendeva sul 20% delle terre e ne comprendeva il 23% della

-L IMPERO COLONIALE BRITANNICO: L INDIA Di tutti gli imperi coloniali era il più vasto,si estendeva sul 20% delle terre e ne comprendeva il 23% della -L IMPERO COLONIALE BRITANNICO: L INDIA Di tutti gli imperi coloniali era il più vasto,si estendeva sul 20% delle terre e ne comprendeva il 23% della popolazione mondiale. in Canada,Australia,Nova Zelanda

Dettagli

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale Import/export La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale di Alfonso Ghini (*) Un analisi della situazione di importazione ed esportazione dei paesi più importanti, mette in

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

CINA Sulle orme di Buddha Dal 30 Luglio al 10 Agosto

CINA Sulle orme di Buddha Dal 30 Luglio al 10 Agosto CINA Sulle orme di Buddha Dal 30 Luglio al 10 Agosto Una Cina insolita, che oltre alle mete più care ai viaggiatori amanti della storia, tocca località minori di grandissimo interesse 1 GIORNO: : ITALIA

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

Cina: Pechino - Xi an - Shanghai Essenziale in treno

Cina: Pechino - Xi an - Shanghai Essenziale in treno Tour di 9 giorni Cina: Pechino - Xi an - Shanghai Essenziale in treno La Cina che non ti puoi proprio perdere. Se vuoi farti un idea delle cose più importanti che può offrirti la Cina, questo viaggio è

Dettagli

STORIA E GEOGRAFIA NEL PRIMO BIENNIO

STORIA E GEOGRAFIA NEL PRIMO BIENNIO STORIA E GEOGRAFIA NEL PRIMO BIENNIO Storia: introduzione Considerata come fondamentale l acquisizione del senso storico, inteso come consapevolezza dell esistenza, nel tempo, di realtà sociali diverse,

Dettagli

IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE U N I T A N 1 1

IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE U N I T A N 1 1 U N I T A N 1 1 IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE Libro di geografia classe 1 - Scuola secondaria di primo grado Pagina

Dettagli

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora !1 Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E Storia L Italia dopo l unificazione Prof.ssa Fulvia Spatafora I problemi del Regno d Italia I grandi

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

L ORIGINE SUMERA DELL ISLAM E PARENTELA CON L EBRAISMO. Di Alessandro Demontis

L ORIGINE SUMERA DELL ISLAM E PARENTELA CON L EBRAISMO. Di Alessandro Demontis L ORIGINE SUMERA DELL ISLAM E PARENTELA CON L EBRAISMO Di Alessandro Demontis Spinto dalle domande rivoltemi da una lettrice riguardanti l Islam, ho deciso di mettere in forma di articolo il mio pensiero

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero PARTE V L impero greco-romano Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato 1. Il primo triumvirato 4 La disfatta dimenticata: Carre 6 2. La seconda guerra civile e la dittatura di Cesare 7 3. La

Dettagli

Il Sud-est asiatico è una delle macro regioni dell Asia: Si trova tra Cina e Australia e tra Oceano Pacifico e Oceano Atlantico. Il Sud-est asiatico

Il Sud-est asiatico è una delle macro regioni dell Asia: Si trova tra Cina e Australia e tra Oceano Pacifico e Oceano Atlantico. Il Sud-est asiatico Il Sud-est asiatico è una delle macro regioni dell Asia: Si trova tra Cina e Australia e tra Oceano Pacifico e Oceano Atlantico. Il Sud-est asiatico è a sua volta diviso in Indocina e Insulindia. CONFINI:

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

L AMERICA ANGLOSASSONE

L AMERICA ANGLOSASSONE L AMERICA ANGLOSASSONE Scuola Media Pio X Artigianelli - Classe III A L America anglosassone si estende per migliaia di Km dal Mar Glaciale Artico fino al confine con il Messico. Questa porzione di continente

Dettagli

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini L educazione e l apprendimento lungo tutto l arco della vita svolgono un ruolo capitale nello sviluppo

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

Densità della popolazione

Densità della popolazione http://digilander.libero.it/ilmiobrasile/mappe.htm MAPPE VARIE http://www.framor.info/viaggi/america/brasile.php BREVE DESCRIZIONE http://www.icponte.it/ipertesti/america_meridionale/index.htm IPERTESTO

Dettagli