Ansaldo Sistemi Industriali s Technology Matters. Quarterly Newsletter for Customers and Community Members

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ansaldo Sistemi Industriali s Technology Matters. Quarterly Newsletter for Customers and Community Members"

Transcript

1 Year 3 March 2011 Ansaldo Sistemi Industriali s Technology Matters Quarterly Newsletter for Customers and Community Members

2 CONTENTS INDICE INNOVATION Permanent-magnet Fabio Luise e Cristina Scorlini Mini - idroelettrico mini hydroelectric unit a magneti permanenti A new computer assisted development Ernesto Soressi Un nuovo Sistema Assistito Sviluppo system for automation hardware Hardware di Automazione INTEGRITY Ansaldo Sistemi Industriali SpA: Alessandro Colombo e Stefano Bartolini Importanti acquisizioni di Important orders in Oil & Gas Ansaldo Sistemi Industriali SpA nell Oil & Gas Answer Drives in the role of EPC in Miguel Pretelli Answer Drives nel ruolo di EPC negli photovoltaic systems: the dawn of 6 MW plus impianti fotovoltaici: un alba da oltre 6 MW Our new web site Elena Ercoli Il nostro nuovo sito web INTELLECT From Dot Syndrome to Pointillism Kaila Haines Dal punto al puntinismo World Future Energy Giuseppe Spagnoletto e Giuseppe Sauli Vertice mondiale Summit 2011 sull energia del futuro 2011 A trip back to Mediaeval times Stefano Bartolini Un viaggio nel Medioevo Brain Challenge Keep training with... Giochi per la mente

3 Fabio Luise e Cristina Scorlini Permanent-magnet mini hydroelectric unit Historically, hydroelectric generation represents one of the first systems of exploiting renewable resources. Water in its natural evaporation and condensation cycle is present on the ground and essentially already concentrated, and with limited channelling it is ready to deliver its accumulated potential energy to various types of turbines. At the beginning of the twentieth century, the greatest worldwide economies started installing dams and forced pipeline networks to convert water into electricity, that is, the most easily usable and transportable form. At present the hydroelectric generation is the most important renewable energy source in the world, as it covers 20% of the entire production of electricity. Perhaps some of you have been lucky enough to visit the artificial barriers of the Assuan dam (Egypt, 2 GW), of the Three Gorges (Hubei, China, 18.2 GW), or the Hoover Dam (river Colorado, Las Vegas, 2 GW). Such impressive structures leave an indelible mark in the memory (and as they are also visible on Google Earth without much enlargement, unfortunately they also leave their mark on the earth's crust and on ecosystems stabilized over geological eras). I think I can safely state that mechanical and electromechanical designers of any age have in common a feeling of reverence when they see these huge structures, especially when they remember how at the beginning of the last century pioneer technicians (who had more insight that tools of calculation) laid down the theoretical bases of synchronous machines and power networks which are still used nowadays. In Italy in 2008 hydroelectric power represented 15% of all energy produced (ten times more than wind power), through 2191 plants of various size. Enel controls 136 large dams (i.e. dams with barrage higher than 15 metres), 211 hydroelectric systems and 300 so-called mini-hydros; to these figures we can add EdiPower stations and mini-stations (752 MW). 86% of the hydroelectric power installations in Italy are power stations greater than 10 MW, and small plants are numerically predominant: only 30% exceeds 3 MW and 56% is below 400 kw. However small plants, both of the run-ofriver and of the gravity type, are those most invested in, as they present two relevant characteristics: low management costs and low environmental impact (absence of any type of polluting emissions). INNOVATION Thus the intensification of hydroelectric resources will continue in this direction, paying attention to the small fluctuations that have been disregarded up to now, to the extension of existing plants and even the exploitation of small aqueducts. At the beginning of November 2009, ASI acquired the order from Co-Ver Energia (a power generating company in Verbania) to revamp the plant located at Monfalcone Porto. The final turnkey customer of Co-Ver is EdiPower Milano, which aims to increase production and to obtain green certificates for a considerable proportion of its production. The power station of Monfalcone Porto is the last of a series of small run-of-river plants installed in the Canale de Dottori before flowing into the sea (less than one kilometre from the Monfalcone plant) and generates some hundreds of kilowatts through a two tilted-axis Kaplan turbine. Historically, the Canale de Dottori was fundamental for the agricultural and economical development of the Isontino (the area crossed by the river Isonzo). It was opened in 1905 to connect the river Isonzo with the gulf of Panzano (about ten kilometres from Sagrado to Monfalcone) and its power stations of Fogliano, Redipuglia, Ronchi, Monfalcone-Anconetta and Monfalcone-Porto supplied power to the Acquaroli tannery, Vermegliano cotton mill and various Monfalcone factories. In May 1915 the canal had a primary role at the beginning of the first world war, with the Italian advance thwarted as the Austrians flooded it. Curiously between the end of the eighteen hundreds and the beginning of the nineteen hundreds the village of Sagrado was considered a tourist resort due to the presence of an electrotherapy clinic. The beautiful neo-medieval castle of progressive doctors Francesco and Nino Alimonda was in fact used as an electric treatment centre, essentially powered by the Fogliano plant. Mini - idroelettrico a magneti permanenti La generazione idroelettrica storicamente rappresenta uno dei primi sistemi di sfruttamento delle risorse rinnovabili: l acqua nel suo ciclo naturale di evaporazione e condensazione si presenta a terra praticamente già concentrata, e con limitati interventi di incanalamento è quindi pronta per cedere l energia gravitazionale che ha accumulato a turbine di varia natura. Dall inizio del 900 le maggiori economie mondiali si sono dotate di dighe e condotte forzate per convertire l energia dell acqua in energia elettrica, ovvero nella forma più facilmente fruibile e trasportabile: attualmente l idroelettrico costituisce la più importante fonte di energia rinnovabile al mondo in quanto copre ben il 20% della produzione complessiva di energia elettrica. Magari qualcuno di noi ha avuto la fortuna di visitare gli sbarramenti artificiali della diga di Assuan (Egitto, 2 GW), delle Tre Gole (Hubei, China, 18.2 GW), oppure la Hoover Dam (fiume Colorado, Las Vegas, 2 GW): opere tanto grandiose lasciano un segno indelebile nella memoria (e visto che si notano in Google Earth senza tanti ingrandimenti, purtroppo anche nella crosta terrestre e su ecosistemi stabilizzati nel corso di ere geologiche). Credo di poter affermare che i progettisti meccanici ed elettromeccanici di qualsiasi età siano comunque accomunati da un sentimento di reverenza di fronte a queste opere immense, e soprattutto nel ricordare come agli albori del secolo scorso tecnici-pionieri (che disponevano più di intuito che non di strumenti di calcolo) abbiano gettato le basi teoriche delle macchine sincrone e delle reti di potenza tutt ora impiegate. In Italia nel 2008 l energia idroelettrica ha rappresentato il 15% di tutta l energia prodotta (dieci volte la produzione eolica), tramite 2191 impianti di varia stazza. L Enel controlla 136 grandi dighe (ovvero dighe con sbarramento superiore a 15 metri), 211 impianti idroelettrici e 300 cosiddetti mini-idro; a questi vanno aggiunte le centrali e centraline EdiPower (752 MW). Nella Penisola l 86% della potenza idroelettrica installata riguarda centrali di taglia superiore a 10 MW, ed i piccoli impianti sono numericamente preponderanti: solo il 30% supera i 3 MW e il 56% è addirittura inferiore a 400 kw. Gli impianti di piccola taglia sia ad acqua fluente sia a caduta, sono però proprio quelli su cui oggi si punta maggiormente, in quanto presentano due caratteristiche attualissime: i bassi costi di gestione ed il basso l impatto ambientale (non è presente alcun tipo di emissione inquinante). In questa direzione va quindi l intensificazione dello sfruttamento della risorsa idroelettrica, con attenzione ai piccoli salti finora trascurati, all ampliamento degli impianti esistenti fino addirittura allo sfruttamento di alcuni acquedotti. 2 3

4 Fabio Luise e Cristina Scorlini Today the Canale de Dottori is characterized by a flow rate which is little variable during the various periods of the year;, however, the last power station in Monfalcone Porto which flows into the sea - is subject to a considerably variable reduction during the hours of the day, due to the tide level on the delivery, and therefore to a periodical variation of the hydraulic head available. areas in the flow rate - head diagram of the turbine). Since in the turbine-generator-transformer conversion chain the fundamental element for global efficiency is the turbine, it follows that with the classic solution the optimum operation point can be exploited only for short periods during the day. In practice, in variable head systems, the classic solution results in a noticeable decrease of productivity. All inizio di Novembre 2009 ASI acquisisce l ordine da parte di Co-Ver Energia (turbinista di Verbania) di revamping dell impianto di Monfalcone Porto; cliente finale chiavi in mano di Co-Ver è EdiPower Milano, che punta ad incrementare la produzione e a ottenere il riconoscimento di certificati verdi su una quota importante della stessa. La centralina di Monfalcone Porto è l ultimo di una serie di piccoli impianti ad acqua fluente che interessa il Canale de Dottori prima di sfociare in mare (si trova a neanche un kilometro dallo stabilimento di Monfalcone), elabora alcune centinaia di kilowatt tramite due turbine Kaplan ad asse inclinato. Storicamente il Canale de Dottori è stato fondamentale nello sviluppo agrario ed economico dell Isontino: fu aperto nel 1905 per collegare il fiume Isonzo con il golfo di Panzano (tragitto di una decina di chilometri da Sagrado a Monfalcone) e le sue centrali di Fogliano, Redipuglia, Ronchi, Monfalcone-Anconetta e Monfalcone-Porto fornivano energia alle concerie Acquaroli, al cotonificio di Vermegliano e a varie fabbriche di Monfalcone. Nel Maggio 1915 il canale fu addirittura protagonista dell inizio della Grande Guerra con l avanzata Italiana contrastata dagli Austriaci tramite la sua esondazione. Curiosamente tra la fine dell Ottocento e nel primo Novecento il paese di Sagrado era considerato località turistica per via della fiorente clinica per cure elettroterapiche: il bel castello neo-medioevale dei progressisti dottori Francesco e Nino Alimonda fu infatti la sede della casa di cure elettriche, di fatto alimentata dalla centralina di Fogliano. In pratica nei sistemi a prevalenza variabile la soluzione classica comporta un rilevante abbassamento della produttività. Nella nuova soluzione introdotta i generatori sono accoppiati direttamente alla turbina idraulica (senza ingranaggi moltiplicatori, loro olio e potenza persa) e la velocità di rotazione è coordinata istante per istante all angolo di attacco delle pale della girante in funzione della prevalenza disponibile. In questo modo il rendimento della turbina -e dell intera catena di conversione- viene portato ai massimi livelli in qualsiasi condizione di marea e di portata d acqua: di conseguenza la produttività aumenta e il tempo di ritorno dell investimento diminuisce. I generatori a magneti permanenti sviluppati da ASI sono stati cuciti su misura sui requisiti di coppia, velocità e sui vincoli dettati dalle turbine: vista la disponibilità d acqua corrente sono stati raffreddati a fluido tramite un mantello nel quale circola forzatamente lo stesso liquido che asporta le perdite dei convertitori; lavorano ad asse inclinato ed hanno il rotore forato per il passaggio dell asta di controllo angolo pale girante. I generatori sono connessi ad inverter e la potenza convertita è gestita verso la rete tramite active front end. Nonostante la tensione nominale del sistema sia di soli 400V, essendo basati su di un rotore a magneti permanenti e potenzialmente soggetti alla velocità di fuga della turbina, sono stati dimensionati strutturalmente per 700 rpm ed isolati per 1000V. In the "classic" solution (used for the previous revamping of the power plant in the 90's) a speed multiplier with straight angle transmission was installed between Kaplan turbines and generators. Due to the rotational speed imposed by the power network, the only possible adjustment for the operating point was the coordinated variation of the angles of attack of the impeller blades and turbine diffuser. However this solution involves a less than optimum exploitation of the turbine's efficiency curves (series of equal efficiency With the new solution, the generators are directly coupled to the hydraulic turbine (without multiplying gears, oil and loss of power) and the rotational speed is coordinated at each moment to the angle of attack of the impeller blades, according to the available head. In this way the efficiency of the turbine - and of the whole conversion chain - is set to the maximum levels in any conditions of tide and water flow rate. Subsequently the productivity increases and the return on investment time decreases. Oggi il Canale de Dottori è caratterizzato da una portata poco variabile durante i vari periodi dell anno; sfociando però in mare l ultima centrale -quella di Monfalcone Portoè soggetta ad un salto sensibilmente variabile durante le ore del giorno a causa della presenza del livello di marea sulla mandata, e quindi ad una oscillazione della prevalenza idraulica disponibile. Nella soluzione classica (adottata nel precedente revamping della centrale negli anni Novanta) tra le turbine Kaplan ed i generatori era interposto un moltiplicatore di giri con rinvio ad angolo retto: a causa della velocità di rotazione praticamente imposta dalla rete elettrica l unica regolazione possibile per il punto di lavoro consisteva nella variazione coordinata degli angoli di attacco delle pale della girante e del diffusore delle turbine. Questa soluzione però comporta sempre uno sfruttamento non ottimale del diagramma collinare della turbina (il diagramma collinare è l insieme delle superfici iso-rendimento nel piano portata-prevalenza della turbina). Dal momento che nella catena di conversione turbina-generatore-trasformatore l elemento determinante al fine del rendimento complessivo è di gran lunga la turbina, segue che con la soluzione classica il punto di lavoro ottimale può essere sfruttato solo per intervalli modesti durante la giornata. La configurazione elettromagnetica selezionata è basata su una classica architettura a flusso radiale a rotore interno con magneti superficiali e bietta di chiusura cava parzialmente magnetica. La polarità selezionata per rispondere al meglio ai vincoli dati è di 32 poli, che è un numero relativamente alto tenendo conto che hanno altezza d asse di soli 800mm: però grazie sia alla flessibilità della soluzione a magneti permanenti sia allo sforzo progettuale sviluppato il risultato finale è comunque assialmente compatto (tanto che i generatori stoccati di fianco a dei sincroni standard somigliano a bonsai degli stessi); il rendimento è superiore al 98%. A causa della migliorata efficienza dei gruppi la potenza elaborata dai generatori è superiore di ben un terzo rispetto al valore precedente al revamping (da 197 kw a 305 kw); per mantenere la promessa di impatto ambientale nullo sia il fluido di raffreddamento sia il grasso lubrificante dei cuscinetti sono ecologici: anche in caso di guasto e fuoriuscita non è prevista alcuna ricaduta ambientale. Come tutte le altre centrali del Canale de Dottori, anche la centrale di Monfalcone Porto oggetto del revamping è completamente telecomandata; le macchine sono state installate nel mese di Gennaio 2011 e iniziano la produzione a Marzo INNOVATION 4 5

5 The permanent-magnet generators developed by ASI have been tailored to the torque and speed requirements and to the constraints imposed by the turbines: due to the availability of flowing water, they have been cooled with fluid through a casing in which the same liquid used for removing leakages from the converter is pushed. They operate on a tilted axis and have a drilled rotor allowing the passage of the impeller blade angle control rod. Fabio Luise e Cristina Scorlini The selected electromagnetic configuration is based on a classic radial flow architecture and internal rotor with superficial magnets and partially magnetic hollow closure key. The polarity selected for the best response to given constraints is 32 poles, that is a relatively high number, considering that the axis height is only 800mm: however due to the flexibility given by the permanent magnet solution and to the developed design, the final result is axially compact (so compact that the genera- both the cooling fluid and the lubricant grease of the bearings are ecological: even in case of failure and spillage, no environmental damage is expected. As for all other power stations of the Canale de Dottori, the Monfalcone Porto station subject to revamping is also completely remote controlled. The machines were installed in January 2011 and production starts in March Also other turbine manufacturers look with interest to the variable-speed hydraulic solution, and in particular to the permanent magnet - direct coupling to the turbine; this solution - although on a small scale - aims to combine the past and future of a precious resource. Hydraulic turbines Type Flow rate for turbine Maximum head Minimum head Kaplan, adjustable blades 7.4 m3/s 4.5 m 3.2 m Generators Type GMP 800 V32 Speed range 170 to 240 rpm Nominal power 305 kw Torque quadratic with speed Cooling IC 70W Assembly type IM 3091 Rated voltage 435 V Number of poles 32 (16 polar pairs) Rated efficiency 98.2 % Sound pressure level 65 db(a) Overspeed 700 rpm Insulation thermal class F/B Protection degree IP44 Anche altri turbinisti guardano con interesse alla soluzione idraulica a velocità variabile, ed in particolare all accoppiata magneti permanenti - accoppiamento diretto alla turbina sviluppata, la quale -anche se su piccola scala- ambisce a coniugare il passato ed il futuro di una risorsa preziosa. Turbine idrauliche Tipo Portata per turbina Prevalenza massima Prevalenza minima Kaplan a pale orientabili 7.4 m3/s 4.5 m 3.2 m Generatori Tipo GMP 800 V32 Campo di velocità rpm Potenza nominale 305 kw Coppia quadratica con la velocità Raffreddamento IC 70W Tipo di montaggio IM 3091 Tensione nominale 435 V Numero di poli 32 (16 coppie polari) Rendimento nominale 98.2 % Livello di pressione sonora 65 db(a) Sovravelocità 700 rpm Classe termica di isolamento F/B Grado di protezione IP44 Convertitori Inverter AFE Tensione Corrente Raffreddamento Algoritmo di controllo GT5W340 GT3W VAC / 675 VDC 510 A acqua sensorless Converters Inverter GT5W340 The generators are connected to inverters and the converted power is directed towards the network through active front end. Although the system's nominal voltage is only 400V, being based on a permanent-magnet rotor and potentially subject to the turbine's runaway speed, it has been structurally dimensioned for a speed of 700 rpm and isolated for 1000V. tors stored beside the standard synchronous machines seem a bonsai version) and efficiency exceeds 98%. Due to the enhanced efficiency of the units, the generators output power exceeds the pre-vamping output value by one third (from 197 kw to 305 kw); to maintain the promise of zero environmental impact, AFE Voltage Current Cooling Control algorithm GT3W VAC / 675 VDC 510 A water sensorless INNOVATION 6 7

6 Ernesto Soressi A new computer assisted development system for automation hardware Introduction The biggest challenge that the market poses is that of maintaining competitiveness. In a rapidly evolving global environment where increasing numbers of international companies have access to resources, including skilled, low cost workers, it is necessary that we make available to designers, tools and processes capable of fully exploiting their potential. In this area, the lion's share has traditionally been held by CAE tools (Computer Aided Engineering). For many years, Ansaldo Sistemi Industriali (ASI) has been developing design tools with the specific objective of extending the concept of CAD ie Computer Aided Design (a stand-alone tool limited to producing drawings), giving rise instead to an integrated management system of the design process, including collection, processing and synthesis of plant information. The NOD system, created for this purpose some twenty years ago, was based on hardware and software systems which are now obsolete, and ASI has therefore developed a new tool, a development and expansion of NOD: SASHA (Sistema Assistito Sviluppo Hardware di Automazione). SASHA represents the first module of a new and broader approach, which aims to allow for the systematic collection and organization of all information into a single integrated database. Adopting this approach provides great benefits to customers who are able to obtain increasingly accurate products, developed more speedily and with more options for customisation. SASHA manages any type of automation hardware, from any vendor, and is clearly especially suited to integration with Ansaldo Sistemi Industriali's own automation system the ARTICSTM. Developed by a wholly in-house team at ASI, from a technical and development skills point of view, Sasha is the culmination of all the know-how that ASI has built up over the years of implementing and delivering Relational Databases for managing the production of steel products. SASHA has been developed using the latest programming techniques and languages (the development system.net), INNOVATION which will ensure it can be maintained and developed for years to come. It provides an excellent example of synergy between business competencies whereby the end result is greater than the sum of its parts. As a result, the engineering team at Ansaldo Sistemi Industriali now has one more tool available to customers for analysing the needs of a plant and coming up with the best possible solution. This can be tailored in terms of development time, performance and quality of the final product. Some theoretical concepts: the automation system. Automation software is, in effect, the brain centre of a steel plant. It implements the main and auxiliary functions, and defines both behaviour and performance. In the same way that the brain and nerves achieve the necessary physical support and interaction with the outside world, so the automation software relates to the outside world through those components (hardware) which make up its brain and nervous system. The brain centre of the automation system is the CPU and the PLC, which must process the information received, implement the necessary controls and carry out the required functions to achieve the desired objective. In the same way that the nervous system serves as the interface between the brain and the outside world, the automation system serves as a two-way interface with the plant, gathering physical measurement data from the sensors and executing commands through the actuators. A steel centre complex, like a steel mill, a rolling mill or a pipe mill, consists of one or more production lines and metal processing systems. Un nuovo Sistema Assistito Sviluppo Hardware di Automazione Introduzione La più grande sfida che il mercato ci lancia è il mantenimento della competitività. In uno scenario mondiale che evolve velocemente e vede aumentare il numero delle imprese internazionali che dispongono di risorse, anche qualificate, a basso costo, è per noi necessario mettere a disposizione, dei progettisti, strumenti e processi idonei a esprimere pienamente le loro potenzialità. In questo scenario la parte del leone è svolta dagli strumenti informatici CAE (Computer Aided Engineering). Da molti anni Ansaldo Sistemi Industriali (ASI) ha sviluppato tools di progettazione con l obiettivo specifico di superare il concetto di CAD (Computer Aided Drawing, cioè uno strumento a sé stante e limitato alla produzione di disegni), dando vita invece ad una gestione integrata della progettazione, comprensiva di raccolta, elaborazione e sintesi delle informazioni d impianto. Il sistema NOD, nato a questo scopo una ventina di anni fa, si basava su sistemi Hardware e Software ormai obsoleti, ed ASI ha quindi sviluppato un nuovo tool, che di NOD rappresenta l evoluzione e l ampliamento: è nato così SASHA (Sistema Assistito Sviluppo Hardware di Automazione). SASHA rappresenta in realtà il primo modulo di un nuovo e più esteso approccio, che tende a permettere la raccolta e l organizzazione sistematica di tutte le informazioni di impianto in un'unica base dati integrata. L applicazione di questo approccio va a completo vantaggio del cliente, al quale viene fornito un prodotto sempre più preciso, sviluppato in tempi più rapidi e con possibilità di maggiori personalizzazioni. SASHA gestisce qualsiasi tipo di hardware di automazione, di qualsiasi fornitore ed è chiaramente ottimizzato per l integrazione del sistema di automazione proprietario di Ansaldo Sistemi Industriali: l AR- TICSTM. Sviluppato da un team completamente interno ad ASI, dal punto di vista delle tecnologie e delle competenze utilizzate per lo sviluppo del programma, SASHA rappresenta la sintesi del knowhow che ASI ha accumulato in anni di realizzazione e di fornitura di Data Base relazionali, applicati alla gestione della produzione di prodotti siderurgici. SASHA è sviluppato con linguaggi e tecniche di programmazione all avanguardia, (il sistema di sviluppo.net), che ne assicurano anche la possibilità di manutenzione ed evoluzione negli anni a venire: un eccellente esempio di sinergia tra competenze aziendali, nel quale il risultato è maggiore della somma delle singole parti. Il team ingegneristico di Ansaldo Sistemi Industriali ha quindi uno strumento in più, a completa disposizione del cliente, per analizzare le necessità dell impianto e sintetizzare la migliore soluzione, su misura in termini di tempi di sviluppo, performance e qualità del prodotto finale. 8 9

7 Each system typically has many thousands of sensors, of very different types: simple buttons or limit switches, laser and/or X-ray sensors, speed and position transducers etc. Each physical quantity, such as pressure or temperature, is turned into information which is transmitted by means of electrical, optical or radio signals to the processing unit. This information makes up the signals, the perceptions, which the HW, the nervous system, delivers to the CPU, the brain centre. This latter then responds by automatically generating commands for the machinery installed. Of course, the automation also provides operators with all the information necessary for quality control of the product: light panels, synoptic panels, touch screen panels - all report real-time system status and details of the process in hand. Some specifics: the Development Process of the Automation Hardware The first step in designing the automation hardware is the selection of all the sensors and actuators planned for the system. Each component is then given a code (we use the word "ITEM"), which identifies its function and location in the system. Next, we define the structure of the automation system, establishing the computer systems (CPUs) required and distributing them in the various sections of the plant. Each CPU is in charge of the operation of a part of the plant or a set of technological functions and is connected to the relevant sensors and actuators. To reduce the length of the cables, all signals coming from any one area of the system are gathered together Ernesto Soressi in special cabinets conveniently placed around the system (called RIO: Remote Input Output). From these, the information is conveyed to the relevant CPU by means of a single cable, which, in turn, carries hundreds of input and output signals. Other high-speed network cables connect all the processors together, thus creating a single integrated control system, which handles thousands of signals and commands as well as diagnostic information. The third phase of the project is to clarify the detail of each CPU and RIO, together with development of all the communication networks. For each cabinet it is necessary to establish the number of input and output boards, how many boards manage commands, how many control analogue signals and also how many special boards are required. The relevant plant component must be connected at each entry point of every single board, be it a button, a solenoid, a light bulb or an X-ray meter. We are then close to the final stage, which consists of a large amount of functional design work, including detailed wiring diagrams for each cabinet, lists of interconnecting cables for each and every component and of network cables, as well as drawings of the various electrical boards. The role of SASHA SASHA automatically defines and optimises the list of all components and calculates quantities, physical characteristics and locations of all the boards. It also calculates the quantity and type of cables needed. Of course, all this is done based on standard criteria but which can be customised case by case, consistent INNOVATION with contractual obligations (for example, the choice of how many backup inputs and outputs should be provided). The system represents a useful and effective tool for the ASI team, but at the same time it provides enormous benefits to our customers: the organization and time savings resulting from its use is reflected in the accuracy of the final project and in a significant cost reduction thanks to its ability to automatically generate drawings of the system in question. The use of a system to manage all the details of the development process together enables us to have a complete overview of the system and its critical issues, thus developing a project capable of meeting all needs and requirements for optimisation of the production process. Once the development phase of the system-wide database is completed, Sasha uses a graphics programme, EGS EPLAN P8, to draw up the functional designs of the plant. The automatic generation of drawings, amongst other things, allows the designer to focus their attention on the structure and definition of the automation system, the nerve centre of the plant, and given that all the functional diagrams generated by SASHA are consistent with a single database, the result is that risks regarding errors caused by manual transcription of information are eliminated. The future of SASHA SASHA is an open system and can thus be expanded. It uses a relational database, which will allow the creation of additional modules. The advantages of this system will allow, for example, a rapid expansion of its use even incorporating system devices, including electrical power equipment. Alcuni concetti teorici: il sistema di Automazione. Il software di automazione rappresenta a tutti gli effetti la mente di un impianto siderurgico, ne implementa le funzioni principali e ausiliarie, ne definisce il comportamento e le prestazioni. Come la mente trova nel cervello e nei nervi il necessario supporto fisico e la relazione con il mondo esterno, così il software di automazione è in relazione con il mondo esterno attraverso componenti (l hardware) che ne costituiscono il cervello e il sistema nervoso. Il cervello dell automazione sono le CPU e i PLC, che devono elaborare le informazioni ricevute, implementare le funzioni di controllo e produrre le azioni necessarie a ottenere il funzionamento voluto. Come il sistema nervoso interfaccia il cervello con il mondo circostante, così l automazione si interfaccia verso l impianto, in modo bidirezionale per prelevare le grandezze fisiche provenienti dai sensori e realizzare i comandi attraverso gli attuatori. Un centro siderurgico complesso, come un acciaieria, un laminatoio, un tubificio, è composto da una o più linee di produzione e trasformazione del metallo. Ciascun impianto conta tipicamente svariate migliaia di sensori, di tipi molto diversi: semplici pulsanti o contatti di fine-corsa, sensori laser o a raggi x, trasduttori di velocità, di posizione, etc. Ciascuna grandezza fisica, ad esempio una pressione o una temperatura, è trasformata in informazioni che sono trasferite, sotto forma elettrica, ottica o radio, alle unità di elaborazione. Queste informazioni sono i segnali, le percezioni, che il complesso dell HW di automazione, il sistema nervoso dell impianto, porta alle CPU, il cervello dell impianto, che reagisce generando in modo automatico i comandi per il macchinario installato. Naturalmente l automazione mette anche a disposizione degli operatori tutte le informazioni necessarie all esercizio e alla verifica della qualità del prodotto: pannelli luminosi, sinottici, monitor touch panels, riportano in tempo reale lo stato dell impianto e del processo in corso di esecuzione. Entrando nello specifico: il Processo di sviluppo dell HW di Automazione Il primo passo per progettare l hardware di automazione è la cernita di tutti i sensori ed attuatori previsti sull impianto. Ad ogni componente si associa quindi un codice (in gergo ITEM ), che ne identifica la funzione e la collocazione geografica nell impianto. Si procede quindi a definire la struttura del sistema di automazione, stabilendo la quantità di sistemi di elaborazione (CPU) e distribuendoli geograficamente nelle varie zone dell impianto. Ogni CPU ha in carico la gestione di una parte dell impianto o di un insieme di funzioni tecnologiche ed è collegata con tutti i relativi sensori e gli attuatori. Per ridurre la lunghezza dei cavi, tutti i segnali di una certa zona di impianto sono raccolti in appositi armadi convenientemente disposti nell impianto (in gergo RIO : Remote Input Output) e di qui le informazioni vengono convogliati alla rispettiva CPU attraverso un unico cavo di rete, sul quale viaggiano centinaia di segnali di input e di output

8 Ernesto Soressi Altri cavi di rete ad alta velocità collegano tra loro tutte le unità di elaborazione, realizzando così un unico sistema di controllo integrato, che gestisce migliaia di segnali, di comandi e informazioni diagnostiche. La terza fase del progetto è lo sviluppo di dettaglio di ciascun armadio CPU e RIO, unitamente alla definizione di tutte le reti di comunicazione. E necessario stabilire, per ogni armadio, quante sono le schede di input e quante quelle di output, quante schede gestiscono segnali di comando, quante gestiscono segnali analogici e quante sono le schede speciali; ad ogni ingresso di ogni singola scheda deve essere attribuito il rispettivo componente di impianto, sia esso un pulsante, un elettrovalvola, una lampadina o un misuratore a raggi x. Siamo a questo punto vicini al risultato, che consiste in una notevole mole di disegni funzionali, comprendenti gli schemi elettrici di dettaglio di ogni singolo armadio, le liste cavi di interconnessione di ogni singolo componente e dei cavi di rete e i disegni costruttivi dei vari quadri elettrici Il ruolo di SASHA SASHA definisce in modo automatico ed ottimizzato l elenco di tutti i componenti e calcola quantità, caratteristiche e collocazione fisica di tutte le schede, oltre che alla quantità e tipo di cavi necessari: naturalmente il tutto sulla base di criteri standard ma personalizzabili caso per caso, coerentemente con gli obblighi contrattuali ( per esempio la scelta di quanti ingressi e quante uscite di scorta devono essere previste). Il sistema rappresenta uno strumento utile ed efficace per il team ASI, ma il suo utilizzo offre al contempo enormi vantaggi ai nostri clienti: l organizzazione e il risparmio di tempo che derivano dal suo impiego si riflette sulla precisione del progetto finale e su una significativa riduzione dei costi di sistema grazie anche alla capacità di generare in modo automatico i disegni del sistema progettato. utilizza un motore grafico, il sistema EGS di EPLAN P8, per la realizzazione dei disegni funzionali d impianto. La generazione automatica dei disegni, permette tra l altro al progettista di focalizzare la propria attenzione sulla struttura e sulla definizione del sistema di automazione, cuore nevralgico dell impianto e visto che tutti gli schemi funzionali generati da SASHA sono coerenti con un unico Data Base si ottiene il vantaggio dell assenza di errori causati dalla trascrizione manuale delle informazioni. Il futuro di SASHA SASHA che è un sistema aperto, e quindi espandibile; basato su un Data Base relazionale, permetterà la realizzazione di moduli addizionali. I vantaggi di questo sistema consentiranno per esempio una rapida estensione del suo utilizzo anche ai dispositivi del sistema, compresi gli equipaggiamenti elettrici di potenza. Qualche nota per gli specialisti Le caratteristiche di SASHA possono essere così riassunte: Architettura client server Data Base Manager SQL Strumenti di progettazione software di ultima generazione.net Importazione automatica di Motor e Sensor List Gestione delle revisioni Gestione della libreria di componenti e della libreria cavi Generazione automatica dell elenco dei documenti Generazione automatica delle liste cavi di automazione Conteggio automatico delle schede di Input/Output Controllo di congruenza segnali di Input / Output Interfaccia con Eplan P8 e generazione automatica degli schemi funzionali. A few notes for specialists SASHA's features can be summarized as follows: Architecture client - server SQL Database Manager Latest generation software design tools.net Automatic import of Motor and Sensor List Revision management Management of component and cable libraries Automatically generates document list Automatically generates automation wiring lists Automatic counting of Input/Output boards Control of Input/Output signal congruence Interfaces with EPLAN P8 and automatic generation of functional diagrams. L impiego di un sistema che permetta di gestire organicamente tutti i dati del processo di sviluppo ci consente di avere una panoramica completa dell impianto e delle sue criticità, elaborando così un progetto in grado di soddisfare tutti i requisiti richiesti e necessari per l ottimizzazione del processo produttivo. Completata la fase di sviluppo del sistema a livello di base dati, SASHA INNOVATION 12 13

9 Alessandro Colombo e Stefano Bartolini Ansaldo Sistemi Industriali SpA: Important orders in Oil & Gas Ansaldo Sistemi Industriali SpA (ASI) has begun the year extremely well, having won important, strategic orders in the UAE, a country where it is establishing an ever more important presence both in business terms and in after sale service. We are referring to the orders directly received by the EPC (Engineering Procurement & Construction) Contractor SAIPEM S.p.A. and TSJ LIMITED TEC- NIMONT SAMSUNG JOINT VENTURE. Specifically it is a Project Master Agreement with SAIPEM S.p.A. for the supply of about 112 medium voltage electric motors, with power between 180 kw and 5 MW at 3.3 and 11 kv for the SHAH GAS DEVELOP- MENT plant project in Abu Dhabi, in the UAE for the final customer ABU DHABI GAS INDUSTRIES LTD (GASCO- ADNOC) for package 2 (Process) and 3 (Sulphur recovery). The motors shall be used for gas pumping and other related auxiliary services. The development programme has been designed for the treatment of million cubic feet of gas acid per day from the Shah field, before separating the sulphur from the natural gas and for the transport both for transformation systems from the Habshan area, and to Ruwais, located in the Northern part of the Emirate. The Shah plant is located 180 kilometres southwest of Abu Dhabi city. The motors shall be used for the process, for the sulphur recovery units and for the manufacture of almost 250 kilometres of ducting to transfer the gas, condensate and NGL from the Shah Gas plant to the Habshan plant and ASAB. As far as TSJ LIMITED TECNIMONT SAMSUNG JV, ASI is concerned, an important supply order has been won for the BOROUGE 3 PROJECT plant RUWAIS, ABU DHABI, UAE. ASI has followed the contractor from the FEED phases, always endeavouring to supply the best possible technical-economical compromises, and suggesting possible alternative solu- INTEGRITY tions for specific equipment (such as medium and high voltage motors and frequency converters) offering the customer 150 years of experience in the field. ABU DHABI POLYMERS COMPANY LIMITED (joint venture of Abu Dhabi National Oil Company - ADNOC and Borealis) is the end user of the plant, and their purpose is to increase significantly their production of polymers, in particular ethylene, polypropylene, polyethylene, thin film, power cables and telecommunication cables. The Borouge 3 plant is located in Ruwais in the Abu Dhabi Emirate and expects to increase its production capacity by 2,5 million tons per year by the end of 2013, thanks to the extension which is under construction. ASI has been confirmed as partner in excellence for this important project, due to the previous optimal performances achieved on the plants of Borouge and Borouge 2. Also in this case ASI was seen to be a partner capable of adapting its products to the specific requirements of the various parts of the plant, having awarded the supply of motors and frequency converters for the following areas of the plant: Polyethylene units Polypropylene units Low Density Polyethylene plant In particular the ASI equipment shall be used for various types of applications (pumps, compressors, extruders) that represent the critical supplies of the plant and that shall ensure the best results in terms of performance and reliability. The ASI scope of supply is composed of complete transformer-converter-motor systems, with also some bypass switchboards for direct synchronism and fixed speed motors; the power ranges between 150 kw at 3,3kV and 13MW at 11kV, with a total quantity of about 150 motors and 11 Variable Speed Drive Systems. ASI è riuscita anche in questo caso a dimostrarsi un partner capace di adeguare i propri prodotti alle esigenze peculiari delle varie parti d impianto aggiudicandosi la fornitura di motori e convertitori di frequenza per le seguenti aree di impianto: Polyethylene units Polypropylene units Low Density Polyethylene plant In particolare le apparecchiature ASI verranno utilizzate per diverse tipologie di applicazioni (pompe, compressori, estrusori) che rappresentano le forniture critiche dell impianto che devono quindi garantire il massimo in termini di prestazioni e di affidabilità. Lo scopo di fornitura ASI consta di sistemi completi trasformatore, convertitore, motore con anche alcuni quadri di by-pass per funzione di sincronismo diretto e Motori a velocità fissa, il range di potenze va da 150 kw a 3,3kV fino a 13MW a 11kV per una quantità complessiva di circa 150 Motori ed 11 sistemi Variable Speed Drive System. Importanti acquisizioni di Ansaldo Sistemi Industriali SpA nell Oil & Gas Ansaldo Sistemi Industriali SpA (ASI) ha iniziato l anno con l ottimo risultato di aggiudicarsi importanti e strategiche commesse negli Emirati Arabi, Paese in cui sta consolidando sempre di più un importante presenza sia in termini commerciali che di assistenza post-vendita. Stiamo parlando di ordini ricevuti direttamente dagli EPC (Engineering Procurement & Construction) Contractor SAIPEM S.p.A. e TSJ LIMITED TECNIMONT SAMSUNG JOINT VENTURE. Nello specifico si tratta un Project Master Agreement con SAIPEM S.p.A. per la fornitura di circa 112 motori elettrici in media tensione per potenze da 180 kw a 5 MW a 3.3 e 11 kv per l impianto SHAH GAS DEVELOP- MENT project in Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti (UAE) per il cliente finale ABU DHABI GAS INDUSTRIES LTD (GASCO-ADNOC) per i package 2 (Processo) e 3 (Recupero zolfo). I motori saranno finalizzati al servizio di pompaggio del gas e altri servizi ausiliari correlati. Il programma di sviluppo è stato progettato per il trattamento di milioni di piedi cubi al giorno di acido gas dal giacimento Shah, prima di separare lo zolfo dal gas naturale e il trasporto sia per impianti di trasformazione dall area di Habshan, e poi a Ruwais, situato nella parte settentrionale della Emirato. L impianto di Shah si trova a 180 chilometri a sud ovest della città di Abu Dhabi. I motori saranno a servizio per il processo, per le unità di recupero zolfo e per la costruzione di quasi 250 chilometri di condotte per il trasporto del gas, condensati e NGL dall impianto Shah Gas all impianto di Habshan e ASAB. Per quanto concerne TSJ LIMITED TECNIMONT SAM- SUNG JV ASI si è aggiudicata un importante fornitura per l impianto BOROUGE 3 PROJECT RUWAIS, ABU DHABI, UAE. ASI ha seguito fin dalle fasi di FEED il contractor cercando sempre di fornire i migliori compromessi tecnicoeconomici possibili e suggerendo possibili soluzioni alternative per specifici equipaggiamenti (quali motori di media ed alta tensione e convertitori di frequenza) dove può mettere a disposizione del cliente 150 anni di esperienza sul campo. ABU DHABI POLYMERS COMPANY LIMITED (joint venture formata da Abu Dhabi National Oil Company - ADNOC e Borealis) è l end user dell impianto ed ha come obiettivo un notevole incremento per la propria produzione di polimeri, in particolare Etilene, Polipropilene, Polietilene, film sottile, cavi di potenza e cavi per telecomunicazioni. L impianto di Borouge 3 si trova a Ruwais nell Emirato di Abu Dhabi e prevede di incrementare di 2,5 Milioni di tonnellate/anno la propria capacità produttiva entro la fine del 2013 grazie all ampliamento in corso. ASI viene confermata come partner di eccellenza per questo importante progetto date le ottime performances riscontrate sui precedenti impianti di Borouge e Borouge

10 Miguel Pretelli Answer Drives in the role of EPC in photovoltaic systems: the dawn of 6 MW plus A methodology was adopted of mediation along with development of a solid EPC contract which was to form the basis for a coherent O&M contract for the care and management of photovoltaic work for the next twenty years. The first contract, like the second, featured severe penalties for not meeting productivity benchmarks. However, dialogue with one of the most active and important global investors in photovoltaic activity, and the possible beginning of this first Answer Drives nel ruolo di EPC negli impianti fotovoltaici: un alba da oltre 6 MW Nelle precedenti pubblicazioni concernenti lo sviluppo del prodotto SolarGate era stata posta in risalto l evoluzione della proposta di Answer Drives al mercato del fotovoltaico dei grandi impianti. Dalla soluzione del SolarGate in quadro, al SolarGate in container chiavi in mano proposto sia con raffreddamento ad aria che con raffreddamento ad acqua. In questa sezione, ci si propone di descrivere il processo di continuità e il percorso di Answer Drives nel settore fotovoltaico, non tanto sul prodotto, quanto, in questo caso, sul mercato. L integrazione che andiamo a descrivere, era in fase di studio già dalla fine del 2009, quando si era approcciata la fornitura dell impianto di Ciminna, un impianto a quel tempo concepito per oltre 7MW di potenza, sviluppato e proposto da una società costruttrice di moduli fotovoltaici assieme ad un azienda d ingegneria. In previous publications relating to the development of the SolarGate product, the evolution of Answer Drives' offering to the large scale photovoltaic installations market was highlighted, from SolarGate in frames to self-contained turnkey solutions, which could be either air or water cooled. In this section it is proposed to describe the continuity of the process and the direction Answer Drives is taking in the photovoltaic sector, not so much focusing on the product, but rather, in this case, on the market. The integration that we are going to describe was already being investigated at the end of 2009, when delivery of the Ciminna plant was approaching. At the time, this was a facility intended to provide more than 7MW of power, proposed and developed by a company which made photovoltaic modules together with an engineering company.at that juncture, Answer Drives presented itself as a supplier for all the components of the electrical side of the plant. EPC set the parameters, various competitors competed, and Answer Drives, like all the others, offered its own considerable expertise in relation to components. Having experienced from the beginning all the dynamic development of the plant, however, it became clear to the funder concerned that there was a need to talk with a solid partner, someone economically "robust", and with a history of success behind them. Answer Drives, part of Ansaldo Sistemi Industriali, looked a better option than either the plant developers or the project partners who made photovoltaic units. Hence the request of the first investment fund to deal directly with a single EPC, Answer Drives. It became clear that this was one of the critical success factors that put our team into a privileged position thanks to our economic strength and our many years of experience in plant engineering. This awareness was clearly not sufficient for a company that was originally established as a supplier of components. Without doubt, there was need of that part which we will call "offensive", the technical side of the business, that is, the structuring of its plant construction competencies which made up the DNA of Ansaldo Sistemi Industriali, but also the "defensive" aspect of the business, that is, all the managerial and contractual activity on which the aims and attributes for providing a turnkey photovoltaic system depend. And while the strengths and experience in human resources of the parent company were transferred almost effortlessly into the first of the above, a huge amount of work on the part of the management team and its pool of lawyers began on the second. exciting activity, always carried with it an air of challenge, given that it would be necessary to complete the plant in four months in order to qualify for the incentive tariffs for This was unsurprising, if not because the plant, located in Sicily, in the municipality of Ciminna, had a total capacity of MW, spread over an area of 140,000 square meters, occupied primarily by 29,400 multicrystalline photovoltaic modules in some hundred string boxes, distributed in 7 container stations of 1MW each. We cannot fail to mention also the skilful management of our PM of more than 180 people involved in the construction of the plant, as well as all the civil works required. And so began the greatest challenge of 2010: to finish the whole plant in four months and strengthen the new structure so as to lay the groundwork for new plants planned for The most significant stages have therefore been the signing of the contract on 8th August 2010, the beginning of the civil works on 23rd August, the foundations for the support pillars on 18th October, the installation of photovoltaic modules from 13th November to 3rd December, electrical fittings from 16th November to 18th December, and installation of containers from 22nd November to 9th December to the point of completing the work on 21st December! In quel frangente Answer Drives si proponeva come fornitore di tutti i componenti della parte elettrica dell impianto. L EPC dettava le regole, metteva in concorrenza diversi competitor, e Answer Drives, come altri, offriva le proprie pluriennali competenze a livello di componentistica. Vivendo tuttavia fin dagli esordi tutta la dinamica di sviluppo dell impianto, emergeva la necessità da parte del fondo interessato al finanziamento, di dialogare con un partner solido, economicamente robusto, e con una storia di successo alle spalle. Answer Drives, parte del gruppo Ansaldo Sistemi Industriali, appariva come una certezza ben più vigorosa rispetto sia agli sviluppatori dell impianto, che ai costruttori di moduli fotovoltaici partner del progetto. Di lì la richiesta del primo fondo d investimento a dialogare direttamente con un unico EPC, Answer Drives. Appariva evidente uno dei fattori critici di successo che ponevano il nostro gruppo in una posizione di privilegio grazie alla solidità economica e alla pluriennale esperienza impiantistica. La presa di coscienza evidentemente non era sufficiente per un azienda che si proponeva in origine come fornitrice di componenti. Serviva certamente la parte che chiameremo offensiva, la parte tecnica, ovvero la strutturazione di competenze impiantistiche proprie del DNA di Ansaldo Sistemi Industriali, ma anche la parte difensiva, ovvero tutta la parte gestionale e contrattualistica sulla quale poggia lo scopo e la caratteristica di fornitura di un impianto fotovoltaico chiavi in mano. INTEGRITY E mentre sulla prima parte venivano trasferite in modo quasi naturale le forze e le esperienze delle risorse umane della capogruppo, sulla seconda parte iniziava un intenso lavoro da parte del team gestionale e del pool di avvocati

11 Miguel Pretelli More numbers at a glance: 6,400m of underground drainage 5,888 support pillars put in place with reinforced concrete foundations 750 tonnes of support structures 200 tonnes of steel for foundations 2,500m3 of concrete for foundations (more than 300 cement trucks full) 43 trucks for transporting the support structures and foundation reinforcements 53 trucks to transport the panels More than 295,000 bolts All this plus the innovation of Answer Drive's R&D relating to both the hardware devices and remote management software, with major industrial implications which further extend the already wide range of products offered in the catalogue among the major components for photovoltaic systems. The great undertaking to finish the first plant within planned timescales has inevitably encouraged the development of the market, so much so that today Answer Drives is already working on a new plant in Tarquinia (approximately 2MW), and a new organizational structure with a view to new acquisitions. It has been a great result, driven by a tremendously rewarding collaboration between north and south, right on the threshold of this 150th anniversary of National Unity! And then it will be a happy coincidence that they have placed, in Ciminna itself, Luchino' Visconti's masterpiece "The Leopard" where the great pride of Sicily passionately depicts a reality which has enormous development potential for our country. Una metodica attività di mediazione e messa a punto di un solido contratto di EPC come base per un coerente contratto di O&M, per la cura e la gestione del campo fotovoltaico nei successivi venti anni di esercizio. Il primo, come il secondo contratto, caratterizzati da forti penali in caso di non rispetto dei parametri di produttività richiesti. Tuttavia, il dialogo con uno dei fondi d investimento più attivi e importanti nel fotovoltaico a livello mondiale, e il possibile inizio di questa prima attività così avvincente, vestiva sempre di più un aria di sfida dal momento che in quattro mesi si sarebbe dovuto terminare l impianto per rientrare nelle tariffe incentivanti del Niente di strano, se non fosse perché l impianto, che sorge in Sicilia, nel comune di Ciminna, avrebbe avuto una potenza totale di 6,771 MW, estesa su una superficie di 140,000 metri quadri, occupata per lo più da moduli fotovoltaici multicristallini raccolti in un centinaio di string box, e distribuiti su 7 stazioni in container da 1MW ciascuna. Senza tralasciare l abile gestione da parte dei nostri PM di oltre 180 persone per la realizzazione dell impianto, nonché di tutte le opere civili richieste. Iniziava così la sfida più importante del 2010: terminare tutto l impianto in 4 mesi e rinvigorire la nuova struttura in modo da porre le basi per nuovi impianti in vista del Le tappe più salienti hanno visto dunque la firma del contratto l 8 agosto del 2010, l inizio delle opere civili il 23 agosto, le fondazioni per i pali di supporto il 18 ottobre, l installazione dei moduli fotovoltaici dal 13 novembre al 3 dicembre, i montaggi elettrici dal 16 novembre al 18 dicembre, e l installazione dei container dal 22 novembre al 9 dicembre fino all ultimazione dei lavori il 21 Dicembre! Ancora numeri in breve: m di drenaggi sotterranei pali di sostegno trivellati con fondazione in cls armato 750 tonnellate di strutture di supporto 200 tonnellate di acciaio per fondazioni m3 di calcestruzzo per fondazioni (oltre 300 betoniere) 43 TIR per trasporto delle strutture di sostegno + armature di fondazione. 53 TIR per il trasporto pannelli Oltre bulloni A tutto questo si aggiungono le innovazioni della R&D di Answer Drives apportate agli apparati hardware e software di tele gestione, con le importanti ricadute industriali che arricchiscono ulteriormente l ampia gamma di prodotti già offerti a catalogo fra i componenti per grandi impianti fotovoltaici. La grande impresa di terminare il primo impianto entro i termini previsti ha incoraggiato inevitabilmente lo sviluppo del mercato, tanto che oggi Answer Drives sta già lavorando su un nuovo impianto a Tarquinia (circa 2MW), nonché sulla nuova struttura organizzativa in vista di nuove acquisizioni. È stato un grande risultato spinto da una splendida collaborazione fra nord e sud, proprio alle soglie di questo centocinquantesimo di unità nazionale! E poi sarà un caso che proprio a Ciminna hanno ambientato il capolavoro di Luchino Visconti il Gattopardo, dove il grande orgoglio siciliano dipinge di passione una realtà che ha enormi potenzialità di sviluppo nel nostro Paese. INTEGRITY 18 19

12 Elena Ercoli Our new web site MARKETS & applications: the range of sectors in which ASI plays an important role. PRODUCTS & technical: the range of products that ASI is able to provide to its customers. SERVICE & services: the section that describes the quality and completeness of its services to customers. Il nostro nuovo sito web Ansaldo Sistemi Industriali Spa (ASI) è lieta di annunciare il lancio del proprio sito web, realizzato sulla base di specifici obiettivi di comunicazione aziendale e disponibile all indirizzo La missione primaria del nuovo sito web è quella di fornire uno strumento dinamico ed efficace in grado di soddisfare ogni esigenza comunicativa di un azienda in continua crescita. La nuova struttura sfrutta al meglio le possibilità offerte dal web e offre all utente un livello di interazione maggiore e più semplice rispetto a prima. In questo senso, si colloca la realizzazione della versione per smart phone, un ottimizzazione, presto disponibile, che consente la corretta visualizzazione dei contenuti sui telefonini di ultima generazione. Il nuovo sito web si presenta con una veste grafica completamente rinnovata e senza dubbio elegante, che garantisce un alto impatto visivo. La piattaforma è stata studiata per dare ampio spazio non solo alle immagini ma soprattutto ai testi studiati per sottolineare il nostro know how tecnico e l esperienza che ci contraddistingue sul mercato. Si è inoltre puntato all essenziale, per rendere l esperienza di utilizzo familiare e intuitiva: il nuovo sito è progettato per permettere agli utenti di individuare velocemente i contenuti di interesse fin dalla pagina principale, facilitando il reperimento delle informazioni. Ansaldo Sistemi Industriali SpA (ASI) is pleased to announce the launch of its new website, created with specific business communication objectives in mind and now available at: The primary objective of the new website is to provide a dynamic and effective way of meeting all the communication needs of a continuously growing company. It takes full advantage of the opportunities offered by the web and provides a greater level of interaction than before in a more user-friendly way. To this end, there is a version especially for smart phones, which permits display of the content on the latest generation mobile phones. The new website comes with a completely new layout. Undoubtedly stylish, it ensures a high level of visual impact. The platform has been designed to provide ample space not only to images but also to text in order to emphasize the technical know-how and experience that sets ASI apart in the marketplace. There is also a focus on the most important aspects of the site, in order to make the user experience both intuitive and familiar. The new site is designed to allow users to locate content of interest quickly from the home page, making it easier to find the information required. The new website also reflects ASI's ongoing move towards a "greener" approach, demonstrating the firm's commitment to reducing the amount of printed material by offering the possibility to download all of its publications and brochures directly from the site. The website forms an important part of ASI's communication strategy. It is the ideal way to provide customers with the information they need precisely when they need it. Navigating the site is quick and easy thanks to the linear structure and the menu which is always present at the top of the screen and which is organized into three main sections: Initially, the site will be available in 5 languages: English, Italian, French, German and Russian, thanks to the support and assistance of ASI offices worldwide. La nuova versione del sito riflette l orientamento di ASI verso un nuovo approccio verde dimostrando il costante impegno dell azienda nel ridurre la quantità di materiale stampato e nel fornire la possibilità di scaricare dalla rete tutte le sue pubblicazioni e brochure. Il sito web, parte importante della strategia di comunicazione di ASI, rappresenta lo strumento ideale per fornire ai clienti le informazioni di cui essi hanno bisogno proprio nel momento in cui ne hanno bisogno. Navigare nel sito è semplice e immediato grazie alla struttura lineare e al menu che, sempre presente nella parte alta dello schermo, è organizzato in tre macro-sezioni: MARKETS & applications: la gamma dei settori nei quali ASI svolge un ruolo importante. PRODUCTS & technical: la gamma di prodotti che ASI è in grado di fornire ai propri clienti. SERVICE & services: la sezione che descrive la qualità e la completezza dei servizi garantiti ai clienti. Al momento il sito sarà consultabile in 5 lingue: Inglese, Italiano, Francese, Tedesco e Russo, grazie anche all aiuto delle sedi ASI nel mondo. INTEGRITY 20 21

13 22 Kaila Haines FROM DOT SYNDROME TO POINTILLISM In today s world of International business we all have to beware and pay attention to what I call the Dot Syndrome. We all know what a dot is. It is that small round point we all made the first time we touched a crayon, pen or pencil to a sheet of paper. As we grew, the dot took on even greater significance. We learned that it represented the end of a thought or sentence. As adults we learned that signing on the dotted line meant making a serious contractual commitment. If you stop to think about, you will discover dozens of ways in which the simple dot governs our lives and has subconsciously conditioned our behaviour. Perhaps the most damaging conditioning of all came from a simple exercise, a game we all played as children, connecting the dots. I m sure you all remember doing this at least once in your life, if not for fun then, maybe, at school as you were learning your numbers. By connecting the dots in the proper sequence you were able to create an image, the many became one. Believe it or not, this simple concept has been at the root of Corporate Organization since the rise of industrialism and is today, the fundamental theory behind social networking. But what if there were an alternative to connecting the dots? What if you could achieve a perfect unison of thought - a common goal without connecting the dots? This is the theory behind empowerment which is one of the fundamental pillars of the Lean Manufacturing philosophy that our company began implementing several years ago. INTELLECT A little while back, I had an informal conversation with a colleague who complained that he felt neglected. He went on to describe how he had solved a series of problems and how, in his opinion, his superiors, totally ignored his work. I felt sorry for him, and could certainly sympathize, but as he spoke, I couldn t help thinking to myself with pride, our corporate culture has finally evolved. My colleague was suffering from the dot syndrome. The reason he felt neglected was because he was letting himself be conditioned by that old connect-the-dot theory rather than feeling empowered. The dot syndrome is the single most important obstacle to achieving full empowerment. It isn t an easy Syndrome to overcome because it touches on an individual s views of himself and his role within an organization. The only way to overcome the Dot Syndrome is through dialogue. Note that I used the word dialogue and not communication. The three most common definitions of dialogue taken from Merriam Webster s dictionary are: a conversation (oral exchange of sentiments, observations, opinions or ideas) between two or more persons an exchange of ideas and opinions a discussion between representatives of parties to a conflict that is aimed at resolution Why is dialogue different from communication? Communication is often unilateral, i.e. one way. To communicate something means to transmit information. It does not involve the exchange of ideas and opinions. A dialogue, on the other hand, requires the participation of both parties. It is a further step in empowerment. The company communicates its strategies for the future, the markets it wishes to conquer, the products it plans on developing, the sales targets and EBITDA goals it hopes to achieve and then the dialogue should begin. Dal punto al puntinismo Nel mondo attuale orientato al business internazionale tutti noi dobbiamo fare attenzione a quello che io chiamo la sindrome del punto. Sappiamo tutti che cosa è un punto: un piccolo segno rotondo che tutti abbiamo fatto almeno una volta con un pastello, una matita, una penna su un foglio di carta. Crescendo, il punto ha assunto un significato ancora diverso: abbiamo imparato la sua funzione alla fine di un pensiero o di una frase e da adulti abbiamo appreso che la nostra firma su una linea tratteggiata (e quindi composta da punti) esprime la volontà di rendere effettivo un impegno contrattuale. Soffermandovi a pensare, scoprirete decine di modi nei quali un semplice puntino governa la nostra vita e condiziona inconsciamente il nostro comportamento. Forse il condizionamento più dannoso deriva da un semplice gioco che tutti abbiamo fatto da bambini: il famoso unisci i puntini. Sono sicura che voi tutti ricorderete di averlo fatto almeno una volta nella vita, se non per divertimento forse a scuola durante l apprendimento dei numeri: collegando i puntini nella giusta sequenza si ottiene un'immagine. Che ci crediate o no, questo semplice concetto è sempre stato alla base dell organizzazione aziendale, dallo sviluppo dell industrialismo ai giorni nostri ed è la teoria fondamentale alla base del social networking. Ma se ci fosse una soluzione alternativa rispetto a quella di unire i puntini? E se fosse possibile ottenere una perfetta sintonia di pensiero o raggiungere un obiettivo comune senza collegare i puntini? Questa teoria alternativa esiste e si chiama empowerment (una strategia centrata sull individuo che mira al rafforzamento delle competenze), che è uno dei pilastri fondamentali della filosofia Lean Manufacturing adottata anche dalla nostra azienda diversi anni fa. Poco tempo fa, ho avuto una conversazione informale con un collega che si lamentava e si sentiva trascurato. Mi disse di aver risolto una serie di problemi e mi raccontò di come, a suo parere, i suoi superiori ignorassero totalmente il suo lavoro. Mi dispiaceva molto per lui, ma mentre parlava, non ho potuto fare a meno di pensare con orgoglio che la nostra cultura aziendale si era finalmente evoluta: egli soffriva della sindrome del punto. La ragione per la quale si sentiva trascurato era perché si era lasciato condizionare da quella vecchia teoria dell unisci i puntini piuttosto che sentirsi responsabilizzato e godere dei vantaggi dell empowerment. La sindrome del punto è l'ostacolo personale più difficile da superare per raggiungere l'empowerment completo. Non è una sindrome facile da affrontare perché afferisce alla sfera personale dell individuo e riguarda in particolare il punto di vista che un individuo ha di se stesso e del suo ruolo all'interno di un'organizzazione. L'unico modo per superare la sindrome del punto è il dialogo. Da notare l utilizzo della parola dialogo e non comunicazione. Le tre definizioni più comuni di dialogo tratte dal dizionario Merriam Webster sono: Una conversazione (scambio orale dei sentimenti, osservazioni, opinioni o idee) tra due o più persone Uno scambio di idee e opinioni Una discussione tra persone o tra gruppi che permette di eliminare o ridurre gli elementi di dissenso e favorisce la comprensione reciproca 23

14 Kaila Haines Qual è la differenza tra dialogo e comunicazione? La comunicazione è spesso unilaterale, vale a dire a senso unico. Comunicare qualcosa significa trasmettere informazioni e non comporta per forza uno scambio di idee e opinioni. Un dialogo, invece, richiede la partecipazione sentita di entrambe le parti: si tratta di un ulteriore passo verso l empowerment. L'azienda comunica le sue strategie per il futuro, i mercati che vuole conquistare, i piani di sviluppo dei propri prodotti, gli obiettivi di vendita e l EBITDA che vuole raggiungere e solo successivamente il dialogo può cominciare. Ognuno di noi ha l'obbligo di porre domande per capire il proprio ruolo all interno della visione generale aziendale per poi agire di conseguenza. Più la nostra azienda cresce, più trarremo sempre maggiore gratificazione dalla consapevolezza di far parte di un disegno complesso e dal contributo fornito per il raggiungimento di un obiettivo comune che da una pacca sulla spalla del proprio capo o superiore. (Questo non significa che una pacca sulla spalla una volta ogni tanto non sarà più apprezzata). Funziona? L'empowerment può essere confrontato con il Puntinismo, una forma di arte post-impressionista ben rappresentata da Pierre-George Seurat nel quadro Una domenica pomeriggio all'isola della Grande-Jatte. Il dipinto, una tela enorme di dimensioni 207,8 x 308 cm, è stato realizzato usando migliaia di puntini di colore. Da vicino, si può vedere ogni singolo punto di colore ed è quasi impossibile vedere il quadro generale e percepire ciò che ne è ritratto, ma facendo un passo indietro l'immagine diventa improvvisamente cristallina e comprensibile: un capolavoro. Concludendo, se avete mai avuto la percezione che il vostro lavoro è stato trascurato e che l azienda non abbia apprezzato il vostro contributo al successo globale, fate un passo indietro, guardate il quadro nella sua interezza e parlate con le persone intorno a voi. Non abbiate paura e, ripensando al quadro di Seurat, ponetevi una domanda importante: siamo la giusta tonalità di verde per un pino marittimo? Each and every one of us has an obligation to ask questions, to understand our proper role in the overall vision of things and then to act accordingly. As our company grows, our gratification will probably come more from knowing that we are part of an overall picture, that we are contributing to achieving a common goal, than from a pat on the back from a boss or superior. (This doesn t mean that a pat on the back every once in awhile will no longer be appreciated.) the image suddenly becomes crystal clear a masterpiece. So if you are ever in a situation where you feel that your work is being neglected, that the company doesn t appreciate your contribution to its overall success - take a step back. Look at the overall picture and then talk to the people around you. Don t be afraid to ask that all important question: are we the right shade of green for a maritime pine? Does it work? Empowerment should be compared with pointillism, a post-impressionistic art form that is best exemplified by Pierre-George Seurat s Sunday afternoon on the Island of La Grande Jatte. The painting, an enormous canvass measuring cm x 308 cm, was composed using tiny dots of color thousands of dots fill the canvass. Up close, one can see each single dot of color and it is almost impossible to see the overall picture, but step back and INTELLECT 24 25

15 Giuseppe Spagnoletto e Giuseppe Sauli WORLD FUTURE ENERGY SUMMIT 2011 The urgent global need to find energy solutions that are both secure and sustainable is a challenge that requires a global response. The World Future Energy Summit, held annually in Abu Dhabi, provides a crucial platform to address this challenge and the needs of the private and public sectors in renewable energy. In recognition that only an interdisciplinary approach to this enormous challenge will yield tangible results, the annual summit addresses issues of public policy, research and development and business in a coordinated approach. The World Future Energy Summit 2011 (WFES) took place at the Abu Dhabi National Exhibition Centre (ADNEC) from January The fourth WFES concluded in Abu Dhabi following four days of high level summit debate from international leaders and experts, and two exhibitions showcasing the latest technologies and innovations in renewable energy and environment. This year s summit attracted record levels of attendance, with over 26,000 attendees from 137 countries over the course of the four days. Additionally, 35 official delegations, led by ministers, royalties and heads of state and 201 high level speakers who addressed more than 3000 high level delegates as well as 728 media from 36 countries attended the four days Summit. This year s event included a host of additional features held alongside the Summit and Exhibition, including the Round Table Discussions, Technology Showcase Seminars and The inaugural Project Village which has been widely a success, providing unmatched networking opportunities. WFES has been held in the UAE Capital for the past four years, bringing together some of the world s key international policy makers, thought leaders and re- INTELLECT newable energy experts to discuss the challenges of providing safe, secure and sustainable energy. This year s event included a host of additional features held alongside the summit and exhibition, including the Young Future Energy Leaders programme, round table discussions, technology showcases and The Project Village. Speakers and exhibitors have hailed WFES 2011 a success, commending Abu Dhabi s commitment to furthering renewable energy solutions, facilitating debate and innovation, and gave their outlooks for the industry. Sectors most represented include solar, wind, environment, green building and carbon capture, while national pavilions were hosted by countries including Canada, Denmark, Germany, Hong Kong, India, Italy, Japan, Luxemburg, Portugal, China, France, Norway, Singapore, Spain, Sweden, Switzerland, USA and the UK. Ansaldo Sistemi Industriali and Answer Drives were present at this show with an own stand, a great opportunity to take a leadership position in the future energy market. Vertice mondiale sull energia del futuro 2011 L urgente necessità globale di trovare soluzioni energetiche sicure e sostenibili è una sfida che richiede una risposta globale. Il vertice mondiale sull energia del futuro, che si tiene ogni anno ad Abu Dhabi, fornisce una piattaforma fondamentale per affrontare questa sfida e le esigenze del settore pubblico e privato, nell ambito delle energie rinnovabili. Partendo dal presupposto che solo un approccio interdisciplinare a questa enorme sfida produrrà risultati tangibili, il vertice ha cercato di sviluppare, attraverso un approccio coordinato, le differenti tematiche concernenti questioni di di politica pubblica, ricerca, sviluppo e affari. Il vertice mondiale sull energia del futuro 2011 (WFES) si è tenuto presso il centro fieristico nazionale di Abu Dhabi (ADNEC) dal 17 al 20 Gennaio Il quarto WFES si è concluso ad Abu Dhabi dopo quattro giorni di intenso dibattito, che ha coinvolto importanti personalità ed esperti internazionali, e la realizzazione di due eventi fieristici che hanno messo in evidenza le più recenti innovazioni tecnologiche nell ambito delle energie rinnovabili e della salvaguardia dell ambiente. Il vertice di quest anno, nel corso dei quattro giorni di attività, ha raggiunto livelli di presenze da record, con oltre partecipanti provenienti da 137 paesi. Hanno inoltre preso parte alle attività del vertice, 35 delegazioni ufficiali, guidate da ministri, reali e capi di stato, nonché 201 oratori di alto livello che hanno parlato di fronte a oltre 3000 delegati accreditati e a 728 fonti di informazione provenienti da 36 paesi. L evento di quest anno ha inoltre ospitato, nell ambito del vertice e della fiera, ulteriori iniziative quali tavole rotonde, seminari su nuove proposte tecnologiche e l inaugurazione del Project Village, che ha ottenuto ampio successo grazie alla possibilità offerta di intrecciare inaspettate relazioni commerciali. Negli ultimi quattro anni il WFES si è realizzato nella capitale degli Emirati Arabi Uniti e ha riunito alcuni dei maggiori fautori di piani politici ed economici, nonché esimie personalità ed esperti sulle energie rinnovabili, al fine di promuovere nuove sfide per fornire energia sicura, protetta e sostenibile. L evento di quest anno ha inoltre ospitato, nell ambito del vertice e della fiera, ulteriori iniziative quali il programma Young Future Energy Leaders, tavole rotonde, vetrine tecnologiche e il Project Village. Il WFES 2011 è stato un successo per oratori ed espositori che hanno fornito le loro prospettive alle industrie e hanno lodato Abu Dhabi per l impegno dimostrato sia nel promuovere soluzioni per le energie rinnovabili sia nel facilitare gli argomenti di dibattito e di innovazione. I settori maggiormente rappresentati sono stati quello solare, eolico, ambientale, edile a basso impatto ambientale e quello riguardante la cattura del carbonio. I padiglioni nazionali hanno ospitato molti paesi tra cui: Canada, Danimarca, Germania, Hong Kong, India, Italia, Giappone, Lussemburgo, Portogallo, Cina, Francia, Norvegia, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, USA e Regno Unito. Ansaldo Sistemi Industriali e Answer Drives erano presenti alla fiera con un loro stand. Questa si è rivelata una grande opportunità al fine di accrescere la propria presenza nel futuro mercato energetico

16 28 Stefano Bartolini NATIVE VIEWS: A TRIP BACK TO MEDIAEVAL TIMES Grazzano Visconti is a mediaeval style village situated in the Comune of Vigolzone, in the province of Piacenza. It lies about 15 kilometres from Piacenza and the entire village of around 210,000m2 is owned by the Viscount of Modrone. There are about 180 inhabitants. The main feature of the village is that early last century it was entirely rebuilt around the castle which dates from the 14th century, but which now lies in ruins. Indeed, Gian Galeazzo Visconti laid the foundation stone of the Cathedral of Milan in 1386 and authorized the construction work of another, less famous but nonetheless very interesting building, Grazzano Castle, for the wedding of his sister Beatrice and John Anguissola. Restoration has now transformed an area formerly made up of old farms and uncultivated land into a faithful reproduction of a mediaeval village, down to the smallest detail. On the walls of the houses there are paintings, carvings, coats of arms and the village also features traditional arts and crafts workers producing highly artistic wrought iron work and furniture made in the mediaeval style. In 1986 the mediaeval village of Grazzano Visconti was granted the right to call itself a "città d'arte" or arts and crafts city of Piacenza. This was because it retained such centuries-old skills as woodworking, ironworking and ceramics. The village is small and primarily consists of assorted shops selling swords, shields, helmets, resin statues, perfume, minerals, etc. For some years now it has been possible to visit the courtyard of the castle accompanied by a guide for a fee, but the rest of the village can be visited free of charge. There are four entrance gates to the village. Visitors park their cars just outside the walls and from there find themselves immersed in a realistic mediaeval village, rebuilt to perfection during the last century and still beautifully maintained. Nothing is missing: from the All'Armeria Chapel and the grand mansion house to the homes of the ordinary people, everything is in perfect mediaeval style. INTELLECT It is difficult to avoid buying completely unusual objects: there are replicas of mediaeval weapons of many kinds, household items in traditionally fashioned wrought iron, candlesticks, chandeliers, bows and arrows to suit all budgets, ceramic plates and more. For fans of such things, there is also a small card and stationery shop with a wide selection of parchment, beautiful traditionally bound books and magical texts The town also holds themed exhibitions and historical military re-enactments. In the re-enactment I saw, a soldier who lost a duel was put in the stocks and the audience was called upon to decide the fate of the poor unfortunate with a simple thumbs-up or thumbs-down gesture. To conclude, a visit to Grazzano Visconti is definitely to be recommended, a great place for a day out in one of the most beautiful areas of Piacenza and set in vineyards that produce a particular grape. The wine area is known as the Colli Piacentini and it forms a relatively homogeneous wine-making area which has resulted in DOC (Denomination of Controlled Origin) wines. These are known as the DOC of the Colli Piacentini. A visit to the village is hugely enjoyable, as is the opportunity to purchase truly special handcrafted objects. There are plenty of choices for a good bite to eat and drink in the area and opportunities to try the famous local neck of pork and bacon (coppa and pancetta) with fried gnocchi and a good glass of Gutturnio or Bonarda. I Colli Piacentini formano una zona vitivinicola relativamente omogenea che ha creato una serie di vini a Denominazione di Origine Controllata, conosciuta come la DOC dei Colli Piacentini. Molto piacevole la visita del borgo, molto interessante la possibilità di fare acquisti d'articoli d'artigianato veramente pregevoli e numerose le possibilità per una sosta enogastronomica nei dintorni, per degustare la famosa coppa e pancetta piacentina, da abbinarsi con gnocco fritto e un buon bicchiere di Gutturnio o Bonarda. UN VIAGGIO NEL MEDIOEVO Grazzano Visconti è un borgo in stile medievale, situato nel territorio del Comune di Vigolzone, in provincia di Piacenza, da cui dista circa 15 chilometri. L'intera superficie del borgo (circa mq) è di proprietà dei Visconte di Modrone e ospita circa 180 abitanti. La caratteristica principale del borgo è quella di essere stato interamente ricostruito all'inizio del secolo scorso attorno al castello del 1300, ormai in rovina. Nel 1386, infatti, Gian Galeazzo Visconti pose la prima pietra del Duomo di Milano e autorizzò la costruzione di un'altra opera, meno celebre ma di grande interesse: il Castello di Grazzano in occasione del matrimonio della sorella Beatrice con Giovanni Anguissola. Il restauro ha trasformato un'area dominata da vecchie aziende agricole e da terreni incolti in una riproduzione fedele di un villaggio medievale, curato nei minimi particolari: sui muri delle case ci sono affreschi, intarsi, stemmi nobiliari e caratterizzato dalla presenza di arti e mestieri antichi e a forte vocazione artistica: il lavoro del ferro battuto e la produzione di mobili in stile medievale. Il borgo medievale di Grazzano Visconti è una «città d'arte» del piacentino: dal 1986, si fregia di tale titolo proprio perché al suo interno si continuano, dopo secoli, la lavorazione del legno, del ferro e della ceramica. Il paese è piccolo ed è caratterizzato principalmente da botteghe di ogni sorta: spade, scudi, elmi, statue in resina, profumi, minerali ecc... Da qualche anno si può visitare a pagamento il cortile del castello accompagnati da una guida esperta, il resto del borgo invece è visitabile gratuitamente. Le porte di ingresso al borgo sono quattro: parcheggiate l'auto appena fuori le mura e tuffatevi in un perfetto paese medievale, ricostruito alla perfezione nello scorso secolo e ancora oggi splendidamente tenuto. Non manca veramente nulla: dalla Cappella all'armeria, dal Palazzo signorile alla dimore per il popolo... tutto in perfetto stile medievale. È difficile sottrarsi poi dal fare qui acquisti assolutamente insoliti: si trovano riproduzioni di armi medievali di qualunque genere, articoli per la casa in ferro battuto artigianali, candelabri, lampadari di antica fattura, archi e frecce per tutte le tasche, piatti e ceramiche, boccali e quant'altro. Per gli appassionati c'è anche una piccola cartoleria con carta pergamena di tutti i tipi, libri rilegati come antiche e magiche scritture... Il borgo ospita anche mostre a tema, e rievocazioni storiche in costume come ad esempio combattimenti tra soldati. Nella rappresentazione a cui ho assistito il soldato battuto in duello veniva messo alla gogna e il pubblico presente era chiamato a decidere le sorti del malcapitato con un semplice gesto del dito puntato verso l alto o verso il basso. In conclusione, una visita a Grazzano Visconti è senza dubbio da consigliare, una meta ideale per una giornata all'aperto in una delle più belle zone del piacentino fra colline di vigneti che producono una discreta uva. 29

17 BRAIN Keep training with... GIOCHI PER LA MENTE CHALLENGE 1. Eduardo, the great-grandfather of Anna, is a very advanced age but he is not yet centenarian. All we can say is that, last year, his age was a multiple of 8 and that next year it will be a multiple of 7. How old is grandfather Eduardo? 2. Settimo and Romano run the 100 mt with a constant speed. When Settimo crosses the finish line, Romano run only 95mt. So the first, Settimo, wins with a 5 mt advantage. In a second race, Settimo (who wants to make the race more "balanced") is voluntarily penalized by starting 5 mt behind the starting line. Sudoku (A) Eduardo, il bisnonno di Anna, non è ancora centenario ma ha un età molto avanzata. Tutto ciò che possiamo dirvi è che, l anno scorso, la sua età era un multiplo di 8 e che l anno prossimo sarà un multipo di 7. Qual è l età di nonno Eduardo? 2. Settimo e Romano corrono i 100 m, supponiamo a velocità costante. Quando Settimo oltrepassa il traguardo, Romano ha percorso solo 95m. Il primo vince dunque con 5 m di vantaggio. In una seconda gara, Settimo (che desidera rendere la corsa più equilibrata ) si penalizza volontariamente, partendo 5 m dietro la linea di partenza. Si suppone che i due atleti corrano alla medesima velocità tenuta durante la prima prova. Chi vincerà la seconda gara? Assuming that the two athletes run with the same speed of the first race, who will win the second race? 3. Fortunato has four children: a daughter, the eldest, and triplets. The eldest daughter, who collects dolls, receives 14 dolls at each birthday, from her first birthday. Regarding the triplets, they receive 4 teddy bears each, on their birthday. Fortunato realizes that, by adding the square of his age with the square of the age of his children and adding 1, he obtains 1998, and adding to the square of his age, the number of dolls and bears in his children possession and adding 1, he gets the product of his wife s age, who is 29 years old, and the age of his mother, who is 71. How old is Fortunato? Sudoku (B) Fortunato ha quattro figli: una bambina, la maggior, e tre gemelli. La figlia maggiore, che colleziona bambole, riceve 14 bambole a ogni compleanno, a partire dal suo primo compleanno. Quanto ai gemelli, si devono accontentare di 4 orsacchiotti di peluche a testa, sempre per ogni loro compleanno. Fortunato si rende conto che, sommando il quadrato della sua età con i quadrati delle età dei suoi figli e aggiungendo 1, ottiene E ancora: sommando al quadrato della sua età il numero di bambole e di orsacchiotti dei suoi figli e aggiungendo di nuovo 1, ottiene il prodotto dell età di sua moglie, che ha 29 anni, per l età di sua madre, che ha 71. Quanti anni ha Fortunato? INTELLECT 30 31

18 Keep training with... RISPOSTE ANSWERS 1. Make a list with multiples of 8 and 7 (less than 100). We have to find a multiple of 7 that exceeds by two units a multiple of 8. This situation occurs twice: 42 and 40 and 98 and 96. Discard the first solution: 41 can not be considered an advanced age. Grandfather Eduardo is 97 years. 2. When Romano runs 95mt, Settimo runs 100mt. They run the same time with a 5 mt difference. Therefore Settimo is faster than the Romano, he'll finish first. Sudoku (A) - Solution Scriviamo l elenco dei multipli di 8 e 7 (inferiore a 100). Si tratta di trovare un multplo di 7 che supera di due unità un multiplo di 8. Questa situazione si presenta due volte: con 42 e 40 e con 98 e 96, La prima soluzione è da scartare: 41 non può essere considerata un età avanzata. Nonno Eduardo ha dunque 97 anni. 2. Quando Romano ha percorso 95m, Settimo ne ha perorsi 100. Sono alla pari e mancano ancora 5 m! Ma, poiché Settimo è più veloce di Romano, sarà lui ad arrivare primo al traguardo. 3. Se indichiamo con x l età di Fortunato, con y quella di sua figlia maggiore e con z quella dei tre gemelli, otteniamo: x2 + y2 + 3z2 + 1 = 1998 e x2 + 14y + 12z + 1 = 29 x Considering x = Fortunato s age, y = his eldest daughter age, Z = his triplets age we get: x2 + y2 + 3z2 + 1 = 1998 and x2 + 14y + 12z + 1 = 29 x 71. By difference, the equation (y-7)2 + 3(z-2)2 = 0 means that y = 7, z = 2. Substituting these values in the first equation, we get x = 44. Fortunato is 44 years old. Sudoku (B) - Solution Da qui, per differenza, segue la relazione: (y-7)2 + 3(z-2)2 = 0 che implica y = 7, z = 2. Sostituendo nella prima equazione, otteniamo x = 44. Fortunato ha 44 anni. INTELLECT 32 33

19 In Brief Upcoming events SOLAREXPO Date: 4-6 May 2011 Venue: Verona, Italy Event Profile: Solarexpo, the international exhibition and conference on renewable energy and distributed generation, is Italy's leading trade fair dedicated to sustainable energy and the green economy. The event is a crucial component in the market development of the new technologies that will play a fundamental role in the context of the global effort to reduce greenhouse gases. Solarexpo is Italy s leading event dedicated to renewable energy sources. The upcoming edition is expected to attract 1,350 exhibitors (40% from outside Italy), covering 11 exhibition halls, and 70,000 visitors. The 2010 edition saw 1,268 direct exhibitors and brands represented, 485 foreign exhibitors and brands represented (38% of total), 43 foreign countries represented, 105,000 square meters of total exhibition area, 10 exhibition halls, 69,500 certified professional visitors and 230 registered journalists. TUBE Date: May 2011 Venue: Moscow, Russia Event Profile: A comprehensive overview of innovations for the metal pipe and metalworking industries will be on display at Tube Russia, which have become firmly established as the leading events in the industry since they first took place in It comes as no surprise that well known international companies want to have a stronger presence here where the innovations that the companies need for recovery are shown. Prossimi eventi SOLAREXPO Data: 4-6 Maggio 2011 Dove: Verona, Italy Profilo: Solarexpo, mostra e convegno internazionale sulle energie rinnovabili e sulla generazione distribuita, è in Italia la più importante fiera commerciale dedicata alla sostenibilità energetica e all economia a basso impatto ambientale (green economy). La fiera si propone come evento fondamentale nello sviluppo del mercato delle nuove tecnologie, che acquisiranno un ruolo fondamentale nel difficile obiettivo di riduzione globale dei gas serra. Solarexpo è in Italia il più importante evento dedicato alle fonti energetiche rinnovabili. La prossima edizione prevede l arrivo di espositori (40% dei quali non provenienti dall Italia), 11 aree dedicate all esposizione e visitatori. L edizione 2010 ha accolto espositori italiani in rappresentanza di altrettanti marchi, 485 espositori stranieri in rappresentanza di altrettanti marchi (corrispondenti al 38% del totale), 43 paesi stranieri, metri quadri di area espositiva complessiva, 10 saloni espositivi, visitatori professionisti del settore e 230 giornalisti accreditati. TUBE Data: Maggio 2011 Dove: Mosca, Russia Profilo: Un ampia panoramica delle innovazioni nell industria delle tubazioni metalliche e della lavorazione dei metalli sarà in visione al Tube Russia, uno dei più importanti eventi nel settore industriale, che si è imposto, come fondamentale, fino dalla prima edizione del Le maggiori aziende internazionali pretendono la propria presenza a questo evento, durante il quale sono mostrate tutte le innovazioni necessarie allo sviluppo competitivo. In Brief OGA - OIL & GAS ASIA Date: 1-3 June 2011 Venue: Malaysia Event Profile: OGA, Asia's biggest oil and gas event, will return for another record breaking edition from 1-3 June OGA 2011 will provide an unrivalled opportunity for the global oil and gas community to converge in Kuala Lumpur for 3 days to exchange ideas, network and discuss business opportunities. With the 2009 event attracting 1,337 exhibitors from 49 countries and 21, 787 visitors from 57 countries, OGA represents the most international platform in the region for companies looking to do business in this dynamic industry sector. A great opportunity to meet up with renowned companies in the oil & gas industry under one roof! POWER-GEN EUROPE Date: 7-9 June 2011 Venue: Milan, Italy Event Profile: POWER-GEN Europe is recognized as the must attend event for the international power industry. As Europe s largest electricity industry event, POWER- GEN Europe offers unrivalled networking opportunities with a dedicated and diverse trade show floor and a multi-track conference. Both conference and exhibition floor attract the industry s leading professionals and key decision makers, whose innovation and expertise are helping to shape the future of electric power production and usage. The 2011 event in Milan takes Addressing the Hot Button Issues as its theme and will focus on: Current policy debates and business solutions New technologies and systems Networking among peers and vendors Learning from the experiences of experts in the field OGA - OIL&GAS ASIA Data: 4-7 Ottobre 2010 Dove: Malesia Profilo: OGA, il più importante evento asiatico nel settore Oil&Gas, ritornerà dall 1 al 3 Giugno 2011 con un altra straordinaria edizione. OGA 2011 fornirà un opportunità imperdibile per chi lavora nel settore Oil&Gas. Ci si potrà infatti ritrovare a Kuala Lumpur per 3 giorni, durante i quali sarà possibile scambiarsi idee, intrecciare relazioni economiche e discutere possibilità di sviluppo commerciale. A seguito dei risultati dell evento 2009, che ha ospitato espositori da 49 paesi e visitatori da 57 paesi, OGA rappresenta di fatto la piattaforma internazionale di maggior richiamo in area asiatica per tutte le aziende che cercano di intraprendere affari commerciali in questo dinamico settore industriale. Una grande opportunità per le più importanti aziende del settore Oil&Gas di incontrarsi sotto lo stesso tetto! POWER-GEN EUROPA Data: 7-9 Giugno 2011 Dove: Milano, Italy Profilo: POWER-GEN Europa è considerato l evento a cui le industrie internazionali, impegnate nella produzione di energia, non possono mancare. POWER-GEN Europa è l evento che maggiormente rappresenta le esigenze delle industrie impegnate nella produzione di energia elettrica e, pertanto, offre opportunità uniche di intrecciare rapporti commerciali attraverso aree espositive dedicate a vari aspetti del settore e conferenze multitematiche. I migliori professionisti e i dirigenti di questo settore, le cui capacità di rinnovamento e competenza tecnica sono indispensabili per impostare il futuro della produzione e dell utilizzo dell energia elettrica, sono presenze fisse alle conferenze e ospiti graditi della piattaforma espositiva. L evento 2011 a Milano avrà come tema Addressing the Hot Button Issues e in particolare si propone di affrontare: Dibattiti sulle attuali politiche e soluzioni commerciali Nuove tecnologie e sistemi Relazioni tra consulenti e fornitori Apprendimento attraverso le esperienze di esperti del settore EVENTS 34 35

20 In Brief Carreras against leukemia José Carreras performed last February 13 at the Theatre of the Court of Genoa against leukemia. A concert for charity sponsored by the José Carreras for Genoa against leukemia association. The revenue from the show will in part be donated to the research projects at Gaslini Institute. The concert repertoire included Puccini, Leoncavallo, Gardel, Ribas. Ansaldo Sistemi Industriali, one of the promoters of this initiative, was one of the main sponsor of the event. Carreras contro la leucemia Josè Carreras si è esibito lo scorso 13 Febbraio al Teatro della Corte di Genova a favore della lotta contro la leucemia. Un concerto a scopo benefico promosso dal Comitato Josè Carreras per Genova e contro la leucemia i cui proventi saranno in parte devoluti a progetti di ricerca dell'istituto Gaslini. Il repertorio del concerto includeva Puccini, Leoncavallo, Gardel, Ribas. Ansaldo Sistemi Industriali, tra i promotori di questa iniziativa, era uno degli sponsor principali dell evento.

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica Advanced solutions for: UTILITY DISTRIBUTION TERTIARY RENEWABLE ENERGY INDUSTRY Soluzioni avanzate per: DISTRIBUZIONE ELETTRICA TERZIARIO ENERGIE RINNOVABILI INDUSTRIA The company T.M. born in year 2001,

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms Campo di selezione - 50 Hz Selection chart - 50 Hz 2950 rpm 1475 rpm Campo

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT ONE

ITALTRONIC SUPPORT ONE SUPPORT ONE 273 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 6071 Materiale PA autoestinguente PVC autoestinguente Supporti modulari per schede elettroniche agganciabili su guide DIN (EN 6071) Materiale: Poliammide

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY TODAY MORE PRESENT IN GERMANY Traditionally strong in offering high technology and reliability products, Duplomatic is a player with the right characteristics to achieve success in highly competitive markets,

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

BATTERIE ENERGA AL LITIO

BATTERIE ENERGA AL LITIO BATTERIE ENERGA AL LITIO Batterie avviamento ultraleggere - Extra-light starter batteries Le batterie con tecnologia al Litio di ENERGA sono circa 5 volte più leggere delle tradizionali al piombo. Ciò

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro Caratteristiche costruttive A singolo ordine di alette fisse inclinate 45 a disegno aerodinamico con passo 20 mm e cornice perimetrale di 25 mm. Materiali e Finiture Standard: alluminio anodizzato naturale

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Festo Mobile Process Automation

Festo Mobile Process Automation Festo Mobile Process Automation Caratteristiche dei prodotti Valvole di processo per controllo dei fluidi ad azionamento elettrico Valvole di processo per controllo dei fluidi ad azionamento pneumatico

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

La soluzione completa per l irrigazione The real, complete solution for irrigation

La soluzione completa per l irrigazione The real, complete solution for irrigation La soluzione completa per l irrigazione The real, complete solution for irrigation difendi il made in Italy, scegli un azienda italiana La soluzione completa per l irrigazione Irritec realizza prodotti

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCO PROF SE 2 SeccoProf, SeccoProf EL, SeccoUltra, SeccoMust Tolgono l umidità dappertutto Removing humidity everywhere Un intera gamma professionale

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

INSTRUCTION MANUAL Air-Lock (AL)

INSTRUCTION MANUAL Air-Lock (AL) DESCRIZIONE Il dispositivo pressostatico viene applicato su attuatori pneumatici quando è richiesto l isolamento dell attuatore dai dispositivi di comando (posizionatore o distributori elettropneumatici),

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

application note Chiller di processo Process chillers

application note Chiller di processo Process chillers Chiller di processo Process chillers ... 3... 7 L APPLICAZIONE Nei chiller di processo, le caratteristiche fondamentali del Chiller sono: - risposta immediata al cambiamento delle richieste del carico

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

AUTOMATION AND PROCESS CONTROL

AUTOMATION AND PROCESS CONTROL AUTOMATION AND PROCESS CONTROL THE CONTROL TECHNOLOGY GROUP FAST GROUP Dal 1982, anno di fondazione, FAST rappresenta nel panorama internazionale un punto di riferimento costante per forniture di sistemi

Dettagli

BOLLETTINO TECNICO TECHNICAL BULLETIN BT 010 MODULAZIONE DI FREQUENZA CON INVERTER FREQUENCY VARIATION WITH INVERTER

BOLLETTINO TECNICO TECHNICAL BULLETIN BT 010 MODULAZIONE DI FREQUENZA CON INVERTER FREQUENCY VARIATION WITH INVERTER BOLLETTINO TECNICO TECHNICAL BULLETIN BT 010 MODULAZIONE DI FREQUENZA CON INVERTER FREQUENCY VARIATION WITH INVERTER Indice / Table of contents / Inhaltsverzeichnis Sommario / Summary Generalità / General

Dettagli

Finecorsa di prossimità con kit di montaggio Proximity limit switches with mounting kit

Finecorsa di prossimità con kit di montaggio Proximity limit switches with mounting kit Finecorsa di prossimità con di montaggio Proximity limit switches with mounting Interruttori di prossimità induttivi M12 collegamento a 2 fili NO Tensione di alimentazione: 24 240V ; 24 210V. orrente commutabile:

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

PlantStruxure: la piattaforma per l automazione di processo

PlantStruxure: la piattaforma per l automazione di processo PlantStruxure: la piattaforma per l automazione di processo Venerdì 16 Novembre 2012 Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - BG Massimo Daniele Marketing Manager Plant Solutions Schneider Electric

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli