SWISSLIFE. 4 anno // Numero 1 // CHF Primavera 2013 // Nuovo inizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SWISSLIFE. 4 anno // Numero 1 // CHF 6.50. Primavera 2013 // Nuovo inizio"

Transcript

1 SWISSLIFE 4 anno // Numero 1 // CHF 6.50 Primavera 2013 // Nuovo inizio

2 Il revival dei marchi svizzeri È stato per un pelo se i ragazzi non sono stati privati del piacere irresistibile del Tiki schiumeggiante sulla lingua: la produzione di questa polverina frizzante stava, infatti, per essere soppressa. Poi la ditta argoviese Domaco con tanta passione si è data da fare per salvare il marchio. Così come hanno fatto Daniela e Werner Haderer con Wisa-Gloria. E Ursula Capaul, Thomas Weber nonché André Oldani con Alpa.

3 Editoriale // 3 Buongiorno Lo viviamo tutti gli anni: la primavera, ormai alle porte, stimola la voglia di vivere. E risveglia quel nostro impulso interiore che spinge a osare una nuova partenza, verso nuovi lidi, verso il cambiamento. In tutti noi c è il germoglio che ci induce a osare un nuovo inizio, ricchi delle esperienze del passato, con una nuova idea, un altro lavoro, magari in un altra parte del mondo. Sono molti coloro che si decidono a compiere il gran passo. Che abbiano raggiunto il fiero traguardo dei 100 anni come Klara Milt-Becker, che, dovendosi trasferire in una casa per anziani, si trovava ad affron tare una nuova partenza. O magari c era di mezzo un cambiamento d aria, come per la cantante Jaël della band svizzera Lunik. Nel caso degli esercenti Beat Walker e Marco Helbling del ristorante im Feld di Gurtnellen si trattava, invece, di decidere di portare avanti una tradizione di famiglia urana. Ad accomunare tutti i protagonisti di questa edizione agli imprenditori della nostra storia di copertina sono la voglia di fare, l impegno e la passione. Anche i marchi presentati sarebbero da tempo scomparsi, se qualcuno non li avesse trovati degni di attenzione e non li avesse fatti nascere a nuova vita. Tutti i protagonisti di questa edizione di SWISSLIFE hanno dato vita al proprio sogno: un nuovo inizio. Per farlo ci vogliono co raggio, fiducia e fede incrollabile nelle proprie capacità. Proprio quello che vi auguro per questa primavera. Ivo Furrer, CEO Swiss Life Svizzera, afferma: «Coraggio, fiducia e fede incrollabile nelle proprie capacità. Proprio ciò che vi auguro per questa primavera.» La prestigiosa associazione di categoria «Forum Corporate Publishing» ha conferito a SWISSLIFE un riconoscimento quale migliore pubblicazione in lingua tedesca per la clientela, nel settore dei servizi finanziari. SWISSLIFE Primavera 2013

4 06 Swiss Photo Selection: Una nuova casa Un nuovo inizio e non il capolinea: la fotografa Mara Truog ha fatto visita agli uomini e alle donne che risiedono presso le case di riposo della città di Zurigo. E ha incontrato persone con una grande gioia di vivere. Questi ritratti sensibili raccontano le loro storie. 16 Due facce della stessa medaglia: Dono per la vita 20 Storia di copertina: Il ritorno delle leggende E all improvviso erano (quasi) scomparsi: grandi marchi svizzeri quali Tiki, Wisa-Gloria e Alpa erano minacciati dal fallimento, se non fosse stato per donne e uomini visionari e intraprendenti, che hanno rischiato un nuovo inizio. Ma il successo non viene da sé. Buone prospettive Scrivono libri, studiano l universo, navigano in Internet e considerano ogni giorno come un regalo: le persone che risiedono nelle case di riposo non sono solo dei ferri vecchi molti sono contenti di questo nuovo inizio. 28 Mix di numeri: Bocciati - le quote di insuccessi agli esami di guida, dall Argovia fino a Zugo 31 Sì, lo voglio: Il futuro comincia qui. Responsabile del progetto: Swiss Life Public Relations, Martin Läderach Commissione redazionale: Ivo Furrer, René Aebischer, Thomas Bahc, Monika Behr, Thomas Langenegger, Christian Pfister, Hans-Jakob Stahel, Paul Weibel Responsabile della redazione UPDATE: Dajan Roman Indirizzo della redazione: Rivista SWISSLIFE, Public Relations, General-Guisan-Quai 40, 8022 Zurigo, Coordinamento del progetto: Mediaform Christoph Grenacher, Ittenthal/ Zurigo Ideazione e progettazione: Festland Werbeagentur, San Gallo/Zurigo Traduzione: Swiss Life Language Services Stampa e spedizione: Heer Druck AG, Sulgen; stampato su carta FSC Inserzioni: Mediaform Christoph Grenacher, Hauptstrasse 3, 5083 Ittenthal, Cambiamenti d indirizzo/ordinazioni: Rivista SWISSLIFE, General-Guisan-Quai 40, 8022 Zurigo, Tiratura: Pubblicazione: 3 volte l anno (primavera, estate, autunno) Avviso legale: le informazioni relative a servizi e prodotti contenute nella presente pubblicazione non costituiscono un offerta in termini giuridici. Non viene tenuta alcuna corrispondenza in merito a concorsi. È escluso il ricorso alle vie legali. ISSN Nuovo avvio per marchi storici Un nome noto non è sufficiente. Con un idea, un po di fortuna e molto impegno può nascere qualcosa di grandioso: nel caso di Alpa of Switzerland si tratta di fotocamere a sistema esclusive.

5 Sommario // 5 46 A Swiss Life: Claudio Castagnoli «Voi americani ignoranti!», grida Claudio Castagnoli alias Antonio Cesaro sera dopo sera al pubblico. Lui lo può fare. Dopo ben 900 combattimenti in 12 anni, il «Bad Guy», ragazzo cattivo, ha raggiunto l olimpo del wrestling. È diventato «United States Champion». 55 I piaceri della tavola: «ryys und boor» ossia riso ai porri di Uri 57 Beni Frenkel: Sull artigiano nell uomo Chi è il cattivo ragazzo? Il wrestling non è altro che spettacolo. I combattimenti sono concordati, i vincitori sono decisi in anticipo. E qualcuno deve rappresentare l uomo nero: lui ad esempio, lo svizzero Claudio Castagnoli. 58 Concorso: Vincete una bicicletta Villiger da donna o da uomo a seconda del caso 60 Fuoriprogramma: Jaël Malli sulla canzone «What is next» Il trionfo dell assicurazione completa Anche Oliver Hohl di Weber AG a Coira colloca la sicurezza della previdenza professionale al primo posto. Swiss Life gli offre soluzioni su misura, in modo che può concentrarsi sulla guida della sua impresa. Allegato: UPDATE Leggete cosa hanno in comune la previdenza a favore del personale e il reclutamento, come Swiss Life apre un accesso supplementare ai clienti e in che modo un impresa dal nome temerario Halsundbeinbruch Film gestisce la sicurezza. SWISSLIFE Primavera 2013

6 Una nuova casa Quando con la vecchiaia gli acciacchi aumentano, molte persone si trovano di fronte a un nuovo inizio: il trasloco nella casa di riposo. La fotografa Mara Truog ha visitato alcune case di riposo della città di Zurigo. E ha incontrato persone con il morale alto. Apprezzano ogni giorno, affermano. SWISSLIFE presenta in «Swiss Photo Selection» lavori di fotografi svizzeri, inviati allo «Swiss Photo Award ewz.selection», il premio più importante in Svizzera per la fotografia.

7 Swiss Photo Selection // 7 Alfred Ilk (82 anni) abita dal 2009 nella casa di riposo Rebwies a Zollikon. Nativo dell Austria, il signor Ilk ha lavorato per 55 anni come parrucchiere e oggi il suo hobby è studiare i segreti dell universo: «Mi affascina ciò che succede al di fuori del nostro pianeta.» SWISSLIFE Primavera 2013

8 Konrad Akert (93 anni) vive dal 2000 nella casa di riposo Klus Park. Per mantenere in forma il cervello il neurologo si mette davanti al computer ogni giorno e studia la vita del pioniere industriale Alfred Escher: «Per certi versi sono uno storico.»

9 Swiss Photo Selection // 9 Lina Schnidrig (83 anni) si sente come a casa propria nella casa di riposo Wolfswinkel. Ha scoperto Internet e ne è entusiasta: «Oggi ho ricevuto un da uno dei miei pronipoti. L ho stampata subito.» SWISSLIFE Primavera 2013

10 Rosa Keller (89 anni) si è trasferita nell aprile 2004 nella casa di riposo Wildbach. È il periodo più bello della sua vita, afferma l ex domestica. «Fare bricolage, cantare e fare ginnastica insieme: prima non ho mai fatto tutto questo.»

11 Swiss Photo Selection // 11 Heidi Leupi (81 anni) si è trasferita nell agosto 2004 nella casa di riposo Klus Park. La signora Leupi, un dottorato in storia, lavora attualmente a uno studio scientifico e ama i giochi di pazienza: «Al gioco del puzzle posso lasciare libero sfogo ai miei pensieri.» SWISSLIFE Primavera 2013

12 Bruno Schuler (72 anni) è uno degli abitanti più giovani e vive nella casa di riposo Mittelleimbach da luglio L ex postino è felice di non annoiarsi più: «Qui non sono più solo e questa è la cosa più bella.»

13 Swiss Photo Selection // 13 Klara Milt-Becker (100 anni) abita da maggio 2008 nella casa di riposo Bullinger. La pensionata si allena regolarmente, impara l inglese e considera ogni giorno un dono. Afferma: «Non vedo l ora che arrivi la primavera.» SWISSLIFE Primavera 2013

14 Elisa Stauffer (90 anni) vive da luglio 2007 nella casa di riposo Laubegg. L ex commessa del settore alimentari si rilassa con musica classica e ascolta la radio tutto il giorno: «Un concerto per pianoforte di Beethoven è per me come un massaggio al cervello.»

15 Swiss Photo Selection // 15 Mara Truog: «Mi interessano le persone, i loro sentimenti e i loro stati d animo.» Mara Truog, nata a Berna nel 1977 e cresciuta a Zurigo, dopo la maturità ha seguito una formazione in fotografia a Londra e a Zurigo, dove nel 2002 si è diplomata in fotografia presso la Scuola superiore delle arti di Zurigo. Dal 2002 lavora come fotografa freelance per la stampa e aziende nazionali e internazionali. Mara Truog è specializzata in ritratti e reportage. Vive e lavora a Zurigo. Per Mara Truog la fotografia è al contempo un occasione e un pretesto per immergersi nei mondi di altre persone e ritrarle nelle loro realtà. Le foto colpiscono perché rendono visibili speranze, paure e sogni. E perché la fotografa riesce a riprodurre le persone ritratte in maniera naturale, autentica e rilassata. I ritratti scattati nelle case di riposo della città di Zurigo mostrano persone anziane che sono ancora piene di fiducia e gioia di vivere. Le foto sono tratte dal libro «Mein Leben ist mit vielen Geschichten verbunden», pubblicato dalla casa editrice Neue Zürcher Zeitung. Contrasto impressionante: in Vietnam Mara Truog ha scattato fotografie in un orfanotrofio, a Zurigo a persone anziane. Entrambi i reportage svelano aspetti importanti del suo lavoro: da una parte, il confronto con l interlocutore che è una forma di incontro e, dall altra, la vulnerabilità delle persone, non importa se vecchie o giovani. SWISSLIFE Primavera 2013

16 Testo: Florian Caprez, foto: Severin Nowacki Dono per la vita Prof. dr. med. Barbara E. Wildhaber, direttrice del reparto di chirurgia pediatrica, ospedale pediatrico di Ginevra «La piccola Lara aveva nove mesi quando abbiamo effettuato il trapianto. Prima del trapianto si era tentato invano di ripristinare, mediante un operazione, il flusso della bile. Sapevamo di dover sostituire il fegato, altrimenti Lara sarebbe morta. Quindi, abbiamo atteso un organo donatore; in Svizzera l attesa può durare fino a dodici mesi. A volte, attendiamo anche invano; muoiono tuttora bambini, perché manca l organo donatore. Prima dell operazione, nel corso di lunghi colloqui tengo a trasmettere ai parenti il mio atteggiamento positivo; nel contempo devo trattare anche l argomento della morte. Ciò non è facile. Tuttavia, credo sempre fermamente che tutto volgerà al meglio. I bimbi come Lara prima dell operazione presentano un colorito di un giallo intenso: occhi gialli, lacrime gialle, muco giallo. Inoltre hanno un pancino gonfio e braccine esili. Poi ricevono un fegato sano e, tre mesi dopo, hanno un aspetto completamente sano. Sono eventi come questo che, giorno dopo giorno, ti danno la forza di continuare in questo mestiere con e nonostante le emozioni che esso comporta. Emozioni che diventano quasi insopportabili quando, ad esempio, riceviamo organi di giovani donatori, soprattutto bambini. Ci si rende conto che ci sono genitori che stanno vivendo il periodo più buio della loro vita. Ma poi considero la situazione sotto il nostro punto di vista, sapendo che grazie a questo organo donatore potrò salvare la vita a un altro bambino.»

17 Due facce della medaglia // 17 «Certo, la signora Wildhaber ci ha parlato anche dei rischi legati al trapianto. Tuttavia, quando è arrivata la telefonata che era disponibile l organo donatore, l unica cosa a cui siamo riusciti a pensare era che presto il periodo di sofferenze di Lara sarebbe finito. Sapevamo di affidare il destino ad altrui, di non poter più fare nulla, ma la signora Wildhaber ci ha sempre infuso coraggio, è rimasta ottimista e ci ha trattati in un modo del tutto naturale. Perciò non ci siamo resi veramente conto della gravità delle condizioni in cui versava Lara, di quanto la sua vita fosse sospesa a un filo. Tuttavia, quando il 6 gennaio 2010 il trapianto è riuscito, tutte le emozioni sono venute a galla: abbiamo realizzato che la nostra bambina era stata a un passo dalla morte, che sarebbe bastato il minimo errore durante l operazione. Ci ha fatto piacere che Lara abbia subito il trapianto insieme a un altro bambino che ha ricevuto l altra parte del fegato donatore. Per me sarebbe un problema sapere che il donatore era un lattante, così piccolo e leggero come Lara. Ora sappiamo che era una persona giovane, e nient altro. Nonostante la gioia e il sollievo di vedere che Lara sta di nuovo bene, ogni tanto ancora oggi mi capita di chiedermi perché questa persona sia dovuta morire. Permane un sentimento di empatia per i donatori e i loro famigliari, nonostante la felicità che proviamo.» Christine Bachmann, Schwendibach, mamma di Lara che fra poco compirà quattro anni (*21 marzo 2009)

18 Motion Control. Lorsque vous évoluez sur des chemins de montagne exigeants, un contrôle maximal est impératif, à chaque pas. Mammut a conçu une collection «Trail Running» précisément pour répondre à votre besoin. Dynamisme, respirabilité, légèreté, robustesse et sécurité : autant d atouts qui permettent à cette collection d offrir des performances optimales. Soyez-en convaincus!. Tout comme les athlètes présents lors de la journée de test sur la moraine du glacier Pers.

19 erdmannpeisker / Robert Bösch erdmannpeisker / Robert Bösch SWISSLIFE Primavera 2013

20

21 Storia di copertina // 21 Testo: Christoph Grenacher, foto: Darko Todorovic Come la fenice dalle ceneri Leggendari marchi svizzeri festeggiano attualmente un ritorno in scena, un revival con nuovi proprietari. Gli esempi di Tiki, Wisa-Gloria e Alpa mostrano che i grandi nomi e la nostalgia non sono garanzia di successo, ma nuove idee e concetti chiari sì. SWISSLIFE Primavera 2013

22 1907 Hynek Boleslav Allan inventa Tiki: polvere di soda con un po di zucchero e acido Guy Allan, il figlio dell inventore, fugge in Svizzera e dapprima fa produrre Tiki presso Landolt+Hauser a Näfels (GL) Allan costruisce a Mont-sur- Lausanne la fabbrica Tiki che rifornisce il mercato con i più antichi prodotti dolciari svizzeri. Per tre decenni Tiki lavora con successo in Svizzera Allan vende Tiki a un produttore di dolciumi italiano che continua a produrre a Mont-sur-Lausanne. Tutti i tentativi di vendere i pro - dotti Tiki all estero falliscono Tiki sparisce dalla maggior parte degli scaffali; il marchio praticamente non esiste più Gli italiani vendono Tiki. Un azien - da di marketing di Zurigo acquista i diritti, Demaco produce la pol - verina effervescente. Poco dopo l avvio della produzione, l azienda di marketing fallisce Invece di esigere le fatture non saldate dell azienda di marketing, Domaco acquisisce i diritti del marchio di Tiki Per festeggiare i 60 anni di Tiki in Svizzera Domaco adotta nuovamente il design originale di Tiki. Andarsene a tutti i costi! Via! A Königshof an der Elbe, nella futura Repubblica Ceca, i comunisti rafforzano gradualmente il controllo e nel 1948 prendono il potere. Guy Allan però è già in Svizzera. È un profugo. Non possiede niente. In patria era figlio di un imprenditore di successo. Allan ha guidato come meglio poteva dopo la fine della guerra la ditta del padre, che in passato aveva impiegato fino a 300 dipendenti. Producevano lievito in polvere, detersivi e qualche genere alimentare. Poi, arrivarono i rossi e Allan perse tutto. Il futuro sta in Svizzera. L unica cosa che porta con sé dalla patria è una ricetta annotata dal padre nel 1907: voleva capire cosa succedeva se alla polvere di soda utilizzata per i saponi aggiungeva un po di zucchero. Il risultato fu un prodotto che spumeggiava a più non posso. Chi ha assaggiato la polvere frizzante non la dimenticherà più: la classica pastiglia effervescente Tiki, 4,5 grammi di peso, grande millimetri, rimanda ai beati giorni dell infanzia, solletica un dolce formicolio e induce a chiederne ancora. Una maggiore quantità di zucchero, acidificante, acido citrico, idrogenocarbonato di sodio, maltodestrina, acido silicico, agenti distaccanti, dolcificanti e coloranti. In Svizzera agli inizi degli anni 60 Allan conosce Alfons Meier, che aveva appena rilevato da un medico di campagna e farmacista zurighese una piccola azienda e che vende pasticche contro le affezioni delle vie respiratorie. Meier produce anche caramelle alle erbe con miele, fa ricerca, inventa, prova e riprova e sviluppa una procedura per trasformare miscele di erbe essiccate in granulato. Così inventò i primi tè alle erbe solubili; il pioniere Meier li battezzò tè istantanei. Oggi l azienda, guidata da Silvia Huber, figlia di Meier, ha sede a Lengnau (AG), dove produce soprattutto per marchi propri di altre aziende di 35 Paesi (tra cui Migros, Rewe, Tesco, Nestlé, Hipp) e per il marchio proprio Vitalp (tè e caramelle), Dr Doolittle s (pasticche), Belart (gelatina di frutta), XLEnergy (pillole energizzanti) e per Tiki. Quando la direttrice racconta la storia di Tiki, gli occhi le brillano e più di una volta afferma che ci hanno messo l anima. Allan ha dapprima venduto Tiki a un produttore di dolciumi italiano. Meier non poteva competere con il prezzo richiesto. Ma gli italiani hanno svuotato l azienda, perdendo presto ogni interesse a Tiki e l hanno messa di nuovo in vendita nel Ancora una volta Meier era interessato all acquisto e ancora una volta non è riuscito nell intento. Tiki fu acquistata da un azienda di marketing zurighese, che era entusiasta del valore emotivo del marchio, ma che non capiva niente di dolciumi. C era bisogno di qualcuno che potesse produrre la polverina: era giunta l ora della Domaco di Meier. Tuttavia, Allan aveva affrontato enormi spese per proteggere la ricetta della polverina effervescente. C erano i bicchieri segnati in cui i dipendenti versavano gli ingredienti, tre bicchierini di zucchero, un quarto di bicchiere di aroma, ecc., ma niente indicazioni sulle quantità. Demaco, quindi, ha dovuto dapprima ricostruire la ricetta, impresa ostacolata dalle nuove leggi e ordinazioni che vietavano e limitavano l utilizzo di alcune sostanze. Alla fine, Demaco ha avviato la produzione. L azienda di marketing di Zurigo non aveva ancora la più pallida idea di come muoversi e ben presto non pagava più le fatture. «E noi», racconta Silvia Huber, «non riuscivamo a vendere tutte queste materie prime e l enorme quantità di materiale da imballaggio.» «Quindi», continua Huber, «per compensare il mancato pagamento delle fatture abbiamo preso il marchio.» Demaco ha cercato di adattare Tiki allo spirito del tempo, decorando gli imballaggi con figure manga giapponesi e ampliando l assortimento. Oggi Tiki è disponibile sia in forma di cubetti sia in scatola, come mini shot, in granuli e come destrosio. Nel 2007 Tiki è ritornato al passato con l adozione del design rétro. Un prodotto originale è un prodotto originale e rimane un prodotto originale. E un importante storia di successo, aggiunge Silvia Huber, con un effervescente crescita annua compresa tra il cinque e il dieci percento.

23 Storia di copertina // 23 Silvia Huber, gerente Tiki, si rallegra dell effervescente crescita della polverina. Era la valuta più dura nei luoghi di ricreazione, perché nessuno voleva dare volontariamente nemmeno la più piccola briciola. Nelle gite scolastiche il cubetto effervescente, fatto a pezzettini e sciolto in acqua nelle bottigliette di plastica, era d obbligo, e i più coraggiosi si facevano sciogliere la polverina direttamente sulla lingua. Tiki era già allora un cult e oggi è di nuovo un mito. Un effervescente pezzo di originale storia svizzera del gusto. Mitica polverina: Tiki in cubetti al gusto di lampone, limone e coca cola. SWISSLIFE Primavera 2013

24 La super coppia Daniela e Werner Haderer va a tutto gas con il marchio tradizionale Wisa-Gloria. Nell angolo orientale del paese, la coppia si occupa della protezione della specie svizzera: Daniela e Werner Haderer sono bambini ormai cresciuti con uno scrigno pieno di idee e l ottimismo contagioso per la fabbrica di giocattoli più antica del mondo: Wisa-Gloria. La bici rétro: il triciclo Wisa-Gloria Klassik.

25 Storia di copertina // L azienda Neeser & Rohr viene fondata a Lenzburg (AG). All inizio ha sei dipendenti e costruisce ogni anno 300 carrozzine e tricicli Neeser & Widmer si fonde con Sender & Co. di Sciaffusa, un altra azienda che produce carrozzine. Nascono così gli stabilimenti Wisa-Gloria di Widmer, Sandmeier & Co Wisa-Gloria diventa leader di mercato mondiale Wisa-Gloria non è rimasta al passo con i tempi perdendo l occasione di adeguarsi all era della plastica e così deve ridurre i propri dipendenti da 100 a 60. Il direttore d azienda, disperato, tenta di togliersi la vita Ristrutturazioni, riorganizzazioni e la vendita di reparti non redditizi non riescono a impedire l interruzione della produzione e il licenziamento di tutti i dipendenti. Ueli Bächtold acquista Wisa-Gloria e trasferisce la produzione in Europa orientale Werner Haderer acquista il marchio Wisa-Gloria da Sief van der Wee. Nel prezzo sono compresi un deposito merci, la documentazione aziendale, prospetti ma non i piani di costruzione per i giocattoli che non vengono più prodotti da anni Werner Haderer inizia ad Au la produzione Wisa-Gloria sulla base di piani di costruzione sviluppati in proprio. N on c è nulla che non abbia fatto: a 21 anni l esame di maestria e la fondazione di un impresa che costruisce qualsiasi cosa dalla piegatura, foratura, tornitura, fresatura e saldatura del metallo. È così che nascono complementi d arredo (LongLife), pareti insonorizzate e divisorie costruite in acciaio e riempite a pietra (Swiss Wall), il palco del festival di Bregenz oppure giocattoli, nel cui marchio registrato Haderer ha fuso insieme due delle sue più grandi passioni: sua moglie Daniela e il suo impegno per la solidità: «Danis Kindergartenqualität» è sinonimo di giocattoli robusti, indistruttibili, proprio come la fiducia ispirata da questa super coppia. Lui porta i pantaloni in casa, lei, con i suoi capelli rosso fuoco, è un icona perfetta della filosofia aziendale: dinamismo, voglia di avventura, passione, «lavoro duro» ma anche una sana porzione di stabilità, senza la quale il nostro marchio di giocattoli della tradizione svizzera Wisa-Gloria sarebbe già nel tritacarne della storia contemporanea. «Se sopra c è scritto Svizzera, allora la Svizzera deve esserci anche dentro», postula il quarantottenne. Il suo modo di pronunciare queste parole, nel dialetto del Vorarlberg, che non dimentica nonostante lavori e viva da più di 15 anni in Svizzera, la dice lunga: è vero che gli immigrati sono i migliori rappresentanti della nostra terra, i promotori più efficaci e i propagandisti instancabili della swissness. «Ciò che mi succede qui da noi», afferma Haderer da fabbro diplomato, battendo il pugno sul tavolo, «non lo capisco!» Improvvisamente, il mondo soave di quei giocattoli graziosi si allontana; la bici rossa e il cavalluccio a dondolo, il carrellino scricchiolante in legno e la chiocciola a dondolo che fanno scintillare gli occhi dei bambini sono su un universo lontano; dietro gli occhiali sottili, le pupille di Haderer luccicano, sprizzano e brillano; l uomo tuona: «Ma noi non lo accettiamo!» Una volta, un giornalista gli chiese ingenuamente se la provenienza svizzera fosse un vantaggio per Wisa-Gloria. «Ma cosa va pensando!», rispose Haderer adirato, «in Svizzera no, assolutamente, anzi rappresenta un ostacolo. I prodotti nazionali in Svizzera sono considerati prima di tutto fuori moda, tradizionali, polverosi, in secondo luogo, troppo costosi, anche se non è vero e, in ultimo, nessuno crede che siano costruiti in Svizzera.» Ognuno di questi è un pezzo unico fatto a mano, anche la classica bicicletta rossa, con sella in legno di faggio cresciuto nella regione e gomme in granulato bianco, è costruita ad Au, sulla Zingerstrasse, nel Canton San Gallo. Costa 199 franchi e dura una vita. Per un brevissimo lasso di tempo, anche Haderer sembra rassegnato quando dice: «Tutti nella mia ditta lavorano con passione. Ma con un fatturato così basso l attività non è più accettabile neanche per una sola persona.» Ma il successo arriverà comunque; talvolta basta poco, il costruttore sente in qualche modo la verve dietro al marchio, la potenza, la spinta «quando, cioè, lanceremo il prodotto giusto al momento giusto.» Eccolo dunque, a escogitare sempre nuove idee. Di tanto in tanto, riaffiora il pessimismo: «Tengo molte conferenze in Svizzera. Iniziano sempre allo stesso modo, con la mia domanda al pubblico: Chi pratica lo sci tra di voi? Tutti alzano la mano. Seconda domanda: E chi indossa sci svizzeri? Quasi tutti abbassano le mani e io continuo: Ecco, siamo al cuore del problema di Wisa-Gloria.» Haderer, tuttavia, sa che attirare l attenzione è fondamentale e s impegna molto affinché il marchio Wisa- Gloria goda di considerazione. Alla Fiera dei milionari di Vienna ha esposto recentemente un triciclo in oro 24 carati con sella in microfibra e catarifrangenti in diamanti; arabi e russi hanno mostrato un forte interesse per questo pezzo da franchi. Ultimamente, in Giappone ha iniziato a pubblicizzare la Svizzera del Cervino e dei rifugi alpini, la Svizzera globalizzata come la porta per un nuovo reame. I profeti sono partiti dal Vorarlberg e sono venuti in Svizzera per preservare Wisa-Gloria dal declino. «Non siamo quelli che vogliono rivoluzionare il mondo», dicono a tale riguardo Daniela e Werner Haderer. «Vogliamo che mantenga la sua attuale varietà.» SWISSLIFE Primavera 2013

26 1918 Fondazione della fabbrica meccanica Pignons SA a Ballaigues (VD). Fornisce componenti alle fabbriche di orologi L azienda costruisce la sua prima macchina fotografica, l Alpa-Reflex, modello C e, fino alla fine degli anni 60 si impone come produttore leader di macchine fotografiche reflex L impresa non ha alcuna possibilità contro i bassi prezzi della concorrenza estera e deve dichiarare il fallimento. L ultimo modello costruito è l Alpa Thomas Capaul e Ursula Weber acquistano i diritti del marchio Alpa ed espongono la loro prima macchina fotografica di medio formato alla fiera Photokina di Colonia: Alpa 12 WA (grandan golo) e Alpa Le macchine fotografiche Alpa 12 sono precursori dell utilizzo del dorso digitale Capaul e Weber trasformano la loro impresa in una società per azioni della quale, ancora oggi, detengono la maggioranza Alpa lancia il supporto per iphone da montare sulla macchina fotografica; esso consente di utilizzare l iphone con funzione di mirino La serie di macchine fotografiche Alpa 12 comprende sei modelli. In autunno viene lanciata l Alpa 12 FPS, una «cassetta degli utensili aperta», a detta del costruttore. Si è trattato ben 15 anni fa di una fusione fra testa e braccia; «loro due» uniti, da quel momento in poi, anche nel lavoro. «In comune avevamo», afferma Ursula Capaul, «la gioia per ogni forma di tecnologia.» «E la ricerca, completa Thomas Weber, «della massima soddisfazione proveniente dagli oggetti costruiti.» Tanto impegno, passione e volontà di affermarsi si ravvisa nelle voci della coppia che racconta la propria storia, assistita da un diplomato in economia e banchiere, André Oldani, di ben venti anni più giovane e che gestisce l azienda in qualità di terzo partner. Azienda? Non c è nulla di consueto in Alpa of Switzerland: il trio non produce semplicemente macchine fotografiche, costruisce prodotti inimitabili del momento immortalato. Medèn ágan (nessun eccesso): questo detto in greco antico scolpito all entrata del tempio di Apollo a Delfi rappresenta anche il pensiero ispiratore dei tre. Nessun eccesso ma il meglio che si possa chiedere a un idea, alla qualità, al materiale e alla produzione. La riduzione all essenziale, la funzionalità posta al centro, lo strumento come bene più alto della proverbiale creazione di valore. «Costruiamo utensili», confermano gli imprenditori che, attualmente, seguono un percorso innovativo insieme a pochi collaboratrici e collaboratori a Zurigo e che, in passato, hanno venduto al fotografo francese Raymond Depardon oggi uno dei fondatori della rinomata agenzia fotografica Magnum la prima Alpa 12WA costruita con le loro mani. Era il Tuttavia, la storia di Alpa of Switzerland inizia ottant anni prima nel Giura vodese, dove la Pignons SA di Ballaigues inizia la propria attività nel Nel 1944, questo fornitore dell industria orologiera costruisce la sua prima macchina fotografica reflex. Nel 1965, l anno migliore della sua storia, Pignons vende macchine in 12 mesi. Alla fine degli anni 80, Alpa si avvia però al declino; il futuro si chiama Ashai-Pentax, Nikon, Olympus, Canon e Sony, mentre a Zurigo la coppia Capaul-Weber sui 50 anni si pone questa domanda: era tutta qui, la nostra vita? Armonizzare cervello e braccia, creare qualcosa da soli, osare un nuovo inizio: quando Thomas Weber, grafico e psicologo, e Ursula Capaul, insegnante ed etnologa, leggono del fallimento di Pignons SA, non hanno dubbi: ecco l occasione! Ursula Capual ritiene che sia stata l antica fama di Alpa a spronarli e la volontà di salvare il marchio. Nel frattempo, dal cartone creano i primi modelli della loro macchina fotografica. Doveva essere qualcosa di nuovo, di esclusivo, di essenziale: per l appunto: medèn ágan. Un miracolo della meccanica, senza eccessi. La rinascita di Alpa of Switzerland è una storia del tutto particolare, raccontata da Thomas Weber: Dopo esserci guardati attorno a Ballaigues, abbiamo capito: volevamo solo il marchio. Abbiamo scritto, telefonato, senza mai ricevere alcuna risposta. Allora abbiamo pensato che gli svizzeri francesi non ci volessero e che potevamo fare ciò che volevamo. Nel 1994 la coppia soggiorna non lontano da Ballaigues. Durante una passeggiata alla fabbrica, scopre, guardando attraverso una finestra, che nel padiglione c è ancora tutto: macchine, materiale di lavoro, cartelloni pubblicitari. Ci chiedemmo: come mai si comportano così con noi? Allora, ci venne l idea: dobbiamo diventare creditori dell impresa fallita! In questo modo non ci potranno più ignorare! Visto l elenco dei creditori, i due chiamarono un impresa che vantava ancora un credito da Pignons SA, lo acquisirono presso la ditta in bancarotta e scrissero all ufficio d esecuzione e dei fallimenti che a loro, titolari legittimi di questo credito, spettava ancora del denaro. Poi le cose andarono velocemente. Ci invitarono a una vendita all asta dedicata esclusivamente al marchio proprio quello che ci interessava. Ci venne chiesto se volevamo offrire di più rispetto all offerta formulata dalla famiglia dei titolari. Era ovvio e ci eravamo recati all asta per quel motivo! Evidentemente nessuno aveva previsto che ci saremmo presentati. Ancor meno, che il 29 febbraio 1996 avremmo anche pagato. A questo punto, avevano il marchio. Morale della favola: tutto è possibile con la passione e il lavoro. Appunto medèn ágan: senza eccessi.

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com BASIC QUESTIONS 200 Opportunities to Discover ITALIAN Basic Questions Italian INDICE 1. SEI CAPACE DI?...3 2. TI PIACE?...4 3. COME?...5 4. QUANDO?...6 5. CHE?...7 6. COSA?...8 7. QUALE?...9 8. QUANTO?...10

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI INSEGNANTI DELLA SEZIONE 5 ANNI G. PASCOLI INSEGNANTI DELLE CLASSI 1ª E 5ª DELLA SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta. prevalentemente nella ricostruzione della propria storia.

Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta. prevalentemente nella ricostruzione della propria storia. Dal diario di bordo, relazione lavoro di storia, terzo bimestre. La mia storia, alla ricerca delle fonti. Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta prevalentemente nella ricostruzione

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Per i bambini dai 6 anni. La mamma e il papà si separano. Che cosa succederà?

Per i bambini dai 6 anni. La mamma e il papà si separano. Che cosa succederà? Per i bambini dai 6 anni La mamma e il papà si separano. Che cosa succederà? Impressum Editore Risultato del progetto «I bambini e il divorzio» nel quadro del PNR 52, sotto la direzione del prof. dott.

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

"Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te?

Gli Elementi del Successo non sono per Tutti. Sono per te? "Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te? Stiamo cercando persone che possano avere successo nel MLM. Come abbiamo fatto noi. E come vogliamo fare ancora quando c'è il "business perfetto

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS)

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Werner Wassermann, datore di lavoro La signora L. lavora da noi da tanto tempo. È stata capo reparto e noi, ma anche gli altri collaboratori

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti Un po di teoria: cos è la motivazione L allenatore quale costruttore di un ambiente motivante Motivare la squadra e l atleta PER QUALE MOTIVO, QUESTA SERA,

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli