Dati macroeconomici anno 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dati macroeconomici anno 2008"

Transcript

1

2 Dati macroeconomici anno 2008 Reddito Procapite Tasso di inflazione % 2,4 1 Tasso disoccupazione % 2,6 1 Tasso di variazione del PIL % 1,6 1 Previsione di crescita PIL per il 2008 % -0,8 1 Totale import mld 125,52 1 Totale export mld 145,67 1 Saldo Bilancia Commerciale mld 19,85 Totale import da Italia mld 14,52 2 Totale export verso Italia mld 12,64 2 Saldo interscambio con l Italia mld -1,88 Investimenti esteri mld 39,40 3 Investimenti all estero mld 39,70 3 Investimenti italiani mld 0,50 3 Investimenti in Italia mld 5, Fonte: Seco (Ministero dello Sviluppo svizzero, 2 Fonte: Amministrazione Federale delle Dogane (www.efd.admin.ch) 3 Fonte: Banca nazionale svizzera (www.bfs.admin.ch)

3 Caratteristiche Generali Temperature nella Capitale (in C) Mesi Media max Media min Gennaio 2-3 Febbraio 5-2 Marzo 10 1 Aprile 15 4 Maggio 19 8 Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre 14 6 Novembre 7 2 Dicembre 3-1 Fuso orario (rispetto all Italia): 0 Superficie kmq Popolazione (21,7% stranieri) Gruppi etnici Tedeschi (63,7%), Francesi (20,4%), Italiani (4,5%), Romanci (0,5%), altri (8,9%) Comunità italiana ca. (oltre con doppio passaporto, non conteggiati nelle statistiche ufficiali in quanto considerati cittadini svizzeri) Capitale Berna ( ) Città principali Zurigo ( ), Basilea ( ), Ginevra ( ), Losanna ( ) Moneta Franco Svizzero (CHF) Tasso di cambio 1 1 euro=1,5225 CHF Lingua tedesco (63,7%), francese (20,4%), italiano (6,5%), retoromancio (0,5%), altre (9,0%) Religioni principali Cattolici (41,8%), Protestanti (35,3%), Musulmani (4,3%), altre (3,2%), nessuna (11,1%), senza indicazione (4,3%) Ordinamento dello Stato Repubblica Federale in cui la funzione legislativa è prerogativa dell Assemblea Federale, formata dal Consiglio Nazionale (200 membri eletti ogni 4 anni a suffragio diretto) e dal Consiglio degli Stati (46 membri designati dai Cantoni). L Assemblea elegge il Consiglio Federale composto da 7 membri con mandato quadriennale, tra i quali viene scelto ogni anno un Presidente con funzione di Capo dello Stato Suddivisione amministrativa la Confederazione è composta da 26 Stati corrispondenti ai Cantoni omonimi (i Cantoni di Basilea, Appenzell e Unterwalden comprendono tuttavia 2 Stati). Ogni Stato ha una propria Costituzione scritta, un'assemblea (Gran Consiglio) e un Governo (Consiglio di Stato). Quadro dell economia 2 Quadro macroeconomico Nonostante la crisi internazionale, attualmente la Svizzera sembra resistere alle spinte recessive mostrando una certa stabilità economica. L'economia del Paese dovrebbe subire, nel 2009, una contrazione del PIL reale pari a 0,8% (a fronte di una crescita del PIL di 1,6% nel 2008). Nel 2010 la ripresa dell economia svizzera dovrebbe rivelarsi lunga sia per la crescita internazionale modesta sia per il ritardo con cui si sono rivelati, a livello nazionale, gli effetti della crisi. Nel 2010, in particolare, a risentire della crisi dovrebbero essere i consumi interni e il mercato del lavoro che solo verso la fine dell anno mostreranno una graduale ripresa. In particolare, il tasso di disoccupazione, dopo aver raggiunto il 2,6% nel 2008, dovrebbe aumentare al 3,3% nel 2009 e al 4,3% nel 2010 per poi, lentamente, stabilizzarsi. Principali settori produttivi L agricoltura svizzera ha carattere prevalentemente familiare e gode di rilevanti sovvenzioni statali. Particolarmente sviluppato è l allevamento: i pascoli coprono un'estensione di terreno quattro volte superiore a quella occupata dalle coltivazioni. Il patrimonio zootecnico comprende circa 1,6 milioni di bovini (in prevalenza mucche da latte), 1,5 milioni di suini e circa 6,7 milioni di volatili. Tra le colture vegetali prevalgono il grano, l'orzo e le patate. L industria svizzera è fortemente competitiva e specializzata nelle produzioni ad elevato valore aggiunto. Il settore è dominato da importanti gruppi transnazionali che operano soprattutto nei comparti agroalimentare, farmaceutico e meccanico; non mancano, tuttavia, le industrie di piccole e medie dimensioni. Tradizionale ambito di specializzazione dell'industria svizzera è quello agroalimentare, nel quale operano circa 160 aziende. 1 aggiornato al 12 marzo fonte: Seco - Ministero dell Economia svizzero (www.seco.admin.ch)

4 EUROPA SVIZZERA Infrastrutture e trasporti Pur essendo un Paese prevalentemente montuoso, la Svizzera vanta un sistema di trasporti assai efficiente. Il sistema ferroviario si estende per oltre km, mentre la rete stradale copre oltre km. Un'ottima rete autostradale collega le maggiori città della Svizzera e raggiunge i Paesi confinanti. I principali aeroporti del Paese si trovano a Zurigo, Ginevra, Basilea, Lugano e Berna. Commercio estero Totale export: mld/ 145,67 (+4,9%) Totale import: mld/ 125,82 (+1,8%) Principali prodotti importati: prodotti chimici (mld/ 25,77; - 7,3%); macchinari ed elettronica (mld/ 23,98; +1,4%); metallo ed articoli in metallo (mld/ 12,18; -2,1%); veicoli (mld/ 11,28; -2%); strumenti, orologeria e bigiotteria (mld/ 10,17; +10,7%); prodotti agricoli (mld/ 9,56; +5,9%) Principali prodotti esportati: prodotti chimici (mld/ 48,45; +4,6%); macchinari ed elettronica (mld/ 29,50; +1,7%); strumenti, orologi e bigiotteria (mld/ 25,58; +7,3%); metallo ed articoli in metallo (mld/ 10,29; -1,4%) Principali partner commerciali Paesi Clienti: Germania (mld/ 28,26), USA (mld/ 13,11), Italia (mld/ 12,64), Francia (mld/ 12) Paesi Fornitori: Germania (mld/ 43,65), Italia (mld/ 14,52), Francia (mld/ 12,16), USA (mld/ 6,36) Interscambio con l Italia 3 Saldo commerciale: mld/ -1,88 Principali voci dell export italiano: prodotti chimico-farmaceutici (mld/ 2,90; +4,5%); macchine industriali, agricole, ufficio, uso domestico, industria elettrica/elettronica, tecnologie di difesa (mld/ 2,09 +4,7%); metalli e articoli in metallo (mld/ 1,60; -4,4%); tessili e abbigliamento (mld/ 1,59; -1,4%); prodotti agricoli, silvicoltura (mld/ 1,36; +7,1%); prodotti energetici (mld/ 0,82; +31,8%); veicoli (mld/ 0,73; +0,7%); arredamento (mld/ 0,52 3,2%); gioielleria, oreficeria e bigiotteria (mld/ 0,46; +9%); materiali da costruzione, ceramiche e vetro (mld/ 0,43; -1,2%); gomma e materie sintetiche (mld/ 0,35; -3,1%); carta e prodotti cartotecnici (mld/ 0,33; +10,2%); cuoio e pelli (mld/ 0,21; -8,4%); orologeria (mld/ 0,25; +21,3%); strumenti e apparecchi di precisione (mld/ 0,17; +1,4%); altri prodotti (mld/ 0,72; +0,4%) Principali voci dell import italiano: prodotti chimico-farmaceutici (mld/ 4,51; +7,1%); prodotti energetici (mld/ 1,85; +15%); macchine industriali, agricole, ufficio, uso domestico, industria elettrica/elettronica, tecnologie di difesa (mld/ 1,63; -1,1%); metalli e articoli in metallo (mld/ 0,99; -2,3%); orologeria (mld/ 0,70; +2,5%); strumenti e apparecchi di precisione (mld/ 0,48; + 3%); prodotti agricoli, silvicoltura (mld/ 0,44; +4,6%); tessili e abbigliamento (mld/ 0,29; -12%); gomma e materie sintetiche (mld/ 0,29; -1,4%); gioielleria, oreficeria e bigiotteria (mld/ 0,24; -3,4%); carta e prodotti cartotecnici (mld/ 0,16; -2,1%); veicoli (mld/ 0,15; +39,7%); arredamento (mld/ 0,11; -10,4%); materiali da costruzione, ceramiche e vetro (mld/ 0,07; -1,1%); cuoio e pelli (mld/ 0,05; -2,1%); altri prodotti (mld/ 0,65; +2,2%) Investimenti esteri (principali Paesi) Paesi di provenienza: Europa (Francia, Germania, Lussemburgo, Olanda, Austria), USA. Paesi di destinazione: Europa (Germania, Francia, Irlanda, Lussemburgo, Regno Unito), USA. Investimenti esteri (principali settori) Verso il Paese: industria, servizi, holding, finanze, assicurazioni. Italiani verso il Paese: industria e servizi, holding. All estero del Paese: industria, servizi commerciali, holding e finanziarie, banche, assicurazioni, costruzione. In Italia del Paese: industria, servizi commerciali, holding, assicurazioni, banche. Aspetti normativi e legislativi Regolamentazione degli scambi Sdoganamento e documenti di importazione: tariffa doganale. Sistema armonizzato. Direzione Generale delle Dogane Federali, 3003 Berna (www.dogana.admin.ch). Classificazione doganale delle merci: (portale dell Amministrazione Federale delle Dogane). Per l'applicazione delle rispettive disposizioni si fa riferimento in ogni caso al contenuto dei decreti legislativi. Importazioni temporanee: è necessario far richiesta di un Carnet ATA presso la Camera di Commercio della rispettiva provincia. Attività di investimento ed insediamenti produttivi nel Paese Normativa per gli investimenti stranieri: l'atteggiamento degli operatori è favorevole. Le autorità federali e cantonali accordano incentivi particolari ai progetti che generano nuovi posti di lavoro e a quelli d impatto ambientale limitato. Particolarmente interessanti gli incentivi previsti da alcune Regioni quali San Gallo, Jura, Berna, Neuchâtel. Altri incentivi di carattere finanziario o fiscale sono accordati dalle singole amministrazioni cantonali. Banca Nazionale Svizzera, 8022 Zurigo (www.snb.ch) Legislazione societaria: Segretariato di Stato dell Economia SECO, 3003 Berna (www.seco.admin.ch) Brevetti e proprietà intellettuale Istituto Federale della Proprietà Intellettuale, Einsteinstr 2, 3003 Berna. - tel ; fax web: 3 fonte: Agenzia Federale delle Dogane (www.efd.admin.ch)

5 BUSINESS ATLAS 2009 SVIZZERA Sistema fiscale La struttura federativa della Svizzera ha impedito la creazione di un sistema fiscale unitario. Di conseguenza, la Confederazione, i suoi 26 Cantoni e i circa Comuni riscuotono le imposte conformemente alle proprie legislazioni. I Comuni prelevano le imposte di competenza su basi più o meno identiche a quelle dei Cantoni, a volte applicano una propria tariffa che nella maggior parte dei casi corrisponde a un multiplo dell'imposta cantonale di base o a una percentuale della stessa. Le difficoltà incontrate dai contribuenti svizzeri con la loro dichiarazione d'imposta dipendono da tale tipologia di riscossione attuata su tre livelli (Confederazione, Cantoni e Comuni), e caratterizzata da differenti metodi di calcolo (basi di calcolo, deduzioni) e tariffe. Mentre la Confederazione è finanziata in gran parte dalle imposte indirette (imposte sul consumo come l'iva), i Cantoni e i Comuni coprono le loro uscite essenzialmente con i proventi delle imposte dirette. La fonte di entrate più importante nell'ambito delle imposte dirette è senza dubbio l'imposta sul reddito delle persone fisiche. Essa rappresenta quasi la metà del gettito complessivo dell'ente pubblico. Il sistema fiscale svizzero presenta, inoltre, un'altra peculiarità: spetta, infatti, al cittadino decidere quali imposte devono essere riscosse. Infatti, lo Stato può imporre al cittadino solo gli obblighi comprese le imposte previsti dalla Costituzione e dalla legge. Ogni modifica costituzionale deve essere sottoposta a votazione popolare (referendum obbligatorio). Nella maggior parte dei casi il popolo può addirittura pronunciarsi in merito alla determinazione delle tariffe, delle aliquote e dei coefficienti d'imposta. Anno fiscale: 1 gennaio 31 dicembre Imposta sui redditi delle persone fisiche Reddito (CHF) Valore (CHF) Non coniugati Coniugati (ca ) (ca 2.300) (ca 1.600) (ca ) (ca 6.700) (ca 5.200) (ca ) (ca ) (ca ) Inoltre è prevista in Svizzera la tassa sui patrimoni che varia da un minimo dell 1,5% per patrimoni fino a CHF (ca ) ad un massimo del 4,28% per patrimoni oltre CHF (ca ) Tassazione sulle attività d impresa: simile alla tassazione sulle persone, gestite direttamente dai Cantoni. L aliquota sui redditi d impresa si attesta intorno all 8,5% dell utile realizzato. E soggetto all imposta chiunque svolga un attività indipendente, commerciale o professionale, diretta al conseguimento di entrate, anche senza fine di lucro, purché le forniture, le prestazioni di servizi e il consumo sul territorio elvetico (Svizzera e Liechtenstein) superino complessivamente 75mila franchi svizzeri annui (ca ). Sono inoltre soggetti coloro che ottengono da imprese estere prestazioni di servizi imponibili per più di 10mila franchi annui (ca ). Non sono invece soggette all'imposta le imprese la cui cifra d affari non supera 250mila franchi (ca ); le società sportive che non perseguono uno scopo lucrativo e sono gestite a titolo onorifico, le istituzioni di utilità pubblica la cui cifra d affari annua non supera 150mila franchi (ca ), nonché gli agricoltori che forniscono prodotti agricoli della propria azienda. Imposta sul valore aggiunto (VAT): aliquota ridotta 2,4%; aliquota speciale per l alloggio 3,6%; aliquota normale 7,6%. Notizie per l operatore Rischio paese 4 0/7 Condizioni di assicurabilità SACE 5 apertura Sistema bancario La Banca Nazionale Svizzera, indipendente dal Governo federale, svolge le funzioni di banca centrale, di coordinamento della politica monetaria e creditizia. Il controllo sul sistema bancario è esercitato in collaborazione con la Commissione Bancaria Federale. Il sistema bancario svizzero oltre ad essere uno dei più sviluppati al mondo, presenta un elevato grado di decentramento: a livello locale operano 29 banche cantonali e circa 400 tra banche regionali e casse di risparmio specializzate nell'erogazione di crediti ipotecari. Complessivamente, in Svizzera esistono circa 500 banche ed istituzioni finanziarie, il 20% delle quali parzialmente o interamente di proprietà straniera. Le due maggiori banche commerciali sono l'ubs (il secondo del mondo per ordine d'importanza, nato dalla fusione tra l'ex Unione di Banche Svizzere di Zurigo e l'ex Società di Banca Svizzera di Basilea), ed il Credit Suisse Group di Zurigo. Le borse valori del Paese hanno sede a Zurigo, Ginevra e Basilea. Tassi bancari Tipologia Valore 2 anni 1,125 % 5 anni 2,000 % 8 anni 2,500 % 4 fonte: OCSE. Categoria OCSE (o categoria di rischio) indica il grado di rischiosità (da 0 a 7, dove 0=rischio minore e 7=rischio massimo), ovvero la probabilità che si verifichi un default 5 per maggiori informazioni

6 EUROPA SVIZZERA Principali finanziamenti e linee di credito SIMEST Finanziamenti agevolati e servizi Studi di prefattibilità, fattibilità e assistenza tecnica collegati agli investimenti D.M. 136/00 Investimenti esteri Legge 100/90 Crediti all esportazione Dlgs. 143/98 (già Legge 227/77) Sviluppo Commerciale Legge 394/81 Copertura dei rischi politici Accordo SIMEST MIGA Per ulteriori informazioni si vedano le pagg Parchi industriali e zone franche Nel Paese ci sono 30 zone franche. Le principali sono localizzate a Basilea, Ginevra, Zurigo, St. Margrethen, Aarau, Berna, Chiasso e Losanna. Accordi con l Italia Fra Italia e Svizzera sono tuttora vigenti 150 accordi di varia natura che abbracciano i seguenti settori: diritto internazionale pubblico generale; diritto privato, procedura civile, esecuzione, scuola, scienza, cultura, finanze, lavori pubblici, energia, trasporti e comunicazione, sanità, lavoro, sicurezza sociale, economia, cooperazione tecnica. Fra gli accordi e le convenzioni italo-svizzere di maggior rilievo, l Accordo commerciale tra l Italia e la Svizzera, concluso a Berna il , entrato in vigore l ; la Convenzione del per evitare le doppie imposizioni; l Accordo del riguardante l imbottigliamento di vini italiani DOC sul territorio della Confederazione svizzera, entrato in vigore l e gli Accordi bilaterali Svizzera- UE (www.europa.admin.ch) Costo dei fattori produttivi Manodopera 6 (valori medi mensili in ) Categorie da a Operaio Generico Operaio Specializzato Impiegato Quadro Dirigente n.d. Organizzazione sindacale Le principali organizzazioni sono: USS (www.sgb.ch) e OSC Elettricità 7 (in /KW/h) Categorie Media Alta e media tensione 0,10 Combustibile da a Benzina 0,87 1,0 Nafta 0,94 1,1 Combustibile industriale 0,60 0,8 Media Ad uso industriale 1,03 Tipologia chiamata da a Telefonia fissa 0,04 0,07 Verso l Italia 0,06 0,08 Interurbana nazionale 0,025 0,05 Connessione Internet abbonamento Tipologia da a Affitto locali uffici Informazioni utili Indirizzi Utili NEL PAESE Prodotti petroliferi 7 (in /l) Acqua 7 (in /m 3 ) Telecomunicazioni 7 (in /min.) Immobili 8 (canone mensile in ) RETE DIPLOMATICO CONSOLARE 9 Ambasciata d Italia Elfenstrasse 14, 3006 Berna tel fax web: Consolato di Zurigo (Consolato Generale di Prima Classe) Tödistrasse 67, 8039 tel fax web: 6 fonte: Uffici cantonali del lavoro 7 fonte: 8 fonte: 9 fonte: Ministero degli Affari Esteri. Per limiti di spazio sono riportati i riferimenti del solo Consolato di Zurigo. Per informazioni sugli altri Uffici Consolari italiani presenti nel Paese:

7 BUSINESS ATLAS 2009 SVIZZERA ALTRI UFFICI DI PROMOZIONE ITALIANI Istituto italiano di cultura Gotthardstrasse 27, 8002 Zurigo tel fax Ufficio ENIT: Uraniastrasse 32, 8001 Zurigo tel fax ISTITUTI DI CREDITO ITALIANI Banca Popolare di Sondrio via Maggio 1, 6900 Lugano TI tel fax Banque de Dépôts et de Gestion Losanna (Sede Centrale) 14 avenue du Théatre CP tel fax fax gestione patrimoniale fax clientela privata Lugano (Succursale) piazza Riforma, tel fax Mendrisio (Succursale) via Franscini, 6 - cp tel fax Neuchâtel (Succursale) Faubourg de l'hôpital, tel fax BNL c/o BNP Paribas Per informazioni e assistenza su progetti di sviluppo internazionale: UniCredit (Suisse) Bank SA Lugano (Sede Centrale) via Emilio Bossi, 1 - CP 5840, CH-6901 tel fax Zurigo (Succursale) Claridenstrasse, 20 PO Box 2920, CH-8002 tel fax Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) SA via Frasca Lugano tel fax Fideuram Bank (Suisse) SA Stockerstr PF Zurigo tel fax IN ITALIA RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE Ambasciata e Ufficio Commerciale (Cancelleria e Sezione consolare): via Oriani Barnaba 61, Roma tel fax Consolati Generali Milano via Palestro 2, tel fax Genova piazza Brignole 3/6, tel fax ISTITUTI DI CREDITO Tutte le principali banche elvetiche hanno un ufficio di rappresentanza in Italia: etc. Formalità doganali e documenti di viaggio Per i cittadini italiani è sufficiente la carta d'identità. Non esiste alcuna restrizione sull'importazione e l'esportazione di valuta locale o estera. Corrente elettrica 220/380 V, 50 Hz Giorni lavorativi ed orari Uffici: lun-ven / Negozi: ( in alcuni giorni e cantoni) Banche: lun-ven Festività 1-2 gennaio, marzo, 1-12 maggio, 1 agosto, 25 e 26 dicembre Media Quotidiani: Neue Zürcher Zeitung, Tages-Anzeiger, Corriere del Ticino, Le Temps, La Tribune de Genève, 20 Minuten. Riviste: Beobachter, Facts, L Hebdo. TV: televisione svizzera e ricezione via cavo e digitale delle principali TV europee. Alberghi Camera singola: cat. lusso 164/260; 1a cat. 123/177; 2a cat. 75/109. Assistenza Medica Policlinico Universitario, Zurigo Ospedali Cantonali sia pubblici che privati. Mezzi di trasporto Compagnia aerea di bandiera: Swiss Air (www.swiss.com) Altre compagnie aeree operanti nel Paese: tutte le principali al mondo.

8 EUROPA SVIZZERA Trasferimenti da e per l aeroporto: l aeroporto internazionale di Kloten dista 11 km da Zurigo. È raggiungibile in ferrovia (10 minuti) dalla stazione centrale di Zurigo; 1ª classe: 6,68, 2a classe: 4,08. Telecomunicazioni Telefonia fissa: Swisscom, Cablecom, Tele2 etc. Telefonia mobile: Swisscom, Sunrise, Orange etc. Siti di interesse Guida fiscale e legale: Dipartimento Federale degli Affari Esteri DFAE: Dipartimento Federale dell Economia DFE: Dipartimento Federale dell Interno DFI: Dipartimento Federale di Giustizia e Polizia DFGP: Dipartimento Federale della Difesa, della Protezione della Popolazione e dello Sport DDPS: Dipartimento Federale delle Finanze DFF: Dipartimento Federale dell Ambiente, dei Trasporti, dell Energia e delle Comunicazioni DATEC: Federazione delle imprese svizzere: Unione Padronale Svizzera: Neue Zürcher Zeitung: Tages-Anzeiger: Corriere del Ticino: Le Temps: La Tribune de Genève:

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

10. Panoramica del sistema fiscale svizzero.

10. Panoramica del sistema fiscale svizzero. 10. Panoramica del sistema fiscale svizzero. Il sistema fiscale svizzero riflette l assetto federale del Paese, composto da 26 cantoni sovrani con circa 2 551 comuni indipendenti (al 1º gennaio 2011).

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Guida informativa all insediamento di impresa nel Cantone Ticino

Guida informativa all insediamento di impresa nel Cantone Ticino Guida informativa all insediamento di impresa nel Cantone Ticino VIA DUFOUR 2 CH 6900 LUGANO www.multifamily.ch 1 INDICE 1. INTRODUZIONE 2 6. DIRITTO SOCIETARIO 17 1.1 La Svizzera, il Cantone Ticino 3

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

13. Vivere in Svizzera.

13. Vivere in Svizzera. 13. Vivere in Svizzera. Grazie all elevata qualità di vita e al contesto sicuro, l aspettativa di vita in Svizzera è tra le più alte al mondo. La natura intatta e la molteplice offerta culturale e per

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Patto per una Svizzera produttiva

Patto per una Svizzera produttiva Unia Segretariato centrale Weltpoststrasse 20 CH-3000 Berna 15 T +41 31 350 21 11 F +41 31 350 22 11 www.unia.ch Patto per una Svizzera produttiva La Svizzera ha bisogno di un fondo per la produzione basato

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

Incompatibilità con il mandato parlamentare

Incompatibilità con il mandato parlamentare Incompatibilità con il mandato parlamentare Principi interpretativi dell Ufficio del Consiglio nazionale e dell Ufficio del Consiglio degli Stati per l applicazione dell articolo 14 lettere e ed f della

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi?

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Delle molte definizioni che sono state date, quella del «diritto della produzione agricola» o «diritto dell agricoltura»

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Capitolo 3. Confronto con altri paesi

Capitolo 3. Confronto con altri paesi Capitolo 3 Confronto con altri paesi Indice Sintesi introduttiva... 215 Tavola 3.1 Quadro di sintesi (anno 2006)... 216 Organizzazione... 217 Tavola 3.2 Sede centrale: strutture dirigenziali di primo

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Il sistema fiscale svizzero

Il sistema fiscale svizzero Il sistema fiscale svizzero 2013 CONFERENZ A SVIZZERA DELLE IMPOSTE COMMISSIONE INFORMA ZIONE Il sistema fiscale svizzero Caratteristiche del sistema fiscale svizzero Le imposte cantonali e comunali Le

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

INTRODUZIONE... 4 1. DISCIPLINA GENERALE DEI CONTRATTI... 6 2. FIGURE CONTRATTUALI... 7

INTRODUZIONE... 4 1. DISCIPLINA GENERALE DEI CONTRATTI... 6 2. FIGURE CONTRATTUALI... 7 1 INDICE INTRODUZIONE... 4 1. DISCIPLINA GENERALE DEI CONTRATTI... 6 1.1 MANIFESTAZIONE DI VOLONTÀ E FORMA DEI CONTRATTI...6 1.2 OGGETTO DEL CONTRATTO...6 1.3 CONDIZIONI DEL CONTRATTO...6 1.4 CAPARRA,

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

- il Governo della Repubblica italiana: l'ambasciatore Cesidio Guazzaroni;

- il Governo della Repubblica italiana: l'ambasciatore Cesidio Guazzaroni; CONVENZIONE TRA LA REPUBBLICA ITALIANA E LA CONFEDERAZIONE SVIZZERA PER EVITARE LE DOPPIE IMPOSIZIONI E PER REGOLARE TALUNE ALTRE QUESTIONI IN MATERIA DI IMPOSTE SUL REDDITO E SUL PATRIMONIO 1 Il Governo

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

IMPORTARE IN AUSTRALIA

IMPORTARE IN AUSTRALIA IMPORTARE IN AUSTRALIA Superficie Popolazione Densità di Popolaz. Lingua Ufficiale Religione Unità Monetaria Forma Istituzionale Capitale 7,617,930 kmq 23,530,708 (luglio 2014)) 2.9 ab/kmq Inglese Cristiani

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni

I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni I costi per mantenere e crescere un figlio/a da 0 a 18 anni Premessa Il senso comune suggerisce che i figli non hanno prezzo ma l esperienza insegna che per farli diventare grandi e sperabilmente autonomi,

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Vs. richiesta su ZHEJIANG YUEJIN IMPORT CO LTD - Cina Recte ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina Cliente ALFA SPA Data evasione Redattore E.L./FC Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Zhejiang Yuejin

Dettagli

Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva

Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva Sviluppo sostenibile e gestione responsabile delle risorse

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto A cura dell Ufficio Studi Economici EXECUTIVE SUMMARY Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

La Banca nazionale in breve

La Banca nazionale in breve La Banca nazionale in breve La Banca nazionale in breve Indice 2 La Banca nazionale in breve Introduzione 5 1 Il mandato della Banca nazionale 6 2 La strategia di politica monetaria 9 3 L attuazione della

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008 08.037 Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo del 14 maggio 2008 Onorevoli presidenti e consiglieri, con il presente

Dettagli

Gli Strumenti Finanziari a Supporto delle Imprese

Gli Strumenti Finanziari a Supporto delle Imprese Gli Strumenti Finanziari a Supporto delle Imprese La presente pubblicazione è stata elaborata nell ambito del progetto Facility for SMEs and Capacity Building (cod. 30), finanziato dall Unione Europea

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli