Dati macroeconomici anno 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dati macroeconomici anno 2008"

Transcript

1

2 Dati macroeconomici anno 2008 Reddito Procapite Tasso di inflazione % 2,4 1 Tasso disoccupazione % 2,6 1 Tasso di variazione del PIL % 1,6 1 Previsione di crescita PIL per il 2008 % -0,8 1 Totale import mld 125,52 1 Totale export mld 145,67 1 Saldo Bilancia Commerciale mld 19,85 Totale import da Italia mld 14,52 2 Totale export verso Italia mld 12,64 2 Saldo interscambio con l Italia mld -1,88 Investimenti esteri mld 39,40 3 Investimenti all estero mld 39,70 3 Investimenti italiani mld 0,50 3 Investimenti in Italia mld 5, Fonte: Seco (Ministero dello Sviluppo svizzero, 2 Fonte: Amministrazione Federale delle Dogane (www.efd.admin.ch) 3 Fonte: Banca nazionale svizzera (www.bfs.admin.ch)

3 Caratteristiche Generali Temperature nella Capitale (in C) Mesi Media max Media min Gennaio 2-3 Febbraio 5-2 Marzo 10 1 Aprile 15 4 Maggio 19 8 Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre 14 6 Novembre 7 2 Dicembre 3-1 Fuso orario (rispetto all Italia): 0 Superficie kmq Popolazione (21,7% stranieri) Gruppi etnici Tedeschi (63,7%), Francesi (20,4%), Italiani (4,5%), Romanci (0,5%), altri (8,9%) Comunità italiana ca. (oltre con doppio passaporto, non conteggiati nelle statistiche ufficiali in quanto considerati cittadini svizzeri) Capitale Berna ( ) Città principali Zurigo ( ), Basilea ( ), Ginevra ( ), Losanna ( ) Moneta Franco Svizzero (CHF) Tasso di cambio 1 1 euro=1,5225 CHF Lingua tedesco (63,7%), francese (20,4%), italiano (6,5%), retoromancio (0,5%), altre (9,0%) Religioni principali Cattolici (41,8%), Protestanti (35,3%), Musulmani (4,3%), altre (3,2%), nessuna (11,1%), senza indicazione (4,3%) Ordinamento dello Stato Repubblica Federale in cui la funzione legislativa è prerogativa dell Assemblea Federale, formata dal Consiglio Nazionale (200 membri eletti ogni 4 anni a suffragio diretto) e dal Consiglio degli Stati (46 membri designati dai Cantoni). L Assemblea elegge il Consiglio Federale composto da 7 membri con mandato quadriennale, tra i quali viene scelto ogni anno un Presidente con funzione di Capo dello Stato Suddivisione amministrativa la Confederazione è composta da 26 Stati corrispondenti ai Cantoni omonimi (i Cantoni di Basilea, Appenzell e Unterwalden comprendono tuttavia 2 Stati). Ogni Stato ha una propria Costituzione scritta, un'assemblea (Gran Consiglio) e un Governo (Consiglio di Stato). Quadro dell economia 2 Quadro macroeconomico Nonostante la crisi internazionale, attualmente la Svizzera sembra resistere alle spinte recessive mostrando una certa stabilità economica. L'economia del Paese dovrebbe subire, nel 2009, una contrazione del PIL reale pari a 0,8% (a fronte di una crescita del PIL di 1,6% nel 2008). Nel 2010 la ripresa dell economia svizzera dovrebbe rivelarsi lunga sia per la crescita internazionale modesta sia per il ritardo con cui si sono rivelati, a livello nazionale, gli effetti della crisi. Nel 2010, in particolare, a risentire della crisi dovrebbero essere i consumi interni e il mercato del lavoro che solo verso la fine dell anno mostreranno una graduale ripresa. In particolare, il tasso di disoccupazione, dopo aver raggiunto il 2,6% nel 2008, dovrebbe aumentare al 3,3% nel 2009 e al 4,3% nel 2010 per poi, lentamente, stabilizzarsi. Principali settori produttivi L agricoltura svizzera ha carattere prevalentemente familiare e gode di rilevanti sovvenzioni statali. Particolarmente sviluppato è l allevamento: i pascoli coprono un'estensione di terreno quattro volte superiore a quella occupata dalle coltivazioni. Il patrimonio zootecnico comprende circa 1,6 milioni di bovini (in prevalenza mucche da latte), 1,5 milioni di suini e circa 6,7 milioni di volatili. Tra le colture vegetali prevalgono il grano, l'orzo e le patate. L industria svizzera è fortemente competitiva e specializzata nelle produzioni ad elevato valore aggiunto. Il settore è dominato da importanti gruppi transnazionali che operano soprattutto nei comparti agroalimentare, farmaceutico e meccanico; non mancano, tuttavia, le industrie di piccole e medie dimensioni. Tradizionale ambito di specializzazione dell'industria svizzera è quello agroalimentare, nel quale operano circa 160 aziende. 1 aggiornato al 12 marzo fonte: Seco - Ministero dell Economia svizzero (www.seco.admin.ch)

4 EUROPA SVIZZERA Infrastrutture e trasporti Pur essendo un Paese prevalentemente montuoso, la Svizzera vanta un sistema di trasporti assai efficiente. Il sistema ferroviario si estende per oltre km, mentre la rete stradale copre oltre km. Un'ottima rete autostradale collega le maggiori città della Svizzera e raggiunge i Paesi confinanti. I principali aeroporti del Paese si trovano a Zurigo, Ginevra, Basilea, Lugano e Berna. Commercio estero Totale export: mld/ 145,67 (+4,9%) Totale import: mld/ 125,82 (+1,8%) Principali prodotti importati: prodotti chimici (mld/ 25,77; - 7,3%); macchinari ed elettronica (mld/ 23,98; +1,4%); metallo ed articoli in metallo (mld/ 12,18; -2,1%); veicoli (mld/ 11,28; -2%); strumenti, orologeria e bigiotteria (mld/ 10,17; +10,7%); prodotti agricoli (mld/ 9,56; +5,9%) Principali prodotti esportati: prodotti chimici (mld/ 48,45; +4,6%); macchinari ed elettronica (mld/ 29,50; +1,7%); strumenti, orologi e bigiotteria (mld/ 25,58; +7,3%); metallo ed articoli in metallo (mld/ 10,29; -1,4%) Principali partner commerciali Paesi Clienti: Germania (mld/ 28,26), USA (mld/ 13,11), Italia (mld/ 12,64), Francia (mld/ 12) Paesi Fornitori: Germania (mld/ 43,65), Italia (mld/ 14,52), Francia (mld/ 12,16), USA (mld/ 6,36) Interscambio con l Italia 3 Saldo commerciale: mld/ -1,88 Principali voci dell export italiano: prodotti chimico-farmaceutici (mld/ 2,90; +4,5%); macchine industriali, agricole, ufficio, uso domestico, industria elettrica/elettronica, tecnologie di difesa (mld/ 2,09 +4,7%); metalli e articoli in metallo (mld/ 1,60; -4,4%); tessili e abbigliamento (mld/ 1,59; -1,4%); prodotti agricoli, silvicoltura (mld/ 1,36; +7,1%); prodotti energetici (mld/ 0,82; +31,8%); veicoli (mld/ 0,73; +0,7%); arredamento (mld/ 0,52 3,2%); gioielleria, oreficeria e bigiotteria (mld/ 0,46; +9%); materiali da costruzione, ceramiche e vetro (mld/ 0,43; -1,2%); gomma e materie sintetiche (mld/ 0,35; -3,1%); carta e prodotti cartotecnici (mld/ 0,33; +10,2%); cuoio e pelli (mld/ 0,21; -8,4%); orologeria (mld/ 0,25; +21,3%); strumenti e apparecchi di precisione (mld/ 0,17; +1,4%); altri prodotti (mld/ 0,72; +0,4%) Principali voci dell import italiano: prodotti chimico-farmaceutici (mld/ 4,51; +7,1%); prodotti energetici (mld/ 1,85; +15%); macchine industriali, agricole, ufficio, uso domestico, industria elettrica/elettronica, tecnologie di difesa (mld/ 1,63; -1,1%); metalli e articoli in metallo (mld/ 0,99; -2,3%); orologeria (mld/ 0,70; +2,5%); strumenti e apparecchi di precisione (mld/ 0,48; + 3%); prodotti agricoli, silvicoltura (mld/ 0,44; +4,6%); tessili e abbigliamento (mld/ 0,29; -12%); gomma e materie sintetiche (mld/ 0,29; -1,4%); gioielleria, oreficeria e bigiotteria (mld/ 0,24; -3,4%); carta e prodotti cartotecnici (mld/ 0,16; -2,1%); veicoli (mld/ 0,15; +39,7%); arredamento (mld/ 0,11; -10,4%); materiali da costruzione, ceramiche e vetro (mld/ 0,07; -1,1%); cuoio e pelli (mld/ 0,05; -2,1%); altri prodotti (mld/ 0,65; +2,2%) Investimenti esteri (principali Paesi) Paesi di provenienza: Europa (Francia, Germania, Lussemburgo, Olanda, Austria), USA. Paesi di destinazione: Europa (Germania, Francia, Irlanda, Lussemburgo, Regno Unito), USA. Investimenti esteri (principali settori) Verso il Paese: industria, servizi, holding, finanze, assicurazioni. Italiani verso il Paese: industria e servizi, holding. All estero del Paese: industria, servizi commerciali, holding e finanziarie, banche, assicurazioni, costruzione. In Italia del Paese: industria, servizi commerciali, holding, assicurazioni, banche. Aspetti normativi e legislativi Regolamentazione degli scambi Sdoganamento e documenti di importazione: tariffa doganale. Sistema armonizzato. Direzione Generale delle Dogane Federali, 3003 Berna (www.dogana.admin.ch). Classificazione doganale delle merci: (portale dell Amministrazione Federale delle Dogane). Per l'applicazione delle rispettive disposizioni si fa riferimento in ogni caso al contenuto dei decreti legislativi. Importazioni temporanee: è necessario far richiesta di un Carnet ATA presso la Camera di Commercio della rispettiva provincia. Attività di investimento ed insediamenti produttivi nel Paese Normativa per gli investimenti stranieri: l'atteggiamento degli operatori è favorevole. Le autorità federali e cantonali accordano incentivi particolari ai progetti che generano nuovi posti di lavoro e a quelli d impatto ambientale limitato. Particolarmente interessanti gli incentivi previsti da alcune Regioni quali San Gallo, Jura, Berna, Neuchâtel. Altri incentivi di carattere finanziario o fiscale sono accordati dalle singole amministrazioni cantonali. Banca Nazionale Svizzera, 8022 Zurigo (www.snb.ch) Legislazione societaria: Segretariato di Stato dell Economia SECO, 3003 Berna (www.seco.admin.ch) Brevetti e proprietà intellettuale Istituto Federale della Proprietà Intellettuale, Einsteinstr 2, 3003 Berna. - tel ; fax web: 3 fonte: Agenzia Federale delle Dogane (www.efd.admin.ch)

5 BUSINESS ATLAS 2009 SVIZZERA Sistema fiscale La struttura federativa della Svizzera ha impedito la creazione di un sistema fiscale unitario. Di conseguenza, la Confederazione, i suoi 26 Cantoni e i circa Comuni riscuotono le imposte conformemente alle proprie legislazioni. I Comuni prelevano le imposte di competenza su basi più o meno identiche a quelle dei Cantoni, a volte applicano una propria tariffa che nella maggior parte dei casi corrisponde a un multiplo dell'imposta cantonale di base o a una percentuale della stessa. Le difficoltà incontrate dai contribuenti svizzeri con la loro dichiarazione d'imposta dipendono da tale tipologia di riscossione attuata su tre livelli (Confederazione, Cantoni e Comuni), e caratterizzata da differenti metodi di calcolo (basi di calcolo, deduzioni) e tariffe. Mentre la Confederazione è finanziata in gran parte dalle imposte indirette (imposte sul consumo come l'iva), i Cantoni e i Comuni coprono le loro uscite essenzialmente con i proventi delle imposte dirette. La fonte di entrate più importante nell'ambito delle imposte dirette è senza dubbio l'imposta sul reddito delle persone fisiche. Essa rappresenta quasi la metà del gettito complessivo dell'ente pubblico. Il sistema fiscale svizzero presenta, inoltre, un'altra peculiarità: spetta, infatti, al cittadino decidere quali imposte devono essere riscosse. Infatti, lo Stato può imporre al cittadino solo gli obblighi comprese le imposte previsti dalla Costituzione e dalla legge. Ogni modifica costituzionale deve essere sottoposta a votazione popolare (referendum obbligatorio). Nella maggior parte dei casi il popolo può addirittura pronunciarsi in merito alla determinazione delle tariffe, delle aliquote e dei coefficienti d'imposta. Anno fiscale: 1 gennaio 31 dicembre Imposta sui redditi delle persone fisiche Reddito (CHF) Valore (CHF) Non coniugati Coniugati (ca ) (ca 2.300) (ca 1.600) (ca ) (ca 6.700) (ca 5.200) (ca ) (ca ) (ca ) Inoltre è prevista in Svizzera la tassa sui patrimoni che varia da un minimo dell 1,5% per patrimoni fino a CHF (ca ) ad un massimo del 4,28% per patrimoni oltre CHF (ca ) Tassazione sulle attività d impresa: simile alla tassazione sulle persone, gestite direttamente dai Cantoni. L aliquota sui redditi d impresa si attesta intorno all 8,5% dell utile realizzato. E soggetto all imposta chiunque svolga un attività indipendente, commerciale o professionale, diretta al conseguimento di entrate, anche senza fine di lucro, purché le forniture, le prestazioni di servizi e il consumo sul territorio elvetico (Svizzera e Liechtenstein) superino complessivamente 75mila franchi svizzeri annui (ca ). Sono inoltre soggetti coloro che ottengono da imprese estere prestazioni di servizi imponibili per più di 10mila franchi annui (ca ). Non sono invece soggette all'imposta le imprese la cui cifra d affari non supera 250mila franchi (ca ); le società sportive che non perseguono uno scopo lucrativo e sono gestite a titolo onorifico, le istituzioni di utilità pubblica la cui cifra d affari annua non supera 150mila franchi (ca ), nonché gli agricoltori che forniscono prodotti agricoli della propria azienda. Imposta sul valore aggiunto (VAT): aliquota ridotta 2,4%; aliquota speciale per l alloggio 3,6%; aliquota normale 7,6%. Notizie per l operatore Rischio paese 4 0/7 Condizioni di assicurabilità SACE 5 apertura Sistema bancario La Banca Nazionale Svizzera, indipendente dal Governo federale, svolge le funzioni di banca centrale, di coordinamento della politica monetaria e creditizia. Il controllo sul sistema bancario è esercitato in collaborazione con la Commissione Bancaria Federale. Il sistema bancario svizzero oltre ad essere uno dei più sviluppati al mondo, presenta un elevato grado di decentramento: a livello locale operano 29 banche cantonali e circa 400 tra banche regionali e casse di risparmio specializzate nell'erogazione di crediti ipotecari. Complessivamente, in Svizzera esistono circa 500 banche ed istituzioni finanziarie, il 20% delle quali parzialmente o interamente di proprietà straniera. Le due maggiori banche commerciali sono l'ubs (il secondo del mondo per ordine d'importanza, nato dalla fusione tra l'ex Unione di Banche Svizzere di Zurigo e l'ex Società di Banca Svizzera di Basilea), ed il Credit Suisse Group di Zurigo. Le borse valori del Paese hanno sede a Zurigo, Ginevra e Basilea. Tassi bancari Tipologia Valore 2 anni 1,125 % 5 anni 2,000 % 8 anni 2,500 % 4 fonte: OCSE. Categoria OCSE (o categoria di rischio) indica il grado di rischiosità (da 0 a 7, dove 0=rischio minore e 7=rischio massimo), ovvero la probabilità che si verifichi un default 5 per maggiori informazioni

6 EUROPA SVIZZERA Principali finanziamenti e linee di credito SIMEST Finanziamenti agevolati e servizi Studi di prefattibilità, fattibilità e assistenza tecnica collegati agli investimenti D.M. 136/00 Investimenti esteri Legge 100/90 Crediti all esportazione Dlgs. 143/98 (già Legge 227/77) Sviluppo Commerciale Legge 394/81 Copertura dei rischi politici Accordo SIMEST MIGA Per ulteriori informazioni si vedano le pagg Parchi industriali e zone franche Nel Paese ci sono 30 zone franche. Le principali sono localizzate a Basilea, Ginevra, Zurigo, St. Margrethen, Aarau, Berna, Chiasso e Losanna. Accordi con l Italia Fra Italia e Svizzera sono tuttora vigenti 150 accordi di varia natura che abbracciano i seguenti settori: diritto internazionale pubblico generale; diritto privato, procedura civile, esecuzione, scuola, scienza, cultura, finanze, lavori pubblici, energia, trasporti e comunicazione, sanità, lavoro, sicurezza sociale, economia, cooperazione tecnica. Fra gli accordi e le convenzioni italo-svizzere di maggior rilievo, l Accordo commerciale tra l Italia e la Svizzera, concluso a Berna il , entrato in vigore l ; la Convenzione del per evitare le doppie imposizioni; l Accordo del riguardante l imbottigliamento di vini italiani DOC sul territorio della Confederazione svizzera, entrato in vigore l e gli Accordi bilaterali Svizzera- UE (www.europa.admin.ch) Costo dei fattori produttivi Manodopera 6 (valori medi mensili in ) Categorie da a Operaio Generico Operaio Specializzato Impiegato Quadro Dirigente n.d. Organizzazione sindacale Le principali organizzazioni sono: USS (www.sgb.ch) e OSC Elettricità 7 (in /KW/h) Categorie Media Alta e media tensione 0,10 Combustibile da a Benzina 0,87 1,0 Nafta 0,94 1,1 Combustibile industriale 0,60 0,8 Media Ad uso industriale 1,03 Tipologia chiamata da a Telefonia fissa 0,04 0,07 Verso l Italia 0,06 0,08 Interurbana nazionale 0,025 0,05 Connessione Internet abbonamento Tipologia da a Affitto locali uffici Informazioni utili Indirizzi Utili NEL PAESE Prodotti petroliferi 7 (in /l) Acqua 7 (in /m 3 ) Telecomunicazioni 7 (in /min.) Immobili 8 (canone mensile in ) RETE DIPLOMATICO CONSOLARE 9 Ambasciata d Italia Elfenstrasse 14, 3006 Berna tel fax web: Consolato di Zurigo (Consolato Generale di Prima Classe) Tödistrasse 67, 8039 tel fax web: 6 fonte: Uffici cantonali del lavoro 7 fonte: 8 fonte: 9 fonte: Ministero degli Affari Esteri. Per limiti di spazio sono riportati i riferimenti del solo Consolato di Zurigo. Per informazioni sugli altri Uffici Consolari italiani presenti nel Paese:

7 BUSINESS ATLAS 2009 SVIZZERA ALTRI UFFICI DI PROMOZIONE ITALIANI Istituto italiano di cultura Gotthardstrasse 27, 8002 Zurigo tel fax Ufficio ENIT: Uraniastrasse 32, 8001 Zurigo tel fax ISTITUTI DI CREDITO ITALIANI Banca Popolare di Sondrio via Maggio 1, 6900 Lugano TI tel fax Banque de Dépôts et de Gestion Losanna (Sede Centrale) 14 avenue du Théatre CP tel fax fax gestione patrimoniale fax clientela privata Lugano (Succursale) piazza Riforma, tel fax Mendrisio (Succursale) via Franscini, 6 - cp tel fax Neuchâtel (Succursale) Faubourg de l'hôpital, tel fax BNL c/o BNP Paribas Per informazioni e assistenza su progetti di sviluppo internazionale: UniCredit (Suisse) Bank SA Lugano (Sede Centrale) via Emilio Bossi, 1 - CP 5840, CH-6901 tel fax Zurigo (Succursale) Claridenstrasse, 20 PO Box 2920, CH-8002 tel fax Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) SA via Frasca Lugano tel fax Fideuram Bank (Suisse) SA Stockerstr PF Zurigo tel fax IN ITALIA RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE Ambasciata e Ufficio Commerciale (Cancelleria e Sezione consolare): via Oriani Barnaba 61, Roma tel fax Consolati Generali Milano via Palestro 2, tel fax Genova piazza Brignole 3/6, tel fax ISTITUTI DI CREDITO Tutte le principali banche elvetiche hanno un ufficio di rappresentanza in Italia: etc. Formalità doganali e documenti di viaggio Per i cittadini italiani è sufficiente la carta d'identità. Non esiste alcuna restrizione sull'importazione e l'esportazione di valuta locale o estera. Corrente elettrica 220/380 V, 50 Hz Giorni lavorativi ed orari Uffici: lun-ven / Negozi: ( in alcuni giorni e cantoni) Banche: lun-ven Festività 1-2 gennaio, marzo, 1-12 maggio, 1 agosto, 25 e 26 dicembre Media Quotidiani: Neue Zürcher Zeitung, Tages-Anzeiger, Corriere del Ticino, Le Temps, La Tribune de Genève, 20 Minuten. Riviste: Beobachter, Facts, L Hebdo. TV: televisione svizzera e ricezione via cavo e digitale delle principali TV europee. Alberghi Camera singola: cat. lusso 164/260; 1a cat. 123/177; 2a cat. 75/109. Assistenza Medica Policlinico Universitario, Zurigo Ospedali Cantonali sia pubblici che privati. Mezzi di trasporto Compagnia aerea di bandiera: Swiss Air (www.swiss.com) Altre compagnie aeree operanti nel Paese: tutte le principali al mondo.

8 EUROPA SVIZZERA Trasferimenti da e per l aeroporto: l aeroporto internazionale di Kloten dista 11 km da Zurigo. È raggiungibile in ferrovia (10 minuti) dalla stazione centrale di Zurigo; 1ª classe: 6,68, 2a classe: 4,08. Telecomunicazioni Telefonia fissa: Swisscom, Cablecom, Tele2 etc. Telefonia mobile: Swisscom, Sunrise, Orange etc. Siti di interesse Guida fiscale e legale: Dipartimento Federale degli Affari Esteri DFAE: Dipartimento Federale dell Economia DFE: Dipartimento Federale dell Interno DFI: Dipartimento Federale di Giustizia e Polizia DFGP: Dipartimento Federale della Difesa, della Protezione della Popolazione e dello Sport DDPS: Dipartimento Federale delle Finanze DFF: Dipartimento Federale dell Ambiente, dei Trasporti, dell Energia e delle Comunicazioni DATEC: Federazione delle imprese svizzere: Unione Padronale Svizzera: Neue Zürcher Zeitung: Tages-Anzeiger: Corriere del Ticino: Le Temps: La Tribune de Genève:

Dati macroeconomici anno 2011

Dati macroeconomici anno 2011 Dati macroeconomici anno 2011 Reddito Procapite 61.050 Tasso di inflazione % 0,4 Tasso disoccupazione % 3,1 Tasso di variazione del PIL % 1,9 Previsione di crescita PIL per il 2012 % 0,5 Totale import

Dettagli

SVIZZERA DATI MACROECONOMICI

SVIZZERA DATI MACROECONOMICI SVIZZERA DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 72.158 Tasso di inflazione % 0 Tasso di disoccupazione % 3,2 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 1,8 Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PER VISITATORI TEMPORANEI (Aggiornata al 17 aprile 2008)

SCHEDA INFORMATIVA PER VISITATORI TEMPORANEI (Aggiornata al 17 aprile 2008) SCHEDA INFORMATIVA PER VISITATORI TEMPORANEI (Aggiornata al 17 aprile 2008) Paese: Svizzera (Confederazione) Capitale: BERNA Popolazione: 7.591.400 Superficie: 41.280 Km2 Fuso orario: stessa ora italiana

Dettagli

OLANDA DATI MARCOECONOMICI

OLANDA DATI MARCOECONOMICI OLANDA DATI MARCOECONOMICI Reddito pro-capite euro 40.187 Tasso di inflazione % 0,4 Tasso di disoccupazione % 6,6 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 1,5 Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

Aprile 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori

Aprile 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori Aprile 2015 www.sif.admin.ch Piazza finanziaria svizzera Indicatori 1 Importanza economica della piazza finanziaria svizzera Negli ultimi dieci anni, il contributo delle assicurazioni alla creazione di

Dettagli

Ottobre 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori

Ottobre 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori Ottobre 2015 www.sif.admin.ch Piazza finanziaria svizzera Indicatori 1 Importanza economica della piazza finanziaria svizzera Negli ultimi dieci anni, il contributo delle assicurazioni alla creazione di

Dettagli

05. Il sistema fiscale 06. Imposizione persone fisiche 07. Imposizione persone giuridiche 09. Imposizione persone giuridiche: altri aspetti 10.

05. Il sistema fiscale 06. Imposizione persone fisiche 07. Imposizione persone giuridiche 09. Imposizione persone giuridiche: altri aspetti 10. 05. Il sistema fiscale 06. Imposizione persone fisiche 07. Imposizione persone giuridiche 09. Imposizione persone giuridiche: altri aspetti 10. Altre imposte 11. Accordi bilaterali Svizzera UE I dati contenuti

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

Costa Rica Congiuntura Economica

Costa Rica Congiuntura Economica Costa Rica Congiuntura Economica Il PIL del Costa Rica è cresciuto del 3.8% durante il 2011, dato inferiore alla crescita del 4.2% registrato tra il 2009 ed il 2010. Per quanto riguarda il 2012 si prevede

Dettagli

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno Bojan Stevanovic, M.B.A. Console Consigliere Commerciale Consolato Generale della Repubblica di Serbia Milano Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA AVVERTENZE GENERALI La banca si riserva di apportare eventuali modifiche a prezzi e servizi in qualsiasi

Dettagli

DATI MACROECONOMICI. Reddito pro-capite euro 33.337,6

DATI MACROECONOMICI. Reddito pro-capite euro 33.337,6 BELGIO DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 33.337,6 Tasso di inflazione % 0,7 Tasso di disoccupazione % 8,5 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 1,4 Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE Le principali imposte e tasse che gravano sulle imprese straniere sono: La Corporate Income Tax - CIT; La Value Added Tax - VAT, corrispondente all IVA italiana);

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

La Svizzera in cifre. Attività lavorativa 2006. Edizione 2007. La Svizzera in cifre

La Svizzera in cifre. Attività lavorativa 2006. Edizione 2007. La Svizzera in cifre Attività lavorativa 2006 ab 3. Settore e. Settore 2. Settore a 8,2 2,0 h g f 6,,8 a 6,9 b c d 8,6 e,9 La Svizzera in cifre d c b 29,4 Addetti per settori Settore primario Agricoltura Settore secondario

Dettagli

CUBA Congiuntura Economica

CUBA Congiuntura Economica CUBA Congiuntura Economica Durante il 2011 l economia cubana ha avviato graduali riforme del sistema economico. Il tasso annuale di crescita del prodotto interno lordo dovrebbe attestarsi al 2.7% nel 2011.

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione 05 Prezzi 983-1100 Indice dei prezzi alla produzione e all importazione Neuchâtel, 2011 Che cos è l indice dei prezzi alla produzione e all importazione? L indice dei prezzi alla produzione (IPP) misura

Dettagli

MALTA DATI MACROECONOMICI

MALTA DATI MACROECONOMICI MALTA DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 16.484 Tasso di inflazione % 1,38 Tasso di disoccupazione % 5,8 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 3,8% Previsione di crescita del PIL per il

Dettagli

I PAESI ALPINI (Noemy Seddone)

I PAESI ALPINI (Noemy Seddone) I PAESI ALPINI (Noemy Seddone) IL TERRITORIO I paesi alpini in Europa sono sette: Italia, Francia, Austria, Germania, Slovenia,Croazia. Completamente all interno delle Alpi troviamo la Svizzera, l Austria

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA CONDIZIONI GENERALI 4 Spese di gestione del rapporto Tassi d interesse Spese postali Spese di terzi

Dettagli

Andamento affari e occupazione nel settore bancario

Andamento affari e occupazione nel settore bancario Andamento affari e occupazione nel settore bancario Franco Citterio Direttore ABT Vezia, 15 febbraio 2007 Swiss Market Index (Fonte: UBS) 15.02.2007 2 Massa patrimoniale gestita dalle banche in Svizzera

Dettagli

STRUTTURA E EVOLUZIONE DEI SERVIZI FINANZIARI E ASSICURATIVI IN TICINO

STRUTTURA E EVOLUZIONE DEI SERVIZI FINANZIARI E ASSICURATIVI IN TICINO 1. Servizi finanziari e assicurativi STRUTTURA E EVOLUZIONE DEI SERVIZI FINANZIARI E ASSICURATIVI IN TICINO Maggio 211 Giubiasco, 3 maggio 211 I COMPARTI ANALIZZATI SETTORE SECONDARIO 1. EDILIZIA E COSTRUZIONI

Dettagli

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Usi finali C.3. Apparecchiature elettriche e illuminazione privata C.3

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Usi finali C.3. Apparecchiature elettriche e illuminazione privata C.3 Apparecchiature elettriche e illuminazione privata 201 Situazione attuale (2008) I dati forniti dalle aziende di distribuzione dell elettricità consentono di stimare il consumo dovuto agli apparecchi elettrici

Dettagli

Come risultato, tutte le banche che intendono note commercio, devono ottenere l'autorizzazione della Commissione.

Come risultato, tutte le banche che intendono note commercio, devono ottenere l'autorizzazione della Commissione. Il sistema bancario Shvetsarii caratterizzato da regole severe. Tutte le banche e gli istituti finanziari coinvolti in attività bancaria, devono registrarsi presso la Commissione federale delle banche,

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA CONDIZIONI GENERALI 4 Spese di tenuta del conto Tassi d interesse Spese postali Spese di terzi

Dettagli

Comprare casa in Svizzera: guida fiscale all acquisto (prima parte)

Comprare casa in Svizzera: guida fiscale all acquisto (prima parte) di: Roberto Lenzi Avvocato, Lenzi e Associati Comprare casa in Svizzera: guida fiscale all acquisto (prima parte) A quali forme di tassazione si va incontro comprando una casa in Svizzera? Ecco la prima

Dettagli

AUTUNNO 2015: ESPORTARE DI PIÙ E MEGLIO OPPORTUNITÀ SVIZZERA

AUTUNNO 2015: ESPORTARE DI PIÙ E MEGLIO OPPORTUNITÀ SVIZZERA AUTUNNO 2015: ESPORTARE DI PIÙ E MEGLIO OPPORTUNITÀ SVIZZERA Perché scegliere il mercato svizzero? Primo fruitore pro-capite al Mondo di Made in Italy La Svizzera è per le esportazioni italiane uno dei

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA

RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA In questi ultimi anni la crisi economica, in particolare europea, ha inferto colpi durissimi alle PMI. Alcune piccole e medie imprese

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ Se confrontata con i principali paesi europei, l Italia si colloca nella fascia bassa, per quanto riguarda la presenza di imprese estere sul proprio territorio.

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1

LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 a cura del Tavolo Permanente della Comunità di Lavoro Regio Insubric, della Camera di Commercio

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

Accordo concernente il commercio, gli investimenti e la cooperazione tecnica tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica del Niger

Accordo concernente il commercio, gli investimenti e la cooperazione tecnica tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica del Niger Traduzione 1 Accordo concernente il commercio, gli investimenti e la cooperazione tecnica tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica del Niger 0.946.295.891 Conchiuso il 28 marzo 1962 Approvato dall

Dettagli

COOPERAZIONE FINANZIARIA NEL MEDITERRANEO E NEI BALCANI

COOPERAZIONE FINANZIARIA NEL MEDITERRANEO E NEI BALCANI COOPERAZIONE FINANZIARIA NEL MEDITERRANEO E NEI BALCANI Linee di credito agevolato a sostegno delle PMI della Serbia, dell Albania, della Tunisia e della Siria (Sintesi) stefano.formenti@esteri.it 1 COOPERAZIONE

Dettagli

Malta. Capitale La Valletta (9.129 abitanti)

Malta. Capitale La Valletta (9.129 abitanti) Malta Informazioni Generali Superficie 316 Km2. L arcipelago maltese si compone di sei isole e isolette; le tre principali sono Malta (246 Km2), Gozo (67 Km2) e Comino (2,7 Km2). Capitale La Valletta (9.129

Dettagli

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST Comunicato stampa Embargo: 15.05.2015, 9:15 5 Prezzi N. 0352-1504-60 Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nell'aprile

Dettagli

Articolo 7 (Modifiche alla disciplina delle Imposte sul Valore delle Attività Finanziarie all Estero (IVAFE) - Caso EU Pilot 5095/13/TAXU)

Articolo 7 (Modifiche alla disciplina delle Imposte sul Valore delle Attività Finanziarie all Estero (IVAFE) - Caso EU Pilot 5095/13/TAXU) Articolo 7 (Modifiche alla disciplina delle Imposte sul Valore delle Attività Finanziarie all Estero (IVAFE) - Caso EU Pilot 5095/13/TAXU) L articolo 7, apportando modifiche all articolo 19 del D.L. n.

Dettagli

DATI MACROECONOMICI. Investimenti del paese all estero Miliardi di euro 3,1. Investimenti italiani nel paese Miliardi di euro 3,42

DATI MACROECONOMICI. Investimenti del paese all estero Miliardi di euro 3,1. Investimenti italiani nel paese Miliardi di euro 3,42 SLOVACCHIA DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 13.589 Tasso di inflazione % 1,50 Tasso di disoccupazione % 14,20 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 2,94 Previsione di crescita del PIL

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE INTERSCAMBIO ITALIA RUSSIA

ANALISI CONGIUNTURALE INTERSCAMBIO ITALIA RUSSIA ANALISI CONGIUNTURALE INTERSCAMBIO ITALIA RUSSIA GIUGNO 2014 CONTENUTI E NOTE METODOLOGICHE Lo studio che segue, curato dall Agenzia ICE di Mosca, e di tipo congiunturale e analizza in dettaglio, per tavole

Dettagli

Agenda. > Focus Paese. > Il sistema bancario. > Garanzie e finanziamenti. > Le zone economiche speciali

Agenda. > Focus Paese. > Il sistema bancario. > Garanzie e finanziamenti. > Le zone economiche speciali 0 Agenda > Focus Paese > Il sistema bancario > Garanzie e finanziamenti > Le zone economiche speciali Principali indicatori Trend 2009/2012 10,0% 8,8% 9% 5,0% 4% 3,5% 3,4% 3,2% 3,1% 2,7% 7,5% 6% 4,7% 4%

Dettagli

Il primo fondo. di investimento immobiliare. della Svizzera Italiana

Il primo fondo. di investimento immobiliare. della Svizzera Italiana Il primo fondo di investimento immobiliare della Svizzera Italiana Affidabile. Solido. In crescita. Residentia Residentia è un fondo immobiliare nato nel 2009 che agisce nell ambito degli stabili residenziali

Dettagli

Preventivo 2016. In milliardi

Preventivo 2016. In milliardi Panoramica Preventivo 2016 In milliardi Deficit Uscite Per il 2016 è atteso un deficit del bilancio ordinario di 0,4 miliardi. Le direttive del freno all indebitamento potranno pertanto essere rispettate

Dettagli

La Ricerca e Sviluppo in Italia nel periodo 2003-2005

La Ricerca e Sviluppo in Italia nel periodo 2003-2005 7 ottobre 2005 La Ricerca e Sviluppo in Italia nel periodo 2003-2005 L Istat presenta i principali risultati delle rilevazioni sulla Ricerca e Sviluppo intra-muros 1 (R&S) in Italia, riferiti alle imprese,

Dettagli

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Un leader nella CRESCITA SOSTENIBILE UN RUOLO INTERNAZIONALE Seoul ha ospitato a novembre 2010 il Summit G20 dei Capi di

Dettagli

Legge federale sulla politica regionale

Legge federale sulla politica regionale Legge federale sulla politica regionale Disegno del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 103 della Costituzione federale 1 ; visto il messaggio del Consiglio federale del

Dettagli

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII Relazione Annuale - Roma, 31 maggio 2007 anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO esercizio CXIII Relazione Annuale - Presentata all Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno 2006 - centotredicesimo esercizio

Dettagli

Incontro ABT con i politici ticinesi

Incontro ABT con i politici ticinesi 1 Incontro ABT con i politici ticinesi C. Genasci, Membro della Direzione generale Vezia, 15 febbraio 2007 2006 in generale 2 Congiuntura! PIL (crescita reale 2006) Mondo: +5% (tasso di crescita superiore

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale URUGUAY Maggio 2011 L'economia uruguaiana, nel 2010, ha registrato una significativa crescita del PIL dell 8,5% rispetto al 2009 e, nel primo

Dettagli

bilaterali Svizzera-UE

bilaterali Svizzera-UE Dipartimento federale degli affari esteri DFAE Direzione degli affari europei DAE Sezione informazione I principali accordi bilaterali Svizzera-UE Marzo 2013 Accordi bilaterali Svizzera-UE 2 I primi Accordi

Dettagli

del 6 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2008)

del 6 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2008) Legge federale sulla politica regionale 901.0 del 6 ottobre 2006 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 103 della Costituzione federale 1 ; visto il

Dettagli

il fondo immobiliare della Svizzera Italiana

il fondo immobiliare della Svizzera Italiana il fondo immobiliare della Svizzera Italiana Un fondo ben progettato Il prestigio di un investimento nell ambito di edifici residenziali del Cantone Ticino e dei Grigioni. La sicurezza di una società

Dettagli

L Area MEDA IL Caso TUNISIA

L Area MEDA IL Caso TUNISIA L Area MEDA IL Caso TUNISIA Ing.Enrico Ottolini Esperto settoriale Progetto 5 Technopoli tunisine Università Insubria 18 dicembre 2006 I dati di base Superficie 162 155 Km2 ( ca. metà dell Italia) Popolazione

Dettagli

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners Studio Martelli Ulissi & Partners Il Kazakhstan conseguita l indipendenza dall'unione Sovietica e terminato il periodo di transizione con la ristrutturazione organizzativa, economica e legislativa ha dato

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

Denominazione dei Dipartimenti e degli uffici

Denominazione dei Dipartimenti e degli uffici (unità amministrative dell Amministrazione federale senza le commissioni extraparlamentari) Assemblea federale Assemblea federale Servizi del Parlamento Segreteria delle commissioni delle finanze e della

Dettagli

Documento n. 2 21 aprile 2007 LE IMPOSTE CANTONALI E COMUNALI IN SVIZZERA

Documento n. 2 21 aprile 2007 LE IMPOSTE CANTONALI E COMUNALI IN SVIZZERA Documento n. 2 21 aprile 2007 LE IMPOSTE CANTONALI E COMUNALI IN SVIZZERA 1 26 CANTONI Argovia, Appenzello Interno, Appenzello Esterno, Berna, Basilea Campagna, Basilea Città, Friburgo, Ginevra, Glarona,

Dettagli

Principali risultati del «Microcensimento mobilità e trasporti 2010» Ufficio federale di statistica UST

Principali risultati del «Microcensimento mobilità e trasporti 2010» Ufficio federale di statistica UST 11 Mobilità e trasporti 901-1000 Mobilità in Svizzera Principali risultati del «Microcensimento mobilità e trasporti 2010» Ufficio federale di statistica UST Ufficio federale dello sviluppo territoriale

Dettagli

Pagare risparmiare prevedere

Pagare risparmiare prevedere Pagare risparmiare prevedere 1 Indice Conto corrente e Internet-Banking Pagina 2 Conto investimento Pagina 3 TERZO (pilastro 3a) Pagina 7 Conto di libero passaggio Pagina 10 Parti ordinarie Pagina 12 1

Dettagli

Nel 2012 i consumi finali delle economie domestiche hanno sostenuto la crescita

Nel 2012 i consumi finali delle economie domestiche hanno sostenuto la crescita Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST Comunicato stampa Embargo: 29.08.2013, 9:15 4 Economia N. 0352-1309-30 Conti economici nazionali della Svizzera nel 2012 Nel 2012

Dettagli

FARE BUSINESS IN TURCHIA: la Cina Mediterranea. Informazioni generali. Superficie: kmq 783.562. Popolazione: 74.8 milioni di abitanti

FARE BUSINESS IN TURCHIA: la Cina Mediterranea. Informazioni generali. Superficie: kmq 783.562. Popolazione: 74.8 milioni di abitanti FARE BUSINESS IN TURCHIA: la Cina Mediterranea Informazioni generali Superficie: kmq 783.562 Popolazione: 74.8 milioni di abitanti Maggiori città: Istanbul (10.4 milioni), Ankara -capitale (3.846 milioni),

Dettagli

MATCHING Brasile. San Paolo, 24-25 giugno 2013

MATCHING Brasile. San Paolo, 24-25 giugno 2013 MATCHING Brasile San Paolo, 24-25 giugno 2013 LE INFORMAZIONI GENERALI I settori* coinvolti sono : Agricolo, agroalimentare (food & beverage), agroindustriale Edilizia e impiantistica: materiali e prodotti

Dettagli

Norme comuni per un'imposta sulle transazioni finanziarie domande frequenti (Si veda anche IP/11/1085)

Norme comuni per un'imposta sulle transazioni finanziarie domande frequenti (Si veda anche IP/11/1085) MEMO/11/640 Bruxelles, 28 settembre 2011 Norme comuni per un'imposta sulle transazioni finanziarie domande frequenti (Si veda anche IP/11/1085) 1. Contesto generale Perché la Commissione ha proposto una

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO ... Legge sull Università della Svizzera italiana, sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e sugli Istituti di ricerca (del ottobre 99) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE

Dettagli

Proiezioni 2008: eccedenza più elevata nonostante un evoluzione incerta delle entrate

Proiezioni 2008: eccedenza più elevata nonostante un evoluzione incerta delle entrate Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicato stampa Data 6 agosto 2008 Proiezioni 2008: eccedenza più elevata nonostante un evoluzione incerta delle entrate Nel 2008 le entrate della Confederazione

Dettagli

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan. Kazakhstan

Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan. Kazakhstan Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan Kazakhstan АКЦИОНЕРНОЕ ОБЩЕСТВО 1 Informazioni generali sulla Repubblica del Kazakhstan Bandiera della Repubblica del Kazakhstan Stemma della Repubblica del Kazakhstan

Dettagli

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dati principali sul paese Cos è SIEPA? Motivi per investire in Serbia Accordi di libero scambio Fondi disponibili per gli investimenti

Dettagli

0.742.140.345.43. Convenzione

0.742.140.345.43. Convenzione Testo originale 0.742.140.345.43 Convenzione tra il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni e il Ministero dei trasporti e della navigazione della Repubblica

Dettagli

Il traffico in Svizzera Informazioni per il PD

Il traffico in Svizzera Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/7 Compito Gli alunni lavorano sugli assi stradali svizzeri, cercano di capire come si possa attraversare la Svizzera e conoscono le vie più importanti. Obiettivo Gli alunni conoscono

Dettagli

CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA. a cura di Renato Brunetta

CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA. a cura di Renato Brunetta 4 CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA 28 novembre 2011 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Per l Italia I capitali e i redditi da capitali detenuti in Svizzera da cittadini residenti in Italia

Dettagli

Ecco come varia la % dello stipendio destinata all affitto in base alla professione

Ecco come varia la % dello stipendio destinata all affitto in base alla professione MIOAFFITTO.IT Ecco come varia la % dello stipendio destinata all affitto in base alla professione Maggio 2014 05/05/2014 PERCENTUALE DELLO STIPENDIO DESTINATO AL PAGAMENTO DELL AFFITTO, DIVISO PER CATEGORIE

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

i dossier CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta 316 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Per l Italia: i capitali e i redditi da capitali

Dettagli

Ordinanza sul finanziamento dell assicurazione contro la disoccupazione

Ordinanza sul finanziamento dell assicurazione contro la disoccupazione Ordinanza sul finanziamento dell assicurazione contro la disoccupazione (OFAD) 837.141 del 31 gennaio 1996 (Stato 12 marzo 2002) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 109 della legge del 25

Dettagli

NUMERO 97 MAGGIO 2015

NUMERO 97 MAGGIO 2015 NUMERO 97 MAGGIO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Indicatore ciclico

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

VADEMECUM: LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1

VADEMECUM: LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 VADEMECUM: LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 a cura del Tavolo Permanente della Camera di Commercio di Como: Euro Info Centre, Confartigianato

Dettagli

RISOLUZIONE N. 381/E

RISOLUZIONE N. 381/E RISOLUZIONE N. 381/E Roma, 18 dicembre 2007 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Prot. 2007/155042 OGGETTO: Istanza di Interpello. Articolo 167, comma 5, del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917. Società

Dettagli

Un Paese su cui scommettere

Un Paese su cui scommettere Un Paese su cui scommettere La Polonia è un Paese in cui investire è una garanzia; da anni ormai attrae l interesse di un numero crescente di imprese (Europee e non), che operano nei settori più svariati,

Dettagli

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 A cura dell Ufficio Studi Euler Hermes Italia FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

GLI INCENTIVI AGLI INVESTIMENTI IN BULGARIA. La disciplina degli investimenti in Bulgaria è regolata dalla Legge sulla promozione degli investimenti.

GLI INCENTIVI AGLI INVESTIMENTI IN BULGARIA. La disciplina degli investimenti in Bulgaria è regolata dalla Legge sulla promozione degli investimenti. Sezione per la Promozione degli Scambi dell Ambasciata d Italia Ufficio di Sofia Ufficio di Sofia Dipartimenti e Aree aggiornamento febbraio 2015 GLI INCENTIVI AGLI INVESTIMENTI IN BULGARIA La disciplina

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Legge federale sugli assegni familiari

Legge federale sugli assegni familiari Termine di referendum: 13 luglio 2006 Legge federale sugli assegni familiari (Legge sugli assegni familiari, LAFam) del 24 marzo 2006 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo

Dettagli

http://www.rotary2071.org/content.php?p=doc.7&id=1

http://www.rotary2071.org/content.php?p=doc.7&id=1 Pagina 1 di 5 Classifiche: Codici e Descrizioni 1 - Agricoltura 10 - Allevamento - zootecnica 15 - Aziende agricole - Agriturismo 20 - Colture arboree 25 - Viticoltura e enologia 40 - Colture erbacee 50

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda trend e opportunità di sviluppo In Germania Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Malpensa Fiere, 16 luglio 2014 La Germania nella zona EURO Valore

Dettagli

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATOREL MERCATO ALIMENTARE SVIZZERO

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATOREL MERCATO ALIMENTARE SVIZZERO I regolamenti sul commercio dei prodotti agricoli tra Svizzera e Unione Europea rientrano negli Accordi bilaterali I in vigore dal Giugno 2002 2 principi Mantenimento di un livello minimo di restrizioni

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

dossier politica L'imposizione del patrimonio intacca la sostanza Tendenze internazionali in materia di fiscalità

dossier politica L'imposizione del patrimonio intacca la sostanza Tendenze internazionali in materia di fiscalità L'imposizione del patrimonio intacca la sostanza Tendenze internazionali in materia di fiscalità 28 ottobre 2005 Numero 20/2 dossier politica economiesuisse Federazione delle imprese svizzere Verband der

Dettagli

Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda

Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda Benvenuti in Irlanda L Irlanda è il primo paese in Europa per possibilità

Dettagli

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATORE SUL MERCATO SVIZZERO

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATORE SUL MERCATO SVIZZERO SUL MERCATO SVIZZERO 4 ordini di limitazioni alle transazioni economiche A) Limitazioni alle importazioni Dogana B) Limitazioni alle importazioni di carattere normativo/sanitario C) Limitazioni alle importazioni

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 2 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh).

PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh). PROVINCIA DI PISTOIA. CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA PER SETTORE MERCEOLOGICO. SERIE STORICA 1998-2008. Valori assoluti (milioni di KWh). AGRICOLTURA 16,3 17,4 17,0 17,5 18,2 20,2 20,8 22,9 23,2 22,8 23,4

Dettagli