La mia DITTA. «Non si può mandare in pensione la passione» Jean-Claude Biver. La rivista al servizio delle imprese con grandi ambizioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La mia DITTA. «Non si può mandare in pensione la passione» Jean-Claude Biver. La rivista al servizio delle imprese con grandi ambizioni"

Transcript

1 La mia DITTA La rivista al servizio delle imprese con grandi ambizioni Edizione 3/2014 Carenza di personale specializzato Tirocinio professionale più cool Pagina 10 Successione Cara eredità Pagina 20 Jean-Claude Biver «Non si può mandare in pensione la passione» Pagina 28

2 «La mia guida sicura viene premiata.» Drive Recorder/ Valutazione del comportamento di guida Ribasso individuale sul premio AXA.ch/driverecorder L offerta è valida per persone dai 18 ai 25 anni.

3 EDITORIALE Sommario La redazione de «La mia ditta»: Melanie Ade (sin.) e Sandra Willmeroth. 04 Panorama Cinque domande a Esther-Mirjam de Boer, presidente dell associazione Frauenunternehmen. 06 La mia sicurezza Un incendio nel suo magazzino scuote profondamente Peter Wüthrich. Per fortuna, però, nessuno si è fatto male. 08 Il mio futuro Spesso i lavoratori indipendenti non sono sufficientemente tutelati contro la malattia e l incapacità di guadagno con fatali conseguenze. 10 La mia responsabilità PMI come la Elektro-Tel AG investono molto nei giovani per contrastare la mancanza di personale specializzato. 14 Le mie domande Gli esperti di AXA Winterthur rispondono alle domande dei lettori. 20 Il mio mondo Le imprese a conduzione familiare sono il cuore dell economia svizzera. Ora temono per la loro sopravvivenza nella prossima generazione. 18 Il mio futuro Perché l accettazione dell iniziativa sull imposta di successione renderebbe impossibile la successione in molte imprese. 26 Il mio motivo d orgoglio Imprenditori di successo raccontano di cosa vanno particolarmente fieri. 28 Intervista Jean-Claude Biver è imprenditore per passione. A suo parere la chiave del successo dell industria orologiera svizzera risiede nel giusto mix di tradizione e innovazione. 31 Il mio momento Quando le pale dei rotori del suo elicottero girano sopra la sua testa, Sascha Kempf resta affascinato come la prima volta. Mille grazie! Oltre 500 abbonati de «La mia ditta» hanno investito del tempo per partecipare a un sondaggio telefonico indipendente sui contenuti e la qualità del nostra rivista per i clienti PMI. Desideriamo farvi partecipi del risultato del sondaggio, che è stato fonte di grande soddisfazione per noi della redazione: il 93 percento degli intervistati giudica la nostra rivista «La mia ditta» piuttosto buona o molto buona; il 97 percento degli intervistati trova i contribuiti e gli articoli redatti in modo comprensibile; il 92 percento degli intervistati considera la rivista complessivamente informativa. Dal sondaggio è emerso che i lettori auspicano per il futuro una presenza ancora maggiore di tematiche di rilievo per le PMI. Abbiamo preso sul serio questo desiderio e l abbiamo già realizzato nel presente numero: questa edizione, infatti, è incentrata sulle tradizionali imprese svizzere a conduzione familiare. Attualmente quello che preoccupa particolarmente la maggior parte di queste aziende è l iniziativa per la riforma dell imposta sulle successioni. Se l iniziativa dovesse essere accettata, in particolare le imprese a elevata intensità di capitale sarebbero confrontate con enormi problemi nella regolamentazione della successione. Copertina: Fred Merz/Rezo COLOPHON Editore: AXA Winterthur, Internal Communication & Publications. Indirizzo della redazione: AXA Winterthur, «La mia ditta», General Guisan-Strasse 40, casella postale, 8401 Winterthur, tel Redazione: Sandra Willmeroth (direzione), Melanie Ade. Hanno collaborato a questo numero: Birgitta Willmann, Robert Wildi, Pirmin Schilliger. Online: Urs Wildi. Traduzione: Language Services, AXA Winterthur. Concezione e realizzazione: Infel Corporate Media, Zurigo. Stampa e spedizione: Swiss Printers AG, 4800 Zofingen. Periodicità: pubblicazione trimestrale in italiano, tedesco e francese. Tiratura complessiva: , tiratura certificata EMP/FRP: Amministrazione delle inserzioni: Axel Springer Schweiz AG, Fachmedien, 8005 Zurigo, tel In caso di cambiamento d indirizzo: ch. Ordinazioni di abbonamento: Avvertenza legale: lo scopo di questa pubblicazione è di informarvi sui nostri servizi e prodotti. Essa non costituisce alcuna forma di offerta in senso giuridico. Sui concorsi non si tiene alcuna corrispondenza. È escluso il ricorso alle vie legali. I nostri autori Birgitta Willmann e Pirmin Schilliger hanno intrapreso ricerche e viaggi e hanno discusso la questione sia con rappresentanti di diverse imprese a conduzione familiare sia con provati esperti di economia. Da pagina 18 potete leggere cosa hanno scoperto i nostri autori. Sandra Willmeroth Foto: Gataric Fotografie 03/2014 La mia DITTA 3

4 PANORAMA Il buon esempio nei social media La «Unic», azienda operante nell e-business, ha esaminato i siti web di 21 assicuratori elvetici. Prima si è classificata Swiss Life, seguita da Zurich e Mobiliare. AXA Winterthur ha raggiunto il quarto posto nella valutazione complessiva. La Unic constata però che nessuna delle aziende esaminate riesce veramente a brillare per quanto riguarda il proprio sito. Le pagi- ne sui portali dei social media svolgono inoltre, secondo la valutazione della Unic, un ruolo di «cenerentola» ma qui AXA Winterthur viene citata come Best Case. La piattaforma assicurativa elvetica Knip, inoltre, ha esaminato le attività degli assicuratori svizzeri sui social media e ha incoronato AXA Winterthur vincitrice complessiva, essendo riuscita a conquistare il primo posto su tutti e tre i canali Facebook, Twitter e Google grazie ai suoi engagement rate costantemente elevati. Al secondo posto si è piazzata la Zurigo Assicurazioni grazie alla sua forte presenza su Facebook. Anche la SUVA è riuscita a convincere con la sua vicinanza al cliente su Facebook e si è così aggiudicata un posto nella top 3. Top Employer AXA Winterthur si è sottoposta come datore di lavoro a una verifica esterna a cura del Top Employers Institute e da allora vanta il sigillo di «Top Employer», di cui possono fregiarsi le aziende che si impegnano per condizioni di lavoro ottimali e contribuiscono così al perfezionamento personale e professionale dei loro collaboratori. PMI: attese ottimistiche per l'export Le PMI elvetiche di tutti i settori si attendono una crescita delle esportazioni per il 3 trimestre L'indicatore export delle PMI di Switzerland Global Enterprise rimane a un livello elevato. 80 Indicatore export delle PMI di Switzerland Global Enterprise Calcolato dalle attese per l'export delle PMI intervistate per il trimestre in corso e dalle esportazioni effettive del trimestre precedente. Valori superiori a 50 segnalano una crescita delle esportazioni. Clima delle esportazioni Ripartizione delle attese tra le PMI intervistate 75 T3 2014: 65, Soglia di crescita Il 44% si attende una crescita Il 47% si attende una stagnazione Il 9% si attende una flessione 1,8% 2,5% Industria meccanica Elettrotecnica 3,1% Servizi 4,5% Fonte: Switzerland Global Enterprise/Credit Suisse; grafico informativo: Daniel Karrer 5,1% Industria di precisione Carta 5,0% Crescita attesa dell'export per settori Chimica/Farmaceutica nel 3 trimestre 2014 Secondo un sondaggio svolto tra oltre 200 PMI svizzere (ponderazione in base alle dimensioni aziendali) 5,8% Industria metallurgica 7,2% Beni di consumo 4 La mia DITTA 03/2014

5 - Foto: p.g.c. Sicuri in Internet La nuova assicurazione per Internet di AXA-ARAG tutela i clienti in caso di controversie come utenti privati della rete. Tra i rischi giuridici legati all uso di Internet vi sono ad esempio post che ledono la personalità, l abuso di identità e di carte di credito o la violazione di diritti d autore in seguito a download. L innovativo modulo aggiuntivo può essere stipulato sia per il prodotto BASIC che per OPTIMA. La variante BASIC è un prodotto di base dal prezzo estremamente allettante. OPTIMA, per contro, è un prodotto premium che rispetto alla precedente soluzione standard dispone di prestazioni migliori, tra cui una copertura valida in tutto il mondo e somme assicurate più elevate fino a franchi, con una copertura ampliata che prevede una somma assicurata che può raggiungere un milione di franchi. «Seasons of Life» la nuova game app AXA Winterthur ha una propria game app. «Seasons of Life» è un gioco di abilità per giovani e meno giovani. Il giocatore attraversa ogni volta diverse situazioni di vita, nelle quali bisogna affrontare varie sfide e portare il proprio personaggio sulla base sicura AXA. Il divertimento è in primo piano, ma «Seasons of Life» si ripropone anche di sensibilizzare gli utenti su tematiche quali rischio, sicurezza e protezione, e creare un collegamento con esigenze assicurative. Il gioco di abilità è disponibile sia per ios che per Android e può essere scaricato gratuitamente. Esther-Mirjam de Boer rappresenta gli interessi delle imprenditrici. 5 domande a: Esther-Mirjam de Boer, presidente dell associazione Frauenunternehmen L associazione Frauenunternehmen offre alle imprenditrici supporto in tema di strategie di marketing, nonché opportunità di networking personale e specialistico. Si dice che sempre più donne tentino l impresa di mettersi in proprio. Lo può confermare in base alla sua esperienza? Sì, circa il 30 percento delle PMI o più di aziende sono al momento in mano principalmente a donne, in circa un impresa di nuova fondazione su tre le donne partecipano in misura determinante. Da ciò si evince che, per le donne che aspirano a posizioni di responsabilità, l imprenditorialità garantisce maggior successo delle promozioni nelle grandi aziende, la cui percentuale di donne nel management continua a essere carente. Quali sono i maggiori ostacoli che le donne incontrano nel fondare una propria azienda? In genere le donne procedono con maggiore prudenza e ponderazione degli uomini nella costituzione di un impresa, come dimostra tra l altro il tasso di fallimenti quattro volte più basso. Per le donne gli ostacoli sono dunque minori, ma sono in ogni caso gli stessi: pianificazione della liquidità e finanziamento, trasformazione dall ottica dell offerente di prodotti a quella del vantaggio del cliente, nonché velocità e risolutezza nell ingresso sul mercato. Fin dall inizio le donne dovrebbero osare di più e pensare un po più in grande ciò le aiuterebbe nel loro successo. Aderire all associazione Frauenunternehmen significa accedere a un ampia rete. Quanto è importante un networking attivo per le imprenditrici? «Attivo» è la parola chiave per la cura delle relazioni: per la maggior parte dei fornitori di servizi è assolutamente determinante praticare un «self marketing» consapevole in termini di presenza, profilo e personalità. Un biglietto da visita non è sufficiente, è l impressione dopo l incontro personale che conta. In che modo le imprenditrici possono informarsi in merito all associazione? Una buona opportunità è offerta ad esempio dal «Jour Fixe Unternehmertum», in programma per il 23 settembre Si tratta del nostro convegno annuale per donne titolari di azienda, anche quelle che non fanno parte della nostra associazione. Quali sono gli altri obiettivi dell associazione? Vogliamo crescere come associazione e creare una rete composta da almeno il 2 5 percento delle titolari di azienda, vale a dire imprenditrici. Offrendo servizi allettanti possiamo favorire l adesione all associazione. 03/2014 La mia DITTA 5

6 La mia SICUREZZA Vacanza andata in fumo Il titolare di azienda Peter Wüthrich stava per andare in vacanza sulla neve, quando un incendio nella sua azienda gli ha rovinato i piani. Ecco perché l imprenditore, in seguito, riesce comunque a trarre qualcosa di positivo dal sinistro. Hanno agito insieme rapidamente: Daniel Steffen, ispettore sinistri AXA Winterthur; Peter Wüthrich, titolare dell azienda, e Thomas Ryser, consulente assicurativo e previdenziale AXA Winterthur (da sinistra). Foto: Beat Schweizer; p.g.c. Èun freddissimo giorno di febbraio. In questo venerdì mattina, a Grosshöchstetten, il termometro segna meno 20. Peter Wüthrich non si scompone è seduto a pranzo al ristorante Sternen e pensa con gioia a quando, tra meno di un ora, partirà per le vacanze sulle nevi del Vallese con sua moglie. Tutto è pronto, poco prima ha salutato i suoi collaboratori e regolato le competenze per la settimana seguente. Il titolare dell azienda sta per ordinare una birra per festeggiare la giornata quando giunge una telefonata: «C è un incendio nella sua ditta!». Wüthrich salta in macchina e a tempo di record raggiunge la vicina Beitenwil, dove si trova il magazzino con i veicoli per il trasporto dei disabili. Mille pensieri gli affollano la mente. «Ci sono feriti? Quanti veicoli si trovano al momento nel magazzino? Qual è stata la causa dell incendio? Papà ha fumato un sigaro e lo ha dimenticato nel posacenere? Speriamo non sia successo nulla di grave!». Mentre è ancora in auto chiama il suo consulente assicurativo Thomas Ryser, che promette di passare immediatamente. Davanti al parcheggio della ditta un quadro singolare si 6 La mia DITTA 03/2014

7 presenta agli occhi di Wüthrich: «Una dozzina di poliziotti e quasi cento pompieri erano davanti al mio magazzino, un fumo nero usciva da una stretta fessura della porta scorrevole che i vigili del fuoco avevano aperto», ricorda Wüthrich. Ma dato che i pompieri non sapevano se nel magazzino vi fosse materiale infiammabile, sarebbe stato troppo pericoloso entrare nell edificio senza informazioni preliminari, viene spiegato al titolare. Solo dopo «Più lunga è l interruzione d esercizio di un azienda, più gravi sono le conseguenze economiche». Daniel Steffen, ispettore sinistri regione Berna che questi ha loro illustrato l infrastruttura e le attrezzature del magazzino, i pompieri possono combattere attivamente l incendio, riuscendo a domarlo in pochi minuti. Quello che resta è uno scenario triste, un misto tra fuliggine e acqua si è posato ovunque nel magazzino e sui veicoli, mentre il container al centro, che funge per i collaboratori da ufficio e sala pausa, è completamente bruciato. Tutta colpa di un topo La causa dell incendio viene chiarita rapidamente: nella parete divisoria del container era scoppiato un incendio di cavi, provocato probabilmente da un topo. «Non è stato comunque il sigaro di mio padre», ride oggi Wüthrich. Allora però non aveva tanta voglia di ridere: a prima vista la portata del danno era difficile da valutare. Fortunatamente il consulente assicurativo Thomas Ryser aveva già informato l ispettore sinistri competente Daniel Steffen, che il pomeriggio stesso ha cominciato a occuparsi del sinistro. «In simili situazioni è importante decidere e agire rapidamente, per evitare all azienda un interruzione d esercizio troppo lunga», spiega Ryser. E l esperto di sinistri Steffen aggiunge: «Più lunga è l interruzione d esercizio di un azienda, più gravi sono le conseguenze finanziarie ed economiche». Bisognava dunque fare l inventario e decidere cosa andasse sostituito e cosa risanato. Una gestione sinistri ineccepibile Peter Wüthrich ha capito subito che fare il punto della situazione era estremamente complesso. «I danni al magazzino stesso erano coperti dall assicurazione di cose per stabili, le attrezzature andate distrutte come il nuovo impianto EED e l inventario della sala pausa dovevano essere notificati all assicurazione di cose, mentre tutti gli accessori auto erano a carico dell assicurazione casco per veicoli a motore una questione davvero complessa per me». Per fortuna il titolare a parte l assicurazione cantonale di stabili obbligatoria aveva stipulato tutte le sue polizze presso AXA, ragion per cui ha affidato i necessari accertamenti al suo consulente Thomas Ryser. «È stato questo il motivo per cui la gestione sinistri ha funzionato in modo rapido e ineccepibile», afferma oggi convinto Wüthrich. E anche se la sua vacanza sugli sci è andata in fumo, oggi è contento che l incendio non abbia avuto conseguenze più gravi per l azienda. Ridendo spiega come si debba vedere in ogni disgrazia anche un opportunità, ed è così che il suo team ha colto l occasione per dare una bella sistemata alla rimessa. Nessun danno a persone Ma la cosa più importante è che nessuno si sia fatto male. Per questo oggi Wüthrich padre può continuare a fumare con voluttà il suo sigaro in magazzino, anche se sempre sotto lo sguardo vigile del figlio. Melanie Ade Assicurazione di cose/ Professional. Nessuno è immune dai rischi di incendio, maltempo, allagamento, rottura di vetri e furto. L assicurazione di cose di AXA Winterthur si assume la perdita materiale, la perdita di proventi come pure le spese di sgombero e smaltimento e rimborsa gli oggetti e le apparecchiature danneggiati. Assicurazione di stabili. I proprietari di un fondo o di un abitazione sopportano grandi responsabilità e rischi finanziari. Se all interno o intorno all abitazione si verifica un danno a persone o cose, i proprietari sono chiamati a rispondere nei confronti dei danneggiati e devono farsi carico del danno materiale all edificio. L assicurazione di stabili AXA li tutela in tal senso. La mia DITTA Il 1 aprile 1983 Peter Wüthrich ha fondato da solo la sua azienda Transporte P. Wüthrich a Grosshöchstetten. All epoca ancora operante come impresa di taxi, con gli anni la ditta è cresciuta sempre più verso il trasporto dei disabili, degli anziani e i trasporti speciali. Con oltre quaranta veicoli, oggi Wüthrich guida una delle maggiori aziende per il trasporto dei disabili nel canton Berna. L azienda impiega 35 collaboratori, la maggior parte dei quali a tempo parziale. Un incendio lascia sempre dietro di sé uno scenario di devastazione, come qui nel magazzino della Transporte P. Wüthrich a Grosshöchstetten. 03/2014 La mia DITTA 7

8 Il mio FUTURO Risparmiando dalla parte sbagliata Molti, quando si mettono in proprio, dimenticano di tutelarsi da incapacità lavorativa e decesso. Le conseguenze possono essere fatali. 8 La mia DITTA 03/2014

9 «Assicurare assolutamente anche il partner» Bruno Kaufmann, esperto di AXA Winterthur, illustra le prestazioni dell assicurazione di rischio per lavoratori indipendenti. Illustrazione: Badoux; foto: Stefan Kubli All inizio sembrava tutto così bello. Dopo oltre 20 anni di esperienza professionale Marcel B. aveva colto l occasione e realizzato così il sogno a lungo cullato di diventare il capo di se stesso, riuscendo ad acquisire una piccola officina vicino a casa e, a poco più di 40 anni, aprendo un proprio garage. E tutto procedeva bene, addirittura ottimamente. Il carnet degli ordinativi si riempiva rapidamente, i clienti erano fedeli e puntuali nel saldare le fatture. Sua moglie, che si occupava tutto il giorno dei due figli in età prescolare, lo aiutava con la contabilità, e Marcel B. riusciva a trascorrere i fine settimana con la famiglia. Dopo due anni di lavoro in proprio è accaduto l imprevedibile: Marcel B. ha avuto un ischemia. Nei paesi industrializzati un simile infarto cerebrale è una delle malattie neurologiche più frequenti e può avere diversi gradi di gravità. Per quanto Marcel B. abbia avuto un ischemia lieve, ci sono voluti più di sei mesi prima che si riprendesse completamente. Sei mesi senza reddito Sei mesi sono un periodo molto lungo se non si percepisce alcun reddito ma si deve continuare a mantenere una famiglia. Dopo aver investito nella propria officina, a Marcel B. non erano rimasti molti risparmi, e sua moglie doveva occuparsi dei bambini. Come titolare dell azienda non aveva diritto alla continuazione del pagamento del salario prevista dalla legge per i dipendenti. Per motivi finanziari, al momento di fondare l azienda, aveva rinunciato a stipulare un assicurazione di un indennità gior- Assicurazione di rischio/ Chi, in caso di incapacità di guadagno in seguito a malattia o infortunio, si basa sul 1 e sul 2 pilastro, deve fare i conti con notevoli rinunce. Per lavoratori indipendenti e proprietari di abitazioni le lacune di reddito possono essere particolarmente gravi. Con il calcolatore di protezione finanziaria di AXA Winterthur ogni lavoratore indipendente può calcolare la propria situazione finanziaria: Dove vede i rischi maggiori per i lavoratori indipendenti? Spesso per i lavoratori indipendenti una parte sostanziale del fabbisogno è costituita da spese d esercizio. In caso di sinistro, essenzialmente, questa parte non è coperta, poiché per misurare le prestazioni di LAINF e LPP, si tiene fondamentalmente conto sempre del salario soggetto all AVS. Cosa ci dice della protezione del partner? Un grosso rischio sta anche nella mancanza di protezione del coniuge. Se ad esempio si ammala la moglie e il garagista si trova improvvisamente a doversi occupare anche delle sue cure, dei bambini e poi ancora della sua azienda, raggiunge rapidamente il limite. Se stipulano un assicurazione di un indennità giornaliera e in caso di incapacità di guadagno, i clienti devono sottoporsi a un esame dello stato di salute? Se vengono raggiunti determinati criteri quali l età e un certo ammontare delle prestazioni assicurate, alcune persone devono compilare un questionario sullo stato di salute. A seconda dei risultati può essere necessario un esame dello stato di salute da parte di un medico. Bruno Kaufmann, responsabile dell organizzazione di vendita Previdenza & Patrimonio, AXA Winterthur L assicurazione verifica il motivo dell incapacità di guadagno? Per poter valutare la gravità della compromissione e la perdita finanziaria che determina l ammontare della rendita in caso di incapacità di guadagno, AXA Winterthur si basa su diverse informazioni quali referti medici, perizie, atti AI e una verifica contabile. Nell assicurazione di un indennità giornaliera AXA Winterthur versa le prestazioni indicate nella polizza per le conseguenze economiche dell incapacità lavorativa dovuta a malattia. È l attestazione del medico a determinare il grado di incapacità lavorativa. naliera in caso di malattia, che avrebbe colmato questa lacuna. Voleva ridurre al minimo le spese fisse, aspettando di vedere come sarebbero andati gli affari. In qualche modo, poi, l argomento è stato dimenticato, così come la stipulazione di un assicurazione in caso di incapacità di guadagno. Se allora avesse optato per un assicurazione di un indennità giornaliera in caso di malattia, adesso questa a seconda delle condizioni scelte gli avrebbe garantito fino a un massimo di due anni di salario assicurato. Poi sarebbe subentrata l assicurazione in caso di incapacità di guadagno nel terzo pilastro. Questa viene concessa a partire da un grado d invalidità del 25 percento e da un grado AI del 66,7 percento viene erogata l intera rendita per incapacità di guadagno, normalmente fino all età di pensionamento ordinaria. In ultima analisi Marcel B. ha avuto fortuna nella sfortuna. Se il suo ictus avesse provocato un incapacità di guadagno permanente, gli sarebbe rimasta solo la rendita d invalidità (AI), a cui si ha diritto al più presto dopo un anno di incapacità di guadagno e solo a partire da un grado AI del 40 percento. L ammontare dipende dal reddito medio annuo AVS, ma dato che molti lavoratori autonomi soprattutto nei primi anni di attività investono molto nell azienda, questo solitamente è molto basso, e dunque anche la rendita AI che su di esso si basa. Nel caso di Marcel B. la rendita AI non avrebbe mai potuto sopperire alla perdita di salario, anche se per i suoi due figli fosse stata concessa una rendita per figli. Perfino in quel caso la rendita AI sarebbe stata troppo scarsa per mantenere una famiglia di quattro persone. In un simile scenario a molti degli interessati resta solo la possibilità di rivolgersi all ufficio dell assistenza sociale. Sandra Willmeroth 03/2014 La mia DITTA 9

10 La mia RESPONSABILITÀ Tirocinio professionale più cool La mancanza di manodopera specializzata consuma l economia elvetica. Mentre il mercato del lavoro è sommerso da accademici, le PMI non riescono ad occupare i loro posti di tirocinio. Devono aiutarsi perlopiù da sole, con allettanti condizioni di assunzione e di lavoro e con proprie misure di innovazione e di marketing. Per Ubejd Ramadani il mondo gira per il verso giusto. Il 18enne di Winterthur sta svolgendo un tirocinio professionale come installatore elettricista presso la Elektro-Tel AG, ad appena cinque minuti a piedi da casa sua. «Un breve tragitto per recarmi al lavoro, un posto interessante, una buona atmosfera in azienda, non potrei chiedere di meglio». Non è un caso che il giovane si trovi bene alla Elektro-Tel AG. Al momento la PMI specializzata in installazioni elettriche impiega nove apprendisti, una quota record su un organico complessivo di 28 dipendenti. «Evidentemente godiamo di una buona reputazione tra le giovani leve degli specialisti», afferma il CEO e titolare Roberto Ircani senza falsa modestia. Una buona reputazione che la Elektro-Tel AG si è guadagnata. Come membro del comitato direttivo dell Associazione delle aziende di installazioni elettriche del canton Zurigo (KZEI), Ircani si è battuto in prima linea per la creazione del tirocinio professionale come installatore elettricista, che al momento, oltre a Ubejd Ramadani, presso la Elektro-Tel AG svolgono altri due apprendisti. «Volevamo sviluppare un alternativa al classico tirocinio come installatore di impianti elettrici per gli alunni di scuola media un po più deboli e per coloro che provengono da altri settori», spiega. L iniziativa dello KZEI è stata ripresa anche dall associazione madre USIE (Unione Svizzera degli Installatori Elettricisti). Il tirocinio come installatore elettricista viene offerto in tutta la Svizzera da otto anni e ha portato molti nuovi specialisti al settore delle installazioni elettriche. Le esperienze raccolte alla Reclutare candidati direttamente sui social media Il reclutamento di collaboratori pone le PMI davanti a sfide sempre maggiori. Elektro-Tel AG sono estremamente positive. «I neodiplomati sono molto interessati al nuovo tirocinio graduale, allo stesso tempo da noi anche gli over 30 riescono a entrare nel settore attraverso la formazione come installatore elettricista», spiega Ircani. Equiparazione finanziaria Le grandi associazioni professionali ascoltano con piacere simili storie di successo, ma non riescono a mettere a tacere le loro preoccupazioni. In Svizzera, infatti, la carenza di manodopera specializzata è acuta. Alla fine di maggio 2014 oltre posti di tirocinio erano vacanti. «Il problema va oltre le giovani leve», afferma Hans-Ulrich Bigler, direttore dell Unione svizzera arti e mestieri (USAM), la più grande associazione mantello dell economia elvetica con 250 organizzazioni membro e aziende affiliate. Nel primo trimestre 2014 nell economia svizzera è rimasto vacante non meno del 7,5 percento di tutti i posti. A farne le spese sono soprattutto le PMI, specialmente nella sanità e nel settore sociale, dove gli specialisti mancano tanto quanto nel settore IT ed edile, nonché nelle professioni tecniche. Solitamente solo il personale straniero è in grado di colmare la lacuna. Affinché la situazione non diventi ancora più grave dopo l accoglimento dell iniziativa contro l immigrazione di massa e il ritorno al sistema dei contingenti, l USAM ha elaborato un modello che prevede una concessione prioritaria di permessi di lavoro a specialisti qualificati e impegnati a lungo termine. Questi dovranno poter essere assunti nel modo il più possibile semplice e privo di Un annuncio sul giornale o sul portale lavoro raramente è sufficiente per avvicinarsi alla manodopera qualificata. Dietro alla denominazione «employer branding» i potenziali candidati si attendono oggi una descrizione mirata dei vantaggi di un azienda. Solo così è possibile suscitare il loro interesse. Le aziende devono quindi essere attive nella ricerca di lavoratori specializzati, e rivolgersi a loro in modo diretto e mirato. Un buon canale per farlo è rappresentato da social network quali Xing o LinkedIn, dove sempre più lavoratori hanno un proprio profilo aggiornato con capacità e referenze dettagliate. La VBZ Zürich è molto innovativa in questo senso e ricorre a un videomessaggio per invitare i potenziali candidati a presentarsi. Questa ricerca attiva è chiamata «active sourcing». Proprio per le PMI un simile modo di procedere può risultare conveniente, in quanto non comporta costi eccessivi. Come onere iniziale, tuttavia, in primis deve essere creata internamente una competenza tecnica e metodica per questo genere di ricerca di personale. 10 La mia DITTA 03/2014

11 Qualità sottovalutate del tirocinio professionale: alla fine di maggio, in Svizzera, oltre posti di tirocinio erano vacanti. La mia DITTA Foto: Martin Guggisberg La Elektro-Tel AG di Winterthur installa impianti elettrotecnici in immobili industriali, commerciali e residenziali. L azienda è specializzata nell automazione per edifici. All insegna del cosiddetto «abitare intelligente» vengono realizzati innovativi impianti per il controllo a distanza di riscaldamento, luce e apparecchiature tecniche tramite smartphone. La Elektro-Tel AG è stata fondata nel L attuale amministratore Roberto Ircani è entrato nel 1991 come responsabile di progetto e dal 2008 è l unico titolare. 03/2014 La mia DITTA 11

12 La mia RESPONSABILITÀ Foto: Martin Guggisberg; p.g.c. Tirocinio professionale come installatore elettricista. «La formazione professionale deve essere equiparata finanziariamente a quella universitaria». Hans-Ulrich Bigler, direttore USAM formalismi. «Se il nostro modello sarà realizzato, l iniziativa non dovrebbe portare a un massiccio peggioramento», spiega Hans-Ulrich Bigler. L obiettivo primario resta quello di reclutare nuovi specialisti in Svizzera. Stato, cantoni e partner sociali hanno lanciato nel 2013 una relativa iniziativa sul personale qualificato, che si propone di valorizzare la formazione professionale e in special modo quella superiore. L USAM ha le idee chiare. «Chiediamo che per il superamento di esami professionali superiori come quello per diventare mastro falegname o mastro fornaio vengano utilizzate definizioni inglesi quali Professional Bachelor e Professional Master, in modo che tali professioni possano posizionarsi adeguatamente sul mercato. La formazione professionale, inoltre, deve essere equiparata finanziariamente a quella universitaria e sostenuta di conseguenza», afferma Hans-Ulrich Bigler. La crescita di nuova forza lavoro specializzata sarà fortemente ostacolata fintantoché i diplomati della formazione professionale superiore dovranno sostenere a proprie spese tasse semestrali di diverse migliaia di franchi, mentre le tasse universitarie sono in larga parte a carico dello Stato. «Concorriamo con aziende più grandi e operanti a livello internazionale per aggiudicarci i migliori talenti». Roberto Ircani, CEO e titolare della Elektro-Tel AG Aziende chiamate in causa Nella lotta contro la carenza di manodopera specializzata si tratta anche di creare condizioni di lavoro per i collaboratori più anziani e di promuovere la conciliabilità tra lavoro e famiglia. Come per la questione delle giovani leve, anche qui le aziende sono chiamate in causa. «Ogni piccolo e medio imprenditore sa di avere una chance nella lotta per aggiudicarsi personale qualificato solo se è in grado di posizionarsi sul mercato del lavoro con condizioni e modelli allettanti», spiega Hans-Ulrich Bigler. La Elektro-Tel AG potrebbe fungere da esempio per altre PMI. Ciò non significa che ogni imprenditore debba inventare un nuovo tirocinio professionale. Conta molto di più l apprezzamento di cui il collaboratore gode ogni giorno. Anche in questo senso Ircani investe molto. Oltre a condizioni di assunzione conformi al mercato e a costosi programmi di formazione interni, offre infatti regolarmente ai suoi collaboratori possibilità di perfezionamento esterno. Anche nel campo del reclutamento la Elektro-Tel AG percorre nuove strade. Anziché ricorrere ad annunci, ricerca nuovi specialisti attraverso una sorta di sistema di scouting e la rete di relazioni di collaboratori esistenti. «Come piccola PMI concorriamo oggi con aziende più grandi e in parte operanti a livello internazionale per aggiudicarci i migliori talenti. Dobbiamo accogliere questa sfida e muoverci di conseguenza», sostiene convinto Ircani. Perché i migliori ambasciatori per un datore di lavoro sono i suoi dipendenti. Ad esempio Ubejd Ramadani. Robert Wildi «Riesco spesso a partecipare attivamente» Ubejd Ramadani, apprendista al 2 anno, Elektro-Tel AG Come ha avuto l idea di intraprendere una formazione come installatore elettricista? Ho usufruito di una consulenza professionale, dove sulla base del mio profilo personale e scolastico mi è stato consigliato questo tirocinio. Sono portato per i lavori manuali, il che rappresenta un vantaggio per questa formazione. È stato difficile trovare un posto di tirocinio? No, la mia prima candidatura per il tirocinio come installatore elettricista l ho inviata alla Elektro-Tel AG. Sono stato contattato rapidamente e invitato a una settimana di orientamento. La mia impressione è stata talmente positiva che ho subito deciso di candidarmi, manifestando il mio forte interesse. È andata bene. Cosa le piace di più del tirocinio? La direzione aziendale mi segue con estrema benevolenza e professionalità. A ciò si aggiunge che il clima e l atmosfera nel nostro team sono eccellenti. Anche la formazione stessa mi piace molto. Il tirocinio come installatore elettricista è vario e impegnativo. Riesco spesso a partecipare attivamente e ad assumermi responsabilità. Sono inoltre frequentemente fuori, e questo è bellissimo, proprio nella stagione calda. In inverno un po meno. Crede che un giorno potrebbe guidare un azienda tutta sua? Credo di sì. Tra un anno concluderò il tirocinio. Se possibile vorrei restare alla Elektro-Tel AG e qui formarmi e perfezionarmi costantemente. Perché non mettere in piedi qualcosa di proprio, prima o poi? Lo stimolo in tal senso non mi manca di certo. 12 La mia DITTA 03/2014

13 Proteggere il clima. Sostenere le PMI. La Fondazione Svizzera per il Clima «Proteggere il clima. Sostenere le PMI.» Con questo motto la Fondazione Svizzera per il Clima sostiene i progetti delle piccole e medie imprese (PMI) che offrono un contributo per la protezione del clima. Da quando è stata fondata nel 2008, la Fondazione ha devoluto complessivamente 10 milioni di franchi a circa 550 PMI, tra cui il Garden Centre Schilliger nel canton Vaud. Oggi il consumo di olio combustibile di questo vivaio è diminuito del 15 percento grazie a un nuovo sistema di distribuzione di calore. La Fondazione Svizzera per il Clima è un iniziativa promossa dall economia destinata all economia ed è finanziata da 24 rinomate società di servizi in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein, tra cui anche AXA Winterthur. Le società partner destinano il denaro derivante dal «rimborso netto» della tassa d incentivazione sul CO 2 ai progetti di efficienza energetica e di protezione del clima delle PMI svizzere e liechtensteinensi. Ulteriori informazioni:

14 Le mie DOMANDE I lettori domandano AXA risponde I nostri esperti sono lieti di rispondere ai vostri quesiti. Le domande più interessanti vengono pubblicate in forma anonima. AXA Winterthur, redazione «La mia ditta», 8401 Winterthur, Illustrazione: Peter Gut; foto: Stefan Kubli, Martin Guggisberg, Jolanda Flubacher Derungs, p.g.c. Assicurazione di responsabilità civile Auto sostitutiva fornita dall officina Il mio furgone ha avuto un guasto e la riparazione richiede vari giorni. Essendo un artigiano ho assoluto bisogno di un mezzo per spostarmi e così il meccanico mi ha offerto di usare un auto sostituiva dell officina, con la mia targa, per il periodo in cui il mio furgone è fermo. A che cosa devo prestare attenzione in questo caso? S.T., Biasca Lei ha effettivamente la possibilità di trasferire la sua targa su un «veicolo sostitutivo». Per farlo le occorre un permesso scritto dell autorità competente (ufficio della circolazione) che ha una durata massima di 30 giorni. Se si tratta di un altro furgone non è necessario un nuovo attestato di assicurazione. Dal momento in cui le viene rilasciato il permesso da parte dell autorità, beneficia di una copertura assicurativa AXA sull auto sostitutiva. Tale Thomas Lang, responsabile Sinistri veicoli a motore copertura comprende eventualmente anche l assicurazione casco e infortuni degli occupanti se è stata stipulata per il furgone guasto. Responsabilità civile per danni patrimoniali Il consiglio di amministrazione risponde in caso di fallimento? Alcuni anni fa un collega mi chiese se volevo entrare nel consiglio di amministrazione della società che aveva appena costituito, promettendomi di occuparsi lui di tutto. Dopo qualche perplessità iniziale accettai comunque il mandato. Durante un pranzo insieme qualche mese fa mi disse che tutto stava procedendo per il meglio. Ora però è stata avviata una procedura di fallimento e io, come ex membro del consiglio di amministrazione, vengo chiamato personalmente in causa per rifondere le somme non versate dalla società alle assicurazioni sociali. Devo davvero pagare anche se non ho mai lavorato per questa società? S.R., Cully Previdenza professionale Diritti dei convinventi Per la mia ditta devo lavorare in parte all estero. È possibile che, a causa di questo, non vengano versate le prestazioni per i superstiti alla mia compagna in caso di mio decesso? Y.A., Kloten Per convivenza ai sensi dell art. 20a cpv. 1 lett. a della Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) si intende un unione di due persone dello stesso sesso o di sesso diverso avente, in linea di principio, carattere esclusivo sia sotto il profilo intellettuale Patrik Fässler, revisore contabile AXA Assicurazione di responsabilità civile per danni patrimoniali Sebbene il consiglio di amministrazione abbia la facoltà di delegare, mediante apposita regolamentazione, molte delle sue mansioni ad altri organi o soggetti terzi, vi sono alcune attribuzioni che il Codice delle obbligazioni sancisce come non trasmissibili, come ad esempio l alta direzione della società, la definizione dell organizzazione, il controllo finanziario e l avviso al giudice in caso di indebitamento eccessivo. Questi obblighi non possono certo essere ottemperati con un pranzo sporadico. L intero consiglio di amministrazione risponde in solido per i contributi sociali non corrisposti. Se il suo collega non dispone dei fondi necessari, tocca a lei rispondere della pretesa complessiva. C è da augurarsi che il suo collega abbia colto tempestivamente la situazione di sovraindebitamento e l abbia notificata subito al giudice. In caso contrario vi è anche il rischio che i creditori si costituiscano parte lesa per i danni subiti e procedano contro di lei come membro del consiglio di amministrazione. e spirituale che fisico ed economico. Tali caratteristiche citate non devono essere presenti cumulativamente. In particolare, non è richiesta né una comunione domestica durevole e indivisa né un assistenza prestata in maniera considerevole da uno dei partner all altro. Determinante è la configurazione, 14 La mia DITTA 03/2014

15 L illustratore Peter Gut sulla questione: «Il consiglio di amministrazione risponde in caso di fallimento?». sulla base di una valutazione di tutte le fattispecie date, della disponibilità di entrambi i partner ad assistersi e supportarsi reciprocamente come richiesto ai coniugi dall art. 159 cpv. 3 del Codice civile svizzero (CC). La coabitazione con un figlio comune rappresenta, ai fini di una convivenza consolidata, un elemento preminente (DTF 134 I 313 E. 5.5). La giurisprudenza del Tribunale federale riconosce all istituto di previdenza la facoltà, nel rispetto del principio di uguaglianza e del divieto di discriminazioni, di restringere la cerchia dei beneficiari e di limitare i requisiti formali per la titolarità dei diritti rispetto a quanto stabilito dall art. 20a cpv. 1 lett. a e dall art. 49 cpv. 2 punto 3 LPP. Dall le fondazioni collettive di AXA si sono avvalse di questa possibilità, e per Sabine Spross, servizio giuridico Vita collettiva l erogazione di una rendita per conviventi e/o per il diritto in qualità di convivente al capitale in caso di decesso esigono ora, in aggiunta al requisito già esistente di una convivenza ininterrotta di almeno cinque anni fino al momento del decesso della persona assicurata, anche una comunione domestica. Nel tempo le realtà sociali e professionali sono mutate e sono sorte nuove forme di convivenza diverse in funzione delle esigenze specifiche delle persone interessate. Di per sé il fatto che un partner lavori temporaneamente in un luogo che non sia quello della comunione domestica non pregiudica il diritto dell altro partner alle prestazioni per i superstiti. Perché vi sia una «comunione domestica» infatti i partner devono vivere presso un recapito fisso geograficamente definito. Per riconoscere il diritto del partner a una rendita, il regolamento impone una conferma scritta, sottoscritta da entrambi i partner e inoltrata all istituto di previdenza, circa l effettiva esistenza di una convivenza. Nella conferma si può specificare tra l altro un eventuale particolarità riguardo alla comunione domestica. Per questo è opportuno, in generale, dichiarare all istituto di previdenza le situazioni particolari che concernono la comunione domestica e segnalare immediatamente eventuali cambiamenti. L esame dei presupposti per l erogazione delle prestazioni viene svolto dopo il decesso della persona assicurata. In quel momento l istituto di previdenza è chiamato ad analizzare il singolo caso. Importanti indizi per dedurre l esistenza di una convivenza sono, ad esempio, un contratto di concubinato stipulato tra i partner, un testamento che nomini il partner come erede, la proprietà condivisa di una casa, figli comuni, un assicurazione sulla vita a favore del partner ecc. In conclusione: in base alla sua situazione personale non è escluso che la sua partner possa ricevere le prestazioni per i superstiti. Nel frattempo le consigliamo comunque di comunicare al suo istituto di previdenza le circostanze precise della sua situazione specifica. 03/2014 La mia DITTA 15

16 Le mie DOMANDE LAINF Infortunio in vacanza Il mio datore di lavoro ha stipulato l assicurazione infortuni con AXA Winterthur. Vorrei sapere di quale copertura dispongono se mi dovesse capitare un infortunio durante un viaggio di vacanza all estero. La copertura è sufficiente o è meglio che stipuli altre assicurazioni complementari? U.W., Landquart un quinto della somma massima assicurabile (attualmente franchi). Anche questo importo può, in determinate circostanze, risultare insufficiente. Dato che il suo datore di lavoro ha stipulato presso AXA un assicurazione infortuni per il personale a complemento della LAINF, le eventuali spese di cure che superano questa soglia massima sono coperte. Può partire per il suo viaggio all estero in tutta tranquillità! Ai dipendenti che non usufruiscono di questa assicurazione complementare si consiglia invece di stipulare un assicurazione infortuni individuale di AXA. Se esercita un attività lucratica in Svizzera come dipendente per più di otto ore settimanali beneficia di una copertura assicurativa obbligatoria contro gli infortuni non professionali che, ai sensi delle norme LAINF, vale anche all estero. In generale, per i trattamenti di cura necessari in paesi stranieri viene rimborsato al massimo il doppio delle spese che i suddetti trattamenti avrebbero generato in Svizzera. Per tutti gli Stati UE e per gli altri con i quali la Svizzera ha siglato una convenzione concernente la sicurezza sociale vige il tariffario dell assicurazione sociale dei firmatari. La persona assicurata ha quindi Reinhard Schmid, responsabile Assicurazioni collettive di persone diritto alle cure secondo le tariffe valide per l assicurazione sociale del luogo. Nei paesi oltreoceano, ad es. in Nordamerica o Australia, le spese ospedaliere possono risultare molto più elevate di quanto rimborsato dalla LAINF. Per le spese di salvataggio, viaggio e trasporto necessarie dal punto di vista medico la LAINF paga fino a Diritto del lavoro Termine di disdetta corretto? Un collaboratore che lavora da noi da 15 anni vuole licenziarsi. Il preavviso previsto dal Codice delle obbligazioni è di tre mesi, mentre quello del contratto collettivo di lavoro (CCL) è di quattro mesi. Quale dei due vale per il mio collaboratore? P.S., Appenzello In questo caso trova applicazione il termine di disdetta fissato in accordo con il suo collaboratore nel contratto scritto di lavoro. In tale documento viene indicato che il contratto collettivo di lavoro di categoria è la normativa applicabile. Il preavviso per il suo collaboratore è quindi di quattro mesi, come stabilito nel CCL. Carole Kaufmann, avvocato, AXA-ARAG 16 La mia DITTA 03/2014

17 Vivere in sicurezza Aiutate a proteggere bambini e giovani in Africa e America Latina contro la violenza e lo sfruttamento. La Sua donazione regala sicurezza: CCP Prospettive per giovani Laufenstr. 12 Postfach 4018 Basel Telefon Postkonto

18 Il mio FUTURO Foto: Keystone/Christian Beutler; p.g.c. Una difficile eredità L iniziativa sull imposta di successione incombe come un oscuro fronte temporalesco sull economia elvetica. Se venisse accolta, complicherebbe notevolmente la successione familiare in molte aziende. i sa che oggi quasi tutti i cantoni svizzeri, ad eccezione di Appenzello Inter- S no, Neuchâtel e Vaud, rinunciano alla tassazione dell eredità per coniugi e discendenti diretti. La normativa è stata finora particolarmente allettante anche per le aziende familiari. Ma la situazione potrebbe cambiare con l iniziativa sull imposta di successione, lanciata da un alleanza di PS, PEV, Verdi e sindacati a febbraio 2013, che chiede l introduzione di un imposta nazionale sulle successioni del 20 percento, a partire da un importo esentasse di 2 milioni di franchi. Eredi costretti a vendere «Per i titolari di aziende si tratta di fatto di un iniziativa di espropriazione», si indigna Ruedi Noser, consigliere nazionale PRL e imprenditore. Con il suo Gruppo Noser realizza un fatturato annuo di circa 90 milioni di franchi. Finora Noser, unico titolare, dava per scontato che un giorno avrebbe potuto cedere l azienda alla generazione successiva senza problemi, in ogni caso senza dover pagare al fisco un tributo troppo elevato. Ma con l iniziativa sull imposta di successione si addensa all orizzonte non una semplice nuvola nera, bensì un ampio fronte temporalesco. Oggi non è ancora possibile calcolare esattamente quanto denaro le autorità fiscali chiederanno alla famiglia Noser in caso di successione ereditaria se l iniziativa venisse accolta. «Ma anche nel migliore dei casi si tratterebbe di qualche milione di franchi», stima Noser. Per procurarsi il denaro necessario per saldare la fattura del fisco in caso di successione ereditaria, i suoi figli non potrebbero fare a meno di vendere l azienda, spiega, e parla di «iniziativa impossibile», che strozza qualsiasi motivazione all attività imprenditoriale. «Per i titolari di aziende l iniziativa sull imposta di successione è di fatto un iniziativa di espropriazione». Ruedi Noser, consigliere nazionale PRL e imprenditore Una minaccia da prendere sul serio Molti imprenditori argomentano come Noser. I timori che questi esprimono sono avallati da uno studio della Fondazione PMI Next condotto tra PMI. «Il risultato mostra che la riforma dell imposta di successione rappresenta una minaccia da prendere sul serio per la regolamentazione successoria di piccole e medie imprese», afferma Lieni Füglistaller, amministratore della fondazione. Circa quattro PMI su cinque non sarebbero in grado di pagare con mezzi propri un imposta di successione del 20 percento, sottolinea. L aumento del capitale di terzi sarebbe un opzione realistica per pochissime aziende. «L imposta di successione provoca per queste aziende un deflusso di liquidità che può mettere a rischio la loro esistenza oppure condurre a un indebitamento eccessivo», spiega Füglistaller. Si tratta di allarmismo assolutamente esagerato, argomentano intanto i fautori dell iniziativa. In effetti lo studio di PMI Next prende in esame il peggiore dei casi, ovvero una tassazione del 20 percento valida per tutti senza eccezioni. Ma secondo i fautori dell iniziativa non sarebbe così. In un messaggio fanno sapere che il legislatore, se l iniziativa fosse accolta, potrebbe concedere agli imprenditori un importo esentasse più elevato (di oltre 2 milioni di franchi) e un aliquota fiscale più contenuta (inferiore al 20 percento). Resta l incognita se queste agevolazioni valgano solo se un azienda continua a essere gestita dagli eredi per almeno dieci anni dopo la successione ereditaria. È previsto inoltre che le aziende possano saldare l imposta di successione in pagamenti rateali al massimo su dieci anni. Problemi superabili Ciò che un giorno sarà un dato di fatto, al momento è mera speculazione. Dopo un sì all imposta di successione, il Parlamento dovrebbe definire i dettagli nella legislazione d esecuzione. Hans Kissling, membro del comitato per l iniziativa ed ex responsabile dell Ufficio di statistica del canton Zurigo, si attende però che il Parlamento sfrutti il possibile spazio di manovra a favore dell economia. Il capitale di esercizio delle aziende sarebbe dunque in questo caso tassato al 5 anziché al 20 percento, e l importo esentasse sarebbe fissato a 20 milioni di franchi. «In questo modo si stima che il 99 percento delle PMI sarebbe esonerato dall obbligo fiscale», ritiene Kissling. Nemmeno alle grandi aziende familiari l iniziativa creerebbe problemi insuperabili, afferma convinto. Ecco la sua stima: «Con un valore dell impresa di 50 milioni di franchi si applicherebbe un imposta successoria di 1,5 milioni di franchi. Oppure di franchi all anno, se la tassa venisse pagata in dieci rate annuali». Strategie oltre la soglia del dolore Per Hans Rainer Künzle, professore zurighese di diritto, le agevolazioni previste sono un chiaro segnale che, secondo gli stessi fautori dell iniziativa, l imposta di successione per molte aziende non è sostenibile e mette a rischio posti di lavoro. Dall altra parte esorta a non farsi abbagliare dai ribassi prospettati: «Nessuno sa come il legislatore realizzerà questo delicato punto. Nel peggiore dei casi si pensa a un aliquota fiscale del 19 percento e a un importo esentasse di 2,1 milioni di franchi». A essere particolarmente colpiti sarebbero comunque i grandi gruppi a elevata intensità di capitale. «Pensiamo qui 18 La mia DITTA 03/2014

19 ad aziende per le quali perfino un importo esentasse di 50 milioni di franchi rappresenterebbe solo una modesta agevolazione», afferma Künzle. In primavera anche alcuni rappresentanti di questa tipologia di aziende si sono pronunciati pubblicamente e chiaramente contro l iniziativa, ad esempio Michael Pieper. Nella sua Artemis Holding, il cui nucleo è costituito dal produttore di cucine componibili Franke, persino con un tasso ridotto al massimo del cinque percento, le imposte di successione sarebbero nell ordine di centinaia di milioni di franchi. Trasferimento in altri paradisi fiscali Per questo il patron ha già in mente un piano B. Questo corrisponde allo scenario che il professore di economia Reiner Eichenberger dell università di Friburgo dipinge nel caso l iniziativa venisse accolta: «In questo caso molti ricchi testatori lasceranno la Svizzera». In tutto il mondo ci sono ancora abbastanza posti dove l imposta di successione è bassa o addirittura assente. Eichenberger crede che per la maggior parte «Per la maggior parte dei ricchi imprenditori sarebbe facile trasferirsi in un paradiso fiscale come Austria, Svezia o anche Thailandia». Reiner Eichenberger, professore di economia dei ricchi imprenditori sia facile trasferirsi in un esotico paradiso fiscale. Pieper stesso non vuole andare così lontano. Come alternativa immagina anche l Austria, dove non esiste alcuna imposta di successione. L esperto tedesco di paradisi fiscali Hans Lothar Merten, che ha scritto diversi libri sull argomento, è convinto che dell introduzione di un imposta di successione in Svizzera potrebbero beneficiare fortemente i presunti inferni fiscali Inghilterra e Germania. Per quanto in Inghilterra, ad esempio, lo stato spilli il 40 percento ai diretti successori di ricchi testatori, entrambi i paesi offrono a questi ultimi alcuni veicoli di ottimizzazione. Tra questi vi sono in Germania ad esempio versamenti in fondazioni, che fino a 2 milioni di euro sono esentasse, assicurazioni sulla vita e immobili con diritto d abitazione. Max Nägeli della Dr. Nägeli & Partner AG di Winterthur specializzata nella regolamentazione successoria delle PMI crede che, se l iniziativa sull imposta di successione fosse accolta, anche da noi nascerebbero cosiddetti modelli successori ibridi, quindi fondazioni aziendali, trasferimento in cambio di riserva di usufrutto nonché spostamento di capitale di esercizio all estero. «Ma queste forme sostenute da motivazioni fiscali non sono modelli successori ottimali per il futuro dell azienda», riflette. Sull iniziativa sull imposta di successione il popolo è chiamato a votare al più presto dopo le prossime elezioni parlamentari alla fine dell autunno Al momento viene ancora valutata la validità dell iniziativa dal punto di vista del diritto pubblico. Pirmin Schilliger Per molti imprenditori l iniziativa sull imposta di successione è un fronte temporalesco che incombe sull economia elvetica. 03/2014 La mia DITTA 19

20 Il mio MONDO Se la successione all improvviso costa cara Economicamente redditizie, flessibili ed efficienti: oltre tre quarti delle PMI sono aziende a conduzione familiare, come quelle delle famiglie Kobler, Hess ed Erb. Ora viene portata alle urne l iniziativa sull imposta di successione, un nuovo fattore d insicurezza per la regolamentazione della successione nelle piccole e medie imprese. Foto: Daniel Winkler Eccoli», esclama Roger Kobler alzando l indice verso la strada dove sta transitando un camion, «quelli sono i nostri soldi». L amministratore e contitolare di Kobler Gossau, un impresa familiare di seconda generazione, si occupa del trasporto «di praticamente tutto quello che può essere trasportato»: passeggeri in pullman, bambini negli scuolabus, merce sui camion e passeggeri in taxi. Il costo di un pullman può facilmente raggiungere franchi, un camion , un minibus vale come minimo franchi e un taxi franchi circa. E il parco veicoli dei Kobler conta quasi 40 mezzi. Una spada di Damocle sulle imprese familiari Un patrimonio contabile milionario sulle ruote. Nelle intenzioni dei promotori dell iniziativa depositata lo scorso anno «Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS», al rilevamento dell azienda gli eredi dei Kobler dovrebbero cedere allo stato il 20 percento del valore venale dell azienda. Una spada di Damocle sulle PMI familiari, per le quali il cambiamento generazionale ha un ruolo centrale. E si tratta di ben il 78 percento del totale delle PMI. Per questo, a novembre del 2013 PMI Next, la Fondazione per la successione nelle PMI, ha svolto un sondaggio in merito all iniziativa per un imposta sulle successioni. In base ai risultati sono contrari, nella Svizzera tedesca, l 85 percento e, nella Svizzera romanda, ben il 92 percento delle PMI. E questo per il semplice fatto che la maggior parte di loro ha investito il proprio capitale in terreni, parchi macchinari o in immobili. Nel 2013 il prodotto interno lordo (PIL) della Svizzera è stato di 670 miliardi di franchi circa; il 60 percento è stato generato dalle imprese familiari. Un fattore che contribuisce in modo determinante alla salute economica della Svizzera. Lieni Füglistaller, amministratore di PMI Next, non riesce quindi a spiegarsi quali sarebbero i vantaggi dell imposta sulle successioni, perché «in caso di rilevamento, gli eredi aziendali dovrebbero togliere denaro alle aziende o, se impossibilitati, nella peggiore delle ipotesi cessare l attività», indebolendo la piazza economica svizzera. E anche Roger Kobler scuote la testa: «Il nostro patrimonio è investito nei veicoli, da dove dovrebbero prendere i soldi i nostri figli?». Nel 1999 ha rilevato dal padre l amministrazione dell azienda Kobler Gossau fondata nel 1971 ed è il responsabile amministrativo dell impresa familiare, in cui lavorano non solo sua moglie Ursula, ma anche i fratelli Ivo e Michael. E con Raphael e Simon, di 17 e 19 anni, si sta già facendo avanti la nuova generazione di Kobler. Un futuro ancora incerto A 38 anni non è ancora preoccupato di cosa succederà quando andrà in pensione, ma la questione «dev essere chiarita al massimo a 55 anni», afferma risoluto. E se i figli vorranno continuare, tanto meglio. I Kobler non intendono fare alcuna pressione, vista la loro esperienza non proprio positiva. «Nella nostra famiglia non ci è stato neanche chiesto se volevamo entrare nell azienda», ricorda Kobler, «era dato per scontato». Pianificazione precoce della successione Quello che invece non possono permettersi di rimandare è una pianificazione mirata della successione, un problema tipico delle imprese familiari. Soprattutto il passaggio dalla seconda alla terza generazione, specialmente quando si prospetta una fase di consolidamento, costituisce una tappa delicata che può minare l esistenza stessa dell azienda. Solo relazioni economiche e personali chiare possono garantirne il futuro. Per questo, l esperto Füglistaller raccomanda «di iniziare con la pianificazione della successione circa otto anni prima del cambio generazionale». Ciò significa che il problema deve essere riconosciuto per tempo e con largo anticipo rispetto al pensionamento. La mia DITTA Fondata nel 1971 da Hans e Annalies Kobler inizialmente come servizio taxi, oggi la Kobler Gossau è un impresa di trasporti con le unità commerciali pullman, scuolabus, taxi e trasporti merci. Quasi 50 dipendenti, a tempo pieno e parziale, si siedono al volante dei mezzi di Kobler per 24 ore al giorno, sette giorni la settimana. L amministratore è Roger Kobler, e anche i fratelli Ivo e Michael, e la moglie Ursula, lavorano nell azienda. 20 La mia DITTA 03/2014

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal.

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Da ora tutto sarà più semplice. Con Sympany. Sympany: l assicurazione simpaticamente diversa. Sympany

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. mini financial services CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia riposta in MINI Financial Services e congratulazioni per l acquisto della sua

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. BMW Financial Services Piacere di guidare UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia da lei riposta in BMW Financial Services

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Questa pubblicazione presenta

Questa pubblicazione presenta Un Quadro Un Quadro Questa pubblicazione presenta un quadro delle più importanti caratteristiche dei programmi Social Security, Supplemental Security Income (SSI) e Medicare. Potrete trovare informazioni

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Promemoria 21. Maggiore età

Promemoria 21. Maggiore età Promemoria 21 Molte persone in formazione compiono 18 anni durante la formazione professionale di base, diventando quindi maggiorenni. Questo comporta diversi cambiamenti a livello giuridico, sia per le

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

Lista di controllo «Interlocutori»: chi dev'essere informato e quando?

Lista di controllo «Interlocutori»: chi dev'essere informato e quando? Nationale Plattform Naturgefahren PLANAT Plate-forme nationale "Dangers naturels" Plattaforma nazionale "Pericoli naturali" National Platform for Natural Hazards c/o BAFU, 3003 Berna Tel. +41 31 324 17

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli