SWATCH GROUP: CIFRE PRINCIPALI 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SWATCH GROUP: CIFRE PRINCIPALI 2007"

Transcript

1 COMUNICATO STAMPA BIENNE, 14 MARZO 2008 SWATCH GROUP: CIFRE PRINCIPALI 2007 Utile netto supera per la prima volta il tetto di 1 miliardo di CHF. Margine operativo migliorato a 21.9% (anno precedente 20.2%); utile operativo di milioni di CHF (anno precedente 973 milioni di CHF), con un incremento dell 27%. Proposto un aumento del dividendo pari al 21.4%, per ogni azione al portatore CHF 4.25 (2006: CHF 3.50), per ogni azione nominativa CHF 0.85 (2006: CHF 0.70). Promettente inizio del 2008 con prospettive invariate per l intero esercizio. Quale supplemento ai dati relativi al fatturato lordo pubblicati il , presentiamo qui di seguito una panoramica delle cifre principali del conto consolidato: DATI CHIAVE RELATIVI AL GRUPPO NEL SUO COMPLESSO Evoluzione in % in valuta effetto Totale locale valutario Fatturato lordo % + 0.3% +17.6% Fatturato netto % Utile operativo % - in % del fatturato netto 21.9% 20.2% Utile netto % - in % del fatturato netto 18.0% 17.2% Patrimonio netto % - in % del totale di bilancio 71.5% 71.9% Reddività media del capitale proprio (ROE) 19.7% 17.3%

2 PANORAMICA DEL GRUPPO Nell esercizio in esame il Gruppo ha conseguito nuovamente risultati da primato in tutti i settori. Il fatturato è aumentato di oltre il 17% rispetto all anno precedente già molto positivo. Il fatturato lordo ha quasi raggiunto i 6 miliardi di CHF. L incidenza valutaria è stata leggermente positiva (+ 0.3%). La debolezza del dollaro e dello yen è stata compensata dall euro. Nel periodo in rassegna il margine operativo è passato dal 20.2% al 21.9%. L utile operativo ha così raggiunto quota milioni di CHF, con un incremento del 27.0%. Per la prima volta, l utile netto ha superato il tetto di 1 miliardo di franchi svizzeri. Come già annunciato, le scorte di materie prime e semifabbricati sono aumentate per far fronte alle capacità produttive insufficienti, soprattutto per quanto riguarda le componenti. In determinati periodi, ciò ha avuto anche un effetto vincolante sulla liquidità. Inoltre, sono stati effettuati importanti investimenti per il potenziamento del sistema produttivo. Con milioni di CHF, il Gruppo dispone tuttora di un capitale proprio molto solido. Al , la quota di capitale proprio ha raggiunto il 71.5%, con un rendimento pari al 19.7% (anno precedente 17.3%). Distribuzione degli utili Nella seduta del 10 marzo 2008, il Consiglio di amministrazione di Swatch Group ha deciso di sottoporre all approvazione dell Assemblea generale del 21 maggio 2008 un aumento del dividendo del 21.4%, con distribuzione di CHF 4.25 per ogni azione al portatore (CHF 3.50 nell esercizio precedente) e di CHF 0.85 per ogni azione nominativa (CHF 0.70 nell esercizio precedente). Il programma di riacquisto di azioni 2007 per un ammontare di 400 milioni di CHF si è concluso l 8 novembre Il 10 dicembre 2007, è stato lanciato un nuovo programma di riacquisto di azioni per un importo di 420 milioni di CHF. Il Consiglio di amministrazione proporrà all Assemblea generale 2008 di annullare le azioni riacquistate. Queste due misure indicano che il Gruppo attribuisce molta importanza a una gestione attiva del bilancio e che i mezzi liquidi non necessari a livello aziendale vengono riversati agli azionisti. OROLOGI & GIOIELLI Evoluzione in % Fatturato lordo - Terzi Gruppo 0 0 in valuta effetto Totale locale valutario - Totale % + 0.4% +20.4% Fatturato netto % Utile operativo % - in % del fatturato netto 20.6% 19.8% Nell ambito del proprio core business, ovvero nel segmento Orologi & Gioielli, nel 2007 Swatch Group ha fatto registrare una forte performance e conseguito risultati da primato. Questa evoluzione positiva si era già delineata nella scorsa primavera in seguito alla forte domanda e alle numerose ordinazioni registrate al Salone Mondiale dell Orologeria e della Gioielleria di Basilea (BaselWorld). L incremento del fatturato a due cifre registrato in tutti i segmenti di prezzo ha contribuito ad aumentare la redditività. Il posizionamento geografico e la presenza con propri negozi mono marchi, Tourbillon e negozi multi marchi hanno ulteriormente rafforzato la vicinanza ai al consumatorei e influenzato positivamente l evoluzione del fatturato. Contemporaneamente ciò ha permesso di estendere anche l attività relativa ai gioielli. L utile operativo ha fatto segnare un aumento sovraproporzionale del 24.7%, attestandosi a 920 milioni di CHF. Questo corrisponde ad un margine operativo di 20.6% (nel 2006: 19.8%). Gli adeguamenti dei prezzi effettuati l anno precedente hanno avuto ripercussioni positive sui margini del periodo in esame e hanno permesso di compensare almeno parzialmente l ulteriore forte aumento dei prezzi di metalli preziosi, diamanti e altre materie prime. Per consolidare la crescita del Gruppo a lungo termine, si è inoltre provveduto ad aumentare le spese di marketing e a potenziare le attività retail. In tutte le regioni geografiche si è assistito a uno sviluppo positivo, in particolare in Asia, Europa e Stati Uniti. In Giappone, il fatturato non ha tuttavia fatto segnare particolari rialzi. Tutti i marchi del segmento Orologi & Gioielli presentano un potenziale di crescita ancora intatto in tutte le aree geografiche. 2

3 PRODUZIONE Evoluzione in % Fatturato lordo - Terzi Gruppo in valuta effetto Totale locale valutario - Totale % +0.1% +20.9% Fatturato netto % Utile operativo % - in % del fatturato netto 14.5% 11.0% L elevata domanda di orologi e gioielli ha pure contribuito al forte aumento del fatturato del segmento della produzione. Nel 2007 il fatturato netto è salito del 21.6%, in seguito all incremento generale della richiesta di movimenti e componenti di tutte le categorie di prezzo. La recente espansione delle capacità per i movimenti e le altre componenti, non solo nelle categorie di prezzo superiori, ha quindi permesso di raccogliere ulteriori frutti. L enorme crescita della domanda di movimenti meccanici e di movimenti Swiss made al quarzo degli ultimi anni ha richiesto grandi sforzi a livello di produzione. Nonostante i continui investimenti per ampliamenti e razionalizzazioni, in questo settore si è sempre operato ai limiti della capacità. E malgrado l acquisizione mirata di fornitori di componenti di importanza strategica non è stato possibile evadere tutte le richieste interne ed esterne conformemente alle esigenze della clientela. I produttori di movimenti ETA e Frédéric Piguet, come pure tutti i fabbricanti di componenti, hanno dovuto confrontarsi con questo aspetto, di per sé positivo. Anche la società del Gruppo Dress Your Body (DYB), specializzata nel settore dei diamanti e dei gioielli, ha fatto registrare una crescita sovraproporzionale. La forte richiesta a livello di produzione ha permesso di nuovo un forte aumento della redditività di questo segmento. Il consistente rialzo del margine operativo, salito al 14.5%, è dovuto, oltre alla razionalizzazione dei flussi di produzione, anche all ulteriore incremento dei volumi e al grado di occupazione molto elevato, e di nuovo ad un mix di prodotti favorevole orientato verso movimenti delle categorie di prezzo superiori. SISTEMI ELETTRONICI Evoluzione in % Fatturato lordo - Terzi Gruppo in valuta effetto Totale locale valutario - Totale % + 0.3% + 6.2% Fatturato netto % Utile operativo % - in % del fatturato netto 15.9% 18.1% Nello scorso anno il segmento dei sistemi elettronici ha dovuto confrontarsi con un contesto d affari caratterizzato da una maggior volatilità. La pressione sui prezzi del primo semestre ha potuto essere compensata da un aumento dei volumi e da un mix di prodotti di prezzo elevato. Nonostante una crescita globale piuttosto modesta nel settore, il fatturato netto di questo segmento è aumentato del 6.3% rispetto all anno precedente, raggiungendo quota 623 milioni di CHF. Ciò è dovuto non da ultimo ai risultati ottenuti dalle società del Gruppo EM Microelectronic Marin e Renata. Anche le attività di Swiss Timing svolte nell ambito del cronometraggio sportivo per organizzazioni terze hanno contribuito all incremento del fatturato del segmento. Nel settore dei quarzi per la telefonia mobile, Micro Crystal continua ad essere esposta a una forte pressione sui prezzi. Questa tendenza ha tuttavia subito un certo rallentamento nel corso della seconda metà dell anno, ciò che spiega la marcata crescita del fatturato e la maggior redditività del secondo semestre. Nell anno in esame l utile operativo del segmento ha raggiunto 100 milioni di CHF, che corrisponde ad un margine operativo del 15.9%. 3

4 PROSPETTIVE 2008 La tendenza positiva del 2007 si è confermata anche nei mesi di gennaio e febbraio dell anno in corso, ciò che lascia presagire un ulteriore importante incremento del fatturato e della redditività in tutti i segmenti. Il forte indebolimento delle monete estere, in particolare del dollaro statunitense, dello yen e in parte anche dell euro nei confronti del franco svizzero, nonché il sensibile aumento del prezzo di oro, diamanti e materie prime pongono il Gruppo di fronte a nuove sfide anche nel Tuttavia esistono ancora considerevoli potenziali di crescita, non da ultimo nei mercati in espansione, che potranno essere sfruttati mediante l interessante offerta proposta attraverso i marchi del Gruppo, che copreono tutti i segmenti di prezzo, e una distribuzione mirata. Contemporaneamente, verranno considerate e concretizzate tutte le possibilità di riduzione dei costi. Un evento molto importante dell anno in corso è rappresentato dalle Olimpiadi estive una tradizione che si ripete ogni quattro anni. La presenza del marchio Omega quale partner per il cronometraggio e il data handling, che non passerà certamente inosservata e che si ripete per la 23 a volta nella storia dei Giochi, contribuirà a far conoscere ulteriormente il marchio in tutto il mondo. Il Consiglio di amministrazione e la direzione di Swatch Group si attendono per quest anno un ulteriore crescita del fatturato e un conseguente aumento della redditività. Questa forte crescita si manifesta già a gennaio e febbraio 2008, malgrado l influsso negativo dei corsi delle divise. Prossime pubblicazioni Conferenza stampa e conferenza degli analisti, Ginevra Assemblea generale, Bienne Date di chiusura relative al 1 semestre 2008 e conferenza degli analisti Versione originale: tedesco Traduzioni: francese, inglese e italiano CONTATTI Investitori Edgar Geiser, CFO, e Thomas Dürr, Corporate Treasurer The Swatch Group AG, Biel/Bienne Tel , fax Media Béatrice Howald, Spokesperson The Swatch Group Ltd, Biel/Bienne Tel , Fax

5 CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO (SINTETICO) % % Fatturato lordo Riduzioni sulle vendite Fatturato netto Altri ricavi operativi Variazioni nelle rimanenze Costi operativi Ammortamenti e svalutazioni Utile operativo Risultato finanziario netto Utile prima delle imposte Imposte sul reddito Utile netto Attribuibile agli azionisti di The Swatch Group SA Attribuibile agli azionisti di minoranza 4 3 5

6 BILANCIO CONSOLIDATO (SINTETICO) Attività % % Attività non correnti Rimanenze Crediti verso clienti per merci e prestazioni di servizi Altre attività correnti Attività correnti Totale Attività Passività Patrimonio netto Passivi non correnti Passivi correnti Totale passivo Totale passività

7 RENDICONTO FINANZIARIO CONSOLIDATO (SINTETICO) Attività operativa Utile netto Ammortimenti e svalutazioni Variazioni di riserve, imposte e interessi 2 63 Variazioni del net working capital e altri elementi Rendiconto finanziario della gestione operativa Attività di investimento Acquisto / vendita di titoli Investimenti in immobilizzazioni Ricavi / vendita di immobilizzazioni 7 7 Acquisto di società del Gruppo 8 41 Rendiconto finanziario della gestione degli investimenti Attività finanziaria Dividendi corrisposti Acquisto / vendita di azioni proprie Variazioni di oneri non correnti 1 88 Variazioni di oneri correnti Riaquisto di quote di minoranza 0 25 Rendiconto finanziario della attività finanziarie Impatto netto delle differenze dei tassi di cambio sulle disponibilità liquide 6 1 Variazioni delle disponibilità liquide ed equivalenti Variazioni delle disponibilità liquide ed equivalenti - all inizio dell esercio al 31 dicembre

8 SEGMENTI Fatturato lordo Terzi Gruppo Totale Terzi Gruppo Totale Orologi e gioielli Produzione Sistemi elettronici Corporate e eliminazioni Totale Fatturato netto Terzi Gruppo Totale Terzi Gruppo Totale Orologi e gioielli Produzione Sistemi elettronici Corporate e eliminazioni Totale Utile operativo in % sul in % sul in % sul in % sul fatturato totale fatturato totale Orologi e gioielli % 74.4% % 75.8% Produzione % 19.0% % 15.1% Sistemi elettronici % 8.0% % 10.9% Corporate e eliminazioni % % Totale % 100.0% % 100.0% 8

9 DATI STATISTICI Base Diluite Base Diluite Numero medio di azioni nominative in circolazione Numero medio di azioni al portatore in circolazione Dati principali per azione nominativa (nom. CHF 0.45) in CHF Utile netto consolidato Rendiconto finanziario della gestione operative Patrimonio netto consolidato Dividendi 0.85 *) 0.85 *) Rapporto prezzo-utili Dati principali per azione al portatore (nom. CHF 2.25) in CHF Utile netto consolidato Rendiconto finanziario della gestione operative Patrimonio netto consolidato Dividendi 4.25 *) 4.25 *) Rapporto prezzo-utili Capitale azionario in CHF *) Proposta del consiglio di amministrazione Base Diluite Base Diluite A soli scopi statistici Numero di azioni espresso in azioni al portatore

RAPPORTO SEMESTRALE 2010: SWATCH GROUP SEMESTRE DA RECORD, SIA PER QUANTO CONCERNE IL FATTURATO, SIA A LIVELLO DI UTILE

RAPPORTO SEMESTRALE 2010: SWATCH GROUP SEMESTRE DA RECORD, SIA PER QUANTO CONCERNE IL FATTURATO, SIA A LIVELLO DI UTILE COMUNICATO STAMPA BIEL/BIENNE, 4 AgOstO 2010 RAPPORTO SEMESTRALE 2010: SWATCH GROUP SEMESTRE DA RECORD, SIA PER QUANTO CONCERNE IL FATTURATO, SIA A LIVELLO DI UTILE Il fatturato nel settore Orologi & Gioielli

Dettagli

Conferenza stampa sui risultati del primo semestre 2005 del Gruppo Julius Baer:

Conferenza stampa sui risultati del primo semestre 2005 del Gruppo Julius Baer: Comunicato stampa di Julius Baer Holding SA Conferenza stampa sui risultati del primo semestre 2005 del Gruppo Julius Baer: Redditività sostenuta dall aumento delle masse gestite eccellente andamento dell

Dettagli

Solida redditività operativa Maggior utile netto

Solida redditività operativa Maggior utile netto Esercizio 2009 Fa stato il testo orale Solida redditività operativa Maggior utile netto Relazione di Beat Grossenbacher, responsabile Finanze e Servizi, in occasione della conferenza stampa annuale del

Dettagli

TOD S S.p.A.: Ricavi del Gruppo pari a 965,5 milioni nell esercizio 2014; margine EBITDA del 20%. Dividendo a 2 Euro (con pay-out del 63%).

TOD S S.p.A.: Ricavi del Gruppo pari a 965,5 milioni nell esercizio 2014; margine EBITDA del 20%. Dividendo a 2 Euro (con pay-out del 63%). Milano, 12 marzo 2015 TOD S S.p.A.: Ricavi del Gruppo pari a 965,5 milioni nell esercizio 2014; margine EBITDA del 20%. Dividendo a 2 Euro (con pay-out del 63%). Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Relazione Finanziaria Annuale 2012

Relazione Finanziaria Annuale 2012 Relazione Finanziaria Annuale 2012 RElazione finanziaria annuale 2012 INDICE 3 > Indice Relazione sulla Gestione 5 Appendice 44 Relazione sul Governo Societario 55 Bilancio consolidato 95 Situazione

Dettagli

Un buon affare: il corso giusto per le vostre divise

Un buon affare: il corso giusto per le vostre divise Imprese Valute estere Un buon affare: il corso giusto per le vostre divise Desiderate coprire i rischi di cambio o investire in divise? Un buon affare è poter fare affidamento su una banca che soddisfa

Dettagli

Nessuna sanzione è stata applicata nei confronti di Piaggio, a conferma della correttezza e trasparenza dell'operato del Gruppo.

Nessuna sanzione è stata applicata nei confronti di Piaggio, a conferma della correttezza e trasparenza dell'operato del Gruppo. COMUNICATO STAMPA GRUPPO PIAGGIO: PROGETTO DI BILANCIO 2013 Ricavi consolidati 1.212,5 milioni di euro (1.406,2 milioni nel 2012) con incidenza negativa dell'effetto cambio per 53 milioni di euro Ebitda

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 27 ottobre 2015 Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2015 Utile netto a 244m, miglior risultato trimestrale degli ultimi 5 anni Margine di interesse

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Data/Ora Ricezione 27 Marzo 2015 18:58:41 MOT - DomesticMOT Societa' : BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Identificativo Informazione Regolamentata : 55362 Nome utilizzatore

Dettagli

Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi

Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi 20 marzo 2013 Disclaimer Il presente documento non costituisce un offerta di vendita o un invito alla sottoscrizione,

Dettagli

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 Amaro (UD), 13 novembre 2015 Ricavi consolidati: da 45,95 milioni a 47,26 milioni Primo margine consolidato: da 22,15 milioni

Dettagli

Area Studi Mediobanca Top Moda Italia e Aziende Moda Italia 2009-2013

Area Studi Mediobanca Top Moda Italia e Aziende Moda Italia 2009-2013 Area Studi Mediobanca Top Moda e Aziende Moda 2009-2013 Quadro del settore Il giro d affari mondiale della moda (beni di lusso per la persona) è stimato nel 2013 in circa 218 mld. di euro. 1 Il 2013 ha

Dettagli

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti 118 Bilancio Sociale 2009 La Relazione Sociale Azionisti Azionisti AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato Azionisti Azionisti La Relazione Sociale Bilancio Sociale 2009

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014 EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014 Convocata l Assemblea ordinaria della società per il prossimo 24 aprile in unica convocazione Valutati i requisiti di indipendenza

Dettagli

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 Risultati annuali APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 - Confermati i risultati preliminari consolidati già approvati lo scorso 11 febbraio

Dettagli

Bellinzona, venerdì 14 marzo 2014. Risultati finanziari 2013

Bellinzona, venerdì 14 marzo 2014. Risultati finanziari 2013 Bellinzona, venerdì 14 marzo 2014 Risultati finanziari 2013 Presentazione dei risultati finanziari 2013 Rispetto al 2012 la Banca dello Stato del Cantone Ticino registra una buona progressione dell utile

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. Ricavi a 25,5 milioni di Euro (29,6 milioni di Euro nel 1 semestre 2014) EBITDA a -2,9 milioni

Dettagli

P R E S S R E L E A S E

P R E S S R E L E A S E TXT e-solutions: Ricavi 2014 +6,3% a 55,9 milioni EBITDA +8,4%, Utile netto 4,2 milioni Proposto dividendo di 0,25 per azione 1 azione gratuita ogni 10 possedute Ricavi netti consolidati: 55,9 milioni

Dettagli

IL CDA DI BENETTON GROUP APPROVA I RISULTATI DEI PRIMI 9 MESI: CONFERMATA LA CRESCITA DI RICAVI E MARGINI

IL CDA DI BENETTON GROUP APPROVA I RISULTATI DEI PRIMI 9 MESI: CONFERMATA LA CRESCITA DI RICAVI E MARGINI IL CDA DI BENETTON GROUP APPROVA I RISULTATI DEI PRIMI 9 MESI: CONFERMATA LA CRESCITA DI RICAVI E MARGINI Ricavi consolidati a 1.504 milioni di euro, +9,6% rispetto ai 1.372 milioni dei primi 9 mesi del

Dettagli

Consiglio di Gestione di Mediobanca

Consiglio di Gestione di Mediobanca Consiglio di Gestione di Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvata la relazione semestrale al 31 dicembre 2007 * * * Redditività in aumento malgrado il deterioramento dei mercati Aperte le filiali di Francoforte

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 COMUNICATO STAMPA ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 NELL ANNO RICAVI IN CRESCITA DEL 4,2% A CAMBI COSTANTI E DELL 1,8% AL

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato dell esercizio 2014.

Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato dell esercizio 2014. Comunicato stampa Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato dell esercizio 2014. Ricavi a 354,7 milioni di euro (355 milioni di euro nel 2013) EBITDA a 31,5 milioni di euro (33,1

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO Prestiti (1) +7,9% a/a (vs -1,4% del sistema (2) ); rapporto sofferenze impieghi a 1,55% tra i più bassi del

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

Credit Suisse Real Estate Fund Siat Il fondo immobiliare con una lunga tradizione

Credit Suisse Real Estate Fund Siat Il fondo immobiliare con una lunga tradizione Real Estate Asset Management Credit Suisse Real Estate Fund Siat Il fondo immobiliare con una lunga tradizione Nuova emissione 9 20 novembre 2009 Private Banking Investment Banking Asset Management Appartamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ACOTEL GROUP S.p.A.: il C.d.A. approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d esercizio 2014.

COMUNICATO STAMPA ACOTEL GROUP S.p.A.: il C.d.A. approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d esercizio 2014. COMUNICATO STAMPA ACOTEL GROUP S.p.A.: il C.d.A. approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d esercizio 2014. Risultati consolidati: Ricavi a circa 69,8 milioni di euro (103,7 milioni di

Dettagli

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati semestrali 2015 Deliberata la domanda di ammissione in quotazione e l adozione del nuovo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. Fatturato consolidato a Euro 450,5 milioni, in crescita del 29,0% rispetto allo

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

Il 2005 è stato un anno impegnativo

Il 2005 è stato un anno impegnativo Aar e Ticino SA di Elettricità Bahnhofquai 12, CH-4601 Olten Fa testo quanto verbalmente espresso. 27 aprile 2006 111 a Assemblea generale dell Atel del 27 aprile 2006 Il 2005 è stato un anno impegnativo

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i dati preliminari di vendita dell esercizio 2013

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i dati preliminari di vendita dell esercizio 2013 Sant Elpidio a Mare, 29 gennaio 2014 TOD S S.p.A.: i ricavi del Gruppo, a cambi costanti, salgono a 979,2 milioni nell (+1,7%); crescita a doppia cifra in Greater China e nelle Americhe. Ottima performance

Dettagli

PRIMA PARTE Dalla Relazione sulla gestione al bilancio di Alfa spa al 31/12/2014 si desumono le seguenti informazioni:

PRIMA PARTE Dalla Relazione sulla gestione al bilancio di Alfa spa al 31/12/2014 si desumono le seguenti informazioni: Svolgimento a cura di Lucia Barale Pag. 1 a 13 Esame di Stato 2015 Istituto Tecnico - Settore economico Indirizzi: Amministrazione, Finanza e Marketing e Articolazione Sistemi informativi aziendali Svolgimento

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA Ricavi pari a Euro 36,3 milioni: +76% rispetto al I semestre 2009 EBITDA pari a Euro 5,9 milioni: +109% rispetto

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 SOMMARIO Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.920.733,1 - Int. versato Codice fiscale

Dettagli

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA 31 Elisioni intersettoriali Le elisioni intersettoriali sono relative allo storno di ricavi e costi tra società del Gruppo appartenenti a settori diversi. In particolare il saldo negativo di 15 milioni

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2015

Comunicato Stampa 12 novembre 2015 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 settembre 2015 Fatturato pari a Euro 145,6 mln (Euro 173,9 mln al 30 settembre 2014) EBITDA pari a Euro 1,9 mln (Euro 14,1 mln al 30 settembre 2014) EBIT pari

Dettagli

I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013:

I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013: I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013: Nei primi sei mesi dell anno, la gestione economica del Gruppo ha generato un risultato della gestione operativa in

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014. Ricavi a 35,2 milioni di Euro (51,9 milioni di Euro nel 1 semestre 2013) EBITDA a -3,5 milioni

Dettagli

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Esame di Stato anno scolastico 2014/2015 Svolgimento seconda prova di Economia aziendale La

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

Introduzione: uno strumento completo 3. Il comparto delle costruzioni 4

Introduzione: uno strumento completo 3. Il comparto delle costruzioni 4 INDICE Introduzione: uno strumento completo 3 Il comparto delle costruzioni 4 Le aziende del comparto dell involucro edilizio 6 COSTRUTTORI DI SERRAMENTI 7 COSTRUTTORI DI FACCIATE 13 PRODUTTORI DI SISTEMI

Dettagli

L obiettivo in materia di ricavi per il 2014 è stato indicato in circa 93 miliardi di euro, in aumento di circa il 7% rispetto al consuntivo 2013.

L obiettivo in materia di ricavi per il 2014 è stato indicato in circa 93 miliardi di euro, in aumento di circa il 7% rispetto al consuntivo 2013. Informazioni in materia di obiettivi 2014, cash flow 2014, merito di credito, accesso alle risorse finanziarie di Chrysler Group LLC e riorganizzazione societaria richieste da Consob Con lettera del 13

Dettagli

Esercizio 2014. Numero dipendenti 3.053 3.170

Esercizio 2014. Numero dipendenti 3.053 3.170 Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2014 Il Gruppo ha chiuso il 2014 superando gli obiettivi di margine operativo lordo e indebitamento finanziario netto Ricavi a 948,0

Dettagli

TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine

TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine Legame tra decisioni di finanziamento a lungo e breve termine e prospetto fonti-impieghi (Brealey, Meyers, Allen, Sandri: cap. 3) Corso di: GESTIONI FINANZIARIE

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2009 FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA DIRETTA VITA A 2.772 MILIONI DI EURO (+71,2%)

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2009 FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA DIRETTA VITA A 2.772 MILIONI DI EURO (+71,2%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2009 FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA DIRETTA VITA A 2.772 MILIONI DI EURO (+71,2%) RACCOLTA DIRETTA DANNI IN ASSESTAMENTO A 2.163 MILIONI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015. Risultati consolidati dei primi nove mesi 2015: Ricavi a 29,5 milioni di euro (33,7 milioni di euro nei primi nove

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

SAES GETTERS S.p.A. Relazione Trimestrale del Gruppo Saes Getters al 31 marzo 2004

SAES GETTERS S.p.A. Relazione Trimestrale del Gruppo Saes Getters al 31 marzo 2004 SAES GETTERS S.p.A. Capitale Sociale Euro 12.220.000 Sede Legale, Direzione ed Amministrazione: Viale Italia, 77 20020 Lainate (Milano) Registro delle Imprese di Milano n 00774910152 Relazione Trimestrale

Dettagli

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014.

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014. Società cooperativa per azioni - Fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio SO - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al n. 00053810149 Iscritta

Dettagli

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvato il Piano 2009-2011 del Gruppo Mediobanca p Crescita trainata da nuove iniziative strategiche: Posizionamento europeo

Dettagli

GRUPPO ITWAY: CRESCONO I RICAVI (+5,3%), IN FLESSIONE I MARGINI REDDITUALI NELL ESERCIZIO 2009-10

GRUPPO ITWAY: CRESCONO I RICAVI (+5,3%), IN FLESSIONE I MARGINI REDDITUALI NELL ESERCIZIO 2009-10 COMUNICATO STAMPA Il CdA del Gruppo Itway approva il progetto di bilancio dell esercizio ed il bilancio consolidato per l esercizio chiuso al 30 settembre 2010 (esercizio sociale dal 1 ottobre 2009 al

Dettagli

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI 5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI Master Budget: insieme coordinato e coerente dei budget operativi, finanziari e degli investimenti è rappresentato

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 Continua la crescita dei Ricavi e dei Profitti del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 Wireline: continua la crescita dei ricavi, +2,1% rispetto al primo semestre 2004 (+2,3% crescita

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 23 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Bruno Pfister Il 23 è stato un anno positivo per Swiss Life. Tutte le nostre unità di affari

Dettagli

UTILE NETTO A 132,4 MILIONI (+26%) ACCELERA LA RACCOLTA NETTA OLTRE GLI OBIETTIVI L INTEGRAZIONE DEL RAMO D AZIENDA DI CREDIT SUISSE

UTILE NETTO A 132,4 MILIONI (+26%) ACCELERA LA RACCOLTA NETTA OLTRE GLI OBIETTIVI L INTEGRAZIONE DEL RAMO D AZIENDA DI CREDIT SUISSE Risultati nove mesi UTILE NETTO A 132,4 MILIONI (+26%) - Utile del 3 trimestre a 43,9 milioni (+31%) - Commissioni di gestione a 262 milioni (+21%) - Cost/Income in calo al 35,4% ACCELERA LA RACCOLTA NETTA

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Fatturato in crescita del 2,9% rispetto all anno precedente. EBITDA a 12,9 milioni di Euro, in aumento del 17% rispetto al 2013. EBIT

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009.

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Fatturato oltre le attese e marginalità in forte miglioramento. Il quarto trimestre è in forte

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 Ricavi 1H15 in crescita del +23% (Euro 99,7 milioni vs Euro 81,2 milioni nel 1H14), rispetto al +13% 1 registrato nell 1H14 vs 1H13 o +25% i Ricavi

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 Costante supporto all economia reale dei territori di insediamento: circa 3 miliardi di euro di crediti erogati alle famiglie e alle PMI, in condizioni di liquidità

Dettagli

Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan

Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan TRIESTE 25 gennaio - 15 febbraio 2014 Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan GIORGIO VALENTINUZ DEAMS «Bruno de Finetti» Università di Trieste www.deams.units.it Il business

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Provincia dell Ogliastra Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013)

Provincia dell Ogliastra Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) BANDO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO SPERIMENTALE DI PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA COLTIVAZIONE DEL CILIEGIO DOLCE E DEL MELO NELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ALLEGATO A - PIANO DI SVILUPPO

Dettagli

Autofinanziamento e aspetto finanziario della gestione

Autofinanziamento e aspetto finanziario della gestione 74 ESERCIZIO 6 INDIRIZZO Igea Mercurio Classe 5ª Autofinanziamento e aspetto finanziario della gestione di GIULIANO PAGANIN L attività aziendale può essere sostenuta attraverso le fonti, generatrici di

Dettagli

Conto d esercizio 2011. Assicurazione vita collettiva.

Conto d esercizio 2011. Assicurazione vita collettiva. Conto d esercizio 2011. Assicurazione vita collettiva. 2 011 Semplice. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch 2011: un anno all insegna di consolidamento, potenziamento e innovazione. tale

Dettagli

Il CDA propone ai soci di distribuire il 50% dell utile di esercizio

Il CDA propone ai soci di distribuire il 50% dell utile di esercizio CONAFI PRESTITò: Risultati 2007 Il CDA propone ai soci di distribuire il 50% dell utile di esercizio DATI ECONOMICI CONSOLIDATI 2007 2006 Variazione % (Euro ml) Margine di Intermediazione 22,6 14,4 +56,8%

Dettagli

COMUNICATO STAMPA LOTTOMATICA: RISULTATI IN CRESCITA NEL 2009

COMUNICATO STAMPA LOTTOMATICA: RISULTATI IN CRESCITA NEL 2009 COMUNICATO STAMPA LOTTOMATICA: RISULTATI IN CRESCITA NEL 2009 Sintesi dei dati finanziari consolidati Ricavi pari a circa 2,2 miliardi, in crescita del 6% rispetto al 2008 EBITDA pari a 784 milioni, in

Dettagli

OVS SpA - Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo semestre 2015 (1 Febbraio 2015 31 Luglio 2015).

OVS SpA - Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo semestre 2015 (1 Febbraio 2015 31 Luglio 2015). OVS SpA - Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo semestre 2015 (1 Febbraio 2015 31 Luglio 2015). OVS chiude il primo semestre 2015 con ottimi risultati

Dettagli

Spiegazioni sul Rapporto semestrale 2014

Spiegazioni sul Rapporto semestrale 2014 Spiegazioni sul Rapporto semestrale 2014 Gennaio giugno 2 PostFinance SA Spiegazioni sul Rapporto semestrale 2014 Accompagnati meglio Gli esordi di PostFinance come società anonima sono stati molto positivi.

Dettagli

Conto d esercizio 2010. Assicurazione vita collettiva.

Conto d esercizio 2010. Assicurazione vita collettiva. Conto d esercizio 2010. Assicurazione vita collettiva. 2010 Semplice. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Trasparenti per convinzione, vincenti per lungimiranza. sul modello dell assicurazione

Dettagli

Rapporto semestrale 2005

Rapporto semestrale 2005 Rapporto semestrale 25 Cifre salienti (non verificato) 2 Risultato netto al 3.6 In milioni di CHF Risultato per azione al 3.6 In CHF Risultato operativo (netto) al 3.6 In milioni di CHF 625 15 625 5 375

Dettagli

Il Roe è il migliore indicatore di performance? Il Roe è il migliore indicatore di performance? Le alternative al reddito sono molto significative.

Il Roe è il migliore indicatore di performance? Il Roe è il migliore indicatore di performance? Le alternative al reddito sono molto significative. Il Roe è il migliore indicatore di performance? Gli schemi di analisi si basano sull assunto che il Roe sia un valido indicatore sintetico della performance. In realtà, il Roe è solamente uno degli indicatori

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

per la stampa Münchener Rückversicherungs-Gesellschaft

per la stampa Münchener Rückversicherungs-Gesellschaft Münchener Rückversicherungs-Gesellschaft Aktiengesellschaft in München per la stampa Per informazioni contattare: Dr. Christian Lawrence Responsabile Settore Generale Stampa Königinstr. 107, 80802 München

Dettagli

SALUGGIA, 8 NOVEMBRE 2013 IL CDA DI DIASORIN S.P.A

SALUGGIA, 8 NOVEMBRE 2013 IL CDA DI DIASORIN S.P.A Comunicato Stampa SALUGGIA, 8 NOVEMBRE 2013 IL CDA DI DIASORIN S.P.A. APPROVA I RISULTATI DEL 3 TRIMESTRE 2013: ACCELERAZIONE DELLE VENDITE A CAMBI COSTANTI E CONTINUA ESPANSIONE DELLA BASE INSTALLATA

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

2013 Annual Report. Our Vision. 3M Technology Advancing Every Company 3M Products Enhancing Every Home 3M Innovation Improving Every Life

2013 Annual Report. Our Vision. 3M Technology Advancing Every Company 3M Products Enhancing Every Home 3M Innovation Improving Every Life 2013 Annual Report Our Vision 3M Technology Advancing Every Company 3M Products Enhancing Every Home 3M Innovation Improving Every Life Abbiamo acquisito sempre maggiore slancio, rafforzando il Gruppo

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Ringraziamenti. Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1. 1.1 Premessa 1. 1.2 Glialboridelmercato 1

Ringraziamenti. Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1. 1.1 Premessa 1. 1.2 Glialboridelmercato 1 Prefazione di Guido Corbetta Presentazione di Giacomo Bozzi Ringraziamenti XIII XV XIX 1 Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1 1.1 Premessa 1 1.2 Glialboridelmercato

Dettagli

Come fare un piano di marketing

Come fare un piano di marketing Come fare un piano di marketing Marketing strategico e operativo Definizione Un Un piano di di marketing è un un piano finanziario arricchito di di informazioni su su origini e destinazioni dei dei flussi

Dettagli

2. a. Il tasso di cambio a pronti dell euro in dollari statunitensi in data 23 aprile 2007 era 1,3557.

2. a. Il tasso di cambio a pronti dell euro in dollari statunitensi in data 23 aprile 2007 era 1,3557. SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 8 1. Il sistema di determinazione dei tassi di cambio utilizzato per eseguire le operazioni in valuta estera ha subìto modifiche nel corso del tempo. Dal 1944 al 1971, secondo

Dettagli

3. Il mercato internazionale dei titoli di debito

3. Il mercato internazionale dei titoli di debito Gregory D. Sutton (+41 61) 280 8421 greg.sutton@bis.org 3. Il mercato internazionale dei titoli di debito La decelerazione dell economia mondiale sembra aver frenato la domanda di nuovi finanziamenti internazionali,

Dettagli

LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA

LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA 593 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO 18 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nell ultima riunione Ecofin del

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004 Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca I primi tre mesi confermano la crescita registrata nel passato

Dettagli

6215 R 25 agosto 2009 FINANZE E ECONOMIA

6215 R 25 agosto 2009 FINANZE E ECONOMIA 6215 R 25 agosto 2009 FINANZE E ECONOMIA della Commissione della gestione e delle finanze sul messaggio 5 maggio 2009 concernente l approvazione del conto economico e del bilancio al 31 dicembre 2008 della

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli