vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità INVESTIAMO SUL FUTURO!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità INVESTIAMO SUL FUTURO!"

Transcript

1 vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità Fondazione Dopo di Noi Bologna Onlus - Periodico ONLUS Vita da Vivere SEMESTRALE N 14/ Dicembre Reg. Trib. di Bo n 7828 del 07/02/08 - Dir. resp.: Giuseppe Tassi Stampa: Tipografia PressUp (Roma) Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n 46) art.1, comma2, aut. N del 03/04/ DCB BO all interno: Siviglia: un viaggio per crescere Genitori: sperimentare ogni tanto la leggerezza A Crevalcore un appartamento dove vivere senza genitori INVESTIAMO SUL FUTURO! Emozione, senso di responsabilità e un po di orgoglio. Questi i sentimenti che ci accompagnavano lo scorso 23 settembre in viaggio verso Roma, chiamati dalla XII Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati per esprimere un parere su alcuni disegni di legge inerenti l istituzione di un Fondo per l assistenza alle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare, detto anche Fondo per il dopo di noi. Impossibile dire oggi quale potrà essere il testo finale, né quando potrà diventare legge, ma vogliamo qui sottolineare alcuni spunti interessanti che testimoniano una crescita nella riflessione su queste tematiche....continua a pag 3

2 COME SOSTENERE I NOSTRI PROGETTI I risultati del nostro lavoro sono possibili grazie al tuo contributo. Continua a sostenerci! Come? I modi sono davvero tanti! Il nostro semestrale ha cambiato look! Luca Marchi direttore CON BONIFICO BANCARIO Presso Banca Prossima IT86N CON UN VERSAMENTO POSTALE c/c Postale n intestato a Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus Via Tiarini, Bologna (BO) CON IL 5XMILLE Ogni volta che fai la dichiarazione dei redditi puoi decidere di sostenere le nostre attività scrivendo il nostro codice fiscale e firmando nell apposito spazio dedicato al Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non profit. Non disperdere questa preziosa risorsa! ATTRAVERSO LASCITI TESTAMENTARI Per dare ai tuoi beni un futuro sicuro. Per informazioni telefona direttamente alla Fondazione. SCEGLIENDO LE NOSTRE BOMBONIERE SOLIDALI Per festeggiare le occasioni speciali. Si può scegliere fra semplici pergamene personalizzabili o piccoli oggetti, come i vasetti colorati ripieni di confetti. Per informazioni: solidali.asp LE DONAZIONI A FAVORE DI FONDAZIONE DOPO DI NOI SONO FISCALMENTE DEDUCIBILI O DETRAIBILI È con grande soddisfazione che vi presentiamo un nuovo Vita da Vivere con una veste grafica giovane e frizzante. Quattro pagine in più per parlarvi dei nostri progetti e più spazio per foto ed immagini che raccontano meglio i delicati temi del nostro lavoro. Speriamo vi piaccia! Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus Via Tiarini, Bologna Tel Fax PERIODICO onlus VITA DA VIVERE Reg. Tribunale di Bologna n del 08/02/2008 Semestrale N. 14/ Dicembre 2014 Direttore Responsabile: Giuseppe Tassi Redazione: Lucia Alvisi, Luca Marchi, Impaginazione e grafica: Francesca Benassi, Majo Segreteria Organizzativa: Susanna De Paolis, Monica Farnè Fotografie: Archivio Fondazione Dopo di Noi, Claudio Buosi, Danilo Rosini Un futuro sereno per gli adulti con disabilità Seguici anche su: Fondazione-Dopo-di-Noi- copertina Innanzi tutto la presa di coscienza che il dopo di noi sia qualcosa di diverso e di più complesso dalla sola assistenza ad un adulto con disabilità privo del supporto familiare, ma anche la consapevolezza che il dopo inizi già oggi. Si parla infatti di piani di apprendimento o di recupero di capacità di gestione della vita quotidiana oppure della graduale sollevazione della famiglia dall impegno di assistenza. Ci sono inoltre espliciti riferimenti alla possibilità di sostenere progetti personalizzati anche con risorse private, attraverso l utilizzo di nuovi strumenti patrimoniali e fiscali (Fondi di sostegno). Si tratta di un tema molto complesso e delicato, ma ci piace che il concetto di INVESTIMENTO possa essere riferito alla vita di una persona con disabilità. Un investimento culturale, perché teso a realizzare la migliore qualità di vita possibile. Un investimento progettuale, perché orientato a valorizzare le capacità della persona. Un investimento economico, per destinare nel momento più opportuno le giuste risorse alla costruzione di progetti di vita, al pari di quanto si farebbe per un figlio senza disabilità. Tutto questo la Fondazione Dopo di Noi lo sta realizzando insieme ad alcune famiglie di Crevalcore. Con loro abbiamo dapprima condiviso la preoccupazione per il futuro delle figlie, poi abbiamo analizzato le possibili soluzioni e ora stiamo predisponendo l avvio di un progetto abitativo. Grazie alle risorse che le famiglie intendono investire, e ad altre che la Fondazione si adopererà a raccogliere, vogliamo realizzare un appartamento in paese, vicino a tutti i servizi, dove le ragazze potranno vivere, con il supporto di operatori e sotto lo sguardo, finalmente sereno, dei propri familiari. Una futura legge nazionale e una piccola progettualità locale: mondi lontani, ma uniti dalla stessa tensione verso la realizzazione di un futuro sereno. Per tutti. I testi completi dei disegni di Legge sul Dopo di Noi (n. 698, 1352, 2205, 2456, 2578) sono reperibili alla pagina La nostra relazione consegnata alla XII Commissione Affari Sociali è reperibile sul nostro sito nella sezione news ed eventi. SOMMARIO INVESTIAMO SUL FUTURO pag. 1-3 EVENTI pag. 4 Le nostre iniziative di novembre e dicembre PROGETTI pag. 5 Una sarabanda di desideri Una nuova vita per due ragazze PROGETTI pag. 6 Elogio della leggerezza Il bisogno di leggerezza di un gruppo di genitori TESTIMONIANZA pag. 7 Destinazione: Siviglia Un viaggio per crescere assieme RACCOLTA FONDI pag. 8 Natale 2014 e tutte le occasioni per sostenerci 3

3 EVENTI Grazie a tutti i 220 partecipanti alla Cena sotto le Stelle tenutasi lo scorso 16 giugno presso l Hotel Savoia Regency. Durante la serata di solidarietà sono stati raccolti più di euro da destinare ai nostri progetti. Un ringraziamento speciale a Paolo Mengoli che già da due anni anima la serata con la sua voce e la sua simpatia e la sua grande umanità. nella foto Cesira Berardi, Giuseppe Tassi, Franco Colomba, Paolo Mengoli, Luca Marchi Lunedì 24 novembre si è svolta la Cena As-SAGGIO 2014, la tradizionale iniziativa di fine anno in cui familiari, ragazzi e amici della Fondazione si ritrovano per trascorrere una piacevole serata in compagnia. Il filo conduttore di quest anno è stata la dolcezza : attraverso foto e filmati i ragazzi e gli educatori ci hanno fatto conoscere i momenti dolci che vivono in appartamento e le attenzioni e le dolcezze che ricevono dalle persone che incontrano nei negozi, in autobus, in strada Durante la serata è stato premiato il gruppo che ha realizzato la foto più bella, all interno del Concorso Fotografico La grande dolcezza. L 11 dicembre la Polizia Municipale di Bologna organizza la 21esima edizione del GUFO PARTY 2014, una serata di beneficenza a che ha l obiettivo di aiutare associazioni del nostro territorio. Quest anno anche la Fondazione è stata selezionata fra le realtà no profit che usufruiranno di parte del ricavato della Lotteria a Premi. Un grande grazie quindi agli organizzatori di questa bellissima iniziativa di solidarietà! La festa si terrà presso il Circolo ARCI di San Lazzaro di Savena in Via Bellaria 17 È possibile avere informazioni su come acquistare i biglietti della Lotteria e su come partecipare alla festa, chiamando il nostro numero di telefono o scrivendo a Vi aspettiamo! UNA SARABANDA DI DESIDERI Caterina e Elisa vivono e lavorano a Crevalcore, si conoscono e sono amiche, le accomuna la passione per la musica (Elisa per nulla al mondo rinuncerebbe alle prove del coro), per i viaggi e per la pizza. Condividono anche una enorme paura per le scosse del terremoto che ha modificato in pochi infiniti minuti il paesaggio del loro paese. Le loro famiglie si conoscono e sono molto unite, hanno in comune valori e stili di vita, amano abitare in campagna e sentono che è arrivato il momento di costruire insieme un progetto di vita autonoma per le loro figlie. Così, in un assolato pomeriggio di luglio, parto alla volta di Crevalcore per conoscerle. Giungo in treno e mi sorprende piacevolmente l organizzazione svizzera di Vincenzo, il papà di Elisa. Mi accompagnerà a casa di Cristina, la cui mamma mi condurrà da Elisa, per poi accompagnarmi in stazione, rispettando gli orari di una tabella di marcia molto precisa per la quale i genitori si avvicenderanno sorridenti. Comprendo subito che sono genitori determinati e abituati ad organizzarsi da soli, ascolto i loro progetti e le loro storie e sono colpita dalla forza della motivazione che li unisce. Decido di incontrare le ragazze da sole. Caterina ha gli occhi verdi e la sindrome di Down, lavora in un ristorante di Modena ed è molto romantica. Mi chiede perentoriamente di aiutarla ad andare via da casa, perché, dice: in casa mia c è sempre troppa gente, voglio la mia privacy. coordinatrice pedagogica Elisa è la più adulta, parla serenamente della sua sindrome, sa guidare una minicar, lavora in una cooperativa di tipo b, è più cauta delle altre circa l esperienza di una vita comune in una casa condivisa in due. Il suo sogno sarebbe il matrimonio tuttavia è consapevole che il suo ragazzo dopo 11 anni di fidanzamento non ne vuole mezza di sposarsi. Bastano poche parole per dare inizio ad una sarabanda di desideri, di aspettative e ovviamente di timori. Pensano ad una casa da abitare che sia sempre luminosa e con un terrazzo dove mettere i gerani: Caterina vuole una stanza tutta per sé, Elisa preferirebbe condividerla con un altra ragazza, la vogliono vicino al supermercato, in centro per poter usufruire dei negozi e raggiungere una pizzeria. Deve essere antisismica. Caterina ed Elisa non hanno grandi paure: hanno i timori di tutti noi alla prima esperienza fuori casa: e se i soldi non ci bastano? e se vengono i ladri? e se perdiamo le chiavi?. Ad ogni domanda una di loro a turno, trova una soluzione. 4 È in svolgimento il nuovo Corso di Formazione DIVENTARE AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO organizzato dal progetto SOStengo! in collaborazione con il Comune di Bologna e l Azienda USL di Bologna Dipartimento di Salute Mentale, con il contributo della Fondazione del Monte. L iniziativa ha l obiettivo di far conoscere la figura dell Amministratore di Sostegno e di formare cittadini a tale incarico, offrendo loro una panoramica delle diverse dimensioni che lo compongono: giuridica, relazionale, sociale ed economica. Il progetto SOStengo! è frutto di una convenzione tra la Provincia di Bologna, l Istituzione G.F. Minguzzi, il Tribunale di Bologna, Il Centro Servizi per il volontariato VolaBO e la stessa Fondazione Dopo di Noi. Ricordiamo che chiunque fosse interessato ad offrire la propria disponibilità volontaria per un incarico di Amministratore di Sostegno, può ora iscriversi all Elenco Provinciale degli Amministratori di Sostegno. PER INFORMAZIONI Sportello SOStengo! c/o Istituzione Minguzzi - Via S. Isaia n. 90, Bologna tel Esco da questo primo incontro con la sensazione che il mio lavoro abbia senso, so che con i colleghi della Fondazione dovremo procedere con cautela, consapevoli che gli inizi della nuova vita andranno sostenuti dalla presenza di una educatrice, che dovremo trovare la casa giusta e che forse ci saranno momenti difficili da affrontare con coraggio. Lo faremo, con queste straordinarie ragazze, con le loro famiglie e coinvolgendo le istituzioni del territorio. Il tutto con quel pizzico di incoscienza, indispensabile in qualsiasi avventura verso l autonomia. 5

4 L ELOGIO DELLA LEGGEREZZA coordinatrice pedagogica DESTINAZIONE: SIVIGLIA Francesca Gavio educatrice 6 Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall alto, non avere macigni sul cuore. Italo Calvino Lavoro da molti anni con le famiglie di persone con disabilità. In ogni incontro parlo con genitori e fratelli di come alleggerire il cammino del loro congiunto, di come favorirne i processi di crescita, di autonomia e di svincolo e non c è mai tempo di soffermarsi sui vissuti quotidiani dei genitori separandoli dal progetto di vita del figlio. Il figlio e la sua difficoltà a raggiungere gli obiettivi, la tensione verso l inclusione sociale, la lotta per ottenere una collocazione lavorativa che gli dia sicurezza ed autostima, pèrmeano ogni riflessione sul futuro. Ogni narrazione parla di un prima e di un da quando è nato lui, la vita si struttura in funzione dei compiti più o meno gravosi di riabilitazione e di cura. Da due mesi sono la facilitatrice un gruppo di auto mutuo aiuto composto da genitori di età diverse. Tutti sono accomunati dallo stesso problema : la presenza nella propria famiglia di uno o più figli con disabilità. Dal primo incontro mi viene chiesto di focalizzare l attenzione su un obiettivo molto difficile. Orientare il gruppo ad una discussione sui propri bisogni di uomini e donne, sui desideri, le paure o le speranze cercando quanto più possibile, di non confonderli con le necessità dei propri figli. Le narrazioni dei singoli si avvicendano con fatica, così come le immagini scelte dal gruppo per rappresentarsi: uomini e donne accomunati dall impegno, che uniscono le forze per cambiare o raggiungere insieme una vetta. Tra queste immagini si fa strada l idea di un orchestra che insieme produce armonia e melodie, non per forza drammatiche. Su questa suggestione, si fa strada un bisogno sacrosanto di tutti, espresso timidamente da alcuni: sperimentare ogni tanto, la leggerezza Uno stato d animo utile ad affrontare il quotidiano con occhi un po diversi, l idea è solo un abbozzo ma stimola in me alcune riflessioni. La nascita di un figlio con disabilità esplode nella coppia o nella famiglia come un evento totalizzante, e i desideri del singolo perdono completamente visibilità o valore. Il futuro appare pieno di vincoli e di paure, i primi anni o le fasi cruciali della crescita del proprio figlio sono vissute con ansia ed incertezza. Tutto ciò non permette certo una visione leggera del mondo, tuttavia, un gruppo, in pochi incontri e con poco aiuto è riuscito a realizzare di averne grande bisogno. Un bisogno spesso soffocato perché ignorato dalla società e ritenuto incongruo con la condizione di genitore sfortunato. Ecco perché decido di intraprendere un percorso alla ricerca di ciò che occorre per affrontare il quotidiano indossando ogni tanto il mantello della leggerezza. Sarà un lavoro trasversale ad ogni quesito, ad ogni problema che il singolo porterà nel gruppo. Cercheremo insieme di risvegliare gli aspetti spensierati che appartenevano a tutti prima di con i ricordi, le immagini di un film o con l aiuto di un clown. Questa esperienza consentirà ad un gruppo di genitori di conoscersi e di camminare per un tratto di strada insieme conservando uno strumento in più nella grande valigia degli attrezzi. Si parte. Destinazione: Siviglia. Ore e ore di preparativi perché potessero entrare in valigia sandali con i tacchi, teli da mare, vestiti da sera e guide turistiche. Prime preoccupazioni: aeroporto con metal detector e primo viaggio in aereo per la maggior parte dei ragazzi. Marina non voleva abbandonare la sua valigia sul tapis roulant perché temeva che non ne sarebbe uscita. Nessun intoppo al primo ostacolo. Mentre in aereo L emozione era palpabile. Si cercava di distrarsi, ma qualcuno non ha retto ed è scoppiato in lacrime. Emozione e ansia per il primo volo in aereo, tanto anelato da alcune famiglie. E poi finalmente la Spagna. Applauso consolatorio e liberatorio all atterraggio e via subito in ostello e poi alla scoperta della città, perdendosi tra le sue vie Quel reticolato di strade, complesso orientarsi al suo interno. Avremmo dovuto aspettarci che qualcuno di loro si perdesse. Così è stato. Tre di loro, le due Simone e Paolo, nel cuore della notte spagnola hanno pensato che non stessimo percorrendo la strada corretta per il ritorno in ostello, hanno allungato il passo in direzione opposta e sono spariti alla nostra vista Non si sono persi d animo, non hanno neppure telefonato Considerata l ora tarda e la difficoltà di orientamento in quel centro storico, meglio consigliare loro di prendere un taxi, del resto ognuno di loro aveva con sé un biglietto da visita dell ostello che ci ospitava. I tre si fanno oppositivi, non vogliono seguire il consiglio dell educatrice, abbastanza adirata per questo. La situazione si risolve guidandoli telefonicamente per le vie della città, cartina alla mano. Spesso stanchi, ma incuriositi, sperimentano sapori nuovi, si informano sui monumenti che si visitano, si perdono spesso nei negozi e in spese eccessive. Qualcuno esaurisce il proprio budget per la vacanza già durante la prima giornata di soggiorno, nonostante le raccomandazioni. Il ritorno a casa è significativo per comprendere il vero risultato della vacanza: non sappiamo quanto realmente sia rimasto loro e rimarrà della vacanza, foto e sapore del gazpacho a parte, tuttavia sappiamo quanto si sia consolidato il gruppo e l amicizia tra i partecipanti, che mai prima d ora erano usciti insieme al di fuori del progetto di autonomia, mentre oggi sono buoni amici. 7

5 RACCOLTA FONDI A Natale mandate degli auguri speciali con le nostre cartoline ELETTRONICHE! Un modo semplice e veloce per mandare messaggi di auguri agli amici e per testimoniare così il vostro sostegno ai progetti della Fondazione. Abbiamo selezionato per voi delle bellissime immagini da spedire ai vostri amici e parenti e per pochi invii è tutto gratis! Tutte le aziende invece che desiderano inviare i loro auguri personalizzati con testo, logo e firma digitale, potranno contattare il nostro Ufficio Raccolta Fondi. Scoprite come fare sul nostro sito alla pagina ecards.dopodinoi.org. BUONE NOTIZIE Ad ottobre l agenzia delle Entrate ci ha accreditato il 5XMILLE (relativo ai redditi 2011): euro da destinare al progetto Casa Fuoricasa. Questa risorsa è sempre più importante per la Fondazione perché riesce così a dare continuità ad importanti progetti per giovani con disabilità, soprattutto in momenti come questi in cui crisi economica e tagli alle risorse mettono a dura prova i servizi. Un grazie speciale quindi ai nostri sostenitori e a quelli che continueranno a farlo. E anche con il vostro contributo che più di 30 ragazzi con disabilità intellettiva (divisi in 5 gruppi) attualmente partecipano ai Percorsi di Autonomia attivi presso il nostro appartamento di Via Zucchini. AUGURI DI BUON NATALE! Impresa AMICA Impresa Amica è il programma rivolto alle piccole e medie imprese e ai professionisti che vogliono aiutare la Fondazione a costruire il futuro delle persone con disabilità. Le aziende che aderiscono possono scegliere di sostenere un progetto individualizzato per una persona con disabilità oppure aiutare un gruppo di giovani che frequentano l appartamento Casa Fuoricasa. UN GRANDE GRAZIE alle Imprese che hanno già scelto di aderire a questo programma: Gruppo Meccanico di Caselle di Crevalcore (G.M.C.), Marchesini Group s.p.a., M.W.M. di Raffaele Mongiorgi Ristorante Garganelli dell Hotel Savoia Regency. Per ulteriori informazioni sulle modalità di adesione e sui benefit di questo progetto contattare l Ufficio Raccolta Fondi della Fondazione Dopo di Noi tel ,

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIPARIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

in primo luogo a Zanzibar

in primo luogo a Zanzibar ...... Se fai il bene diranno che lo fai per fini egoistici...non importa fa il bene S. Teresa di Calcutta cosa ci ha riservato questo 2014 come abbiamo speso questi 365 giorni... è stato certamente un

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli