vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità INVESTIAMO SUL FUTURO!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità INVESTIAMO SUL FUTURO!"

Transcript

1 vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità Fondazione Dopo di Noi Bologna Onlus - Periodico ONLUS Vita da Vivere SEMESTRALE N 14/ Dicembre Reg. Trib. di Bo n 7828 del 07/02/08 - Dir. resp.: Giuseppe Tassi Stampa: Tipografia PressUp (Roma) Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n 46) art.1, comma2, aut. N del 03/04/ DCB BO all interno: Siviglia: un viaggio per crescere Genitori: sperimentare ogni tanto la leggerezza A Crevalcore un appartamento dove vivere senza genitori INVESTIAMO SUL FUTURO! Emozione, senso di responsabilità e un po di orgoglio. Questi i sentimenti che ci accompagnavano lo scorso 23 settembre in viaggio verso Roma, chiamati dalla XII Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati per esprimere un parere su alcuni disegni di legge inerenti l istituzione di un Fondo per l assistenza alle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare, detto anche Fondo per il dopo di noi. Impossibile dire oggi quale potrà essere il testo finale, né quando potrà diventare legge, ma vogliamo qui sottolineare alcuni spunti interessanti che testimoniano una crescita nella riflessione su queste tematiche....continua a pag 3

2 COME SOSTENERE I NOSTRI PROGETTI I risultati del nostro lavoro sono possibili grazie al tuo contributo. Continua a sostenerci! Come? I modi sono davvero tanti! Il nostro semestrale ha cambiato look! Luca Marchi direttore CON BONIFICO BANCARIO Presso Banca Prossima IT86N CON UN VERSAMENTO POSTALE c/c Postale n intestato a Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus Via Tiarini, Bologna (BO) CON IL 5XMILLE Ogni volta che fai la dichiarazione dei redditi puoi decidere di sostenere le nostre attività scrivendo il nostro codice fiscale e firmando nell apposito spazio dedicato al Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non profit. Non disperdere questa preziosa risorsa! ATTRAVERSO LASCITI TESTAMENTARI Per dare ai tuoi beni un futuro sicuro. Per informazioni telefona direttamente alla Fondazione. SCEGLIENDO LE NOSTRE BOMBONIERE SOLIDALI Per festeggiare le occasioni speciali. Si può scegliere fra semplici pergamene personalizzabili o piccoli oggetti, come i vasetti colorati ripieni di confetti. Per informazioni: solidali.asp LE DONAZIONI A FAVORE DI FONDAZIONE DOPO DI NOI SONO FISCALMENTE DEDUCIBILI O DETRAIBILI È con grande soddisfazione che vi presentiamo un nuovo Vita da Vivere con una veste grafica giovane e frizzante. Quattro pagine in più per parlarvi dei nostri progetti e più spazio per foto ed immagini che raccontano meglio i delicati temi del nostro lavoro. Speriamo vi piaccia! Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus Via Tiarini, Bologna Tel Fax PERIODICO onlus VITA DA VIVERE Reg. Tribunale di Bologna n del 08/02/2008 Semestrale N. 14/ Dicembre 2014 Direttore Responsabile: Giuseppe Tassi Redazione: Lucia Alvisi, Luca Marchi, Impaginazione e grafica: Francesca Benassi, Majo Segreteria Organizzativa: Susanna De Paolis, Monica Farnè Fotografie: Archivio Fondazione Dopo di Noi, Claudio Buosi, Danilo Rosini Un futuro sereno per gli adulti con disabilità Seguici anche su: Fondazione-Dopo-di-Noi- copertina Innanzi tutto la presa di coscienza che il dopo di noi sia qualcosa di diverso e di più complesso dalla sola assistenza ad un adulto con disabilità privo del supporto familiare, ma anche la consapevolezza che il dopo inizi già oggi. Si parla infatti di piani di apprendimento o di recupero di capacità di gestione della vita quotidiana oppure della graduale sollevazione della famiglia dall impegno di assistenza. Ci sono inoltre espliciti riferimenti alla possibilità di sostenere progetti personalizzati anche con risorse private, attraverso l utilizzo di nuovi strumenti patrimoniali e fiscali (Fondi di sostegno). Si tratta di un tema molto complesso e delicato, ma ci piace che il concetto di INVESTIMENTO possa essere riferito alla vita di una persona con disabilità. Un investimento culturale, perché teso a realizzare la migliore qualità di vita possibile. Un investimento progettuale, perché orientato a valorizzare le capacità della persona. Un investimento economico, per destinare nel momento più opportuno le giuste risorse alla costruzione di progetti di vita, al pari di quanto si farebbe per un figlio senza disabilità. Tutto questo la Fondazione Dopo di Noi lo sta realizzando insieme ad alcune famiglie di Crevalcore. Con loro abbiamo dapprima condiviso la preoccupazione per il futuro delle figlie, poi abbiamo analizzato le possibili soluzioni e ora stiamo predisponendo l avvio di un progetto abitativo. Grazie alle risorse che le famiglie intendono investire, e ad altre che la Fondazione si adopererà a raccogliere, vogliamo realizzare un appartamento in paese, vicino a tutti i servizi, dove le ragazze potranno vivere, con il supporto di operatori e sotto lo sguardo, finalmente sereno, dei propri familiari. Una futura legge nazionale e una piccola progettualità locale: mondi lontani, ma uniti dalla stessa tensione verso la realizzazione di un futuro sereno. Per tutti. I testi completi dei disegni di Legge sul Dopo di Noi (n. 698, 1352, 2205, 2456, 2578) sono reperibili alla pagina La nostra relazione consegnata alla XII Commissione Affari Sociali è reperibile sul nostro sito nella sezione news ed eventi. SOMMARIO INVESTIAMO SUL FUTURO pag. 1-3 EVENTI pag. 4 Le nostre iniziative di novembre e dicembre PROGETTI pag. 5 Una sarabanda di desideri Una nuova vita per due ragazze PROGETTI pag. 6 Elogio della leggerezza Il bisogno di leggerezza di un gruppo di genitori TESTIMONIANZA pag. 7 Destinazione: Siviglia Un viaggio per crescere assieme RACCOLTA FONDI pag. 8 Natale 2014 e tutte le occasioni per sostenerci 3

3 EVENTI Grazie a tutti i 220 partecipanti alla Cena sotto le Stelle tenutasi lo scorso 16 giugno presso l Hotel Savoia Regency. Durante la serata di solidarietà sono stati raccolti più di euro da destinare ai nostri progetti. Un ringraziamento speciale a Paolo Mengoli che già da due anni anima la serata con la sua voce e la sua simpatia e la sua grande umanità. nella foto Cesira Berardi, Giuseppe Tassi, Franco Colomba, Paolo Mengoli, Luca Marchi Lunedì 24 novembre si è svolta la Cena As-SAGGIO 2014, la tradizionale iniziativa di fine anno in cui familiari, ragazzi e amici della Fondazione si ritrovano per trascorrere una piacevole serata in compagnia. Il filo conduttore di quest anno è stata la dolcezza : attraverso foto e filmati i ragazzi e gli educatori ci hanno fatto conoscere i momenti dolci che vivono in appartamento e le attenzioni e le dolcezze che ricevono dalle persone che incontrano nei negozi, in autobus, in strada Durante la serata è stato premiato il gruppo che ha realizzato la foto più bella, all interno del Concorso Fotografico La grande dolcezza. L 11 dicembre la Polizia Municipale di Bologna organizza la 21esima edizione del GUFO PARTY 2014, una serata di beneficenza a che ha l obiettivo di aiutare associazioni del nostro territorio. Quest anno anche la Fondazione è stata selezionata fra le realtà no profit che usufruiranno di parte del ricavato della Lotteria a Premi. Un grande grazie quindi agli organizzatori di questa bellissima iniziativa di solidarietà! La festa si terrà presso il Circolo ARCI di San Lazzaro di Savena in Via Bellaria 17 È possibile avere informazioni su come acquistare i biglietti della Lotteria e su come partecipare alla festa, chiamando il nostro numero di telefono o scrivendo a Vi aspettiamo! UNA SARABANDA DI DESIDERI Caterina e Elisa vivono e lavorano a Crevalcore, si conoscono e sono amiche, le accomuna la passione per la musica (Elisa per nulla al mondo rinuncerebbe alle prove del coro), per i viaggi e per la pizza. Condividono anche una enorme paura per le scosse del terremoto che ha modificato in pochi infiniti minuti il paesaggio del loro paese. Le loro famiglie si conoscono e sono molto unite, hanno in comune valori e stili di vita, amano abitare in campagna e sentono che è arrivato il momento di costruire insieme un progetto di vita autonoma per le loro figlie. Così, in un assolato pomeriggio di luglio, parto alla volta di Crevalcore per conoscerle. Giungo in treno e mi sorprende piacevolmente l organizzazione svizzera di Vincenzo, il papà di Elisa. Mi accompagnerà a casa di Cristina, la cui mamma mi condurrà da Elisa, per poi accompagnarmi in stazione, rispettando gli orari di una tabella di marcia molto precisa per la quale i genitori si avvicenderanno sorridenti. Comprendo subito che sono genitori determinati e abituati ad organizzarsi da soli, ascolto i loro progetti e le loro storie e sono colpita dalla forza della motivazione che li unisce. Decido di incontrare le ragazze da sole. Caterina ha gli occhi verdi e la sindrome di Down, lavora in un ristorante di Modena ed è molto romantica. Mi chiede perentoriamente di aiutarla ad andare via da casa, perché, dice: in casa mia c è sempre troppa gente, voglio la mia privacy. coordinatrice pedagogica Elisa è la più adulta, parla serenamente della sua sindrome, sa guidare una minicar, lavora in una cooperativa di tipo b, è più cauta delle altre circa l esperienza di una vita comune in una casa condivisa in due. Il suo sogno sarebbe il matrimonio tuttavia è consapevole che il suo ragazzo dopo 11 anni di fidanzamento non ne vuole mezza di sposarsi. Bastano poche parole per dare inizio ad una sarabanda di desideri, di aspettative e ovviamente di timori. Pensano ad una casa da abitare che sia sempre luminosa e con un terrazzo dove mettere i gerani: Caterina vuole una stanza tutta per sé, Elisa preferirebbe condividerla con un altra ragazza, la vogliono vicino al supermercato, in centro per poter usufruire dei negozi e raggiungere una pizzeria. Deve essere antisismica. Caterina ed Elisa non hanno grandi paure: hanno i timori di tutti noi alla prima esperienza fuori casa: e se i soldi non ci bastano? e se vengono i ladri? e se perdiamo le chiavi?. Ad ogni domanda una di loro a turno, trova una soluzione. 4 È in svolgimento il nuovo Corso di Formazione DIVENTARE AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO organizzato dal progetto SOStengo! in collaborazione con il Comune di Bologna e l Azienda USL di Bologna Dipartimento di Salute Mentale, con il contributo della Fondazione del Monte. L iniziativa ha l obiettivo di far conoscere la figura dell Amministratore di Sostegno e di formare cittadini a tale incarico, offrendo loro una panoramica delle diverse dimensioni che lo compongono: giuridica, relazionale, sociale ed economica. Il progetto SOStengo! è frutto di una convenzione tra la Provincia di Bologna, l Istituzione G.F. Minguzzi, il Tribunale di Bologna, Il Centro Servizi per il volontariato VolaBO e la stessa Fondazione Dopo di Noi. Ricordiamo che chiunque fosse interessato ad offrire la propria disponibilità volontaria per un incarico di Amministratore di Sostegno, può ora iscriversi all Elenco Provinciale degli Amministratori di Sostegno. PER INFORMAZIONI Sportello SOStengo! c/o Istituzione Minguzzi - Via S. Isaia n. 90, Bologna tel Esco da questo primo incontro con la sensazione che il mio lavoro abbia senso, so che con i colleghi della Fondazione dovremo procedere con cautela, consapevoli che gli inizi della nuova vita andranno sostenuti dalla presenza di una educatrice, che dovremo trovare la casa giusta e che forse ci saranno momenti difficili da affrontare con coraggio. Lo faremo, con queste straordinarie ragazze, con le loro famiglie e coinvolgendo le istituzioni del territorio. Il tutto con quel pizzico di incoscienza, indispensabile in qualsiasi avventura verso l autonomia. 5

4 L ELOGIO DELLA LEGGEREZZA coordinatrice pedagogica DESTINAZIONE: SIVIGLIA Francesca Gavio educatrice 6 Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall alto, non avere macigni sul cuore. Italo Calvino Lavoro da molti anni con le famiglie di persone con disabilità. In ogni incontro parlo con genitori e fratelli di come alleggerire il cammino del loro congiunto, di come favorirne i processi di crescita, di autonomia e di svincolo e non c è mai tempo di soffermarsi sui vissuti quotidiani dei genitori separandoli dal progetto di vita del figlio. Il figlio e la sua difficoltà a raggiungere gli obiettivi, la tensione verso l inclusione sociale, la lotta per ottenere una collocazione lavorativa che gli dia sicurezza ed autostima, pèrmeano ogni riflessione sul futuro. Ogni narrazione parla di un prima e di un da quando è nato lui, la vita si struttura in funzione dei compiti più o meno gravosi di riabilitazione e di cura. Da due mesi sono la facilitatrice un gruppo di auto mutuo aiuto composto da genitori di età diverse. Tutti sono accomunati dallo stesso problema : la presenza nella propria famiglia di uno o più figli con disabilità. Dal primo incontro mi viene chiesto di focalizzare l attenzione su un obiettivo molto difficile. Orientare il gruppo ad una discussione sui propri bisogni di uomini e donne, sui desideri, le paure o le speranze cercando quanto più possibile, di non confonderli con le necessità dei propri figli. Le narrazioni dei singoli si avvicendano con fatica, così come le immagini scelte dal gruppo per rappresentarsi: uomini e donne accomunati dall impegno, che uniscono le forze per cambiare o raggiungere insieme una vetta. Tra queste immagini si fa strada l idea di un orchestra che insieme produce armonia e melodie, non per forza drammatiche. Su questa suggestione, si fa strada un bisogno sacrosanto di tutti, espresso timidamente da alcuni: sperimentare ogni tanto, la leggerezza Uno stato d animo utile ad affrontare il quotidiano con occhi un po diversi, l idea è solo un abbozzo ma stimola in me alcune riflessioni. La nascita di un figlio con disabilità esplode nella coppia o nella famiglia come un evento totalizzante, e i desideri del singolo perdono completamente visibilità o valore. Il futuro appare pieno di vincoli e di paure, i primi anni o le fasi cruciali della crescita del proprio figlio sono vissute con ansia ed incertezza. Tutto ciò non permette certo una visione leggera del mondo, tuttavia, un gruppo, in pochi incontri e con poco aiuto è riuscito a realizzare di averne grande bisogno. Un bisogno spesso soffocato perché ignorato dalla società e ritenuto incongruo con la condizione di genitore sfortunato. Ecco perché decido di intraprendere un percorso alla ricerca di ciò che occorre per affrontare il quotidiano indossando ogni tanto il mantello della leggerezza. Sarà un lavoro trasversale ad ogni quesito, ad ogni problema che il singolo porterà nel gruppo. Cercheremo insieme di risvegliare gli aspetti spensierati che appartenevano a tutti prima di con i ricordi, le immagini di un film o con l aiuto di un clown. Questa esperienza consentirà ad un gruppo di genitori di conoscersi e di camminare per un tratto di strada insieme conservando uno strumento in più nella grande valigia degli attrezzi. Si parte. Destinazione: Siviglia. Ore e ore di preparativi perché potessero entrare in valigia sandali con i tacchi, teli da mare, vestiti da sera e guide turistiche. Prime preoccupazioni: aeroporto con metal detector e primo viaggio in aereo per la maggior parte dei ragazzi. Marina non voleva abbandonare la sua valigia sul tapis roulant perché temeva che non ne sarebbe uscita. Nessun intoppo al primo ostacolo. Mentre in aereo L emozione era palpabile. Si cercava di distrarsi, ma qualcuno non ha retto ed è scoppiato in lacrime. Emozione e ansia per il primo volo in aereo, tanto anelato da alcune famiglie. E poi finalmente la Spagna. Applauso consolatorio e liberatorio all atterraggio e via subito in ostello e poi alla scoperta della città, perdendosi tra le sue vie Quel reticolato di strade, complesso orientarsi al suo interno. Avremmo dovuto aspettarci che qualcuno di loro si perdesse. Così è stato. Tre di loro, le due Simone e Paolo, nel cuore della notte spagnola hanno pensato che non stessimo percorrendo la strada corretta per il ritorno in ostello, hanno allungato il passo in direzione opposta e sono spariti alla nostra vista Non si sono persi d animo, non hanno neppure telefonato Considerata l ora tarda e la difficoltà di orientamento in quel centro storico, meglio consigliare loro di prendere un taxi, del resto ognuno di loro aveva con sé un biglietto da visita dell ostello che ci ospitava. I tre si fanno oppositivi, non vogliono seguire il consiglio dell educatrice, abbastanza adirata per questo. La situazione si risolve guidandoli telefonicamente per le vie della città, cartina alla mano. Spesso stanchi, ma incuriositi, sperimentano sapori nuovi, si informano sui monumenti che si visitano, si perdono spesso nei negozi e in spese eccessive. Qualcuno esaurisce il proprio budget per la vacanza già durante la prima giornata di soggiorno, nonostante le raccomandazioni. Il ritorno a casa è significativo per comprendere il vero risultato della vacanza: non sappiamo quanto realmente sia rimasto loro e rimarrà della vacanza, foto e sapore del gazpacho a parte, tuttavia sappiamo quanto si sia consolidato il gruppo e l amicizia tra i partecipanti, che mai prima d ora erano usciti insieme al di fuori del progetto di autonomia, mentre oggi sono buoni amici. 7

5 RACCOLTA FONDI A Natale mandate degli auguri speciali con le nostre cartoline ELETTRONICHE! Un modo semplice e veloce per mandare messaggi di auguri agli amici e per testimoniare così il vostro sostegno ai progetti della Fondazione. Abbiamo selezionato per voi delle bellissime immagini da spedire ai vostri amici e parenti e per pochi invii è tutto gratis! Tutte le aziende invece che desiderano inviare i loro auguri personalizzati con testo, logo e firma digitale, potranno contattare il nostro Ufficio Raccolta Fondi. Scoprite come fare sul nostro sito alla pagina ecards.dopodinoi.org. BUONE NOTIZIE Ad ottobre l agenzia delle Entrate ci ha accreditato il 5XMILLE (relativo ai redditi 2011): euro da destinare al progetto Casa Fuoricasa. Questa risorsa è sempre più importante per la Fondazione perché riesce così a dare continuità ad importanti progetti per giovani con disabilità, soprattutto in momenti come questi in cui crisi economica e tagli alle risorse mettono a dura prova i servizi. Un grazie speciale quindi ai nostri sostenitori e a quelli che continueranno a farlo. E anche con il vostro contributo che più di 30 ragazzi con disabilità intellettiva (divisi in 5 gruppi) attualmente partecipano ai Percorsi di Autonomia attivi presso il nostro appartamento di Via Zucchini. AUGURI DI BUON NATALE! Impresa AMICA Impresa Amica è il programma rivolto alle piccole e medie imprese e ai professionisti che vogliono aiutare la Fondazione a costruire il futuro delle persone con disabilità. Le aziende che aderiscono possono scegliere di sostenere un progetto individualizzato per una persona con disabilità oppure aiutare un gruppo di giovani che frequentano l appartamento Casa Fuoricasa. UN GRANDE GRAZIE alle Imprese che hanno già scelto di aderire a questo programma: Gruppo Meccanico di Caselle di Crevalcore (G.M.C.), Marchesini Group s.p.a., M.W.M. di Raffaele Mongiorgi Ristorante Garganelli dell Hotel Savoia Regency. Per ulteriori informazioni sulle modalità di adesione e sui benefit di questo progetto contattare l Ufficio Raccolta Fondi della Fondazione Dopo di Noi tel ,

vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità UN POMERIGGIO FELICE

vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità UN POMERIGGIO FELICE vita da vivere un futuro sereno per gli adulti con disabilità Fondazione Dopo di Noi Bologna Onlus - Periodico ONLUS Vita da Vivere SEMESTRALE N 15/2015 - Maggio 2015 - Reg. Trib. di Bo n 7828 del 07/02/08

Dettagli

BOMBONIERE SOLIDALI DI FATA Nella gioia uno sguardo agli altri

BOMBONIERE SOLIDALI DI FATA Nella gioia uno sguardo agli altri BOMBONIERE SOLIDALI DI FATA Nella gioia uno sguardo agli altri FATA ONLUS nasce nel 1999 a Cesano Boscone (MI) da un gruppo di famiglie che hanno fatto della loro esperienza diretta in tema di affido una

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Il Bollettino del Villaggio dell Arca

Il Bollettino del Villaggio dell Arca Cari amici con un po di malinconia ci lasciamo alle spalle l estate, ricca di bei momenti e di incontri interessanti, e ci immergiamo nel nuovo anno scolastico. Come accade ogni anno, lo spirito legato

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE Casina dei bimbi conta su di me Mi chiamo Claudia e sono la mamma di Federico, che oggi avrebbe l età per un simpatico profilo su Facebook.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo 1 Fondazione AVSI Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo Domande frequenti (FAQ) Domande frequenti (FAQ) 1. Chi può fare un sostegno a distanza? Tutti: persone singole, famiglie,

Dettagli

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA Principi, obiettivi e istruzioni IL SOSTEGNO A DISTANZA che cos è Con il termine Sostegno a Distanza si vuole convenzionalmente indicare una forma di solidarietà, oggi molto

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Settore Politiche sociali e di sostegno alla famiglia CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Indice Capo 1 La carta dei servizi Uno strumento per dialogare e collaborare con

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE Casina dei bimbi conta su di me Mi chiamo Claudia e sono la mamma di Federico, che oggi avrebbe l età per un simpatico profilo su Facebook.

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

Con Antoniano gli auguri sono belli e buoni! scopri la nuova collezione Zecchino per la Solidarietà

Con Antoniano gli auguri sono belli e buoni! scopri la nuova collezione Zecchino per la Solidarietà Con Antoniano gli auguri sono belli e buoni! scopri la nuova collezione Zecchino per la Solidarietà Natale con Antoniano, ecco la nuova collezione Per rendere davvero unici i vostri auguri vi proponiamo

Dettagli

ASPETTO RITENUTO DEBOLE CRITICITA RILEVATE - CAUSE SOLUZIONI adottate..

ASPETTO RITENUTO DEBOLE CRITICITA RILEVATE - CAUSE SOLUZIONI adottate.. CONTRIBUTO CONSORZIO SOLIDARIETà SOCIALE di PARMA e delle sue cooperative sociali BOTTEGA DEL POSSIBILE RICERCA CENTRI DIURNI Alcuni elementi di premessa: Il Consorzio Solidarietà Sociale comprende 36

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com BASIC QUESTIONS 200 Opportunities to Discover ITALIAN Basic Questions Italian INDICE 1. SEI CAPACE DI?...3 2. TI PIACE?...4 3. COME?...5 4. QUANDO?...6 5. CHE?...7 6. COSA?...8 7. QUALE?...9 8. QUANTO?...10

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

RISCHIO PSICOPATOLOGICO

RISCHIO PSICOPATOLOGICO LEZIONE: LA SINDROME DI DOWN (SECONDA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 INTRODUZIONE -------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Newsletter di aggiornamento sui progetti di Amici dei Bambini n. 50 Dicembre 2010

Newsletter di aggiornamento sui progetti di Amici dei Bambini n. 50 Dicembre 2010 Newsletter di aggiornamento sui progetti di Amici dei Bambini n. 50 Dicembre 2010 Il Cappello di Guguzza racconta le avventure di un piccolo ragazzino di nome Guguzza. Questa fiaba ci insegna che facendo

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale

Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale SCUOLA PRIMARIA GIOTTO CARPI Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale Anno Scolastico 2011-2012 Insegnanti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Convegno internazionale: "Ausili e soluzioni per la qualità della vita in una società che cambia: sfide e opportunità" - Bologna 16 Dicembre 2010

Convegno internazionale: Ausili e soluzioni per la qualità della vita in una società che cambia: sfide e opportunità - Bologna 16 Dicembre 2010 L intervento di CAA integrato di territorio: verso un modello di rete partecipata Antonella Costantino, Sergio Anastasia, Eleonora Bergamaschi*, Laura Bernasconi, Daniela Biffi, Emilia Cavallo, Valeria

Dettagli

PROGETTO DI AUTONOMIA ABITATIVA CASA AL SOLE

PROGETTO DI AUTONOMIA ABITATIVA CASA AL SOLE FRIULI VENEZIA GIULIA O.N.L.U.S. - PROGETTO DI AUTONOMIA ABITATIVA CASA AL SOLE La Fondazione Down Friuli Venezia Giulia O.N.L.U.S. gestisce, in collaborazione con l AAS 5 Friuli Occidentale, il progetto

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

A Natale regala vita

A Natale regala vita A Natale regala vita A Natale regala acqua, salute e vita! Il futuro della Tanzania, uno dei Paesi più poveri del Mondo, dipende dai bambini sì, il futuro di un intero Paese dipende da loro, dai più piccoli,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI

BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI Newsletter alisolidali onlus N. 5/2015 del 03 Aprile 2015 BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI PRESENTATA ALL AMMINISTRAZIONE LA CAMPAGNA 5X1000 Segnati il nostro Codice fiscale

Dettagli

3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi

3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi 3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi L intento di questo modulo è di far lavorare sulla condivisione di responsabilità, ovvero di permettere ai bambini

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO Sostienici La Cooperativa Call O.n.l.u.s. grazie all aiuto di privati e imprese può garantire la continuità di molte attività e di molti servizi diversamente non realizzabili. Inoltre, grazie alle donazioni

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA.

DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA. DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA. Momenti che contano. Per te e per la ricerca. La vita è piena di occasioni che vale la pena di celebrare: dal matrimonio al battesimo, dalla cresima

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

PROMEMORIA PER MAMMA E PAPA

PROMEMORIA PER MAMMA E PAPA PROMEMORIA PER MAMMA E PAPA Anno scolastico 2014 2015 1 Lettera aperta ai genitori Cari genitori, data la necessità di realizzare insieme a voi le condizioni migliori per favorire un buon inserimento del

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 30 gennaio 2014 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Nuovo CostaClub: più prezioso che mai

Nuovo CostaClub: più prezioso che mai Nuovo Costa: più prezioso che mai Il vostro sogno diventa realtà Carissimi Soci, il Costa dei vostri sogni sta per diventare realtà. Nasce dai vostri desideri, che abbiamo ascoltato direttamente con l

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК ОБЛАСТЕН КРЪГ 01.02.2014 VIII клас I. PROVA DI COMPRENSIONE DI TESTI ORALI Per studiare la scheda avete 3 minuti. Sentirete il testo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

NATALE D AZZURRO. Dalla parte dei bambini nel giorno più bello dell'anno

NATALE D AZZURRO. Dalla parte dei bambini nel giorno più bello dell'anno NATALE D AZZURRO Dalla parte dei bambini nel giorno più bello dell'anno Con i biglietti d auguri, le pergamene, le e-card e le candele di Telefono Azzurro puoi trasformare i tuoi omaggi natalizi in un

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Siate i benvenuti tra noi!

Siate i benvenuti tra noi! Siate i benvenuti tra noi! N e w s l e t t e r d i a g g i o r n a m e n t o s u i p r o g e t t i d i A m i c i d e i B a m b i n i i n M a r o c c o e n o n s o l o 2011 Gennaio Newsletter di aggiornamento

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

RELAZIONE FINALE DOL 2008/2009 LA MAGIA DEL NATALE

RELAZIONE FINALE DOL 2008/2009 LA MAGIA DEL NATALE RELAZIONE FINALE DOL 2008/2009 LA MAGIA DEL NATALE L arrivo del Natale porta nella Scuola dell Infanzia inevitabili suggestioni di festa, di regali e di sorprese, esercita un fascino particolare nella

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16

I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16 I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16 Perché entrare nelle scuole? La rarità delle malattie genetiche fa sì che esse siano trascurate dai principali investimenti pubblici e privati. Telethon esiste proprio

Dettagli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli Centro di Orientamento dell Alto Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli Distretto Socio-sanitario n. 1 Distretto Socio-sanitario n. 2 C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Dipartimento

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTO SPIRITO Corso Mazzini, 199 57126 LIVORNO - Tel. 0586.260938 Fax 0586.268117 Email: santospirito@fmalivorno.it PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno Scolastico 2012-2013

Dettagli

Essere bambini o ragazzi speciali significa riuscire a fare tante cose lo stesso ma in modo diverso A. B.

Essere bambini o ragazzi speciali significa riuscire a fare tante cose lo stesso ma in modo diverso A. B. Adolescenza e disabilità: una bella avventura è possibile! Essere bambini o ragazzi speciali significa riuscire a fare tante cose lo stesso ma in modo diverso A. B. AIAS Bologna onlus esprime un caloroso

Dettagli

storie di bambini siriani in transito

storie di bambini siriani in transito in viaggio verso il futuro storie di bambini siriani in transito Inaugurazione 29 gennaio 2016 ore 19:00 30 gennaio 2016-7 febbraio 2016 9:30-12.30 e 14:30-17:00 Alzaia Naviglio Pavese 16, Milano Un iniziativa

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA I tre ordini di scuola, in accordo fra loro per garantire una continuità dalla scuola dell Infanzia alla scuola Superiore

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

bilancio sociale 2008-2012

bilancio sociale 2008-2012 ASSOCIAZIONEERCOLEPREMOLI bilancio sociale 2008-2012 dati raccolti al 4 novembre 2012 ercole premoli e l associazione Nata alla fine degli anni 90, l Associazione porta il nome di un volontario impegnato

Dettagli

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo Dal progetto educativo alla creazione di reti relazionali Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo La forza autentica della scoperta e dell incontro con l altro può essere solamente la fede in

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Frasi di matrimonio con felicitazioni

Frasi di matrimonio con felicitazioni Frasi di matrimonio con felicitazioni Questo giorno di grande felicità sia l inizio di una serie di splendidi momenti Vi auguro tanta felicità e serenità per la vostra nuova vita insieme Vi auguro di conservare

Dettagli

Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido.

Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido. Torino 16 ottobre 2013 Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido. CENTRO ACCOGLIENZA LA RUPE Dott.ssa Piera Poli Pubblico, privato

Dettagli

Lidia e Rolando Lidia aveva appena 15 anni quando ha conosciuto Rolando, che di anni ne aveva 21. Rolando era un appassionato giocatore di calcio e lei una tifosa, si sono incontrati dunque ad un campo

Dettagli

Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate al proprio papà.

Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate al proprio papà. PREMESSA Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate al proprio papà. A differenza della festa della mamma, la festa

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

FACCIAMO DI UN EVENTO UNA GRANDE FESTA CON UNA DONAZIONE PER I PROGETTI A.I.L.

FACCIAMO DI UN EVENTO UNA GRANDE FESTA CON UNA DONAZIONE PER I PROGETTI A.I.L. FACCIAMO DI UN EVENTO UNA GRANDE FESTA CON UNA DONAZIONE PER I PROGETTI A.I.L. Annunciare il vostro matrimonio, la nascita di un bimbo, la prima comunione o un altro evento insieme all'a.i.l. è un bel

Dettagli

ECCOCI. Sommario. Ottobre 2014 - n. 7. Alle famiglie 1. Pronti...partenza...via... 2. Tempo di nuove conoscenze. Una vacanza speciale 4

ECCOCI. Sommario. Ottobre 2014 - n. 7. Alle famiglie 1. Pronti...partenza...via... 2. Tempo di nuove conoscenze. Una vacanza speciale 4 ECCOCI Sommario Alle famiglie 1 Pronti...partenza...via... 2 Tempo di nuove conoscenze al CSE Una vacanza speciale 4 Sempre più creativi... insieme Tappi e non solo 6 Prossimi appuntamenti 7 Recapiti 8

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 1 Parlami del cuore, raccontami una storia una filastrocca che si impari a memoria. Scaccia

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

LAVORARE CON LE FAMIGLIE NELLE COMUNITÀ PER MINORI

LAVORARE CON LE FAMIGLIE NELLE COMUNITÀ PER MINORI Giammatteo Secchi LAVORARE CON LE FAMIGLIE NELLE COMUNITÀ PER MINORI LAVORO SOCIALE IN TASCA COLLANA DIRETTA DA M.L. RAINERI Gli operatori sociali in tutela minori si confrontano ogni giorno con situazioni

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

SPAZIO GIOCO DI VIA CURIEL INDIRIZZO: VIA CURIEL, 2 TELEFONO: 040 814346

SPAZIO GIOCO DI VIA CURIEL INDIRIZZO: VIA CURIEL, 2 TELEFONO: 040 814346 SPAZIO GIOCO DI VIA CURIEL INDIRIZZO: VIA CURIEL, 2 TELEFONO: 040 814346 A) PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO 1.TIPOLOGIA DEL SERVIZIO (artt. 3, 4, 5 L.R. n. 20/2005) Servizio integrativo spazio gioco Lo spazio

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Newsletter gennaio 2015

Newsletter gennaio 2015 Newsletter gennaio 2015 Anche nel 2014, il nostro Villaggio si è confermato come una realtà in continuo movimento. In questo periodo ancora così difficile, i bisogni si evolvono e il Villaggio si evolve

Dettagli

Il gruppo delle famiglie compie 10 anni: Congratulazioni!!!

Il gruppo delle famiglie compie 10 anni: Congratulazioni!!! Il è parte dell Area Rimettere le Ali del Borgo Ragazzi Don Bosco, insieme alla Casa Famiglia, al Centro diurno, al Centro di ascolto psico-educativo SOS Ascolto Giovani. Dal 2002 si occupa di sensibilizzare,

Dettagli