INDICAZIONI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DOMANDE DANNI ALLE STRUTTURE AGRICOLE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICAZIONI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DOMANDE DANNI ALLE STRUTTURE AGRICOLE"

Transcript

1 INDICAZIONI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DOMANDE DANNI ALLE STRUTTURE AGRICOLE Richiesta concessione aiuti previsti dall'art. 5, comma 3 del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 nel testo modificato dal Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82. INDICE Generale:...5 Richiedente:...6 Danni:...8 Polizze:...10 Costi:...12 Colture vegetali:...13 Produzioni zootecniche:...16 Totali:...18 Importi:...19 Attributi: Domanda definitiva e stampa domanda:

2 Indicazioni per la compilazione delle domande presentate direttamente dalle aziende agricole on-line Si precisa che le domande relative a danni conseguenti da avversità atmosferiche, gestite con il presente programma informatico, potranno essere raccolte attraverso la persona referente per l azienda agricola (di norma il titolare o l amministratore) registrata in anagrafe e dotata di un certificato digitale (di norma memorizzato su una Smart-Card conforme alle specifiche della Carta Nazionale dei Servizi) Successivamente all accesso nel programma per mezzo del proprio codice PIN scegliere il menù DOMANDA 2

3 Selezionare Nuova domanda per l inserimento dei dati costituenti la stessa Indicare: - l anno dell avversità atmosferica e selezionarla tra quelle o quella proposta nell elenco a tendina Evento Calamitoso, - indicare la data di inserimento della domanda - il CUAA del richiedente - il tipo modello di domanda (Produzioni, Strutture, Infrastrutture). 3

4 Dopo l inserimento dei dati obbligatoriamente richiesti è possibile per mezzo del CUAA collegarsi al sistema informatico dall anagrafe delle aziende agricole della Regione Emilia-Romagna e recuperare i dati relativi a quel CUAA: Dal sistema informativo dell anagrafe regionale delle aziende agricole è possibile trasferire i dati al programma informatico delle avversità atmosferiche. Si produrrà così una nuova domanda che sarà già completa di tutte le informazioni contenute nell anagrafica aziendale. Una volta recuperati i dati contenuti in anagrafe si procede alla compilazione della domanda stessa come di seguito riportato. 4

5 Generale: riporta i dati essenziali del richiedente e la possibilità di spuntare, tra quelli segnalati in automatico dall Ente territorialmente competente, i documenti che si andranno ad allegare alla domanda. Inoltre è presente un campo note dove è possibile inserire qualsiasi annotazione relativa alla domanda stessa. 5

6 Richiedente: riporta tutti i dati scaricati dall anagrafe delle aziende agricole della Regione Emilia-Romagna. 6

7 Nel caso in cui ci siano stati aggiornamenti anagrafici intercorsi dall inserimento della domanda alla sua chiusura occorre fare un Recupero dati dall anagrafe. 7

8 Danni: permette l inserimento dei danni subiti a seguito dell avversità atmosferica La videata iniziale riporta un riassuntivo dei danni che sono stati inseriti L inserimento di ulteriori danni subiti si effettua digitando la funzione Nuovo Danno, la prima videata mostra i terreni posseduti nel periodo soggetto ad avversità atmosferica 8

9 Digitando il simbolo > posto all inizio della riga dei possessi si accede alla seconda videata della sezione Nuovo Danno In questa sezione è possibile scegliere tra quelle proposte in un elenco a tendina la Natura Danno ed indicare la quantità e l importo oltre ad una descrizione del danno stesso. 9

10 Polizze: permette l inserimento di eventuali polizze non agevolate La videata iniziale riporta un riassuntivo delle eventuali polizze non agevolate 10

11 L inserimento di ulteriori polizze non agevolate si effettua digitando la funzione Nuovo Polizza, la prima videata mostra i terreni posseduti nel periodo soggetto ad avversità atmosferica Digitando il simbolo > posto all inizio della riga dei possessi si accede alla seconda videata della sezione Nuova Polizza In questa sezione si indica la struttura assicurata. 11

12 L importo delle polizze non agevolate sarà poi sottratto dall importo dei lavori e degli acquisti per il ripristino. Costi: permette l inserimento dei lavori e degli acquisti per il ripristino delle strutture aziendali e delle scorte danneggiate. Tale inserimento deve riportare però la stessa Natura Danno che è stata precedentemente indicata nella sezione Danni e il fabbisogno per il ripristino medesimo non può superare il valore del danno. La videata iniziale riporta un riassuntivo dei Costi che sono stati inseriti L inserimento di ulteriori costi si effettua digitando la funzione Nuovo Costo. Si accede alla maschera di lavoro nella quale si deve indicare la Natura Danno da scegliere tra quelle proposte dal programma informatico che riassumono comunque le scelte fatte nella sezione Danni. Successivamente si compilano le sezioni: - Quantità - Importo 12

13 - Importo totale (calcolo automatico effettuato dal sistema operativo) - Descrizione Colture vegetali: permette l inserimento delle colture vegetali aziendali da parte del richiedente, nell ambito dei possessi presenti in anagrafe aziendale dalla data di inizio avversità atmosferica alla data di fine della stessa anche se non posseduti per l intera durata del periodo calamitoso. Questa condizione vale anche nel caso l avversità atmosferica riguardi uno stesso evento manifestatosi in periodi diversi, non contigui, di una porzione di anno. Il programma informatico calcolerà successivamente se il fabbisogno di spesa per il ripristino del danno incide sulla produzione lorda vendibile media ordinaria in misura tale da considerare la domanda 13

14 ammissibile o non ammissibile (per essere ammissibile tale percentuale devo risultare > 30%) Le colture vegetali reimpiegate in azienda sono indicate nella superficie e con PLV uguale a 0 (zero). La videata iniziale riporta un riassuntivo delle Colture vegetali che sono state inserite L inserimento di ulteriori colture vegetali si effettua digitando la funzione Nuovo Coltura. La prima videata mostra i terreni posseduti nel periodo soggetto ad avversità atmosferica 14

15 Digitando il simbolo > posto all inizio della riga dei possessi si accede alla seconda videata della sezione Nuova Coltura denominata Lista tipi colture che presenta l elenco delle colture individuate per quello stesso territorio dall Ente territorialmente competente. In questa sezione è possibile scegliere la coltura vegetale di interesse digitando il simbolo > posto all inizio di ogni riga 15

16 Successivamente si accede alla maschera di inserimento dati vera e propria In questa pagina viene proposto un ordinario definito dall Ente territorialmente competente. Tale ordinario può essere modificato in fase di inserimento domanda. Nella stessa maschera di lavoro si deve inserire anche la superficie interessata dalla coltura vegetale. Produzioni zootecniche: Il procedimento di inserimento è in generale analogo all inserimento delle colture vegetali, come di seguito indicato. Differisce dalle produzioni vegetali nella Classificazione in quanto è necessario indicare se l allevamento e comunque la produzione sia fatta in zona svantaggiata o in altre zone. Per le colture vegetali invece è il programma informatico che collega automaticamente il foglio catastale alla classificazione del comune, appunto zona svantaggiata oppure altre zone. 16

17 17

18 Indicare, se entrambi presenti in azienda, sia le colture vegetali che le produzioni zootecniche. Totali: La pagina Totali è di sola visualizzazione e mette a confronto l importo dei danni subiti, l importo dei costi di ripristino e l incidenza % di questi ultimi rispetto all ordinario dell azienda agricola al fine di determinare l ammissibilità (solo se tale % risulta superiore al 30%) o la non ammissibilità della domanda 18

19 Importi: La pagina Importi indica: - importo lavori e acquisti per il ripristino, - importo eventuali risarcimento polizze non agevolate, - importo lavori e acquisti per il ripristino al netto delle eventuali polizze non agevolate - contributo in conto capitale richiedibile in domanda. Tale importo viene calcolato all 80% oppure al 90% dell ammontare dei lavori e acquisti per il ripristino al netto delle eventuali polizze non agevolate In questa pagina occorre anche indicare il Tipo pagamento scegliendo tra le varie tipologie indicate in un elenco a tendina ed eventualmente compilando nel caso in cui si scelga accredito su conto corrente l apposita sottostante sezione contenente gli elementi proprio del conto corrente. 19

20 Attributi: In questa maschera di lavoro si chiede di indicare se: - i terreni e i fabbricati dell'azienda ricadono all'interno della zona delimitata a seguito dell'evento calamitoso in tutto o in parte - l'azienda, ai sensi dell'art. 48, della Legge 2 Luglio 1961, n. 454 può classificarsi Coltivatore Diretto - il movimento franoso coinvolge altri terreni di proprietà diverse 20

21 Domanda definitiva e stampa domanda: Si può ora procedere a rendere definitiva la domanda e a stampare la stessa dalla sezione Generale. La domanda può anche essere stampata in modo provvisorio e cioè non definitivo al fine dell eventuale verifica cartacea dei dati informatizzati inseriti. La stampa riconosciuta per la richiesta della agevolazioni è comunque sempre quella DEFINITIVA compilata in tutte le sue parti e debitamente firmata dal richiedente le agevolazioni stesse. 21

22 Spazio riservato al protocollo ALL ENTE Denominazione 1 Forma Giuridica Codice Fiscale - CUAA Partita I.V.A. Cod. Iscr. Alla C. di Commercio Denominazione SI NO Registro Impresa PV ANNO NUMERO Sesso Data di nascita Comune di nascita Prov. M F Sede legale Indirizzo 2 Indirizzo e numero civico Telefono Codice ISTAT Comune Provincia C.A.P. Prov. Comune Sede Aziendale Indirizzo 3 (solo se diversa dalla sede legale) Indirizzo e numero civico Telefono Codice ISTAT Comune Provincia C.A.P. Prov. Comune Titolare / Legale Rappresentante 4 Codice Fiscale Cognome Nome Sesso Data di nascita Comune di nascita Prov. M F Indirizzo e numero civico Telefono Codice ISTAT Comune Provincia C.A.P. Prov. Comune 22

23 Oggetto: Domanda per la concessione dell'aiuto previsto dall'art. 5, comma 3, del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102, nel testo modificato dal Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82. Il sottoscritto, nella qualità di titolare / legale rappresentante, dell azienda sopra citata, della superficie di ettari, dichiara che la predetta azienda è stata colpita da (1) del / /, delimitata con deliberazione di Giunta Regionale n. del / /, pubblicata sul B.U.R.T. n. del / /, riconosciuta eccezionale con il Decreto Ministeriale n. del / /, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. del / / ; Ai sensi delle vigenti disposizioni comunitarie, nazionali e regionali, consapevole delle sanzioni penali nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall'articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, nonché di quanto indicato dall'articolo 75 del medesimo D.P.R. in tema di decadenza dei benefici in caso di dichiarazione mendace; DICHIARA che l azienda, ai sensi dell'articolo 17 del Regolamento (CE) n. 1257/1999 del Consiglio del 17 maggio 1999 (2) ricade in: "zona svantaggiata" "altre zone" (2) ; che l azienda, per effetto dell'evento sopracitato, ha riportato i seguenti danni alle strutture aziendali ed alle scorte: Quantità Importo Cod. Natura danno Comune Fog. Part. (ml./m 3 /m 2 Descrizione del danno /q.li) Danno TOTALI che il D.M. del 04/07/2012 ha modificato le previsioni del Piano agricolo assicurativo nazionale 2012 per consentire l attivazione degli interventi compensativi sulle strutture, comprese le serre e tunnels fissi ed impianti di arboree ed arbustive da frutto non assicurate contro i danni da neve; di aver assicurato, con polizze agevolate ai termini del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 nel testo modificato dal Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82, le seguenti strutture aziendali (impianti di produzioni arboree e arbustive, reti antigrandine, serre, ombrai, impianti antibrina): Comune Foglio Particella Descrizione struttura aziendale di avere assicurato, con polizze non agevolate, le strutture e le scorte indicate nei certificati assicurativi allegati in fotocopia alla presente domanda, sulla base dei quali è stato liquidato un risarcimento complessivo di: ; che i terreni e i fabbricati dell'azienda agricola ricadono in tutto / in parte all'interno della zona delimitata a seguito del citato evento; che in presenza di movimento franoso lo stesso coinvolge / non coinvolge altri terreni di proprietà diverse; Se si, quali: che i lavori e gli acquisti per il ripristino delle strutture aziendali e delle scorte sono: Cod. rif. Natura danno Descrizione dei lavori e degli acquisti per il ripristino Quantità (ml./m 3 /m 2 /q.li) Costo unitario Totale Costo complessivo per il ripristino delle strutture danneggiate Euro che la produzione lorda vendibile media ordinaria (P.L.V. media ordinaria calcolata sulla media della P.L.V. del triennio precedente o calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con la P.L.V. più elevata e quello con la P.L.V. più bassa), compresa quella zootecnica (3), è la seguente: 23

24 Colture Vegetali (4) Comune F P Coltura S / A (5) Produzione lorda vendibile media ordinaria (P.L.V. media ordinaria calcolata sulla media della P.L.V. del triennio precedente o calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con la P.L.V. più elevata e quello con la P.L.V. più bassa) Ha Q.li/ha Q.li/Tot. /Q.li Tot. TOTALI Cod. Produzioni zootecniche (3) Produzione lorda vendibile media ordinaria (P.L.V. media ordinaria calcolata sulla media della P.L.V. del triennio precedente o calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con la P.L.V. più elevata e quello con la P.L.V. più bassa) S / A (5) Numero di capi /Valore unitario /Tot. TOTALI Totale Produzione lorda vendibile media ordinaria colt. vegetali e produzioni zootecniche che pertanto il fabbisogno di spesa per il ripristino del danno incide sulla produzione lorda vendibile media ordinaria (sopra specificata) nella misura del % (6) ; CHIEDE ο La concessione di un contributo in conto capitale di, ai termini dell'art. 5 comma 3 del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 nel testo modificato dal Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82 (7) ; DICHIARA INOLTRE che si obbliga a destinare l intera somma, che sarà concessa unicamente per lo scopo indicato, riconoscendo alle Amministrazioni Pubbliche interessate, la più ampia facoltà di controllare l impiego del contributo; che ha / non ha presentato per gli eventi predetti altra domanda per beneficiare delle provvidenze previste dall'art. 5, comma 3 del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 nel testo modificato dal Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82 se si, indicare: ; di rinunciare, relativamente ai lavori e agli acquisti per il ripristino delle strutture e delle scorte danneggiate che saranno oggetto di concessione di aiuto sulla Misura 126 del PSR, alla richiesta di contributo contenuta nella presente domanda; che l'azienda, ai sensi dell'art. 48, della Legge 2 luglio 1961, n. 454 può / non può classificarsi Coltivatore Diretto; di essere pienamente a conoscenza del contenuto dell'art. 5, comma 3, del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 nel testo modificato dal Decreto Legislativo 18 aprile 2008, n. 82 e degli obblighi specifici che assume a proprio carico con la presente domanda; di essere iscritto al Registro delle imprese nonché all'anagrafe delle aziende agricole della Regione Emilia- Romagna secondo quanto stabilito dal Regolamento Regionale n. 17/2003 ed avere il fascicolo aziendale validato; che i dati dichiarati relativi alle superfici aziendali e agli allevamenti corrispondono a quelli riportati nell'anagrafe delle aziende agricole dell'emilia-romagna; di essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria; 24

25 che l'autorità competente avrà accesso, in ogni momento e senza restrizioni, alle strutture fondiarie, ai terreni, agli impianti aziendali ed alle sedi del richiedente per le attività di ispezione, nonché a tutta la documentazione che riterrà necessaria ai fini dell'istruttoria e dei controlli; di accettare qualsiasi determinazione della Regione Emilia-Romagna e dell'ente territoriale competente, in ordine alla eventuale limitazione dei benefici concedibili per carenza di fondi; che accetta integralmente, con la sottoscrizione della presente domanda, tutte le condizioni alle quali, per disposizioni legislative e regolamentari in vigore, sono sottoposti gli aiuti richiesti; di allegare alla presente domanda i seguenti documenti: ; ; Modalità di pagamento prescelta: ο Rimessa diretta; ο Assegno; ο Accredito su conto corrente; ο Mandato di pagamento. Paese CIN EUR CIN Codice ABI Codice CAB N. C/C bancario o postale Istituto: Data, / / IL RICHIEDENTE Ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, art. 38, la presente dichiarazione deve essere sottoscritta dal dichiarante o in presenza di dipendente della Pubblica Amministrazione o sottoscritta e presentata unitamente a fotocopia non autenticata di un documento di identità del dichiarante. Spazio riservato all eventuale autentica della firma Estremi del documento di riconoscimento Rilasciato da il Informativa ai sensi dell art. 13 del DLgs 30 giugno 2003, n. 196 Nel rispetto dell art. 13 del DLgs 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali": Finalità: I dati saranno trattati per le finalità specifiche del procedimento per il quale sono dichiarati Modalità del trattamento: I dati potranno essere trattati anche con modalità informatizzate e con logiche pienamente rispondenti alle finalità da perseguire Comunicazione/diffusione: I dati richiesti potranno essere comunicati ad altri soggetti solo se previsto da norma di legge o regolamento o comunque quando è necessario per lo svolgimento di funzioni istituzionali ai sensi dei commi 2 e 3 dell art. 19 del D.Lgs. 196/2003 Titolare del trattamento: Il titolare del trattamento dei dati richiesti è l'ente territorialmente competente alla ricezione della domanda Diritti: L'interessato, in conformità a quanto previsto dall art. 7 del DLgs 196/03, potrà accedere ai propri dati personali per verificarne l'utilizzo o, eventualmente, per correggerli, aggiornarli nei limiti previsti dalla legge, ovvero per cancellarli od opporsi al loro trattamento, se trattati in violazione di legge 25

26 (1) Descrizione dell'evento, del periodo in cui si è verificato, della delibera di Giunta Regionale di delimitazione e del Decreto Ministeriale di declaratoria; (2) In presenza di superfici ricadenti in "zona svantaggiata" e in "altre zone", l'individuazione di appartenenza dell'azienda è stabilita sulla base della prevalenza della produzione lorda vendibile media ordinaria dell'azienda stessa (P.L.V. media ordinaria calcolata sulla media della P.L.V. del triennio precedente o calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con la P.L.V. più elevata e quello con la P.L.V. più bassa); (3) Nella P.L.V. media ordinaria è da ricomprendere anche quella zootecnica; (4) Le colture vegetali reimpiegate in azienda sono indicate nella superficie con PLV uguale a 0 (zero); (5) Regolamento (CE) n. 1257/1999 del Consiglio del 17 maggio 1999, art S = "Zona svantaggiata" / A = "Altre zone"; (6) Per accedere all'aiuto il fabbisogno di spesa per il ripristino del danno deve incidere sulla produzione lorda vendibile media ordinaria (P.L.V. media ordinaria calcolata sulla media della P.L.V. del triennio precedente o calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con la P.L.V. più elevata e quello con la P.L.V. più bassa) in misura superiore al 30%; (7) Fino all'80%del danno elevabile fino al 90% per i territori ricadenti in zona svantaggiata ai sensi del Regolamento (CE) n. 1257/1999 del Consiglio del 17 maggio 1999, art

Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice fiscale

Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice fiscale Spazio riservato al protocollo All'Ente Delegato All'Istituto di Credito Denominazione Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA Iscr. Camera di Commercio PV NUMERO Sesso Data di Nascita Comune di

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA DELLA CARNIA TOLMEZZO DOMANDA DI AIUTO

COMUNITÀ MONTANA DELLA CARNIA TOLMEZZO DOMANDA DI AIUTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Protocollo CMC COMUNITÀ MONTANA DELLA CARNIA TOLMEZZO DOMANDA DI AIUTO Regolamento per l'adozione dei criteri e delle modalità di concessione dei contributi per la

Dettagli

COMUNI DI: _l_ sottoscritt. nat_ a il / /, residente in n. civico (via, fraz., loc.) (c.a.p.) (comune) (prov.) CHIEDE

COMUNI DI: _l_ sottoscritt. nat_ a il / /, residente in n. civico (via, fraz., loc.) (c.a.p.) (comune) (prov.) CHIEDE Alla Provincia di Lecco Servizio Agricoltura Piazza L. Lombarda 4 23900 Lecco PEC provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it All Istituto di Credito Filiale di OGGETTO: D. Lgs 29 marzo 2004, n. 102 Interventi

Dettagli

MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO

MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO DECRETO LEGISLATIVO N. 102 DEL 29 marzo 2004 INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE AGRICOLE MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO EVENTO CALAMITOSO ECCEZIONALE SICCITA PERIODO 1

Dettagli

All'Organismo Pagatore AGEA

All'Organismo Pagatore AGEA Protocollo DOMANDA DI PAGAMENTO SALDO REG. (CE) n. 1234/2007 del Consiglio del 22/10/2007 REG. (CE) n. 555/2008 della Commissione del 28/06/2008 SETTORE VITIVINICOLO - MISURE AD INVESTIMENTO CAMPAGNA 2013/2014

Dettagli

A.B.S.I. Via della Panetteria n. 15 00187 Roma. E p.c.

A.B.S.I. Via della Panetteria n. 15 00187 Roma. E p.c. AREA COORDINAMENTO Via Palestro, 81 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot.ACIU.2008.351 3516 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 06.03.2008 E p.c. l l Organismo Pagatore AGEA - Uff. Monocratico

Dettagli

Oggetto: Richiesta certificazione di qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale

Oggetto: Richiesta certificazione di qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (Modello istanza per aziende) AL COMUNE di AVOLA Prot. n. /GEN. Servizio Sviluppo Economico, Agricoltura Prot. n. /SE e Forestazione - Largo Sicilia, c/o scuole elementari A. Caia, - 96012 Avola - SR -

Dettagli

OGGETTO: Decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102 e succ. modifiche con D.lgs. n.82/2008. Istanza di ammissione ai benefici di legge.

OGGETTO: Decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102 e succ. modifiche con D.lgs. n.82/2008. Istanza di ammissione ai benefici di legge. Modello n. 4 Spett PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE AGRICOLTURA ED EXPO VIA F.LLI CALVI 10 24100 BERGAMO OGGETTO: Decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102 e succ. modifiche con D.lgs. n.82/2008. Istanza di

Dettagli

Cod. iscr. alla Camera di Commercio indirizzo di residenza C.A.P. Comune Provincia

Cod. iscr. alla Camera di Commercio indirizzo di residenza C.A.P. Comune Provincia ALLEGATO A All'Ente Delegato Oggetto: Domanda di contributo ai sensi del regolamento (C.E.) n. 1493/1999 del Consiglio in attuazione del piano di ristrutturazione e riconversione dei vigneti della Regione

Dettagli

ANTICIPAZIONE PRIMA CASA

ANTICIPAZIONE PRIMA CASA ANTICIPAZIONE PRIMA CASA NON PUO ESSERE INVIATO VIA FAX 1. DATI DELL ADERENTE Cognome: Nome: Codice Fiscale: Sesso: M F Data di nascita: / / Comune di nascita: Prov: ( ) Tel.: Indirizzo di residenza: CAP:

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. N. 7103 del 31 marzo 2015 Avviso pubblico Presentazione di manifestazioni di interesse per l accesso ai benefici del Programma nazionale di sviluppo rurale 2014-2020, Misura 17 - Gestione dei Rischi,

Dettagli

Allegato E (ritenuta acconto per società)

Allegato E (ritenuta acconto per società) Allegato E (ritenuta acconto per società) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI NOTORIETA' (artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/La Sottoscritto/a Cognome nome, nato/a a il, in qualità

Dettagli

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Alla Banca Domanda di contributo in regime de minimis ai sensi del Regolamento (CE) n. 1535/2007 della Commissione del 20 dicembre 2007, relativo all applicazione

Dettagli

140 3-2-2006 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 6

140 3-2-2006 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 6 140 3-2-2006 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 6 accertamenti effettuati nelle località dove si sono verificati gli eventi calamitosi. A riguardo si richiama il 9.1 della circolare

Dettagli

la D.G.R. n. 20-388 del 6/10/2014 ha stabilito, tra l altro, che:

la D.G.R. n. 20-388 del 6/10/2014 ha stabilito, tra l altro, che: REGIONE PIEMONTE BU41S1 09/10/2014 Codice DB1116 D.D. 7 ottobre 2014, n. 848 D.G.R. n. 20-388 del 6/10/2014. Piano verde - Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale AREA TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO AGRICOLTURA E FORESTE TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO Per la concessione di sussidi finalizzati a ridurre

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE Allegato 1 ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei

Dettagli

Allegato alla D.G.P. n.del.

Allegato alla D.G.P. n.del. Allegato alla D.G.P. n.del. Legge Regionale n. 12 del 23 Maggio 2008 art. 10 Programma Meccanizzazione Agricola. D.G.R. n. 40-9259 Del 21/07/2008 e D.G.R. n. 41-11192 Del 06/04/2009 BANDO PROVINCIALE 2010

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE Gennaio 2010 Indice 1. Introduzione...5 1.1. Premesse per il completamento della domanda

Dettagli

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale S.C.P.A. Novembre 2005 2-62 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione Cap./Par. Modificati 3-62 Indice Introduzione... 4 Anomalie domanda... 6 Lista delle domande con anomalie...7

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

COMUNE DI COPPARO Via Roma 28 Copparo - Settore Attività Produttive tel. 0532 864679/864652 fax: 0532/864660 e-mail: atprod@comune.copparo.fe.

COMUNE DI COPPARO Via Roma 28 Copparo - Settore Attività Produttive tel. 0532 864679/864652 fax: 0532/864660 e-mail: atprod@comune.copparo.fe. Prot. n del AGRIFIDI FERRARA CONSORZIO FERRARESE DI GARANZIA SOC. COOP. A.R.L. Via della Fiera 11 FERRARA Tel.0532/905235 Fax: 0532/902824 e-mail: agrifidiferrara@virgilio.it COMUNE DI COPPARO Via Roma

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI CROTONE VIA A. DE CURTIS, 2 88900 CROTONE Il/la sottoscritto/a (cognome) (nome) codice Fiscale in qualità di titolare/legale rappresentante della ditta/società con sede in via/piazza

Dettagli

LINEE GUIDA PER I DESTINATARI CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA REGIONALE SEZIONE B FORMAZIONE CONTINUA PIANI FORMATIVI AZIENDALI

LINEE GUIDA PER I DESTINATARI CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA REGIONALE SEZIONE B FORMAZIONE CONTINUA PIANI FORMATIVI AZIENDALI Dipartimento regionale della formazione professionale LINEE GUIDA PER I DESTINATARI CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA REGIONALE SEZIONE B FORMAZIONE CONTINUA PIANI FORMATIVI AZIENDALI ASSEGNAZIONE DI VOUCHER

Dettagli

MODULO DI DOMANDA. Codice fiscale Tipo Documento di riconoscimento n. rilasciato da in data con scadenza in data

MODULO DI DOMANDA. Codice fiscale Tipo Documento di riconoscimento n. rilasciato da in data con scadenza in data (Marca da bollo) Allegato 1 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI PRESTITI AGEVOLATI MEDIANTE FONDO ROTATIVO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA (da 1 a 5 kwp) COLLEGATI ALLA RETE

Dettagli

Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n 102. TESTO INTEGRATO con D.lgs 18/4/08 n 82

Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n 102. TESTO INTEGRATO con D.lgs 18/4/08 n 82 Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n 102 TESTO INTEGRATO con D.lgs 18/4/08 n 82 "Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo

Dettagli

Provincia di Torino Servizio Agricoltura. Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006

Provincia di Torino Servizio Agricoltura. Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 Provincia di Torino Servizio Agricoltura Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 SPAZIO RISERVATO AL PROTOCOLLO DOMANDA PRESENTATA PER TRAMITE DI Data presentazione N.

Dettagli

La D.G.R. n. 12-1641 del 29/06/2015 ha stabilito, tra l altro, che:

La D.G.R. n. 12-1641 del 29/06/2015 ha stabilito, tra l altro, che: REGIONE PIEMONTE BU28S1 16/07/2015 Codice A17050 D.D. 8 luglio 2015, n. 416 D.G.R. n. 12-1641 del 29/6/2015. Piano verde - Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti

Dettagli

MODULO DI RENDICONTAZIONE. Spazio riservato all ufficio. Il sottoscritto..nato a... il.residente nel Comune di.. via...

MODULO DI RENDICONTAZIONE. Spazio riservato all ufficio. Il sottoscritto..nato a... il.residente nel Comune di.. via... Bando per il sostegno ai processi di brevettazione delle imprese della provincia di Piacenza Anno 2009 MODULO DI RENDICONTAZIONE Data spedizione. Data ricezione... Prot. CCIAA PC... Spazio riservato all

Dettagli

fonte: http://burc.regione.campania.it

fonte: http://burc.regione.campania.it Bando pubblico per il finanziamento per l acquisto di arnie con fondo a rete per la lotta alla varroa (azione b.3); 1. Riferimenti normativi Reg. (CE) 797/2004 relativo alle azioni dirette a migliorare

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA UFFICIO MONOCRATICO Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.571 Prot. N. UMU/804 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 8 maggio 2015 ISTRUZIONI OPERATIVE N 26 AI PRODUTTORI INTERESSATI AI CENTRI

Dettagli

Il sottoscritto nato a prov. il, Codice fiscale residente in Via n. C.A.P, in qualità di titolare/legale rappresentante dell impresa -

Il sottoscritto nato a prov. il, Codice fiscale residente in Via n. C.A.P, in qualità di titolare/legale rappresentante dell impresa - Alla Comunità Montana Valtellina di Tirano Via M. Quadrio, 11 23037 - T I R A N O OGGETTO:CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI -(L.r. 13/2000, art. 4, comma 3-ter) - Richiesta di contributi per interventi

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2014/5266 Approvazione del modello per la richiesta di attribuzione del credito d imposta per i soggetti danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 (articolo 67-octies del decreto-legge 22 giugno

Dettagli

"Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n.

Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n. Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 "Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n. 38" pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO. Obiettivi L Amministrazione comunale di Malalbergo, ponendosi come obiettivo la valorizzazione

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47661 /A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

COMPRENSORIO DI PRIMIERO - Via Roma, 19 38054 Tonadico (TN) -

COMPRENSORIO DI PRIMIERO - Via Roma, 19 38054 Tonadico (TN) - COMPRENSORIO DI PRIMIERO - Via Roma, 19 38054 Tonadico (TN) - ANNO SCOLASTICO 2008/2009 BANDO PER LA CONCESSIONE DELLE FACILITAZIONI DI VIAGGIO DI CUI ALL ARTICOLO 9, COMMA 2, LETTERA C) DEL REGOLAMENTO

Dettagli

fonte: http://burc.regione.campania.it

fonte: http://burc.regione.campania.it Bando pubblico per il finanziamento per l acquisto di arnie con fondo a rete per la lotta alla varroa (azione b.3) 1. Riferimenti normativi Reg. (CE) 797/2004 relativo alle azioni dirette a migliorare

Dettagli

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti Avviso pubblico Finanziamenti a favore delle imprese commerciali, artigianali ed agricole con sede nel Comune di Vignola (Determinazione dirigenziale n. 174 del 18.4.2011) 1. Premessa Il Comune di Vignola,

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE

DISPOSIZIONI ATTUATIVE ALLEGATO 1 LEGGE 313/2004 DISCIPLINA DELL APICOLTURA Interventi per l ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione di prodotti apistici DISPOSIZIONI ATTUATIVE FINALITA In applicazione

Dettagli

MODELLO DOMANDA D INDENNIZZO PER DANNI CAUSATI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE PRODUZIONI AGRO-FORESTALI, AL PATRIMONIO ZOOTECNICO E/O ALLE OPERE 1

MODELLO DOMANDA D INDENNIZZO PER DANNI CAUSATI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE PRODUZIONI AGRO-FORESTALI, AL PATRIMONIO ZOOTECNICO E/O ALLE OPERE 1 MODELLO DOMANDA D INDENNIZZO PER DANNI CAUSATI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE PRODUZIONI AGRO-FORESTALI, AL PATRIMONIO ZOOTECNICO E/O ALLE OPERE 1 Al Parco Naturale Regionale delle Serre Via Santa Rosellina

Dettagli

mod. convinps 1 Quadro A Domanda d invalidità Dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi del DPR 28/12/2000 n. 445 Il/la sottoscritto/a

mod. convinps 1 Quadro A Domanda d invalidità Dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi del DPR 28/12/2000 n. 445 Il/la sottoscritto/a mod. convinps 1 Per i richiedenti MAGGIORENNI Alla Commissione medica per l accertamento delle invalidità civili presso l'asl Quadro A Domanda d invalidità Dichiarazione sostitutiva di certificazione ai

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MODULO DI DOMANDA Allegato alla determinazione ARGEA Sardegna Area ispettiva n. 6492/2013 del 17/12/2013 All ARGEA Sardegna Area di coordinamento istruttorie e attività ispettive Viale Adua, 1 07100 SASSARI

Dettagli

Istruzioni per la presentazione della domanda di ammissione alle Agevolazioni per l insediamento di giovani in agricoltura Regime di aiuto SA 40395

Istruzioni per la presentazione della domanda di ammissione alle Agevolazioni per l insediamento di giovani in agricoltura Regime di aiuto SA 40395 Istruzioni per la presentazione della domanda di ammissione alle Agevolazioni per l insediamento di giovani in agricoltura Regime di aiuto SA 40395 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La presentazione

Dettagli

REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015

REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015 REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015 Disposizioni per la presentazione della domanda di aiuto Pag. 1 di 15 Sommario PREMESSA... 3 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE

Dettagli

Alla Commissione medica per l accertamento delle invalidità civili presso l ASL

Alla Commissione medica per l accertamento delle invalidità civili presso l ASL mod. convinps 2 Per i richiedenti minorenni, interdetti o temporaneamente impediti Regione Lazio Alla Commissione medica per l accertamento delle invalidità civili presso l ASL Quadro A Domanda d invalidità

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AIUTI ALLE IMPRESE

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AIUTI ALLE IMPRESE LEGGE 185/92 COME MODIFICATA DAL D.L. N. 200 CONVERTITO DALLA L. 256/02, ART. 3, COMMA 2, LETT. A) E B) E D.LGS. N. 102/04 ART. 5, COMMA 2, LETT. B). INTEGRAZIONI ALLA DETERMINA N. 3055/2002. (Determinazione

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione Applicativo PSR 007-03 Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione INDICE Quadri di accesso al sistema Pag. 3 Quadro definizione domanda Pag. 5 Quadro generale di accesso alla

Dettagli

Spett.le Amministrazione Provinciale di Udine U.O. Politiche Agricole e Servizi Agroambientali Piazza Patriarcato n 3 33100 UDINE

Spett.le Amministrazione Provinciale di Udine U.O. Politiche Agricole e Servizi Agroambientali Piazza Patriarcato n 3 33100 UDINE 1 Domanda esente da bollo Tab B art. 21 bis DPR 642/72 Spett.le Amministrazione Provinciale di Udine U.O. Politiche Agricole e Servizi Agroambientali Piazza Patriarcato n 3 33100 UDINE OGGETTO: Art. 17

Dettagli

CASSA di PREVIDENZA dei Dipendenti del Gruppo Credito Emiliano - Fondo Pensione MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE

CASSA di PREVIDENZA dei Dipendenti del Gruppo Credito Emiliano - Fondo Pensione MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE CASSA di PREVIDENZA dei Dipendenti del Gruppo Credito Emiliano - Fondo Pensione Sede Via Emilia S. Pietro 4-42121 Reggio Emilia Codice Fiscale 97096800152 Telefono: 0522

Dettagli

Oggetto: Richiesta certificazione di qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale ( I.A.P )

Oggetto: Richiesta certificazione di qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale ( I.A.P ) Scheda 3Ar Oggetto: Richiesta certificazione di qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale ( I.A.P ) Al COMUNE DI MESSINA Dipartimento Commercio-Artigianato P.zza della Repubblica 98123 Messina l

Dettagli

Il/Ia sottoscritto/a nato/a. il, residente a. in via/loc. e/o allevamento zootecnico sito in agro del Comune di

Il/Ia sottoscritto/a nato/a. il, residente a. in via/loc. e/o allevamento zootecnico sito in agro del Comune di Allegato A Alla Provincia di Bari Servizio Agricoltura, Caccia, Pesca, Risorse Via Amendola 189/b 70100 Bari DOMANDA DI CONTRIBUTO PER DANNI ARRECATI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE PRODUZIONI AGRICOLE, ALLE

Dettagli

VALORIZZ. E SOSTENIBILITÀ DEL TERRITORIO RURALE DETERMINAZIONE. Estensore MARANGI ANTONIO. Responsabile del procedimento MARANGI ANTONIO

VALORIZZ. E SOSTENIBILITÀ DEL TERRITORIO RURALE DETERMINAZIONE. Estensore MARANGI ANTONIO. Responsabile del procedimento MARANGI ANTONIO REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO AGRICOLTURA VALORIZZ. E SOSTENIBILITÀ DEL TERRITORIO RURALE DETERMINAZIONE N. A01200 del 21/02/2012 Proposta

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei moduli per

Dettagli

AL COMUNE DI ORBETELLO Sportello Unico per le Attività Produttive Via Don Carlo Steeb, 1 58015 Orbetello (Gr) (spazio riservato al Protocollo)

AL COMUNE DI ORBETELLO Sportello Unico per le Attività Produttive Via Don Carlo Steeb, 1 58015 Orbetello (Gr) (spazio riservato al Protocollo) AL COMUNE DI ORBETELLO Sportello Unico per le Attività Produttive Via Don Carlo Steeb, 1 58015 Orbetello (Gr) (spazio riservato al Protocollo) OGGETTO: Programma Aziendale Pluriennale di Miglioramento

Dettagli

Programma Attività Produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs.

Programma Attività Produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs. Programma Attività Produttive Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs. Misura Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle PMI piemontesi

Dettagli

MODALITA ATTUATIVE PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

MODALITA ATTUATIVE PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI 2 ALLEGATO A) UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO

Dettagli

NAZIONALE Data pubblicazione: 20-11-2013 Data scadenza: 31-12-2013

NAZIONALE Data pubblicazione: 20-11-2013 Data scadenza: 31-12-2013 PAG. 1 Contributi a favore delle associazioni di volontariato ed onlus per l'acquisto di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche NAZIONALE Data pubblicazione: 20-11-2013

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI. Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto interessi/canoni

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI. Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto interessi/canoni UNIONE EUROPEA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI Nuovo Regime di Aiuto per le Imprese Artigiane della Regione Campania II Bando Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

GESTNOTIBIO COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA DI ATTIVITA' BIOLOGICA

GESTNOTIBIO COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA DI ATTIVITA' BIOLOGICA GESTNOTIBIO COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA DI ATTIVITA' BIOLOGICA MANUALE UTENTE VERSIONE 1.6 DEL 04/12/2013 Pagina 1 di 37 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1. Scopo...3 1.2. Campo di applicazione...3 1.3. Riferimenti...3

Dettagli

CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI. Articolo 1 Finalità

CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI. Articolo 1 Finalità Allegato parte integrante ALLEGATO A CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI Articolo 1 Finalità L articolo 38 della legge provinciale 27 luglio

Dettagli

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione del verbale di ammissione a finanziamento Domande di aiuto 2008 Misura 112 Insediamento giovani agricoltori

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

Via Taramelli, 12 20124 Milano

Via Taramelli, 12 20124 Milano Al COMITATO TECNICO REGIONALE della Regione Lombardia c/o Finlombarda S.p.A. Via Taramelli, 12 20124 MILANO DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex l.r. 1/2007) Spett.le

Dettagli

DICHIARAZIONE PERSONALE

DICHIARAZIONE PERSONALE DICHIARAZIONE PERSONALE... sottoscritt...... qualifica... collocato a riposo dal..., a conoscenza delle sanzioni previste, in caso di dichiarazioni mendaci, dall'art.76 del D.P.R.445/2000, dichiara sotto

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) Allegato n. 5 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) DOMANDA PRESENTATA TRAMITE.. (Società di locazione finanziaria, Banca; Associazione di categoria;

Dettagli

MODULO di PRE-DOMANDA

MODULO di PRE-DOMANDA Convenzione del 31.01.2011 tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Piemonte. Programma sperimentale di interventi straordinari a sostegno di lavoratori e imprese dei settori tessile,

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA

INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA RICHIEDENTE (denominazione / ragione sociale del Garante): BENEFICIARIO FINALE (denominazione / ragione sociale PMI beneficiaria): LINEA D INTERVENTO PRESCELTA Linea

Dettagli

Allegato 2 - Modulo per la richiesta di erogazione del contributo

Allegato 2 - Modulo per la richiesta di erogazione del contributo Allegato 2 - Modulo per la richiesta di erogazione del contributo Area Lavoro e Politiche Economiche Settore Economia e Politiche Negoziali ID BANDO BS0179 ID PROGETTO BS Spett.le Provincia di Brescia

Dettagli

Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera

Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera Prot. n. 7648/07 Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera Bando per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico Incentivi alla installazione di

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO. Compilare obbligatoriamente tutti i campi relativi alla domanda di contributo ed ai relativi modelli allegati

RICHIESTA DI CONTRIBUTO. Compilare obbligatoriamente tutti i campi relativi alla domanda di contributo ed ai relativi modelli allegati Linee guida per la compilazione della domanda di contributo e relativi allegati, ai sensi dell articolo 96 della legge 21 novembre 2000, n. 342 e del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

Anno XL - N. 181 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese

Anno XL - N. 181 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese Anno XL - N. 181 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese 36 1º Supplemento Straordinario - Martedì 7 settembre

Dettagli

P.zza Martiri della Libertà, 19 21050 Tel.0331.617768 - fax 0331.618186. PEC: utc.gorlamaggiore@legalmail.it. e.mail: utc@gorlamaggiore.

P.zza Martiri della Libertà, 19 21050 Tel.0331.617768 - fax 0331.618186. PEC: utc.gorlamaggiore@legalmail.it. e.mail: utc@gorlamaggiore. COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese UFFICIO GESTIONE DEL TERRITORIO PROTEZIONE CIVILE P.zza Martiri della Libertà, 19 21050 Tel.0331.617768 - fax 0331.618186 e.mail: utc@gorlamaggiore.org BANDO

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1737/2012 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 19 del mese di novembre dell' anno 2012 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. N

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. N Comuni di: Cappella Maggiore, Cison di Valmarino, Cordignano, Farra di Soligo, Follina, Fregona, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, Revine Lago, Sarmede, Segusino, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor, Vittorio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO DEI FOTOGRAFI ALLE COMPETIZIONI UFFICIALI DELLA LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE B PER LA STAGIONE SPORTIVA 2012/2013

REGOLAMENTO PER L ACCESSO DEI FOTOGRAFI ALLE COMPETIZIONI UFFICIALI DELLA LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE B PER LA STAGIONE SPORTIVA 2012/2013 REGOLAMENTO PER L ACCESSO DEI FOTOGRAFI ALLE COMPETIZIONI UFFICIALI DELLA LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE B PER LA STAGIONE SPORTIVA 2012/2013 1 1) Il Regolamento per l accesso dei fotografi alle competizioni

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA QUADRO A - DATI ANAGRAFICI

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA QUADRO A - DATI ANAGRAFICI Modulistica per minorenni DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA (Artt. 5, 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) QUADRO A - DATI ANAGRAFICI RELATIVI ALL INVALIDO CIVILE,

Dettagli

COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA Unità Cultura AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA CULTURALI ANNO 2011

COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA Unità Cultura AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA CULTURALI ANNO 2011 COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA Unità Cultura AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA CULTURALI ANNO 2011 ART. 1 Il Comune di Villafranca di Verona, in attuazione della deliberazione

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari ALLEGATO A Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER LO SVILUPPO DI PICCOLE E MEDIE

Dettagli

b) finanziamento condizionato ad aumento di capitale sociale di importo almeno equivalente

b) finanziamento condizionato ad aumento di capitale sociale di importo almeno equivalente DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO DI GARANZIA PER IL RISCHIO DI INSOLVENZA SU FINANZIAMENTI Regione Umbria POR FESR 2007-2013 Attività C2 Servizi finanziari alle PMI Domanda presentata a Istituto Finanziatore

Dettagli

9.9 Modulo richiesta anticipazione per ristrutturazione prima casa

9.9 Modulo richiesta anticipazione per ristrutturazione prima casa 9.9 Modulo richiesta anticipazione per ristrutturazione prima casa Azienda di appartenenza Autorizzo l invio del prospetto di liquidazione all indirizzo e-mail sopra indicato. Chiedo UN ANTICIPAZIONE,

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali IL MINISTRO Prot. 0008809 VISTO il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102 e successive modifiche, concernente interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole; VISTI i Capi I, III e IV del medesimo

Dettagli

DATI ANAGRAFICI (del compilante genitore o tutore): Cognome e Nome. Codice Fiscale. Data nascita Sesso. Comune nascita Prov. Comune residenza CAP

DATI ANAGRAFICI (del compilante genitore o tutore): Cognome e Nome. Codice Fiscale. Data nascita Sesso. Comune nascita Prov. Comune residenza CAP ACCERTAMENTO DEGLI STATI DI INVALIDITÀ CIVILE ED HANDICAP, DELLE CONDIZIONI VISIVE, DEL SORDOMUTISMO E DELLA DISABILITA PER MINORE DI 18 ANNI O INTERDETTO Alla ASL della provincia di Como - Commissione

Dettagli

1-120. Manuale Utente Fascicolo Aziendale Edizione Maggio 2007 AGRISIAN AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale

1-120. Manuale Utente Fascicolo Aziendale Edizione Maggio 2007 AGRISIAN AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale 1-120 AGRISIAN S.C.P.A. Maggio 2007 2-120 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione Cap./Par. Modificati 3-120 Indice Introduzione... 5 Gestione... 7 Anomalie domanda...7 Lista

Dettagli

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva Domanda di contributo per la partecipazione a manifestazioni fieristiche in Italia e all estero da inviare almeno 15 giorni prima della data di inizio della manifestazione (Articolo 6 del Regolamento)

Dettagli

Preambolo. Articolo 1

Preambolo. Articolo 1 DECRETO LEGISLATIVO 29 marzo 2004 n.102 (in Gazz. Uff., 23 aprile, n. 95). - Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003,

Dettagli

RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO AGEVOLATO - Mutui prima casa giovani e giovani coppie - MARCA DA BOLLO 14,62 Al Comune di Alfonsine Sede

RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO AGEVOLATO - Mutui prima casa giovani e giovani coppie - MARCA DA BOLLO 14,62 Al Comune di Alfonsine Sede RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO AGEVOLATO - Mutui prima casa giovani e giovani coppie - MARCA DA BOLLO,6 Al Comune di Alfonsine Sede All Istituto di credito Banca di Romagna Filiale di Alfonsine

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A MASTER NON UNIVERSITARI

AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A MASTER NON UNIVERSITARI REGIONE BASILICATA REPUBBLICA ITALIANA AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A MASTER NON UNIVERSITARI Il presente Avviso Pubblico fa riferimento alle seguenti fonti normative

Dettagli

Schema di contratto per la concessione di piccoli prestiti di emergenza alle microimprese ai sensi della DGR 786 del 23.09.2013

Schema di contratto per la concessione di piccoli prestiti di emergenza alle microimprese ai sensi della DGR 786 del 23.09.2013 Allegato 14 Schema di contratto per la concessione di piccoli prestiti di emergenza alle microimprese ai sensi della DGR 786 del 23.09.2013 L anno, il giorno del mese di, in Firenze TRA REGIONE TOSCANA

Dettagli

L.R. n. 63/78 art. 50 (prestiti per la conduzione aziendale) ISTRUZIONI OPERATIVE

L.R. n. 63/78 art. 50 (prestiti per la conduzione aziendale) ISTRUZIONI OPERATIVE L.R. n. 63/78 art. 50 (prestiti per la conduzione aziendale) ISTRUZIONI OPERATIVE PREMESSE La deliberazione della Giunta Regionale n. 30-7048 dell 8/10/2007 ha istituito, a partire dall 1/01/2008, un programma

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE COMPETITIVITA E SVILUPPO DELL IMPRESA AGRICOLA N. 310/CSI_10 DEL 09/08/2007

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE COMPETITIVITA E SVILUPPO DELL IMPRESA AGRICOLA N. 310/CSI_10 DEL 09/08/2007 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE COMPETITIVITA E SVILUPPO DELL IMPRESA AGRICOLA N. 310/CSI_10 DEL 09/08/2007 Oggetto: procedure di attuazione relative alla concessione di prestiti a

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs n. 196/2003) Finalità del trattamento Dati personali Modalità

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs n. 196/2003) Finalità del trattamento Dati personali Modalità genzia ntrate MODELLO PER LA RICHIESTA DI ACCREDITO SU CONTO CORRENTE BANCARIO O POSTALE DI RIMBORSI FISCALI E DI ALTRE FORME DI EROGAZIONE - SOGGETTI DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE Informativa sul trattamento

Dettagli

Persona fisica Legale rappresentante (Società:...) RESIDENZA O SEDE LEGALE Indirizzo e numero civico

Persona fisica Legale rappresentante (Società:...) RESIDENZA O SEDE LEGALE Indirizzo e numero civico All'Ufficio S.U.A.P. DEL COMUNE DI PONZA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI NOTORIETA' (art. 47 del D.P.R. 28.12.2000, N. 445) - MODIFICA DELLE ATTIVITA AGRICOLE ED AGRITURISTICHE - (Legge Regionale

Dettagli

Dichiarazione sostitutiva unica

Dichiarazione sostitutiva unica Dichiarazione sostitutiva unica valevole per la richiesta di prestazioni sociali agevolate o per l'accesso agevolato ai servizi di pubblica utilità (decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109, come modificato

Dettagli

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE Il sottoscritto, CF, nato a il residente in, documento d identità n., rilasciato da, il scadenza, in qualità di proprietario usufruttuario titolare

Dettagli