Marzo 1929: Herbert Hoover (repubblicano) è il nuovo presidente degli USA. prestiti garantiti dalla Federal Reserve a banche e aziende in crisi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Marzo 1929: Herbert Hoover (repubblicano) è il nuovo presidente degli USA. prestiti garantiti dalla Federal Reserve a banche e aziende in crisi"

Transcript

1 Negli USA Marzo 1929: Herbert Hoover (repubblicano) è il nuovo presidente degli USA Strumenti per affrontare la crisi del 29: prestiti garantiti dalla Federal Reserve a banche e aziende in crisi aumento della pressione fiscale pareggio di bilancio Gli interventi sono insufficienti Disoccupati negli USA sul totale della forza lavoro,

2 Novembre 1932: nuove elezioni presidenziali Hoover (repubblicano) vs Franklin Delano Roosevelt (democratico edex governatore di New York) Roosevelt promette un new deal for the American people Roosevelt stravince le elezioni nel marzo 1933 entra in carica come nuovo presidente

3 New Deal Punti fondamentali dell azione di governo: (1) Ulteriore aumento della pressione fiscale (2) Aumento del deficit Aliquote fiscali USA Anno Aliquota minima Aliquota massima % 7% % 67% % 25% % 63% % 79% % 81% % 88% Bilancio USA anni

4 Altre misure economiche del New Deal (1) Maggiori i poteri di controllo sul sistema bancario attribuiti i i alla Fd FederalReserve; costituzione (nel 1934) di un agenzia federale di monitoraggio sugli scambi borsistici (2) Piano di prestiti erogati dal governo a sostegno di famiglie e categorie sociali in difficoltà (sostegni creditizi per gli agricoltori, o per i debitori morosi) (3) Piano di lavori pubblici, attuato per assorbire la disoccupazione TVA bonifica delbacinodelfiume Tennesse (1933) Works Progress Administration agenzia federale di lavori pubblici (1935) (4) National Recovery Administration (1933) agenzia federale che ha il compito di coordinare i rapporti tra imprenditori e lavoratori Nti NationalLb Labor Rlti Relations At(1935) Act riconoscimento i formale dei sindacati come controparte nelle trattative con gli imprenditori Social Security Act (1935) piano nazionale per sussidi di disoccupazione e assistenza pensionistica (per metà a carico del governo federale, per metà a carico dei singoli Stati)

5 Risultati economici del New Deal

6 Un nuovo stile politico FDR ( ) 1945) In carica a 51 anni Dal 1921 la poliomielite gli ha causato una paralisi permanente agli arti inferiori Nondimeno viene rieletto per Nondimeno viene rieletto per quattro mandati consecutivi (1932; 1936; 1940; 1944)

7 Fireside chats Impiego della radio per le fireside chats, trasmesse radiofonicamente dalle grandi reti radiofoniche la domenica sera alle Marzo 1933 settembre 1939: 13 fireside chats, con una durata che oscilla tra i 15 e i 45 minuti Stile comunicativo amichevole e colloquiale; ritmo più lento della media delle comunicazioni radiofoniche Una famiglia su cinque all ascolto, con picchi di due famiglie su tre Grande quantità di lettere di commento inviate alla Casa Bianca (media di lettere al giorno, dopo le trasmissioni)

8 Dallafireside chat del presidente F.D. Roosevelt del 12 marzo 1933 «Amici miei, voglio parlare per qualche minuto con il popolo degli Stati Uniti delle banche parlare con quei pochi tra voi che capiscono i meccanismi bancari, ma in special modo con la grande maggioranza di voi che usa le banche solo per depositarvi i risparmi e per emettere gli assegni. Voglio spiegarvi che cosa ho fatto negli ultimi giorni, perché l ho fatto, e quali sono i prossimi i passi che mi accingo a fare. So che le norme emesse dll dalle capitali degli Stati e da Washington, le leggi, le regole stabilite dal Tesoro e così via, espresse di solito in termini tecnici o legali, devono essere spiegate a beneficio del cittadino medio. Vi devo questa spiegazione i in particolare per la fermezza e la pazienza con la quale tuttitti voi avete accettato il disagio e le privazioni dovute alla chiusura delle banche (1). Sochese capite ciò che noi, a Washington, stiamo facendo, continuerò ad avere la vostra collaborazione, così come ho avuto la vostra simpatia e aiuto durante la settimana che è appena passata». (1) All inizio di marzo 1933 è in corso una nuova crisi bancaria, dovuta a una rinnovata ondata di panico che ha assalito i correntisti; per bloccarla, Roosevelt il 6 marzo 1933 (due gironi dopo aver assunto la carica di presidente) ha decretato quattro giorni speciali di festa, con la relativa chiusura delle banche, in modo da cercare di riportare la tranquillità e di studiare subito misure di emergenza per far fronte alla situazione.

9 Dalla lettera di E.J. Huyge, Chicago (Illinois), October 1st, 1934 «Il suo discorso radiofonico i dell altra l sera è stato eccellente eunadellesuemolte l qualità è stata la semplice verità espressa in un linguaggio facilmente comprensibile per noi gente comune. [ ] Forse sarà interessato nel sapere i risultati del piccolo sondaggio che ho fatto dalla scrivania alla quale lavoro. Delle 466 persone con le quali ho parlato, tutte hanno espresso la loro intenzione di votarla di nuovo alle prossime elezioni [ ]. La sua scelta di tenere la gente comune informata via radio è la procedura giusta, e dovrebbe essere usata a intervalli regolari per combattere le menzogne sparse da alcuni dei nostri quotidiani. Voglio ringraziarla di nuovo per aver fatto in modo che i miei amici ed io stesso possiamo ascoltare la pura verità che ci viene detta direttamente dalla presidenza»

10 La Scuola di Francoforte Institut für Sozialforschung, 1923, Francoforte sul Meno 1930 diventa direttore Max Horkheimer ( ) 1973) Con Horkheimer collaborano Erich Fromm ( ), Herbert Marcuse ( ), 1979) Friedrich Pollock ( ), 1970) e inizialmente in posizione più defilata, Walter Benjamin ( ) e Theodor Adorno ( ) 1933: l Istituto viene chiuso, confiscato e devoluto allostatodiprussia 1934: trasferimento dell Istituto a New York, presso la Columbia University (International Institute of Social Research) Studi sulla cultura di massa: Theodor W. Adorno, Sulla popular music, 1941 Max Horkheimer e Theodor W. Adorno, Dialettica dell illuminismo,

11 Cultura di massa In che cosa consiste questa cultura di massa? consiste in libri, giornali, immagini, film, musiche, canzoni ecc., deliberatamente pensati come strumenti di informazione e di intrattenimento per persone mediamente colte e con disponibilità di reddito relativamente contenute prezzi bassi; semplificazione argomentativa o narrativa; pubblico di dimensioni enormi ambiti importanti della cultura di massa non richiedono un particolare training formativo: la fotografia, la radio, il cinema si basano su sistemi uditivi e visivi che possono essere seguiti iieapprezzati anche da chi possiede un istruzione i appena rudimentale i materiali della cultura di massa sono prodotti per essere venduti sul mercato Industria culturale (Horkheimer Adorno)

12 Industria culturale USA i produttori sfruttano innovazioni tecnologiche che talora consentono di creare dal nulla nuovi spazi di comunicazione in tutti gli ambiti della industria culturale si manifesta molto presto la tendenza a una forte concentrazione della produzione nelle mani di un numero ristretto di imprenditori o di aziende

13 Cinema otto grandi società: cinque più grandi (Paramount Pictures, 20th Century Fox, Warner Bros., Metro Goldwyn Mayer e RKO); tre più piccole (Universal, Columbia e United Artists) Radiofonia 1927: Warner Bros. Produce Il cantante di Jazz, primo film sonoro nella storia del cinema Radio quattro grandi network (NBC; CBS; Mutual; ABC) i loro programmi sono unificati in orari di punta; differenziati localmente nelle altre fasce orarie sono finanziati attraverso gli annunci pubblicitari di grandi marchi nazionali

14 Caratteri della cultura di massa secondo Horkheimer e Adorno Seduzione visiva / auditiva / narrativa Standardizzazione / pseudoindividualizzazione Rigidi orizzonti di attesa / impoverimento delle strutture cognitive Regressione infantile / conformismo Effetti della produzione per l intrattenimento : «Divertirsi significa ogni volta: non doverci pensare, dimenticare la sofferenza anche là dove vieneespostaemessain i mostra.alla base del divertimentoi c è un sentimento di impotenza. Esso è, effettivamente, una fuga, ma non già, come pretende di essere, una fuga dalla cattiva realtà, ma dall ultima velleità di resistenza che essa può avere ancora lasciato sopravvivere negli individui. [ ] Lo spettatore non deve lavorare di testa propria; il prodotto gli prescrive ogni reazione» (Horkheimer Adorno).

15

16 Contenuti delle narrative popular Il cartone Disney illustra un modello dll narrativo fondamentale perla cultura popolare americana, che si struttura secondo questa ricorrente sequenza: a. un armoniosa comunità è minacciata da una qualche forza maligna b. le istituzioni vigenti non ci sono, o non sono in grado di contrastare questa aggressione c. un eroe libera la comunità dal male d. la comunità torna all originario stato di armonia Varietà narrativa delle minacce: «Ora si tratterà di una casa vera e propria, ora di uno spazio chiuso che somiglia a una casa: una diligenza, un automobile, un treno, una metropolitana, un ascensore, una navicella spaziale, un corpo umano. Ora avremo degli indiani veri e propri, ora presenze facenti le veci di indiani: i banditi, killer, mostri, ti poliziotti, i G men, lupi, pesci, balene, voci, sguardi, nebbie, aure avvolgenti» (Stefano Dragosei).

17 Il modello narrativo della comunità minacciata Chester Gould, Dick Tracy, in Los Angeles Origine specificamente americana Times, 2 della storia della comunità minacciata gennaio 1938 Variante americana nella figura dell eroe eroe Eroe altruista e disposto al sacrificio, ma vincente e praticamente immortale Storie western Poi, anni 20 30: Tarzan (Edgar Rice Burroughs, 1914; Hal Foster, 1929; Van Dyke, 1932); Dick Tracy (Chester Gould, 1931); The Lone Ranger (1933, serie radiofonica, puntate che terminano solo nel 1954); Prince Valiant (Hal Foster, 1937)

18 1938: Comic books:

19 1938, Superman, Jerry Siegel ( ) e Joe Shuster ( ) [Detective Comics DC National] 1939,Batman, Bill Finger ( ) ebobkane ( ) [DCNational] 1940, Captain Marvel, Clarence C. Beck ( ) e Bill Parker ( ) [Fawcett] 1939, Human Torch, Carl Burgos ( ) [Timely Comics / Marvel] 1939,Sub Mariner,BillS b i ill Everett ( ) [i [Timely Comics / Marvel] 1940, Green Lantern, Martin Nodell ( ) [DC National] 1941, Captain America, Joe Simon ( ) e Jack Kirby ( ) [Timely Comics / Marvel] 1941, Wonder Woman, William Moulton Marston ( ) [DC National]

20 Tratti strutturali degli eroi della cultura di massa sfida dell immortalità necessario happy ending positività della violenza passività politica indotta in chi apprezza queste storie: «Citizens are merely members ofa spectator democracy in which theypassively «Citizens are merely members of a spectator democracy in which they passively witness their redemption by a superhero» (Lawrence and Jewett)

21 Lungometraggi Disney Biancaneve e i sette nani (Snow White and the Seven Dwarfs) 1940 Pinocchio (Pinocchio) 1940 Fantasia (Fantasia) 1941 Dumbo (Dumbo) 1941 Il drago riluttante (The Reluctant Dragon) 1942 Bambi (Bambi) 1942 Saludos amigos (Saludos Amigos) 1943 Victory Through Air Power (Victory Through Air Power) 1945 I tre caballeros (The Three Caballeros) 1946 Musica, maestro (Make Mine Music) 1946 I racconti dello zio Tom (Song of the South) 1947 Bongo e i tre avventurieri (Fun and Fancy Free) 1948 Lo scrigno delle sette perle (Melody Time) 1949 Le avventure di Ichabod e Mr. Toad (The Adventures of Ichabod and Mr. Toad) 1949 Tanto caro al mio cuore (So Dear to my Heart) 1950 Cenerentola (Cinderella)

22 Biancaneve 1937 [Fratelli Grimm 1812] Cenerentola 1950 [Charles Perrault 1680] Relazioni familiari disfunzionali Sogni di felicità Sub plot comico [Sette nani / Giac e Gas] Arriva il principe i azzurro Ostacoli che si frappongono al coronamento del sogno Lieto fine

23 Happy ending nelle romantic comedies Plot fondamentale: una donna e un uomo si incontrano; sono attratti l uno dall altra, l anche se insorgono incomprensioni, equivoci e ostacoli che sembrano compromettere la possibilità che l amore sbocci tra i due; ma alla fine la forza dell amore si impone e supera felicemente qualunque ostacolo: 1934 Accadde una notte Frank Capra Claudette Colbert Clark Gable 1937 Biancaneve Disney 1938 Susanna! Howard Hawks Katherine Hepburn Cary Grant 1941 Lady Eva Preston Sturges Barbara Stanwyck Henry Fonda 1942 La donna del giorno George Stevens Katherine Hepburn Spencer Tracy 1948 La casa dei nostri sogni Henry C. Potter Myrna Loy Cary Grant 1950 Cenerentola Disney 1952 Cantando sotto la Stanley Donen G. Gene Kelly Donald O Connor Debbie pioggia Kelly Reynolds 1954 Sabrina Billy Wilder Audrey Hepburn Humphrey Bogart 1955 Lilli e il vagabondo Disney 1956 Gangster cerca moglie Frank Tashlin Jayne Mansfield 1957 Cenerentola a Parigi Stanley Donen Audrey Hepburn Fred Astaire 1958 Indiscreto Stanley Donen Ingrid Bergman Cary Grant 1959 Il letto racconta Michael Gordon Doris Day Rock Hudson 1959 La Bella Addormentata Disney

24 Tratti strutturali delle romantic comedies: Carattere risolutivo dell amore romantico come base per la costruzione di una funzionale famiglia nucleare Coppie bianche, eterosessuali Struttura gerarchica deigeneri Invisibilità della sessualità: al cinema l eroe e l eroina sono massimamente desiderabili, maviene negata ogni possibile visibilità ibili ascenedi sesso. Per cui nella commedia si ride anche come spostamento che libera da un insopportabile tensione libidica [Horkheimer Adorno] Qualità positiva del benessere e della inclinazione al consumo delle famiglie

25 Crime stories / Thrillers Pharmakos: figura del colpevole punito (crime stories) «La formula dei romanzi polizieschi è costituita da un cacciatore di uomini che individua un pharmakos e si sbarazza di lui. Il romanzo poliziesco inizia nell epoca di Sherlock Holmes [ ], affinando l attenzione ai particolari così da trasformare i più banali e trascurati incidenti della vita quotidiana in fatti enigmatici e decisivi. Ma, allontanandoci sempre più da tutto questo, andiamo verso un dramma rituale intorno auncadavere,incuilacondannasocialesiaggiracomeunesitanteditoaccusatore puntato sopra un gruppo di sospetti, finché finalmente ne indica uno. La sensazione di trovarsi di fronte a una vittima estratta a sorte è molto forte poiché gli indizi contro di essa sono soltanto probabili. [ ] Nella crescente brutalità di questo tipo di letteratura (brutalità tutelata dalla convenzione impossibile che il cacciatore di uomini possa sbagliarsi nel credere che una delle persone di cui sospetta è un assassino) il lato puramente investigativo e deduttivo si fonde con il giallo in una forma di melodramma. Nel melodramma sono rilevanti due temi: il trionfo della virtù morale sulla malvagità e la conseguente idealizzazione delle concezioni morali che si presuppone siano quelle del pubblico. Nel brutale e melodrammatico thriller ci avviciniamo, per quanto all arte è consentito, all autogiustificazione della folla responsabile di un linciaggio» (Northrop Frye, Anatomia della critica. Teoria dei modi, dei simboli, dei miti e dei generi letterari, 1957).

26 Orizzonte etico della narrative di massa passività conformismo regressione infantile scarsa articolazione delle strutture cognitive valorizzazione positiva della violenza etica

27 INDIA Colonia britannica; società multiconfessionale: 300 mil. ca. indù; 90 mil. ca. musulmani; 3,5 mil. ca. sikh Quadro politico locale occupato da due formazioni dominanti: Il Congresso Nazionale Indiano, prevalentemente indù, fondato nel 1885 e guidato fino al 1920 da Lal Gangdhar Tilak e la Lega Musulmana, fondata nel 1906 e guidata da Mohammed Ali Jinnah Alla morte di Tilak (1920) la guida del Congresso Nazionale Indiano viene assunta da Mohandas Karamchand Gandhi ( ). A favore dell indipendenza; per la collaborazione tra musulmani e indù; a favore dell emancipazione femminile; e contro le caste Tecnica della non violenza, ispirata dal principio del satyagraha (fermezza della verità)

28 La non violenza è la forza più grande di cui disponga l umanità. È più potente della più potente arma di distruzione escogitata dall ingegnosità dell uomo. La distruzione non è la legge degli uomini. i L uomo vive liberamente in quanto è pronto a morire, se necessario, per mano di suo fratello, mai a ucciderlo. Qualsiasi assassinio o altra lesione, commessa o inflitta a un altro, non importa per quale ragione, è un crimine contro l umanità. La prima condizione della non violenza è la giustizia, dovunque, in ogni settore della vita. Forse, è esigere troppo dalla natura umana. Io però non lo penso. Nessuno dovrebbe dogmatizzare sulla capacità di degradazione o di elevazione della natura umana. Come nell addestramento alla violenza occorre imparare l arte larte di uccidere, così nell addestramento alla non violenza occorre imparare l arte di morire. La violenza non significa liberazione dal timore, ma scoperta dei mezzi per combatterne la causa. La nonviolenzainvecenonhaalcunmotivoditemere invece non alcun temere. Ilseguacedellanon violenzadevecoltivarela deve coltivare la capacità al sacrificio più grave per liberarsi dal timore. Non si preoccupa di perdere la patria, la ricchezza, la vita. Chi non ha superato qualsiasi timore, non può praticare la ahimsa [non violenza] alla perfezione. Il seguace dell ahimsa ha un solo timore, il timore di Dio. Colui che cerca rifugio in Dio dovrebbe avere un barlume dell Atma [anima] che trascende il corpo; e nel momento in cui si ha un barlume dell indistruttibile Atma, si perde l amore per il proprio corpo perituro. Perciò l addestramento alla non violenza è diametralmente opposto all addestramento alla violenza. La violenza è necessaria per la salvaguardia delle cose esteriori, la non violenza è necessaria per la salvaguardia dell Atma, per la salvaguardia del proprio onore. %

29 Se amiamo coloro che ci amano, questa non è non violenza. Non violenza è amare coloro che ci odiano. So quanto sia difficile seguire questa sublime legge dell amore. Ma le cose grandi e buone non sono tutte difficili? ili? L amore per il nemico è la più difficileil di tutte. Ma conla grazia di Dio anche questa cosa difficilissima diventa facile a farsi, se lo vogliamo. [ ] Sostengo che perfino ora, benché la struttura sociale non sia fondata su una consapevole accettazione della non violenza, in tutto il mondo gli uomini vivono e conservano le loro proprietà per reciproca tolleranza. Se non avessero fatto così, soltanto pochissimi e i più feroci sarebbero sopravvissuti. Ma non è questo il caso. Le famiglie sono unite da vincoli di amore, e così sono i gruppi chiamati nazioni nella cosiddetta società civile. Soltanto, non riconoscono la supremazia della legge della non violenza. Ne consegue perciò che non ne hanno indagato le vaste possibilità. [ ] Applicando satyagraha, scoprii fin dai primissimi passi che la ricerca della verità non ammette che si infligga violenza al prossimo, il quale dev essere essere allontanato dall errore con la pazienza e la comprensione. Infatti, quello che a uno sembra verità, a un altro può apparire errore. E pazienza vuol dire sofferenza personale. Così la dottrina venne a significare che la verità si difende infliggendo sofferenze non già all avversario avversario ma a se stessi. In quest epoca di miracoli nessuno dirà che una cosa o un idea non ha valore perché è nuova. E dire che è impossibile perché è difficile è un altra cosa in dissonanza con lo spirito dell epoca. Ogni giorno si vedono cose impensate, e l impossibile diventa possibile. Oggigiorno siamo costantemente sbalorditi da spaventevoli scoperte nel campo della violenza. Ma io affermo che scoperte di gran lunga più impensate e apparentemente impossibili si faranno nel campo della non violenza.

30 6 aprile 1919: hartal giorno di digiuno e di preghiera 13 aprile 1919: massacro di Amritsar (400 morti) : campagna per la non cooperazione: i notabili devono restituire le onorificenze ricevute dagli inglesi; gli studenti devono boicottare le università; gli avvocati rifiutarsi di discutere le cause nei tribunali; le elezioni per gliorganiamministrativilocalidevonoessere disertate; i tessuti inglesi devono essere distrutti. Gandhi invita i suoi seguaci a bruciare pubblicamente giacche e tessuti di fattura inglese. Gandhi stesso rinuncia agli abiti occidentali e comincia a indossare il dhoti, tradizionale abbigliamento indiano; inoltre tesse da solo i propri vestiti, invitando i suoi seguaci a fare altrettanto. La ruota dell arcolaio, che Gandhi ha sempre con sé, diventa il simbolo dell indipendenza indiana.

31 1922: in un villaggio dell India settentrionale manifestanti indiani uccidono un gruppo di poliziotti i Gandhi dichiara sospese le azioni di protesta. Viene egualmente arrestato dal governo coloniale britannico, con l accusa di attività sediziosa, processato e condannato a sei anni di carcere. 1924: Gandhi esce dal carcere e riprende la sua azione politica all interno del Congresso, cercando, senza successo, un accordo con la Lega Musulmana di Ali Jinnah.

32 marzo aprile 1930: marcia del sale. Gandhi parte a piedi con alcuni suoi seguaci da Ahmedabad recandosi fino a Dandi, sulla costa del Gujarat. Nel corso del cammino (400 chilometri in 24 giorni) la spedizione diventa una grande processione di massa. Arrivato alla spiaggia Gandhi raccoglie un po di sale, così violando la legge. In tutto il paese un enorme quantità di persone lo imita. Le autorità britanniche non sanno che fare: le prigioni sono stracolme di manifestanti arrestati per aver pacificamente violato la legge sul sale. 1931: visita di Gandhi in Gran Bretagna 1932: nuovo arresto di Gandhi sciopero della fame : Costituzione per l India.

33 LA SECONDA GUERRA MONDIALE

34 I primi gesti aggressivi della Germania nazista (e dell Italia fascista) 1936: guerra civile in Spagna; partecipazione attiva di Germania e Italia ottobre 1936: Asse Roma Berlino 1938, 13 marzo: Anschluss (annessione) dell Austria 1938, settembre: conferenza di Monaco annessione dei Sudeti 1939, marzo: occupazione della Cecoslovacchia Protettorato di Boemia e Moravia; Stato autonomo di Slovacchia 1939, aprile: l Italia occupa l Albania

35 La crisi del corridoio di Danzica e l attacco alla Polonia 1939, marzo: la Germania intima alla Polonia la cessione del corridoio di Danzica 1939, aprile: rassicurazioni diplomatiche di Francia e Gran Bretagna alla Polonia 1939, maggio: patto d acciaio Germania Italia 1939, 23 agosto: patto Molotov Ribbentrop accordo Germania URSS per spartirsi la Polonia 1939, 1 settembre: attacco militare nazista alla Polonia 1939, 3 settembre: Francia e Gran Bretagna dichiarano guerra alla Germania 1939, metà settembre: attacco sovietico a Polonia, Stati baltici e Finlandia Immediati massacri nazisti e sovietici a danni delle élite dirigenti polacche

36

37 Guerra su più fronti 1940, aprile: attacco nazista a Danimarca e Norvegia 1940, maggio: attacco nazista a Olanda, Belgio, Francia 1940, 14 giugno: i nazisti sono a Parigi La Francia viene divisa in due aree: l area nord è sotto l amministrazione nazista; l area sud è affidata al governo collaborazionista del generale Philippe Pétain capitale Vichy Regno Unito: accoglie soldati francesi in fuga; si forma un governo di unità nazionale, guidato da Winston Churchill. luglio 1940 maggio 1941: attacchi aerei nazisti alla Gran Bretagna.

38 Conquiste territoriali tedesche e sovietiche,

39 Guerre parallele 1940, agosto: attacco italiano a Somalia britannica ed Egitto 1940, dicembre: controffensiva britannica in Egitto,,p poi in Libia, einetiopia 1941, febbraio: invio in Libia dell Afrikakorps nuova penetrazione entro i confini egiziani 1941, dicembre: l esercito italiano deve abbandonare l Etiopia 1940, ottobre: attacco militare italiano alla Grecia efficace resistenza dell esercito greco e intervento dell esercito britannico 1941, aprile: intervento militare tedesco nei Balcani, sostenuto da forze ungheresi, rumene e bulgare Occupazione nazista di Jugoslavia e Grecia; creazione di nuove articolazioni territoriali

40

41 L attacco nazista all Unione Sovietica 22 giugno 1941: attacco all URSS Inverno : tedeschi bloccati alle porte di Leningrado e di Mosca, primavera 1942: attacco in direzione del Caucaso agosto 1942: tedeschi bloccati a Stalingrado

42 Il Giappone 1940, 27 settembre: patto politico militare i ili tra Germania, ItaliaeGiappone : Restaurazione dell Impero Rinnovamento istituzionale Modernizzazione economica e sociale : crisi politica che culmina nell instaurazione di un regime nazionalista a partito unico: Taisei Yokusan Kai (Associazione per l assistenza al governo imperiale), guidato da Konoe Fumimaro e sostenuto dallo stato maggiore dell esercito Politica imperialista: Sin dal l esercito giapponese ha occupato la Manciuria dove ha istituito lo stato fantoccio del Manciukuo Nell estate del 1937 un esercito di uomini sferra l attacco alla Cina. Dopo aver conquistato Shanghai, alla fine del 1937 l esercito giapponese conquista anche Nanchino (Massacridi Nanchino: morti) : l esercito giapponese controlla gran parte della Cina nord orientale.

43 Guerra nel Pacifico : occupazione giapponese dell Indocina Tensione diplomatica tra USA e Giappone (embargousa) 1941, 7 dicembre: flotta statunitense attaccata dall aviazione giapponese e completamente distrutta a Pearl Harbor Hawaii 1941, 8 dicembre: dichiarazione di guerra degli USA a Giappone (di conseguenza anche stato di guerra con Germania e Italia) 1942: occupazione giapponese di Indonesia, Thailandia, Malesia, Nuova Guinea e Birmaniai

44

45 Territori occupati [Sfera di coprosperità della Grande Asia Orientale] In Europa: Regimi collaborazionisti : Francia, Slovacchia, Croazia, Norvegia contribuzioni finanziarie coatte; materie prime e prodotti finiti acquisiti sottocosto Territori occupati, sotto governo militare tedesco: Boemia, Moravia, Polonia, Paesi Baltici, Ucraina, Bielorussia materieprimeeprodotti finiti;deportazionidi personecomeforzalavorocoatta(8mil. civili; 4 mil. prigionieri di guerra; 1,5 mil. ebrei) 1944: lavoratori forzati = 26.5% della forza lavoro in Germania (46.4% nel settore agricolo)

46 Generalplan Ost Il piano prevede la colonizzazione tedesca di Polonia, ex paesi baltici, ex aree sovietiche La popolazione slava di prevalente discendenza tedesca sarà sottoposta a un programmadi rieducazione ione La popolazione slava non assimilabile sarà deportata nell estremo estremo est In attesa della conclusione della guerra, la popolazione slava non assimilabile è destinata al lavoro coatto a disposizione degli occupanti tedeschi

47 Direttive del 5 febbraio 1942 per la frequenza scolastica dei bambini polacchi nell area di Poznań. Per I bambini di etnia polacca devono essere istituite scuole speciali [ ]. Gli insegnanti nelle scuole per bambini polacchi sono solo insegnanti non qualificati. Personale insegnante professionalmente preparato per scuole tedesche non potrà essere impiegato in scuole per bambini polacchi. [ ] Programma didattico: Scopo dell istruzione i dib dei bambinibi i polacchi è in primo luogo l educazione alla pulizia i eall ordine, al comportamento decente e all ubbidienza nei confronti dei tedeschi. La lingua delle lezioni nelle scuole con bambini polacchi è il tedesco. La scuola trasmette ai bambini polacchi un sapere delimitato, che è adattato al successivo impiego come operaio. Esso comprende: padronanza della lingua tedesca, in modo che istruzioni verbali sul posto di lavoro possano essere comprese senza particolari difficoltà e che possano essere comprese brevi istruzioni, a stampa e per iscritto, sulle procedure del lavoro, sull uso dei macchinari ecc., le quattro operazioni e la conoscenza delle monete, delle misure, dei pesi e della loro scrittura. [ ] Orario delle lezioni: L orario delle lezioni nelle scuole per bambini polacchi comprende fino a due ore al giorno

48 Caratteri essenziali della Seconda guerra mondiale Schieramenti: Asse (Germania Italia Giappone) vs alleati GB USA URSS Tecnologia bellica sofisticata ed altamente letale Guerra ai civili, oltre che ai soldati regolari: contro le popolazioni dei territori occupati dalle truppe dell Asse contro le forze di resistenza attive nei territori occupati dalle truppe dellasse dell Asse Bilancio complessivo: morti = di cui soldati (10 mil. dei quali morti sul fronte russo) e civili (di cui 6 mil. ebrei)

49 Lo sterminio degli ebrei Nll Nelleareeorientali lioccupate di dai nazisti ivivono ebrei : costruzione di ghetti in Polonia 1941: prime sistematiche uccisioni di massa con armi da fuoco (29 30 settembre 1941 a Babi Yar vengono uccise persone) 1941: deportazioni nei campi di concentramento

50

51 La macchina dello sterminio 1942, 20 gennaio: riunione di Wannsee (Berlino) soluzione finale costruzione di sei campi speciali: Auschwitz Birkenau, Treblinka, Belzec, Sobibor, Chelmno e Majdanek Bilancio: di ebrei (di cui sono bambini) vengono uccisi nei campi di sterminio e nei campi di concentramento Claude Lanzmann (nato nel 1925), regista, giornalista, direttore di Les Temps Modernes, autore di Shoah ( ) Testimonianza i di Filip Müller, sopravvissuto ad Auschwitz (DVD n. 3,cap.6)

52 Ricerca e dibattito sullo sterminio degli ebrei Il dibattito sui termini: olocausto, shoah, genocidio Raphael Lemkin, Axis Rule in Occupied Europe: Laws of Occupation Analysis of Government Proposalsfor Redress, Risoluzione 230 del 9 dicembre 1948, Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu) : «Per genocidio o s intende uno qualunque u que degli atti seguenti, commessi con l intenzione e di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso come tale: (a) uccisione dei membri del gruppo; (b) gravi lesioni all integrità fisica o mentale di membri del gruppo; (c) () assoggettamento deliberato del gruppo a condizioni di vita intese a provocare la sua distruzione fisica, totale o parziale; (d) misure miranti a impedire nascite all interno del gruppo; (e) trasferimento forzato di fanciulli da un gruppo a un altro». Frank Chalk e Kurt Jonassohn, in The History and Sociology of Genocide: Analyses and Case Studies (1990), hanno ampliato i confini della definizione, sostenendo che per genocidio deve intendersi «una forma di massacro di massa unilaterale con cui uno Stato o un altra autorità vuole distruggere un gruppo; in queste circostanze i criteri che definiscono l appartenenza al gruppo da distruggere sono stabiliti dall aggressore»: quindi, secondo questa definizione, le vittime possono essere membri di gruppi nazionali, o religiosi, ma anche genericamente «nemici iipolitici» i i dll dello Stato che attua l assassinio i di massa.

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia L inizio del conflitto: l invasione della Polonia La seconda Guerra Mondiale scoppiò nel 1939 dopo l invasione della Polonia da parte dei Tedeschi. La Repubblica Polacca non accettò le imposizioni tedesche

Dettagli

Preliminari di guerra

Preliminari di guerra Preliminari di guerra Le vittorie diplomatiche di Hitler Marzo 1938. L Austria viene annessa al Reich (ANSCHLUSS) Questione dei Sudeti. Accordi di Monaco (29-30 settembre 1938) Entro il marzo 1939 tutta

Dettagli

IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO

IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO Era il Konzentrationslager (campo di concentramento in tedesco). Il campo di concentramento di Auschwitz fu uno dei tre campi principali che formavano il complesso concentrazionario

Dettagli

GIAPPONE. ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte

GIAPPONE. ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte GIAPPONE ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte 1913/1920 grande sviluppo industriale e urbano: occupazione mercato asiatico Con la pace: crisi economica, revanchismo.

Dettagli

II Guerra Mondiale CRONOLOGIA militare

II Guerra Mondiale CRONOLOGIA militare II Guerra Mondiale CRONOLOGIA militare 1931-1939 Gli eventi anticipatori 18 Settembre 1931 Il Giappone invade la Manciuria. Luglio 1936 La guerra civile spagnola (luglio 1936 - aprile 1939) 2 Ottobre 1935

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia.

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. La Francia e l Inghilterra a loro volta intervennero a sua difesa. Cosi Hitler

Dettagli

L Olocausto fra Storia e Politica Conferenza di Norman Finkelstein all Università di Teramo

L Olocausto fra Storia e Politica Conferenza di Norman Finkelstein all Università di Teramo L Olocausto fra Storia e Politica Conferenza di Norman Finkelstein all Università di Teramo 1967, nasce l industria dell Olocausto Prima di tutto vi ringrazio per avermi invitato, questo è il mio primo

Dettagli

Lungo cammino verso la libertà. I genocidi parte Il genocidio degli ebrei

Lungo cammino verso la libertà. I genocidi parte Il genocidio degli ebrei Lungo cammino verso la libertà Corso introduttivo alla conoscenza dei diritti umani e delle loro violazioni I genocidi parte Il genocidio degli ebrei XIX INCONTRO Video invettive Quando venne presa la

Dettagli

Il nazismo al potere. La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo. Lezioni d'autore

Il nazismo al potere. La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo. Lezioni d'autore Il nazismo al potere La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo Lezioni d'autore Dal sito: www.biography.com La Repubblica di Weimar (1919-1933) 3 ottobre 1918: Il Reich tedesco-prussiano

Dettagli

Kurt Lewin (1890-1947)

Kurt Lewin (1890-1947) Kurt Lewin (1890-1947) Famiglia ebraica. Nasce in Prussia nella odierna Polonia. Partecipa alla I guerra mondiale. Si laurea e inizia a insegnare all università di Berlino. 1933 emigra negli USA. Sviluppa

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea?

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea? L Europa in sintesi Cos è l Unione europea? È europea È un unione = si trova in Europa. = unisce paesi e persone. Guardiamola più da vicino: cosa hanno in comune gli europei? Come si è sviluppata l Unione

Dettagli

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Storia contemporanea comparata ROMANIA-ITALIA

Storia contemporanea comparata ROMANIA-ITALIA Storia contemporanea comparata ROMANIA-ITALIA Alba Julia, 4/15 Maggio 2014 Prof. VIVIANA SACCANI Michella Corniola Jessica Vergnani La Romania nella 1^ Guerra mondiale Quando scoppiò la Prima Guerra Mondiale,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Buone Feste e Felicissimo 2015

Buone Feste e Felicissimo 2015 Il Presidente e tutto il Consiglio di Amministrazione augurano a tutti i campeggiatori un felicissimo 2015 con la speranza di una vita serena per le vostre famiglie e per tutte le persone a voi care. L

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA 1848-1849 La Prima Guerra d Indipendenza Nel 1848 un ondata rivoluzionaria investì quasi tutta l Europa. La ribellione scoppiò anche nel Veneto e nella Lombardia,

Dettagli

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

GIORGIO PERLASCA. La storia maestra di vita

GIORGIO PERLASCA. La storia maestra di vita GIORGIO PERLASCA La storia maestra di vita Bibliografia: Enrico Deaglio, La banalità del bene. Storia di Giorgio Perlasca, Feltrinelli Giorgio Perlasca, L impostore, Il Mulino Dalbert Hallenstein e Carlotta

Dettagli

Il nazismo al potere La Repubblica di Weimar iperinflazione Reich tedesco-prussiano

Il nazismo al potere La Repubblica di Weimar iperinflazione Reich tedesco-prussiano Il nazismo al potere La Repubblica di Weimar Il breve periodo della Repubblica di Weimar è rimasto impresso nella memoria collettiva del popolo tedesco e dell Europa come quello della cosiddetta iperinflazione,

Dettagli

Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi

Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi Università di Catania dbennato@unict.it Teoria critica e teoria culturologica: lo studio dell industria culturale La contrapposizione teoria critica vs

Dettagli

Sono la disillusione, disse la vecchia, e domino il mondo, perché ogni sogno umano è sogno breve..(a. Tabucchi, Sogni di sogni)

Sono la disillusione, disse la vecchia, e domino il mondo, perché ogni sogno umano è sogno breve..(a. Tabucchi, Sogni di sogni) Sono la disillusione, disse la vecchia, e domino il mondo, perché ogni sogno umano è sogno breve..(a. Tabucchi, Sogni di sogni) Ti invio queste mie ultime rose rosse che si muteranno in tante gocce di

Dettagli

Lo scoppio della guerra fredda

Lo scoppio della guerra fredda Lo scoppio della guerra fredda 1) 1945: muta la percezione americana dell URSS da alleato ad avversario e nemico 2) 1946: ambio dibattito interno all amministrazione Truman sulla svolta in politica estera

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

L apogeo di Luigi XIV guerra di devoluzione guerra d Olanda supremazia francese La fine della supremazia francese coalizione antifrancese

L apogeo di Luigi XIV guerra di devoluzione guerra d Olanda supremazia francese La fine della supremazia francese coalizione antifrancese Dal 500 fino alla pace di Westfalia che mette fine alla guerra dei Trent anni (1618-48), Francia e Impero si sono scontrati, in Italia e nell area tedesca, per la supremazia in Europa. Impedendo agli Asburgo

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11)

CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11) CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11) Introduzione: Sermone Filippesi 3:4-7. Nell ultimo sermone in Filippesi, in 3:1-3, abbiamo visto che ci sono falsi insegnanti, che predicano la

Dettagli

Alice Walker. Non restare muti. Traduzione di Silvia Bre. nottetempo

Alice Walker. Non restare muti. Traduzione di Silvia Bre. nottetempo Alice Walker Non restare muti Traduzione di Silvia Bre nottetempo 1. Tre anni fa Tre anni fa ho visitato il Ruanda e il Congo Orientale. A Kigali ho reso omaggio alle centinaia di migliaia di neonati,

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale CAUSE POLITICHE 1. Le cause Contrasti Francia Germania per l Alsazia Lorena Contrasto Italia Impero Austro Ungarico per Trento e Trieste Espansionismo di Austria, Russia e Italia

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

GEOGRAFIA degli STATI europei ed extra-europei. Proposte didattiche per lo studio di uno stato

GEOGRAFIA degli STATI europei ed extra-europei. Proposte didattiche per lo studio di uno stato http://www.gatm.org.uk GEOGRAFIA degli STATI europei ed extra-europei Proposte didattiche per lo studio di uno stato Classi: II e III della Scuola Secondaria di Primo Grado Materia: Geografia Ore settimanali:

Dettagli

Senso della storia e azione politica

Senso della storia e azione politica Francesco Rossolillo Senso della storia e azione politica II. La battaglia per la Federazione europea a cura di Giovanni Vigo Società editrice il Mulino Sull inglese come lingua universale La decisione

Dettagli

IL FASCISMO. La via italiana al totalitarismo

IL FASCISMO. La via italiana al totalitarismo IL FASCISMO La via italiana al totalitarismo LA MARCIA SU ROMA La Marcia su Roma (inizia il 27 ottobre) colpisce lo Stato nel pieno disfacimento dei suoi poteri. Facta si dimette il 28 ottobre. Il Re,

Dettagli

INDICE L AVVENTO DI HITLER IN GERMANIA

INDICE L AVVENTO DI HITLER IN GERMANIA INDICE L AVVENTO DI HITLER IN GERMANIA LA GUERRA DI SPAGNA LA SITUAZIONE DELL EUROPA PRIMA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE IL PATTO D ACCIAIO L EUROPA SOTTO IL DOMINIO NAZISTA L INVASIONE DELLA FRANCIA L

Dettagli

Medio Oriente e mondo islamico

Medio Oriente e mondo islamico Unità 13 Medio Oriente e mondo islamico L UNITà IN BREVE Unità 13 Medio Oriente e mondo islamico 1. Guerre mondiali, sionismo e risveglio musulmano Nel 1914, l impero ottomano aveva perso tutti i suoi

Dettagli

Il Fascismo in Italia (1922-1936)

Il Fascismo in Italia (1922-1936) Il Fascismo in Italia (1922-1936) Le fasi del fascismo 1. Fase legalitaria (1922-1924) I Fascisti fanno parte di un governo di coalizione. Termina con le elezioni del 1924 e l uccisione di Matteotti. 2.

Dettagli

Storia del campo di concentramento di Mauthausen

Storia del campo di concentramento di Mauthausen Hans Maršálek Storia del campo di concentramento di Mauthausen Documentazione 9. Sono sano sto bene 65 9. Sono sano sto bene A certi prigionieri era permesso, una volta al mese, di scrivere una lettera

Dettagli

ISOKE RACCONTA LA TRATTA NIGERIANA Isoke Aikpitanyi

ISOKE RACCONTA LA TRATTA NIGERIANA Isoke Aikpitanyi ISOKE RACCONTA LA TRATTA NIGERIANA Isoke Aikpitanyi Sono nigeriana, sono stata migrante, clandestina, vittima della tratta e vedo la violenza in modo diverso dalle donne italiane, europee, occidentali.

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 RACCONTIAMO DI LUOGHI E DI FATTI CHE NON DEVONO ESSERE DIMENTICATI RICORDIAMO COLORO CHE HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SCEGLIERE IL BENE Classe v Scuola Primaria di

Dettagli

CAP 5 IL DECLINO INGLESE E L EMERGERE DI TEMIBILI COMPETITORI FUORI DELL EUROPA: STATI UNITI E GIAPPONE

CAP 5 IL DECLINO INGLESE E L EMERGERE DI TEMIBILI COMPETITORI FUORI DELL EUROPA: STATI UNITI E GIAPPONE CAP 5 IL DECLINO INGLESE E L EMERGERE DI TEMIBILI COMPETITORI FUORI DELL EUROPA: STATI UNITI E GIAPPONE Il declino della Gran Bretagna Anche il first mover pur avendo grandi vantaggi non li riesce a mantenere

Dettagli

LA CASA BIANCA Ufficio stampa. PER PUBBLICAZIONE IMMEDIATA 1 dicembre 2009 FOGLIO INFORMATIVO: IL CAMMINO FUTURO IN AFGHANISTAN E PAKISTAN

LA CASA BIANCA Ufficio stampa. PER PUBBLICAZIONE IMMEDIATA 1 dicembre 2009 FOGLIO INFORMATIVO: IL CAMMINO FUTURO IN AFGHANISTAN E PAKISTAN LA CASA BIANCA Ufficio stampa PER PUBBLICAZIONE IMMEDIATA 1 dicembre 2009 FOGLIO INFORMATIVO: IL CAMMINO FUTURO IN AFGHANISTAN E PAKISTAN LA NOSTRA MISSIONE Il discorso del Presidente riafferma l obiettivo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro. 27 e 28 ottobre 2014. lezioni 5-6 roland barthes

Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro. 27 e 28 ottobre 2014. lezioni 5-6 roland barthes Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro 27 e 28 ottobre 2014 lezioni 5-6 roland barthes Sommario 1. Il ribaltamento di Saussure 2. Denotazione/Connotazione 3. Miti d oggi 2 di 36 Roland Barthes (1915-1980)

Dettagli

Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario

Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario Diritto internazionale umanitario (DIU) Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario Elena Castiglione Vds Roma Nord Istruttore DIU Monitore CRI Istruttore TI PS Che cosa è il Diritto Internazionale

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone :

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone : LA RIVOLUZIONE FRANCESE In Francia la società è divisa in tre ordini o stati: 1) Nobiltà 2) Clero 3) Terzo Stato Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie

Dettagli

Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo

Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo CAPITOLO 1 Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo Le origini della conversazione Internet ha dato alle persone una possibilità tanto semplice quanto potente. Quella di farsi ascoltare.

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA. Anno scolastico 2013-2014. Via Pietro Micca, 15-10121 Torino. info@fondazionecdf.it

OFFERTA DIDATTICA. Anno scolastico 2013-2014. Via Pietro Micca, 15-10121 Torino. info@fondazionecdf.it Via Pietro Micca, 15-10121 Torino info@fondazionecdf.it OFFERTA DIDATTICA Anno scolastico 2013-2014 Interventi in classe su razzismo, nazismo, Shoah Storia della scuola ebraica di Torino durante la Shoah

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella Cristianesimo, Ebraismo e Islam Sofia Tavella Che cos è una religione? Ritenendo che il termine RELIGIO derivi dal verbo latino RE-LIGARE che significa legare insieme, la religione indica il RAPPORTO tra

Dettagli

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri Il Diritto Internazionale Umanitario Istruttore DIU Martina Negri Blulandia e Rossolandia sono due stati in guerra. Le truppe di Rossolandia hanno occupato parte del territorio di Blulandia. Quali delle

Dettagli

Donne e omicidio: una ricerca in Grecia. Dtinos Vassilis Associazione Euronem Atene

Donne e omicidio: una ricerca in Grecia. Dtinos Vassilis Associazione Euronem Atene Donne e omicidio: una ricerca in Grecia. Dtinos Vassilis Associazione Euronem Atene L indagine Donne e l omicidio, condotta dal Centro di Ricerca per Pari Opportunità (KETHI), ha cercato di investigare

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora !1 Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E Storia L Italia dopo l unificazione Prof.ssa Fulvia Spatafora I problemi del Regno d Italia I grandi

Dettagli

BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS. Viaggi con un anima

BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS. Viaggi con un anima BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS Viaggi con un anima Hai presente i malesi? Per noi un viaggio è qualcosa di molto importante. Non lo vediamo come un insieme di voli e servizi, ma come un insieme di emozioni,

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone Diritto Internazionale Umanitario Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone DIRITTO Insieme di regole esterne alla morale o alla religione che disciplinano i rapporti sociali NAZIONALE: insieme di norme

Dettagli

IL femminismo è stato il primo momento politico di critica storica e di messa in discussione della famiglia e della società

IL femminismo è stato il primo momento politico di critica storica e di messa in discussione della famiglia e della società Comitato unico di garanzia Corso di formazione per i Comitati Unici di Garanzia del Comune e della Provincia di Genova Forme e azioni per la promozione del benessere nei luoghi di lavoro Della donna si

Dettagli

Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca

Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca Comune di Ferrara U.O. Manifestazioni Culturali Videoteca VIGOR Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca 000 Opere generali 000 Opere generali, enciclopedie, lexicon 010 Dizionari 020 Annuari,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

Insegnare la storia contemporanea in Europa

Insegnare la storia contemporanea in Europa R D 30 FONDAZONE PER LA SCUOLA nsegnare la storia contemporanea in Europa Tema di una ricerca promossa dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, l insegnamento della storia contemporanea

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Noi della scuola di Pontegradella siamo così : INCHIESTE STATISTICHE

Noi della scuola di Pontegradella siamo così : INCHIESTE STATISTICHE ANNO II NUMERO 2 a.s. 2007/2008 AUTORI CLASSE 5 ^ Noi della scuola di Pontegradella siamo così : INCHIESTE STATISTICHE Durante le lezioni di matematica, noi di classe quinta abbiamo studiato l indagine

Dettagli

ad auschwitz cercando... loro di Antonio Cassarà

ad auschwitz cercando... loro di Antonio Cassarà ad auschwitz cercando... loro di Antonio Cassarà È ancora possibile fotografare Auschwitz? Voglio dire: è ancora possibile, con le immagini, raccontare del campo, delle stragi, dei forni crematori, dei

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

ISTITUTO S. GIULIANA FALCONIERI Anno Scolastico 2013-2014

ISTITUTO S. GIULIANA FALCONIERI Anno Scolastico 2013-2014 I LICEO EUROPEO FINALITA FORMATIVE: L alunno deve riconoscere che la domanda di assoluto è presente in ogni uomo e quindi come la religione sia fortemente ancorata alla dimensione esistenziale dell uomo

Dettagli

Il canto del sottufficiale Stark tratto da L istruttoria Oratorio in undici canti Opera teatrale del drammaturgo tedesco Peter Weiss.

Il canto del sottufficiale Stark tratto da L istruttoria Oratorio in undici canti Opera teatrale del drammaturgo tedesco Peter Weiss. La classe III A presenta: Il canto del sottufficiale Stark tratto da L istruttoria Oratorio in undici canti Opera teatrale del drammaturgo tedesco Peter Weiss. Il dramma si basa sulle note prese da Weiss

Dettagli

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE ALLA FINE DEL XIX SECOLO I RAPPORTI FRA GLI STATI DIVENTANO SEMPRE PIÙ TESI CAUSE COMPETIZIONE ECONOMICA RIVALITA COLONIALI POLITICHE NAZIONALISTICHE

Dettagli

Il tempo libero: dalla soggettività alla solidarietà

Il tempo libero: dalla soggettività alla solidarietà Il tempo libero: dalla soggettività alla solidarietà Premessa E questione sempre più centrale Macchine, automazione, rivoluzione micro-elettronica aumentano il tempo libero. Si espande la quantità, ma

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

IL NAZISMO LE PREMESSE:

IL NAZISMO LE PREMESSE: IL NAZISMO LE PREMESSE: Dopo la Guerra la Germania si trovò in una condizione peggiore dell'italia. Le condizioni di Pace avevano cercato di umiliare la Nazione che era ritenuta responsabile della guerra,

Dettagli

I mass-media. di Roberto Cirone

I mass-media. di Roberto Cirone I mass-media di Roberto Cirone I mass-media, conseguenza dello sviluppo tecnologico, condizionano ormai tanta parte del nostro vivere quotidiano. Analizziamo gli effetti socialmente positivi e quelli negativi.

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Foglio per gli studenti Domande

Foglio per gli studenti Domande Domande Rispondi Sì o No a ciascuna delle seguenti domande (Rispondi con sincerità. Questo questionario è visto solo da te!): Domande: 1. Hai mai sentito una barzelletta che prendeva in giro una persona

Dettagli

La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato

La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato Data l indecisione sul metodo della votazione ( per stato o per testa) il terzo stato si riunì

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE

COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE MARTINO CARRIERI COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE Conversazioni e consigli di dieci famiglie italiane Disegni di Alfredo Pompilio Dellisanti MARTINO CARRIERI COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE (Conversazioni

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI

IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI #NOVIOLENZA CONTRO LO STALKING, IL FEMMINICIDIO, ED OGNI ALTRA FORMA DI VIOLENZA SULLE DONNE IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI CONCRETI Durante le due settimane (dal 16 al 29 aprile) dell iniziativa No

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

Sul Diritto Internazionale Umanitario

Sul Diritto Internazionale Umanitario Sul Diritto Internazionale Umanitario Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario: Emanuele Biolcati Gruppo Pionieri di Torino 1 Emanuele Biolcati Diritto Internazionale Umanitario Sommario 1 4 CG

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Le pubbliche relazioni e le tradizioni

Le pubbliche relazioni e le tradizioni CONSIGLIO DEI FIDUCIARI DEI SERVIZI MONDIALI_ BOLLETTINO #25 Le pubbliche relazioni e le tradizioni Ciò che segue non sono delle linee guida emesse dal Consiglio dei Fiduciari dei Servizi Mondiali; ha

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

La Rivoluzione Inglese

La Rivoluzione Inglese Programma di storia A.S. 2014/2015 Classe IV F In corsivo letture, approfondimenti o fotocopie La Rivoluzione Inglese 1. L Inghilterra prima della Rivoluzione - Lo sviluppo di Londra e del commercio -

Dettagli

Recensione di A. Mutti, Spionaggio. Il lato oscuro della società, Il Mulino, Bologna 2012.

Recensione di A. Mutti, Spionaggio. Il lato oscuro della società, Il Mulino, Bologna 2012. Recensione di A. Mutti, Spionaggio. Il lato oscuro della società, Il Mulino, Bologna 2012. di Giacomo Fabiani e Vera Facchinutti, 5 F Sull'onda della moda esplosa negli ultimi anni degli studi sui servizi

Dettagli