CODICE M DJRITTO. G. Giappichelli Editore - Torino. Riccardo Luzzatto. Fausto Pocar

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CODICE M DJRITTO. G. Giappichelli Editore - Torino. Riccardo Luzzatto. Fausto Pocar"

Transcript

1 Riccardo Luzzatto Fausto Pocar CODICE M DJRITTO con la collaborazione di Marina Franchi Alessandra Lucchini e Francesca Villata G. Giappichelli Editore - Torino

2 INDICE Presentazione p. IX Carta délie Nazioni Unité (San Francisco, 26 giugno 1945) p. 3 p. 493 Statuto délia Corte Internazionale di Giustizia (San Francisco, 26 giugno 1945) p. 17 p. 494 Dichiarazione relativa ai principi di diritto internazionale concernenti le relazioni amichevoli e la cooperazione fra gli Stati, in conformità délia Carta délie Nazioni Unité (New York, 24 ottobre 1970) p. 25 Diritto dei trattati Convenzione sul diritto dei trattati (Vienna, 23 maggio 1969) p. 33 p. 494 Convenzione sulla successione degli Stati nei trattati (Vienna, 23 agosto 1978) p. 48 p. 495 Convenzione sulla successione degli Stati in materia di béni, archivi e debiti di Stato (Vienna, 8 aprile 1983) p. 59 p. 495 Convenzione sul diritto dei trattati fra Stati ed organizzazioni internazionali e fra organizzazioni internazionali (Vienna, 21 marzo 1986) p. 68 p. 495 Relazioni diplomatiche e consolari Convenzione sulle relazioni diplornatiche (Vienna, 18 aprile 1961) p. 91 p. 496 Protocollo facoltativo alla Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche relativo alla composizione obbligatoria délie controversie (Vienna, 18 aprile 1961) p. 98 p. 497 Protocollo facoltativo alla Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche relativo all'acquisto délia nazionalità (Vienna, 18 aprile 1961) Convenzione sulle relazioni consolari (Vienna, 24 aprile 1963) Protocollo facoltativo alla Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari relativo alla composizione obbligatoria délie controversie (Vienna, 24 aprile 1963) Protocollo facoltativo alla Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari relarivo all'acquisto délia nazionalità (Vienna, 24 aprile 1963) Convenzione sulle missioni speciali (New York, 8 dicembre 1969) Protocollo facoltativo alla Convenzione sulle missioni speciali concernente la soluzione obbligatoria délie controversie (New York, 8 dicembre 1969) p. 127 p. 500 Convenzione sulla prevenzione e la repressione dei reati contro le persone internazionalmente protette, compresi gli agenti diplomatici (New York, 14 dicembre 1973) p. 129 p. 500 Immunità degli Stati Convenzione europea suu'immunità degli Stati (Basilea, 16 maggio 1972) p. 135 p. 501 Protocollo addizionale alla Convenzione europea sulle immunità degli Stati (Basilea, 16 maggio 1972) p. 142 p. 501 Progetto di articoli suu'immunità giurisdizionale degli Stati e dei loro béni délia Commissione di diritto internazionale (4 luglio 1991) p. 145 Diritti umani Convenzione per la prevenzione e la repressione dei delitto di genocidio (New York, 9 dicembre 1948) p. 153 p

3 VI INDICE Patto internazionale sui diritti civili e politici (New York, 16 dicembre 1966) p. 155 p. 503 Protocollo facoltativo al Patto internazionale sui diritti civili e politici (New York, 16 dicembre 1966) p. 164 p. 504 Secondo protocollo facoltativo al Patto internazionale sui diritti civili e politici relativo ail'abolizione délia pena di morte (New York, 15 dicembre 1989) p. 166 p. 505 Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali (New York, 16 dicembre 1966) p. 168 p. 506 Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali (Roma, 4 novembre 1950) p. 174 p. 507 Protocollo addizionale alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali (Parigi, 20 marzo 1952) p. 182 p. 508 Protocollo n. 2 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali che attribuisce alla Corte europea dei diritti dell'uomo la competenza ad emettere dei pareri consultivi (Strasburgo, 6 maggio 1963) p. 183 p. 508 Protocollo n. 3 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali che modifica gli articoli 29, 30 e 34 délia Convenzione (Strasburgo, 6 maggio 1963) 509 Protocollo n. 4 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali che riconosce certi diritti e libertà non inclusi nella Convenzione e nel relativo protocollo addizionale (Strasburgo, 16 settembre 1963) p. 184 p. 509 ProtocoEo n. 5 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali che modifica gli articoli 22 e 40 délia Convenzione (Strasburgo, 20 gennaio 1966) p. 510 Protocollo n. 6 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali concernente l'abolizione délia pena di morte (Strasburgo, 28 aprile 1983) p. 186 p. 510 Protocollo n. 7 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali (Strasburgo, 22 novembre 1984) p, 187 p. 511 Protocollo n. 8 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali (Vienna, 19 marzo 1985) p. 511 Protocollo n. 9 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti deu'uonio e délie Libertà fondamentali (Roma, 6 novembre 1990) p. 189 p. 512 Protocollo n. 10 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali (Strasburgo, 25 marzo 1992) p. 190 p. 512 Protocollo n. 11 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e délie Libertà fondamentali concernente la ristrutturazione dei meccanismodi controllo stabilito dalla Convenzione (Strasburgo, 11 maggio 1994) p. 191 p. 512 Convenzione internazionale sulteliminazione di ogni forma di discriminazione razziale (New York, 21 dicembre 1965) Convenzione relativa allô status dei rifugiaû (Ginevra, 28 luglio 1951) Protocollo relativo allô status dei rifugiati (New York, 31 gennaio 1967) Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti délie donne (New York, 18 dicembre 1979) p. 217 p. 516 Convenzione contro la tortura e altri trattamenti o punizioni crudeli, inumani o degradanti (New York, 10 dicembre 1984) p. 224 p. 517 Convenzione europea per la prevenzione délia tortura e délie pêne o trattamenti inumani o degradanti (Strasburgo, 26 novembre 1987) p. 231 p. 519 Protocollo n. 1 alla Convenzione europea per la prevenzione délia tortura e délie pêne o trattamenti inumani o degradanti (Strasburgo, 4 novembre 1993) p. 234 p. 519 Protocollo n. 2 alla Convenzione europea per la prevenzione délia tortura e délie pêne o trattamenti inumani o degradanti (Strasburgo, 4 novembre 3) p. 236 p. 520 Convenzione sui diritti dei fanciullo (New York, 20 novembre 1989) p. 237 p

4 INDICE VII Cittadinanza Convenzione internazionale concernente certe questioni relative ai conflitti di leggi sulla cittadinanza (L'Aja, 12 aprile 1930) p. 251 p. 521 Convenzione sulla nazionalità délia donna maritata (New York, 20 febbraio 1957) p. 255 p. 522 Territorio, spazio e mare Trattato sull'antartide (Washington, 1 dicembre 1959) p. 261 p. 522 Protocollo al Trattato sull'antartide sulla salvaguardia deu'ambiente (Madrid, 4 ottobre 1991) p. 264 p. 523 Trattato sui principi che regolano le attività degli Stati nell'esplorazione ed utilizzazione dello spazio extra-atmosferico, inclusa la luna e gli altri corpi celesti (Londra, Mosca, Washington,-27 gennaio 1967) p. 272 p. 523 Accordo sul salvataggio degli astronauti, il ritorno degli astronauti e la restituzione degli oggetti lanciati nello spazio extra-atmosferico (Londra, Mosca, Washington, 22 aprile 1968) p. 276 p. 524 Convenzione sulla responsabilità internazionale per i danni causati da oggetti spaziali (Londra, Mosca, Washington, 29 marzo 1972) p. 278 p. 525 Convenzione sulla immatricolazione degli oggetti lanciati nello spazio extraatmosferico (New York, 12 novembre 1974) p. 283 p. 526 Accordo regolante le attività degli Stati sulla luna e gli altri corpi celesti (New York, 5 dicembre 1979) p. 286 p. 527 Trattato sul divieto di esperimenti di armi nucleari nell'atmosfera, nello spazio extra-atmosferico e sott'acqua (Mosca, 5 agosto 1963) p. 291 p. 527 Trattato di non proliferazione délie armi nucleari (Londra, Mosca, Washington, lluglk>1968) p. 293 p. 529 Convenzione délie Nazioni Unité sul diritto dei mare (Montego Bay, 10 dicembre 1982) p. 296 p. 531 Accordo relativo au'attuazione délia parte XI délia Convenzione délie Nazioni Unité sul diritto dei mare dei 10 dicembre 1982 (New York, 28 luglio 1994) p. 369 p. 533 Diritto marittimo e aeronautico Convenzione internazionale per l'unificazione di alcune regole concernenti le immunità délie navi di Stato (Bruxelles, 10 aprile 1926) p. 383 p. 534 Protocollo addizionale alla Convenzione internazionale per l'unificazione di alcune regole concementi le immunità délie navi di Stato (Bruxelles, 24 maggio 1934) p. 385 p. 534 Convenzione internazionale per l'unificazione di alcune regole sul sequestro conservativo délie navi (Bruxelles, 10 maggio 1952) p. 387 p. 534 Convenzione internazionale per l'unificazione di alcune regole relative alla competenza pénale in materia di abbordaggio e di altri incidenti di navigazione (Bruxelles, 10 maggio 1952) p. 391 p. 535 Convenzione internazionale per l'unificazione di alcune regole relative alla competenza civile in materia di abbordaggio (Bruxelles, 10 maggio 1952) p. 393 p. 536 Convenzione relativa aile infrazioni e a determinati altri atâ compiuti a bordo di aeromobili (Tokyo, 14 settembre 1963) p. 395 p. 536 Convenzione relativa all'aviazione civile internazionale (Chicago, 7 dicembre 1944) p. 400 p. 537 Convenzione per la repressione délia cattura illecita di aeromobili (L'Aja, 16 dicembre 1970) p. 416 p. 538 Convenzione per la repressione di atti illeciti contro la sicurezza dell'aviazione civile (Montréal, 23 settembre 1971) p. 419 p. 539 Protocollo per la repressione degli atti di violenza negli aeroporti destinât! all'aviazione civile internazionale, complementare alla Convenzione per la repressione di atti illeciti contro la sicurezza dell'aviazione civile (Montréal, 24 febbraio 1988) p. 422 p. 541

5 VIII INDICE Convenzione per la repressione degli atti illeciti contro la sicurezza délia navigazione matittima (Roma, 10 marzo 1988) p. 424 p. 542 Protocollo per la repressione degli atti illeciti contro la sicurezza délie piattaforme fisse situate sulla piattaforma continentale (Roma, 10 marzo 1988) p. 429 p. 542 Illecito internazionale Progetto di articoli sulla responsabilité dello Stato délia Commissione di diritto internazionale (6 maggio-26 luglio 1996) p. 435 Risoluzione délie controversie Atto générale di arbitrato - Risoluzione pacifica délie controversie internazionali (Ginevra, 26 settembre 1928) Convenzione europea per la risoluzione pacifica délie controversie (Strasburgo, 29 aprile 1957) Principi per la soluzione délie controversie e disposizioni per una procedura di soluzione pacifica délie controversie nell'ambito délia CSCE (La Valletta, 8 febbraio 1991) Convenzione relativa alla conciliazione e all'arbitrato nel quadro délia CSCE (Stoccolma, 15 dicembre 1992) Intesa sulle norme e sulle procédure che disciplinano la risoluzione délie controversie [nell'ambito dell'accordo istitutivo dell'omc] (Marrakech, 15 aprile 1994) Awertenze per la consultazione délie 489 Abbreviazioni dei titoli délie riviste 489 Elenco degli Stati e délie Organizzazioni internazionali 490

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL DIRITTO INTERNAZIONALE Quarta edizione G. Giappichelli Editore Torino Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione Premessa alla terza edizione Premessa alla seconda

Dettagli

Francesca De Vittor - Diritto internazionale 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

Francesca De Vittor - Diritto internazionale 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE Francesca De Vittor - Diritto internazionale 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE Francesca De Vittor - Diritto internazionale 2 Il concetto di diritto internazionale materiale Il contenuto del diritto

Dettagli

Indice-Sommario. Introduzione. Ius ad bellum, ius in bello, disarmo 19. Parte I La disciplina dell uso della forza nelle relazioni internazionali

Indice-Sommario. Introduzione. Ius ad bellum, ius in bello, disarmo 19. Parte I La disciplina dell uso della forza nelle relazioni internazionali Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione XIII Premessa alla terza edizione XV Premessa alla seconda edizione XVII Premessa alla prima edizione XIX Abbreviazioni 1 Elenco delle opere citate (con il

Dettagli

Codice comunitario della sicurezza e della salute Indice

Codice comunitario della sicurezza e della salute Indice Codice comunitario della sicurezza e della salute Indice PARTE PRIMA Diritto internazionale 1. Elenco delle convenzioni 2. Elenco delle raccomandazioni PARTE SECONDA Diritto comunitario PARTE TERZA 1.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI INDICE SOMMARIO Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... pag. V VII I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo I Rapporti civili...

Dettagli

DIRITTO INTERNAZIONALE (curr.: Storico politico, St. internazionali, Governo locale e III settore)

DIRITTO INTERNAZIONALE (curr.: Storico politico, St. internazionali, Governo locale e III settore) DIRITTO INTERNAZIONALE (curr.: Storico politico, St. internazionali, Governo locale e III settore) Docente: RICCARDO PISILLO MAZZESCHI Numero ore: 60 Periodo: Primo semestre Crediti: 9 Settori: IUS/13

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana, deliberazione Assemblea Costituente 22 dicembre 1947 entrata in vigore il 1 gennaio 1948. pag.

Costituzione della Repubblica Italiana, deliberazione Assemblea Costituente 22 dicembre 1947 entrata in vigore il 1 gennaio 1948. pag. INDICE 1. NORME DI CARATTERE GENERALE Costituzione della Repubblica Italiana, deliberazione Assemblea Costituente 22 dicembre 1947 entrata in vigore il 1 gennaio 1948. pag. 15 1.1. Normativa internazionale

Dettagli

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE L ordinamento giuridico internazionale Diritto internazionale generale e diritto internazionale particolare L adattamento del diritto interno

Dettagli

OPERAZIONI DI CONTRASTO DELLA PIRATERIA IN ACQUE INTERNAZIONALI. Senato 15 giugno 2011 AUDIZIONE DELLA PROF. ANGELA DEL VECCHIO

OPERAZIONI DI CONTRASTO DELLA PIRATERIA IN ACQUE INTERNAZIONALI. Senato 15 giugno 2011 AUDIZIONE DELLA PROF. ANGELA DEL VECCHIO 1 OPERAZIONI DI CONTRASTO DELLA PIRATERIA IN ACQUE INTERNAZIONALI Senato 15 giugno 2011 AUDIZIONE DELLA PROF. ANGELA DEL VECCHIO Signor Presidente, onorevoli Senatori Ringrazio per l onore concessomi e

Dettagli

PROF. MAURIZIO MARESCA (nato a Genova il 10 Novembre 1954)

PROF. MAURIZIO MARESCA (nato a Genova il 10 Novembre 1954) PROF. MAURIZIO MARESCA (nato a Genova il 10 Novembre 1954) Laureato in Genova, presso la Facoltà di Giurisprudenza, discutendo una tesi sull Arbitrato Internazionale, i tratti dell attività scientifica

Dettagli

Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta

Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta Un impegno totale per l infanzia. Preambolo Nel preambolo, vengono ricordati i principî fondamentali delle Nazioni Unite e le disposizioni

Dettagli

Parte Speciale C : I reati con finalità di terrorismo o di eversione dell ordine democratico

Parte Speciale C : I reati con finalità di terrorismo o di eversione dell ordine democratico Parte Speciale C : I reati con finalità di terrorismo o di eversione dell ordine democratico MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ADOTTATO DA COMAG s.r.l. IL 30/06/2009 PARTE SPECIALE C 1.1

Dettagli

NATALINO RONZITTI IL CONFLITTO DEL NAGORNO-KARABAKH: ANALISI E PROSPETTIVE DI SOLUZIONE SECONDO DIRITTO

NATALINO RONZITTI IL CONFLITTO DEL NAGORNO-KARABAKH: ANALISI E PROSPETTIVE DI SOLUZIONE SECONDO DIRITTO INDICE-SOMMARIO Prefazione XI NATALINO RONZITTI IL CONFLITTO DEL NAGORNO-KARABAKH: ANALISI E PROSPETTIVE DI SOLUZIONE SECONDO DIRITTO 1. L origine del conflitto 1 2. La proclamazione dell indipendenza

Dettagli

II movimento transfrontaliero di rifiuti pericolosi nel diritto intemazionale

II movimento transfrontaliero di rifiuti pericolosi nel diritto intemazionale Alessandro Fodella II movimento transfrontaliero di rifiuti pericolosi nel diritto intemazionale G. Giappichelli Editore - Torino Indice Abbreviazioni XI Introduzione 1. La rilevanza della questione del

Dettagli

ABC del diritto internazionale pubblico

ABC del diritto internazionale pubblico ABC del diritto internazionale pubblico ABC del diritto internazionale pubblico 1 Contenuto Introduzione 3 Glossario 10 Allegato 40 Tre personalità svizzere che hanno contribuito allo sviluppo del diritto

Dettagli

ABUSO CONTRATTUALE ABUSO DEL DIRITTO ACCERTAMENTI INCIDENTALI ACCERTAMENTI TECNICI ACCERTAMENTO (NEGOZIO DI)

ABUSO CONTRATTUALE ABUSO DEL DIRITTO ACCERTAMENTI INCIDENTALI ACCERTAMENTI TECNICI ACCERTAMENTO (NEGOZIO DI) ABUSO CONTRATTUALE ABUSO DEI MEZZI DI CORREZIONE V. FAMIGLIA (DELITTI CONTRO LA) ABUSO DEL DIRITTO ABUSO DEL DIRITTO (Dir. trib.) V. ELUSIONE FISCALE ABUSO DI DIPENDENZA ECONOMICA V. SUBFORNITURA ABUSO

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 31.8.2011 COM(2011) 543 definitivo 2011/0235 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO che sospende in parte l'applicazione dell'accordo di cooperazione tra la Comunità economica

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO LA SOGGETTIVITÀ INTERNAZIONALE DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Sommario: 1. Personalità di diritto internazionale. - 2. Personalità di diritto interno. - 3. Immunità e privilegi delle

Dettagli

Articolo 1 (Autorizzazione alla ratifica)

Articolo 1 (Autorizzazione alla ratifica) Schema di disegno di legge recante Ratifica ed esecuzione della convenzione internazionale per la repressione di atti di terrorismo nucleare, adottata a New York il 13 aprile 2005. Articolo 1 (Autorizzazione

Dettagli

CONVENZIONE CONTRO LA TORTURA E ALTRE PENE O

CONVENZIONE CONTRO LA TORTURA E ALTRE PENE O Pubblicazioni Centro Studi per la Pace CONVENZIONE CONTRO LA TORTURA E ALTRE PENE O TRATTAMENTI CRUDELI, INUMANI O DEGRADANTI Conclusa a New York il 10 dicembre 1984 Gli Stati Parte della presente Convenzione,

Dettagli

Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario

Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario Diritto internazionale umanitario (DIU) Le categorie protette dal diritto internazionale umanitario Elena Castiglione Vds Roma Nord Istruttore DIU Monitore CRI Istruttore TI PS Che cosa è il Diritto Internazionale

Dettagli

GLI STATI COME ENTI A SOGGETTIVITÀ PIENA

GLI STATI COME ENTI A SOGGETTIVITÀ PIENA GLI STATI COME ENTI A SOGGETTIVITÀ PIENA Definizione di Stato secondo il diritto internazionale Lo Stato è il complesso di organi di governo statali che in un dato momento esercita effettivamente e a titolo

Dettagli

Milano - Roma - Bruxelles - Mosca - San Pietroburgo - Tokyo

Milano - Roma - Bruxelles - Mosca - San Pietroburgo - Tokyo Milano - Roma - Bruxelles - Mosca - San Pietroburgo - Tokyo 1 Pavia e Ansaldo è uno dei principali studi legali italiani indipendenti a vocazione internazionale. Nome storico nel panorama italiano degli

Dettagli

Le fonti del diritto aeronautico

Le fonti del diritto aeronautico Nozioni introduttive Le fonti del diritto aeronautico Il diritto della navigazione è dato dall insieme delle norme che regolano la materia della navigazione: sia essa marittima, interna (cioè quella esercitata

Dettagli

APPENDICE 1. Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto);

APPENDICE 1. Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto); APPENDICE 1 REATI ED ILLECITI (Generale)* I II Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto); Reati informatici e trattamento illecito di dati (art. 24 bis del

Dettagli

INDICE PARTE I SPORT E GIUSTIZIA. CAPITOLO 1 I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA di Piero Sandulli

INDICE PARTE I SPORT E GIUSTIZIA. CAPITOLO 1 I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA di Piero Sandulli INDICE Premessa............................................. Introduzione al tema....................................... XIII XVII PARTE I SPORT E GIUSTIZIA I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Introduzione... SOMMARIO Introduzione... XIII CAPITOLO 1 I PRINCIPI GENERALI 1. Premessa... 1 2. Le fonti internazionali... 2 3. Le fonti comunitarie... 6 4. Gli ordinamenti plurilegislativi... 7 5. Il principio di ordine

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2128

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2128 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2128 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori PERDUCA e PORETTI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 APRILE 2010 Norme contro le discriminazioni fondate sull orientamento

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI

IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI PROF. GIUSEPPE CATALDI Indice 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME

Dettagli

Repertorio degli Accordi, Convenzioni e Trattati Internazionali per la Protezione dell Ambiente MONOGRAFIE. Servizio per lo Sviluppo Sostenibile

Repertorio degli Accordi, Convenzioni e Trattati Internazionali per la Protezione dell Ambiente MONOGRAFIE. Servizio per lo Sviluppo Sostenibile Repertorio degli Accordi, Convenzioni e Trattati Internazionali per la Protezione dell Ambiente MONOGRAFIE 2001 Servizio per lo Sviluppo Sostenibile Repertorio degli Accordi, Convenzioni e Trattati Internazionali

Dettagli

1. Consiglio europeo straordinario - Bruxelles, 21 settembre 2001

1. Consiglio europeo straordinario - Bruxelles, 21 settembre 2001 1. Consiglio europeo straordinario - Bruxelles, 21 settembre 2001 B5-0666, 0668 e 0674/2001 Risoluzione del Parlamento europeo sulla riunione straordinaria del Consiglio europeo del 21 settembre 2001 a

Dettagli

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati OMI Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati Introduzione Il fenomeno dell arrivo via mare di rifugiati e migranti non è nuovo. Fin dai tempi più antichi, molte persone in tutto

Dettagli

Indice. Le Organizzazioni finanziarie del Gruppo della Banca mondiale. Capitolo I. pag. Abbreviazioni. Introduzione 1

Indice. Le Organizzazioni finanziarie del Gruppo della Banca mondiale. Capitolo I. pag. Abbreviazioni. Introduzione 1 Indice Abbreviazioni XIII Introduzione 1 Capitolo I Le Organizzazioni finanziarie del Gruppo della Banca mondiale 1. Il Gruppo della Banca mondiale 7 1.1. La Banca internazionale per la ricostruzione e

Dettagli

Orientamenti dell'ue in materia di promozione e tutela dei diritti del bambino

Orientamenti dell'ue in materia di promozione e tutela dei diritti del bambino Orientamenti dell'ue in materia di promozione e tutela dei diritti del bambino I Introduzione 1. La Convenzione sui diritti del fanciullo è il trattato in materia di diritti umani più ampiamente ratificato

Dettagli

docente di diritto della navigazione nell'università Statale di Milano, facoltà di Giurisprudenza, dall'anno accademico 2001/2002

docente di diritto della navigazione nell'università Statale di Milano, facoltà di Giurisprudenza, dall'anno accademico 2001/2002 CURRICULUM DI MARCO LOPEZ DE GONZALO nato a Genova 8.10.1956 maturità classica 60/60 laurea in giurisprudenza 110/110 e lode idoneo al concorso per professore associato di diritto internazionale bandito

Dettagli

I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi

I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi Ang e l a De l Ve c c h i o I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi CACUCCI EDITORE Angela Del Vecchio I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi CACUCCI EDITORE BARI

Dettagli

0.748.127.193.32 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e la Spagna

0.748.127.193.32 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e la Spagna Traduzione 1 0.748.127.193.32 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e la Spagna Conchiuso il 3 agosto 1950 Approvata dall Assemblea federale il 26 aprile 1951 2 Entrata in vigore il 3 agosto

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Federica Persano Curriculum vitae. Indirizzo: Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Bergamo - via dei Caniana 2, 24127 Bergamo

Federica Persano Curriculum vitae. Indirizzo: Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Bergamo - via dei Caniana 2, 24127 Bergamo Federica Persano Curriculum vitae Profilo personale Indirizzo: Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Bergamo - via dei Caniana 2, 24127 Bergamo Telefono: 035-2052 693 Fax: 035-2052 889 E-mail:

Dettagli

La pirateria è usualmente definita quale «crimine di carattere internazionale» o

La pirateria è usualmente definita quale «crimine di carattere internazionale» o 70 PIRATI DI IERI E DI OGGI Capitolo VII L ASPETTO GIURIDICO NAZIONALE (DIRITTO MARITTIMO E PENALE). Jean Pierre Pierini La pirateria è usualmente definita quale «crimine di carattere internazionale» o

Dettagli

PREMESSA ALLA SECONDA EDIZIONE

PREMESSA ALLA SECONDA EDIZIONE PRESENTAZIONE Nella Comunità internazionale contemporanea il diritto umanitario dei conflitti armati ha assunto un importanza particolare. La dimensione del diritto nella guerra è avvertita, infatti, come

Dettagli

La Fondazione, che è dotata di personalità giuridica ed ha negli Stati membri la più ampia capacità di agire, coopera con gli altri organismi

La Fondazione, che è dotata di personalità giuridica ed ha negli Stati membri la più ampia capacità di agire, coopera con gli altri organismi DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELL ACCORDO DI SEDE TRA LA REPUBBLICA ITALIANA E LA FONDAZIONE EUROPEA PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE, CON ALLEGATO, FATTO A TORINO IL 22 GENNAIO 2010.

Dettagli

ENCICLOPEDIA GIURIDICA Tavola generale di collegamento Lettera Q

ENCICLOPEDIA GIURIDICA Tavola generale di collegamento Lettera Q Quadri intermedi Invenzioni industriali II) INVENZIONI E OPERE DELL'INGEGNO DEL LAVORATORE Qualifica funzionale Burocrazia Qualificazione (dir. int. priv.) Danno VIII) DANNO DA PRODOTTI - DIR. INT. PRIV.

Dettagli

www.ildirittoamministrativo.it OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI Aggiornato al 31 ottobre 2014

www.ildirittoamministrativo.it OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI Aggiornato al 31 ottobre 2014 OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI Aggiornato al 31 ottobre 2014 A cura di LUCIA SIPALA H. c. Regno Unito, Corte Europea dei Diritti dell' Uomo, 16 Settembre 2014 Questa

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

INDICE SOMMARIO DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE E DEI TRASPORTI: STRUTTURE ED AMBITO NORMATIVO. Sezione I

INDICE SOMMARIO DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE E DEI TRASPORTI: STRUTTURE ED AMBITO NORMATIVO. Sezione I INDICE SOMMARIO Capitolo I DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE E DEI TRASPORTI: STRUTTURE ED AMBITO NORMATIVO L evoluzione della disciplina della navigazione e dei trasporti ed il ruolo del diritto uniforme 1. Navigazione,

Dettagli

annuario italiano dei diritti umani

annuario italiano dei diritti umani annuario italiano dei diritti umani 20115 Marsilio Centro Diritti Umani Università di Padova Annuario italiano dei diritti umani Periodico del Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell Università di Padova

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo della Repubblica di

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI.

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI. ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI. PREAMBOLO A IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO

Dettagli

Commento di Marco Badagliacca

Commento di Marco Badagliacca Commento di Marco Badagliacca 3. SPAZIO AEREO SOGGETTO ALLA SOVRANITÀ DELLO STATO. È soggetto alla sovranità dello Stato (1) lo spazio aereo (2) che sovrasta il territorio della Repubblica ed il relativo

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI SOMMARIO Capitolo Primo DISPOSIZIONI GENERALI 1 1.1. L ambito di applicazione della legge 1 1.2. Il quadro generale dei diritti 8 1.3. Diritti espressamente garantiti dalla Costituzione agli stranieri

Dettagli

INDICE. Parte I LA PRASSI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA E LA SUA LOGICA. Capitolo I PROFILI INTRODUTTIVI

INDICE. Parte I LA PRASSI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA E LA SUA LOGICA. Capitolo I PROFILI INTRODUTTIVI INDICE Presentazione... Abbreviazioni... Premessa... vii xv xix Parte I LA PRASSI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA E LA SUA LOGICA Capitolo I PROFILI INTRODUTTIVI 1. Posizione del problema e piano dell indagine........

Dettagli

I tascabili PARERI E ATTI CIVILE E PENALE

I tascabili PARERI E ATTI CIVILE E PENALE I tascabili PARERI E ATTI CIVILE E PENALE La sempre più avvertita esigenza di selezione ha, di fatto, modellato l esame di abilitazione alla Professione di Avvocato sulla falsa riga del concorso pubblico:

Dettagli

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO INDICE Introduzione (Prof. Alfredo Antonini)... XIII Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI 1. Profili storici.... 1 2. Caratteri... 2 Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

L uso dell arbitrato internazionale nelle controversie commerciali: un indagine presso le imprese 1

L uso dell arbitrato internazionale nelle controversie commerciali: un indagine presso le imprese 1 L uso dell arbitrato internazionale nelle controversie commerciali: un indagine presso le imprese 1 Nello sviluppo e nelle dinamiche del commercio internazionale la sicurezza delle transazioni e la certezza

Dettagli

docente di diritto della navigazione nell'università Statale di Milano, facoltà di Giurisprudenza, dall'anno accademico 2001/2002

docente di diritto della navigazione nell'università Statale di Milano, facoltà di Giurisprudenza, dall'anno accademico 2001/2002 CURRICULUM DI MARCO LOPEZ DE GONZALO nato a Genova 8.10.1956 maturità classica 60/60 laurea in giurisprudenza 110/110 e lode idoneo al concorso per professore associato di diritto internazionale bandito

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

CAPO I BENI, FONDI, AVERI E OPERAZIONI DELL UNIONE EUROPEA

CAPO I BENI, FONDI, AVERI E OPERAZIONI DELL UNIONE EUROPEA f) Il Comitato economico e sociale ha sede a Bruxelles. g) Il Comitato delle regioni ha sede a Bruxelles. h) La Banca europea per gli investimenti ha sede a Lussemburgo. i) la Banca centrale europea ha

Dettagli

INDICE CAPITOLO 1 LA COOPERAZIONE GIUDIZIARIA IN MATERIA PENALE NELL UNIONE EUROPEA

INDICE CAPITOLO 1 LA COOPERAZIONE GIUDIZIARIA IN MATERIA PENALE NELL UNIONE EUROPEA INDICE Prefazione... xi CAPITOLO 1 LA COOPERAZIONE GIUDIZIARIA IN MATERIA PENALE NELL UNIONE EUROPEA I. La cooperazione intergovernativa degli anni settanta e ottanta... 2 II. Il «terzo pilastro»... 7

Dettagli

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI INDICE Presentazione... Avvertenza... pag VII XIII Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione per la salvaguardia dei diritti

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO

TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO Roma, 18 novembre 2010 Norme di riferimento Regolamento (CE) n. 889/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti e tanto altro. SIMULAZIONE DEL

Dettagli

GUIDA DEL GIORNALISTA

GUIDA DEL GIORNALISTA Franco Abruzzo GUIDA DEL GIORNALISTA LE LEGGI - LA STORIA - L'ETICA IL CONTRATTO DI LAVORO L'ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE CON 500 DOMANDE PER L'ESAME DI STATO prefazione di Gianni Faustini 11 Sole Libri

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica "S" A.A. 2015/2016 Orario Lezioni III Anno - I Semestre Nuovo Ordinamento (D.M. 270/04)

Corso di Laurea in Infermieristica S A.A. 2015/2016 Orario Lezioni III Anno - I Semestre Nuovo Ordinamento (D.M. 270/04) I^ Settimana 12 ottobre 16 ottobre II^ Settimana 19 ottobre 23 ottobre III^ Settimana 26 ottobre 30 ottobre IV^ Settimana 2 novembre 6 novembre V^ Settimana 9 novembre 13 novembre VI^ Settimana 16 novembre

Dettagli

La responsabilità delle imprese nella conclusione dei contratti di vendita internazionali e aspetti doganali

La responsabilità delle imprese nella conclusione dei contratti di vendita internazionali e aspetti doganali La responsabilità delle imprese nella conclusione dei contratti di vendita internazionali e aspetti doganali *** Avv. Piero Bellante *** Vicenza Confindustria Vicenza - 13 giugno 2014 ART. 1218 C.C. RESPONSABILITA

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone Diritto Internazionale Umanitario Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone DIRITTO Insieme di regole esterne alla morale o alla religione che disciplinano i rapporti sociali NAZIONALE: insieme di norme

Dettagli

FRA LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA ARGENTINA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

FRA LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA ARGENTINA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI FRA LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA ARGENTINA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo della Repubblica Argentina, qui di seguito denominate

Dettagli

2014 Istr. s.lla Mirella Giambartolomei

2014 Istr. s.lla Mirella Giambartolomei 2014 Istr. s.lla Mirella Giambartolomei NOZIONE PRINCIPI FONDAMENTALI EVOLUZIONE DEL DIU DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Perché questo Corso? E dovere di ogni volontario di Croce Rossa COMPRENDERE e

Dettagli

APPROCCIO RAGIONATO ALLE CLAUSOLE DI SCELTA DEL FORO, ARBITRATO E LEGGE APPLICABILE. LA LEGGE APPLICABILE ALLE OBBLIGAZIONI CONTRATTUALI (ROMA I)

APPROCCIO RAGIONATO ALLE CLAUSOLE DI SCELTA DEL FORO, ARBITRATO E LEGGE APPLICABILE. LA LEGGE APPLICABILE ALLE OBBLIGAZIONI CONTRATTUALI (ROMA I) L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO TERZO MODULO - IL CONTRATTO COMMERCIALE CON L ESTERO 26 maggio 2015 APPROCCIO RAGIONATO ALLE CLAUSOLE DI SCELTA DEL FORO, ARBITRATO E LEGGE APPLICABILE.

Dettagli

NEOTERISMO INTERNAZIONALE E GLOBAL ECONOMIC GOVERNANCE

NEOTERISMO INTERNAZIONALE E GLOBAL ECONOMIC GOVERNANCE Andrea Comba (a cura di) NEOTERISMO INTERNAZIONALE E GLOBAL ECONOMIC GOVERNANCE Sviluppi istituzionali e nuovi strumenti con il contributo di Silvia Cantoni - Francesco Costamagna - Egle Granziera Claudio

Dettagli

CONVENZIONE SULLA RIDUZIONE DELLA APOLIDIA

CONVENZIONE SULLA RIDUZIONE DELLA APOLIDIA CONVENZIONE SULLA RIDUZIONE DELLA APOLIDIA Traduzione italiana non ufficiale a cura dell UNHCR CONVENZIONE sulla Riduzione dell Apolidia Adottata il 30 agosto 1961 da una Conferenza di Plenipotenziari

Dettagli

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri Il Diritto Internazionale Umanitario Istruttore DIU Martina Negri Blulandia e Rossolandia sono due stati in guerra. Le truppe di Rossolandia hanno occupato parte del territorio di Blulandia. Quali delle

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN GIURISPRUDENZA LA TORTURA: PROFILI DI DIRITTO INTERNAZIONALE E REPRESSIONE PENALE

CORSO DI LAUREA IN GIURISPRUDENZA LA TORTURA: PROFILI DI DIRITTO INTERNAZIONALE E REPRESSIONE PENALE CORSO DI LAUREA IN GIURISPRUDENZA LA TORTURA: PROFILI DI DIRITTO INTERNAZIONALE E REPRESSIONE PENALE Relatore: Chiar.mo Prof. Francesco VIGANÒ Correlatore: Dott. Gian Luigi GATTA Tesi di laurea di: Giulia

Dettagli

IL FALSO IN BILANCIO

IL FALSO IN BILANCIO IL FALSO IN BILANCIO Riflessioni sulle novità della legge di riforma Convegno di studi a cura di Gianfranco Cavazzoni G. Giappichelli Editore - Torino Presentazione pag. VII Capitolo I LA VERITÀ E LA FALSITÀ

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA INDIANA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA INDIANA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA INDIANA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Articolo 1 (finalità) Articolo 2 (ambito di applicazione) Articolo 3 (definizioni)

Articolo 1 (finalità) Articolo 2 (ambito di applicazione) Articolo 3 (definizioni) DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2009/18/CE CHE STABILISCE I PRINCIPI FONDAMENTALI IN MATERIA DI INCHIESTE SUGLI INCIDENTI NEL SETTORE DEL TRASPORTO MARITTIMO E CHE MODIFICA LE DIRETTIVE

Dettagli

Il Consiglio d'europa: attività e opportunità per i giovani. Lezioni d'europa Siena 24 Marzo 2014. Silvia Volpi

Il Consiglio d'europa: attività e opportunità per i giovani. Lezioni d'europa Siena 24 Marzo 2014. Silvia Volpi Il Consiglio d'europa: attività e opportunità per i giovani Lezioni d'europa Siena 24 Marzo 2014 Silvia Volpi Argomenti Cenni sul Consiglio d'europa e suoi organi La Corte Europea dei diritti umani Cenni

Dettagli

Traduzione 1. Preambolo

Traduzione 1. Preambolo Traduzione 1 Accordo tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica Tunisina concernente la promozione e la protezione reciproca degli investimenti Concluso il 16 ottobre 2012 Approvato

Dettagli

SOMMARIO. Parte I Aspetti generali

SOMMARIO. Parte I Aspetti generali SOMMARIO Presentazione... Profilo Autori... V VII Parte I Aspetti generali Capitolo 1 Linee di tendenza del mercato del risparmio di Marco Prosperetti 1. Caratteristiche del mercato del risparmio... 3

Dettagli

Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo

Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo così come modificata dai Protocolli nn. 11 e 14 Protocolli nn. 1, 4, 6, 7, 12 e 13 Il testo della Convenzione è presentato

Dettagli

(Atti legislativi) DIRETTIVE

(Atti legislativi) DIRETTIVE 15.4.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 101/1 I (Atti legislativi) DIRETTIVE DIRETTIVA 2011/36/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 5 aprile 2011 concernente la prevenzione e la repressione

Dettagli

La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale

La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale SISTEMA GAROFOLI La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale DIRITTO PENALE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE I ATTI GIUDIZIARI DI DIRITTO CIVILE

INDICE SOMMARIO PARTE I ATTI GIUDIZIARI DI DIRITTO CIVILE IX Presentazione... Gli Autori... v xv PARTE I ATTI GIUDIZIARI DI DIRITTO CIVILE SEZIONE I PROPRIETAv E DIRITTI REALI N. 1 Comparsa di costituzione e risposta Servitù prediali Servitù coattiva di passaggio...

Dettagli

IL COLLEGAMENTO TRA STATO ESOCIETÀ IN MATERIA DI INVESTIMENTI STRANIERI

IL COLLEGAMENTO TRA STATO ESOCIETÀ IN MATERIA DI INVESTIMENTI STRANIERI STUDI E PUBBLICAZIONI DELLA RIVISTA DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE ---------55--------- PIA ACCONCI IL COLLEGAMENTO TRA STATO ESOCIETÀ IN MATERIA DI INVESTIMENTI STRANIERI CASA EDITRICE

Dettagli

L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE PER L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE PER L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE PER L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI 7 PARERI DELLA COMMISSIONE GIURISPRUDENZA - anni 1992/2001 - NORMATIVA, ATTI E BIBLIOGRAFIA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

Dettagli

NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO

NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO L ORDINAMENTO DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO PROF. MARCO SANTO ALAIA Indice 1 NATURA DELLO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO ------------------------------------------------------ 3 2 L ORDINAMENTO

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazione delle principali riviste...

INDICE SOMMARIO. Abbreviazione delle principali riviste... INDICE SOMMARIO Abbreviazione delle principali riviste... XI Capitolo 1 AGENZIA E DISTRIBUZIONE COMMERCIALE. NORMATIVA ED ACCORDI ECONOMICI COLLETTIVI. LA DIRETTIVA CEE 86/653 1. La distribuzione commerciale...

Dettagli

DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Il Diu non ha lo scopo di compromettere l efficienza militare Ma...il suo scopo è quello di rendere più umano possibile un conflitto Istr. DIU Morena Bort Volontario Cri

Dettagli

Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali

Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali Traduzione 1 Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali (Protocollo I) 0.518.521 Adottato a Ginevra

Dettagli

APPENDICE 1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo D. Lgs. 231/2001 APPENDICE 1

APPENDICE 1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo D. Lgs. 231/2001 APPENDICE 1 Pagina 1 di 7 APPENDICE 1 Il D.Lgs 231/2001, recante la disciplina in tema di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, superando il principio che individuava nella persona fisica l unico

Dettagli

TRA LA REPUBBLICA ARABA D EGITTO E LA REPUBBLICA ITALIANA PER LA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA LA REPUBBLICA ARABA D EGITTO E LA REPUBBLICA ITALIANA PER LA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA LA REPUBBLICA ARABA D EGITTO E LA REPUBBLICA ITALIANA PER LA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Araba d'egitto ed il Governo della Repubblica Italiana (qui di seguito

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.3.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 88/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 267/2012 DEL CONSIGLIO del 23 marzo 2012 concernente misure restrittive nei confronti dell

Dettagli

INDICE PARTE A LA DISCIPLINA DEL CONTRATTO DI VENDITA INTERNAZIONALE. Capitolo 1 IL DIRITTO APPLICABILE

INDICE PARTE A LA DISCIPLINA DEL CONTRATTO DI VENDITA INTERNAZIONALE. Capitolo 1 IL DIRITTO APPLICABILE INDICE PARTE A LA DISCIPLINA DEL CONTRATTO DI VENDITA INTERNAZIONALE IL DIRITTO APPLICABILE 1.1. Ildirittointernazionaleprivato... 3 1.2. Il diritto internazionale materiale: la Convenzione di Vienna del

Dettagli