Reply al Thesis Day 2008 Politecnico di Torino 18 Marzo 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Reply al Thesis Day 2008 Politecnico di Torino 18 Marzo 2008"

Transcript

1 Reply al Thesis Day 2008 Politecnico di Torino 18 Marzo 2008

2 Reply Reply è una società di Consulenza, System Integration, Application Management e Business Process Outsourcing, specializzata nella creazione e implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione ed i media digitali. Il modello organizzativo di Reply si basa su una struttura a rete costituita da società controllate e focalizzate per linee di offerta, che costituiscono centri di eccellenza in grado di posizionarsi come Best in Class nei rispettivi ambiti di competenza. Questo modello coniuga la capacità progettuale ed organizzativa di un entità di grandi dimensioni con la flessibilità, la specializzazione e il dinamismo delle piccole strutture. I mercati in cui opera Reply sono: Telecomunicazioni, Utilities, Media, Industria, Servizi, Banche, Assicurazioni, Operatori Finanziari, Pubblica Amministrazione e Sanità. In un contesto dinamico ed innovativo Reply propone a brillanti laureandi in Ingegneria Informatica, Elettronica, Telematica e delletelecomunicazioni proposte di stage in azienda finalizzati allo svolgimento di tesi di laurea. 2 Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare il nostro sito

3 Le proposte di tesi

4 Session Gateway multiprotocollo Elearning 2.0: Web 2.0 e Second Life Knowledge Management ed Enterprise 2.0 Le proposte di tesi elenco titoli Interazione tra un device mobile ed un set-top-box Sviluppo di un widget toolkit per Access Gateway o Set top Box Content adaptation and traffic shaping on multimedia set top box devices Business Intelligence e Web 2.0 4

5 elenco titoli Web Services Gateway: Gestione centralizzata delle comunicazioni fra processi in un'architettura SOA WebSphere Portal & Web Content Management: Studio dell integrazione delle due tecnologie nello sviluppo e amministrazione di un portale Web basato sul paradigma SOA Ingegneria del Software: Misurazione di processi di Business modellati con approccio Business Driven Ingegneria del Software: SOA/BPM Governance dei processi IT Ingegneria del Software: L approccio alla gestione del del Ciclo di Vita del Software Reuse Driven 5

6 elenco titoli Enterprise 2.0: suite per la realizzazione di applicazioni aziendali basate sui paradigmi del Web 2.0 Open Source Enterprise Content Management: strumenti open source per la gestione di documenti e contenuti multimediali Open Source Portal: framework open source per la realizzazione di portali web Enterprise Service Bus e Data Mashup: architetture orientate ai servizi e strumenti di aggregazione di sorgenti dati eterogenee Architettura per widget su canali innovativi Mobile Automation Framework: Gulliver Gaia Ajax Library Mobile Multimedia Advertising: BEE 6

7 elenco titoli Implementazione di un modulo software in Java per la traduzione dalla tecnologia.net in XML Realizzazione di un motore per la revisione dinamica del codice Realizzazione di uno strumento interno per la gestione documentale della reportistica per i penetration test Realizzazione di uno strumento di password cracking ad uso del team di penetration test La Compliance Integrata per la governance d impresa: definizione di un modello organizzativo per trasformare la compliance da fattore di costo a generatore di performance La protezione dei minori nell'uso della rete e dei suoi servizi 7

8 Session Gateway multiprotocollo Le proposte di tesi Le comunicazioni voce e, più in generale, le trasmissioni di dati e video hanno avuto un forte sviluppo grazie ai protocolli H.323, SIP e Skype. La capacità di aprire una sessione di comunicazione tra due elementi di rete e di instaurare una sessione di scambio dati ha portato l evoluzione del concetto di comunicazione vocale verso il modello di comunicazioni unificate (UC). Obiettivo della Tesi è analizzare i protocolli, le primitive di comando, le Application Program Interface, i prodotti Open, con l obiettivo di definire la realizzazione di un Gateway che permetta di interconnettere le differenti sessioni di comunicazione in modalità multiprotocollo. Strumenti: OS, Linux Gateway Voip, Asterisk e simili Packet sniffer Java Prodotti Gateway già presenti sul mercato 8

9 Elearning 2.0: Web 2.0 e Second Life a supporto dei processi di apprendimento informale Il web 2.0 sta cambiando i sistemi di formazione a distanza: le informazioni si creano all interno di community di pratica, di interesse, collaborando in forum, chat, blog, wiki, Second Life... Obiettivi della tesi: Individuare le tecnologie abilitanti: Learning Management System, strumenti di collaboration, Second Life Virtual Classroom... Studiare le best-practice di community management: progettazione delle community, knowledge sharing, apprendimento informale e peer-to-peer. Realizzare un prototipo di Learning Management System basato su tecnologia Open Source orientato alla collaboratività, all'apprendimento informale e all'integrazione con Second Life nell'ottica di gestire ambienti di virtual classroom che sfruttino le potenzialità di interattività dei nuovi mondi virtuali 9

10 Knowledge Management ed Enterprise 2.0: la gestione della conoscenza in azienda secondo i criteri del Web 2.0 L Enterprise Content Management consiste in soluzioni mirate a favorire i processi di creazione, memorizzazione e diffusione della conoscenza, combinando interventi sulle persone, sull organizzazione dell impresa, sulle tecnologie di supporto alla comunicazione ed alla collaborazione, sulla cultura e sui comportamenti, anche utilizzando i nuovi paradigmi del Web 2.0 e le possibilita di condivisione e facilita di scambio informativo che questi permettono. In particolare queste soluzioni si realizzano implementando le logiche per la gestione del ciclo di vita dell informazione aziendale, ossia i processi per la produzione, gestione, ricerca, fruizione e archiviazione delle informazioni. Obiettivo della tesi è il disegno e l implementazione di una soluzione di Knowledge Management di tipo Enterprise. Le attività operative, che prevedono l utilizzo del framework Opentext Livelink, del linguaggio JAVA e dei paradigmi del Web 2.0, includeranno in sintesi: Definizione dei Processi e delle Regole di Gestione ed Archiviazione delle informazioni Progettazione ed implementazione dell interfaccia utente e delle regole di fruizione Definizione delle Regole di Ricerca e relativa implementazione Identificazione di Collaboration tools per la condivisione di conoscenza 10

11 Interazione tra un device mobile ed un set-top-box Scopo dell'attività è la definizione di un'interfaccia uomo-macchina specifica per il contesto e capace di abilitare l'utente a tutte le funzionalità del set-topbox attraverso le caratteristiche peculiari dei device mobili di ultima generazione (accesso wi-fi, touch screen, sensori di movimento, elevate capacità multimediali, etc...). Oltre all analisi di dettaglio dei meccanismi di interazione tra un device mobile ed un STB, verrà anche richiesta l implementazione di un prototipo sulla piattaforma mobile capace di mostrare al meglio le caratteristiche dell'analisi effettuata. Possibili piattaforme candidate sono Windows Mobile, Symbian Series 60, Symbian UIQ, iphone, Java Mobile. 11

12 Sviluppo di un widget toolkit per Access Gateway o Set top Box Scopo del lavoro di tesi e' la scrittura di un widget toolkit per poter scrivere applicazioni che siano minimamente invasive nell'uso della periferica. Lo sviluppo deve tener conto delle limitazioni delle periferiche, ad esempio la risoluzione limitata della TV o della periferica di output, l'uso di video interlacciato e l'adattamento in base al contesto d'uso. Ad esempio, diversamente dai desktop, l'approccio WIMP (Windows, Icons, Menu and Pointing Device) e' meno indicato, poiche' spesso il Pointing Device e' assente o con funzionalita' limitate. E' richiesta quindi un'analisi dei possibili casi d'uso e delle comuni modalita' di interazione tra l'utente e il device (ad esempio la TV). 12

13 Content adaptation and traffic shaping on multimedia set top box devices L'attivita' di tesi riguardera' l'implementazione di un layer di content adaption per poter usufruire di contenuti audio / video anche su periferiche con specifiche differenti rispetto a quelle dello stream originario. Un esempio e' l'adattamento di uno stream video da risoluzione HD a SD oppure la conversione per IPod o telefonino (.3gpp). In base alla potenza di calcolo del device che effettua l'adattamento dei contenuti quest'operazione puo' essere fatta in tempo reale o in modalita' differita. La seconda parte, l'implementazione del traffic shaping nel layer di rete, permette di privilegiare l'uso della banda passante per poter garantire un QoS alle applicazioni piu' critiche. Ad esempio, se un STB svolge anche le funzione di Access Gateway ed e' la periferiche usata per le comunicazioni VoIP all'interno dell'ambiente, dovra' essere in grado di garantire che il servizio VoIP abbia priorita' nell'uso della banda rispetto allo stream video. 13

14 Business Intelligence e Web 2.0 [pag. 1/2] Le suite di BI esistenti in commercio sono molto potenti e ricche, ma tipicamente prelevano le informazioni unicamente da una struttura dati (data warehouse o data mart) che è stata preparata in precedenza con grande dispendio di energie (flussi alimentanti, controlli di qualità del dato, modellazione multidimensionale ). I report, le interfacce di analisi e i cruscotti si appoggiano su queste strutture dati certificate e possono offrire informazioni provenienti solo da queste. L idea è quella di offrire una modalità di accesso ai dati alternativa, più libera e flessibile, con GUI più potenti, ereditando e applicando alcuni concetti del Web 2.0. I punti cardine di questo nuova modalità di fare BI potrebbero essere questi: a) offrire la possibilità di visualizzare sulla stessa dashboard informazioni aziendali, strutturate e certificate, e informazioni destrutturate provenienti da fonti esterne (servizi web gratis o a pagamento); oppure informazioni provenienti da info provider certificati che forniscono le loro basi dati tramite un servizio web b) offrire nuovi modi di rappresentare i dati (classico esempio: localizzazione geografica su mappe) c) offrire la possibilità di comporre le proprie dashboard selezionando i widget da una galleria, in modo da poter confrontare liberamente dati diversi senza dover chiedere all IT di costruire un report apposito d) offrire la possibilità di fare mashup e creare nuovi widget, eventualmente da pubblicare nella galleria aziendale e) poter commentare i risultati delle proprie analisi condividendo così con altri utenti le proprie valutazioni (appoggiandosi per esempio al meccanismo dei comments oppure ad un forum).continua 14

15 Business Intelligence e Web 2.0 [pag. 2/2]..segue Gli aspetti tecnici che occorre affrontare sono numerosi: 1-Rich User Application (RIA). E possibile realizzare dashboard per la BI utilizzando lo stile e il grado di interattività delle applicazioni tipo NetVibes e igoogle, dove è l utente finale che decide l aspetto e i contenuti? 2-Widget. Esistono in rete widget pensati per visualizzare i dati in svariate forme, sia tabulari che grafiche, in modo che l utente possa trascinarli sulla pagina e comporsi il suo cruscotto personalizzato? 3-Esistono servizi web che offrono dati utili per essere integrati in una dashboard a fianco di dati tipicamente aziendali? 4-Quali strumenti esistono sul mercato per realizzare questo nuova modalità di analizzare i dati? Per esempio Data mashup server che possano aiutare a integrare fonti dati strutturate e non strutturate, per fornire all utente maggiori possibilità di vedere insieme sulla stessa schermata dati provenienti da fonti interne ed esterne 15

16 Web Services Gateway: Gestione centralizzata delle comunicazioni fra processi in un'architettura SOA Il modello SOA (Service Oriented Architecture) basato sul paradigma consumer/provider è oggi sinonimo di integrazione di servizi composti. L utilizzo di questa architettura permette la gestione centralizzata di entità indipendenti. I diversi processi di business presenti su piattaforme tecnologicamente differenti vengono così identificati da univoci servizi. In questo scenario l utilizzo del componente Web Services Gateway, integrato in un architettura SOA, semplifica ulteriormente la modellazione dei servizi e offre uno strumento completo per la gestione centralizzata delle comunicazioni fra sistemi differenti. Obbiettivo di questa tesi è lo studio dell integrazione di un service gateway all interno del modello SOA e l analisi delle effettive pontezialità offerte. Le attività operative includeranno: Progettazione ed implementazione di Servizi su tecnologia J2EE Integrazione di un service gateway quale strumento di comunicazione fra piattaforme differenti Studio delle potenzialità dello strumento analizzato 16

17 WebSphere Portal & Web Content Management: Studio dell integrazione delle due tecnologie nello sviluppo e amministrazione di un portale Web basato sul paradigma SOA La possibilità di realizzare un applicazione web e rendere i relativi contenuti modificabili a degli utenti con delle limitate conoscenze tecniche è diventata, ormai oggi, una delle richieste più diffuse sul mercato. Grazie all integrazione della tecnologia di WebSphere Portal e di un sistema di content management come il WCM si è in grado di creare e amministrare un applicazione web i cui contenuti possono essere manipolati facilmente attraverso l utilizzo di semplici interfacce. E' così possibile monitorare tutto il ciclo di vita dei contenuti dell'applicazione web e profilare la manipolazione degli stessi. Obbiettivo di questa tesi è approfondire le due tecnologie menzionate e sviluppare un applicazione basata sul paradigma SOA attraverso l utilizzo degli strumenti indicati. Le attività operative includeranno: Analisi delle funzionalità offerte da WebSphere Portal e dal WCM Progettazione e sviluppo con WebSphere Portal di un applicazione web basata sul modello SOA Studio dei diversi sistemi di content management CMS (vantaggi e svantaggi) 17

18 Ingegneria del Software: Misurazione di processi di Business modellati con approccio Business Driven [pag. 1/2] L adozione di un architettura basata sul modello SOA (Service Oriented Architecture) agevola la possibilità di collegare la modellazione del processo con le implementazioni tecnologiche. Si delinea uno scenario in cui la progettazione software è direttamente correlata con la progettazione del modello di business che implementa. L approccio Business Driven prevede la modellazione, l implementazione ed il monitoring dei processi di business attraverso l utilizzo di standard innovativi quali BPEL e BPML. Obiettivo della tesi è la progettazione e l implementazione dei modelli di monitoraggio dei processi di business, al fine di tenerne sotto controllo real-time il rendimento..continua 18

19 Ingegneria del Software: Misurazione di processi di Business modellati con approccio Business Driven [pag. 2/2]..segue Le attività operative, che prevedono l utilizzo del framework IBM Process Server, includeranno in sintesi: Definizione e implementazione dei modelli di monitoring dei processi di business o Definizione degli eventi da monitorare all interno dell implementazione dei processi o Definizione delle metriche di business legate agli eventi o Definizione dei modelli Data Mart per l aggregazione delle metriche o Definizione dei KPI (Key Performance Indicators) per la misurazione del rendimento dei processi Definizione dell applicazione di presentazione dei dati, che prevede l utilizzo di IBM WebSphere Portal o Configurazione di un Portale destinatario dei contenuti di business. o Creazione di Portlet contenti le diverse View (Alert, Dimensional, Gauge, Instance, Key view) finalizzate alla presentazione delle misure di business. Prerequisiti: buona conoscenza Java, possibilmente Web J2EE (servlet) 19

20 Ingegneria del Software: SOA/BPM Governance dei processi IT La gestione di sistemi ed applicazioni basate sul paradigma SOA (Service Oriented Architecture) e sull approccio BPM (Business Process Management) presenta specifiche esigenze, caratteristiche e strumenti. Obiettivo della tesi è la configurazione ed implementazione di una soluzione che risponda alle specifiche esigenze di gestione e governance di un progetto SOA/BPM a livello enterprise, in una visione Agile del ciclo di vita del software. Le attività operative, che prevedono l utilizzo della suite IBM Rational, includeranno in sintesi: Definizione del modello Software Life Cycle Model o Definizione, perimetro e integrazione delle fasi in un ottica Agile : Requirements, Design, Implementation, Testing, Reuse o Approccio Agile : test-driven, frequent delivery. Definizione dell architettura di Sviluppo Software Life Cycle Architecture o Definizione dei workflow per la gestione del Change e del Defect Configurazione degli strumenti operativi Software Life Cycle Configuration o Raccolta dei requisiti: RequisitePro o Gestione del Change: ClearQuest, ClearCase o Automatizzazione del build e del deployment: BuildForge o Automatizzazione ed ingegnerizzazione deti test: TestManager o Possibili alternative open (Sistemi di bug-tracking: Jira, ecc... Test: grinder, ecc... ). Prerequisiti: buona conoscenza Java 20

21 Ingegneria del Software: L approccio alla gestione del Ciclo di Vita del Software Reuse Driven Da sempre il riuso del software è visto come chiave del miglioramento dell efficenza nella produzione del software a livello enterprise. Affinchè il riuso possa essere effettuato in modo sistematico è necessario che sia integrato perfettamente con il modello di gestione del ciclo di vita del software. La valutazione del livello di riuso del software passa attraverso il monitoraggio dell'effettiva fruizione da parte degli utenti e il mantenimento di un ambiente atto a tale scopo. L obiettivo della tesi è analizzare l impatto della adozione di una metodologia di sviluppo del software orientata al riuso. Le attività operative includeranno, in sintesi: Analisi di un framework atto a favorire il riuso Definizione delle metriche per la misurazione del riuso o vantaggi (miglioramento dell efficenza, ecc...) o svantaggi (overhead di documentazione, ricerca dei componenti, ecc...) Analisi dell efficacia del framework e comparazione con eventuali altri framework, in particolare IBM Rational Asset Manager 21

22 Enterprise 2.0: suite per la realizzazione di applicazioni aziendali basate sui paradigmi del Web 2.0 Contesto: le applicazioni basate sui paradigmi del Web 2.0 hanno avuto negli ultimi anni una notevole diffusione tra gli utenti di Internet, basti pensare ad esempio a Google Maps, Flickr, YouTube, blog e wiki. L utilizzo di tali applicazioni finora è stato prevalentemente per motivi personali: svago, divertimento e ricerca di informazioni. Tali applicazioni e i paradigmi alla base di esse sono sempre più di interesse anche nel contesto lavorativo: permettere, ad esempio, a colleghi di una stessa azienda di condividere contenuti e informazioni e di poterli commentare su blog e wiki interni, facendo nascere discussioni e momenti di confronto, può far scaturire nuove idee e proposte di collaborazione su progetti e attività lavorative. Le aziende e gli enti della pubblica amministrazione sono, quindi, sempre più interessati ad adottare soluzioni per applicazioni Web 2.0. Rispetto al contesto di utilizzo personale, dove le soluzioni sono eterogenee e spesso non integrate tra loro, le aziende chiedono di avere a disposizione soluzioni integrate, dove le diverse funzionalità di blog, wiki, social connection management, condivisione contenuti siano rese disponibili in maniera unificata. Per questo sono state realizzate apposite soluzioni quali SuiteTwo, Blogtronix, TamTamy. Obiettivo: analizzare i bisogni e le esigenze in termini di applicazioni Enterprise 2.0, valutare le diverse suite per applicazioni Enterprise 2.0 dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, delle possibilità di personalizzazione ed estensione e realizzare un prototipo funzionante, eventualmente basato su una soluzione esistente Keyword: Web 2.0, Enterprise 2.0, blog, wiki, RSS, multimedia content sharing, social connection management, SuiteTwo, Blogtronix, TamTamy 22

23 Open Source Enterprise Content Management: strumenti open source per la gestione di documenti e contenuti multimediali Contesto: nell odierna società dell informazione è sempre più fondamentale per aziende, enti della pubblica amministrazione e organizzazioni poter gestire in maniera semplice e flessibile documenti e contenuti multimediali. Di recente si sono affermate soluzioni open source di gestione documentale fortemente innovative e supportate da vaste community di sviluppatori. Alcune di queste sono generiche, altre specializzate per particolari settori, come quello della pubblica amministrazione, dove l open source ha particolare rilevanza e sono richieste funzionalità ad hoc, come l archiviazione digitale sostitutiva. Tra le soluzioni più interessanti ricordiamo Alfresco, ADAM, INDEX ECMENGINE. Obiettivo: valutare le diverse soluzioni open source di gestione documentale dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, del supporto agli standard di settore e della dimensione e del livello di attività delle rispettive community; realizzare uno strumento per valutare le prestazioni di caricamento e gestione di documenti e contenuti multimediali Keyword: open source, ECM, Alfresco, ADAM, INDEX ECMENGINE, performance analysis 23

24 Open Source Portal: framework open source per la realizzazione di portali web Contesto: il paradigma del portale è una modalità da una parte consolidata, dall altra in continua evoluzione, per la distribuzione di contenuti via web. Se tecnologie quali le portlet sono ormai uno standard diffuso per la realizzazione di portali, altre più recenti quali le widget stanno acquisendo sempre maggiore interesse. Negli ultimi anni sono diventate sempre più mature soluzioni open source per la realizzazione di portali, quali Liferay Portal e JBoss Portal, e sono state proposte soluzioni basate su paradigmi differenti rispetto a quello basato su portlet, quale JAPS. Obiettivo: valutare le diverse soluzioni open source per la realizzazione di portali dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, del supporto agli standard e della dimensione e del livello di attività delle rispettive community; realizzare un prototipo funzionante per l integrazione di widget estendendo una soluzione esistente Keyword: open source, Portal, J2EE, portlet, widget, Liferay Portal, JBoss Portal, JAPS 24

25 Enterprise Service Bus e Data Mashup: architetture orientate ai servizi e strumenti di aggregazione di sorgenti dati eterogenee Contesto: le architetture IT si sono evolute negli ultimi anni con l introduzione di concetti quali le SOA, le interfacce aperte, il web come piattaforma per lo sviluppo di applicazioni composte da servizi online. Per realizzare applicazioni basate sull aggregazione e la trasformazione di dati strutturati, semi strutturati e non strutturati provenienti da sorgenti eterogenee sono fondamentali strumenti quali l Enterprise Service Bus (Mule ESB, JBoss ESB, Apache ServiceMix) o il Data Mashup Engine (Denodo), potenzialmente sia integrabili tra loro sia utilizzabili in mutua esclusione. Obiettivo: valutare le diverse soluzioni open source di ESB tra loro dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, del supporto agli standard e rispetto soluzioni di Data Mashup; realizzare un prototipo funzionante per l integrazione di fonti dati eterogenee, sia interne a un organizzazione sia esterne accessibili via Internet Keyword: J2EE, Web Services, SOA, ESB, Data Mashup, Mule ESB, JBoss ESB, Apache ServiceMix, Denodo 25

26 Architettura per widget su canali innovativi Contesto: grazie alla tecnologia delle widget è possibile rendere disponibili mini applicazioni e contenuti tramite un web browser standard. Lo stesso paradigma può risultare di notevole interesse se applicato anche a canali alternativi rispetto al web, quali il mobile e l IPTV. Obiettivo: definire un architettura distribuita per la realizzazione e l esecuzione di widget sui canali mobile e IPTV, compresa un interfaccia aperta per l utilizzo della soluzione da parte di fornitori esterni di contenuti e servizi Keyword: widget, mashup, mobile, IPTV, interactive application 26

27 Mobile Automation Framework: Gulliver Contesto: la diffusione dei dispositivi mobile ha superato, in termini di penetrazione sul mercato, il numero di PC. Purtroppo per i dispositivi mobili non è ancora presente però la stessa quantità di servizi e contenuti che sono invece disponibili per il browser. Obiettivo: definire un framework for web-mobile automation (Gulliver). Con Gulliver un utente può construire facilmente il proprio mobile site, semplicemente facendo mashup dei pezzi di contenuto dei propri siti preferiti. Gulliver non solo deve adattare il il contenuto ma attraverso agenti intelligenti deve essere in grado di modificare la navigabilità dei siti in funzione delle capabilities ridotte dei device. Keyword: Mashup, mobile, Gaia Mobile Framework, Data Tailoring, Symbian, J2ME 27

28 Gaia Ajax Library Contesto: la diffusione dei dispositivi mobile che supportano Ajax sta crescendo giorno dopo giorno Obiettivo: GAIA Ajax Library è uno strumento che permette di costruire rapidamente applicazioni Ajax per mobile device. Le applicazioni create con GAIA Ajax Library possono essere lanciate sia dal desktop che all interno del mobile browser e permetteno di adattare le funzionalità dell applicazione in funzione delle capabilities del device. Keyword: Mobile, Ajax, Gaia Mobile Framework, Symbian, J2ME 28

29 Mobile Multimedia Advertising: BEE Contesto: Il mondo della pubblicità tradizionale comincia ad utilizzare i device mobile per raccogliere feedback, voti e coinvolgere i consumatori. Il device mobile può comunque essere uno strumento attraverso cui l utente può ricevere su sua richiesta informazioni/promozioni relative al contesto al quale si trova. Obiettivo: BEE Mobile Multimedia Advertising è un applicazione mobile che permette all utente di scaricare contenuti multimediali associati alla pubblicità statica tradizionale (cartelloni, manifesti, etc). Le informazioni inviate tengono conto della location di dove si trova l utente e delle capabilities dello specifico device utilizzato Keyword: Mobile, Google mylocation, Gaia Mobile Framework, Symbian, J2ME 29

30 Implementazione di un modulo software in Java per la traduzione dalla tecnologia.net in XML Il progetto Owasp Orizon, nasce per realizzare un set di API in Java per permettere la creazione di tool opensource per la code review aventi una base comune ed un set di regole già utilizzabili di default. Per rendere il codice dell engine slegato dal linguaggio utilizzato è stata adottata la scelta progettuale di tradurre il codice sorgente dal linguaggio di origine in linguaggio XML prima di iniziare la verifica di sicurezza. Nell ottica di estendere le potenzialità del framework e permettere di effettuare la revisione del codice applicativo in altri linguaggi, si intende implementare un modulo di traduzione nel formato XML utilizzato da Orizon per i linguaggi della famiglia.net di Microsoft: C# ASP.NET L attività prevederà l implementazione di due package Java org.owasp.orizon.csharp; org.owasp.orizon.aspnet Ciascun package conterrà le classi opportune che implementeranno la traduzione nel formato XML attraverso un parser in grado di interpretare correttamente la grammatica del linguaggio. Tale parser dovrà essere implementato con un occhio di riguardo alle future estensioni del framework per altri linguaggi. 30

31 Realizzazione di un motore per la revisione dinamica del codice Il progetto Owasp Orizon, nasce per realizzare un set di API in Java per permettere la creazione di tool opensource per la code review aventi una base comune ed un set di regole già utilizzabili di default. Orizon offre un set di API per la revisione statica del codice basata sull applicazione di un set di regole programmazione sicura codificate in formato XML, al file sorgente rappresentato in XML. Parallelamente ad un approccio statico alla revisione del codice, è stata progettata la parte di revisione dinamica del codice. Il codice sorgente viene scomposto nelle sue componenti principali, i metodi nel caso di linguaggio ad oggetti o le funzioni nel caso di linguaggi procedurali. I metodi o le funzioni vengono utilizzati all interno di piccoli programmi java generati automaticamente. Questi programmi vengono eseguiti dalle routine di revisione del codice specificando dei pattern noti di attacco (pattern per il cross site scripting, sql injection,...). Analizzando l output del programma helper creato, è possibile capire se vengono operate delle operazioni di filtering sui dati inseriti dall utente e quindi stabilire se il codice è vulnerabile ai più comuni problemi di sicurezza che affliggono le applicazioni web (come da classificazione fatta da OWASP). L attività consiste nell estensione del codice per la revisione dinamica in due direzioni parallele: rendere il codice per la gestione dei programmi helper più flessibile ed in grado di gestire meglio un numero arbitrario di parametri per il metodo, o la funzione, da testare implementare un evoluzione della revisione dinamica dove si allarga la granularità andando ad analizzare il comportamento delle istanze degli oggetti contenuti nel codice da analizzare, attaccandoli a runtime. Tale estensione dovrà essere realizzata integrando il codice di Owasp Orizon e le API che vengono fornite per la revisione dinamica del codice. 31

32 32 Le proposte di tesi Realizzazione di uno strumento interno per la gestione documentale della reportistica per i penetration test Il team di assessment di Spike Reply effettua numerosi attività di penetration test per i propri clienti. Queste attività si concretizzano con un report finale che viene presentato al committente, spesso andando ad evidenziare le lacune di reti o di applicazioni a persone non aventi un background tecnico. Per questo motivo ogni persona del team contribuisce a creare il documento di report utilizzando un word processor. La pratica quotidiana ha tuttavia evidenziato i seguenti problemi di questo approccio: versioni differenti del software di word processing causano l errata applicazione del template documentale e quindi la necessità di dover riformattare le informazioni inserite; lo scambio via mail del documento da aggiornare coi propri dati spesso significa lo scambio di versioni del documento che spesso non sono le ultime disponibili; non è una consolidata una storicizzazione dei documenti, con il problema che report passati spesso non sono più disponibili. Per questo motivo è stata realizzata una web application, in.net, che permette di: inserire i risultati di un penetration test all interno di una o più form di raccolta dati; storicizzare gli stessi per permettere usi futuri; E necessario ora realizzare il modulo dell applicazione che generi, a partire dai dati estratti dal database, un documento in formato Word 2007 (.docx) e PDF. Per l applicazione in oggetto, data la natura sensibile delle informazioni contenute negli archivi, dovranno essere considerati tutti gli accorgimenti atti a garantire un elevato livello di sicurezza e la confidenzialità dei dati. Dovranno essere inoltre gestiti differenti profili per ciascun membro del team di assessment ed una matrice dei privilegi sui dati che ne consenta la modifica e l inserimento unicamente a chi effettivamente coinvolto in quella attività.

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org 1 La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com www.tecnoteca.com Il progetto CMDBuild CMDBuild è nato nel

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli