Reply al Thesis Day 2008 Politecnico di Torino 18 Marzo 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Reply al Thesis Day 2008 Politecnico di Torino 18 Marzo 2008"

Transcript

1 Reply al Thesis Day 2008 Politecnico di Torino 18 Marzo 2008

2 Reply Reply è una società di Consulenza, System Integration, Application Management e Business Process Outsourcing, specializzata nella creazione e implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione ed i media digitali. Il modello organizzativo di Reply si basa su una struttura a rete costituita da società controllate e focalizzate per linee di offerta, che costituiscono centri di eccellenza in grado di posizionarsi come Best in Class nei rispettivi ambiti di competenza. Questo modello coniuga la capacità progettuale ed organizzativa di un entità di grandi dimensioni con la flessibilità, la specializzazione e il dinamismo delle piccole strutture. I mercati in cui opera Reply sono: Telecomunicazioni, Utilities, Media, Industria, Servizi, Banche, Assicurazioni, Operatori Finanziari, Pubblica Amministrazione e Sanità. In un contesto dinamico ed innovativo Reply propone a brillanti laureandi in Ingegneria Informatica, Elettronica, Telematica e delletelecomunicazioni proposte di stage in azienda finalizzati allo svolgimento di tesi di laurea. 2 Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare il nostro sito

3 Le proposte di tesi

4 Session Gateway multiprotocollo Elearning 2.0: Web 2.0 e Second Life Knowledge Management ed Enterprise 2.0 Le proposte di tesi elenco titoli Interazione tra un device mobile ed un set-top-box Sviluppo di un widget toolkit per Access Gateway o Set top Box Content adaptation and traffic shaping on multimedia set top box devices Business Intelligence e Web 2.0 4

5 elenco titoli Web Services Gateway: Gestione centralizzata delle comunicazioni fra processi in un'architettura SOA WebSphere Portal & Web Content Management: Studio dell integrazione delle due tecnologie nello sviluppo e amministrazione di un portale Web basato sul paradigma SOA Ingegneria del Software: Misurazione di processi di Business modellati con approccio Business Driven Ingegneria del Software: SOA/BPM Governance dei processi IT Ingegneria del Software: L approccio alla gestione del del Ciclo di Vita del Software Reuse Driven 5

6 elenco titoli Enterprise 2.0: suite per la realizzazione di applicazioni aziendali basate sui paradigmi del Web 2.0 Open Source Enterprise Content Management: strumenti open source per la gestione di documenti e contenuti multimediali Open Source Portal: framework open source per la realizzazione di portali web Enterprise Service Bus e Data Mashup: architetture orientate ai servizi e strumenti di aggregazione di sorgenti dati eterogenee Architettura per widget su canali innovativi Mobile Automation Framework: Gulliver Gaia Ajax Library Mobile Multimedia Advertising: BEE 6

7 elenco titoli Implementazione di un modulo software in Java per la traduzione dalla tecnologia.net in XML Realizzazione di un motore per la revisione dinamica del codice Realizzazione di uno strumento interno per la gestione documentale della reportistica per i penetration test Realizzazione di uno strumento di password cracking ad uso del team di penetration test La Compliance Integrata per la governance d impresa: definizione di un modello organizzativo per trasformare la compliance da fattore di costo a generatore di performance La protezione dei minori nell'uso della rete e dei suoi servizi 7

8 Session Gateway multiprotocollo Le proposte di tesi Le comunicazioni voce e, più in generale, le trasmissioni di dati e video hanno avuto un forte sviluppo grazie ai protocolli H.323, SIP e Skype. La capacità di aprire una sessione di comunicazione tra due elementi di rete e di instaurare una sessione di scambio dati ha portato l evoluzione del concetto di comunicazione vocale verso il modello di comunicazioni unificate (UC). Obiettivo della Tesi è analizzare i protocolli, le primitive di comando, le Application Program Interface, i prodotti Open, con l obiettivo di definire la realizzazione di un Gateway che permetta di interconnettere le differenti sessioni di comunicazione in modalità multiprotocollo. Strumenti: OS, Linux Gateway Voip, Asterisk e simili Packet sniffer Java Prodotti Gateway già presenti sul mercato 8

9 Elearning 2.0: Web 2.0 e Second Life a supporto dei processi di apprendimento informale Il web 2.0 sta cambiando i sistemi di formazione a distanza: le informazioni si creano all interno di community di pratica, di interesse, collaborando in forum, chat, blog, wiki, Second Life... Obiettivi della tesi: Individuare le tecnologie abilitanti: Learning Management System, strumenti di collaboration, Second Life Virtual Classroom... Studiare le best-practice di community management: progettazione delle community, knowledge sharing, apprendimento informale e peer-to-peer. Realizzare un prototipo di Learning Management System basato su tecnologia Open Source orientato alla collaboratività, all'apprendimento informale e all'integrazione con Second Life nell'ottica di gestire ambienti di virtual classroom che sfruttino le potenzialità di interattività dei nuovi mondi virtuali 9

10 Knowledge Management ed Enterprise 2.0: la gestione della conoscenza in azienda secondo i criteri del Web 2.0 L Enterprise Content Management consiste in soluzioni mirate a favorire i processi di creazione, memorizzazione e diffusione della conoscenza, combinando interventi sulle persone, sull organizzazione dell impresa, sulle tecnologie di supporto alla comunicazione ed alla collaborazione, sulla cultura e sui comportamenti, anche utilizzando i nuovi paradigmi del Web 2.0 e le possibilita di condivisione e facilita di scambio informativo che questi permettono. In particolare queste soluzioni si realizzano implementando le logiche per la gestione del ciclo di vita dell informazione aziendale, ossia i processi per la produzione, gestione, ricerca, fruizione e archiviazione delle informazioni. Obiettivo della tesi è il disegno e l implementazione di una soluzione di Knowledge Management di tipo Enterprise. Le attività operative, che prevedono l utilizzo del framework Opentext Livelink, del linguaggio JAVA e dei paradigmi del Web 2.0, includeranno in sintesi: Definizione dei Processi e delle Regole di Gestione ed Archiviazione delle informazioni Progettazione ed implementazione dell interfaccia utente e delle regole di fruizione Definizione delle Regole di Ricerca e relativa implementazione Identificazione di Collaboration tools per la condivisione di conoscenza 10

11 Interazione tra un device mobile ed un set-top-box Scopo dell'attività è la definizione di un'interfaccia uomo-macchina specifica per il contesto e capace di abilitare l'utente a tutte le funzionalità del set-topbox attraverso le caratteristiche peculiari dei device mobili di ultima generazione (accesso wi-fi, touch screen, sensori di movimento, elevate capacità multimediali, etc...). Oltre all analisi di dettaglio dei meccanismi di interazione tra un device mobile ed un STB, verrà anche richiesta l implementazione di un prototipo sulla piattaforma mobile capace di mostrare al meglio le caratteristiche dell'analisi effettuata. Possibili piattaforme candidate sono Windows Mobile, Symbian Series 60, Symbian UIQ, iphone, Java Mobile. 11

12 Sviluppo di un widget toolkit per Access Gateway o Set top Box Scopo del lavoro di tesi e' la scrittura di un widget toolkit per poter scrivere applicazioni che siano minimamente invasive nell'uso della periferica. Lo sviluppo deve tener conto delle limitazioni delle periferiche, ad esempio la risoluzione limitata della TV o della periferica di output, l'uso di video interlacciato e l'adattamento in base al contesto d'uso. Ad esempio, diversamente dai desktop, l'approccio WIMP (Windows, Icons, Menu and Pointing Device) e' meno indicato, poiche' spesso il Pointing Device e' assente o con funzionalita' limitate. E' richiesta quindi un'analisi dei possibili casi d'uso e delle comuni modalita' di interazione tra l'utente e il device (ad esempio la TV). 12

13 Content adaptation and traffic shaping on multimedia set top box devices L'attivita' di tesi riguardera' l'implementazione di un layer di content adaption per poter usufruire di contenuti audio / video anche su periferiche con specifiche differenti rispetto a quelle dello stream originario. Un esempio e' l'adattamento di uno stream video da risoluzione HD a SD oppure la conversione per IPod o telefonino (.3gpp). In base alla potenza di calcolo del device che effettua l'adattamento dei contenuti quest'operazione puo' essere fatta in tempo reale o in modalita' differita. La seconda parte, l'implementazione del traffic shaping nel layer di rete, permette di privilegiare l'uso della banda passante per poter garantire un QoS alle applicazioni piu' critiche. Ad esempio, se un STB svolge anche le funzione di Access Gateway ed e' la periferiche usata per le comunicazioni VoIP all'interno dell'ambiente, dovra' essere in grado di garantire che il servizio VoIP abbia priorita' nell'uso della banda rispetto allo stream video. 13

14 Business Intelligence e Web 2.0 [pag. 1/2] Le suite di BI esistenti in commercio sono molto potenti e ricche, ma tipicamente prelevano le informazioni unicamente da una struttura dati (data warehouse o data mart) che è stata preparata in precedenza con grande dispendio di energie (flussi alimentanti, controlli di qualità del dato, modellazione multidimensionale ). I report, le interfacce di analisi e i cruscotti si appoggiano su queste strutture dati certificate e possono offrire informazioni provenienti solo da queste. L idea è quella di offrire una modalità di accesso ai dati alternativa, più libera e flessibile, con GUI più potenti, ereditando e applicando alcuni concetti del Web 2.0. I punti cardine di questo nuova modalità di fare BI potrebbero essere questi: a) offrire la possibilità di visualizzare sulla stessa dashboard informazioni aziendali, strutturate e certificate, e informazioni destrutturate provenienti da fonti esterne (servizi web gratis o a pagamento); oppure informazioni provenienti da info provider certificati che forniscono le loro basi dati tramite un servizio web b) offrire nuovi modi di rappresentare i dati (classico esempio: localizzazione geografica su mappe) c) offrire la possibilità di comporre le proprie dashboard selezionando i widget da una galleria, in modo da poter confrontare liberamente dati diversi senza dover chiedere all IT di costruire un report apposito d) offrire la possibilità di fare mashup e creare nuovi widget, eventualmente da pubblicare nella galleria aziendale e) poter commentare i risultati delle proprie analisi condividendo così con altri utenti le proprie valutazioni (appoggiandosi per esempio al meccanismo dei comments oppure ad un forum).continua 14

15 Business Intelligence e Web 2.0 [pag. 2/2]..segue Gli aspetti tecnici che occorre affrontare sono numerosi: 1-Rich User Application (RIA). E possibile realizzare dashboard per la BI utilizzando lo stile e il grado di interattività delle applicazioni tipo NetVibes e igoogle, dove è l utente finale che decide l aspetto e i contenuti? 2-Widget. Esistono in rete widget pensati per visualizzare i dati in svariate forme, sia tabulari che grafiche, in modo che l utente possa trascinarli sulla pagina e comporsi il suo cruscotto personalizzato? 3-Esistono servizi web che offrono dati utili per essere integrati in una dashboard a fianco di dati tipicamente aziendali? 4-Quali strumenti esistono sul mercato per realizzare questo nuova modalità di analizzare i dati? Per esempio Data mashup server che possano aiutare a integrare fonti dati strutturate e non strutturate, per fornire all utente maggiori possibilità di vedere insieme sulla stessa schermata dati provenienti da fonti interne ed esterne 15

16 Web Services Gateway: Gestione centralizzata delle comunicazioni fra processi in un'architettura SOA Il modello SOA (Service Oriented Architecture) basato sul paradigma consumer/provider è oggi sinonimo di integrazione di servizi composti. L utilizzo di questa architettura permette la gestione centralizzata di entità indipendenti. I diversi processi di business presenti su piattaforme tecnologicamente differenti vengono così identificati da univoci servizi. In questo scenario l utilizzo del componente Web Services Gateway, integrato in un architettura SOA, semplifica ulteriormente la modellazione dei servizi e offre uno strumento completo per la gestione centralizzata delle comunicazioni fra sistemi differenti. Obbiettivo di questa tesi è lo studio dell integrazione di un service gateway all interno del modello SOA e l analisi delle effettive pontezialità offerte. Le attività operative includeranno: Progettazione ed implementazione di Servizi su tecnologia J2EE Integrazione di un service gateway quale strumento di comunicazione fra piattaforme differenti Studio delle potenzialità dello strumento analizzato 16

17 WebSphere Portal & Web Content Management: Studio dell integrazione delle due tecnologie nello sviluppo e amministrazione di un portale Web basato sul paradigma SOA La possibilità di realizzare un applicazione web e rendere i relativi contenuti modificabili a degli utenti con delle limitate conoscenze tecniche è diventata, ormai oggi, una delle richieste più diffuse sul mercato. Grazie all integrazione della tecnologia di WebSphere Portal e di un sistema di content management come il WCM si è in grado di creare e amministrare un applicazione web i cui contenuti possono essere manipolati facilmente attraverso l utilizzo di semplici interfacce. E' così possibile monitorare tutto il ciclo di vita dei contenuti dell'applicazione web e profilare la manipolazione degli stessi. Obbiettivo di questa tesi è approfondire le due tecnologie menzionate e sviluppare un applicazione basata sul paradigma SOA attraverso l utilizzo degli strumenti indicati. Le attività operative includeranno: Analisi delle funzionalità offerte da WebSphere Portal e dal WCM Progettazione e sviluppo con WebSphere Portal di un applicazione web basata sul modello SOA Studio dei diversi sistemi di content management CMS (vantaggi e svantaggi) 17

18 Ingegneria del Software: Misurazione di processi di Business modellati con approccio Business Driven [pag. 1/2] L adozione di un architettura basata sul modello SOA (Service Oriented Architecture) agevola la possibilità di collegare la modellazione del processo con le implementazioni tecnologiche. Si delinea uno scenario in cui la progettazione software è direttamente correlata con la progettazione del modello di business che implementa. L approccio Business Driven prevede la modellazione, l implementazione ed il monitoring dei processi di business attraverso l utilizzo di standard innovativi quali BPEL e BPML. Obiettivo della tesi è la progettazione e l implementazione dei modelli di monitoraggio dei processi di business, al fine di tenerne sotto controllo real-time il rendimento..continua 18

19 Ingegneria del Software: Misurazione di processi di Business modellati con approccio Business Driven [pag. 2/2]..segue Le attività operative, che prevedono l utilizzo del framework IBM Process Server, includeranno in sintesi: Definizione e implementazione dei modelli di monitoring dei processi di business o Definizione degli eventi da monitorare all interno dell implementazione dei processi o Definizione delle metriche di business legate agli eventi o Definizione dei modelli Data Mart per l aggregazione delle metriche o Definizione dei KPI (Key Performance Indicators) per la misurazione del rendimento dei processi Definizione dell applicazione di presentazione dei dati, che prevede l utilizzo di IBM WebSphere Portal o Configurazione di un Portale destinatario dei contenuti di business. o Creazione di Portlet contenti le diverse View (Alert, Dimensional, Gauge, Instance, Key view) finalizzate alla presentazione delle misure di business. Prerequisiti: buona conoscenza Java, possibilmente Web J2EE (servlet) 19

20 Ingegneria del Software: SOA/BPM Governance dei processi IT La gestione di sistemi ed applicazioni basate sul paradigma SOA (Service Oriented Architecture) e sull approccio BPM (Business Process Management) presenta specifiche esigenze, caratteristiche e strumenti. Obiettivo della tesi è la configurazione ed implementazione di una soluzione che risponda alle specifiche esigenze di gestione e governance di un progetto SOA/BPM a livello enterprise, in una visione Agile del ciclo di vita del software. Le attività operative, che prevedono l utilizzo della suite IBM Rational, includeranno in sintesi: Definizione del modello Software Life Cycle Model o Definizione, perimetro e integrazione delle fasi in un ottica Agile : Requirements, Design, Implementation, Testing, Reuse o Approccio Agile : test-driven, frequent delivery. Definizione dell architettura di Sviluppo Software Life Cycle Architecture o Definizione dei workflow per la gestione del Change e del Defect Configurazione degli strumenti operativi Software Life Cycle Configuration o Raccolta dei requisiti: RequisitePro o Gestione del Change: ClearQuest, ClearCase o Automatizzazione del build e del deployment: BuildForge o Automatizzazione ed ingegnerizzazione deti test: TestManager o Possibili alternative open (Sistemi di bug-tracking: Jira, ecc... Test: grinder, ecc... ). Prerequisiti: buona conoscenza Java 20

21 Ingegneria del Software: L approccio alla gestione del Ciclo di Vita del Software Reuse Driven Da sempre il riuso del software è visto come chiave del miglioramento dell efficenza nella produzione del software a livello enterprise. Affinchè il riuso possa essere effettuato in modo sistematico è necessario che sia integrato perfettamente con il modello di gestione del ciclo di vita del software. La valutazione del livello di riuso del software passa attraverso il monitoraggio dell'effettiva fruizione da parte degli utenti e il mantenimento di un ambiente atto a tale scopo. L obiettivo della tesi è analizzare l impatto della adozione di una metodologia di sviluppo del software orientata al riuso. Le attività operative includeranno, in sintesi: Analisi di un framework atto a favorire il riuso Definizione delle metriche per la misurazione del riuso o vantaggi (miglioramento dell efficenza, ecc...) o svantaggi (overhead di documentazione, ricerca dei componenti, ecc...) Analisi dell efficacia del framework e comparazione con eventuali altri framework, in particolare IBM Rational Asset Manager 21

22 Enterprise 2.0: suite per la realizzazione di applicazioni aziendali basate sui paradigmi del Web 2.0 Contesto: le applicazioni basate sui paradigmi del Web 2.0 hanno avuto negli ultimi anni una notevole diffusione tra gli utenti di Internet, basti pensare ad esempio a Google Maps, Flickr, YouTube, blog e wiki. L utilizzo di tali applicazioni finora è stato prevalentemente per motivi personali: svago, divertimento e ricerca di informazioni. Tali applicazioni e i paradigmi alla base di esse sono sempre più di interesse anche nel contesto lavorativo: permettere, ad esempio, a colleghi di una stessa azienda di condividere contenuti e informazioni e di poterli commentare su blog e wiki interni, facendo nascere discussioni e momenti di confronto, può far scaturire nuove idee e proposte di collaborazione su progetti e attività lavorative. Le aziende e gli enti della pubblica amministrazione sono, quindi, sempre più interessati ad adottare soluzioni per applicazioni Web 2.0. Rispetto al contesto di utilizzo personale, dove le soluzioni sono eterogenee e spesso non integrate tra loro, le aziende chiedono di avere a disposizione soluzioni integrate, dove le diverse funzionalità di blog, wiki, social connection management, condivisione contenuti siano rese disponibili in maniera unificata. Per questo sono state realizzate apposite soluzioni quali SuiteTwo, Blogtronix, TamTamy. Obiettivo: analizzare i bisogni e le esigenze in termini di applicazioni Enterprise 2.0, valutare le diverse suite per applicazioni Enterprise 2.0 dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, delle possibilità di personalizzazione ed estensione e realizzare un prototipo funzionante, eventualmente basato su una soluzione esistente Keyword: Web 2.0, Enterprise 2.0, blog, wiki, RSS, multimedia content sharing, social connection management, SuiteTwo, Blogtronix, TamTamy 22

23 Open Source Enterprise Content Management: strumenti open source per la gestione di documenti e contenuti multimediali Contesto: nell odierna società dell informazione è sempre più fondamentale per aziende, enti della pubblica amministrazione e organizzazioni poter gestire in maniera semplice e flessibile documenti e contenuti multimediali. Di recente si sono affermate soluzioni open source di gestione documentale fortemente innovative e supportate da vaste community di sviluppatori. Alcune di queste sono generiche, altre specializzate per particolari settori, come quello della pubblica amministrazione, dove l open source ha particolare rilevanza e sono richieste funzionalità ad hoc, come l archiviazione digitale sostitutiva. Tra le soluzioni più interessanti ricordiamo Alfresco, ADAM, INDEX ECMENGINE. Obiettivo: valutare le diverse soluzioni open source di gestione documentale dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, del supporto agli standard di settore e della dimensione e del livello di attività delle rispettive community; realizzare uno strumento per valutare le prestazioni di caricamento e gestione di documenti e contenuti multimediali Keyword: open source, ECM, Alfresco, ADAM, INDEX ECMENGINE, performance analysis 23

24 Open Source Portal: framework open source per la realizzazione di portali web Contesto: il paradigma del portale è una modalità da una parte consolidata, dall altra in continua evoluzione, per la distribuzione di contenuti via web. Se tecnologie quali le portlet sono ormai uno standard diffuso per la realizzazione di portali, altre più recenti quali le widget stanno acquisendo sempre maggiore interesse. Negli ultimi anni sono diventate sempre più mature soluzioni open source per la realizzazione di portali, quali Liferay Portal e JBoss Portal, e sono state proposte soluzioni basate su paradigmi differenti rispetto a quello basato su portlet, quale JAPS. Obiettivo: valutare le diverse soluzioni open source per la realizzazione di portali dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, del supporto agli standard e della dimensione e del livello di attività delle rispettive community; realizzare un prototipo funzionante per l integrazione di widget estendendo una soluzione esistente Keyword: open source, Portal, J2EE, portlet, widget, Liferay Portal, JBoss Portal, JAPS 24

25 Enterprise Service Bus e Data Mashup: architetture orientate ai servizi e strumenti di aggregazione di sorgenti dati eterogenee Contesto: le architetture IT si sono evolute negli ultimi anni con l introduzione di concetti quali le SOA, le interfacce aperte, il web come piattaforma per lo sviluppo di applicazioni composte da servizi online. Per realizzare applicazioni basate sull aggregazione e la trasformazione di dati strutturati, semi strutturati e non strutturati provenienti da sorgenti eterogenee sono fondamentali strumenti quali l Enterprise Service Bus (Mule ESB, JBoss ESB, Apache ServiceMix) o il Data Mashup Engine (Denodo), potenzialmente sia integrabili tra loro sia utilizzabili in mutua esclusione. Obiettivo: valutare le diverse soluzioni open source di ESB tra loro dal punto di vista delle funzionalità, delle architetture, del supporto agli standard e rispetto soluzioni di Data Mashup; realizzare un prototipo funzionante per l integrazione di fonti dati eterogenee, sia interne a un organizzazione sia esterne accessibili via Internet Keyword: J2EE, Web Services, SOA, ESB, Data Mashup, Mule ESB, JBoss ESB, Apache ServiceMix, Denodo 25

26 Architettura per widget su canali innovativi Contesto: grazie alla tecnologia delle widget è possibile rendere disponibili mini applicazioni e contenuti tramite un web browser standard. Lo stesso paradigma può risultare di notevole interesse se applicato anche a canali alternativi rispetto al web, quali il mobile e l IPTV. Obiettivo: definire un architettura distribuita per la realizzazione e l esecuzione di widget sui canali mobile e IPTV, compresa un interfaccia aperta per l utilizzo della soluzione da parte di fornitori esterni di contenuti e servizi Keyword: widget, mashup, mobile, IPTV, interactive application 26

27 Mobile Automation Framework: Gulliver Contesto: la diffusione dei dispositivi mobile ha superato, in termini di penetrazione sul mercato, il numero di PC. Purtroppo per i dispositivi mobili non è ancora presente però la stessa quantità di servizi e contenuti che sono invece disponibili per il browser. Obiettivo: definire un framework for web-mobile automation (Gulliver). Con Gulliver un utente può construire facilmente il proprio mobile site, semplicemente facendo mashup dei pezzi di contenuto dei propri siti preferiti. Gulliver non solo deve adattare il il contenuto ma attraverso agenti intelligenti deve essere in grado di modificare la navigabilità dei siti in funzione delle capabilities ridotte dei device. Keyword: Mashup, mobile, Gaia Mobile Framework, Data Tailoring, Symbian, J2ME 27

28 Gaia Ajax Library Contesto: la diffusione dei dispositivi mobile che supportano Ajax sta crescendo giorno dopo giorno Obiettivo: GAIA Ajax Library è uno strumento che permette di costruire rapidamente applicazioni Ajax per mobile device. Le applicazioni create con GAIA Ajax Library possono essere lanciate sia dal desktop che all interno del mobile browser e permetteno di adattare le funzionalità dell applicazione in funzione delle capabilities del device. Keyword: Mobile, Ajax, Gaia Mobile Framework, Symbian, J2ME 28

29 Mobile Multimedia Advertising: BEE Contesto: Il mondo della pubblicità tradizionale comincia ad utilizzare i device mobile per raccogliere feedback, voti e coinvolgere i consumatori. Il device mobile può comunque essere uno strumento attraverso cui l utente può ricevere su sua richiesta informazioni/promozioni relative al contesto al quale si trova. Obiettivo: BEE Mobile Multimedia Advertising è un applicazione mobile che permette all utente di scaricare contenuti multimediali associati alla pubblicità statica tradizionale (cartelloni, manifesti, etc). Le informazioni inviate tengono conto della location di dove si trova l utente e delle capabilities dello specifico device utilizzato Keyword: Mobile, Google mylocation, Gaia Mobile Framework, Symbian, J2ME 29

30 Implementazione di un modulo software in Java per la traduzione dalla tecnologia.net in XML Il progetto Owasp Orizon, nasce per realizzare un set di API in Java per permettere la creazione di tool opensource per la code review aventi una base comune ed un set di regole già utilizzabili di default. Per rendere il codice dell engine slegato dal linguaggio utilizzato è stata adottata la scelta progettuale di tradurre il codice sorgente dal linguaggio di origine in linguaggio XML prima di iniziare la verifica di sicurezza. Nell ottica di estendere le potenzialità del framework e permettere di effettuare la revisione del codice applicativo in altri linguaggi, si intende implementare un modulo di traduzione nel formato XML utilizzato da Orizon per i linguaggi della famiglia.net di Microsoft: C# ASP.NET L attività prevederà l implementazione di due package Java org.owasp.orizon.csharp; org.owasp.orizon.aspnet Ciascun package conterrà le classi opportune che implementeranno la traduzione nel formato XML attraverso un parser in grado di interpretare correttamente la grammatica del linguaggio. Tale parser dovrà essere implementato con un occhio di riguardo alle future estensioni del framework per altri linguaggi. 30

31 Realizzazione di un motore per la revisione dinamica del codice Il progetto Owasp Orizon, nasce per realizzare un set di API in Java per permettere la creazione di tool opensource per la code review aventi una base comune ed un set di regole già utilizzabili di default. Orizon offre un set di API per la revisione statica del codice basata sull applicazione di un set di regole programmazione sicura codificate in formato XML, al file sorgente rappresentato in XML. Parallelamente ad un approccio statico alla revisione del codice, è stata progettata la parte di revisione dinamica del codice. Il codice sorgente viene scomposto nelle sue componenti principali, i metodi nel caso di linguaggio ad oggetti o le funzioni nel caso di linguaggi procedurali. I metodi o le funzioni vengono utilizzati all interno di piccoli programmi java generati automaticamente. Questi programmi vengono eseguiti dalle routine di revisione del codice specificando dei pattern noti di attacco (pattern per il cross site scripting, sql injection,...). Analizzando l output del programma helper creato, è possibile capire se vengono operate delle operazioni di filtering sui dati inseriti dall utente e quindi stabilire se il codice è vulnerabile ai più comuni problemi di sicurezza che affliggono le applicazioni web (come da classificazione fatta da OWASP). L attività consiste nell estensione del codice per la revisione dinamica in due direzioni parallele: rendere il codice per la gestione dei programmi helper più flessibile ed in grado di gestire meglio un numero arbitrario di parametri per il metodo, o la funzione, da testare implementare un evoluzione della revisione dinamica dove si allarga la granularità andando ad analizzare il comportamento delle istanze degli oggetti contenuti nel codice da analizzare, attaccandoli a runtime. Tale estensione dovrà essere realizzata integrando il codice di Owasp Orizon e le API che vengono fornite per la revisione dinamica del codice. 31

32 32 Le proposte di tesi Realizzazione di uno strumento interno per la gestione documentale della reportistica per i penetration test Il team di assessment di Spike Reply effettua numerosi attività di penetration test per i propri clienti. Queste attività si concretizzano con un report finale che viene presentato al committente, spesso andando ad evidenziare le lacune di reti o di applicazioni a persone non aventi un background tecnico. Per questo motivo ogni persona del team contribuisce a creare il documento di report utilizzando un word processor. La pratica quotidiana ha tuttavia evidenziato i seguenti problemi di questo approccio: versioni differenti del software di word processing causano l errata applicazione del template documentale e quindi la necessità di dover riformattare le informazioni inserite; lo scambio via mail del documento da aggiornare coi propri dati spesso significa lo scambio di versioni del documento che spesso non sono le ultime disponibili; non è una consolidata una storicizzazione dei documenti, con il problema che report passati spesso non sono più disponibili. Per questo motivo è stata realizzata una web application, in.net, che permette di: inserire i risultati di un penetration test all interno di una o più form di raccolta dati; storicizzare gli stessi per permettere usi futuri; E necessario ora realizzare il modulo dell applicazione che generi, a partire dai dati estratti dal database, un documento in formato Word 2007 (.docx) e PDF. Per l applicazione in oggetto, data la natura sensibile delle informazioni contenute negli archivi, dovranno essere considerati tutti gli accorgimenti atti a garantire un elevato livello di sicurezza e la confidenzialità dei dati. Dovranno essere inoltre gestiti differenti profili per ciascun membro del team di assessment ed una matrice dei privilegi sui dati che ne consenta la modifica e l inserimento unicamente a chi effettivamente coinvolto in quella attività.

RRF Reply Reporting Framework

RRF Reply Reporting Framework RRF Reply Reporting Framework Introduzione L incremento dei servizi erogati nel campo delle telecomunicazioni implica la necessità di effettuare analisi short-term e long-term finalizzate a tenere sotto

Dettagli

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco Titolo Perché scegliere Alfresco Titolo1 ECM Alfresco 1 «1» Agenda Presentazione ECM Alfresco; Gli Strumenti di Alfresco; Le funzionalità messe a disposizione; Le caratteristiche Tecniche. 2 «2» ECM Alfresco

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

DoQui Progetto gestione documentale

DoQui Progetto gestione documentale Migrazione a Sistemi Open Source: Problematiche e Soluzioni in PA e Aziende Lugano, 06/02/2009 DoQui Progetto gestione documentale Domenico Lucà Direzione Piattaforme CSI-Piemonte Il CSI-Piemonte (Consorzio

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio L altra strada per il BPM Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il BPM Il BPM (Business Process Management) non è solo una tecnologia, ma più a grandi linee una disciplina

Dettagli

L intercanalità in Findomestic: l agilità bancaria raggiunta tramite le tecnologie informatiche: SOA e BPM

L intercanalità in Findomestic: l agilità bancaria raggiunta tramite le tecnologie informatiche: SOA e BPM gg.mm.aa L intercanalità in Findomestic: l agilità bancaria raggiunta tramite le tecnologie informatiche: SOA e BPM Antonello Rossi Responsabile evoluzioni applicative e DWH Silvano Laurenti Direttore

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

Il Provvedimento del Garante

Il Provvedimento del Garante Il Provvedimento del Garante Il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali relativo agli Amministratori di Sistema (AdS) Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti

Dettagli

BI Democracy La realizzazione di sistemi di Guided Analytics per utenti non informatici. Alessandro Bonaudo Associate Partner

BI Democracy La realizzazione di sistemi di Guided Analytics per utenti non informatici. Alessandro Bonaudo Associate Partner BI Democracy La realizzazione di sistemi di Guided Analytics per utenti non informatici Alessandro Bonaudo Associate Partner Contents Technology Reply Pervasive Business Intelligence Il progetto Dashboard

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

ECM solutiondoc. Enterprise Content Management. inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h:p://www.inxpire.it commerciale@inxpire.

ECM solutiondoc. Enterprise Content Management. inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h:p://www.inxpire.it commerciale@inxpire. ECM solutiondoc Enterprise Content Management inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h:p://www.inxpire.it commerciale@inxpire.it Cos è SolutionDOC SolutionDOC : ECM (Enterprise Content Management

Dettagli

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica)

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica) 20/9/06 Elenco Tesi Disponibili Applied Research & Technology Dept. La Società MBDA La MBDA Italia è un azienda leader nella realizzazione di sistemi di difesa che con i suoi prodotti è in grado di soddisfare

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM CONTENT MANAGEMENT SYSTEM P-2 PARLARE IN MULTICANALE Creare un portale complesso e ricco di informazioni continuamente aggiornate, disponibile su più canali (web, mobile, iphone, ipad) richiede competenze

Dettagli

Enterprise Social Network. Creare community aziendali

Enterprise Social Network. Creare community aziendali Enterprise Social Network Creare community aziendali COLLABORATION 2.0 CHE COSA È NU+ è la soluzione Yooplus di collaboration finalizzata a creare le condizioni per sviluppare una elevata capacità di team

Dettagli

Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo

Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo La tecnologia informatica e i nuovi paradigmi applicativi sono in continua evoluzione per dare risposta alle crescenti necessità del mercato con strumenti

Dettagli

Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web

Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web Agenda Concetti generali di sicurezza applicativa La soluzione IBM La spesa per la sicurezza non è bilanciata Sicurezza Spesa Buffer Overflow

Dettagli

EyesDGTV. Your digital terrestrial television. Soluzioni Informatiche

EyesDGTV. Your digital terrestrial television. Soluzioni Informatiche EyesDGTV Your digital terrestrial television Soluzioni Informatiche Cos è EyesDGTV è la soluzione che Betacom propone per la televisione digitale terrestre. Basata su tecnologie consolidate, quali J2EE

Dettagli

Mash Up applicativo con l'opensource per l'accesso ai servizi aziendali

Mash Up applicativo con l'opensource per l'accesso ai servizi aziendali Mash Up applicativo con l'opensource per l'accesso ai servizi aziendali Marco Celotti m.celotti@tecnoteca.com Davide Pavan - d.pavan@tecnoteca.com 2 Mashup applicativo Una esigenza aziendale sempre più

Dettagli

CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT

CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT V I N F I N I T Y P R O J E C T CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Infinity CRM Il Cliente a 360 CRM COMMUNICATION CMS E COMMERCE B2B AD HOC E COMMERCE B2C ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

Dettagli

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 tesi di laurea CONFRONTO TRA SOLUZIONI COMMERCIALI PER LA REALIZZAZIONE Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 CONFRONTO TRA SOLUZIONI

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source Kirey Re.Search 2.0 Piattaforma di ricerca Open Source Le esigenze Quando si parla di motori di ricerca si tende a pensare istintivamente solo a quelli utilizzati per effettuare ricerche in Internet, come

Dettagli

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO CHI SIAMO Workablecom è una Software House nata a Lugano con sede in Chiasso ed operante in tutto il Canton Ticino. E un System Integrator che crea e gestisce soluzioni

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0

ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0 ACG Offering Team 16 settembre 2010 ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0 ACGV4SVB 06 L evoluzione ACG: linee guida Punti fondamentali Strategia di evoluzione del prodotto ACG con particolare attenzione alla

Dettagli

LA SOLUZIONE DIGITAL SIGNAGE DI EUROSELL

LA SOLUZIONE DIGITAL SIGNAGE DI EUROSELL LA SOLUZIONE DIGITAL SIGNAGE DI EUROSELL Il mercato dell'oohm (Out Of Home Media) è stato approcciato con un evoluto sistema di Digital Signage in grado di soddisfare tutte le esigenze del mercato. Proprio

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

ENTERPRISE KNOWLEDGE MANAGEMENT

ENTERPRISE KNOWLEDGE MANAGEMENT ENTERPRISE KNOWLEDGE MANAGEMENT COMPANY PROFILE Profilo ed organizzazione i.know srl (nata come divisione operativa nel corso del 2007 ed incubata all interno del Politecnico di Milano) è uno spin-off

Dettagli

Michele Sonnessa Politecnico di Torino. I portali come strategia di integrazione del software gestionale

Michele Sonnessa Politecnico di Torino. I portali come strategia di integrazione del software gestionale Michele Sonnessa Politecnico di Torino I portali come strategia di integrazione del software gestionale Centro Congressi Unione Industriale Torino 12 febbraio 2008 Dall'ERP ai Portali Anni '90, la decade

Dettagli

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM Definio Reply è una piattaforma tecnologica in grado di indirizzare le esigenze di gestione, analisi e reporting su portafogli di strumenti finanziari (gestiti, amministrati,

Dettagli

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail BI BI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di Business Intelligence RETIBI, sviluppata per offrire un maggiore

Dettagli

Content Development e Open Source Pierluigi Boda Università La Sapienza di Roma

Content Development e Open Source Pierluigi Boda Università La Sapienza di Roma Content Development e Open Source Università La Sapienza di Roma Contenuti: Cos è il content management Aspetti critici nello sviluppo dei CMS Opzioni tecnologiche per il CM Peculiarità dell opzione open

Dettagli

Bieffe Stefano Pieri Graphic Design Certified Software Partner Metodo S.p.A. TEN PROGRAM

Bieffe Stefano Pieri Graphic Design Certified Software Partner Metodo S.p.A. TEN PROGRAM LIBERI ED EVOLUTI 2 METODO EVOLUS LIBERI ED EVOLUTI 3 Perché un ERP proattivo Gestire un azienda nel suo evolversi nel tempo e sostenerne la crescita è complesso e difficile: Metodo EVOLUS risponde a questa

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte DoQui - la nascita del progetto Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte Agenda L iniziativa DoQui Il modello di governance in Piemonte La gestione dell archivio: DoQui Acta La piattaforma DoQui

Dettagli

TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS

TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS I N F I N I T Y Z U C C H E T T I TECHNOLOGY PLATFORM & DEVELOPMENT TOOLS & DEVELOPMENT TOOLS Piattaforma tecnologica e strumenti di sviluppo La tecnologia informatica e i nuovi paradigmi applicativi sono

Dettagli

Cos è Infinity Project

Cos è Infinity Project Cos è Infinity Project Infinity Project è un disegno strategico che, per mezzo di una potente tecnologia di sviluppo e avanzate piattaforme applicative, permette di creare soluzioni e progetti a valore

Dettagli

Blue Bay Tech Srl. www.bluebaytech.it info@bluebaytech.it COMPANY OVERVIEW

Blue Bay Tech Srl. www.bluebaytech.it info@bluebaytech.it COMPANY OVERVIEW Blue Bay Tech Srl www.bluebaytech.it info@bluebaytech.it COMPANY OVERVIEW La società L'azienda BLUE BAY TECH Srl nasce nel 2011 dall incontro di professionisti da anni impegnati nel mondo ICT dei servizi

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 9582 - Corso di Web Application Developer

CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 9582 - Corso di Web Application Developer CORSO A CATALOGO - 20 - Corso ID: 982 - Corso di Web Application Developer Dati principali - Corso ID: 982 - Corso di Web Application Developer ID Corso: Titolo corso: logia corso: Link dettaglio Master:

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA

ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA Activity Tracking è l applicazione ideata in Fiat Group Automobiles (FGA) e sviluppata da Cluster Reply per gestire la tracciabilità

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Convegno AICT - Web Services. Stefano Marzorati 18 Settembre 2007

Convegno AICT - Web Services. Stefano Marzorati 18 Settembre 2007 Convegno AICT - Web Services Stefano Marzorati Agenda 1. L innovazione in Vodafone Italia 2. Uso attuale: B2B per Operatori Virtuali Mobili 3. Nuove opportunita : Web Services mobili 4. Conclusioni 2 L

Dettagli

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS SECURITY FOR BUSINESS Le nostre tecnologie perfettamente interoperabili Core Select Advanced Total Gestita tramite Security Center Disponibile in una soluzione mirata Firewall Controllo Controllo Dispositivi

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE La sicurezza delle applicazioni web si sposta a un livello più complesso man mano che il Web 2.0 prende piede.

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICATION FRAMEWORK Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

KPMG e-learning Solution La nostra offerta

KPMG e-learning Solution La nostra offerta KPMG e-learning Solution La nostra offerta BUSINESS PERFORMANCE SERVICES Aprile 2011 ADVISORY Agenda 1. Introduzione Il ruolo della tecnologia nella formazione Le opportunità offerte dall e-learning 2.

Dettagli

Le funzionalità principali della piattaforma

Le funzionalità principali della piattaforma Istituto di Scienza e Tecnologie dell'informazione A Faedo (ISTI) - Laboratorio di domotica Quimby: Le funzionalità principali della piattaforma Dario Russo (dario.russo@isti.cnr.it) Obiettivi del progetto

Dettagli

epart: migliorare la gestione della manutenzione urbana sfruttando gli strumenti del web 2.0 coinvolgendo cittadini ed amministratori locali

epart: migliorare la gestione della manutenzione urbana sfruttando gli strumenti del web 2.0 coinvolgendo cittadini ed amministratori locali epart: migliorare la gestione della manutenzione urbana sfruttando gli strumenti del web 2.0 coinvolgendo cittadini ed amministratori locali Overview Profilo Azienda Posytron è una Società di Consulenza

Dettagli

ITIL come sistema di Governance dei servizi IT, CMDBuild a supporto delle best practice ITIL

ITIL come sistema di Governance dei servizi IT, CMDBuild a supporto delle best practice ITIL 1 11 marzo 2009 InfoCamere Padova ITIL come sistema di Governance dei servizi IT, CMDBuild a supporto delle best practice ITIL Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.it [www.comune.udine.it] ITIL per l IT Governance

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007 L Information Technology a supporto delle ALI: Come coniugare un modello di crescita sostenibile con le irrinuciabili caratteristiche di integrazione, sicurezza ed elevata disponibilità di un Centro Servizi

Dettagli

Self-Service Business Intelligence

Self-Service Business Intelligence Self-Service Business Intelligence VISUALIZZA DATI, SCOPRI LE TENDENZE, CONDIVIDI I RISULTATI Analysis offre a tutti gli utenti aziendali strumenti flessibili per creare e condividere le informazioni significative

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Living IT Architectures Open Source per la realizzazione del modello XaaS www.spagoworld.org/openevents Engineering Engineering Group: Group: nuovo nuovo approccio approccio per per progetti progetti di

Dettagli

C.Box: gestione dei processi documentali

C.Box: gestione dei processi documentali C.Box: gestione dei processi documentali Descrizione C.Box è la soluzione Delta per la gestione dei processi documentali che copre tutte le fasi del processo di gestione dei documenti: dalla smaterializzazione

Dettagli

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT ROMA 23-25 GIUGNO 2008 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection CMDB Open Source Tool Selection Table of Contents BPM Space 3 itop 5 One CMDB 6 i-doit 7 CMDBuild 8 Rapid OSS 10 ECDB 11 Page 2 Tutti i marchi riportati sono marchi registrati e appartengono ai loro rispettivi

Dettagli

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design Dipartimento INDACO Facoltà del Design - III Facoltà d Architettura Politecnico di Milano Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

Jaspersoft BI Suite di BI flessibile e conveniente

Jaspersoft BI Suite di BI flessibile e conveniente Jaspersoft BI Suite di BI flessibile e conveniente Jaspersoft BI è la suite di Business Intelligence (BI) più usata al mondo grazie alle funzionalità complete, all architettura leggera e flessibile e al

Dettagli

Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia

Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia [Knowledge] «In organizations it often becomes embedded not only in documents or repositories but also in organizational routines, processes, practices

Dettagli

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa Application Monitoring Broadband Report Analysis Le necessità tipiche del servizio di telefonia Maggiore sicurezza

Dettagli

Innovazione. Tecnologia. Know How

Innovazione. Tecnologia. Know How > Presentazione FLAG Consulting S.r.L. Innovazione. Tecnologia. Know How SOMMARIO 01. Profilo aziendale 02. Gestione Documentale 03. Enterprise Document Platform 01. Profilo aziendale Il partner ideale

Dettagli

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community Indice 01. Presentazione generale 02. Team 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community 04. E-learning 1. Learning Object 2. Piattaforme LMS 3. Business

Dettagli

Mobile GIS in Eni e Future Architetture di Cloud Computing a Supporto del Business

Mobile GIS in Eni e Future Architetture di Cloud Computing a Supporto del Business Mobile GIS in Eni e Future Architetture di Cloud Computing a Supporto del Business Carlo Michele Garbujo Eni e&p Abstract Oltre un anno fa eni e&p ha rilasciato una web application, denominata infoshop

Dettagli

DEFINIO REPLY BACKTESTING

DEFINIO REPLY BACKTESTING DEFINIO REPLY BACKTESTING La piattaforma Definio Reply può essere utilizzata come strumento di supporto per l implementazione del processo di Backtesting, inteso come metodologia per misurare il carattere

Dettagli

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE INFIN Ricezione, Acquisizione, Protocollazione, Classificazione, Condivisione, Distribuzione e Gestione dei processi documentali. I TUOI DOCUMENTI DIVENTANO INFORMAZIONI

Dettagli

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Il CMS Moka Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Moka è uno strumento per creare applicazioni GIS utilizzando oggetti (cartografie, temi, legende, database, funzioni) organizzati in un catalogo condiviso.

Dettagli

Busnet.it. Soluzioni open source selezionate

Busnet.it. Soluzioni open source selezionate PARTNER Busnet.it Soluzioni open source selezionate Condividere le informazioni e trasformare i dati in patrimonio aziendale; stimolare ogni risorsa a dare il proprio contributo creando archivi di conoscenza,

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Progettazione di interfacce web indipendenti dal dispositivo

Progettazione di interfacce web indipendenti dal dispositivo Progettazione di interfacce web indipendenti dal dispositivo Candidato Izzo Giovanni, Matr. 41/1305 Relatore Prof. Porfirio Tramontana 1 Panoramica su contesto ed obiettivi Il contesto della tesi è legato

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

i5/os per processi di business efficienti e flessibili

i5/os per processi di business efficienti e flessibili L ambiente operativo integrato leader nel settore i5/os per processi di business efficienti e flessibili Caratteristiche principali Middleware integrato per processi di business efficienti. Funzioni integrate

Dettagli

Siamo presenti in diversi mercati, con offerte verticalizzate e ottimizzate sui settori di competenza.

Siamo presenti in diversi mercati, con offerte verticalizzate e ottimizzate sui settori di competenza. + = SLAM NOC SOC Streaming Consulting Telecoms & Media Aereospace & Defence Government 3D Simulation DSM Energy & Industries Finance Fashion SLAM Consulting SLAM Consulting Siamo presenti in diversi mercati,

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Progettazione OO E. TINELLI Punto di Partenza Il modello di analisi E una rappresentazione minima del

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative

DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative La Sicurezza Applicativa Stato dell arte ed iniziative in corso in SOGEI RELATORE: Francesco GERBINO 17 gennaio 2011 Agenda Presentazione della Società La

Dettagli

Università degli Studi di Salerno Ingegneria del Software: Tecniche Avanzate

Università degli Studi di Salerno Ingegneria del Software: Tecniche Avanzate Università degli Studi di Salerno Ingegneria del Software: Tecniche Avanzate Mystic Pizza Gestione Pizzeria Scheda di Progetto Version 1.0 Data 19/03/2007 Indice degli argomenti 1. Introduzione 3 a. Scenario

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli