DIGITAL GOVERNMENT SUMMIT Quirino Davoli Direttore Gestione Tecnologie Informatiche e Sistemi Telematici e Telefonici ASL Roma E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIGITAL GOVERNMENT SUMMIT 2014. Quirino Davoli Direttore Gestione Tecnologie Informatiche e Sistemi Telematici e Telefonici ASL Roma E"

Transcript

1 DIGITAL GOVERNMENT SUMMIT 2014 LA SANITA DIGITALE PASSA DALL INTEGRAZIONE Roma, 26 Novembre 2014 Quirino Davoli Direttore Gestione Tecnologie Informatiche e Sistemi Telematici e Telefonici ASL Roma E 1

2 Un territorio di 392,26 Km/q (Municipi XVII,XVIII,XIX,XX) Popolazione assistiti abitanti 65 Presidi Territoriali Tre ospedali (S-Spirito, Oftalmico, Villa Betania) Il comprensorio di Santa Maria della Pieta Circa 2600 dipendenti Medici, paramedici,amministrativi e Tecnici 2300 PC 90 Server centrali 4000 accessi telematici Valore della produzione 2013: ,00 Valore degli investimenti in informatica circa 0,15% della produzione 2

3 Con il DCA 247 del 25 luglio 2014 ASL RM-E assorbe ACO San Filippo Neri (2015), l ASL A (2016) ROMA-E New ASL New ASL Roma - E Un territorio di circa 1.200,00 Kmq Popolazione assistiti di ab 120 Presidi Territoriali 7 Ospedali Circa 60 Istituti convenzionati Circa dipendenti medici, paramedici, amministrativi e tecnici Circa PC 160 Server centrali accessi telematici Stima valore della produzione : ,00. Valore degli investimenti in informatica circa 0,1% della produzione 3

4 RIFERIMENTI NORMATIVI D.Lgs. n. 82 del 7 marzo 2005, CAD Codice dell Amministrazione Digitale (aggiornato con la L.221/2012) Legge n. 106 del 12 luglio 2011, legge di conversione del DL n.70 del Prime disposizioni urgenti per l economia Legge n. 35 del 4 aprile 2012, legge di conversione del cd. Decreto semplifica Italia del , Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo Legge n. 134 del 7 agosto 2012, legge di conversione del cd. Decreto sviluppo del Misure urgenti per la crescita del Paese 4

5 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto sviluppo bis del n 179 Ulteriori Misure urgenti per la crescita del Paese (l AGENDA DIGITALE ITALIANA) Legge n. 221 del 17 dicembre 2012, legge di conversione del cd 179/2012 Decreto legge n. 69/2013, recante le disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia, meglio conosciuto con la definizione di Decreto Fare (FSE) 5

6 La tecnologia abilitante Il ridisegno architetturale Il poteziamento e lo sviluppo Gli elementi d innovazione La governance del Sistema Complessivo 6

7 LA SANITA DIGITALE LA TECNOLOGIE ABILITANTI Necessita di disporre di infrastrutture TLC,HW e SFW per l avvio di progetti di sanita digitale. ma anche Disponibilita di mezzi organizzazioni e risorse in grado di abilitare la fattibilita dei progetti innovativi FSE SANITA DIGITALE SISTEMA CLOUD ORIENTED ARCHITETTURA ORIENTATA AI SERVIZI INFRASTRUTTURA ELABORATIVA INFRASTRUTTURA DI COMUNICAZIONE 7

8 IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) come vero cardine della Sanita Digitale Dunque L FSE come espressione di sintesi informativa e abilitatore della cooperazone applicativa dei vari processi aziendali, e la risposta concreta alle esigenze di ammodernamento tecnologico clinico organizzativo, ed organico alle indicazioni del nuovo CAD nazionale e dell Agenda Digitale Italiana. Ed ancora. L introduzione del FSE nel disegno architeturale del Sistema Informativo oltre a dare attuazione ad un «front end unico virtuale» in grado di abilitare il processo d integrazione del patrimonio clinico orientato alla localizzazione e alla disponibilita delle informazioni sanitarie, consentira di migliorare il rapporto costo-qualita deiservizi sanitari Come abiitarlo?... Attraverso la realizzazione di un private (public) cloud basato su una infrastruttura Middleware orientata ai servizi (SOA) 8

9 LAN Portare a termine la totale copertura telematica aziendale senza piu zone di indecisione. L infrastruttura locale non poteva e non puo essere una sorta di digital divide per gli utenti ; Abbattimento del traffico broadcast con l introduzione estesa ed intensa di VLan. Rivisitazione della LAN di campus del comprensorio di S.M. della Pieta. Dispiegamento di una infrastruttura wired basata su dorsali ad anello in f.o. 9

10 Hardware centrale Azioni in progress. Avvio di un profondo down-sizing della architettura di Centro verso soluzioni enclosure blade Introduzione del livello virtuale elaborativo e disponibilita di una infrastruttura storage virtuale, come declinazione del paradigma Cloud PaaS (Platform as a Service) Gestione di soluzioni in alta affidabilita per tutti i nodi critici 10

11 Sistemi Centrali Adozione di un unico livello dati che ospita i repository clinici amministrativi su cui agganciare progressivamente la famiglia di data-mart dei flussi di produttivita Virtualizzazione dell intero segmento centrale (VM-Ware) ovvero un internal cloud computing nella componente PaaS 11

12 LE TECNOLOGIE ABILITANTI I PROCESSI Sistema informativo basato sui processi piuttosto che sui perimetri applicativi disaccoppiando di fatto l architettura dall applicazione. I processi dunque intesi come processi di business implementati attraverso applicazioni specifiche Concetto di Processi Consumer, Provider e Super Provider 12

13 Tipicamente i Processi Consumer consumano servizi mentre i Processi Provider erogano servizi scambiando informazioni e sviluppando interoperabilita su base sincrona o asincrona Processi consumer possono in alcune situazioni comportarsi da Provider rispetto ad altri consumer Richiesta Servizio Utente Agente Applicativo Agente Richiedente WSDL WSDL ELABORAZIONE SERVIZIO Erogazione Servizio PROCESSO CONSUMER PROCESSO PROVIDER 13

14 LE TECNOLOGIE ABILITANTI I PROCESSI SUPER PROVIDER PROCESSO SUPER PROVIDER Utente Agente Applicativo Agente Richiedente PROCESSO CONSUMER Elaborazione Servizio WSDL ELABORAZIONE SERVIZIO Erogazione Servizio Agente Richiedente PROCESSO PROVIDER 14

15 LE TECNOLOGIE ABILITANTI L MPI ANAGRAFICO IL SUPER PROVIDER MPI ANAGRAFICO Receive WSDL Inserimento Web Service PROCESSO CONSUMER PROCESSO PROVIDER Utente Agente Applicativo Consumatore Richiesta WSDL Invoke Invoke Invoke Invoke Invoke Reply WSDL Aggiornamento Web Service MPI Anagrafica Assistiti WSDL Cancellazione Web Service Notifica Reply Reply Record Anagrafico Reply DB Reply WSDL Lettura Web Service BPEL Process SUPER PROVIDER 15

16 LE TECNOLOGIE ABILITANTI I PROCESSI SUPER PROVIDER DERIVATI Il caso del super provider anagrafico. Concetto di super provider derivato e di super provider master PROCESSO SUPER PROVIDER MASTER PROCESSO SUPER PROVIDER DERIVATO Elaborazione Servizio ANAGRAFICA MEF PROCESSO SUPER PROVIDER DERIVATO Elaborazione Servizio Richiesta Servizio Erogazione Servizio Elaborazione Servizio ASUR REGIONALE MPI ANAGRAFICO AZIENDALE DOMINIO REGIONALE DOMINIO AZIENDALE 16

17 TECNOLOGIE ABILITANTI LE ARCHITETTURE ORIENTATE AI SERVIZI L architettura SOA (Services Oriented Architecture) e una infrastruttura di base orientata ai servizi Ogni processo (Consumer e/o Provider) utilizza la piattaforma SOA per pubblicare i propri servizi, e lo fa attraverso i cosiddetti WEB-Services (WS) e WEB-Api (WA) I Web services e i Web Api sono anche il mezzo attraverso cui si sviluppa l interoperabilita e la cooperazione applicativa tra processi Pertanto l architettura SOA in quanto infrastruttura che pubblica servizi e sviluppa interoperabilita opera il disaccoppiamento dei processi applicativi. 17

18 In Sanita gli standard di riferimento sono i protocolli di scambio HL7, DICOM,di trasporto XML, e i profili d integrazione IHE Nel processo d interoperabilita ; HL7 e DICOM consentono ai singoli processi di utilizzare uno stesso linguaggio; i profili d integrazione IHE d identificare in maniera univoca le singole operazioni e i contenuti degli scambi informativi interprocesso. Quando l interoperabilita si sviluppa tra processi appartenenti a domini diversi si parla piu propriamente di cooperazione applicativa 18

19 TECNOLOGIE ABILITANTI LE ARCHITETTURE ORIENTATE AI SERVIZI PROCESSI DI SMART SERVICES SUPER PROVIDER OPEN DATA WEB API PIATTAFORMA SOA MESSAGGI SINCRONI E ASINCRONIPROFILI D INTEGRAZIONE IHE WEB SERVICES DEL SUPER PROVIDER PROTOCOLLI HL7 DICOM ESB WEB SERVICES DEI SERVIZI APPLICATIVI WEB SERVICES DEI SERVIZI DI BASE CONSUMER DI SERVIZIO PROVIDER DI SERVIZIO 19

20 TECNOLOGIE ABILITANTI IL MIDDLEWARE E IL PRIVATE CLOUD In sanita il modello architetturale SOA coincide con l Infrastruttura di base Middleware (middleware ospedaliero, territoriale, amministrativo) Il middleware e in grado di declinare servizi in modalita Cloud (servizi on-demand)e dunque abilitanti la sanita digitale SUPER PROVIDER PROCESSI DI SMART-SANITA MPI ANAGRAFICO OPEN DATA SANITARIO WEB API MIDDLEWARE WEB SERVICES DEL SUPER FORNITORE PROTOCOLLI HL7 DICOM MESSAGGI SINCRONI E ASINCRONIPROFILI D INTEGRAZIONE IHE ESB WEB SERVICES DEI SERVIZI APPLICATIVI WEB SERVICES DEI SERVIZI DI BASE APLLICATIVI OSPEDALIERI APLLICATIVI GESTIONALI APLLICATIVI TERRITORIALI LIS EMONET ISTO-PATOLOGIA RIS-PACS CONSUMER DI SERVIZIO CONSUMER DI SERVIZIO CONSUMER DI SERVIZIO PROVIDER DI SERVIZIO PROVIDER DI SERVIZIO PROVIDER DI SERVIZIO PROVIDER DI SERVIZIO 20

21 Il cantiere aperto Struttura basata su una architettura SOA orientata ai servizi Famiglia di Web Service e processi BPEL (pubblicati su una infrastruttura ESB -Enterprise Service Bus) che assicurano l interoperabilita e la cooperazione applicativa fra processi provider (applicativi di servizio) e processi consumer(applicativi di reparto) con uso esteso ed intenso di comunicazioni sincrone ed asincrone Disaccoppiamento dei processi e protocolli standard di scambio informativo HL7, DICOM e XLM e profili d integrazione IHE 21

22 IL MIDDLEWARE OSPEDALIERO Il cantiere aperto PROCESSI DI SMART-SANITA OPEN DATA SANITARIO HL7 DICOM PROFILI IHE ESB Messaggi sincroni e asincroni MIDDLEWARE OSPEDALIERO SOA BASED WEB SERVICES DEI SERVIZI DI BASE EMONET LIS RIS-PACS Gestione Istologia MPI ANAGRAFICA CENTRALE Adattatori d interoperabilita PROVIDER DI SERVIZIO Web Services dei Servizi Applicativi Gate Way Procedure Legacy Anagrafica Assistiti Dati Strutture Codici Esami Repository clinico Gestione Emonefro Gestione ADT Gestione Emonet CONSUMER DI SERVIZIO Gestione Liste di Attesa Nuovi Applicativi Procedura Contabilita SUPER PROVIDER Gestione Magazzini Gestione Cardiologia Gestione PS Porting verso Java-Web Gestione Order Entry DOSSIER SANITARIO CARTELLA CLINICA 22

23 IL DOMINIO INFORMATIVO PORTA DI DOMINIO APPLICATIVI WSDL BIPEL WEB SERVICE APPLICATIVO DOMINIO INFORMATIVO TERRITORIALE MIDDLEWARE TERRITORIALE WDSL BIPEL DI FRONTIERA DOMINIO TERRITORIALE PORTALE ISTITUZIONALE WDSL BIPEL DI FRONTIERA DOMINIO OSPEDALIERO WDSL BIPEL DI FRONTIERA DOMINIO AZIENDALE WDSL BIPEL DI FRONTIERA DOMINIO AZIENDALE MIDDLEWARE OSPEDALIERO WDSL BIPEL WEB SERVICE APPLICATIVO WDSL BIPEL SUPER FORNITORE Richieste Analisi Richieste Immagini Richieste Istologiche APPLICATIVI DI SERVIZIO LIVELLO DATI APPLICATIVI DI REPARTO Base Dati Assistiti Dati Clinici Dati Amministrativi DOMINIO INFORMATIVO OSPEDALIERO DOMINIO INFORMATIVO AZIENDALE 23

24 GLI ELEMENTI DI INNOVAZIONE Ovvero.. Introduzione di alcuni elementi di discontinuita capaci di avviare dei processi in grado di modificare in maniera significativa la percezione del sistema informativo.come avvenne in azienda sette anni fa con l ntroduzione dei servizi intranet e la gestione distribuita ma integrata delle risorse informatiche (reti di computer, infrastruttura di comunicazione massiva) 24

25 GLI ELEMENTI DI INNOVAZIONE Quale innovazione.. Tecniche di analisi dati legate a piattaforme BI e Big-Data capaci di far emergere fenomeni clinici epidemiologici ed amministrativi altrimenti nascosti. Ambienti what if e scorecard Declinazione smart dei servizi digitali Ovvero la capacita di rendere i servizi indipendenti dallo spazio e dal tempo e prossimi al paziente. Spostamento su canale mobile di insiemi di funzioni enterprise, pubblicate come open data attraverso famiglie di Web Api. 25

26 GLI ELEMENTI DI INNOVAZIONE Sono al vaglio della Direzione Aziendale alcune proposte progettuali che prevedono l utilizzo del canale mobile App multidevice per erogare i servizi di base in capo ai processi provider LIS, RIS- PACS in ambiente middleware ospedaliero e servizii applicativ in ambiente middleware territoriale Queste sperimentazioni coglierebbero innovazioni che con molta probabilita nessuna Azienda Sanitaria sta nmettendo in campo 26

27 GLI ELEMENTI DI INNOVAZIONE AREA DMZ OPEN DATA OSPEDALIERO GESTIONE ORCHESTRAZIONE SINCRONIZZAZIONE HL7 DICOM PROFILI IHE ESB Messaggi sincroni e asincroni MIDDLEWARE OSPEDALIERO SOA BASED WEB SERVICES DEL SUPER PROVIDER WEB SERVICES DEI SERVIZI DI BASE EMONET LIS RIS-PACS Gestione Istologia MPI ANAGRAFICA CENTRALE Adattatori d interoperabilita PROVIDER DI SERVIZIO Web Services dei Servizi Applicativi Anagrafica Assistiti Dati Strutture Codici Esami Repository clinico Gestione Emonefro Gestione ADT Gestione Emonet CONSUMER DI SERVIZIO Gestione Liste di Attesa Nuovi Applicativi Procedura Contabilita SUPER PROVIDER Gestione Magazzini Gestione Cardiologia Gestione PS Porting verso Java-Web Gestione Order Entry DOSSIER SANITARIO CARTELLA CLINICA 27

28 GLI ELEMENTI DI INNOVAZIONE AREA DMZ OPEN DATA TERRITORIALE SINCRONIZZAZIONE MOBILE TABLE MIDDLEWARE TERRITORIALE MESSAGGI SINCRONI E ASINCRONIPROFILI D INTEGRAZIONE IHE PROTOCOLLI HL7 DICOM ESB WEB SERVICES DEI SERVIZI APPLICATIVI WEB SERVICE D INTEROPERABILITA INFRADOMINIO WEB SERVICES DI FRONTIERA DOMINIO OSPEDALIERO J-SIMORA GEVAL SIMEL ASTER SICEL LIS RIS-PACS Gestione Istologia CONSUMER DI SERVIZIO APPLICATIVI SERVIZI TERRITORIALI PROVIDER DI SERVIZIO APPLICATIVI SERVIZI OSPEDALIERI MPI ANAGRAFICA CENTRALE Base Dati Assistiti Anagrafica Codici Esami Repository Clinico 28

29 Crescita attesa dal mobile A partire dal 2015 i progetti di app mobile rispetto al PC nativo sara di 4 a 1 Il mercato cloud based e mobile app crescera dell 88% nel quinquennio

30 CONCLUSIONI Nel campo specifico della sanita la tecnologia con il piu alto grado di innovazione e piu promettente in termini di applicabilita appare il mobile computing Il cloud computing e l unica risposta sensata alle nuove esigenze della sanita digitale. grazie per l attenzione 30

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL)

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Corso di Sistemi Distribuiti Stefano

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE UN ARCHITETTURA UNITARIA PER L AGENDA DIGITALE - Il nuovo modello di cooperazione SPC - documento.: INDICE ACRONIMI... 3 GLOSSARIO... 5 1. SCOPO E STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 6 2. INTRODUZIONE... 7 2.1.

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4 Appendice 1: Allegato Tecnico Servizio di consulenza specialistica e dei servizi di sviluppo, manutenzione ed evoluzione dei sistemi di Business Process Management (BPM) e di Business Intelligence (BI)

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

Stefano Perna. Informazioni Personali. Obiettivi Professionali. Posizione attuale. Healthcare Pre-Sales e Project Management.

Stefano Perna. Informazioni Personali. Obiettivi Professionali. Posizione attuale. Healthcare Pre-Sales e Project Management. Stefano Perna Informazioni Personali Residenza Viale Spartaco, 91 00174 Roma Telefono (+39) 320 6974861 (+39) 340 2267281 Email perna.stefano@gmail.com Sito http://www.stefanoperna.it Luogo e Data di nascita

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

OsSC Corso Formazione Normativa e processo

OsSC Corso Formazione Normativa e processo OsSC Corso Formazione Normativa e processo Paola Aita, Antonio Galluccio, Raffaella Maione Febbraio Aprile 2014 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione sono

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Versione 2.0 del 28 giugno 2012 Sommario Premessa... 3 Contesto... 3 Obiettivi... 3 Destinatari... 3 Prossimi

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare maggio 2014 E giunto il momento di allontanare per sempre l idea che la Nuvola possa identificarsi unicamente come un collage di soluzioni e servizi IT standard o commodity. Un sempre maggior numero di

Dettagli

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Le Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org 1 La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com www.tecnoteca.com Il progetto CMDBuild CMDBuild è nato nel

Dettagli

Enterprise Content Management

Enterprise Content Management Soluzioni di Cloud Computing Data and Processing Everywhere Enterprise Content Management Business Rules, Workflow e Document Management Digital Asset Management The unformatted knowledge Stage per i giovani

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli