I WEB SERVICES LA SITUAZIONE DELL OFFERTA ITALIANA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I WEB SERVICES LA SITUAZIONE DELL OFFERTA ITALIANA"

Transcript

1 I WEB SERVICES LA SITUAZIONE DELL OFFERTA ITALIANA Di Valeria Tonella In collaborazione con

2 Indice dei contenuti Premessa Il concetto di Web Service La situazione internazionale I risultati di una ricerca Conclusioni...16 Indice delle figure Figura 1 L adozione di Web Services...6 Figura 2 Previsioni temporali di impiego dei Web Services...7 Figura 3 Disponibilità di budget specifico per Web Services...7 Figura 4 Tecnologia utilizzata...8 Figura 5 - Aziende che hanno sviluppato Web Services...9 Figura 6 - Applicazioni per cui vengono sviluppati Web Services...11 Figura 7 Le soluzioni utilizzate...12 Figura 8 Modello di pricing adottato...13 Figura 9 Sviluppi e impatti dei Web Services sul mercato...13 Figura 10 I Web Services saranno una realtà tra qualche anno...14 Figura 11 - I Web Services non sfonderanno perché il modello di business non è chiaro...15 Figura 12 Perché non sono stati avviati progetti di Web Services...16 Pagina 2 di 19

3 Premessa I sistemi informativi si sono spesso sviluppati in maniera disordinata, con la convivenza di numerose applicazioni basate su tecnologie e linguaggi anche molto diversi. Questo ha condotto a situazioni anche di gravi inefficienze, che storicamente venivano colmate solo in pochi casi, dove i costi che ne derivavano giustificavano investimenti elevati per la riscrittura di alcune parti di codice o dell intera applicazione. La sempre maggior attenzione ai costi, anche per quanto riguarda l area IT, unita alla crescente rilevanza di integrazione di tutte le parti del sistema informativo aziendale, in una logica di Enterprise Application Integration, ha introdotto un modo nuovo per far dialogare tra loro applicativi progettati per operare in autonomia. Molto spesso, infatti, questi applicativi sono frutto di progetti estremamente customizzati, ormai testati e perfettamente funzionanti, oppure derivano da scelte aziendali di utilizzare il fornitore best of breed per le singole esigenze. Dover riscrivere questi applicativi, oltre al costo, comporta un tempo di test e di adattamento ai nuovi strumenti elevato. Il vero problema all interno dell azienda è: perché tendere a modificare i componenti applicativi quando, quasi sempre, il problema sta nella integrazione degli stessi all interno di processi più moderni, dove i vari componenti devono interagire tra di loro al fine di raggiungere l obiettivo aziendale, sia esso interno, sia esso la soddisfazione del cliente? I Web Services possono essere considerati, almeno in parte, la risposta a questa nuova sfida del mondo IT. Obiettivo dei Web Services è quello di realizzare una interfaccia - basata su standard internazionalmente riconosciuti - su applicazioni cosiddette legacy, cioè costruite in un contesto tecnologico dipendente da linguaggi, sistemi operativi e database non necessariamente standard. Grazie all utilizzo dei Web Services, è possibile riutilizzare un applicativo al di fuori del ristretto ambito per il quale era stato creato, raggiungendo due obiettivi prefissati: integrazione dei diversi componenti e applicazioni, unito alla diminuzione dei costi (dovuti alla modifica dei componenti applicativi che prima erano necessari). Pagina 3 di 19

4 1. Il concetto di Web Service Per comprendere il concetto di Web Services è utile soffermarsi sul concetto di architettura orientata al servizio, in quanto questo è il contesto in cui il termine Web Services è maggiormente usato per la descrizione dell obiettivo di diverse strategie dell azienda in merito all area IT. Grazie ad una architettura orientata al servizio è possibile limitare al minimo la necessità di riscrittura di codice ogni qual volta un nuovo servizio di business è richiesto o modificato. Quindi, una tale architettura permette un utilizzo maggiore e più efficace/efficiente delle applicazioni tramite la creazione di servizi che possono essere utilizzati all interno dell azienda. Integrazione è la logica di business su cui ruota l azienda. Diviene l issue principale grazie allo sviluppo di funzioni utilizzando le sottostanti applicazioni. Sotto quest ottica i Web Services sono gli strumenti che rendono possibile la costruzione di una rapida ed efficace unione dei sistemi interni e la condivisione dell informazione della logica interna all impresa. Sophie Janne Mayo (IDC) nel marzo del 2002 ha presentato una delle possibili definizioni di Web Services: il Web Service è una tecnologia software basata su standard che permette ai programmatori e agli integratori di combinare nuovi e vecchi sistemi o applicativi in una nuova modalità, in ambito Internet, all'interno dei confini dell'azienda o in modo trasversale su diverse aziende. I Web Services permettono l'interoperabilità tra software scritto in diversi linguaggi di programmazione, sviluppato da diversi fornitori, che gira su differenti sistemi operativi o piattaforme. Attraverso l utilizzo dei Web Services è possibile una maggiore integrazione e una più rapida e migliore collaborazione tra le applicazioni rispetto a tecnologie alternative. Il Web è sempre più usato per far parlare tra loro gli applicativi. I Web Services sono le interfacce (una serie di tecnologie e di standard) che si combinano per creare un servizio di comunicazione tra applicazioni interne o esterne dell'impresa. Infatti, poiché i Web services sono basati su standard di connettività sviluppati da una comunità di Pagina 4 di 19

5 aziende di software, presentano l'opportunità per una completa interoperabilità di componenti autonomi, indifferentemente dall'applicazione. Attraverso l utilizzo di Web Services è possibile avviare nuovi processi di business utilizzando funzionalità già in possesso dell azienda, e per di più in tempi rapidi e a basso costo. Il vantaggio nell uso dei Web Services è dato dalla sfida dell integrazione tra le applicazioni, campo importante per la pianificazione strategica dei sistemi informativi. Sinteticamente le proprietà chiave dei Web Services sono le seguenti: Sono basati su standard industriali; Possono operare all'interno dei confini aziendali o attraversare i confini di diverse aziende; Sono multipiattaforma e multilinguaggio; Sono rapidi da implementare; Incrementano il valore delle applicazioni esistenti. Il concetto di Web services non è un nuovo concetto, ma l'evoluzione di un concetto già presente. Il principio commerciale sottostante a tale concetto è il seguente: i sistemi di business devono diventare flessibili e capaci di adattarsi rapidamente ai cambiamenti nelle esigenze di business e di realizzare nuove applicazioni rapidamente e a bassi costi, riutilizzando le funzionalità esistenti ogni volta che questo sia possibile. I Web services giocano un ruolo chiave nelle strategie dell'it, specialmente in termini di Enterprise Application Integration. Le aziende che hanno in corso strategie di integrazione dovrebbero guardare ai Web services per aggiungere flessibilità e scalabilità ai progetti attualmente in corso. È da notare che l'enterprise Application Integration è particolarmente strategico in termini di sfruttamento di investimenti già effettuati. Pagina 5 di 19

6 2. La situazione internazionale I Web Services stanno diventando uno strumento importante per la competitività delle aziende. Prima del 2003 il mercato dei Web Services era quasi inesistente. Si pensi che secondo una ricerca di Zap Think alla fine del 2003 valeva 194 milioni di dollari a livello mondiale. Secondo le previsioni effettuate nella stessa ricerca, si presume che il mercato dei Web Services crescerà enormemente, data l importanza dello strumento, e potrà raggiungere i 30,4 miliardi di dollari entro il Sempre secondo tale ricerca il mercato sarà dominato dai player che giù oggi sono i leader nel segmento dei tool di gestione dei sistemi IT, che manterranno una quota superiore all 85% Una ricerca sul livello di adozione dei Web Services è stata condotta recentemente da TechMetrix su un campione di 610 aziende medio-grandi di cui il 55% europee. Il campione è composto da un 60% di aziende appartenenti al settore IT. Il 52% degli intervistati ha dichiarato di aver già iniziato dei progetti (26%) o di essere già in fase di prova o di definizione di un prototipo (26%). Un altro 37% del campione sta pensando a come utilizzare i Web Services all'interno della propria azienda, mentre solo l'11% non è interessato a questa soluzione. Figura 1 L adozione di Web Services Ci stanno pensando 37% No 11% Hanno già avviato progetti 26% Sono in fase di test 26% Fonte: TechMetrix Research Pagina 6 di 19

7 Sulle previsioni temporali di impiego dei Web Services il 19% ha dichiarato di usare già questa tecnologia, il 60% prevede di cominciare ad utilizzarla nel breve periodo (entro 3 mesi per il 9%, tra 3 e 9 mesi per il 26%, comunque non oltre 12 mesi per il 15%) mentre il 31% è ancora in dubbio sull effettivo tempo di implementazione del progetto. Figura 2 Previsioni temporali di impiego dei Web Services Non sa 31% Già in uso 19% Non oltre 12 mesi 15% Tra 3 e 9 mesi 26% Entro 3 mesi 9% Fonte: TechMetrix Research Interessante è capire se per i Web Services è disponibile un budget specifico oppure no. Il 24% degli intervistati ha risposto di averne, mentre il di 76% non ne dispone. Figura 3 Disponibilità di budget specifico per Web Services Sì 24% No 76% Fonte: TechMetrix Research Pagina 7 di 19

8 Informazione interessante evinta dalla ricerca effettuata da TechMEtrix proviene dall analisi delle tecnologie adottate per l implementazione dei Web Services. La maggioranza degli intervistati (circa il 77% del campione) utilizza una tecnologia basata su Java. Interessante notare che per il 14% dei rispondenti l'intera applicazione è stata costruita utilizzando esclusivamente soluzioni Open Source, mentre un altro 22% ha utilizzato un misto di soluzioni commerciali e soluzioni Open. Microsoft è presente anche in questo mercato, con un 9% di intervistati che ha utilizzato esclusivamente la sua tecnologia e un 26% che l'ha utilizzata insieme a quella Java. Figura 4 Tecnologia utilizzata Microsoft.NET 9% Non sanno ancora 10% Altro 4% Sol. commerciale J2EE-based 16% Sol. J2EE + Microsoft.NET 25% Fonte: TechMetrix Research Open Source J2EE-based 14% Comm.le + Open Source J2EE-based 22% Da questi dati più qualitativi si evince che il mercato del Web Services internazionale è molto vivace e pertanto le previsioni di crescita ottimistiche di Zap Think paiono ragionevoli. 3. I risultati di una ricerca MATE ha realizzato una ricerca sulla diffusione dei Web Services all interno dell offerta commerciale delle software house italiane, con l obiettivo di fare il punto sull evoluzione di questo mercato e per trarre utili indicazioni nella scelta di un fornitore, anche in relazione ai servizi che l azienda può trovare per quanto concerne l integrazione delle Pagina 8 di 19

9 applicazioni pre-esistenti. I risultati sono abbastanza omogenei e pertanto confrontabili con quelli sopra-esposti della ricerca TechMetrix, focalizzata prevalentemente su aziende del settore IT e su grandi aziende, con un settore IT molto sviluppato. Il primo dato importante riguarda le aziende che hanno già sviluppato Web Services, pari al 35% del campione, cui va aggiunto un 7,4% di aziende che si stanno preparando a sperimentare questo tipo di offerta e un 14,9% che prevedono di iniziare entro i prossimi mesi. Questi dati evidenziano una situazione italiana abbastanza in linea con quanto sta avvenendo su mercati più evoluti e raffigurano un mondo dell offerta in grado di assistere le aziende clienti in maniera efficace ed efficiente nell integrazione delle applicazioni esistenti, per far dialogare prodotti e applicativi specifici messi a punto nel corso del tempo e applicazioni best of breed che non avrebbe senso riscrivere da zero. La dimensione del fornitore di software è derminante rispetto alla presenza di capacità collaudate di fornire un offerta di qualità. Tra gli operatori con meno di dieci addetti, infatti, solo uno su quattro ha già sviluppato e integrato web services, mentre al di sopra dei venti addetti la penetrazione cresce al 45-50%. Ma le differenze tenderanno a diminuire nel tempo: infatti i no ma prevediamo di farlo sono tre volte più numerosi presso i piccoli operatori rispetto ai grandi. Figura 5 - Aziende che hanno sviluppato Web Services No 40,7% Sì 35,0% No ma prevediamo di farlo 14,4% Ci stiamo preparando a sperimentare 9,9% Fonte: MATE Pagina 9 di 19

10 Considerate complessivamente, le imprese che hanno già sviluppato Web Services e quelle che lo faranno a breve rappresentano il 59,3% del campione. Come è lecito attendersi, sono i key players e le società con più di 50 dipendenti a guidare il mercato, con percentuali di realizzazione dei Web services, già effettuata o molto prossima, superiori al 60%. Le aree di sviluppo più avanzate sono quelle relative ad applicazioni verticali ed all ebusiness, mentre si dividono in modo pressoché equo le modalità d impiego lo sviluppo di software standard, lo sviluppo di software ad hoc e la commercializzazione di software di terzi. L impiego principe dei Web services è nella realizzazione di integrazioni tra dati o processi all interno dell azienda, mentre il secondo campo di applicazione è stato quello dell integrazione di applicazioni Web. Per quanto riguarda le applicazioni per le quali sono state sviluppate soluzioni di Web Services, la più indicata dalle aziende del campione è stata l integrazione di dati o processi in ambito aziendale (51,2% dei casi) seguita dalla realizzazione di interfacce rispetto ad applicazioni Web (49,1%). Altre applicazioni sono state rilevanti nell implementazione del progetto. Tra queste si segnalano applicazioni basate su architettura Services-oriented (33,2%), predisposizione di nuovi singoli componenti applicativi integrabili in architetture Services-oriented (27,3%), sviluppo di nuove interfacce ad applicazioni legacy per favorirne la riutilizzabilità (26%) e infine per la realizzazione di interfacce per diverse modalità di accesso (25,2%). Pagina 10 di 19

11 Figura 6 - Applicazioni per cui vengono sviluppati Web Services Integr. dati o processi Interfacce rispetto app Web App basate su SOAP Comp. App integrabili in SOAP Interfaccia app legacy Interf. x diversi accessi Altro 0% 10% 20% 30% 40% 50% Fonte: MATE Base: Hanno sviluppato Web Services (o prevedono di farlo) A differenza di quello che è stato esposto in precedenza (Figura 4), dal campione risulta che la tecnologia maggiormente utilizzata per lo sviluppo di Web Services, è Microsoft.net (60,1% dei casi contro il 34% a livello internazionale). I prodotti Java sono utilizzati da meno della metà delle aziende (49,6%), mentre a livello internazionale sono adottati da oltre i tre quarti del campione. Sempre molto alta la percentuale di aziende che usano i prodotti Open Source (24,5%) ma questa soluzione è superata anche da soluzioni Oracle 9i (26,7%). Seguono, nelle preferenze, IBM Websphere (17,3%), BEA Weblogic (6,5%) e Computer Associates (4,6%). Pagina 11 di 19

12 Figura 7 Le soluzioni utilizzate Microsoft.net Java Oracle 9i IBM Websphere BEA Weblogic Computer Associates Open Source Altro 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Fonte: MATE Base: Hanno sviluppato Web Services (o prevedono di farlo) Risposte multiple Un altro tema di grande interesse riguarda i modelli di pricing adotatti. Dall analisi dei dati risulta che sono due le modalità maggiormente utilizzate: la normale cessione della licenza d uso (57,3%) e il pagamento di un canone annuo (56,1%). Mentre innovativi appaiono gli approcci tecnologici, tradizionale appare il meccanismo di pricing, fondamentalmente basato sulla normale cessione del software in licenza d uso. Stenta ad affermarsi il modello del pay-per-use, che dovrebbe trovare in questo ambito un buon caso di applicazione, in particolare per i Web services aperti all esterno. Pagina 12 di 19

13 Figura 8 Modello di pricing adottato Cessione licenza uso Canone annuo Pay-per-use/tempo Pay-per-use/transazioni Altro 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Fonte: MATE Base: Hanno sviluppato Web Services (o prevedono di farlo) Risposte multiple Oltre all analisi della penetrazione del fenomeno e su aree coperte e tecnologie utilizzate, con il campione intervistato si sono verificate alcune ipotesi sugli sviluppi futuri dei Web Services, in termini di tempi di affermazione generalizzata e impatto sui modelli di business. Di seguito i risultati principali. Figura 9 Sviluppi e impatti dei Web Services sul mercato Saranno una realtà tra qche anno Veicoleranno invest. su aree innov. Timori x sicurezza Non coinv. mai app mission critical Non adatti x mkt ita Ridurranno redditività SWH Non sfonderanno: mod. bus. non chiaro Fonte: MATE (1 = per niente d accordo; 5 = assolutamente d accordo) Pagina 13 di 19

14 La figura 9 qui sopra rappresenta le variabili qualitative analizzate con gli operatori dell offerta. Le prime due (tempi di affermazione e impatti innovativi) rappresentano aspetti positivi allo sviluppo di questo nuovo mercato. Entrambe hanno registrato valori al di sopra del 3, che indica una sostanziale indifferenza. Sugli aspetti negativi non c è accordo da parte degli intervistati, tranne che per quanto riguarda i timori relativi alla sicurezza. Di seguito si presenta un maggior dettaglio per singola domanda. I Web Services si affermeranno in tempi relativamente brevi. Sono molto d accordo e d accordo circa i due terzi del campione, mentre un forte disaccordo è stato espresso da meno del 15% degli intervistati. Anche questo è un segnale che conferma come i tassi di crescita previsti dagli istituti di ricerca siano coerenti con le aspettative della maggior parte degli operatori e con le strategie di business perseguite (si ricorda che circa il 40% del campione non prevede di sviluppare Web Services, in alcuni casi perché l azienda non ci crede, in altri perché non sono in linea con il proprio posizionamento di mercato). Figura 10 I Web Services saranno una realtà tra qualche anno 5 Molto d'accordo MEDIA CAMPIONE 3,82 1 Per niente d'accordo 0% 10% 20% 30% 40% Fonte: MATE Un altra considerazione in merito ai Web Services è il parere secondo cui i servizi in questione permetteranno agli utenti di investire su altre aree innovative. Questo item ha ottenuto un punteggio pari a 3,63. Capitolo importante (come da più parti ricordato) per l implementazione di Web Services è la sicurezza. Opinione condivisa è che la sicurezza rappresenti una forte resistenza Pagina 14 di 19

15 non solo culturale, ma in parte ancora oggettiva, nell allargamento della domanda di Web Services: il punteggio assegnato all affermazione corrispondente è pari a 3,59. Minori consensi sono stati dati a affermazioni tipo i Web Services non coinvolgeranno mai applicativi mission critical (punteggio medio 2,5); non sono adatti al mercato italiano (2,3 punti) e ridurranno i volumi di business e redditività delle softwarehouse (punteggio inferiore a 2). Infine, non è ritenuto plausibile che I Web Services non sfonderanno mai perché il modello di business non è chiaro : a questa affermazione è stato assegnato uno score medio pari a 1,85. Dopo aver rappresentato i valori ottenuti dall affermazione più condivisa (I Web Services saranno una realtà tra qualche anno), di seguito è possibile osservare come sono state ripartite tra i valori di rating possibili le indicazioni delle aziende intervistate per quella che è risultata l opinione meno condivisa ( I Web Services non sfonderanno mai perché il modello di business non è chiaro ). Figura 11 - I Web Services non sfonderanno perché il modello di business non è chiaro 1 Molto d'accordo 2 3 MEDIA CAMPIONE 1, Per niente d'accordo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Fonte: MATE Con le aziende che non hanno ancora sviluppato Web Services (né hanno in progetto di farlo nel breve periodo) sono state esplorate le ragioni del loro mancato coinvolgimento in questo nuovo mercato. Pagina 15 di 19

16 Le principali motivazioni della loro estraneità a questo tipo di offerta sono state: Per il 38% non è ancora il momento per farlo; Nel 31% dei casi non si ritiene che i Web Services possano rappresentare un vantaggio per i propri clienti; Il 22% delle software house ritiene di operare in segmenti in cui è difficile applicarli; Il restante 9% ha ammesso di non conoscerli neppure. Figura 12 Perché non sono stati avviati progetti di Web Services Non crediamo rappresentino un vantaggio per i ns clienti 31% Non li conosciamo 9% Non è ancora il momento 38% Operiamo in segmenti in cui è difficile applicarli 22% Fonte: MATE 4. Conclusioni I Web Services hanno potenzialità di mercato molto interessanti, in relazione al vantaggio che sono in grado di consegnare alle aziende che stanno affrontando il delicato e un tempo molto oneroso Enterprise Application Integration. Le stime dei principali analisti di mercato indicano tassi di crescita elevati e l affermazione di queste applicazioni in tempi brevi. Pagina 16 di 19

17 Lo confermano i risultati dell indagine qui presentata condotta sugli operatori dell offerta, sicuramente molto incoraggianti. Come è lecito attendersi, sono i key players e le società con più di 50 dipendenti a guidare il mercato, con percentuali di realizzazione dei Web services, già effettuata o molto prossima, superiori al 60%, ma il resto del mercato segue da vicino e anche i piccoli recupereranno il gap rapidamente. Le aree di sviluppo più avanzate sono quelle relative ad applicazioni verticali ed all ebusiness, mentre si dividono in modo pressoché equo le modalità d impiego lo sviluppo di software standard, lo sviluppo di software ad hoc e la commercializzazione di software di terzi. L impiego principe dei Web services è nella realizzazione di integrazioni tra dati o processi all interno dell azienda, mentre il secondo campo di applicazione è stato quello dell integrazione di applicazioni Web. Interessante è notare come a livello di framework applicativo il 22% degli intervistati ha dichiarato di usare solo strumenti Open Source. Si tratta di una delle percentuali più alte riscontrate da MATE nell ambito delle tecnologie di sviluppo. In termini di resistenze all introduzione dei Web services la prima motivazione indicata è stata quella della sicurezza. I timori di intrusioni non desiderate sono alla base delle due considerazioni immediatamente successive. La prima è la sensazione che i Web services siano ancora lontani dal core business delle aziende. La seconda è che servano ancora alcuni anni prima che si affermino in modo definitivo. E opinione di MATE che la terza considerazione sia figlia delle prime due, e che la seconda sia gravemente influenzata dalla prima. Anche nel caso dei Web services, quindi, il problema della sicurezza viene indicato come il primo freno all investimento. Interessante è notare, infine, come anche le aziende che hanno dichiarato di non avere in progetto alcuna realizzazione di Web services nei prossimi 12 mesi mantengano un atteggiamento decisamente positivo rispetto a questa tecnologia. La maggioranza degli intervistati ha dichiarato, infatti, di essere pronta a salire sul vagone dei Web services appena le condizioni si faranno positive, cioè quando la domanda crescerà e la tecnologia sarà più matura. Il quadro emerso è quindi sostanzialmente positivo, e lascia prevedere notevoli sviluppi in quest area nei prossimi anni. Pagina 17 di 19

18 Pagina 18 di 19

19 Documento reperibile, assieme ad altre monografie, nella sezione Dossier del sito Documento pubblicato su licenza di MATE - IT RESEARCH AND CONSULTING Copyright MATE - IT RESEARCH AND CONSULTING Fonte: Osservatorio Net Economy - Commercio Elettronico Italia - MATE

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Servizi di supporto Enterprise Symantec: Manuale per Essential Support e Basic Maintenance

Servizi di supporto Enterprise Symantec: Manuale per Essential Support e Basic Maintenance Servizi di supporto Enterprise Symantec: Manuale per Essential Support e Basic Maintenance Manuale dei servizi di supporto Enterprise Symantec per Essential Support e Basic Maintenance Note legali Copyright

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI ASPETTI: SCENARI DI ADOZIONE INDUSTRIALE

PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI ASPETTI: SCENARI DI ADOZIONE INDUSTRIALE PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI ASPETTI: SCENARI DI ADOZIONE INDUSTRIALE Il grande successo della programmazione orientata agli oggetti non ha limitato la ricerca di nuovi paradigmi e tecnologie che possano

Dettagli