Sommario. Localizzazione geografica pag. 2. Introduzione e descrizione del nostro metodo di intervento pag. 4. Metodo di intervento Pag.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario. Localizzazione geografica pag. 2. Introduzione e descrizione del nostro metodo di intervento pag. 4. Metodo di intervento Pag."

Transcript

1 Pecem - Brasile

2 Sommario Localizzazione geografica pag. 2 Introduzione e descrizione del nostro metodo di intervento pag. 4 Metodo di intervento Pag. 11 Cosa sono le lottizzazioni pag. 13 Incremento di valore dei terreni nell area pag. 14 IL Porto di pecem localizzazione pag. 16 Elementi chiave di sviluppo del porto pag. 18 Aziende Gia presenti ed in arrivo nell area pag. 23 Rassegna stampa pag. 26 Il cambio Euro/R$ a cui si fa riferimento nelle pagine successive è pari a 2,8 giugno

3 Localizzazione geografica L area nord-est del Brasile, composta da 9 stati e con una popolazione complessiva di oltre 50 milioni di abitanti, oggi rappresenta, subito dopo la provincia di San Paolo, il maggiore territorio d interesse per sviluppo socio-economico del Paese. Tale zona si è dimostrata essere in questi ultimi anni, quella caratterizzata dai tassi di sviluppo più elevati ed in particolare lo Stato del Cearà, con Fortaleza, la capitale, che dal 2010 ha conseguito una stupefacente crescita economica. Il Cearà è lo stato che si è maggiormente sviluppato in Brasile nel 2010, con un PIL del 7,9%, rispetto al 7.5% complessivo del Paese. Nel 2011 il PIL del Brasile è stato del 2,79%, e quello dello stato del Cearà è stato del 6,1% dunque molto al di sopra della media del paese. Nel 2012, nuovamente un rislutato ottimo: il PIL del Brasile è stato dello 0,9%, e quello dello stato del Cearà è stato del 3,65 %. Nel 2013 le stime prevedono il PIL brasiliano al 2,5% e quello del Cearà al 4%. 2

4 3

5 INTRODUZIONE e descrizione del nostro metodo di intervento 1. DATI MACROECONOMICI DEL BRASILE La situazione economica del Brasile presenta ad oggi una situazione già molto positiva, frutto della grande corsa realizzata negli ultimi anni e che ha portato il PIL nel 2012 a 2,3 miliardi di dollari (6 posto al mondo davanti alla Gran Bretagna), ma allo stesso tempo prospetta ancora un grosso spazio di crescita nei prossimi anni. Tutto ciò grazie ad un debito pubblico al 45% rispetto al PIL, un età media molto bassa, un reddito pro-capite ancora molto contenuto ( U$ nel 2012) e di conseguenza un costo della manodopera molto competitivo, nonché ai prossimi eventi di portata internazionale (Mondiali di calcio nel 2014 e Olimpiadi nel 2016). E stimato che nel 2013 il 21% delle multinazionali pianifica di investire in Brasile. 2. DATI MACROECONOMICI DEL CEARA L area nord-est del Brasile, composta da 9 Stati e con una popolazione complessiva di oltre 50 milioni di abitanti, oggi rappresenta, subito dopo la provincia di San Paolo, il maggior territorio d interesse per sviluppo socio-economico del Paese. 4

6 Come già detto tale zona si è dimostrata in questi ultimi anni quella caratterizzata dai tassi di sviluppo più elevati ed in particolare lo stato del Cearà, con Fortaleza, la capitale, che dal 2010 ha conseguito una stupefacente crescita economica. Il Cearà è lo Stato che si è maggiormente sviluppato in Brasile dal 2010, con un PIL del 7,9% rispetto al 7,5% complessivo del Paese. Nel 2011 il PIL del Brasile è stato del 2,79% e quello dello Stato del Cearà è stato del 6,1%, dunque molto al di sopra della media del Paese. Idem nel 2012: Brasile 0,9% e Cearà 3,65% e nel 2013: Brasile 2,5% e Cearà 4%. 3. FORTALEZA La città di Fortaleza (che sarà una delle 12 sedi brasiliane ad ospitare i Mondiali di calcio) è localizzata direttamente sulla costa atlantica e si sviluppa su 313,8 km², con una popolazione di di abitanti nel 2000, nel 2011 e nel Fortaleza possiede il 14 PIL più elevato del Brasile, il secondo tra le città del Nordest con 22,5 miliardi di R$ (8,65 miliardi di Euro), ed è un importante centro industriale e di servizi, con il settimo maggiore potere d'acquisto del paese. La città oltre ad essere una popolare destinazione turistica, dispone di importanti centri strategici per il commercio, l industria e i servizi, localizzati prevalentemente lungo la zona costiera. Nel 2012 questa continua e forte crescita economica ha portato i valori per gli edifici ad uso residenziale da un minimo di R$ al mq (893 Euro al mq) per le zone periferiche a punte massime per edifici fronte mare di R$ al mq ( Euro al mq). 5

7 Lo sviluppo della città negli ultimi anni, ed ancora in corso, è davvero ragguardevole. Seguono alcuni link con delle immagini attuali di Fortaleza: Parte dello sviluppo e delle nuove opere sono pubbliche, come ad esempio la duplicazione del lungomare, che si addentrerà per 80 metri verso il mare (http://www.youtube.com/watch?v=zdfirzspt9c) o la creazione del nuovo acquario (http://www.youtube.com/watch?v=vcuwtlizaiy), altre ancora sono iniziative private vedere realizzazione nuovi grattacieli (http://www.youtube.com/watch?v=sszhriqgsdo) e zone residenziali turistiche a 30 minuti dalla città (http://www.youtube.com/watch?v=cccffwnvegc) 4. Il MERCATO IMMOBILIARE In conseguenza al quadro economico, e al mercato immobiliare sopra descritto, negli ultimi 5 anni abbiamo avviato iniziative immobiliari nell area di Fortaleza. Tali iniziative, oltre a rivelarsi ottime dal punto di vista della redditività, ci hanno permesso di acquisire un know-how tecnico, legale e fiscale relativo al settore immobiliare che ci permette ad oggi di individuare ottime possibilità di investimento. In particolare negli ultimi 2 anni la nostra attenzione si è concentrata nell area intorno al porto di Pecem, poiché presenta alcuni fattori che rendono la situazione economica e del mercato immobiliare eccezionale nel suo insieme: - Il porto di Pecem Attualmente 7 per traffico di merci in Brasile è destinato, secondo recenti stime a diventare il 2 nei prossimi 5 anni dopo quello di San Paolo; 6

8 - Il porto di Pecem Attualmente 7 per traffico di merci in Brasile è destinato, secondo recenti stime a diventare il 2 nei prossimi 5 anni dopo quello di San Paolo; - La zona franca (ZPE) Il Governo brasiliano ha creato una zona franca di ettari per attrarre investimenti di grosse e medie industrie. In quest area è già in corso di realizzazione l impianto di una siderurgica coreana (Posco), su un area grande 2 volte l Ilva di Taranto, che prevede appena ultimata l assunzione di operai brasilani e il dislocamento in loco di tecnici coreani. Un altra area è di proprietà della Petrobras, la petrolifera brasiliana, che realizzerà una raffineria. Si sono già insediate altre 2 grosse industrie: una tedesca ed una americana di costruzione di pale eoliche. Attualmente ci sono 10/12 cantieri aperti per la realizzazione di capannoni in costruzione dai 10 ai mq l uno; -Il deficit abitativo Le 2 Prefetture nelle vicinanze del porto prevedono una vera e propria esplosione demografica. San Goncalo do Amarante, che l anno scorso contava abitanti oggi ne conta e prevede di arrivare nei prossimi 5 anni a Caucaia, che ad oggi conta abitanti prevede di crescere nei prossimi 5 anni fino a ; 7

9 5. LA NOSTRA ATTIVITA La nostra forza, come gruppo immobiliare, oltre al succitato know how tecnico, legale e fiscale, che si concretizza nell aver selezionato professionisti competenti, aver acquisito conoscenze in campo fiscale e tributario, aver allacciato rapporti consolidati con alcuni Istituti Bancari, consiste nell aver condotto una ricerca rivolta all individuazione di grosse aree situate in punti strategici e di potenziale forte sviluppo ed aver avviato trattative con i relativi proprietari, nonché aver condotto ricerche al fine di selezionare le aree con regolare cronistoria ventennale e relazioni geologiche complete. 8

10 METODO DI INTERVENTO INDIVIDUAZIONE AREA DI INTERESSE IN BASE AD ANALISI DI MERCATO OK VALUTAZIONE E SELEZIONE DEL TERRENO DA ACQUISTARE IN BASE A POSIZIONE, CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE E COSTO AL MQ OK ANALISI GIURIDICA (Verifiche sulla proprietà, l assenza di ipoteche, di vincoli etc..) ANALISI AMBIENTALE E GEOLOGICA ANALISI TECNICA (Destinazione d uso prevista dal piano regolatore) OK ACQUISTO TERRENO OPPORTUNITA 9 RIVENDITA RAPIDA (A fondi d investimento o grandi investitori in lotti da 5 10 ettari) PROGETTO E OTTENIMENTO DELLE LICENZE PER LOTTIZZARE (per investitori medi o grosse società commerciali in lotti da 1 5 ettari) PROGETTO, OTTENIMENTO DELLE LICENZE E OPERE DI URBANIZZAZIONE (al fine di realizzare lotti ancora più piccoli mq per ottenere la massima valorizzazione al metro quadrato)

11 10

12 Cosa sono le LOTTIZZAZIONI E oggi il business più redditizio in Brasile, specialmente in zone in forte sviluppo. Consiste nel creare lotti di mq, ad uso residenziale, industriale o ricettivo da vendere in blocco ad altri investitori o da vendere singolarmente tramite società di gestione specializzate. Si tratta di lotti, adatti al mercato locale, con un valore d acquisto non elevato e di facile e rapidissima commercializzazione. Molti clienti con esigenze maggiori accorpano più lotti insieme, per questo l unità minima ideale deve essere piccola: circa 200 mq. Oggi i prezzi al mq di tali lotti variano nelle aree vicine a Pecem da 100 R$ a 200 R$ al mq (da 35,70 a 71,43 al mq). 11

13 Incremento di valore dei terreni Di seguito è riepilogato l incremento di valore dei terreni dell area interessata, nel periodo gennaio - settembre 2011, che dimostra la grande crescita dei prezzi al mq avvenuta in soli nove mesi. Si può vedere come in prossimità della statale BR 222 i prezzi abbiano subito un incremento maggiore rispetto alle aree vicine. Questo è dovuto al fatto che le strade principali sono facilmente urbanizzabili (corrente elettrica, acquedotti, etc), possono avere una vocazione anche commerciale e, fatto rilevante, sulle statali passano le linee dei mezzi pubblici che oggi sono fondamentali per recarsi a scuola o al lavoro. 12

14 Sao Gonçalo Sao Gonçalo Caucaia Caucaia Caucaia Sao Gonçalo Sao Gonçalo Sao Gonçalo Sao Gonçalo Sao Gonçalo Sao Lourenço - Taiba Guaribas - Taiba Estruturante Sud Estruturante - Nord Lagoa Amarela Prossimità BR Sud Prossimità BR Nord Parada Estruturante - Sud Estruturante - Nord DATI TRATTI DALL ADECE, AGENZIA DELLO SVILUPPO DELLO STATO DEL CEARA (www.adece.ce.gov.br) 13

15 Il porto di Pecem - localizzazione Situato a 35 km di distanza da Fortaleza, il Porto di Pecem è di fatto il porto più vicino a Stati Uniti, Europa e Isole Caraibiche. Recentemente dichiarato area strategica di sviluppo dal governo brasiliano, il porto di Pecem, grazie ai massicci finanziamenti del governo ed alla sua eccellente posizione strategica, diventerà il secondo porto più importante del Brasile, dopo quello di San Paolo. Nel 2002 (anno di inaugurazione del porto di Pecem) la movimentazione era di tonnellate/anno, per passare oggi già a tonnellate anno, ma sono le prospettive del porto da qui a 5-10 anni che lo rendono una occasione unica di investimento. Investimenti del governo sono nell ampliamento porto che avverrà in 4 FASI fino al 2017, anno in cui sarà completata la Raffineria Premium II della Petrobras. 14

16 15

17 ELEMENTI CHIAVE DI SVILUPPO DEL PORTO COMPLESSO INDUSTRIALE DEL PORTO DI PECEM (CIPP)

18 1. IL COMPLESSO INDUSTRIALE DEL PORTO DI PECEM (CIPP) La raffineria della Petrobras, la siderurgica coreana della Posco, la zona franca per l esportazione (ZPE), sono i grandi investimenti privati localizzati dentro il complesso di Pecem, destinati ad aggregare vari poli industriali e la creazione di un milione di nuovi posti di lavoro entro il prossimo decennio. L influenza del complesso industriale, secondo un recente studio, avrà impatto fino ad un raggio di 80 km dal complesso industriale. La Br 222 attraversa proprio il complesso industriale del porto di Pecem (CIPP). Catuana è le prima area urbana dopo il complesso industriale in cui è possibile edificare immobili ad uso residenziale e commerciale. ZPE: si estende su una superficie totale di ettari. Si tratta di una vera e propria zona franca extra doganale in cui le aziende godranno di libertà cambiale e di esenzione fiscale delle imposte federali sull acquisto di merci provenienti dal mercato interno e destinate all esportazione. 17

19 2. LA DUPLICAZIONE E L AMPLIAMENTO DELLA BR L ARCO METROPOLITANO La duplicazione della BR 222 sta per essere avviata per supportare il traffico commerciale previsto. I confini della strada sono già delimitati con l area di rispetto per il futuro ampliamento. La duplicazione della CE 085 è già iniziata e verrà terminata in pochi mesi. In corrispondenza del complesso industriale del porto di Pecem (CIPP) sulla BR 222 confluirà la nuova tangenziale chiamata arco metropolitano, lunga 90 km, creata per collegare i principali distretti industriali del Cearà. Questa nuova tangenziale industriale avrà lo sbocco finale proprio a Pecem sulla BR 222, poco prima di Catuana. Il tratto Catuana Croatà riceverà quindi il flusso di transito commerciale ed industriale di tutto lo stato del Cearà. 18

20 4. LA TRANSNORDESTINA La ferrovia commerciale transnordestina è considerata una delle maggiori opere del Governo Lula. Con km di estensione collegherà i principali porti del nordest, Pecem e Suape, ed accrescerà il potenziale industriale e commerciale della zona intorno alla BR 222. La ferrovia corre parallela alla BR 222 per poi deviare ed entrare nel CIPP fino al porto. 5. L ACCESSO SOBRAL-PECEM La BR 222 rappresenta l unico accesso per il flusso di transito proveniente da Sobral, seconda città per importanza economica dello stato del Cearà dopo Fortaleza. Con una agglomerato di un milione di abitanti è una realtà economica emergente ed in forte sviluppo, sia per il polo industriale (si è insidiata qui la nuova fabbrica automobilistica Troller), che per quello medico ed universitario. 19

21 6. L AEREOPORTO COMMERCIALE Nell area dovrebbe sorgere il nuovo aereoporto internazionale e commerciale di Pecem, in prossimità del complesso industriale. Di conseguenza l attuale aereoporto Pinto Martins di Fortaleza, sarebbe utilizzato per i soli voli nazionali. 7. IL DISTRETTO DI CROATA E in fase di definizione il nuovo distretto industriale che raccoglierà l indotto del complesso industriale di Pecem. La localizzazione sarà in prossimità di Croatà. Il nuovo distretto raccoglierà tutte quelle piccole/medie aziende che si catalizzeranno intorno alle grandi industrie, per soddisfarne le esigenze. E la cosiddetta industria di secondo livello, responsabile della creazione della maggior parte dei posti di lavoro. Qui si installeranno inoltre quelle industrie la cui produzione, a differenza di quelle installate nella ZPE, sarà rivolta al mercato interno e non all esportazione. 20

22 AZIENDE GIA PRESENTI ED IN ARRIVO NELL AREA Stime posti di lavoro diretti ed indiretti - Rassegna stampa 21

23 CREAZIONE POSTI LAVORO Attualmente all interno del complesso industriale sono presenti 8 aziende già installate ed 8 in fase di installazione Aziende esistenti Endesa Fortaleza, 30 posti diretti Petrobras termoelettrica, 200 posti diretti Wobbenareo generatori, 503 posti diretti Jotadois prefabbricati, 206 posti diretti Tortuga zootecnica agraria, 490 posti diretti Votorantim cemento, 55 posti diretti Apodi cemento, 160 posti diretti Hydrostec tubi, 80 posti diretti Posti diretti totali Aziende attualmente in fase di installazione MPX-termoelettrica, 120 posti diretti, 480 posti indiretti CSP siderurgica, posti diretti Jose de Alencar Termoelettrica, 30 posti diretti, 120 posti indiretti Eternit SA, 400 posti diretti, posti indiretti PetrobrasLubnorquimica, posti diretti 192, posti indiretti 798 Aeris Energia, posti diretti 340, posti indiretti Furhlander Energia, posti diretti 35, posti indiretti 140 Refinariapetrobras premium II, posti diretti e indiretti Posti diretti ed indiretti totali

24 Pecem, oggi non è il porto più importante del Nordest, ma è destinato diventare il secondo porto del Brasile dopo quello di San Paolo. Un dato interessante è che nel 2002 (anno di inaugurazione del porto di Pecem) la movimentazione era di tonnellate/anno, per passare oggi già a tonnellate anno, ma ancora di più sono le prospettive del porto da qui a 5-10 anni che lo rendono una occasione unica di investimento. E già stato programmato l ampliamento del porto che avverrà in 4 FASI fino al 2017, anno in cui sarà completata la Raffineria Premium II della Petrobras. 23

25 Petrobras vuole operativa la raffineria nel 2017 Pubblicato il 30/06/2012 YOUTUBE (VIDEO AMPLIAMENTO PORTO DI PECEM) La previsione ufficiale rimane fissata a metà del 2018, ma il governo intende anticipare la data. Rio/Fortaleza. La Petrobras sta facendo sforzi per anticipare l'inizio del funzionamento della raffineria Premium I e Premium II dal 2018 al L informazione è stata data ieri dal direttore della società, Josè Carlos Cosenza, durante la conferenza stampa per il dettaglio degli investimenti in questa zona nell' ambito del business plan e di gestione 2012/2016. Il direttore della statalizzata, Josè Carlos Cosenza, ha sottolineato l'aumento dell' importazione di benzina. L'affermazione è stata fatta nel pomeriggio stesso che ha annunciato una riduzione dell' 1% nella produzione nazionale di petrolio nel mese di Luglio, rispetto al mese precedente e la previsione che il Paese spenderà US$ 58 miliardi ogni anno nell importazione della benzina a partire dal Nel mese di Giugno, il governo aveva annunciato l'inizio dell attività della raffineria Premium II, che sarà installata nel complesso industriale e portuale di Pecèm (CIPP) per il

26 25 Il mese successivo, dopo l'incontro tra il Governatore Cide Gomes e il Presidente della Petrobras, Graça Foster, la società ha annunciato che l'inizio dell attività dovrebbe avvenire tra 2017 e la metà del "Faremo di tutto per anticipare al 2017 però la scadenza è il 2018", ha comunicato ieri il direttore, aggiungendo che la Premium I, che sarà costruita in Maranhao, ha già la licenza per l'installazione, mentre la Premium II sta cercando di risolvere dei problemi di disponibilità di terreno. Cosenza ha osservato che il costo della raffineria Abreu a Lima, in Pernambuco, potrà raggiungere US$ 20 miliardi, a causa dei ritardi contrattuali e del costo delle attrezzature, tra gli altri motivi. La zona di rifornimento ha registrato perdite successive a causa del divario di prezzo tra le importazioni estere e la vendita interna, che si aggira intorno al 20%. Nel secondo trimestre di quest' anno l area ha perso R$7 miliardi, il che ha causato la prima perdita della Petrobras in 13 anni. Nel breve periodo siamo con prezzi in crescita, ma questo non vuol dire che tale situazione vada perpetuandosi, noi lavoriamo per una politica di aggiustamento dei prezzi a lungo termine, ha detto l'esecutivo. Per questo settore gli investimenti previsti sono di us $ 71,6 miliardi dal 2012 a 2016.

27 Oltre a tutte quelle sopraelencate ci saranno sia le aziende che faranno parte della ZPE (zona franca per le esportazioni) che aggregherà numerose imprese, sia le aziende che si stanno già installando fuori dal complesso industriale. In totale nei prossimi 5 anni sono previsti almeno posti di lavoro. Con un coefficiente familiare vicino a 4 (famiglia media brasiliana) si può stimare che circa un milione di persone si insedierà nell area di Pecem, Sao Goncalo e Caucaia. FONTE: CEARAPORTOS 26

28 Il complesso di Pecèm necessita di professionisti entro il 2014 Pubblicato il 08/08/2012 La maggiore domanda riguarda la zona delle infrastrutture, dove c'è una necessità di posti di lavoro. La domanda di professionisti qualificati nelle imprese del complesso industriale e portuale Pecém (CIPP) è superiore all offerta locale. E la tendenza è che questo divario aumenti rapidamente. Fino al 2014, c è una previsione di posti di lavoro necessari nella regione, secondo i dati preliminari di pianificazione strategica, studi elaborati dalla Federazione dell'industria dello Stato del Ceará (Fiec), consegnata al governatore Cid Gomes quest'anno. La necessità di lavoratori copre diverse aree. Il documento, elaborato da Dialog Educazione, Tecnologia e Sviluppo, è ancora in fase di preparazione definitiva e la sua versione finale sarà presentata il 16 ottobre nel corso di una riunione del Consiglio di Gestione di Pecém. 27

29 Ieri, una versione preliminare è stata mostrata nel corso della riunione del Consiglio che si è svolta presso il Dipartimento di Progettazione e Gestione (Seplag). Lo studio è stato fatto con i dati provenienti da sei aziende del CIPP: Aeris, Siderurgica di Pecém (CSP), Energia Pecém, Petrobras, Votorantim e Hidrostec, esclusi i progetti statali. L'area di interesse rigurada 50 km del CIPP. Solo il prossimo anno ci sarà la necessità di diecimila posti di lavoro, a fronte di un offerta di professionisti. Più infrastrutture richieste. La maggior parte della domanda si concentra sulle infrastrutture, in cui è prevista una futura necessità di posti di lavoro. 28

30 LA SIDERURGICA CSP L OPPORTUNITA DEL BRASILE INDUSTRIALE E una joint venture tra la Vale Rio Doce (Brasile), la Posco (Corea del Sud) e la Dognkuk (Corea del Sud) per la produzione di acciaio di alta qualità, con un investimento di 4,5 miliardi di US$. L operatività è prevista nel Nella prima fase saranno prodotti di tonnellate di acciaio all anno con l impiego di lavoratori. 29

31 "La Siderurgica di Pecem ha iniziato l installazione" Pubblicato il 17/07/2012 Questa mattina ( Martedì 17) sono stati installati i primi pali per la costruzione della Siderurgica di Pecem, a Sao Gonçalo do Amarante. La fonderia produrrà 3 milioni di tonnellate di lastre d acciaio all'anno nella prima fase lavorativa. La prima fase dei lavori comincerà il 1 Febbraio 2014 e sarà completata nel Marzo La conclusione della fase successiva avverrà nel Settembre Il termine per il completamento del progetto è previsto per il 3 Marzo La Siderurgica di Pecem (CSP) è una partnership tra la società brasiliana Vale e le coreane Dongkuk e Posco. Questa installazione genererà posti di lavoro. La costruzione della Siderurgica creerà circa posti di lavoro diretti e indiretti. Durante la fase dei lavori verranno creati posti diretti e indiretti. Attualmente circa un migliaio di persone lavorano nella sistemazione dei terreni, dei quali 90% sono del Cearà, e di questi, il 45% sono della Prefettura Sao Gonçalo. 30

32 Fino alla fine dell'anno tonnellate di pali perforeranno la roccia, da 8 a 14 metri di profondità. Circa il 35% del totale sarà installato entro Luglio di quest anno. Il governatore Cid Gomes ha sottolineato che questo investimento è il più grande nella storia del Cearà, con un valore di 4,5 miliardi di dollari. D accordo con il governatore, nel settembre di quest'anno, dovrà essere conclusa l opera dell EIXAO DAS AGUAS, che dovrà aumentare di litri al secondo la fornitura di acqua della Siderurgica, prelevando l acqua dalla diga di Castanhao a circa 250 km di distanza. Il lavoro è stato approvato ma è in attesa della licenza dell IBAMA. 31

33 TERMOELETTRICA MPX Termoelettrica con tecnologia di ultima generazione il cui gruppo fa capo ad Eilke Batista, imprenditore tra i più ricchi del Brasile. Funzionerà a carbone e produrrà 720 MW, entrerà in funzione nel 2013 e creerà 120 posti di lavori diretti e 480 indiretti. 32

34 UTE Energia Pecém sta per cominciare la produzione parziale Pubblicato il In grado di generare 720 MW, in due moduli da 360 MW, l operazione commerciale è prevista per quest'anno. La Centrale Termoelettrica Pecém, in partnership con la portoghese EDP e con la MPX, dell imprenditore Eike Batista, inizierà a funzionare in parte la prossima settimana. La garanzia è del presidente della MPX, Marcus Temke. "Siamo nella fase finale", ha detto, per quanto riguarda il completamento dei lavori, senza fornire ulteriori dettagli su l'inizio della produzione di energia elettrica con il carbone come matrice. Ha partecipato alla riunione di ieri del Consiglio di Gestione del porto di Pecem (CIPP) con il governatore Cid Gomes al Palazzo dell Abolicao. Con una capacità installata di 720 megawatt (MW), suddivisi in due moduli da 360 MW, l intera operazione è prevista per il 2012, ma le informazioni del mercato dicono che solo una turbina verrà installata in un primo momento. 33 L operazione Energia Pecém ha già subito due ritardi. Lo scorso aprile, l'agenzia Nazionale dell'energia Elettrica (ANEEL) ha approvato il rinvio del calendario di attuazione del progetto.

35 La nuova data è il 23 luglio, quando avranno inizio gli scambi energetici regolamentati da Energia No Ambiente Regulado (CCEAR) o all'effettivo inizio dell attività dell'impianto, a seconda di quale si verifica prima. Pecém II Già la Termica Pecem, di capitale al 100% di proprietà MPX, sarà pronta entro la fine dell'anno, stando alle previsioni. "Deve iniziare a fornire energia entro gennaio", ha detto Temke. "Il lavoro è in pieno svolgimento." Il progetto produrrà fino a 360 MW, con licenza di installazione già rilasciata dalla Semace, le previsioni per l'inizio delle operazioni è stato indicato nel giugno di quest'anno. Nuovi investimenti La MPX deve continuare ad investire nel Ceará. Temke ha anche assicurato che nuovi investimenti sono oggetto di studio a Pecém e altrove nello Stato. "Sono investimenti in materia di energia solare, termica ed eolica", ha detto. Secondo lui, l'espansione della centrale solare della MPX a Taua è uno dei nuovi progetti nella fase più matura. Il progetto dovrebbe aumentare la sua produzione di energia di un megawatt a due MW entro la fine di quest'anno. 34

36 A proposito della riunione, il dirigente ha detto che il governatore Cid Gomes ha spiegato che le imprese potrebbe dimostrare preoccupazione per l'attrattività del business di fronte a scarsa formazione di manodopera e infrastrutture da migliorare. "MPX ha contribuito con la sua esperienza nella qualificazione della manodopera," ha detto. "Abbiamo bisogno di più gente di qui e di creare manoodopera specializzata." MPX ha chiuso il 2011 con investimenti per 2 miliardi di dollari, diviso tra due impianti in Ceará, in aggiunta ad altri a Itaqui e Parnaiba, nel Maranhão, e ad una società di estrazione di carbone in Colombia. Entro la fine del 2013, la società prevede di investire 2,1 miliardi di dollari nel completamento dei progetti in corso di attuazione. Le Prefetture di Caucaia, São Gonçalo do Amarante e Pecém (CIPP) avranno un Master Plan integrato. La proposta è stata discussa ieri in una riunione del consiglio di amministrazione del PPIC con il Governatore Cid Gomes, al Palazzo dell Abolicao. Oggi, le due città e il complesso hanno piani regolatori separati. Secondo il segretario di stato della Città, Camilo Santana, l'obiettivo è un piano "più regionalizzato". 35

37 NUOVE ACCIAIRIE ANON E ACO CERARENSE L inizio della mega siderurgica coreana ha già avuto il primo effetto: aggregare due nuove acciaierie per la lavorazione dell acciaio. E l inizio della creazione del polo siderurgico. La spagnola Anon sulla Br 222 appena fuori dal complesso industriale creerà ben posti di lavoro La Brasiliana Aco Cearense, fornitrice della Vale Rio Doce invece produrrà bobine. 36

38 Añon vuole investire oltre R $ 700 mi Pubblicato il La compagnia del gruppo spagnolo non ha ancora iniziato le opere, ma ha già pianificato di aumentare le tipologie di acciaio prodotto L acciaieria del gruppo spagnolo Hierros Añon, che verrà installato nel Complesso del porto di Pecém (CIPP), già programma altri due ampliamenti al progetto originale. L'obiettivo, ha detto in esclusiva per il Diário do Nordeste l'amministratore delegato della società, Luiz Eduardo Moraes, è quello di aumentare i tipi di articoli prodotti, e per questo, la società prevede la necessità di nuovi investimenti, 700 milioni di R$. " In primo ampliamento sarà una fabbrica per la produzione di acciaio legato al mercato degli elettodomestici e automobilistico. "Ma questo è solo un costo stimato, senza dettagli", ha osservato, considerando di cambiare modificando le cifre in più o in meno durante la realizzazione delle opere. 37

39 Tra le altre imprese in installazione nell area ci sono: - FURHLANDER, tedesca, che opera nel settore eolico, - ETERNIT, brasiliana, leader di mercato per coperture e pannelli di cemento, - una fabbrica navale italiana per imbarcazioni da pesca di medie dimensioni; creerà 400 posti di lavoro, - AERIS, statunitense, che opera nel settore eolico, - GLOBEST, cinese, che opera nel settore dell estrazione del ferro. 38

40 Lo Stato del Ceará ha la più alta crescita delle esportazioni di frutta del Paese Pubblicato il 14/01/2014 Lo Stato con il miglior risultato di crescita delle esportazioni di frutta brasiliana è il Ceará, con un incremento dell 8,1 % a 117 milioni di dollari, raggiungendo la terza posizione in Brasile, con una crescita ben al di sopra del Brasile, che è al 6,2 % ed ha raggiunto i 675 milioni di dollari. E lo Stato che più è cresciuto in percentualmente nelle di esportazioni di frutta, ponendo il Ceará subito dietro a Bahia con 138 milioni di dollari e Pernambuco con 122 milioni di dollari, ma sopra a SP con 91,6 e RN con 91,3 milioni di dollari. Oltre alla frutta, altri prodotti che si sono distinti nel settore agroalimentare del Ceará sono gli anacardi che hanno raggiunto i 109 milioni di dollari, i succhi di frutta (acqua di cocco ) con 42 milioni di dollari e i fiori ornamentali che hanno raggiunto i 3 milioni di dollari. Delle esportazioni di frutta del Cearà, i riflettori sono puntati sul melone con una crescita del 12,9 % raggiungendo quota di 88,7 milioni e la banana con una crescita del 16,2 % superando gli 11 milioni di dollari. Anguria e Mango a 7,6 milioni e a 4,5 milioni. Il porto di Pecém ha esportato 113 milioni di dollari in frutta e il porto di Mucuripe 65,9 milioni di dollari.

41 Cláudio Pinho e Gois sono scommesse Pubblicato il Nella lista dei nuovi Sindaci c è grande attesa sull operato di due dirigenti: Claudio Pinho (São Gonçalo do Amarante) e Washington Gois (Caucaia). Entrambi operano nell area che riceve i maggiori investimenti pubblici nel Ceará, il complesso portuale e siderurgico di Pecém. In sette anni, solo il governo di Cid (Cid Gomez, l attuale Governatore) ha investito oltre 2 miliardi di R$. Jereissati investì più di 1 miliardo di R$ durante i suoi Governi. I due devono unirsi ed approfittare del buon momento dell'economia. Lo Stato e gli imprenditori li tenengono d'occhio. Finora sembra bene. Proprio ieri hanno ricevuto i premi come migliori Sindaci del Ceará nella prestigiosa premiazione del PPE (guidata da Roberto Farias).

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt Progetto «Lago Bianco» Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt L energia che ti serve. Repower AG Repower è una società del settore energetico operante a livello internazionale

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012 DIPARTIMENTO PER L'ENERGIA Direzione generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche DIV. VII - Statistiche ed analisi energetiche e minerarie BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI Articolo 1 Son fissati, conformemente alle disposizioni del secondo alinea dell art. 45 della Costituzione, gli obiettivi fondamentali dell azione delo Stato, per i prossimi

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le informazioni fornite nel presente documento hanno esclusivamente scopo informativo

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee Quale governance per le Aree metropolitane europee? Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee METREX Nye Bevan House 2 20

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Produttori di Sistemi di Energia Rinnovabile

Produttori di Sistemi di Energia Rinnovabile Produttori di Sistemi di Energia innovabile SPAGNA Sede Aziendale Zueco Y Technology S.L. Pol. Ind. Centrovía C/. Janeiro, 12 50198 La Muela (Zaragoza) Spagna Tel. +34 976 141819 Fax +34 976 141818 info@zytechsolar.com

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli