Come vivere un esperienza di libertà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come vivere un esperienza di libertà"

Transcript

1 Come vivere un esperienza libertà P residente Associazione dei Lavoratori Senza Terra San Paolo del Brasile Traduzione a cura Chiara Sellinger Lavoro con movimenti sociali nella città San Paolo, in Brasile, dal 1980, quando ho cominciato a prendere parte al gruppo giovani della Parrocchia Santo Emío. Discutevamo molto sulla Dottrina Sociale della Chiesa e così cominciammo a svolgere un lavoro nella favela Vila Prudente. Ci occupavamo alfabetizzazione degli adulti. È stata un esperienza affascinante perché abbiamo conosciuto una cultura molto versa dalla nostra e, se abbiamo insegnato qualcosa, senza alcun dubbio è molto più quello che abbiamo imparato. In poco tempo ci siamo legati a quelle persone, erano estremamente affettuose e il sentimento che da lì è nato ha finito per moficare profondamente la mia vita. Sono stato sempre più coinvolto nella vita della favela e nelle sue lotte e già alcuni mesi dopo avevo abbandonato il mio impiego per lavorare come agente Pastorale nel Movimento in Difesa delle Favelas della Regione Episcopale Belém (Movimento em Defesa do Favelado, MDF). Ho lavorato alcuni anni nel MDF e, data la necessità che avevamo poter contare su avvocati che si decassero alla fesa degli abitanti delle favelas della regione nelle innumerevoli azioni reintegrazione possesso (sgomberi), ho finito per stuare ritto con un altro amico che faceva questo stesso cammino. Abbiamo seguito moltissimi lavori eseguiti in decine favelas della regione principalmente per costruire le infrastrutture: condotte idriche, reti elettriche e fognarie, sorvegliando il processo urbanizzazione queste favelas. Nel 1986 sono stato invitato da un amico a lavorare in uno stuo avvocati che lavorava con movimenti lotta per il ritto all alloggio. L idea era fare uno stage e svolgere il lavoro che facevo nel 124

2 Movimento in Difesa delle Favelas in un altra regione della città. Ho accettato la sfida e sono andato a lavorare dall altro capo della città. Al là del lavoro con le favelas abbiamo iniziato a organizzare un movimento lotta per il ritto all alloggio con famiglie che pagavano l affitto e, alla fine del 1986, è nata l Associazione dei Lavoratori Senza Terra San Paolo (Associação dos Trabalhadores Sem Terra, ATST). Dopo due anni vita dell associazione, nel 1988, stanchi aspettare che il Governo offrisse soluzioni, i movimenti lotta per il ritto all alloggio della città si riunirono e decisero fare un gran numero occupazioni nella regione metropolitana San Paolo, con l obiettivo forzare i governi municipali a costruire più abitazioni popolari. Abbiamo parlato con le persone che partecipavano ai movimenti che io aiutavo a coornare che decisero non partecipare alle occupazioni. Sebbene non abbia partecipato rettamente a queste occupazioni, finii per seguirle da vicino. Cinque esse erano nella regione vicina al luogo in cui lavoravamo e, dopo otto mesi resistenza, finirono per subire la reintegrazione del possesso. Non avendo un posto dove andare furono alloggiate nelle sale delle parrocchie vicine. Erano circa quattrocento persone ammassate in sei sale parrocchiali. Quando cominciammo a domandare loro perché avevano deciso partecipare a quelle invasioni, risposero che i capi del movimento avevano affermato che con l occupazione avrebbero obbligato i proprietari a negoziare le aree occupate. Abbiamo cominciato quin a scutere e stuare la possibilità reale riunire un gruppo famiglie e comprare una grande area terra. Con un gruppo ciotto famiglie, che avevano risparmiato un po denaro, abbiamo fatto la prima esperienza. Trovammo un area, e negoziammo il prezzo con la proprietà e, dopo alcuni mesi, l area era occupata, ma questa volta senza reintegrazione possesso, giacché era stata comprata e pagata da chi l aveva occupata. Il risultato questa esperienza fu così positivo che fu riprodotto. Si iniziarono ad organizzare gruppi famiglie che riunivano i loro risparmi e compravano gran aree terra per poi costruire nuovi quartieri. Il prezzo della terra era molto basso perché si trattava aree molto gran e quello che rimaneva dal prezzo della terra veniva usato per l organizzazione e la lotta per la conquista delle infrastrutture necessarie per fare quella grande aera in un nuovo quartiere. Oggi le aree acquistate sono ventiquattro aree e le famiglie assistite sono docimilacinquecento. Ogni area ha la sua storia. Una storia che si confonde con quella migliaia famiglie che scrivono il proprio destino. Storie come quella Maria José che, alcuni anni fa, 125

3 aveva finito traslocare nella sua nuova casa che noi siamo andati a visitare. Era una casa semplice, non ancora terminata, costruita da lei e dal marito nei fine settimana, con molto sacrificio, in una delle aree dell Associazione dei Lavoratori Senza Terra San Paolo (ATST). Ha insistito talmente tanto che andassimo a casa sua e che prendessimo un caffè, che era impossibile rifiutare l invito. Era molto felice perché, come ceva, «era libera dalla schiavitù dell affitto». Quando entrai nella casa mi colpirono le mensioni del bagno, che si era premurata mostrarci. Era un bagno molto grande, fianco a una cucina minuscola. Vedendolo e senza capire subito domandai: «Signora Maria José, perché un bagno così grande e una cucina così piccola?». E lei rispose: «Il mio sogno è sempre stato quello avere una vasca con idromassaggio, ma quelle rotonde gran e belle, come quella che c è nella casa della mia padrona. Un giorno l avrò. Non ho bisogno che la cucina sia grande perché non mi piace stare in cucina; e poi farò una sala da pranzo molto carina». In quel momento la futura sala da pranzo serviva da camera, perché i lavori non erano neanche arrivati a metà. Quel momento mi ha segnato profondamente. La luce negli occhi quella donna era commovente. Una luce che rifletteva il profondo della sua anima, piena gioia e speranza. Ella era confortata dalla certezza non dover mai più cambiare casa perché impossibilitata a pagare l affitto o perché il proprietario rivoleva la casa. Sapeva che lì poteva crescere i figli in sicurezza e libertà. Era il primo grande passo verso un sogno che, come lei stessa ceva, «sembrava così stante e impossibile». Uscii da quella casa con la profonda convinzione che eravamo sulla strada giusta. Che il lavoro che stavamo facendo era veramente necessario, perché aiutava le persone a dare valore ai propri sogni e a lottare per realizzarli. Questa e molte altre esperienze simili mi convincevano sempre più del fatto che i scorsi che si facevano nel Paese riguardanti la politica dell alloggio erano sbagliati. L abitazione popolare in Brasile è trattata in modo totalmente impersonale. Le case sono costruite in gran Complessi Residenziali, tutti uguali, come se uscissero dalla catena montaggio una fabbrica d auto. In un Paese dove a milioni soffrono per la mancanza un alloggio, è evidente che l importante è semplicemente aiutare le persone a ottenerlo. Dopo i primi anni lavoro con movimenti lotta per il ritto all alloggio questa impersonalità nella produzione delle case popolari cominciò a infastirmi, ma mai avevo sentito così profondamente la necessità cambiare questa politica abitazionale dell impersonalità come dopo aver uto le parole quella donna. Era estremamente chiaro che ciò che l aveva resa libera era la possibilità sognare e perseguire il suo sogno. La casa 126

4 semplice e incompiuta rifletteva il suo desiderio più profondo felicità e la solità del cammino da percorrere le dava una profonda sicurezza. Le parole e i sentimenti quella donna mi fecero vedere con chiarezza quanto fosse importante per lei non tanto avere una casa qualsiasi, ma quella casa. Quel fatto, da allora, ci ha aiutati a capire l interpretazione e l orientamento da dare al nostro lavoro. Per quanto non sia stato facile, ciascuna delle ottomila case già costruite e delle quattromilacinquecento in costruzione grazie al lavoro svolto insieme all ATST, è versa l una dall altra. Ciascuna ha il suo progetto scusso con il suo futuro proprietario. Ciascuna ha il suo tocco particolare. Vedere persone estremamente semplici scutere con gli architetti come desiderano la casa ci ha fatto imparare molto. Al là dei progetti, belli e interessanti, creati da loro, la sensazione essere ascoltati, poter decidere come sarà la loro casa, li faceva sentire esseri umani, gli faceva capire che non erano solo un numero, ma persone i cui sentimenti e desideri avevano importanza. Il risultato questo modo affrontare l alloggio popolare si esprime in dati concreti. Per quanto 127

5 riguarda il primo Complesso eficato dalla ATST, nel 1989, più del 90% delle famiglie che vi alloggiano a tutt oggi sono le stesse degli inizi; in un Complesso Abitativo trazionale, eretto etro iniziativa del Governo, dopo 5 anni occupazione, più dell 80% delle famiglie non sono più quelle originarie. Questi numeri mostrano l importanza del rispetto della volontà e della libertà delle persone. Dimostrano che non basta dare a ciascuno la possibilità avere una casa, perché questo, se non è accompagnato da un sentimento appartenenza del processo ottenimento della casa stessa, ha in sé poca importanza. Io ho bisogno partecipare alle decisioni che definiscono il futuro della mia vita con tutta la mia libertà e il mio interesse per potermi sentire agente questa storia. Pertanto mi pare che il fondamento basilare della libertà inviduale sia la consapevolezza essere partecipe alla costruzione della mia storia personale. La nostra più grande battaglia è stata quella tentare convincere il potere costituito che queste formule antiquate concepire la politica abitazionale 128

6 non producono risultati veramente positivi. Se le persone non apprezzano la loro casa non aiuteranno a tenere in orne la strada e il quartiere. Non si sentirà co-responsabile per la comunità in cui vive. Il Brasile ha una struttura sociale e che non toglie alle persone la libertà religione, associazione, espressione ecc., ma così come in moltissimi altri Paesi del terzo mondo, le sue ingiustizie rendono milioni brasiliani schiavi della miseria. Siamo anche schiavizzati da una cultura che promuove valori che non aiutano l uomo a vivere la sua umanità, che lo allontana dai valori cristiani. Abbiamo bisogno pensare e proporre strutture sociali e politiche che affrontino questi problemi e aiutino a costruire una società più giusta e libera. Abbiamo bisogno ffondere il principio sussiarietà. Ma questo è possibile solo se le esperienze concrete e le soluzioni trovate da migliaia persone e organizzazioni sociali vengono riprodotte il più possibile, partendo da piccoli lavori fatti soluzioni semplici e basati sul presupposto della partecipazione delle persone nella risoluzione dei problemi e nella loro co-responsabilità nella conduzione del destino della società in cui sono inserite. Non è più possibile concepire strutture basate su ideologie che puntano solo alla presa potere da parte un determinato gruppo o partito politico, come se questa fosse l unica conzione sufficiente per risolvere i problemi tutti. È necessario portare alla conoscenza tutti e ffondere esperienze come quelle che sono fatte in decine centri comunitari, costruiti dalla comunità stessa, che aiutano ad ottenere le risorse per comprare il materiale da costruzione e che poi prestano la mano d opera per la sua esecuzione. Centri comunitari in cui riusciamo a portare la testimonianza inequivocabile dello spirito cristiano. Dove moltissimi volontari insegnano musica, danza, ricamo e tante altre cose senza volere nulla in cambio. Esperienze che costruiscono veramente la comunità. Ricordo innumerevoli testimonianze persone che cevano che le loro vite si erano trasformate dopo che avevano cominciato a partecipare agli incontri che si tenevano nei centri comunitari. Che ritenevano non avere altra ragione vita, da quando sentivano appartenere a una comunità ed erano capaci suonare, cantare e creare e soprattutto contribuire alla costruzione questa comunità. Persona come Ana Lucia, che a 58 anni età ha imparato a suonare la chitarra e che non manca a neanche una lezione. Come Antonia che a 72 anni, insieme a un gruppo donne, balla e fa presentazioni per migliaia persone, con un desiderio rinnovamento chi sa che vale la pena vivere. Come José, che è muratore, che scoppia dalla felicità perché ha imparato a suonare il chitarrino. La libertà può essere intesa solo in questa mensione. Nella ricerca costante del sogno e dell aspirazio- 130

7 ne, non un sogno o un aspirazione qualsiasi, ma quello che ci permettono vivere pienamente la nostra umanità. Il nostro lavoro deve liberare, ma non potrà farlo veramente se non si tiene conto del desiderio ogni persona. Le lotte e costruzioni collettive hanno senso solo quando sono fatte per Maria José, per Antonia, e per José. Ma sebbene lavoriamo perché le strutture sociali e politiche sviluppino la libertà umana, non possiamo menticare che solo l uomo invidualmente può fare la scelta libertà. Per quanto questo possa sembrare paradossale e contrariamente al senso comune, che vede la libertà come sinonimo mancanza compromesso, essere libero passa attraverso un costante compromesso. Mi viene alla mente un altra esperienza concreta che mi è accaduta all inizio degli 80 quando ho cominciato a lavorare con le favelas nella città San Paolo. Un giorno ho potuto conoscere un leader comunità una favela del quartiere chiamato San Matteo. Il suo nome era Antonio Caetano e aveva approssimativamente 60 anni. Era il maggior leader del movimento delle favelas della regione e una persona molto semplice, quasi analfabeta, ma grande carisma. Mi ricordo che un giorno nella sede del Movimento in Difesa delle Favelas (Movimento em Defesa do Favelado), stavamo chiacchierando ed ha cominciato a raccontarmi la sua storia: pernambucano, ha iniziato a lavorare ancora bambino in un mulino farina manioca. Il suo compito era spingere l asino che faceva girare la macina e non si poteva fermare neanche per mangiare. Un giorno si è fatto coraggio ed è andato a parlare con il proprietario del mulino cendo che aveva ritto smettere lavorare almeno all ora pranzo. Che voleva mangiare seduto. In quel momento, mi ceva, «presi coscienza che ero una persona e dovevo lottare per i miei ritti». Da allora non ha più smesso lottare per i suoi ritti e per i ritti quelli che lo circondano. Diceva che «la nostra libertà deve essere conquistata ogni giorno». Come leader comunitario lottava per gli interessi della favela in cui abitava e altre quaranta favelas della regione. Non ho mai conosciuto nessuno che fosse così impegnato nella lotta per il suo popolo e che contemporaneamente fosse così libero e felice. La libertà non sta nella mancanza compromessi, ma nei legami che creiamo con quelli che ci circondano. Deve essere costruita ogni giorno e quanto più ci doniamo agli altri tanto più troviamo la libertà. Per quanto possa sembrare strano, ho scoperto che più mi faccio coinvolgere dal lavoro che svolgo, più mi lego alle persone con cui lavoro, tanto più mi sento libero. Ma non è facile raggiungere questa libertà. È necessario un impegno quotiano e, come tutto ciò che è vero e bello nella nostra vita, molto sacrificio. 131

8 Mi piace molto un passaggio del Vangelo quando Cristo ce: «Chi perde la sua vita la trova». In alcuni momenti ho la sensazione sapere quello che Gesù intendeva re con queste parole. Forse la mia presunzione è grande, ma in alcuni momenti della mia vita credo essere riuscito a sperimentare la profontà tutto questo. Ogni volta che riesco a liberarmi dall egoismo e rispondere alla chiamata che Cristo mi rivolge, sento la bellezza della Sua presenza. Una presenza che riempie il mio cuore felicità. Ho la piena convinzione, nata dall esperienza quotiana, che quanto più lasciamo che Egli ci usi come strumenti, tanto più raggiungiamo la libertà. Ma ho anche imparato che per raggiungere questa libertà è necessario avere il coraggio negare i valori che la società e il mondo moderno offrono. Tutte le persone che ho conosciuto e che hanno avuto il coraggio re un sì sincero alla propria vocazione, che è Dono Dio, hanno trovato la felicità e la libertà che tanti cercano senza trovare. Vedo in ogni volontario, che si deca all insegnamento quel poco che sa a coloro che si recano nei centri comunitari, nei gesti d amore e affetto, nei sorrisi sinteressati, la presenza una libertà indescrivibile chi è riuscito a incontrare Gesù Cristo nel fratello. Se non riusciamo a interpretare la libertà in questo senso non siamo veramente liberi. Se la nostra libertà non serve per costruire la libertà degli altri, allora non è libertà. Una libertà che è solo mia non serve neanche a me stesso. È falsa, è illusione. Viviamo in un mondo pieno preoccupazioni. Preoccupazioni per ingiustizia, per la miseria, per l intolleranza. A volte siamo tentati perderci d animo, a cedere fronte alle manifestazioni del male presente intorno a noi. Ma dobbiamo imparare a capire sempre più i segnali libertà che si verificano nella nostra vita e nella vita tutti quelli che ci circondano, perché sono i segnali della presenza Cristo. Tutti noi possiamo essere veramente liberi, ma prima dobbiamo domandarci se abbiamo il coraggio perdere la nostra vita per trovarla. 132

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi Settembre 2013 Vita di campo Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi T re giorni nelle zone rurali visitando la comunità di João do Vale casa per casa, da mattina

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

MARIA LUISA VASSALLO: Io sono in Brasile dalla metà del duemilauno.

MARIA LUISA VASSALLO: Io sono in Brasile dalla metà del duemilauno. Lezione 7 Intervista con Maria Luisa Vassallo, lettrice del Ministero degli Affari Esteri e docente di Lingua Italiana e traduzione presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa Banchese Focus 1 Introduzione 2 Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa (si rimanda, in particolare, ai numeri 35 e 36 relativi ai alle imprese è un argomento ancora

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

La storia di Manuela

La storia di Manuela La storia di Manuela «A 23 anni, a causa di una rettocolite ulcerosa, Ho dovuto affrontare un intervento per il confezionamento di una ileostomia, che doveva essere temporanea ma che, a causa di alcune

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Mercoledì 15 aprile 2009

Mercoledì 15 aprile 2009 Mercoledì 15 aprile 2009 EVANGELIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO - Uno dei problemi maggiori non è tanto evangelizzare, quanto fare in modo che le persone che hanno accettato Gesù come personale Salvatore rimangano

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PLESSI : Molinelli, Pantano e Orsomarso INSEGNANTI :Biondi Beatrice - D Aprile Carmelina - Di Santo Tiziana

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo.

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo. 'II peccato Immaginate che un caro amico vi regali un palazzo pieno di splendidi oggetti. È tutto vostro e potete godervelo! In cambio Egli vi chiede una sola cosa: "Per piacere, non gettarti dal torrione

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Zoccatelli Dossobuono

Scuola dell Infanzia Maria Zoccatelli Dossobuono Scuola dell Infanzia Maria Zoccatelli Dossobuono A BRACCIA APERTE Unità di apprendimento IRC sul Natale Anno scolastico 2013-2014 MOTIVAZIONI L esperienza personale intorno alla quale ruota tutto il percorso

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore.

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. 2014 Editrice ZONA È VIETATA ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. La nostra Nuova Caledonia L avventura d una vita di Giorgio & Marosa

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA - CLASSE PRIMA Ins. Marongiu Alessandra (Pl. E. Mosca) Ins. Flauret Simona (Pl. Centrale)

RELIGIONE CATTOLICA - CLASSE PRIMA Ins. Marongiu Alessandra (Pl. E. Mosca) Ins. Flauret Simona (Pl. Centrale) RELIGIONE CATTOLICA - CLASSE PRIMA Ins. Marongiu Alessandra (Pl. E. Mosca) Ins. Flauret Simona (Pl. Centrale) OBIETTIVI DI DIO E L UOMO -Imparare a rispettare la propria e l altrui individualità per costruire

Dettagli

Centro per la Famiglia

Centro per la Famiglia diocesi di Termoli Larino Centro per la Famiglia nella Cittadella della Carità Di cosa si occupa un centro per la famiglia? Informazione sui servizi, le risorse e le opportunità, istituzionali e informali,

Dettagli

principale del gruppo è

principale del gruppo è Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare e Vita I GRUPPI FAMIGLIA PARROCCHIALI luogo di crescita nella fede e nella spiritualità propria dello stato coniugale; momento di apertura alla vita parrocchiale

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Scuola dell Infanzia

Scuola dell Infanzia ISTITUTO PARITARIO MARIA CONSOLATRICE Via Melchiorre Gioia, 51 20 124 MILANO Tel. 02/66.98.16.48 - Fax 02/66.98.43.64 - Cod.Fiscale: 01798650154 e-mail:primaria@consolatricemilano.it sito internet: www.consolatricemilano.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace N. 0358 Lunedì 11.05.2015 Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace Dialogo del Papa con i bambini partecipanti all incontro Discorso

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli