Pubblicazioni dott. Furio Poli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pubblicazioni dott. Furio Poli"

Transcript

1 Pubblicazioni dott. Furio Poli Sulla patogenesi dell'emolisi ossidativa: modificazioni reologiche indotte dal menadione sodio bisolfito sulle emazie. E.Agosti, P.Tamaro, F.Poli, F.Panizon Atti delle riunioni del Gruppo di Studio dell'eritrocita Vol.II, pag. 97, Il comportamento elettroforetico delle emazie di neonato e di adulto trattate con menadione sodio bisolfito E. Agosti,, G. Presani Acta Paediatrica Latina, XXVII,III,1974 The in vitro estimation of transfer factor M. Andolina, E. Agosti, Boll. Ist. Sieroter. Milanese, Special issue,53,1974 The test of inhibition of lymphocyte migration in an electric field E. Agosti, M. Andolina, Boll. Ist. Sieroter. Milanese, Special issue,53,1974. Food allergy and atopic dermatitis F. Panizon,, G. Longo Food Allergy, Belgirate, Italia, maggio 1979 Trattamento dell'eczema atopico infantile con dieta di eliminazione G. Longo, F.Poli Riv.Ital.Ped.,6,41-49,1980 L'efficacia dell'intervento sull'ambiente(misure antipolvere) nella profilassi dell'asma da dermatofagoide in pediatria G. Longo,, F.Loik Folia Allergologica et Immunologia Clinica,XXVII,6,1980 Food allergy and atopic dermatitis G.Longo,F.Poli,F.Panizon Food Allergy-Masson Editori-Milano 1981 Lo screening dell'atopia:scelta dei test cutanei nell'allergometria screening in pediatria G. Longo,P. Casini,, P. Ianche XV Congresso S.I.A.I.C,Roma,1981 Reattività bronchiale all'inalazione di carbacolina:standardizzazione di una nuova metodica G. Longo, F. Fumi, F.Poli Riv.Ital.Ped,8,559,1982. Correlazione tra prick test al dermatofagoide e livello di IgE specifiche G. Longo,, D. Cristiani, E. Agosti Riv.Ital.Ped.,8,643,1982 Reazioni negative secondarie all'immunoterapia specifica in rapporto all'et del paziente G.Longo,P.Pellegrini,F.Poli Riv.Ital.Ped.,8,675,1982 Reattività bronchiale all'inalazione di carbacolina:studio epidemiologico sulla popolazione non selezionata. G. Longo,, F. Fumi 16ø Congresso S.I.A.I.C.,Sorrento 1983 Sensibilità e specificità del prick test e dell'intradermo reazione in rapporto al Rast per l'allergene Dermatophagoides Pteronyssinus in età pediatrica G. Longo,, R. Strinati, B. Adib 16 Congresso S.I.A.I.C.,Sorrento 1983 Chronic childhood asthma:controlled release anhydrous theophylline vs immediate release aminophylline preparation

2 R. Strinati,, G. Longo Folia Allergologica et Immunologia Clinica, XXX,4,31,1983 Response to carbachol aerosol challenge:comparison of the sensitive between normal individual and nonasthmatic parents of asthmatic childhood G. Longo,, F. Fumi Folia Allergologica et Immunologia Clinica, XXX,4,106,1983 Sensitivity of different allergenic extracts of Dermatophagoides Pteronyssinus, G. Longo, R. Strinati Folia Allergologica et Immunologia Clinica, XXX,4,127,1983 Perennal allergic asthma G. Longo,, F. Fumi Lancet, II,8353,792,1983 Studio comparativo sull'affidabilità degli estratti allergenici di Dermatophagoides Pteronyssinus per prick test L. Calzone,, D. Baldessarri, E. Rocca, G. Cavagni, G. Longo Incontro aggiornamento malattie allergiche in età pediatrica.-giulianova Marche,1984 Airways reactivity to carbacholine in healthy adults having suffered from asthmatics bronchitis during childhood., G. Longo, F. Fumi Annual Meeting of E.A.A.C.I.,Brussels,abstracts,204,1984 Asma cronica del bambino:confronto fra un preparato di teofillina ritardo ed un preparato di aminofillina a cessione pronta G. Longo,, R. Strinati, F. Longo Ped.Med.Chir.,6, ,1984 A comparative study on the reliability of diagnostic test solutions of Dermatophagoides Pteronyssinus G.Longo,F.Poli,R.Strinati,G.Cavagna Allergie et Immunologie,17,1,1985 Bronchial reactivities in asthmatic subjects after long term remission G. Longo,, R. Strinati Pediatric Research,10,1120,1985 Croup.allergy and airways hyperreactivity G. Longo,, R. Strinati EAACI,Stockholm,June 1985-Abstracts,pag.189 Allergia respiratoria Pediatria Ospedaliera-Protocolli diagnostico-terapeutici pag ,1986 Follow-up a lungo termine dell'asma infantile:dati preliminari G. Longo,, A. Pulella, R. Strinati III Congresso Nazionale Broncopneumologia Pediatrica Acireale(Catania)-pag.208,1986 Asma infettivo:caratteristiche cliniche ed epidemiologiche G. Longo, R. Strinati,, A. Lipari Congresso Inter-regionale della S.I.P.-sezione sarda-siciliana,capo Boi(Cagliari),pag.91,1986 Valutazione in doppio cieco del Chetotifene verso placebo nell'asma allergico infantile G. Longo, R. Strinati,. Riv.Ital.Ped.,12, ,1986 Confronto fra due preparati di teofillina ritardo ed un sale di teofillina a cessione pronta nel trattamento dell'asma cronica del bambino R. Strinati,G. Longo, Riforma Medica,10, ,1986

3 Prick tests and allergen preparations for immunotherapy G. Longo,, R. Strinati XIII EAACI-Budapest 1986,Abstracts,331. Controlled release anydrous theophilline and immediate release aminophilline in chronic childhood asthma R. Strinati,, G. Longo XIII EAACI-Budapest 1986,Abstracts,345 Studio comparativo dell'efficacia di 4 antistaminici, nel trattamento di pazienti in età pediatrica,affetti da rinocongiuntivite stagionale. G. Longo,, R. Strinati Frontiere dell'immunologia ed Allergologia Pediatrica Firenze, maggio 1986,Abstracts,pag.101 Valutazione in doppio cieco del chetotifene verso placebo nell'asma allergico infantile. G. Longo, R. Strinati, Medico e Bambino,1986,10, Genetic factors in nonspecific bronchial hyperreactivity G. Longo, R. Strinati,, F. Fumi Am.Jour.Dis.Children,141, ,1987 Predicting the course of asthma in children G. Longo,, R. Strinati, S. Pellizzaro Alergologia e Immunologia Clinica, 2,197,1987 Double-blind group comparative study to compare Nedocromil sodium and placebo in the management of persistent allergic asthma in children, G. Longo, R. Strinati L'asma-Dalle recenti acquisizioni scientifiche alla strategia terapeutica, Cavtat(Yugoslavia), pag.282,1987 Predicting the course of asthma in children G. Longo,. R. Strinati, F. Barbone Pediatric Research,22,223,1987 Valutazione in doppio cieco del trattamento con Oxatimide verso Chetotifene nell'asma allergico infantile R. Strinati,, G. Longo Riunione semestrale di lavoro-gruppo di Broncopneumologia Pediatrica, Bologna,1987, pag.22 Associazione teofillina-procaterolo a dosi dimezzate nel trattamento dell'asma cronico infantile G.Longo,F.Poli,R.Strinati Riv.Ital.Ped.,13,14,1987 Valutazione dell'efficacia,nell'asma infantile,del fenoterolo somministrato per spray dosato,spray con distanziatore ed aerosol. R. Strinati,, G. Longo Riv.Ital.Ped.,13,20,1987 Valutazione in doppio cieco del trattamento con oxatimide verso chetotifene nell'asma allergica infantile F.Poli, G. Longo, R. Strinati Riv.Ital.Ped.,13,23,1987 Allergia alimentare nell'asma.significato diagnostico degli eosinofili periferici G. Longo, G. Scornavacca, R. Strinati, Ped.Med.Chir.,9, ,1987 Allergia alimentare nella malattia asmatica:gli eosinofili periferici come parametro guida per la sua valutazione G. Longo, R. Strinati,, G. Scornavacca 18ø Congresso S.I.A.I.C,Firenze,1987,pag.24

4 Low dose combination of procaterol and theophilline in chronic childhood asthma R. Strinati,, G. Longo Allergy,7,90,1988 Food allergy in asthma:diagnostic significance of blood eosinophil counts G. Longo, R. Strinati, Allergy,7,80,1988 Valutazione comparativa di efficacia e tollerabilità fra flunisolide e beclometasone diproprionato per aerosol nell'asma persistente R. Strinati,, G. Longo Le flogosi respiratorie nel bambino, Scalea,1988,pag.298 Diagnosis of house dust mite allergy:what constitutes a positive history? R. Strinati, G. Longo, Allergy Proceedings,9,4,1988 Valutazione in doppio cieco del Nedocromil sodio verso placebo nell'asma persistente infantile G. Longo, R. Strinati, Riv.Ital.Ped.,14,24,1988 Valutazione in doppio cieco del trattamento con oxatimide verso chetotifene nell'asma allergica infantile G. Longo, R. Strinati,, F. D'Agostino, G. Liccardi, G. Melillo, D. Castello, D. Franchi Riforma Medica,103, , 1988 Effetti della immunoterapia specifica prestagionale con Allergoidi di graminacee sulla produzione di anticorpi specifici IgG ed IgE, R. Strinati, G. Longo IV Congresso Nazionale Broncopneumologia Pediatrica Napoli,1988,pag.185 Test rapidi nell'ambulatorio allergologico Nuove tecnologie in pediatria Reggio Emilia,1988,pag Impiego e valutazione clinica di una nuova formulazione di beclometasone diproprionato somministrato per via endonasale,in soggetti affetti da rinite stagionale in pediatria R. Strinati, G. Scornavacca, G. Longo,, A. Vinci, C. Campos Riforma Medica,103,p ,1988 I test rapidi per la diagnosi eziologica di allergia Medicina Generale,3,20-22,1989 Risposta anticorpale in soggetti in corso di immunoterapia specifica con Dermatophagoide Pteronyssinus:livelli delle sottoclassi IgG specifiche L. Roncelli, F. Tedesco, R. Strinati,, G. Longo Il bambino allergico in ambulatorio e day-hospital Parma,1989,pag.36 Valutazione comparativa di flunisolide e beclometasone diproprionato somministrati per aerosol in pazienti con asma persistente R. Strinati,, G. Longo,C.L. Campos Pediatria Oggi-Medica e Chirurgica,6, ,1989 Studio in doppio cieco vs placebo per valutare l'efficacia e tolleranza del nedocromil sodium nell'asma infantile G. Longo, R. Strinati,, A. Ventura Asma:dal broncospasmo all'infiammazione, Roma,1989 Effectcs of specific grass allergens preseasonal immunotherapy on the production of specific antibodies IgG and IgE., R. Strinati, G. Longo, A. Pulella

5 Allergologie,september 1989 Comparative evaluation of efficacy and tolerability between flunisolide and beclometasone diproprionato for nebulizer in persistent asthma G. Longo,, R. Strinati, C. Campos, M. Tasso Allergologie, september 1989 Loratadina e desclorfeniramina nel trattamento della rinite allergica perenne in pazienti pediatrici G. Longo,, A. Ventura, E. Marchesi Minerva Pediatrica,5, ,1990 Effects of the specific immunotherapy (ITS) in Dermatophagoides Pteronyssinus allergy subjects:dosage and clinical meaning of specific IgG4, L. Roncelli, G. Longo Clinical and Experimental Allergy, 20,106,1990 Local nasal immunotherapy(lnit) with macronized mite powder in children with perennal rhinitis G. Longo,, A. Filippi Clinical and Experimental Allergy, 20,12,1990 Le polmoniti:esperienza del reparto di oncologia pediatrica P. Tamaro, G. A. Zanazzo, M. Giavitto, M. Mascarin, Riv.Ital.Ped.,16,51,1990 Modificazioni della funzionalità respiratoria in un caso di malattia di Niemann-Pick tipo B dopo trapianto di cellule epiteliali amniotiche B. Bembi,, E. Agosti, G. Longo Riv.Ital.Ped.,1640,1990 Andamento età-dipendente della cutipositività allergene specifica. G. Longo,, R. De Clara Riv.Ital.Ped.,16,98,1990 Effetto dell'immunoterapia specifica (ITS) nei soggetti allergici al Dermatofagoide Pteronyssinus:dosaggio e significato clinico delle IgG4 specifiche. L. Roncelli,, G. Longo Nuove Frontiere dell'immunologia ed Allergologia pediatrica-abstracts-firenze Modifications of the respiratory function in a case of Niemann-Pick disease type B,after transplantation of amniotic cells B. Bembi,, E. Agosti, G.Longo The Europ.Respir.Jour.,3,417,1990 Pneumonias:experience of the pediatric oncology department M. Giavitto, M. Mascarin, G.A. Zanazzo, P. Tamaro, The Europ.Respir.Jour.,3,83,1990 L'asma nel bambino Tutto Salute,4,9-11,1991 L'orticaria Tutto Salute,4,14-16,1991 Rinite allergica e patologia correlata I Giornata di Immunoallergologia pediatrica "Terrae Majioris",1991-Torremaggiore(FG), pag.49 Valutazione clinica del flunisolide somministrato per aerosol in pazienti asmatici di età prescolare

6 G. Longo,, R. Strinati Riforma Medica,106,1-6,1991 The use of "True-Test" system in the children's contact dermatitis F. Longo,, A. Filippi Schweizeische Medizinische Wochenschrift,40,59,1991 The efficacy of flunisolide aerosol in chronic children asthma, G. Longo Schweizerische Medizinische Wochenschrift,40,24,1991 Evaluation of the sensitivity and specificity of an in vitro rapid test "IgE Screen" as diagnostic test for the pneumoallergies. G. Longo, Vø Congresso Broncopneumologia Pediatrica-Roma,1991,B 16 Efficacy of physical exercise on asthma:comparison between swimming and foot-ball M. Canciani, G. Longo, The Europ.Respir.Jour.,4,238,1991 Carmustine-induced pulmonary fibrosis after autulogous bone marrow transplantation G.A. Zanazzo,, P. Tamaro The Europ. Respir. Jour.,4,442,1991 Immunoterapia specifica(i.t.s.)per via nasale nella rinite perenne da allergia al dermatophagoides Pteronyssinus, G. Longo 20ø Congresso S.I.A.I.C.,Roma 1991,pag.184 L'uso del"true-test" system nella dermatite da contatto in età pediatrica, F. Longo, A. Ventura, G. Longo 20ø Congresso S.I.A.I.C.,Roma 1991,pag.130 A single dose desensitization of Enzyme Potentiated Vaccine for summer hay-fever. G. Longo, Europ. Jour. All. Clin. Immun.,supplement, 47,95,1992 Attualità in tema di Streptococco Beta Emolitico gruppo B L. Lepore,, M. Pennesi Aggiornamenti sulle malattie respiratorie nell'infanzia Atti Congresso Duino(Trieste), pag ,1992 Efficacia clinica di un nuovo trattamento iposensibilizzante EPD(Enzime Potentiated Desensitization) nella terapia della pollinosi G. Longo,, G. Bertoli La Riforma Medica,3, ,1992 Risposte al "Questionario sulla terapia antibiotica" Risultati di un indagine sulle abitudini dei pediatri italiani lettori di "Medico e Bambino" P. Bohm, L. Fanti,, G. Longo, A. Ventura Medico e Bambino,1993,3,49. L'importanza degli eosinofili nella patologia asmatica G. Longo, Dalla nascita in poi-giornate di Neonatologia e Pediatria Generale-Trieste, 3-5/6/1993, Abstract,pag.37. L'immunoterapia specifica(its):confronto tra le indicazioni per le classi di et e patologia respiratoria., G. Longo Dalla nascita in poi-giornate di Neonatologia e Pediatria Generale-Trieste,3-5/6/1993,Abstract,pag.38. The importance of eosinophils in asthmatic disease,g. Longo, D. Dragovich

7 Eur. Jour. of Allergy and Cl.Immunol.:16,47,1993. Miocardiopatia ipofosfatemica in corso di diarrea,in bambino in trattamento per L.L.A. G.A.Zanazzo,P.Tamaro,F.Poli,A.Benettoni,M.Rabusin Riv.It.Ped.:19/S-2,27,1993. L'importanza degli eosinofili nella patologia asmatica G. Longo, Riv.It.Ped.:19/s-2,146,1993 L'immunoterapia specifica(its):confronto fra le indicazioni per classi di et e patologia respiratoria. F.Poli,G.Longo Riv.It.Ped.:19/S-2,150,1993. Intossicazione da Rinofrenal M. Canciani,, S. Renier Riv.It.Ped.:19/S-2,151,1993. L'importanza nella rinocongiuntivite primaverile del polline delle Betullacee nel nord-est dell'italia, G. Longo, M. Canciani La Broncopneumologia pediatrica verso gli anni 2000 Pisa 23-25/6/1994-Abstracts,pag.141. The different bronchodilatation of a b2 spray,administered by two kinds of spacers. Allergy and Clinical Immunology News,suppl.2,pag.389,1994, G. Longo Specific immunotherapy(its):comparison between indications for age classes and respiratory disease. Allergy and Clinical Immunology News,suppl.2,pag.389,1994, G. Longo, D. Dragovich Autologous bone marrow transplantation for scleroderma 2nd European Coference on Pediatric Autoimmune and Rheumatic diseases-pavia Abstrac Book,pag.32 M. Andolina, M. Comar, D. Leder, L. Lepore, F. Longo,, G. A. Zanazzo Clinical and laboratory results after enzyme replacement therapy in type 1 and type 3 Gaucher disease. Lancet,1995 B. Bembi and others Members of the collaborative group: and others Could paediatric recurrent epistaxis be a sign of atopy? Allergy,1995,26,184, S. Saletta, G. Longo, C.M.Salvatore, G. Pelos, E. Zocconi Oral house-dust mite immunotherapy(its) in asthmatic children Allergy,1995,26,280 G. Longo,, S. Saletta, C.M. Salvatore Wheezing bronchitis: which allergens do we have to test according to the age? Allergy,1995,26,290 S. Saletta,, G. Longo, D. Dragovich Relationship between Betulaceae-Corylaceae allergy and place of residence in Trieste. Pediatric Allergy and Immunology,6,65,1995, G. Longo, S.Saletta, M. Ioan, C. M.Salvatore Specific immunotherapy (ITS) prevents bronchial asthma Allergy,1996,31,19, S. Saletta, G. Longo, M. Ioan Is increasing the incidence of skin test positivity for cat dander? Allergy,1996,31,125

8 M. Rabusin,, G. Longo. Bronchite asmatiforme:scelta degli allergeni da testare in rapporto all'età. 3ø Congresso Soc.It.Med.Respiratoria 1996 Abstracts-pag.126, S. Saletta, G. Longo E' aumentata l'incidenza di cutipositività all'epitelio di gatto? 3ø Congresso Soc.It.Med.Respiratoria,1996 Abstracts-pag.130 M. Rabusin,, G. Longo E' utile l'immunoterapia specifica nell'asma? Medico e Bambino,1996,7,27 G. Longo, C.M. Salvatore, Is skin-test positivity for perennial allergens a negative factor for asthmatic disease only during childhood? Allergy,1997,37,185, G, Longo, C.M. Salvatore Immunoterapia specifica (ITS) per veleno di imenotteri con vaccino ritardo Alutard SQ: dati preliminari Gior.Ital.di Allerg.e Immunol.Clinica-1997,7/S-2,86, G. Longo L'allergia condiziona negativamente la malattia asmatica solamente in età pediatrica? Riv.Ital.Ped.,1997, suppl.4,29, G. Longo, C.M. Salvatore Specific immunotherapiy(sit)with himenoptera venom SQ- depot extract Alutard(ALK-Denmark):preliminary data. Allergy,1998,53,207, G. Longo, C.M. Salvatore Diete anallergiche Pediatria Ospedaliera-Protocolli Diagnostico-terapeutici Nuova Edizione pag Food anaphylaxis.natural history and challenge: preliminary results. Allergy,1999,54,207 G. Longo, S. Saletta,, C.M. Salvatore Variazione della frequenza della sensibilità cutanea agli allergeni perenni negli ultimi 20 anni popolazione degli allergici affluenti all Ambulatorio Allergologico. Atti del IV Comngresso Nazionale S.I.M.R.I.,Siena giugno 2000,pag.149, G. Longo, T. Pahor,V.Baldas Changes in the incidence of prick test positivities to perennal allergens in the last 20 years in an area of North-Italy Allergy,2000,55,supplement 242, G. Longo, T. Pahor, V. Baldas Changes in the incidence of prick test positivities to seasonal allergens in the last 20 years in an area of Nortehrn Italy. Eurpoean Resp.Iournal,2000,16,suppl, 308 G. Longo, S. Ceschel, P. Sergo, L aumentata incidenza della sensibilità allergica al pelo di gatto non è dovuta ad una maggiore presenza dell animale nelle abitazioni Rivista di Immunologia Allergologia Pediatrica,2,agosto 2000,69, V. Baldas, A. Mendoza, G. Longo Il bambino e l asma

9 Primula editore,2001, E. Barbi Variazione nell arco degli ultimi 20 anni nella tipologia delle visite specialistiche afferenti presso l Ambulatorio per la diagnosi e cura dell asma e delle malattie allergiche dell Ospedale Infantile di Trieste. Riv.I tal, Pediatr. 2001,27(suppl)25 G. Longo,, M. Lazzerini, C. Milocco The safety and efficacy of immunotherapy with aluminium hydroxide-adsorbed venom extract of Vespula spp.-an open,retrospective study. Allergologia et Immunopathologia,2001,29,5,23-28, G. Longo, S. Parmiani La terapia inalatoria nel bambino Primula Editore 2003 E. Barbi, MBL2 polymorphism screening in a regional Italian CF Center J. Cyst. Fibrosis, 2005,4, Trevisiol C, Boniotto M, Giglio L, Poli F, Morgutti M, Crovella S. Shwachman syndrom as mutator phenotype responsible for myeloid displasia/neoplasia through karyotype instability and chromosoma 7 and 20 anomalies. Genes Chromosomes Cancer,2005,45, Maserati E, Minelli A, Pressato B, Valli R, Crescenzi B, Stefanelli M, Menna G, Sainati L, Poli F, Panarello C, Zecca M, Curto FL, Mecucci C, Danesino C, Pasquali F. Mycobacterium chelonae infection in CF patient J. Cyst. Fibrosis,2006,suppl.june, S36 L. Travan, L. Calligaris, M. Busetti, Due casi familiari di fibrosi cistica atipica Minerva Medica,97,5,suppl.1,114,ottobre 2006 M.Maschio, M.Morgutti, F.Poli La telemetria in fibrosi cistica:quali informazioni per il clinico? Minerva Medica,97,5,suppl.1,138,ottobre 2006 R. Gagliardini,all.,

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Le muffe fanno parte, insieme ai lieviti e ai funghi a cappello sia mangerecci sia velenosi, di un vastissimo quanto eterogeneo gruppo di organismi,

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

SNLG. Regioni LINEA GUIDA. Linee guida sull asma bronchiale. Consiglio Sanitario Regionale

SNLG. Regioni LINEA GUIDA. Linee guida sull asma bronchiale. Consiglio Sanitario Regionale SNLG Regioni 10 Linee guida sull asma bronchiale LINEA GUIDA Consiglio Sanitario Regionale Data di pubblicazione: agosto 2010 Data di aggiornamento: agosto 2014 Estensori delle linee guida sull asma bronchiale

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

L asma bronchiale nel bambino raccomandazioni per la pratica clinica

L asma bronchiale nel bambino raccomandazioni per la pratica clinica L asma bronchiale nel bambino raccomandazioni per la pratica clinica Un modello per introdurre cambiamenti nel percorso diagnostico-assistenziale della malattia cronica Modena, Giugno 2004 Raccomandazioni

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Allergie alimentari e sicurezza del consumatore

Allergie alimentari e sicurezza del consumatore Ministero della Salute Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Linee Guida pratiche basate sull evidenza sull uso dei distanziatori nel trattamento dell asma bronchiale infantile edizione 2008

Linee Guida pratiche basate sull evidenza sull uso dei distanziatori nel trattamento dell asma bronchiale infantile edizione 2008 Linee Guida pratiche basate sull evidenza sull uso dei distanziatori nel trattamento dell asma bronchiale infantile edizione 2008 Coordinatore: Daniele Radzik, U.O. di Pediatria, Ospedale San Giacomo,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni

Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni Cenƒsthesis... dalla Ricerca Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni A. Luciano, G. Zoppi, F. Bressani I Cattedra di Pediatria Università di Verona 8 Più di 40.000 soggetti sono

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

Abitudini e stili di vita della paziente donna giovane

Abitudini e stili di vita della paziente donna giovane POpolazione Sieropositiva ITaliana Abitudini e stili di vita della paziente donna giovane Survey realizzata da In collaborazione con Con il supporto non condizionato di 3 METODOLOGIA Progetto POSIT POpolazione

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org Lo scopo di questa scheda informativa è illustrare alle persone affette da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e ai loro amici e familiari il modo migliore per poter vivere una vita normale con

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari ANTONELLA GROSSO Corso di Immunologia Molecolare ILAN RIESS LA MOLECOLA Interleukin 4 From Wikipedia, the free encyclopedia Interleukin-4, abbreviated

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale ORGAN ON A CHIP Un promettente sostituto alla sperimentazione animale 1 1.Fasi di sviluppo di un farmaco La ricerca e lo sviluppo di un farmaco sono indirizzate al processo dell identificazione di molecole

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

Studio per la valutazione dell efficacia dell L-Carnitina su soggetti con disturbi da deficit di attenzione/iperattività in età evolutiva

Studio per la valutazione dell efficacia dell L-Carnitina su soggetti con disturbi da deficit di attenzione/iperattività in età evolutiva Studio per la valutazione dell efficacia dell L-Carnitina su soggetti con disturbi da deficit di attenzione/iperattività in età evolutiva Scopo della ricerca Lo scopo della ricerca è di valutare l efficacia

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN Stelvio Sestini, MD, PhD Unità di Medicina Nucleare - USL4 Prato Università degli Studi di Firenze Concetto 1. Le M. Neurodegenerative sono in aumento Concetto 2. Le

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Allergia alla Tropomiosina: dalla diagnosi molecolare alla pratica clinica

Allergia alla Tropomiosina: dalla diagnosi molecolare alla pratica clinica : allergie Rivista di Immunologia e Allergologia Pediatrica 02/2011 20-38 Allergia alla Tropomiosina: dalla diagnosi molecolare alla pratica clinica a cura della Commissione Diagnostica della SIAIP Stefania

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D Manuela Caizzi (1); Giorgio Paladini (2) 1. S.C. Ematologia Clinica; Azienda Ospedaliero-Universitaria, Ospedali Riuniti di Trieste 2. S.C. Ematologia Clinica

Dettagli

Abitudini e stili di vita del paziente a rischio di scarsa aderenza

Abitudini e stili di vita del paziente a rischio di scarsa aderenza POpolazione Sieropositiva ITaliana Abitudini e stili di vita del paziente a rischio di scarsa aderenza Survey realizzata da In collaborazione con Con il supporto non condizionato di 2 METODOLOGIA Progetto

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli