CORSO AVANZATO DI PERFEZIONAMENTO IN IMMUNO-ALLERGOLOGIA E BRONCOPNEUMOLOGIA PEDIATRICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO AVANZATO DI PERFEZIONAMENTO IN IMMUNO-ALLERGOLOGIA E BRONCOPNEUMOLOGIA PEDIATRICA"

Transcript

1 CORSO AVANZATO DI PERFEZIONAMENTO IN IMMUNO-ALLERGOLOGIA E BRONCOPNEUMOLOGIA PEDIATRICA COMITATO SCIENTIFICO: GIUSEPPE COLUCCI, SERAFINO INTROCASO, FULVIO MORAMARCO, LUIGI NIGRI, RUGGIERO PIAZZOLLA, ERMANNO PRAITANO, LUCIO SCIANARO PRESIDENTI ONORARI: LUCIO ARMENIO, LUCIANO CAVALLO, DOMENICO DE MATTIA, ANGELO VACCA COORDINATORI DEL CORSO: FABIO CARDINALE, EUSTACHIO NETTIS Ostuni (BR) Valle d Itria Maggio 2009 Grand Hotel Rosamarina

2 GIOVEDI chairman: Angelo Vacca, Lucio Armenio REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI APERTURA DEL CORSO QUADRI GASTROINTESTINALI DI ALLERGIA ALIMENTARE; MALATTIE GASTRO-INTESTINALI DA EOSINOFILI; RAPPORTI TRA DERMATITE ATOPICA E ALLERGIA AD ALIMENTI Nuova nomenclatura e fisiopatologia dell allergia alimentare; allergia alimentare con sintomi gastrointestinali; la FPIES; sindrome orale allergica; esofagite e gastroenterite eosinofila; approccio diagnostico all allergia alimentare; rapporti tra Dermatite atopica e allergia alimentare; predittività positiva e negativa degli SPT e del RAST; ruolo e modalità di esecuzione del TPO; diete ipoallergeniche; vaccinazioni nel bambino allergico all uovo; terapia desensibilizzante per alimenti (SOTI) LA TERAPIA DELLA DERMATITE ATOPICA IN RELAZIONE AI DIFFERENTI QUADRI CLINICI Terapie topiche: idratanti, detergenti e creme barriera; il corretto uso degli antinfiammatori non steroidei e dei corticosteroidi topici; modalità d uso e sicurezza degli immunomodulatori topici (Tacrolimus, Pimecrolimus). Terapia sistemica: antistaminici, antileucotrienici, immunosoppressori (ciclosporina A, cortisonici). Terapie integrative: acidi grassi omega 3 ed omega 6, elio e fototerapia. Dermatite atopica ed allergia agli acari della polvere: indicazioni alla terapia iposensibilizzante ALIMENTI SOSTITUTIVI NELLA PREVENZIONE E NELLA TERAPIA DELL ALLERGIA ALLE PROTEINE DEL LATTE VACCINO Definizione di ipoallergenicità di un latte formulato; linee guida AAP e ESPACI/ESPGHAN nella prevenzione e terapia dell APLV; vantaggi e svantaggi dell uso dei principali alimenti ipoallergenici (idrolisati di LV, idrolisati di collagene e soja, formule a base di soja; idrolisati di riso); ruolo delle formule a base di aminoacidi; utilità e limiti del latte

3 di asina; valore nutrizionale delle formule ipoallergeniche IL PRURITO Definizione; fisiopatologia; mediatori del prurito; principali cause e fattori scatenanti; malattie dermato-allergologiche associate a prurito; iter diagnostico nel prurito sine materia ; trattamento topico e sistemico Pausa pranzo chairman: Luciano Cavallo, Fulvio Moramarco POLLINOSI, RINITI PERENNI E ALLERGIE OCULARI; ALLERGIA AI MICETI Le riniti allergiche secondo la classificazione ARIA; aspetti clinicopatogenetici delle riniti; il ruolo dell aerobiologia nelle pollinosi; i principali micofiti di interesse nella patologia allergica del bambino (Alternaria A, Aspergillus N., Cladosporium); diagnosi differenziali e complicanze delle riniti; la citologia nasale nella diagnostica delle riniti; aspetti clinico-patogenetici della NARES; trattamenti topici e sistemici. Congiuntiviti allergiche e Vernal Conjunctivitis: quadri clinici, diagnostica differenziale e terapia; citologia congiuntivale; ruolo della ciclosporina A nella Vernal L ANAFILASSI COME EMERGENZA Aspetti clinico-patogenetici dell anafilassi grave; fattori di rischio per anafilassi fatale; stadiazione di severità e classificazione dell anafilassi; anafilassi idiopatica; anafilassi da sforzo; anafilassi da freddo; linee guida AAAAI 2006 e EAACI 2007 sul management dell anafilassi; utilità della triptasi e altri test diagnostici; quando ricoverare il bambino con anafilassi; terapia dell anafilassi severa; dosaggio e modalità di somministrazione dell adrenalina; a chi prescrivere l adrenalina a domicilio; action-plan per l autosomministrazione dell adrenalina SKIN PRICK TEST, TEST INTRADERMICI E PATCH TEST NELLA DIAGNOSTICA ALLERGOLOGICA

4 Ruolo diagnostico; tecnica di esecuzione; valutazione e lettura dei risultati in relazione alla rilevanza clinica; controindicazioni ed effetti indesiderati Coffee break TEST ALLERGOLOGICI IN VITRO Il ruolo e l interpretazione delle IgE totali e specifiche; nozioni sull Immuno-CAP e sui test quantitativi di II e III generazione; utilità dell ECP sierica nel wheezing prescolare; accuratezza diagnostica delle IgE-specifiche rispetto agli skin-prick test; test di attivazione in vitro dei basofili (CD63, CD203c, test di rilascio istamina e LT); ruolo dei cut-off di positività del RAST (UniCAP) nella diagnosi di allergia alimentare; i test diagnostici alternativi Discussione sulle relazioni e presentazione di casi clinici selezionati dai partecipanti ESERCITAZIONE PRATICA CON TUTTI I PARTECIPANTI,, E. Di Leo, M.S. Loffredo TEST CON SIERO AUTOLOGO E CON PLASMA AUTOLOGO TEST DI PROVOCAZIONE ORALE CON ALIMENTI, CONSERVANTI E FARMACI TEST PER PUNTURA (Prick Test e Test Intradermico) IN ALLERGOLOGIA Tecnica di esecuzione e interpretazione dei risultati nella diagnostica dell ipersensibilità a farmaci (antibiotici ed anestetici) e imenotteri TEST EPICUTANEI (PATCH TEST) IN ALLERGOLOGIA Tecnica di esecuzione e interpretazione dei risultati di patch test per alimenti e farmaci

5 VENERDI chairman: Domenico De Mattia, Ruggiero Piazzolla LE ORTICARIE; ANGIOEDEMA EREDITARIO E FAMILIARE Aspetti clinico-patogenetici nelle forme di orticaria comune, fisica, colinergica ed idiopatica; l orticaria vasculitica; ruolo dell autoimmunità nell orticaria cronica; deficit quantitativo e funzionale di C1 inibitore (angioedema ereditario e angioedema familiare); iter diagnostico nella sindrome orticaria-angioedema; ruolo e modalità di esecuzione dell intradermoreazione con siero autologo (ASST); aspetti terapeutici; ruolo degli antistaminici, dei farmaci inibitori del rilascio dei mediatori mast-cellulari e degli antileucotrienici LA TOSSE CRONICO-RICORRENTE: LINEE GUIDA E APPROCCIO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO Definizione di tosse cronica; Linee Guida ATS e ERS della tosse cronica; eziologia e principali quadri clinici; infezioni da patogeni intracellulari e tosse cronica; la bronchite batterica persistente ; approccio diagnostico e terapeutico alla sinusite cronica; rapporti tra tosse cronica e GER; criteri di diagnosi della tosse asmaequivalente; ruolo della radiologia convenzionale e della TAC/RMN in rapporto ai differenti quadri clinici di tosse cronica; nozioni di radioesposizione; algoritmo diagnostico alla tosse cronica; principi di terapia nella tosse cronica Coffee break PREVENZIONE DELLE ALLERGOPATIE RESPIRATORIE Norme preventive per pazienti allergici ad acari della polvere, a muffe, a derivati epiteliali di animali domestici; efficacia dei presidi antiacaro. E. Di Leo ASMA BRONCHIALE; WHEEZING IN ETA PRESCOLARE; BRONCHIOLITE

6 Aspetti clinico-patogenetici; diagnosi differenziale e fenotipi del wheezing nel bambino di età <6 aa; principali patologie malformative delle vie aeree; rapporti tra RGE e asma; stadiazione dell asma in rapporto alle linee guida GINA e PRACTALL; la difficult asthma ; approccio diagnostico all asma in età prescolare e scolare; significato e ruolo dell ossido nitrico esalato (FeNO) e del condensato; il monitoraggio del PEF; ruolo della funzionalità respiratoria (RINT, spirometria; test di reattività bronchiale) nell algoritmo diagnostico dell asma; i quadri clinici che possono mimare l asma (vocal cord dysfunction; sindrome da iperventilazione); quando eseguire una broncoscopia nel bambino con asma difficile; linee guida AAP di trattamento della bronchiolite EMOGASANALISI, SATURIMETRIA, OSSIGENOTERAPIA Rapporti tra saturazione arteriosa dell Hb e po2; interpretazione dell emogasanalisi; alterazioni emogasanalitiche nelle principali patologie; nozioni di ossigenoterapia a breve e lungo termine nelle patologie polmonari acute e croniche. E. Costantino Discussione sulle relazioni e presentazione di casi clinici selezionati dai partecipanti Pausa pranzo chairman: Luigi Nigri, Giuseppe Colucci TERAPIA DI FONDO DELL ASMA E TERAPIA DELL ASMA RIACUTIZZATO GRAVE Risultati attesi dalla terapia di fondo; proprietà e dosaggi dei vari farmaci impiegati per il controllo dell asma (cortisonici inalatori; anti-leucotrienici; beta-2-longacting; teofillina a lento rilascio; ipratropium bromuro; Mg++ solfato; corticosteroidi sistemici); ruolo dei farmaci biologici (Omalizumab); utilità dei cortisonici inalatori nelle riacutizzazioni dell asma; gestione dell asma acuto severo ALLERGIA AL VELENO DI IMENOTTERI; ANISAKIASI

7 Generalità sugli imenotteri; quadri clinici; iter diagnostico e terapeutico; ruolo dell ITS e criteri di trattamento secondo le Linee Guida. Quando sospettare un Anisakiasi gastrica e allergica; diagnosi di Anisakiasi L AEROSOLTERAPIA NEL BAMBINO Princìpi dell aerosolterapia; i differenti devices inalatori (nebulizzatore, aerosol-dosato, distanziatore, erogatori di polvere secca) a confronto; le ampolle open-vent e breath-enhanced ; linee guida italiane sui distanziatori; nebulizzatori versus spaziatori nella terapia dell asma riacutizzato; nozioni per un corretto uso dei devices inalatori; l aerosol-terapia nelle patologie delle vie aeree superiori (rinosinusiti, iperplasia adenoidea). I. Chinellato Coffe break TEST DI REATTIVITA BRONCHIALE; LA VALUTAZIONE DELLA DIFFUSIONE ALVEOLARE Principali indicazioni ai test di provocazione bronchiale; tecnica di esecuzione del test da sforzo (corsa libera, tapìs roulant) e del test alla metacolina; interpretazione dei risultati; indicazioni e interpretazione della DLCO nelle diverse patologie polmonari. E. Costantino Discussione sulle relazioni e presentazione di casi clinici selezionati dai partecipanti ESERCITAZIONE PRATICA CON TUTTI I PARTECIPANTI,, E. Costantino, E. Di Leo, M.S. Loffredo, I. Chinellato, V.P. Logrillo; CITOLOGIA NASALE TEST PER LE ORTICARIE FISICHE Principali metodiche, criteri e mezzi utilizzati per la diagnosi della orticaria dermografica, da pressione, da freddo, da caldo localizzata, colinergica, solare ed acquagenica SPIROMETRIA; MISURAZIONE DELLE RESISTENZE

8 RESPIRATORIE NEL BAMBINO IN ETA PRESCOLARE (RINT) Tecnica di esecuzione e interpretazione dei risultati (quadri di normalità; disfunzioni ventilatorie di tipo ostruttivo, restrittivo e misto) Il test di broncoreversibilità TEST DI REATTIVITA BRONCHIALE Tecnica di esecuzione e interpretazione dei risultati SABATO chairman: Lucio Scianaro, Serafino Introcaso L IMMUNOTERAPIA SPECIFICA Razionale e meccanismi d azione dell ITS; indicazioni e sicurezza dell ITS sottocutanea e sublinguale; gli allergoidi; i vaccini MPL; schemi di terapia rush e ultrarush; i nuovi vaccini orali a dosaggio costante; le grass-tablets ; durata ottimale dell ITS iniettiva e della SLIT; le evidenze di efficacia a lungo termine dell ITS., GLI ALLERGENI RICOMBINANTI Gli allergeni ricombinanti nella diagnosi e nella terapia delle malattie allergiche; Microarrays (test ISAC ); confronto tra Microarrays e test diagnostici convenzionali nella diagnostica delle allergopatie; limiti degli allergeni ricombinanti. M.S. Loffredo Coffee break GESTIONE DEL BAMBINO CON ALLERGIA AL LATTICE Fattori favorenti la sensibilizzazione; polimorfismo delle manifestazioni cliniche; aspetti diagnostici e di prevenzione; gestione in ambulatorio e in sala operatoria del bambino con allergia al lattice; cross-reattività del lattice con alimenti; importanza ed efficacia dell ITS nella allergia al lattice.

9 11.30 IMMUNODEFICIENZE CONVENZIONALI E NON CONVENZIONALI; DEFICIT DELL IMMUNITA INNATA; SINDROMI DELLA FEBBRE PERIODICA Quando sospettare un ID primitiva; classificazione AAAI/ESID delle ID primitive; meccanismi patogenetici; deficit anticorpali più frequenti (deficit di IgA, ipogamma transitoria, ID comune variabile); immunodeficienze non convenzionali (XLP; deficit di IRAK4; sindromi da suscettibilità mendeliana ai micobatteri); le neutropenie; valori normali delle immunoglobuline; interpretazione dei dati di laboratorio; schemi di antibioti coprofilassi; terapia sostitutiva con immunoglobuline e.v. e s.c.; malattie autoinfiammatorie (TRAPS, FMF, sindrome da iper-igd); la PFAPA COMPORTAMENTO PRATICO NELLE REAZIONI AVVERSE A FARMACI Manifestazioni cliniche peculiari dell età pediatrica; iter diagnostico: importanza dell anamnesi, test in vivo ed in vitro, ruolo degli SPT e del RAST nelle reazioni avverse ad antibiotici; test di provocazione; test di tolleranza con farmaco alternativo in caso di ipersensibilità ad antibiotici, antiinfiammatori ed anestetici; le sindromi da ipersensibilità grave a farmaci (TEN, DRESS, Sindrome di Lyell); cross-reattività tra betalattamine; prevenzione e scelta del farmaco più sicuro Discussione sulle relazioni e presentazione di casi clinici selezionati dai partecipanti Pausa pranzo chairman: Ermanno Praitano APPROFONDIMENTI SULLE ESERCITAZIONI PRATICHE CON TUTTI I PARTECIPANTI,, E. Di Leo, M.S. Loffredo Chiusura del Corso e consegna questionario ECM

10 INFORMAZIONI ECM L evento N accreditato per Medici specialisti in Pediatria, Allergologia e Pneumologia è in fase di valutazione da parte della Commissione Nazionale per la Formazione Continua in Medicina. Iscrizione al Corso Il Corso è a numero chiuso ed è rivolto a n. 60 medici specialisti in Pediatria, Allergologia, Pneumologia. La quota di iscrizione è di 800,00 + IVA 20% e da diritto a: - partecipazione alle sessioni scientifiche - kit congressuale (comprensivo di volume degli atti e CD ROM con diapositive) - coffee break - lunch - attestato di partecipazione. Eventuale pernottamento per n. 2 notti 250,00 IVA inclusa. Si prega di inviare l acclusa scheda di adesione alla Segreteria Organizzativa entro il 27/04/2009. Modalità di pagamento Per le modalità di pagamento contattare la Segreteria Organizzativa. Segreteria Scientifica Prof. Eustachio Nettis Specialista in Allergologia, Immunologia Clinica e in Dermatologia Direttore U.O.S: Allergologia Dermatologica Professionale ed Ambientale Centro di Riferimento Regionale (Dir. Prof. Angelo Vacca) Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Bari Docente di Allergologia e Immunologia Clinica presso le Scuole di Specializzazione in Allergologia e Immunologia Clinica, in Malattie dell Apparato Respiratorio e in Medicina del Lavoro, Università di Bari Docente di Allergologia e Immunologia Clinica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Bari Tel Prof. Fabio Cardinale Specialista in Pediatria, Malattie dell Apparato Respiratorio e Allergologia e Immunologia Clinica I Dirigente Medico - Direttore U.O. S.: Diagnosi e terapia delle immunodeficienze Clinica Pediatrica 1 S. Maggiore, Centro Immunoallergologia e Broncopneumologia Pediatrica, Policlinico -

11 Università degli Studi di Bari Docente di Pediatria presso la II Scuola di Specializzazione in Pediatria e Cardiochirurgia; docente di Allergologia e Immunologia presso il Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche, Università degli Studi di Bari Tel Altri Relatori e Tutor: Dott. Elio Costantino Specialista in Malattie dell Apparato Respiratorio e in Allergologia e Immunologia Clinica I Dirigente Medico U.O. Malattie Apparato Respiratorio IV a Direzione Universitaria, Ospedale D Avanzo, Università di Foggia Dott.ssa Elisabetta Di Leo Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica Dottoranda di Ricerca in Immunologia Clinica Università degli Studi di Bari Dott.ssa Maria Sterpeta Loffredo Specialista in Pediatria Dottoranda di Ricerca in Pediatria Centro Immunoallergologia e Broncopneumologia Pediatrica Cl. Pediatrica S. Maggiore Università degli Studi di Bari Dott.ssa Iolanda Chinellato Specializzanda in Pediatria Cl. Pediatrica S. Maggiore, Centro Immunoallergologia e Broncopneumologia Pediatrica Università degli Studi di Bari Dott. Vito Paolo Logrillo Dottore in tecniche diagnostiche biomediche Cl. Pediatrica S. Maggiore, Centro Immunoallergologia e Broncopneumologia Pediatrica Università degli Studi di Bari

12 Obiettivi e Organizzazione del Corso Il corso ha un carattere teorico-pratico ed è volto a mettere il pediatra e lo specialista pneumologo o allergologo nelle condizioni di eseguire e interpretate correttamente i principali test diagnostici di uso nelle malattie immuno-allergologiche e respiratorie del bambino. Durante il corso verranno presentate e discusse le attuali LG internazionali inerenti le suddette patologie. E prevista una sessione sulle immunodeficienze primitive e le sindromi della febbre periodica. Ogni sessione pomeridiana si concluderà con la esecuzione dal vivo dei test diagnostici (Prick test, Patch-test, Spirometria, RINT, Test di Provocazione Bronchiale, Challenge per Alimenti, Test Dose per farmaci, Test Intradermici per farmaci o imenotteri) e della somministrazione di vaccini iposensibilizzanti. Ogni presentazione verrà introdotta con la presentazione di casi clinici, da discutersi al termine della stessa con i partecipanti. Sede del Corso Il corso si svolge nel villaggio di Rosamarina, ubicato nella marina di Ostuni (BR). Per gli accompagnatori disponibile Tour nella Valle d Itria su richiesta nei gg maggio (per numero min. 20 pax). Segreteria Organizzativa Viale S. Matarrese Bari Tel Fax

13 CORSO AVANZATO DI PERFEZIONAMENTO IN IMMUNO-ALLERGOLOGIA E BRONCOPNEUMOLOGIA PEDIATRICA maggio Grand Hotel Rosamarina - Ostuni (Br) SCHEDA DI PRE-ISCRIZIONE I seguenti dati saranno utilizzati ai fini della certificazione E.C.M. (Educazione continua in Medicina) Cognome... Nome... Data di nascita... Luogo di nascita... Qualifi ca... Telefono... Cellulare Autorizzo il trattamento dei miei dati in conformità del D. Lgs. 196/03 Data... Firma... Trasmettere ad ACMESI in Via Caccuri, Bari, entro il 27 Aprile 2009 Via Salvatore Matarrese 12/ Bari Tel. 080/ Fax 080/

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Le muffe fanno parte, insieme ai lieviti e ai funghi a cappello sia mangerecci sia velenosi, di un vastissimo quanto eterogeneo gruppo di organismi,

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

SNLG. Regioni LINEA GUIDA. Linee guida sull asma bronchiale. Consiglio Sanitario Regionale

SNLG. Regioni LINEA GUIDA. Linee guida sull asma bronchiale. Consiglio Sanitario Regionale SNLG Regioni 10 Linee guida sull asma bronchiale LINEA GUIDA Consiglio Sanitario Regionale Data di pubblicazione: agosto 2010 Data di aggiornamento: agosto 2014 Estensori delle linee guida sull asma bronchiale

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

L asma bronchiale nel bambino raccomandazioni per la pratica clinica

L asma bronchiale nel bambino raccomandazioni per la pratica clinica L asma bronchiale nel bambino raccomandazioni per la pratica clinica Un modello per introdurre cambiamenti nel percorso diagnostico-assistenziale della malattia cronica Modena, Giugno 2004 Raccomandazioni

Dettagli

Allergie alimentari e sicurezza del consumatore

Allergie alimentari e sicurezza del consumatore Ministero della Salute Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Quello che dovete sapere sulle INTERSTIZIOPATIE POLMONARI (MALATTIE INTERSTIZIALI POLMONARI)

Quello che dovete sapere sulle INTERSTIZIOPATIE POLMONARI (MALATTIE INTERSTIZIALI POLMONARI) Quello che dovete sapere sulle INTERSTIZIOPATIE POLMONARI (MALATTIE INTERSTIZIALI POLMONARI) Cosa sono le malattie interstiziali polmonari? Le malattie interstiziali polmonari sono dette anche interstiziopatie

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org Lo scopo di questa scheda informativa è illustrare alle persone affette da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e ai loro amici e familiari il modo migliore per poter vivere una vita normale con

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Quest anno abbiamo pensato di realizzare un incontro ADOI - ISPLAD diverso dal solito, non solo perché si svolgerà nelle vicinanze di Roma in una

Quest anno abbiamo pensato di realizzare un incontro ADOI - ISPLAD diverso dal solito, non solo perché si svolgerà nelle vicinanze di Roma in una Quest anno abbiamo pensato di realizzare un incontro ADOI - ISPLAD diverso dal solito, non solo perché si svolgerà nelle vicinanze di Roma in una cittadina ricca di storia da scoprire, ma perché la struttura

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Tracciato Import-Export CareStudio 2.0

Tracciato Import-Export CareStudio 2.0 Il seguente documento definisce i contenuti ed il formato delle informazioni importabili ed esportabili del sistema. Per ciascuna tipologia di informazione è previsto un file di testo codificato secondo

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: Presidenti Corrado Blandizzi Università di Pisa Pier Luigi Canonico Università del Piemonte Orientale BOLOGNA ROYAL HOTEL CARLTON 5-6-7

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA Approccio razionale dal territorio al PS Dr. Giorgio Bonari 118 LIVORNO LA RESPIRAZIONE CO2 O2 LA RESPIRAZIONE 1) Pervietà delle vie aeree 2) Ventilazione 3) Scambio Alveolare

Dettagli

Prevenzione e controllo dell influenza. Campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2014-15

Prevenzione e controllo dell influenza. Campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2014-15 PROTOCOLLO VACCINAZIONE ANTI-INFLUENZALE Prevenzione e controllo dell influenza. Campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2014-15 Il presente documento contiene: Protocollo operativo Allegato

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Citochine dell immunità specifica

Citochine dell immunità specifica Citochine dell immunità specifica Proprietà biologiche delle citochine Sono proteine prodotte e secrete dalle cellule in risposta agli antigeni Attivano le risposte difensive: - infiammazione (immunità

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

ALLERGIA... AL LAVORO? I principali allergeni presenti nei luoghi di lavoro

ALLERGIA... AL LAVORO? I principali allergeni presenti nei luoghi di lavoro ALLERGIA... AL LAVORO? I principali allergeni presenti nei luoghi di lavoro Edizione 2003 Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione Questa pubblicazione è stata realizzata dalla Consulenza Tecnica

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Nuove terapie nelle malattie bullose autoimmuni

Nuove terapie nelle malattie bullose autoimmuni Nuove terapie nelle malattie bullose autoimmuni Federica Morelli, Specialista in Dermatologia e Venereologia, Pescara Claudio Feliciani, Professore associato in Dermatologia e Venereologia, Policlinico

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli