Via Adua 9C, 00053, Civitavecchia, RM, Italia. - Dirigente ASL I fascia - UOC Pediatria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Via Adua 9C, 00053, Civitavecchia, RM, Italia. giovanni.ghirga@aslrmf.it. - Dirigente ASL I fascia - UOC Pediatria"

Transcript

1 INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME E NOME INDIRIZZO GIOVANNI GHIRGA Via Adua 9C, 00053, Civitavecchia, RM, Italia Tel. Cell NAZIONALITA Italiana DATA DI NASCITA 13/09/1954 SESSO Maschile POSIZIONE ATTUALE TITOLI DI STUDIO / PROFESSIONALI ED - Dirigente ASL I fascia - UOC Pediatria - Laurea in Medicina e Chirurgia e lode (Università La Sapienza, Roma) ESPERIENZE LAVORATIVE - Specializzazione in Pediatria il 16/07/ /70 (Università La Sapienza, Roma). - Specializzazione in Agopuntura ed Omeoterapia il 13/10/1982 (Accademia Italiana di Medicina Omeopatica). Iscrizione Reg. Agopuntori Ordine dei Medici di Roma e Provincia con il n Idoneità Dirigente di II livello ottenuta all'avviso Pubblico con Responsabilità di Struttura Complessa Disciplina Pediatria (delibera n. 725 del 21/06/2001) - ASL RM/F. - Membro del Comitato degli Esperti della Società Internazionale dei Medici per l Ambiente (ISDE, Italia), - Referente ISDE per Civitavecchia (RM). - Referente ISDE per l Italia della The Health and Environment

2 Alliance (HEAL), a leading European not-for-profit organization addressing how the environment affects health in the European Union. - Il sottoscritto è uno dei Fondatori del Coordinamento dei Medici dell'alto Lazio per la Salute e l'ambiente (2003). - Negli ultimi 10 anni, Audizioni/Congressi/Meeting/Seminari su vari temi del rapporto che intercorre tra Ambiente, Bambini e Salute, tenutesi a: La Spezia, Genova, Savona, Viterbo, Roma, Sassari, Grosseto, Rosolina (RO), Chieti, Civitavecchia (RM), Arezzo, Cerveteri (RM), Tarquinia (VT), Ladispoli (RM), Gualdo Cattaneo (PG), Vado Ligure (SA), Capalbio (GR), Follonica (GR), Fiumicino (RM), Ciampino (RM), Allumiere (RM), Barbarano Romano (VT), Vetralla (VT), Capranica (VT), Anguillara (RM), Taranto (videoconferenza), Valcanneto (RM), Campagna (SA), Valleggia (SA), Canino (VT), Pietrasanta (LU), Anagni (FR). - Membro dell Osservatorio Ambientale della Regione Lazio (Giugno - Dicembre 2010). ESPERIENZE PROFESSIONALI - Responsabile dell'unità Operativa Semplice Fascia B2 di Day-Hospital nell ambito della UOC di Pediatria dal 01/01/2009 a tutt oggi, ASL DI RM/F.

3 - Referente Progetto Raccolta Differenziata ASLRMF, del. n.628 del 10/09/ Responsabile dell'unità Operativa Semplice Fascia B2 di Day- Hospital ed Attività Ambulatoriali nell'ambito del Dipartimento Materno Infantile della ASL RMF (delib. Dir. Gen. n. 209) - ASL DI RM/F 31/10/ /12/2008 ASL DI RM/F. - Responsabile Unità Operativa semplice della UOC di Pediatria (incarico conferito dal Dirigente di II livello U.O.C.) dal 31/10/2005 al 29/09/ Responsabile dell'ambulatorio e del Day-Hospital di Allergologia Pediatrica della U.O.C. di Pediatria dell'ospedale San Paolo 10/04/ /08/ ASL DI RM/F. - Responsabile della Vaccinazione Neonatale Contro l'epatite B - ASL RM/F 31/10/ /01/ ASL DI RM/F. - Responsabile per la ASL RMF dell'indagine Policentrica Italiana sulle Malformazioni Congenite (progetto del Consiglio Nazionale delle Ricerche) 31/12/ /01/ Referente per la ASL RMF della Collaborazione con il Servizio di Epidemiologia e Clinica dei Difetti Congeniti, del Policlinico A. Gemelli dei seguenti studi ( ):

4 a) Indagine sui nati da madri affette da epilessia; b) Indagine sulla Modalità di esecuzione dello screening della lussazione congenita dell anca; c) Studio collaborativo internazionale caso-controllo sul ruolo degli ormoni usati in gravidanza e della storia riproduttiva nella eziopatogenesi della ipospadia; - Referente per la ASL RMF della Collaborazione con la Clinica Pediatrica dell Università di Siena all Indagine epidemiologica nel Territorio Nazionale sulle Varie Forme di Adrenoleucodistrofia. - Insegnamento presso la Scuola Infermieri Professionali della ASL RMF di CIVITAVECCHIA delle seguenti materie nei rispettivi anni: 1) GERIATRIA ; 2) MEDICINA PREVENTIVA ; 3) TECNICA PEDIATRICA ; 4) IGIENE ; 5) MEDICINA SOCIALE ; 6) TECNICA PEDIATRICA ; 7) MEDICINA DEL LAVORO ; 8) DIETOLOGIA ; 9) DIETOLOGIA ; 10) DIETOLOGIA ;

5 11) DIETOLOGIA ; 12) PUERICULTURA ; 13) DIETOLOGIA ; 14) DIETOLOGIA ; 15) PEDIATRIA ; 16) PEDIATRIA ; 17) PEDIATRIA. - Insegnamento/lezioni di Pediatria AL Corso Biennale per Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, sede di Civitavecchia, nei seguenti anni: 1) 1984/1985 ; 2) 1986/1987 ; 3) 1988 ; 4) 1990 ; 5) Medico Specialista Pediatra di Libera Scelta 09/03/ /12/ ASL DI RM/F. - Dirigente del Servizio Sanitario Militare dal 27/12/1980 all'1/04/ Servizio Sanitario Militare. - Medico Fiscale (Medico di Reparto) nella Circoscrizione Medica Ferroviaria di Civitavecchia dal 19/05/1982 al 27/09/1984. CAPACITA LINGUISTICHE - Lingua: Livello Parlato / Livello Scritto John Cabot University TOEFL (Test of English as Foreign

6 Language) - 12/01/1991. REVISORE RIVISTE SCIENTIFICHE - Revisore per la rivista internazionale (Febbraio 2014) Asian Journal of Agricultural Extension, Economics & Sociology. 2014_AJAEES_9175 (ISSN: ). - Revisore per la rivista internazionale (Gennaio 2012) Acta Pediatrica (ISSN ). - Revisore per la rivista internazionale (Marzo 2012) Acta Pediatrica (ISSN ). - Revisore per la rivista internazionale (Giugno 2012) Acta Pediatrica (ISSN ). - Revisore per la Rivista Internazionale (Agosto 2011) The World Journal of Pediatrics (ISSN ). - Revisore per la Rivista Internazionale (Gennaio 2012) Wilderness and Environmental Medicine (ISSN ). PUBBLICAZIONI - Ghirga G. Perché il comprensorio di Civitavecchia, noto per gli alti livelli cronici di inquinamento, non è stato incluso nello studio SENTIERI? Epidemiol Prev. 2014; 38 (1), Periodo: gennaio-febbraio, pagine: Ghirga G. An intriguing hypothesis on why pollovirus does exist. Minerva Pediatrica April;65(2): Ghirga G. Spike radiations near nuclear power plants may be the culprit. International Journal of Epidemiology Feb;41(1):319-21

7 - Gennaro V, Ghirga G, Corradi L. In Italy, healthy life expectancy drop dramatically: from 2004 to 2008 there was a 10 years drop among newborn girlsitalian Journal of Pediatrics. 2012;38:19. - Ghirga G. During a major nuclear accident sheltering may offer limited protection to radioactive gas and fine particles. British Medical Journal. 2011; 342:doi: /bmj.d1987 (1 April 2011). Ghirga G. Policy makers should take into account the enormous burden of disease caused by toxic chemicals emitted from waste incinerator. Science of the Total Environment. 2011;15;409(24):5524. Ghirga G. Cancer in children residing near nuclear power plants: an open question. The Italian Journal of Pediatrics. 2010;36:60. Ghirga G. Ghirga P. Effective Tick Removal With a Fishing Line Knot. Wilderness and Environmental Medicine. 2010;3: Ghirga G. Leukemias cases in children residing near nuclear power plants. Psico - Neuro - Endocrino Immunologia Pneinews n GHIRGA G. I mezzi oggi a disposizione per una valutazione legale e parziale del danno da inquinamento. Parte II Cap. 5 nella Monografia: Gestione dei Rifiuti e Rischi per La Salute (International Society of Doctors for Environment). Ghirga G, Ghirga P, Fagioli S, Colaiacomo M. Intermittent treatment with high dose nebulized beclomethasone for recurrent wheezing in infants due to upper respiratory tract infection. Minerva Pediatrica Jun;54(3): Ghirga G, Ghirga P, Palazzi C, Pipere M, Colaiacomo M. Bag-mask ventilation as a temporizing measure in acute infectious upper-airway obstruction: does it really work? Pediatric Emergency Care Dec;17(6): Ghirga G. A 7-year-old boy with anemia and fever. Pediatric Emergency Care Dec;15(6):462. Ghirga G, Palazzi C, Ghirga P, Turchetti G, Turchetti A, Colaiacomo M. Inefficacy of a 3-day course of azithromycin in preventing acute rheumatic fever after group A streptococcal infection (scarlet fever) in an 8-year-old child. The Journal of Pediatrics Jan;134(1):123-4.

8 Ghirga G, Ghirga P, Palazzi C, Befani P, Presti A. Intraosseous route in pediatric emergencies. Description of 2 clinical cases and review of the literature. Minerva Pediatrica Jul-Aug;44(7-8): Ghirga G, Ghirga P, Pizzabiocca A, Maccarini I, Presti A.Treatment of varicella with low doses of acyclovir for two days. The Journal of Pediatrics Apr;120(4 Pt1): Ghirga G, Ghirga P, Rodinò P, Presti A.Safety of the subunit influenza vaccine in asthmatic children. Vaccine Dec;9(12): Ghirga G, Ghirga P, Presti A.Septic shock: principles of management in the emergency department. Pediatric Emergency Care Apr;7(2): Ghirga G. Intravenous Immunoglobulin in Diabetes Prevention. Rivista Italiana di Pediatria. 2001;30:502. Ghirga G. The squeezing-wheezing method. Riv Ital Pediatr 1998; 24:1005. Effectiveness of chlorpheniramine maleate in relieving hypertonic fits in a young child with metachromatic leukodystrophy. Rivista Italiana di Pediatria. 1994;20:727. Ghirga G. Ghirga P. Effective tick removal with a fishing line knot. Clinical Microbiology and Infection. Suppl Bolognini M, Garetti G, Gennaro V, Gentilini P, Ghirga G, Guerra M, Migaleddu V, Mocci M, Panizza C. A criticism to the WHO workshop on waste management and health (Rome, March Epidemiol Prev Mar-Apr;32(2):79. Ghirga G. Intraosseous infusion in pediatric emergencies: an effective technique which is still neglected in Europe. Pediatric Review and Communications. 1993;7:157. Ghirga G. Efficacy of a single monthly dose of 400 mg/kg intravenous immunoglobulin in a 5 year old child with severe steroid-dependant asthma. Pediatric Review and Communications. 1994;7:241. Ghirga G. Inefficacia dell Azitromicina somministrata per tre giorni, nella prevenzione del reumatismo articolare acuto. Gazzetta Medica Italiana. 1998;157:61. Ghirga G. Chlorpheniramine I. M. and I.V. promptly relieved dystonic symptoms caused by metoclopramide in two children. Rivista di Tossicologia Sperimentale e Clinica. 1991;1: Ghirga G. NewsRx. HBV Vaccine. DTH Reliable Marker for Vaccine Responsiveness Oct 30. Scatena P, Berardi C, Ghirga G, Presti A. Maternal 5/10 translocation in a typical case of crying cat syndrome. Minerva Pediatrica Mar 31;36(6):323-8.

9 Scatena P, Ghirga G, Maccarini I, Palazzi C, Presti A. Morte precoce in corso di leucemia acuta: descrizione di un caso di leucemia acuta non linfatica ad evoluzione fulminante. Pediatria Oggi Medica e Chirurgica. 1988;4: Maccarini I, Azzaro G, Ghirga G, Magliani F, Murgia F, Palazzi C, Presti A. Le intossicazioni accidentali acute in eta' pediatrica: considerazioni clinico-statistiche su 193 casi ricoverati nel periodo presso la Divisione Pediatrica dell Ospedale di Civitavecchia. Pediatria Oggi Medica e Chirurgica.1988;1: Scatena P, Berardi C, Ghirga G, Presti A. Maternal 5/10 translocation in a typical case of crying cat syndrome. Minerva Pediatrica Mar 31;36(6): Turchetti G, Grandoni C, Ghirga G, D Andrea B, Pica C. Comportamento della pressione arteriosa nello sforzo dinamico sottomassimale: studio di 484 soggetti in età evolutiva. Medicina Moderna.1993; :1-15. Turchetti G, D Andrea B, Palazzi C, Ghirga G, Pizzabiocca A. Bueti P. Medicina Moderna. Considerazioni cliniche ed epidemiologiche riguardo a 6 casi di leismaniosi viscerale. 1991; : Scatena P, Berardi C, Ghirga G, Presti A. Maternal 5/10 translocation in a typical case of crying cat syndrome. Pediatria Oggi Medica e Chirurgica. 1982;6:842. Turchetti G, D Andrea B, Ghirga G, Rocchi C. Osteogenesi Imperfetta: Descrizione di un caso clinico e revisione della letteratura. Nuovi Argomenti Di Medicina.1994;10: Albertoni F, Ippolito G, Perucci CA, Ghirga G. (del Gruppo di studio per la prevenzione della vaccinazione dell epatite B nel neonato) Progressi Clinici in Medicina. Attualità nel controllo dell'epatite B: vaccini e antivirali. Vaccinazione anti epatite b e neonatale nel Lazio ; vol. 5: 2; 22. Pag Albertoni F, Ippolito G, Perucci CA, Ghirga G. (del Gruppo di studio per la prevenzione della vaccinazione dell epatite B nel neonato) Vaccinazione anti-epatite B nel Lazio: risultati preliminari. Progetto Salute - Notiziario del Sistema Informatico Socio Sanitario e dell Osservatorio Epidemiologico della Regione Lazio. 1987; : Albertoni F, Ippolito G, Perucci CA, Ghirga G. (del Gruppo di studio per la prevenzione della vaccinazione dell epatite B nel Lazio). Nuovi Annali di Igiene e Microbiologia. Programma di vaccinazione dell epatite B nel Lazio. 1988;4-5: Monografia. 10 anni di sorveglianza delle malformazioni congenite gruppo IPIMC (Ghirga G. Responsabile per l Ospedale di Civitavecchia). 1987;10.

10 Ghirga G. Medico e Bambino. La vaccinazione antipertossica ed il paracetamolo Ghirga G. Medico e Bambino. Il calcio e la morte improvvisa del lattante Ghirga G. Medico e Bambino. Lo shock settico PRESENTAZIONE (RELATORE) di STUDI a vari CONGRESSI Ghirga G. Camera dei Deputati, Parlamento Italiano, Roma. Decrescita, Salute.. I Determinanti della Salute: Aria, Acqua e Terra. 29 novembre Ghirga G. Bridging Research and Policy. National Research Council (CNR). Era Environmental Health Conference. Rome 2-3 December Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso dell'unione Nazionale Pediatri. Riformare la Pediatria? Yes we can...we must now! Sabaudia, Roma, 5-7 aprile Titolo: Come l ambiente influisce sulla salute dei bambini: il pediatra protagonista di una nuova politica sanitaria. Gennaro V., Ghirga G., Corradi L.. In Italia persiste la riduzione della Speranza di Vita Sana (HLE): evidenze ed omissioni (periodo ). Convegno Nazionale Associazione Italiana di Epidemiologia, Roma 4-6 novembre Ghirga G. Presentazione di uno studio al convegno: "Inquinamento e reati ambientali". Le battaglie a tutela della salute nei posti di lavoro e nella vita quotidiana dei cittadini. Savona, Effetti sulla salute conseguenti l'esposizione ad inquinanti a livelli nei limiti della norma. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Tempus QualiMet Project Meeting, ENEA, 7-9 June Rome, It. Titolo: Indoor ultrafine particulate from outdoor. Ghirga G. Presentazione di uno studio al The 1 st Global Congress for Consensus in Pediatrics & Child Health February 2011, Paris, France. Titolo: Are children safe at home or at school from outdoor air pollution? Ghirga G. Presentazione di uno studio al The 1 st Global Congress for Consensus in Pediatrics & Child Health February 2011, Paris, France. Titolo: Risk of cancer in children living near nuclear power plant. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso della Società Americana di Pediatria e la Società Americana per la Ricerca in Pediatria tenutosi a Washington, USA (1993). Titolo: Safety and efficacy of inhaled furosemide in reducing the number and/or duration of pertussis paroxysms. Pediatric Research. 1993;33-4:168A.

11 Ghirga G. Presentazione di uno studio alla American / Canadian Infectious Society Annual Meeting tenutosi a San Francisco, USA (1995). Titolo: Reversal of nonresponders by single high-dose intradermal hepatitis B vaccination in 21 Italian health care personnel. Clinical Infectious Diseases. 1995;21: Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Internazionale Congiunto Della European Society of Pediatric and Neonatal Intensive Care e la Pediatric Emergency and Intensive Care, tenutosi nel giugno 99 ad ABANO TERME (PADOVA). Titolo: Bag-mask ventilation as a temporizing measure in acute infectious upper-airway obstruction. Does it really work? Report of three fatal cases of ineffective bag-mask ventilation. Ghirga G. Presentazione di uno studio al XV Congres Mondial D asthmologie tenutosi a Montpellier, Francia (1996). Titolo: The squeezing-wheezing method. Ghirga G. Presentazione di uno studio al XV Congres Mondial D asthmologie tenutosi a MONTPELLIER, Francia (1996). Titolo: Intermittent treatment with high dose nebulized beclomethasone for recurrent wheezing in infants due to upper respiratory tract Infection. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Dell'accademia Europea Di Allergologia Ed Immunologia Clinica tenutosi a Parigi, Francia (1992). Titolo: Effectiveness of intravenous immunoglobulin in a 5-year-old child with severe steroid-dependent asthma. Allergy.1996;51-30:17. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Della Societa' Europea Di Neurologia tenutosi a Losanna, Svizzera (1992). Titolo: Effectiveness of chlorpheniramine maleate in relieving hypertonic fits in a young child with Metachromatic Leukodystrophy. Neurology. 1992;239-2:S35. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Paneuropeo Sull'emergenza tenutosi a Budapest, Ungheria (1992). Titolo: Intraosseous infusion in pediatric emergencies: an effective technique which is still negletted in Europe. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Paneuropeo Sull'emergenza tenutosi a Budapest, Ungheria (1992). Titolo: Algorithm for the emergency department management of the severe pediatric trauma patient: primary survey and resuscitation. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Paneuropeo Sull'emergenza tenutosi a Budapest, Ungheria (1992). Titolo: Algorithm for the emergency department management of the severe pediatric trauma patient: secondary survey and definitive care. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Paneuropeo Sull'emergenza tenutosi a Budapest, Ungheria (1992). Titolo: Algorithm for the emergency department: management of the pediatric patient with narrow supraventricular tachicardia.

12 Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Della Societa' Europea Di Malattie Respiratorie Pediatriche. ROMA (1991). Titolo: Vantaggi e sicurezza del vaccino antinfluenzale nel bambino asmatico. Ghirga G. ISDE. V Giornate Mediche Italiane per l Ambiente: Origine epigenetica delle malattie dell adulto. Centrali nucleari ed effetti sulla salute. Arezzo; sett Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Internazionale di Ancona sul tema "Bambino: Progetto Salute" (1991). Titolo: Algorithmic approach to pharmacological treatment of pediatric pathological tachycardia with a QRS duration at the upper limit of normal values for age that could be either supraventricular or ventricular tachycardia. Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Internazionale Di Ancona sul tema "Bambino: Progetto Salute" (1991). Ghirga G. Presentazione di uno studio al Congresso Internazionale di Ancona sul tema "Bambino Progetto Salute" (1991). Titolo: Clorpheniramine I.M. and I.V. promptly relieved dystonic symptoms caused by metoclopramide in two patients. RELATORE ai seguenti Corsi di Aggiornamento della Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio (valutabili ai sensi dell'art 12, 2' comma della legge Regione Lazio n. 10 del 18/01/1985 nei concorsi per il ruolo sanitario): 1) CORSO TEORICO-PRATICO su "LE URGENZE IN PEDIATRIA" (lezioni dal 21/12/1990 al 9/04/1991); 2) CORSO TEORICO-PRATICO di "ALLERGOLOGIA PEDIATRICA" (lezioni dal 6/12/1991 al 28/06/1992); 3) CORSO TEORICO-PRATICO di "URGENZE: MEDICHE, PEDIATRICHE, DERMATOLOGICHE (lezioni dall' 3/12/1992 al 17/06/1993); 4) CORSO TEORICO-PRATICO di ALLERGIA IN PEDIATRIA E IN DERMATOLOGIA lezioni dal 2/12/1992 al 29/06/1993).

13 Laurea in Medicina e Chirurgia e lode (Università La Sapienza, Roma)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Dirigente ASL II fascia - Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene e Sanità Pubblica ex ASL NA5

Dirigente ASL II fascia - Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene e Sanità Pubblica ex ASL NA5 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 05/01/1959 Qualifica CAROTENUTO ADELE Dirigente Medico Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il sottoscritto Salvatore Silvano Lopez, nato a Milano, il 10 ottobre 1954, residente in

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RACCOMANDAZIONE PER PREVENIRE

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico T.erritorio di Ra.venna LP3. Giuliano Silvi, Cristina Raineri, Valeria Frassineti

S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico T.erritorio di Ra.venna LP3. Giuliano Silvi, Cristina Raineri, Valeria Frassineti Direzione Gen. Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità Pubblica Dipartimento di Sanità Pubblica - Ravenna Provincia di Ravenna Comune di Ravenna S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2

ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2 Le Infezioni nosocomiali nella realtà degli Ospedali liguri: un up to date con il contributo di casistiche personali ESPERIENZE DEL C.I.O. NELLA ASL 2 Dott.. G. CALCAGNO Responsabile S.S. Prevenzione rischio

Dettagli

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Delibera n. 328 del 25 marzo 211 COMITATO TECNICO PREPOSTO AL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Dr.

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica

e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica Monica Pierattelli Pediatra di Famiglia & Federico Vassanelli 16 anni Possiamo finire così: per l età pediatrica vale tutto quello che abbiamo

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli