MANUALE OPERATIVO. Procedure e modalità di funzionamento del sistema di gestione degli Elenchi ai sensi dell art. 13 del Regolamento OAM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE OPERATIVO. Procedure e modalità di funzionamento del sistema di gestione degli Elenchi ai sensi dell art. 13 del Regolamento OAM"

Transcript

1 MANUALE OPERATIVO Procedure e modalità di funzionamento del sistema di gestione degli Elenchi ai sensi dell art. 13 del Regolamento OAM

2 Sommario PREMESSA... 4 STRUTTURA DEL DOCUMENTO REGISTRAZIONE Richiesta di Registrazione al portale Conferma della Registrazione Recupero password Modifica dati Registrazione PROVA D ESAME Prenotazione della prova d esame Cancellazione della prova d esame PROCEDIMENTO D ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI OAM Iscrizione nell Elenco degli Agenti in attività finanziaria Istanze d iscrizione nell Elenco degli Agenti in attività finanziaria Presentazione dell Istanza Iscrizione nell Elenco dei Mediatori creditizi Istanze d iscrizione nell Elenco dei Mediatori creditizi Presentazione dell Istanza Iscrizione nella Sezione speciale dell Elenco degli Agenti in attività finanziaria Istanze d iscrizione nella Sezione speciale dell Elenco degli Agenti in attività finanziaria Presentazione dell Istanza ISTRUTTORIA Verifica correttezza formale Provvedimenti istruttori verifica formale Esame di merito Provvedimenti verifica di merito Proposta di diniego di iscrizione al Comitato di Gestione

3 4.4 Proposta di iscrizione al Comitato di Gestione ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI Pubblicità degli Elenchi INTEGRAZIONE DATI VARIAZIONE DATI NEGLI ELENCHI CANCELLAZIONE DAGLI ELENCHI SU ISTANZA DI PARTE Cancellazione su istanza di parte ex art. 19 Regolamento OAM Cancellazione per decesso o estinzione ex art. 20 Regolamento OAM

4 PREMESSA L Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi (di seguito Organismo o OAM ) ha personalità giuridica di diritto privato, con autonomia organizzativa, statutaria e finanziaria, ed è competente in via esclusiva ed autonoma alla gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi previsti dagli articoli 128-quater e 128-sexies del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 (di seguito TUB ), nel rispetto di quanto previsto dall art. 128-undecies del TUB. L OAM provvede all iscrizione degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi nei rispettivi nuovi elenchi, costituiti in seguito alla riforma introdotta dal D.Lgs. 13 agosto 2010 n. 141, previa verifica dei requisiti previsti dalla legge, e svolge ogni altra attività strumentale o connessa che risulti necessaria o utile per la gestione dei nuovi elenchi. Tra gli altri compiti, l OAM procede alla determinazione dei contributi e delle altre somme dovute per l iscrizione negli Elenchi, all aggiornamento tempestivo degli Elenchi sulla base dei provvedimenti adottati dall Autorità Giudiziaria, dalle Autorità di Vigilanza e dallo stesso Organismo, nonché sulla base di comunicazioni ricevute dagli iscritti. Il Comitato di Gestione dell OAM, in data 3 maggio 2012, ha adottato il Regolamento interno nel quale sono contenute le disposizioni relative alla propria organizzazione ed al funzionamento. Il presente (di seguito anche M.O. ) ha lo scopo di illustrare le procedure e le modalità di funzionamento del sistema di gestione degli Elenchi in forma elettronica. Per presentare l'istanza di iscrizione negli Elenchi tenuti dall OAM o per prenotarsi alle prove d esame, l utente deve collegarsi al sito internet e procedere alla registrazione al portale come descritto nel paragrafo 1.1. Si evidenzia che tutti procedimenti descritti nel presente Manuale sono curati per via telematica, accedendo nell area privata di ciascun utente. Le relative comunicazioni di competenza dell Organismo sono gestite via Posta Elettronica Certificata. Per quanto non espressamente previsto dal presente M.O., si applicano le disposizioni normative vigenti nonché il Regolamento interno OAM. 4

5 STRUTTURA DEL DOCUMENTO Procedimenti e servizi: In questo Manuale operativo vengono illustrati i seguenti procedimenti e servizi: Registrazione nel portale dell OAM; Prenotazione della prova d esame per Agenti in attività finanziaria e Mediatori creditizi; Procedimento di iscrizione nell Elenco degli Agenti in attività finanziaria; Procedimento di iscrizione nell Elenco dei Mediatori creditizi; Procedimento di iscrizione nella Sezione speciale dell Elenco degli Agenti in attività finanziaria (riservata esclusivamente agli Agenti nei servizi di pagamento); Integrazione dati per iscrizione; Variazione dati del soggetto iscritto; Procedimento di cancellazione dagli Elenchi su istanza di parte. Elenchi: Gli Elenchi gestiti dall OAM nei quali è possibile richiedere l iscrizione sono: Elenco degli Agenti in attività finanziaria; Elenco dei Mediatori creditizi; In relazione all elenco degli Agenti in attività finanziaria, è stata istituita anche la Sezione speciale degli Agenti in attività finanziaria, riservata agli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento ai sensi dell art. 128-quater, comma 6, del TUB. 5 Riferimenti normativi: Il settore è regolamentato dalla seguente normativa: Decreto Legislativo 1 settembre 1993, n. 385, Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia (d ora in avanti TUB ); Decreto Legislativo 13 agosto 2010, n. 141 (più oltre D.Lgs 141/2010 ), così come modificato ed integrato dal Decreto Legislativo 14 dicembre 2010, n. 218, dal Decreto

6 Legislativo 19 settembre 2012, n. 169 e dal D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, coordinato con la legge di conversione 17 dicembre 2012, n. 221; Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2012, n. 256, recante Regolamento concernente le condizioni e i requisiti per l iscrizione nella sezione speciale dell elenco degli agenti in attività finanziaria da parte degli agenti che prestano esclusivamente i servizi di pagamento ; Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 contenente Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa ; Legge 7 agosto 1990, n. 241, Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi. Attori coinvolti: Richiedente (Persona fisica o Persona giuridica); Iscritto (Persona fisica o Persona giuridica); Ufficio Gestione Elenchi (d ora in avanti UGE); Responsabile del procedimento (ai sensi dell art. 11 del Regolamento OAM è il Responsabile degli Elenchi); Comitato di Gestione. 6 Requisiti tecnico-informatici Indirizzo di Posta Elettronica Certificata - PEC (ai sensi dell art. 18 D.Lgs n. 141/2010); Firma digitale (ai sensi dell art. 18 D.Lgs n. 141/2010). Sistema informativo a supporto: Sistema informativo interno (d ora in avanti Sistema). Documenti utilizzati: Istanze di iscrizione (dichiarazioni sostitutive di certificazioni ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000);

7 Ricevuta del versamento del contributo di iscrizione da parte del Richiedente ai sensi delle Circolari OAM nn. 7/12 e 11/13; Ricevuta del pagamento della tassa di concessione governativa (d ora in avanti TCG) richiesta ai sensi ai sensi del D.P.R. n. 641 del 26 ottobre 1972) da parte del Richiedente. Documenti integrativi richiesti ai fini dell iscrizione in caso di approfondimenti Copia della polizza di assicurazione richiesta ai sensi degli artt. 128-quinquies, comma 1-bis e 128-septies, comma 1-ter del TUB; Copia del mandato ricevuto dall intermediario o agente preponente per i prodotti e servizi per gli Agenti in attività finanziaria ai sensi dell art. 128-quater del TUB; Copia del titolo di studio richiesto ai sensi dell art. 14 del D.Lgs n. 141/2010; Copia del certificato del casellario generale ai fini della verifica dei requisiti di onorabilità ex art. 15 del D.Lgs n. 141/2010; Copia del permesso di soggiorno in Italia; Copia del certificato di residenza; Visura camerale; Copia atto costitutivo e/o statuto. 7 Provvedimenti o comunicazioni inviate dall OAM Comunicazioni di irregolarità; Comunicazione sospensione procedimento; Comunicazione ulteriore attività di accertamento: motivo ostativo (ex art. 10-bis Legge n. 241/1990); Comunicazione di diniego di iscrizione; Comunicazione di accoglimento istanza - iscrizione non operativa ; Comunicazione di iscrizione (operativa); Comunicazione di variazione accoglimento; Comunicazione di variazione irregolarità; Altre comunicazioni inviate dall OAM a mezzo PEC in relazione al procedimento.

8 1. REGISTRAZIONE Il seguente paragrafo descrive le fasi della Registrazione nel portale dell OAM sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche. Al termine della Registrazione, il Sistema crea un Area Privata del Richiedente alla quale quest ultimo può accedere inserendo le credenziali indicate (codice fiscale e password, scelta in fase di Registrazione) al fine di accedere ai vari servizi a disposizione degli utenti registrati. La Registrazione è quindi necessaria e propedeutica per accedere ai seguenti servizi: Prenotazione sessione d esame per Agenti in attività finanziaria e Mediatori creditizi Iscrizione Elenco Agenti Iscrizione Elenco Mediatori creditizi Iscrizione Elenco Agenti servizi di Pagamento Invio documentazione generica A seguito dell Iscrizione negli Elenchi, nell Area Privata dell Iscritto, sono a disposizione anche i seguenti servizi: 8 Integrazione dati polizza e/o copia tassa concessione governativa (disponibile solo in caso di iscrizione non operativa 1 ); Integrazione mandato intermediari (disponibile solo in caso di iscrizione non operativa); Variazione Persona fisica e Persona giuridica (trattasi di variazione dei dati comunicati in sede di presentazione dell istanza di iscrizione); Cancellazione iscrizione (persona fisica e persona giuridica); Integrazione quota (disponibile solo in caso di contributi inferiori al dovuto) (Servizio per allegare copia del bonifico e comunicare estremi del versamento IBAN ordinante, CRO/TRN, e importo); Contributo di iscrizione annuale (Servizio per allegare copia del bonifico e comunicare estremi del versamento IBAN ordinante, CRO/TRN, e importo). 1 Per la distinzione tra iscritto non operativo e iscritto operativo si rinvia al paragrafo 5.

9 Gli attori coinvolti nella fase di Registrazione sono: Richiedente (Persona fisica o Persona giuridica). 1.1 Richiesta di Registrazione al portale La Registrazione è subordinata al possesso da parte del Richiedente di: una Casella di Posta Elettronica Certificata (PEC). L indirizzo di PEC indicato in fase di Registrazione viene verificato dal Sistema ed è assegnato esclusivamente al Richiedente che si registra al portale dell OAM utilizzando tale indirizzo. Pertanto, lo stesso indirizzo PEC non può essere usato da altri Richiedenti né per la Registrazione al portale né per l Iscrizione negli Elenchi. Inoltre, tale indirizzo può essere modificato dal Richiedente esclusivamente al termine del procedimento di Iscrizione. Tali informazioni sono riportate nella pagina di Registrazione. Il Richiedente deve innanzitutto accedere alla funzione Registrazione selezionando la voce relativa nel menù orizzontale in alto della pagina web. Successivamente il Richiedente deve compilare una serie di campi fornendo specifiche informazioni. Nel caso in cui il Richiedente sia una persona fisica, è necessario selezionare la tipologia di utente spuntando la casella Persona fisica ; il Richiedente, poi, deve fornire le seguenti informazioni: Cognome, Nome, Sesso, Data di nascita, Provincia di nascita, Comune italiano o estero di nascita, Codice fiscale, indirizzo di PEC, Conferma dell indirizzo di PEC, Password 2, Conferma Password e Codice di sicurezza La password è richiesta per l accesso all Area Privata del Richiedente e deve essere scelta da quest ultimo. Dovrà essere composta di da almeno 8 caratteri e deve contenere almeno un carattere alfanumerico. 3 Il codice di sicurezza captcha è una combinazione alfanumerica automatica creata dal sistema per non permettere a sistemi automatizzati di effettuare operazioni.

10 Immagine n. 1 Registrazione utente persona fisica Nel caso in cui il Richiedente sia una persona giuridica 4, è necessario innanzitutto selezionare la tipologia di utente spuntando la casella Persona giuridica ; successivamente il Richiedente deve fornire le seguenti informazioni: Denominazione sociale, Codice fiscale/partita Iva, indirizzo di PEC, conferma dell indirizzo di PEC, Password 5, Conferma Password, Codice di sicurezza In tal caso sarà la persona fisica, che rappresenta la persona giuridica o che da questa è stata autorizzata, a compilare i campi necessari per la Registrazione al portale del Richiedente persona giuridica. 5 V. nota n.1 6 V. nota n.2

11 Immagine n. 2 Registrazione utente persona giuridica 11 Al completamento dell operazione, il Richiedente deve inviare la richiesta di Registrazione cliccando sul tasto Registrati. 1.2 Conferma della Registrazione Il Sistema conferma la Registrazione solo se l indirizzo di PEC indicato dal Richiedente è valido. In caso di esito negativo, il Sistema non permette al Richiedente di inviare la richiesta di Registrazione. In caso di esito positivo, il Sistema invia un messaggio all indirizzo di PEC comunicato dal Richiedente con le istruzioni da seguire ed il link da cliccare per confermare la Registrazione. Il Richiedente deve, quindi, confermare la Registrazione al portale cliccando sul link indicato entro le 24 ore successive al ricevimento del messaggio al proprio indirizzo di PEC.

12 Eseguita tale operazione, il Richiedente è indirizzato automaticamente ad una pagina web del portale dell OAM attraverso la quale deve completare la compilazione delle Informazioni dell account digitando nell apposito campo la Password scelta in fase di Registrazione. Successivamente l utente deve cliccare sul tasto Crea. Scaduto, invece, il termine suindicato per la conferma della Registrazione, il Richiedente deve procedere ad una nuova Richiesta di Registrazione seguendo la procedura descritta nel paragrafo n 1.1; Al termine della Registrazione, il Sistema crea un Area Privata del Richiedente alla quale quest ultimo potrà accedere inserendo le credenziali indicate (codice fiscale e password, scelta in fase di Registrazione). 12 Immagine n. 3 Conferma della Registrazione 1.3 Recupero password Il Richiedente, per il quale è già stata creata una Area Privata a seguito della Registrazione al portale andata a buon fine, deve accedere alla funzione Registrazione e selezionare nel menù laterale la voce Recupera password. Successivamente, il Richiedente deve inserire il Codice fiscale/partita Iva utilizzato per effettuare la Registrazione e cliccare sul tasto Invio.

13 Il Sistema invia quindi un messaggio a mezzo PEC all indirizzo inserito in fase di Registrazione in cui viene riportata la password per accedere al sistema. Immagine n. 4 Recupero Password 1.4 Modifica dati Registrazione 13 Per modificare i dati forniti in fase di Registrazione, il Richiedente deve accedere alla propria Area Privata e selezionare nel menù laterale la voce Modifica Dati Registrazione. In caso di Richiedente registrato come persona fisica, è consentita la variazione esclusivamente dell indirizzo di PEC indicato in fase di Registrazione. In caso di Richiedente registrato come persona giuridica, è consentita la variazione dell indirizzo di PEC e della Denominazione sociale. Completato l inserimento dei dati modificati, il Richiedente deve inviare la richiesta di modifica cliccando sul tasto Invia richiesta.

14 Immagine n. 5 Modifica dati registrazione per persona fisica 14 Immagine n. 6 Modifica dati registrazione per persona giuridica

15 2. PROVA D ESAME Il seguente paragrafo descrive le fasi della prenotazione e cancellazione (della prenotazione) per le sessioni della prova d esame, con riferimento alle persone fisiche, come disciplinata dall art. 25 del Regolamento interno dell OAM. Gli attori coinvolti nella fase di Registrazione sono: Richiedente (Persona fisica). 2.1 Prenotazione della prova d esame Per la prenotazione della prova d esame è necessaria la preventiva registrazione al portale dell OAM (v. capitolo precedente) ed il versamento del contributo per la prova stessa. Nella propria area privata, tra i Servizi, è disponibile la funzione Prenotazione sessione d esame, all interno della quale sono indicate, ove disponibili, le sessioni della prova d esame per le quali è possibile prenotarsi. Per effettuare la prenotazione il Richiedente deve cliccare sulla sessione scelta ed inserire le informazioni richieste al momento dell apertura del popup, relative al versamento contributo richiesto per la prova stessa: codice IBAN dal quale è stato effettuato il bonifico ed il codice CRO/TRN dell operazione. Successivamente il Richiedente deve cliccare su Iscriviti. 15 Immagine n. 7 Area privata Servizi

16 Immagine n. 8 Prenotazione sessione d esame Immagine n. 9 Prenotazione sessione d esame Selezione della sessione preferita 16 Immagine n. 10 Prenotazione sessione d esame Inserimento di codice IBAN e CRO/TRN

17 2.2 Cancellazione della prova d esame Per la cancellazione della prenotazione d esame effettuata, il Richiedente deve seguire il medesimo iter della prenotazione (paragrafo 2.1, Immagini 7, 8 e 9) ed infine cliccare sul tasto Cancella iscrizione. 17 Immagine n. 11 Cancellazione della prenotazione effettuata

18 3. PROCEDIMENTO D ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI OAM Il seguente paragrafo descrive le fasi del procedimento di Iscrizione negli Elenchi tenuti dall OAM, sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche. L Iscrizione può essere richiesta per i seguenti Elenchi: Elenco degli Agenti in attività finanziaria; Elenco dei Mediatori creditizi; Sezione speciale dell Elenco degli Agenti in attività finanziaria (riservata agli Agenti che esercitano la propria attività esclusivamente nei servizi di pagamento). Gli attori coinvolti in questa fase sono: Richiedente (Persona fisica o Persona giuridica); Ufficio Gestione Elenchi; Responsabile del procedimento; Comitato di Gestione. 18 Documenti utilizzati Istanza di iscrizione (modulo/web-form da compilare on-line); Ricevuta del versamento del contributo di iscrizione da parte del Richiedente ai sensi delle Circolari OAM nn. 7/12 e 11/13; Ricevuta del pagamento della tassa di concessione governativa (TCG), richiesta ai sensi ai sensi del D.P.R. n. 641 del 26 ottobre 1972) da parte del Richiedente. Il Procedimento di Iscrizione ha inizio con la presentazione dell istanza di Iscrizione negli Elenchi, la quale instaura un procedimento al quale si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui alla Legge 7 agosto 1990, n. 241 ed il Regolamento interno dell OAM.

19 Il Procedimento di Iscrizione si divide nelle seguenti fasi: 1) Presentazione dell istanza di Iscrizione da parte del Richiedente; 2) Istruttoria da parte dell UGE: verifica formale; esame di merito; 3) Proposta al Comitato di Gestione di iscrizione o di diniego da parte del Responsabile degli Elenchi; 4) Delibera del Comitato di Gestione di Iscrizione o di Diniego. Ai sensi dell art. 23 del D.Lgs n. 141/2010, a seguito delle modifiche apportate dal D.Lgs n. 169/2012, il procedimento di iscrizione ha una durata massima di 120 giorni. Qualora entro tale termine non sia adottato un provvedimento di rigetto, la domanda di iscrizione si intende accolta. Il suddetto termine può essere sospeso per attività di accertamento per un massimo di 180 giorni. Ai sensi dell art. 23 del D.Lgs 141/2010, la domanda di Iscrizione prende data dal giorno della presentazione ovvero, in caso di irregolarità o incompletezza, da quello della regolarizzazione o completamento. L istanza di Iscrizione deve essere presentata esclusivamente per via telematica, ai sensi dell art. 14 del Regolamento OAM, mediante la compilazione di apposito modulo elettronico Istanza di iscrizione che contiene dichiarazioni sostitutive di certificazioni, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000. Le singole istanze si compongono di una parte precompilata dal Sistema ove vengono indicati i dati forniti in fase di Registrazione e di un altra parte da completare a cura del Richiedente con le informazioni specifiche ivi richieste. L Istanza, inoltre, deve essere firmata digitalmente dal Richiedente con un dispositivo di firma digitale (on-line o remota). Per poter quindi apporre tale firma sull istanza il Richiedente deve utilizzare il software di firma digitale fornito dall Ente certificatore che rilascia la firma digitale. 19 Fermo restando le differenti dichiarazioni contenute nelle specifiche domande di iscrizione, il Richiedente - consapevole che, ai sensi dell art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l uso di atti falsi o contenenti dati non più

20 rispondenti a verità, sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e che può essere pronunciata la decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di attestazioni non veritiere - con la sottoscrizione dell istanza stessa attesta il possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente ed indicati in ciascuna istanza. 3.1 Iscrizione nell Elenco degli Agenti in attività finanziaria Il seguente paragrafo descrive le fasi del procedimento di Iscrizione negli Elenco degli Agenti in attività finanziaria, di cui all articolo 128-quater, comma 2, con riferimento sia alle persone fisiche che alle persone giuridiche. Per iscriversi nell Elenco degli Agenti in attività finanziaria le persone fisiche devono possedere i seguenti requisiti ai sensi dell art. 128-quinquies del TUB: cittadinanza italiana o di uno stato UE o di uno stato diverso secondo le disposizioni dell art. 2 D. Lgs. N. 286/1998; domicilio in Italia; possesso dei requisiti di onorabilità ai sensi dell art. 15 del D.Lgs 13 agosto 2010, n ; titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, rilasciato a seguito di un corso di durata quinquennale ovvero quadriennale integrato dal corso annuale 20 7 Non possono essere iscritti nell'elenco degli agenti in attività finanziaria di cui all'articolo 128-quater, comma 2, coloro che: a) si trovano in una delle condizioni di ineleggibilità o decadenza previste dall'articolo 2382 del codice civile; b) sono stati sottoposti a misure di prevenzione disposte dall'autorità giudiziaria ai sensi della legge 27 dicembre 1956, n. 1423, o della legge 31 maggio 1965, n. 575, salvi gli effetti della riabilitazione; c) sono stati condannati con sentenza irrevocabile, salvi gli effetti della riabilitazione: 1) a pena detentiva per uno dei reati previsti dalle norme che disciplinano l'attività bancaria, finanziaria, mobiliare, assicurativa e dalle norme in materia di mercati e valori mobiliari, di strumenti di pagamento; 2) a pena detentiva per uno dei reati previsti nel titolo XI del libro V del codice civile e nel regio decreto del 16 marzo 1942, n. 267; 3) a pena detentiva per un tempo non inferiore a un anno per un reato contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l'ordine pubblico, contro l'economia pubblica ovvero per delitto in materia tributaria; 4) alla reclusione per un tempo non inferiore a due anni per un qualunque delitto non colposo. 2. Non possono essere altresì iscritti nell'elenco coloro nei confronti dei quali sia stata applicata su richiesta delle parti una delle pene previste dal comma 1, lettera c), salvo il caso dell'estinzione del reato. Nel caso in cui siano state applicate su richiesta delle parti, le pene previste dal comma 1, lettera c), numeri 1) e 2), non rilevano se inferiori a un anno.

21 previsto per legge, o un titolo di studio estero ritenuto equipollente a tutti gli effetti di legge 8 ; frequenza di un corso di formazione professionale nelle materie rilevanti nell'esercizio dell agenzia in attività finanziaria; superamento dell'apposita prova d esame indetta dall'organismo, volta ad accertare il possesso di un adeguata conoscenza in materie giuridiche, economiche, finanziarie e tecniche (qualora non esonerati per effetto del regime transitorio, v. oltre); possesso di una casella di posta elettronica certificata e di una firma digitale con lo stesso valore legale della firma autografa ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e relative norme di attuazione. E necessaria altresì, quale condizione di efficacia dell iscrizione, la stipula di una polizza di assicurazione di responsabilità civile per i danni arrecati nell'esercizio dell attività derivanti da condotte proprie o di terzi del cui operato l agente risponde a norma di legge. Per i soggetti diversi dalle persone fisiche la normativa richiede i seguenti requisiti ai sensi dell art. 128-quinquies del TUB: requisiti patrimoniali e di forma giuridica previsti dalla disciplina civilistica per le società; sede legale e amministrativa o, per i soggetti comunitari, stabile organizzazione nel territorio della Repubblica; oggetto sociale con previsione dell esercizio in via esclusiva dell attività di agenzia in attività finanziaria; possono essere previste attività connesse o strumentali e quelle definite compatibili dalla normativa ai sensi dell art. 17 del D.Lgs n. 141/2010; possesso da parte di coloro che detengono il controllo e dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo dei requisiti di onorabilità e professionalità di cui sopra, compreso il superamento dell apposito esame per gli amministratori e direttori (qualora non esonerati per effetto del regime transitorio, v. oltre); possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e di una firma digitale sopra richiamata nonché la stipula di una polizza di assicurazione di responsabilità civile Si segnala che con la Circolare n. 10/13 l OAM ha previsto e introdotto le disposizioni inerenti la prosecuzione dell attività di agenzia in attività finanziaria e di mediazione creditizia da parte di soggetti privi di un diploma di scuola superiore di durata quinquennale.

22 L iscrizione di persone giuridiche è subordinata al possesso dei seguenti requisiti di professionalità da parte dei propri esponenti aziendali ai sensi dell art. 14, comma 2 del D.Lgs n. 141/2010: 1) i soggetti con funzioni di amministrazione, direzione e controllo devono essere scelti secondo criteri di professionalità e competenza fra persone che abbiano maturato una esperienza complessiva di almeno un triennio attraverso l'esercizio di: a) attività di amministrazione o di controllo ovvero compiti direttivi presso imprese; b) attività professionali in materia attinente al settore creditizio, finanziario, mobiliare; c) attività d insegnamento universitario in materie giuridiche o economiche; d) funzioni amministrative o dirigenziali presso enti pubblici, pubbliche amministrazioni, associazioni imprenditoriali o loro società di servizi aventi attinenza con il settore creditizio, finanziario, mobiliare ovvero presso enti pubblici o pubbliche amministrazioni che non hanno attinenza con i predetti settori purché le funzioni comportino la gestione di risorse economico finanziarie. 2) il Presidente del consiglio di amministrazione deve essere scelto secondo criteri di professionalità e competenza fra persone che abbiano maturato un esperienza complessiva di almeno un quinquennio attraverso l'esercizio dell'attività o delle funzioni indicate alla lettera a); 3) l Amministratore unico, l unico socio della società a responsabilità limitata, l amministratore delegato e il direttore generale devono essere in possesso di una specifica competenza in materia creditizia, finanziaria, mobiliare maturata attraverso esperienze di lavoro in posizione di adeguata responsabilità per un periodo non inferiore a un quinquennio. Analoghi requisiti sono richiesti per le cariche che comportano l'esercizio di funzioni equivalenti a quella di direttore generale. 22 Ai fini dell iscrizione coloro che hanno funzioni di amministrazione e direzione, scelti secondo i criteri sopra descritti, devono altresì essere in possesso dei seguenti requisiti professionali: 1) titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, rilasciato a seguito di un corso di durata quinquennale ovvero quadriennale integrato dal corso annuale previsto per legge, o un titolo di studio estero ritenuto equipollente a tutti gli effetti di legge;

23 2) frequenza di un corso di formazione professionale nelle materie rilevanti nell'esercizio dell agenzia in attività finanziaria; 3) possesso di un adeguata conoscenza in materie giuridiche, economiche, finanziarie e tecniche, accertata tramite il superamento dell'apposito esame, indetto dall Organismo secondo le modalità da questo stabilite. Regime transitorio ex art. 26 e 28 del D.Lgs n. 141/2010 Ai sensi dell art. 26 del D.Lgs n. 141/2010, al fine di poter continuare a svolgere la propria attività, i soggetti iscritti, alla data del 19/9/2010, nell elenco degli agenti in attività finanziaria tenuto da Banca d Italia e previsto dall art. 3 del D.Lgs. 25 settembre 1999, n. 374, avrebbero dovuto presentare istanza di Iscrizione nei nuovi Elenchi tenuti dall OAM entro il 31/10/2012. Tali soggetti, qualora avessero effettivamente svolto l attività per uno o più periodo di tempo complessivamente pari a tre anni nel quinquennio precedente la data di istanza di Iscrizione negli Elenchi OAM, sarebbero stati esonerati dal superamento dell esame di cui all art. 128-quinquies, comma 1, lettera c) del TUB, e dalla prova valutativa di cui all art. 128-novies del TUB, a condizione che fossero giudicati idonei sulla base dei criteri individuati con la Circolare OAM n. 4/12. Ai fini di dare la possibilità di usufruire del regime transitorio a coloro che svolgono funzioni di amministrazione e/o direzione in società di capitali è previsto, ad oggi, che tali soggetti siano esonerati dalla prova d esame a condizione che: siano stati iscritti negli Albi tenuti dalla Banca d Italia per almeno 3 anni nell ultimo quinquennio o, in alternativa, la società di capitali (che abbia presentato istanza di iscrizione entro il 31/10/2012) sia stata iscritta negli Albi tenuti dalla Banca d Italia per almeno 3 anni nell ultimo quinquennio. In tale ultimo caso, i soggetti che hanno svolto le succitate funzioni devono essere gli stessi e con le medesime funzioni di coloro che sono stati indicati nella istanza di iscrizione della società al 31/10/2012; possiedano i requisiti indicati nella Circolare OAM 4/12 9 ; 23 9 Ai fini dell applicazione dell art. 26, comma 2, del D.Lgs. n. 141/10, si considera adeguata l esperienza professionale maturata dai soggetti indicati nel primo comma del medesimo articolo, laddove venga dimostrato il possesso dei seguenti requisiti: - i soggetti che hanno svolto attività di agente in attività finanziaria e/o di mediatore creditizio in forma individuale devono avere percepito redditi lordi in misura non inferiore ad 5.000,00 su base annua in relazione a tali attività;

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 RECUPERO CREDITI L agente in attività finanziaria può svolgere l attività di ristrutturazione e recupero dei crediti? Si. L art. 128-quaterdecies del TUB

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

Modello unico per l iscrizione, la reiscrizione e la cancellazione Sezione A

Modello unico per l iscrizione, la reiscrizione e la cancellazione Sezione A SPAZIO RISERVATO ALL IVASS ALLEGATO Modello unico per l iscrizione, la reiscrizione e la cancellazione Sezione A BOLLO (applicare obbligatoriamente una marca dell importo previsto dalla disciplina vigente

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990)

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990) Scia/82 ¹ Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) La/il sottoscritta/o nata/o a (Prov. ) il in

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34 TIMBRO PROTOCOLLO MODULO DI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (SUBINGRESSO NUOVA APERTURA (di cui art. 4 comma 5^ L.R. 14/2003) - CESSAZIONE VARIAZIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Premessa I Confidi - Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi - sono i soggetti che, ai sensi della legge 326/2003, svolgono esclusivamente

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Spett/le ITALCONCILIA - Associazione Mediatori Professionisti Segreteria Generale Corso Europa, 43-83031 Ariano Irpino (Av) RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Il/La sottoscritto/a, nato/a

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 23 dicembre 1996, n. 662 e, in particolare, l articolo 2, comma 100, lettera a), che ha istituito il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese;

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust:

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust: DICHIARAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D. LGS. N. 231 DEL 21 NOVEMBRE 2007 IN TEMA DI ANTIRICICLAGGIO MODULO DI IDENTIFICAZIONE E DI ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (AI SENSI DEGLI ARTT. 18 E 19

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Testo Unico Bancario. Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385

Testo Unico Bancario. Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 Testo Unico Bancario Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia Versione aggiornata al decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169 ottobre 2012

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli