Carlo Zuccoli. Esame critico del Progetto Confindustria ramo Giochi & Scommesse in parallelo con il Progetto S.I.R.E.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carlo Zuccoli. Esame critico del Progetto Confindustria ramo Giochi & Scommesse in parallelo con il Progetto S.I.R.E."

Transcript

1 Esame critico del Progetto Confindustria ramo Giochi & Scommesse in parallelo con il Progetto S.I.R.E. Carlo Zuccoli

2 PREMESSA Il Documento presentato dalla Confindustria, dipartimento Giochi & Scommesse, è stato costruito su presupposti assolutamente errati e contrari a principi tecnico scientifici che devono essere la base per un Totalizzatore Nazionale, che non consentono, in nessun modo, i risultati illustrati nella tabella conclusiva, e che comunque sono collegati a aiuti di Stato, che tra l altro non risolvono e non possono risolvere minimamente il problema del finanziamento dell industria ippica. L UNIRE è inoltre oberata da centinaia di Milioni di Euro di debiti e non è indicato in nessun modo come e quando quei debiti saranno ripianati, mentre il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli risolve anche questa pratica dolente, senza gravare sulle spalle dello Stato e dei cittadini Italiani. Probabilmente i concessionari e gli ippodromi firmatari del Documento Confindustria intendono lasciare sulle spalle dell UNIRE i debiti per creare l ASSI pulita e vergine, ma l operazione non può andare in porto, per mille motivi, facilmente comprensibili e che è inutile spiegare. L ippica deve essere un settore autonomo gestito da imprenditori nel settore scommesse e nel settore del leisure, del tempo libero, in altre parole nella proprietà e/o gestione degli ippodromi, che non possono essere strutture del tipo di quelle esistenti, non alla pari con i tempi e con le esigenze del pubblico. Il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli propone la completa trasformazione del settore da assistito a totalmente autonomo e imprenditoriale, partendo dal punto fondamentale, che il Documento Confindustria nemmeno affronta, e cioè dall abbattimento del sistema scommesse a riversamento o Totalizzatore Nazionale, con la creazione di due circuiti, uno primario e uno secondario, formato da entità autonome (gli ippodromi), che nella loro assoluta autonomia e nella loro imprenditorialità, facendosi concorrenza sul prodotto e sul suo costo (ottimizzazione dei prelievi sul Totalizzatore da essi gestito autonomamente), allo stesso tempo interagiscono, scambiandosi la possibilità di scommettere e di visionare, in assoluta diretta, le varie corse da essi organizzate, secondo le consolidate regole del simulcasting o commingling of pools betting (si veda sul punto la spiegazione tecnico scientifica contenuta nel Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli), sotto la vigilanza dell UNIRE, ente pubblico o di diritto pubblico, che deve armonizzare i programmi delle corse per evitare anche inutili concomitanze dannose alla creazione di risorse per gli stessi ippodromi, per i concessionari e, soprattutto per il pubblico degli scommettitori, che il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli mette al centro della riforma, mentre il Documento Confindustria di questa categoria, alla base dell industria ippica, nemmeno se ne occupa. E altrettanto chiaro che il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli che si basa, lo ripeto, sull imprenditorialità degli ippodromi, sulla loro indipendenza da qualsiasi forma di finanziamento pubblico, si occupa dei rapporti ippodromi concessionari, ristrutturandoli secondo le regole del simulcasting o del commingling of pools betting che sia, trasformando i concessionari da esattori in imprenditori. E allo stesso modo quel Documento regola i rapporti ippodromi concessionari estero, in entrata e in uscita, creando ulteriori risorse per il sistema, nella fattispecie per il montepremi da destinare a proprietari e ad allevatori.

3 Nulla osta che Sogei possa esercitare un minimo controllo della funzionalità tecnica delle varie unità produttive autonome (ippodromi e Totalizzatori), senza però interferire con la velocità delle operazioni (i.e. comunicazione dei risultati, autorizzazione ai pagamenti, etc.); Nel Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli la differenziazione dei due circuiti è determinata da diversi fattori e sul punto si rimanda alla lettura di quelle pagine, così come diverso è il concetto di gestione della trasmissione televisiva delle corse, e della compravendita dei diritti di scommessa e di accesso alle immagini, sia tra ippodromi Italiani sia tra gli stessi e i soggetti esteri, in entrata e in uscita. Allo stesso modo saranno regolati i rapporti tra i concessionari e i soggetti esteri nello scambio di prodotti sui quali poter scommettere, sia a quota fissa sia facendo massa comune (simulcasting o commingling of pools betting).

4 NEL DETTAGLI 1) Il Documento Confindustria mantiene in vita il cosiddetto sistema a riversamento ovvero il Totalizzatore Nazionale che, dalla sua introduzione a pieno regime, nel 1996, ha prodotto solo guasti irreparabili all ippica Italiana (i. e. a ogni corsa che si disputa in Italia con quel sistema, l UNIRE perde soldi (l ASSI non esiste giacché mancano i Decreti attuativi, lo Statuto e il Regolamento); detto sistema non può funzionare da un punto di vista tecnico scientifico per il semplice fatto che il Totalizzatore Nazionale è gestito da AAMS e/o Sogei, gli ippodromi sono di varia e diversa proprietà, i canali di distribuzione sono di altri soggetti, la trasmissione delle corse è un costo enorme per l UNIRE e lo sarà anche per come la vede il Documento Confindustria, il cosiddetto calderone è molto modesto come dimensioni, i prelievi non sono ottimizzati nella maniera più assoluta e il costo di distribuzione del prodotto (42,5% del prelievo sui volumi accettati e raccolti) è assurdo (nei paesi dove funziona un Totalizzatore Nazionale di successo Francia, Giappone, Hong Kong, Singapore, il sistema, la TV, gli ippodromi e la catena di distribuzione del prodotto sono di proprietà dello stesso soggetto e il costo di distribuzione del prodotto è irrisorio e i prelievi sono di conseguenza ottimizzati); 2) Il Documento Confindustria mantiene in vita la remunerazione folle per la vendita del prodotto, meglio per la vendita dei biglietti del Totalizzatore Nazionale, da parte dei concessionari, senza il minimo rischio d impresa (42,5% del prelievo) i concessionari sono tra i firmatari del Documento; nella riforma proposta con il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli detti rapporti sono impostati in maniera corretta secondo le regole internazionali consolidate del simulcasting o commingling of pools betting; 3) Il Documento Confindustria mantiene in vita il contributo annuo per gli ippodromi facenti parte della cosiddetta Lega, proprio perché quel progetto è basato sull assistenzialismo e non sull imprenditorialità delle strutture ippodromi e dei concessionari; il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli quel contributo lo elimina perché ultroneo al sistema proposto; 4) Il Documento Confindustria mantiene in vita un contributo, in via generale, da parte dello Stato, cosa che non avviene in nessuna parte del mondo; il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli quel contributo lo elimina per i motivi di cui al punto 3); 5) Nel Documento Confindustria il montepremi, per proprietari e allevatori, è a cura dell AAMS e dello Stato; nel Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli ogni ippodromo è assolutamente autonomo e indipendente nelle sue scelte e nell offrire il montepremi che produrrà con le sue sole forze, che riterrà più idoneo alle sue politiche sia economiche, sia commerciali, sia di marketing, nell ambito della concorrenza con gli altri ippodromi; 6) Nel Documento Confindustria non esiste la minima concorrenza tra gli ippodromi, che deve essere la base per un sistema che funziona, che diversifica il prodotto, che lo rende più o meno attraente secondo le capacità imprenditoriali e di marketing delle

5 varie strutture autonome, il tutto in ossequio a principi di armonizzazione dettati e controllati da un Ente pubblico o di diritto pubblico (UNIRE sotto l ombrello del Mipaaf); per il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli sul punto vedi 5); 7) Nel Documento Confindustria il cosiddetto Racino è introdotto in modo assolutamente distorto e non produttivo, nella maniera più assoluta; sono mantenuti in vita i concessionari per le slot - machines, con costi non sopportabili (i concessionari delle slot machines sono tra i redattori del Documento), è mantenuto in vita il rapporto con AAMS con altri costi non sopportabili, non si capisce quanto alla fine l AAMS dovrebbe destinare a montepremi. Il Racino, per funzionare, deve avere una sua totale, completa, autonomia di gestione e d incassi e l assoluta razionalizzazione dei costi e delle spese, senza sovrastrutture inutili e costose, e la distribuzione dei profitti deve essere fatta, da ciascun unità, dipendente da un ippodromo, a seconda delle esigenze (30% - 35% a premio, 65% - 70% per le società di gestione dei vari Racinos (Racing + Casino); il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli suggerisce la creazione di strutture autonome e imprenditoriali, con poche spese e molti introiti, da distribuire appunto tra le società di gestione e gli horsemen, sempre al fine di provvedere al montepremi per proprietari e allevatori; 8) Non è assolutamente concepibile che la Lega degli ippodromi, prevista dal Documento Confindustria, debba suddividersi, ad libitum, i proventi dalle scommesse e del contributo dello Stato, tra l altro senza la minima attività d impresa, senza il minimo rischio d impresa. Tutti gli ippodromi facenti parte della Lega sono in condizioni economiche disperate, e troppo facile è dedurre che vogliono sistemare i conti a spese della collettività; il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli disciplina secondo gli standards Internazionali anche questo punto, delicatissimo; 9) Il Documento Confindustria non affronta i rapporti con l estero, in entrata e in uscita, rinunciando a una grossa quota di revenues, come già evidenziato nel dettaglio più sopra; sul punto si rimanda alla lettura del Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli, chiarissimo; 10) Per quanto concerne i prelievi, non è assolutamente possibile una loro riduzione, alla presenza di concessioni rilasciate a seguito di Bandi di concorso Europei, aventi validità fino al 2016, ma di ciò il Documento Confindustria non si occupa minimamente, anche perché non ristruttura, neppure in minima parte, i mezzi di finanziamento dell industria ippica; i prelievi, come detto più volte, non devono essere ridotti, ma ottimizzati, due operazioni completamente diverse tra loro, ma quest operazione, vitale, può essere compiuta soltanto da soggetti autonomi e in concorrenza tra loro, con la riforma prevista dal Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli. La riduzione di quei prelievi, fatta a caso, come prevede il Documento Confindustria, non consentirebbe la stessa remunerazione per la catena di distribuzione del prodotto (senza rischio d impresa) per il semplice motivo che i volumi non aumenterebbero nella maniera più assoluta e creerebbero soltanto contenziosi e i promotori del contenzioso sarebbero gli stessi concessionari firmatari del Documento. Allo stato la catena di distribuzione soffre perdite enormi e punti vendita chiudono in continuazione. 11) Il Documento Confindustria non contempla la quota fissa a dimostrazione che i concessionari non vogliono assolutamente essere imprenditori, ma impiegati assistiti dal sistema perverso per la semplice vendita dei biglietti del Totalizzatore Nazionale, senza il minimo rischio d impresa; la quota fissa nel sistema Confindustria non potrebbe nemmeno essere introdotta per motivi strettamente tecnici e sul punto si rimanda alla lettura approfondita di quanto contenuto nel Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli, dove l argomento è affrontato in maniera tecnico scientifica;

6 12) Nel Documento Confindustria, come già più sopra evidenziato, il problema della trasmissione delle corse non è minimamente risolto, perché nell ambito del sistema proposto, non è risolubile. Secondo il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli la TV, deve essere di proprietà di chi organizza e gestisce il prodotto, di chi lo distribuisce, secondo criteri consolidati nel mondo (i.e. Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Hong Kong, Singapore, Giappone, etc.); 13) Secondo il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli L UNIRE, ente pubblico o di diritto pubblico, deve assumere solo ed esclusivamente il ruolo di armonizzatore dei programmi di corse e di controllo sulle corse stesse, con una struttura di pochissime persone, mantenuta da un minimo contributo da parte degli ippodromi e deve essere controllata esclusivamente dal Mipaaf; 14) Secondo il Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli l UNIRE S.p.A. (Weatherbys Ltd. docet), posseduta interamente da UNIRE, deve funzionare come banca tra gli operatori dell ippica, per tutte le transazioni che intercorrono tra loro, e deve distribuire il montepremi secondo le somme determinate da ciascun ippodromo (realtà imprenditoriali assolutamente autonome, nel rispetto delle regole generali (UNIRE), che depositerà fideiussioni a garanzia di dette somme. Nella sua gestione sarà autosufficiente come qualsiasi banca. E chiaro che il Documento Confindustria è stato redatto soltanto a uso e consumo dei concessionari e degli ippodromi non imprenditori, ma assistiti dallo Stato, quest ultimi tutti o quasi in fase di decozione più o meno avanzata. Le proiezioni sono il frutto di pure supposizioni, non hanno la minima base scientifica per l elaborazione di un modello economico ed essendo agganciate a un sistema che non funziona e che non può funzionare (riversamento o Totalizzatore Nazionale) sono numeri a casaccio. Non è assolutamente possibile continuare a costruire senza avere una solida base di appoggio in grado di sostenere la struttura, in grado di sostenere qualsiasi struttura, che resta sempre e comunque una modifica di quella esistente, che non funziona e che non può funzionare e che quindi non può finanziare il settore. I concessionari non vogliono essere imprenditori, gli ippodromi non vogliono essere imprenditori e allora mascherano la riforma Confindustria buttando nomi e concetti in un frullatore, per ricavare un qualche cosa a proprio uso e consumo, che comunque non sta in piedi e che ha bisogno di aiuti di Stato. Quanto proposto dal Documento Confindustria non può funzionare, sotto il profilo tecnico scientifico e anche giuridico (contrasto con i Bandi Europei a suo tempo lanciati e afferrati dai concessionari), ma soprattutto si ritorcerebbe contro i concessionari e contro gli ippodromi, che sarebbero definitivamente affossati da un modello che hanno costruito contro ogni principio e legge che regola il settore ippico in qualsiasi parte del mondo. Il Documento S.I. R.E. Carlo Zuccoli ha avuto un seguito, nel senso che l AAMS, nella persona del Dr. Antonio Tagliaferri, ha a suo tempo richiesto di simulare l applicazione del progetto a qualche ippodromo significativo: con l aiuto del Signor Keith McDonnell, Carlo Zuccoli, a nome e per conto di S.I.R.E. e di Ippica & Impresa, ha costruito un modello economico che è stato applicato agli ippodromi di Milano S. Siro Galoppo e di Roma Tor di Valle Trotto, ricavandone un vero e proprio Piano Industriale triennale, che ha dimostrato l assoluta sostenibilità del Progetto contenuto nel Documento S.I.R.E. Carlo Zuccoli, anche in relazione al montepremi per proprietari e allevatori.

7 Al contrario, il montepremi che il progetto contenuto nel Documento Confindustria contempla, è minimale anche per i proprietari e per gli allevatori, nonostante siano previsti aiuti di Stato di tutti i generi, anche per gli ippodromi. Carlo Zuccoli Dr. Carlo Zuccoli Consulting services 2 Via Petrarca Como CO Italy E - mail Tel Fax Mobile English mobile

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE DELFINO, NARO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE DELFINO, NARO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5262 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI DELFINO, NARO Istituzione della Lega ippica italiana e disposizioni per la promozione del

Dettagli

Coordinamento Ippodromi

Coordinamento Ippodromi Il presente documento elaborato dall Associazione Coordinamento Ippodromi Si articola in due parti: 1)STORIA, VALORI, ED ECONOMIA DELL IPPICA ITALIANA. 2)INTERVENTI E PROPOSTE PER USCIRE DALLA CRISI. PARTE

Dettagli

Proposta di Legge LIPPIT

Proposta di Legge LIPPIT Documento aggiornato al 03/05/2013 Proposta di Legge LIPPIT 1 Premessa Ritorno ad una gestione diretta del settore dopo i danni creati dalle leggi D.P.R. 169/98 - D.P.R. 33/2002 D.L. 449/99 scommesse sottratte

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali LINEE D INDIRIZZO STRATEGICO PER IL RILANCIO DELL IPPICA ITALIANA Approccio strategico: ristrutturazione e rilancio L ippica italiana deve essere

Dettagli

1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2. 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2. 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2. 2.1 Erario...

1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2. 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2. 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2. 2.1 Erario... 1 DEFINIZIONI ECONOMICHE... 2 1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2 2 RIPARTIZIONE TRA I DIVERSI SOGGETTI DEL PRELIEVO / RACCOLTA

Dettagli

DIREZIONE GENERALE AMMINISTRATIVA Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica. Annuario Statistico 2007

DIREZIONE GENERALE AMMINISTRATIVA Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica. Annuario Statistico 2007 DIREZIONE GENERALE AMMINISTRATIVA Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica Annuario Statistico 2007 A cura di Maria Luisa Felici Unire Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica Via Cristoforo

Dettagli

11 2010 Approfondimenti statistici

11 2010 Approfondimenti statistici 11 21 Approfondimenti statistici Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Novembre 21 Il movimento delle scommesse ippiche del mese di novembre 21 chiude registrando un decremento pari a

Dettagli

l) devoluzione all erario dell intero saldo del conto di gioco decorsi tre anni dalla data della sua ultima movimentazione.

l) devoluzione all erario dell intero saldo del conto di gioco decorsi tre anni dalla data della sua ultima movimentazione. l) devoluzione all erario dell intero saldo del conto di gioco decorsi tre anni dalla data della sua ultima movimentazione. 3. Fino alla data di entrata in vigore di una nuova disciplina delle scommesse

Dettagli

AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI. Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo

AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI. Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo 1. PREMESSE Nel giugno 2001 tutti gli imprenditori che hanno partecipato alla procedura

Dettagli

iche nel mese di Luglio 2010

iche nel mese di Luglio 2010 Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Luglio 21 721 Approfondimenti statistici L andamento delle scommesse ippiche nel mese di luglio non sembra discostarsi rispetto al trend dei mesi

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 25 ottobre 2004 Regolamentazione delle scommesse sulle corse dei cavalli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 25 ottobre 2004 Regolamentazione delle scommesse sulle corse dei cavalli MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 25 ottobre 2004 Regolamentazione delle scommesse sulle corse dei cavalli SOMMARIO CAPO I - Norme generali... 2 Art. 1 - Scommesse effettuabili... 2 Art.

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLE SCOMMESSE A TOTALIZZATORE SULLE CORSE DEI CAVALLI DENOMINATE VINCENTE NAZIONALE ED ACCOPPIATA NAZIONALE.

REGOLAMENTAZIONE DELLE SCOMMESSE A TOTALIZZATORE SULLE CORSE DEI CAVALLI DENOMINATE VINCENTE NAZIONALE ED ACCOPPIATA NAZIONALE. VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni ed integrazioni, concernente la disciplina delle attività di gioco; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica del

Dettagli

C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433

C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433 BOLLETTINO N. 2 DEL 2 FEBBRAIO 2009 45 C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 15 gennaio 2009; SENTITO il Relatore

Dettagli

AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA E PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA E PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA E PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Indagine conoscitiva sulle funzioni espletate dagli Enti vigilati dal Ministero delle politiche agricole,

Dettagli

Nel corso di alcuni incontri, ultimo dei quali avvenuto in data 3 giugno 2014, presenti i rappresentanti di: Il Comitato Nazionale Galoppo La

Nel corso di alcuni incontri, ultimo dei quali avvenuto in data 3 giugno 2014, presenti i rappresentanti di: Il Comitato Nazionale Galoppo La Comitato fondatore Nel corso di alcuni incontri, ultimo dei quali avvenuto in data 3 giugno 2014, presenti i rappresentanti di: Il Comitato Nazionale Galoppo La Federazione Nazionale Trotto SNAI concessionario

Dettagli

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Il gioco online in Italia Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Titolo, Le nuove Capri frontiere 8-9 ottobre del mercato consumer, Capri 8 ottobre 2009 Il gioco

Dettagli

Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006

Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006 Comunicato stampa (Ai sensi dell art. 114 D.L.g.s. 58/1998) Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006 Ebitda a 58,3 milioni di euro (+289%) ed Ebit pari a 27,1 milioni di

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE AI MINISTERI DEL MIPAAF E DEL MEF

PROPOSTA DI LEGGE AI MINISTERI DEL MIPAAF E DEL MEF PROPOSTA DI LEGGE AI MINISTERI DEL MIPAAF E DEL MEF Procedimento di costituzione della Lega ippica italiana e disposizioni per il rilancio e la promozione del settore ippico nonché in materia di scommesse

Dettagli

Lo schema di Conto giudiziale riporterà le seguenti espressioni per le motivazioni indicate:

Lo schema di Conto giudiziale riporterà le seguenti espressioni per le motivazioni indicate: NOTA ILLUSTRATIVA PER LA COMPILAZIONE DEI CONTI GIUDIZIALI RELATIVI ALLA GESTIONE DEI SEGUENTI GIOCHI: - GIOCHI DI ABILITA A DISTANZA NONCHE DEI GIOCHI DI SORTE A QUOTA FISSA E DEI GIOCHI DI CARTE ORGANIZZATI

Dettagli

SINTESI DELL INFORMATIVA FORNITA NEL CORSO DELL INCONTRO TENUTOSI CON LE CATEGORIE IN DATA 25 LUGLIO 2012.

SINTESI DELL INFORMATIVA FORNITA NEL CORSO DELL INCONTRO TENUTOSI CON LE CATEGORIE IN DATA 25 LUGLIO 2012. SINTESI DELL INFORMATIVA FORNITA NEL CORSO DELL INCONTRO TENUTOSI CON LE CATEGORIE IN DATA 25 LUGLIO 2012. Ieri alle ore 15, 30 si è tenuta presso la sede dell ASSI una riunione con i rappresentanti delle

Dettagli

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per vendere immobili in un mercato depresso...

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per vendere immobili in un mercato depresso... Vuoi vendere meglio e più velocemente ampliando il numero dei tuoi potenziali acquirenti? Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per vendere immobili in un mercato depresso... Sai perché non riesci

Dettagli

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE FINANZIARIA 2005 Sommario: 1. - Premessa. - 2. Rideterminazione delle misure destinate al finanziamento dello sport. - 3. Modifiche alla disciplina

Dettagli

iche nel mese di Marzo 2010

iche nel mese di Marzo 2010 Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Marzo 21 321 Approfondimenti statistici Il mese di marzo chiude il primo trimestre del 21 raccogliendo 16.66.23 euro (Tavola 1). Il dato, confrontato

Dettagli

Conseguenze per la Banca d Italia della legge 29 gennaio 2014, n. 5

Conseguenze per la Banca d Italia della legge 29 gennaio 2014, n. 5 Conseguenze per la Banca d Italia della legge 29 gennaio 2014, n. 5 1. Natura e proprietà della Banca d Italia (È vero che la Banca d Italia viene privatizzata?) La Banca d Italia era e resta un istituto

Dettagli

La condivisione del rischio e la sua ripartizione su ampia scala

La condivisione del rischio e la sua ripartizione su ampia scala La condivisione del rischio e la sua ripartizione su ampia scala 1 ARGOMENTI DI QUESTA LEZIONE Questa lezione propone esplora due problemi fondamentali: Se esiste un rischio in una transazione chi lo deve

Dettagli

Regolamento delle corse e fiscalità

Regolamento delle corse e fiscalità S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IPPICA E FISCO Regolamento delle corse e fiscalità Dott. Carlo Barlocco 16 novembre 2011 - Sala Convegni corso Europa 11 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Prot. n. 2005/4637/giochi/sco Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive

Dettagli

La scommessa ippica Caratteristiche della ricevuta

La scommessa ippica Caratteristiche della ricevuta IPPICA La scommessa ippica Caratteristiche della ricevuta La ricevuta, rilasciata su autorizzazione del sistema di controllo dell AAMS, rappresenta l unico titolo di scommessa. Su una stessa ricevuta:

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SCOMMESSE «VINCENTE NAZIONALE» E «ACCOPPIATA NAZIONALE»

REGOLAMENTO DELLE SCOMMESSE «VINCENTE NAZIONALE» E «ACCOPPIATA NAZIONALE» REGOLAMENTO DELLE SCOMMESSE «VINCENTE NAZIONALE» E «ACCOPPIATA NAZIONALE» Ministero dell Economia e delle Finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo

Dettagli

Prot.n.143/DS/SS/FP Novembre 2008. Nota di chiarimento. Tarsu o TIA per le istituzioni scolastiche statali

Prot.n.143/DS/SS/FP Novembre 2008. Nota di chiarimento. Tarsu o TIA per le istituzioni scolastiche statali Prot.n.143/DS/SS/FP Novembre 2008 Nota di chiarimento Tarsu o TIA per le istituzioni scolastiche statali Ad integrazione di quanto già inoltrato da ANCI in data 25 agosto 2008 a tutti i Comuni italiani

Dettagli

Piano delle attività 2013-2015 dell Area Monopoli

Piano delle attività 2013-2015 dell Area Monopoli Piano delle attività 2013-2015 dell Area Monopoli 1 Il Piano dell Agenzia Area Monopoli per il triennio 2013-2015 Il Piano delle attività sviluppato per il triennio 2013-2015 intende perseguire i seguenti

Dettagli

Roma, Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato

Roma, Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Roma, Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DIREZIONE GENERALE DIREZIONE PER I GIOCHI Ufficio scommesse sportive ed ippiche a quota fissa e scommesse ippiche

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

Carboni&Partners GIOCO ONLINE. Un gioco, molti giochi. Milano, 7 luglio 2014

Carboni&Partners GIOCO ONLINE. Un gioco, molti giochi. Milano, 7 luglio 2014 GIOCO ONLINE Un gioco, molti giochi Milano, 7 luglio 2014 COS È IL GIOCO ONLINE? q Partecipazione del giocatore mediante tecnologia che consente comunicazione a distanza q Senza interazione fisica con

Dettagli

Nomenclatore unico delle definizioni

Nomenclatore unico delle definizioni PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL ESERCIZIO DEI GIOCHI PUBBLICI DI CUI ALL ARTICOLO 1-BIS, DEL DECRETO LEGGE 25 SETTEMBRE 2008, N. 149 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE

Dettagli

10 cose da sapere perché la propria agenzia di viaggi continui a stare (bene) sul mercato

10 cose da sapere perché la propria agenzia di viaggi continui a stare (bene) sul mercato 10 cose da sapere perché la propria agenzia di viaggi continui a stare (bene) sul mercato Carlo Maderna, titolare Clio Viaggi Srl ABSTRACT Il modello di business di un agenzia di viaggi è radicalmente

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

DIREZIONE GENERALE AMMINISTRATIVA Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica. Annuario Statistico 2007

DIREZIONE GENERALE AMMINISTRATIVA Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica. Annuario Statistico 2007 DIREZIONE GENERALE AMMINISTRATIVA Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica Annuario Statistico 2007 A cura di Maria Luisa Felici Unire Servizio Informatica Ufficio Studi e Statistica Via Cristoforo

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA. nell'adunanza del 26 settembre 2007

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA. nell'adunanza del 26 settembre 2007 SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA Del/Par n. 12 /2007 nell'adunanza del 26 settembre 2007 Composta dai seguenti magistrati: Pres. di Sezione Mario G. C. Sancetta Presidente Consigliere Francesco

Dettagli

Audizione Centri Media

Audizione Centri Media Audizione Centri Media LEVI introduce la riunione dichiarando che si è giunti a questa audizione sull esperienza delle precedenti: tutti gli interventi relativi alla pubblicità hanno citato i centri media

Dettagli

Si deve pronosticare il cavallo primo classificato nell'ordine di arrivo di una corsa.

Si deve pronosticare il cavallo primo classificato nell'ordine di arrivo di una corsa. SCOMMESSE IPPICHE VINCENTE (VIN) Si deve pronosticare il cavallo primo classificato nell'ordine di arrivo di una corsa. PIAZZATO (PIA) SOLO PER NEGOZI IPPICI Si deve pronosticare il cavallo classificato

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA RELAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO AL 31/12/2014 Per l esame del conto finanziario è opportuno precisare, al fine di agevolare la lettura e l interpretazione

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Prot n. 2009/37249/giochi/GST Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Visto il regio decreto 18 novembre 1923, n. 2440, recante disposizioni

Dettagli

La dura realtà del guadagno online.

La dura realtà del guadagno online. La dura realtà del guadagno online. www.come-fare-soldi-online.info guadagnare con Internet Introduzione base sul guadagno Online 1 Distribuito da: da: Alessandro Cuoghi come-fare-soldi-online.info.info

Dettagli

Raccolta delle formule di scommessa ippica a totalizzatore denominata «Ippica nazionale» (G.U. 31 dicembre 2007, n. 302).

Raccolta delle formule di scommessa ippica a totalizzatore denominata «Ippica nazionale» (G.U. 31 dicembre 2007, n. 302). D.Dirett. 13 dicembre 2007. Raccolta delle formule di scommessa ippica a totalizzatore denominata «Ippica nazionale» (G.U. 31 dicembre 2007, n. 302). Min. economia e finanze - Amministrazione autonoma

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Allegato 5 CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 24 febbraio 2006, n. 1 art. 6 comma 4 lett. d) 1 Indice Introduzione...3....3 Piano di marketing strategico per l estero... 4 Organizzazione funzione

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

iche nel mese di Gennaio 2010

iche nel mese di Gennaio 2010 Andamento dellle e scommesse e ippiche iche nel mese di Gennaio 1 Approfondimenti statistici La raccolta delle scommesse ippiche nel mese di gennaio, pari a 172.758.282 euro, chiude con una perdita del

Dettagli

L'esonero contributivo triennale per l'assunzione. a tempo indeterminato;

L'esonero contributivo triennale per l'assunzione. a tempo indeterminato; MAP L'esonero contributivo triennale per l'assunzione A cura di Luca Furfaro Consulente del lavoro in Torino Analizzeremo l esonero contributivo triennale per le assunzioni a tempo indeterminato, effettuate

Dettagli

DELIBERAZIONE/PRONUNCIA N. 35/2007.

DELIBERAZIONE/PRONUNCIA N. 35/2007. SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA DELIBERAZIONE/PRONUNCIA N. 35/2007. nell adunanza pubblica del 9 novembre 2007 composta dai seguenti magistrati: Presidente di Sez. Mario G.C. Sancetta Cons.

Dettagli

Rateazione per il pagamento dei debiti contributivi. Criteri e modalità di applicazione Circolare INAIL 23.07.2004 n. 44

Rateazione per il pagamento dei debiti contributivi. Criteri e modalità di applicazione Circolare INAIL 23.07.2004 n. 44 Rateazione per il pagamento dei debiti contributivi. Criteri e modalità di applicazione Circolare INAIL 23.07.2004 n. 44 Organo: INAIL - DIREZIONE GENERALE - DIREZIONE CENTRALE RISCHI Documento: Circolare

Dettagli

Internazionalizzare l impresa

Internazionalizzare l impresa Internazionalizzare l impresa Identificazione e analisi di comparazione Paese/area/location Questa è la prima risorsa necessaria a strutturare un valido studio di fattibilità sulla localizzazione prescelta

Dettagli

SCHEMA DI GARANZIA A PRIMA RICHIESTA

SCHEMA DI GARANZIA A PRIMA RICHIESTA SCHEMA DI GARANZIA A PRIMA RICHIESTA Spett.le Ministero dell'istruzione, Università e Ricerca Dipartimento per l Università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca Direzione

Dettagli

Gli scheletri nell'armadio della consulenza e della promozione finanziaria - Le gestioni patrimoniali

Gli scheletri nell'armadio della consulenza e della promozione finanziaria - Le gestioni patrimoniali Gli scheletri nell'armadio della consulenza e della promozione finanziaria - Le gestioni patrimoniali MARTEDÌ 08 NOVEMBRE 2011 12:26 MATTEO CHIAMENTI scritto per Ifanews da Gianfranco Cassol, nome storico

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI Signori Azionisti, Vi abbiamo convocato

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SCOMMESSE IPPICHE «QUARTÈ NAZIONALE» E «QUINTÈ NAZIONALE»

REGOLAMENTO DELLE SCOMMESSE IPPICHE «QUARTÈ NAZIONALE» E «QUINTÈ NAZIONALE» REGOLAMENTO DELLE SCOMMESSE IPPICHE «QUARTÈ NAZIONALE» E «QUINTÈ NAZIONALE» Ministero dell Economia e delle Finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 2008/ 18726 /Giochi/SCO Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive

Dettagli

L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni e

L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni e I Servizi ISMEA per i giovani imprenditori agricoli AGENDA L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO, IL CAPO DIPARTIMENTO DELLA QUALITA DEI

Dettagli

AGENZIA IPPICA WINNER-4094.,

AGENZIA IPPICA WINNER-4094., SENT. 46/2014 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE LAZIO composta dai seguenti giudici: dott. Ivan DE MUSSO Presidente dott. Enrico

Dettagli

RACCOMANDAZIONI POLITICHE DELLA CFIG

RACCOMANDAZIONI POLITICHE DELLA CFIG Titel Raccomandazioni politiche della CFIG Estratto dal Rapporto della Commissione federale per l infanzia e la gioventù "CRITICI O MANIPOLATI? I giovani e il consumo consapevole", Berna, ottobre 2014

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

LCU BROKER S.r.l. Catalogo

LCU BROKER S.r.l. Catalogo LCU BROKER S.r.l. Catalogo CHI SIAMO LCU Broker è una società finanziaria nata nel 2008 per iniziativa del gruppo UCF-LCU, sulla scorta della significativa esperienza maturata sui mercati finanziari nazionali

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FAENZI, RUSSO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FAENZI, RUSSO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 753 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FAENZI, RUSSO Istituzione dell Unione ippica italiana e disposizioni per la promozione del

Dettagli

11.1.6 I produttori eterogenei

11.1.6 I produttori eterogenei L equilibrio nei mercati concorrenziali 1 11.1.6 I produttori eterogenei Nel modello base della concorrenza perfetta, tutte le imprese utilizzano la stessa tecnologia e quindi hanno gli stessi costi di

Dettagli

Ing.%Giovanni%Carboni% %3%ottobre%2013%% 1%

Ing.%Giovanni%Carboni% %3%ottobre%2013%% 1% STORIA%E%ATTUALITÀ%DEL%GIOCO%A%DISTANZA%ITALIANO% Abstract( La presente scheda fornisce una sintesi della storia del gioco a distanza con vincita in denaro in Italia,interminidinormativaedidimensionietrenddelmercato.

Dettagli

Circolare AAMS 14 Luglio 2003

Circolare AAMS 14 Luglio 2003 Circolare AAMS 14 Luglio 2003 D.M. 15 febbraio 2001, n.156. D. D. 30 maggio 2002 concernenti la raccolta telefonica e telematica delle giocate relative a scommesse. Chiarimenti della relativa disciplina.

Dettagli

Maliseti Tobbianese A.S.D.

Maliseti Tobbianese A.S.D. Matricola - 937794 Prato, 19/06/2015 Spett.le Comune di Prato Alla c.a. Dr Amedeo Scura Resp. U.O. Servizi Sportivi E p.c. Franco Pasquale Funzionario Tecnico U.O. Servizi Sportivi La nostra società, come

Dettagli

VADEMECUM AL PERCEPIMENTO DELL ANTICIPO DI CONTRIBUTO TRAMITE FINPIEMONTE S.P.A.

VADEMECUM AL PERCEPIMENTO DELL ANTICIPO DI CONTRIBUTO TRAMITE FINPIEMONTE S.P.A. Direzione Cultura, Turismo e Sport VADEMECUM AL PERCEPIMENTO DELL ANTICIPO DI CONTRIBUTO TRAMITE FINPIEMONTE S.P.A. AVVERTENZE GENERALI Per ottenere il versamento dell anticipo del contributo regionale

Dettagli

RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL AMMINISTRAZIONE DEL FONDO PER L AMMORTAMENTO DEI TITOLI DI STATO

RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL AMMINISTRAZIONE DEL FONDO PER L AMMORTAMENTO DEI TITOLI DI STATO RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL AMMINISTRAZIONE DEL FONDO PER L AMMORTAMENTO DEI TITOLI DI STATO Introduzione La Relazione è redatta ai sensi dell articolo 44 comma 3 del D.P.R. 30 dicembre 2003 n. 398 -

Dettagli

RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL AMMINISTRAZIONE DEL FONDO PER L AMMORTAMENTO DEI TITOLI DI STATO

RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL AMMINISTRAZIONE DEL FONDO PER L AMMORTAMENTO DEI TITOLI DI STATO RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL AMMINISTRAZIONE DEL FONDO PER L AMMORTAMENTO DEI TITOLI DI STATO Introduzione La relazione è redatta ai sensi dell articolo 44 comma 3 del D.P.R. 30 dicembre 2003 n. 398 -

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO l art. 23 quater, comma 9, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95 convertito con la Legge 7 agosto 2012, n. 135 che, nel prevedere la soppressione dell Agenzia per lo sviluppo del settore ippico

Dettagli

Caso di studio nº 7. Etica imprenditoriale Luogo di lavoro Ambiente Mercato Comunità

Caso di studio nº 7. Etica imprenditoriale Luogo di lavoro Ambiente Mercato Comunità 1. Azienda - Dati generali Nome dell Azienda: Caso di studio nº 7 Triip Ltd. Area di attività: Stampa Attività principali: Stampa e design Città/Paese: Tartu/Estonia Anno di nascita: 1993 Numero di filiali

Dettagli

L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi e per gli effetti di tutela dei consumatori di cui all articolo 47 della legge 23 luglio

L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi e per gli effetti di tutela dei consumatori di cui all articolo 47 della legge 23 luglio L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi e per gli effetti di tutela dei consumatori di cui all articolo 47 della legge 23 luglio 2009, n. 99, intende formulare alcune osservazioni in

Dettagli

Roma, 05 novembre 2008

Roma, 05 novembre 2008 RISOLUZIONE N.423/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 novembre 2008 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Deduzioni dalla base imponibile IRAP di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 2009. ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 2009. ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

Nel mondo ci sono molte classifiche che

Nel mondo ci sono molte classifiche che L opinione pubblica viene spesso bombardata da una grande quantità di statistiche sui sistemi Paese che dicono tutto e il contrario di tutto. Come orientarsi in questo mare magnum? E come si colloca il

Dettagli

SCHEMA DI BUSINESS PLAN a cura di Massimo D Angelillo

SCHEMA DI BUSINESS PLAN a cura di Massimo D Angelillo SCHEMA DI BUSINESS PLAN a cura di Massimo D Angelillo Genesis s.r.l. - Via Galliera, 26-40121 Bologna - www.genesis.it Copyright Genesis, 2004. - 1 - CHECK LIST 1. Hai messo a fuoco il mercato a cui rivolgerti?

Dettagli

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA - DIPARTIMENTO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA

Dettagli

ALLEGATO 3. Agenzia confederale dei trasporti e dei servizi (AGENS) La regolazione dei trasporti nelle aree urbane e metropolitane

ALLEGATO 3. Agenzia confederale dei trasporti e dei servizi (AGENS) La regolazione dei trasporti nelle aree urbane e metropolitane ALLEGATO 3 Agenzia confederale dei trasporti e dei servizi (AGENS) e CONFINDUSTRIA Linee direttive per la soluzione dei problemi del trasporto pubblico locale Agenzia confederale dei trasporti e dei servizi

Dettagli

MISURA 112 Insediamento Giovani. Pacchetto Giovani. Settore Valorizzazione dell imprenditoria agricola

MISURA 112 Insediamento Giovani. Pacchetto Giovani. Settore Valorizzazione dell imprenditoria agricola MISURA 112 Insediamento Giovani Agricoltori Pacchetto Giovani Settore Valorizzazione dell imprenditoria agricola IL CONTESTO Il problema dell invecchiamento, del ricambio generazionale e della qualificazione

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 30.4.2009 C(2009) 3177 RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE che integra le raccomandazioni 2004/913/E e 2005/162/CE per quanto riguarda il regime concernente

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 10 19.03.2014 Contabilità e fiscalità delle sale slot Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie Anche quest anno è tornata puntuale la scadenza del 17.03

Dettagli

Il concetto di rischio

Il concetto di rischio Il concetto di rischio Il rischio si presenta in forma simmetrica: vi è la possibilità di ottenere un risultato inferiore a quello più probabile ma anche di ottenere un risultato superiore. Si può guardare

Dettagli

Il decreto Abruzzo veicola i piani della nuova Aams

Il decreto Abruzzo veicola i piani della nuova Aams Il decreto Abruzzo veicola i piani della nuova Aams I prodotti di gioco si ampliano e si specializzano sempre più, per incrementare il gettito di 500 milioni. Già partiti il Gratta Quiz, il 10 e Lotto

Dettagli

Bet Analytics The Social Betting Strategy

Bet Analytics The Social Betting Strategy Bet Analytics The Social Betting Strategy Antonino Marco Giardina Marzo 2012 Premessa Pronosticare i risultati di specifici eventi e puntare sugli stessi è alla base di tutte le scommesse sportive L esigenza

Dettagli

Il Business Plan. Corso di laurea in Viticoltura ed Enologia Marketing Vitivinicolo A.A. 2014/2015 Nicola Marinelli

Il Business Plan. Corso di laurea in Viticoltura ed Enologia Marketing Vitivinicolo A.A. 2014/2015 Nicola Marinelli Corso di laurea in Viticoltura ed Enologia Marketing Vitivinicolo A.A. 2014/2015 Nicola Marinelli STRATEGIA AZIENDALE MARKETING ANALITICO Il Business Plan Una sintesi finale Piano di marketing per il prodotto

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015

LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015 LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015 Fondata nel 1945, UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE è associazione costruttori italiani

Dettagli

VISTO l articolo 38, del decreto-legge 4 luglio 2006, convertito con modificazioni ed integrazioni dalla legge 4 agosto 2006, n.

VISTO l articolo 38, del decreto-legge 4 luglio 2006, convertito con modificazioni ed integrazioni dalla legge 4 agosto 2006, n. VISTO il regolamento emanato con decreto del Presidente della Repubblica 8 aprile 1998, n. 169, con il quale si è provveduto al riordino della materia dei giochi e delle scommesse relativi alle corse dei

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing SPIEGARE I FATTORI CHE INFLUENZANO LA DETERMINAZIONE DEL PREZZO

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing SPIEGARE I FATTORI CHE INFLUENZANO LA DETERMINAZIONE DEL PREZZO LEZIONI N. e Le Politiche di Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE SPIEGARE I FATTORI CHE INFLUENZANO LA DETERMINAZIONE DEL PREZZO COMPRENDERE GLI OBIETTIVI

Dettagli

Mercati e industria del solare: scenari economico - finanziari e business model vincenti dopo la revolution

Mercati e industria del solare: scenari economico - finanziari e business model vincenti dopo la revolution Mercati e industria del solare: scenari economico - finanziari e business model vincenti dopo la revolution Antonio Nodari Amministratore Delegato Pöyry Management Consulting Italia Roma, 15 marzo 2011

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

Scommesse e concorsi a pronostico

Scommesse e concorsi a pronostico Scommesse singole ippiche e sportive Scommesse e concorsi a pronostico La percentuale di probabilità di vincita si ricava dal rapporto tra il singolo esito e il numero di esiti possibili, ovvero: (Singolo

Dettagli

Caso n. COMP/M.3682 Intek/ Gim. REGOLAMENTO (CE) n. 139/2004 SULLE CONCENTRAZIONI. Articolo 7(3) data: 28/01/2005

Caso n. COMP/M.3682 Intek/ Gim. REGOLAMENTO (CE) n. 139/2004 SULLE CONCENTRAZIONI. Articolo 7(3) data: 28/01/2005 Caso n. COMP/M.3682 Intek/ Gim Il testo in lingua italiana è il solo disponibile e facente fede. REGOLAMENTO (CE) n. 139/2004 SULLE CONCENTRAZIONI Articolo 7(3) data: 28/01/2005 COMMISSION OF THE EUROPEAN

Dettagli

METTERSI IN PROPRIO: FORME GIURIDICHE ED ADEMPIMENTI SCHEDE SINOTTICHE. (A cura di: Ezio Casavola)

METTERSI IN PROPRIO: FORME GIURIDICHE ED ADEMPIMENTI SCHEDE SINOTTICHE. (A cura di: Ezio Casavola) METTERSI IN PROPRIO METTERSI IN PROPRIO: FORME GIURIDICHE ED ADEMPIMENTI SCHEDE SINOTTICHE (A cura di: Ezio Casavola) L. 1 DISCIPLINA DELLE ATTIVITA COMMERCIALI FINO AL 1942: CODICE DI COMMERCIO, CHE REGOLAVA

Dettagli

Quali sono i tempi ed i modi, in Italia, per ottenere il recupero del proprio credito stante

Quali sono i tempi ed i modi, in Italia, per ottenere il recupero del proprio credito stante LE GARANZIE DEL CREDITORE IPOTECARIO Caracciolo Marzagalli Studio Legale Associato Avv. Paolo DAffan Avv. Enrnesto Caracciolo L Italia da un po di tempo è divenuta meta di molti stranieri che, al di là

Dettagli