Sono stati messi a disposizione delle Sedi i programmi che permettono l elaborazione delle denunce contributive di gennaio e febbraio 2011.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono stati messi a disposizione delle Sedi i programmi che permettono l elaborazione delle denunce contributive di gennaio e febbraio 2011."

Transcript

1 Messaggio 22 aprile 2011, n PROCEDURA UNIEMENS/DM10: aggiornamento fasi elaborative di controllo, calcolo, ripartizione e trasmissione delle denunce contributive DM10 virtuale con periodo gennaio e febbraio 2011 Sono stati messi a disposizione delle Sedi i programmi che permettono l elaborazione delle denunce contributive di gennaio e febbraio Con il presente aggiornamento i programmi di gestione sono stati aggiornati sia ai fini della applicabilità delle disposizioni contenute nei messaggi di seguito elencati, sia per recepire le segnalazioni inoltrate dagli operatori delle Sedi. - Circolare n. 149 del 24 novembre Agenzie di somministrazione. Nuove modalità di attribuzione e gestione delle posizioni contributive nonché di compilazione del flusso UniEmens. Il CA 9A assume anche il significato di posizione per il solo personale somministrato : Validità: da 01/2011 A partire dal periodo di paga gennaio 2011 i Codici Tipo contribuzione 83 e 97 non devono essere più utilizzati, di conseguenza cessano la loro validità al Circolare n. 22 del 31gennaio Incentivi all occupazione previsti in via sperimentale dalla legge n. 191 del 23 dicembre 2009, art. 2, commi 134, 135 e Riduzione contributiva, prevista dall articolo 2, comma 134, primo periodo, della legge 23 dicembre 2009 n. 191, a favore dei datori di lavoro che assumono lavoratori beneficiari dell'indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali, che abbiano almeno cinquanta anni di età. Il codice di autorizzazione 0G, assume il nuovo significato di azienda ammessa al beneficio di cui all art. 2, comma 134, primo periodo, della legge n. 191/2009 ; Decorrenza validità: da

2 E stato istituito il nuovo codice avente il seguente significato e validità: L411 REC.ctr. beneficio di cui all art. 2, comma 134, primo periodo, della legge n. 191/2009 Da Il nuovo codice causale L411 è contenuto all interno di <DenunciaAziendale> <AltrePartiteACredito> del flusso UniEmens. - Prolungamento della riduzione contributiva, previsto dall articolo 2, comma 134, secondo periodo, della legge 23 dicembre 2009 n. 191, a favore di chi assuma lavoratori in mobilità, che abbiano maturato almeno trentacinque anni di anzianità contributiva. Il codice di autorizzazione 0U, assume il nuovo significato di azienda ammessa al beneficio di cui all art. 2, comma 134, secondo periodo, della legge n. 191/2009. Decorrenza validità: da E stato istituito il nuovo codice avente il seguente significato e validità: Codic e Descrizione L412 REC ctr beneficio di cui all art. 2, comma 134, secondo periodo, della legge n. 191/2009 Validità Da Il nuovo codice causale L412 è contenuto all interno di <DenunciaAziendale> <AltrePartiteACredito> del flusso UniEmens. - Contributo mensile, previsto dall articolo 2, comma 151, della legge 23 dicembre 2009 n. 191, a favore di chi assume a tempo pieno e indeterminato lavoratori beneficiari dell'indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali ovvero del trattamento speciale di disoccupazione edile. Il codice di autorizzazione 0W, assume il nuovo significato di azienda ammessa al beneficio di cui all art. 2, comma 151, della legge n. 191/2009. Decorrenza validità:

3 E stato inserito nel flusso Uniemens, il nuovo valore DISO nell elemento <TipoIncentivo> di <Incentivo> di <DatiRetributivi> DIS O incentivo per l assunzione a tempo pieno e indeterminato di lavoratori beneficiari dell'indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali ovvero del trattamento speciale di disoccupazione edile, articolo 2, co. 151, della legge 23 dicembre 2009 n Nel DM10 virtuale ricostruito verrà generato nel quadro D il nuovo codice L414 per i periodi pregressi. Decorrenza validità: Circolare n. 23 del 1 febbraio Importo dei contributi dovuti nell anno 2011 per i lavoratori domestici dipendenti da aziende interinali. - Circolare n. 24 del 1 febbraio Determinazione per l'anno 2011 del limite minimo di retribuzione giornaliera ed aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza ed assistenza sociale. - Assegno di maternità a carico dello Stato: l importo dell assegno di maternità a carico dello Stato, fissato per l anno 2011 in Euro 1.946,88, deve essere preso a riferimento per la valorizzazione dell elemento di <Denuncia Individuale>, <MatACredito>, <IndMat1Fascia> (ex codice del quadro D del DM10, M053) entro il tetto massimo del predetto valore (circ. 81/2002). - Circolare n. 25 del 4 febbraio LSU. - L importo mensile dell assegno anticipato dal datore di lavoro ai lavoratori assunti a tempo parziale e indeterminato, dal 1 gennaio 2011, è pari ad euro 541,38. Tale importo va riportato nell elemento <Denuncia Individuale>, <AltreACredito>, <CausaleACredito> L993; - il contributo spettante al datore di lavoro per l assunzione a tempo pieno e indeterminato di LSU, dal 1 gennaio 2011, è pari a euro 541,38, da riportare nel suddetto elemento, <CausaleACredito> L Importi massimi cassa integrazione guadagni. A decorrere dal gennaio 2011 sono stati aggiornati gli importi massimi mensili CIG/CIGS:

4 Settore Tetto massimo mensile Industria non edile e non lapidea 1.026,24 Industria edile e lapidea 1.231,49 - Circolare n. 31 del 9 febbraio Retribuzione convenzionale giornaliera (4, co.1, decreto legge n. 317) valida dal periodo di paga in corso al per i lavoratori italiani occupati all estero in Paesi non legati all Italia da convenzioni in materia di sicurezza sociale. - Circolare n. 35 dell 11 febbraio Soppressione dell Istituto Postelegrafonici (IPOST). Aspetti contributivi legati al trasferimento all Istituto delle funzioni già esercitate da IPOST. Il codice di autorizzazione 1V, assume il nuovo significato di posizione relativa a personale iscritto ex- IPOST. Decorrenza validità : da gennaio 2011 Sono stati istituiti i seguenti nuovi codici: M174 Contributo Gestione Fondo Credito Da M175 Contributo Gestione Assistenza Da Detti codici sono contenuti nell elemento <DenunciaIndividuale>, <DatiRetributivi>, <AltreADebito>, <CausaleADebito> del flusso UniEmens. Nel DM10 virtuale ricostruito verrà generato nel quadro BC il nuovo codice X170 avente il significato di eventuale differenza di imponibile tra la maggiorazione del 18% e le contribuzioni accessorie sulla quale viene applicata la sola contribuzione IVS. - Circolare n. 40 del 22 febbraio Sintesi delle principali innovazioni in materia di contribuzione dovuta dai datori di lavoro in genere e dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato ed indeterminato. - Aumento di 0,50 punti percentuali previsto per i datori di lavoro che, alla data del , non avevano integralmente trasferito al F.P.L.D. la quota di 4,43% dalle gestioni TBC, MATERNITÀ e CUAF. - Aliquote contributive dovute al F.P.L.D. per gli equipaggi delle navi da pesca iscritte nei registri delle navi minori e dei galleggianti (art. 9, legge n. 413/1984). Aumento 0,20% Fondo pensione carico datore di lavoro.

5 Aliquota IVS da GENNAIO 2011 Datore di lavoro a carico del lavoratore Totale 19,01% 9,19% 28,20% (compreso 0,70% ex GESCAL) - Misura compensativa alle imprese che conferiscono il TFR a forme pensionistiche complementari e/o al Fondo per l erogazione del TFR. La misura compensativa, per l anno 2011, è pari allo 0,25%. Tale misura va riportata, in misura proporzionale alle quote di conferimento del TFR, nella <Denuncia Individuale>, <MeseTFR>, <MisureCompensative>, <MisCompACredito>, <CausaleMCACredito>, TF13 e TF14. - Disposizioni in materia di sgravi. Sgravio contributivo per le imprese che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari. Il già previsto codice R830 avente il significato di sgravio ex art. 2 c. 5 L. 350/2003 assume la seguente validità: R830 SGRAVIO EX ART.2 c. 5L. 350/2003 Fino a Il codice è contenuto nell elemento<denuncia Individuale>, <AltreACredito>, <CausaleACredito> del flusso uniemens. - Contributi CIGS e MOBILITÀ. L articolo 2, comma 136, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 ha disposto la proroga, fino al 31 dicembre 2011, dei contributi CIGS e Mobilità per le imprese esercenti attività commerciali (compresa la logistica) con più di 50 dipendenti, per le agenzie di viaggio e turismo (compresi gli operatori turistici) con più di 50 dipendenti e per le imprese di vigilanza con più di 15 dipendenti. Sono stati riaperti, nella <Denuncia Aziendale>, <AltrePartiteADebito>, <CausaleADebito> i già previsti codici causale M210 (contributo CIGS) e M211 (contributo mobilità) per l eventuale versamento della contribuzione relativa al mese di gennaio Validità: da a

6 Per il recupero delle eventuali contribuzioni CIGS e Mobilità versate e non dovute, sono stati riaperti, nella stessa <Denuncia Aziendale> <AltrePartiteACredito>, <CausaleACredito>, i codici causale L216 (recupero contributo CIGS) e L217 (Recupero contributo Mobilità). Validità: da a Agevolazioni agricole per zone tariffarie anno L articolo 2, comma 49, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, in materia di agevolazioni contributive nel settore agricolo".conseguentemente, dal periodo di paga agosto 2010, vanno a regime, senza soluzione di continuità, le misure già in essere fino a luglio I contributi dovuti dal 1 agosto 2010 al 31 dicembre 2011 sono: Territori Misura agevolazione D.L. Dovuto Non svantaggiati (ex fiscalizzato Nord) - 100% Montani 75% 25% Svantaggiati 68% 32% L importo dell agevolazione va esposto nel flusso UniEmens, nell elemento <Denuncia Individuale>,<AltreACredito>, <CausaleACredito> L194, L196. Per il conguaglio della riduzione spettante è stato istituito il nuovo codice causale L232, da valorizzare nell Elemento <Denuncia Aziendale>, <AltrePartiteACredito>, <CausaleACredito>. Validità codice da a Messaggio n del 20 gennaio Fondi interprofessionali per la formazione continua ex articolo 118 della legge n.388/2000 e successive modificazioni. Istituzione di un nuovo Fondo. Con Decreto ministeriale 9 dicembre 2010 n. 403 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha autorizzato l operatività di un nuovo Fondo nazionale paritetico interprofessionale per la formazione continua, denominato FO.IN.COOP (FOIC). E stato istituito il seguente codice di adesione al Fondo: FOIC FO.IN.COOP da

7 Il codice FOIC è stato istituito nell Elemento <Adesione> di <FondoInterprof>, contenuto nell elemento <DenunciaAziendale> del flusso UNIEMENS. - Messaggio n del 9 febbraio Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell occupazione, della riconversione e della riqualificazione professionale del personale già dipendente dall Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, inserito nel ruolo provvisorio ad esaurimento del Ministero delle Finanze, distaccato e poi trasferito all E.T.I. o ad altra società da essa derivante. Riattivazione del contributo ordinario dello 0,50% di finanziamento del Fondo. Con delibera n.3 assunta in data 2 marzo 2010 il Comitato amministratore ha prorogato la sospensione fino a dicembre Le aziende iscritte al Fondo riprenderanno a versare il contributo ordinario dello 0,50%, finora sospeso, con decorrenza dal 1 gennaio Per il versamento del contributo ordinario dello 0,50 il già previsto codicem005 assume la seguente validità: Codice Descrizione validità M005 CONTR. ORD. Fondo Solidarietà Assicurativi Da Il codice causale M005 è contenuto all interno di <DenunciaIndividuale> <DatiRetributivi> <AltreADebito> del flusso UniEmens. - Messaggio n del 9 febbraio Fondo di solidarietà per il personale già dipendente da imprese di assicurazioni poste in liquidazione coatta amministrativa".sospensione del contributo ordinario di finanziamento al Fondo(0,50%) fino a dicembre Riattivazione obbligo versamento da gennaio Con il D.I. n. 229 del 18 dicembre 2010 è stata disciplinata la proroga della valenza temporale del Fondo in oggetto fissandola alla data del 31 dicembre Le aziende iscritte al Fondo riprenderanno a versare il contributo ordinario dello 0,50%, finora sospeso, con decorrenza dal 1 gennaio Per il versamento del contributo ordinario dello 0,50% il già previsto codicem090 assume la seguente validità : M090 CONTR. DM 351/2000 (Assicurativi) Da a

8 Il codice causale M090 è contenuto all interno di <DenunciaIndividuale> <DatiRetributivi> <AltreADebito> del flusso UniEmens. - Messaggio n del 9 febbraio Fondi di solidarietà per il sostegno del reddito, dell occupazione, della riconversione e della riqualificazione professionale del personale delle Poste Italiane S.p.A. Riattivazione del contributo ordinario dello 0,50% di finanziamento del Fondo. Con delibera assunta in data 3 marzo 2010 il Comitato ha prorogato la sospensione fino a dicembre Le aziende iscritte al Fondo riprenderanno a versare il contributo ordinario dello 0,50%, finora sospeso, con decorrenza dal 1 gennaio Per il versamento del contributo ordinario dello 0,50 il già previsto codicem111 assume la seguente validità: M111 CONTR. ORD. Fondo solidarietà Poste Italiane spa Da Il codice causale M111 è contenuto all interno di <DenunciaIndividuale> <DatiRetributivi> <AltreADebito>del flusso UniEmens. - Messaggio n del 9 febbraio Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale del Credito. Proroga della sospensione del contributo ordinario di finanziamento al Fondo. Il Comitato amministratore del Fondo ha sospeso il versamento del contributo ordinario di finanziamento dello 0,50% - previsto dall'art. 6, c. 1., lett. a) del D.M. 158/ da gennaio a dicembre Pertanto, per suddetto periodo, la procedura di gestione delle denunce UNIEMENS continuerà a non richiedere il contributo in oggetto (codice M101), anche in presenza del c.a. 3D. - Messaggio n del 10 febbraio Fondo per il perseguimento di politiche attive a sostegno del reddito e dell occupazione per il personale delle società del Gruppo FS Il CA 2M assume il significato di Azienda destinataria del Fondo per il perseguimento di politiche attive a sostegno del reddito e dell occupazione per il personale delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato. Decorrenza validità: da

9 - Messaggio n del 15 febbraio Disposizioni in materia di ammortizzatori sociali in deroga - Anno 2011: Proroga dell incremento del 20% del trattamento di integrazione salariale per i contratti di solidarietà difensivi. I codici causale G704 e G705 assumono la seguente nuova validità: G705 G704 F502 Solidarietà: maggiorazione 20% periodi correnti Solidarietà: maggiorazione 20% arretrati 2010 ratei contratti di solidarietà legge n.102/2009-maggiorazione 20% Fino a Fino a Fino a Nel flusso Uniemens i codici causale G704, G705 e F502 vanno valorizzati nell Elemento <DatiRetributivi><GestioneCIG> <CIGSStraordACredito> <CIGSACredAltre> <CausaleCongCIGS>; - Messaggio n del 25 febbraio Anno Sgravio contributivo a favore della contrattazione di secondo livello. Decreto interministeriale 17 dicembre Il codice di autorizzazione 9D avente il significato di datore di lavoro ammesso allo sgravio ex lege n. 247/2007 assume la seguente nuova validità: Decorrenza: da a Per il settore marittimo: senza c.a. 2N con c.a. 6Z Il c.a. ha validità: da a Per il conguaglio dello sgravio i codici assumono la seguente validità: L944 Sgr. aziendale ex. DM quota a favore del D.L. da a L945 Sgr. aziendale ex DM quota a favore del lavoratore da a L946 Sgr. territoriale ex. DM quota a favore del D.L. da a L947 Sgr. territoriale ex. DM quota a favore del lavoratore da a

10 Per il settore marittimo senza c.a. 2N con c.a. 6Z I codici assumono la seguente validità: da a I codici L944- L945- L946- L947 sono istituiti nell Elemento <Denuncia Aziendale>, <AltrePartiteACredito>, <CausaleACredito>, del flusso UNIEMENS. - Segnalazioni Sedi 1. Il codice tipo contribuzione 23, assume il nuovo significato di Dirigenti iscritti all ex INPDAI non soggetti al contributo TFR dello 0,40%. Il codice è compatibile con la sola qualifica 3 e c.s.c Decorrenza validità da: 01/ L elenco codici riciclo in presenza dei quali è consentita la modifica del saldo delle denunce virtuali, contenuto nell allegato n. 1 del messaggio n del è stato ampliato dei seguenti codici: RA Presenza G4.G5-G6-H2-N5-N6 senza autorizz. CIG esclusa da contr. addizionale RA Assenza di una o più autorizzazioni CIG nel quadro "DF". Eventuali segnalazioni potranno essere indirizzate ai responsabili sotto riportati, telefonicamente o via e- mail, indicando la matricola aziendale, il periodo di riferimento e la causa del problema: D.G. - DCE Ciro Cetara Alessandro Tocci 06/ / Sede di Catania Sede di Trapani Ilva Riguccio Matteo Giurlanda Baldassare Pipitone 095/ / /513016

11 Il Direttore centrale CRUDO

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 27 10.02.2014 Contributi: gli effetti per il 2014 Riepilogate le disposizioni aventi riflesso sulla contribuzione dovuta dai

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 14/12/2012

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 14/12/2012 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 14/12/2012 Circolare n. 140 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 29/01/2014

Direzione Centrale Entrate. Roma, 29/01/2014 Direzione Centrale Entrate Roma, 29/01/2014 Circolare n. 15 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

1. Modalità di esposizione incentivo art. 7 ter, co. 7, decreto legge n. 5 del 10 febbraio 2009, conv., con modd, con legge n. 33 del 9 aprile 2009.

1. Modalità di esposizione incentivo art. 7 ter, co. 7, decreto legge n. 5 del 10 febbraio 2009, conv., con modd, con legge n. 33 del 9 aprile 2009. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 13-04-2010 Messaggio n. 10025 OGGETTO: Flusso UniEmens Individuale -Modalità di esposizione incentivo art. 7 ter, co.

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2013

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2013 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2013 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento MARZO 2013 Responsabile: Alessandro

Dettagli

CIRCOLARE n. 3/2013 Roma, 10 gennaio 2012 Prot. n. 55 AS/bf

CIRCOLARE n. 3/2013 Roma, 10 gennaio 2012 Prot. n. 55 AS/bf CIRCOLARE n. 3/2013 Roma, 10 gennaio 2012 Prot. n. 55 AS/bf ALLE ASSOCIAZIONI E SINDACATI PUBBLICI ESERCIZI ADERENTI ALLA CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL COMMERCIO TURISMO E SERVIZI E p.c.: AI SIGG.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

LA FINANZIARIA 2010 IN SINTESI

LA FINANZIARIA 2010 IN SINTESI LA FINANZIARIA 2010 IN SINTESI Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.302 del 30 dicembre 2009, entra in vigore, dal 1 gennaio, la Legge Finanziaria per il 2010 (Legge 23 dicembre 2009, n.191).

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2012

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2012 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2012 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2011 Responsabile:

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 INCENTIVI PER I LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA

Dettagli

Roma, 15 ottobre 2012. Circolare n. 231/2012

Roma, 15 ottobre 2012. Circolare n. 231/2012 Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica 00198 Roma - via Panama 62 tel.068559151-3337909556 - fax 068415576 e-mail: confetra@confetra.com - http://www.confetra.com Roma, 15 ottobre

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Informativa n. 5 del 12 gennaio 2010 Legge Finanziaria 2010

Dettagli

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007.

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007. Presidio Unificato Previdenza Agricola Roma, 6 Marzo 2007 Circolare n. 52 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

1 Aliquote contributive. 1.1 Contributo IVS 1.1.1 Generalità dei datori di lavoro. Nessuna variazione è prevista per l'anno 2002.

1 Aliquote contributive. 1.1 Contributo IVS 1.1.1 Generalità dei datori di lavoro. Nessuna variazione è prevista per l'anno 2002. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE PROGETTO PER LA GESTIONE, LO SVILUPPO E IL COORDINAMENTO DELL AREA AGRICOLA Roma, 05 marzo 2002 Circolare n. 47 Ai Ai Ai Al Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Ammortizzatori Sociali Proposta di riforma BOZZA

Ammortizzatori Sociali Proposta di riforma BOZZA Ammortizzatori Sociali Proposta di riforma BOZZA Premessa L attuale sistema di ammortizzatori sociali è caratterizzato da una estrema disomogeneità delle tutele tra settori, classe di ampiezza dell impresa

Dettagli

CODICI DM10/M e DM10/2 DI TRASMISSIONE DEI DATI RELATIVI ALLE RETRIBUZIONI E ALLE CONTRIBUZIONI VALIDI DA 0180.

CODICI DM10/M e DM10/2 DI TRASMISSIONE DEI DATI RELATIVI ALLE RETRIBUZIONI E ALLE CONTRIBUZIONI VALIDI DA 0180. Allegato 2 CODICI DM10/M e DM10/2 DI TRASMISSIONE DEI DATI RELATIVI ALLE RETRIBUZIONI E ALLE CONTRIBUZIONI VALIDI DA 0180. AGGIORNAMENTO: 31.03.2002 CODICI CHE POSSONO ESSERE PRESENTI NEL QUADRO 'C' (in

Dettagli

Tabella dei contributi in vigore dal mese di gennaio 2015

Tabella dei contributi in vigore dal mese di gennaio 2015 Tabella dei contributi in vigore dal mese di gennaio 2015 Impiegati e operai Ente al quale sono dovuti i contributi: INPS Voci azienda Fino a 15 dipendenti lavoratori (imprese fino ed oltre 15 dipendenti)

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 54 del 9 Aprile 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Contributi volontari: modalità di determinazione per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Roma, 21-10-2011. Messaggio n. 20065

Roma, 21-10-2011. Messaggio n. 20065 Roma, 21-10-2011 Messaggio n. 20065 Allegati n.1 OGGETTO: Incentivo per l assunzione a tempo indeterminato dei soggetti iscritti nella Banca dati per l occupazione dei giovani genitori - circolare Inps

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 04/2010. Legge Finanziaria 2010 (L. 23.12.2009 n. 191) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza.

NOTA INFORMATIVA N. 04/2010. Legge Finanziaria 2010 (L. 23.12.2009 n. 191) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza. Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI COLLABORATORI: ELISABETTA UBINI RITA MAGGI

Dettagli

Roma, 02/09/2014 Circolare n. 100. e, per conoscenza,

Roma, 02/09/2014 Circolare n. 100. e, per conoscenza, Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 02/09/2014 Circolare

Dettagli

1. Aziende destinatarie degli obblighi contributivi per le indennità economiche di malattia e maternità (art. 20, c. 2 L.

1. Aziende destinatarie degli obblighi contributivi per le indennità economiche di malattia e maternità (art. 20, c. 2 L. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10-03-2009 Messaggio n. 5730 OGGETTO: Istruzioni operative per la regolarizzazione dei contributi dovuti per il finanziamento

Dettagli

1) Contributi volontari dovuti dai lavoratori dipendenti non agricoli, da versare per l anno 2009

1) Contributi volontari dovuti dai lavoratori dipendenti non agricoli, da versare per l anno 2009 Direzione centrale Entrate Roma, 25 Marzo 2009 Circolare n. 45 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali

Dettagli

CODICI 4 Cod Dal Al 4A ORGANISMI COOPERATIVI EX D.P.R. 30 APRILE 1970, N. 602. Il codice ha il significato di esclusione dal contributo DS per il

CODICI 4 Cod Dal Al 4A ORGANISMI COOPERATIVI EX D.P.R. 30 APRILE 1970, N. 602. Il codice ha il significato di esclusione dal contributo DS per il CODICI 4 Cod Dal Al 4A ORGANISMI COOPERATIVI EX D.P.R. 30 APRILE 1970, N. 602. Il codice ha il significato di esclusione dal contributo DS per il personale socio e di esclusione CIG sia per i soci che

Dettagli

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione.

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. INCENTIVO DESTINATARI Giovani (l.99/2013) L incentivo è pari: -ad 1/3 della retribuzione

Dettagli

SPECIALE RIFORMA MERCATO DEL LAVORO AMMORTIZZATORI SOCIALI

SPECIALE RIFORMA MERCATO DEL LAVORO AMMORTIZZATORI SOCIALI Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. LEGGE n. 92 28 giugno 2012 Affrontiamo una prima analisi del testo di legge pubblicato in gazzetta ufficiale, focalizzando

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2013 Circolare n. 56 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

La riforma degli ammortizzatori sociali. Legge n. 92 del 28 giugno 2012

La riforma degli ammortizzatori sociali. Legge n. 92 del 28 giugno 2012 La riforma degli ammortizzatori sociali Legge n. 92 del 28 giugno 2012 1 Il nuovo sistema degli ammortizzatori sociali si fonda su 3 pilastri: O Istituzione dell ASPI (Assicurazione Sociale per l Impiego)

Dettagli

A cura di Beniamino Gallo

A cura di Beniamino Gallo A cura di Beniamino Gallo Aggiornamento Luglio 2003 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE Responsabile del progetto: Daniela Pizzi, Direttore vicario Direzione Centrale Entrate Contributive Progetto

Dettagli

Contributi Inps: fissati i nuovi minimali e massimali per l anno 2010 Gabriele Bonati Consulente aziendale in Lodi

Contributi Inps: fissati i nuovi minimali e massimali per l anno 2010 Gabriele Bonati Consulente aziendale in Lodi Contributi Inps: fissati i nuovi minimali e massimali per l anno 2010 Gabriele Bonati Consulente aziendale in Lodi L Inps ha provveduto a rivalutare, nella misura dello 0,7%, i minimali, le retribuzioni

Dettagli

ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI)

ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) L Assicurazione Sociale per l Impiego (ASPI) costituisce il nuovo trattamento contro la disoccupazione ed entrerà in vigore il 1 gennaio 2013, sostituendo quindi:

Dettagli

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Nuoro 2 aprile 2015 Premessa Con la circolare n. 17 del 29-01-2015 l'inps ha fornito le istruzioni per gestire l'esonero contributivo triennale per le nuove assunzioni

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 11/03/2015 Circolare n. 57 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 GENNAIO 2005

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 GENNAIO 2005 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Contributive Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 GENNAIO 2005 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento OTTOBRE 2005 Responsabile:

Dettagli

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA Suggerimento n. 202/29 del 19 aprile 2013 AZ/GA INPS - MINIMALI DI RETRIBUZIONE E ALTRI ELEMENTI UTILI PER CALCOLO DEI CONTRIBUTI PER L ANNO 2013 - NUOVA CONTRIBUZIONE

Dettagli

GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014 : scadenza al 16 maggio 2014

GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014 : scadenza al 16 maggio 2014 GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014 : scadenza al 16 maggio 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto con le istruzioni operative del 3 febbraio 2014 l Inail ha fornito

Dettagli

Camera dei deputati. Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di determinate categorie di lavoratori

Camera dei deputati. Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di determinate categorie di lavoratori Camera dei deputati XVII LEGISLATURA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di determinate categorie di lavoratori Servizio studi Dipartimenti Lavoro e Finanze 17 Giugno 2014 1 AGEVOLAZIONI

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza CIRCOLARE Febbraio 2014 Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Gentili clienti! Con la presente circolare vorremmo portarla a conoscenza delle

Dettagli

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito Comprensorio di Alessandria Via Cavour, 27-15121 Alessandria - Tel. 0131 308254 e-mail: fisacal@libero.it - Sito Internet www.fisacalessandria.it

Dettagli

Il punto di pratica professionale. Le assunzioni con benefici delle donne e degli over 50

Il punto di pratica professionale. Le assunzioni con benefici delle donne e degli over 50 Il punto di pratica professionale Le assunzioni con benefici delle donne e degli over 50 a cura di Eufranio Massi Direttore della Direzione territoriale del Lavoro di Modena * Nel vasto panorama delle

Dettagli

Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI

Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI Contribuzione di finanziamento dell Assicurazione Sociale Per l Impiego ASPI Torino 18 aprile 2013 Beniamino Gallo Contribuzione finanziamento ASPI L introduzione dell ASPI, a decorrere dal 1 gennaio 2013,

Dettagli

La ricostruzione delle informazioni sugli oneri sociali obbligatori e sul costo del lavoro a partire dai dati individuali e di impresa di fonte Inps

La ricostruzione delle informazioni sugli oneri sociali obbligatori e sul costo del lavoro a partire dai dati individuali e di impresa di fonte Inps La ricostruzione delle informazioni sugli oneri sociali obbligatori e sul costo del lavoro a partire dai dati individuali e di impresa di fonte Inps di Elisa Grand e Roberto Quaranta Appendice B Calcolo

Dettagli

NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG

NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG Il nuovo sistema si basa sulla raccolta mensile, tramite il flusso UNIEMENS, di tutte le informazioni utili alla gestione dell evento di Cassa Integrazione (CIG Ordinaria,

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 30/12/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 30/12/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 30/12/2014 Circolare n. 194 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

CAPITOLO 1 Il sistema previdenziale italiano

CAPITOLO 1 Il sistema previdenziale italiano Sommario CAPITOLO 1 Il sistema previdenziale italiano La struttura del rapporto di previdenza sociale 1. Enti gestori di previdenza... 1 2. Datore di lavoro... 4 3. Lavoratore subordinato... 4 4. Lavoratore

Dettagli

provincialavoroeformazione

provincialavoroeformazione provincialavoroeformazione A cura di Giorgio Santarello, Dirigente del Settore Lavoro e Formazione della Provincia di Padova, con la consulenza di Simone Chigliaro della Direzione Lavoro della Regione

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione ex INPDAP Direzione Contributi Gestione ex Enpals

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione ex INPDAP Direzione Contributi Gestione ex Enpals Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione ex INPDAP Direzione Contributi Gestione ex Enpals Roma, 08/02/2013 Circolare n. 22 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO. GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013

LA RIFORMA DEL LAVORO. GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013 LA RIFORMA DEL LAVORO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013 Fonti normative: RIFORMA DEL LAVORO: AMMORTIZZATORI SOCIALI Legge 28

Dettagli

Periodico informativo n. 64/2014. Versamenti volontari. Gli importi 2014

Periodico informativo n. 64/2014. Versamenti volontari. Gli importi 2014 Periodico informativo n. 64/2014 Versamenti volontari. Gli importi 2014 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che, a decorrere da quest anno,

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2013.0.0 (Versione completa) Data di rilascio: 11.01.2013

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2013.0.0 (Versione completa) Data di rilascio: 11.01.2013 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2013.0.0 Applicativo: GECOM

Dettagli

Studio Associato Pelizzari e Bracuti Consulenza del lavoro

Studio Associato Pelizzari e Bracuti Consulenza del lavoro Alberto Pelizzari Consulente del lavoro Revisore legale Consulente tecnico del giudice Ugo Bracuti Avvocato Circ: n. 11.2014 Oggetto: VALORI RETRIBUTIVI E CONTRIBUTIVI PER L ANNO 2014 Ai gentili Clienti

Dettagli

Articolo 2: Ammortizzatori sociali

Articolo 2: Ammortizzatori sociali Articolo 2: Ammortizzatori sociali di D. Morena Massaini - Consulente del lavoro Commi 1-24, 40-43 La legge di riforma si prefigge il riordino e miglioramento delle tutele in caso di perdita involontaria

Dettagli

FONDO TESORERIA DI GESTIONE DEI TFR: LE ISTRUZIONI INPS

FONDO TESORERIA DI GESTIONE DEI TFR: LE ISTRUZIONI INPS FONDO TESORERIA DI GESTIONE DEI TFR: LE ISTRUZIONI INPS L INPS ha diramato, con la circolare n. 70 del 3 aprile 2007, le istruzioni operative, ai datori di lavoro con almeno 50 addetti, per il versamento

Dettagli

LEGGE FINANZIARIA 2003

LEGGE FINANZIARIA 2003 LEGGE FINANZIARIA 2003 Sul Supplemento Ordinario. n. 240 alla Gazzetta.Ufficiale del 31/12/2002, n. 305 è stata pubblicata la legge n. 289 del 27 dicembre 2002 avente ad oggetto Disposizioni per la formazione

Dettagli

Circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Fondo di solidarietà residuale. Definizione ambito di applicazione e chiarimenti.

Circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Fondo di solidarietà residuale. Definizione ambito di applicazione e chiarimenti. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-11-2014 Messaggio n. 8673 Allegati n.1 OGGETTO: Circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Fondo di solidarietà residuale.

Dettagli

INPS - Circolare 23 gennaio 2015, n. 11

INPS - Circolare 23 gennaio 2015, n. 11 INPS - Circolare 23 gennaio 2015, n. 11 Determinazione per l' del limite minimo di retribuzione giornaliera ed aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni dovute in materia

Dettagli

I versamenti contributi volontari 2013

I versamenti contributi volontari 2013 CIRCOLARE A.F. N. 66 del 17 Aprile 2013 Ai gentili clienti Loro sedi I versamenti contributi volontari 2013 Gentile cliente con la presente intendiamo effettuare alcune precisazioni circa l importo dei

Dettagli

ESONERO CONTRIBUTIVO PER LE NUOVE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO EFFETTUATE NEL 2015. Raggruppamento Schio-Thiene 11 febbraio 2015

ESONERO CONTRIBUTIVO PER LE NUOVE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO EFFETTUATE NEL 2015. Raggruppamento Schio-Thiene 11 febbraio 2015 ESONERO CONTRIBUTIVO PER LE NUOVE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO EFFETTUATE NEL 2015 Raggruppamento Schio-Thiene 11 febbraio 2015 LE FONTI NORMATIVE ED AMMINISTRATIVE Legge 23 dicembre 2014 n.190 (Legge

Dettagli

a) operino in regime di monocommittenza;

a) operino in regime di monocommittenza; Art. 19. Potenziamento ed estensione degli strumenti di tutela del reddito in caso di sospensione dal lavoro o di disoccupazione, nonche' disciplina per la concessione degli ammortizzatori in deroga 1.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 14/02/2014 Circolare n. 26 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili

Dettagli

ASpI e mini-aspi: l Inps individua i destinatari e detta le istruzioni per i datori di lavoro

ASpI e mini-aspi: l Inps individua i destinatari e detta le istruzioni per i datori di lavoro www.bollettinoadapt.it, 21 gennaio 2013 ASpI e mini-aspi: l Inps individua i destinatari e detta le istruzioni per i datori di lavoro di Nicola Porelli L articolo 2 della Legge 28 giugno 2012, n. 92, di

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 17/06/2015 Circolare n. 122 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

MAPPATURA CODICI QUADRO B vers. 1.2.2 Il testo in rosso evidenzia le variazioni rispetto alla precedente versione

MAPPATURA CODICI QUADRO B vers. 1.2.2 Il testo in rosso evidenzia le variazioni rispetto alla precedente versione MAPPATURA CODICI QUADRO B vers. 1.2.2 Il testo in rosso evidenzia le variazioni rispetto alla precedente versione lav = numero lavoratori gg = numero giorni contribuiti retr = retribuzioni contr = contribuzione

Dettagli

AMMORTIZZATORI SOCIALI _ LA MOBILITA

AMMORTIZZATORI SOCIALI _ LA MOBILITA AMMORTIZZATORI SOCIALI _ LA MOBILITA MOBILITÀ COLLETTIVA E' un ammortizzatore sociale per l'accompagnamento dei lavoratori licenziati per: riduzione di attività o lavoro trasformazione di attività cessazione

Dettagli

OGGETTO: Contributi volontari dei lavoratori dipendenti non agricoli per l anno 2011.

OGGETTO: Contributi volontari dei lavoratori dipendenti non agricoli per l anno 2011. Direzione Centrale Entrate Roma, 16/03/2011 Circolare n. 52 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

ASpI e Mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017

ASpI e Mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017 ASpI e Mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017 Per gli anni 2014 2017 confermato il percorso di allineamento graduale dell aliquota contributiva ordinaria ASpI e Mini ASpI dovuta

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Aggiornamento Gennaio 2006 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE Responsabile del progetto: Daniela Pizzi, Direttore vicario Direzione Centrale Entrate Contributive

Dettagli

Vademecum. Guida alla lettura della busta paga PRATICA LAVORO 2/2011 - INSERTO. Riferimenti normativi e nozione. Soggetti interessati.

Vademecum. Guida alla lettura della busta paga PRATICA LAVORO 2/2011 - INSERTO. Riferimenti normativi e nozione. Soggetti interessati. Guida alla lettura della busta paga Riferimenti normativi e nozione R.D.L. 10 settembre 1923, n. 1955 R.D.L. 28 agosto 1924, n. 1422 (*) L. 5 gennaio 1953, n. 4, art. 1 D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797, artt.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Roma, 13/05/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Roma, 13/05/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 13/05/2015 Circolare n. 95 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai

Dettagli

ADEMPIMENTI. Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti

ADEMPIMENTI. Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti CIRCOLARE MENSILE GIUGNO 2012 LAVORO - NOVITA DEL MESE NEWS DI GIUGNO ADEMPIMENTI Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota n.8367 del 2 maggio,

Dettagli

Comunicato del 23.02.2015 JOBS ACT: il decreto per NASPI e ASDI

Comunicato del 23.02.2015 JOBS ACT: il decreto per NASPI e ASDI FEDERAZIONE ITALIANA TRASPORTI DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI Comunicato del 23.02.2015 JOBS ACT: il decreto per NASPI e ASDI Come noto il Consiglio dei Ministri ha approvato i primi due decreti attuativi

Dettagli

ASPI assicurazione sociale per impiego

ASPI assicurazione sociale per impiego ASPI assicurazione sociale per impiego Riforma del mercato del lavoro Legge 92/2012 Enzo Mologni 01-10-2013 ASPI Assicurazione sociale per impiego dal 01-01-2013 In vigore dal 1/1/2013 è un indennità mensile

Dettagli

AMMORTIZZATORI SOCIALI

AMMORTIZZATORI SOCIALI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ammortizzatori Sociali Cosa Sono? Ammortizzatori Sociali Art. 38 I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di

Dettagli

Esonero contributivo triennale. Nuova Assicurazione Sociale per l Impiego - NASPI

Esonero contributivo triennale. Nuova Assicurazione Sociale per l Impiego - NASPI Esonero contributivo triennale Nuova Assicurazione Sociale per l Impiego - NASPI API Torino 5 marzo 2015 Beniamino Gallo Esonero triennale per le assunzioni a tempo indeterminato Il legislatore si è posto

Dettagli

ALESSIO BERTAGNIN & ASSOCIATI s.a.s. Società tra Professionisti

ALESSIO BERTAGNIN & ASSOCIATI s.a.s. Società tra Professionisti Padova, 3 febbraio 2015 Circolare n 6/2015 Alla Spett.le Clientela IMPORTANTE!!! Oggetto: Esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto a tempo indeterminato nel 2015. Gentili Clienti, la

Dettagli

Erogazione mensile del TFR- QUIR

Erogazione mensile del TFR- QUIR Erogazione mensile del TFR- QUIR Nuoro 11 giugno 2015 Premessa sensi dell art. 1, co. 26, della legge di stabilità 2015, i lavoratori dipendenti del settore privato possono richiedere ai rispettivi datori

Dettagli

Proroghe a termini in scadenza per il Ministero del lavoro

Proroghe a termini in scadenza per il Ministero del lavoro N. 157 del 13.04.2011 La Memory A cura di Roberto Camera Funzionario della DPL Modena (1) Proroghe a termini in scadenza per il Ministero del lavoro Il Governo, al fine di sostenere il reddito delle famiglie

Dettagli

La tutela contro la disoccupazione

La tutela contro la disoccupazione La tutela contro la disoccupazione La nuova Assicurazione Sociale per l Impiego Enrico Barraco Premessa Art. 2, comma 1, riforma A decorrere dal 1 gennaio 2013 e in relazione ai nuovi eventi di disoccupazione

Dettagli

- Lo stato di disoccupazione

- Lo stato di disoccupazione Indice La disoccupazione - Lo stato di disoccupazione - Che cos è - Disoccupati: una categoria trasversale - La dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro - Immediatamente disponibili - La perdita

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Roma, 13/05/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Roma, 13/05/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 13/05/2015 Circolare n. 95 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai

Dettagli

Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA)

Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) Come è nato e a cosa serve Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) Il Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) è stato istituito dall art. 1 ter del Decreto Legge n. 249/ 2004 convertito dalla

Dettagli

Per l'anno 2009 il limite minimo di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi prevididenziali è determinato in 43,49 euro.

Per l'anno 2009 il limite minimo di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi prevididenziali è determinato in 43,49 euro. Contributi previdenziali: i minimali ed i valori per l' INPS, circolare 02.02.2009 n. 14 Per l' il limite minimo di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi prevididenziali è determinato

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 13/03/2014 Circolare n. 32 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili

Dettagli

e, per conoscenza, 1. Disciplina della indennità di disoccupazione ASpI ai lavoratori sospesi

e, per conoscenza, 1. Disciplina della indennità di disoccupazione ASpI ai lavoratori sospesi Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 14/03/2013 Circolare n. 36 Ai Dirigenti centrali

Dettagli

La CIG. Cosa fa, chi la finanzia, come si può riformare. Lavoro&Welfare LW 1

La CIG. Cosa fa, chi la finanzia, come si può riformare. Lavoro&Welfare LW 1 LW 24 Lavoro&Welfare La CIG Cosa fa, chi la finanzia, come si può riformare Per affrontare una modifica del sistema della Cassa integrazione guadagni, o delle sue articolazioni, è necessario attualizzare

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2009.0.1 (Update) Data di rilascio: 16.01.2009

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2009.0.1 (Update) Data di rilascio: 16.01.2009 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: GECOM PAGHE Oggetto:

Dettagli

Quindicinale di aggiornamento in materia paghe

Quindicinale di aggiornamento in materia paghe Quindicinale di aggiornamento in materia paghe Numero:08/2015 Data 6 Maggio 2015 Wolters Kluwer Italia Tutti i diritti riservati Pag 1 di 13 SOMMARIO 1. TFR in busta paga :Istruzioni operative dell inps

Dettagli

Passaggi di fine anno

Passaggi di fine anno Passaggi di fine anno Installazione versione 2013.0.0 ed eseguire la CONVERS Aggiornamento indice ISTAT Dicembre 2012 definitivo Controllare opzioni in TB1203 (annullamento licenziati, numerazione inail

Dettagli

Quadro di sintesi normativa

Quadro di sintesi normativa Allegato n.1 Quadro di sintesi normativa Articolo 19 del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2 Articolo 7 ter del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito

Dettagli

TITOLO DOCUMENTO CIRCOLARE AREA TEMATICA SINDACALE. Circolare n. 14945 Data 20.1.2015. OGGETTO del documento

TITOLO DOCUMENTO CIRCOLARE AREA TEMATICA SINDACALE. Circolare n. 14945 Data 20.1.2015. OGGETTO del documento TITOLO DOCUMENTO CIRCOLARE AREA TEMATICA SINDACALE Circolare n. 14945 Data 20.1.2015 OGGETTO del documento Aliquote contributive per l anno 2015. Lavoratori dipendenti e collaboratori coordinati e continuativi.

Dettagli

DISOCCUPAZIONE: ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) (art. 2, commi da 1 a 10 e 12 - entrata in vigore: 1 gennaio 2013)

DISOCCUPAZIONE: ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) (art. 2, commi da 1 a 10 e 12 - entrata in vigore: 1 gennaio 2013) DISOCCUPAZIONE: ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) (art. 2, commi da 1 a 10 e 12 - entrata in vigore: 1 gennaio 2013) Chi sono i destinatari: tutti i lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti

Dettagli

CUD 2005 ISTRUZIONI PER IL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA COMPILAZIONE DATI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI

CUD 2005 ISTRUZIONI PER IL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA COMPILAZIONE DATI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI ALLEGATO 3 CUD 2005 AGENZIA DELLE ENTRATE ISTRUZIONI PER IL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA COMPILAZIONE DATI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI Generalità Dati generali La

Dettagli

NASpI ASDI DIS-COLL decreto legislativo n. 22 del 4/03/2015

NASpI ASDI DIS-COLL decreto legislativo n. 22 del 4/03/2015 NASpI ASDI DIS-COLL decreto legislativo n. 22 del 4/03/2015 NASpI ASDI DIS-COLL Decreto Legislativo n. 22 del 4/03/2015 (G.U. n. 54 de 6/03/2015) Disposizioni per il riordino della normativa in materia

Dettagli

1 LIQUIDAZIONE DEL TFR IN BUSTA PAGA ISTRUZIONI INPS SULLA QUIR

1 LIQUIDAZIONE DEL TFR IN BUSTA PAGA ISTRUZIONI INPS SULLA QUIR Servizio circolari per la clientela Circolare n. 04 del 10 GIUGNO 2015 INDICE 1 LIQUIDAZIONE DEL TFR IN BUSTA PAGA ISTRUZIONI INPS SULLA QUIR 1.1 Destinatari; 1.2 Requisiti; 1.3 Misura; 1.4 Richiesta e

Dettagli

Fondo di solidarietà per i dipendenti di Poste Italiane

Fondo di solidarietà per i dipendenti di Poste Italiane n.01 21 maggio 2015 Fondo di solidarietà per i dipendenti di Poste Italiane L'Inps, con la circolare 13 maggio 2015, n. 95, fornisce chiarimenti sul Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell'occupazione

Dettagli

DALL ASPI ALLA NASPI: IL CONFRONTO

DALL ASPI ALLA NASPI: IL CONFRONTO DALL ASPI ALLA NASPI: IL CONFRONTO NASPI ASPI Tutti i lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti e gli artisti (subordinati) Destinatari Requisiti Esclusi: dipendenti a tempo indeterminato della PA

Dettagli

Marzo 2015. Le informative per l azienda. Scadenze contrattuali

Marzo 2015. Le informative per l azienda. Scadenze contrattuali Marzo 2015 Le informative per l azienda Le news di marzo pag. 2 Esonero contributivo per nuove assunzioni 2015 pag. 3 Asseverazione conformità dei rapporti di lavoro pag. 7 Proroga 2014 per ammortizzatori

Dettagli

Breve guida alle assunzioni e agli incentivi.

Breve guida alle assunzioni e agli incentivi. Breve guida alle assunzioni e agli incentivi. Giovani Under 30 svantaggiati L. 99/13 Aziende Interessate Possono accedere al beneficio tutti i datori di lavoro che : -Risultano in regola con obblighi contributivi

Dettagli