PROGRAMMAZIONE MODULARE DI DIRITTO ED ECONOMIA CLASSE QUINTA INDIRIZZO TECNICO GESTIONE AZIENDALE SEZIONE PROFESSIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMAZIONE MODULARE DI DIRITTO ED ECONOMIA CLASSE QUINTA INDIRIZZO TECNICO GESTIONE AZIENDALE SEZIONE PROFESSIONALE"

Transcript

1 Modulo 1 I PRINCIPALI CONTRATTI TIPICI PROGRAMMAZIONE MODULARE DI DIRITTO ED ECONOMIA CLASSE QUINTA INDIRIZZO TECNICO GESTIONE AZIENDALE SEZIONE PROFESSIONALE Essere in grado di indicare e rappresentare su una mappa gli elementi essenziali e le caratteristiche delle diverse tipologie contrattuali; Analizzare il ruolo svolto dalle assicurazioni nel nostro sistema economico. Riconoscere i diversi tipi di contratto e analizzarli criticamente; Individuare nelle diverse ipotesi i diritti e gli obblighi dei contraenti e riconoscere il modello di contratto più idoneo a soddisfare specifiche esigenze; Saper riconoscere i tratti essenziali dei principali contratti tipici. I contratti di vendita I contratti di locazione e affitto I contratti di prestito: comodato e mutuo Il contratto di mandato Il contratto di assicurazione

2 Moduli 2-3 I PRINCIPALI CONTRATTI COMMERCIALI E I CONTRATTI COMMERCIALI ATIPICI Analizzare le forme di tutela del lavoro subordinato previste dal nostro ordinamento; Saper individuare le fasi attraverso le quali sorge, si modifica e si estingue un rapporto di lavoro; Saper comprendere e individuare le differenze tra i contratti relativi alla produzione e quelli relativi alla distribuzione di beni e servizi; Distinguere la differenza tra contratti tipici e atipici. Individuare i diritti e i doveri dei lavoratori subordinati; Saper schematizzare la costituzione la modificazione e l estinzione del rapporto di lavoro; Confrontare i caratteri del contratto di lavoro subordinato con quello di lavoro autonomo; Essere in grado di individuare i diritti e gli obblighi delle parti nel sistema contrattuale della produzione e della distribuzione dei beni e servizi; Descrivere le peculiarità del contratto bancario; Saper individuare le caratteristiche dei contratti commerciali tipici e atipici. Il contratto di lavoro subordinato I contratti per la distribuzione di beni e servizi I contratti per la produzione di beni e servizi I contratti bancari I contratti di leasing, factoring e franchising

3 Modulo 4 LE BANCHE Analizzare il ruolo svolto dalle banche nel nostro sistema economico. Saper illustrare l evoluzione dell attività bancaria nel nostro sistema economico; Saper distinguere e schematizzare le varie operazioni bancarie. Le banche e l ordinamento bancario

4 Modulo 5 L ITALIA E IL MONDO Analizzare il sistema economico internazionale e i rapporti economici; Individuare il sistema della bilancia dei pagamenti; Descrivere le caratteristiche dei mercati valutari Saper riconoscere e illustrare le teorie di commercio internazionale; Individuare i fattori che influenzano la bilancia dei pagamenti. I rapporti economici internazionali La bilancia dei pagamenti Il mercato valutario e la determinazione dei cambi La cooperazione economica internazionale

5 Modulo 6-7 LO SVILUPPO ECONOMICO E IL RUOLO DELLE IMPRESE Conoscere le principali teorie sullo sviluppo economico; Saper individuare le fasi del ciclo economico; Descrivere le fasi economiche del miracolo economico ; Distinguere il benessere e il sottosviluppo. Saper riconoscere e illustrare le teorie principali sullo sviluppo economico; Definire le fasi e le teorie dei cicli economici; Saper schematizzare il processo dello sviluppo economico in Italia dal dopoguerra ai giorni nostri; Definire il concetto e i caratteri del sottosviluppo nei diversi Paesi del mondo; Comprendere l evoluzione delle imprese moderne. Lo sviluppo economico nell interpretazione teorica I cicli economici e le politiche di intervento Lo sviluppo economico italiano Il divario di sviluppo tra le economie dei diversi Paesi L evoluzione dell impresa moderna e le multinazionali

6 L'ITALIA,IL MONDO E LO SVILUPPO ECONOMICO, SVILUPPO E IMPRESE

6 L'ITALIA,IL MONDO E LO SVILUPPO ECONOMICO, SVILUPPO E IMPRESE INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 PRINCIPALI CONTRATTI TIPICI 2 PRINCIPALI CONTRATTI COMMERCIALI 3 CONTRATTI COMMERCIALI ATIPICI 4 TITOLI DI CREDITO 5 BANCHE E BORSE 6 L'ITALIA,IL MONDO E LO SVILUPPO

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MATERIA DIRITTO CLASSE 3 INDIRIZZO RIM DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: STATO E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI VALUTARE FATTI E ORIENTARE I PROPRI COMPORTAMENTI IN BASE AD UN SISTEMA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2013 2014 Dipartimento (1) : DIRITTO ED ECONOMIA Coordinatore (1) : Prof.ssa ALESSANDRA CALDARA Classe: VH Indirizzo: T.G.A. serale Ore di insegnamento

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIRITTO CIVILE CLASSE 3 INDIRIZZO AFM UdA n. 1 Titolo: INTRODUZIONE AL DIRITTO CIVILE Conoscere il diverso ambito di applicazione del diritto pubblico e nel diritto privato. Distinguere il diritto soggettivo

Dettagli

Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica

Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica Modulo 1: I principali contratti e le altre fonti dell obbligazione Individuare

Dettagli

GFG CONSULTING SRL CALCOLO TASSO DI USURA G.F.G CONSULTING SRL. Calcola CATEGORIA MUTUI

GFG CONSULTING SRL CALCOLO TASSO DI USURA G.F.G CONSULTING SRL. Calcola CATEGORIA MUTUI Applicazione gratuita per il calcolo del tasso di usura Se desiderate un ausilio in più per tutelare i vostri interessi e verificare se vi stanno applicando un tasso usurario, potete sempre utilizzare

Dettagli

Parte Prima LE OBBLIGAZIONI

Parte Prima LE OBBLIGAZIONI INDICE SOMMARIO Parte Prima LE OBBLIGAZIONI Capitolo I Le obbligazioni 1. La nozione di obbligazione.... 3 2. Le obbligazioni naturali.... 8 3. Complementarità e complessità delle posizioni... 10 4. La

Dettagli

GUIDA AL CREDITO. GLOSSARIO principali voci di un contratto di finanziamento.

GUIDA AL CREDITO. GLOSSARIO principali voci di un contratto di finanziamento. GUIDA AL CREDITO Vogliamo rappresentare un saldo punto di riferimento per la ns. clientela, nell esercizio dell attività finanziaria. Siamo in grado di venire incontro alle esigenze creditizie del cliente

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione... Elenco delle principali abbreviazioni...

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione... Elenco delle principali abbreviazioni... XI Prefazione... Elenco delle principali abbreviazioni... XVII XXI CAPITOLO PRIMO LE ATTIVITÀ BANCARIE Guida bibliografica... 3 1.1. Labancaeleoperazioniconnesse... 5 1.2. Fonti e precedenti normativi..........................

Dettagli

I contratti di finanziamento: Il Factoring

I contratti di finanziamento: Il Factoring I contratti di finanziamento: Il Factoring Definizione,fonti e disciplina del rapporto pagina 1 Aspetti definitori Il Factoring E un contratto atipico (socialmente tipico) nato per soddisfare una specifica

Dettagli

P I A N O D I L A V O R O

P I A N O D I L A V O R O ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico.

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO E BANDO CORSO 2013/2015

CONTRATTO FORMATIVO E BANDO CORSO 2013/2015 CONTRATTO FORMATIVO E BANDO CORSO 2013/2015 MODULI DI ALLINEAMENTO 2013-2014 Tecnologia tessile Analizzare gli elementi fondanti del tessile abbigliamento. Essere consapevoli dei processi della filiera

Dettagli

TRIBUNALE DI FR SINON E ORDINE DI SERVIZIO IN DATA 1/12/08 ALLEGATO A Criteri di suddivisione delle materie tra i gruppi del settore civile

TRIBUNALE DI FR SINON E ORDINE DI SERVIZIO IN DATA 1/12/08 ALLEGATO A Criteri di suddivisione delle materie tra i gruppi del settore civile TRIBUNALE DI FR SINON E ORDINE DI SERVIZIO IN DATA 1/12/08 ALLEGATO A Criteri di suddivisione delle materie tra i gruppi del settore civile PRIMO GRUPPO Contratti atipici _1.43.101 Cessione di azienda

Dettagli

Indicare il procedimento speciale richiesto nonché l oggetto della domanda di merito

Indicare il procedimento speciale richiesto nonché l oggetto della domanda di merito Indicare il procedimento speciale richiesto nonché l oggetto della domanda di merito RUOLO DEI PROCEDIMENTI SPECIALI SOMMARI 0.10.001 PROCEDIMENTO DI INGIUNZIONE ANTE CAUSAM (PROCEDIMENTI CAUTELARI ANTE

Dettagli

Programmazione annuale di Economia Politica Classe 4^ Indirizzo Sistemi informativi aziendali (n. 2 ore settimanali) Sezione Tecnica

Programmazione annuale di Economia Politica Classe 4^ Indirizzo Sistemi informativi aziendali (n. 2 ore settimanali) Sezione Tecnica Programmazione annuale di Economia Politica Classe 4^ Indirizzo Sistemi informativi aziendali (n. 2 ore settimanali) Sezione Tecnica Modulo 1 LA TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE (*) COMPETENZE ABILITA /CAPACITA

Dettagli

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO GLOSSARIO AFFIDATI (NUMERO) Soggetti (persone fisiche, persone giuridiche, cointestazioni) al nome dei quali siano pervenute, alla data di riferimento, una o più segnalazioni alla Centrale dei rischi a

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MATERIA RELAZIONI INTERNAZIONALI CLASSE 3 INDIRIZZO RIM DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: TRASFORMAZIONI STORICHE E FUNZIONAMENTO DEI SISTEMI ECONOMICI E MODALITA DELL INTERVENTO PUBBLICO

Dettagli

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito I servizi di finanziamento Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito I servizi di finanziamento e di hedging I prestiti sono concessi nell ambito di un predefinito rapporto di fido o di affidamento

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Esercizi di Matematica Finanziaria Un utile premessa Negli esercizi di questo capitolo, tutti gli importi in euro sono opportunamente arrotondati al centesimo. Ad esempio,e2 589.23658 e2 589.24 (con un

Dettagli

Concetti giuridici di base

Concetti giuridici di base Concetti giuridici di base Corso Nuove tecnologie e diritto 19 aprile 2006 Claudia Cevenini claudia.cevenini@unibo.it Che cos è il diritto Sistema di regole per risolvere i conflitti tra gli uomini. Si

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA M. Faraday ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DIRITTO AERONAUTICO (CLASSE V)

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA M. Faraday ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DIRITTO AERONAUTICO (CLASSE V) ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA M. Faraday ANNO SCOLASTICO 014/015 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DIRITTO AERONAUTICO (CLASSE V) MATERIA 1: LEGISLAZIONE AERONAUTICA TITOLO MATERIA 1: DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

PROGETTI REALIZZATI DEDICATO AI PROFESSIONISTI

PROGETTI REALIZZATI DEDICATO AI PROFESSIONISTI PROGETTI REALIZZATI DEDICATO AI PROFESSIONISTI CHI SIAMO Eurocash Progetti Finanziari s.r.l. nasce nel 1992 a Milano, diventando da subito una delle maggiori Agenzie di distribuzione, consulenza e mediazione

Dettagli

Programmazione delle UU.DD. da svolgere in QUARTA B O.d.R. con indirizzo servizi di sala e bar

Programmazione delle UU.DD. da svolgere in QUARTA B O.d.R. con indirizzo servizi di sala e bar 1 Programmazione delle UU.DD. da svolgere in QUARTA B O.d.R. con indirizzo servizi di sala e bar Unità di apprendimento A PATRIMONIO, REDDITO E RISULTATI DI GESTIONE (4) Comprendere le differenze fra gli

Dettagli

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L)

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L) A): INFORMAZIONI GENERALI: Corso di studio: GIURISPRUDENZA Insegnamento: ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L) Docente titolare del corso: PROF. GIOVANNI D AMICO Altri docenti del corso: (Indicare eventuali

Dettagli

AGENZIA DI CONSULENZE E SERVIZI

AGENZIA DI CONSULENZE E SERVIZI AGENZIA DI CONSULENZE E SERVIZI Un Team di Professionisti con esperienza pluriennale al Servizio di Aziende, Enti Pubblici, Privati e Famiglie in ambito Assicurativo, Finanziario, Amministrativo Commerciale

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo I GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI: PRINCIPI GENERALI

INDICE SOMMARIO. Capitolo I GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI: PRINCIPI GENERALI Capitolo I GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI: PRINCIPI GENERALI 1.1. La dichiarazione di fallimento e i rapporti giuridici preesistenti: la disciplina generale elaborata dalla

Dettagli

FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE

FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE P.O.R. ABRUZZO Ob. 3 2000-2006 ALLEGATO PER LL.RR. 143/95 E 96/97 136/96-55/98 ANNUALITA MISURA / AZIONE (*) L.R. ART. (*) - Azione D3.1 per le LL.RR. 136/96 e 55/98

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI CAPITOLO PRIMO LA DISCIPLINA SUGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NEL TESTO UNICO BANCARIO

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI CAPITOLO PRIMO LA DISCIPLINA SUGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NEL TESTO UNICO BANCARIO PARTE PRIMA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI CAPITOLO PRIMO LA DISCIPLINA SUGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NEL TESTO UNICO BANCARIO 1.1. Le origini della normativa del Titolo V t.u. bancario sui «Soggetti operanti

Dettagli

Professione Credito. New. Collana formativa: tutorial+fiction. E-learning. Intermediazione creditizia. Presentazione. Componenti formative

Professione Credito. New. Collana formativa: tutorial+fiction. E-learning. Intermediazione creditizia. Presentazione. Componenti formative E-learning Professione Credito New La disciplina che regola l attività dei mediatori creditizi e degli agenti in attività finanziaria contiene diversi elementi di innovazione, come: - la soppressione degli

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A.S. 2012/2013 Classe: 5C Logistica Disciplina: Economia Aziendale e dei Trasporti Prof. Gianna Righi CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando

Dettagli

Elenco dei codici oggetto per l'iscrizione a ruolo delle cause civili

Elenco dei codici oggetto per l'iscrizione a ruolo delle cause civili TRIBUNALE DI BERGAMO Elenco dei codici oggetto per l'iscrizione a ruolo delle cause civili Stato della persona e diritti della personalità Tabella R1 1.10.001 Interdizione 1.10.002 Inabilitazione 1.10.011

Dettagli

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Profilo di uscita Il Perito in Amministrazione, finanza e marketing ha competenze specifiche nel campo dei macrofenomeni economico aziendali nazionali

Dettagli

Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti.

Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti. 13 1 2 Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti. Credion Società Finanziaria Spa nasce nel 2006 grazie alla grinta e alla determinazione

Dettagli

a cura di VANESSA PESENTI

a cura di VANESSA PESENTI ! a cura di VANESSA PESENTI! ! INDICE Parte Prima: INTRODUZIONE Capitolo I: L ORDINAMENTO GIURIDICO 1. Le parole del diritto.... 13 2. Prescrizioni, regole, norme.... 14 3. L idea di fonti del diritto....

Dettagli

Prefazione... 9. Titolo I La disciplina del contratto di locazione Capitolo 1. La natura del contratto... 13. I riferimenti normativi...

Prefazione... 9. Titolo I La disciplina del contratto di locazione Capitolo 1. La natura del contratto... 13. I riferimenti normativi... Prefazione... 9 Titolo I La disciplina del contratto di locazione Capitolo 1 La natura del contratto... 13 Capitolo 2 I riferimenti normativi... 17 Capitolo 3 Il conflitto di interessi tra conduttori...

Dettagli

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

ALCUNI CONTRATTI ATIPICI

ALCUNI CONTRATTI ATIPICI ALCUNI CONTRATTI ATIPICI E da notare che diverse sono le opinioni e le teorie sulle caratteristiche dei contratti atipici. Ma io concordo con quanto espresso da Ernesto Napolillo (vedasi il suo lavoro:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015 Pagina 1 di 6 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI CLASSE: 4^SI DOCENTE : BONOMINI MIRELLA - -Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi Letture Programmazione recupero classe terza

Dettagli

ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163

ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/2 Data: 13/04/2011

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/2 Data: 13/04/2011 Deutsche Bank Mutui S.p.A. con socio unico Deutsche Bank S.p.A. - Sede Sociale e Direzione Generale: Via Melchiorre Gioia, 8, 20124 Milano Capitale Sociale 48.000.000 Partita IVA 08226630153 iscritta all

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometri Liceo Linguistico/Linguistico

Dettagli

Le Operazioni di Impiego: I FINANZIAMENTI BANCARI A MEDIO-LUNGO TERMINE. Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Le Operazioni di Impiego: I FINANZIAMENTI BANCARI A MEDIO-LUNGO TERMINE. Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio I FINANZIAMENTI BANCARI A MEDIO-LUNGO TERMINE 1 Finanziamenti Bancari Finanziamenti a breve termine Finanziamenti a medio- lungo termine Operazioni di prestito bancario Operazioni di smobilizzo 2 Definizione

Dettagli

SUDDIVISIONE DELLE MATERIE PER SEZIONE:

SUDDIVISIONE DELLE MATERIE PER SEZIONE: TRIBUNALE DI SUDDIVISIONE DELLE MATERIE PER SEZIONE: UFFICIO PRESIDENZA (Istruzione preventiva) 0.12.001 Prova testimoniale e/o Accertamento tecnico preventivo SEZIONE PRIMA: 40.033 Spedizione -Trasporto

Dettagli

PARTE 1 ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico Itc XI.Enogastronomia/ospitalità. Liceo artistico. Scuola media annessa N ALLIEVI

PARTE 1 ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico Itc XI.Enogastronomia/ospitalità. Liceo artistico. Scuola media annessa N ALLIEVI PIANO DI LAVORO ANNUALE ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico Itc XI.Enogastronomia/ospitalità Liceo artistico Scuola media annessa INSEGNANTE: DAL FARRA EDI MATERIA DI INSEGNAMENTO: DIRITTO

Dettagli

Roberto Calvo CONTRATTI E MERCATO. G. Giappichelli Editore - Torino

Roberto Calvo CONTRATTI E MERCATO. G. Giappichelli Editore - Torino Roberto Calvo CONTRATTI E MERCATO G. Giappichelli Editore - Torino INDICE PARTE PRIMA I CONTRATTI DI SCAMBIO DI BENI E SERVIZI CAPITOLO I LA COMPRAVENDITA Sezione I - L'EFFETTO TRASLATIVO 3 1. La derogabilità

Dettagli

VADEMECUM DOCUMENTI NECESSARI

VADEMECUM DOCUMENTI NECESSARI VADEMECUM DOCUMENTI NECESSARI PRODOTTI BANCARI CARTELLE ESATTORIALI SOVRAINDEBITAMENTO AZIONE RISARCITORIA INPS PENSIONATI AZIONE RISARCITORIA BUONI POSTALI PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEDE

Dettagli

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU La società e le regole Gruppi e società Dalla vita quotidiana al Diritto e all Economia Il Diritto e l Economia: scienze sociali Origini

Dettagli

I contratti d impresa

I contratti d impresa Nome e Cognome... Classe... Data... (contratti di distribuzione di beni e servizi, contratti di produzione di beni e servizi, contratti bancari e assicurativi, contratti commerciali atipici) autore MARIA

Dettagli

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/1 Data: 20/10/2011

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/1 Data: 20/10/2011 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Mutuo ipotecario START UP LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/07/2012

Mutuo ipotecario START UP LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/07/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Mutuo ipotecario TRADIZIONALE LINEA LIQUIDITÀ Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012

Mutuo ipotecario TRADIZIONALE LINEA LIQUIDITÀ Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 -

FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 - FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 - LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO GE Capital Servizi Finanziari

Dettagli

Mutuo ipotecario START UP LINEA LIQUIDITÀ Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo ipotecario START UP LINEA LIQUIDITÀ Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Trattativa Contanti Leasing Renting

Trattativa Contanti Leasing Renting Trattativa Contanti Leasing Renting Leasing Contratto di locazione di un bene, che PREVEDE un certo numero di canoni (minimo 48 mesi per odontoiatri e 64 mesi per odontotecnici) con OPZIONE CONTRATTUALE

Dettagli

Programmazione classe terza B O.d.R. Articolazione: SERVIZI DI SALA E DI VENDITA

Programmazione classe terza B O.d.R. Articolazione: SERVIZI DI SALA E DI VENDITA Programmazione classe terza B O.d.R. Articolazione: SERVIZI DI SALA E DI VENDITA Unità di apprendimento A L'IMPRESA E LE SOCIETÀ 3 Adeguare e organizzare la produzione e la vendita dei prodotti e dei servizi

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di prestito...5 PRESTITO FINALIZZATO...5 PRESTITO NON FINALIZZATO...6. Tipi di prestito...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di prestito...5 PRESTITO FINALIZZATO...5 PRESTITO NON FINALIZZATO...6. Tipi di prestito... GUIDA SUI PRESTITI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di prestito...5 PRESTITO FINALIZZATO...5 PRESTITO NON FINALIZZATO...6 Tipi di prestito...7 PRESTITO PERSONALE...7 CESSIONE DEL

Dettagli

7. CONTABILITA GENERALE

7. CONTABILITA GENERALE 7. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI 1 Definizione Per poter acquisire i fattori produttivi da impiegare nel processo produttivo l impresa necessita del fattore

Dettagli

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Mutuo ipotecario START UP LINEA CASA Versione: 2011/2 Data: 20/10/2011

Mutuo ipotecario START UP LINEA CASA Versione: 2011/2 Data: 20/10/2011 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/3 Data: 01/07/2011

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/3 Data: 01/07/2011 Rete: PBB FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda

Dettagli

DOMANDA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ai sensi del D.Lgs. n. 28/2010

DOMANDA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ai sensi del D.Lgs. n. 28/2010 Sede legale: Via del Cappello, 12 40067 Pianoro (Bo) P.Iva e 03944110406 R.E.A. BO-499831 Cap. Soc. 15.000,00 RISERVATO A ITALIA CONCILIA DOMANDA RISERVATO DEPOSITATA A ITALIA IL CONCILIA PROCEDURA DI

Dettagli

Mutuo ipotecario START UP LINEA LIQUIDITÀ Versione: 2012/1 Data: 01/01/2012

Mutuo ipotecario START UP LINEA LIQUIDITÀ Versione: 2012/1 Data: 01/01/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Don t waste your time, open your CopyUp LED...... and start to make money! FORMULA FRANCHISING

Don t waste your time, open your CopyUp LED...... and start to make money! FORMULA FRANCHISING Don t waste your time, open your CopyUp LED...... and start to make money! FORMULA FRANCHISING VISION L eccellenza non è un caso ma il risultato di obiettivi ambiziosi, grande determinazione, scelte intelligenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2014/2015. I.P.S.A.0.R. di SASSARI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2014/2015. I.P.S.A.0.R. di SASSARI PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2014/2015 DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE DELLA STRUTTURA RICETTIVA I.P.S.A.0.R. di SASSARI Il docente di Diritto e Tecniche amministrative della struttura ricettiva

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FARMACIE BT (breve termine) Aggiornato al 29/10/2015 PER CLIENTI NON CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FARMACIE BT (breve termine) Aggiornato al 29/10/2015 PER CLIENTI NON CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FARMACIE BT (breve termine) Aggiornato al 29/10/2015 PER CLIENTI NON CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA IFIS S.P.A. Sede Legale: via Terraglio 63-30174 Venezia Mestre Direzione

Dettagli

ESERCITAZIONI DI DIRITTO PRIVATO. Applicazione delle regole in materia di contratti: casi e materiali

ESERCITAZIONI DI DIRITTO PRIVATO. Applicazione delle regole in materia di contratti: casi e materiali ESERCITAZIONI DI DIRITTO PRIVATO Applicazione delle regole in materia di contratti: casi e materiali INTRODUZIONE Le esercitazioni affiancano alla descrizione generica di alcuni istituti contrattuali (contratti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE IN BASE ALLE LINEE GUIDA : ECONOMIA AZIENDALE PIANO DI LAVORO OBIETTIVI MINIMI PER LA CLASSE 4 M S.I.A.

PROGRAMMAZIONE IN BASE ALLE LINEE GUIDA : ECONOMIA AZIENDALE PIANO DI LAVORO OBIETTIVI MINIMI PER LA CLASSE 4 M S.I.A. PROGRAMMAZIONE IN BASE ALLE LINEE GUIDA : ECONOMIA AZIENDALE PIANO DI LAVORO OBIETTIVI MINIMI PER LA CLASSE 4 M S.I.A. Tomo 1 Modulo1 1. Le società di persone. Gestire il sistema delle rilevazioni con

Dettagli

DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE

DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE Classe 4 A (Ristorazione) Anno Scolastico 2014/15 L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1. L organizzazione aziendale: concetti generali - La scelta del modello organizzativo 2.

Dettagli

Paramentro Formula di attribuzione Punteggio Inserire Inserire Fattore Offerta in cifre Offerta in lettere. Offerta Banca * Punteggio Fattore ) 45

Paramentro Formula di attribuzione Punteggio Inserire Inserire Fattore Offerta in cifre Offerta in lettere. Offerta Banca * Punteggio Fattore ) 45 1 Diffusione di sportelli bancari sul territorio comunale e Punteggio Attribuito = Punteggio Fattore (Offerta Banca Max prossimità Offerta Banca * Punteggio Fattore ) 45 (da esprimere in numero) Offerta

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI. Cause ordinarie Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento

TRIBUNALE ORDINARIO DI. Cause ordinarie Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento TRIBUNALE ORDINARIO DI Cause ordinarie Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento Per l attore Per l appellante Per il convenuto Per l appellato Si chiede l iscrizione al RUOLO GENERALE DEGLI

Dettagli

CONTI PATRIMONIALI (E FINANZIARI )

CONTI PATRIMONIALI (E FINANZIARI ) IL BILANCIO D ESERCIZIO: COSA E E COME SI LEGGE (e soprattutto come si utilizza nel controllo di gestione dell impresa) STATO PATRIMONIALE = FOTOGRAFIA DEL PATRIMONIO CONTO ECONOMICO = FILM DELLA GESTIONE

Dettagli

MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING

MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina

Dettagli

Indice INDICE PARTE I I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO CAPITOLO PRIMO IL MUTUO CAPITOLO SECONDO L APERTURA DI CREDITO

Indice INDICE PARTE I I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO CAPITOLO PRIMO IL MUTUO CAPITOLO SECONDO L APERTURA DI CREDITO INDICE PARTE I I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO CAPITOLO PRIMO IL MUTUO 1. Il contratto di mutuo: disciplina generale e vicende del rapporto 3 2. Mutuo di scopo e promessa di mutuo 6 3. Il mutuo fondiario

Dettagli

OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015

OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015 Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015 Gentile Cliente, intendiamo metterla a conoscenza che, dal 1 gennaio 2015, l imposta

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DIRITTO ED ECONOMIA PIANO DI STUDI DI DIRITTO ECONOMIA POLITICA. TRIENNIO Amministrazione, finanza e marketing

DIPARTIMENTO DI DIRITTO ED ECONOMIA PIANO DI STUDI DI DIRITTO ECONOMIA POLITICA. TRIENNIO Amministrazione, finanza e marketing ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: info@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI DIRITTO ED ECONOMIA

Dettagli

Corso AFM/IGEA. Classe prima. Disciplina Competenze da recuperare Contenuti di studio MODULO 1: STRUMENTI OPERATIVI ECONOMIA AZIENDALE

Corso AFM/IGEA. Classe prima. Disciplina Competenze da recuperare Contenuti di studio MODULO 1: STRUMENTI OPERATIVI ECONOMIA AZIENDALE Corso AFM/IGEA Classe prima MODULO 1: STRUMENTI OPERATIVI Eseguire equivalenze Impostare e risolvere proporzioni Eseguire calcoli percentuali Risolvere problemi di calcolo percentuale su base cento, sopra

Dettagli

Foglio Informativo FINANZIAMENTO

Foglio Informativo FINANZIAMENTO Foglio Informativo n. 5800/04 Data ultimo aggiornamento: 01 Ottobre 2012 Dati e qualifica del soggetto incaricato dell offerta (in caso di offerta fuori sede) Foglio Informativo FINANZIAMENTO CONDOMINIO

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI. Cause ordinarie Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento

TRIBUNALE ORDINARIO DI. Cause ordinarie Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento TRIBUNALE ORDINARIO DI Cause ordinarie Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento Per l attore Per l appellante Per il convenuto Per l appellato Si chiede l iscrizione al Ruolo generale degli

Dettagli

Mutuo ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/5 Data: 01/08/2012

Mutuo ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/5 Data: 01/08/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

I. P. S. S. S. E. DE AMICIS ROMA METODOLOGIE OPERATIVE

I. P. S. S. S. E. DE AMICIS ROMA METODOLOGIE OPERATIVE I. P. S. S. S. E. DE AMICIS ROMA METODOLOGIE OPERATIVE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014 2015 CLASSE PRIMA Ass Docente Rossi Paola INDIRIZZO : SERVIZI SOCIO SANITARI 1 Modulo 1 La figura professionale

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

A P P R O F O N D I M E N T O

A P P R O F O N D I M E N T O A P P R O F O N D I M E N T O IL CONTRATTO DI COMODATO NOZIONE Il legislatore definisce il comodato come il contratto con cui una parte (c.d. comodante) consegna all altra (c.d. comodatario) una cosa mobile

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO Commercio e Finanza spa Leasing e Factoring. Sede Legale ed Amministrativa: Napoli, Via F.Crispi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2013/2014. I.P.S.A.0.R. di SASSARI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2013/2014. I.P.S.A.0.R. di SASSARI PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA A.S. 2013/2014 DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE DELLA STRUTTURA RICETTIVA I.P.S.A.0.R. di SASSARI Il docente di Diritto e Tecniche amministrative della struttura ricettiva

Dettagli

Informazioni sull intermediario

Informazioni sull intermediario Foglio Informativo n. 5700/13 Data ultimo aggiornamento: 01 Gennaio 2013 Dati e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente (in caso di offerta fuori sede) Timbro Filiale/Agenzia Foglio

Dettagli

Foglio Informativo FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALL ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DESTINATI ALL ATTIVITA PROFESSIONALE O IMPRENDITORIALE

Foglio Informativo FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALL ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DESTINATI ALL ATTIVITA PROFESSIONALE O IMPRENDITORIALE Foglio Informativo n. 5700/15 Data ultimo aggiornamento: 01 Luglio 2013 Dati e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente (in caso di offerta fuori sede) Foglio Informativo Timbro Filiale/Agenzia

Dettagli

pugliasviluppo Azionista Unico Regione Puglia

pugliasviluppo Azionista Unico Regione Puglia MicroPrestito d Impresa della Regione Puglia Scheda informativa sullo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Questa scheda contiene alcune informazioni sul

Dettagli

ANNA CASTALDO ANDREANA CHIAPPONE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE A CURA DEI RESPONSABILI DEL DIPARTIMENTO

ANNA CASTALDO ANDREANA CHIAPPONE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE A CURA DEI RESPONSABILI DEL DIPARTIMENTO a.s.2011/2012 INGLESE A CURA DEI RESPONSABILI DEL DIPARTIMENTO ANNA CASTALDO ANDREANA CHIAPPONE L AMBITO DISCIPLINARE DI INGLESE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero

Dettagli

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa...

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa... Hai riscontrato che accendere un mutuo oggi è piuttosto complicato e non sempre conveniente? Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa... Immagina di poter: entrare subito nella

Dettagli

Università Commerciale Luigi Bocconi. 27 Novembre 2012

Università Commerciale Luigi Bocconi. 27 Novembre 2012 Università Commerciale Luigi Bocconi 27 Novembre 2012 1 Indice CESSIONE PRO SOLUTO E PRO SOLVENDO: VANTAGGI E CRITICITA La causa del negozio: cessione a titolo oneroso, cessione solutoria, cessione a scopo

Dettagli

INDICE CORSI PER MEDIATORI corso base 50 ore; corso aggiornamento generico 18 ore; corso aggiornamento specialistico sulle tecniche di redazione del

INDICE CORSI PER MEDIATORI corso base 50 ore; corso aggiornamento generico 18 ore; corso aggiornamento specialistico sulle tecniche di redazione del INDICE CORSI PER MEDIATORI corso base 50 ore; corso aggiornamento generico 18 ore; corso aggiornamento specialistico sulle tecniche di redazione del verbale procedurale; corso aggiornamento specialistico

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

Marketing, Comunicazione, Commerciale, Gestione/Organizzazione Eventi in ambito sportivo, no-profit, piccole e medie imprese

Marketing, Comunicazione, Commerciale, Gestione/Organizzazione Eventi in ambito sportivo, no-profit, piccole e medie imprese CHI SIAMO Ge.Co. Gennari Consulenze è gestita e diretta dal dott. Andrea Gennari L ufficio si occupa di Consulenza in queste aree: Analisi Anomalie Bancarie e Finanziarie su Mutui, Finanziamenti, Leasing,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE Versione del 01/01/2014 DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento della Banca d Italia del 29.07.2009)

Dettagli

Mutuo ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/4 Data: 01/07/2011

Mutuo ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/4 Data: 01/07/2011 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Abbreviazioni usate nel testo... 4 Presentazione... 11

Abbreviazioni usate nel testo... 4 Presentazione... 11 Abbreviazioni usate nel testo... 4 Presentazione... 11 Capitolo 1 - Il consigliere di amministrazione 1.1 L organo amministrativo nelle spa e nelle srl... 13 1.2 La nomina dell amministratore... 16 1.2.1

Dettagli

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI. Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento

TRIBUNALE ORDINARIO DI. Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento TRIBUNALE ORDINARIO DI PROCEDIMENTI SPECIALI SOMMARI Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento Per ricorrente Per reclamante Si chiede l iscrizione al RUOLO GENERALE DEGLI AFFARI CIVILI PROCEDIMENTI

Dettagli