Scadenze di Settembre Lunedì 02/09/2013 UNIEMENS: trasmissione denuncia mensile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scadenze di Settembre 2013. Lunedì 02/09/2013 UNIEMENS: trasmissione denuncia mensile"

Transcript

1 Scadenze di Settembre 2013 UNIEMENS: trasmissione denuncia mensile I datori di lavoro e i committenti devono inoltrare allâ Inps, in via telematica, i dati retributivi (EMens) e contributivi (denuncia mod. Dm/10) relativi a dipendenti e collaboratori, nonchã delle informazioni necessarie per lâ implementazione delle posizioni assicurative individuali e per lâ erogazione delle prestazioni relative al mese di luglio Imprese industriali: versamento trimestrale contributi Termine ultimo, per le imprese industriali, per il versamento trimestrale (terzo trimestre 2013) dei contributi a carico dei dirigenti e delle imprese tramite bollettino bancario o domiciliazione bancaria. Contributi trimestrali FASI: terzo trimestre Termine ultimo per il versamento al FASI del contributi relativi al terzo trimestre dell'anno. Si ricorda che il versamento del contributo deve avvenire esclusivamente mediante bollettino bancario o, in alternativa, domiciliazione bancaria. Si ricorda che contributi trimestrali sono sempre dovuti interamente, anche quandointercorra una cessazione d'iscrizione nel corso del trimestre. Solo in caso di iscrizione nel corso del trimestre, il contributo relativo dovuto à calcolato in ratei mensili. Versamenti Unico 2013 PF Termine ultimo, per i contribuenti non titolari di partita iva che sono tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni annuali delle persone fisiche che non partecipano a soggetti interessati dagli studi di settore e che hanno scelto il pagamento rateale con primo versamento entro il 17 giugno, per il versamento della quarta rata delle imposte derivanti da UNICO, con interessi dello 0,80%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Versamenti Unico 2013 PF Termine ultimo, per i contribuenti non titolari di partita iva che sono tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni annuali delle persone fisiche che non partecipano a soggetti interessati dagli studi di settore e che hanno scelto il pagamento rateale con primo versamento entro il 17 luglio maggiorando gli interessi da AteneoWeb Pagina 1 di 17

2 rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, per il versamento della terza rata delle imposte derivanti da UNICO, con interessi dello 0,47%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Versamenti Unico 2013 PF Termine ultimo, per le persone fisiche non titolari di partita Iva che partecipano a societã, associazioni e imprese alle quali si applicano gli studi di settore, tenute ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali (UNICO PF) che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro l'8 luglio, per il versamento della terza rata delle imposte risultanti da Unico 2013,, con applicazione degli interessi dello 0,57%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Versamenti Unico 2013 PF Termine ultimo, per le persone fisiche non titolari di partita Iva che partecipano a societã, associazioni e imprese alle quali si applicano gli studi di settore, tenute ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali (UNICO PF) che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 20 agosto maggiorando l'intero importo dello 0,40%, per il versamento della seconda rata delle imposte risultanti da Unico 2013, con applicazione degli interessi dello 0,11%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Comunicazione telematica mensile delle operazioni effettuate con operatori economici con sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici con sede, residenza o domicilio negli Stati o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile degli elenchi riepilogativi delle operazioni di importo superiore a â 500, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente. Locazioni: imposta di registro Versamento, per i titolari di contratti di locazione e affitto che non hanno optato per il regime della cedolare secca, dell'imposta di registro (pari al 2% del canone annuo) sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/08/2013 o rinnovati tacitamente a decorrere dal 01/08/ AteneoWeb Pagina 2 di 17

3 L'imposta di registro deve essere autoliquidata e versata entro 30 giorni dalla stipula mediante mod. F23 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari, prima della registrazione; la copia dell'attestato di versamento va poi consegnata all'ufficio Territoriale dell'agenzia delle Entrate insieme alla richiesta di registrazione. In caso di registrazione telematica, il pagamento à contestuale alla registrazione. Codici tributo: 107T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - intero periodo 108T - Imposta di registro per affitto fondi rustici 110T - Imposta di registro - cessione contratti di locazione e affitto 112T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - annualitã successive 113T - Imposta di registro - risoluzione dei contratti di locazione e affitto 114T - Imposta di registro per proroghe (contratti di locazione e affitti) 115T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - prima annualitã Enti non commerciali: liquidazione e versamento Iva acquisti intracomunitari e dichiarazione mensile ammontare acquisti intracomunitari Gli Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972 sono tenuti alla liquidazione e al versamento dell'iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di giugno con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione. Enti non commerciali: acquisti intracomunitari - Modello INTRA-12 Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di luglio, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'agenzia delle Entrate. Intermediari finanziari: comunicazioni Ai sensi del provvedimento dellâ Agenzia delle entrate 19 gennaio 2007, gli operatori finanziari indicati allâ art. 7, comma 6, D.P.R. 605/1973, cosã comespecificato nellâ allegato 3 del provvedimento del direttore dellâ Agenzia delle entrate 22 dicembre 2005 (dopo le variazioni apportate dal provvedimento 12 novembre 2007) devono procedere ad eseguire la comunicazione allâ Anagrafe tributaria, esclusivamente in via telematica, dei dati inerenti ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria nel mese di luglio ed, in particolare, si riferisce: - ai nuovi rapporti; - alle modifiche; AteneoWeb Pagina 3 di 17

4 e: - alle cessazioni; relative al mese precedente. Si rammenta che sono oggetto di comunicazione i rapporti intrattenuti dagli operatori: - i dati identificativi, compreso il codice fiscale, del soggetto persona fisica o non fisica titolare del rapporto; - gli elementi identificativi, compreso il codice fiscale, di tutti i contitolari del rapporto, nel caso di rapporti intestati a piã¹ soggetti; - i dettagli inerenti alla natura e tipologia del rapporto, la data di apertura, modifica e chiusura. Imprese di assicurazione: versamenti Le imprese di assicurazione devono provvedere al versamento, tramite modello F24-Accise con modalita' telematiche, dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di luglio 2013 nonchã gli eventuali conguagli dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di giugno Codici tributo: Imposta sulle assicurazioni - Erario imposta sulle assicurazioni RC auto â Province" contributo al SSN sui premi di assicurazione RC auto" contributo al SSN sui premi di assicurazione per RC auto â Friuli Venezia Giulia contributo al SSN sui premi di assicurazione per RC auto â Trento" contributo al SSN sui premi di assicurazione per RC auto â Bolzano" contributo al Fondo di solidarietã per le vittime delle richieste estorsive e dellâ usura â aumento aliquota Imposta bollo virtuale: rata bimestrale Pagamento, da parte dei soggetti autorizzati a corrispondere il tributo in maniera virtuale, della quarta rata o quota bimestrale dellâ imposta liquidata in via presuntiva dallâ Agenzia delle entrate, mediante versamento tramite azienda di credito convenzionata, agente della riscossione o ufficio postale abilitato utilizzando il modello F23, specificando il codice tributo â œ456t - imposta di bollo - tassa sui contratti di borsaâ. Contributi INPS ex ENPALS: versamento Le aziende dei settori dello spettacolo e dello sport sono tenute al versamento dei contributi previdenziali sulle retribuzioni relative al mese di agosto 2013 tramite modello F24. Si ricorda che, dal 1 gennaio 2012 l'enpals e' stato soppresso e tutte le funzioni sono state trasferite all'inps. AteneoWeb Pagina 4 di 17

5 Contributi previdenziali INPS da versare alla gestione separata, relativi ai compensi corrisposti nel mese precedente. I datori di lavoro e/o i committenti devono versare i contributi INPS alla Gestione separata INPS lavoratori autonomi sui compensi corrisposti nel corso del mese precedente ai soggetti tenuti all'iscrizione ai sensi della L.335/1995. Il versamento deve essere eseguito con modello F24. Contributi previdenziali INPS dovuti sulle retribuzioni di lavoro dipendente di competenza del mese precedente I datori di lavoro, che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati di qualsiasi categoria e qualifica iscritti alle gestioni previdenziali e assistenziali dellâ Inps, devono versare i contributi INPS sulle retribuzioni di competenza del mese precedente I soggetti titolari di partita IVA devono effettuare i versamenti esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line, ovvero per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo. I contribuenti non titolari di partita IVA possono effettuare i versamenti con modello F24 presso gli sportelli dellâ ufficio postale, della banca o del concessionario della riscossione, ovvero con modalitã telematiche. Ragionieri: acconto â œeccedenzeâ contributi 2013 Termine ultimo per il versamento dell'acconto â œeccedenzeâ dei contributi soggettivo, integrativo e soggettivo supplementare. Per approfondimenti vedi documento allegato. Datori di lavoro Studi Professionali: versamento contributo mensile Cadiprof Termine ultimo, per i versamento contributo mensile Cadiprof (Cassa per l'assistenza sanitaria integrativa), da effettuare tramite F24, 'Sezione Inps', indicando il codice della sede Inps competente e la propria matricola Inps. Si ricorda che il datore di lavoro à tenuto a corrispondere alla Cassa un contributo ordinario pari a 13,00 euro mensili per dodici mensilitã per ogni dipendente assunto in base al CCNL Studi Professionali. Nessun contributo deve essere versato per i dipendenti assunti con contratto a tempo determinato inferiore a 3 mesi. Contribuenti Iva con pagamento rateale dell'imposta AteneoWeb Pagina 5 di 17

6 Termine ultimo, per i contribuenti Iva che hanno scelto il pagamento rateale dell'imposta dovuta per l'anno 2012, per versare la 7 rata dell'iva relativa all'anno d'imposta 2012 risultante dalla dichiarazione annuale con la maggiorazione dello 0,33% mensile. Il versamento deve essere effettuato tramite F24 telematico. I codici tributo sono i seguenti: 6099 versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale 1668 interessi pagamento dilazionato delle imposte erariali Soggetti IVA esercenti il commercio al minuto e assimilati e soggetti che operano nella grande distribuzione: registrazione delle operazioni del mese di agosto 2013 I soggetti esercenti il commercio al minuto e assimilati e soggetti che operano nella grande distribuzione che giã possono adottare, in via opzionale, la trasmissione telematica dei corrispettivi, che rilasciano scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, possono registrare i corrispettivi del mese precedente, anche in via cumulativa. La stessa facoltã à estesa ai soggetti che emettono ricevuta fiscale. Contribuenti iva mensili: liquidazione e versamento iva mese precedente I contribuenti iva mensili sono tenuti alla liquidazione e versamento dell'iva relativa al mese precedente tramite il modello F24 con modalita' telematiche. Codice tributo: Versamento Iva mensile agosto. Presentazione comunicazione, all'agenzia delle Entrate, dei dati delle dichiarazioni dâ intento ricevute nel mese precedente I contribuenti Iva che hanno ricevuto, nel corso del mese precedente, dichiarazioni dâ intento rilasciate da esportatori abituali devono inviare apposita comunicazione allâ Agenzia delle Entrate, in via telematica,direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell'agenzia delle Entrate. Si precisa che, in base a quanto previsto dallâ art. 2, comma 4, del D.L. n. 16/2012 entrato in vigore il 2 marzo 2012, il nuovo termine per la presentazione dei dati delle dichiarazioni dâ intento à quello per la presentazione della liquidazione periodica Iva - mensile o trimestrale - nella quale confluiscono le operazioni realizzate senza applicazione dellâ Iva). Registrazione fatture inferiori a 300,00 euro Termine ultimo, per effettuare lâ annotazione in un unico documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro emesse nel mese precedente. Sul documento vanno indicati i numeri delle fatture, lâ imponibile complessivo e lâ ammontare dellâ Iva complessiva distinto per aliquota. AteneoWeb Pagina 6 di 17

7 Soggetti IVA: fatturazione differita I contribuenti che effettuano cessioni di beni, la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo devono provvedere alla emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di agosto La fattura deve contenere la data e il numero dei documenti cui si riferisce. Per le cessioni effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti à possibile emettere una sola fattura riepilogativa. Associazioni sportive dilettantistiche e pro-loco Le associazioni sportive dilettantistiche (di cui al comma 1 dellâ art. 25 della L. 13 maggio 1999, n. 133), le associazioni senza scopo di lucro e le associazioni pro-loco che hanno optato per lâ applicazione delle agevolazioni previste dalla L. 16 dicembre 1991, n. 398, devono procedere allâ annotazione, anche in unica registrazione, dellâ ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi altro provento conseguiti nellâ esercizio di attivitã commerciali posta in essere nel corso del mese precedente. Modalità : annotazione nel registro approvato con D.M. 11 febbraio 1997 opportunamente integrato. Si ricorda che le associazioni sportive dilettantistiche con proventi commerciali nell'anno precedente fino a euro devono effettuare le annotazioni dell'ammontare dei corrispettivi e dei proventi conseguiti nellâ esercizio di attivitã commerciali riferite al mese precedente. Enti ed organismi pubblici e Amministrazioni centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi Termine ultimo, per gli Enti ed organismi pubblici nonchã le Amministrazioni centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 tenuti al versamento unitario di imposte e contributi, per effettuare: - Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati nonchã sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente (codici tributo: 100E - 104E) - Versamento dell'acconto mensile Irap dovuto sulle retribuzioni, sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e sui compensi corrisposti nel mese precedente (codice tributo: 380E) - Versamento in unica soluzione dell'addizionale regionale dell'irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro (codice tributo: 381E) - Versamento rata addizionale regionale dell'irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno (codice tributo: 381E) - Versamento in unica soluzione dell'addizionale comunale all'irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro (codice tributo: 384E) - Versamento rata addizionale comunale all'irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno (codice tributo AteneoWeb Pagina 7 di 17

8 384E) - Liquidazione e versamento mensile IVA - Saldo IVA annuale (codici tributo: 602E per versamento Iva mensile e 619E per Iva annuale) I versamenti devono essere effettuati tramite modello F24 EP con modalitã telematiche. Sostituti d'imposta: versamento ritenute mese precedente I sostituti d'imposta, devono effettuare il versamento delle ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente ed assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi di capitale, redditi diversi corrisposti nel mese di agosto esclusivamente mediante modalitã telematiche (modello F24 telematico). I soggetti non titolari di partita Iva possono anche presentare lâ F24 cartaceo presso banche, agenzie postali e agenti della riscossione. Soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli O.I.C.R. Versamento, daparte dei soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio, delle ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente. I versamenti delle ritenute devono essere effettuati esclusivamente tramite Modello F24 con modalitã telematiche. Codici tributo: Ritenuta sui proventi derivanti dalla partecipazione ad Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari di diritto estero Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti residenti Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti non residenti 1061 â ritenuta sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad OICR italiani e lussemburghesi storici, ai sensi dellâ art. 26-quinquies del DPR n. 600/1973 Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale regionale dell'irpef I sostituti d'imposta devono procedere al pagamento: - della rata dellâ addizionale regionale dellâ Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno; - in unica soluzione dellâ addizionale regionale dellâ Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro Il versamento deve essere effettuato tramite modello F24 con modalitã telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalitã telematiche, per i non titolari di partita Iva. AteneoWeb Pagina 8 di 17

9 Codice tributo: Addizionale regionale all'irpef - Sostituti d'imposta Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale comunale dell'irpef Pagamento, da parte dei sostituti dâ imposta: - a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, delle rate inerenti allâ addizionale comunale allâ Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848); - della rata mensile di acconto determinata applicando le aliquote al reddito imponibile del precedente periodo dâ imposta trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati (codice tributo: 3847) - in unica soluzione, a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro, dellâ addizionale comunale allâ Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro. (codice tributo: 3848) Il versamento deve essere effettuato tramite modello F24 con modalitã telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalitã telematiche, per i non titolari di partita Iva. Banche e Poste: versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente Le banche o le Poste italiane, nel momento dellâ accreditamento dei pagamenti, devono effettuare la ritenuta dâ acconto, con obbligo di rivalsa, dellâ imposta sul reddito dovuta dal beneficiario e devono provvedere al relativo versamento tramite modello F24 con modalita' telematiche, indicando il codice tributo â œ1039â e, contestualmente, sono tenute a rilasciare al destinatario del bonifico la certificazione delle ritenute eseguite e delle somme erogate. Soggetti che corrispondono redditi di pensione di importo non superiore a euro annui: versamenti I soggetti che corrispondono redditi di pensione di cui all'art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro ,00 annui devono versare la rata relativa al canone Rai e larata delle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno, per importi superiori a 100 euro. Il versamento deve essere effettuato tramite modello F24 con modalitã telematiche. Soggetti che svolgono attivitã dâ intrattenimento Termine per il versamento dellâ imposta sugli intrattenimenti relativi alle attivitã svolte a carattere continuativo nel mese precedente. Il versamento deve essere effettuato con modalita' telematiche (Modello F24). L'imposta sugli intrattenimenti e' estesa a tre categorie di attivitã : - esecuzione di musica non dal vivo AteneoWeb Pagina 9 di 17

10 (considerata tale quando la durata della eventuale musica dal vivo à inferiore al 50% del periodo di apertura del locale), con esclusione dei concerti musicali, vocali e strumentali soggetti ad I.V.A. - utilizzo degli apparecchi da divertimento o intrattenimento; - ingresso nelle case da gioco e nei luoghi specificatamente riservati all'esercizio delle scommesse, nonchã esercizio del gioco e negli altri luoghi a ciã² destinati. Codici tributo: Imposta sugli intrattenimenti. Unico SC: versamenti soggetti con esercizio non coincidente con anno solare Termine ultimo, per i soggetti IRES con periodo di imposta non coincidente con l'anno solare, per il versamento tramite modello F24 telematico delle imposte IRES e IRAP a titolo di saldo e di primo acconto relative alla dichiarazione dei redditi (Unico SC). Per i soggetti che possono approvare il bilancio oltre i 4 mesi dalla chiusura dell'esercizio, il termine à entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio dell'esercizio. Si ricorda che il versamento puã² essere effettuato entro 30 giorni dalla scadenza con la maggiorazione dello 0,40%. Giovedì 19/09/2013 Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi: ravvedimento Termine ultimo, per i contribuenti che sono tenuti al versamento unitario di imposte e contributi, per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 20 agosto 2013 (ravvedimento breve). Il versamento, maggiorato degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3% deve essere effettuato utilizzando il modello F24 telematico per i titolari di partita Iva, oppure il modello F24 presso banche, agenzie postali, concessionari, o con modalitã telematiche, per i non titolari di partita Iva. Codici tributo: 8901: sanzione pecuniaria Irpef 1989: interessi sul ravvedimento - Irpef 8902: sanzione pecuniaria addizionale regionale Irpef 1994: interessi sul ravvedimento - Addizionale regionale 8926: sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef 1998: interessi sul ravvedimento - Addizionale comunale - Autotassazione 8904: sanzione pecuniaria Iva 1991: interessi sul ravvedimento â Iva 8918: sanzione pecuniaria Ires 1990: interessi sul ravvedimento â Ires 8907: sanzione pecuniaria Irap 1993: interessi sul ravvedimento â Irap 8906: sanzione pecuniaria sostituti dâ imposta. AteneoWeb Pagina 10 di 17

11 Venerdì 20/09/2013 Sostituti d'imposta: presentazione modello 770/2013 Termine ultimo per i sostituti d'imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, che che nel 2012 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte, per la presentazione della dichiarazione 770/2013 semplificato e ordinario. La presentazione della dichiarazione deve essere effettuata esclusivamente per via telematica, utilizzando il servizio telematico ENTRATEL o il servizio telematico FISCONLINE, o tramite intermediari abilitati. Mercoledì 25/09/2013 Aziende agricole: denuncia retribuzioni effettive e versamento contributi previdenziali impiegati agricoli Termine ultimo, per i datori di lavoro agricoli, per la denuncia delle retribuzioni effettive corrisposte nel mese precedente e contestuale pagamento contributi previdenziali per gli impiegati agricoli. Il versamento deve essere effettuato tramite Mav bancario presso qualsiasi banca, oppure con internet banking. Mercoledì 25/09/2013 Presentazione telematica degli elenchi riepilogativi mensili relativi alle operazioni intracomunitarie del mese precedente (elenchi Intrastat) Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono provvedere alla presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni nonchã delle prestazioni di servizio in ambito comunitario, effettuati nel mese precedente (agosto 2013). La presentazione deve avvenire per via telematica. Si ricorda che la periodicitã di presentazione à mensile nelle ipotesi di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti superiori a euro ,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti. UNIEMENS: trasmissione denuncia mensile I datori di lavoro e i committenti devono inoltrare allâ Inps, in via telematica, i dati retributivi (EMens) e contributivi (denuncia mod. Dm/10) relativi a dipendenti e collaboratori, nonchã delle informazioni necessarie per lâ implementazione delle posizioni assicurative individuali e per lâ erogazione delle prestazioni relative al mese di agosto Libro unico del lavoro Obbligo di stampa, per i datori di lavoro, committenti e soggetti intermediari tenutari, del Libro unico del lavoro o, nel caso di soggetti gestori, di consegna di copia al soggetto obbligato alla tenuta, in relazione al periodo di paga precedente. AteneoWeb Pagina 11 di 17

12 Il processo deve avvenire mediante stampa meccanografica su fogli mobili vidimati e numerati su ogni pagina oppure a su stampa laser previa autorizzazione Inail e numerazione. Avvocati: scadenza contributi minimi obbligatori anno 2013 (quarta rata) Termine per il pagamento, da parte degli Avvocati, della 4ª rata dei contributi minimi obbligatori, soggettivo di base e modulare, integrativo e di maternitã dovuti per l'anno 2012; si intendono nei termini i versamenti effettuati entro il 1 ottobre Avvocati: comunicazione obbligatoria reddito professionale Gli avvocati iscritti in un albo (ordinario e/o dei Cassazionisti) devono inviare alla Cassa, entro il 30 settembre di ciascun anno, la comunicazione obbligatoria (modello 5) di cui all'art. 17 della legge n.576/80, indicando il reddito professionale IRPEF netto, denunciato con modello Unico, relativamente all'anno solare anteriore alla presentazione della dichiarazione al Fisco, nonchã il volume di affari IVA relativo al medesimo anno. L'obbligo di invio della comunicazione obbligatoria permane anche nel caso in cui non sia stata presentata alcuna denuncia al Fisco o che il reddito professionale Irpef netto ed il volume d'affari Iva siano negativi o pari a zero. Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti iscritti ad Inarcassa: versamento seconda rata contributi minimi Termine ultimo per il versamento della seconda rata dei contributi minimi e del contributo di maternitã per l'anno in corso. I contributi minimi sono pari rispettivamente a â 2.250,00 per il contributo soggettivo (aliquota di contribuzione: 14,5%) e â 660,00 per il contributo integrativo (aliquota di contribuzione: 4,0%). Il contributo maternitã dovuto dagli iscritti e dai pensionati nel 2013 à pari a â 68,00. Le modalitã ' di pagamento sono tramite bollettino M.AV. (mediante avviso), inviato dalla Banca Popolare di Sondrio in tempo utile per il versamento. Aggiornamento dati per agenti e rappresentanti di commercio: comunicazione registro imprese Termine ultimo, per gli agenti e rappresentanti di commercio per aggiornare, tramite comunicazione al Registro delle Imprese, la propria posizione. Si ricorda che l'adempimento riguarda: - le imprese iscritte nei vecchi ruoli, attive alla data del , ai fini della continuazione dell'attivitã ; - le persone fisiche iscritte nei vecchi ruoli ma inattive alla data del , al fine di mantenere il requisito abilitante per l'esercizio dell'attivitã. AteneoWeb Pagina 12 di 17

13 Proroga del (decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del ). INPS: versamento trimestrale contributi volontari Termine ultimo, per i lavoratori che hanno cessato o interrotto l'attivitã lavorativa per raggiungere il diritto a pensione o per incrementare il numero dei contributi versati e l'importo della pensione, per il versamento trimestrale dei contributi volontari tramite i bollettini prestampati inviati dallâ INPS. Presentazione modello 730-situazioni particolari a CAF o professionista abilitato Termine ultimo, per i contribuenti che hanno perso il lavoro e che non hanno trovato un nuovo impiego, per presentare ad un CAF o a un professionista abilitato il modello â œ730 Situazioni particolariâ. Si ricorda che gli interessati sono i contribuenti che presentano dichiarazioni con esito contabile finale a credito di almeno 13 euro. Dichiarazione annuale IVA 2012 Termine ultimo per la presentazione in forma autonoma, da parte dei contribuenti obbligati, direttamente o tramite intermediari abilitati, della dichiarazione annuale relativa all'anno di imposta La dichiarazione deve essere presentata esclusivamente in via telematica. Persone fisiche non obbligate all'invio telematico della dichiarazione dei redditi: presentazione scheda per scelta 8 e del 5 per mille Termine ultimo, per i soggetti non obbligati all'invio telematico della dichiarazione dei redditi, per la presentazione della scheda per la scelta dell'8 e del 5 per mille ad intermediari abilitati. Presentazione dichiarazione Irap 2013 Termine ultimo, per i soggetti obbligati alla presentazione della dichiarazione Irap e con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare, per la presentazione della dichiarazione IRAP 2013 per via telematica. La dichiarazione deve essere presentata per via telematica direttamente o tramite intermediari abilitati. AteneoWeb Pagina 13 di 17

14 Versamenti Unico 2013 PF (con pagamento rateale e primo versamento entro 17 luglio) Termine ultimo, per i contribuenti non titolari di partita iva che sono tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni annuali delle persone fisiche che non partecipano a soggetti interessati dagli studi di settore e che hanno scelto il pagamento rateale con primo versamento entro il 17 luglio maggiorando gli interessi da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, per il versamento della quarta rata delle imposte derivanti da UNICO, con interessi dello 0,80%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Versamenti Unico 2013 PF (con pagamento rateale e primo versamento entro l'8 luglio) Termine ultimo, per le persone fisiche non titolari di partita Iva che partecipano a societã, associazioni e imprese alle quali si applicano gli studi di settore, tenute ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali (UNICO PF) che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro l'8 luglio, per il versamento della quarta rata delle imposte risultanti da Unico 2013,, con applicazione degli interessi dello 0,90%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Versamenti Unico 2013 PF (con pagamento rateale e primo versamento entro il 20 agosto) Termine ultimo, per le persone fisiche non titolari di partita Iva che partecipano a societã, associazioni e imprese alle quali si applicano gli studi di settore, tenute ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali (UNICO PF) che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 20 agosto maggiorando l'intero importo dello 0,40%, per il versamento della terza rata delle imposte risultanti da Unico 2013, con applicazione degli interessi dello 0,44%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Versamenti Unico 2013 PF (con pagamento rateale e primo versamento entro il 17 giugno) Termine ultimo, per le persone fisiche non titolari di partita Iva che partecipano a societã, associazioni e imprese alle quali si applicano gli studi di settore, tenute ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali (UNICO PF) che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 17 giugno, per il versamento della quinta rata delle imposte risultanti da Unico AteneoWeb Pagina 14 di 17

15 2013, con applicazione degli interessi dello 1,13%. Il versamento deve essere effettuato per via telematica con modello F24 o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della Riscossione. Ravvedimento IMU Termine ultimo, per i proprietari o titolari di altro diritto reale di godimento su beni immobili per la regolarizzazione, tramite ravvedimento, dell'omessa presentazione della dichiarazione IMU per gli immobili per i quali lâ obbligo dichiarativo à sorto dal 1 gennaio Proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente ad agosto 2013: pagamento bollo auto Versamento, da parte di proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo che scade ad agosto 2013 e residenti in Regioni che non hanno stabilito termini diversi, delle tasse automobilistiche (bollo auto), presso le Agenzie Postali con apposito bollettino di C/Cp, presso gli Uffici dell'a.c.i., le tabaccherie o le agenzie di pratiche auto. Comunicazione telematica mensile delle operazioni effettuate con operatori economici con sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici con sede, residenza o domicilio negli Stati o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile degli elenchi riepilogativi delle operazioni di importo superiore a â 500, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente. Enti non commerciali: liquidazione e versamento dell'iva relativa agli acquisti intracomunitari Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e versamento dell'iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di agosto con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione. Codice tributo: 6008 Enti non commerciali: acquisti intracomunitari - Modello INTRA-12 AteneoWeb Pagina 15 di 17

16 Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di agosto, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'agenzia delle Entrate. Intermediari finanziari: comunicazioni Ai sensi del provvedimento dellâ Agenzia delle entrate 19 gennaio 2007, gli operatori finanziari indicati allâ art. 7, comma 6, D.P.R. 605/1973, cosã comespecificato nellâ allegato 3 del provvedimento del direttore dellâ Agenzia delle entrate 22 dicembre 2005 (dopo le variazioni apportate dal provvedimento 12 novembre 2007) devono procedere ad eseguire la comunicazione allâ Anagrafe tributaria, esclusivamente in via telematica, dei dati inerenti ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria nel mese di agosto ed, in particolare, si riferisce: - ai nuovi rapporti; - alle modifiche; e: - alle cessazioni; relative al mese precedente. Si rammenta che sono oggetto di comunicazione i rapporti intrattenuti dagli operatori: - i dati identificativi, compreso il codice fiscale, del soggetto persona fisica o non fisica titolare del rapporto; - gli elementi identificativi, compreso il codice fiscale, di tutti i contitolari del rapporto, nel caso di rapporti intestati a piã¹ soggetti; - i dettagli inerenti alla natura e tipologia del rapporto, la data di apertura, modifica e chiusura. Versamento addizionale bollo auto (Superbollo) Termine ultimo, per i soggetti che risultino proprietari a vario titolo di autovetture e di autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose con potenza superiore a 185 Kw, con il bollo che scadeva ad agosto 2013, per il pagamento della addizionale erariale alla tassa automobilistica, pari a 20 euro per ogni kilowatt di potenza del veicolo superiore a 185 Kw. Il versamento deve essere effettuato con modello F24 'Versamenti con elementi identificativi', con esclusione della compensazione, con modalitã telematica per i titolari di partita Iva ovvero presso Banche, Poste, Agenti della riscossione o mediante i servizi di pagamento on-line per i non titolari di partita Iva. Codici tributo: 3364: Addizionale erariale alla tassa automobilistica 5 per mille: regolarizzazione delle iscrizioni AteneoWeb Pagina 16 di 17

17 Termine ultimo, per gli enti che non hanno assolto, in tutto o in parte, entro i termini di scadenza, agli adempimenti richiesti per lâ ammissione al 5 per mille, per la regolarizzazione della propria posizione, inviando la documentazione integrativa e versando preventivamente la sanzione di â 258,00. Scheda carburante Termine ultimo, per i soggetti intestatari del mezzo di trasporto utilizzato nellâ ambito dellâ esercizio dellâ attivitã dâ impresa, ai sensi dellâ art. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare con periodicitã mensile, il numero dei chilometri da riportare nellâ apposita scheda carburanti. Non sono obbligati alla tenuta della scheda carburante i soggetti Iva che pagano tali acquisti esclusivamente mediante carte di credito, di debito o carte prepagate. Avvocati iscritti alla Cassa: presentazione modello 5/2013 redditi 2012 Termine ultimo per inviare alla Cassa la comunicazione obbligatoria (modello 5) di cui all'art. 17 della legge n.576/80, indicando il reddito professionale IRPEF netto, denunciato con modello Unico, relativamente all'anno solare anteriore alla presentazione della dichiarazione al Fisco, nonchã il volume di affari IVA relativo al medesimo anno. AteneoWeb Pagina 17 di 17

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 Premessa rmativa Entro il 28 febbraio 2013 i soggetti pasvi IVA devo presentare telematicamente il Modello per la comunicazione dati

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE INTRODUZIONE Uno degli obiettivi che il nuovo consiglio federale si è posto all atto del proprio insediamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

HELP 05. a cura di Flavio Chistè. Help Federcircoli n. 5 pag. 1/5

HELP 05. a cura di Flavio Chistè. Help Federcircoli n. 5 pag. 1/5 a cura di Flavio Chistè RESPONSABILITA' CIVILE DEGLI ENTI NON COMMERCIALI E DEI RAPPRESENTANTI LEGALI L'istituto del ravvedimento operoso, introdotto dall'articolo 13 del D.Lgs. 472/97, consente ai contribuenti,

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI Ordine degli avvocati di Genova Direzione Regionale della Liguria La Guida prende spunto dal confronto tra Agenzia delle Entrate e Ordine degli Avvocati di Genova. Principale

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 13 aprile 2015

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 13 aprile 2015 CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 13 aprile 2015 OGGETTO: Operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni: cd. scissione dei pagamenti. Articolo 1, commi 629, lettere

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

Roma, 30 dicembre 2014. OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. Circolare n.

Roma, 30 dicembre 2014. OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. Circolare n. Circolare n. 31/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 dicembre 2014 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. PREMESSA... 5 CAPITOLO I:

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. n. 2014/159941 Modalità operative per l inclusione nella banca dati dei soggetti passivi che effettuano operazioni intracomunitarie, di cui all art. 17 del Regolamento (UE) n. 904/2010 del Consiglio

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Modena Commissione imposte dirette I REGIMI AGEVOLATI. 2. I contribuenti minimi pag.

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Modena Commissione imposte dirette I REGIMI AGEVOLATI. 2. I contribuenti minimi pag. Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Modena Commissione imposte dirette I REGIMI AGEVOLATI A cura di: Dott.ssa Luana Bernardoni Dott.ssa Antonella Scaglioni Dott. Marco Ferri Dott.

Dettagli

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO COME COMPILARE IL MODELLO UNICO E PAGARE LE IMPOSTE INDICE 1. I NON RESIDENTI 2 Chi sono i non residenti 2 Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM F24

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM F24 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM

Dettagli

= Circolare n. 9/2013

= Circolare n. 9/2013 = Scadenze + 27 dicembre + Invio degli elenchi INTRA- STAT mensili versamento acconto IVA mediante Mod. F24 + 30 dicembre + Stampa dei libri contabili dell'anno 2012 (libro giornale, registri IVA, libro

Dettagli

Edizione 2010. Aut. SMA/CN/RE 0409/2009. Valida dal 16/06/2009

Edizione 2010. Aut. SMA/CN/RE 0409/2009. Valida dal 16/06/2009 Registro Aziende Cremona Edizione 2010 AGLI OPERATORI ECONOMICI - n. 28 del Registro imprese del comune - Aut. Trib. RE n. 788 del 20/02/1991 - Prop. Società Editrice Europea Srl - Euro 0,13 - Copia omaggio

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 A cura di Celeste Vivenzi Entro il 31 Dicembre 2013 i contribuenti che tengono la contabilità con sistemi meccanografici devono procedere

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

Guida pratica agli adempimenti

Guida pratica agli adempimenti Guida pratica agli adempimenti amministrativi delle aziende Rag. Tatiana Augelli INDICE - Iva e liquidazioni Le aliquote IVA; la detraibilità; le modalità di liquidazione ed i termini; - Termini di registrazione

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 6/E Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa 1.1 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum

Dettagli

Notiziario mensile N E W S

Notiziario mensile N E W S LA LETTRE FISCALE Notiziario mensile CIRCOLARE INFORMATIVA Aprile 2013 N E W S MORATORIA ABI Prorogato al 30 giugno 2013 il termine per la presentazione delle istanze Con un comunicato stampa l Associazione

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2015 Circolare n. 72 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014

Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE I. Premessa 1 1. Soggetti obbligati all invio 1 2. Modalità e termini di presentazione del flusso 1 3. Frontespizio

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

CIRCOLARE N. 23/E. OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti.

CIRCOLARE N. 23/E. OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti. CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti. La legge di

Dettagli