Università Ca Foscari Venezia Servizio Placement. mi metto al lavoro. strumenti utili per un buon inizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università Ca Foscari Venezia Servizio Placement. mi metto al lavoro. strumenti utili per un buon inizio"

Transcript

1 Università Ca Foscari Venezia Servizio Placement mi metto al lavoro strumenti utili per un buon inizio

2 1 mi metto al lavoro strumenti utili per un buon inizio Da dove cominciare? - Anticipare: una regola d oro nel processo di ricerca di un lavoro Guardare oltre i confini Come valorizzare il tuo profilo I canali utili Gli strumenti pratici - Il Curriculum Vitae italiano Curriculum europeo o cronologico? Il Curriculum Vitae per l estero La lettera di presentazione La Cover Letter Parole chiave Il Video CV Il colloquio di lavoro - Come prepararsi al colloquio Le tipologie di colloquio Il Servizio Stage e Placement - Il Servizio Stage Italia Il Servizio Stage Estero Come prepararsi allo stage Il Servizio Placement Bibliografia e Sitografia Un ponte verso il mondo del lavoro. Anzi, uno dei ponti che Ca Foscari continua a costruire per accompagnare gli studenti nel passaggio tra la fine della formazione e l inizio di una vita professionale. Le trasformazioni economiche cambiano infatti il panorama delle forme di impiego, le professionalità richieste, ma soprattutto ci richiedono sempre maggiore impegno per sostenere chi arriva da Ca Foscari nel percorso verso l inserimento lavorativo. L Università deve svolgere un ruolo chiave, sia nella proposta di un offerta formativa attenta alle richieste del mondo del lavoro e delle imprese, sia nell avere delle strutture di servizio per i propri studenti e per i propri laureati nella ricerca del lavoro. Da anni il nostro Ateneo si è impegnato a fondo per svolgere al meglio le attività specifiche di placement attivando servizi specializzati e dedicati come l organizzazione di recruiting day aziendali (Career Day, Finance Day, International Careers), la gestione di una banca dati per facilitare l incontro tra domanda e offerta di lavoro, la realizzazione di seminari di formazione e laboratori, e tanto altro. Questa Guida è parte dello sforzo che Ca Foscari sta realizzando affinché l Università sia, al termine di un percorso formativo di qualità, un trampolino di lancio verso il mondo del lavoro e delle professionalità. Si tratta di uno strumento utile, facile, pratico per affrontare le prime e più concrete prove di avvicinamento alla realtà lavorativa: un vademecum sempre valido su come si scrive un Curriculum Vitae, una lettera di presentazione, su come prepararsi al colloquio di lavoro, su quali sono i canali utili all entrata nel mercato professionale, su come si presenta una candidatura e come si selezionano i settori lavorativi di interesse. Con in più, per un apertura internazionale, un focus dedicato alla preparazione di Curriculum e lettera di presentazione in lingua inglese. Il mercato internazionale è infatti visto dai nostri laureati con sempre crescente interesse. La disponibilità alla mobilità è un valore chiave che oggi può essere la discriminante verso un impiego più adatto alle capacità e aspettative di un neolaureato. Grande spazio è stato dato inoltre al tema delle competenze trasversali: come individuarle, svilupparle e metterle in pratica. Con questa Guida, Ca Foscari dimostra nuovamente di essere all avanguardia nel campo del placement. È stata tra i primi atenei in Italia a offrire ai propri laureati servizi di placement simili a quelli dei migliori atenei internazionali, si pensi ad esempio alla possibilità di realizzare un Video Curriculum, una modalità di ricerca del lavoro molto apprezzata sia dalle imprese che dagli studenti, o alla novità dell International Careers, per presentare i nostri neolaureati a imprese e società di respiro internazionale. E questa Guida prosegue nella stessa direzione. Con la consapevolezza di voler dare ai nostri studenti le migliori opportunità e il massimo supporto. Prof. Carlo Carraro Rettore, Università Ca Foscari Venezia

3 2 3 Sia tu uno studente o un neolaureato, mi metto al lavoro è una Guida pensata per aiutarti a preparare l ingresso nel mondo del lavoro. La Guida è divisa in sezioni che puoi consultare a seconda delle tue necessità: Da dove cominciare? Da dove cominciare? troverai informazioni utili su come muovere i primi passi nel mercato del lavoro, partendo dalla conoscenza delle tue competenze per arrivare ad una panoramica sui canali da utilizzare per la ricerca di una professione Gli strumenti pratici contiene indicazioni su come preparare al meglio i tuoi biglietti da visita (Curriculum Vitae, lettera di presentazione, Video CV) sia per il mercato italiano che per il mercato estero Il colloquio di lavoro racchiude consigli utili per affrontare questo importante step di selezione approfondendo le varie tipologie di colloquio Il Servizio Stage e Placement fornisce delle linee guida affinché lo stage (sia in Italia che all estero) si riveli un esperienza positiva e di crescita professionale e presenta tutte le opportunità e le iniziative del Servizio Placement di Ateneo dedicate agli studenti e ai neolaureati

4 4 5 Anticipare: una regola d oro nel processo di ricerca di un lavoro L entrata di un neolaureato nel mercato del lavoro dove domanda (da parte delle aziende) e offerta (da parte dei lavoratori) si incontrano, è un processo a più step attraverso il quale si cercano e scambiano informazioni. Anticipare per raggiungere più efficacemente l obiettivo Due principali obiettivi guidano una persona in questo processo. Il primo è quello di individuare tempestivamente le aziende interessate ad assumere, trovando anche un rapporto di lavoro che garantisca la migliore coerenza tra le caratteristiche e aspettative della persona e quelle della mansione che svolgerà e dell organizzazione in cui lavorerà. Il secondo è che il profilo professionale offerto da un candidato sia sufficientemente competitivo da vincere la concorrenza di altri candidati, che in mercati del lavoro in cui il tasso di disoccupazione è alto, è anch essa molto elevata. Come poter raggiungere i due obiettivi? Ovviamente l investimento in capitale umano attraverso formazione e coerenti esperienze è essenziale. Ma questo viene fatto prima del momento vero e proprio della ricerca. E tuttavia anche se realizzato nel modo migliore non basta. Altrettanto importante è poter affrontare il processo di ricerca di un lavoro in modo efficace e professionale. Per questo motivo questo processo va preparato e pertanto va anticipato. Anticipare deriva dal latino ante càpere, ossia prendere, ottenere prima, quindi il suo significato è: fare una cosa prima del tempo previsto, avvantaggiandosi. Anticipare nella ricerca di un lavoro significa fare ogni cosa prima del tempo convenuto, quindi immaginare, simulare, pianificare il processo che un organizzazione mette in atto per trovare un candidato, prima di affrontare il momento stesso in cui questo si realizzerà. L entrata del mondo del lavoro come un processo a più step Per anticipare è necessario quindi conoscere come si svolge il processo di reclutamento e selezione dell azienda a cui si è interessati, e dato che questa avrà proprie politiche specifiche, è utile poter raccogliere informazioni al riguardo. Nonostante le specificità aziendali, vi sono tuttavia aspetti di base ricorrenti nelle diverse realtà e pertanto è possibile agire d anticipo, facendo riferimento alla struttura di base del processo, per poi lavorare in dettaglio per customizzare le proprie azioni rispetto all azienda target. Qual è la struttura di base? Il processo di acquisizione di nuovo personale è articolato in tre principali step: 1 la fase di reclutamento, in cui un azienda comunica una ricerca di personale, raccoglie curricula e fa un primo screening degli stessi; 2 la fase di selezione, attraverso la quale un azienda vaglia la rosa dei candidati emersa dallo screening della fase precedente, mediante test e colloqui e sigla con il candidato il contratto di lavoro; 3 la fase di inserimento o socializzazione, ossia la fase in cui un neoassunto viene integrato nell organizzazione e nella sua mansione. Il processo va anticipato concentrandosi su ciascuna fase, prevedendone lo svolgimento e pianificando quali azioni vanno attivate e soprattutto quali sono le informazioni che devono essere raccolte e predisposte per ciascuna di esse. La ricerca di un lavoro va quindi affrontata non in modo reattivo rispetto alle azioni delle aziende, ma piuttosto cercando di anticiparle, per questo è inoltre necessario informarsi e possedere una conoscenza approfondita di se stessi e dei propri obiettivi. A cura della prof.ssa A. Comacchio, Dipartimento di Management La filosofia dell anticipare applicata ai tre step 1. Fase di reclutamento: - invia il tuo Curriculum anche in assenza di ricerca attiva da parte dell azienda - informati sulla mansione e sul ruolo che vuoi ricoprire - conosci quali sono le caratteristiche che le aziende cercano nei candidati, queste riguardano non solo le competenze tecniche-professionali, ma anche, e soprattutto, le competenze trasversali che si possono individuare attraverso bilanci di competenze, un autoanalisi o un colloquio con l orientatore - informati sul brand, la cultura organizzativa, la mission dell azienda e chiediti se l ambiente è coerente con le tue caratteristiche personali, i tuoi obiettivi lavorativi e quindi con il tuo progetto professionale 2. Fase di selezione: - impara a comunicare le tue competenze tecniche e trasversali descrivendo e valorizzando le esperienze che ti hanno permesso di maturarle e di applicarle - pensa per obiettivi, quindi identifica un tuo progetto professionale, i suoi milestones, e metti in luce quanto è stato realizzato fino a un dato momento e cosa potrà essere sviluppato attraverso le future esperienze formative e lavorative. Ciò aiuta a comparare tale progetto con il tipo di lavoro offerto e ad essere proattivi nello scambio di informazioni e richieste con l azienda 3. Fase di inserimento e socializzazione: - è un periodo di learning by doing che va pianificato, anche se l organizzazione non lo fa, per acquisire tutte le conoscenze utili sulla posizione e sul ruolo e poter arrivare in tempi brevi a una prestazione ai livelli desiderati non solo dall organizzazione, ma anche da te.

5 6 7 Guardare oltre i confini L Azienda ti cerca Eventi di recruiting Desk aziendali International Careers Sempre più spesso i giovani neolaureati italiani sono attratti dall idea di trovare un occupazione, di fare un esperienza di tirocinio o di continuare il loro percorso di studi (può essere un corso di laurea magistrale, un master o un dottorato) all estero. Grazie alla libera mobilità all interno dell Unione Europea, trasferirsi in un altro Paese non è più un ostacolo. Bisogna tuttavia essere preparati ad affrontare questo passo se si vuole sfruttare al massimo questa esperienza. Il tuo percorso comincia in Italia Per riuscire a portare a termine il tuo progetto di studio o lavoro oltre i confini italiani è necessaria una forte determinazione e motivazione. Prima di partire è quindi indispensabile mettere in chiaro i tuoi obiettivi e le tue aspirazioni. Per prima cosa documentati sulle possibilità di crescita sia accademica che professionale nel Paese in cui ti vuoi trasferire. Internet e il networking con persone che hanno già affrontato questa esperienza si rivelano estremamente d aiuto. Raccogliere informazioni prima di fare la tua scelta è fondamentale: andare allo sbaraglio costa fatica e non sempre porta ai risultati desiderati. Allo stesso tempo devi avere già in mente un chiaro piano di studio o lavoro che si adatti alle tue reali capacità e competenze. Realizzare un progetto di vita all estero significa anche organizzare le proprie attività in un ottica di medio-lungo termine, tenendo anche conto di alcuni possibili ostacoli, in particolare la cultura, la lingua e la competitività del mercato professionale. È necessario infatti essere realisti e analizzare tutti i risvolti, sia positivi che negativi, che la tua scelta comporterebbe. Estero = Valore aggiunto Scegliere di trascorrere un periodo all estero rappresenta una grossa opportunità di formazione personale e professionale, valutata molto positivamente dalle aziende che prenderanno in mano il tuo Curriculum. Grazie alla tua esperienza oltre frontiera emergeranno delle abilità e delle competenze che renderanno il tuo profilo più alto e riusciranno a distinguerti da altre persone che non hanno mai varcato il confine. Innanzitutto il livello di lingua, che esercitata direttamente on-site ha un valore diverso rispetto a quella imparata in classe. Poi tutte quelle soft skill come l autonomia, l adattamento a situazioni nuove e distanti dal proprio ambiente di origine, la comunicazione, l orientamento al risultato e lo spirito di iniziativa che possono essere poi trasferite nell ambiente di lavoro. Università Ca Foscari Venezia Servizio Stage all estero Il tuo futuro professionale oltre confine

6 8 9 Come valorizzare il tuo profilo Il primo passo verso la realizzazione di un obiettivo lavorativo è la conoscenza di te stesso che avviene attraverso una seria autovalutazione delle tue attitudini e delle tue competenze derivate dalle esperienze personali e professionali. Gioca un ruolo molto importante la presentazione del tuo profilo durante un processo di selezione, dove dovrai mettere in luce gli aspetti che ti contraddistinguono che non necessariamente derivano dal tuo percorso di studi. Queste sono le cosiddette soft skill o competenze trasversali che al giorno d oggi rappresentano un ulteriore criterio per le aziende per individuare il candidato adatto. È quindi necessario essere in primo luogo consapevoli del proprio valore, del proprio patrimonio personale di risorse interne per promuoverlo in maniera efficace nel mercato del lavoro. Cosa sono le competenze? Secondo una definizione di Richard Boyatzis, uno dei massimi esperti di intelligenza emotiva, una competenza è una caratteristica intrinseca di un individuo causalmente correlata ad una prestazione efficace o superiore nella mansione. Da questa definizione emergono due elementi importanti: il primo è che le competenze vengono descritte come delle risorse interne possedute dal soggetto, mentre il secondo aspetto interessante è che si mettono in moto di fronte alle esigenze o alle sfide che provengono dalle situazioni incontrate. Con il termine competenza ci si riferisce a risorse interne possedute di carattere generale relative ai processi di pensiero e di comportamento nei contesti sociali e professionali. Le competenze si concretizzano quando ci si trova davanti ad una situazione o un compito proposto e, grazie alla loro caratteristica generica, sono applicabili in contesti operativi diversi. Questo significa che quanto si acquisisce in uno specifico ambito manifesta la sua qualità anche nel corso delle esperienze successive. Da qui il loro alto grado di trasferibilità a compiti e circostanze differenti tra loro. Un altro importante elemento che le contraddistingue è l essere continuamente scolarizzabili, cioè, si possono imparare nel corso di tutta la vita. Le competenze infatti non sono statiche ma possono essere costantemente sviluppate e migliorate. Come saperle individuare? Molte volte accade che sia difficile individuare immediatamente le proprie competenze. Un aiuto importante per comprendere l oggetto della tua analisi può essere dato da quanto riportato nel Quadro europeo delle qualifiche per l apprendimento permanente (2008/C 111/01) che dà come definizione di competenza la comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale. Il primo passo è dedicare del tempo per una profonda riflessione su tutte le tue esperienze pregresse, siano di studio, di vita privata o extra-curriculari, grazie alle quali sei riuscito ad acquisire delle competenze trasversali. La valutazione può avvenire attraverso varie modalità che vanno dalle prove strutturate, come possono essere i questionari o bilanci delle competenze, ad un incontro con un orientatore. L analisi del vissuto ha lo scopo di fare emergere un quadro delle tue risorse e delle aree da migliorare (sempre nei limiti della tua personalità) per elaborare un progetto professionale che si adatti al tuo profilo. Nell analisi devi tenere conto non solo dei buoni risultati scaturiti da una specifica esperienza, ma anche dei motivi che ti hanno spinto a fare determinate scelte, delle difficoltà che hai incontrato, delle attitudini e degli interessi che hai sviluppato. Anche le esperienze più banali possono assumere un forte significato nella valutazione, quindi non sottovalutarle. Una traccia da seguire per analizzare e scoprire il fil rouge della tua vita potrebbe contenere i seguenti punti: - cosa ti ha spinto a scegliere il percorso di studio (scuola superiore e università)? - quali sono stati i risultati migliori che hai ottenuto durante questo percorso? E come li hai ottenuti? - hai riscontrato particolari interessi per alcune materie o discipline? Se sì, elencale - hai incontrato degli ostacoli lungo il tuo percorso? E come li hai superati? - hai svolto delle esperienze extra-curriculari? Se sì, su che base hai orientato la tua scelta e quali criteri hai utilizzato? - hai svolto esperienze di stage e/o di lavoro? Se sì, come hai avuto accesso a tali esperienze? - sapresti identificare uno o più momenti di successo e/o di insuccesso durante la tua esperienza? A cosa attribuisci la causa di questi episodi? - hai svolto delle esperienze rilevanti (soggiorni all estero, volontariato, hobby, sport, viaggi) che sono state significative per il tuo percorso? Lo step successivo sarà quello di individuare quali sono state le competenze che hai adottato in quel determinato contesto o quelle che ti sono mancate per raggiungere un buon risultato. Otterrai così un elenco di caratteristiche che rispecchierà il tuo profilo. Oltre ai tuoi punti di forza, prendi in considerazione anche le competenze in cui ti senti più debole cercando di trovare dei modi e dei contesti per svilupparle. Questi possono essere attività extra-curriculari (in cui puoi maturare competenze come il saper lavorare in gruppo, la comunicazione verbale, il creare dei network, l iniziativa), oppure i primi lavoretti o gli stage (per l organizzazione del tempo, l orientamento ai risultati e la flessibilità). Ad implementare questa analisi potrebbe essere utile capire come ti vedono gli altri. Prova ad assumere un punto di vista esterno e confrontalo con l immagine che hai di te, comprendendo quali sono le caratteristiche che ti contraddistinguono e in cosa consistono i tuoi tratti personali. Oltre ad aiutarti ad orientare la tua scelta di un percorso professionale, la riflessione sulle tue competenze può essere utile ad impostare una presentazione di te stesso in un Curriculum, in una lettera di presentazione e in un colloquio di lavoro dove dovrai mettere in luce i tuoi punti di forza per distinguerti dagli altri. Per approfondire come evidenziare al meglio le tue competenze nell iter di ricerca del lavoro e selezione, consulta la parte della Guida dedicata agli strumenti pratici (pag. 18) e al colloquio (pag. 36). Calcolare il proprio grado di impiegabilità Hai ora in mano una lista delle tue competenze e un immagine più chiara di te. Il compito successivo è capire in quale settore professionale potresti impiegare il tuo bagaglio personale. Una panoramica sui molteplici sbocchi lavorativi che il contesto attuale offre viene messa a disposizione dalle guide alle professioni e dal web. Studia le attività e le mansioni previste per ogni profilo professionale, cercando di rilevare quali siano le competenze necessarie per affrontare quel lavoro. Per cominciare, tieni conto delle tue aspirazioni professionali che devono essere in coerenza con le tue ambizioni e con i tuoi interessi. Allo stesso tempo, ragiona sui tuoi eventuali limiti: un percorso che a prima vista risulta interessante può rivelarsi in un secondo tempo non in linea con le tue competenze tecniche e trasversali. A questo punto dovresti avere una rosa di professioni, o perlomeno di aree professionali, compatibili non solo con le tue conoscenze tecniche maturate durante il tuo percorso accademico, ma anche con le competenze trasversali da te possedute ed emerse durante la fase di autovalutazione. È da questo matching che ha inizio la vera e propria ricerca di lavoro. Le competenze e il contesto lavorativo Il tuo voto di laurea non è più sufficiente a fare la differenza. Al giorno d oggi i datori di lavoro vanno oltre le conoscenze tecniche e la compatibilità del tuo titolo con la posizione per cui ti candidi. È molto probabile che durante l iter di selezione dovrai confrontarti con altri candidati che sono in possesso del tuo stesso background accademico. Oltre a questo elemento, che ha indubbiamente un forte peso nella scelta del recruiter, entrano in gioco anche le competenze trasversali grazie alle quali potrai emergere rispetto agli altri candidati. Vista la fluidità del mercato professionale, i datori di lavoro punteranno su una persona che sia in possesso di una serie di competenze che possano essere usate in diversi contesti e applicabili a diverse situazioni lavorative. Infatti, la figura ricercata dovrà avere la capacità di adattare le abilità acquisite durante determinate esperienze pregresse in situazioni nuove non ancora affrontate o in contesti operativi che non le sono familiari. Oltre ad abilità specifiche legate ad alcune professioni, si possono comunque individuare delle competenze base che sono comuni per molte aree professionali ritenute indispensabili

7 10 11 dall azienda. Quelle più ricercate riguardano la comunicazione, il team working, l iniziativa, il problem solving e la flessibilità. Queste competenze hanno però un peso diverso a seconda delle dimensioni e della tipologia dell azienda. Si può quindi dedurre che le peculiarità dell ambiente di lavoro incidono sulla loro attivazione. La cosa più importante rimane però la tua capacità di valorizzare le competenze che sei consapevole di possedere. La concorrenza è elevata per cui è necessario puntare su ciò che tu consideri il tuo valore aggiunto. Breve repertorio delle competenze più richieste ABILITÀ DI AZIONE E CONSEGUIMENTO Orientamento all efficienza È la capacità di percepire la relazione tra input ed output e comprende l attenzione all aumento dell efficienza dell azione. Pianificare È la capacità di identificare ed organizzare il futuro o di sviluppare azioni finalizzate. Iniziativa È la capacità di intraprendere azioni per ottenere un risultato senza che le azioni siano richieste o forzate dalla situazione. Attenzione ai dettagli È la capacità di ricercare ordine e prevedibilità riducendo l incertezza. È spesso espressa attraverso una particolare attenzione ai preparativi dell azione. Autocontrollo È la capacità di inibire i bisogni personali o i propri desideri in favore dei bisogni dell organizzazione, della famiglia o del gruppo. Flessibilità È la capacità di adattarsi al mutare delle circostanze o a cambiare il proprio comportamento per meglio adattarsi alla situazione. ABILITÀ DI GESTIONE DELLE PERSONE Empatia È la capacità di capire gli altri. Persuasione È la capacità di convincere un altra persona o più persone del valore del proprio punto di vista o del vantaggio che potrebbero trarre dall accettare di assumere un certo atteggiamento, un opinione, una posizione. Costruzione di reti relazionali È la capacità di costruire relazioni, sia del tipo uno a uno sia coalizioni, alleanze o complessi sistemi di relazioni tra gruppi. Autostima È la capacità di dimostrare con continuità decisione e partecipazione attiva. Gestione dei conflitti È la capacità di stimolare gruppi o individui a risolvere i propri conflitti. Questa capacità può essere dimostrata sia quando la persona è parte in causa sia quando è semplicemente un terzo. Gestione dei gruppi È la capacità di stimolare i membri di un gruppo a lavorare insieme in maniera efficace. Sviluppo degli altri È la capacità di stimolare qualcuno a sviluppare le proprie capacità o a migliorare le proprie prestazioni nel conseguimento di un obiettivo. Comunicazione verbale È la capacità di spiegare, descrivere o comunicare qualche cosa ad altri attraverso una presentazione personale. ABILITÀ DI RAGIONAMENTO ANALITICO Uso di concetti È la capacità di utilizzare concetti per interpretare o spiegare una determinata situazione, concetti che devono essere presenti prima che la situazione o l evento siano interpretati. Pensiero sistemico È la capacità di dare ordine ad un numero di eventi causali. Riconoscimento di schemi È la capacità di riconoscere una struttura sottostante in un complesso di informazioni non organizzate o di dati che sembrano casuali. Costruzione di teorie È la capacità di inventare, sviluppare nuove teorie, modelli o schemi di riferimento che spieghino le informazioni disponibili e che predichino eventi futuri. Utilizzo di tecnologie È la capacità di utilizzare il computer o altri strumenti tecnologici avanzati per svolgere un compito, una funzione, un lavoro. Analisi quantitativa È la capacità di trarre significato attraverso l uso di simboli aritmetici o matematici, metodi o teorie. Obiettività sociale È la capacità di percepire le credenze, le emozioni ed i punti di vista di un altra persona, specialmente quando questi sono diversi dai propri. Comunicazione scritta È la capacità di spiegare, descrivere o dire qualcosa agli altri attraverso documenti scritti (lettere, memo, rapporti, ecc.). In collaborazione con il prof. F. Gerli Dipartimento di Management Interviste ad ex-cafoscarini Intervista a... Valeria Finocchi Età: 29 anni Corso: Scuola dottorale interateneo in Storia delle Arti Azienda: Banca FriulAdria-Crédit Agricole, tirocinio ( ) Quali competenze stai sviluppando attraverso il dottorato di ricerca? L esperienza del dottorato di ricerca mi permette, in primo luogo, di formulare e implementare procedure autonome di ricerca, di sviluppare capacità di analisi di fonti eterogenee e di riconoscere gli strumenti più idonei al mio percorso di studio, che si differenzia da quello che porta alla laurea per intensità di impegno e quantità di tempo dedicato alle attività di ricerca. Unitamente a questo, mi trovo a far parte di un gruppo che comprende docenti, ricercatori e altri dottorandi, con i quali ho partecipato, e sono tutt ora impegnata, all organizzazione di mostre, convegni e progetti. Questo mi permette di sviluppare anche capacità organizzative e relazionali che mi saranno estremamente utili in futuro. Di cosa ti occupi? Il mio progetto di ricerca riguarda i sistemi di rappresentazione e auto-rappresentazione della città di Venezia, ovvero come essa si è rappresentata attraverso le espressioni artistiche nel corso della sua storia. L obiettivo della ricerca è di definire criteri e strategie per la realizzazione di un museo della città ; per questo prendo in considerazione, innanzitutto, le esposizioni permanenti e temporanee che hanno come oggetto storia e storia dell arte veneziana; in secondo luogo analizzo esperienze simili, che riguardano altre città europee; infine mi concentro, nello specifico, su alcune manifestazioni artistiche veneziane di particolare rilevanza per il mio tema e propongo delle strategie per la loro implementazione in un contesto espositivo multimediale. In che modo si attua la tua collaborazione con Banca FriulAdria? Sono entrata in contatto con Banca FriulAdria nell autunno del 2008, pochi mesi dopo il conseguimento della Laurea Magistrale in Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici a Ca Foscari, grazie un tirocinio post-laurea durante il quale ho collaborato all organizzazione di alcune manifestazioni culturali e di pubblicazioni. In particolare ho organizzato, in qualità di segretaria scientifica, la mostra Nigra sum sed formosa. Sacro e bellezza dell Etiopia cristiana, realizzata in partnership tra Ca Foscari e FriulAdria. Al termine dello stage, nella primavera del 2009, ho continuato la collaborazione col Dipartimento di Storia delle Arti a Venezia e, poco dopo, ho iniziato il percorso di dottorato. In questo periodo, altre iniziative mi hanno permesso di collaborare con la Banca. In particolare la realizzazione della guida ipod per la mostra Bruce Nauman. Topological Gardens (Ca Foscari Esposizioni, 2009), la mostra Russie! Memoria mistificazione immaginario. (Ca Foscari Esposizioni, 2010) e il progetto, tutt ora in corso, del Centro Multimediale e Laboratorio Arti Visive Giovanni Antonio de Sacchis detto il Pordenone.

8 12 13 I canali utili Hai fatto chiarezza sul percorso che vuoi intraprendere dopo la laurea, hai raccolto informazioni sulle professioni che puoi svolgere con il tuo titolo, hai riflettuto sulle tue competenze, hai considerato il tuo modo di approcciarti al lavoro e alle persone che ti circondano, e ora? Il passo successivo è quello di cominciare a ricercare un lavoro. Ma dove? Che mezzi utilizzare? L evoluzione del web L uso di internet per la ricerca di lavoro è in costante crescita. Le possibilità e i siti per ricercare un occupazione sono numerosi, ma bisogna sapere come muoversi in modo da evitare perdite di tempo e proposte di lavoro poco affidabili. I siti di recruiting online e i motori di ricerca per il lavoro racchiudono molte proposte (molto spesso pubblicate da agenzie per il lavoro che fanno da tramite) e permettono di compiere una ricerca dettagliata a seconda del ruolo e della zona geografica. È inoltre possibile iscriversi alle loro mailing list per essere contattati in caso vengano pubblicate offerte di lavoro in linea con quello che stai cercando. Molto utile è anche la creazione di un profilo all interno di questi siti dove potrai caricare, e successivamente aggiornare, il tuo CV che potrà essere visionato dalle aziende. Una ricerca più mirata è quella che si effettua direttamente sul sito delle aziende nella parte di solito chiamata Lavora con noi. In questa sezione puoi visualizzare le posizioni aperte a cui candidarti. Qui avrai inoltre accesso ad un form da compilare con i tuoi dati anagrafici e il tuo profilo a cui allegare una copia del tuo CV per poter essere inserito nella banca dati aziendale ed essere contattato in futuro per eventuali proposte di lavoro. Anche gli alert giocano un ruolo fondamentale per essere sempre aggiornato su notizie riguardanti l azienda che ti interessa: nei siti di recruiting, o semplicemente nei motori di ricerca più usati, compila i campi relativi al settore professionale preferito e le notizie arriveranno direttamente alla tua . La ricerca del lavoro passa anche tramite i social network che offrono vantaggi sia per le aziende che per i candidati. Sempre più spesso grandi imprese nazionali e internazionali pubblicano sul loro profilo opportunità di carriera. Essere presente su un social network visitato ogni giorno da milioni di utenti regala all azienda molta visibilità a costi minimi rispetto alla pubblicità su media cartacei e dà inoltre la possibilità di trovare il candidato adatto visitando il suo profilo professionale. Un offerta di lavoro pubblicata su siti specializzati o solo sul sito dell azienda risulta al giorno d oggi meno efficace di quanto non lo sia una comunicazione postata nella pagina ufficiale dell organizzazione in una di queste piattaforme a cui gli utenti accedono almeno una volta al giorno. Dal punto di vista del candidato, avere un profilo professionale all interno di un social network, dove si possono ricavare informazioni sulla sua carriera, sulle sue esperienze extra-curriculari e sui suoi interessi, permette innanzitutto di essere rintracciato dal recruiter interessato al suo profilo ma anche di seguire in tempi reali le notizie e le novità che provengono dall azienda preferita o di compiere un azione di networking con chi già lavora all interno dell organizzazione. Tutto questo è a portata di click, semplicemente visitando il profilo dell impresa sulla piattaforma. C è il rischio però che i social network rivelino delle informazioni che escono dalla sfera professionale. È necessario quindi fare una scelta accurata di ciò che vuoi rendere visibile se intendi trasmettere un impressione positiva al recruiter. Se credi che i social network siano i mezzi che userai di più per la ricerca del tuo lavoro, il consiglio è quello di creare due profili diversi, uno per la tua vita privata e uno per la sfera professionale. Negli ultimi anni, infine, stanno prendendo piede le virtual fair, career day che si svolgono esclusivamente online e a cui il candidato può partecipare direttamente dal proprio pc dopo aver effettuato la registrazione sul sito e inserito il proprio profilo e Curriculum in allegato. In un area virtuale potrai incontrare le aziende con cui fai matching, raccogliere informazioni sulla loro attività, consegnare loro il tuo Curriculum e intrattenerti in una video chat con i recruiter. Il Servizio Placement Organizza assieme al Servizio Placement di Ca Foscari il tuo piano di azioni per la ricerca del lavoro. Comincia con il prenotare una consulenza individuale con un operatore del Servizio per un colloquio di orientamento che servirà a definire meglio il tuo futuro professionale. L orientatore saprà aiutarti a definire i tuoi obiettivi, ti fornirà supporto pratico nella stesura dei tuoi biglietti da visita (CV e lettera di presentazione), ti consegnerà guide e brochure sul mercato del lavoro e ti darà informazioni più approfondite sulle diverse professioni e sui loro canali d accesso. Allo stesso tempo puoi sfruttare i workshop organizzati durante tutto l anno per conoscere meglio gli strumenti di accesso al mercato del lavoro. Assicurati che il tuo CV aggiornato e rivisto dagli operatori sia inserito nella banca dati del Servizio, Il tuo profilo per il Placement: questo ti darà la possibilità di essere segnalato ad offerte di lavoro che corrispondono alle tue attitudini e alle tue aree di interesse. Potrai inoltre essere contatto tramite alert su opportunità professionali, progetti o iniziative interessanti promosse dal Servizio o dalle aziende. Il canale più diretto per la ricerca di lavoro che il Servizio Placement mette a disposizione ai suoi neolaureati è la bacheca di offerte di lavoro dell area riservata del sito di Ateneo alle quali potrai candidarti direttamente. Gli annunci vengono aggiornati periodicamente e il Servizio si assicura che siano validi e provengano da recruiter affidabili. Online, nella parte del sito dedicata al Servizio Placement, troverai inoltre una lista di link utili tramite i quali potrai ricercare offerte di lavoro sia in Italia che all estero. Nella stessa sezione, vengono infine segnalati i siti di aziende importanti che stanno al momento svolgendo campagne di recruiting. Il consiglio degli operatori è di anticipare i tempi e prenotare un appuntamento con il Servizio Placement già prima della laurea, anche se non stai ancora cercando un lavoro. L Ufficio è una risorsa che può essere sfruttata ad ogni stadio della carriera universitaria. L operatore ti offrirà un aiuto pratico per chiarire i tuoi obiettivi, facendoti risparmiare tempo e fatica al momento dell entrata nel mondo del lavoro dopo la laurea. Eventi di recruiting Vengono organizzati regolarmente dall Università Ca Foscari e da altri atenei nazionali e internazionali, associazioni professionali o società di ricerca e selezione durante il corso dell anno accademico. I maggiori eventi di recruiting sono rappresentati dai Career Day che coinvolgono laureandi e neolaureati di tutte le aree disciplinari oppure, come sempre più spesso accade, iniziative dedicate a specifici settori come per esempio l area finanziaria o il mercato internazionale. Se sei interessato a iniziare la tua carriera con un azienda presente all evento o se vuoi semplicemente saperne di più su un futuro professionale al suo interno visita gli stand aziendali dove potrai consegnare il tuo CV e svolgere brevi colloqui conoscitivi con i recruiter. I vantaggi di partecipare all evento sono molti: è un modo efficace ed economico per consegnare la tua candidatura a molte aziende in un unica giornata, per presentarti di persona ad un possibile futuro datore di lavoro, per raccogliere contatti e fare networking. Per sfruttare al meglio questa opportunità di recruiting, prepara un piano d azione molto semplice che inizia ancora prima dello svolgimento dell evento. Comincia con lo scrivere e aggiornare il tuo CV in italiano e in inglese (nel caso in cui l evento sia di respiro internazionale). Il Servizio Placement è a tua disposizione per una revisione. Raccogli informazioni sulle aziende che vi partecipano: consulta il loro profilo aziendale (che puoi trovare nella pagina dell evento) o visita direttamente il loro sito, in particolare l area Lavora con noi per capire le competenze e le skill che cercano nei potenziali candidati. Dalla lista di aziende presenti, seleziona quelle che ritieni più interessanti in base ai tuoi obiettivi professionali, al tuo percorso di studi e al profilo che stanno cercando. Questo ti farà evitare di perdere tempo e fare lunghe code presso desk di aziende lontane dalle tue ambizioni professionali. Prepara delle domande da fare ai recruiter, in particolare riguardo al background che il candidato deve avere per lavorare con loro, al percorso di inserimento in azienda e alla possibilità di svolgere degli stage al loro interno. Evita di includere richieste di informazioni sul salario e su altri benefici: queste domande di solito vengono poste in fase di colloquio.

9 14 15 Struttura una breve e chiara presentazione di te stesso che servirà per farti conoscere al selezionatore, ed infine, stampa molte copie del tuo CV da poter distribuire alla fiera. All evento presentati in maniera adeguata, cercando di dare un impressione curata e professionale. Comincia con visitare gli stand da te scelti, assisti alle presentazioni aziendali e agli eventi collaterali (laboratori, workshop) che di solito si svolgono in questa giornata. Durante il breve colloquio con il recruiter, dimostrati curioso ma anche già informato sulla sua azienda. Se disponibili, raccogli i biglietti da visita: ti serviranno come promemoria nel caso in cui volessi scrivere un follow-up all azienda per sapere se il tuo Curriculum è stato di loro interesse. Oltre ai Career Day, gli atenei promuovono anche altre iniziative di recruiting per favorire l incontro tra mondo del lavoro e neolaureati. Parliamo di presentazioni aziendali in cui i referenti descrivono la loro impresa, l iter di selezione e le possibilità di crescita al loro interno, lasciando spazio alla raccolta di candidature e a brevi colloqui conoscitivi. Le presentazioni aziendali hanno una durata di mezza giornata e si svolgono di solito in Ateneo, ma talvolta anche in azienda tramite visite agli uffici e colloqui con il personale, e sempre più spesso assumono vesti meno formali, come per esempio la colazione in Ateneo assieme ai recruiter o il job shadow in azienda. Il networking Nell ambiente professionale, networking significa sfruttare i contatti che già possiedi per stabilirne dei nuovi con persone che operano in un campo o in un azienda in cui vorresti lavorare. Lo scopo del networking è quello di recuperare più informazioni possibili sull ambiente di lavoro (attività svolte, caratteristiche che si devono possedere per lavorare presso quella impresa, iter di selezione, ecc.) e aumentare la visibilità della tua candidatura per raggiungere l obiettivo prefissato: essere inserito nell azienda. Ci sono due tipi di networking. Quello che parte dall alto avviene quando hai già identificato la persona a cui vuoi arrivare, ma non sai come approcciare devi quindi rintracciare chi già la conosce e quello che si sviluppa dal basso, da persone già conosciute che ti guidano verso un contatto a te non noto. Il networking si sviluppa oggigiorno soprattutto tramite web. Vengono utilizzati principalmente i nuovi canali dei social network (con particolare riguardo a quelli professionali) dove tramite connessioni, cioè i contatti dell utente, si può ottenere di essere presentati a qualcuno attraverso un contatto mutuo. Un buon networking, sia svolto online o di persona, funziona quando si mantiene un atteggiamento professionale e discreto nei rapporti con la rete dei contatti, e si riesce a comunicare in modo chiaro ed efficace quello che si ha da offrire, cioè le caratteristiche che ti contraddistinguono. La candidatura spontanea È il modo più diretto per farti conoscere dai possibili datori di lavoro, ma anche quello che richiede maggiore preparazione e sforzo. La candidatura spontanea non suppone che ci siano delle posizioni aperte all interno dell azienda. L organigramma infatti potrebbe già essere al completo. Tuttavia, l invio del tuo Curriculum non cade a vuoto. Innanzitutto è un modo per farti conoscere all azienda e per dimostrare il tuo interesse nei loro confronti. Inoltre, molti datori di lavoro conservano i profili dei candidati nel caso in cui si aprissero delle nuove posizioni all interno dell organico. Spesso l autocandidatura è questione di intuito: le aziende danno spesso degli input indiretti per fare capire che sono alla ricerca di personale: articoli e notizie in generale che riguardano per esempio l ampliamento del loro organico, l apertura di nuove sedi, l introduzione di nuove figure professionali al loro interno contengono una mascherata richiesta di nuove risorse. Anche la campagna di autocandidatura presenta un iter ben preciso da seguire se si vuole che abbia successo. Per prima cosa, focalizzati sulle aziende che ritieni più interessanti per il tuo futuro professionale. La ricerca, oltre al web, potrebbe essere effettuata anche grazie a materiali come guide informative che vengono distribuiti dall Ufficio Placement o allegate a specifici quotidiani. Una volta individuati i tuoi obiettivi, il passo successivo è conoscere il nome della persona incaricata a valutare le candidature, il responsabile del settore dell azienda o un suo collaboratore. Per questo step, può esserti d aiuto il sito web dell organizzazione (dove spesso è presente un organigramma dei dipendenti e il numero del centralino da cui puoi recuperare l o il telefono del responsabile), oppure il networking, effettuato sia di persona che online. È sempre consigliabile inserire nella tua candidatura il nome e il cognome del destinatario piuttosto che un appellativo generale (come per esempio: Egregio Responsabile / Spettabile Azienda, ecc.). La lettera/ di presentazione che accompagnerà il tuo CV dovrà essere mirata e parlare di quell azienda nello specifico. Le candidature a pioggia potranno anche fare risparmiare tempo, ma passano inosservate perché non dimostrano nessun interesse particolare nei confronti dell azienda per cui ti candidi e lasciano filtrare il messaggio: un azienda vale l altra. Fai seguire la candidatura spontanea da un follow-up con il destinatario dopo circa una settimana dall invio del CV. Ancora una volta, questo denota il tuo vero interesse ad ottenere un breve colloquio conoscitivo con il responsabile del settore per cui ti sei candidato. La stampa I quotidiani e i giornali specializzati rimangono ancora una buona risorsa da sfruttare per la ricerca del lavoro, nonostante attualmente vengano preferiti altri canali (vedi il web). Tra tutte le offerte che compaiono sulla Come organizzo la ricerca di lavoro I trend cambiano ma i consigli da seguire per organizzare una ricerca di lavoro mirata ed efficace rimangono sempre gli stessi. Pianifica il tuo calendario: dedica regolarmente almeno un ora del tuo tempo ogni giorno per la ricerca di lavoro, considerala come un operazione sistematica e un impegno giornaliero. Tieni traccia dell invio delle tue candidature: registrale possibilmente in un agenda, segnando le varie scadenze (che saranno utili per fissare un followup con il recruiter) e riportando i numeri di telefono dell azienda. Nel caso in cui venissi contattato per un colloquio, grazie alla registrazione delle tue attività avrai la possibilità di recuperare velocemente tutti i passaggi della tua candidatura e dimostrarti preparato. carta stampata bisogna saper distinguere. Per essere attendibile l offerta deve contenere determinati elementi: il nome dell azienda (questa tuttavia non compare nel caso in cui l annuncio sia pubblicato tramite un agenzia per il lavoro), l area di inserimento e la descrizione del profilo del candidato, le competenze che questo deve avere, un riferimento (il numero di telefono, l o l indirizzo di posta) dove poter spedire le candidature e il tipo di contratto che viene proposto. Un ulteriore fattore di credibilità è la presenza della legge sulla privacy e l accoglienza delle candidature che provengono da entrambi i sessi. Diffida delle offerte che promettono ottime possibilità di guadagno subito o quelle in cui le attività da svolgere non sono ben definite. Per rispondere ad un offerta di lavoro sarà necessario specificare dove è stata trovata (nome e giorno in cui è stata pubblicata su uno specifico quotidiano) citando inoltre, se richiesto, il numero di identificazione. Cerca infine di conservare una copia dell annuncio per poter fare velocemente mente locale di dove hai trovato l offerta nel caso in cui venissi chiamato per un colloquio. Tieniti informato: nei quotidiani o nelle riviste specializzate, vai oltre gli annunci di lavoro perché anche gli articoli nascondono informazioni utili sulla ricerca di personale da parte delle aziende e sulle nuove professioni emergenti. Sii flessibile: non fermarti solo alle professioni a cui puoi accedere direttamente con la tua laurea. Cerca di capire in quale altro settore o lavoro puoi impiegare le competenze che possiedi, in questo modo la rosa delle attività che puoi svolgere si amplierà di molto. Considera lo stage: è il più importante canale di reclutamento di neolaureati. Non spedire candidature a pioggia ma mirate: il selezionatore si accorgerà subito se sta leggendo un CV mandato in serie a più di un azienda.

10 16 17 Interviste ad ex-cafoscarini Intervista a... Andrea Marolla Età: 28 anni Corso: Laurea Specialistica in Informatica Azienda: CAME Cancelli Automatici S.p.A. IT Department Come sei entrato in contatto con Came Cancelli Automatici S.p.A.? Ho sostenuto il primo colloquio con Came in occasione del Career Day organizzato dall Università Ca Foscari nell anno 2010 che mi ha consentito di presentarmi alle aziende partecipatanti e soprattutto di trovare un lavoro che mi piace. Come descriveresti il tuo lavoro ad un amico? Il mio lavoro è molto interessante poiché mi consente di mettermi in relazione con un gran numero di persone, di essere sempre aggiornato nel campo informatico e tecnologico ma anche di utilizzare le mie conoscenze per aiutare gli altri. Cosa ti attrae del tuo lavoro? Il fatto che mi dia la possibilità di mettermi in relazione con un gran numero di persone, appartenenti a diversi Paesi del mondo e con diverse necessità. Inoltre si tratta di un lavoro molto vario, che mi permette di spaziare in molteplici campi di applicazione. Cosa consiglieresti ad un neolaureato che vuole entrare in azienda? Di non aver paura ad esprimere le proprie idee nel cercare di risolvere i piccoli e grandi problemi che si presenteranno nel corso della carriera lavorativa. Inoltre, di cercare sempre di dare del proprio meglio per collaborare, nel proprio piccolo, ai progressi dell azienda. Gli strumenti pratici

11 18 19 Il Curriculum Vitae italiano Curriculum europeo o cronologico? Il Curriculum Vitae è un riassunto delle tue esperienze formative e professionali, nonché delle tue competenze. È lo strumento con cui ti proponi nel mercato del lavoro e il tuo biglietto da visita da presentare al selezionatore per ottenere un colloquio. I responsabili delle risorse umane dedicano solo pochissimi minuti alla visione del tuo CV, devi quindi prestare molta attenzione e cura alla sua compilazione, in modo da renderlo scorrevole e chiaro. Da dove iniziare Ricercando nel web puoi trovare moltissimi modelli di Curriculum Vitae (a te la scelta tra CV europeo, conosciuto come Europass, o la versione cronologica) che puoi scaricare e compilare con i tuoi dati, le tue esperienze e le tue competenze. Per rendere il tuo CV più personale, distinguerti dagli altri candidati e aumentare le tue possibilità di fare una buona prima impressione ricorda di adattarlo a seconda dell offerta di lavoro per cui ti candidi, cercando di mettere in evidenza le esperienze di lavoro e le capacità sociali e organizzative che il datore di lavoro sta cercando in quel momento, creando un vero e proprio matching tra ciò che tu hai da offrire e ciò che viene richiesto dall offerta di lavoro. Questa operazione richiede sicuramente più tempo, ma è molto più efficace rispetto alla stesura di un unico CV da presentare a tutte le aziende. Un buon punto di partenza per modellarlo è l offerta di lavoro in cui l azienda fa riferimento, oltre alle attività previste dalla posizione, alle capacità e alle competenze sia sociali che organizzative richieste per quello specifico profilo. Assicurati quindi che il tuo CV contenga i riferimenti a questi requisiti (o almeno la tua volontà di acquisirli). Informazioni chiare e significative Metti in luce i tuoi punti di forza fornendo nel tuo Curriculum dei dati rilevanti per ogni tua esperienza. Questi possono essere dei riconoscimenti ottenuti durante gli studi (come per esempio un buon voto di laurea o una borsa di studio) oppure nelle tue esperienze professionali (la partecipazione ad un progetto importante o degli incarichi di responsabilità). Non è necessario includere tutte le tue esperienze all interno del CV. Scegli quelle più significative e importanti per la posizione per cui ti candidi. Se sei un neolaureato con poca esperienza evidenzia anche i cosiddetti lavoretti che indicano che hai già avuto modo di rapportarti alla realtà del mondo del lavoro, mentre se hai già delle esperienze consolidate dai meno rilievo a queste attività. Attenzione ai dettagli È molto importante che il Curriculum sia curato nei contenuti e nella forma. Sembrerà una considerazione banale, ma anche la grammatica conta. I selezionatori ritengono che un buon CV debba essere sintetico (si consiglia di non superare le due pagine per un neolaureato) e ben organizzato in modo da facilitare la lettura, individuare le esperienze chiave e incuriosire il recruiter. Anche l impatto visivo offre un messaggio iniziale sulla tua personalità! La scelta tra i due dipende molto dalle tue esigenze e da cosa vuoi mettere più in evidenza. Di seguito alcune informazioni utili sui due formati ed alcuni esempi. Il CV europeo Il formato Europass è sicuramente quello più diffuso. È stato studiato per unificare, a livello europeo, le qualifiche dei cittadini membri e per promuoverne la mobilità. Per la sua compilazione devi seguire una struttura standard (puoi compilarlo direttamente online o scaricare il modello al sito È forse meno flessibile per via della sua impostazione già predefinita, ma dall altro lato garantisce una semplice lettura grazie al suo layout molto chiaro. Questo consente al selezionatore di ritrovare subito le informazioni di cui ha bisogno. La parte sulle competenze sociali e organizzative offre inoltre un quadro più completo del tuo profilo al recruiter. Il CV cronologico A differenza del CV Europass, il formato cronologico lascia più libertà dal punto di vista del layout. Infatti la sua struttura non è standard e nel redigerlo non sei obbligato a seguire un modello prestabilito, ma ne puoi creare uno tuo rispettando però i punti principali. Puoi quindi condensare le informazioni in poche righe in modo da avere un documento più breve da presentare al recruiter (può essere addirittura della lunghezza di una pagina). Inoltre, senza la presenza delle voci standard sulla parte sinistra del Curriculum, sei libero di esprimere le tue esperienze in modo più descrittivo e fluido. Il CV deve: essere conciso e chiaro essere mirato in base all azienda per cui ti candidi dimostrare le tue potenzialita, i tuoi punti di forza e i risultati ottenuti soddisfare le caratteristiche proprie del profilo ricercato dall azienda essere sempre aggiornato contenere il consenso al trattamento dei dati personali Il CV non deve: citare esperienze o dettagli non rilevanti o significativi contenere delle competenze che non possiedi includere delle foto che non sono state scattate in un contesto formale essere accompagnato da allegati a meno che non siano richiesti avere un layout troppo decorativo essere scritto in terza persona

12 20 21 Un esempio di CV europeo Inserisci solo le aree professionali che sono in linea con la posizione per cui ti candidi. Se richiesta, qui inserirai una tua immagine in formato fototessera Iniziare sempre con le esperienze più recenti. Anche lo stage rientra tra le esperienze professionali. In questa parte vanno elencate anche ulteriori attività di formazione come i corsi extra-curriculari Elenca sotto la tabella anche i tuoi corsi di lingua (specificando la data, dove si è svolto e il livello del certificato ottenuto) o i soggiorni all estero La legge sulla privacy è molto importante, deve esserci sempre! Se spedito via , la firma può essere scannerizzata o scritta semplicemente in Word Le competenze sociali riguardano soprattutto il tuo modo di approcciarti agli altri (per esempio doti di comunicazione, ascolto, gestione delle relazioni, ecc.). L importante è specificare in che contesto si sono maturate Competenze più tecniche sul tuo modo di lavorare, per esempio l attitudine al lavoro di gruppo, lo spirito di leadership, l orientamento al risultato, ecc.

13 22 23 Un esempio di CV cronologico Il Curriculum Vitae per l estero CURRICULUM VITAE CRONOLOGICO DI XY Indirizzo: Via XY n, CAP, Città Telefono: xxx xxxxxxxxx Cellulare: xxx xxxxxxxxx Data di nascita: xx / xx / xx Cittadinanza: italiana Patente: B, automunito La struttura del CV cronologico è più flessibile perché non c è un layout prestabilito da rispettare Esperienze lavorative: Maggio 2011 Luglio 2011: Tirocinio presso XY (Città) servizi assicurativi Principali mansioni: affiancamento del responsabile nelle attività di consulenza assicurativa. Grazie a questa esperienza ho acquisto competenze tecnico-amministrative e buone capacità relazionali con i clienti Settembre Dicembre 2010: Stage presso la Camera di Commercio Italiana in Portogallo (Lisbona) Principali mansioni: collaborazione per la Fiera XY In particolare mi sono occupato dei contatti con gli espositori e della pianificazione del loro soggiorno a Lisbona. Quest ultima mansione mi ha permesso di sviluppare delle buone doti organizzative Gennaio Giugno 2008: Collaborazioni studentesche presso la Biblioteca di Area Economica dell Università Ca Foscari Venezia Principali mansioni: accoglienza studenti e supporto nella ricerca di libri e riviste, catalogazione dei volumi. Durante questa collaborazione ho maturato delle buone capacità di ascolto e di comunicazione : attività saltuaria di cameriere di sala per matrimoni. Poiché il CV cronologico non comprende una parte specifica sulle competenze trasversali, potrai citarle direttamente all interno delle esperienze lavorative e degli studi, precisando le attività che ti hanno aiutato a farle maturare Chi si appresta a mandare il Curriculum in un Paese estero, sia per motivi di studio che per candidarsi ad un offerta di lavoro, deve scegliere con maggior attenzione quale modello di CV utilizzare per presentarsi al meglio. Se anche all interno del mercato del lavoro italiano c è bisogno di distinguersi dagli altri candidati non solo attraverso le competenze possedute, ma anche tramite il modo in cui ci si propone (il Curriculum e la lettera di presentazione sono il biglietto da visita per eccellenza), il mercato estero diventa ancora più competitivo: dovrai confrontarti con persone che non solo hanno le tue stesse qualifiche, ma posseggono un livello linguistico più alto e una conoscenza maggiore del mercato professionale del Paese. A maggior ragione sarà necessario spendere del tempo per preparare nel modo migliore possibile la tua application. Una valida alternativa al Curriculum Europass in lingua è il formato cronologico molto diffuso nei Paesi anglosassoni, che risulta conciso e di facile lettura. Percorso formativo: Novembre 2008 Marzo 2011: Laurea Magistrale in Economia e Gestione delle Aziende indirizzo Management delle Imprese Internazionali, Università Ca Foscari Venezia, con la tesi XYZ. Votazione: 110 e lode Settembre 2005 Novembre 2008: Laurea Triennale in Economia Aziendale, Università Ca Foscari Venezia, con la tesi XYZ. Votazione 105/ : maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale XY di XY. Votazione: 74/100 Capacità linguistiche: Madrelingua: Italiana Inglese (scritto e parlato): buono. Certificato di livello B2 rilasciato dal English Study Centre di Londra (UK) dopo un corso avanzato di due mesi, Giugno Agosto 2009 Portoghese (scritto e parlato): buono Capacità e competenze tecniche e informatiche: Ottima conoscenza del sistema operativo Windows e del pacchetto Office, in particolare Word, Excel e PowerPoint. In possesso della Patente Europea di Informatica (ECDL) conseguita nel 2004 Buona conoscenza del pacchetto statistico EViews e del linguaggio di programmazione in MATLAB Conoscenza discreta del programma di catalogazione bibliotecaria XY Interessi: Pattinaggio in linea: praticato dall età di 15 anni. Conseguimento di un titolo provinciale nel 2003 Attività di Scoutismo praticata dal 1998 al 2008 Viaggi Ulteriori informazioni: Corso di Primo Soccorso frequentato nel 2007 presso la Croce Rossa di XY Disponibile alla mobilità in tutto il territorio italiano e anche all estero Autorizzo l utilizzo dei miei dati personali ai sensi del d.lgs. n.196/2003 Città, xx/xx/xxxx Firma Xxx Yyy In questo modello puoi dare risalto anche ai tuoi interessi e ai tuoi hobby Top Tips - la lunghezza del CV deve essere al massimo di due pagine - crealo su misura in base all offerta di lavoro per cui ti candidi - non e quasi mai necessario inserire una fotografia - dati personali quali eta, data e luogo di nascita o nazionalita non sono da menzionare (ci sono leggi severe contro la discriminazione di eta e cittadinanza) - usa i bullet point per renderlo piu schematico e quindi veloce alla lettura - metti in evidenza le attivita extra-curriculari: hanno molta rilevanza in particolare nei Paesi anglosassoni - inserisci i tuoi interessi e hobby per rendere piu completo il tuo profilo - sono fondamentali le referenze (in particolare per il Regno Unito)

14 24 25 Un esempio di CV cronologico per l estero Non è necessario inserire data di nascita, nazionalità e sesso PROFILE Name / Surname Street number, Via XY City Italy +39 xxx xxxxxxx Inserisci qui una brevissima presentazione di te stesso, mettendo in evidenza i tuoi punti di forza e, nel caso in cui tu abbia già le idee molto chiare, menziona l area in cui vorresti lavorare A self-motivated and hard-working newly graduate from Ca Foscari University of Venice with a solid background in Finance, very keen to expand skills and knowledge. Good analytical abilities and a very proactive approach to achieving results. Well developed communication and inter-personal skills needed for team working. Currently looking for an opportunity in the Mutual Funds sector. POSITION OF RESPONSIBILITY AIESEC Venezia Vice-President Student Union Interacted with the global network to support AIESEC development Supervised the AIESEC internship programme Organised events to promote AIESEC activities and recruit new members ADDITIONAL SKILLS Se hai svolto delle attività extracurriculari rilevanti in cui ti è stata data molta responsabilità (collaborazione 150 ore, hai fatto parte di un gruppo, sei stato membro di un associazione) mettile in evidenza qui. Queste sono considerate indispensabili per maturare capacità e competenze WORK EXPERIENCE Aug. - Oct Summer 2010 Name of the Employer London UK Global funds Department - Intern Built and maintained successful relationships with clients and fund companies Created a new contacts database Worked with the team leader to develop product ideas and increase the coverage of the mutual funds market Realised several useful files on mutual fund related information Name of the Employer City Italy Administration Department Summer Intern Managed accounts payable Solved business correspondences Fostered liaisons with clients and implemented the network of contacts by 20% Organised a new system of data entry of accounting information Name of the Employer City Italy (Weekends only) Waiter Responsible for orders and general customer service and care Helped organise staff rota and training Inizia sempre dall esperienza più recente Usa i bullet point per rendere più chiara la descrizione delle attività svolte Enfatizza i traguardi da te raggiunti e gli incarichi di responsabilità che ti sono stati affidati (se possibile cerca di quantificare i tuoi risultati) Languages: Mother tongue: Italian Good spoken and written English and French IT Skills: ECDL qualifications in MS Word, Excel, Access and Powerpoint (2009) Programming: MATLAB INTERESTS AND ACTIVITIES Travelling: Football: ADDITIONAL INFORMATION Full driving licence Flexible regarding relocation Being a member of AIESEC gave me the chance to travel a lot around Europe (UK, Austria, Czech Republic) to attend seminars and meet other international members of the association. I have been playing football since Moreover, from 2008 I have been teaching football to children between 8 and 12 years old. Il curriculum di stampo anglosassone lascia spazio anche agli hobby e agli interessi EDUCATION Ca Foscari University of Venice Italy MSc Hons in Economics and Finance Honours dissertation: Private Equity after the crisis Modules have included: Corporate Finance, Econometrics, Bank management, Credit analysis and Banking legislation Ca Foscari University of Venice Italy Bachelor in Economics and Finance Honours thesis: Active versus Passive Fund Management Awarded Best Thesis of 2009 by XY Foundation Modules have included: Macro and Microeconomics, Econometrics, Corporate Finance 1 Inserisci solo le materie più caratterizzanti per il tuo corso di laurea REFEREES Prof. Name and Surname Name and Surname Department of Economics Manager Ca Foscari University of Venice Name of the Company Cannaregio Venice Street number, Via XY - City Italy Italy +39 xxx xxxxxx +39 xxx xxxxxxx 2 Se scrivi il tuo CV per una candidatura nel Regno Unito non devi dimenticare di inserire le referenze (possono essere del professore della tesi o di un datore di lavoro/stage). Chiedi sempre prima il permesso di citarli nel tuo CV

15 26 27 Un esempio di lettera di presentazione La lettera di presentazione La lettera di presentazione è essenziale per accompagnare la tua candidatura e per dare valore aggiunto al tuo Curriculum. È la prima cosa che il selezionatore leggerà e deve quindi colpire la sua attenzione e invogliarlo a visionare il tuo CV. È il mezzo con cui ti presenti e dimostri il tuo interesse per la posizione per cui ti candidi. Sempre più spesso, con l invio elettronico del Curriculum, il contenuto dell sostituisce il testo della vecchia lettera di presentazione cartacea. Una stesura mirata Come per il Curriculum Vitae, anche la lettera di presentazione deve essere modellata a seconda del destinatario. Prima di tutto bisogna capire quali sono le esigenze dell azienda e il profilo che sta cercando. Il secondo step è quello di personalizzarla mettendo in luce le caratteristiche chiave che possiedi e che fanno emergere il tuo profilo dalle altre candidature, descrivendo non solo come esse possono essere fruibili per il ruolo specifico per cui ti candidi, ma anche esponendole come un valore aggiunto per l azienda che vorrà assumerti. Ricorda: una lettera mirata dimostra una conoscenza più approfondita dell azienda e quindi un maggiore interesse da parte tua a candidarti ad una posizione al suo interno. I contenuti La lettera di presentazione non deve essere una mera ripetizione delle informazioni che sono riportate nel tuo Curriculum Vitae. Devi considerarla invece come uno strumento grazie al quale puoi comunicare in modo più approfondito i tuoi punti di forza e la motivazione che ti spingono a candidarti per quel ruolo. La lettera non deve risultare prolissa: in 10 (massimo 15) righe dovresti riuscire a concentrare tutte quelle informazioni su di te che possano incuriosire il recruiter. I punti chiave che vanno sviluppati all interno della lettera sono essenzialmente tre: - la presentazione sintetica del tuo profilo, soffermandoti sulle tue esperienze pregresse e le competenze che possano essere spendibili per quel ruolo specifico, in altre parole: perché ritieni di essere adatto alla posizione indicata; La lettera deve: - essere scritta ad hoc - essere sintetica - evidenziare il valore aggiunto che tu puoi apportare all azienda - esprimere le tue motivazioni - risultare convincente - la motivazione che ti porta a scegliere quel determinato lavoro. In questa sezione devi dimostrare il tuo interesse nei confronti dell azienda dando inoltre prova di aver raccolto informazioni su di essa e sul ruolo che viene ricercato. Questa parte deve contenere inoltre una riflessione su come questa opportunità di lavoro rientri nei tuoi piani professionali; - i tuoi obiettivi lavorativi e le tue aspettative, la tua voglia di crescere professionalmente, la tua apertura a imparare cose nuove e la disponibilità a metterti in gioco. La forma Ciò che scrivi e come lo scrivi fa la differenza. La lettera di presentazione comunica al tuo potenziale datore di lavoro la professionalità, le competenze e la personalità che ti caratterizzano. Il tono della lettera deve essere cortese, ma non troppo formale. Lo stile deve essere chiaro e sintetico e il testo non deve contenere errori grammaticali. Se scrivi una lettera di presentazione cartacea dovrai rispettare una determinata struttura. È necessario infatti che la lettera contenga il nome del mittente, quello del destinatario, la data, l oggetto e la firma. Nel caso in cui la tua candidatura venga spedita via , la lettera dovrà essere più sintetica rispetto alle righe della versione cartacea. Inoltre, si possono omettere l indirizzo del mittente (che potrà finire in calce all ), quello del destinatario e la data. Nell oggetto dell dovrai specificare se si tratta di un autocandidatura o di una risposta ad un annuncio, mentre nel testo (della lunghezza di circa 6/8 righe) dovrai mettere in evidenza il tuo percorso accademico e professionale e le tue motivazioni e interessi a lavorare presso quella specifica azienda. Anche nel caso dell , tieni sempre in mente di modellare il contenuto a seconda del destinatario. Verrà quindi allegato all il tuo Curriculum Vitae. In entrambi i casi, ricorda che una lettera strutturata bene, in modo chiaro e con un testo personalizzato, potrà darti più chance di distinguerti e di conseguenza di essere richiamato per un colloquio! Il tuo nome e cognome Il tuo indirizzo Il tuo numero di telefono La tua Data Nome e cognome del destinatario [È preferibile conoscere il nome della persona a cui si indirizza la lettera e la sua posizione all interno dell azienda. Se non sai il nome del responsabile fai una ricerca nel sito o chiama l azienda. Nel caso in cui tu non riesca ad individuarlo puoi indirizzare la tua lettera al Responsabile delle Risorse Umane ] Nome della società e indirizzo Oggetto: [Se si tratta di una risposta ad un annuncio bisognerà inserire il numero di riferimento, la data e dove si è letto. Se invece si manda un autocandidatura spontanea scrivere semplicemente Autocandidatura per l area XY ] Egr. Dott. / Gentile Dott. XY [Se già si conosce il nome del destinatario] o Gentile Responsabile delle Risorse Umane [Se il destinatario è sconosciuto] Primo paragrafo In questo paragrafo devi presentarti: specifica chi sei (indicando prima di tutto il tuo titolo di laurea), e perché stai scrivendo. Fai riferimento a come sei riuscito a trovare questa offerta di lavoro (tramite annuncio in internet, in un giornale, ecc.). Se si tratta di un autocandidatura, spiega cosa ti ha portato a scegliere questa azienda. Fai un accenno al tuo CV in allegato. Secondo paragrafo Usa questo paragrafo per descrivere il tuo background selezionando le esperienze più interessanti ai fini della candidatura: parla del tuo percorso di studi (se interessante, fai un accenno anche al titolo della tua tesi), delle tue prime esperienze nel mondo del lavoro, per esempio dello stage, e dei tuoi soggiorni all estero. Ricorda di evidenziare le competenze che hai sviluppato durante queste situazioni (possono essere di tipo sociale, organizzativo, linguistico e informatico). Mentre presenti il tuo profilo, sottolinea i tuoi punti di forza e le tue conoscenze specifiche: considerali come un valore aggiunto che puoi apportare all azienda. Questa è la parte dedicata al matching tra le tue competenze e abilità e quelle richieste dall offerta di lavoro. Cerca di trovare dei punti in comune tra te e l azienda. Visita il suo sito per conoscere meglio la mission e le caratteristiche ricercate nei suoi collaboratori (guarda per esempio le altre offerte di lavoro o semplicemente il company profile). Terzo paragrafo In questa parte della lettera devi esprimere le tue motivazioni e l interesse per quella determinata azienda e/o posizione. Dimostra anche in questo paragrafo di aver svolto una ricerca sull organizzazione. Spiega il motivo che ti ha portato a preferirla ad altre (per esempio la sua mission è in sintonia con i tuoi valori oppure c è coerenza tra il loro modo di lavorare e il tuo modo di agire) e come questa scelta possa rientrare nel tuo progetto di crescita professionale. Dai prova di essere proattivo e aperto ad un eventuale periodo di formazione. In questo paragrafo puoi infine esprimere la tua disponibilità a possibili trasferimenti o a iniziare uno stage presso l azienda. Conclusione La lettera si conclude con l augurio da parte tua di fissare un appuntamento per discutere della tua candidatura e per far conoscere loro il tuo profilo. Cordiali saluti La tua firma

16 28 29 Un esempio di lettera di presentazione La Cover Letter Nome e Cognome del Mittente Via XY n, CAP, Città Telefono: xxx xxxxxxxxx Cellulare: xxx xxxxxxxxx Città, xx/ xx/xx Oggetto: Candidatura per la posizione di responsabile Customer Care, ID 12/2011 Gentile dott.ssa XY, Dott.ssa XY Responsabile delle Risorse Umane di XY Via XY, Città XY in riferimento alla vostra offerta per Responsabile Customer Care pubblicata sulla bacheca online all interno del sito dell Università Ca Foscari Venezia in data xx/xx/xxxx vorrei sottoporre alla sua cortese attenzione la mia candidatura. Come noterà dal mio Curriculum Vitae in allegato, ho recentemente conseguito la Laurea specialistica in Lingue e Letterature Europee e Postcoloniali presso l'università Ca Foscari Venezia con una votazione di 110 e lode. Durante il mio percorso di studi universitario, e nei mesi successivi alla laurea, ho avuto l opportunità di affacciarmi al mercato del lavoro grazie a due tirocini, rispettivamente presso un agenzia di viaggi e nel settore Customer Care della grande azienda internazionale XY di Londra. Quest ultima esperienza, in particolar modo, mi ha fatto maturare delle buone capacità organizzative e mi ha permesso di acquisire competenze adatte anche alla posizione da voi offerta. Anche all estero vale la regola Curriculum + lettera di presentazione allo scopo di dare un immagine più completa del proprio profilo e per approfondire aspetti che nel CV, per privilegiare una lettura veloce e rapida, non si sono potuti affrontare. La Cover Letter è un mezzo grazie al quale comunichi la tua motivazione e la ragione per cui ti candidi a quella specifica posizione. Ne consegue che la lettera di presentazione in lingua inglese segue le stesse linee guida, sia per la forma che per i contenuti, della lettera di accompagnamento in italiano (vedi pag. 26). Deve quindi: - essere mirata e personalizzata rispetto all azienda o alla posizione per cui ti stai candidando - mettere in risalto il matching tra le tue competenze e abilità e quelle richieste dall azienda - esprimere il tuo vero interesse a lavorare per quella struttura Considerando la mission della vostra Azienda il cliente prima di tutto, ritengo di avere i requisiti adatti per soddisfare i bisogni dei vostri utenti, specialmente quelli internazionali, cioè delle ottime doti di comunicazione e di ascolto e la conoscenza a livello ottimo di due lingue europee, l inglese e il tedesco, ottenuta rispettivamente tramite il progetto Erasmus presso l Università XY di Berlino e lo stage a Londra. Completano il mio profilo una forte motivazione e uno spiccato orientamento al risultato rivolto a mantenere alta la vostra fama di azienda customer-friendly. Sono fortemente motivata ad aumentare le mie conoscenze e capacità nell ambito delle Customer Care e credo che la vostra Azienda mi possa offrire la possibilità di un percorso di crescita professionale stimolante, anche tramite un periodo di formazione o uno stage. Ringraziandola in anticipo per l attenzione, rimango a disposizione per un riscontro e per un colloquio conoscitivo. Cordiali saluti XY Allegato: Curriculum Vitae

17 30 31 Un esempio di Cover Letter Parole chiave È preferibile indirizzare la cover letter ad una persona in particolare. Se non si conosce il nome puoi telefonare direttamente in azienda o visitare il sito internet. Nel caso in cui tu non sia in grado di trovarlo, la lettera avrà come destinatario the personell manager / the hiring manager / the recruiting representative Street number, Via XY City Italy +39 xxx xxxxxxxx Un piccolo aiuto per arricchire e rendere più vario il vocabolario che userai per descrivere le tue attività e competenze nel CV, nella lettera di presentazione e nel Video CV. Mr/Ms Name and Surname His/her position in the company Name of the company Address Dear Mr/Ms XY Assistant Finance Manager Application I am writing to apply for the position of Assistant Finance Manager which was advertised on the XY website on November 11, This opening seems to fit very well with my education, experience and career interests. As you can see from my CV I possess a strong background in the financial sector. During my education at Ca Foscari University of Venice, Italy, I learnt about the intricacies of the financial market including focuses on Corporate Finance, Econometrics and Credit Analysis. In addition, my bachelor thesis on fund management was awarded with the prize Best Thesis As a trainee at XY, London, I successfully demonstrated my analytical and organizational abilities through the tasks assigned to me: I contributed to relationships with clients, created a new contacts database and implemented the network of new customers. Beside my studies I have also been committed in extracurricular activities: being the vice-president of the student association AIESEC for two years gave me the chance to enhance my communication skills and teamwork ability. What attracts me most to your company is your commitment to clients, your aim to convey clear and trustworthy information to them and take care of their future investments, especially in a critical financial situation like the one we have been recently experiencing. I would bring to this position both preparation and experience in the financial area. I am confident that I can perform the job effectively thanks to my detail-oriented and highly motivated character. I welcome the prospect of discussing my application with you in the near future. Yours sincerely Xxx Yyy Richiedi un follow-up: dai la disponibilità ad essere contattato dal recruiter per un eventuale colloquio conoscitivo. Se possiedi un suo contatto diretto non esitare a prendere l iniziativa e ricontattarlo per sapere se ha già visionato la tua candidatura Nelle lettere di stampo anglosassone l oggetto va riportato subito dopo la formula di apertura e prima del corpo della lettera Perché scrivi: precisa se stai rispondendo ad un offerta di lavoro oppure se la tua è un autocandidatura Presentati: riassumi in poche righe il tuo background accademico e le tue esperienze extra-curriculari rilevanti per quella posizione. Ricorda sempre di associare ad ogni esperienza le competenze maturate Dimostra interesse: questo paragrafo risponde alla domanda perché ho scelto voi. È la parte della lettera che dà prova della tua conoscenza dell azienda. Qui sei libero di fare accenno alla mission, ai valori che condividete e ai motivi che ti spingono a voler lavorare presso di loro PER LE ATTIVITA organizzato sviluppato incrementato potenziato ideato analizzato progettato elaborato pianificato gestito creato coordinato programmato strutturato costituito visionato approfondito esaminato affiancato elaborato PER LE COMPETENZ E Ho maturato Attitudine a Ho accresciuto Ho acquisito Buone doti di Ho incrementato Ho approfondito... Forte interesse per Ho rafforzato. Buona capacita di Abilita a Ho migliorato le mie doti di Predisposizione a Ho sviluppato Spiccata inclinazione per Propensione a Dimestichezza con

18 32 33 Il Video CV Si tratta di un video, della durata massima di tre minuti, che si utilizza per presentare il proprio percorso formativo e professionale e consente di mettere in evidenza le proprie competenze e i punti di forza. È uno strumento nuovo, efficace e sempre più diffuso che favorisce l inserimento nel mercato del lavoro nazionale e internazionale. Per essere un prodotto valido e serio è richiesto l aiuto di professionisti che ti suggeriranno come porti in modo più opportuno davanti alla telecamera e come comunicare al meglio le caratteristiche che ti contraddistinguono e che per un datore di lavoro possono fare la differenza. Quali opportunità offre? Per il candidato il Video CV rappresenta un nuovo strumento da inviare al recruiter, assieme al Curriculum e alla lettera di presentazione. Il video ha lo scopo di evidenziare in maniera immediata non solo le competenze comunicative, ma anche, se girato in lingua, le conoscenze linguistiche. Al selezionatore darà invece l opportunità di vedere e ascoltare in anteprima il candidato, anticipando così la prima fase del colloquio di selezione. Come prepararsi? Per presentarti al meglio dovrai estrapolare dal tuo Curriculum Vitae le esperienze lavorative e formative più importanti e mettere in luce le competenze che ne sono scaturite. L esposizione deve essere chiara, semplice, ordinata e concisa. Attenzione inoltre alla postura (eretta), alla respirazione (calma), al tono di voce (sicuro e chiaro), all abbigliamento (sobrio) e alla gestualità (contenuta). Ricordati che darai una migliore impressione di te se sarai spontaneo e disinvolto. Non imparare a memoria il discorso che farai davanti alla telecamera perché la presentazione rischierebbe di risultare meccanica e poco naturale. Qualche giorno prima della registrazione, fai delle prove anche senza l uso della videocamera davanti allo specchio o con qualcuno disponibile ad ascoltare. Ripeti più volte la tua presentazione e memorizza i passaggi più importanti. Cosa dire? Inizia il tuo Video CV presentandoti (il tuo nome, quanti anni hai e dove vivi). Successivamente descrivi il tuo background accademico: in cosa ti sei laureato, quando, la votazione finale e le materie che hai approfondito durante gli studi. L esposizione prosegue poi con le tue esperienze lavorative (ricordati di non tralasciare gli stage o i cosiddetti lavoretti se sei un neolaureato), specificando la durata e le mansioni che hai esercitato. Un valore aggiunto sarà dato anche dall esposizione delle proprie competenze trasversali, ovvero le doti acquisite o maturate durante tutte le esperienze vissute, siano esse accademiche, lavorative o personali. Cerca di contestualizzare le tue skill spiegando in che contesto sono state sviluppate e associandole ad una specifica esperienza. Un altro punto che non deve mancare riguarda le capacità e le competenze linguistiche ed informatiche. Un breve accenno alle tue aspettative e ai piani per il tuo futuro professionale completa il tuo Video CV. Ore 10 Teatro Santa Marta. Beatrice, studentessa dell area linguistica, sta girando il suo Video CV

19 34 35 Interviste ad ex-cafoscarini Intervista a... Francesca Muner Età: 35 anni Corso: Laurea Vecchio Ordinamento in Lettere Azienda: Banca FriulAdria, Ufficio Comunicazione Dopo la laurea qual è stato il tuo primo approccio con il mondo del lavoro? Hai sentito l esigenza di ampliare la tua formazione? Ho effettuato delle esperienze lavorative in ambito museale già durante il percorso universitario, prima con Amici dei Musei e Monumenti veneziani e poi con Chorus Associazione Chiese di Venezia e per questo dopo la laurea ho cercato un esperienza formativa nel campo della didattica museale e dell organizzazione di progetti espositivi: mi sono inserita al settore Cultura del Comune di Padova prima con uno stage, poi con un contratto di collaborazione, seguendo l ufficio Didattica e l ufficio Mostre dei Musei Civici. Al contempo ho anche lavorato per una Galleria d arte privata, organizzando mostre in collaborazione con enti pubblici e privati, e poi, per ampliare la mia formazione, ho conseguito un diploma di perfezionamento post-laurea in didattica museale. Come sei venuta a conoscenza del fatto che FriulAdria stava ricercando collaboratori? In un certo senso ci siamo cercati, perché avevano bisogno di una figura con una formazione umanistica e con esperienza organizzativa per seguire le attività culturali/ sociali della banca e soprattutto per realizzare progetti espositivi ed editoriali in proprio, cosa che non esisteva prima, e per catalogare il patrimonio artistico della banca, valorizzarlo e implementarlo con nuove acquisizioni. Quali esperienze presenti nel tuo Curriculum hanno fatto la differenza? Direi l aver lavorato sia per un ente pubblico, come il Comune di Padova, sia per un privato, a contatto con artisti e studiosi; essermi portata dietro un bagaglio relazionale già significativo; aver seguito la realizzazione di mostre e pubblicazioni dalla A alla Z, anche con la promozione delle stesse tramite ufficio stampa ma, soprattutto, aver lavorato a contatto diretto con il pubblico, imparando a gestire gli aspetti organizzativi, quelli ideativi e quelli didattici nonché gli aspetti emotivi di fronte a una platea o gruppo che fosse... insomma, quando poi ho dovuto parlare a una conferenza stampa o a una premiazione per conto della banca avevo già rotto il ghiaccio da tempo! Di cosa ti occupi? Progetti in ambito culturale e sociale, direttamente promossi dalla banca o sostenuti in collaborazione con enti e associazioni veneto-friulane o nazionali; editoria d arte e storia; eventi espositivi in banca e fuori; cura del patrimonio artistico di FriulAdria e suo accrescimento; in generale comunicazione istituzionale esterna e interna oltre a collaborare con i colleghi, quando necessario, all organizzazione di eventi interni/esterni che coinvolgono la banca (ad es. convention del personale, assemblea dei soci ecc). Quali competenze ritieni di aver acquisito nella tua esperienza in FriulAdria? Competenze molto varie e articolate, da quelle relazionali in primis a quelle organizzative, oltre ad aver imparato a legare gli aspetti ideativi con quelli economici: costruire e rispettare un budget, ma anche mettere a frutto al meglio le opportunità date dalle varie parti coinvolte nei progetti. Cosa consiglieresti ad un neolaureato/a che vuole inserirsi nel settore dei beni culturali? Di non aspettarsi nulla di pronto e confezionato da imparare, ma avere la voglia di ideare, creare e valorizzare partendo da ciò che si ha, costruendo nuovi percorsi e mostrando le cose sotto un ottica diversa e inedita. Avere competenze multiple, con un occhio ai contenuti e uno al management dei beni culturali, che per l Italia sono davvero fonte di grandi opportunità. Il colloquio di lavoro

20 36 37 Come prepararsi al colloquio Da molti il colloquio è considerato come un ostacolo difficoltoso da affrontare, un test in cui si viene valutati e messi alla prova dal recruiter che ti sta davanti. Se c è questo tipo di approccio, il momento della selezione rischia di caricarsi di ansia e di tensione e il candidato può compromettere la sua occasione di presentarsi con successo all azienda e la possibilità di essere selezionato e/o assunto. Per affrontarlo con serenità, bisogna valutare il colloquio da un altro punto di vista, pensarlo come un incontro, uno scambio tra chi offre delle competenze specifiche (candidato) e chi le sta cercando (azienda). È necessario infine sottolineare che il colloquio è un duplice processo decisionale: l organizzazione sceglie tra i candidati e chi cerca lavoro sceglie tra le varie opportunità lavorative del mercato. Saper anticipare i tempi Non ci sarà mai un colloquio simile ad un altro durante la tua carriera professionale. Le variabili sono molte e spaziano dalla tipologia (individuale, di gruppo, test psico-attitudinale), alla natura dell intervista (conoscitiva, motivazionale, tecnica) fino ad arrivare al contenuto delle domande che ti verranno poste. Il primo passo, in ogni caso, sarà arrivare preparati. È essenziale raccogliere quante più informazioni possibili sull azienda presso la quale svolgerai il colloquio e sulle caratteristiche e competenze richieste ai potenziali candidati. Parte della ricerca è già stata svolta durante la preparazione della tua candidatura. Ancora una volta visita il sito dell azienda, informandoti sulla sua mission e sui suoi valori. Per aziende di grandi dimensioni possono ritornare utili anche azioni di networking via social network contattando chi ha già lavorato presso quella società. Considera inoltre possibili contatti personali che potrebbero darti qualche informazione in più sull azienda. La tua preparazione darà prova del tuo interesse per quell organizzazione in particolare e della tua personalità proattiva, in quanto ti sarai già informato sulla loro attività prima di conoscerli di persona. Prepara inoltre delle domande da fare al selezionatore riguardo all azienda ( quante persone lavorano in questa sezione?, con quali altri uffici collaborate? ), alla posizione (quali sono i progetti/responsabilità che assegnate normalmente ad un neolaureato? ), alla carriera ( qual è il percorso di crescita professionale che voi offrite?, come è valutata la performance del dipendente? ). Evita le domande più inappropriate come: qual è lo stipendio base di un neolaureato?, quali sono i benefit che offrite?, quanti giorni di vacanza sono concessi all anno?. Questi quesiti si potranno porre in un secondo momento, quando si è sicuri che il colloquio abbia avuto buon esito. Sapersi presentare Prima di tutto, è buona regola non arrivare mai in ritardo ad un colloquio. Meglio essere lì qualche minuto in anticipo che presentarsi dopo l orario prefissato. Se non conosci personalmente la sede dell azienda, informati su come arrivarci e su quanto tempo si impiega per raggiungerla. Salva il numero di telefono del recruiter per avvisarlo nel caso in cui fossi in ritardo. Porta con te una copia del tuo Curriculum e, se richiesti, dei documenti ulteriori (certificati di corsi, copia del diploma di laurea, ecc.). Prima di affrontare il colloquio ripassa le informazioni che sono riportate nel tuo CV, in particolare le date, questo faciliterà la presentazione del tuo profilo accademico e professionale. Se nella tua carriera dovessero essere presenti dei dati meno favorevoli, o che potrebbero essere considerati come degli handicap per il tuo profilo (interruzione degli studi, cambio di corso di laurea, laurea conseguita dopo anni di fuori corso, ecc.) evita la reticenza o il silenzio, ma parlane apertamente in modo maturo motivando le tue scelte e dimostrando la volontà di migliorare in futuro. È importante preparare anticipatamente delle risposte alle domande più ricorrenti in fase di colloquio e allenarsi ad esporle chiaramente. Ciò che dici dovrà trasmettere la tua motivazione, le tue competenze e il tuo potenziale. Da ogni area di investigazione, il selezionatore rileverà determinati aspetti del tuo profilo. Le domande inerenti la sfera degli studi serviranno a fargli capire se il tuo percorso studiorum fa matching con la mansione da svolgere e se le tue competenze tecniche sono abbastanza approfondite per ricoprire quel ruolo. I quesiti sull esperienza lavorativa ed eventuali tappe significative del tuo sviluppo professionale faranno emergere il modo in cui lavori, le responsabilità che ti erano state affidate ed eventuali promozioni e riconoscimenti. Infine, le domande personali sono utili per testare il tuo grado di motivazione, la coerenza delle tue aspettative rispetto alla posizione offerta e le cosiddette soft skill (competenze trasversali). Potrebbe essere utile trovare per ogni capacità e competenza richiesta dalla posizione per cui ti candidi un collegamento diretto con le situazioni che ti hanno fatto maturare tali abilità. Ricorda che gli esempi pratici sono più efficaci rispetto ad informazioni astratte. Nel caso in cui tu non possedessi alcune delle skill richieste, dimostrati proattivo ed esprimi il desiderio di migliorare e di sviluppare un esperienza di crescita professionale proprio in quella determinata area. A domande tipiche come: perché si è candidato presso la nostra azienda?, quali sono i suoi punti di forza e i suoi punti deboli?, quali sono i suoi obiettivi a lungo termine?, come si immagina una giornata di lavoro presso la nostra organizzazione?, ed infine, perché dovremmo scegliere proprio lei?, preparati attraverso un attento processo di autovalutazione (vedi pag. 8). Al momento della tua presentazione, oltre ai punti di forza, affronta anche i tuoi punti deboli rivelandoti pronto a cambiare in meglio. Preparati infine a ricevere domande inaspettate e talvolta personali da parte del recruiter ( è sposato/a?, ha figli?, quanto ha guadagnato nel suo ultimo lavoro? ). Lo scopo è verificare la tua capacità di reagire in situazioni pressanti e di stress, la tua fiducia e la tua sincerità. Saper comunicare La cosa fondamentale rimane comunque essere se stessi e non mentire mai. Il rapporto con l azienda deve da subito essere basato su una reciproca fiducia. Se si comincia a recitare una parte, è molto probabile che si venga smascherati dal datore di lavoro fin da subito a causa di tanti segnali non verbali. È naturale essere un po agitati durante il colloquio, un buon recruiter lo comprenderà e cercherà di metterti a tuo agio. La troppa esuberanza, l eccessiva timidezza o un comportamento sulla difensiva possono essere dei fattori discriminanti. Meglio mantenere un atteggiamento calmo e spontaneo e dimostrarti aperto al dialogo con il selezionatore. Ormai è risaputo che anche la comunicazione non verbale dice tanto di una persona. Un tono chiaro e deciso è sinonimo di sicurezza, così come una postura eretta e lo sguardo rivolto verso il selezionatore, mentre il troppo gesticolare può dare l impressione di avere davanti un candidato un po troppo nervoso. È buona norma prestare attenzione al linguaggio del corpo per non dare un immagine diversa da quello che si sta comunicando a voce al selezionatore. Comunicazione verbale e non verbale devono quindi essere coerenti e trasmettere lo stesso messaggio. È comunque importante tenere in mente che controllare il linguaggio non verbale è molto difficile, in particolare durante situazioni cariche di un certo livello di stress. Attraverso una gestualità istintiva e naturale, ma non esagerata, esprimi coinvolgimento, partecipazione e interesse e dai l impressione di essere a tuo agio davanti al recruiter. Anche l aspetto comunica molto della personalità di una persona. Evita tutti gli eccessi di personalismo, come un abbigliamento eccentrico o, per le donne, un trucco troppo pesante, che rischierebbero di far deviare l attenzione del selezionatore dalla tua comunicazione verbale al tuo aspetto esteriore. È preferibile adottare uno stile sobrio, adeguato tuttavia all azienda per cui ti candidi. Nell abbigliamento scelto devi però sentirti a tuo agio e dimostrarti disinvolto per trasmettere sicurezza nel tuo modo di essere. L aspetto infine deve sempre essere curato e in ordine.

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Linee Guida per la Ricerca Attiva del Lavoro

Linee Guida per la Ricerca Attiva del Lavoro Linee Guida per la Ricerca Attiva del Lavoro Indice Premessa... 3 PARTE PRIMA Io chi sono e cosa voglio diventare... 4 1.1 Il portafoglio delle competenze... 5 1.2. Il bilancio delle competenze... 6 Cosa

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Liceo statale James Joyce (Linguistico e delle Scienze umane) Ariccia (Roma) Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015 Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Questionari

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI SOGGETTO PROPONENTE: I.T.T. - ISTITUTO TECNICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI, ASCOLI PICENO (AP) SOGGETTO ATTUATORE: CONFSALFORM - ROMA LIBRETTO RILASCIATO IL:

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line Università degli Studi Roma Tre Prenotazione on-line Istruzioni per effettuare la prenotazione on-line degli appelli presenti sul Portale dello Studente Assistenza... 2 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE Collegati allo sportello internet studenti (click su login ed inserisci nome utente e password). Clicca su Laurea. Clicca sul

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA PRESIDIO PER LA QUALITA DELLA FORMAZIONE LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI 1) La Scheda Unica Annuale del (SUA-) e in particolare la sezione

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli