Piano di formazione. Addetta all informatica CFP / Addetto all informatica CFP. Formazione professionale TIC Svizzera. Approvata il 14 settembre 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano di formazione. Addetta all informatica CFP / Addetto all informatica CFP. Formazione professionale TIC Svizzera. Approvata il 14 settembre 2010"

Transcript

1 Piano di formazione Addetta all informatica CFP / Addetto all informatica CFP Approvata il 14 settembre 2010 Pagina 1 (di 52)

2 Indice Introduzione 3 Designazione della professione 3 Profilo professionale 3 Basi della formazione degli addetti all informatica 4 Indicazioni metodologiche 4 Competenze extraprofessionali 5 Cooperazione dei luoghi di formazione 7 Parte A: Competenze operative 8 Parte B: Griglia delle lezioni 44 Formazione scolastica 44 Corsi di sostegno e facoltativi 45 Parte C: Organizzazione, ripartizione e durata dei corsi interaziendali 46 Scopo 46 Responsabili 46 Organi e i loro compiti 46 Durata, periodo e contenuti 48 Valutazione 48 Parte D: Procedura di qualificazione 49 Organizzazione 49 Campi di qualificazione 49 Nota per le conoscenze professionali 49 Valutazione 50 Approvazione ed entrata in vigore 51 Allegati 52 Documenti principali 52 Pagina 2 (di 52)

3 Introduzione Il presente piano di formazione descrive le competenze che devono essere pretese da una persona in formazione per poter esercitare la sua professione. Si basa sul profilo della professione descritto nell art. 1 dell ordinanza sulla formazione di base. La struttura del piano di formazione si orienta sui campi di attività professionali della persona in formazione. In questo modo l attività professionale dovrebbe essere rappresentata il più possibile vicino alla pratica. Designazione della professione Informatikpraktikerin EBA / Informatikpraktiker EBA Aide en informatique AFP Addetta all informatica CFP / Addetto all informatica CFP Profilo professionale Campo d attività Il campo professionale e di lavoro degli addetti all informatica comprende l installazione delle postazioni di lavoro, la relativa istruzione agli utenti, il supporto agli utenti e ai clienti, la gestione di siti web e l amministrazione in rapporto a queste attività. In base all orientamento dell azienda formatrice, i loro clienti sono interni all azienda, nei negozi o all esterno. Generalmente lavorano in un piccolo gruppo. Le principali competenze operative professionali La formazione degli addetti all informatica CFP deve condurre, in un ambiente di servizi informatici, alle seguenti capacità: Sono in grado di effettuare autonomamente, in base a liste di controllo e secondo le istruzioni, installazioni standard e lavori di manutenzione su postazioni informatiche e periferiche. Sono in grado di eliminare semplici errori su postazioni informatiche e periferiche. Assistono la clientela. Gestiscono siti web e sono responsabili dell attualità dei dati e documenti che vi compaiono. Vantano solide nozioni di informatica, lavorano in modo affidabile, sistematico e rispettoso dell ambiente. Inoltre sono particolarmente disponibili e orientati ai bisogni della clientela, di cui tengono debitamente conto. Esercizio della professione In generale, gli addetti all informatica lavorano nell officina informatica oppure presso il cliente. Gli addetti all informatica CFP lavorano in un campo parziale degli informatici con opzione di approfondimento supporto. A seconda dell azienda lavorano a stretto contatto con questi ultimi. Pagina 3 (di 52)

4 Significato della professione per la società, l economia e la cultura Per numerose aziende, il buon funzionamento delle loro postazioni informatiche e la competente assistenza agli utenti hanno un importanza vitale. Attraverso la buona qualità del loro lavoro, gli addetti all informatica fanno in modo che i professionisti, in caso di necessità, siano ben assistiti e possano lavorare senza problemi ed efficacemente con i mezzi informatici. Gli addetti all informatica sono i collaboratori del servizio esterno presso i clienti sono di conseguenza anche l immagine del reparto informatico. Basi della formazione degli addetti all informatica L insegnamento professionale e i corsi interaziendali sono modulari e si orientano al corrispondente piano modulare di I-CH SA, formazione professionale di base. Essi consistono in 8 moduli informatici di livello 1 e 2 del piano modulare di I-CH. Un modulo può contenere numerosi obiettivi fondamentali. I moduli sono assegnati specificatamente ai settori delle competenze operative professionali nel seguente modo: Campi di competenze operative A. Installare, mettere a punto e mantenere postazioni informatiche. B. Connettere postazioni di lavoro a reti interne ed esterne. C. Installare servizi Internet e gestire il sito Internet secondo le istruzioni. D. Fornire assistenza a utenti e clienti. E. Collaborare nell ambito delle ordinazioni e dell amministrazione. Moduli Modulo 124: Aggiornare/potenziare un PC Modulo 125: Mettere in funzione le periferiche Modulo 304: Mettere in funzione un PC Modulo 316: Misurare ed interpretare tensione e corrente Modulo 117: Realizzare l'infrastruttura informatica e di rete per una piccola azienda Modulo 101: Realizzare e pubblicare un sito web Modulo 112: Lavorare nell'assistenza di primo livello Modulo 301: Utilizzare gli strumenti di burotica Indicazioni metodologiche Nella parte A del piano di formazione trovate tutte le principali informazioni sulle competenze operative richieste nei moduli e nei controlli di competenza. Gli obiettivi fondamentali descrivono le tipiche situazioni operative, nelle quali è attivo un addetto all informatica formato. Gli obiettivi operativi corrispondono alle competenze che sono necessarie per l esercizio delle relative attività. Gli obiettivi di valutazione descrivono quelle conoscenze e capacità che sono insegnate e testate nei luoghi di formazione corrispondenti. Le indicazioni sulla tassonomia per gli obiettivi di valutazione contengono un informazione sulla complessità delle prestazioni richieste. Si distinguono quattro livelli di competenza, che in particolare significano: Pagina 4 (di 52)

5 (conoscenza) Ripetere delle informazioni e ricordarsene in situazioni simili. (comprensione) Non solo ripetere delle informazioni, ma anche saperle spiegare con parole proprie. (applicazione) Utilizzare le informazioni sui fatti in differenti situazioni. LC4 (analisi) Suddividere i fatti in singoli elementi, scoprire la relazione tra gli elementi e trovare le caratteristiche strutturali. Le persone in formazione elencano le cinque apparecchiature più importanti di una postazione di lavoro informatica (PC, schermo, tastiera, mouse, stampante). Le persone in formazione spiegano al cliente in modo comprensibile, per quale funzione vengono utilizzate le cinque periferiche più importanti. Le persone in formazione sanno collegare le cinque periferiche più importanti ed eseguono le necessarie configurazioni di base. Le persone in formazione sanno analizzare dei semplici malfunzionamenti delle cinque periferiche più importanti ed eliminare autonomamente l errore. La descrizione delle competenze extra-professionali si trovano nell allegato di questo piano di formazione. Competenze extraprofessionali Le competenze operative si suddividono in competenze professionali, metodologiche, sociali e personali. Esse permettono al professionista formato di esercitare il proprio mestiere in modo competente e di porsi sul mercato del lavoro. Nella parte A del piano di formazione, le cosiddette competenze extraprofessionali, sotto forma di competenze metodologiche, sociali e personali, sono rappresentate attraverso parole chiave. Esse si trovano all inizio della formulazione degli obiettivi operativi. Le competenze extraprofessionali fanno parte delle competenze operative professionali e sono perciò incoraggiate in relazione a queste ultime. Le singole competenze extraprofessionali sono descritte qui di seguito. Competenze metodologiche Le competenze metodologiche, grazie alla buona organizzazione personale del lavoro, permettono agli addetti all informatica di lavorare in modo finalizzato allo scopo e di utilizzare i mezzi in modo sensato. Le seguenti capacità e attitudini devono essere sviluppate ed incoraggiate in tutti i luoghi di formazione: Pagina 5 (di 52)

6 Lavoro sistematico Gli addetti all informatica eseguono sistematicamente i loro mandati secondo istruzioni o autonomamente. Si procurano le necessarie informazioni e ne pianificano le corrispondenti attività. Eseguono, controllano e documentano i mandati. Capacità d apprendimento e rapporto con il cambiamento Gli addetti all informatica acquisiscono delle nuove conoscenze e capacità in maniera guidata. Si creano delle buone condizioni di apprendimento e si preparano in maniera specifica e responsabile ad un apprendimento continuo per tutta la vita. Gli addetti all informatica sanno accettare i cambiamenti e si orientano in un ambiente in continuo cambiamento. Comunicazione e presentazione Gli addetti all informatica comunicano apertamente, professionalmente e in maniera comprensibile. Sanno descrivere e spiegare i loro lavori e i temi specifici al loro ambito professionale. A questo scopo, utilizzano in maniera appropriata i mezzi ausiliari di presentazione. Pensare e agire economicamente Gli addetti all informatica eseguono i compiti a loro affidati consapevoli dei costi e orientati al servizio e ai clienti. Conoscono i principi di qualità dell azienda e li applicano. Hanno familiarità con l organizzazione e i processi aziendali. Competenze personali e sociali Le competenze sociali e personali permettono agli addetti all informatica di portare a termine con sicurezza le situazioni operative professionali. A questo proposito, rinforzano il proprio comportamento personale e sono pronti a lavorare sul loro proprio sviluppo. Le seguenti capacità e attitudini devono essere sviluppate ed incoraggiate in tutti i luoghi di formazione: Affidabilità Gli addetti all informatica eseguono i mandati coscienziosamente, integralmente e rispettando le scadenze, osservando correttamente le disposizioni e le istruzioni. Se nel lavoro si presentano delle difficoltà impreviste, che non possono superare autonomamente, allora le annunciano alla persona competente e discutono le possibili soluzioni. Considerare la sicurezza sul lavoro Gli addetti all informatica sanno quali pericoli di incidenti e rischi per la salute possono presentarsi durante il lavoro. Si attengono alle regole di sicurezza e alle prescrizioni. Prendono i necessari provvedimenti allo scopo di proteggere sé stessi e il loro ambiente e si impegnano attivamente all eliminazione di mancanze. Gli addetti all informatica conoscono l organizzazione di emergenza della loro azienda e in caso di bisogno sanno organizzare i primi soccorsi. Accuratezza Gli addetti all informatica utilizzano con cura gli apparecchi e i dati che gli sono stati affidati e tengono conto della riservatezza dei dati ai quali hanno accesso. Capacità di lavorare in gruppo e gestione dei conflitti Gli addetti all informatica sanno lavorare in un gruppo con altri specialisti. Sono pronti ad accettare e a mettere in pratica le decisioni prese. Esercitano la critica costruttiva, percepiscono i conflitti e sono capaci di sopportarli in modo calmo e riflessivo. Si Pagina 6 (di 52)

7 inseriscono nella discussione, prendono in considerazione altri punti di vista e li discutono in modo pertinente. Discrezione Ogni azienda lavora con dati e obiettivi che, per la protezione della clientela e dei propri interessi esigono riservatezza. Inoltre, le prescrizioni legali e le ragioni economiche esigono dei rapporti discreti con le informazioni e le conoscenze provenienti dalle attività aziendali. Le persone in formazione sono consapevoli di questi fatti e si comportano in tutte le situazioni in modo tale da salvaguardare gli interessi dei clienti e dell azienda. Protezione della salute Gli addetti all informatica conoscono i rischi per la salute al lavoro e si attengono elle corrispondenti prescrizioni. Conoscono i principi ergonomici e allestiscono conformemente la propria postazione di lavoro. Forme comportamentali Gli addetti all informatica si comportano professionalmente nei rapporti con persone del loro ambiente di lavoro. Sono educati, puntuali, ordinati e fidati. Incontrano persone della propria o di un altra cultura con educazione, rispetto e comprensione. Comportamento ecologico Gli addetti all informatica utilizzano efficacemente ed ecologicamente i materiali, i materiali ausiliari e l energia. Riconoscono i pericoli ambientali e si impegnano attivamente per la loro eliminazione. Si attengono alle prescrizioni e alle raccomandazioni nello smaltimento dei materiali. Cooperazione dei luoghi di formazione Per garantire il successo della formazione sono indispensabili un armonizzazione permanente della formazione e un regolare scambio di esperienze fra i tre luoghi di formazione. Le scuole professionali, le organizzazioni del mondo del lavoro cantonali o regionali (in collaborazione con la commissione dei corsi) e le aziende formatrici assicurano la cooperazione dei luoghi di formazione nella formazione. L organizzazione della cooperazione dei luoghi di formazione è assunta dalle organizzazioni del mondo del lavoro cantonali o regionali. La responsabilità per la trasmissione di tutte le competenze operative elencate nella parte A sono ripartite sui luoghi di formazione come segue: - Gli obiettivi fondamentali e operativi riguardano tutti i luoghi di formazione. - Gli obiettivi di valutazione sono ripartiti fra i singoli luoghi di formazione. - Se degli obiettivi di valutazione sono assegnati a più luoghi di formazione, bisogna basarsi sulle seguenti competenze: il luogo di formazione scuola è responsabile per la trasmissione della teoria con esempi, esercitazioni e applicazioni. Il luogo di formazione azienda organizza le applicazioni, la messa in funzione e l approfondimento in un contesto pratico. Il luogo di formazione corsi interaziendali si occupa dell introduzione, dell applicazione e delle interconnessioni degli appresi. I responsabili dei tre luoghi di formazione armonizzano i loro programmi d insegnamento. Pagina 7 (di 52)

8 Parte A: Competenze operative Il seguente profilo di qualificazione è un riassunto delle competenze operative professionali che dovrebbe disporre un addetto all informatica alla fine della sua formazione. È la base degli obiettivi di formazione descritti in seguito. Campi di competenze operative professionali Competenze operative professionali A Installare, mettere a punto e mantenere postazioni informatiche A1 Assemblare o trasformare un computer con l ausilio di un manuale A2 Installare e configurare secondo le istruzioni sistemi operativi, applicazioni e aggiornamenti standard A3 Rendere operativi e configurare in modo autonomo dispositivi di sicurezza informatica A4 Effettuare secondo le istruzioni e in modo strutturato test di sistema ed eliminare autonomamente semplici errori A5 Installare postazioni informatiche in modo autonomo, secondo le prescrizioni ergonomiche A6 Installare e rendere operative le periferiche secondo le esigenze dei clienti o in base alle prescrizioni aziendali A7 Effettuare regolarmente compiti di aggiornamento, manutenzione e backup A8 Se necessario, traslocare o riconfigurare in base ai piani postazioni informatiche e installazioni client B Connettere postazioni di lavoro a reti interne ed esterne B1 Creare semplici collegamenti di rete secondo le istruzioni B2 Integrare autonomamente postazioni informatiche e periferiche in una rete esistente C Installare servizi Internet e gestire il sito Internet secondo le istruzioni C1 Curare in modo affidabile servizi Internet standard e altri dispositivi di comunicazione C2 Curare secondo le istruzioni i contenuti di un sito Internet con l ausilio di uno strumento software standard D Fornire assistenza a utenti e clienti D1 Accogliere le richieste di supporto dei clienti, gestirle autonomamente o trasmetterle a chi di dovere D2 Accogliere mandati di prestazione ed eseguirli autonomamente o trasmetterli a chi di dovere D3 Avviare al lavoro gli utenti e sostenerli in modo competente e chiaro D4 Gestire i dati dei clienti in modo responsabile E Collaborare nell ambito delle ordinazioni e dell amministrazione E1 Redigere rapporti di lavoro in modo autonomo e affidabile E2 Gestire il materiale in modo autonomo, secondo le prescrizioni interne E3 Attualizzare la configurazione di sistema e la documentazione in modo autonomo Pagina 8 (di 52)

9 Campo di competenze operative A: Installare, mettere a punto e mantenere postazioni informatiche A1. Competenze operative professionali: Assemblare o trasformare un computer con l ausilio di un manuale 1.1. Obiettivo fondamentale: L addetto all informatica riceve, internamente o direttamente dal cliente, il mandato di assemblare o di trasformare dei PC e l esegue con l ausilio di un manuale. Si procura i componenti necessari, li installa e li mette in funzione. Si orienta, nel limite del possibile, verso i desideri del cliente e le direttive aziendali. Verifica il funzionamento del sistema, rispettivamente dei componenti assemblati, identifica le componenti difettose e le sostituisce correttamente. Al termine del lavoro controlla le funzionalità del PC. Competenze metodologiche Competenze sociali e personali Lavoro sistematico Affidabilità Considerare la sicurezza sul lavoro Comportamento ecologico Accuratezza Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace, con l aiuto di un manuale, di assemblare rispettivamente modificare un PC È capace, conformemente alle direttive e alla documentazione, di assemblare un PC oppure di eseguire con successo un upgrade hardware È capace di rispettare le attuali misure di sicurezza e di protezione nel lavoro con un PC aperto. (M124) È capace di utilizzare con successo le attuali documentazioni di PC e i programmi di utilità. (M124) È capace di dimostrare come i parametri nel BIOS dei differenti componenti hardware possono influenzare la configurazione di questi componenti. (M124) Sa identificare, in semplici montaggi, componenti e collegamenti sulla base di uno schema. (M316) Sa utilizzare correttamente gli strumenti di montaggio È capace di montare i componenti hardware al posto giusto secondo le direttive. Pagina 9 (di 52)

10 È capace di collegare correttamente i componenti hardware secondo le direttive e di testare il loro funzionamento Obiettivo operativo: L addetto all informatica possiede delle solide conoscenze riguardo alle componenti hardware di un PC e le loro caratteristiche elettroniche Sa citare le caratteristiche importanti dell hardware che sono da verificare in un upgrade/aggiornamento di un sistema operativo o di un applicazione. (M124) Sa citare almeno tre provvedimenti contro i danni elettrostatici. (M316) È capace di spiegare quali importanti pericoli esistono nel lavoro con Computer aperti. (M124) È capace di mostrare quali compiti sono assegnati ai principali componenti Hardware (CPU, memoria di lavoro, memoria di massa, sistema a bus). (M304) Sa descrivere correttamente le attuali caratteristiche e i dati tipo dei componenti hardware di un PC. (M304) È capace di elencare i differenti tipi di sorgenti di energia elettrica (elementi primari, accumulatori, sorgenti di corrente alternata, UPS). (M316) È capace di descrivere con parole proprie il comportamento di base degli attuali componenti elettrici/elettronici come commutatori, resistenze, transistor, condensatori, bobine, diodi (LED) etc. (M316) Sa familiarizzare con nuovi componenti hardware sulla base della documentazione, in modo tale da poterli mettere autonomamente in funzione in un ambito di test Sa spiegare dove può trovare dell assistenza in caso di problemi nell installazione di componenti hardware Sa citare almeno tre risorse che gli permettono di trovare delle indicazioni a proposito della possibilità di potenziamento di un PC. (M124) Sa spiegare con l aiuto di uno schizzo come funziona Pagina 10 (di 52)

11 il flusso di dati tra i singoli componenti hardware. (M304) È capace di interpretare correttamente le principali grandezze delle differenti sorgenti di energia elettrica. (M316) Obiettivo operativo: L addetto all informatica è pronto ad eseguire coscienziosamente e scrupolosamente un mandato e orientandosi verso i desideri del cliente e/o delle direttive aziendali È capace di citare gli elementi di costo (costo d acquisto, lavoro) come anche le soluzioni energetiche efficienti, che bisogna prendere in considerazione nel confronto tra modifica e nuovo acquisto di un PC. (M124) È capace di citare le prescrizioni e le direttive interne aziendali che deve rispettare nei lavori su un PC Può definire per iscritto, in maniera comprensibile per un collega, le direttive concordate durante una conversazione con clienti/utenti per una modifica Sa elencare ogni ufficio dove trova assistenza in caso di problemi o domande relative ad un mandato di un cliente È capace di procedere correttamente ed ecologicamente nello smaltimento di vecchie apparecchiature e materiali Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di verificare il funzionamento del PC modificato o assemblato e di identificare dei semplici errori È capace di spiegare chiaramente quali tipi di errore possono essere evitati con delle funzioni di verifica e di messa in sicurezza dell integrità dei supporti di memorizzazione (RAM, HD). (M124) È capace di descrivere in modo comprensibile il procedimento nella pianificazione ed esecuzione di un installazione di test come anche il significato di (M124) Pagina 11 (di 52)

12 ogni singola tappa Sa citare le più importanti categorie di messaggi d errore (hardware, sistema operativo, applicazioni, etc.), compresi gli indizi che sono determinanti per l attribuzione dei messaggi d errore a queste categorie. (M304) È capace di mettere in funzione professionalmente uno strumento di misura (multimetro). (M316) A2. Competenze operative professionali: Installare e configurare secondo le istruzioni sistemi operativi, applicazioni e aggiornamenti standard 1.2. Obiettivo fondamentale: L addetto all informatica installa un sistema stabile, pulito e sicuro. Installa il sistema operativo desiderato o prestabilito dalle direttive aziendali. L addetto all informatica trova autonomamente e velocemente i driver per tutti i componenti hardware e li installa. Infine installa autonomamente le applicazioni (applicazioni Office, etc.). L addetto all informatica configura le applicazioni, le adatta alle direttive aziendali e intraprende delle semplici automazioni. Nell installazione di aggiornamenti standard, se occorre, l addetto all informatica salvaguarda i dati del cliente e installa gli aggiornamenti secondo la procedura standard. Configura gli aggiornamenti software e istruisce brevemente l utente. L addetto all informatica testa l installazione rispettivamente la configurazione eseguita per quanto concerne la loro funzionalità e prende i necessari provvedimenti in caso di apparizione di errori. Competenze metodologiche Competenze sociali e personali Lavoro sistematico Affidabilità Comportamento ecologico Accuratezza Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace d installare e configurare sistemi operativi, applicazioni e aggiornamenti standard secondo le istruzioni È capace di eseguire con successo un upgrade software osservando le tappe fondamentali È capace di intraprendere le principali impostazioni nella configurazione di un sistema operativo di PC in maniera tale che l hardware e il sistema operativo siano ottimamente coordinati l un l altro. (M304) Sa adattare nel migliore dei modi l insieme di funzioni e dei percorsi nell installazione di pacchetti di burotica, (M304) Pagina 12 (di 52)

13 secondo i bisogni del cliente rispettivamente dell azienda È capace di intraprendere le possibili impostazioni per ridurre il consumo di energia. (M304) È capace di installare correttamente un sistema operativo e delle applicazioni secondo le direttive È capace di eseguire dei lavori indipendenti sulle applicazioni che riguardano la sua sfera di competenza e di intraprendere le appropriate impostazioni per questi lavori Obiettivo operativo: L addetto all informatica possiede una conoscenza di base sui sistemi operativi e di dati messi in funzione nell azienda, conoscenze sulle applicazioni standard e conoscenze consolidate in relazione ai differenti metodi di test È capace di spiegare comprensibilmente la struttura e la funzionalità di un gestionario di dati con cartelle e file su supporti di dati e di mostrare come questi favoriscono un efficiente amministrazione di dati sui supporti di dati. (M301) È capace di spiegare attraverso degli esempi come le funzionalità elementari di un sistema operativo di un PC regolano e assistono la diffusione di informazioni. (M304) È capace di descrivere correttamente le principali differenze tra una registrazione in linea o non in linea e le loro conseguenze in relazione con l aggiornamento software e la protezione dei dati. (M304) È capace di prendere confidenza con un nuovo software con l aiuto di documentazione al punto da poter rispondere con sicurezza alle domande corrispondenti Sa mostrare dove trova assistenza in caso di problemi con l installazione di software È capace di elencare in modo completo le prescrizioni e le direttive interne aziendali per i test di software installato È capace di descrivere, sulla base di un esempio concreto, su cosa bisogna fare attenzione nel fissare Pagina 13 (di 52)

14 le corrispondenti direttive per le impostazioni durante i colloqui con clienti/utenti Obiettivo operativo L addetto all informatica è capace, nell ambito delle sue conoscenze, di testare l installazione rispettivamente la configurazione intrapresa per quanto concerne la loro funzionalità e di identificare semplici errori È capace d applicare il metodo d esclusione delle parti di sistema intatte per scoprire efficacemente i tipici errori. LC4 (M304) Sa citare le più importanti categorie di messaggi d errore (hardware, sistema operativo, applicazioni, etc.), compresi gli indizi che sono determinanti per l attribuzione dei messaggi d errore a queste categorie. (M304) È capace di mettere in pratica con consuetudine le direttive e le prescrizioni interne aziendali nei test dei software installati. A3. Competenze operative professionali: Rendere operativi e configurare in modo autonomo dispositivi di sicurezza informatica 1.3. Obiettivo fondamentale: L addetto all informatica mette in pratica nel suo lavoro quotidiano le fondamentali misure di sicurezza ICT, la sicurezza dei dati e la protezione dei dati. In ambito delle direttive aziendali, configura programmi antivirus, salvaguarda i dati e li ripristina a seconda del bisogno. Riflette continuamente sul suo lavoro in riferimento al rispetto dei processi e delle direttive aziendali nella manipolazione dei dati. Competenze metodologiche Competenze sociali e personali Affidabilità Discrezione Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di rendere operativi e di configurare dispositivi di sicurezza informatici Sa mettere in funzione in modo sicuro le attuali tecniche (ghost, backup, etc.) e i supporti di (M124) Pagina 14 (di 52)

15 memorizzazione (cassette, dischi, CD-ROM, DVD, etc.) per la salvaguardia e il ripristino di insiemi di dati Sa installare correttamente dispositivi di sicurezza come antivirus, backup, etc. e adattarli alle direttive Obiettivo operativo: L addetto all informatica possiede delle conoscenze sulle fondamentali misure di protezione ICT È capace di spiegare comprensibilmente in quali condizioni vengono impiegate le attuali tecniche (ghost, backup, etc.) e supporti di memorizzazione (cassette, dischi, CD-ROM, DVD, etc.) per la salvaguardia e il ripristino di insiemi di dati per quanto concerne il volume dei dati, la disponibilità e il tempo impiegato. (M124) È capace di prendere confidenza con nuovi dispositivi standard con l aiuto di documentazione al punto da poter rispondere con sicurezza alle rispettive domande dei clienti Sa mostrare dove trova assistenza in caso di problemi con l installazione di misure di protezione ICT Obiettivo operativo: L addetto all informatica è pronto a rispettare i processi e le direttive aziendali nella manipolazione dei dati È capace di elencare completamente le direttive interne per la protezione dei dati e dei sistemi Sa rimettere in funzione autonomamente un sistema danneggiato attraverso backup e immagini e ripristinare insiemi di dati È capace di rispettare rigorosamente le prescrizioni per la protezione dei dati dei clienti e le rispettive direttive sulla loro riservatezza. Pagina 15 (di 52)

16 Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di stimare adeguatamente i rischi e le conseguenze riguardanti la protezione e la sicurezza dei dati Sa nominare quali possibili pericoli possono presentarsi nella trasmissione di informazioni attraverso Internet e sa spiegare con quali misure preventive e precauzioni (impostazioni del browser, programmi antivirus) questi possono essere contrastati. (M301) A4. Competenze operative professionali: A4 Effettuare secondo le istruzioni e in modo strutturato test di sistema ed eliminare autonomamente semplici errori 1.4. Obiettivo fondamentale: L addetto all informatica esegue regolarmente dei test di sistema secondo le direttive e produce il protocollo di test. Applica le metodologie di test prescritte. Circoscrive metodicamente gli errori trovati e li risolve nella misura del possibile oppure li inoltra secondo le direttive aziendali. L addetto all informatica aggiunge gli adattamenti del sistema nella rispettiva configurazione e documentazione di sistema. Allo scopo di assicurare un funzionamento impeccabile del sistema dopo la consegna al cliente, esegue dopo ogni intervento dei test di funzionamento completi e li protocolla Competenze metodologiche Competenze sociali e personali Lavoro sistematico Affidabilità Accuratezza Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di eseguire dei test di sistema secondo le direttive È capace di testare autonomamente una postazione di lavoro IT secondo le direttive Sa spiegare i tipici errori e le loro conseguenze che possono apparire in un test di sistema È capace di protocollare la procedura dei test necessari prima della consegna dell apparecchio al cliente secondo le direttive. Pagina 16 (di 52)

17 Obiettivo operativo: L addetto all informatica possiede delle conoscenze fondamentali sui differenti metodi di test È capace di descrivere completamente con parole proprie il metodo di esclusione delle parti intatte del sistema. (M304) Sa descrivere quali test sono stati eseguiti e riportarne i risultati in una forma appropriata Obiettivo operativo: L addetto all informatica è predisposto per documentare coscienziosamente le modifiche intraprese e per assicurare un funzionamento impeccabile dei sistemi Sa spiegare chiaramente, sulla base di un esempio, il significato di una consegna ordinata di una postazione di lavoro PC (protocollo di consegna) a un cliente. (M304) È capace di elaborare autonomamente un protocollo di consegna completo Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di circoscrivere sistematicamente gli errori trovati e di risolverli rispettivamente inoltrarli secondo le direttive aziendali È capace di nominare dei criteri secondo i quali, in caso di scoperta di malfunzionamenti, decide se può risolverli autonomamente o deve inoltrarli ai competenti uffici È capace di nominare gli errori più frequenti che si manifestano nella propria azienda in ambito di test di sistema eseguiti. A5. Competenze operative professionali: Pagina 17 (di 52)

18 Installare postazioni informatiche in modo autonomo, secondo le prescrizioni ergonomiche 1.5. Obiettivo fondamentale: L addetto all informatica allestisce delle postazioni di lavoro tenendo conto delle conoscenze dell ergonomia delle postazioni di lavoro. Installa le apparecchiature di lavoro e gli oggetti d arredamento come lo schermo, la tastiera o scrivania in modo tale che vengano considerati adeguatamente i principi ergonomici. Va incontro ai desideri dell utente. Competenze metodologiche Competenze sociali e personali Considerare la sicurezza sul lavoro Protezione della salute Forme comportamentali Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di allestire delle postazioni di lavoro tenendo conto dei principi dell ergonomia È capace di adattare in modo ottimale le impostazioni dello schermo in base alle esistenti condizioni di luce. (M304) È capace d armonizzare l altezza della scrivania, la sedia e la tastiera in maniera tale da rendere possibile una posizione seduta sana e comoda. (M304) È capace, nell allestimento di postazioni di lavoro, di applicare correttamente le direttive interne È capace d interpretare correttamente un piano concreto d allestimento È capace, nell allestimento di postazioni di lavoro, di rispettare le limitazioni dovute agli allacciamenti elettrici e di rete Sa elencare le più importanti direttive per l installazione di un ergonomica postazione di lavoro PC. (M304) Obiettivo operativo: L addetto all informatica è pronto ad ascoltare i desideri da parte dell utente. Pagina 18 (di 52)

19 È capace di calcolare i costi derivanti dal consumo di energia sulla base delle indicazioni di potenza. (M316) È capace di fissare interamente per iscritto le rispettive direttive per l allestimento di postazioni di lavoro PC discusse con il cliente/utente È capace di verificare se i desideri dell utente siano realizzabili e sensati dal punto di vista tecnico e aziendale Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di verificare se le misure intraprese corrispondono con le direttive sulla sicurezza del lavoro e la protezione della salute Sa spiegare con chiarezza con degli esempi concreti quali possibili danni alla salute sono dovuti ad un errata posizione seduta. (M304) È capace di verificare autonomamente le possibili fonti di pericolo (p. es. spigoli, cavi su cui incespicare, etc.) o di disturbo (fonti di rumore, raggi di sole, etc.). A6. Competenze operative professionali: Installare e rendere operative le periferiche secondo le esigenze dei clienti o in base alle prescrizioni aziendali 1.6. Obiettivo fondamentale: L addetto all informatica installa delle periferiche. Si orienta in ciò secondo i bisogni del cliente e/o le direttive aziendali. Rende operative le apparecchiature installate e testa il loro funzionamento impeccabile. L addetto all informatica riconosce e analizza un problema e, nel limite del possibile, lo risolve. In caso contrario, si assicura della riparazione dell apparecchio in questione oppure informa i competenti uffici secondo le direttive aziendali. Competenze metodologiche Competenze sociali e personali Forme comportamentali Accuratezza Obiettivo operativo: L addetto all informatica è capace di installare delle periferiche e di renderle operative. Pagina 19 (di 52)

20 È capace di intraprendere un installazione di periferiche secondo un procedimento base. (M125) Sa rendere operative stampanti, scanner, fotocopiatrici, fax e fotocamere digitali senza errori. (M125) È capace di dimostrare, sulla base delle caratteristiche delle interfacce standard delle periferiche e dei sistemi a bus di un PC, per quale apparecchio queste sono previste. (M304) Obiettivo operativo: L addetto all informatica possiede delle conoscenze fondamentali sulle attuali periferiche e il loro appropriato utilizzo Sa nominare le attuali periferiche e sa spiegare le loro caratteristiche essenziali. (M125) Sa spiegare con parole proprie perché una documentazione completa e attuale di adattamenti di sistema è di grande importanza. (M125) È capace di spiegare, sulla base delle specifiche, le differenze tra diversi modelli della rispettiva periferica Obiettivo operativo: L addetto all informatica è pronto a rispettare i desideri dei clienti e/o le direttive aziendali e, alla presenza di errori, di assicurare la riparazione del rispettivo apparecchio È capace di citare gli elementi di costo (costo d acquisto, lavoro), che bisogna prendere in considerazione nel confronto tra modifica e nuovo acquisto di una periferica. (M124) Sa fissare i rispettivi desideri e direttive discusse con il cliente/utente e per un determinato apparecchio e tenerne conto nella scelta del rispettivo modello È capace di descrivere comprensibilmente il Pagina 20 (di 52)

Piano di formazione 47121. Mediamatiker / Mediamatikerin EFZ Médiamaticien / Médiamaticienne CFC Mediamatico / Mediamatica AFC

Piano di formazione 47121. Mediamatiker / Mediamatikerin EFZ Médiamaticien / Médiamaticienne CFC Mediamatico / Mediamatica AFC Piano di formazione 47121 Mediamatiker / Mediamatikerin EFZ Médiamaticien / Médiamaticienne CFC Mediamatico / Mediamatica AFC ICT Formazione professionale Approvato il 11 novembre 2010 Modello di piano

Dettagli

Diagramma delle competenze per l assistente d ufficio CFP

Diagramma delle competenze per l assistente d ufficio CFP Diagramma delle competenze per l assistente d ufficio CFP Il diagramma delle competenze è lo strumento per rilevare le prestazioni in azienda e nei corsi interaziendali e il comportamento della persona

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Servizio per l automazione informatica e l innovazione tecnologica

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Servizio per l automazione informatica e l innovazione tecnologica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Servizio per l automazione informatica e l innovazione tecnologica Piano Nazionale di Formazione degli Insegnanti sulle Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Il percorso formativo C: GESTIONE DELLA INFRASTUTTURA TECNOLOGICA 1

Il percorso formativo C: GESTIONE DELLA INFRASTUTTURA TECNOLOGICA 1 Il percorso formativo C: GESTIONE DELLA INFRASTUTTURA TECNOLOGICA 1 In questa area si possono identificare due possibili percorsi: Livello-C1 un percorso teso a creare una figura in grado di gestire le

Dettagli

Parte A: Descrizione delle competenze di azione

Parte A: Descrizione delle competenze di azione Parte A: Descrizione delle competenze di azione Competenze professionali (P) Competenze metodologiche (M) Competenze sociali e personali (S) Compiti e funzioni aziendali Tecniche di lavoro Senso di responsabilità

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base delle professioni nel campo professionale dell involucro edilizio del.. Progetto 2 del settembre 2015 51919 Addetta alle impermeabilizzazioni

Dettagli

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag. 1 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Tecnologie informatiche a.s. 2015/2016 Classe: 1 a Sez. Q,R,S Docente : Prof. Emanuele Ghironi / Prof.Davide Colella Pag. 2 di 8 PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

Documentazione della formazione professionale di base

Documentazione della formazione professionale di base 1. Compiti nella formazione professionale I miei compiti più importanti e quelli del mio formatore 2. Le basi della formazione Come funziona la formazione professionale, ordinanza sulla formazione professionale,

Dettagli

Richiamo degli aspetti essenziali relativi al percorso C1

Richiamo degli aspetti essenziali relativi al percorso C1 Richiamo degli aspetti essenziali relativi al percorso C1 Il presente documento vuole richiamare alcuni aspetti essenziali del percorso formativo C - Livello C1, in particolare: Figura C1 Raccomandazioni

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

Percorso di qualifica OPERATORE/TRICE ELETTRICO/A ELETTRONICO/A

Percorso di qualifica OPERATORE/TRICE ELETTRICO/A ELETTRONICO/A Percorso di qualifica OPERATORE/TRICE ELETTRICO/A ELETTRONICO/A Standard formativi della figura Quadro formativo del corso Articolazione e contenuti dell esame finale 1 Validazione documento: Gennaio 2011

Dettagli

Piano di formazione concernente la formazione professionale di base

Piano di formazione concernente la formazione professionale di base Piano di formazione concernente la formazione professionale di base Progettista meccanica AFC / Progettista meccanico AFC Konstrukteurin EFZ / Konstrukteur EFZ Dessinatrice-constructrice industrielle CFC

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 Copyright 2011 ECDL Foundation Tutti i diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta in alcuna forma se non

Dettagli

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE MACROSETTORE LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE 1 TECNICO HARDWARE TECNICO PROFESSIONALI prima annualità 2 UNITÀ FORMATIVA CAPITALIZZABILE 1 Assemblaggio Personal Computer Approfondimento

Dettagli

Formazione TIC / Docenti e ATA. Percorso C1

Formazione TIC / Docenti e ATA. Percorso C1 Formazione TIC / Docenti e ATA Percorso C1 Percorso C1-10 moduli Per creare una figura in grado di gestire le reti delle scuole nel loro uso quotidiano: configurare le stazioni di lavoro, installare e

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 1 MODULO 1 Testo 1.01 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 2. L unità di input è: % Un dispositivo hardware per immettere

Dettagli

Quadro delle lezioni della scuola professionale. Organizzazione, ripartizione e durata dei corsi interaziendali

Quadro delle lezioni della scuola professionale. Organizzazione, ripartizione e durata dei corsi interaziendali Piano di formazione relativo all ordinanza sulla formazione professionale di base Odontotecnica / odontotecnico (Nr. 54103 ) del 30 novembre 2007 Indice A Competenze 1 Competenze professionali / obiettivi

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Operatore elettrico. Standard della Figura nazionale

Operatore elettrico. Standard della Figura nazionale Operatore elettrico Standard della Figura nazionale 27 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE ELETTRICO 6 Artigiani e operai specializzati e agricoltori

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

impiegata/impiegato d economia domestica con attestato federale di capacità (AFC)

impiegata/impiegato d economia domestica con attestato federale di capacità (AFC) Piano di formazione relativo all ordinanza sulla formazione professionale di base di impiegata/impiegato d economia domestica con attestato federale di capacità () del 10 settembre 2015 Numero professione

Dettagli

Contratto Assistenza Hardware - Software

Contratto Assistenza Hardware - Software Rimini, 2015. PARTNER E CERTIFICAZIONE: Computer NEXT Solutions S.r.l. Sede amministrativa = Via Emilia Vecchia 75 - CAP 47922 Rimini (RN) Sede legale = Via Don Minzoni 64, CAP 47822, Santarcangelo di

Dettagli

REGIONE PUGLIA Assessorato alla Solidarietà Politiche sociali, Flussi migratori

REGIONE PUGLIA Assessorato alla Solidarietà Politiche sociali, Flussi migratori ALLEGATO N. 2 REGIONE PUGLIA Assessorato alla Solidarietà Politiche sociali, Flussi migratori AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI PER LA CONNETTIVITA SOCIALE PROPOSTA PROGETTUALE FORMULARIO

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 6. OPERATORE ELETTRONICO Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 6 Artigiani, operai specializzati

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Operatore elettronico Standard della Figura nazionale

Operatore elettronico Standard della Figura nazionale Operatore elettronico Standard della Figura nazionale 33 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE ELETTRONICO 6 Artigiani e operai specializzati

Dettagli

OPERATORE ELETTRONICO. Standard formativo minimo regionale

OPERATORE ELETTRONICO. Standard formativo minimo regionale OPERATORE ELETTRONICO Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale OPERATORE ELETTRONICO Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate 6 Artigiani e operai

Dettagli

Per un uso sicuro e corretto leggere le Informazioni sulla sicurezza nel "Manuale della copiatrice prima di usare la macchina.

Per un uso sicuro e corretto leggere le Informazioni sulla sicurezza nel Manuale della copiatrice prima di usare la macchina. Per un uso sicuro e corretto leggere le Informazioni sulla sicurezza nel "Manuale della copiatrice prima di usare la macchina. Guida di rete Introduzione Questo manuale contiene istruzioni dettagliate

Dettagli

< Torna ai Corsi di Informatica

< Torna ai Corsi di Informatica < Torna ai Corsi di Informatica Corso Tecnico Hardware e Software Certificato 1 / 7 Profilo Professionale l corso mira a formare la figura di Tecnico Hardware e Software, che conosce la struttura interna

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

Piano di formazione concernente l ordinanza sulla formazione professionale di base

Piano di formazione concernente l ordinanza sulla formazione professionale di base Piano di formazione concernente l ordinanza sulla formazione professionale di base Polimeccanica AFC / Polimeccanico AFC Polymechanikerin EFZ / Polymechaniker EFZ Polymécanicienne CFC / Polymécanicien

Dettagli

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna.

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Si richiede la realizzazione, a completo carico della ditta aggiudicataria, di un sistema informatico

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con certificato federale di formazione pratica (CFP) del 20 dicembre 2006 46317 CFP Automobil-Assistentin EBA/Automobil-Assistent EBA Assistante en maintenance

Dettagli

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008 PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA - TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI 1 e - PIANO DELLE UDA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 UDA COMPETENZE della UDA ABILITA UDA UDA n. 1 Struttura hardware del computer e rappresentazione

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli Attività svolta 1. UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: CONCETTI DI BASE DELLA TECNOLOGIA INFORMATICA 1.1. Concetti elementari di informatica Algoritmo, Dato, Informazione Campi di applicazione e classificazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) Docente: DI SIMONE PINA Disciplina: INFORMATICA (biennio) Classi PRIME SEZ. A-B-C-D a.s : 2013 14 OBIETTIVI DIDATTICI FINALI Coincidono con l acquisizione

Dettagli

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo 1. Quale tra le seguenti non è una periferica

Dettagli

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO 3.5 Area Tecnologica STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO E NELLA LORO FUNZIONE. Livello 1 1.1 Esplicita i propri bisogni di comunicazione e di organizzazione di

Dettagli

TECNOLOGIA. limitazioni economiche Limitazioni strumentali Limitazioni conoscitive Limitazioni dimensionali Limitazioni temporali Limitazioni etiche

TECNOLOGIA. limitazioni economiche Limitazioni strumentali Limitazioni conoscitive Limitazioni dimensionali Limitazioni temporali Limitazioni etiche TECNOLOGIA Lo studio e l esercizio della tecnologia favoriscono e stimolano la generale attitudine umana a porre e a trattare problemi, facendo dialogare e collaborare abilità di tipo cognitivo, operativo,

Dettagli

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati.

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati. LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete I dispositivi utilizzati I servizi offerti LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Copyright

Dettagli

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO]

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Scuol@2.0 ITIS Teramo [ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Progetto di massima della rete che si vuole realizzare per implementare il progetto "Patto per la Scuol@2.0" Prof.Mauro De Berardis Progetto della

Dettagli

Qualifica Professionale triennale regionale IPIA Porto Torres. Operatore elettronico

Qualifica Professionale triennale regionale IPIA Porto Torres. Operatore elettronico ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE M. PAGLIETTI Lungomare Balai, 2 0706 Porto Torres (SS) Tel. e Fax 07950225 - e-mail ssis0000c@istruzione.it Qualifica Professionale triennale regionale IPIA Porto Torres

Dettagli

Informatica. Classe Prima

Informatica. Classe Prima Informatica Classe Prima Obiettivo formativo Conoscenze Abilità Conoscere e utilizzare il computer per semplici attività didattiche Conoscere i componenti principali del computer. o Distinguere le parti

Dettagli

Elementi di Informatica 6 Aprile 2009

Elementi di Informatica 6 Aprile 2009 Elementi di Informatica 6 Aprile 2009 Corsi di Laurea in Ingegneria Ambientale e Ingegneria Civile Anno A.A. 2007/2008 In un PC, cosa rappresenta il bus? a. Un driver che serve alle applicazioni del sistema

Dettagli

Progettazione di reti AirPort

Progettazione di reti AirPort apple Progettazione di reti AirPort Indice 1 Per iniziare con AirPort 5 Utilizzo di questo documento 5 Impostazione Assistita AirPort 6 Caratteristiche di AirPort Admin Utility 6 2 Creazione di reti AirPort

Dettagli

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Caratteristiche tecniche Box in acciaio inox adatto alle intemperie Panel PC industrial all in one con schermo da 11 Touch screen equipaggiato con S.O. windows

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

Montatore elettricista/montatrice elettricista. Regolamento concernente il tirocinio e l esame finale di tirocinio

Montatore elettricista/montatrice elettricista. Regolamento concernente il tirocinio e l esame finale di tirocinio 47412 Montatore elettricista/montatrice elettricista Elektromonteur/Elektromonteurin Monteur-électricien/Monteuse-électricienne A. Regolamento concernente il tirocinio e l esame finale di tirocinio B.

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici digitali 4 OFFERTA TECNICA

Procedura aperta per l affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici digitali 4 OFFERTA TECNICA OFFERTA TECNICA PRODOTTI OFFERTI CARATTERISTICHE GENERALI DEI PRODOTTI I prodotti oggetto della presente fornitura sono conformi alle norme vigenti in campo nazionale e comunitario per quanto attiene le

Dettagli

Formazione Cuoco/a in dietetica

Formazione Cuoco/a in dietetica RAPPORTO I FORMAZIONE L'ordinanza sulla formazione professionale di base, sezione 7 (articolo 13, capoversi 2 e 3), specifica che il formatore deve rilevare in un rapporto scritto il livello raggiunto

Dettagli

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Modello del Computer Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Componenti del Computer Unità centrale di elaborazione Memoria

Dettagli

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI REGOLAMENTO CONCERNENTE LA NOMINA E LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI SISTEMA E GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI OSSERVANZA DELLE MISURE DI SICUREZZA PRIVACY 1 ARTICOLO 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente

Dettagli

CORSI DI INFORMATICA. Catalogo corsi Anno 2010/2011. www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com

CORSI DI INFORMATICA. Catalogo corsi Anno 2010/2011. www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com CORSI DI INFORMATICA Catalogo corsi Anno 2010/2011 www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com Tipologie di corsi organizzati I corsi organizzati si suddividono in tre tipologie, ognuna studiata per

Dettagli

Disposizioni d esecuzione Competenze interdisciplinari (CID) per

Disposizioni d esecuzione Competenze interdisciplinari (CID) per Disposizioni d esecuzione Competenze interdisciplinari () per Kauffrau/Kaufmann EFZ Employée/Employé de commerce CFC Impiegata/Impiegato di commercio AFC Formazione di base 68500 (profilo B) Formazione

Dettagli

ECDL Base. ECDL Full Standard

ECDL Base. ECDL Full Standard http://www.nuovaecdl.it/ Modulo ECDL Base ECDL Full Standard ECDL Standard Computer Essentials Sì Sì Sì (1) Online Essentials Sì Sì Sì (1) Word Processing Sì Sì Sì (1) Spreadsheets Sì Sì Sì (1) IT Security

Dettagli

Linee guida per il mansionario Operatore Socioassistenziale Opzione assistenza all infanzia

Linee guida per il mansionario Operatore Socioassistenziale Opzione assistenza all infanzia Linee guida per il mansionario Operatore Socioassistenziale Opzione assistenza all infanzia PREMESSA L OSA (operatore/operatrice socioassistenziale) - Ha uno statuto di professionista qualificato con Attestato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE PIO AIROLA

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE PIO AIROLA ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE PIO AIROLA PROGETTO INFORMATICA: UNPLUGGED ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA Come è noto, l insegnamento della tecnologia/informatica è entrata a far parte del normale curricolo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO Opzione Scienze Applicate Anno scolastico 2015-2016 Programmazione di Informatica pag. 2 / 8 INFORMATICA - PRIMO BIENNIO OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DELL

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO G. VERGA Via della Libertà s.n.c. - 04014 PONTINIA (LT) 0773/86085 fax 0773/869296 Ltic840007@istruzione.it CF. 80006850590

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA I SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE Il Comune di CALTAVUTURO attraverso il presente progetto intende attivare e rafforzare i servizi offerti al cittadino, per dare maggiore

Dettagli

Pubblicazione informazioni integrative e correttive

Pubblicazione informazioni integrative e correttive Gara per la fornitura dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione per i sistemi dipartimentali e per gli impianti LAN ubicati presso gli uffici centrali e periferici della Regione Basilicata. CIG:

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Maretech s.n.c via Monterumici 32g 40133 Bologna Tel. 0516493297 Mob. 3385249036 Partita IVA, Codice Fiscale 02095161200 www.maretech.com Company Profile Maretech snc Presentazione aziendale MareTech snc

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Guida ragionata al troubleshooting di rete

Guida ragionata al troubleshooting di rete Adolfo Catelli Guida ragionata al troubleshooting di rete Quella che segue è una guida pratica al troubleshooting di rete in ambiente aziendale che, senza particolari avvertenze, può essere tranquillamente

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base del computer

Modulo 1 Concetti di base del computer Modulo 1 Concetti di base del computer Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per l uso dei dispositivi elettronici, la creazione e la gestione dei file, le reti e la sicurezza

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base

Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Telematica/Telematico con attestato federale di capacità (AFC) del 27 aprile 2015 47420 Telematica AFC/Telematico AFC Telematikerin EFZ/Telematiker

Dettagli

collegamento Ethernet

collegamento Ethernet Sommario Ethernet collegamento Ethernet La funzione Ethernet incorporata della stampante consente di collegare direttamente la stampante a una rete Ethernet senza l'ausilio di un server di stampa esterno.

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Sistemi e reti Classe: 3A Informatica A.S. 2014/15 Docente: Barbara Zannol ITP: Giorgio Storti ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta di 19 alunni di cui 17 maschi e

Dettagli

! "! " #$% & "! "&% &&

! !  #$% & ! &% && ! "! " #$% & "! "&% && '( " )* '+,-$..$ / 0 1 2 ' 3 4" 5 5 &4&6& 27 &+ PROFILO PROFESSIONALE ESPERTO DATABASE E APPLICATIVI Categoria D Gestisce ed amministra le basi dati occupandosi anche della manutenzione

Dettagli

EIPASS Junior Programma analitico d esame Scuola Primaria

EIPASS Junior Programma analitico d esame Scuola Primaria eipass EIPASS Junior Programma analitico d esame Scuola Primaria Programma analitico d esame EIPASS Junior Scuola Primaria Premessa La nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle competenze digitali

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

CORSI PER INSERIMENTO NEL MERCATO LAVORO DURATA 350 600 ORE

CORSI PER INSERIMENTO NEL MERCATO LAVORO DURATA 350 600 ORE 1 La Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni, ente di formazione collegato all Unione CTSP di Milano e provincia, propone la seguente offerta formativa: CORSI PER INSERIMENTO

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Sistemi e reti Classe: 4B Informatica A.S. 2014/15 Docente: Alessandra Antoniazzi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 23 alunni ed è mista. La classe si è presentata

Dettagli

CAPITOLO 4. La progettazione delle reti Ethernet

CAPITOLO 4. La progettazione delle reti Ethernet CAPITOLO 4 La progettazione delle reti Ethernet Il perfetto funzionamento di una rete dipende in grande parte dalla sua progettazione. Spesso, purtroppo molte reti locali o più ampie, sono realizzate senza

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com Born T Develop VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com ARGOMENTI TRATTATI Hardware Comprendere il termine hardware Comprendere cosa è un personal computer

Dettagli

Sezione 1: Oggetto e durata. del 27 aprile 2015 (Stato 1 giugno 2015)

Sezione 1: Oggetto e durata. del 27 aprile 2015 (Stato 1 giugno 2015) Ordinanza della SEFRI sulla formazione professionale di base Pianificatrice elettricista/pianificatore elettricista con attestato federale di capacità (AFC) del 27 aprile 2015 (Stato 1 giugno 2015) 64505

Dettagli

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico Il Perito in Elettronica ed Elettrotecnica: RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico ha competenze specifiche nel campo dei materiali e della tecnologia

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

Piano di formazione concernente l ordinanza sulla formazione professionale di base

Piano di formazione concernente l ordinanza sulla formazione professionale di base Piano di formazione concernente l ordinanza sulla formazione professionale di base Meccanica di produzione AFC / Meccanico di produzione AFC Produktionsmechanikerin EFZ / Produktionsmechaniker EFZ Mécanicienne

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA. Modulo di Informatica. test del 16/01/2012 - Polo A

CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA. Modulo di Informatica. test del 16/01/2012 - Polo A UNIVERSITA DEGLI STUDI di Catania Facoltà di Medicina anno accademico 2011-2012 Prof. Ing. Arena Paolo Prof. Ing. Caffarelli Giovanni CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA Modulo di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE PROF. LUCCHI ENEA MATERIA DI INSEGNAMENTO TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE 1 A - 1 B - 1 C Competenze di base

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL LABORATORIO INFORMATICO

REGOLAMENTO D USO DEL LABORATORIO INFORMATICO REGOLAMENTO D USO DEL LABORATORIO INFORMATICO ISTITUTO COMPRENSIVO SCORRANO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA I GRADO Via G. D Annunzio 157-73020 SCORRANO (LE) Tel. (+39) 0836/466074 Fax (+39) 0836/465052

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli