Progetto Copernico Avviso 20/2011 Corso di Operatore e Collaboratore Informatici Dispensa di PUBLISHER Prof.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Copernico 2012 - Avviso 20/2011 Corso di Operatore e Collaboratore Informatici Dispensa di PUBLISHER 2003 - Prof."

Transcript

1 Progetto Copernico Avviso 20/2011 Corso di Operatore e Collaboratore Informatici Dispensa di PUBLISHER Prof. F Pantano Publisher CAPITOLO 1 Publisher è un programma di desktop publishing che permette di creare materiale di marketing come brochure, notiziari, volantini pubblicitari, biglietti, cartoline ecc. Viene utilizzato sia dalle aziende che possono realizzare in modo semplice ed economico pubblicazioni di qualità, sia dagli utenti generici, ai quali offre un modo per evitare l'utilizzo di più complessi programmi di impaginazione e grafica. Selezionando il percorso Avvio/Programmi/Microsoft Office/Microsoft Office Publisher 2003 si avvia il programma che all'apertura presenta la schermata iniziale (Figura 1). In questa finestra le barre degli strumenti sono disattivate e il Riquadro attività iniziale compare a sinistra, anziché a destra come succede nelle altre applicazioni. Un perentorio invito (Per iniziare, selezionare un'opzione dall'elenco) indica la strada da percorrere. Nell'elenco visibile nel riquadro è possibile scegliere tra quattro alternative: Pubblicazioni per la stampa; Siti Web e posta elettronica; Schemi; Pubblicazioni vuote. Ognuna di queste voci contiene una serie di modelli predefiniti che l'utente, attraverso una creazione guidata, può utilizzare per la composizione della propria pubblicazione. Facendo clic sulla freccetta blu a sinistra delle opzioni, è possibile espanderne il contenuto e visualizzare anteprime dei vari tipi di pubblicazioni offerti; la selezione del modello scelto avvia la creazione guidata. Publisher 2003 appare simile a Word e per questo motivo è piuttosto facile iniziare a lavorare: non si tratta però di un programma di elaborazione testi, ma di un programma di pubblicazione. Nell'area di lavoro di Publisher è possibile utilizzare alcuni strumenti propri di un elaboratore di testi, ma comunque sempre nell'ambito del layout di una singola pagina. Quando si parla di pubblicazione, perciò, non si intende parlare di un manuale, un libro o una relazione, ma di un foglio o un pieghevole illustrativo: un avviso, una cartolina, un biglietto d'auguri ecc. Dal momento che Publisher non è un programma di elaborazione testi, occorre tener presente le proprietà di base qui descritte. Tutti gli oggetti, siano essi testo, grafica o immagini, devono essere inseriti in una cornice prima di poterli modificare.

2 Figura 1 - La finestra iniziale di Publisher 2003 Nell'area esterna ai margini di un documento è possibile trascinare e memorizzare oggetti. Quando la pubblicazione viene salvata, gli oggetti rimangono in quest'area. Alcuni oggetti sono strettamente correlati tra loro: Publisher ne sincronizza automaticamente la modifica appena uno di questi viene manipolato. L'impostazione della stampante è molto importante. A volte occorre addirittura selezionare le impostazioni di stampa prima di lavorare sul documento, dato che le scelte effettuate influenzano l'aspetto della pubblicazione.

3 CAPITOLO 2 Utilizzo delle creazioni guidate Il modo più semplice per cominciare a lavorare con Publisher è quello di sfruttare le creazioni guidate e i modelli presenti nell'applicazione. Si riconsideri dunque il riquadro attività Nuova pubblicazione di cui si è parlato all'inizio del capitolo. Le creazioni guidate sono divise in quattro categorie. Le Pubblicazioni per la stampa consentono di creare delle pubblicazioni specifiche, come un biglietto da visita o un volantino pubblicitario, oltre, ovviamente, a fornire all'utente la possibilità di personalizzare il proprio lavoro. Le creazioni Siti Web e posta elettronica forniscono contenuti specificatamente pensati a questi scopi che consentano di creare siti Web personalizzati e pubblicazioni curate e accattivanti inviabili via posta elettronica. Gli Schemi aiutano a lavorare con uno schema di base (insieme di colori e oggetti grafici) offrendo suggerimenti per i diversi gruppi di pubblicazioni in base al disegno. Anche in questo caso, la creazione guidata aiuta a personalizzare la pubblicazione. Le Pubblicazioni vuote sono adatte invece per chi ha già un po' di esperienza nella creazione di una pubblicazione. Con questa opzione, è possibile scegliere un tipo di pubblicazione vuota, per esempio una cartolina, una pagina Web o un biglietto; per creare la pubblicazione occorre rispondere a delle domande. Le creazioni guidate pongono delle domande relative a un determinato obiettivo (che in questo caso è rappresentato da un documento da creare e pubblicare) e conducono l'utente nel processo di creazione in base alle informazioni fornite. La prima operazione che occorre compiere pertanto è scegliere il tipo di pubblicazione che si vuole creare: per esempio, si supponga di voler creare un biglietto da visita. Per praticità, si farà di seguito riferimento sempre a questo esempio. Le operazioni da svolgere negli altri casi saranno le medesime; in caso di difformità verranno trattate con altri esempi appositi, sempre esplicitamente descritti. In questo caso, sfogliando Pubblicazioni per la stampa, si selezioni Biglietto da visita. Nel pannello di destra vengono mostrate diverse anteprime relative ai modelli di biglietto da visita che Publisher è in grado di creare quasi all'istante. Utilizzando la barra di scorrimento verticale, o le frecce direzionali sulla tastiera, è possibile scorrere l'intero elenco: il modello selezionato viene evidenziato con un bordo nero (per la selezione, basta spostare il puntatore del mouse). Una volta individuato il modello preferito, un semplice clic avvia la creazione guidata. Quando la si utilizza per la prima volta, una creazione guidata chiede di inserire delle informazioni personali per consentire alle procedure guidate di automatizzarne l'inserimento nelle varie pubblicazioni. Compare la finestra di dialogo Informazioni personali (Figura 2). Publisher ha quattro insiemi di informazioni personali: due per l'ufficio, uno per la casa e uno per una nuova società. L'inserimento di queste informazioni serve solo ad accorciare i tempi di realizzazione, automatizzando il reperimento di informazioni che spesso ci si trova a dover inserire nelle pubblicazioni: ovviamente, possono essere modificate in qualsiasi momento sia in questa finestra di dialogo sia nei documenti. Per aggiornare queste informazioni occorre selezionare il percorso Modifica/Informazioni personali che fa comparire la finestra di dialogo precedente. L'inserimento delle informazioni personali e il successivo clic sul pulsante OK crea il biglietto da visita che avrà ora solo bisogno di alcune correzioni. La Figura 3 mostra un esempio. Si noti il riquadro attività a sinistra: contiene tutti i collegamenti alle operazioni di modifica che possono diventare necessarie.

4 Figura 2 - La finestra di dialogo Informazioni personali Il riquadro Opzioni biglietto da visita permette di gestire il logo, l'orientamento e il numero di copie per foglio, semplicemente con un clic sui relativi pulsanti. Come si nota, Publisher ha inserito un logo proprio in mancanza di uno predefinito dall'utente. Si può includere o meno utilizzando i due pulsanti posti sul Riquadro attività (per la sua modifica o definizione, invece, si rimanda ai paragrafi seguenti). Alcune creazioni guidate richiedono l'inserimento di alcune frasi. È il caso dei biglietti d'auguri, per esempio. Se si sceglie una di queste creazioni guidate, Publisher visualizza un ulteriore riquadro attività: Opzioni biglietto. In fondo a questo, facendo clic su Suggerimenti viene mostrata la finestra di dialogo Suggerimenti, la quale contiene, divise per categorie (compleanno, nascita, matrimonio ecc.) una vastissima gamma di frasi di circostanza o divertenti, in modo da poterle inserire nel biglietto che si sta creando: selezionare la frase desiderata e fare clic su OK per inserirla nella pubblicazione. Publisher si occuperà del suo corretto posizionamento.

5 CAPITOLO 3 Modificare la pubblicazione utilizzando la creazione guidata Alla procedura guidata è sufficiente poter reperire le informazioni personali per creare all'istante il documento. A questo punto, è quasi sempre necessario provvedere, se non a una sostanziale modifica dello stesso, per lo meno a una sua messa a punto. Figura 3 - Il biglietto da visita viene creato automaticamente da Publisher Sempre procedendo con la creazione guidata e sfruttando i riquadri attività è possibile provvedere alle prime modifiche. Sempre seguendo il nostro esempio, si faccia clic su Schemi pubblicazione per visualizzare il riquadro attività omonimo (Figura 4) in cui è possibile scegliere uno schema diverso. Nel box Applicare uno schema sono elencate diverse combinazioni di elementi grafici, appena ne viene selezionato uno, Publisher lo applica immediatamente alla pubblicazione in corso. In questo modo, è possibile controllare il risultato delle proprie scelte ed eventualmente fame di diverse. Facendo clic su Combinazione colori viene proposto il nuovo riquadro attività. Come in quello precedentemente descritto, vengono proposte diverse combinazioni di colori che è possibile scegliere e applicare con un semplice clic. Inoltre Publisher offre la possibilità di personalizzare tale combinazione, facendo clic su Combinazione di colori personalizzata e offre la definizione dei nuovi colori nella finestra di dialogo Combinazioni colori (Figura 5). Infine, facendo clic su Combinazione tipi di carattere viene visualizzato il riquadro attività omonimo, il cui utilizzo ora dovrebbe essere familiare. Si tratta di selezionare una combinazione di tipi di carattere da applicare alla pubblicazione, operazione questa simile alle precedenti. Completate le scelte, è possibile salvare la pubblicazione nel modo consueto mediante File/Salva con nome.

6 Figura 4 - Il riquadro attività Schemi di pubblicazione

7 Figura 5 - La finestra di dialogo Combinazioni colori Il motivo per cui Publisher offre queste combinazioni (schemi, colori e caratteri) è che nel campo della pubblicazione, sia cartacea che Web, un elemento di fondamentale importanza è rappresentato dalla coerenza. In questo caso, si parla di "coerenza espressiva", cioè una scelta coerente dei vari elementi posti all'interno di una pubblicazione, siano essi testuali o grafici, che dia modo di ottenere un'unica entità omogenea. Publisher offre insiemi coordinati di elementi decorativi usando gli schemi. Adopera le combinazioni di colori per imporre una tonalità e un'alternanza di colori che favorisca la lettura e le combinazioni di carattere per evidenziare parti di testo metalinguisticamente diverse. Così l'uniformità stilistica del documento viene garantita e l'utente può concentrare la propria attenzione sui contenuti della pubblicazione, demandando al programma il controllo della forma. Naturalmente l'utente è comunque libero, all'occorrenza, di effettuare scelte proprie e di modificare e formattare qualsiasi parte del documento, Publisher offre consigli, ma lascia l'utente libero di esprimere come meglio crede la propria creatività.

8 CAPITOLO 4 Modifica dello sfondo e del logo Restando nel campo delle modifiche in qualche modo guidate, o assistite dai riquadri attività, si noti che è possibile modificare lo sfondo delle pubblicazioni (di default è bianco) e il logo della società che come già visto nel secondo paragrafo viene inserito automaticamente. La modifica dello sfondo avviene tramite il riquadro attività Sfondo (Figura 6). Figura 6 - Il riquadro attività Sfondo Questo offre una serie di colori di sfondo nella sezione Applicare uno sfondo; nella sezione Colori aggiuntivi sono visualizzate diverse sfumature del colore scelto e altre tipologie di sfondo. Anche in questo caso, facendo clic sul colore, questo viene selezionato e applicato dal programma alla pubblicazione in corso. Facendo clic sull'opzione Sfondi aggiuntivi si attiva la finestra di dialogo Effetti di riempimento, praticamente identica a quella di Microsoft Word e grazie alla quale è possibile gestire diverse sfumature (tonalità e direzione), trame o motivi e anche immagini da applicare come sfondo. Dal momento che il suo utilizzo è descritto nella parte relativa a Word, per i dettagli si rimanda a quella sezione del testo. Il riquadro attività Sfondo si può anche visualizzare mediante il percorso Formato/Sfondo finestra attiva. Come visto in precedenza, Publisher inserisce autonomamente un logo nelle pubblicazioni. Questo logo, inizialmente preimpostato, può essere personalizzato dall'utente. Per far ciò occorre selezionare il logo, fare clic col tasto destro e scegliere la voce Creazione guidata per questo oggetto dal menu contestuale. In alternativa (una volta selezionato il logo)

9 lo stesso comando è presente anche nel menu Formato. È anche possibile fare clic sull'icona che compare quando si seleziona il logo predefinito. In questo modo viene mostrato il riquadro attività Schemi logo. Nel modo che oramai dovrebbe essere familiare è possibile scegliere e applicare un diverso schema per il logo. Se invece si desidera personalizzarlo, occorre fare clic su Opzioni logo per visualizzare il riquadro attività Opzioni logo (Figura 7). Figura 7 - Il riquadro attività Opzioni Logo Un logo viene riconosciuto da Publisher come composto da una sezione grafica (una piccola immagine) e da una sezione testuale. Con questo riquadro attività è possibile decidere di visualizzare o meno la parte grafica e disporre su più righe la parte testuale. Inoltre è possibile decidere se utilizzare il logo Schema di Publisher o un'immagine propria. In quest'ultimo caso, occorre fare clic su Scegli immagine per aprire una finestra di dialogo che permetta di sfogliare il disco locale o la rete al fine di localizzare, selezionare e inserire l'immagine personale. Questa immagine personale verrà poi memorizzata da Publisher ed eventualmente proposta come alternativa al logo predefinito. Se si vuole invece modificare il logo predefinito, si deve procedere nel modo indicato di seguito. 1. Selezionate il logo predefinito. 2. Sottoselezionate l'immagine facendo clic sulla componente grafica del logo, ciò fa apparire la barra degli strumenti Immagine. 3. Modificate l'immagine o sostituitela con una personale. 4. Sottoselezionate il testo facendo clic sulla componente testuale del logo. 5. Modificate il testo. Una volta effettuate le modifiche sul logo occorre salvare la pubblicazione. A questo punto Publisher si accorge della modifica al logo e chiede se si intende salvarla in modo permanente nelle informazioni personali. Se la risposta dell'utente è affermativa, un'anteprima del logo comparirà anche nella finestra di dialogo Informazioni personali (Figura 2).

10 Solo salvando una pubblicazione contenente un logo sarà possibile associare questo al set di informazioni personali contenute nello stesso documento.

11 Lavorare con gli strumenti di Publisher CAPITOLO 5 Fino a questo momento, si è visto come procedere limitando la propria attività alla scelta di una pubblicazione modello, di un insieme di combinazioni e al semplice ritocco di alcuni elementi. È naturalmente anche possibile cominciare da zero, utilizzando una pubblicazione vuota. In questo caso, occorrerà poi inserire tutti gli elementi testuali o grafici; in questo paragrafo si vedrà come utilizzare le barre degli strumenti e i comandi di aiuto nella composizione delle pubblicazioni che mette a disposizione Publisher. Anche nel caso in cui si scelga di cominciare da una pubblicazione vuota, Publisher chiederà il tipo di pubblicazione e, conseguentemente, visualizzerà un riquadro di attività attraverso il quale, similmente a quanto fatto in precedenza, permetterà di scegliere uno schema, una combinazione di colori e una combinazione di tipi di carattere. Questo perché è basilare fissare da subito uno stile o una linea coerente. Le barre degli strumenti Standard, Formattazione e Oggetti vengono visualizzate all'apertura dell'applicazione. La barra Standard contiene i comandi che vengono usati spesso per salvare e stampare il proprio lavoro e per tutte quelle operazioni di routine di cui si è già parlato nel corso del manuale. La barra Formattazione varia leggermente a seconda del tipo di oggetto selezionato, in quanto Publisher attiva o disattiva alcuni pulsanti, ma in generale la si può ritenere pressoché identica a quella di Word, con l'aggiunta di alcuni pulsanti presi a prestito dalla barra Disegno, che non è presente invece in Publisher. Il controllo delle parti testuali avviene esattamente come in Word. La barra Oggetti (Figura 8) contiene i comandi essenziali per lavorare con le caselle di testo e le forme. Questa barra viene visualizzata sul lato sinistro di Publisher, ma è possibile spostarla e inserirla dove si vuole trascinandola in un'altra posizione dell'area di lavoro. Figura 8 - La barra degli strumenti Oggetti Publisher include infine un'altra piccola barra chiamata Collega caselle di testo che aiuta a formattare il testo nelle pubblicazioni. L'elenco seguente contiene i pulsanti presenti nella barra Oggetti. Selezione. È il pulsante attivo per impostazione predefinita. Facendo clic su un oggetto lo si seleziona. Casella di testo. Inserisce una casella di testo nella pubblicazione. Si ricorda che è possibile inserire del testo solo all'interno di queste caselle. Il funzionamento è identico all'inserimento e alla gestione delle caselle di testo in Word. Tabella. Inserisce una tabella nella pubblicazione. L'operazione viene effettuata specificando un numero di righe e di colonne. Nella finestra di dialogo che viene visualizzata è anche possibile scegliere un tipo di formattazione automatica che sarà tuttavia possibile variare in qualsiasi momento. La gestione e la formattazione delle tabelle e dei dati in essa contenuti, ricalca le procedure già esposte per Word. WordArt. Permette di inserire un oggetto WordArt.

12 Cornice d'immagine. Permette di inserire un'immagine ClipArt, scegliendola da un archivio di immagini o importandola da uno scanner (in questo caso si avvia automaticamente l'utility Document Scanning). In alternativa è possibile inserire una semplice cornice di immagine vuota: funziona come la casella di testo ma al suo interno si possono esclusivamente inserire immagini. Linea. Permette di tracciare un oggetto Linea nel documento. Freccia. Permette di tracciare un oggetto Freccia nel documento. Ovale. Permette di tracciare una forma ovale nel documento. Rettangolo. Permette di tracciare una forma rettangolare nel documento. Forme. Permette di inserire delle forme geometriche nel documento. Oggetto raccolta schemi. Permette di scegliere uno schema per la pubblicazione corrente, o di sostituirlo a quello corrente. Apre la finestra di dialogo Raccolta schemi attraverso la quale è facile scegliere, tra tutte le anteprime visualizzate, lo schema desiderato. La raccolta schemi ha tre tipi di visualizzazione: per categoria, per schema o per oggetti personali, se ne sono stati definiti. Publisher contiene anche la barra degli strumenti Immagine che compare quando si seleziona un elemento immagine o una cornice di immagine. Questa barra è identica alla barra Immagine presente nelle altre applicazioni della suite. Al fine di aiutare l'utente ad aggiungere elementi personalizzati alle pubblicazioni, e soprattutto per agevolare il loro inserimento e allineamento all'interno dei documenti, Publisher mette anche a disposizione una serie di strumenti per la gestione del layout, descritti qui di seguito. Righelli e guide I righelli si trovano nella parte alta e sul bordo sinistro della finestra dell'applicazione. È possibile gestire la loro visualizzazione mediante il comando Visualizza/Righelli. I righelli possono essere spostati facendo clic e trascinandoli tenendo premuto il tasto Maiusc; se non si preme il tasto Maiusc verrà creata una linea guida orizzontale o verticale, tratteggiata e di colore verde, che è pure possibile trascinare e posizionare come si desidera. Le guide dei righelli vengono utilizzate di pagina in pagina e non vengono applicate a tutta la pubblicazione. Attraverso il comando Visualizza/Limiti e guide si possono visualizzare o meno le linee guida e i margini della pubblicazione, delle caselle di testo o delle cornici di immagine. Publisher consente di creare una griglia che viene ripetuta in ogni pagina della pubblicazione. Le griglie e le guide si gestiscono attraverso la finestra di dialogo Guide (Figura 9), è richiamabile servendosi del comando Disponi/Guide. Attraverso la stessa finestra di dialogo, in modo molto semplice, vengono gestiti i margini e le linee di base delle pubblicazioni. Le linee guida dei righelli si possono anche disporre con molta precisione per mezzo del comando Disponi/Guide dei righelli. Questo apre una finestra di dialogo che permette di indicare, al millimetro, la posizione delle linea guida. Posizionamento degli oggetti L'opportunità, attiva di default, di poter bloccare gli oggetti sulla griglia o sulle guide facilita il loro allineamento nel layout della pubblicazione. Usando questa caratteristica si posizionano gli oggetti con molta precisione.

13 Figura 9 - La finestra di dialogo Guide Volendo, è possibile attivare o disattivare questa funzionalità attraverso i comandi Disponi/Blocca/Su indicatori dei righelli e Disponi/Blocca/Su guide. Inoltre è presente il comando Disponi/Blocca sugli oggetti. Publisher offre gli ulteriori comandi di posizionamento degli oggetti che vengono descritti di seguito. Disponi/Spingi. Sposta gli oggetti in alto, in basso, a sinistra o a destra. Disponi/Allinea o distribuisci. Consente di allineare gli oggetti selezionati o distribuirli orizzontalmente o verticalmente nel layout della pagina. Disponi/Ruota o capovolgi. Permette di ruotare e riposizionare gli oggetti. Raggruppamento di oggetti Nel caso in cui si vogliano modificare, formattare o ruotare diversi oggetti contemporaneamente è possibile raggrupparli. Occorre fare clic e selezionare ogni oggetto che si intende inserire nel gruppo tenendo premuto il tasto Maiusc e poi agire sul pulsante Raggruppa oggetti che compare sotto all'ultimo oggetto selezionato (in alternativa, si può utilizzare il comando Disponi/Raggruppa). Un secondo clic, invece, li separa (in alternativa, si può utilizzare il comando Disponi/Separa). Publisher fornisce anche la possibilità di ricostituire nuovamente il gruppo per mezzo del comando Disponi/Raggruppa di nuovo. Quando si è costituito un gruppo di oggetti, la selezione di un oggetto provoca la selezione di tutti quelli che appartengono al gruppo: per questo motivo non è più possibile selezionare un oggetto singolarmente per una modifica; ecco spiegata la presenza dei comandi Separa e Raggruppa di nuovo che permettono all'utente di operare con assoluta libertà e velocità sui gruppi. Controlli Quando si è completato il contenuto della pubblicazione, è possibile eseguire dei controlli per verificare la presenza di alcuni errori. Il primo controllo è quello ortografico e grammaticale, presente anche nelle altre applicazioni e trattato in modo esauriente nel corso del manuale. Il secondo controllo è rappresentato dalla gestione grafica. Il comando Strumenti/Gestione grafica attiva l'omonimo riquadro attività (Figura 10) che permette di gestire in modo efficiente le immagini presenti nella pubblicazione.

14 Figura 10 - Il riquadro attività Gestione grafica Nell'area Opzioni di visualizzazione è possibile modificare il modo in cui vengono visualizzate le immagini utilizzate nella pubblicazione. È possibile scegliere di visualizzare rapidamente tutte le immagini collegate per le quali si sono verificati dei problemi oppure tutti i file JPEG o tutte le immagini di una pagina specifica. La casella Mostra permette di specificare quali immagini devono essere visualizzate nel riquadro attività, mentre la casella Ordina per consente di impostare l'ordine in cui devono essere visualizzate le immagini. Nell'area Selezionare un'immagine vengono visualizzate le immagini della pubblicazione in base alle selezioni effettuate nell'area Opzioni di visualizzazione. Per impostazione predefinita, le immagini vengono visualizzate in base ai seguenti criteri: 1. il nome file dell'immagine, per esempio Immagine_01 bmp; 2. la posizione dell'immagine, per esempio Pagina 10; 3. lo stato dell'immagine, per esempio Immagine collegata. Se nell'area Opzioni di visualizzazione è stata selezionata l'opzione Mostra anteprima, dove verrà visualizzata una piccola copia di ciascuna immagine della pubblicazione insieme al nome e al numero di pagina. Quando si seleziona un'immagine nell'elenco e si fa clic sulla freccia a destra, viene visualizzato un menu con alcune delle opzioni descritte di seguito. Le opzioni disponibili variano a seconda dello stato dell'immagine. Vai a questa immagine. Consente di passare alla pagina in cui si trova l'immagine e selezionare tale immagine. Trova immagine collegata. Consente di accedere alla finestra di dialogo Trova immagine collegata, in cui è possibile ricollegare un'immagine il cui stato è Immagine originale mancante. Aggiorna collegamento. Consente di aggiornare automaticamente un'immagine collegata il cui stato è Immagine originale modificata. Converti in immagine incorporata. Consente di incorporare nella pubblicazione i dati dell'immagine collegata e di interrompere il collegamento al file collegato esterno: con questa opzione si accede alla finestra di dialogo Salva con nome, in cui è possibile selezionare una directory, salvare un'immagine incorporata come file esterno ed effettuare il collegamento a

15 tale immagine. Sostituisci immagine. Consente di accedere alla finestra di dialogo Inserisci immagine, in cui è possibile selezionare una directory e quindi un'immagine da sostituire all'immagine corrente. Dettagli. Consente di accedere alla finestra di dialogo Dettagli e per leggere informazioni dettagliate sull'immagine. Il terzo controllo è rappresentato dal controllo grafico. Anche il comando Strumenti/Controllo grafico fa comparire un riquadro attività denominato nello stesso modo (Figura 11). Il controllo grafico consente di individuare ed elencare gli eventuali problemi relativi alla pubblicazione. Una volta avviato, il controllo grafico resta in esecuzione mentre vengono effettuate altre operazioni nella pubblicazione. Durante il lavoro, l'elenco viene aggiornato in modo dinamico man mano che vengono rilevati o risolti dei problemi. Nell'area Selezionare un elemento da correggere vengono elencati i problemi rilevati nella pubblicazione con la descrizione e l'indicazione del punto in cui si sono verificati. Nella maggior parte dei casi i problemi sono relativi a una pagina specifica, ma alcune volte possono interessare l'intera pubblicazione. Il pulsante Chiudi controllo grafico consente di arrestare il controllo grafico e chiudere il riquadro. Una volta chiuso, il controllo grafico non viene più eseguito in background finché non viene riavviato scegliendo Controllo grafico dal menu Strumenti. Facendo clic sul collegamento Opzioni controllo grafico si accede alla finestra di dialogo Opzioni controllo grafico (Figura 12), in cui è possibile impostare le opzioni per la visualizzazione dei problemi elencati nel riquadro attività Controllo grafico. Figura 11 - Il riquadro attività Controllo grafico

16 Figura 12 - La finestra di dialogo Opzioni controllo grafico È inoltre possibile selezionare un intervallo di pagine da verificare o attivare e disattivare determinati controlli.

17 CAPITOLO 6 Aggiunta e utilizzo di testo, tabelle e grafica Come visto, è molto importante, quando si crea una pubblicazione, l'organizzazione del lavoro. A ben vedere, quanto si è detto finora è strettamente collegato a questa necessità: dopotutto si è parlato delle creazioni guidate, della loro modifica, della selezione e del controllo degli oggetti; ma ancora non si è parlato della realizzazione dei contenuti. L'inserimento e la gestione dei contenuti, in Publisher, ricalca esattamente le procedure che si sono già incontrate nelle altre applicazioni della suite, e per questo motivo ci si limiterà, di seguito, a fornire dei cenni rimandando al relativo capitolo per una trattazione più esaustiva. Elementi di testo Come detto all'inizio del capitolo, gli elementi di testo vanno obbligatoriamente inseriti all'interno di una casella di testo. Come già in Word, una casella di testo designa uno spazio rettangolare all'interno del quale, in pratica, viene applicato un foglio di Microsoft Word. Quando si fa clic su una casella di testo viene attivata la barra degli strumenti Formattazione, con la quale si gestisce il formato dei contenuti testuali. Nel menu Formato trovano posto i comandi relativi alla gestione dei tipi di carattere, del paragrafo, degli elenchi puntati o numerati, delle tabulazioni ecc. Le varie finestre di dialogo sono leggermente più povere di quelle omonime di Word, ma sono del tutto comprensibili a un abituale utilizzatore dell'editor di testo. Inoltre, attraverso il comando Formato/Adatta, è possibile gestire la corrispondenza tra il formato della casella di testo e la dimensione del suo contenuto. Infine, la casella di testo possiede alcune proprietà e attraverso il comando Formato/Casella di testo è possibile gestirne i bordi, lo sfondo, il posizionamento, esattamente come in Word e nelle altre applicazioni che prevedono l'utilizzo delle caselle di testo. Infine, si noti che attraverso il comando Inserisci/Oggetto (e la tecnologia OLE) si può inserire un intero documento Word, cioè creato e formattato con l'editor di testo. Tabelle Le tabelle sono un altro elemento che è possibile inserire in Publisher. Il loro inserimento avviene come in Word selezionando il pulsante Inserisci tabella presente sulla barra Oggetti o seguendo il percorso Tabella/Inserisci/Tabella. Nella finestra di dialogo Crea Tabella (Figura 13) che viene visualizzata è possibile digitare il numero di righe e colonne desiderato e scegliere un tipo di formattazione automatica che sarà tuttavia possibile variare in qualsiasi momento. Publisher possiede un menu Tabella, molto simile a quello di Word. La gestione e la formattazione delle tabelle avviene come in Word.

18 Figura 13 - La finestra di dialogo Crea tabella Elementi grafici Gli elementi grafici che si possono inserire in una pubblicazione sono immagini, forme, oggetti ClipArt e WordArt. Le procedure di inserimento e di gestione di questi oggetti sono comuni nelle varie applicazioni della suite Office e sono state trattate nel corso del manuale. Si è visto che Publisher permette di inserire una cornice d'immagine vuota: questa viene considerata dal programma come un'immagine e gli strumenti di gestione perciò sono i medesimi. Si noti che è possibile regolare i margini intorno all'immagine, per la collocazione del testo, utilizzando la scheda Layout della finestra di dialogo Formato immagine. Raccolta schemi Publisher possiede anche una raccolta schemi, contenente una serie di elementi grafici collegati e preformattati, come per esempio logo e titoli, a cui è associata una creazione guidata. È possibile utilizzare la Raccolta schemi per personalizzare le pubblicazioni. È anche possibile creare schemi personalizzati e salvarli in Raccolta schemi per poterli riutilizzare in altre pubblicazioni. La Raccolta schemi si visualizza mediante il pulsante Oggetto raccolta schemi della barra Oggetti. La raccolta offre tre tipi di visualizzazione: Oggetti per categoria, Oggetti per schema, Oggetti personali, come si vede nella Figura 14. Per inserire un oggetto della Raccolta schemi in una pubblicazione occorre selezionare la categoria che si vuole utilizzare, selezionare l'oggetto tra quelli disponibili visualizzati nel riquadro di destra e fare clic su Inserisci. Questa operazione inserisce un "oggetto schema" che in realtà è composto da più elementi. L'oggetto schema raggruppa questi elementi perciò se si intende separarne uno si deve utilizzare il comando Separa nel menu Disponi. Con una creazione guidata non si può utilizzare l'elemento separato dal gruppo, anche se è tuttavia possibile inserirlo in schemi personalizzati.

19 Figura 14 - La Raccolta schemi di Publisher 2003 Per creare uno schema personalizzato si deve seguire la procedura indicata di seguito. 1. Nella finestra Raccolta schemi, fate clic sulla scheda Oggetti personali. 2. Fate clic su Opzioni e quindi su Modifica categoria. 3. Nella finestra di dialogo Modifica categoria (Figura 15), fate clic su Nuova e poi inserite il nome per la nuova categoria. 4. Fate clic su OK e infine su Chiudi per chiudere la finestra di dialogo Modifica categoria. In Raccolta schemi compare il nome della nuova categoria. Per inserire un elemento grafico in questa categoria si deve seguire la procedura che segue. 1. Fate clic sull'oggetto che desiderate aggiungere a una nuova categoria. 2. Sulla barra degli strumenti Oggetti fate clic su Raccolta schemi. 3. Fate clic sulla scheda Oggetti personali. 4. Fate clic su Opzioni e quindi su Aggiungi selezione a raccolta schemi. Compare ora la finestra di dialogo Inserisci oggetto (Figura 16). 5. Nella casella Nome oggetto digitate il nome desiderato. 6. Nella casella Categoria digitate il nome della nuova categoria. 7. Fate clic su OK e poi su Chiudi. Figura 15 - La finestra di dialogo Modifica categoria

20 Figura 16 - La finestra di dialogo Inserisci oggetto Si osservi che gli elementi inseriti negli oggetti personali possono essere eliminati mediante il comando Opzioni/Elimina l'oggetto selezionato. Non è invece possibile eliminare gli oggetti degli schemi e delle categorie predefiniti.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi Xerox ColorQube 90/ 90/ 90 Descrizione generale della macchina Descrizione generale della macchina Funzioni In base alla configurazione, il dispositivo è in grado di eseguire le seguenti operazioni: 8

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Guida a QuarkXPress 8.5

Guida a QuarkXPress 8.5 Guida a QuarkXPress 8.5 INDICE Indice Informazioni sulla guida...15 Presupposti...15 Vi serve aiuto?...15 Convenzioni...16 Nota sulle tecnologie usate...16 Interfaccia utente...18 Strumenti...18 Strumenti

Dettagli

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100 Gestione degli Ordini Indice generale Gestione degli Ordini...1 Introduzione...1 Associare una Casa Editrice ad un Distributore...1 Creazione della scheda cliente nella Rubrica Clienti...2 Inserimento

Dettagli

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis SAP BusinessObjects Process Analysis XI3.1 Service Pack 3 windows Copyright 2010 SAP AG. Tutti i diritti riservati.sap, R/3, SAP NetWeaver, Duet,

Dettagli

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive Cos è un programma di presentazione Strumenti di presentazione Impostare e creare una presentazione Le applicazioni software per organizzare e presentare in pubblico informazioni multimediali Organizzazione

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

FileMaker Pro 10. Esercitazioni

FileMaker Pro 10. Esercitazioni FileMaker Pro 10 Esercitazioni 2007-2009 FileMaker, Inc., tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker, il logo della cartella dei file, Bento

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli