16 Bergamo. Como. Pubblicità fra cultura e In-Formazione. Pubblicità: quale forme adottare per farsi conoscere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "16 Bergamo. Como. Pubblicità fra cultura e In-Formazione. Pubblicità: quale forme adottare per farsi conoscere"

Transcript

1 16 Bergamo a cura di Antonio Cortinovis e Gabrio Rossi Pubblicità fra cultura e In-Formazione L Ordine di Bergamo, attraverso la Commissione Cultura, ha promosso negli ultimi tre anni la partecipazione istituzionale alla Fiera Edile di Bergamo quale momento di promozione della professione e di rilancio del valore dell Architettura nel mercato delle costruzioni, settore estramemente importante per numeri e persone impegnate nella nostra provincia. Tale esperienza mirava a diffondere la figura dell architetto verso gli operatori privati ed istituzionali presenti in fiera nonchè al vasto pubblico dei visitatori per ciascuna edizione. Seppure con gli inevitabili limiti legati alla prima esperienza, si sono esplorate le diverse opzioni di contatto ed incontro con la clientela producendo materiale informativo promozionale costituito da depliant e locandine; elaborando e distribuendo gadget promozionali; allestendo gli stand di contenuto espressivo, ideale, simbolico dell architettura, istituendo il premio di architettura rivolto agli espositori della annuale fiera edile, a detta di molti la più significativa nello scenario lombardo; tutto ciò mantenendo vivace e prolifico il rapporto con i promotori dell Ente Fiera, della Provincia di Bergamo e della Camera di Commercio. Le ultime due edizioni si sono svolte nella nuova Fiera di Bergamo, offrendo la possibilità di spazi maggiori e maggiore visibilità anche per lo stand dell Ordine. L appuntamento della Fiera è particolarmente sentito in una città come Bergamo che deve la sua notorietà proprio alla Fiera, storicamente quella bovina di S. Alessandro nei mesi estivi, tanto che il nuovo centro cittadino piacentiniano si colloca in gran parte sul sedime della antica fiera permanente, allora entro la cinta daziaria di cui fa memoria Porta Nuova. La fiera è da sempre, in ogni città, attività pubblicitaria ante litteram, ponendosi al tempo stesso quale mezzo di informazione, luogo di incontro e scambio fra domanda ed offerta, ma sopratutto ambito di formazione culturale nel confronto e nella competizione, o meglio nella concorrenza, intesa in termini odierni come promozione di sistema, fra i soggetti del mercato. L Ordine, in quanto soggetto collettivo dei prestatori di servizi quali sono i suoi iscritti, è il principale promotore delle loro attività, grazie al supporto informativo e culturale di base che opera nei confronti della committenza. Solo in seconda battuta è infatti possibile per i singoli architetti distinguersi agli occhi della clientela secondo qualificazioni, specializzazioni e distribuzione territoriale. Sebbene sia vero che la figura del singolo professionista richieda, nella rete globale dell informazione, di un supporto pubblicitario proprio, quale le nuove norme deontologiche consentono, è altrettanto vero che il sistema informativo promozionale deve essere ancor più mirato e puntuale onde raggiungere gli obiettivi di riscontro sul potenziale bacino di clientela servibile. In termini di investimento delle risorse per pubblicità pare ovvio che il Logo Architettura, declinabile in arte, ingegno, buon costruire, rispetto della storia e della natura, nonchè in valori quali professionalità, deontologia e fiducia (ciò per cui la nostra professione è considerata di pubblico interesse), non è sostenibile dai singoli iscritti. E ciò non solo per una ragione economica, che tra l altro solo qualche illustre collega od organizzazione professionale può o si potrebbe permettere il lusso di affrontare commercialmente, ma soprattutto perché si rischia un inevitabile diaspora dei singoli messaggi che porterebbe alla saturazione dell informazione se non addirittura al rigetto degli stessi e alla squalifica dell intera categoria. Le tre edizioni della Fiera Edile hanno così visto l Ordine di Bergamo proporre temi che potessero essere occasioni di incontro con tutti gli operatori del processo edilizio per valorizzarne la componente architettonica: un primo approccio, nel 2003, dove l uomo vitruviano campeggiava nel piccolo spazio polimaterico, una riflessione su l uomo, la sua casa e la città, fra cielo e terra, ossia l idealità dell Architettura ed il radicamento culturale del territorio nell edizione 2004, per finire con il tema del gioco quale spazio anche psicologico della progettazione, affrontato nell edizione Facendo seguito a questa esperienza, è auspicabile che gli Ordini, sia in occasione del riordinamento delle professioni che di una possibile attività pubblicitaria, impieghino in modo complementare ai singoli iscritti adeguate risorse e opportune forme ed iniziative promozionali nei confronti del cliente glocal. Provocatoriamente ci chiediamo: non sarà che anche solo per necessità biecamente pubblicitarie, gli ordini manterranno un motivo per sopravvivere? Alfredo Verzeri Como a cura di Roberta Fasola Pubblicità: quale forme adottare per farsi conoscere e, aggiungerei, rispettando le nuove norme del codice deontologico, assunte a livello nazionale ed integrate da decisioni delle singole province. In particolare, il Consiglio dell Ordine degli Architetti di Como ha introdotto l Art.35, inerente i rapporti coi colleghi, contenente ampie specifiche riguardanti la pubblicità della professione, vale a dire che: 1. L architetto potrà offrire i suoi servizi professionali median-

2 te messaggi pubblicitari emessi sotto qualunque forma di comunicazione dentro i limiti delle condizioni generali imposte dalla Legge e dalle seguenti disposizioni speciali: la pubblicità può essere solo di carattere informativo e non persuasivo; in nessun caso potranno essere fatti paragoni con altri professionisti, siano o meno architetti, né permettere che altri lo inseriscano nel messaggio pubblicitario; se si divulgano le proprie opere professionali, non si può citare l identità dei clienti, a meno che siano chiaramente pubblici e notori, né dati differenti da quelli puramente tecnici ed artistici; si deve astenere dall introdurre nel messaggio pubblicitario ogni riferimento diretto od indiretto al costo dei servizi diverso dall espressione onorario secondo la tariffa vigente ; quando il messaggio non viene diffuso tramite spazi e supporti specificatamente pubblicitari, deve identificarsi chiaramente il suo carattere, inserendo in modo visibile la legenda inserzione pubblicitaria, messaggio pubblicitario, pubblicità ; per quanto riguarda la divulgazione delle proprie opere professionali, deve effettivamente comparire il ruolo ricoperto, le collaborazioni eventuali e se l opera è stata realizzata o meno ed il livello raggiunto della prestazione professionale. 2. L architetto deve inviare ogni messaggio pubblicitario che intende emettere alla previa autorizzazione dell Ordine Provinciale o all organo a questo delegato. 3. Non si considera la pubblicità commerciale e, conseguentemente non è richiesta l autorizzazione dell Ordine, nei seguenti casi: divulgazione delle proprie opere e realizzazione in libri, studi, riviste e articoli di carattere tecnico, scientifico, artistico, professionale, sempre che non siano a pagamento e che sia assicurata la veridicità di quanto pubblicato ed il rispetto della normativa deontologica e statutaria della professione; inserzione dei dati obiettivi dell architetto che si riferiscono ai suoi titoli e specializzazioni accademiche, domicilio, telefono, e dati obiettivi similari, che possono figurare in guide, o sezioni specializzate di altre pubblicazioni, anche se la pubblicazione è a pagamento. Una volta chiarito ciò che si può e non si può fare per attivare una corretta pubblicità del proprio operato, ora è necessario capire come si sta muovendo nello specifico il professionista comasco. Credo che fonte primaria di sponsor possa considerarsi (al di là di qualche occasionale e fortunata pubblicazione su riviste o libri del settore) l utilizzo di internet, dove in realtà la pubblicazione del proprio lavoro, ritengo sia vissuta non tanto come mezzo di divulgazione, quanto come opportunità immediata di presentarsi con una sorta di curriculum on-line a chi ci ha magari già contattato e vuole vedere ciò che abbiamo fatto. Nello specifico, infatti, a Como, pur essendoci da parte dell Ordine una certa attenzione agli aspetti della comunicazione via internet, attraverso un aggiornamento costante del proprio sito, non si hanno grandi riscontri in merito: purtroppo, pur lavorandovi anche professionisti dagli interessi allargati (vale a dire che spaziano tra il lavoro concreto attraverso una progettazione di qualità e il lavoro culturale attraverso rapporti con l università) si vive ancora un ambito operativo territorialmente ristretto, dove il rapporto fiduciario costituisce ancora la base prevalente della fonte di lavoro. Un piccolo esperimento ne ha dato conferma: ho banalmente digitato dentro a un motore di ricerca le parole architetti Como e ne è comparso un lungo elenco dove ad eccezione di pochi negozi, (erroneamente inclusi nello stesso) è attiva solo la voce mappa e non le altre scheda e contatto vale a dire tutti ci possono raggiungere, ma nessuno può sapere cosa facciamo! Le uniche pubblicazioni in merito, penso proprio che a questo punto si possano trovare unicamente sul sito di Europa Concorsi dove è possibile visionare concorsi vinti, o a cui si è semplicemente partecipato, e qualche lavoro eseguito. Personalmente non credo che questo significhi una scarsa fiducia nella comunicazione per mezzo della vetrina web, ma semplicemente la presenza di un sistema di lavoro ancora troppo confinato territorialmente: il circuito internet opera sicuramente su una scala molto più vasta e ancora troppo distante dalla nostra piccola realtà. Nella reticenza ad affidarci a questo tipo di comunicazione, forse si potrebbe ritrovare un altro significato, opposto e ben più profondo della miopia comunicativa : il tema dell immagine rimane colto maggiormente nel suo aspetto fondativo a scapito di quello rappresentativo e comunicativo; si avverte cioè, ancora una certa fiducia nel valore del progetto a scapito di ciò che semplicemente appare agli altri; è forse la volontà di non ridurre a una foto tridimensionale il valore della ricerca? La stessa esperienza fatta nel corso degli anni col Premio Magistri Comacini testimonia una sensibilità da parte dell Ordine verso una divulgazione culturale dell architettura non riducendola a pura promozione. R. F. Lecco a cura di M. Elisabetta Ripamonti Concorsi: una grande occasione di crescita e promozione Ringrazio il gruppo LFL per la loro riflessione sul tema della promozione della professione che ha condotto a 17 FORUM ORDINI

3 18 considerare il concorso come lo strumento di promozione per antonomasia. Il gruppo LFL Architetti nasce nel 2000 e vede associati sei professionisti titolari di tre studi distinti che, incontratisi a seguito della partecipazione al concorso per l ampliamento del tribunale di Lecco nel 1999 (dove risultano vincitori rispettivamente del primo e secondo premio) decidono di condividere insieme una nuova esperienza. L è la sigla di Luconi Architetti Associati degli architetti Laura e Piero Luconi, F indica Sergio Fumagalli architetto ed, infine, L è l iniziale di Lavorincorso Architetti degli architetti Alessandra Manzoni e Giovanni Sacchi insieme al designer Dario Mario Zappa. Sono un gruppo giovane quindi rappresentativo, almeno in termini anagrafici, di una quota rilevante degli iscritti all Ordine di Lecco. I risultati raggiunti sembrano confermare il loro convincimento sull efficacia dei concorsi. Il progetto del gruppo LFL per l ampliamento del cimitero di Berbenno del 2000 riceve una menzione d onore al Premio Archès (per giovani architetti italiani under 40) e una medaglia d argento, come progetto segnalato, al Premio Europeo Cosenza. Sergio Fumagalli, a nome del gruppo, dà una definizione di promozione della professione emblematica di quale valore venga attribuito all operazione. Promozione significa, attraverso i concorsi, le mostre, i premi di architettura e le pubblicazioni, soddisfare una esigenza primaria che è quella di far conoscere il proprio lavoro, ma anche e soprattutto favorire momenti di confronto e di dialogo. Ecco perché crediamo nei concorsi come un efficace strumento in tal senso. Continua Giovanni Sacchi I concorsi, il cui numero sta crescendo notevolmente negli ultimi anni, sembrano divenuti l unico modo per farsi conoscere. Altri strumenti come i siti web risultano spesso inefficaci al fine di segnalare il nominativo di uno studio in un marasma di nomi e sigle diverse. I siti risultano funzionali in un momento successivo quando, contattato il potenziale committente, si desidera illustrare i lavori eseguiti. Per molti giovani architetti che non hanno incarichi, che si occupano più di pratica di studio che di architettura, lo strumento concorsi può risultare un utile trampolino di lancio. Insieme ad Alessandra Manzoni e a Dario Mario Zappa abbiamo aperto uno studio di architettura appena laureati nel mese di marzo del 1997, a luglio abbiamo vinto il primo concorso. Questo ha determinato uno scatto di credibilità nei nostri confronti consentendoci di acquisire incarichi importanti. Partecipare a concorsi ha comunque oggettive difficoltà, in primis il rischio della mancanza di raccordo tra la vincita di un concorso e la realizzazione di un opera. Lavorincorso ricorda l esperienza vissuta con il concorso d idee per il Tribunale di Lecco, vinto nel Area ex-piccola velocità a Lecco. Veduta della nuova biblioteca. Abbiamo vinto il concorso d idee; è stato assegnato un premio che, però, non ha portato a nessun incarico formale da parte del Comune che non ci ha coinvolti, ma ha messo alla base della gara per l affidamento dell incarico il nostro progetto semplicemente dilatato di quattro piani Situazione analoga si sta verificando per il concorso dell area ex-piccola Velocità a Lecco vinto dal gruppo nel 2004, nel quale di nuovo la formula del concorso d idee non garantisce alcun raccordo fra la fase concorsuale e le fasi di progettazione successive. La domanda sorge spontanea: ma come è possibile per un piccolo studio, per un giovane professionista che non dispone di grandi e sofisticati strumenti, cimentarsi in un concorso? Sergio Fumagalli: Quando, parecchi anni fa, in un dibattito pubblico a Lecco si ribatteva, alla nostra difesa d ufficio dello strumento concorso considerato come occasione importante di confronto e di crescita, che i concorsi li fa solo chi se lo può permettere, ho risposto, convinto ancora oggi di questa tesi, che, per chi vive del proprio lavoro partendo da zero, come nel mio caso, la scelta faticosa di puntare sui concorsi è determinata anche dalla possibilità di ricevere incarichi importanti altrimenti non raggiungibili. È possibile partecipare ad un concorso anche senza una struttura notevole o particolari strumenti, basta dedicarci molto tempo ed energia che risultano, ovviamente, a rischio completo! È altrettanto vero che all alto rischio di aver investito molto lavoro senza un risultato certo si associa la possibilità di fare un salto notevole una volta vinto il concorso. Quest ultimo è infatti un occasione fantastica anche per approcciare tutta una serie di problematiche con un committente pubblico, di fare esperienza con il progetto pubblico anche di entità rilevante, di acquisire curriculum per le gare di progettazione, di sperimentare il lavoro di cantiere. Ma in ogni caso è sempre stato, nella mia esperienza, un momento di crescita culturale e di confronto, di scambio continuo con i colleghi, in particolare, nell esperienza più recente, con i colleghi del gruppo LFL per gli oltre 15 concorsi svolti insieme.

4 Milano a cura di Roberto Gamba 19 Scuola superiore IPSIA a Sondrio. Ampliamento cimitero di Berbenno di Valtellina. Giovanni Sacchi: Fare concorsi vuol dire lavorare sviluppando una capacità di relazionarsi, indispensabile all interno di un gruppo, dove il momento di confronto, che per noi è paritetico, consente un accrescimento incredibile su una miriade di temi progettuali diversi. Ci piacerebbe che i temi legati ai concorsi venissero dibattuti anche all interno dell Ordine professionale, dell università e delle sedi di governo del territorio dove operiamo, per far sì che questa nostra esperienza di lavoro possa essere messa a confronto con la variegata galassia professionale che ci circonda. M. E. R. Come farsi pubblicità a Milano (sicuramente la città italiana ove maggiormente sono sviluppate le attività mediatiche e dove maggiormente sono diffuse le occasioni utili alla promozione di qualunque mestiere)? Comprasi un paginone del Corriere, oppure uscire a cena con il Sindaco non è cosa permessa a tutti; se non a quei pochissimi colleghi che hanno alle spalle società immobiliari ben quotate in borsa. Oltretutto, non tutto è consentito con l osservanza delle norme della deontologia professionale. Esistono comunque altre strade che permettono di esprimere e illustrare le proprie capacità e le proprie attitudini, di presentare i frutti del proprio lavoro; attraverso internet, con la frequentazione di ambienti e associazioni culturali, o tecnologiche; con l edizione a stampa di una monografia critica e curriculare; con l esposizione in galleria dei propri disegni e modelli, in mostre temporanee personali. Riguardo a quest ultimo mezzo di promozione, che più di ogni altro riconduce il carattere del mestiere, all ambito dell espressività artistica, bisogna rilevare che a Milano è relativamente poco diffuso. A Milano, le gallerie d arte raramente espongono i progetti di architettura e pochi architetti coltivano il desiderio di presenziarvi, indirizzando il proprio metodo operativo, verso una produzione raffinata e colta di disegni, espressivi di uno stile e di una tendenza. Di conseguenza, abbiamo interpellato, prima una giovane collega Francesca Musa che, laureatasi nel 2000, è attualmente impegnata in uno studio ed è cultrice di progettazione del paesaggio, al Politecnico di Milano. Ella ci ha inviato un contributo sulle sue prime esperienze da professionista. Abbiamo chiesto inoltre a Gianmario Andreani, che, da decenni, è di Domus il redattore e l esperto della prestigiosa rubrica di recensioni librarie, che cosa pensa della sempre più diffusa ambizione, dimostrata da molti professionisti, di veder prodotti anche presso le più importanti case editrici libri che illustrano la propria attività. Infine a Cristina Della Bella laureata in architettura e titolare della società CDB Mediagraph, specializzata in siti internet abbiamo chiesto come si deve fare, quanto costa e quale materiale necessita per approntare un proprio spazio virtuale, sul web. R. G. Lavorare per la qualità della vita Stanchi di distribuire in modo più o meno capillare il proprio curriculum vitae senza ottenere i risultati sperati, si può prendere in considerazione la possibilità di fare una scelta diversa, come quella di iscriversi ad un associazione culturale. FORUM ORDINI

5 20 L associazione di cui faccio parte, Cittadimare di La Spezia, promuove la cultura della qualità della vita, i cui obiettivi di sviluppo sostenibile duraturo sono delineati nello statuto: L Associazione si propone, come strumento di promozione della cultura dello sviluppo locale, a sostegno delle iniziative pubbliche e private volte a creare nuove opportunità occupazionali durature e sostenibili ( ) Ogni azione dell Associazione è mirata concretamente a promuovere proposte, progetti e strumenti di aggregazione che aiutino i giovani a conseguire un futuro di prosperità anche nei luoghi dove sono nati valorizzando le naturali potenzialità del territorio ( ) Cittadimare, quale strumento di aggregazione socioeconomico culturale, è costituita per diffondere tra i cittadini, in particolare tra i giovani, la coscienza della importanza della identità della comunità in cui vivono e di quanto sia essenziale avviare nuovi modelli di organizzazione dello sviluppo sostenibile della comunità per affrontare con successo la competizione globale nel pieno rispetto delle identità locali. Cittadimare è costituita da una rete di professionisti denominata The Working Network che raccoglie al suo interno diverse competenze: biologi, geologi, ingegneri, architetti, economisti. Nell associazione stiamo portando avanti una serie di proposte di riqualificazione del territorio integrate e coordinate tra loro come un unico progetto multidisciplinare, dove ogni singolo progetto non perde di vista l approccio globale: ristrutturazioni e interventi su strutture esistenti; allestimento, valorizzazione e promozione di percorsi; valorizzazione e promozione di siti di interesse storico, naturalistico e paesaggistico; gestione di strutture per attività di educazione ambientale; progetti per la conservazione dell ambiente naturale; progetti per lo sviluppo della ricerca e della conoscenza del territorio. Per ognuno dei progetti Cittadimare mette inoltre a disposizione la conoscenza del territorio, i contatti con le amministrazioni locali e ultimo, ma forse più importante, il sostegno per la futura trasformazione in progetto esecutivo. Purtroppo quest ultimo aspetto è la parte più difficile, quindi non sempre riesce... ma non sempre fallisce. Francesca Musa Libri Da persone che si occupano di pubblicità ho imparato una cosa: la pubblicità su Domus ha un valore aggiunto rispetto alla pubblicità televisiva o comunque alla pubblicità che esaurisce la sua influenza in breve spazio di tempo. Questo perché la rivista viene collezionata e così la pagina pubblicitaria viene veduta anche dopo molti anni dalla sua pubblicazione. Così la bella foto della poltrona o della sedia veduta vent anni dopo contribuisce a creare un aura di qualità, di storia e Logo dell associazione Cittadimare. di cultura attorno all oggetto e alla casa che l ha prodotto. Queste considerazioni sono valide anche per i libri. La pubblicazione di un libro dedicato alla propria opera ha valore di consacrazione per un architetto. Gli assicura uno status, è una pubblicità molto produttiva, gratificante anche per il cliente dell architetto. Non tutti gli architetti interessano agli editori. Un editore fa le sue considerazioni: valuta quanto può rendere un libro e se non vede la possibilità di un guadagno rifiuta la pubblicazione. Nel mondo moderno, però l apparato produttivo è pronto a soddisfare tutte le esigenze, tutte le richieste e cosi, presso alcuni editori, si è creato il settore del libro, se non propriamente pagato, almeno aiutato. In parte finanziato dalla persona interessata. Una editoria in cui è determinante la volontà del cliente. E così si moltiplicano le pubblicazioni, con incremento abnorme del mercato editoriale. Gianmario Andreani Quando il virtuale diventa risorsa In un mondo che sembra andare sempre più di fretta ed in cui l immagine, più della parola, appare come il nuovo mezzo di comunicazione, il sito web offre un ottima risposta ad entrambe le esigenze. Da architetto che ha scelto di progettare spazi virtuali, penso che questo nuovo strumento comunicativo offra ad un progettista vaste opportunità. Dalla possibilità di un portfolio virtuale fruibile in qualsiasi momento cui indirizzare i propri contatti, (basta la semplice presenza sul biglietto da visita del link al proprio sito per suggerirlo), al dialogo a distanza con i clienti attraverso la visibilità in tempo reale dei progetti proprio grazie all interattività che internet offre, fino alla possibilità di ampliare il proprio bacino d utenza curando il posizionamento del proprio sito sui motori di ricerca. La prima richiesta che mi viene posta in genere è: Fammi un preventivo per un sito. Il che sarebbe un po come chiedere ad un architetto: Fammi un preventivo per una casa. É una domanda alla quale è pressoché impossibile dare una risposta senza prima avere definito con il cliente gli spazi, le tecnologie ed i contenuti, siano essi spazi reali o virtuali. Quali sono i parametri essenziali per realizzare un sito web e quindi per stabilirne i costi?

6 Una pagina di prova di un sito. In primo luogo è necessario che il cliente concordi con l azienda la funzionalità: lo scopo per il quale il sito viene realizzato, sulla base della quale verranno quindi poi scelte le tecnologie (strumenti e linguaggi per la realizzazione delle pagine), i contenuti (testi, immagini, moduli), l interfaccia (veste grafica). Ad esempio gli architetti sovente mi chiedono un sito che sia una vetrina dei propri lavori da poter mostrare ai clienti. Ed in questo caso è bene avere chiaro anche che tipo di clienti: il target. Una cosa è un book online, una sorta di biglietto da visita virtuale per contatti presi di persona, ed un altra è la ricerca di nuovi clienti tramite web, che invece comporta necessariamente non solo l iscrizione, ma anche il posizionamento sui motori di ricerca. Su migliaia di risultati ottenuti inserendo una parola chiave, per avere la garanzia di apparire nelle prime posizioni (oltre le quali un utente mediamente non prosegue la lettura), è necessario compiere un lavoro cospicuo dietro le quinte che comporta competenze ben specifiche e che di conseguenza è piuttosto oneroso. Considerato che a partire da euro uno studio di architettura può realizzare una vetrina discreta dei propri lavori, è bene valutare con attenzione se investire anche nel posizionamento, che può arrivare attorno ai euro. Si tratta quindi di decidere se far fruttare il sito anche per nuovi contatti online, o se scegliere semplicemente di offrire un servizio migliore a quelli esistenti. A questo proposito in qualche caso mi è stato chiesto di realizzare uno spazio riservato e protetto da password dove inserire i disegni con le varianti di progetto, o lo stato d avanzamento dei lavori, da mostrare ai clienti. Un contatto diretto che permette di risparmiare tempo riducendo gli spostamenti, ma ancor più di poter accettare commesse distanti, i cui costi, in qualche caso, potrebbero diventare difficili da ammortizzare. Resta il fatto che questi prezzi sono solo indicativi e che il reale costo di un sito è da personalizzare e stabilire di volta in volta in funzione della quantità di pagine, immagini, della complessità in termini di animazioni, delle eventuali tecnologie, come flash o l uso di pagine dinamiche che sfruttano linguaggi lato server come ASP e PHP per la gestione di moduli, password, archivi anche di immagini. Per tutti questi fattori è meglio diffidare di prezzi eccessivamente bassi che spesso nascondono soluzioni preconfezionate o sono realizzati da improvvisatori del web, che offrono risultati alla fine solo controproducenti. Internet è un mondo dove l approccio è mordi e fuggi, e diventa essenziale catturare l attenzione seguendo opportune strategie, anche nella gestione dei testi, ed abbreviare il più possibile i tempi d attesa per il caricamento della pagina, per evitare di far fuggire l utente alla lettura delle prime tre righe, o peggio prima ancora che si apra la home page. Se si decide di usare il sito web come una risorsa lavorativa è quindi meglio rivolgersi a dei professionisti, che sappiano gestire non solo la corretta navigabilità del sito e la grafica, ma anche la forma comunicativa. Cristina Della Bella Pavia a cura di Vittorio Prina Conquistare, non accaparrare Su indicazione del Consiglio Nazionale, con due deliberazioni approvate nel 1998 e nel 1999, l Ordine degli Architetti della Provincia di Pavia modificava l Art. 35 delle vigenti Norme di Deontologia Professionale, liquidando definitivamente il vecchio testo che consentiva come veicolo pubblicitario della professione solo ed esclusivamente l affissione di targhe professionali all esterno del proprio studio e l inserimento nell elenco telefonico; infatti, si era stabilito che la pubblicità commerciale è contraria alla dignità professionale ed è lesiva dell immagine della categoria. La pubblica diffusione delle opere e dei progetti ( ) non deve mai assumere forme concorrenziali o di carattere commerciale. La modifica operata, da tempo attesa, è stata accolta con favore da tutti gli iscritti, i quali finalmente, pur nel rispetto di alcune regole fondamentali, giuste e doverose, potevano finalmente procedere all uso dei nuovi sistemi di comunicazione-informazione per far conoscere il proprio campo di attività professionale, divulgando contestualmente i progetti e le opere realizzate ritenute più significativo-rappresentative del proprio operare. Occorre comunque precisare, che dal 1999 ad oggi, i 21 FORUM ORDINI

7 22 colleghi della Provincia di Pavia che hanno richiesto all Ordine l autorizzazione per l invio dei propri messaggi pubblicitari sono stati un numero notevolmente ridotto, così come quelli che hanno ritenuto di non dover richiedere alcuna autorizzazione. Il mezzo pubblicitario maggiormente richiesto e conseguentemente utilizzato resta la rete informatica di internet, segue il mezzo cartaceo, giornali, riviste o depliant informativi, e la pubblicità su automezzi, preferibilmente se gli stessi costituiscono uno status symbol (il valore del mezzo non ha nessuna importanza). I giovani preferiscono la rete informatica, anche perché rappresenta il veicolo più economico e veloce. Chi non ha avuto esperienze professionali, offre i propri servizi con un semplice testo descrittivo delle proprie competenze, ed è chiaramente alla ricerca di occasioni di lavoro. A volte, ingenuamente, per accaparrarsi un cliente sono spinti dal promettere prestazioni professionali preliminari senza il corrispettivo di nessun onorario; solo se il lavoro sarà di gradimento del cliente verrà pattuito un compenso. Ricadono così nella trappola di clienti, ormai non solo nazionali, e certamente non ingenui, che ne approfittano per ingannarli (una volta avuto il lavoro non piace mai), e rischiano di incorrere nelle sanzioni disciplinari previste dalle Norme di Deontologia, per aver praticato concorrenza sleale e violazione dei minimi tariffari. Chi ha avuto esperienze professionali o formative significative, vuole principalmente far conoscere il proprio modo di operare, i contenuti culturali del proprio progetto, vuole informare e non accenna al costo dei servizi se non con l espressione onorario secondo tariffa professionale vigente ; la rete informatica è vista come un mezzo per divulgare le proprie opere, per farsi conoscere, e da ultimo, ma non meno importante per conquistare il cliente e non certamente per accaparrarlo. Il testo è molto breve, mentre grande spazio viene dato alle immagini delle opere realizzate o in fase di realizzazione, ed ai progetti predisposti, ad iniziare dalla propria Tesi di Laurea. I meno giovani abbinano alla rete informatica anche la divulgazione del proprio lavoro prevalentemente tramite depliant informativi, piccole brochure, il cui contenuto fondamentale resta la rappresentazione delle opere realizzate e progettate in anni di attività professionale. Prevale la voglia di vedersi la vetrina del proprio operare, senza una ricerca affannata di eventuali incarichi. Il mezzo cartaceo è certamente più costoso, destinato a durare più nel tempo nel caso di brochure, e può raggiungere una platea molto più vasta. Infine, alcuni giovani e meno giovani, in verità molto pochi, scelgono i giornali e le fiancate di automobili, piccole e scattanti, per pubblicizzare il proprio studio professionale. L aspetto non è culturale, ma neanche mercantile: è solo voglia di apparire. Marco Bosi Varese a cura di Enrico Bertè e Claudio Castiglioni Interviene Giorgio Faccincani, iscritto all Ordine Architetti PPC della Provincia di Varese e socio di Alterstudio Partners, a sua volta autore, con Bolles e Wilson, del progetto vincitore per la BEIC a Milano. C. C. Progetto di riqualificazione del centro storico di Feltre, Progetto Giardini di Porta Nuova, Area Garibaldi-Repubblica a Milano, Tra promozione ed etica L architetto, come chiunque altro svolga una libera professione o attività, ha il problema di farsi conoscere: è attraverso la conoscenza che egli può ottenere una serie di committenze che esulino dal mero giro di amici e/o

8 23 Progetto per polo bibliotecario di Bolzano, Modello del ponte cicopedonale di Castenaso (Bo), Progetto per la Biblioteca Europea di Informazione e Cultura a Milano, parenti (che normalmente costituiscono il primo bacino d utenza di un giovane professionista). In passato, essendo vietata ogni forma di pubblicità diretta, i clienti erano reperiti il più delle volte tramite il passaparola. Un cliente soddisfatto spesso raccomandava l architetto ad altri potenziali committenti. Oggi, pur essendo ammesso farsi pubblicità (in ambito puramente informativo), non credo che tale strada sia praticabile e da praticare. Ritengo che un buon architetto possa e debba farsi conoscere solo attraverso la qualità del proprio lavoro. Questo è l unico mezzo che permette di ottenere una certa visibilità e, perché no, anche notorietà unita ad una minima attendibilità professionale. Forme di pubblicità diverse e dirette, come, ad esempio, quelle costituite dall invio di lettere di presentazione oppure dall acquisizione di spazi pubblicitari, possono addirittura produrre un effetto contrario a quello sperato, mettendo in evidenza non le qualità professionali dell architetto, ma solo la sua, pur legittima, necessità di lavorare, ponendolo in ogni caso in una posizione di debolezza nei confronti di un eventuale committente così reperito. In questo senso l esperienza del nostro studio, pur non essendo necessariamente applicabile a tutti i casi, ritengo possa costituire un riferimento per chi si pone, come noi ci siamo evidentemente posti, il problema della promozione professionale: ciò che abbiamo cercato di portare all attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori è stato fondato esclusivamente sulla nostra opera, sia in relazione ai progetti svolti, che all apporto di contributi culturali e/o tecnici. Le modalità affrontate per promuoverci si sono basate principalmente sulla partecipazione a concorsi di architettura, a mostre, a convegni e seminari e sul lavoro in campo editoriale. Per quanto attiene ai concorsi, sono convinto che essi costituiscano un ottimo mezzo per veicolare le proprie idee e mettere in evidenza le proprie capacità professionali. Tutti sappiamo che la strada dei concorsi è, come si dice, lunga e dolorosa e aggiungerei anche costosa, ma ritengo che ogni studio debba riservargli una parte delle proprie risorse professionali ed economiche (anche eventualmente associandosi temporaneamente con altri colleghi). La partecipazione ai concorsi, pur non garantendo sempre risultati positivi, costituisce un importante occasione di sperimentazione e di crescita professionale, nonché di confronto con altri professionisti, spesso più bravi di noi. A questo sono serviti, ad esempio, i concorsi fatti anche in collaborazione con noti architetti italiani ed esteri come quelli svolti per Feltre con Umberto Riva (progetto premiato), con la società Milanoprogetti per Bussero (progetto premiato), con il Gruppo Infrastrutture Sociali del Politecnico di Milano per Lecco (progetto premiato), con Giancarlo De Carlo, Paolo Pejrone, Mark Francis, Cantieri Isola, IC99, Avventura Urbana e altri per l area Garibaldi-Repubblica a Milano, con Boris Podrecca a Bolzano, con Bolles e Wilson per la BEIC a Milano (progetto vincitore) e per il nuovo palazzo del cinema della Biennale di Venezia (in corso) e, infine, quello per la riqualificazione del centro storico di Castenaso (progetto vincitore). Giorgio Faccincani FORUM ORDINI

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Il bando relativo all iniziativa URSA AWARD: Best project for a better tomorrow si modifica e integra come segue: 1) la partecipazione viene prorogata fino

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Programma delle lezioni CORSO DI URBANISTICA

Programma delle lezioni CORSO DI URBANISTICA a CORSO DI URBANISTICA STRUMENTI INNOVATIVI PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO Obiettivi formativi Il corso di è un insegnamento importante per il curriculum formativo dell ingegnere edile che vorrà operare

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE 1. Soggetto promotore Società promotrice è il Consorzio Centro Nova con sede in

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

CODICE DEONTOLOGICO DEI CONSERVATORI DEI BENI ARCHITETTONICI ED AMBIENTALI ITALIANI

CODICE DEONTOLOGICO DEI CONSERVATORI DEI BENI ARCHITETTONICI ED AMBIENTALI ITALIANI CODICE DEONTOLOGICO DEI CONSERVATORI DEI BENI ARCHITETTONICI ED AMBIENTALI ITALIANI Visto l art. 4, comma 2, Cost. che così recita: Ogni cittadino ha il dovere di svolgere secondo le proprie possibilità

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

CATASTO EDILIZIO URBANO

CATASTO EDILIZIO URBANO CATASTO, CARTOGRAFIA ED EDILIZIA collana a cura di Antonio Iovine catasto edilizio urbano AI5 MARIO IOVINE NICOLA CINO CATASTO EDILIZIO URBANO GUIDA PRATICA N.3 ESEMPI DI DICHIARAZIONI DI VARIAZIONI DI

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria Radio Vigiova presenta UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria 3 edizione Contest Musicale Festival Biblico - REGOLAMENTO - ART.1_PARTECIPANTI UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 è un contest musicale

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

DETERMINAZIONE DELLA CNFC IN MATERIA DI VIOLAZIONI

DETERMINAZIONE DELLA CNFC IN MATERIA DI VIOLAZIONI DETERMINAZIONE DELLA CNFC IN MATERIA DI VIOLAZIONI LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA VISTO il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni e, in particolare,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 AREA:

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli