Banche e nuovi italiani: domanda e offerta di servizi finanziari e assicurativi Presentazione della ricerca ABI-CeSPI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Banche e nuovi italiani: domanda e offerta di servizi finanziari e assicurativi Presentazione della ricerca ABI-CeSPI"

Transcript

1 Banche e nuovi italiani: domanda e offerta di servizi finanziari e assicurativi Presentazione della ricerca ABI-CeSPI José Luis Rhi-Sausi 1

2 Le due indagini ABI CeSPI Rilevazione sull offerta presso le banche commerciali affiliate all ABI (63,7% del totale degli sportelli bancari attivi) Rilevazione sulla domanda: indagine campionaria tramite questionario su un campione statisticamente significativo di migranti appartenenti a 10 nazionalità 2

3 L evoluzione della bancarizzazione dei migranti in Italia I migranti con un conto corrente sono aumentati di unità in due anni Totale correntisti migranti Migranti bancarizzati (% su adulti residenti non OCSE) 60% 67% L incremento della bancarizzazione è stato superiore all incremento della popolazione migrante Tassi di crescita su base annua 10% 15% Popolazione migrante Totale Correntisti 3

4 Dinamiche principali del processo di bancarizzazione degli immigrati Il lavoro ha costituito la prima tappa del percorso di inclusione finanziaria. Migranti e banche hanno intensificato le relazioni grazie ad un approccio attivo da parte delle banche italiane. Esiste una forte correlazione tra anzianità del percorso migratorio e processo di bancarizzazione. Le banche sono percepite prevalentemente quali depositarie del risparmio (60%) e fornitrici di credito (51%). Fattori quali la prossimità, la flessibilità, il costo dei servizi e l accoglienza sono prevalenti sui fattori linguistico-culturali. Emerge un grado complessivo di soddisfazione nel rapporto con la banca anche se esistono ancora spazi di miglioramento. Emerge esigenza di un modello di banca ideale attenta alla gamma dei prodotti/servizi e che consideri il cliente immigrato come un cliente italiano. 4

5 Identikit del migrante bancarizzato Caratteristiche tipiche del cliente mass-market con un profilo di utilizzo legato prevalentemente ai servizi finanziari di base. Scarsa conoscenza dei prodotti di gestione del risparmio e in genere di quelli più evoluti. Servizi di investimento Servizi di finanziamento Incidenza utilizzo prodotti bancari per classi Altri servizi Servizi di pagamento Gestione liquidità 0,06 0,02 0,44 1,13 0,0 0,5 1,0 1,5 Il 54% ha attivato un finanziamento preso una banca, prevalentemente mutui (50% dei finanziamenti). Bassa incidenza del credito al consumo. Sottoutilizzo dei prodotti assicurativi. Il 42% è titolare di un prodotto assicurativo, ma il 60% è costituita da RC auto. Il passaparola costituisce il principale canale di conoscenza della banca e il rapporto è prevalentemente esclusivo (62%). 1,45 5

6 Gli immigrati e il risparmio Elevata propensione al risparmio. Il 70% degli immigrati occupati riesce a risparmiare in previsione di spese future. Il 38% risparmia più di 200 mensili. La banca è il principale depositario del risparmio accumulato. Correlazione positiva fra un maggiore inserimento/stabilità nel contesto di arrivo e il volume del risparmio. Le scelte di allocazione del risparmio, come gli altri comportamenti economici dei migranti, sono influenzate sia dal contesto di origine, sia da quello di destinazione. In quest ottica non ha più senso la distinzione fra rimesse e risparmio, ma è necessario guardare alla capacità complessiva dell immigrato di costruire e allocare un proprio patrimonio nel tempo. 6

7 Gli immigrati e le rimesse Nel triennio sono stati inviati 10,9 miliardi di euro. I tassi di crescita delle rimesse sono stati maggiori rispetto a quelli della popolazione immigrata Il trasferimento del risparmio è un esigenza primaria, tutte le nazionalità mantengono una relazione persistente con il contesto di provenienza, il 78% invia denaro nel proprio paese, circa all anno, poco meno di 160 al mese. L inserimento nella società italiana coesiste con un rapporto continuativo con il Paese di provenienza: il volume non decresce significativamente con l avanzare della permanenza in Italia Si conferma la preferenza dei migranti per le agenzie di money transfer (52%), il peso dei sistemi informali resta significativo (25%) Rimborso altri debiti contratti in precedenza; 6.2% Attività sociali e/o religiose; 6.2% Rimborso debito contratto per venire in Italia; 6.1% Progetto imprenditoriale; 8.0% Abitazione; 13.8% Destinazione finale delle rimesse Spese per il consumo 26.2% Educazione 14.7% Spese sanitarie; 17.4% Emerge un mancato collegamento tra bancarizzazione e rimesse, la banca è utilizzata solo dal 23% dei rispondenti 7

8 Alcune indicazioni sull evoluzione futura Il bacino dei non bancarizzati mostra interessanti potenzialità legate al passaggio ad una fase successiva all arrivo in Italia. Esistono importanti sinergie con il settore assicurativo La trasferibilità del risparmio e la disponibilità di prodotti di asset-building saranno fattori chiave. Integrazione sociale e inclusione finanziaria si sostengono e si integrano in un circolo virtuoso: L inclusione finanziaria accresce il risparmio e la disponibilità di credito; modifica la percezione del rischio e la vulnerabilità, accresce la sicurezza economica e la capacità decisionale sul risparmio L inclusione sociale garantisce quegli elementi di stabilità che costituiscono il principale motore per la richiesta e l ottenimento di nuovi e maggiori servizi finanziari La clientela immigrata presenta importanti disomogeneità 8

9 Prospettive per il futuro: tre profili di immigrati L analisi per cluster del profilo di utilizzo dei prodotti finanziari principali fa emergere tre profili principali nel campione: Profilo base Comprende non bancarizzati (45% del campione) Profilo medio 82% dei bancarizzati (46% del campione) Caratterizzato ancora da un rapporto distante e flebile con il sistema bancario. Costituisce, però, un importante bacino potenziale per una prossima bancarizzazione Caratterizzato dal ricorso agli strumenti finanziari che rispondono a esigenze molto semplici e basilari e da un loro generale sottoutilizzo. Nel futuro questo profilo costituirà certamente il bacino più rilevante per sviluppare e ampliare strategie di offerta da parte del sistema bancario italiano Profilo evoluto 16% dei bancarizzati (8% del campione) Caratterizzato da un rapporto più maturo e dall utilizzo di almeno sei prodotti bancari. In prevalenza uomini giovani, con un livello elevato di istruzione, residenti in Italia da più di 5 anni e per un terzo imprenditori. 9

10 Comportamento delle banche e indicazioni per il futuro Il settore bancario ha fatto importanti passi avanti soprattutto nel rapporto con il profilo medio, lasciando al profilo più evoluto l offerta tipica rivolta ai cittadini italiani e trascurando, per ragioni di economicità e di rischio il profilo base Incidenza utilizzo prodotti bancari Altri servizi Servizi di investimento Servizi di finanziamento Servizi di pagamento Gestione liquidità 0,00 0,50 1,00 1,50 2,00 2,50 3,00 Profilo medio Profilo evoluto Le strategie di offerta devono tener conto di avere di fronte soggetti con esigenze specifiche più mature e capaci di dialogare ad un livello più evoluto. 10

11 Sfide per il futuro Profilo base Profilo medio Profilo evoluto Strategie di welcome banking e di inclusione finanziaria all interno di politiche di Responsabilità Sociale Costituisce un bacino di utenza che attende una bancarizzazione, con potenzialità di crescita importanti, con il procedere del processo di integrazione Strategie di accompagnamento verso una banca di servizi Cogliere le opportunità e i bisogni ancora insoddisfatti attraverso un offerta che da un profilo mass-market evolva verso un servizio più completo di gestione e consulenza del risparmio e dei bisogni finanziari (asset building), divenendo fornitore di servizi finanziari Strategie di accompagnamento adeguate e attente alla dimensione transnazionale Dare opportune risposte al duplice profilo che caratterizza i clienti immigrati anche da un punto di vista finanziario nel loro rapporto con il paese di origine garantendo una valorizzazione e un adeguata mobilità e un efficiente allocazione del risparmio nel tempo e nello spazio 11

12 Il mercato delle rimesse: un opportunità da cogliere L assenza delle banche sul mercato delle rimesse costituisce un opportunità perduta sotto diversi profili. Indubbiamente è un mercato non semplice, soprattutto data la forte concorrenza degli operatori di money transfer caratterizzati da minori costi di gestione e in particolare da una forte capillarità e rapidità. I volumi e le potenzialità derivanti da una loro canalizzazione e valorizzazione, sembrano però indicare la dimensione di un fenomeno in cui il sistema bancario potrebbe giocare un ruolo importante. La rapida evoluzione dei sistemi di pagamento e di trasferimento delle informazioni stanno aprendo nuove possibilità che forse il sistema bancario potrebbe valutare con attenzione 12

13 Il mercato delle rimesse: strategie possibili Rinunciare a questo mercato (scelta prevalentemente adottata dalle banche italiane). Avviare accordi con società di money transfer e offrire la rimessa all interno di un pacchetto di prodotti (c/c). Avviare accordi interbancari con partner nei paesi di origine, focalizzandosi su alcune destinazioni privilegiate all interno della clientela. Elevati costi nella fase di implementazione e difficile da realizzare nella scelta del partner che consenta un adeguata copertura territoriale, ma laddove ha successo costituisce il sistema più efficiente. Sfruttare i vantaggi legati ai nuovi strumenti di pagamento e alla possibilità di legare il servizio di trasferimento di denaro ad un pacchetto di prodotti che valorizzino il risparmio anche all interno di accordi con società assicurative e/o istituzioni di microfinanza. 13

14 Diamo più valore e impatto alle rimesse dei migranti Sei raccomandazioni operative per valorizzare le rimesse 14

15 Obiettivo: costruire una strategia di sistema Una strategia integrata di servizi e prodotti finanziari e assicurativi, fondata su iniziative concrete già esistenti Un azione di sistema fondata su una partnership pubblico-privata: migranti, banche, assicurazioni, istituzioni di microfinanza, istituzioni pubbliche nazionali e internazionali 15

16 1. Educazione finanziaria di base La carenza d educazione è un ostacolo per l adeguata gestione del risparmio la conoscenza degli strumenti finanziari e delle opportunità l utilizzo degli strumenti finanziari L educazione finanziaria è un vantaggio perché riduce il rischio complessivo per il sistema finanziario consente una maggiore variabilità dell offerta Obiettivo accrescere la conoscenza dei meccanismi e dei rischi finanziari da parte dei migranti Azioni concrete in atto Esperienza di Patti Chiari dell ABI; Osservatorio Abi-CeSPI 16

17 2. Informazione trasparente sui costi dell invio di rimesse Mercato delle rimesse in Italia costi elevati asimmetria informativa a danno dei migranti Uno strumento già diffuso: sito web di comparazione dei costi dell invio Obiettivi favorire l uso dei canali formali diminuire i costi dell invio Necessità di accrescere la concorrenza Gli operatori del mercato comunicano costi e modalità del trasferimento di rimesse al gestore del sito Azioni concrete in atto Costruzione del Sito web italiano Rimesse trasparenti, su iniziativa congiunta dell IOM, del Laboratorio Migrazioni e Sviluppo, dell ABI e del CeSPI, sostenuta dalla Cooperazione italiana 17

18 3. Conto corrente a specchio e conti correnti gemelli Consentono di attingere e alimentare i conti in Italia e nel Paese d origine maggiore mobilità del risparmio Gestione di strategie di migrazione e di strategie economiche in entrambi i Paesi Obiettivi valorizzare il risparmio dei migranti promuovere il processo di internazionalizzazione del sistema bancario italiano Azioni concrete in atto Alcune banche, a livello internazionale, propongono offerte che includono il conto corrente gemello 18

19 4. Registro delle rimesse come garanzia per i finanziamenti L invio regolare delle rimesse, come uno storico della puntualità dei pagamenti, fornisce la garanzia per l accesso al credito Per l acquisto di immobili Per realizzare attività microimprenditoriali L accesso al credito è fondamentale per una maggiore inclusione sociale del migrante in Italia Obiettivo favorire l accesso al credito dei migranti e dei loro familiari Azioni concrete in atto Programmi Fondo Social para la Vivienda in Salvador, ReMax in Guatemala e Kyodai in Giappone 19

20 5. Assicurazione sulla rimessa Che cos è? Un piano assicurativo che assicura la famiglia nel caso della morte del migrante Garantisce l invio di 12 rimesse mensili da 225$ È semplice e standardizzabile Ha un premio contenuto È facilmente estendibile a prodotti più complessi di accumulo e gestione del risparmio Obiettivo lotta alla povertà delle famiglie dei migranti valorizzare le sinergie esistenti fra sistema bancario e assicurativo Azioni concrete in atto Il programma peruviano Seguro de remesa, promosso dal Ministero degli Esteri del Perù e dal gruppo bancario Interbank 20

21 6. Fondo per l educazione dei figli Programma per finanziare l educazione dei minori migranti La formazione del capitale umano dei giovani, con la partecipazione delle rimesse dei migranti, è una delle strategie vincenti per tentare di interrompere il circolo della povertà Come funziona? Fondo di accumulo risparmio, con partecipazione pubblica, che rende disponibile il denaro accumulato dai genitori al compimento del 18 anno di età Obiettivo promuovere la formazione di capitale umano Azioni ispirata al Child Trust Fund, con contributo iniziale da parte del Governo inglese 21

22 Il valore delle proposte concrete Attuate in modo integrato e sistemico Forte impatto nel promuovere un migliore utilizzo delle rimesse Valenza internazionale Replicabili in tutti i Paesi ricettori dei flussi migratori La crisi finanziaria e la recessione economica in corso determineranno una diminuzione delle rimesse La ricerca di una canalizzazione delle rimesse più trasparente ed economica e di una loro valorizzazione è urgente e necessaria 22

23 Grazie L indagine ABI-CeSPI è stata condotta con il contributo di: AXA MPS Assicurazioni Vita Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Banca Sella Consorzio Patti Chiari Fondazione Unipolis Gruppo Bancario Banco Popolare Intesa San Paolo Unione di Banche Italiane - UBI 23

La trasferibilità del risparmio dei migranti fra prospettive ed ostacoli.

La trasferibilità del risparmio dei migranti fra prospettive ed ostacoli. La trasferibilità del risparmio dei migranti fra prospettive ed ostacoli. Daniele Frigeri CeSPI Roma, 26 novembre 2009 Evoluzione bancarizzazione dei migranti in Italia Nel 2007 i migranti titolari di

Dettagli

ABI FORUM CSR Sessione Parallela F CSR quale possibile leva per l inclusione l Roma, 25 ottobre 2006

ABI FORUM CSR Sessione Parallela F CSR quale possibile leva per l inclusione l Roma, 25 ottobre 2006 ABI FORUM CSR Sessione Parallela F CSR quale possibile leva per l inclusione l finanziaria Roma, 25 ottobre 2006 LA BANCARIZZAZIONE DEI NUOVI ITALIANI Canalizzazione e valorizzazione delle rimesse José

Dettagli

La relazione tra banche e migranti in Italia

La relazione tra banche e migranti in Italia La relazione fra migranti e banche in Italia è venuta emergendo come un tema di grande interesse, suscitando l attenzione sia delle istituzioni pubbliche che del mondo economico e finanziario. Ciò ha comportato

Dettagli

Migrant banking in Italia. Rimesse degli immigrati e sviluppo

Migrant banking in Italia. Rimesse degli immigrati e sviluppo Convegno ABI-CeSPI Migrant banking in Italia. Rimesse degli immigrati e sviluppo Roma, 3 giugno 2004 Sebastiano Ceschi, CeSPI Il settore bancario italiano di fronte alla popolazione migrante Nell ambito

Dettagli

Analisi sui bisogni finanziari e la bancarizzazione dei migranti senegalesi con i risultati delle prime rilevazioni dei costi di invio delle rimesse

Analisi sui bisogni finanziari e la bancarizzazione dei migranti senegalesi con i risultati delle prime rilevazioni dei costi di invio delle rimesse Working Paper 2 Analisi sui bisogni finanziari e la bancarizzazione dei migranti senegalesi con i risultati delle prime rilevazioni dei costi di invio delle rimesse Daniele Frigeri Novembre 2009 INDICE

Dettagli

Rimesse trasparenti. www.mandasoldiacasa.it

Rimesse trasparenti. www.mandasoldiacasa.it Rimesse trasparenti www.mandasoldiacasa.it 9 novembre 2009 QUANTO COSTA INVIARE 150 EURO DALL ITALIA AL MAROCCO? E AL SENEGAL? E IN COLOMBIA? NASCE IL SITO ITALIANO PER LA COMPARAZIONE DEI COSTI DI INVIO

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SULL INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI

OSSERVATORIO NAZIONALE SULL INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI Progetto cofinanziato dall Unione Europea, Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi OSSERVATORIO NAZIONALE SULL INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI 2 dicembre 2015 Daniele Frigeri Direttore

Dettagli

MUTUO FACILE. Banca Popolare di Vicenza

MUTUO FACILE. Banca Popolare di Vicenza Banca Popolare di Vicenza Una soluzione per ogni esigenza pag. 2 Mutuo 97% a Tasso Variabile pag. 4 Mutuo 97% con Opzione sul Tasso pag. 6 Mutuo a Tasso Variabile pag. 8 Mutuo a Tasso Variabile, Rata Fissa

Dettagli

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria Giovanni Carosio 13 dicembre 2007 Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria 1. L educazione finanziaria 2. La soluzione delle controversie 1 L educazione finanziaria 1. Un bisogno crescente 2.

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi

SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi Indagine conoscitiva sulle determinanti della dinamica del sistema dei prezzi e delle tariffe, sull'attività dei pubblici poteri e sulle ricadute

Dettagli

Rimesse e Sviluppo Tendenze, impatto e indicazioni politiche Social integration of Immigrants Convegno di chiusura 9/10 giugno Ancona

Rimesse e Sviluppo Tendenze, impatto e indicazioni politiche Social integration of Immigrants Convegno di chiusura 9/10 giugno Ancona Rimesse e Sviluppo Tendenze, impatto e indicazioni politiche Social integration of Immigrants Convegno di chiusura 9/10 giugno Ancona 1 Uno sguardo d insiemed A livello mondiale, le rimesse dei lavoratori

Dettagli

IL PROCESSO DI CONSULTAZIONE

IL PROCESSO DI CONSULTAZIONE EXECUTIVE SUMMARY Realizzazione di una piattaforma finanziaria innovativa per la canalizzazione e la valorizzazione delle rimesse attraverso le Istituzioni di Microfinanza nel corridoio Italia-Senegal

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

LA RELAZIONE SOSTENIBILE. LA RESPONSABILITÀ DELL IMPRESA E DEGLI STAKEHOLDER: GESTIRE LA COMPLESSITÀ PER UNA RELAZIONE VANTAGGIOSA

LA RELAZIONE SOSTENIBILE. LA RESPONSABILITÀ DELL IMPRESA E DEGLI STAKEHOLDER: GESTIRE LA COMPLESSITÀ PER UNA RELAZIONE VANTAGGIOSA ABI - FORUM CSR 2008 LA RELAZIONE SOSTENIBILE. LA RESPONSABILITÀ DELL IMPRESA E DEGLI STAKEHOLDER: GESTIRE LA COMPLESSITÀ PER UNA RELAZIONE VANTAGGIOSA Roma Palazzo Altieri 29/30 gennaio 2008 Risultati

Dettagli

Diffondere e potenziare gli interventi di housing sociale temporaneo a favore di soggetti deboli

Diffondere e potenziare gli interventi di housing sociale temporaneo a favore di soggetti deboli Piano d azione: Favorire l accesso ad abitazioni dignitose (housing sociale) SERVIZI ALLA PERSONA Bando senza scadenza: Diffondere e potenziare gli interventi di housing sociale temporaneo a favore di

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene.

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene. EDIZIONE osservatorio UBI Banca su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Gennaio 2012 con il contributo scientifico di Fare banca

Dettagli

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane COMUNICATO STAMPA Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Aumentano gli ottimisti sulle prospettive dell Italia e calano i pessimisti In attesa che la ripresa

Dettagli

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 Co-finanziamento per progetti imprenditoriali di co-sviluppo 1 presentati da immigrati senegalesi e ghanesi regolarmente residenti in Italia Codice di riferimento: MIDA- 02-

Dettagli

Coinvolgere, valorizzare ed emozionare il cliente nei nuovi modelli di servizio

Coinvolgere, valorizzare ed emozionare il cliente nei nuovi modelli di servizio Coinvolgere, valorizzare ed emozionare il cliente nei nuovi modelli di servizio DIMENSIONE CLIENTE 2012 Roma, 11 aprile 2013 Daniela Vitolo ABI Ufficio Analisi Gestionali - Direzione Strategie e Mercati

Dettagli

Domanda e offerta di credito

Domanda e offerta di credito 2/5/2013 Domanda e offerta di credito La situazione registrata nel 2012 in provincia di Nel 2012 si è registrata una contrazione della domanda di credito. Rispetto alla media regionale le imprese modenesi

Dettagli

welcome banking e credito agli imprenditori migranti

welcome banking e credito agli imprenditori migranti welcome banking e credito agli imprenditori migranti spunti di riflessione a cura di Enzo Mario Napolitano COMPORTAMENTI FINANZIARI E CREDITIZI DELLA SOCIETA MULTIETNICA Unioncamere, Roma, 18 aprile 2007

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Consumo, Denaro, Educazione finanziaria. Progetto Dolceta Roma, 4 maggio 2011 Luisa Crisigiovanni

Consumo, Denaro, Educazione finanziaria. Progetto Dolceta Roma, 4 maggio 2011 Luisa Crisigiovanni Consumo, Denaro, Educazione finanziaria Progetto Dolceta Roma, 4 maggio 2011 Luisa Crisigiovanni Agenda: 1. Chi siamo 2. Perché promuovere consapevolezza 3. Criticità e Opportunità 4. Conclusioni 9 maggio

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2113 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VANNUCCI, BERSANI Agevolazioni per l arredo della prima casa di abitazione e dell ufficio,

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY 1 Quasi dimezzate rispetto al 2009 le imprese che considerano la Corporate Responsibility come parte integrante della

Dettagli

Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020: Guida alla lettura

Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020: Guida alla lettura @bollettinoadapt, 2 maggio 2016 Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020: Guida alla lettura di Chiara Mancini Tag: #ricerca #PNR #PianoNazionaleRicerca #innovazione #Horizon2020 #MIUR Lo scorso Primo

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

Acquisizione di nuovi clienti retail nelle banche tradizionali: i benefici economici dell internet search

Acquisizione di nuovi clienti retail nelle banche tradizionali: i benefici economici dell internet search 1 Acquisizione di nuovi clienti retail nelle banche tradizionali: i benefici economici dell internet search Executive Summary della ricerca UniversitàCattolica, Novembre 2008 2 La presente indagine è stata

Dettagli

Opportunità e problematicita delle iniziative italiane in tema di educazione finanziaria. Bergamo, 23 gennaio 2009

Opportunità e problematicita delle iniziative italiane in tema di educazione finanziaria. Bergamo, 23 gennaio 2009 Convegno adeimf Nuove politiche per la gestione bancaria Opportunità e problematicita delle iniziative italiane in tema di educazione finanziaria Bergamo, 23 gennaio 2009 Maurizio Trifilidis maurizio.trifilidis@bancaditalia.it

Dettagli

I migranti senegalesi in Italia e le possibilità di canalizzazione delle rimesse verso le mutuelles in Senegal

I migranti senegalesi in Italia e le possibilità di canalizzazione delle rimesse verso le mutuelles in Senegal Executive Summary I migranti senegalesi in Italia e le possibilità di canalizzazione delle rimesse verso le mutuelles in Senegal Anna Ferro, Daniele Frigeri, Andrea Stocchiero Introduzione Presentiamo

Dettagli

Cittadinanza economica dei migranti e microfinanza

Cittadinanza economica dei migranti e microfinanza Cittadinanza economica dei migranti e microfinanza Presentazione dei risultati preliminari dell indagine ABI-CeSPI sulla bancarizzazione dei migranti in Italia (nell ambito delle ricerche del Comitato

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) 1. A settembre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013 Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive summary Febbraio 2013 1 Finalità dell Osservatorio 3 Contenuto e metodologia dell indagine 3 Composizione del campione

Dettagli

La microfinanza in America Latina: il punto di vista degli operatori del settore

La microfinanza in America Latina: il punto di vista degli operatori del settore La microfinanza in America Latina: il punto di vista degli operatori del settore Un indagine esplorativa condotta dalla Fondazione Giordano Dell Amore e dalla Rete Italia America Latina sulle sfide attuali

Dettagli

Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO

Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione Empowerment of Migrant Associations for Co-development,

Dettagli

Banche e PMI: un rapporto in evoluzione. Milano, 3 Dicembre 2012

Banche e PMI: un rapporto in evoluzione. Milano, 3 Dicembre 2012 Banche e PMI: un rapporto in evoluzione Milano, 3 Dicembre 2012 Ricerca n. 255-2012 PREMESSA: LE PMI INTERVISTATE Indagine effettuata telefonicamente nel mese di Novembre su un campione di PMI del Nord

Dettagli

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Allegato La Conferenza generale dell Organizzazione internazionale del Lavoro, convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia

Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia Piano d azione: Garantire e tutelare il diritto all infanzia Area SERVIZI ALLA PERSONA Bando senza scadenza: Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia Procedura per la

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

Innovazione e Proprietà Industriale. Vantaggi competitivi e Incentivi per le imprese

Innovazione e Proprietà Industriale. Vantaggi competitivi e Incentivi per le imprese Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Innovazione e Proprietà Industriale. Vantaggi competitivi e Incentivi per le imprese Jesi, 11 ottobre 2013 Il quadro strategico

Dettagli

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi 1 Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia Terzo Rapporto 2013 Abstract

Dettagli

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA 1 PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 Premessa Le recenti iniziative varate dal Governo per il riordino del sistema camerale

Dettagli

CeSPI Centro Studi di Politica Internazionale

CeSPI Centro Studi di Politica Internazionale CeSPI Centro Studi di Politica Internazionale Strumenti finanziari per una valorizzazione delle rimesse per lo sviluppo a cura di Daniele Frigeri e Anna Ferro STRATEGY PAPER Progetto MIDA Ghana-Senegal

Dettagli

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di I SINTESI Questo numero di Osservatorio monetario viene interamente dedicato all analisi delle implicazioni derivanti dallo sviluppo della microfinanza. Il primo capitolo descrive le ragioni del successo

Dettagli

AXA COMUNICATO STAMPA

AXA COMUNICATO STAMPA AXA COMUNICATO STAMPA ROMA, 10 OTTOBRE 2013 Indagine AXA - IPSOS 2013 sulla percezione di Piccole e Medie Imprese e autonomi su indicatori economici e protezione assicurativa: il caso Italia PMI E AUTONOMI:

Dettagli

MG Strategic Limited cura ed affianca le aziende sviluppando, con soluzioni tecnologiche all avanguardia, le migliori strategie volte

MG Strategic Limited cura ed affianca le aziende sviluppando, con soluzioni tecnologiche all avanguardia, le migliori strategie volte Per una qualsiasi azienda che sceglie di ampliare il proprio raggio d azione, oggi diventa sempre più necessario affermarsi nei mercati internazionali attraverso l arduo percorso di un vasto processo di

Dettagli

Gruppo di ricerca: Andrea Ganzaroli Luciano Pilotti Ivan De Noni Luigi Orsi

Gruppo di ricerca: Andrea Ganzaroli Luciano Pilotti Ivan De Noni Luigi Orsi 09 Novembre 2012 Università degli Studi di Milano Milano. Convegno: Imprese e imprenditorialità multiculturali tra varietà e innovazione nei sistemi produttivi locali e metropolitani Gruppo di ricerca:

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI INVARIATI Aumento costante della domanda di mutui

Dettagli

I processi decisionali all interno delle coppie

I processi decisionali all interno delle coppie 9 aprile 2003 I processi decisionali all interno delle coppie Nel 2001 l indagine Panel europeo sulle famiglie ha dedicato una particolare attenzione agli aspetti legati ai processi decisionali all interno

Dettagli

Greenback 2.0: Torino città campione delle rimesse

Greenback 2.0: Torino città campione delle rimesse Greenback 2.0: Torino città campione delle rimesse 29 Ottobre 2013 Risultati preliminari di ricerca a cura di FIERI e Laboratorio R. Revelli 1. Le tre comunità scelte Short-range UE ROMANIA Short-range

Dettagli

III Conferenza Europea dei Servizi alla Persona

III Conferenza Europea dei Servizi alla Persona III Conferenza Europea dei Servizi alla Persona Un Piano Nazionale per lo sviluppo dei SAP in Italia Mario Conclave Italia Lavoro I fenomeni in corso in Italia Fenomeni di medio lungo periodo, che spingono

Dettagli

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE 48 4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE Il basso livello dei tassi d interesse che caratterizza ormai da parecchi anni i mercati finanziari in Italia e nel mondo sembra avere determinato una riduzione

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI. Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI. Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito Onorevoli Colleghi! - Negli ultimi anni il settore della microfinanza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

Osservatorio UBI BANCA su Finanza e Terzo Settore III Edizione

Osservatorio UBI BANCA su Finanza e Terzo Settore III Edizione Osservatorio UBI BANCA su Finanza e Terzo Settore III Edizione Indagine sui fabbisogni finanziari delle fondazioni in Italia Marzo 2014 Con il contributo scientifico di Indice Obiettivi 3 Metodologia 4

Dettagli

Women empowerment in Cultural and Economic Institutions

Women empowerment in Cultural and Economic Institutions 16 MARZO 2015 Osservatorio Interuniversitario di Genere, Parità e Pari Opportunità Il nuovo ruolo delle donne: educazione, arte, scienza, economia e politica Women empowerment in Cultural and Economic

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale

La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Le iniziative della Regione Emilia- Romagna per l housing sociale Bologna 15 novembre 2012 Caterina Brancaleoni Nucleo

Dettagli

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione, promosso dall Organizzazione Internazionale per

Dettagli

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi migranti CITTADINANZA ECONOMICA SECONDO REPORT (2013) Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria

Dettagli

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro Conclusioni 1 La Riunione Tecnica Tripartita sulla migrazione per lavoro, ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro TTMLM/2013/14 Ginevra, 4-8 novembre

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

Obiettivo: EQUITY! Programma di assistenza per l accesso ai capitali di rischio da parte delle neo, piccole e medie imprese

Obiettivo: EQUITY! Programma di assistenza per l accesso ai capitali di rischio da parte delle neo, piccole e medie imprese Obiettivo: EQUITY! 0 Programma di assistenza per l accesso ai capitali di rischio da parte delle neo, piccole e medie imprese Settembre 2012 IL PROGRAMMA Il Consorzio Camerale per il credito e la finanza

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI DELLA POLITICA DI COESIONE PER IL PERIODO 2014-2020 POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le

Dettagli

Informazione finanziaria e tutela degli investitori nei mercati mobiliari

Informazione finanziaria e tutela degli investitori nei mercati mobiliari SCIENZE COGNITIVE PER UNA REGOLAZIONE EFFICACE Informazione finanziaria e tutela degli investitori nei mercati mobiliari Roma, 20 aprile 2015 La Fondazione per l educazione finanziaria e al Risparmio La

Dettagli

Comunicato stampa. Edizione primaverile dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Comunicato stampa. Edizione primaverile dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Comunicato stampa Edizione primaverile dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Diminuiscono i pessimisti sul futuro dell economia italiana, dal 58% al 41%, e gli euroscettici,

Dettagli

I SERVIZI BANCARI PER I MIGRANTI

I SERVIZI BANCARI PER I MIGRANTI I SERVIZI BANCARI PER I MIGRANTI UNO STUDIO APPLICATO ALLA COMUNITÀ SENEGALESE IN ITALIA di Daniele Frigeri WP 2 e WP 4 Progetto Su.Pa. Successful Paths. Supporting human and economic capital of migrants

Dettagli

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Il Modello di Soddisfazione-Loyalty consente alla banca di scoprire quali azioni mettere in campo per rendere concretamente più fedeli i clienti, incrementandone

Dettagli

Stati Generali della Green Economy

Stati Generali della Green Economy Stati Generali della Green Economy Le misure e le riforme economiche e fiscali necessarie per attivare un green new deal Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab r.stasi@abilab.it www.abilab.it ABI Energia

Dettagli

DALLA PARTE DEL TURISMO. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEL TURISMO. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEL TURISMO La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEL TURISMO La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Operi nel settore dei

Dettagli

Cittadini stranieri consumatori

Cittadini stranieri consumatori Cittadini stranieri consumatori Grazie ai dati raccolti dalla Fondazione Leone Moressa è possibile comprendere la struttura dei redditi delle famiglie immigrate e comprenderne gli effettivi livelli.

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO EDUCATIVA TERRITORIALE

REGOLAMENTO SERVIZIO EDUCATIVA TERRITORIALE REGOLAMENTO SERVIZIO EDUCATIVA TERRITORIALE Allegato alla determinazione direttoriale n. 681/000/DIG/14/0024 del 06.06.2014 ART. 1 PRINCIPI GENERALI Il servizio Educativa Territoriale si inserisce come

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze) 1. A fine 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.830,2 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

L impiego dei fondi europei per il sostegno e lo sviluppo dell economia Roma, 29 novembre 2012

L impiego dei fondi europei per il sostegno e lo sviluppo dell economia Roma, 29 novembre 2012 L impiego dei fondi europei per il sostegno e lo sviluppo dell economia Roma, 29 novembre 2012 Raffaele Rinaldi Responsabile Ufficio Crediti Associazione Bancaria Italiana L impiego dei fondi europei per

Dettagli

BANDO DI CONTRIBUTO (ristretto) Preambolo

BANDO DI CONTRIBUTO (ristretto) Preambolo BANDO DI CONTRIBUTO (ristretto) Preambolo Il progetto DUE SPONDE. Sviluppo economico e promozione di imprese socialmente orientate nei dipartimenti d origine dell immigrazione peruviana in Italia, ha come

Dettagli

Percorsi e storie d impresa a Roma

Percorsi e storie d impresa a Roma Percorsi e storie d impresa a Roma Esperienze, valutazioni e prospettive degli imprenditori stranieri Sintesi dei principali risultati Indagine realizzata attraverso la somministrazione telefonica o diretta

Dettagli

per micro PERCORSI DI MICROCREDITO

per micro PERCORSI DI MICROCREDITO per micro PERCORSI DI MICROCREDITO Siamo nati per accompagnare, fianco a fianco, con competenza ed entusiasmo, chi ha deciso di investire su se stesso, di intraprendere un attività di impresa un percorso

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

DALLA PARTE DEL TURISMO. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEL TURISMO. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEL TURISMO La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEL TURISMO La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Operi nel settore dei

Dettagli

DALLA PARTE DELL EDILIZIA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL EDILIZIA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL EDILIZIA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL EDILIZIA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

Servizi sociali per tutti

Servizi sociali per tutti Servizi sociali per tutti Servizi sociali per tutti 4 Una voce che conta per i lavoratori e le lavoratrici dei servizi sociali d Europa La FSESP è la Federazione sindacale europea dei lavoratori dei servizi

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Scheda sintetica del progetto. "Start-up della fondazione Senegal Italia per il Co-Sviluppo"

Scheda sintetica del progetto. Start-up della fondazione Senegal Italia per il Co-Sviluppo Scheda sintetica del progetto "Start-up della fondazione Senegal Italia per il Co-Sviluppo" Informazioni generali Nome del proponente IPSIA Milano Progetto congiunto presentato da: Associazione partner

Dettagli

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006 Il CRM operativo 2 maggio 2006 1. Il marketing relazionale Il marketing relazionale si fonda su due principi fondamentali che è bene ricordare sempre quando si ha l opportunità di operare a diretto contatto

Dettagli

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo;

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo; Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Protocollo d Intesa tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE e CSI CENTRO SPORTIVO ITALIANO

Dettagli

DALLA PARTE DELL EDILIZIA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL EDILIZIA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL EDILIZIA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL EDILIZIA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE

SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE 2015-2020 PREMESSA Il documento è stato inviato alle Associazioni

Dettagli

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi migranti CITTADINANZA ECONOMICA PRIMO REPORT Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei

Dettagli

RICERCA: SPORTELLO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO E CULTURALE (MLC) NELLA SCUOLA 2006-07 LA RICERCA: TEMI, SCELTE DI METODO, ATTUAZIONE

RICERCA: SPORTELLO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO E CULTURALE (MLC) NELLA SCUOLA 2006-07 LA RICERCA: TEMI, SCELTE DI METODO, ATTUAZIONE 1 RICERCA: SPORTELLO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO E CULTURALE (MLC) NELLA SCUOLA 2006-07 1 Presentazione 2 Scheda individuale 3 Traccia di intervista individuale 4 Traccia focus group 1 Presentazione LA RICERCA:

Dettagli

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca ABI HR 2008: Banche e Risorse Umane Competenze e merito per crescere nella banca che cambia Andrea Ghidoni Roma, 8 Maggio 2008 Gruppo

Dettagli

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO REGIONE TOSCANA L.R. 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere B.U. Regione Toscana 06 aprile 2009, n. 11 PREAMBOLO Visto l articolo 117, terzo, quarto e settimo comma della Costituzione; Visto l articolo

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli