Report Area Interviste Testimoni Privilegiati PREVO.METER

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Report Area Interviste Testimoni Privilegiati PREVO.METER"

Transcript

1 Dipartimento ASSI DIPARTIMENTO DIPENDENZE Accordo di programma fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia, per la realizzazione di attività coordinate e finalizzate alla progettazione, alla istituzione e al funzionamento di un Osservatorio Regionale sulle Dipendenze. Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO Report Area Interviste Testimoni Privilegiati PREVO.METER Dati aggiornati ad OTTOBRE 2008 Novembre 2008

2 Responsabile Ricerca-Studio: Gruppo di Direzione: Ricercatore: Riccardo C. Gatti Riccardo C. Gatti Corrado Celata Roberto Mollica Susanna Bonora Chiara Calabrese Fabio De Donno Elena Paganini Olga Picozzi Dipartimento Dipendenze ASL CITTA DI MILANO via Gola, Milano tel /8 fax

3 3

4 INDICE Executive summary...5 Elementi conoscitivi generali emersi VIII rilevazione...6 Focus per età...7 Confronto tra la VIII rilevazione e la precedente...9 Confronto tra le rilevazioni effettuate...11 Confronto tra la percezione degli operatori dei Ser.T. e dei Pronto Soccorso VIII rilevazione...13 Confronto tra la percezione degli operatori della Regione Lombardia e del resto del territorio nazionale VIII rilevazione...17 Segnalazione di casi particolari VIII rilevazione...19 Analisi qualitativa - segnalazione di casi particolari VIII rilevazione...19 Ulteriori considerazioni sui dati della ricerca...21 Elementi della ricerca e del campione...24 Premessa all analisi dei dati...25 Le risposte registrate...26 Allegati...27 Confronto dati delle rilevazioni Prevo.Meter...28 Confronto dati VIII rilevazione tra operatori Ser.T. e Pronto Soccorso...50 Confronto dati VIII rilevazione riferita al sovra-campionamento Regione Lombardia...71 Segnalazione di casi particolari VIII rilevazione...92 Confronto, tra le rilevazioni, delle di casi particolari

5 Executive summary 5

6 Durante la VIII rilevazione 1 (mese di ottobre 2008) sono stati raccolti 169 questionari (tutti validi), di cui 74 per i Ser.T. e 95 per i P.S. I dati ottenuti descrivono le percezioni del 58,5% dei Testimoni Privilegiati che costituiscono il Panel. Elementi conoscitivi generali emersi VIII rilevazione Relativamente ai risultati emersi durante la VIII rilevazione, a livello statistico e in particolar modo percettivo, si verifica, per le quattro sostanze principalmente indagate, quanto segue: il consumo di CANNABINOIDI è percepito prevalentemente stabile, oggi - rispetto agli ultimi 6 mesi -; nella previsione a 3 anni la percezione dell aumento e della stabilità si equivalgono; il consumo di COCAINA è percepito prevalentemente in aumento, oggi - rispetto agli ultimi 6 mesi - e, in particolar modo, nella previsione a 3 anni; il consumo di EROINA è percepito prevalentemente stabile, oggi - rispetto agli ultimi 6 mesi - e nella previsione a 3 anni; il consumo di AMFETAMINE è percepito prevalentemente stabile, oggi - rispetto agli ultimi 6 mesi - così come nella previsione a 3 anni, anche se con valori inferiori. SOSTANZE AUMENTO DIMINUZIONE STABILITÁ NON SO attuale a tre anni attuale a tre anni attuale a tre anni attuale a tre anni Valore indicizzato (%) attuale a tre anni CANNABINOIDI 33,7% 49,7% 1,2% 0,6% 65,1% 49,7% 0,0% 0,0% 32,5% 49,1% COCAINA 56,2% 81,7% 2,4% 1,2% 41,4% 17,2% 0,0% 0,0% 53,8% 80,5% EROINA 23,7% 34,9% 16,0% 20,1% 60,4% 45,0% 0,0% 0,0% 7,7% 14,8% AMFETAMINE 21,3% 40,8% 4,1% 3,6% 74,6% 55,6% 0,0% 0,0% 17,2% 37,3% Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 1 Tra maggio 2005 e ottobre 2008 sono state effettuate 8 rilevazioni dati con l utilizzo dello Strumento di Indagine Prevo.Meter. Si ricorda, come già detto negli scorsi Report, che durante le rilevazioni il campione si è modificato, dal momento che nella III rilevazione è stato inserito un sovracampionamento in Regione Lombardia e nella IV rilevazione è stato inserito un sovra-campionamento nelle aree considerate metropolitane. 6

7 Si riporta, di seguito, il grafico che mette a confronto i valori indicizzati percentuali della percezione del consumo oggi - rispetto agli ultimi 6 mesi - con le ipotesi di previsione a 3 anni. Il consumo di tutte le sostanze è previsto in aumento nell ipotesi di previsione a 3 anni. amfetamine ghb solventi/inalanti smart drugs ketamina popper futura presente allucinogeni eroina cocaina cannabinoidi -10,0 0,0 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0 70,0 80,0 90,0 Focus per età Relativamente ai risultati emersi durante la VIII rilevazione, rispetto alle fasce di età in rapporto alle sostanze il cui consumo è percepito e previsto in aumento 2, si verifica quanto segue: la percezione di aumento del consumo di sostanze si concentra nelle fasce di età e anni; per quanto riguarda la percezione di aumento del consumo di cannabinoidi, è stata dichiarata un estensione anche per la fascia anni, facendo rilevare una precocizzazione dei consumi; per quanto riguarda la percezione di aumento del consumo di cocaina, è stata dichiarata un estensione anche per le fasce anni e, in parte, anni, a dimostrazione del fatto che l utilizzo di questa sostanza interessa anche la popolazione adulta; per quanto riguarda la percezione di aumento del consumo problematico di alcol, il fenomeno sembra riguardare un ampia fascia di popolazione, a partire dai 10 e sino ai 54 anni. Il consumo è per lo più attribuito alle classi comprese tra 15 e 24 anni; per quanto riguarda la percezione di aumento del consumo di farmaci impropriamente autoprescritti, il fenomeno riguarda la popolazione giovane e adulta e il consumo è per lo più attribuito alle classi comprese tra 19 e 54 anni; rispetto alla previsione a 3 anni di aumento del consumo, si registra un incremento rispetto ai valori già dichiarati per la situazione attuale e, contemporaneamente, un abbassamento dell età relativamente a tutte le sostanze indagate. 2 Si fa presente che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 7

8 Situazione ad ottobre 2008 in riferimento ad aprile valori percentuali 3 sostanza oltre 55 non risponde Cannabinoidi 8,3 14,9 6,5 1,8 1,8 0,0 66,7 Cocaina 1,2 10,1 16,7 21,4 6,0 0,0 44,6 Eroina 0,6 7,1 11,8 3,6 1,2 0,0 75,7 Allucinogeni 0,0 3,0 9,5 0,6 0,0 0,0 87,0 Amfetamine 0,0 5,3 9,5 2,4 0,0 0,0 82,8 Ecstasy 0,0 7,7 7,7 0,0 0,0 0,0 84,6 Popper 0,0 5,3 1,8 0,0 0,6 0,0 92,3 Ketamina 0,0 6,5 11,2 1,2 0,6 0,0 80,5 Smart drugs 1,2 5,3 3,6 0,6 0,0 0,0 89,3 Solventi/inalanti 1,8 1,2 1,8 0,0 0,0 0,0 95,3 Ghb 0,0 1,2 1,2 1,2 0,6 0,0 95,9 Alcol 11,1 44,4 28,3 11,1 5,1 0,0 40,8 Farmaci 0,0 0,0 21,1 36,8 31,6 10,5 88,8 Item. Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, è AUMENTATO indichi in quale fascia d età soprattutto. Previsione a tre anni - valori percentuali 4 sostanza oltre 55 non risponde Cannabinoidi 19,5 20,1 5,9 2,4 1,8 0,0 50,3 Cocaina 3,0 21,9 27,8 23,7 5,3 0,0 18,3 Eroina 1,8 12,4 13,0 6,5 1,2 0,0 65,1 Allucinogeni 1,8 11,8 4,7 0,6 0,0 0,0 81,1 Amfetamine 1,8 14,8 10,1 1,8 1,2 0,0 70,4 Ecstasy 3,6 19,5 12,4 0,6 0,0 0,0 63,9 Popper 1,2 7,7 7,1 1,2 0,0 0,0 82,8 Ketamina 1,8 10,1 13,0 2,4 0,0 0,0 72,8 Smart drugs 4,7 12,4 8,3 2,4 0,0 0,0 72,2 Solventi/inalanti 1,8 4,1 2,4 0,0 0,0 0,0 91,7 Ghb 0,0 4,7 3,6 2,4 1,8 0,0 87,6 Alcol 19,2 51,2 19,2 6,4 4,0 0,0 26,0 Farmaci 6,4 6,4 25,5 29,8 29,8 2,1 72,2 Item. Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, tra 3 anni AUMENTERÀ indichi in quale fascia d età soprattutto. 3 Evidenziatura colore giallo = valori compresi tra 5 e 10 punti percentuali Evidenziatura colore arancio = valori compresi tra 10 e 20 punti percentuali Evidenziatura colore rosso = valori superiori a 20 punti percentuali 4 Idem. 8

9 Confronto tra la VIII rilevazione e la precedente Nel confronto tra la VII e la VIII rilevazione, si verifica, rispetto alla situazione attuale, una diminuzione della percezione dell aumento del consumo di sostanze a fronte di un aumentata percezione di stabilità. VII rilevazione VIII rilevazione Consumo aumentato 54,3 44,4 Consumo diminuito 0,0 1,2 Consumo rimasto stabile 45,7 54,4 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti 7 0 Item. In generale, secondo Lei, negli ultimi 6 mesi il consumo di sostanze stupefacenti è ATTENZIONE: si fa notare che i dati relativi alla VII rilevazione presentano anomalie rispetto al trend dei dati delle altre rilevazioni. I valori indicizzati, in particolare per cannabinoidi ed eroina, appaiono sovradimensionati. Pertanto, le analisi di seguito riportate andrebbero tarate in considerazione di questo andamento (per una migliore comprensione di quanto detto vedere grafici a pag. 9 e 10). Per le quattro sostanze principalmente indagate, si verifica quanto segue: Cannabinoidi: si incrementa la percezione di stabilità (12,4 punti percentuali) a scapito della percezione di aumento (-11,9 punti percentuali). Analoga osservazione è riportata per la previsione a 3 anni, dove il valore di percezione di stabilità dei consumi è maggiore rispetto alla rilevazione precedente (26 punti percentuali), mentre la percezione di aumento diminuisce (20,1 punti percentuali). Cocaina: diminuisce la percezione dell aumento dei consumi negli ultimi 6 mesi (-7,4 punti percentuali), mentre aumenta la percezione della diminuzione dei consumi (1,8 punti percentuali). Analogo andamento per la previsione a 3 anni, dove la percezione dell aumento dei consumi diminuisce (-2,9 punti percentuali). Eroina: cresce la percezione di stabilità (6 punti percentuali) e la percezione dalla diminuzione dei consumi (3,6 punti percentuali), a scapito della percezione di aumento (-8,3 punti percentuali). Analoga osservazione è riportata per la previsione a 3 anni, dove il valore di percezione di stabilità dei consumi è maggiore rispetto alla rilevazione precedente (14,8 punti percentuali). Amfetamine: si incrementa la percezione di stabilità (20,8 punti percentuali) a scapito della altre due variabili (aumento -8,3% e -7,7% la diminuzione). Analoga osservazione è riportata per la previsione a 3 anni, dove il valore di stabilità raddoppia rispetto alla rilevazione precedente. 9

10 Situazione ad ottobre 2008 in riferimento ad aprile valori percentuali 5 SOSTANZE AUMENTATO DIMINUITO STABILE NON SO Valore indicizzato (%) CANNABINOIDI 33,7% (45,6) 1,2% (0,6) 65,1% (52,7) 0,0% (1,2) 32,5% (45,0) COCAINA 56,2% (63,6) 2,4% (0,6) 41,4% (34,9) 0,0% (1,2) 53,8% (62,7) EROINA 23,7% (32,0) 16,0% (12,4) 60,4% (54,4) 0,0% (1,2) 7,7% (19,5) AMFETAMINE 21,3% (29,6) 4,1% (11,8) 74,6% (53,8) 0,0% (4,7) 17,2% (17,8) Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. Previsione a tre anni - valori percentuali 6 SOSTANZE AUMENTERÀ DIMINUIRÀ RIMARRÀ STABILE NON SO Valore indicizzato (%) CANNABINOIDI 49,7% (69,8) 0,6% (1,8) 49,7% (23,7) 0,0% (4,7) 49,1% (68,0) COCAINA 81,7% (84,6) 1,2% (0,0) 17,2% (13,0) 0,0% (2,4) 80,5% (84,6) EROINA 34,9% (50,3) 20,1% (15,4) 45,0% (30,2) 0,0% (4,1) 14,8% (34,9) AMFETAMINE 40,8% (53,8) 3,6% (7,7) 55,6% (27,8) 0,0% (10,7) 37,3% (46,1) Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 5 I dati riportati nelle parentesi fanno riferimento alla VII rilevazione. 6 Idem. 10

11 Confronto tra le rilevazioni effettuate Relativamente ai risultati emersi durante le rilevazioni, considerando i valori indicizzati calcolati sulle percentuali, rispetto alla situazione attuale ed alla previsione a 3 anni, si verifica, per le quattro sostanze principalmente indagate, quanto segue: per amfetamine e cocaina il dato si mantiene costante nel tempo; per l eroina, a fronte di un costante incremento del valore osservato nelle rilevazioni precedenti, si evidenzia un inversione di tendenza tra la VIII e la VII rilevazione; per i cannabinoidi si segnala la medesima anomalia del valore della VII rilevazione inserito in un trend di dati ritenuti coerenti. In ogni caso, si suggerisce di prestare attenzione all anomalo andamento dei valori emersi durante la VII rilevazione. Situazione attuale rispetto ai precedenti 6 mesi valori indicizzati calcolati sulle percentuali VALORI INDICIZZATI (%) II dicembre 2005 III aprile 2006 IV ottobre 2006 V aprile 2007 VI ottobre 2007 VII aprile 2008 VIII ottobre 2008 Cannabinoidi 14,0 22,8 27,3 38,3 36,9 45,0 32,5 Cocaina 58,7 54,0 64,2 73,3 60,9 62,7 53,8 Eroina -14,0-7,4-7,9-0,5 4,9 19,5 7,7 Amfetamine 13,2 13,9 18,9 13,3 17,8 17,2 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 cannabinoidi cocaina eroina amfetamine 10,0 0,0-10,0 II rilevazione III rilevazione IV rilevazione V rilevazione VI rilevazione VII rilevazione VIII rilevazione -20,0 11

12 Previsione a tre anni valori indicizzati calcolati sulle percentuali VALORI INDICIZZATI (%) III aprile 2006 IV ottobre 2006 V aprile 2007 VI ottobre 2007 VII aprile 2008 VIII ottobre 2008 Cannabinoidi 43,9 60,6 66,0 61,3 68,0 49,1 Cocaina 81,5 84,2 91,7 82,7 84,6 80,5 Eroina -11,1-7,3 2,9 6,2 34,9 14,8 Amfetamine 42,3 39,4 41,3 36,0 46,2 37,3 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 100,0 80,0 60,0 40,0 cannabinoidi cocaina eroina amfetamine 20,0 0,0 III IV V VI VII VIII -20,0 12

13 Confronto tra la percezione degli operatori dei Ser.T. e dei Pronto Soccorso VIII rilevazione Situazione a ottobre 2008 in riferimento ad aprile valori percentuali Relativamente ai risultati emersi dal confronto tra la percezione degli operatori dei Ser.T. e quelli dei PS, emerge che per i primi vi è una maggiore percezione dell aumento dei consumi. In particolare, la differenza percentuale della percezione dell aumento dei consumi tra i due servizi è pari al 22,8% per l eroina, al 15,4% per la cocaina, al 12,1% per i cannabinoidi. Sui valori di aumento e diminuzione dell eroina si evidenziano significative differenze tra gli operatori dei due servizi: le risposte degli operatori dei Ser.T. indicano un valore indicizzato superiore di circa 42 punti percentuali rispetto agli operatori dei PS. Ser.T. Sostanza aumentato diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 40,5 0,0 59,5 0,0 40,5 Cocaina 64,9 1,4 33,8 0,0 63,5 Eroina 36,5 5,4 58,1 0,0 31,1 Amfetamine 16,2 1,4 82,4 0,0 14,9 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. PS Sostanza aumentato diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 28,4 2,1 69,5 0,0 26,3 Cocaina 49,5 3,2 47,4 0,0 46,3 Eroina 13,7 24,2 62,1 0,0-10,5 Amfetamine 25,3 6,3 68,4 0,0 18,9 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. 13

14 Il grafico di seguito riportato permette il confronto tra l andamento delle percezioni dei consumi da parte degli operatori dei Ser.T. e dei PS, riferite ai 6 mesi precedenti, in relazione alle 4 sostanze indicate. I dati corrispondono ai valori indicizzati percentuali. VALORI INDICIZZATI (%) III rilevazione IV rilevazione V rilevazione VI rilevazione VII rilevazione VIII rilevazione SerT Cannabinoidi 29,0 32,0 39,5 40,4 46,2 40,5 SerT Cocaina 68,0 76,0 84,2 73,7 75,3 63,5 SerT Eroina 7,0 7,0 14,9 19,3 43,0 31,1 SerT Amfetamine 8,0 12,0 13,2 14,9 18,3 14,9 PS Cannabinoidi 15,7 20,0 37,0 33,3 43,4 26,3 PS Cocaina 38,2 46,2 59,8 45,9 47,4 46,3 PS Eroina -23,6-30,8-19,6-9,9-9,2-10,5 PS Amfetamine 19,1 16,9 26,1 11,7 17,1 18,9 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. 100,0 80,0 60,0 SerT Cannabinoidi 40,0 20,0 0,0-20,0 III rilevazione IV rilevazione V rilevazione VI rilevazione VII rilevazione VIII rilevazione SerT Cocaina SerT Eroina SerT Amfetamine PS Cannabinoidi PS Cocaina PS Eroina PS Amfetamine -40,0 14

15 Previsione a tre anni valori percentuali Per la previsione a 3 anni, si sottolinea la differenza tra le risposte fornite dagli operatori dei Ser.T. e quelli dei PS, rispetto alla percezione dei consumi di eroina: le risposte degli operatori dei Ser.T. indicano un valore indicizzato di circa 55 punti percentuali superiore rispetto agli operatori dei PS. Se.T. Sostanza aumentato diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 51,4 1,4 47,3 0,0 50,0 Cocaina 83,8 2,7 13,5 0,0 81,1 Eroina 52,7 6,8 40,5 0,0 45,9 Amfetamine 39,2 2,7 58,1 0,0 36,5 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. PS Sostanza aumentato diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 48,4 0,0 51,6 0,0 48,4 Cocaina 80,0 0,0 20,0 0,0 80,0 Eroina 21,1 30,5 48,4 0,0-9,5 Amfetamine 42,1 4,2 53,7 0,0 37,9 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 15

16 Il grafico di seguito riportato permette il confronto tra l andamento delle previsioni dei consumi a 3 anni da parte degli operatori dei Ser.T. e dei PS, in relazione alle 4 sostanze indicate. I dati corrispondono ai valori indicizzati percentuali. III rilevazione IV rilevazione V rilevazione VI rilevazione VII rilevazione VIII rilevazione VALORI INDICIZZATI (%) SerT Cannabinoidi 82,0 99,0 97,4 62,3 66,7 50,0 SerT Cocaina 99,0 99,0 99,1 88,6 89,2 81,1 SerT Eroina -22,0-13,0 7,9 30,7 62,4 45,9 SerT Amfetamine 38,0 35,0 39,5 43,0 45,2 36,5 PS Cannabinoidi 0,0 0,0 27,2 60,4 69,7 48,4 PS Cocaina 60,7 60,0 82,6 76,6 78,9 80,0 PS Eroina 0,0 0,0-3,3-18,9 1,3-9,5 PS Amfetamine 47,2 46,2 43,5 28,8 47,4 37,9 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 20,0 SerT Cannabinoidi SerT Cocaina SerT Eroina SerT Amfetamine PS Cannabinoidi PS Cocaina PS Eroina PS Amfetamine 0,0-20,0 III rilevazione IV rilevazione V rilevazione VI rilevazione VII rilevazione VIII rilevazione -40,0 16

17 Confronto tra la percezione degli operatori della Regione Lombardia e del resto del territorio nazionale VIII rilevazione Situazione a ottobre 2008 in riferimento ad aprile valori percentuali Rispetto alla percezione dei consumi attuali, dal confronto tra le risposte fornite dagli operatori della Regione Lombardia e quelle degli altri servizi presenti sul territorio nazionale, emerge che: cannabinoidi: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 5,8 punti percentuali inferiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi; cocaina: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 9,7 punti percentuali superiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi; eroina: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 4,6 punti percentuali inferiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi; amfetamine: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 6,3 punti percentuali inferiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi. Regione Lombardia Sostanza aumentato diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 30,4 2,2 67,4 0,0 28,3 Cocaina 63,0 2,2 34,8 0,0 60,9 Eroina 26,1 21,7 52,2 0,0 4,3 Amfetamine 15,2 2,6 82,2 0,0 12,4 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. Territorio nazionale Sostanza aumentato diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 35,0 0,8 64,2 1,6 34,1 Cocaina 53,7 2,4 43,9 1,6 51,2 Eroina 22,8 13,8 63,4 1,6 8,9 Amfetamine 23,6 4,9 71,5 0,0 18,7 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. 17

18 Previsione a tre anni valori percentuali Rispetto alla previsione dei consumi a 3 anni, dal confronto tra le risposte fornite dagli operatori della Regione Lombardia e quelle degli altri servizi presenti sul territorio nazionale, emerge che: cannabinoidi: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 7,1 punti percentuali superiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi; cocaina: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 11,9 punti percentuali superiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi; eroina: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 11,4 punti percentuali inferiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi; amfetamine: per gli operatori della Regione Lombardia il valore indicizzato è di 2,6 punti percentuali superiore rispetto a quanto dichiarato dagli operatori degli altri servizi. Regione Lombardia Sostanza aumentato Diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 56,5 2,2 41,3 4,7 54,3 Cocaina 89,1 0,0 10,9 0,0 89,1 Eroina 39,1 32,6 28,3 7,0 6,5 Amfetamine 43,5 4,3 51,2 0,0 39,2 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. Territorio nazionale Sostanza aumentato Diminuito stabile non so Valore indicizzato (%) Cannabinoidi 47,2 0,0 52,8 4,8 47,2 Cocaina 78,9 1,6 19,5 3,2 77,2 Eroina 33,3 15,4 51,2 3,2 17,9 Amfetamine 39,8 3,2 57 0,0 36,6 Item. Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra tre anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 18

19 Segnalazione di casi particolari VIII rilevazione Tra le nuove sostanze segnalate, delle 11 totali, si evidenziano: Ketamina: 5 Allucinogeno etnico/erba del diavolo: 2 Rivotril: 1 segnalazione Subutramina: 1 segnalazione Skunk: 1 segnalazione Bulbi e fiori di papavero tritati: 1 segnalazione Burundanga: 1 segnalazione Item Rispetto agli ultimi 6 mesi, per sentito dire o per esperienza professionale diretta, è venuto a conoscenza dell esistenza di nuove tipologie di sostanze presenti sul mercato? Tra le nuove modalità di assunzione segnalate, delle 25 totali, si evidenziano: Eroina fumata: 9 Cocaina fumata: 7 Buprenorfina in vena: 3 Item Rispetto agli ultimi 6 mesi, per sentito dire o per esperienza professionale diretta, è venuto a conoscenza del fatto che alcune sostanze siano assunte attraverso modalità che le sono parse insolite? Analisi qualitativa - segnalazione di casi particolari VIII rilevazione Da una lettura qualitativa delle suggestioni raccolte durante la somministrazione dei questionari, si delinea uno scenario generale caratterizzato da: Poliabuso sempre più diffuso, con l associazione di più stupefacenti e alcol. Alcol ed eroina, in quanto sostanze sedative, risultano spesso utilizzate per il controllo e l attenuazione delle reazioni suscitate dall utilizzo di sostanze eccitanti (cocaina, anfetamine ecc.). Aumento importante del consumo di sostanze concentrato nella fascia di età che corrisponde alle scuole superiori (dai 15 anni in su). Risulta in estensione il consumo anche alla popolazione femminile. Uso di cocaina elevato, associato sempre più frequentemente a conseguenze psichiche negli utenti che si rivolgono ai servizi. Eroina diffusa e assunta sempre più tramite modalità di utilizzo (fumo, inalazione, sniffo) che ne lasciano percepire moderatamente la pericolosità, anche tra i giovanissimi a partire dai 15 anni. Aumento dell uso di ketamina. Sebbene i PS segnalino difficoltà a livello di esami tossicologici nel rintracciare l utilizzo di questa sostanza, si ha la sensazione che la ketamina si stia diffondendo sempre di più, in particolare tra i giovani a partire dai 15 anni. Consumo di alcol sempre molto diffuso, anche tra i giovanissimi (14-15 anni) e tra le femmine. Nelle aree non metropolitane questo fenomeno viene maggiormente associato ad avvenimenti particolari (inizio della scuola, feste di fine anno, eventi estivi, sagre di paese). Il consumo di alcol qualora considerato stabile negli ultimi 6 mesi e nella previsione a 3 anni, dagli intervistati si mantiene su livelli particolarmente alti. 19

20 Aumento dell uso improprio di farmaci sedativi (in particolare benzodiazepine), ma anche eccitanti (dagli antidepressivi agli anoressizzanti). A questi si aggiungono sempre di più i farmaci da banco. 20

21 Ulteriori considerazioni sui dati della ricerca MODIFICAZIONE DEI CONSUMI - SOSTANZE Percezione attuale Cosa hanno osservato, i Testimoni Privilegiati, nei 6 mesi precedenti ciascuna delle 8 rilevazioni 7? Rispetto a cannabinoidi ed eroina, nelle ultime 2 rilevazioni, si segnala un andamento anomalo: dopo la costanza degli andamenti precedenti, nella VII rilevazione si è assistito ad un impennata per poi, nella VIII, ritornare a valori coerenti con le precedenti rilevazioni. Si segnala un leggero incremento del consumo di ketamina. Il consumo delle altre sostanze allucinogeni, popper, smart drugs, inalanti/solventi, ghb è percepito stabile. Confronto dati delle 8 rilevazioni Prevo.Meter (luglio 2005 ottobre 2008) Previsione a 3 anni Cosa hanno previsto, i Testimoni Privilegiati, per i 3 anni successivi ciascuna delle 8 rilevazioni 9? Le ultime due rilevazioni fanno segnare un andamento anomalo: dopo la costanza degli andamenti precedenti, nella VII rilevazione si è assistito ad un impennata per poi, nella VIII, ritornare a valori più contenuti. Smart drugs, ecstasy e amfetamine subiscono una significativa diminuzione nella previsione dei consumi. La previsione del consumo di tutte le altre sostanze mantiene un andamento costante. Nell indicare una sostanza il cui incremento è percepito particolarmente consistente, i Testimoni Privilegiati indicano sempre la cocaina 8. Il dato della VIII rilevazione si attesta sul valore della precedente, facendo segnare, in queste ultime due, valori più contenuti rispetto alle precedenti. Durante le ultime due rilevazioni sono stati indagati anche età e genere dei consumatori 11 : Si conferma che l aumento del consumo di cannabinoidi è prevalentemente associato alla fascia d età anni, con una leggera prevalenza per i maschi. Rispetto alla cocaina è indicato l ampliamento della fascia di età passando dai ai anni, e tale fenomeno riguarderebbe prevalentemente i maschi. Si conferma l aumento del consumo di eroina per la fascia d età anni e tale fenomeno riguarderebbe prevalentemente i maschi. L aumento del consumo di amfetamine ed ecstasy è prevalentemente associato alla fascia d età Nell indicare una sostanza il cui incremento è previsto particolarmente consistente, i Testimoni Privilegiati indicano sempre la cocaina 10, anche se nelle ultime tre rilevazioni il dato si attesta su valori più contenuti. Al contrario ketamina e smart drugs fanno segnare un leggero incremento. Durante le ultime due rilevazioni sono stati indagati anche età e genere dei consumatori 12 : I Testimoni Privilegiati prevedono un abbassamento complessivo dell età dei consumi: per tutte le sostanze il cui consumo è previsto in aumento, esso si verificherà prevalentemente nella fascia d età anni senza distinzioni tra maschi e femmine, andando quindi a delineare un incremento notevole dei consumi da parte delle femmine. Si sottolinea che, in quest ultima rilevazione, i dati sono più contenuti. 7 Domanda 2 del questionario Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti: cannabinoidi, cocaina, eroina, allucinogeni, anfetamine, ecstasy, popper, ketamina, smart drugs, solventi/inalanti, ghb. Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. 8 Domanda 5 del questionario In generale, tra tutte le sostanze il cui consumo, secondo Lei, è AUMENTATO indichi se ce n è una il cui incremento Le sembra particolarmente consistente. Se si, quale? 9 Domanda 11 del questionario Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti: cannabinoidi, cocaina, eroina, allucinogeni, anfetamine, ecstasy, popper, ketamina, smart drugs, solventi/inalanti, ghb. Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra 3 anni, il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. 10 Domanda 14 del questionario In generale, tra tutte le sostanze il cui consumo, secondo Lei, tra 3 anni AUMENTERA indichi se ce n è una il cui incremento sarà particolarmente consistente. Se si, quale? 11 Domande 3 e 4 del questionario Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, è AUMENTATO, indichi in quale fascia d età soprattutto e se tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine. 12 Domande 12 e 13 del questionario Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, tra 3 anni AUMENTERA, indichi in quale fascia d età soprattutto e se tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine.

22 15-24 anni con una prevalenza del consumo da parte dei maschi. 22

23 MODIFICAZIONE DEI CONSUMI ALCOL e FARMACI Percezione attuale Relativamente all uso problematico di ALCOL, cosa hanno osservato, i Testimoni Privilegiati, nei 6 mesi precedenti ciascuna delle 8 rilevazioni 13? Rispetto alla variazione dell uso problematico di alcol, il campione si divide a metà tra chi non evidenzia cambiamenti e chi percepisce un aumento dei consumi. L andamento generale indica comunque una percezione di costante incremento dell uso problematico di alcol. Durante le ultime due rilevazioni sono stati indagati anche età e genere dei consumatori: Poco più del 70% di coloro che rilevano un aumento del consumo problematico di alcol lo attribuisce alla classe dei 15-24enni, senza distinzioni tra maschi e femmine. Relativamente all uso di FARMACI impropriamente auto-prescritti, cosa hanno osservato, i Testimoni Privilegiati, nei 6 mesi precedenti ciascuna delle 8 rilevazioni 15? Nelle ultime tre rilevazioni l andamento generale segnala, da parte dei Testimoni Privilegiati, una percezione di costante decremento dell uso problematico di farmaci. Durante le ultime due rilevazioni sono stati indagati anche età e genere dei consumatori: Coloro che indicano un incremento dell uso problematico di farmaci (circa il 10%) lo attribuisce alla fascia anni con una prevalenza di uso per i maschi. Previsione a 3 anni Relativamente all uso problematico di ALCOL, cosa hanno previsto, i Testimoni Privilegiati, per i 3 anni successivi ciascuna delle 8 rilevazioni 14? Nel futuro ¾ del campione prevede un incremento dell uso problematico di alcol. Durante le ultime due rilevazioni sono stati indagati anche età e genere dei consumatori: Il 70% di coloro che prevedono un aumento del consumo problematico di alcol lo attribuisce alla classe dei 15-24enni. Per i prossimi 3 anni si prevede un incremento del consumo problematico di alcol tra le femmine. Relativamente all uso di FARMACI impropriamente auto-prescritti, cosa hanno previsto, i Testimoni Privilegiati, per i 3 anni successivi ciascuna delle 8 rilevazioni 16? Per il prossimo futuro, i Testimoni Privilegiati prevedono un incremento dell uso problematico di farmaci auto-prescritti rispetto a quanto percepito nella situazione attuale (anche se nelle ultime 4 rilevazioni il dato è costantemente in diminuzione) Durante le ultime due rilevazioni sono stati indagati anche età e genere dei consumatori: Il campione intervistato prevede un ampliamento della fascia di età di coloro che utilizzano farmaci impropriamente auto-prescritti: la prevalenza del consumo si collocherebbe tra i 19 e i 54 anni. Inoltre, tra 3 anni, si prevede un notevole incremento del consumo di farmaci impropriamente auto-prescritti tra le femmine. NUOVE SOSTANZE E SOSTANZE ASSUNTE ATTRAVERSO MODALITÁ INSOLITE La percentuale di coloro che segnalano nuove tipologie di sostanze presenti sul mercato nell ultima rilevazione è inferiore al 10%; l ipotesi che alcune sostanze siano assunte attraverso modalità insolite si colloca, nelle ultime cinque rilevazioni, al di sotto del 15% Domanda 6 del questionario Rispetto agli ultimi 6 mesi, si sono verificate delle variazioni nell uso problematico di alcol? Se si, con un aumento o un decremento? in quale fascia d età soprattutto? tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine? 14 Domanda 15 del questionario Tra 3 anni, si verificheranno delle variazioni nell uso problematico di alcol? Se si, con un aumento o un decremento? in quale fascia d età soprattutto? tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine? 15 Domanda 7 del questionario Rispetto agli ultimi 6 mesi, si sono verificate delle variazioni nell uso di farmaci impropriamente auto-prescritti? Se si, con un aumento o un decremento? in quale fascia d età soprattutto? tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine? 16 Domanda 16 del questionario Tra 3 anni, si verificheranno delle variazioni nell uso di farmaci impropriamente auto-prescritti? Se si, con un aumento o un decremento? in quale fascia d età soprattutto? tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine? 17 Domande 8 e 9 del questionario Rispetto agli ultimi 6 mesi, per sentito dire o per esperienza professionale diretta, è venuto a conoscenza dell esistenza di nuove tipologie di sostanze presenti sul mercato? Del fatto che alcune sostanze siano assunte attraverso modalità che Le sono parse insolite? 23

24 Elementi della ricerca e del campione

25 Premessa all analisi dei dati Tra maggio 2005 e ottobre 2008 sono state effettuate otto rilevazioni dati con l utilizzo dello Strumento di Indagine Prevo.Meter. La I rilevazione, svolta a luglio/settembre 2005, corrisponde alla costituzione del Panel di Testimoni Privilegiati e alla prima raccolta e analisi dei dati di indagine. La II rilevazione, svolta dopo un breve intervallo di tempo dalla I - novembre/dicembre , ha avuto lo scopo di consolidare il campione contattato e di validare lo strumento Prevo.Meter. Per questo motivo si è preferito non replicare la richiesta della previsione futura. La III rilevazione, svolta ad aprile 2006, corrisponde all ampliamento del Panel con il sovra-campionamento in Regione Lombardia, e alla III raccolta e analisi dei dati. La IV rilevazione, svolta a ottobre 2006, corrisponde all ampliamento del Panel con il sovra-campionamento delle aree metropolitane, e alla IV raccolta e analisi dei dati. La V rilevazione, svolta ad aprile 2007, corrisponde allo stesso Panel della IV raccolta. La VI rilevazione, svolta ad ottobre 2007, corrisponde allo stesso Panel della V raccolta. La VII rilevazione, svolta ad aprile 2008, corrisponde allo stesso Panel della VI raccolta. La VIII rilevazione, svolta ad ottobre 2008, corrisponde allo stesso Panel della VII raccolta. A fronte di questa considerazione, l analisi dei dati che viene presentata fa riferimento: al confronto tra la II, la III, la IV, la V, la VI, la VII e la VIII rilevazione per quanto riguarda la situazione attuale; al confronto tra la III, la IV, la V, la VI, la VII e la VIII per quanto riguarda la situazione futura. 25

26 Le risposte registrate I RILEVAZIONE II RILEVAZIONE III RILEVAZIONE IV RILEVAZIONE V RILEVAZIONE VI RILEVAZIONE VII RILEVAZIONE VIII RILEVAZIONE luglio settembre 2005 ottobre dicembre 2005 aprile 2006 novembre 2006 aprile 2007 ottobre 2007 aprile 2008 ottobre 2008 Testimoni previsti: 210 Testimoni previsti: 210 Testimoni previsti: 232* Testimoni previsti: 289** Testimoni previsti: 289** Testimoni previsti: 289** Testimoni previsti: 289** Testimoni previsti: 289** di cui di cui di cui di cui di cui di cui di cui di cui - Ser.T.: Ser.T.: Ser.T.: Ser.T.: Ser.T.: Ser.T.: Ser.T.: Ser.T.: P.S.: P.S.: P.S.: P.S.: P.S.: 151 P.S.: P.S.: P.S.: 124 Testimoni raggiunti: 167 di cui - Ser.T.: P.S.: 67 Testimoni raggiunti: 184 di cui - Ser.T.: 93 - P.S.: 91 Testimoni raggiunti: 169* di cui - Ser.T.: 95 - P.S.: 74 Testimoni raggiunti: 165** di cui - Ser.T.: P.S.: 65 Testimoni raggiunti: 206** di cui - Ser.T.: P.S.: 92 Testimoni raggiunti: 225** di cui - Ser.T.: P.S.: 111 Testimoni raggiunti: 169** di cui - Ser.T.: 93 - P.S.: 76 Testimoni raggiunti: 169** di cui - Ser.T.: 74 - P.S.: 95 Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti Testimoni raggiunti 80% sul totale 90% sul totale 73% sul totale 57% sul totale 71,2% sul totale 77,9% sul totale 58,5% sul totale 58,5%% sul totale * = Testimoni Privilegiati previsti e raggiunti per la I e la II rilevazione + il sovra-campionamento per Regione Lombardia ** = Testimoni Privilegiati previsti e raggiunti per la I e la II rilevazione + il sovra-campionamento per Regione Lombardia + il sovra-campionamento per le aree metropolitane 26

27 Allegati Allegato 1: Allegato 2: Allegato 3: Allegato 4: Allegato 5: Confronto dati delle rilevazioni Prevo.Meter Confronto dati VIII rilevazione tra operatori Ser.T. e Pronto Soccorso Confronto dati VIII rilevazione riferita al sovra-campionamento in Regione Lombardia Segnalazione di casi particolari VIII rilevazione Confronto, tra le rilevazioni, delle di casi particolari 27

28 Allegato 1 Confronto dati delle rilevazioni Prevo.Meter 18 Domanda 1 In generale, secondo Lei, negli ultimi 6 mesi il consumo di sostanze stupefacenti è: VII rilevazione VIII rilevazione Aumentato 54,3 44,4 Diminuito 0,0 1,2 Rimasto stabile 45,7 54,4 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti ,0 100,0 80,0 60,0 stabile dimunuito aumentato 40,0 20,0 0,0 VII rilevazione VIII rilevazione 18 Quando non esplicitamente precisato, TUTTI i dati riportati nelle tabelle del presente capitolo sono da intendersi in percentuale. 28

29 Domanda 2 Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti. Dovrebbe dire se, rispetto agli ultimi 6 mesi, il relativo consumo è aumentato, diminuito o rimasto stabile. area basso consenso ghb solventi/inalanti area alto consenso smart drugs ketamina popper II III ecstasy IV V amfetamine VI VII allucinogeni VIII eroina cocaina cannabinoidi -100,0-80,0-60,0-40,0-20,0 0,0 20,0 40,0 60,0 80,0 100,0 valori indicizzati calcolati sulla % II III IV V VI VII VIII Cannabinoidi 14,0 22,8 27,3 38,3 36,9 45,0 32,5 Cocaina 58,7 54,0 64,2 73,3 60,9 62,7 53,8 Eroina -14,0-7,4-7,9-0,5 4,9 19,5 7,7 Allucinogeni -0,6 2,6-0,6-4,9-4,0-2,4 6,5 Amfetamine 7,3 12,2 6,1 13,1 11,6 7,7 11,8 Ecstasy 2,2 14,3 13,9 15,5 12,4 17,8 11,8 Popper -1,7 6,9-0,6 0,5 2,7 1,2 5,3 Ketamina 2,2 6,9 1,2 5,3 4,0 10,1 18,3 Smart drugs 3,9 11,1 8,5 17,5 12,0 12,4 8,9 Solventi/inalanti 2,2-1,6-9,7-5,8-5,8-5,9-3,6 Ghb -1,1 2,1-5,5-2,4-2,7-0,6 0,6 29

30 Domanda 3 Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, è AUMENTATO indichi in quale fascia d età soprattutto 19 : VII rilevazione Sostanza anni anni anni anni anni oltre 55 anni Cannabinoidi 6,5 30,2 7,7 0,6 0,0 0,0 Cocaina 0,6 8,3 32,0 18,9 3,6 0,0 Eroina 0,6 9,5 14,8 5,9 0,6 0,0 Allucinogeni 0,0 2,4 3,0 1,8 0,0 0,0 Amfetamine 0,6 8,3 5,9 0,6 0,0 0,0 Ecstasy 1,8 10,7 8,9 0,0 0,0 0,0 Popper 0,6 3,0 4,7 0,6 0,0 0,0 Ketamina 0,6 6,5 8,9 1,8 0,0 0,0 Smart drugs 1,8 9,5 5,9 0,6 0,0 0,0 Solventi/inalanti 0,6 3,6 1,2 0,6 0,0 0,0 Ghb 0,0 0,6 1,8 1,8 1,2 0,0 VIII rilevazione Sostanza anni anni anni anni anni oltre 55 anni Cannabinoidi 8,3 14,9 6,5 1,8 1,8 0,0 Cocaina 1,2 10,1 16,7 21,4 6,0 0,0 Eroina 0,6 7,1 11,8 3,6 1,2 0,0 Allucinogeni 0,0 3,0 9,5 0,6 0,0 0,0 Amfetamine 0,0 5,3 9,5 2,4 0,0 0,0 Ecstasy 0,0 7,7 7,7 0,0 0,0 0,0 Popper 0,0 5,3 1,8 0,0 0,6 0,0 Ketamina 0,0 6,5 11,2 1,2 0,6 0,0 Smart drugs 1,2 5,3 3,6 0,6 0,0 0,0 Solventi/inalanti 1,8 1,2 1,8 0,0 0,0 0,0 Ghb 0,0 1,2 1,2 1,2 0,6 0,0 valori percentuali per età valori > 10% valori > 10% sostanza VII rilevazione VIII rilevazione Cannabinoidi anni anni Cocaina anni anni Eroina anni anni Allucinogeni Amfetamine Ecstasy anni Popper Ketamina anni Smart drugs Solventi/inalanti Ghb 19 Si rammenta che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 30

31 Domanda 4 Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, è AUMENTATO indichi se soprattutto tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine 20 : valori percentuali per età valori > 14% valori > 14% sostanza VII rilevazione VIII rilevazione Cannabinoidi M&F M - M&F Cocaina M - M&F M - M&F Eroina M Allucinogeni Amfetamine Ecstasy M&F Popper Ketamina Smart drugs Solventi/inalanti Ghb 20 Si rammenta che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 31

32 Domanda 5 In generale, fra tutte le sostanze il cui consumo, secondo Lei, è AUMENTATO indichi se ce n è una il cui incremento Le sembra particolarmente consistente 21. II III IV V VI VII VIII Si 56,4 58,0 59,1 70,4 56,7 68,5 67,0 No 42,5 38,3 40,9 29,6 43,3 31,5 33,0 Non so 1,1 3,7 0,0 0,0 0,0 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti ,0 100,0 80,0 60,0 non so no si 40,0 20,0 0,0 II III IV V VI VII VIII 21 Si rammenta che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 32

33 Domanda 5a Quale (una sola risposta) 22? ٩٠,٠ ٨٠,٠ ٧٠,٠ ٦٠,٠ ٥٠,٠ ٤٠,٠ ٣٠,٠ ٢٠,٠ II III IV V VI VII VIII ١٠,٠ ٠,٠ thc cocaina eroina allucinogeni amfetamine ecstasy popper ketamina smart drugs II III IV V VI VII VIII Cannabinoidi 6,9 7,3 5,2 7,0 6,5 14,6 11,5 Cocaina 83,2 74,3 77,1 80,4 78,9 53,9 57,4 Eroina 1,0 4,6 5,2 3,5 7,3 18,0 14,8 Allucinogeni 1,0 0,9 1,0 1,4 0,0 1,1 0,0 Amfetamine 4,0 3,7 1,0 1,4 0,0 0,0 1,6 Ecstasy 2,0 3,7 2,1 2,1 0,0 3,4 1,6 Popper 0,0 2,8 1,0 2,1 1,6 0,0 1,6 Ketamina 1,0 1,8 0,0 1,4 0,8 6,7 6,6 Smart drugs 0,0 0,9 3,1 0,7 2,4 2,2 4,9 Solventi/inalanti 0,0 0,0 0,0 0,0 0,8 0,0 0,0 Ghb 0,0 0,0 2,1 0,0 0,0 0,0 0,0 Altro 0,0 0,0 1,0 0,0 1,6 0,0 0,0 Non so 1,0 0,0 1,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti Si rammenta che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 33

34 Domanda 6 Rispetto agli ultimi 6 mesi, attualmente, si sono verificate delle variazioni nell uso problematico di alcol? II III IV V VI VII VIII Si 33,5 44,4 45,7 47,8 53,6 52,1 58,9 No 64,8 52,4 53,7 52,2 46,4 47,9 41,1 Non so 1,7 3,2 0,6 0,0 0,0 Totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti ٧٠,٠ ٦٠,٠ ٥٠,٠ ٤٠,٠ ٣٠,٠ si no non so ٢٠,٠ ١٠,٠ ٠,٠ II III IV V VI VII VIII Domanda 6a Si è verificato II III IV V VI VII VIII Un aumento 96,7 100,0 100,0 96,0 97,5 100,0 99,0 Un decremento 3,3 0,0 0,0 4,0 2,5 0,0 1,0 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti

35 Domanda 6b Soprattutto in quale fascia d età? ٥٠,٠ ٤٥,٠ ٤٠,٠ ٣٥,٠ ٣٠,٠ ٢٥,٠ VII rilevazione VIII rilevazione ٢٠,٠ ١٥,٠ ١٠,٠ ٥,٠ ٠,٠ ١٠-١٤ anni ١٥-١٨ anni ١٩-٢٤ anni ٢٥-٣٤ anni ٣٥-٥٤ anni oltre ٥٥ anni Domanda 6c Soprattutto tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine? VII rilevazione VIII rilevazione Maschi 33,7 37,8 Femmine 17,4 18,4 Tra maschi e femmine 48,8 43,9 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti

36 Domanda 7 Rispetto agli ultimi 6 mesi, attualmente, si sono verificate delle variazioni nell uso problematico di farmaci impropriamente auto-prescritti? II III IV V VI VII VIII Si 21,2 14,8 20,1 23,4 25,5 16,5 13,0 No 75,4 71,4 79,9 76,6 74,5 83,5 87,0 Non so 3,4 13,8 0,0 0,0 0,0 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti ١٠٠,٠ ٩٠,٠ ٨٠,٠ ٧٠,٠ ٦٠,٠ ٥٠,٠ ٤٠,٠ si no non so ٣٠,٠ ٢٠,٠ ١٠,٠ ٠,٠ II III IV V VI VII VIII Domanda 7a Si è verificato II III IV V VI VII VIII Si 84,2 100,0 93,9 89,1 98,2 100,0 86,4 No 15,8 0,0 6,1 10,9 1,8 0,0 13,6 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti

37 Domanda 7b Soprattutto in quale fascia d età? ٤٥,٠ ٤٠,٠ ٣٥,٠ ٣٠,٠ ٢٥,٠ ٢٠,٠ VII rilevazione VIII rilevazione ١٥,٠ ١٠,٠ ٥,٠ ٠,٠ ١٠-١٤ anni ١٥-١٨ anni ١٩-٢٤ anni ٢٥-٣٤ anni ٣٥-٥٤ anni oltre ٥٥ anni Domanda 7c Soprattutto tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine? VII rilevazione VIII rilevazione Maschi 19,2 38,9 Femmine 23,1 22,2 Tra maschi e femmine 57,7 38,9 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti

38 Domanda 8 Rispetto agli ultimi 6 mesi, per sentito dire o per esperienza professionale diretta, è venuto a conoscenza dell esistenza di nuove tipologie di sostanze presenti sul mercato? 23 ١٠٠,٠ ٩٠,٠ ٨٠,٠ ٧٠,٠ ٦٠,٠ ٥٠,٠ ٤٠,٠ si no non so ٣٠,٠ ٢٠,٠ ١٠,٠ ٠,٠ II III IV V VI VII VIII 23 Per maggiori dettagli rispetto a quali nuove sostanze sono state segnalate dai Testimoni Privilegiati, si faccia riferimento all allegato 4 Segnalazione di casi particolari VIII rilevazione del presente report. 38

39 Domanda 9 Rispetto agli ultimi 6 mesi, per sentito dire o per esperienza professionale diretta, è venuto a conoscenza del fatto che alcune sostanze siano assunte attraverso modalità che le sono parse insolite? 24 ١٠٠,٠ ٩٠,٠ ٨٠,٠ ٧٠,٠ ٦٠,٠ ٥٠,٠ si no non so ٤٠,٠ ٣٠,٠ ٢٠,٠ ١٠,٠ ٠,٠ II III IV V VI VII VIII 24 Per maggiori dettagli rispetto a quali modalità di assunzione apparse insolite sono state segnalate dai Testimoni Privilegiati, si faccia riferimento all allegato 4 Segnalazione di casi particolari VIII rilevazione del presente report. 39

40 Domanda 10 In generale, secondo Lei, nei prossimi 3 anni il consumo di sostanze stupefacenti è destinato a: VII rilevazione VIII rilevazione Aumentare 88,8 85,8 Diminuire 0,0 0,6 Rimanere stabile 11,2 13,6 totale risposte - valori assoluti non risponde - valori assoluti 8 0 ١٠٥,٠ ١٠٠,٠ ٩٥,٠ ٩٠,٠ rimanere stabile diminuire aumentare ٨٥,٠ ٨٠,٠ ٧٥,٠ VII rilevazione VIII rilevazione 40

41 Domanda 11 Di seguito troverà un elenco di sostanze stupefacenti. Dovrebbe dire se, secondo Lei, tra 3 anni il relativo consumo aumenterà, diminuirà o rimarrà stabile. area basso consenso ghb area alto consenso solventi/inalanti smart drugs ketamina popper ecstasy amfetamine VIII VII VI V IV III allucinogeni eroina cocaina cannabinoidi -١٠٠,٠-٨٠,٠-٦٠,٠-٤٠,٠-٢٠,٠ ٠,٠ ٢٠,٠ ٤٠,٠ ٦٠,٠ ٨٠,٠ ١٠٠,٠ valori % III IV V VI VII VIII Cannabinoidi 43,9 60,6 66,0 61,3 68,0 49,1 Cocaina 81,5 84,2 91,7 82,7 84,6 80,5 Eroina -11,1-7,3 2,9 6,2 34,9 14,8 Allucinogeni 12,2 12,1 8,3 7,1 17,2 14,2 Amfetamine 32,3 27,3 29,6 27,1 36,7 26,6 Ecstasy 45,0 33,3 33,5 31,6 45,6 33,1 Popper 14,3 12,1 14,6 10,7 16,6 13,6 Ketamina 11,6 13,3 16,5 10,2 23,1 22,5 Smart drugs 28,6 31,5 40,8 41,3 42,0 25,4 Solventi/inalanti 4,8-4,2 3,9-6,7 1,8 3,0 Ghb 9,5 7,3 9,7-0,9 14,2 8,3 41

42 Domanda 12 Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, tra 3 anni AUMENTERÀ indichi in quale fascia d età soprattutto (una sola risposta) 25. VII rilevazione Sostanza anni anni anni anni anni oltre 55 anni Cannabinoidi 24,3 35,5 5,9 0,6 0,0 0,0 Cocaina 4,7 31,4 23,7 16,6 3,6 0,0 Eroina 3,0 21,3 16,0 6,5 0,6 0,0 Allucinogeni 0,6 11,2 8,3 0,0 0,0 0,0 Amfetamine 3,6 18,3 14,8 1,8 0,0 0,0 Ecstasy 4,7 30,2 13,0 0,6 0,0 0,0 Popper 0,6 15,4 5,3 1,8 0,0 0,0 Ketamina 1,8 19,5 8,3 0,6 0,0 0,0 Smart drugs 4,7 26,6 7,1 2,4 0,0 0,0 Solventi/inalanti 2,4 10,7 2,4 0,6 0,0 0,0 Ghb 1,2 7,1 6,5 4,7 1,2 0,0 VIII rilevazione Sostanza anni anni anni anni anni oltre 55 anni Cannabinoidi 19,5 20,1 5,9 2,4 1,8 0,0 Cocaina 3,0 21,9 27,8 23,7 5,3 0,0 Eroina 1,8 12,4 13,0 6,5 1,2 0,0 Allucinogeni 1,8 11,8 4,7 0,6 0,0 0,0 Amfetamine 1,8 14,8 10,1 1,8 1,2 0,0 Ecstasy 3,6 19,5 12,4 0,6 0,0 0,0 Popper 1,2 7,7 7,1 1,2 0,0 0,0 Ketamina 1,8 10,1 13,0 2,4 0,0 0,0 Smart drugs 4,7 12,4 8,3 2,4 0,0 0,0 Solventi/inalanti 1,8 4,1 2,4 0,0 0,0 0,0 Ghb 0,0 4,7 3,6 2,4 1,8 0,0 valori percentuali per età valori > 15% valori > 15% sostanza VII rilevazione VIII rilevazione Cannabinoidi anni anni Cocaina anni anni Eroina anni Allucinogeni Amfetamine anni Ecstasy anni anni Popper anni Ketamina anni Smart drugs anni Solventi/inalanti Ghb 25 Si rammenta che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 42

43 Domanda 13 Per ognuna delle sostanze il cui consumo, secondo Lei, tra 3 anni AUMENTERÀ indichi se soprattutto tra i maschi, tra le femmine o indifferentemente tra maschi e femmine 26. valori percentuali per età valori > 20% valori > 20% sostanza VII rilevazione VIII rilevazione Cannabinoidi M&F M&F Cocaina M - M&F M - M&F Eroina M&F M&F Allucinogeni Amfetamine M&F Ecstasy M&F M&F Popper Ketamina M&F Smart drugs M&F M&F Solventi/inalanti Ghb 26 Si rammenta che i dati riportati non fanno riferimento alla totalità del campione rispondente, bensì sono da considerarsi in relazione al numero di risposte in cui si è dichiarato un aumento dei consumi. 43

Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO

Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO DIPARTIMENTO DIPENDENZE Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO Report Area Interviste Testimoni Privilegiati PREVO.METER Maggio 2009 Responsabile Ricerca-Studio: Gruppo

Dettagli

CONSUMI DI SOSTANZE PSICOATTIVE E ALTRI COMPORTAMENTI A RISCHIO NELLA POPOLAZIONE STUDENTESCA

CONSUMI DI SOSTANZE PSICOATTIVE E ALTRI COMPORTAMENTI A RISCHIO NELLA POPOLAZIONE STUDENTESCA CONSUMI DI SOSTANZE PSICOATTIVE E ALTRI COMPORTAMENTI A RISCHIO NELLA POPOLAZIONE STUDENTESCA I dati relativi alle prevalenze dei consumi di sostanze psicoattive, legali ed illegali, nella popolazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DIPENDENZE PREVO.LAB PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO. Bollettino Previsionale INTERMEDIO 2009

DIPARTIMENTO DIPENDENZE PREVO.LAB PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO. Bollettino Previsionale INTERMEDIO 2009 DIPARTIMENTO DIPENDENZE PREVO.LAB PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO Bollettino Previsionale INTERMEDIO 2009 Laboratorio Previsionale 23 24 maggio 2009 1 Indice IL BOLLETTINO PREVISIONALE

Dettagli

COCAINA: L ANDAMENTO DEL FENOMENO DAI RAPPORTI UFFICIALI

COCAINA: L ANDAMENTO DEL FENOMENO DAI RAPPORTI UFFICIALI COCAINA: L ANDAMENTO DEL FENOMENO DAI RAPPORTI UFFICIALI S. Rossi, C. Mortali, R. Spoletini, D. Mattioli, P. Zuccaro Dipartimento del Farmaco - ISS Dal rapporto annuale sulla droga dell ONU (2005), risulta

Dettagli

Uso di droga nella popolazione

Uso di droga nella popolazione USO DI DROGA NELLA POPOLAZIONE Uso di droga nella popolazione generale L obiettivo dell indagine campionaria IPSAD Italia2003 (Italian Population Survey on Alcool and Drugs), è quello di rilevare l utilizzo

Dettagli

Rapporto Annuale Ser.T. - 2007

Rapporto Annuale Ser.T. - 2007 U.O. Ser.T. - Servizio Tossicodipendenze U.O.S. Osservatorio Socio- Epidemiologico Dipendenze Sistema Informativo Vico Gramsci n.1-75100 MATERA Tel. 0835 / 253704 253718 Fax 0835 / 253704 e-mail: asl4.sert@rete.basilicata.it

Dettagli

L USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN ITALIA

L USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN ITALIA Senato della Repubblica - 5 - L USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN ITALIA Dati relativi all'anno 2013-2014 (primo semestre) Dipartimento Politiche Antidroga - Presidenza del Consiglio dei Ministri 1. CONSUMO

Dettagli

3. DISTURBI DA USO DI SOSTANZE

3. DISTURBI DA USO DI SOSTANZE 3. DISTURBI DA USO DI SOSTANZE 3.1 Stime di prevalenza e incidenza 3.2 Profilo dei clienti in trattamento 3.2.1 Profilo dei clienti in trattamento in relazione alla sostanza 3.2.2 Altre caratteristiche

Dettagli

Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T. di Prato

Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T. di Prato Dipendenze Le relazioni periodiche dell Osservatorio Provinciale sulle Dipendenze consentono di seguire l evoluzione del fenomeno droga 1 nel contesto pratese, relativamente all andamento delle rilevazioni,

Dettagli

SOSTANZE STUPEFACENTI E PERCEZIONE SOCIALE: UN INDAGINE TRA I LAVO- RATORI VICENTINI

SOSTANZE STUPEFACENTI E PERCEZIONE SOCIALE: UN INDAGINE TRA I LAVO- RATORI VICENTINI SOSTANZE STUPEFACENTI E PERCEZIONE SOCIALE: UN INDAGINE TRA I LAVO- RATORI VICENTINI Luca Sinigallia Il Borgo Onlus Presentazione Con questo breve e sintetico rapporto di ricerca si intendono proiettare

Dettagli

L epidemiologia delle dipendenze in Italia

L epidemiologia delle dipendenze in Italia L epidemiologia delle dipendenze in Italia LE DIMENSIONI DEL FENOMENO Generazione In- Dipendente L epidemiologia delle dipendenze in Italia Tutti i dati statistico-epidemiologici sullo stato delle tossicodipendenze

Dettagli

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO TERRITORIALE AREA DIPENDENZA DA ALCOL. - Monitoraggio epidemiologico 2004-2012 -

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO TERRITORIALE AREA DIPENDENZA DA ALCOL. - Monitoraggio epidemiologico 2004-2012 - OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO TERRITORIALE AREA DIPENDENZA DA ALCOL - Monitoraggio epidemiologico 2004-2012 - A cura dell Osservatorio Epidemiologico Territoriale delle Dipendenze, ASL di Brescia OSSERVATORIO

Dettagli

Nuove droghe, nuovi problemi. Sostanze ricreazionali e ricerca di territorio. Sintesi dello studio

Nuove droghe, nuovi problemi. Sostanze ricreazionali e ricerca di territorio. Sintesi dello studio Nuove droghe, nuovi problemi. Sostanze ricreazionali e ricerca di territorio. Sintesi dello studio I luoghi di consumo La discoteca non è l unico luogo in cui si assumono droghe ricreazionali. Le percentuali

Dettagli

Rapporto sullo stato delle Dipendenze Patologiche nella provincia di Ferrara

Rapporto sullo stato delle Dipendenze Patologiche nella provincia di Ferrara Rapporto sullo stato delle Dipendenze Patologiche nella provincia di Ferrara 13 marzo 2007 Cristina Sorio Responsabile Osservatorio Epidemiologico Dipendenze Patologiche Azienda USL di Ferrara LIVELLO

Dettagli

REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE

REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE REFERENTI DOTT. REBOLINI, DOTT. LORENZOTTI, DOTT.SSA CELLE Durante l attività di Prevenzione

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEL LUNGO PERIODO DELL'ANDAMENTO DEI CONSUMI DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN ITALIA

LA VALUTAZIONE NEL LUNGO PERIODO DELL'ANDAMENTO DEI CONSUMI DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN ITALIA LA VALUTAZIONE NEL LUNGO PERIODO DELL'ANDAMENTO DEI CONSUMI DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN ITALIA una riflessione complessiva dell'impatto degli interventi In Italia sono le singole Regioni e provincie autonome

Dettagli

erogati per conto dell Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze nel corso dell anno 2010. È stata

erogati per conto dell Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze nel corso dell anno 2010. È stata L obiettivo della presente analisi è quello di offrire un panorama sullo stato dell arte dei servizi erogati per conto dell Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze nel corso dell anno 2010. È stata

Dettagli

OSSERVATORIO TERRITORIALE DEL DIPARTIMENTO DELLE DIPENDENZE RELAZIONE SULL USO/ABUSO DI SOSTANZE PSICOTROPE ANNO 2013 - 1 -

OSSERVATORIO TERRITORIALE DEL DIPARTIMENTO DELLE DIPENDENZE RELAZIONE SULL USO/ABUSO DI SOSTANZE PSICOTROPE ANNO 2013 - 1 - OSSERVATORIO TERRITORIALE DEL DIPARTIMENTO DELLE DIPENDENZE RELAZIONE SULL USO/ABUSO DI SOSTANZE PSICOTROPE ANNO 213-1 - Dipendenza da sostanze illegali: monitoraggio epidemiologico 23-213 pag. 3 Dipendenza

Dettagli

Tavolo Tecnico del Sistema Informativo Regionale sulle Dipendenze RAPPORTO REGIONALE GLI UTENTI DEI SER.T. IN BASILICATA NEL 2013

Tavolo Tecnico del Sistema Informativo Regionale sulle Dipendenze RAPPORTO REGIONALE GLI UTENTI DEI SER.T. IN BASILICATA NEL 2013 RAPPORTO REGIONALE GLI UTENTI DEI SER.T. IN BASILICATA NEL 2013 1 Tavolo Tecnico Sistema Informativo Regionale sulle Dipendenze Gruppo di lavoro per la stesura del Rapporto Regione Basilicata Rocco Libutti

Dettagli

Progetto sui comportamenti a rischio di IST:

Progetto sui comportamenti a rischio di IST: Progetto sui comportamenti a rischio di IST: studio nel Centro fiorentino Cipriani F., Silvestri C., Alice B. Osservatorio di Epidemiologia - ARS Toscana www.ars.toscana.it francesco.cipriani@ars.toscana.it

Dettagli

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Rapporto di ricerca Luglio 2010 (Rif. 1215v110) Indice 2 Capitolo I - L andamento dell economia e del credito al consumo oggi pag. 3 Capitolo

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALL ABUSO DI ALCOOL

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALL ABUSO DI ALCOOL PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALL ABUSO DI ALCOOL Tra Risorsa Sociale Gera d Adda in rappresentanza dei 18 Comuni dell Ambito di Treviglio ASL della provincia di

Dettagli

GENITORI, FIGLI E ALCOOL

GENITORI, FIGLI E ALCOOL GENITORI, FIGLI E ALCOOL Un sondaggio Osservatorio - Doxa SINTESI E GRAFICI Roma, 4 dicembre 2008 I GIOVANI E LA COMUNICAZIONE SULL ALCOOL I GENITORI SONO INFORMATI DI COSA FANNO I FIGLI NEL TEMPO LIBERO?

Dettagli

Parte Prima. Dimensione del fenomeno

Parte Prima. Dimensione del fenomeno Parte Prima Dimensione del fenomeno CAPITOLO I.1. CONSUMO DI DROGA I.1.1. Consumo di droga nella popolazione generale (approfondimenti studio GPS ITA 2010) I.1.1.1. Sintesi sui consumi e confronti con

Dettagli

PROVINCIA DI ROVIGO Assessorato alle Politiche Giovanili

PROVINCIA DI ROVIGO Assessorato alle Politiche Giovanili PROVINCIA DI ROVIGO Assessorato alle Politiche Giovanili OSSERVATORIO SUL DISAGIO GIOVANILE Ser.T. e Associazioni Aggiornamento dei dati - Anno 2007 Si ringraziano per i dati forniti e la cortese collaborazione:

Dettagli

Rapporto 2014 sulle dipendenze nell area metropolitana di Bologna

Rapporto 2014 sulle dipendenze nell area metropolitana di Bologna Rapporto 2014 sulle dipendenze nell area metropolitana di Bologna Quadro epidemiologico Caratteristiche tossicodipendenti, alcolisti e giocatori d azzardo patologici Attività dei servizi A cura di Raimondo

Dettagli

Il Portale Web del Comune di Roma

Il Portale Web del Comune di Roma IL PORTALE WEB DEL COMUNE DI ROMA on line PREMESSA Le trasformazioni conseguenti alla diffusione delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione (I.C.T.) contribuiscono in maniera sempre più determinante

Dettagli

CAPITOLO I.1. CONSUMO DI DROGA

CAPITOLO I.1. CONSUMO DI DROGA CAPITOLO I.1. CONSUMO DI DROGA I.1.1. Survey 2012 GPS popolazione generale 18-64 anni I.1.1.1. Sintesi sui consumi nella popolazione generale I.1.1.2. Policonsumo di sostanze psicotrope nella fascia d

Dettagli

COCAINA 10.1 WEB CO CARE : UN SERVIZIO IN LINEA. Premessa

COCAINA 10.1 WEB CO CARE : UN SERVIZIO IN LINEA. Premessa 10.1 WEB CO CARE : UN SERVIZIO IN LINEA Agusto Consoli, Teresio Minetti Dipartimento Patologia delle Dipendenze Asl 4, Torino Premessa Il rendersi conto che il consumo di cocaina possa diventare problematico

Dettagli

Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato. Tab.5.15: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età

Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato. Tab.5.15: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età Tab.5.14: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato Nuovi utenti 72 48 44 51 106 133 Proporzione di maschi (nuovi utenti) 93% 92% 86% 78% 84%

Dettagli

Il Radar dei distretti Il profilo socio-demografico

Il Radar dei distretti Il profilo socio-demografico Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia A cura di: Nascetti Simona, Zenesini Corrado, Collina Natalina, Pandolfi Paolo Dopo alcuni anni dall attivazione del sistema di sorveglianza PASSI

Dettagli

2. USO DI DROGA NELLA POPOLAZIONE

2. USO DI DROGA NELLA POPOLAZIONE 2. USO DI DROGA NELLA POPOLAZIONE 2.1 Uso di droga nella popolazione generale 2.2 Uso di droga nei giovani scolarizzati 2.3 Uso di droga in gruppi specifici 2.3.1 Segnalazioni alle Prefetture per detenzione

Dettagli

Corrispondenza tra campi di INPUT gestiti da mfp e reports di OUTPUT

Corrispondenza tra campi di INPUT gestiti da mfp e reports di OUTPUT Corrispondenza tra campi di INPUT gestiti da mfp e reports di OUTPUT SCHEDE MINISTERIALI 1) SER.01 Dati anagrafici dei servizi pubblici per le tossicodipendenze Sezione C. Numero strutture carcerarie e

Dettagli

Raimondo Maria Pavarin ASL Bologna Dipartimento Salute mentale Osservatorio Epidemiologico dipendenze. www.ossdipbo.org

Raimondo Maria Pavarin ASL Bologna Dipartimento Salute mentale Osservatorio Epidemiologico dipendenze. www.ossdipbo.org Percezione del danno, comportamenti protettivi, significati: fenomenologia del consumo di sostanze psicoattive tra i soggetti con età inferiore a anni Raimondo Maria Pavarin ASL Bologna Dipartimento Salute

Dettagli

I dati toscani sui consumi e sulle conseguenze sanitarie dell uso e abuso di droghe

I dati toscani sui consumi e sulle conseguenze sanitarie dell uso e abuso di droghe I dati toscani sui consumi e sulle conseguenze sanitarie dell uso e abuso di droghe Alice Berti Fabio Voller Convegno Il fenomeno delle dipendenze da sostanze in Toscana: consumi e conseguenze, rete dei

Dettagli

2012 Secondo Rapporto su. Italiani, agricoltura e sicurezza alimentare. Anticipazione del Focus su Vino

2012 Secondo Rapporto su. Italiani, agricoltura e sicurezza alimentare. Anticipazione del Focus su Vino 2012 Secondo Rapporto su Italiani, agricoltura e sicurezza alimentare Anticipazione del Focus su Vino 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini,

Dettagli

Non autosufficienza e carichi familiari in Lombardia: ieri, oggi e domani

Non autosufficienza e carichi familiari in Lombardia: ieri, oggi e domani Lombardia Statistiche Report N 1 / 8 febbraio 2016 Non autosufficienza e carichi familiari in Lombardia: ieri, oggi e domani Sintesi Al 2013 la diffusione di limitazioni nello svolgimento delle attività

Dettagli

Uso di sostanze e comportamenti a rischio tra gli studenti 15-19enni

Uso di sostanze e comportamenti a rischio tra gli studenti 15-19enni Dipartimento Dipendenze Uso di sostanze e comportamenti a rischio tra gli studenti 15-19enni I dati dello Studio Espad Italia 212 con sovracampionamento per la Provincia di Lecco A cura dell Osservatorio

Dettagli

I parte: alcuni risultati di un indagine (con collaborazione IARD) condotta su di un campione di 800 giovani modenesi 15-24 anni (universo 13.

I parte: alcuni risultati di un indagine (con collaborazione IARD) condotta su di un campione di 800 giovani modenesi 15-24 anni (universo 13. Comune di Modena Infanzia e Adolescenza 11 ottobre 2005 I parte: alcuni risultati di un indagine (con collaborazione IARD) condotta su di un campione di 800 giovani modenesi 15-24 anni (universo 13.000)

Dettagli

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene.

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene. EDIZIONE osservatorio UBI Banca su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Gennaio 2012 con il contributo scientifico di Fare banca

Dettagli

DIPARTI T ME M NT N O

DIPARTI T ME M NT N O Direzione Sociale DIPARTIMENTO DIPENDENZE Report dell Osservatorio DIPARTIMENTO DIPENDENZE Sintesi. Anno 2013 INDICE 1. ANALISI DEI TREND 2011-2013 2. ANALISI SUDDIVISA PER TIPOLOGIA DI UTENZA (Tossicodipendenti;

Dettagli

Allegati. Tabella dei dati relativi alle Figure

Allegati. Tabella dei dati relativi alle Figure Allegati Tabella dei dati relativi alle Figure Indice delle Tabelle PARTE PRIMA: DIMENSIONE DEL FENOMENO I.1. CONSUMO DI DROGA Tabella I.1.1:Consumo di eroina nella popolazione generale 15-64 anni. Anni

Dettagli

CAP. VI STORIA DELLA DIFFUSIONE DELLE DROGHE IN ITALIA VETTORATO G. PSICOSOCIOLOGIA DELLA TOSSICODIPENDENZA

CAP. VI STORIA DELLA DIFFUSIONE DELLE DROGHE IN ITALIA VETTORATO G. PSICOSOCIOLOGIA DELLA TOSSICODIPENDENZA CAP. VI STORIA DELLA DIFFUSIONE DELLE DROGHE IN ITALIA VETTORATO G. PSICOSOCIOLOGIA DELLA TOSSICODIPENDENZA ANNI 50 60: GLI INIZI DELLA DIFFUSIONE DELLE DROGHE Anni 50 non diffuse Elite Anni 60 diffusione

Dettagli

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti Il presente questionario mira a comprendere le conoscenze, le rappresentazioni e i comportamenti degli adolescenti in relazione

Dettagli

Riduzione dei rischi e del danno nei contesti del divertimento

Riduzione dei rischi e del danno nei contesti del divertimento Riduzione dei rischi e del danno nei contesti del divertimento Alcotest, narcotest, kit riduzione dei rischi: strumenti di auto controllo, generatori di dissonanze. Emanuela Desanti Unità mobili giovani

Dettagli

Alcuni dati sull attività svolta dal. Dipartimento delle Dipendenze. nell Ambito Territoriale dell Alto Sebino. Anno 2013

Alcuni dati sull attività svolta dal. Dipartimento delle Dipendenze. nell Ambito Territoriale dell Alto Sebino. Anno 2013 DIPARTIMENTO DELLE DIPENDENZE Alcuni dati sull attività svolta dal Dipartimento delle Dipendenze nell Ambito Territoriale dell Alto Sebino Anno 2013 Anno 2014 Alcuni dati sull attività svolta dal Dipartimento

Dettagli

PREVO.TEL. Provincia di: Città: Fuori città:

PREVO.TEL. Provincia di: Città: Fuori città: PREVO.TEL Buongiorno/buonasera, sono il dott./la dott.ssa. e sto conducendo un indagine per conto dell Azienda Sanitaria Locale di Milano, su un tema di interesse sociale. Posso rivolgerle una breve intervista

Dettagli

Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO

Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO DIPARTIMENTO DIPENDENZE Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO PREVO.MAT Executive Summary Novembre 2009 1 Responsabile Ricerca-Studio: Gruppo di Direzione: Riccardo

Dettagli

Stima dell assunzione di stupefacenti in lavoratori dei settori autotrasporti ed edilizia in provincia di Bergamo

Stima dell assunzione di stupefacenti in lavoratori dei settori autotrasporti ed edilizia in provincia di Bergamo Unità Operativa Medicina del Lavoro - Ospedali Riuniti di Bergamo Stima dell assunzione di stupefacenti in lavoratori dei settori autotrasporti ed edilizia in provincia di Bergamo LE RELAZIONI SARANNO

Dettagli

Report Che Piazza! Campione. Consumo Alcolici

Report Che Piazza! Campione. Consumo Alcolici Report Che Piazza! Associazione Fuori Target La presente relazione riguarda i dati raccolti durante quattro uscite (06.04, 13.04, 04.05 e 18.05) realizzate dall associazione Fuori Target all interno dell

Dettagli

8.11.1. Profilo di salute Settore Dipendenze

8.11.1. Profilo di salute Settore Dipendenze 8.11.1. Profilo di salute Settore Dipendenze Dipendenze - dati 2004 Nome Indicatore Zancan Indicatori SDS Valore Note Persone 14 anni che consumano oltre 1/2 litro di vino al giorno per 1000 persone Utenti

Dettagli

www.ossdipbo.org STUDIO MULTICENTRICO PCS Raimondo Maria Pavarin ASL Bologna Dipartimento Salute mentale Osservatorio Epidemiologico dipendenze

www.ossdipbo.org STUDIO MULTICENTRICO PCS Raimondo Maria Pavarin ASL Bologna Dipartimento Salute mentale Osservatorio Epidemiologico dipendenze Tra percezione del rischio e ricerca del piacere: I significati attribuiti all uso delle sostanze STUDIO MULTICENTRICO PCS Raimondo Maria Pavarin ASL Bologna Dipartimento Salute mentale Osservatorio Epidemiologico

Dettagli

Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti

Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti L Università Unitelma Sapienza nel corso dell a.a. 2013/2014 ha attivato i 2 questionari previsti dall ANVUR relativi alla valutazione

Dettagli

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Obiettivi L Indagine sull attività delle Agenzie Immobiliari realizzata nel 2010 ha come obiettivo principale la verifica

Dettagli

I FIORENTINI E LA TRANVIA Indagine conoscitiva sull utilizzo della linea 1 della tranvia

I FIORENTINI E LA TRANVIA Indagine conoscitiva sull utilizzo della linea 1 della tranvia I FIORENTINI E LA TRANVIA Indagine conoscitiva sull utilizzo della linea 1 della tranvia Introduzione 1. Obiettivi e caratteristiche dell indagine L indagine è progettata dal Settore Pianificazione Integrata

Dettagli

Sistema di sorveglianza Passi

Sistema di sorveglianza Passi Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia Sistema di sorveglianza Passi Salute mentale Sardegna Quadriennio 2009-2012 1 Redazione a cura dell Osservatorio Epidemiologico Regionale Dr. Francesco

Dettagli

USO DI SOSTANZE E DISTURBO MENTALE

USO DI SOSTANZE E DISTURBO MENTALE Sofferenza, disagio, disturbi psichici e del comportamento di adolescenti e giovani: i servizi si confrontano Varese, 16 novembre 2011 USO DI SOSTANZE E DISTURBO MENTALE Marcello Diurni RELAZIONE ANNUALE

Dettagli

Bollettino Previsionale PREVISIONE 2008-2011

Bollettino Previsionale PREVISIONE 2008-2011 DIPARTIMENTO DIPENDENZE Accordo di programma fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia, per la realizzazione di attività coordinate e finalizzate alla progettazione, alla istituzione

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019 COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO RISORSE UMANE E QUALITA U.O. ORGANIZZAZIONE, QUALITA E FORMAZIONE INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA

DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA REPORT RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE DI SASSARI e pertinenze (OLBIA) ANNO 2013 RISULTATI FINALI DEL QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE

Dettagli

STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE

STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE REPORT INDAGINE Roma, 16 maggio 2102 Comune di Cosenza RILEVAZIONE DELLA CUSTOMER SATISFACTION DEL SERVIZIO Ufficio Relazioni con il Pubblico Strumento n 9: modello report

Dettagli

SI PUO' FARE! Sondrio, 21 novembre 2011

SI PUO' FARE! Sondrio, 21 novembre 2011 SI PUO' FARE! Sondrio, 21 novembre 2011 LA RICERCA È la prima indagine finalizzata alla raccolta di esperienze e percezioni sul rapporto complesso fra società, lavoro e malattia mentale, condotta in provincia

Dettagli

17. Criminalità: le sostanze stupefacenti

17. Criminalità: le sostanze stupefacenti 17. Criminalità: le sostanze stupefacenti Nel 2004 Roma è risultata tra le prime città italiane per sequestri di droghe tradizionali, soprattutto di cocaina (487,4 Kg, pari al 15,2% dei sequestri complessivi

Dettagli

Servizi di comunicazione relativi ad attività previste dal Piano di comunicazione del Piano Telematico dell Emilia Romagna (PITER) 2007-2009

Servizi di comunicazione relativi ad attività previste dal Piano di comunicazione del Piano Telematico dell Emilia Romagna (PITER) 2007-2009 Servizi di comunicazione relativi ad attività previste dal Piano di comunicazione del Piano Telematico dell Emilia Romagna (PITER) 2007-2009 I PRETEST DELLA CAMPAGNA ISTITUZIONALE PITER Report dei risultati

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

Progetto Happy Night Ser.T. Arezzo. Questionario

Progetto Happy Night Ser.T. Arezzo. Questionario Progetto Happy Night Ser.T. Arezzo Questionario QUANTI ANNI HAI?... SESSO M F CITTA DI PROVENIENZA TITOLO DI STUDIO licenza elementare licenza media inferiore qualifica professionale licenza media superiore

Dettagli

Progetto BABY ALCOOL

Progetto BABY ALCOOL COMUNE DI PAVIA Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Psicologia CASA DEL GIOVANE PAVIA Progetto BABY ALCOOL RICERCA SUGLI STILI DI VITA e CONSUMO DI ALCOLICI DEGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI PAVIA

Dettagli

CAPITOLO III.3. INTERVENTI DI PREVENZIONE E CONTRASTO

CAPITOLO III.3. INTERVENTI DI PREVENZIONE E CONTRASTO CAPITOLO III.3. INTERVENTI DI PREVENZIONE E CONTRASTO III.3.1. Interventi delle Forze dell Ordine III.3.1.1 Detenzione per uso personale di sostanze illecite III.3.1.2 Deferiti alle Autorità Giudiziarie

Dettagli

Aspetti operativi della sorveglianza sanitaria su tossicodipendenza

Aspetti operativi della sorveglianza sanitaria su tossicodipendenza Aspetti operativi della sorveglianza sanitaria su tossicodipendenza Dott. Giuseppe Giubbarelli Medico del lavoro UO Medicina del lavoro Ospedale di Sassuolo Cosa sono le droghe Sostanze : Psicoattive :(agiscono

Dettagli

Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche Unità Operativa Ser.T. Osservatorio Epidemiologico

Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche Unità Operativa Ser.T. Osservatorio Epidemiologico Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche Unità Operativa Ser.T. Osservatorio Epidemiologico Verifica coerenza ICD 10 vs Dipendenza Patologica 12011 a cura di Guya Barducci Alessandro Mariani

Dettagli

ABUSO DI SOSTANZE PSICOATTIVE, TRATTAMENTO E SICUREZZA STRADALE. IL RUOLO DEL MEDICO DEL SER.T.

ABUSO DI SOSTANZE PSICOATTIVE, TRATTAMENTO E SICUREZZA STRADALE. IL RUOLO DEL MEDICO DEL SER.T. Giornate Vittoriesi di Medicina Legale Pieve di Soligo 20 e 21 novembre 2003 ABUSO DI SOSTANZE PSICOATTIVE, TRATTAMENTO E SICUREZZA STRADALE. IL RUOLO DEL MEDICO DEL SER.T. Marco Capuani Dipartimento per

Dettagli

CERTE NOTTI Indagine sugli automobilisti fermati dalla Polizia Stradale per uso di alcol e sostanze stupefacenti nella provincia di Rimini

CERTE NOTTI Indagine sugli automobilisti fermati dalla Polizia Stradale per uso di alcol e sostanze stupefacenti nella provincia di Rimini Partecipa alla ricerca on line sull'alcolismo, potrai usare i dati immediatamente.seleziona l'immagine per entrare. CERTE NOTTI Indagine sugli automobilisti fermati dalla Polizia Stradale per uso di alcol

Dettagli

Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013

Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013 Lombardia Indagini Flash N 0 / 3 marzo 2014 Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013 Nel corso del 2013 Éupolis Lombardia ha effettuato, su richiesta della Direzione Generale Salute

Dettagli

Sintesi dei principali risultati 1

Sintesi dei principali risultati 1 Sintesi dei principali risultati 1 In quest indagine sul settore dei servizi per le imprese, sono state studiate imprese che svolgono servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale; imprese di

Dettagli

4.1. La migliore relazione affettiva con la figura di riferimento principale

4.1. La migliore relazione affettiva con la figura di riferimento principale 4.1. La migliore relazione affettiva con la figura di riferimento principale Nella seguente tabella sono riassunte le frequenze dei dati sensibili ottenute dallo spoglio dei dati raccolti nella parte preliminare

Dettagli

I dati sui consumi della popolazione italiana provenienti dalle rilevazioni ESPAD Italia ed IPSAD Italia

I dati sui consumi della popolazione italiana provenienti dalle rilevazioni ESPAD Italia ed IPSAD Italia I dati sui consumi della popolazione italiana provenienti dalle rilevazioni ESPAD Italia ed IPSAD Italia Sabrina Molinaro, PhD Dir. Sez. Epidemiologia e Ricerca sui Servizi Sanitari Istituto di Fisiologia

Dettagli

RICERCA CAMPIONARIA ONLINE sull atteggiamento personale e sociale verso l utilizzo delle sostanze additive

RICERCA CAMPIONARIA ONLINE sull atteggiamento personale e sociale verso l utilizzo delle sostanze additive RICERCA CAMPIONARIA ONLINE sull atteggiamento personale e sociale verso l utilizzo delle sostanze additive Milano, marzo 2012 Intervento a cura di: Human Highway Osservatorio Regionale sulle Dipendenze,

Dettagli

8 Obiettivi specifici di particolare rilevanza istituzionale: dipendenze patologiche in provincia di Piacenza, dati, tendenze, riflessioni

8 Obiettivi specifici di particolare rilevanza istituzionale: dipendenze patologiche in provincia di Piacenza, dati, tendenze, riflessioni 8 Obiettivi specifici di particolare rilevanza istituzionale: dipendenze patologiche in provincia di Piacenza, dati, tendenze, riflessioni 8.1 Premessa Si è appena concluso il quadriennio che ha visto

Dettagli

Valeria Crespi. Laboratorio di Tossicologia, Medicina del Lavoro, Ospedale di Circolo, Varese

Valeria Crespi. Laboratorio di Tossicologia, Medicina del Lavoro, Ospedale di Circolo, Varese Provvedimento 18/09/2008 - accertamenti per assenza di tossicodipendenza in ambito di lavoro: quali evidenze e quali prospettive a due anni dall entrata in vigore del disposto legislativo? Valeria Crespi

Dettagli

DROGHE E LAVORO Problematiche applicative Azienda Ospedaliera S.Anna di Como. DROGHE E LAVORO Problematiche applicative

DROGHE E LAVORO Problematiche applicative Azienda Ospedaliera S.Anna di Como. DROGHE E LAVORO Problematiche applicative DROGHE E LAVORO Problematiche applicative DROGHE E LAVORO Problematiche applicative Relatori: Dott. Luca Ferlin Referente settore Tossicologia DROGHE E LAVORO Problematiche applicative DROGHE E LAVORO

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro Anticipazione della ricerca La sicurezza in Italia. Significati, immagine e realtà curata da Demos & Pi e Osservatorio di Pavia per Fondazione Unipolis Novembre 2008 NOTA METODOLOGICA

Dettagli

Uso di sostanze e problemi connessi

Uso di sostanze e problemi connessi Uso di sostanze e problemi connessi Uno studio sullo street rave parade Bologna 2003 A cura di Raimondo Maria Pavarin (*) Con la collaborazione di Fabiana Forni (*) Responsabile Osservatorio Epidemiologico

Dettagli

STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE

STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE REPORT INDAGINE Roma, 11 maggio Comune di Bisceglie RILEVAZIONE DELLA CUSTOMER SATISFACTION DEL SERVIZIO FRONT OFFICE "Accesso e utilizzo dei servizi di sportello" Strumento

Dettagli

L età dei vincitori La presenza femminile. L età dei vincitori La presenza femminile. Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato

L età dei vincitori La presenza femminile. L età dei vincitori La presenza femminile. Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato Premessa Corso-concorso ordinario L età dei vincitori La presenza femminile Corso-concorso riservato L età dei vincitori La presenza femminile Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato

Dettagli

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI A RISCHIO DEGLI ADOLESCENTI

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI A RISCHIO DEGLI ADOLESCENTI Indagine sui comportamenti a rischio degli adolescenti INDAGINE SUI COMPORTAMENTI A RISCHIO DEGLI ADOLESCENTI di Luigi Minerba, Paolo Contu, Carlo Pintor In questo articolo vengono presentati alcuni risultati

Dettagli

Overnight: stili di consumo fra i giovani frequentatori di locali di divertimento notturni

Overnight: stili di consumo fra i giovani frequentatori di locali di divertimento notturni Overnight: stili di consumo fra i giovani frequentatori di locali di divertimento notturni Riccardo Tominz Eva Perizzolo luoghi di aggregazione notturna giovanile scenario potenziale di comportamenti

Dettagli

Il consumo di sostanze psicoattive legali e illegali tra i giovani della provincia di Lecco

Il consumo di sostanze psicoattive legali e illegali tra i giovani della provincia di Lecco Dipartimento Dipendenze Il consumo di sostanze psicoattive legali e illegali tra i giovani della provincia di Lecco Marzo 2012 A cura di Costanza Agostoni Referente Osservatorio Dipendenze PRESENTAZIONE

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa

Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa Rocco Micciolo Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Università degli Studi di

Dettagli

Il nostro Progetto La scelta? Essere indipendente!

Il nostro Progetto La scelta? Essere indipendente! Il nostro Progetto La scelta? Essere indipendente!, in un ottica di prevenzione della salute, si è proposto di offrire ai ragazzi del secondo anno un occasione di discussione e di riflessione all interno

Dettagli

Incontro informativo. Alcol, tossico-dipendenze e lavoro: analisi degli aspetti comunicativi e relazionali. Documentazione Riccardo Gatti

Incontro informativo. Alcol, tossico-dipendenze e lavoro: analisi degli aspetti comunicativi e relazionali. Documentazione Riccardo Gatti ISO 9001 : 2000 Certificato n. 97039 Settore Territorio Area Ambiente e Sicurezza Incontro informativo Alcol, tossico-dipendenze e lavoro: analisi degli aspetti comunicativi e relazionali Documentazione

Dettagli

7.2 Indagine di Customer Satisfaction

7.2 Indagine di Customer Satisfaction 7.2 Indagine di Customer Satisfaction Il campione L indagine è stata condotta su un campione a più stadi di 795 clienti TIEMME SpA (errore di campionamento +/ 2%) rappresentativo della popolazione obiettivo,

Dettagli

Valeria Crespi. Laboratorio di Tossicologia, Medicina del Lavoro, Ospedale di Circolo, Varese

Valeria Crespi. Laboratorio di Tossicologia, Medicina del Lavoro, Ospedale di Circolo, Varese Provvedimento 18/09/2008 - accertamenti per assenza di tossicodipendenza d in ambito di lavoro: quali evidenze e quali prospettive a due anni dall entrata in vigore del disposto legislativo? Valeria Crespi

Dettagli

ALCOL CANNABIS COCAINA AMFETAMINE,ECSTASY E SOSTANZE ALLUCINOGENI

ALCOL CANNABIS COCAINA AMFETAMINE,ECSTASY E SOSTANZE ALLUCINOGENI ANNO 2010 EUROPA ITALIA ALCOL CANNABIS COCAINA AMFETAMINE,ECSTASY E SOSTANZE ALLUCINOGENI Bere a rischio pari al 15% della polazione ovvero a 55 milioni di persone compresi i Binge drinkers, 23 milioni

Dettagli

Dall uso occasionale alla dipendenza. Raffaele Lovaste

Dall uso occasionale alla dipendenza. Raffaele Lovaste Dall uso occasionale alla dipendenza Raffaele Lovaste Evoluzione post esposizione ad una sostanza psicotropa Uso occasionale Uso problematico Dipendenza patologica Uso occasionale È una scelta (più o meno

Dettagli

Sorveglianza sanitaria: alcol e tossicodipendenza. Dott. Andrea Verga Servizio Medicina Occupazionale H San Raffaele Resnati

Sorveglianza sanitaria: alcol e tossicodipendenza. Dott. Andrea Verga Servizio Medicina Occupazionale H San Raffaele Resnati Sorveglianza sanitaria: alcol e tossicodipendenza Dott. Andrea Verga Servizio Medicina Occupazionale H San Raffaele Resnati Bevande alcoliche: a) lecite b) vietate solo in alcuni casi in determinate situazioni

Dettagli

Report finale sportello Ricomincio da qui

Report finale sportello Ricomincio da qui Report finale sportello Ricomincio da qui Contesto generale del progetto Ricomincio da qui Lo sportello Ricomincio da qui offre supporto e sostegno a tutti coloro che sono residenti a Spinea e cercano

Dettagli

APPROFONDIMENTO: gli altri consumi psicoattivi

APPROFONDIMENTO: gli altri consumi psicoattivi PARTE 11 APPROFONDIMENTO: gli altri consumi psicoattivi 11.1 Opinione pubblica sull uso di sostanze psicoattive legali e sul gioco d azzardo 11.1.1 Disapprovazione dell uso di altre sostanze psicoattive

Dettagli

La ricerca il rapporto degli Italiani con il risparmio investimento 1.000 interviste campione nazionale rappresentativo 4 focus group ISPO

La ricerca il rapporto degli Italiani con il risparmio investimento 1.000 interviste campione nazionale rappresentativo 4 focus group ISPO La ricerca La presente indagine, svoltasi nel mese di giugno 2006, aveva l obiettivo di indagare il rapporto degli Italiani con il risparmio e con le attività di investimento. Sono state raccolte 1.000

Dettagli

Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO. Area Reperimento e Raccolta Dati Sequestri e Criminalità

Prevo.Lab RICERCA - STUDIO PREVISIONE DELL EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI ABUSO. Area Reperimento e Raccolta Dati Sequestri e Criminalità Dipartimento ASSI DIPARTIMENTO DIPENDENZE Accordo di programma fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia, per la realizzazione di attività coordinate e finalizzate alla progettazione,

Dettagli

A cura di Alice Berti, Fabio Voller

A cura di Alice Berti, Fabio Voller USO,, ABUSO DI SOSTANZE PSICOTROPE ILLEGALI E CONSEGUENZE SANITARIE IN TOSCANA A cura di Alice Berti, Fabio Voller Aggiornamento dicembre 2012 1 I consumi delle sostanze psicotrope Dal contesto mondiale

Dettagli