LORENZA VIOLINI CURRICULUM DELL'ATTIVITÀ' SCIENTIFICA E DIDATTICA. Il percorso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LORENZA VIOLINI CURRICULUM DELL'ATTIVITÀ' SCIENTIFICA E DIDATTICA. Il percorso"

Transcript

1 LORENZA VIOLINI CURRICULUM DELL'ATTIVITÀ' SCIENTIFICA E DIDATTICA Il percorso Nata a Varese il , si laurea nel 1978 a pieni voti e lode in giurisprudenza presso l'università degli Studi di Siena con una tesi in Diritto costituzionale dal titolo "Aspetti della tutela dell'ambiente nel rapporto tra Stato e Regioni", relatore ch.mo prof. Giovanni Grottanelli de Santi. Nel 1979 partecipa al corso di Diritto comparato dell'ambiente organizzato dal Centre d'etudes de Droit de l'environnement dell'università Robert Schumann di Strasburgo (Francia) in collaborazione con l'università Metodista di Piracicaba (Brasile). Nell'a.a. 1979/1980 è addetta alle esercitazioni presso l'università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Facoltà di Scienze politiche) nell'ambito del corso di Diritto dei collegi rappresentativi e presso la Facoltà di Economia e commercio dell'università degli Studi di Pavia nell ambito del corso di Istituzioni di diritto pubblico. Nel medesimo anno, vincitrice di borsa di studio, partecipa presso l'istituto di diritto pubblico della Facoltà di Giurisprudenza dell'università Albert Ludwig di Freiburg (Germania) al seminario di Diritto amministrativo svolgendo una relazione dal titolo "Interessenabwägung zwischen Energieversorgung und Umweltbelangen" sotto la direzione del prof. Martin Bullinger. Segue corsi e partecipa a seminari tenuti da professori della Facoltà (prof. Hesse. Prof. Boeckenfoerde), relazionando su temi di diritto tedesco. Accanto agli studi in tema di diritto dell'ambiente inizia ad occuparsi dei problemi relativi ai rapporti tra i diversi livelli di governo nei sistemi federali e regionali, con particolare riguardo alla Germania Federale, come modello di riferimento per lo sviluppo del regionalismo italiano. Nel 1980 pubblica un saggio sulla collaborazione tra i Länder tedeschi, tema che sarà ripreso ed ampliato nel contributo sulla Germania Federale apparso nel volume "La regionalizzazione in Europa" (1983) curato dall Istituto Studi per l Amministrazione (ISAP) con sede a Milano. L'interesse per i temi del federalismo e del regionalismo troverà una più compiuta espressione nello scritto di taglio monografico "Bundesrat e Camera delle Regioni. Due modelli alternativi a raffronto", pubblicato nel 1989 e nel saggio pubblicato nello stesso anno in tema di decentramento nelle aree metropolitane europee (relazione al convegno "I consigli circoscrizionali", 1

2 Milano 1988). Su queste tematiche è poi il lavoro pubblicato nel 1992 sull'autonomia comunale nella Repubblica Federale Tedesca nell'ambito del progetto finanziato dal CNR su "I modelli di amministrazione locale" nonché il contributo alla ricerca del Centro di prevenzione e di difesa sociale sui rapporti pubblico - privato nella riforma dell'amministrazione italiana (1994). Sempre su questi temi, il saggio sulle Euroregioni (1999) nonché le due pubblicazioni curate per il Consiglio regionale della Lombardia su Il futuro dell autonomia regionale (Guerini, 2001) e Sussidiarietà e decentramento. Approfondimenti sulle esperienze europee e sulle politiche regionali in Italia (Guerini, 2003). Le ricerche afferenti al tema della sussidiarietà orizzontale (Osservatorio 2001 e 2002) sono state pubblicate nel 2004 nel volume L attuazione della sussidiarietà orizzontale in Lombardia. Al diritto costituzionale regionale dedica molta parte della sua attività scientifica anche recente, come documentato - oltre che dal volume su Le trasformazioni dello Stato Regionale italiano (Milano 2002) curato insieme ai colleghi Vittorio Angiolini e Nicolò Zanon da saggi, note a sentenza e da editoriali sulla rivista Le Regioni (il Mulino) del cui Comitato Direttivo è parte dal Tali studi approfondiscono in particolare le tematiche della riforma federale italiana in rapporto a diverse materie, tra cui la ricerca scientifica, la sanità e il diritto allo studio, come emerge dall elenco delle sue più recenti pubblicazioni. Dall'ottobre 1980 al luglio 1982 è assistente presso l'istituto di diritto pubblico, cattedra di Diritto amministrativo (titolare prof. Martin Bullinger), della Facoltà di Giurisprudenza dell'università di Freiburg. In quegli anni l'attenzione ai temi di diritto dell'ambiente si concentra sul problema delle norme tecniche, della discrezionalità tecnica e delle questioni scientifiche controverse nel procedimento amministrativo. Approfondisce questi temi grazie agli studi compiuti negli Stati Uniti sotto la guida dei professori Peter Hay, Ralph Reisner, John Nowak e Roger Findley. Nell'a.a. 1982/1983 è infatti assistente presso la Law School dell'università dell'illinois di Urbana-Champaign, da cui ottiene nel 1983 anche il Master of Comparative Law. Dal 1984 al 1996 è ricercatore presso il Dipartimento di ricerche aziendali della Facoltà di Economia e commercio dell'università degli Studi di Pavia. Gli studi compiuti all'estero si traducono nella pubblicazione monografica "Le questioni scientifiche controverse nel procedimento amministrativo" (1986) e nei due saggi sul diritto dell'ambiente statunitense pubblicati dalla rivista "Amministrare" nel 1987 e nel

3 Per il resto, l'attività scientifica ha avuto per oggetto alcuni aspetti del controllo di costituzionalità della Corte costituzionale tedesca e di quella italiana, lo studio dei quali si è tradotto nei commenti alle sentenze sul monopolio radiotelevisivo in Germania (1981), sul conflitto di attribuzioni su funzioni delegate in Italia (1989), sull'adeguamento della normativa italiana alle direttive comunitarie in materia di inquinamento atmosferico (1990), sulla libera iniziativa economica (1994) nonché nella nota ad un ordinanza della Corte costituzionale italiana sulla sindacabilità delle scelte tecniche compiute dalla pubblica amministrazione da parte della Corte stessa, in cui veniva analizzato, tra l'altro, il problema del rapporto tra giudizio costituzionale ed accertamento dei fatti (1989). Si è infine occupata di aspetti relativi al giudizio di eguaglianza, e in particolare del controllo della Corte sulle cd. "classificazioni sospette" (1991) e sui trattamenti ingiustamente parificatori di situazioni diverse (1993). Ha collaborato con la voce "Distributori di carburante" al volume del "Digesto delle Discipline Pubblicistiche" apparso nel 1990 e ha scritto un saggio sulla situazione giuridica della radiotelevisione italiana destinato ai lettori della Repubblica Federale tedesca apparso in lingua sulla rivista "Rundfunk und Fernsehen" (1993). Sempre destinato alla comunità scientifica tedesca il saggio sulla applicazione in Italia delle direttive CE in materia di appalti, rielaborazione della relazione svolta al Convegno della Società tedesca di diritto comparato (Jena, marzo 1996) per la quale ha, inoltre, svolto una relazione sul tema della questione degli aiuti di stato alle imprese al convegno annuale 2003 (Dresda, settembre 2003). Il rapporto con gli studiosi d'oltralpe si è concretato in ulteriori iniziative, quali la relazione tenuta all'università di Heidelberg nel novembre 1996 sul tema "Der gemeineuropäische Bestand von Gegenständen mit Verfassungsrang in der Europäischen Union", ora in "Gemeinsames Europaesiches Verfassungsrecht" (Baden Baden, 1998). Ha poi tenuto un seminario sul ruolo dei comuni in Italia nell'ambito della riforma delle telecomunicazioni presso l'università degli Studi di Freiburg (giugno 1998) e ha partecipato in qualità di relatore al Convegno su "I riflessi costituzionali del Trattato di Amsterdam", che si è tenuto ad Heidelberg nel novembre Nel 1999 è stata invitata dalla Deutsche Stiftung fuer internationale rechtliche Zusammenarbeit e.v. a tenere una relazione nell ambito del convegno Der Prozess der Angleichung das innerstatlichen Rechts an das Recht der Europaischen Union Chance und Herausforderung für die Staaten Mittel- und Osteuropas sul problema della tutela dei diritti fondamentali. Nel 2002 ha tenuto un seminario sulle modifiche costituzionali in Italia e in Europa presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Freiburg su invito del prof. Jürgen Schwarze. A partire dal 1988 ha collaborato con la cattedra di Diritto costituzionale della Facoltà di Giurisprudenza dell'università degli Studi di Milano, dove ha tenuto numerosi seminari di sostegno 3

4 all'attività didattica e ha partecipato alle sessioni di esami e di tesi di laurea. Dall' a.a. 1991/1992 all'a.a. 1995/1996 è stata titolare dell'affidamento del corso di Istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di Economia e Commercio dell'università degli studi di Pavia e nella II Facoltà di Economia (sede di Varese) dove ha insegnato fino all'a.a. 1996/1997. Ha dedicato parte della sua attività scientifica agli influssi del diritto europeo sul diritto costituzionale nazionale, in ciò giovandosi delle esperienze maturate nel settore della comparazione giuridica. Nell'a.a. 1992/93 ha ricevuto dalla Comunità Economica Europea il titolo di "Professore Jean Monnet" per aver inserito nei suoi corsi istituzionali una parte speciale dedicata al problema dell'integrazione europea dal punto di vista del diritto costituzionale italiano. Tali innovazioni didattiche sono state accompagnate da studi sull'ordinamento giuridico della Comunità Europea concretatisi nella parte prima del volume "L'Europa e l'università" (1991) nonché nei saggi sul diritto alla libera circolazione dei lavoratori nella CEE (1993), sul ruolo dello Stato nazionale nell'ambito dell Unione europea (1993) e sul principio di sussidiarietà ( ). A completamento di tale linea di lavoro, ha poi approfondito la tematica dei rapporti tra Regioni ed Europa e ai meccanismi di applicazione del principio di sussidiarietà in ambito europeo, essendo stata invitata a partecipare in qualità di relatore al convegno sugli effetti della costituzione europea rispetto alle costituzioni nazionali (Madrid, settembre 2004). Negli a.a. 1993/1994 e 1994/1995 ha tenuto un corso di Law of European Integration nell'ambito del Programma Tempus, destinato a studenti dell'università di Budapest. Dal 18 ottobre 1996 al 31 ottobre 1999 è stata professore associato di Istituzioni di diritto pubblico presso l'università degli Studi di Pavia - Facoltà di Economia svolgendo anche varie funzioni relative all organizzazione della Facoltà; ne ha in particolare curato a partire dal 1996 le relazioni internazionali in qualità di coordinatore del Programma Erasmus/Socrates e di membro della Commissione internazionale della Facoltà. Dal 1998 al 2002 è stata coordinatrice del programma di cooperazione didattica con l Università di Strasburgo (Progetto di doppia laurea italo-francese). Dal 1999 è stata membro della Commissione scientifica FAR nr. 9, per la selezione dei progetti di ricerca d ateneo. Dal 1997 al 2001 ha ricoperto per supplenza la cattedra di Diritto regionale presso la II Facoltà di Giurisprudenza dell'università degli Studi di Milano (ora Facoltà di Giurisprudenza della Università degli Studi di Milano - Bicocca). 4

5 Nell a.a. 1999/2000 è stata professore supplente di Diritto costituzionale ( Cattedra Jean Monnet ) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'università degli Studi di Milano. Dal 1 novembre.1999 al 4 dicembre 2002 è stata professore straordinario di diritto costituzionale presso la Facoltà di Economia nell Università degli Studi di Pavia. Nell a.a. 2001/2002 ha tenuto per supplenza il corso di Diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'università degli Studi di Milano. Chiamata nel medesimo anno accademico alla cattedra di Diritto costituzionale di tale Facoltà, ha ivi preso servizio effettivo a partire dal 5 dicembre 2002 dove attualmente insegna, oltre al corso base di Diritto Costituzionale, Diritto Pubblico Comparato e Diritto Anglo Americano Dal 2002 collabora alla redazione della rivista Non profit (Maggioli) ed è parte del Comitato tecnico scientifico dell Assessorato famiglia e solidarietà sociale della Regione Lombardia dopo essere stata componente del Comitato tecnico scientifico dell Assessorato servizi di pubblica utilità della stessa Regione. Sempre a partire dall anno 2002 si è occupata del tema della sussidiarietà, assumendo la responsabilità scientifica degli osservatori regionali sul tema in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, producendo sul tema diverse pubblicazioni scientifiche, che le hanno permesso di approfondire temi sulla riforma costituzionale italiana in materia di federalismo. In questo filone si ricerca si inseriscono i lavori compiuti per il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e per l Assessorato all istruzione della Regione Lombardia relativamente al tema della determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni inerenti ai diritti sociali. Nell ottobre del 2004 ha tenuto sempre su questa tema una conferenza presso l Università di Villanova, Philadelfia, USA. Agli studi di diritto europeo e di diritto regionale, nella prospettiva del principio di sussidiarietà, si affiancano lavori sui diritti fondamentali (Relazione al Convegno dell Associazione italiana dei costituzionalisti, 2007) e sui diritti sociali. Su questi ultimi, studiati nell ottica della riforma del welfare state italiano, è la recente pubblicazione del volume su Verso un decentramento delle politiche di welfare. Incontro di studio Gianfranco Mor sul diritto regionale (Giuffrè, 2011) 5

6 Società scientifiche italiane e straniere Membro del Comitato Scientifico del Centro Studi sui Servizi alla Persona (Crisp) dell Università degli Studi di Milano-Bicocca Membro del Comitato Scientifico del Centro Studi sul Federalismo, Moncalieri (Torino) Membro dell AUSE (Associazione Universitaria Studi Europei) - Dal 1998 membro del Direttivo dell AUSE Membro dell Associazione Italiana dei Costituzionalisti Membro della Internationale Gesellschaft für Rechtsvergleichung Membro dell AEI (Arbeitskreis Europaiescher Integration) Membro della Societas Iuris Publici Europei Riviste Membro del Consiglio Direttivo della rivista Le Regioni (il Mulino) Membro del Comitato scientifico della rivista Rassegna di diritto pubblico europeo Membro del Comitato scientifico della rivista Management delle Utilities Curatore dell Area Giuridica della rivista Non Profit (Maggioli) Incarichi Membro del Comitato scientifico dell Osservatorio sulla Sussidiarietà della Regione Piemonte (dal 2002) Audizione al CNEL nell ambito del Gruppo di lavoro sull economia sociale, Roma, 17 dicembre 2002 Componente della Commissione ministeriale per la riforma della legge 390/1991: Norme sul diritto agli studi universitari, presso il Ministero dell istruzione, università e ricerca (dal 2002) Componente del Comitato tecnico scientifico Servizi di pubblica utilità della Regione Lombardia (dal 2001 al 2002) Componente del Comitato tecnico scientifico Famiglia e solidarietà sociale della Regione Lombardia (dal 2003) Membro del Consiglio di indirizzo del C.I.D.I.S. Consorzio Pubblico Interuniversitario per la gestione degli interventi per il diritto allo studio universitario (gennaio 2009) Membro del Gruppo di lavoro relativo al Servizio nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione, istituito presso il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (dal 2010). Membro della Commissione di Studi per l Etica della Ricerca e la Bioetica, istituita presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR, Roma (2010). 6

7 Membro del Comitato Scientifico del Progetto GRU, Governo Regionale Universitario (2010). Membro della Commissione governativa per l attuazione del Federalismo Fiscale (2010). Membro supplente del Management Board dell European Union Agency for Fundamental Rights, FRA, Vienna (2010). Membro del Gruppo esperti Il sistema di welfare della città di Milano, Comune di Milano, Milano (2010). Direzione scientifica di ricerche Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Verifiche sulla qualità e sui costi degli interventi in applicazione delle politiche nazionali nell area dei minori e delle famiglie (2004) Osservatorio sulla riforma amministrativa della Regione Piemonte ( ) Per conto dell Istituto di ricerca della Regione Lombardia (IReR) ha curato come direttore e responsabile scientifico progetti di ricerca su: Ipotesi di linee per la normazione regionale in materia di impresa sociale (2000); La riforma del diritto allo studio universitario. Tre studi di fattibilità (2001); Il sistema di distribuzione dei carburanti in Lombardia. Linee evolutive ed elementi di impostazione di nuove politiche regionali (2002); La programmazione negoziata con il territorio: strumenti, valutazione delle esperienze lombarde ed internazionali, benchmarking (2003); Ordinamento della comunicazione, riforma costituzionale e ruolo delle agenzie regionali (2003); Osservatorio sulla riforma amministrativa e sul federalismo (anni 2001, 2002, 2003, 2004). Attività didattiche extrauniversitarie Lezioni su diritto e telecomunicazioni nell ambito del Master universitario in diritto e comunicazione, Università degli Studi di Milano, a.a. 2002/2003 e 2003/2004 Lezioni nell ambito del Master universitario in Economia e gestione delle organizzazioni non profit, Università degli Studi di Pavia, Pavia, a.a. 2002/2003, 2003/2004 e 2004/2005 Lezioni nell ambito del Master European studies and global affaire, Università Cattolica di Milano Aseri, Milano, a.a. 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004, 2004/2005 7

8 European Studies and Global Affairs, lezioni nell ambito del seminario Democracy and subsidiarity in Europe, Aseri e Centro interuniversitario italiano, Budapest, 1-3 giugno 2004) (25 26 maggio 2005) La sussidiarietà come ambito relazionale e comunicativo, intervento al Master Management delle relazioni esterne e della comunicazione nella P.A. e nei servizi di pubblica utilità (MA.R.E.C.), Iulm, Milano, 2004 e 2005 L infrastruttura normativa della programmazione negoziata, lezione nell ambito del modulo formativo della Fondazione Romagnosi su Programmazione negoziata e pianificazione strategica. La progettualità del nuovo governo locale, Pavia, 15 ottobre 2004 Accompagnamento formativo alla Sede territoriale di Lecco della Regione Lombardia nell ambito del progetto L Accordo quadro per lo sviluppo territoriale: un processo di partenariato locale, Lecco, ottobre-novembre Attività di visiting professor presso la Bethlehem University nell ambito del progetto Assistenza alla municipalità palestinese in collaborazione con AVSI, ottobre Lezioni sul tema Gestione dell innovazione nelle Pubbliche amministrazioni, nell ambito dell Executive Master in Management e Innovazione delle Pubbliche Amministrazioni, ALTIS, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, Gennaio 2011-Gennaio Lezione su Human Dignity: an Undefined Idea? tenuta alla Summer School su Natural Law and Natural Rights, Università Cattolica di Eichstätt, 28 luglio

9 PUBBLICAZIONI Monografie e curatele L. Violini, Le questioni scientifiche controverse nel procedimento amministrativo, Centrali nucleari e sostanze cancerogene negli Stati Uniti, Milano, Giuffrè, 1986 L. Violini, Bundesrat e Camera delle Regioni. Due modelli alternativi a confronto, Milano, Giuffrè, 1989 L. Violini M. Gatti, L'Europa e l'università, Milano, Pirola, 1991 L. Violini (a cura di), Il futuro dell autonomia regionale. Modello italiano e modelli europei in prospettiva, Milano, Guerrini e Associati Ed., 2001 L. Violini (a cura di), Il diritto allo studio nell Università che cambia. Atti del Convegno per il decennale della Fondazione Ceur, Giuffrè, Milano, 2002 V. Angiolini, L. Violini, N. Zanon (a cura di), Le trasformazioni dello Stato regionale italiano, Atti del Convegno in memoria del professor Gianfranco Mor, Giuffrè, Milano, 2002 L. Violini (a cura di), Sussidiarietà e decentramento. Approfondimenti sulle esperienze europee e sulle politiche regionali in Italia, Milano, Guerini e Associati Ed., 2003 L. Violini (a cura di), L attuazione della sussidiarietà orizzontale in Lombardia. I lavori dell Osservatorio sulla riforma amministrativa e sul federalismo Principi, modelli, verifiche, Milano, Giuffré, 2004 L. Violini (a cura di), Itinerari di sviluppo del regionalismo italiano, Primo incontro di studio Gianfranco Mor sul diritto regionale, Milano, Giuffré, 2005 L. Violini, A Pisaneschi, (a cura di), Poteri, garanzie e diritti a sessant'anni dalla costituzione. Scritti per Giovanni Grottanelli De Santi. Tomo I e II, Milano, Giuffrè, L. Violini (a cura di), Politiche sussidiarie nel settore dell istruzione: il caso del buono scuola in Lombardia, Milano, Giuffrè, 2008 L.Violini (a cura di), Verso un decentramento delle politiche di welfare,incontri di studio sul diritto regionale, in corso di pubblicazione presso la casa editrice Giuffrè 9

10 Articoli 1. La collaborazione tra i Länder e le istituzioni comuni nella Repubblica Federale Tedesca, in Le Regioni, 1980, pp Recenti sviluppi della giurisprudenza costituzionale tedesca in materia di radiotelevisione: il ruolo dei privati e i nuovi media, in Rivista Trimestrale di Diritto Pubblico, 1981, pp Il ventesimo congresso degli assistenti di diritto pubblico nei Paesi di lingua tedesca, in Rivista Trimestrale di Diritto Pubblico, 1981, pp Nota a Delibera del Comitato Regionale di Controllo, Regione Lombardia, in Confronti, 1982, pp Recensione a A. Catania, Decisione e norma, in Der Staat, 1982, pp Rapporto su "La regionalizzazione in Europa, la Repubblica Federale Tedesca, in ISAP Archivio, Nuova Serie, n.1, Milano 1983, pp Risarcimento e ripristino nella tutela dei beni ambientali negli Stati Uniti, in Amministrare, 1987, pp L esperienza del decentramento urbano in Europa Occidentale, in I Consigli Circoscrizionali, Milano, 1989, pp Conflitto di attribuzioni su funzioni delegate: un sì ma ancora molto da chiarire, in Le Regioni, 1989, pp Vuoto normativo, disparità di fatto e scelte tecniche, in Giurisprudenza Costituzionale, 1988, pp La valutazione di impatto ambientale nell ordinamento statunitense, in Amministrare, 1989, pp Voce "Distributori di Carburante", in Digesto delle Discipline Pubblicistiche, Torino, UTET, 1990, pp La politica comunitaria in materia d istruzione superiore, in L. Violini M. Gatti, L'Europa e l'università, Milano, Pirola, 1991, pp

11 14. Protezione della salute e dell'ambiente "ad ogni costo", in Giurisprudenza Costituzionale, 1991, pp Controllo di razionalità minimale e "classificazioni sospette" nel giudizio di eguaglianza, in Le Regioni, 1991, pp L'autonomia comunale in Germania: uniformità e differenziazione nella legislazione tedesca sugli enti locali, in Il Nuovo governo locale, 1992, pp La libera circolazione dei professionisti nella Comunità Europea, in L'Europa e la CEE, 1993, pp. III-VII 18. Das Italienische Allgemeine Rundfunkgesetz zwischen aktuellem Duopol und erhofftem Pluralismus, in Rundfunk und Fernsehen,1993, (par , in collaborazione con C. Letzgus, che ha scritto il n.4), pp Brevi note sul ruolo dello Stato nazionale e degli enti locali nella nuova Europa delle autonomie, in Il finanziamento degli enti locali nell'unione Economico-Monetaria europea (a cura di D. Velo), Milano, Giuffrè, 1993, pp La libertà di iniziativa economica: vecchie tematiche e nuovi valori, in Le Regioni, 1994, pp Forme associative pubblico/privato nel diritto tedesco, in Rapporti associativi tra amministrazioni pubbliche e imprese (a cura di G. Berti), Bologna, Il Mulino, 1994, pp Sulla legittimità costituzionale dei trattamenti parificatori di situazioni diverse, in Le Regioni, 1994, pp Problemi attuali di Diritto Costituzionale: il Diritto Costituzionale italiano nello scenario della nuova Europa, Pavia, CUSL (Dispense), 1994 e Subsidiarity and the Welfare State in Italy, in The European Union Review, 1996, pp Die Umsetzung der EG-Richtlinien über öffentliche Aufträge in Italien, in Europarecht (Sonderheft), 1996, pp Der gemeineuropaeische Bestand an Gegestände mit Verfassungsrang, relazione al Convegno dell Associazione Tedesca di Studi Europei, Heidelberg, Novembre 1996 ora in Gemeinsames Europäisches Verfassungsrecht a cura di Muller-Graff/Riedel, Baden Baden, 1998, pp

12 27. Nuove dimensioni dei rapporti tra enti infrastatali europei: prime note su una giurisprudenza in evoluzione in materia di Euroregioni, di rapporti transfrontalieri e uffici regionali di rappresentanza a Bruxelles, in Le Regioni, 1998, pp Il principio di sussidiarietà cardine della riforma dello Stato nazionale, in Il nuovo aeropago, 1998, pp Il principio di sussidiarietà, in AA.VV., Sussidiarietà: la riforma possibile, Milano, ETAS Libri, 1998, pp Sui contrasti tra valutazioni giuridiche e valutazioni scientifiche nella qualificazione della fattispecie normativa: la Corte compone il dissidio ma non innova l approccio, in Giurisprudenza Costituzionale, 1998, pp Immigration law in Italy, in Immigration and citizenship in Italy and in the US, (a cura di V. Ferrari), Milano, Giuffrè, 1998, pp Grundrechtsschutz zwischen Europäischem Gerichtshof und nationalen Gerichten nach Amsterdam, relazione al Convegno Rechtsschutz und Rechtkontrolle nach Amsterdam, Heidelberg, novembre 1998, ora in Europarecht (Sonderheft), 1999, pp Considerazioni sul concetto di costituzione europea alla luce dei contenuti delle vigenti carte costituzionali, in Rivista italiana di diritto pubblico comunitario, 1998, pp Considerazioni sulla riforma regionale, Commento alla l. cost. 1/1999, in Le Regioni, 2000, pp I nuovi statuti regionali alla luce della legge costituzionale n. 1/1999, in AA.VV., I nuovi statuti delle Regioni, Milano, Giuffrè, 2000, pp Associazioni non profit, diritti sociali e processo costituente europeo. Riflessioni de constitutione federenda, in AA.VV., Terzo settore e nuova statualità, Milano, Giuffrè, 2001, pp L internazionalizzazione degli studi: un progetto di rinnovamento per la formazione di nuovi managers, in AA.VV., Uno sguardo al passato per costruire il futuro, Pavia, 2001, pp I nuovi Uffici Territoriali del Governo: quale rapporto con il sistema delle autonomie, editoriale in Le Regioni, nr. 2, 2001, pp Regioni e ricerca scientifica, ovvero Riforma Bassanini v. Riforma Costituzionale, in Le Regioni, nr. 2, 2001, pp

13 40. Dalla Landesblindheit alla cittadinanza europea delle Regioni: modificazioni dell identità e dei ruoli degli enti infrastatali in Europa, in L. Violini (a cura di), Il futuro dell autonomia regionale. Modello italiano e modelli europei in prospettiva, Milano, Guerrini e Associati Ed., 2001, pp La Costituzione europea tra passato e presente, in Costituzionalizzare l Europa ieri ed oggi (a cura di U. De Siervo), Bologna, Bologna, 2001, pp Televisione e processo in Germania: i confini della libertà di informazione secondo la Corte costituzionale tedesca, in Diritto pubblico comparato e europeo, nr. 2, 2001, pp Uno sguardo alla riforma delle istituzioni italiane: come si favorisce il terzo settore, editoriale in Non Profit, nr. 3, 2001, pp Recensione a J. Schwarze, Die Entstehung einer europäischen Verfassungsordnung Die Ineinandergreifen von nationalem und europäischem Verfassungsrecht, in Diritto pubblico comparato e europeo, nr. 4, 2001, pp Federalismo, regionalismo e sussidiarietà come principi organizzativi fondamentali del diritto costituzionale comune europeo, in I principi fondamentali del diritto costituzionale comune europeo (a cura di M. Scudiero), Ricerca MURST , Jovene, Napoli, 2001, pp Il federalismo culturale: il caso dei Länder tedeschi, in Non Profit, nr. 1, 2002, pp A la recherche d unne bonne governance, in The European Union Review, 3, 2002, pp Il Consiglio delle Autonomie Locali dopo la riforma costituzionale, in Le Regioni, 2002, pp L. Violini M.E. Maccarini, Quale futuro per il diritto allo studio? Principio di sussidiarietà, autonomia universitaria e prospettive di riforma, in L. Violini (a cura di), Il diritto allo studio nell Università che cambia, Giuffrè, Milano, 2002, pp La politica dell istruzione negli Stati Uniti e la costituzionalità del buono scuola nella sentenza della Corte Suprema americana sul programma di miglioramento del sistema scolastico della città di Cleeveland. Una nuova Brown v. Board of Education? in Diritto pubblico comparato e europeo, nr. IV, 2002, pp

14 51. Il principio di sussidiarietà e le politiche familiari: uno schema di interpretazione e di innovazione della normativa e delle prassi applicative, in Ministero del Welfare, Atti della Terza Conferenza per la promozione dei diritti dell infanzia, Pescia, novembre Riflessioni sull ampliamento dell autonomia regionale: statuti, riforma costituzionale e cooperazione interregionale, in V. Angiolini, L. Violini, N. Zanon (a cura di) Le trasformazioni dello Stato regionale italiano, Atti del Convegno in memoria del professor Gianfranco Mor, Giuffrè (Milano), 2002, pp L assunzione e le forme di gestione dei servizi pubblici locali: uno sguardo al percorso di un secolo, con Daniele Bais, in AAVV, Liberi di scegliere. Dal welfare state alla welfare society, Milano, ETAS, 2002, pp La tutela della salute e i limiti al potere di legiferare: sull incostituzionalità di una legge regionale che vieta specifici interventi terapeutici senza adeguata istruttoria tecnico-scientifica (nota a sentenza 282/2002), in Le Regioni, nr. 6, 2002, pp Spunti di riflessione sui processi di riforma delle strutture di governo nell ottica della devolution e della sussidiarietà, in L. Violini (a cura di), Sussidiarietà e decentramento. Approfondimenti sulle esperienze europee e sulle politiche regionali in Italia, Milano, Guerini e Associati, 2003, pp Il principio di sussidiarietà. Posizioni teoriche e realizzazioni in Europa e nel panorama regionale italiano, in Confronti, nr. 1, 2003, pp Voci Sanità e Previdenza e protezione sociale in V. Onida (a cura di), Viva Vox Constitutionis. Temi e tendenze nella giurisprudenza costituzionale dell anno 2002, Milano, Giuffré, 2003 (insieme a A.R. Marra), capp. XXV e XXVI, pp Il terzo settore tra cittadinanza dell impresa e contesto costituzionale sussidiario (con A. Zucchella), in Non Profit, 2003, pp Costanti e variabili nell organizzazione dei servizi sanitari. Per una prima valutazione delle riforme costituzionali in materia, in Renato Balduzzi (a cura di), La sanità italiana tra livelli essenziali di assistenza, tutela della salute e progetto di devolution Atti del Convegno, Genova 24 febbraio 2003, Milano, Giuffré Editore, 2004, pp Il potere estero delle Regioni e delle Province autonome (Commento all art. 1, comma 1 e agli articoli 5 e 6), in G. Falcon, (a cura di) Stato, 14

15 Regioni ed enti locali nella l. 5 giugno 2003, n.131, Bologna, Il Mulino, 2003, pp Meno supremazia e più collaborazione nei rapporti tra Stato e Regioni. Uno sguardo (non privo di interesse) alla galassia degli accordi e delle intese, in Le Regioni nr. 5/2003 (editoriale), pp Cristo, Redentore dell uomo: suggestioni per il rinnovarsi della teoria e della prassi dei diritti umani, in A. Loiodice e M. Vari, Giovanni Paolo II. Le vie della giustizia. Itinerari per il terzo millennio (Omaggio dei giuristi a Sua Santità nel XXV anno di pontificato), Roma, Bardi Editore Libreria Editrice Vaticana, La Costituzione europea tra passato e presente, in L. Lezzi C. Mirabelli, Verso una Costituzione europea?, Atti del Convegno di Roma del 21 giugno 2002, Lungo di Cosenza, Marco Editore, 2003, pp Costituzionalizzare l Europa ieri e oggi, in Verso la Costituzione europea. Ciclo di lezioni per gli studenti delle scuole superiori della Provincia di Lecco, Lecco, Provincia di Lecco Fondazione della Provincia di Lecco Onlus, 2003, pp Note di comparazione tra il sistema di governo dell istruzione negli Usa e il federalismo scolastico italiano in fieri, in F. Crema (a cura di), Introduzione all economia dell istruzione, Armando ed., I Parlamenti nazionali come fattori di incremento del principio democratico e come garanti del rispetto del principio di sussidiarietà, in A. Lucarelli A. Patroni Griffi, Studi sulla Costituzione europea. Percorsi e ipotesi, Quaderni della Rassegna di diritto pubblico europeo, 1, 2003, pp Il principio di sussidiarietà nella prassi degli ordinamenti regionali: verifiche settoriali sull esercizio della sussidiarietà orizzontale e verticale tramite l esperienza degli Osservatori, intervento all Intergruppo parlamentare per la sussidiarietà, Roma, 17 dicembre 2003, Dal welfare state alla welfare society: modelli a confronto, a cura della Fondazione per la sussidiarietà, pp Le politiche familiari nell ottica dell attuazione del principio di sussidiarietà, in Atti del convegno La famiglia in Europa. Fondamenti, esperienze, prospettive, Vicariato di Roma - Ufficio per la pastorale universitaria, Roma giugno 2004, 69. Il non profit: definizioni e problematiche nel contesto costituzionale italiano (statale e regionale), in Non profit, n. 2/2004, Editoriale, p

16 70. Il diritto dei transessuali a contrarre matrimonio di fronte alla Corte di Giustizia, in Quaderni costituzionali, 2004, pp Teorie e tecniche della sussidiarietà, in L. Violini (a cura di), L attuazione della sussidiarietà orizzontale in Lombardia. I lavori dell Osservatorio sulla riforma amministrativa e sul federalismo Principi, modelli, verifiche, Milano, Giuffrè, 2004, pp I confini della sussidiarietà: potestà legislativa concorrente, leale collaborazione e strict scrutiny, in Le Regioni, 2004, pp Voce Previdenza e protezione sociale in V. Onida (a cura di), Viva Vox Constitutionis. Temi e tendenze nella giurisprudenza costituzionale dell anno 2003, Milano, Giuffré, 2004, pp Grundzüge der aktuellen italienischen Wirtschaftsverfassung im Lichte der europäischen Integration, Relazione dal Convegno dell Associazione tedesca dei professori di Diritto Comparato, in Europarecht, Beiheft 2/2004, pp Tra scienza e diritto: i nodi irrisolti della fecondazione medicalmente assistita, in A. Celotto - N. Zanon (a cura di), La procreazione medicalmente assistita. Al margine di una legge controversa, Milano, F. Angeli, 2004, pp Brevi considerazioni su un principio che non smette di rivelare aspetti nuovi e di grande interesse, in E. De Marco (a cura di), Problemi attuali della sussidiarietà, Milano, Giuffré, 2004, pp La Costituzione europea e l organizzazione territoriale degli Stati membri (con Pablo Pérez Tremps), in Rivista italiana di diritto pubblico comunitario, anno XIV, Fasc. 6, 2004, pp Voce Previdenza e protezione sociale in V. Onida (a cura di), Viva Vox Constitutionis. Temi e tendenze nella giurisprudenza costituzionale dell anno 2004, Milano, Giuffré, 2005, cap. XXV, pp Le norme generali sulla partecipazione dell Italia al processo normativo dell Unione Europea e sulle procedure di esecuzione degli obblighi comunitari. Commento alla legge 4 febbraio 2005 n. 11 (con. M. Cartabia), in Le Regioni 4/2005, pp Il Senato federale tra legittimazione tecnica e legittimazione politica, in G. Cordini (a cura di), Le modifiche alla parte seconda della Costituzione, Milano, Giuffré, 2005, pp IReR, Lombardia 2005.Società, governo e sviluppo del sistema lombardo. Dieci anni di esperienze Area istituzionale, Milano, Guerini e Associati, 2005: Introduzione (pp. 1-3) e Conclusioni (pp ) con Fabio 16

17 Roversi Monaco; Partenariato e dialogo sociale in Lombardia: esperienze, strumenti, norme e prassi, pp (in estratto anche in IReR, Lombardia Società, governo e sviluppo del sistema lombardo. Dieci anni di esperienze - Estratti, Milano, Guerini e Associati, 2005, pp ) 82. Il welfare alla lombarda. Dai modelli giuridici alle prassi: quali sono le scelte del governo regionale della Lombardia e il ruolo dell ente pubblico, in Rapporti & Temi Atti della Conferenza programmatica Il ruolo del Terzo Settore nello sviluppo del welfare lombardo, Regione Lombardia - DG Famiglia e Solidarietà sociale (Milano, 1 dicembre 2004), nr. 1, febbraio 2005, pp Dal federalismo legislativo al federalismo fiscale: i percorsi di una riforma costituzionale in corso d opera letti alla luce dei lavori dell Osservatorio, in L. Antonini (a cura di), Verso un nuovo federalismo fiscale, Milano, Giuffré, 2005, pp Sussidiarietà senza frontiere? Riflessioni al ritorno da un viaggio oltreoceano e a margine di recenti tendenze del dibattito italiano, Editoriale, in Non profit, nr. 1/2005, pp Legge La Loggia e partecipazione delle Regioni ai processi decisionali comunitari: la Corte, a buon diritto, assolve le scelte legislative, benché incompiute, in Le Regioni, 1-2/2005, pp Le preoccupazioni dell Europa rispetto alla libertà dal bisogno materiale dei suoi cittadini, in Non Profit, n.4, 2005, pp Un progetto di sussidiarietà, in Pedagogika, 2005, pp Subsidiarity and Modern Public Administration. The State of the Art in Matters Related to the Implementation of the Principle in Italian Regions, in Atti della Conference on The principle of subsidiarity in the modern state (University of Villanova, Philadelphia - October 7 th, 2004), in Journal of Catholic Social Thought, 2005, pp L indipendenza del giudice e il rispetto del diritto internazionale secondo una recente decisione del Bundesverfassungsgericht: bilanciamento o prevalenza dei principi costituzionali nazionali?, in Diritto pubblico comparato ed europeo, 2005, pp La negoziazione istituzionale nell attuazione della Costituzione: livelli essenziali e scelte di sussidiarietà a raffronto, in Itinerari di sviluppo del regionalismo italiano, a cura di L. Violini, Milano, Giuffrè, 2005, pp

18 91. Voci Referendum in V. Onida B. Randazzo (a cura di), Viva Vox Constitutionis. Temi e tendenze nella giurisprudenza costituzionale dell anno 2005, Milano, Giuffré, 2006, cap. XXXIII, pp Le discriminazioni per tendenza sessuale nei luoghi di lavoro secondo il diritto costituzionale comune europeo, in A. D Aloia (a cura di), Lavoro, lavori, eguaglianza, Parma, MUP, 2006, pp La legge francese sui danni da mancata diagnosi di malattie genetiche fetali, in Quaderni costituzionali, fasc. 1, 2006, pp La riforma del regionalismo italiano e gli orientamenti della Corte Costituzionale. Casi e percorsi interpretativi, in E. Bindi e M. Perini (a cura di), Federalismo e regionalismo: teoria e prassi nell attuale fase storica, atti del seminario di Siena del 27 maggio 2005, Giuffrè, Milano, 2006 pp La riforma del bicameralismo (ovvero la creazione del Senato federale ): un passo avanti ma verso dove?, in Renato Balduzzi (a cura di) La Carta di tutti Cattolicesimo italiano e riforme costituzionali ( ), AVE, Roma, I precari equilibri di un sistema giudiziario multilivello: i conflitti tra potere giudiziario nazionale e i giudici europei in Germania, in Nicolò Zanon (a cura di), Le Corti dell integrazione europea e la Corte Costituzionale italiana Ed. scientifiche italiane, Napoli, 2006 pp Voce "Assistenza sociale", in Dizionario di diritto pubblico, curato da S. Cassese, Milano, Giuffrè, 2006, pp L applicazione della sussidiarietà in Lombardia: note per la riflessione, in IRER- e IREF, Una regione che non esiste in se stessa. Capire e consolidare un governo per le persone, le famiglie, le imprese, le istituzioni. Quaderno di ricerca e formazione n. 1, Milano, Guerini e Associati, L. Violini, A. Osti, Le linee di demarcazione della vita umana. Quali norme? In I diritti in azione (a cura di) Marta Cartabia, Il Mulino, 2007, pp La concorrenza tra Stato e Regioni nella disciplina delle forme di gestione dei servizi pubblici locali, in Non Profit, 2007 n. 4, pp Il riconoscimento delle coppie di fatto: praeter o contra Constitutionem? in Quaderni costituzionali, fasc. 2, 2007, pp Le proposte di attuazione dell art. 116, III comma, editoriale della rivista Le Regioni, a.xxxv n. 2, aprile 2007, pp

19 103. L. Violini, F. Locatelli, La determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni relative ai diritti sociali nella dottrina e nella prassi: il caso dell assistenza sociale, in M. Scudiero, Le autonomie al centro, vol. I, Napoli, Jovene Editore, 2007, pp L. Violini, S. Ninatti, G. Tiberi, Political Accountability in Italy, in L. Verhey, H. Broeksteeg, I. Van den Driessche, (a cura di), Political Accountability in Europe: Which Way Forward?, Europa Law Publishing, Groningen, 2008, pp Regionalismo differenziato e utilizzazione dell art. 116, comma 3, Cost. (con particolare riguardo al regime dei diritti sociali), in Le istituzioni del federalismo, n. 1, 2008,Maggioli Editore, pp Note sul caso Petroni : ovvero se sia ancora necessario garantire l imparzialità del servizio pubblico radiotelevisivo e come la si debba garantire in Quaderni costituzionali, 2008, n.2, pp Bioetica e laicità, in Problemi pratici della laicità agli inizi del secolo XXI (Atti del XXII Convegno nazionale dell Associazione Italiana dei Costituzionalisti, Napoli, ottobre 2007), Padova, Cedam, 2008, pp Multiculturalismo e questioni eticamente controverse: quale regolamentazione?, in J. Prades (a cura di), All origine della diversità. Le sfide del multiculturalismo, Milano, Guerini e Associati, Pp La società civile e la sua emersione giuridica, in P. De Carli (a cura di) Diritto e protagonismo della società civile, Bari, Cacucci Editore, 2009, pp Differenziare per accordo: una formula per rispondere alla crisi? in Le Regioni, n. 2/2009, pp Il Bundesverfassungsgericht di fronte alla sentenza Maruko: un dialogo tra sordi?, in Quaderni costituzionali, n. 2/2009, pp La forma di governo dei Länder tedeschi. Recenti sviluppi alla luce della riforma del federalismo e del processo di integrazione europea, in M. Scudiero, Stabilità dell'esecutivo e democrazia rappresentativa, Napoli, Jovene, 2009, pp Tra il vecchio e il nuovo. La sentenza Lissabon del Bundesverfassungsgericht alla luce dei suoi più significativi precedenti: Solange, Maastricht, Bananen, in Atti del seminario di Astrid su "La sentenza del Bundesverfassungsgericht sulla costituzionalità del Trattato di Lisbona e i suoi effetti sulla costruzione dell Unione europea", Roma, 21 19

20 settembre 2009, in corso di pubblicazione e reperibile al sito Note minime ad una decisione problematica, in M. D amico, I. Pellizzone (a cura di), I diritti delle coppie infertili, Milano, Franco Angeli, 2010, pp L attuazione del principio di sussidiarietà nelle politiche comunali di welfare. Una lettura dei risultati, in Sussidiarietà e Pubblica Amministrazione Locale, Milano, Mondadori Università, 2010, pp Il principio di sussidiarietà come principio costituente, in Sussidiarietà, partecipazione e politica. Governare lo sviluppo valorizzando l iniziativa personale e dei corpi sociali, Atti della Scuola di Formazione politica, Politica in Corso, Il diritto dell immigrazione nella Repubblica Federale Tedesca: linee politiche e aspetti innovativi, in G. Cordini (a cura di), Il diritto dell immigrazione. Profili di diritto comparato, Mucchi Editore, Modena, 2010, pp Diritto costituzionale alla salute e regime dei trattamenti sanitari: una introduzione, in Atti del Convengo nazionale Liberi per vivere, Quaderni di Scienza e Vita, n. 8, Novembre 2010, pp Fecondazione assistita e divieto di discriminazione davanti alla Corte di Strasburgo: un caso discutibile, in Quaderni Costituzionali, n. 3/2010, pp Il sistema della Dote in Lombardia: prime riflessioni su un esperienza in atto, in Rivista del diritto della sicurezza sociale, n. 1/ Libertà, responsabilità e partecipazione: osservazioni dalla tradizione del federalismo tedesco, in (a cura di) A. Colombo, R. Cucca, Innovare la democrazia. Teorie ed esperienze di deliberazione pubblica, Milano, Guerini e Associati, 2011, pp Università e regioni in dialogo sull attuazione della legge n. 240 del 2010, in n. 9/

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

TOMMASO BONETTI *** 7 ottobre 2002 - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso la Facoltà eli

TOMMASO BONETTI *** 7 ottobre 2002 - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso la Facoltà eli CURRICULUM VIT AB TOMMASO BONETTI Università IUA V eli Venezia Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi S. Croce 1957 30135 - Venezia (VE) e-mai!: tbonetti@iuav.it cell.~ ***

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa di Sandro de Gotzen (in corso di pubblicazione in le Regioni,

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Fulco Lanchester Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Lezioni di Diritto costituzionale comparato.-,->'j.*v-;.j.,,* Giuffre Editore INDICE SOMMARIO Premessa Capitolo I LA COMPARAZIONE GIUSPUBBLICISTICA 1. L'ambito

Dettagli

SEZIONE TERZA. Le fonti degli enti locali

SEZIONE TERZA. Le fonti degli enti locali SEZIONE TERZA Le fonti degli enti locali 2.1. Presentazione di Edmondo Mostacci L insieme delle fonti endogene degli enti locali costituisce un sottoinsieme un microcosmo, secondo la efficace definizione

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Abstract Costruire una visione condivisa per concretizzare la città futura: tecniche e metodi per una pianificazione partecipata.

Abstract Costruire una visione condivisa per concretizzare la città futura: tecniche e metodi per una pianificazione partecipata. Abstract Costruire una visione condivisa per concretizzare la città futura: tecniche e metodi per una pianificazione partecipata. Ambito Tematico: Definizione di una visione condivisa della città futura:

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi

I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi Ang e l a De l Ve c c h i o I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi CACUCCI EDITORE Angela Del Vecchio I Tribunali internazionali tra globalizzazione e localismi CACUCCI EDITORE BARI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Linee guida per una Riforma del Terzo Settore

Linee guida per una Riforma del Terzo Settore Linee guida per una Riforma del Terzo Settore Esiste un Italia generosa e laboriosa che tutti i giorni opera silenziosamente per migliorare la qualità della vita delle persone. E l Italia del volontariato,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli