Capitolato tecnico. Servizio di supporto per la gestione operativa del sistema informativo del Consiglio regionale del Veneto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato tecnico. Servizio di supporto per la gestione operativa del sistema informativo del Consiglio regionale del Veneto"

Transcript

1 Capitolato tecnico Servizio di supporto per la gestione operativa Versione: definitiva Data: 6 agosto 2009 Numero pagine: 32

2 CAPITOLATO TECNICO INDICE 1. INTRODUZIONE Struttura del documento Acronimi, abbreviazioni, definizioni 4 2. IL CONTESTO DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO Dinamiche evolutive: dal vecchio al nuovo sistema informativo Il sistema informativo da supportare 6 3. IL SERVIZIO Finalità Obiettivi e prodotti di servizio Area sistemistica Area applicativa Area supporto utenti Modalità di erogazione Logistica 8 4. TEAM DI SERVIZIO Composizione Elementi quantitativi minimi di fornitura Responsabilità e funzioni Sistemista senior-capo progetto PC Specialist-coordinatore Analista senior-capo progetto Requisiti e competenze Sostituzioni Formazione PIANIFICAZIONE DEL SERVIZIO Periodo di avvio Pianificazione a regime Report Tempistiche ONERI DIVERSI VERIFICHE E CONTROLLI DEL SERVIZIO AMMONTARE DEI CORRISPETTIVI E MODALITÀ DEI PAGAMENTI PENALI OBBLIGHI A CARICO DELL AGGIUDICATARIO IN MATERIA DI LAVORO PIANO DI SICUREZZA OBBLIGHI DI RISERVATEZZA E SEGRETEZZA DELLE PARTI BREVETTI INDUSTRIALI E DIRITTI D'AUTORE PROPRIETA' DEI PRODOTTI GENERATI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO 17 ALLEGATO A AMBIENTE OPERATIVO 19 A.1 Infrastruttura logistica 19 Capitolato tecnico pag. 2 di 32

3 A.2 Infrastruttura tecnologica 19 A2.1 La rete 19 A2.2 I sistemi 19 A2.3 I servizi di rete 20 A2.4 Il parco client 20 A2.5 Il software client 21 A.3 Infrastruttura applicativa 21 A3.1 Applicazioni proprietarie 21 A3.2 Applicazioni industriali 22 A3.3 Applicazioni Web 22 A3.4 Altre applicazioni 23 A3.5 Siti Web 23 A3.6 Portale Intranet 23 ALLEGATO B PROFILI DELLE FIGURE PROFESSIONALI RICHIESTE 24 B1. Area sistemistica 24 B2. Area supporto utenti 29 B3. Area applicativa 31 Capitolato tecnico pag. 3 di 32

4 1. INTRODUZIONE Il presente documento rappresenta il capitolato tecnico di riferimento per la gara relativa al servizio di gestione operativa. 1.1 Struttura del documento Il documento si compone di 32 pagine ed è strutturato, oltre a questo capitolo, come sintetizzato nella tabella seguente. Num. 2 Capitolo Titolo Il contesto di erogazione del servizio Contenuto Descrive il contesto organizzativo e tecnologico del sistema informativo, nel quale si deve collocare il servizio oggetto del presente capitolato. 3 Il servizio Descrive finalità e obiettivi del servizio. 4 Il team di servizio Descrive la composizione del gruppo di lavoro che avrà l onere di erogare il servizio e le regole che ne governano l appartenenza e l impiego. 5 Pianificazione del servizio Descrive le modalità di pianificazione e controllo del servizio Disposizioni di rito A Allegato A Disciplinano la gestione del contratto d appalto nei vari aspetti amministrativi, contabili e giuridici. Descrive le infrastrutture logistica, tecnologica e applicativa che costituiscono il sistema informativo del Consiglio regionale del Veneto. B Allegato B Descrive i profili delle figure professionali richieste. Tabella 1: Organizzazione per capitoli del documento 1.2 Acronimi, abbreviazioni, definizioni Nella tabella seguente sono indicati, in ordine alfabetico, i significati e le relative descrizioni degli acronimi e delle abbreviazioni utilizzate nel presente documento, con l esclusione di quelle considerate di significato non ambiguo nel settore dell information technology (quali, ad esempio CD, Hz, Gb, Mb, PC, RAM, etc.). Acronimo abbreviazione Significato Amministrazione aggiudicatrice Aggiudicatario Stazione appaltante Disciplinare Descrizione Per quanto attiene il seguente disciplinare coincide con il Consiglio regionale del Veneto (CRV). E il soggetto cui viene affidato l appalto di servizio, nel nostro caso l appaltatore. Coincide con l amministrazione giudicatrice cioè con il Consiglio regionale del Veneto. Documento che contiene le regole e le procedure che si seguiranno nello svolgimento della gara d appalto. Capitolato tecnico pag. 4 di 32

5 Acronimo abbreviazione _ CRV PNSI RUP UCSI UONSI UPCR Significato Gruppo di lavoro Consiglio regionale del Veneto Piano straordinario di sviluppo e ammodernamento del sistema informativo dell assemblea legislativa Responsabile del procedimento Unità complessa sistema informativo Unità operativa nuovo sistema informativo Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale Descrizione E il team con il quale il contraente si impegna a svolgere il servizio. Assemblea legislativa e rappresentativa della Regione Veneto. E il piano autorizzato dall articolo 62 della legge regionale 27 febbraio 2008 n. 1. Tutti i provvedimenti di attuazione del piano sono adottati dall Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale del Veneto. Ai sensi dell art. 10 d.lgs. 163/2006 e della l. 241/1990, richiamata dal primo, è il soggetto responsabile dello svolgimento delle singole procedure di affidamento previste a norma di legge e recepite nel presente disciplinare. Struttura organizzativa del CRV che, dopo la istituzione del DCNSI e dell UONSI, assicura l ordinaria manutenzione e gestione dell attuale sistema informativo del CRV. E la struttura incaricata, in virtù delle disposizioni dell articolo 62 della l.r. 1/2008, della gestione del PNSI. Organo di amministrazione del CRV, composto dal Presidente del Consiglio, dai Vicepresidenti e dai Consiglieri-Segretari. Tabella 2: Acronimi, abbreviazioni, definizioni 2. IL CONTESTO DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO 2.1 Dinamiche evolutive: dal vecchio al nuovo sistema informativo Il servizio di supporto operativo richiesto si colloca in un contesto organizzativo e tecnologico caratterizzato da marcate dinamiche evolutive dei sistemi informativi. Accanto al sistema informativo attuale descritto nel presente capitolato è infatti in costruzione un nuovo sistema informativo la cui completa entrata in esercizio è prevista per la fine del La cornice metodologica/tecnologica nel quale si svilupperà il progetto è la seguente: - metodologia di erogazione dei servizi: Information Tecnology Infrastructure Library (ITIL); - metodologia di sviluppo software: Rational Unify Processing (RUP); - metodologia di analisi: Unify Modelling Language (UML); - architettura applicativa: Service oriented architecture (SOA); - piattaforma applicativa: Java 2 Enterprise Edittion platform (J2EE). E previsto l impiego sia di prodotti open source che di software proprietari, sia a livello di componenti architetturali che applicative. Capitolato tecnico pag. 5 di 32

6 L attuale sistema informativo è gestito dall Unità complessa sistema informativo (UCSI). mentre la realizzazione del nuovo sistema informativo è coordinata dall Unità operativa nuovo sistema informativo (UONSI). Dal punto di vista funzionale e gerarchico sia UCSI che UONSI si collocano, nell ambito dell organizzazione del CRV, alle dirette dipendenze del vertice burocratico (Segreteria regionale affari generali giuridici e legislativi). Il servizio per la gestione operativa affidato per il biennio dovrà quindi supportare, tra l altro, anche la transizione dalle vecchie applicazioni alle nuove a mano a mano che queste ultime entreranno in esercizio. 2.2 Il sistema informativo da supportare Al 30 giugno 2009 il sistema informativo del CRV, con le proprie infrastrutture tecnologiche, serve organi e uffici ubicati in otto sedi, descritte nella tabella 3. Ulteriori sedi potranno essere allestite e dovranno essere servite dall aggiudicatario nel corso del contratto di appalto. Tipo sede Denominazione Ubicazione Numero appr.vo utenti collegati in rete Istituzionale Palazzo Ferro Fini San Marco 2322, Venezia 150 Istituzionale Palazzo Torres Rossini San Marco 2233, Venezia 55 Istituzionale Sede del Difensore civico Via Brenta Vecchia 8, Mestre/Venezia Istituzionale Sede del Difensore civico Piazzale Cadorna 2, Verona 2 Amministrativa Sede di Bacino Orseolo San Marco 1122, Venezia 40 Amministrativa Sede di Campo Manin San Marco 4255, Venezia 20 Amministrativa Sede di Campiello Barozzi San Marco 2093, Venezia 10 Amministrativa Archivio Via delle industrie 36, Marcon (VE) 5 Tabella 3: Le sedi del Consiglio regionale L ambiente operativo è descritto in dettaglio nell Allegato A IL SERVIZIO 3.1 Finalità Il servizio oggetto del presente capitolato è a supporto della gestione operativa del Consiglio regionale del Veneto. Questo dovrà sostenere al meglio l ambiente operativo descritto nell allegato A attraverso un apposito gruppo di lavoro o team, descritto nel successivo 4, che opererà in collaborazione con il personale del CRV e degli altri fornitori ICT del CRV medesimo. Capitolato tecnico pag. 6 di 32

7 Le modalità tecniche attraverso cui il team supporterà l ambiente operativo sono oggetto di offerta come gli strumenti resi disponibili, senza alcun onere aggiuntivo per la stazione appaltante, i quali dovranno essere compatibili con l infrastruttura tecnologica del Consiglio. Le attività saranno svolte prevalentemente presso le sedi di Venezia del Consiglio regionale. Periodicamente potrà essere richiesto di intervenire anche presso le altre sedi del Consiglio. 3.2 Obiettivi e prodotti di servizio La gestione operativa del Consiglio regionale si articola in tre principali aree di intervento: sistemista, applicativa, assistenza utenti e pc Area sistemistica Gli interventi nell area sistemistica debbono conseguire i seguenti obiettivi: a) garantire il continuo ed efficiente funzionamento della rete, dei sistemi, dei servizi e delle applicazioni in esercizio; b) salvaguardare l integrità dei dati, dei documenti e più in generale di tutti i file, di sistema e non; c) permettere o negare l accesso agli utenti alle risorse informatiche; d) mantenere aggiornati i software di sistema e non, prodotti da terzi o dall area applicativa del CRV, in conformità ad esigenze non funzionali o funzionali; e) sviluppare, a necessità, l infrastruttura tecnologica o nuovi servizi Area supporto utenti Gli interventi nell area supporto utenti debbono conseguire i seguenti obiettivi: a) risolvere problemi di funzionamento o di utilizzo dell utenza relativamente agli strumenti informatici in dotazione tra cui rientrano, tra gli altri, gli apparati di telefonia mobile e i fotocopiatori; b) fornire i materiali di consumo richiesti (floppy, cdrom, dvd, etc) ed eventualmente installarli (toner, cartucce, etc): c) svolgere attività di installazione, movimentazione, aggiornamento, cambiamento (IMAC) di stazioni di lavoro, periferiche e software di office automation; d) garantire il continuo ed efficiente funzionamento della strumentazione personale in dotazione all utenza Area applicativa Gli interventi nell area applicativa debbono conseguire i seguenti obiettivi: a) raccogliere e analizzare le esigenze funzionali manifestate dall utenza e gli errori segnalati dal supporto utenti; b) assicurare quindi la manutenzione correttiva, conservativa ed evolutiva dei software applicativi di proprietà del CRV; c) sviluppare, a necessità, l architettura applicativa o nuove applicazioni di proprietà. 3.3 Modalità di erogazione Il servizio verrà normalmente svolto dai componenti dal team, dagli uffici dell UCSI collocati in Venezia, in base ai piani mensili di cui al 5.2. Capitolato tecnico pag. 7 di 32

8 Tuttavia, per tutte le figure professionali, è richiesta la disponibilità ad operare su tutte le sedi del Consiglio regionale, ivi incluse quelle collocate fuori dal comune di Venezia, senza nessuno o breve preavviso. La partecipazione dei componenti del team alle attività sarà computata a giornata o frazione di giornata (calcolata su 8 ore lavorative) e darà diritto alla liquidazione dell importo giornaliero previsto in offerta economica per ciascuna figura professionale. L articolazione dell orario di lavoro, per ogni figura professionale, verrà stabilita in base alle esigenze di servizio comunque entro la fascia Tutte le figure professionali hanno diritto ad un ora di pausa pranzo da svolgersi tra le ore e le ore di ogni giorno e sono tenute allo svolgimento di orario straordinario se le contingenze di lavoro lo richiedono. Per ogni ora supplementare effettuata (maturata anche al superamento della mezza ora) il CRV corrisponderà l importo evidenziato in offerta economica per ciascuna figura professionale. Per particolari necessità o per fornire assistenza all assemblea legislativa, tutte le figure professionali devono essere disponibili ad operare in fasce orarie diverse o protrarre il loro impegno oltre le ore Tali prestazioni speciali verranno liquidate calcolando la quota giornaliera spettante a cui sarà da aggiungersi la quota straordinario. Le attività, di norma, verranno svolte durante i giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì salvo festività osservate dal Consiglio regionale). Tuttavia tutte le figure professionali dovranno essere disponibili, per particolari necessità, ad operare al sabato, alla domenica o in giorni festivi. Per tali impegni straordinari il CRV corrisponderà l importo giornaliero previsto in offerta per ciascuna figura professionale. 3.4 Logistica Il CRV si impegna a rendere disponibile per il team di servizio, per l intera durata del contratto, uffici attrezzati per un superficie complessiva non inferiore a 80 mq, completo di impianto elettrico, di climatizzazione, linea telefonica, rete informatica. Per le figure professionali che presteranno servizio per un numero di giornate annue superiori o uguali a 200, il CRV provvederà anche alla fornitura di una stazione di lavoro idonea alle mansioni svolte. Non è prevista la fornitura di stazioni di lavoro ai componenti del team che presteranno servizio per un numero di giornate annue inferiori a quelle sopraindicate. Questi dovranno essere dotati di propria strumentazione. Sono garantiti a tutti i componenti del gruppo di lavoro i collegamenti alle reti intranet e internet, nonché, gli accessi alle risorse che saranno necessarie ai fine dell espletamento delle relative mansioni. Per le esigenze di stampa e fax saranno rese disponibili le dotazioni dell UCSI. I componenti del team avranno accesso alle sedi del CRV e saranno autorizzati ad usufruire dei servizi di ristorazione interni. Tutti i componenti del team di servizio dovranno essere dotati di apparato telefonico mobile fornito dall aggiudicatario. Capitolato tecnico pag. 8 di 32

9 4. TEAM DI SERVIZIO 4.1 Composizione Il gruppo di lavoro o team attraverso il quale saranno erogati i servizi oggetto del presente capitolato dovrà essere composto obbligatoriamente dalle figure professionali elencate nella tabella 4. I concorrenti potranno integrare il team con altre figure professionali ritenute utili ai fini della qualità del servizio, motivandone e precisandone, anche con idonei elementi quantitativi, nell offerta tecnica l impiego previsto. Area di intervento Figura professionale Numero minimo giornate di impiego garantite per anno Sistemistica Supporto utenti Applicativa Sistemista senior capo progetto 220 Sistemista windows senior 25 Sistemista junior 440 Sistemista network security 20 Sistemista network 25 Sistemista unix-linux 20 Sistemista web-application server 20 Database administrator 25 Pc specialist senior coordinatore 220 Pc specialist senior 440 Pc specialist junior 220 Analista senior capo progetto 220 Programmatore web senior 220 Analista programmatore specialista 10 Tabella 4: Figure professionali obbligatorie ed elementi quantitativi minimi di fornitura 4.2 Elementi quantitativi minimi di fornitura Nella elaborazione della offerta i concorrenti dovranno rispettare gli elementi quantitativi minimi indicati nella tabella 4, a pena di esclusione dell offerta medesima, come previsto al 17.4 del disciplinare di gara. La proposta dovrà prevedere, nell arco della durata del contratto, l impiego, obbligatoriamente presso gli uffici dell UCSI collocati in Venezia, delle figure professionali di cui al 4.1 almeno per le giornate lavorative annue indicate nella tabella 4. Il CRV si riserva comunque di variare gli impieghi delle figure professionali di cui alla tabella 4 in relazione a mutati fabbisogni ovvero in ragione delle variazioni di organico di UCSI, entro i limiti complessivi di cui all art. 11 del r.d. 2440/1923, senza che l aggiudicatario possa nulla pretendere. Una persona può coprire più figure professionali alle seguenti condizioni: a) che possegga i requisiti e le competenze necessarie; b) che le figure professionali ricoperte rientrino nella medesima area (sistemistica, applicativa, supporto utenti); Capitolato tecnico pag. 9 di 32

10 c) che l ammontare complessivo dell impegno delle varie figure professionali ricoperte non sia maggiore a 230 giornate/anno. Nel caso in cui, durante l erogazione del servizio, UCSI ravvisasse la necessità di impiegare un maggior numero di giornate per talune figure professionali a discapito di altre, il dirigente responsabile di UCSI ha la facoltà di richiedere le conversioni di giornate tra componenti del team in base agli importi giornalieri esposti in offerta economica. Esempio: Se per il Sistemista senior è stato offerto un importo giornaliero di 3,0 e per il Pc specialist junior un importo giornaliero di 1,0, una giornata di sistemista senior può essere convertita in tre giornate Pc specialist junior, ovvero, all inverso, tre giornate di Pc specialist junior possono essere convertite in una giornata di Sistemista senior. Il fornitore è obbligato a garantire le conversioni richieste da UCSI qualora queste non comportino una riduzione dell impiego della singola figura professionale superiore al 50 per cento rispetto all impiego previsto nella tabella 6. Oltre tale limite, le conversioni possono essere concertate tra il CRV e l aggiudicatario. 4.3 Responsabilità e funzioni Sistemista senior-capo progetto Spettano, sotto il profilo organizzativo, al sistemista senior-capo progetto le seguenti incombenze: a) allocare i componenti del team per le aree di intervento sistemistica e supporto utenti in modo da soddisfare le esigenze derivanti dal piano mensile concordato e quelle indotte da esigenze straordinarie o urgenti; b) coordinare l attività dei tecnici nell area sistemistica; c) accertarsi che le attività previste vengano svolte nei tempi e nei modi concordati; d) formulare proposte al fine di ottimizzare le procedure organizzative, oppure per migliorare gli strumenti in dotazione all area di pertinenza o dell utenza; e) rendicontare a UCSI l uso delle risorse nelle aree di intervento sistemistica e supporto utenti e produrre la reportistica prevista PC Specialist-coordinatore Spettano, sotto il profilo organizzativo, al Pc specialist-coordinatore le seguneti incombenze: a) coordinare l attività dei tecnici nell area supporto utenti, in coerenza con il piano mensile di cui al 4.3.1, lettera a); b) curare personalmente le relazioni con gli utenti classificati come prioritari da UCSI; c) gestire personalmente i reclami e le proteste relative agli interventri nell area supporto utenti Analista senior-capo progetto Spettano, sotto il profilo organizzativo, all analista senior-capo progetto le seguenti incombenze: a) allocare i componenti del team per l area di intervento applicativa in modo da soddisfare le esigenze derivanti dal piano mensile concordato e quelle indotte da esigenze straordinarie o urgenti; b) coordinare l attività dei tecnici nell area applicativa; c) accertarsi che le attività previste vengano svolte nei tempi e nei modi concordati; d) formulare proposte al fine di ottimizzare le procedure organizzative, oppure per migliorare gli strumenti in dotazione all area di pertinenza o dell utenza; e) rendicontare a UCSI l uso delle risorse nell area di intervento applicativa e produrre la reportistica prevista. Capitolato tecnico pag. 10 di 32

11 4.4 Requisiti e competenze Il team di servizio dovrà essere composto da persone che abbiano adeguata preparazione, esperienza e competenza. I livelli minimi di competenza linguistica richiesti a tutti i componenti del team sono indicati nella tabella 5. I requisiti professionali e le competenze richieste e desiderate per ciascuna figura professionali sono analiticamente descritti nell allegato B. Su richiesta del CRV, il possesso dei requisiti e delle competenze dichiarate dovrà essere dimostrato mediante produzione di idonea documentazione. In particolare, le competenze dovranno essere attestate o dal conseguimento di apposite certificazioni o dalla frequentazioni di appropriati corsi di formazione. Lingua Comprensione Parlato Produzione scritta Ascolto Lettura Interazione Produzione orale Italiano C2 B2 C2 C1 B2 Inglese A2 B2 A1 A1 A2 4.5 Sostituzioni Tabella 5: Livelli linguistici minimi - Quadro europeo comune di riferimento (CEF) Il CRV si riserva altresì il diritto di verificare la capacità di applicazione delle competenze. Tale controllo è di esclusiva pertinenza di UCSI che potrà richiedere la sostituzione delle figure professionali ritenute non idonee. In tali casi le sostituzioni, al fine di non pregiudicare le attività in corso, dovranno avvenire entro 10 giorni dalla notifica con persone che rispondano ai requisiti minimi e le competenze obbligatorie previste per la figura professionale. Nel caso in cui sia l aggiudicatario a prevedere la sostituzione dei tecnici, questa dovrà dare al CRV un preavviso di 30 giornate lavorative, durante le quali dovrà avvenire un affiancamento con il subentrante. L affiancamento, da svolgersi presso gli uffici dell UCSI, dovrà essere pari al 10 per cento delle giornate previste annualmente per la figura professionale sostituita e comunque non potrà scendere sotto le 10 giornate lavorative che saranno a totale carico dell Impresa aggiudicatario e pertanto non fatturabili. In caso di mancato svolgimento (anche parziale) di tale affiancamento saranno applicate le penali previste al paragrafo Formazione I componenti del team, nel periodo di erogazione del servizio, dovranno essere professionalmente aggiornati in base alle evoluzioni del CRV senza che questo comporti alcun onere aggiuntivo per l organo istituzionale. 5. PIANIFICAZIONE DEL SERVIZIO 5.1 Periodo di avvio Dalla data di avvio del servizio l aggiudicatario dovrà prevedere un periodo di almeno 20 giorni lavorativi continuativi per impostare l erogazione di tutte le attività oggetto d appalto senza che questo comporti alcun Capitolato tecnico pag. 11 di 32

12 onere aggiuntivo per il CRV che, dal canto suo, metterà a disposizione quanto necessario per il suo espletamento. In particolare UCSI renderà accessibile e utilizzabile la sala macchine e l infrastruttura tecnologica, il codice sorgente delle applicazioni, gli strumenti già in dotazione. Più in dettaglio l aggiudicatario dovrà approntare l organizzazione delle risorse, il dispiegamento degli strumenti, l applicazione delle metodologie di lavoro per poter garantire l erogazione della totalità dei servizi oggetto dell appalto. Al termine di tale periodo l aggiudicatario dovrà produrre i manuali e le istruzioni concernenti le procedure per l erogazione dei servizi nelle tre aree definite (sistemistica, applicativa, supporto utenti). 5.2 Pianificazione a regime Il servizio è erogato in via ordinaria sulla base di una pianificazione mensile, mediante la quale si provvede a stabilire: a) la presenza dei componenti del team e le attività da svolgersi; b) i tempi di consegna dei report previsti. La pianificazione mensile si articola in due elaborati: a) piano interventi in area sistemistica e supporto utenti; b) piano interventi in area applicativa. I piani mensili sono predisposti, d intesa con il dirigente responsabile di UCSI, rispettivamente, dal sistemista senior-capo progetto per l area sistemistica e supporto utenti e dall analista senior-capo progetto per l area applicativa, in relazione alle esigenze ordinarie e straordinarie (pianificabili) derivanti dalla gestione operativa. Le variazioni al piano mensile sono concertate con le medesime modalità. Impegni supplementari devono essere in ogni caso ottemperati dall aggiudicatario entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta da parte di UCSI. 5.3 Report Le attività di servizio sono rendicontate mensilmente a UCSI mediante la presentazione di report sottoscritti rispettivamente, dal sistemista senior-capo progetto per l area sistemistica e supporto utenti e dall analista senior-capo progetto per l area applicativa, e contenenti almeno i dati e le informazioni indicati nella tabella 1. I report saranno considerati presentati in termine se consegnati entro il secondo lunedì del mese successivo al periodo di attività di riferimento. Tutti i report dovranno essere corredati da opportuni campi che saranno definiti d intesa tra UCSI e l aggiudicatario. E facoltà dei concorrenti di proporre in sede di offerta tecnica ulteriori report ovvero di suggerire livelli di raggruppamento o di esplosione diversi da quelli indicati nella tabella 6. Area Dati e informazioni fornite dal report Percentuale di uptime dei vari componenti dell infrastruttura tecnologica e delle applicazioni. Elenco dei degli incidenti hardware o software che hanno comportato una sospensione di uno o più servizi. Sistemistica Elenco delle attività di manutenzione preventiva intraprese. Elenco delle attività di manutenzione correttiva compiute. Elenco delle attività di manutenzione evolutiva effettuate. Elenco delle azioni di sviluppo dell architettura tecnologica o di nuovi servizi intrapresi. Capitolato tecnico pag. 12 di 32

13 Area Supporto utenti Dati e informazioni fornite dal report Elenco degli interventi effettuati a favore dell utenza per risolvere problemi di funzionamento o di utilizzo, oppure, per la consegna dei materiali di consumo. Elenco delle attività IMAC svolte. Elenco delle azioni di manutenzione preventiva, correttiva, evolutiva di carattere massivo, sul parco macchine e dispositivi, intraprese. Elenco delle attività di raccolta dei requisiti e di analisi. Applicativa Elenco delle produzioni di manutenzione preventiva intraprese. Elenco delle produzioni di manutenzione correttiva compiute. 5.4 Tempistiche Elenco delle produzioni di manutenzione evolutiva effettuate. Elenco delle azioni di sviluppo dell architettura applicativa o di nuove applicazioni intraprese. Tabella 6: Report mensili sulle attività di servizio svolte In presenza di guasti o malfunzionamenti bloccanti l aggiudicatario si impegna a fornire le figure professionali necessarie al ripristino della normale attività entro il tempo massimo di 8 (otto) ore lavorative successive alla chiamata. E facoltà dei concorrenti di proporre in sede di offerta tecnica tempi minori. 6. ONERI DIVERSI Sono a carico dell aggiudicatario tutti gli oneri diretti ed indiretti, necessari per l esecuzione delle prestazioni richieste, le spese di viaggio e di trasferta di tutto il personale (dipendenti, collaboratori, rappresentanti del titolare etc.), gli strumenti hardware e software ed, in genere, tutti i mezzi d opera necessari per l espletamento completo dei servizi. Tutto il personale utilizzato dall' aggiudicatario dovrà dare la massima disponibilità per gli spostamenti presso le sedi del CRV site nel territorio regionale, fatto salvo quant altro stabilito nel presente capitolato. L aggiudicatario è obbligato a fornire, senza ulteriore corrispettivo, i manuali ed ogni altra documentazione tecnica, redatti nella lingua originale ed in lingua italiana, idonei ad assicurare il funzionamento dei programmi, compresi i manuali e le istruzioni concernenti le procedure per l'installazione e l'utilizzo (avviamento, fermi, interventi per guasti, operazioni consentite in fase di elaborazione, ecc). Il CTV dovrà essere mantenuto estraneo ed indenne, di fronte ad azioni o pretese di pagamento al riguardo, da parte di terzi. L aggiudicatario, dopo il periodo di avvio e prima dell inizio effettivo del servizio, dovrà produrre una Carta dei Servizi dettagliata ed esplicativa dei servizi offerti all utenza, nonché dell organizzazione per l erogazione degli stessi. L'aggiudicatario dovrà inoltre nominare un referente unico, per la gestione del contratto (Site Manager), comunicandone tempestivamente nominativo e recapiti. L'aggiudicatario inoltre dovrà comunicare al CRV le eventuali variazioni intervenute nella denominazione o ragione sociale dell'impresa. Il CRV non assume alcuna responsabilità per l'eventuale ritardo nei pagamenti dovuto alla mancata o tardiva comunicazione. Le variazioni saranno operative nei confronti del CRV solo in seguito all'esito positivo dei controlli prescritti per legge. Capitolato tecnico pag. 13 di 32

14 7. VERIFICHE E CONTROLLI DEL SERVIZIO Il CRV si riserva, con ampia ed insindacabile facoltà, e senza che l'aggiudicatario possa nulla eccepire, di monitorare i livelli di servizio e di effettuare verifiche e controlli circa la perfetta osservanza da parte della stessa di tutte le disposizioni contenute nel presente capitolato ed in modo specifico controlli di rispondenza e di qualità. Tale monitoraggio potrà essere effettuato da CRV mediante proprio personale ovvero avvalendosi di soggetto terzo all uopo incaricato. Qualora dal controllo qualitativo e quantitativo dei servizi erogati dovesse risultare non conforme al capitolato o al contratto, l'aggiudicatario dovrà provvedere tempestivamente ad eliminare le disfunzioni rilevate. Le risultanze dei controlli e delle verifiche non liberano l'aggiudicatario dagli obblighi e dalle responsabilità inerenti al presente capitolato e al futuro contratto. 8. AMMONTARE DEI CORRISPETTIVI E MODALITÀ DEI PAGAMENTI Il corrispettivo dei servizi forniti, sarà quantificato a consumo, in misura corrispondente a quanto effettivamente erogato, secondo le tariffe esposte in sede di offerta. La fatturazione dei servizi dovrà essere eseguita in via posticipata, su base trimestrale, in relazione a quanto effettivamente erogato. Il pagamento sarà effettuato a mezzo mandato, a 90 giorni dalla data della fattura e sarà, in ogni caso, subordinato all esaurimento delle procedure amministrative e contabili proprie di CRV. Eventuali contestazioni interrompono detti termini. Il lavoro straordinario erogato oltre le 40 ore settimanali, eseguito durante i giorni festivi e/o durante le ore serali sarà conteggiato e liquidato a parte seconde le tariffe esposte in sede di gara. 9. PENALI La stazione appaltante si riserva l applicazione delle penali indicate nella tabella 7, che saranno comunicate a mezzo raccomandata A/R e dovranno essere scontate dagli importi delle fatture presentate per il pagamento del servizio erogato. Codifica penale P1_ASS P2_ISP P3_GMB Causa Assenza presso gli uffici dell UCSI dei componenti del team nelle giornate stabilite dal piano mensile, fatti salvi i casi di malattia e infortunio ovvero le cause di forza maggiore, opportunamente attestati. Mancata o ritardata soddisfazione delle richieste di UCSI per impegni supplementari (10 giorni lavorativi) Capitolato. Mancata o ritardata soddisfazione delle richieste di UCSI per guasti o malfunzionamenti Misura della penale 50 per cento del valore contrattuale di una giornata di servizio della figura professionale per ogni giorno di assenza. 70 per cento del valore contrattuale di una giornata di servizio della figura professionale richiesta per ogni giorno di ritardo. 100 per cento del valore contrattuale di una giornata di servizio delle figure professionali Capitolato tecnico pag. 14 di 32

15 Codifica penale P4_PNI P5_NAF P6_RRP Causa bloccanti nei tempi massimi previsti in offerta Capitolato. Mancata o ritardata soddisfazione delle richieste di UCSI in ordine alla richiesta di sostituzione di personale non idoneo (10 giorni lavorativi) Capitolato. Mancato o incompleto affiancamento tra componenti del team per sostituzione richiesta dall aggiudicatario Capitolato. Ritardata consegna dei report mensili Capitolato. Misura della penale richieste per ogni giorno di ritardo. 50 per cento del valore contrattuale di una giornata di servizio della figure professionale da sostituire per ogni giorno di ritardo. 100 per cento del valore contrattuale di una giornata di servizio della figure professionale da sostituire per ogni giorno di mancato affiancamento. 100,00 per ogni giorno di ritardo Tabella 7: Penali 10. OBBLIGHI A CARICO DELL AGGIUDICATARIO IN MATERIA DI LAVORO L aggiudicatario è sottoposto a tutti gli obblighi verso i dipendenti risultanti dalle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di lavoro e di assicurazioni sociali, e si assume, a proprio carico, anche tutti gli oneri relativi. Il personale addetto ai servizi appaltati deve essere assunto dall aggiudicatario, ovvero deve trovarsi in posizione di rapporto disciplinato da un contratto d opera con l aggiudicatario medesimo, la cui scadenza non deve essere anteriore alla scadenza dei termini della fornitura. L aggiudicatario è altresì obbligato ad attuare, nei confronti dei propri dipendenti occupati nelle prestazioni oggetto di contratto, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro applicabili alla data del contratto, alla categoria e nella località in cui si svolgono le prestazioni, e non inferiori a quelle indicate in successive modifiche ed integrazioni ed, in genere, in ogni altro contratto collettivo successivamente stipulato per la categoria ed applicabile alla località. L obbligo permane anche dopo la scadenza dei su indicati contratti collettivi e fino alla loro sostituzione. L'aggiudicatario si impegna a fornire alla stazione appaltante la documentazione utile a dimostrare il rispetto e l'adempimento delle normative vigenti e future, inerenti il rapporto di lavoro del personale dipendente, pena la sospensione dei pagamenti fino alla regolarizzazione. La stazione appaltante è esplicitamente sollevata da ogni obbligo e responsabilità verso il personale alle dipendenze dell aggiudicatario per retribuzioni, contributi assicurativi e previdenziali, assicurazioni infortuni ed ogni altro adempimento in ordine al rapporto di lavoro, secondo le leggi ed i contratti di categoria in vigore. Tra CRV e aggiudicatario esisterà esclusivamente un rapporto derivante dal contratto oggetto del presente appalto. E' da escludersi qualunque rapporto di lavoro subordinato o comunque di collaborazione tra CRV ed i dipendenti o collaboratori dell'aggiudicatario, i quali risponderanno del proprio operato solo all'aggiudicatario medesimo. Nello svolgimento del servizio, dovranno essere poste la cura e la diligenza necessarie, in relazione alla tipologia dei servizi da erogare e l aggiudicatario si impegna a sostituire il personale che a insindacabile giudizio di CRV fosse ritenuto non idoneo a svolgere le attività assegnate. Capitolato tecnico pag. 15 di 32

16 Tutto il personale utilizzato dall'aggiudicatario, che dovrà operare sulle apparecchiature elettroniche ed informatiche, dovrà essere assicurato contro i rischi che possono derivare da tali attività. L aggiudicatario dovrà provvedere, a proprie spese, alla stipulazione di apposita polizza assicurativa, per tutta la durata del contratto, con massimale pari ad almeno ,00 (euro duemilioni/00), contro la responsabilità civile, e per la copertura dei rischi a persone e cose connessi all effettuazione dei servizi oggetto del presente appalto, producendo copia conforme del contratto di assicurazione e della quietanza di pagamento dei relativi premi, tenendo indenne il CRV da qualsiasi responsabilità. 11. PIANO DI SICUREZZA E d obbligo ed a carico dell aggiudicatario la redazione e la presentazione, prima dell'inizio dei lavori, del piano della sicurezza relativo all'esecuzione dei servizi oggetto del presente appalto, di cui al d.lgs. 81/2008, che costituirà parte integrante del contratto d appalto. Detto piano dovrà essere redatto conformemente alle vigenti disposizioni di legge ed a quelle che eventualmente fossero emanate nel corso dei lavori. Nel caso di subappalto, l'aggiudicatario è tenuto a curare il coordinamento di tutte le imprese, al fine di rendere gli specifici piani redatti dalle imprese subappaltatrici compatibili tra loro e coerenti con il piano presentato dall'aggiudicatario. Nel caso di Associazione Temporanea tra Imprese, le varie società operanti dovranno predisporre i piani per la parte di lavoro di loro competenza. Il coordinamento dei piani è specifico compito della mandataria. 12. OBBLIGHI DI RISERVATEZZA E SEGRETEZZA DELLE PARTI L aggiudicatario, nell esecuzione dei compiti ad esso assegnati in base al presente capitolato, deve impegnarsi ad osservare le norme vigenti in materia di segreto d ufficio, segreto statistico e tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. In particolare, l aggiudicatario si impegna ad agire e a dare istruzioni al proprio personale, incaricato di effettuare le prestazioni previste dal presente capitolato, affinché tutti i dati e le informazioni patrimoniali, statistiche, anagrafiche, tecniche, amministrative e di qualunque altro genere di cui vengano a conoscenza od in possesso, in conseguenza dei servizi resi, siano considerati e trattati come riservati. Qualunque dato o informazione non dovrà essere comunicato a terzi o diffuso, né utilizzato da parte dell aggiudicatario e dei propri collaboratori per fini diversi da quelli previsti dall'appalto. Tali vincoli di riservatezza operano anche per il tempo successivo alla scadenza del contratto. Il personale impiegato dall' aggiudicatario dovrà inoltre astenersi dal manomettere o dal prendere conoscenza di pratiche, documenti o corrispondenza ovunque posti negli uffici del CRV. Parimenti, il CRV non divulgherà conoscenze di segreti commerciali di cui venga a conoscenza od in possesso nell esecuzione dei servizi di cui trattasi, nel rispetto della normativa vigente ed in particolare della l. 633/1941. Capitolato tecnico pag. 16 di 32

17 13. BREVETTI INDUSTRIALI E DIRITTI D'AUTORE L' aggiudicatario è responsabile per l'uso di dispositivi o per l'adozione di soluzioni tecniche o di altra natura che violino diritti di brevetto di autore ed in genere di privativa altrui. Qualora venisse promossa azione giudiziaria nei confronti del CRV da parte di terzi che vantino diritti a riguardo, l'aggiudicatario assume, a proprio carico, tutti gli oneri conseguenti, incluse le spese eventualmente sostenute per la difesa in giudizio. Nell'ipotesi di azione giudiziaria, il CRV, fermo restando il diritto al risarcimento del danno nel caso di fondatezza della medesima, ha facoltà di dichiarare risolto il contratto, recuperando le somme versate. 14. PROPRIETA' DEI PRODOTTI GENERATI Tutti i prodotti predisposti ed originati nel corso del servizio, in forma scritta o comunque mediante strumenti ICT, inclusi programmi e documentazione dei programmi, rimangono in proprietà del CRV. Rimangono parimenti in proprietà del CRV le metodologie e le tecniche, nonché le invenzioni e le scoperte nell'elaborazione dei dati sviluppata e originata nel corso della prestazione. 15. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Il CRV ha diritto di chiedere la risoluzione del contratto oggetto della presente gara, in tutti i casi previsti dalla legge e dal capitolato. Qualora venisse riscontrato l inadempimento di obblighi contrattuali, ovvero un'esecuzione del contratto difforme dalle condizioni stabilite da capitolato o non a regola d'arte, il CRV diffiderà, con comunicazione tramite raccomandata a.r., l'aggiudicatario a conformarsi a tali condizioni (indicando le manchevolezze riscontrate e le modalità di riordino, di riparazione o di sostituzione etc.) entro il termine perentorio di 15 giorni dalla data della comunicazione, decorso il quale il CRV si riserva il diritto di risolvere il contratto, con rivalsa sulla cauzione prestata. Il CRV si riserva inoltre il diritto di risolvere di diritto il contratto, ai sensi dell art c.c. nel caso di: - mancato pagamento delle retribuzioni ovvero di mancato versamento dei contributi a favore del personale messo a disposizione del CRV; - inosservanza delle norme di legge relative al personale dipendente e mancata applicazione dei relativi contratti collettivi nazionali di lavoro; - cessione anche parziale del contratto, fatte salve le ipotesi previste dall art. 51 del d.lgs. 163/2006 ovvero di subappalto non previsto e non autorizzato da parte del CRV; - venuta meno, durante il rapporto contrattuale, uno dei requisiti minimi previsti per la partecipazione alla presente gara d appalto; - mancata reintegrazione della cauzione definitiva, entro 15 giorni dalla richiesta da parte del CRV, quando questa sia stata escussa nei casi previsti dal presente capitolato ovvero dalla legge; - mancata sostituzione, nei termini e nei modi definiti nel presente capitolato e nel futuro contratto, del personale dimissionario o ritenuto non idoneo dal CRV. La risoluzione si verificherà di diritto al momento del ricevimento da parte dell'aggiudicatario di una lettera raccomandata a.r. con la quale il CRV dichiari di volersi avvalere della clausola risolutiva. Capitolato tecnico pag. 17 di 32

18 In seguito alla risoluzione, non si farà luogo alla corresponsione di alcuna indennità per l' aggiudicatario. È fatto salvo per il CRV il diritto di chiedere il risarcimento di tutti gli ulteriori danni subiti e di intraprendere ogni altra iniziativa ritenuta opportuna per la tutela dei propri interessi. Capitolato tecnico pag. 18 di 32

19 ALLEGATO A AMBIENTE OPERATIVO A.1 INFRASTRUTTURA LOGISTICA Il sistema informativo del CRV fornisce i propri servizi a tutti gli uffici ubicati nelle sedi consiliari descritte nella tabella 3 del 2.2 del capitolato. Il CED, che ospita il centro stella della rete e dei servizi in genere, è ubicato nella sede istituzionale di Palazzo Ferro Fini. A.2 INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA A2.1 La rete La rete intranet del Consiglio regionale si articola in 8 LAN di edificio, ciascuna delle quali serve le sedi indicate al 2.2. nella tabella 3. In 5 sedi su 8 l infrastruttura di rete supporta una velocità di 10Gb per le dorsali e di 1Gb sulle prese telematiche utente. Nelle sedi del Difensore Civico di Mestre e di Verona, nonché nell Archivio di Marcon, l infrastruttura è realizzata in categoria 5e con una velocità di connessione di 100MB. Le singole LAN sono collegate al centro stella di Palazzo Ferro-Fini con linee di comunicazione di varie tipologie: CDN, MPLS, WI-FI. Al centro stella sono attestati anche i collegamenti alla rete Internet, alla rete extranet della Giunta regionale, e con Rai Teche. La connessione ad Internet ad alta affidabilità è costituita da una coppia di fibre ottiche a 100MB. E prevista una connessione VPN che si attesta su un apposito access-router. Il traffico dalla intranet verso l esterno è controllato da una coppia di Firewall CISCO ASA 5520 con modulo IPS integrato. Gli apparati di rete impiegati sono tutti prodotti dalla CISCO, e la loro quasi totalità appartiene alle serie 6500, 4500 e Complessivamente, il parco dispositivi, è costituito da 115 apparati. A2.2 I sistemi Allo stato attuale il parco server del Consiglio regionale è costituito da: - 40 server HP Proliant (DL360 e DL380 da G1 a G5) - 2 server Compaq DS20E Alpha Questi sistemi sono tutti di tipo rackable e sono contenuti in 3 armadi da 42u. I server HP Proliant sono dotati di sistema operativo Microsoft Windows 2000 server, Microsoft Windows 2003 server e in misura limitata Linux SUSE. I sistemi DS20E Alpha, interconnessi in cluster, dotati di sistema operativo Unix HP Tru64. Capitolato tecnico pag. 19 di 32

20 Per la memorizzazione di parte dei dati sono utilizzate una SAN Compaq storageworks hsg80 e una SAN HP storageworks smart array 500 g2. I backup vengono effettuati attraverso una libreria HP MSL2024. Il nuovo sistema informativo prevede l introduzione di due enclousure blade HP c7000, che ospiteranno un totale di 32 server più altri 4 server rackable (n. 2 DL360G6 e n. 2 DL380G6). Sulla maggior parte delle macchine sarà installato il sistema operativo Red-Hat Enterprise Linux Server. in versione standard o advance platform e in misura più limitata Microsoft Windows 2008 server. Parte dei server sopraindicati si appoggeranno ad una SAN HP EVA L ambiente di backup sarà potenziato con una libreria HP MSL4048 interconnessa alla SAN appena citata. A2.3 I servizi di rete I servizi di rete attualmente disponibili e i prodotti che li implementano sono riassunti dalla seguente tabella. Servizio DNS WINS DHCP NTP Gestione autenticazione/autorizzazione Gestione autenticazione/autorizzazione da remoto Servizio file sharing distribuito Servizio di posta elettronica Prodotto Microsoft Windows 2003 SRV Microsoft Windows 2003 SRV Microsoft Windows 2003 SRV Cisco NTP Microsoft SNTP Microsoft Active Directory Microsoft IAS Microsoft DFS Microsoft Exchange 2003, OWA Servizio fax/sms GFI Faxmaker v.12 Servizio di sincronizzazione RIM Blackberry - Microsoft Activesync Proxy server Microsoft ISA Server 2004 Sistema di firewalling CISCO ASA 5520 Sistema di backup HP Data Protector 5.5 Sistema antivirus RDBMS DBMS Servizio di aggiornamento Servizio di monitoraggio Servizio di gestione asset Servizio gestione ticket A2.4 Il parco client McAfee Oracle versioni dalla alla 9.0.1, Microsoft Sql Server 2005 MySQL Tabella 8: Servizi di rete Microsoft WSUS HP NNM - HP OVIS - HP OV - MRTG HP Asset center - HP Enterprise discovery - HP Connect it HP Service desk Allo stato attuale aggiornamento del 30 giugno 2009 il parco client del Consiglio regionale è costituito da: Capitolato tecnico pag. 20 di 32

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI 1 Indice CAPITOLATO TECNICO PREMESSE p. 4 Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE p. 5 Art. 2 OGGETTO p. 5 Art. 3 PREZZO p. 6 CAPO I STRUTTURA DEL SERVIZIO Art. 4 ASSISTENZA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Policy per fornitori

Policy per fornitori Policy per fornitori Con riferimento alla Decisione 32/2008 del Presidente dell EUI e in particolare degli articoli 4, 5 e 6 il fornitore è tenuto alla sottoscrizione della Dichiarazione dell impegno del

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli