AGRICOLTURA. quaderni di statistica. a cura dell'ufficio statistica e studi camera di commercio di forlì-cesena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGRICOLTURA. quaderni di statistica. a cura dell'ufficio statistica e studi camera di commercio di forlì-cesena"

Transcript

1 quaderni di statistica AGRICOLTURA 2007 * dati climatici * coltivazioni * uve D.O.C. e D.O.C.G. * mezzi di produzione * zootecnia * macellazioni * produzione lorda vendibile * imprese agricole iscritte al Registro Imprese * appendice a cura dell'ufficio statistica e studi camera di commercio di forlì-cesena

2

3 prefazione

4

5 LA PRODUZIONE LORDA VENDIBILE DELLA PROVINCIA: ANALISI DELLA SERIE STORICA Premessa La presente pubblicazione, facente parte della serie Quaderni di Statistica curata dall Ufficio Statistica e Studi della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, contiene i dati relativi ad alcuni aspetti dell agricoltura provinciale dell anno 2007: il patrimonio boschivo, le coltivazioni, i mezzi di produzione, le macellazioni sia di grandi che di piccoli animali, il patrimonio zootecnico, la produzione lorda vendibile, le imprese agricole iscritte al Registro delle Imprese, e continua la serie storica più che trentennale sullo stesso argomento disponibile fin dal I dati sono pubblicati, quando disponibili, con il dettaglio comunale e i relativi raggruppamenti territoriali oppure, come nel caso della stima delle coltivazioni agricole, per zona altimetrica. LA PRODUZIONE LORDA VENDIBILE In questa introduzione viene aggiornata la serie storica della produzione lorda vendibile provinciale al 2007, ricalcolata dal 1996 in euro, elaborata ogni anno dall Ufficio Statistica e Studi in occasione della stesura del Rapporto sull economia della provincia. PRODUZIONE LORDA VENDIBILE IN AGRICOLTURA - SERIE STORICA - PROVINCIA DI FORLI'-CESENA VALORI ASSOLUTI importi in milioni di euro correnti Anni DESCRIZIONE COLTIVAZIONI ERBACEE di cui: Cereali Patate e ortaggi COLTIVAZIONI LEGNOSE di cui: - vite pesco e nettarine PRODOTTI ZOOTECNICI di cui: - bovini suini avicoli uova TOTALE GENERALE

6 In base alla stima della produzione agricola provinciale, fatta congiuntamente con l Assessorato Provinciale all Agricoltura e sulla base dei prezzi alla produzione rilevati nel corso dell anno dall Ufficio Prezzi della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, il valore complessivo della produzione provinciale è stato di 614 milioni di euro. Essa risulta così distribuita nei tre grossi comparti: 148 milioni di euro (pari al 24%) sono relativi alle coltivazioni erbacee; 141 milioni alle produzioni frutticole (il 23%) e 325 milioni di euro per l intero settore zootecnico (pari al 52,9% del totale della produzione provinciale). PRODUZIONE LORDA VENDIBILE IN AGRICOLTURA - SERIE STORICA - PROVINCIA DI FORLI'-CESENA TAVOLA SINTETICA - VARIAZIONI: con 1996=100- (valori non deflazionati) DESCRIZIONE COLTIVAZIONI ERBACEE 100,0 90,5 112,4 110,5 83,2 94,0 di cui: Cereali 100,0 89,7 100,2 86,8 106,8 153,6 Patate e ortaggi 100,0 87,9 135,1 105,3 91,5 96,8 COLTIVAZIONI LEGNOSE 100,0 92,7 108,9 101,9 137,2 142,2 di cui: - vite 100,0 180,0 116,2 148,4 135,5 142,0 - pesco e nettarine 100,0 59,2 94,0 80,8 141,0 137,2 PRODOTTI ZOOTECNICI 100,0 83,3 95,3 88,6 93,8 122,0 di cui: - bovini 100,0 100,0 101,9 81,5 91,7 81,5 - suini 100,0 67,3 78,2 59,6 63,3 55,9 - avicoli 100,0 81,5 88,6 84,9 85,5 125,1 - uova 100,0 92,8 116,9 106,4 125,6 153,5 TOTALE GENERALE 100,0 87,3 103,0 97,7 98,8 117,4 I prezzi dei prodotti venduti dalle aziende, nel 2007 sono aumentati complessivamente del 15,4% ed il volume fisico delle produzioni è complessivamente aumentato (+3,8%), l apporto maggiore è derivato soprattutto dall aumento delle produzioni zootecniche (+11,6%), mentre quelle vegetali sono diminuite rispetto allo scorso anno, causa la scarse precipitazioni che hanno provocato, nel comparto frutticolo, frutti con pezzatura più ridotta. Infatti ad una produzione sostanzialmente stazionaria nelle coltivazioni erbacee (-0,3%), fa riscontro una accentuata diminuzione nelle produzioni frutticole (-6,9%). Se si analizza un arco di tempo più lungo di quello dell anno, dal 1996 al 2007, la produzione agricola nel suo complesso, considerata a prezzi correnti, cioè a valori non deflazionati, è aumentata del 17,4%; il comparto delle coltivazioni erbacee, nonostante l ottima performance 6

7 dei cereali nell anno 2007, risulta ancora penalizzato (-6%); buon recupero delle coltivazioni legnose nel loro insieme (+42,2%); diversificato fra le varie componenti il settore zootecnico con un aumento dal 1996 al 2007 del valore nominale delle produzioni del +22%: ad una positivo andamento dell avicoltura fa riscontro una pesante situazione per bovini e suini. Nello stesso arco di tempo, se si depura il valore complessivo della produzione agricola della perdita del potere d acquisto dovuta all inflazione rilevata dall Istat (+25,1%), il valore complessivo della produzione agricola del 2007 è ancora inferiore a quello del 1996 con una riduzione del -6,2%. Solo le coltivazioni legnose hanno un valore della produzione superiore a quello di inizio periodo (13,6 %). PRODUZIONE LORDA VENDIBILE IN AGRICOLTURA - SERIE STORICA - PROVINCIA DI FORLI'-CESENA TAVOLA SINTETICA - VARIAZIONI: con 1996=100- (valori deflazionati) indici su valori in euro DESCRIZIONE COLTIVAZIONI ERBACEE 100,0 86,0 98,8 91,6 67,6 75,1 di cui: Cereali 100,0 85,2 88,1 72,0 86,8 122,7 Patate e ortaggi 100,0 83,5 118,8 87,3 74,4 77,4 COLTIVAZIONI LEGNOSE 100,0 88,1 95,8 84,4 111,5 113,6 di cui: - vite 100,0 171,1 102,2 123,1 110,2 113,5 - pesco e nettarine 100,0 56,3 82,7 67,0 114,6 109,7 PRODOTTI ZOOTECNICI 100,0 79,2 83,8 73,4 76,3 97,5 di cui: - bovini 100,0 95,0 89,6 67,6 74,6 65,2 - suini 100,0 64,0 68,8 49,4 51,5 44,6 - avicoli 100,0 77,4 78,0 70,4 69,5 100,0 - uova 100,0 88,2 102,8 88,2 102,1 122,7 TOTALE GENERALE 100,0 82,9 90,6 81,0 80,3 93,8 7

8

9 dati climatici

10

11 TAB. AG.01 - DATI CLIMATICI TEMPERATURE E PRECIPITAZIONI ANNO 2007 qag01 TEMPERATURE MEDIE (gradi centigradi) PRECIPITAZIONI minime massime medie acqua (mm) frequenza (*) FORLI' - Centro storico - Palazzo Ammninistrazione Provinciale GENNAIO 4,3 10,1 7,2 5,4 2 FEBBRAIO 6,4 12,4 9,4 28,6 2 MARZO 8,4 15,0 11,7 132,0 9 APRILE 12,0 21,3 16,7 22,8 1 MAGGIO 16,4 26,0 21,2 11,4 3 GIUGNO 19,9 29,2 24,6 62,8 5 LUGLIO 21,9 32,3 27,1 6,8 1 AGOSTO 19,7 29,1 24,4 61,2 6 SETTEMBRE 14,9 24,2 19,5 36,4 5 OTTOBRE 11,6 17,9 14,8 132,2 12 NOVEMBRE 6,2 11,9 9,1 14,6 3 DICEMBRE 2,7 7,9 5,3 64,2 4 CESENA - Stazione di Martorano 5 GENNAIO 2,9 11,3 7,1 12,0 3 FEBBRAIO 4,1 13,5 8,8 30,8 6 MARZO 6,2 16,5 11,4 141,4 11 APRILE 9,4 22,4 15,9 33,0 1 MAGGIO 14,0 26,4 20,2 51,2 4 GIUGNO 17,6 29,3 23,5 57,2 5 LUGLIO 19,0 32,6 25,8 21,2 3 AGOSTO 17,5 29,4 23,5 105,4 5 SETTEMBRE 12,7 25,1 18,9 75,8 8 OTTOBRE 10,5 18,7 14,6 131,0 11 NOVEMBRE 4,2 12,9 8,6 19,8 4 DICEMBRE 1,2 8,9 5,1 59,4 8 Fonte: PROVINCIA FORLI'-CESENA - Serv. Prov.le Agricoltura - Ufficio Agricolo di Cesena (*) Si intende il numero di giorni nei quali sono caduti quantitativi di acqua > 1 mm. N.B.: Le eventuali precipitazioni nevose sono convertite in corrispondenti mm di acqua in quanto le stazioni di rilevazione sono dotate di bocca riscaldata. 11

12

13 coltivazioni Nota Bene: La somma delle stime per zone altimetriche (tabb. AG AG AG.03.5) è inferiore al dato della tabella relativa all'intera provincia (tab. AG.03.0) in quanto in quest'ultima sono compresi anche i dati di quelle colture stimate solo per l'intera provincia, senza la disaggregazione per zone altimetriche (orticole in serra, funghi e foraggere)

14 TAB. AG PATRIMONIO BOSCHIVO DISTINTO PER COMUNE E PER TIPO DI BOSCO SITUAZIONE AL qag11 superficie COMUNI totale SUPERFICIE BOSCATA (Ha) indice e zone altimetriche comunale (Ha) Fustaie Ceduo TOTALE di boscosità MONTAGNA Bagno di Romagna , , ,0 57,2 Portico S.Benedetto , , ,0 51,1 Premilcuore , , ,0 71,4 Santa Sofia , , ,5 61,6 Verghereto , , ,0 50,7 TOTALE MONTAGNA , , ,5 58,6 COLLINA Borghi ,0 101,0 285,0 9,5 Castrocaro-Terra d. Sole ,0 95,0 199,0 5,1 Civitella di Romagna , , ,0 24,5 Dovadola ,0 411,0 940,0 24,2 Galeata , , ,0 47,2 Meldola ,0 191,0 271,0 3,4 Mercato Saraceno , , ,0 18,0 Modigliana , , ,0 21,2 Montiano 930 2,0 0,0 2,0 0,2 Predappio , , ,0 20,3 Rocca S.Casciano , , ,0 37,8 Roncofreddo ,0 51,0 161,0 3,1 Sarsina , , ,0 48,7 Sogliano al Rubicone ,0 656, ,0 14,4 Tredozio , , ,0 42,6 TOTALE COLLINA , , ,0 23,7 PIANURA Bertinoro ,0 43,0 94,0 1,7 Cesena ,0 397,0 566,0 2,3 Cesenatico ,0 0,0 14,0 0,3 Forlì ,0 26,0 100,0 0,4 Forlimpopoli ,0 0,0 9,0 0,4 Gambettola 777 0,0 0,0 0,0 0,0 Gatteo ,0 0,0 0,0 0,0 Longiano ,0 4,0 19,0 0,8 San Mauro Pascoli ,0 4,0 9,0 0,5 Savignano sul Rubicone ,0 5,0 6,0 0,3 TOTALE PIANURA ,0 479,0 817,0 1,2 TOTALE PROVINCIA , , ,5 26,8 FONTE: Corpo Forestale dello Stato - Coordinamento prov.le di Forlì 14

15 TAB.AG SUPERFICIE BOSCATA PER CATEGORIA DEI PROPRIETARI (ettari) MONTAGNA Situazione al qas11a TIPO DI BOSCO Stato Comuni Altri Enti Privati Totale FUSTAIE PURE DI RESINOSE 1.387,0 20,0 19,0 833, ,0 Abete bianco 606,0 16,0 3,0 194,0 819,0 Abete rosso 97, ,0 109,0 Larice 4, ,0 Pino Silvestre 144,0-16,0 395,0 555,0 Pino laricio 374, ,0 583,0 Pino marittimo Altri Pini 64,0 4, ,0 Altre resinose 98, ,0 121,0 FUSTAIE MISTE DI RESINOSE 578,0 4,0 79,0 966, ,0 TOTALE FUSTAIE DI RESINOSE 1.965,0 24,0 98, , ,0 - FUSTAIE PURE DI LATIFOGLIE 1.704,0 187,0 141, , ,0 Sughera Rovere - - 3,0-3,0 Cerro 4, ,0 25,0 Altre querce 33, ,0 36,0 Castagno da frutto 19,0-22,0 434,0 475,0 Castagno normale 70,0-22,0 434,0 526,0 Faggio 1.575,5 187,0 94,0 143, ,5 Pioppi 2, ,0 Altre latifoglie 1, ,0 52,0 FUSTAIE MISTE DI LATIFOGLIE 1.494, , ,0 TOTALE FUSTAIE DI LATIFOGLIE 3.198,0 187,0 141, , ,0 - FUSTAIE DI RESINOSE E LATIF ,0-228,0 829, ,0 T O T A L E F U S T A I E ,5 211,0 467, , ,5 CEDUI SEMPLICI PURI 1.171, , ,0 Quercia 3, , ,0 Castagno 2, ,0 220,0 Faggio 1.115, , ,0 Altre latifoglie 51, ,0 60,0 CEDUI SEMPLICI MISTI ,0 9,0 766, , ,0 TOTALE CEDUI SEMPLICI ,0 9,0 766, , ,0 CEDUI COMPOSTI PURI 291,0-45, , ,0 Quercia ,0 426,0 446,0 Castagno ,0 86,0 Faggio 291, , ,0 Altre latifoglie ,0 125,0 150,0 CEDUI COMPOSTI MISTI ,0 375,0 456,0 Latifoglie ,0 375,0 456,0 Sotto fustaie di resinose TOTALE CEDUI COMPOSTI 291,0-126, , ,0 T O T A L E C E D U I ,0 9,0 892, , ,0 TOTALE BOSCHI ,5 220, , , ,5 FONTE: Corpo Forestale dello Stato - Coordinamento prov.le di Forlì 15

16 TAB.AG SUPERFICIE BOSCATA PER CATEGORIA DEI PROPRIETARI (ettari) PROVINCIA DI FORLI'-CESENA Situazione al qag11d TIPO DI BOSCO Stato Comuni Altri Enti Privati Totale FUSTAIE PURE DI RESINOSE 1.571,0 20,0 42, , ,0 Abete bianco 606,0 16,0 3,0 199,0 824,0 Abete rosso 105, ,0 126,0 Larice 4, ,0 Pino Silvestre 147,0-24,0 648,0 819,0 Pino laricio 374,0-4,0 497,0 875,0 Pino marittimo ,0 2,0 Altri Pini 195,0 4,0 9,0 581,5 789,5 Altre resinose 140,0-2,0 141,0 283,0 FUSTAIE MISTE DI RESINOSE 852,0 7,0 190, , ,0 TOTALE FUSTAIE DI RESINOSE 2.423,0 27,0 232, , ,5 FUSTAIE PURE DI LATIFOGLIE 1.852,0 188,0 188, , ,0 Sughera Rovere - - 4,0 5,0 9,0 Cerro 45, ,0 72,0 Altre querce 34,0 1,0 7,0 201,0 243,0 Castagno da frutto 28,0-41,0 672,0 741,0 Castagno normale 80,0-41,0 672,0 793,0 Faggio 1.659,5 187,0 94,0 152, ,5 Pioppi 3, ,0 183,0 Altre latifoglie 3,0-1,0 385,0 389,0 FUSTAIE MISTE DI LATIFOGLIE 1.731,0-13, , ,0 TOTALE FUSTAIE DI LATIFOGLIE 3.583,0 188,0 201, , ,0 FUSTAIE DI RESINOSE E LATIF ,0-520, , ,5 T O T A L E F U S T A I E ,5 215,0 953, , ,5 CEDUI SEMPLICI PURI 1.309,0-81, , ,0 Quercia 9,0-80, , ,0 Castagno 5, ,0 263,0 Faggio 1.138, , ,0 Altre latifoglie 157,0-1,0 101,0 259,0 CEDUI SEMPLICI MISTI ,0 13, , , ,0 TOTALE CEDUI SEMPLICI ,0 13, , , ,0 CEDUI COMPOSTI PURI 291,0-172, , ,0 Quercia ,0 842,0 862,0 Castagno ,0 275,0 Faggio 291, , ,0 Altre latifoglie ,0 173,0 325,0 - CEDUI COMPOSTI MISTI ,0 542,0 623,0 Latifoglie ,0 530,0 611,0 Sotto fustaie di resinose ,0 12,0 TOTALE CEDUI COMPOSTI 291,0-253, , ,0 T O T A L E C E D U I ,0 13, , , ,0 TOTALE BOSCHI ,5 228, , , ,5 FONTE: Corpo Forestale dello Stato - Coordinamento prov.le di Forlì 16

17 TAB.AG SUPERFICIE BOSCATA PER CATEGORIA DEI PROPRIETARI (ettari) COLLINA Situazione al qag11b TIPO DI BOSCO Stato Comuni Altri Enti Privati Totale FUSTAIE PURE DI RESINOSE 184,0-23, , ,0 Abete bianco ,0 5,0 Abete rosso 8, ,0 17,0 Larice ,0 Pino Silvestre 3,0-8,0 253,0 264,0 Pino laricio - - 4,0 288,0 292,0 Pino marittimo ,0 2,0 Altri Pini 131,0-9,0 581,5 721,5 Altre resinose 42,0-2,0 118,0 162,0 FUSTAIE MISTE DI RESINOSE 274,0 3,0 111, , ,0 TOTALE FUSTAIE DI RESINOSE 458,0 3,0 134, , ,5 FUSTAIE PURE DI LATIFOGLIE 148,0 1,0 46, , ,0 Sughera ,0 Rovere - - 1,0 2,0 3,0 Cerro 41, ,0 47,0 Altre querce 1,0 1,0 7,0 196,0 205,0 Castagno da frutto 9,0-19,0 231,0 259,0 Castagno normale 10,0-19,0 231,0 260,0 Faggio 84, ,0 93,0 Pioppi 1, ,0 114,0 Altre latifoglie 2, ,0 265,0 FUSTAIE MISTE DI LATIFOGLIE 237,0-13, , ,0 TOTALE FUSTAIE DI LATIFOGLIE 385,0 1,0 59, , ,0 FUSTAIE DI RESINOSE E LATIF. 268,0-292, , ,5 T O T A L E F U S T A I E 1.111,0 4,0 485, , ,0 CEDUI SEMPLICI PURI 138,0-81, , ,0 Quercia 6,0-80, , ,0 Castagno 3, ,0 43,0 Faggio 23, ,0 46,0 Altre latifoglie 106,0-1,0 85,0 192,0 CEDUI SEMPLICI MISTI 926,0 4, , , ,0 TOTALE CEDUI SEMPLICI 1.064,0 4, , , ,0 CEDUI COMPOSTI PURI ,0 668,0 795,0 Quercia ,0 416,0 Castagno ,0 189,0 Faggio ,0 15,0 Altre latifoglie ,0 48,0 175,0 CEDUI COMPOSTI MISTI ,0 167,0 Latifoglie ,0 155,0 Sotto fustaie di resinose ,0 12,0 TOTALE CEDUI COMPOSTI ,0 835,0 962,0 T O T A L E C E D U I 1.064,0 4, , , ,0 TOTALE BOSCHI 2.175,0 8, , , ,0 FONTE: Corpo Forestale dello Stato - Coordinamento prov.le di Forlì 17

18 TAB.AG SUPERFICIE BOSCATA PER CATEGORIA DEI PROPRIETARI (ettari) PIANURA Situazione al qag11c TIPO DI BOSCO Stato Comuni Altri Enti Privati Totale FUSTAIE PURE DI RESINOSE Abete bianco Abete rosso Larice Pino Silvestre Pino laricio Pino marittimo Altri Pini Altre resinose FUSTAIE MISTE DI RESINOSE ,0 62,0 TOTALE FUSTAIE DI RESINOSE ,0 62,0 FUSTAIE PURE DI LATIFOGLIE - - 1,0 157,0 158,0 Sughera Rovere ,0 3,0 Cerro Altre querce ,0 2,0 Castagno da frutto ,0 7,0 Castagno normale ,0 7,0 Faggio Pioppi ,0 67,0 Altre latifoglie - - 1,0 71,0 72,0 FUSTAIE MISTE DI LATIFOGLIE ,0 107,0 TOTALE FUSTAIE DI LATIFOGLIE - - 1,0 264,0 265,0 FUSTAIE DI RESINOSE E LATIF ,0 11,0 T O T A L E F U S T A I E - - 1,0 337,0 338,0 CEDUI SEMPLICI PURI ,0 11,0 Quercia ,0 4,0 Castagno Faggio Altre latifoglie ,0 7,0 CEDUI SEMPLICI MISTI ,0 456,0 468,0 TOTALE CEDUI SEMPLICI ,0 467,0 479,0 CEDUI COMPOSTI PURI Quercia Castagno Faggio Altre latifoglie CEDUI COMPOSTI MISTI Latifoglie Sotto fustaie di resinose TOTALE CEDUI COMPOSTI T O T A L E C E D U I ,0 467,0 479,0 TOTALE BOSCHI ,0 804,0 817,0 FONTE: Corpo Forestale dello Stato - Coordinamento prov.le di Forlì 18

19 TAB. AG STIMA PRINCIPALI COLTIVAZIONI PROVINCIA DI FORLI'-CESENA ANNO 2007 gruppo di colture codice coltura descrizione coltura per impianti non in produzione superficie per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha A erbacee annuali - cereali , ,96 D1 erbacee - orticole in pieno campo , (1) 238,51 D2 erbacee - orticole in serra - 569, (1) 444,95 E erbacee annuali - colture industriali , ,58 F1 floricole (fiori, fronde e foglie da recidere) - 247, (2) - F2 floricole (piante intere da vaso) (3) - G foraggere , (4) 220,44 K legnose agrarie e fruttiferi minori 2.748, , ,45 NOTE: TOTALE 2.748, ,00 (1) - la stima della superficie è comprensiva anche di quella relativa a colture ripetute sulla stessa area nella medesima annata; ciò vale soprattutto per le colture in serra, ed in misura minore, anche per le colture erbacee; (2) - per produzione delle coltivazioni floricole da recidere si intende il numero di pezzi prodotti in migliaia; (3) - per produzione delle coltivazioni floricole da vaso si intende il numero di piante prodotte; (4) - la produzione delle coltivazioni foraggere è espressa in q.li di foraggio fresco.; DETTAGLIO DELLE SINGOLE COLTURE A 1120 frumento tenero , ,20 A 1130 frumento duro - 780, ,54 A 1160 orzo , ,64 A 1180 avena - 270, ,04 A 1200 granoturco - 705, ,81 A 1211 sorgo da granella , ,71 A 1212 altri cereali - 83, ,87 D patata comune - 306, ,37 D piselli freschi - 82, ,56 D fagioli da sgusciare e fagiolino - 916, ,62 D fave fresche - 31, ,94 D agli e scalogno - 15, ,80 D cipolle - 90, ,44 D ravanelli - 35, ,00 D cavolfiori e cavoli broccoli - 33, ,91 D cavoli cappuccio - 34, ,94 D cavoli verza - 25, ,20 D sedani (da costa e sedano rapa) - 32, ,00 D lattughe - 583, ,94 D indivie - 111, ,74 D spinaci - 309, ,12 D pomodoro da industria - 300, ,00 D asparagi - 213, ,34 D radicchi o cicorie - 71, ,68 segue TAB.AG

20 (segue TAB. AG ANNO 2007) gru ppo di colt codice coltura descrizione coltura superficie per impianti non in produzione per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha D carciofi - 193, ,19 D cardi - 60, ,33 D finocchi - 130, ,00 D prezzemolo - 18, ,00 D pomodori (da mensa e da industria) - 75, ,00 D cetrioli da mensa - 28, ,00 D poponi o meloni - 22, ,00 D melanzane - 40, ,00 D zucchine e zucche - 188, ,04 D peperoni - 19, ,00 D fragole - 440, ,18 D fagioli da sgusciare e fagiolino - 20, ,00 D ravanelli - 22, ,00 D lattughe - 70, ,00 D indivie - 22, ,00 D asparagi - 13, ,00 D radicchi o cicorie - 8, ,00 D bietole da coste - 24, ,00 D prezzemolo - 2, ,00 D valeriana - 14, ,00 D basilico - 10, ,00 D pomodori (da mensa e da industria) - 45, ,00 D cetrioli da mensa - 62, ,00 D poponi o meloni - 3, ,00 D melanzane - 16, ,00 D zucchine e zucche - 15, ,00 D peperoni - 13, ,00 D fragole - 185, ,00 D altri ortaggi - 25, ,00 E 1320 pisello proteico - 392, ,48 E 1338 fave - 355, ,70 E 1430 semi oleosi di colza - 108, ,50 E 1450 semi oleosi di girasole - 750, ,93 E 1370 barbabietola da zucchero - 90, ,00 F calle - 6, ,00 F crisantemi multifiori - 1, ,00 F crisantemi uniflori - 2, ,00 F gigli - 1, ,00 F gladioli - 27, ,82 F rose - 42, ,00 F gypsophila - 160, ,00 F fronde verdi - 7, ,00 F anemoni F azalee F begonia - gloire de lorraine F ciclamini F crisantemi F croton F dieffenbachie F dracene F felci F ficus F gardenie F altre palme F ibischi segue TAB.AG

21 (segue TAB. AG ANNO 2007) gruppo di colture codice coltura descrizione coltura superficie per impianti non in produzione per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha F impatiens F marante F margherite F ortensie F pelargoni F philodendron F piante grasse F poinsettia F pothos F varie piante ornamentali F varie piante in vaso F spathiphillum F primule F rododendri F rose F saintpaulie G 2616 granoturco a maturazione cerosa , ,00 G 2618 orzo a maturazione cerosa - 55, ,00 G 2622 fava - 180, ,00 G 2630 altre specie - 180, ,00 G 2641 erba medica da seme , ,00 G 2646 altre specie da seme - 250, ,00 G 2711 prati permanenti asciutti , ,00 G 2721 altri pascoli , ,00 G 2722 alpeggi , ,00 K 2440 vite per uva da vino 977, , ,11 K 2450 olive 451,00 615, ,43 K 2090 mele 47,00 491, ,09 K 2095 pere 109,00 402, ,81 K 2180 pesche 130, , ,71 K 2190 albicocche 106, , ,55 K 2210 susine 192,00 929, ,34 K 2221 nettarine 418, , ,37 K 2200 ciliegie 53,00 220, ,86 K 2231 noci 68,00 66, ,42 K 2253 loti 27,00 562, ,01 K 2292 actinidia 170,00 602, ,18 Fonte: Servizio Agricoltura e Spazio Rurale Elaborazione: Ufficio Statistica e Studi Camera di Commercio di Forlì-Cesena 21

22 TAB. AG STIMA PRINCIPALI COLTIVAZIONI MONTAGNA (vedi nota di inizio capitolo) ANNO 2007 gruppo di colture codice coltura descrizione coltura superficie per impianti non in produzione per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha A erbacee annuali - cereali , ,81 D1 erbacee - orticole in pieno campo (1) - D2 erbacee - orticole in serra (1) - E erbacee annuali - colture industriali F1 floricole (fiori, fronde e foglie da recidere) (2) - F2 floricole (piante intere da vaso) (3) - G foraggere , (4) 85,22 K legnose agrarie e fruttiferi minori 95,00 130, ,35 NOTE: TOTALE 95, ,00 (1) - la stima della superficie è comprensiva anche di quella relativa a colture ripetute sulla stessa area nella medesima annata; ciò vale soprattutto per le colture in serra, ed in misura minore, anche per le colture erbacee; (2) - per produzione delle coltivazioni floricole da recidere si intende il numero di pezzi prodotti in migliaia; (3) - per produzione delle coltivazioni floricole da vaso si intende il numero di piante prodotte; (4) - la produzione delle coltivazioni foraggere è espressa in q.li di foraggio fresco.; DETTAGLIO DELLE SINGOLE COLTURE A 1160 orzo , ,00 A 1180 avena - 70, ,00 A 1212 altri cereali - 10, ,00 G 111A erbai monofiti (montagna) , ,00 G 311A prati permanenti asciutti (montagna) , ,00 G 331A pascoli (montagna) , ,00 K 2440 vite per uva da vino 45,00 73, ,00 K 2090 mele 2,00 8, ,00 K 2190 albicocche 2,00 6, ,00 K 2210 susine 8,00 12, ,00 K 2200 ciliegie 5,00 8, ,00 K 2231 noci 33,00 23, ,00 Fonte: Provincia di Forlì-Cesena - Servizio Agricoltura e Spazio Rurale Elaborazione: Ufficio Statistica e Studi Camera di Commercio di Forlì-Cesena 22

23 TAB. AG STIMA PRINCIPALI COLTIVAZIONI COLLINA (vedi nota di inizio capitolo) ANNO 2007 gruppo di colture codice coltura descrizione coltura superficie per impianti non in produzione per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha A erbacee annuali - cereali , ,41 D1 erbacee - orticole in pieno campo - 626, (1) 161,81 D2 erbacee - orticole in serra (1) - E erbacee annuali - colture industriali - 680, ,96 F1 floricole (fiori, fronde e foglie da recidere) (2) - F2 floricole (piante intere da vaso) (3) - G foraggere , (4) 126,53 K legnose agrarie e fruttiferi minori 1.195, , ,08 NOTE: TOTALE 1.195, ,00 (1) - la stima della superficie è comprensiva anche di quella relativa a colture ripetute sulla stessa area nella medesima annata; ciò vale soprattutto per le colture in serra, ed in misura minore, anche per le colture erbacee; (2) - per produzione delle coltivazioni floricole da recidere si intende il numero di pezzi prodotti in migliaia; (3) - per produzione delle coltivazioni floricole da vaso si intende il numero di piante prodotte; (4) - la produzione delle coltivazioni foraggere è espressa in q.li di foraggio fresco.; DETTAGLIO DELLE SINGOLE COLTURE A 1120 frumento tenero , ,00 A 1130 frumento duro - 380, ,00 A 1160 orzo , ,37 A 1180 avena - 200, ,10 A 1200 granoturco - 305, ,62 A 1211 sorgo da granella - 730, ,10 A 1212 altri cereali - 40, ,00 D patata comune - 88, ,00 D piselli freschi - 30, ,40 D fagioli da sgusciare e fagiolino - 106, ,44 D fave fresche - 11, ,00 D agli e scalogno - 8, ,00 D cipolle - 10, ,00 D cavolfiori e cavoli broccoli - 10, ,00 D cavoli cappuccio - 6, ,00 D cavoli verza - 6, ,00 D lattughe - 28, ,00 D indivie - 21, ,05 D spinaci - 29, ,00 D asparagi - 28, ,00 D radicchi o cicorie - 11, ,00 D carciofi - 118, ,68 D cardi - 16, ,00 D zucchine e zucche - 60, ,00 D fragole - 40, ,00 E 1320 pisello proteico - 102, ,00 E 1338 fave - 260, ,50 segue TAB.AG

24 (segue TAB. AG ANNO 2007) gruppo di colture codice coltura descrizione coltura per impianti non in produzione superficie per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha E 1430 semi oleosi di colza - 18, ,00 E 1450 semi oleosi di girasole - 300, ,33 G 111B erbai monofiti (collina) , ,09 G 311B prati permanenti asciutti (collina) , ,00 G 331B pascoli (collina) , ,00 K 2440 vite per uva da vino 375, , ,47 K 2450 olive 321,00 380, ,46 K 2090 mele 16,00 18, ,00 K 2095 pere 23,00 24, ,00 K 2180 pesche 41,00 617, ,02 K 2190 albicocche 35,00 290, ,99 K 2210 susine 103,00 206, ,94 K 2221 nettarine 158,00 144, ,56 K 2200 ciliegie 34,00 127, ,43 K 2231 noci 27,00 30, ,27 K 2253 loti 9,00 49, ,14 K 2292 actinidia 53,00 230, ,00 Fonte: Provincia di Forlì - Servizio Agricoltura e Spazio Rurale Elaborazione: Ufficio Statistica e Studi Camera di Commercio di Forlì-Cesena 24

25 TAB. AG STIMA PRINCIPALI COLTIVAZIONI PIANURA (vedi nota di inizio capitolo) ANNO 2007 gruppo di colture codice coltura descrizione coltura superficie per impianti non in produzione per impianti in produzione produzione resa ettari ettari q.li o pezzi q.li/ha A erbacee annuali - cereali , ,07 D1 erbacee - orticole in pieno campo , (1) 251,21 D2 erbacee - orticole in serra (1) - E erbacee annuali - colture industriali , ,40 F1 floricole (fiori, fronde e foglie da recidere) (2) - F2 floricole (piante intere da vaso) (3) - G foraggere (4) - K legnose agrarie e fruttiferi minori 1.458, , ,28 NOTE: TOTALE 1.458, ,00 (1) - la stima della superficie è comprensiva anche di quella relativa a colture ripetute sulla stessa area nella medesima annata; ciò vale soprattutto per le colture in serra, ed in misura minore, anche per le colture erbacee; (2) - per produzione delle coltivazioni floricole da recidere si intende il numero di pezzi prodotti in migliaia; (3) - per produzione delle coltivazioni floricole da vaso si intende il numero di piante prodotte; (4) - la produzione delle coltivazioni foraggere è espressa in q.li di foraggio fresco.; DETTAGLIO DELLE SINGOLE COLTURE A 1130 frumento duro - 400, ,00 A 1160 orzo - 900, ,00 A 1200 granoturco - 400, ,00 A 1211 sorgo da granella , ,00 A 1212 altri cereali - 33, ,00 D patata comune - 218, ,00 D piselli freschi - 52, ,00 D fagioli da sgusciare e fagiolino - 810, ,00 D fave fresche - 20, ,00 D agli e scalogno - 7, ,00 D cipolle - 80, ,00 D ravanelli - 35, ,00 D cavolfiori e cavoli broccoli - 23, ,00 D cavoli cappuccio - 28, ,00 D cavoli verza - 19, ,00 D sedani (da costa e sedano rapa) - 32, ,00 D lattughe - 555, ,00 D indivie - 90, ,00 D spinaci - 280, ,00 D pomodoro da industria - 300, ,00 D asparagi - 185, ,80 D radicchi o cicorie - 60, ,00 D carciofi - 75, ,00 D cardi - 44, ,00 D finocchi - 130, ,00 D prezzemolo - 18, ,00 D pomodori (da mensa e da industria) - 75, ,00 segue TAB.AG

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA prot. n. /14 Terni, 17 marzo 2014 Ai sig.ri S O C I Loro Indirizzo OGGETTO: campagna assicurativa 2014 Egregio Socio, La informiamo che è iniziata la campagna assicurativa 2014, La invitiamo pertanto a

Dettagli

L I S T I N O S E T T I M A N A L E D E I P R E Z Z I N 1 7

L I S T I N O S E T T I M A N A L E D E I P R E Z Z I N 1 7 Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Forlì Cesena C.so della Repubblica, 5 47121 Forlì tel. 0543 713111 C.C.P. n. 16559478 Sito web: http://www.fc.camcom.gov.it e-mail: segreteria.generale@fc.camcom.it

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA Marca da bollo Se dovuta Modello Domanda Persone Fisiche PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA DATA DI ARRIVO SPAZIO RISERVATO ALL ENTE PROTOCOLLO

Dettagli

O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011

O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011 O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011 INDICE pag 1 Anno 2011, produzione e superfici nel 2011 3 dei principali prodotti ortofrutticoli italiani 2 La PLV ortofrutticola italiana nel periodo 2000-2010

Dettagli

ISTRUZIONE E LAVORO. quaderni di statistica

ISTRUZIONE E LAVORO. quaderni di statistica quaderni di statistica ISTRUZIONE E LAVORO 2012 * scuola primaria * scuola secondaria * formazione professionale * università * forze di lavoro * centri per l impiego * occupazione e disoccupazione * cassa

Dettagli

Presentazione dei dati definitivi Toscana

Presentazione dei dati definitivi Toscana Presentazione dei dati definitivi Toscana Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Toscana, del 5 Censimento dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano le caratteristiche

Dettagli

1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010

1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010 7. L agricoltura di Francesco Faraon * 1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010 Se il 2009 è stato annunciato come l anno della fase più acuta della crisi economica

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU16 23/04/2015

REGIONE PIEMONTE BU16 23/04/2015 REGIONE PIEMONTE BU16 23/04/2015 Codice A17050 D.D. 20 aprile 2015, n. 234 D.G.R. n. 11-5559 del 25/3/2013. Piano verde - Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti

Dettagli

L I S T I N O S E T T I M A N A L E D E I P R E Z Z I N 4 9

L I S T I N O S E T T I M A N A L E D E I P R E Z Z I N 4 9 Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Forlì Cesena C.so della Repubblica, 5 47100 Forlì tel. 0543 713111 C.C.P. n. 16559478 Sito web: http://www.fo.camcom.it e-mail: segreteria.generale@fo.camcom.it

Dettagli

Il Censimento del 2010 conta 1,6 milioni di

Il Censimento del 2010 conta 1,6 milioni di 13 AGRICOLTURA Il Censimento del 2010 conta 1,6 milioni di aziende agricole con 12,9 milioni di ettari di superficie agricola utilizzata, di cui 7,7 milioni occupati da aziende specializzate in coltivazioni

Dettagli

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30%

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30% ASSICURAZIONE INE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata % - Franchigia % (*) La copertura non agevolata è relativa alle sole garanzie Grandine (fr. 10%) o Grandine (fr. 10%)

Dettagli

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab Elvira Khakimova Finder 184 Spirelab ELVIRA KHAKIMOVA 23-01-2012 F1954 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 9% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab Alessia Consolaro TIAMI 180 Spirelab ALESSIA CONSOLARO 23-10-2012 T2085 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 5% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

Crisi: prezzo terra -0,6%, terzo calo consecutivo in Italia

Crisi: prezzo terra -0,6%, terzo calo consecutivo in Italia Terra e Gusto Crisi: prezzo terra -0,6%, terzo calo consecutivo in Italia Crea, pesano Imu, embargo russo e mancanza liquidità Redazione ANSA ROMA 30 ottobre 201516:30 ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE - ROMA

Dettagli

PIANO ENERGETICO AMBIENTALE DELLA PROVINCIA DI FORLI - CESENA

PIANO ENERGETICO AMBIENTALE DELLA PROVINCIA DI FORLI - CESENA PROVINCIA DI FORLI -CESENA PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE ALLEGATO PIANO ENERGETICO AMBIENTALE DELLA PROVINCIA DI FORLI - CESENA Provincia di Forlì-Cesena Settore Ambiente e Difesa del

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO Anno 2014 - N. 4 Direttore Responsabile Dr. Marco Zanini Registrazione Tribunale di Mantova n. 6 dell' 8/3/1972 Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Mantova Mercato di GIOVEDI 23 Gennaio

Dettagli

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO Anno 2012 - N. 37 Direttore Responsabile Dr. Marco Zanini Registrazione Tribunale di Mantova n. 6 dell' 8/3/1972 Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Mantova Mercato di GIOVEDI 20 Settembre

Dettagli

IL VALORE AGGIUNTO DELL AGRICOLTURA A REGGIO EMILIA per il territorio provinciale e l Appennino

IL VALORE AGGIUNTO DELL AGRICOLTURA A REGGIO EMILIA per il territorio provinciale e l Appennino IL VALORE AGGIUNTO DELL AGRICOLTURA A REGGIO EMILIA per il territorio provinciale e l Appennino Anno 2012 Si ringraziano per la fornitura dei dati di base: Regione Emilia Romagna assessorato agricoltura

Dettagli

Coltivazioni agricole 3.156.084 3.240.216 3.638.906 3.610.585 3.748.353 3.723.627 3.782.172 4.074.903 4.640.858 4.502.739 4.539.

Coltivazioni agricole 3.156.084 3.240.216 3.638.906 3.610.585 3.748.353 3.723.627 3.782.172 4.074.903 4.640.858 4.502.739 4.539. APPENDICE 366 Tab. A.2.1 - Produzione, consumi intermedi e valore aggiunto ai prezzi di base - VENETO (milioni di lire correnti) Prodotti 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 AGRICOLTURA

Dettagli

CARATTERISTICHE STRUTTURALI

CARATTERISTICHE STRUTTURALI CARATTERISTICHE STRUTTURALI DELLE AZIENDE AGRICOLE DELLA FILIERA DELLE PIANTE OFFICINALI Corrado Ievoli Università del Molise www.ismea.it www.ismeaservizi.it ROMA 17/07/2013 L APPROCCIO E LE FONTI STATISTICHE

Dettagli

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Alla Banca Domanda di contributo in regime de minimis ai sensi del Regolamento (CE) n. 1535/2007 della Commissione del 20 dicembre 2007, relativo all applicazione

Dettagli

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Questo lavoro prende in esame le aziende agricole che hanno la propria

Dettagli

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014 TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA Per l'anno 2014 TIPOLOGIA LAVORO U. M. PREZZO APERTURA BUCHE Libera contrattazione ARATURA Leggera con polivomere da 20 a 35 cm ha 180,90 Leggera con polivomere da

Dettagli

Salinità delle acque. Ecw: conducibilità elettrica dell acqua. Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm

Salinità delle acque. Ecw: conducibilità elettrica dell acqua. Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm Salinità delle acque Ecw: conducibilità elettrica dell acqua Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm Limiti di accettabilità per la salinità delle acque secondo la

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA ' PREZZI ESPRESSI IN EURO ( ) PER QUINTALE CAMPAGNA ASSICURATIVA FRUTTA A o BASE B VARIETA DESCRIZIONE MAX MEDIO MINIMO PROD BIO 100A000 100B000 Actinidia (kiwi) 09999 Altre varietà 60,60 45,40 30,30 72,70

Dettagli

AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA

AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA COMUNE DI Prot. n. Data di presentazione AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA OGGETTO: D. Legislativi n. 99 del 29/3/2004 e n. 101/05 Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di Imprenditore

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 Le coperture assicurative agevolate per le produzioni agricole, a partire dal 2015, potranno attingere dalle risorse comunitarie previste dal Reg.UE 1305/2013 (art.37) nell ambito

Dettagli

Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011

Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA 2010 Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011 a cura dell Ufficio Provinciale di Censimento istituito presso il Settore Agricoltura, Parchi, Caccia

Dettagli

Allegato parte integrante della deliberazione della Giunta provinciale n. 895 di data 23 aprile 2004 ALLEGATO A

Allegato parte integrante della deliberazione della Giunta provinciale n. 895 di data 23 aprile 2004 ALLEGATO A Allegato parte integrante della deliberazione della Giunta provinciale n. 895 di data 23 aprile 2004 ALLEGATO A (Testo modificato con deliberazione n. 930 di data 11 aprile 2008) CRITERI, MODALITA E PROCEDIMENTI

Dettagli

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA ORTAGGI LAVZIONI APERT HA APERTURA ASPARAGIAIA ARATURA ASSOLCATURA BAULATURA CHIUSURA ASPARAGIAIA CIMATURA (SOLO TABACCO) CONCIMAZIONE DISERBO/ TRATTAMENTI ERPICATURA ESTIRPATURA FRANGIZOLLATURA FRESATURA

Dettagli

Allegati ALLEGATI 362

Allegati ALLEGATI 362 Allegati ALLEGATI 362 ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE ATTUALE DEL SETTORE AGRICOLO E RURALE 363 Il settore agricolo Il Valore Aggiunto prodotto dal settore agricolo campano nel 1996 ammonta a 4.343,7

Dettagli

STATISTICHE AGRONOMICHE DI SUPERFICIE, RESA E PRODUZIONE

STATISTICHE AGRONOMICHE DI SUPERFICIE, RESA E PRODUZIONE Dipartimento delle politiche competitive del mondo rurale e della qualità Direzione generale della competitività per lo sviluppo rurale STATISTICHE AGRONOMICHE DI SUPERFICIE, RESA E PRODUZIONE Bollettino

Dettagli

Calendario del Contadino

Calendario del Contadino Parrocchia,Natività Maria SS., Mussotto Consorzio Socio-Assistenziale Alba-Langhe-Roero CAM DO N M ILA N I Calendario del Contadino 00 Dedica al contadino: Grazie a Bruno esperto contadino...è bello quando

Dettagli

www.regione.lombardia.it Il comparto ortofrutticolo lombardo di fronte alle sfide del mercato e della nuova OCM

www.regione.lombardia.it Il comparto ortofrutticolo lombardo di fronte alle sfide del mercato e della nuova OCM www.regione.lombardia.it Il comparto ortofrutticolo lombardo di fronte alle sfide del mercato e della nuova OCM Quaderni della Ricerca N 115 - giugno 2010 Attività condotta nell ambito dei progetti n.1145

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini Regione Toscana A.R.S.I.A. Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione nel Settore Agricolo e Forestale Maria Grazia Mammuccini Razze e varietà locali: esperienze dalla Toscana per considerare i

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

Comunità Montana dell Appennino Forlivese. Provincia di Forlì-Cesena Servizio Agricoltura e Spazio Rurale

Comunità Montana dell Appennino Forlivese. Provincia di Forlì-Cesena Servizio Agricoltura e Spazio Rurale PROGRAMMA RURALE INTEGRATO PROVINCIALE PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA Provincia di Forlì-Cesena Servizio Agricoltura e Spazio Rurale Comunità Montana dell Appennino Forlivese Il Programma Rurale Integrato Provinciale

Dettagli

16.1 Generalità. 16.1.1 Caratteristiche degli allevamenti

16.1 Generalità. 16.1.1 Caratteristiche degli allevamenti 16 L utile lordo di stalla Generalità Calcolo dell Uls La disponibilità di foraggi L utile lordo di stalla nell allevamento dei bovini da latte L utile lordo di stalla nell allevamento dei bovini da carne

Dettagli

INFORMAZIONI AZIENDALI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO

INFORMAZIONI AZIENDALI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO INFORMAZIONI AZIENDALI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO INFORMAZIONI GENERALI CognomeNome/RagioneSociale: Codice Fiscale/Partita Iva: I. Regione di appartenenza Piemonte Emilia R. Campania Valle

Dettagli

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica Agricoltura Biologica e Biodiversità Veneto Agricoltura, Corte Benedettina 20 febbraio 2013 Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica ricerca e sperimentazione in zootecnia biologica attività

Dettagli

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio tel. 0383.82392/804067 fax 0383.805509 coprovi@maxidata.it condifesa.pavia@asnacodi.it www.coprovi.it Campagna

Dettagli

Il mercato fondiario in Italia

Il mercato fondiario in Italia FEDERAZIONE NAZIONALE DELLA PROPRIETA FONDIARIA ASSEMBLEA GENERALE - CICA - Confederazione Internazionale di Credito Agricolo RELAZIONE Il mercato fondiario in Italia Québec, 29-30 settembre 2006 PRESENTAZIONE

Dettagli

I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE

I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE Camera di Commercio Firenze Borsa Merci Telematica Italiana CONSORZIO DELLE CAMERE DI COMMERCIO SOMMARIO 1. La Borsa Merci Telematica Italiana.. 2 2. I mercati telematici....

Dettagli

Tare pro- tare impro- Ripartizione SAU. produzione unitaria

Tare pro- tare impro- Ripartizione SAU. produzione unitaria La superficie catastale di un'azienda ad indirizzo cerealicolo-zootecnico con allevamento di bovini da latte, è pari a ettari 50.75.25 completamente destinati a seminativo e foraggere. Il candidato, descritta

Dettagli

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20%

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20% Allegato A PARTE I Determinazione delle ore lavoro per realizzare la condizione di principalità di cui all'articolo 6, comma 3, lettera a) della l.r.30/2003. (42) 1. PREMESSA L imprenditore agricolo che

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Riforma della PAC Aiuti Diretti. CIA di Treviso - Working Progress - Ultimo Aggiornamento Fine Ottobre Riproduzione Vietata

Riforma della PAC Aiuti Diretti. CIA di Treviso - Working Progress - Ultimo Aggiornamento Fine Ottobre Riproduzione Vietata Riforma della PAC Aiuti Diretti Europa 2020 Aiuti diretti Quadro finanziario Pluriennale (QFP) per l Italia 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 TOTALE 3953,3 3902,0 3850,8 3799,5 3751,9 3704,3 3704,3 26.666,38

Dettagli

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 Cos è la Borsa Merci Telematica Italiana È il mercato telematico regolamentato dei prodotti agricoli, agroenergetici, agroalimentari,

Dettagli

Sintesi delle esigenze in agricoltura biologica 2015

Sintesi delle esigenze in agricoltura biologica 2015 Sintesi delle esigenze in agricoltura biologica 2015 Esigenze minime (Obio) OBio = ordinanza sull'agr. biologica DEFR-O = ordinanza del DEFR* Esigenze supplementari BS = Bio Suisse (Gemma e Migros-Bio)

Dettagli

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal...

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal... MODELLO A Al Comune di. OGGETTO: D. Lgs. n. 60/98 - Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di imprenditore agricolo a titolo principale al fine di ottenere una concessione edilizia in area

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI

PROVINCIA DI VERCELLI PROVINCIA DI VERCELLI Piano Operativo Provinciale Anno 2007 LEGGE REGIONALE N. 63/78 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ART. 15/A CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE SULL ACQUISTO DI GIOVANE

Dettagli

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO Anno 2001 - N. 47 Direttore Responsabile Dr. Marco Zanini Registrazione Tribunale di Mantova n. 6 dell' 8/3/1972 Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Mantova Mercato di GIOVEDI 29 Novembre

Dettagli

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica Agricoltura Biologica e Biodiversità Corte Benedettina 27 febbraio 2012 ricerca e sperimentazione in zootecnia biologica attività dimostrative..? sperimentazione

Dettagli

TABELLA DELLE CONSOCIAZIONI ORTICOLE

TABELLA DELLE CONSOCIAZIONI ORTICOLE TABELLA DELLE CONSOCIAZIONI ORTICOLE In questa tabella troverete indicazioni circa le consociazioni utili fra ortaggi aromatiche/essenziali e fiori frutto di sperimentazioni personali e ricerche sul web

Dettagli

COLTIVANDO LA CRESCITA

COLTIVANDO LA CRESCITA COLTIVANDO LA CRESCITA Agroindustria e agricoltura: imprese, dimensione, export I punti di forza Dall agricoltore all imprenditore agricolo Le criticità L agenda per il futuro Daniele Marini Università

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015).

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). L agricoltura biologica nel mondo ha registrato negli ultimi venti anni un trend

Dettagli

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006)

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006) Territorio La provincia di Cremona si estende a sud della Lombardia al confine con l Emilia Romagna. E completamente pianeggiante, appena digradante verso il Po, con un altitudine che oscilla mediamente

Dettagli

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti e IGP Fra gli obiettivi del Governo a sostegno dell economia e dell occupazione, c è l incremento, entro il 2020, dell export agroalimentare

Dettagli

RAPPORTO SULL ANNATA AGRARIA

RAPPORTO SULL ANNATA AGRARIA RAPPORTO SULL ANNATA AGRARIA DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA ANNO 2005 A cura del prof. Roberto Fanfani Rapporto sull annata agraria della provincia di Bologna Anno 2005 INDICE PREFAZIONE Pag 5 CAPITOLO I:

Dettagli

Quotazioni della Borsa Merci Telematica Italiana riferite al periodo 26/09/2013-02/10/2013

Quotazioni della Borsa Merci Telematica Italiana riferite al periodo 26/09/2013-02/10/2013 Quotazioni della Borsa Merci Telematica Italiana riferite al periodo 26/09/2013-02/10/2013 Quotazioni sui mercati a pronti (1) Cereali e coltiv azioni industriali Cereali minori Avena nazionale TOSCANA

Dettagli

Il mercato fondiario. Capitolo ottavo. La situazione generale

Il mercato fondiario. Capitolo ottavo. La situazione generale Capitolo ottavo Il mercato fondiario La situazione generale Il mercato fondiario italiano ha registrato nel 2012 un altro anno di rallentamento, sia per quanto riguarda l attività di compravendita sia

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Comune di...

REGIONE PUGLIA. Comune di... REGIONE PUGLIA Comune di... --- DICHIARAZIONE ANNUALE dei consumi di carburante agevolato per l agricoltura per l anno precedente contestuale richiesta di assegnazione per l anno Modello Unico per Aziende

Dettagli

L ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI COMUNITARI PER L ARBORICOLTURA DA LEGNO. Franco Licini Settore Politiche Forestali REGIONE PIEMONTE

L ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI COMUNITARI PER L ARBORICOLTURA DA LEGNO. Franco Licini Settore Politiche Forestali REGIONE PIEMONTE L ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI COMUNITARI PER L ARBORICOLTURA DA LEGNO Franco Licini Settore Politiche Forestali REGIONE PIEMONTE Nella Pianura Padana l arboricoltura esiste da molti decenni: - pioppicoltura

Dettagli

Quotazioni della Borsa Merci Telematica Italiana riferite al periodo 22/08/2013-28/08/2013

Quotazioni della Borsa Merci Telematica Italiana riferite al periodo 22/08/2013-28/08/2013 Quotazioni della Borsa Merci Telematica Italiana riferite al periodo 22/08/2013-28/08/2013 Quotazioni sui mercati a pronti (1) Categoria Prodotto Franco Provincia Prezzo U.M.(p) Quantità U.M.(q) Grano

Dettagli

Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale. 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias

Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale. 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias Abteilung 32 - Forstwirtschaft Ripartizione 32 Foreste Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale Il ruolo e funzioni del maso

Dettagli

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * )

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) REGIONE: Ministero per le Politiche Agricole e Forestali ( MiPAF) A cura dell'ufficio ricevente Prot. del NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) INFORMAZIONI RELATIVE ALLA POSIZIONE NEL SISTEMA

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA SERVIZIO AGRICOLTURA

PROVINCIA DI RAVENNA SERVIZIO AGRICOLTURA PROVINCIA DI RAVENNA SERVIZIO AGRICOLTURA RAVENNA 2006 PROVINCIA DI RAVENNA SETTORE POLITICHE AGRICOLE E SVILUPPO RURALE Ravenna 2006 PREMESSA Nonostante la divulgazione anche da parte di altre Istituzioni

Dettagli

La Camera di Commercio di Grosseto a sostegno della trasparenza dei prezzi

La Camera di Commercio di Grosseto a sostegno della trasparenza dei prezzi La Camera di Commercio di a sostegno della trasparenza dei prezzi Premessa metodologica La Newsletter muove dal listino settimanalmente prodotto dalla Camera di Commercio di per costruire un documento

Dettagli

L assicurazione agricola agevolata in Italia. I risultati della campagna 2009

L assicurazione agricola agevolata in Italia. I risultati della campagna 2009 L assicurazione agricola agevolata in Italia I risultati della campagna 2009 Agosto 2010 Studio annuale sulle assicurazioni agricole agevolate Realizzazione a cura di Ismea Responsabile della Ricerca Egidio

Dettagli

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Regolamento per la determinazione dei criteri per il calcolo del valore di mercato degli animali abbattuti

Dettagli

Realizzazione a cura di Ismea Responsabile della Ricerca. Responsabile Scientifico. Redazione

Realizzazione a cura di Ismea Responsabile della Ricerca. Responsabile Scientifico. Redazione Realizzazione a cura di Ismea Responsabile della Ricerca Ezio Castiglione Responsabile Scientifico Giovanni Razeto Redazione Michele Pennucci, Massimiliano Crociani, Alessio Almoto La ricerca è stata eseguita

Dettagli

GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE.

GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE. GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE. GLOSSARIO DEI TERMINI IMMOBILIARI SEZIONE I: FABBRICATI ED AREE EDIFICABILI SEZIONE II: TERRENI AGRICOLI SEZIONE III: COLTURE

Dettagli

Provincia di Torino Servizio Agricoltura. Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006

Provincia di Torino Servizio Agricoltura. Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 Provincia di Torino Servizio Agricoltura Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 SPAZIO RISERVATO AL PROTOCOLLO DOMANDA PRESENTATA PER TRAMITE DI Data presentazione N.

Dettagli

FRANCESCO MARCHI Nato a Bologna il 19 Aprile 1970 Via Paderno 12-40136 - Bologna. Cell.: 328 7816359 e-mail: enologo.marchi@gmail

FRANCESCO MARCHI Nato a Bologna il 19 Aprile 1970 Via Paderno 12-40136 - Bologna. Cell.: 328 7816359 e-mail: enologo.marchi@gmail FRANCESCO MARCHI Nato a Bologna il 19 Aprile 1970 Via Paderno 12-40136 - Bologna Cell.: 328 7816359 e-mail: enologo.marchi@gmail FORMAZIONE 24 Luglio 2003 Laurea in Viticoltura ed Enologia conseguita presso

Dettagli

La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la

La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la carne, ma contengono una certa quantità di materia non

Dettagli

Oggetto: progetto Fattorie Didattiche richiesta di adesione alla Rete Provinciale delle Fattorie Didattiche

Oggetto: progetto Fattorie Didattiche richiesta di adesione alla Rete Provinciale delle Fattorie Didattiche Alla Provincia di Bergamo Settore Agricoltura ed Expo Via F.lli Calvi, 10 24122 Bergamo Oggetto: progetto Fattorie Didattiche richiesta di adesione alla Rete Provinciale delle Fattorie Didattiche Il/La

Dettagli

Il nuovo sistema di pagamenti diretti

Il nuovo sistema di pagamenti diretti FORUM INTERNAZIONALE DELL AGRICOLTURA E DELL ALIMENTAZIONE POLITICHE EUROPEE SVILUPPO TERRITORIALE MERCATI Il nuovo sistema di pagamenti diretti Angelo Frascarelli (Università di Perugia) Workshop su La

Dettagli

Il "Progetto orto" istogramma degli ortaggi

Il Progetto orto istogramma degli ortaggi Il "Progetto orto" Martedì 17 ottobre è iniziato il "Progetto orto" con il maestro Antonio Censi che ci guiderà nel nostro percorso di osservazione e conoscenza dei principali ortaggi. Tutti noi abbiamo

Dettagli

2. La stima dei fondi rustici

2. La stima dei fondi rustici 2. La stima dei fondi rustici Per fondi rustici si intendono appezzamenti od aziende di diversa dimensione. La valutazione, detta a cancelli aperti, ha lo scopo di determinare il solo valore del capitale

Dettagli

AVVERTENZE NELL USO DEI DATI

AVVERTENZE NELL USO DEI DATI AVVERTENZE NELL USO DEI DATI 1. L organizzazione generale dei dati I risultati delle rilevazioni sono organizzati in due serie: i costi di produzione veri e propri e le schede produttive. 1.1. I dati sui

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI

PROVINCIA DI VERCELLI PROVINCIA DI VERCELLI Piano Operativo Provinciale Anno 2002 LEGGE REGIONALE N. 63/78 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ART. 15/A: CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L ACQUISTO DI BESTIAME DA RIPRODUZIONE.

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Giovedì 12 marzo 2015 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Giovedì 12 marzo 2015 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLV N. 064 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia, 1

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO Viale del Lavoro 52 37135 Verona Tel. 045/8250558 Fax. 045/502581 e-mail consorzio.difesa@codive.it CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO Ai Signori Agenti, Come già risaputo, dal 2015 il sistema

Dettagli

Ortaggi di qualità. Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea. La competenza in Potassio e Magnesio

Ortaggi di qualità. Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea. La competenza in Potassio e Magnesio Ortaggi di qualità Ortaggi di qualità Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea La competenza in Potassio e Magnesio 2 La concimazione degli ortaggi 3 La politica comunitaria ha da

Dettagli

Prodotti ortofrutticoli freschi

Prodotti ortofrutticoli freschi Prodotti ortofrutticoli freschi I prodotti ortofrutticoli freschi hanno assunto un importanza sempre maggiore nella dieta del consumatore medio, in considerazione dell attenzione che le persone pongono

Dettagli

Istruzioni per il rilevamento dei dati strutturali delle aziende agricole 2015, per le aziende che richiedono i pagamenti diretti

Istruzioni per il rilevamento dei dati strutturali delle aziende agricole 2015, per le aziende che richiedono i pagamenti diretti Istruzioni per il rilevamento dei dati strutturali delle aziende agricole 2015, per le aziende che richiedono i pagamenti diretti 1. Novità Con l entrata in vigore definitiva della politica agricola 2014-2017

Dettagli

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi PAC 2014-20202020 L agricoltura italiana verso il futuro I NUMERI La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi di euro

Dettagli

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 CREDITI DI GESTIONE ISTRUZIONI OPERATIVE Pagina 1 1. PREMESSE La

Dettagli

Calendario Semine e Calendario Lunare

Calendario Semine e Calendario Lunare tuttosemi.com Questo documento non puo' essere venduto ne' modificato in toto o parzialmente. Puo' essere condiviso gratuitamente ed inserito in pacchetti di ebook a titolo gratuito, mantenendo la fonte

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Utenze domestiche. Guida al compostaggio domestico

Utenze domestiche. Guida al compostaggio domestico Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Dai rifiuti organici al compost Cos è il compost E un fertilizzante molto simile al terriccio di bosco ottenuto dalla trasformazione dei rifiuti organici,

Dettagli

Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica. www.laeroponica.com 1

Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica. www.laeroponica.com 1 Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica www.laeroponica.com 1 SERRA FERRO VETRO Fotovoltaico Le Serre fotovoltaiche che noi proponiamo sono ideate

Dettagli

N. semi/g Acetosa P V, C I 2 1.000 Achira P V Aglio A V Aglio da taglio P V, C I 1 250 Amaranto A C W 5 800 Aneto A C I 3 900 Arachide A A 1 12 Arracacha P V Asparago P V, C I 3-5 50 Atreplice A C W 5

Dettagli

La gestione dell azoto a diverse scale in un sistema da latte: azienda, stalla, campi

La gestione dell azoto a diverse scale in un sistema da latte: azienda, stalla, campi NITROGEN MANAGEMENT OPTIMISATION Gestione dell azoto in conformità alla Direttiva Nitrati Paolo Mantovi Convegno internazionale Reggio Emilia, 14 set 2007 La gestione dell azoto a diverse scale in un sistema

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli