PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C. Disciplina: ITALIANO DOCENTE: BARONI VIRGINIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C. Disciplina: ITALIANO DOCENTE: BARONI VIRGINIA"

Transcript

1 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C Disciplina: ITALIANO DOCENTE: BARONI VIRGINIA Libri di testo adottati: R. Luperini e altri, La scrittura e l interpretazione; La Divina Commedia, Paradiso, ed. varie Tempi annuali previsti per la disciplina (h. settimanali x 33 settimane) = 132 h. - Tempi annuali effettivamente utilizzati = 102 h. (comprensivo delle verifiche). Ore ancora da effettuare prima della chiusura dell anno scolastico n..15

2 MODULI Romanticismo Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Leopardi la vita e la poetica: dalla poesia sentimentale alla poesiapensiero il sistema filosofico : dal sistema della natura e delle illusioni alla crisi dell antropocentrismo, alla valorizzazione della fraternità sociale Epistolario, A Pietro Giordani (aprile 1817) Al fratello Carlo da Roma (novembre 1822) Discorso di un italiano intorno alla poesia romantica Zibaldone La teoria del piacere [ ] fotocopia Ho conosciuto una madre [353-56] Sul materialismo [ ] L antico [1429] fotocopia Indefinito e infinito [ ] fotocopia Il mondo non è fatto per l uomo [ ] Il vero è brutto [1521] fotocopia Indefinito e poesia [ ] fotocopia Lo stato di souffrance [ ] Una contraddizione spaventevole [4128] L esistenza non è per l esistente [4169] Suoni indefiniti [4293] fotocopia La doppia visione [4418] fotocopia La rimembranza [4426] fotocopia LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) Ottimo TEMPI IN ORE 20 Pensieri, LXVIII, la noia Operette morali Dialogo di un folletto e di uno gnomo (fotocopia) Dialogo della Natura e di un Islandese Dialogo di Plotino e di Porfirio (passi) Dialogo di Tristano e di un amico (passi) Canti L infinito Alla luna Il sabato del villaggio A Silvia La quiete dopo la tempesta Canto notturno di un pastore errante dell Asia A se stesso La ginestra (vv. 1-86, , )

3 MODULI L età del realismo Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) La Scapigliatura milanese definizione di avanguardia dichiarazioni di poetica: E. Praga, Preludio LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Discreto 1 Il Positivismo. Il naturalismo francese Il romanzo: dalla partecipazione all impersonalità Discreto 2 E. Zola: Il concetto di romanzo sperimentale Il verismo italiano confronto Verga-Zola G. Verga la vita e le opere l adesione al verismo la rivoluzione tematica: il ciclo dei Vinti la rivoluzione stilistica: impersonalità, straniamento, regressione, discorso indiretto libero L amante di Gramigna, dedicatoria a Salvatore Farina Lettera a Salvatore Paola Verdura sul ciclo della Marea Da Vita dei campi Rosso Malpelo Da Novelle rusticane Libertà I Malavoglia: conoscenza generale (Prefazione) la fiumana del progresso inizio dei Malavoglia la religione della famiglia il motivo dell esclusione Mena e Compare Alfio l addio di Ntoni (cap. XVI) Mastro Don Gesualdo : morte di Gesualdo, la sconfitta dell arrampicatore sociale (Ultima parte) 8

4 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Simbolismo e decadentismo francese Decadentismo e Simbolismo significato del termine decadentismo il ruolo del poeta e la funzione della poesia il linguaggio dell autoriflessività e l inconscio Discreto 4 C. Baudelaire Perdita d aureola I fiori del male Albatros Corrispondenze Spleen (fotocopia) Il Cigno A. Rimbaud Lettera del veggente (lo sregolamento dei sensi) Vocali (il procedimento sinestetico) P. Verlaine Arte poetica (poesia come musica) Discreto 2

5 MODULI L età del Decadentismo Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) La rottura epistemologica di fine secolo Freud Considerazioni generali LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - Discreto Sufficiente - cenni) Nietzsche, Rovesciare gli idoli è il mio mestiere Discreto 3 TEMPI IN ORE G. Pascoli la vita la poetica del fanciullino e l ideologia piccoloborghese l eros negato il simbolismo impressionistico democrazia linguistica; onomatopea, sinestesia e fonosimbolismo 5 Prose Myricae Canti di Castelvecchio Il fanciullino, passi La grande proletaria s è mossa Lavandare X Agosto L assiuolo Temporale Novembre Il gelsomino notturno G. D Annunzio la vita inimitabile di un mito di massa l ideologia e la poetica: estetismo, superuomo, panismo Il piacere Andrea Sperelli Il verso e tutto la conclusione del romanzo 6 Canto novo Alcyone Il testamento: O falce di luna calante La sera fiesolana La pioggia nel pineto Qui giacciono i miei cani

6 MODULI Il Novecento Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) L avanguardia futurista e i crepuscolari LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE F.T. Marinetti il primo manifesto del Futurismo il manifesto tecnico della letteratura futurista Discreto 3 S. Corazzini Desolazione del povero poeta sentimentale Il Novecento Le trasformazioni dell immaginario e i nuovi temi letterari: l estraneità, l angoscia, l inettitudine Pirandello vita e formazione culturale relativismo filosofico e poetica dell umorismo persona e personaggio, forma e vita 6 Lettera alla sorella pupazzata La vita come enorme Arte e coscienza d oggi La crisi di fine secolo L umorismo Il fu Mattia Pascal arte epica e arte umoristica forma e vita umorismo e comicità conoscenza generale lo strappo nel cielo di carta la lanterninosofia (fotocopia) 7 Quaderni di Serafino Gubbio Il silenzio di cosa Uno, nessuno, centomila non conclude

7 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Il Novecento Novelle per un anno il treno ha fischiato Sei personaggi in cerca d autore l irruzione sul palcoscenico Ultima scena 3 Svevo la nascita del romanzo d avanguardia in Italia le vicende, il tema dell inettitudine e le soluzioni formali dei romanzi La coscienza di Zeno conoscenza generale; definizione di opera aperta; tempo narrativo; salute e malattia lo schiaffo del padre la salute di Augusta la vita è una malattia 5 Ungaretti biografia essenziale L allegria titolo, temi, religione della parola Veglia San Martino del Carso Fratelli (fotocopia) I fiumi Soldati In memoria Sentimento dl tempo La madre L isola 4 Montale biografia essenziale Discreto 6 Ossi di seppia: l attraversamento di d Annunzio e la crisi del Simbolismo

8 incontrato Occasioni Bufera Satura Non chiederci la parola Spesso il male di vivere ho Corno inglese Meriggiare pallido e assorto Forse un mattino andando Cigola la carrucola La casa dei doganieri Non recidere forbice Anguilla La storia Ho sceso dandoti Saba La poetica dell onestà Discreto 3 Il canzoniere A mia moglie Città vecchia La capra Goal Ulisse Mio padre. Teatro degli Artigianelli Ad un giovane comunista Amai

9 La cultura tra le due Guerre Il dibattito sulla figura dell intellettuale dal fascismo al primo dopoguerra: Il neorealismo A.Gramsci : Quaderni dal carcere temi principali La polemica Vittorini Togliatti Gli ambigui maestri del neorealismo Un caso editoriale: Tomasi di Lampedusa Il gattopardo Discreto 5 Pasolini :intellettuale corsaro Scritti corsari : Droga e cultura, Contro la televisione Cuore. Pasolini e i fatti di Villa Giulia: Io simpatizzavo coi poliziotti Italo Calvino: Da Palomar L osservazione delle stelle Dante Paradiso: struttura la poesia della luce il tema dell ineffabilità il tema della giustizia 18 Francesco come alter Christus Dante come scriba Dei Canti I, III, VI, XI, XV, XVII, XXXIII (vv ) 14/05/2015 VIRGINIA BARONI PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C Disciplina: LATINO DOCENTE: VIRGINIA BARONI Libri di testo adottati : Giovanna Garbarino Colores, Paravia. - Tempi annuali previsti per la disciplina (h settimanali x 33 settimane) = 99 h. Tempi annuali effettivamente utilizzati = 71 h. (comprensivo delle verifiche). Ore da effettuare n. 10 MODULI LETTERATURA Il Circolo di Mecenate Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Ovidio Le metamorfosi Apollo e Dafne traduzione dei vv e ; ). (L. I) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) Discreto TEMPI IN ORE 6 L età di Tiberio e della dinastia Giulio-Claudia: politica culturale degli imperatori; Fedro La favola: origini del genere, finalità Lettura in lingua: 2

10 rapporto intellettuali e potere Lupus et agnus, 1, 1 Discreto L età neroniana Lucano Vita Bellum civile: atipicità del tema, ideologia e rapporti con l epos virgiliano, personaggi, stile Lettura in traduzione italiana: Argomento e apostrofe (I.1-9) Una scena di necromanzia Le figure di Cesare e Pompeo Catone e Marzia Discreto 4 Petronio Satyricon: il problema dell autore. La questione del genere letterario. Le fonti. Realismo e plurilinguismo. Personaggi e temi Lettura passi in traduzione (ogni alunno ha approfondito un tema a scelta) 5

11 MODULI L età dei Flavi: la politica culturale Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Marziale: Vita Epigrammata: poetica e temi. Lettura in traduzione: La scelta dell epigramma Matrimoni di interesse Fabulla Il trasloco di Vacerra LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Discreto 3 Lettura e traduzione dal latino La piccola Erotion Quintiliano Vita Institutio oratoria formazione dell oratore; cause della decadenza dell oratoria Giudizi sui poeti latini e Seneca Suff. 1 L età di Traiano e Adriano: la ripresa dei generi letterari Vita Giovenale Satire: L indignatio e lo sviluppo della poetica Discreto 3 forma e stile Passi sulla misoginia (VI libro)

12 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondiment o (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Tacito Vita e formazione culturale Le opere principali e l ideologia Il Tacitismo La crisi dell oratoria Letture in traduzione Agricola Il discorso di Calgaco Letture in traduzione: De origine et, Il matrimonio, «Le donne dei Germani»! Tra metus hostilis e ammirazione Discreto 4 L età degli Antonini: la diffusione della cultura Letture in traduzione Annales, L incendio di Roma,XV,38 Apuleio Vita Il genere romanzo a Roma La diffusione dei culti misterici nell impero Metamorphoseon libri XI: il problema delle fonti; struttura, significato, lingua e stile Lettura in traduzione: L incipit del romanzo Discreto 3 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondiment o (Ottimo - TEMPI IN ORE

13 AUTORI Traduzione analisi dei testi in lingua latina Lucrezio Vita e contesto storico Lucrezio intellettuale trasgressivo De rerum natura: contenuti e modelli; tra neoterismo e tradizione; lingua - Discreto - Sufficiente - cenni) 3 De rerum natura: 4 Lepos e ratio Inno a Venere, I, vv. 1-30; De rerum natura: 12 ratio vs. religio e ignorantia Il trionfo di Epicuro, I, vv Empietà della religio, I, vv Tedio e ignoranza, III, vv

14 MODULI De rerum natura Natura imperfetta V, vv Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Voci a confronto: Lucrezio e Leopardi LIVELLO DI Approfondiment o (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) 6 TEMPI IN ORE De rerum natura: Atarassia e aponia sapientum templa serena (II, 1.19) 3 Seneca Vita, opere, contesto storico Dialogi, Epistulae ad Lucilium Tragedie Stile della prosa di Seneca Il linguaggio della predicazione e quello dell interiorità 3 L interiorità e il tempo Epistulae ad Lucilium 1, De tranquillitate animi II, 6,7 ( solo fino a displicere), 10,11,,13,14 12 L etica della solidarietà Epistulae ad Lucilium 47, (fino a timori). 7 Ascoli Piceno,

15 LICEO SCIENTIFICO STATALE A. ORSINI Via Faleria, ASCOLI PICENO Centralino (0736) 42719, Fax (0736) C.F ESAMI DI STATO A. S. 2014/2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (da elaborare ed approvare nel consiglio di classe entro il 15 maggio) (art 5 comma 2 D.P.R n. 323) PERCORSO FORMATIVO DELLA CLASSE V SEZIONE C CARATTERI SPECIFICI INDIRIZZO DI STUDIO: Corso Ordinario DISCIPLINA ORE SETT.LI DOCENTE COGNOME E NOME Lingua e Lett. Inglese 3 Firmani Romano

16 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE Disciplina INGLESE libro/i di testo adottato/i 1) New Headway Upper-Int 2) Only Connect (4h settimanali x 33 settimane) Tempi annuali effettivamente utilizzati = 110h (totale colonna Tempi in ore) CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando per ciascun contenuto, il livello di apprendimento da parte degli alunni, i metodi i mezzi/strumenti, gli spazi e i tempi utilizzati comprensivi della prova di verifica) CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (suddivisi per moduli e/o unità didattiche) LIVELLO DI APPRENDIME NTO DEGLI ALUNNI (Ottimo Discreto Sufficiente METODI UTILIZZATI (1) MEZZI/STRU MENTI (2) SPAZI (3) TEM PI IN ORE (4) EVENTUALI NOTE AGGIUNTIVE Headway Upper Intermediate - UNITA' 8 : pg. 71 n.3; pg. 73 n.1; ; pg. 74 n.4 (what do you think); ; pg. 77 n.1. Workbook : pg. 50 n. 1 (extremes) Frontale Headway Upper Intermediate - UNITA 9 Coursebook : Forever friends. Pag 78 n 1 (What sort of website do you think it is?-is there a similar website in your country?). Pag 79 Practice n 1, 2. Pag 81 n 1, (What are the teachers doing? ecc); n 2 (What characteristics of good and ); n 3; What do you think (Who is the teacher..). Pag 82 n 1.1(What Kind of TV programmes are these?); 1.2 (What American Programmes...); Pag 84 n 1; Pag 85 n 5 (Choose 2 topics you feel strongly about) - Aldous Huxely: Pag F178, life; Pag F180 'Brave New World' Plot; Guided Study 1,2,3,4,5,6. Pag F184 Visual analysis 1,2,3. T.S.Eliot: Pag F52 Life and works; Pag F59 'The Fire Sermon': a memoria fino al verso18; Pag F60 visual analysis 1,2, 3. Fotocopie CD, DVD Fotocopie CD, DVD Fotocopie CD, DVD Aula 12 Aula 8 Aula 8 La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno

17 II quadrimestre UNITA 10 Coursebook: Risking Life and Limb. Pag 87 n 3. Pag 90 n 1(Do you have a fovourite Western?),3,5; 'What do you think?' (In which other countries...? What are the arguments...?). Pag 92 n 1; What do you think?. Pag 93 n 2. Workbook: pg 64 n.2 UNITA 11 Coursebook: In your Dreams: Pg.95 n.5; Pag 96 n 6-Talking about you (What do you think was different about your life?). Pag 99,n. 4; What do you think?, Which questions did you find most interesting?. Pag 100 n.1 e 4 What do you think? (Describe any memorable dreams that you have ever had. Pag 101 n. 3 What are some of the vents in a typical day in your life? Workbook: pg. 76 n.1 UNITA 12 Coursebook: It s Never too Late. Pag 102: What kind of person are you? n.3. Test your grammar. Pag 104 n 3,6. Pag 105 n.1, What do you think?. Workbook: Pag 82 n 1 buono Fotocopie CD, DVD Fotocopie CD, DVD Fotocopie CD, DVD Aula 1 Aula 8 La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno Aula 1 George Orwell: Pag F189 Life and works. Pag F191 Animal Farm - The historical background to the book, Plot. Pag F195 Old Major s speech Visual analysis 1,2,3. Pag F199 '1984' plot. Pag F204 New Speak Visual analysis 1,2,3. Fotocopie CD, DVD Aula 6 La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno Francis Scott Fitzgerald: Pag F212 Life and works. Pag F 213 The Great Gatsby - Plot Pag F217 'Nick meets Gatsby' Visual analysis 1,2,3. Fotocopie CD, DVD Aula 4 La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno Ernest Hemingway: Pag F222 Life and works. Pag F224 'A Farewell to Arms', Plot, War and love, Style. Pag F228 'Catherine s death' Visual analysis 1,2,3. Fotocopie CD, DVD Aula 9 La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno

18 Jack Kerouack: Pag G130 Life and works. The term Beat Generation. Pag G133 'On the Road', Plot. Pag G136 visual analysis. Ian McEwan: Pag G72 life and works. Pag G83 'Atonement', plot. Pag G84 'Briony's Crime' text analysis 1,2,3. Philip Larkin: pg. G28\29 "Life and works" "Main Themes" Annus Mirabilis - a memoria. Visual Analysis Fotocopie CD, DVD Fotocopie CD, DVD Fotocopie CD, DVD Aula 9 Aula 9 Aula 4 La metodologia seguita è quella indicata nella programmazione di inizio anno La metodologia seguita e quella indicata nella programmazione di inizio anno La metodologia seguita e quella indicata nella programmazione di inizio anno 14/05/2015

19 Percorso Formativo Disciplinare Disciplina:STORIA Docente: Prof.ssa Maria Nazzarena Agostini 19

20 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE Disciplina:STORIA; libro di testo adottato: Nuovi profili storici di Giardina, Sabbatucci, Vidotto, Laterza. Tempi annuali previsti per la disciplina (n. 2 h settimanali x 33 settimane) = 66 h Tempi annuali effettivamente utilizzati (al giorno 12/05/2015) = 60 (totale colonna Tempi in ore) CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando per ciascun contenuto, il livello di approfondimento, i metodi i mezzi/strumenti, gli spazi e i tempi utilizzati comprensivi della prova di verifica). CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (suddivisi per moduli e/o unità didattiche) Livello di Approfondimento degli alunni (Ottimo Discreto Sufficiente - Cenni) METODI UTILIZZATI (1) MEZZI/STRUMENTI (2) SPAZI (3) TEMPI IN ORE (4) EVENTUALI NOTE AGGIUNTIVE La lotta per l egemonia europea e l unità tedesca. L Inghilterra liberale. La Francia del secondo impero. La Russia di Alessandro II. Il declino dell impero asburgico e l ascesa della Prussia di Bismarck, la guerra franco-prussiana e l unificazione tedesca. La comune di Parigi. SUFFICIENTE AULA 2 L Europa della grandi potenze. La terza repubblica francese. Il sistema bismarckiano. La Triplice Intesa. L ascesa e il declino di Bismarck. La Russia e la rivoluzione del L Europa della belle èpoque. Il caso Dreyfus in Francia. SUFFICIENTE AULA 2 Gli Stati Uniti, la Cina e il Giappone. Il capitalismo imprenditoriale, le differenze tra Nord e Sud, gli schiavi neri, Il West, la guerra di secessione, l elezione di Lincoln, il Ku Klux Klan. La dottrina Monroe contro le ingerenze straniere in America Latina. La Cina e le conseguenze della penetrazione Occidentale. La modernizzazione del Giappone; i trattati ineguali, la rivoluzione dell altro. BUONO 20 AULA 3

21 Società borghese e movimento operaio. Lo sviluppo economico e tecnologico; la borghesia e il ceto medio; ottimismo borghese e cultura positivista; la rivoluzione dei trasporti e dei mezzi di comunicazione; la formazione del movimento operaio. L Internazionale dei lavoratori. DISCRETO AULA 2 La seconda Rivoluzione industriale. La svolta del capitalismo; liberismo e protezionismo, la crisi agraria; scienza, tecnologie, la catena di montaggio, il taylorismo e il fordismo, nuove industrie, la crescita demografica, l urbanizzazione. SUFFICIENTE AULA 2 Imperialismo e colonialismo. Le ragioni economiche e politiche, la spartizione dell Africa, la guerra anglo-boera; la conquista dell Asia, la violenza coloniale; sviluppo e sfruttamento; l impatto culturale della colonizzazione. SUFFICIENTE AULA 2 L età giolittiana. I moti del pane e l anarchico Bresci. La svolta liberale e la politica di riforme. Decollo industriale e progresso civile. La questione meridionale. La dittatura di Giolitti. La politica estera, il nazionalismo, la guerra di Libia. Il declino del sistema giolittiano. BUONO AULA 3 La prima guerra mondiale. Gli antefatti del conflitto. L iniziativa tedesca e lo scoppio della guerra; dalla guerra di movimento alla guerra di trincea. Il dramma delle trincee. DISCRETO AULA 6 21

22 L intervento dell Italia. Il : la grande strage; la mobilitazione totale e il fronte interno ; 1917 e la svolta del confitto; Italia e il disastro di Caporetto : l ultimo anno di guerra. I trattati di pace, i punti di Wilson e l umiliazione della Germania. Letture critiche: "I 14 punti di Wilson" e "le conseguenze economiche della pace" - Keynes - Il dopoguerra in Europa. I mutamenti sociali e le nuove aspettative; il ruolo della donna; le conseguenze economiche; il biennio rosso in Europa. Letture critiche "Un bambino e la guerra" - Elias Canetti- "La crisi della classe dirigente liberale in italia" - G. Sabbatucci - "Le difficoltà della democrazia tedesca" - H. Schulze- DISCRETO AULA 3 La Germania dopo la prima guerra mondiale e i primi segni del nazismo. La Repubblica di Weimer, la sfiducia nella democrazia e l offensiva della destra; l occupazione della Ruhr, la grande inflazione e la svalutazione del marco. Hitler e il Putsch di Monaco. Il piano Dawes e la ripresa economica, gli anni della stabilità. BUONO AULA 2 La rivoluzione russa. La fine del regime zarista e il governo provvisorio. Il ruolo dei soviet. Lenin e le tesi d Aprile. I bolscevichi al potere. La difficile gestione del potere e la guerra civile. La Terza Internazionale. Dal comunismo di guerra alla NEP. La nascita dell Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Da Lenin a Stalin. DISCRETO AULA 2 22

23 Il dopoguerra in Italia e l avvento del fascismo. La crisi della classe liberale e la trasformazione dei partiti. L impresa fiumana. Il biennio rosso in Italia e il ritorno di Giolitti. La nascita del partito comunista. I fasci di combattimento. Le elezioni del L agonia dello stato liberale e l avanzata del fascismo. La marcia su Roma e la scelta del re. Verso lo stato autoritario, il ruolo della Chiesa. Il delitto Matteotti. Le leggi fascistissime. Letture critiche: il documento di San Sepolcro. DISCRETO AULA 3 La crisi del 29. Gli Stati Uniti e il giovedì nero della Borsa di New York. La crisi in Europa. La crisi in Germania. Roosevelt e il New Deal Il nuovo ruolo dello Stato. BUONO AULA 4 Visione del film Sacco e Vanzetti I Totalitarismi. I fascismi e la società di massa; il collasso delle istituzioni. Il terzo Reich in Germania. Lo Stato del Fuherer: dalla discriminazione alla persecuzione; il mito della razza; la debolezza delle opposizioni; la propaganda e il mito. L Unione Sovietica di Stalin: l industrializzazione forzata; i piani quinquennali e lo stacanovismo; lo stalinismo e i dissidi interni al partito; il mito dell Unione Sovietica in Occidente. L Europa verso la seconda guerra mondiale. Letture critiche: Gli ebrei mito e contromito ( Gorge L. Mosse); il Saggio sull ineguaglianza delle razze umane (Goubineau); le BUONO AULA 6 23

24 ragioni storiche dell antisemitismo (approfondimenti specifici dell insegnante) Il tramonto del colonialismo. Il declino degli imperi coloniali. Gli inglesi e il nazionalismo arabo; l avanzata del movimento sionista. Rivoluzione e modernizzazione in Turchia. L impero britannico e l India: Ghandi e il movimento indipendentista. Nazionalismi e comunismi in Cina. BUONO AULA 2 La seconda guerra mondiale. La politica di appeasement e i piani di aggressione hitleriani. Il patto d acciaio. Il patto Ribbentropp-Molotov. L invasione della Polonia e lo scoppio della seconda guerra mondiale. La guerra lampo e l offensiva al Nord. La caduta della Francia e il regime di Vichy. L Italia in guerra. Churchill e la resistenza inglese. Dalla guerra lampo alla guerra di usura. Il fallimento della guerra italiana. L attacco all Unione Sovietica e l intervento degli USA. La Carta Atlantica. L offensiva giapponese nel Pacifico. La resistenza al Nazismo e il collaborazionismo. La svolta della guerra e la battaglia di Stalingrado. La caduta del fascismo e l armistizio. La guerra civile; resistenza e liberazione. La Repubblica di Salò. L occupazione tedesca e la nascita del CLN. Togliatti e la svolta di Salerno. La sconfitta della Germania. L offensiva americana nel Pacifico e la bomba atomica. BUONO AULA 4 24

25 Le conseguenze della seconda guerra mondiale. Le superpotenze USA e URSS. Il confronto ideologico e l equilibrio bipolare. La nascita dell ONU. La guerra fredda e la corsa agli armamenti. La dottrina Truman, il piano Marshall e il Cominform. Il blocco di Berlino e le due Germanie. Il maccartismo. Il welfare state. La rivoluzione comunista in Cina e la guerra di Corea. La CECA e il MEC. DISCRETO AULA 3 L ITALIA REPUBBLICANA. L'italia dopo la guerra. La netta divisione tra Nord e Sud. Le forze politiche in campo. Il partito dell' "uomo qualunque".il primo governo Parri. Le elezioni del 1948: voto per il referuendum e la prima volta per le donne. Vince la Repubblica. La costituente repubblicana. Il sistema parlamentare. Lo scontro sull' Art.7 e la sorprendente posizione di Togliatti. Le e lezioni del 48 la vittoria della DC e la sconfitta delle sinistre. L attentato a Togliatti e la rottura dell unità sindacale. La linea liberista di Einaudi. Il trattato di pace e la questione di trieste. Gli anni del centrismo: La cassa del mezzogiorno e la legge truffa. La DC da De Gasperi a Fanfani. Il PSI e la svolta autonomista. MITO E CONTRADDIZIONE DEI DUE BLOCCHI CONTRAPPOSTI Gli Stati Uniti di Jhon Fitzgerald Kennedy e il confronto con Kruscev. La baia dei porci e la crisi dei missili a Cuba. La guerra del Vietnam e il crollo del mito americano. La primavera di Praga e le proteste della sinistra. DISCRETO SUFFICIENTE AULA 4 AULA 3 25

26 Il nodo del medio Oriente: la questione palestinese. SUFFICIENTE AULA 2 *L U.D. 21 Art. 7 della Costituzione e la discussione sulle odierne riforme costituzionali La violenza sulle donne e la convenzione di Istanbul - verrà svolta nei giorni successivi al 16 maggio. A partire dal giorno 18 maggio fino alla fine dell anno scolastico, le lezioni verranno svolte per il ripasso e la ripetizione degli argomenti riportati in tabella e per le verifiche orali e/o scritte. 26

27 Percorso Formativo Disciplinare Disciplina: FILOSOFIA Docente: Prof.ssa Maria Nazzarena Agostini PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE 27

28 Disciplina Filosofia libro di testo adottato De Bartolomeo-Magni Storia della filosofia4 filosofie contemporanee- Docente Maria Nazzarena Agostini Tempi annuali previsti per la disciplina (h settimanali x 33 settimane) = 99h Tempi annuali effettivamente utilizzati = 73 h ( cui aggiungere 2 h destinate ad assemblee di classe) CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando per ciascun contenuto, il livello di apprendimento da parte degli alunni, i metodi i mezzi/strumenti, gli spazi e i tempi utilizzati comprensivi della prova di verifica) CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (suddivisi per moduli e/o unità didattiche) Livello di Approfondimento degli alunni (Ottimo Discreto Sufficiente - Cenni) METODI UTILIZZATI (1) MEZZI/STRUMENTI (2) SPAZI (3) TEMPI IN ORE (4) EVENTUALI NOTE AGGIUNTIVE Hegel Le tesi di fondo del sistema hegeliano. La coincidenza di finito ed Infinito. Ragione e realtà. Il compito della filosofia. BUONO AULA 4 I tre momenti dell Assoluto: idea, natura e spirito. Tesi, antitesi e sintesi DISCRETO AULA 2 Il movimento circolare e a spirale della dialettica; il carattere chiuso della dialettica hegeliana; il duplice senso dell Aufhebung DISCRETO AULA 5 La Fenomenologia dello Spirito: Coscienza, Autocoscienza, Ragione. L Autocoscienza; la dialettica servo/signore; la coscienza infelice. Analisi del testo: la coscienza infelice - -Fenomenologia dello Spirito-. L Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio: la logica, l oggetto della logica, la coincidenza di pensiero ed essere; la logica dell essere, dell essenza e del concetto. Lo spirito soggettivo. Lo spirito oggettivo: il diritto astratto, la moralità, l eticità, lo stato. Le forme dello spirito assoluto: arte, religione, filosofia. Analisi del testo lo Stato - Lineamenti di filosofia del diritto- BUONO BUONO BUONO SUFFICIENTE 28 AULA 4 AULA 3 AULA 3 AULA 3 La lettura dei testi si riferisce a brevi stralci dell opera

29 Destra e sinistra hegeliana Le interpretazioni del pensiero di Hegel BUONO AULA 3 Feuerbach Il rovesciamento dei rapporti di predicazione. La critica ad Hegel e alla religione. Le origini dell idea di Dio. Alienazione ed ateismo; dall ateismo al filantropismo. Marx Il carattere globale dell analisi marxista; i rapporti con Hegel e Feuerbach. La critica dello stato liberale e dell economia borghese. Il concetto di alienazione. La concezione materialistica della storia: struttura e sovrastruttura. Il Manifesto del partito comunista : borghesia, proletariato e la lotta di classe. Il capitale: merce, valore, plusvalore; la rivoluzione e la dittatura. del proletariato; l avvento della società comunista. Analisi del testo - il manifesto del partito comunista - DISCRETO SUFFICIENTE AULA 4 AULA 3 Schopenhauer L opposizione ad Hegel e la rivalutazione del noumeno kantiano; il mondo della rappresentazione come velo di Maya. La Volontà di vivere: caratteri e manifestazioni. Il pessimismo: dolore piacere e noia, l illusione dell amore, il rifiuto dell ottimismo cosmico, sociale e storico. Le vie di liberazione dal dolore: l arte l etica della pietà e l ascesi. Analisi del testo: il pessimismo cosmico Il mondo come volontà e rappresentazione - Kierkegaard Le vicende biografiche ed intellettuali. L esistenza come possibilità e fede. Il rifiuto dell hegelismo e la centralità del singolo. Gli stadi dell esistenza: la vita estetica, etica, religiosa. La fede come paradosso e scandalo. DISCRETO AULA 2 AULA 7 29

30 L angoscia. Disperazione e fede. Analisi del testo: l autentica natura della vita estetica, Lo scandalo del cristianesimo Aut aut - Bergson La visione del tempo: il tempo della scienza e il tempo della vita. Memoria ricordo e percezione. Lo slancio vitale. Società, morale e religione. Nietzsche La vita e gli scritti; il rapporto con il nazismo, la malattia mentale, periodi e stili. Il periodo giovanile: nascita e decadenza della tragedia; apollineo e dionisiaco; la visione dell arte e della storia. Il periodo illuministico: il metodo genealogico e la filosofia del mattino. La morte di Dio, l avvento del superuomo, l ateismo nietzschiano, la dissoluzione del platonismo e del cristianesimo. Il periodo di Zarathustra, la filosofia del meriggio, il superuomo, le tre metamorfosi, Cristo il santo anarchico, la religione come malattia e vendetta, l eterno ritorno, l ultimo Nietzsche, la filosofia del tramonto: la critica alla morale e al cristianesimo. La morale dei signori e la morale degli schiavi, la tra svalutazione dei valori, la volontà di potenza, l amor fati, l aristocraticismo antieugualitario. Il concetto nietzschiano di nichilismo e il suo superamento, il prospettivismo. Analisi del testo: Apollineo e dionisiaco la nascita della tragedia- L annuncio della morte di Dio La gaia scienza - Freud La nascita della Psicanalisi. L'iponosi, il metodo catartico, le associazioni libere. La struttura delal psiche e la scoperta dell'inconscio. Le due topiche. I sogni, gli atti mancati, i lapsus linguae. La teoria della sessualità e il complesso edipico. Gli ultimi scritti di Freud; Il disagio della civiltà. BUONO BUONO SUFFiCIENTE AULA 5 AULA 6 AULA 2 La lettura dei testi si riferisce a brevi stralci dell opera 30

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA CLASSE: V A Corso Ordinario DOCENTE: STEFANO GARIAZZO ( Paola Frau dal 6/02/2015) La corrente

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO CORRENTE CONTINUA: FENOMENI FISICI E PRINCIPI FONDAMENTALI - Richiami sulle unità di misura e sui sistemi di unità di misura. - Cenni sulla struttura e sulle proprietà elettriche della materia. - Le cariche

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Liceo Mazzini - La Spezia a. s. /11 classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Nell ambito della programmazione di Laboratorio della Comunicazione, la nostra classe ha svolto

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Tra scienza e letteratura. Un possibile incontro

Tra scienza e letteratura. Un possibile incontro Tra scienza e letteratura Un possibile incontro La Terra vista dalla Luna: un tema squisitamente scientifico? Tematica specifica presente in molti autori Aristofane, Luciano di Samosata, Cicerone, Dante,

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Commissione tecnica per l elaborazione dei materiali d esame di Sociologia:

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Prova di ammissione dell Indirizzo Linguistico-Letterario Classe A043 1 ottobre 2007

Prova di ammissione dell Indirizzo Linguistico-Letterario Classe A043 1 ottobre 2007 Prova di ammissione dell Indirizzo Linguistico-Letterario Classe A043 1 ottobre 2007 1. La Commedia è un testo poligenere perché: 1) utilizza termini provenienti da lingue diverse 2) ha aspetti del poema,

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe CAPITOLO 1 La carica elettrica e la legge di Coulomb La carica elettrica e la legge di Coulomb: conduttori ed isolanti. Vari tipi di

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE Classe: 1 A LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788839511980 MANZONI A. / PERISSINOTTO PROMESSI SPOSI U PARAVIA 22,65 No Si No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788842443155 FERRALASCO ANNA / MOISO ANNA MARIA

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) RELIGIONE 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO GIORDA, DIRITTI DI CARTA U SEI 16,35

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone 74 PROBLEMA Considerata una sfera di diametro AB, lungo, per un punto P di tale diametro si conduca il piano α perpendicolare ad esso

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli