TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE"

Transcript

1 TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE TEN-T Financial Engineering Workshop PPP Procurement for Transport Infrastructures From Investment Programme to Project Implementation 27 Novembre 2013 Commissione Europea, Charlemagne Building, Rue de la Loi Bruxelles DG MOVE e TEN-T Executive Agency RELAZIONE Il programma TEN-T della Commissione europea dedica un sostegno finanziario alla realizzazione di importanti progetti riguardanti le infrastrutture per il trasporto. L Agenzia esecutiva TEN-T monitora, in particolare, l'attuazione tecnica e finanziaria di tutti i progetti TEN-T, i quali rappresentano tutte le modalità di trasporto (aereo, ferroviario, stradale e marittimo); la logistica e il sistema di trasporto intelligente. L obiettivo di questo workshop sulla progettazione finanziaria è stato di esplorare lo sviluppo degli appalti dei PPP per i progetti TEN-T al fine di ottenere finanziamenti dal settore privato. Si parla in particolare di 9 corridoi geografici, per ognuno dei quali si vuole eseguire un piano di attuazione: Baltico-Adriatico, Mare del Nord-Baltico, Mediterraneo, Oriente-Est Mediterraneo, Scandinavo-Mediterraneo, Reno-Alpino, Atlantico, Mare del Nord-Mediterraneo, Reno-Danubio. È stato presentato, innanzitutto, un caso di studio non europeo: David Livingstone, examministratore delegato dell agenzia Infrastructures Ontario (IO), ha raccontato come il Canada ha raggiunto il successo nell'uso di PPP in materia di appalti e di obbligazioni-progetto (project bond). Il Ministero delle Infrastrutture è stato creato, in Canada, nel 2003; l anno successivo è stato pubblicato il documento programmatico di costruzione dal titolo Better Tomorrow ed è stata annunciata la politica dell AFP (Association of Financial Professionals). Nel 2005 è stata creata la IO, ovvero un agenzia del governo dell Ontario focalizzata sulla modernizzazione e sul finanziamento del rinnovo delle infrastrutture pubbliche, massimizzando il valore del patrimonio immobiliare pubblico e la gestione di strutture governamentali; mentre nel 2006 è stato avviato un investimento senza precedenti in materia di infrastrutture. La IO è stata creata fondamentalmente per proteggere il governo da sé stesso, per la necessità di un intermediario credibile, per avere una finestra sul mercato e sulla capacità di mercato da rendere esecutiva. È importante che venga sottolineato il fatto che questo ente appartiene al 100% alla Provincia dell Ontario, ma che allo stesso tempo è separato e distinto dal governo; che si posiziona come una società privata che fa un servizio pubblico e che ha potere decisionale. Tra i servizi che quest agenzia offre, vi sono l accettazione, la decisione e la pubblicizzazione delle pianificazioni dei progetti assegnati, la convalida dei budget, la nomina del miglior proponente, la direzione della costruzione e possibilmente della manutenzione del progetto e il pagamento per contratto. Stéphane Ouaki, Capo Unità B4 Strategie d investimento per le Infrastrutture della DG MOVE, ha esposto le funzioni dello strumento Connecting Europe Facility (CEF): si tratta, appunto, di un solo strumento che include i tre settori del trasporto, dell energia e delle telecomunicazioni. Il nuovo quadro di finanziamento della CEF prevede una forte concentrazione del sostegno finanziario dei progetti UE con un valore aggiunto, lo sfruttamento di sinergie intersettoriali, una maggiore enfasi sull'utilizzo di strumenti finanziari innovativi, la revisione di medio termine degli importi tra i tre settori in base alle prestazioni e

2 all'assorbimento dei fondi (flessibilità), e complementarietà (e non duplicazione) con gli altri strumenti dell'ue (ESIF e Horizon 2020). Il budget totale corrisponde a 32,2 miliardi a prezzi correnti, così suddivisi: 26,250 miliardi per i trasporti (compresi 11,3 miliardi dal Fondo di coesione); 1,141 miliardi ( 1,138 milioni per i servizi pubblici paneuropei e 164 milioni per la banda larga); 5,850 miliardi per le infrastrutture energetiche; con il 10% (o fino al 20% in determinate condizioni) disponibile per gli strumenti finanziari. Per quanto riguarda il settore dei trasporti, le priorità sono le seguenti: lo strumento CEF finanzia solo i progetti TEN-T riguardanti gli orientamenti standard TEN-T; borse di studio per la rete principale e per le priorità orizzontali (SESAR, ERTMS, ecc); borse di studio solo per il trasporto ferroviario e fluviale, fatta eccezione per la strada quando si tratta di sistemi di gestione transfrontalieri o traffico; priorità sulle zone transfrontaliere e sulle strozzature dei 9 corridoi, sull'interoperabilità e le infrastrutture per la decarbonizzazione dei trasporti; gli strumenti finanziari disponibili per tutti i progetti TEN-T, per tutti i modi di trasporto, per la rete di base (Core Network) e la rete globale (Comprehensive Network), per le attrezzature a terra e quelle a bordo. A proposito di questi strumenti finanziari, vi sono diverse tipologie possibili: Strumenti azionari: capitale di rischio, come ad esempio il Marguerite Fund (investire nel patrimonio netto riduce la necessità di debito e riduce il livello dei rischi). Gli strumenti di debito: garanzie e strumenti di condivisione del rischio, ad esempio LGTT (di sostegno al credito bancario) e i Project Bond (realizzati per sostenere gli investimenti da parte degli investitori del mercato dei capitali, quali i fondi pensione, le compagnie di assicurazione, ecc); CEF può contribuire a RSFF (Risk-Sharing Finance Facility, il quale può fornire prestiti o garanzie per progetti d innovazione, di ricerca o rischi tecnologici, fino al 50% dei costi ammissibili). Nell ambito di CEF, due degli attori principali sono l Unione Europea e la Banca europea degli Investimenti (BEI): mentre la Commissione determina i criteri d idoneità generali, in collaborazione con la BEI aiuta a sviluppare la pianificazione di progetti, dove opportuno; la BEI seleziona i progetti specifici che utilizzano i criteri di ammissibilità standard e le politiche di rischio di credito e ne seleziona il tipo di supporto; l UE e la BEI condividono i rischi, ma il rischio dell UE è limitato al contributo di bilancio, non alle passività potenziali; entrambe costruiscono la capacità istituzionale per i PPP. In conclusione, Ouaki ha riferito che il finanziamento pubblico comunitario è troppo limitato perché fornisca borse di studio per tutti i progetti TEN-T e che quindi l'utilizzo di strumenti finanziari è una condizione imprescindibile, ed è l unica soluzione per alcuni settori (aeroporti, autostrade non transfrontaliere, apparecchiature di bordo per il rifornimento alternativo); inoltre, gli strumenti a livello UE sono disponibili e Capital Markets e le banche sono in grado di rispondere; la liquidità è disponibile ma i progetti idonei sono carenti; vi è infine la necessità di una forte assistenza tecnica per aiutare lo sviluppo della capacità amministrativa e l aumento del numero di progetti che utilizzano gli strumenti finanziari di CEF. Nella prima sessione della conferenza è stato presentato il primo case study: Rob De Jong, senior advisor e controllore di progetti per Rijkswaterstaat, ha parlato di Lock, un programma da 2,2 miliardi suddiviso in 5 progetti (le chiuse Beatrix, Limmel, Eefde, IJmond sea; Gent-Terneuzen sea). Il programma d investimento è risultato una novità per il mercato e per Rijkswaterstaat: la prevedibilità, ovvero una valutazione a lungo termine, è apprezzata; è necessario partire con progetti piccoli e semplici, e utilizzare una curva di apprendimento piuttosto che una ad hoc. In generale, il programma Lock non è un nuovo dipartimento, bensì una cooperazione temporanea nella forma di una matrice; i team di progetto delle 5 chiuse ricevono il sostegno dal programma in fase di appalto; vi è un coordinamento centrale da parte del Direttore del programma, il quale deve tener conto che ciò che il mercato apprezza maggiormente sono l'uniformità e la prevedibilità di un programma.

3 Chris Blades, Capo dell European PPP Expertise Centre (EPEC), ha spiegato come l ente di cui è a capo sia un iniziativa unica che vede la cooperazione di BEI, Commissione europea, Paesi candidati e degli Stati membri, a cui inizialmente avevano aderito 20 membri e che ora ne conta 39. Si tratta di un team internazionale di 18 professionisti la cui missione è aiutare il settore pubblico a fornire PPP migliori. Tra le sue attività rientrano il lavoro collaborativo (quindi la condivisione delle informazioni attraverso gruppi di lavoro tematici), il rafforzamento istituzionale (politiche e programmi di sostegno attraverso il lavoro bilaterale con gli organismi aderenti) e un helpdesk (servizio offerto ai membri che fornisce risposte rapide alle domande immediate). Alcuni esempi di casi studio sostenuti da EPEC sono i tempi e i costi di approvvigionamento e l innovazione dell illuminazione stradale nel Regno Unito, il rapporto qualità/prezzo e la producibilità di nuove costruzioni per i centri sportivi in Belgio, il trasferimento del rischio effettivo e lezioni per il settore pubblico dalle prigioni francesi, la gestione attiva della pianificazione e la standardizzazione tecnologica nel settore dei rifiuti del Regno Unito. In seguito è intervenuto Alberto Croce, membro del segretariato tecnico di Ferrovienord, il quale ha presentato il case study del collegamento ferroviario con Malpensa, l aeroporto internazionale di Milano. Oltre a Ferrovienord, sono altri due gli attori che hanno partecipato a questo progetto: Regione Lombardia e SEA (gestore dell aeroporto di Milano). Una parte importante è stata la realizzazione del collegamento dei terminal T1 e T2 come primo passo per colmare il divario di rete e chiudere l anello ferroviario (Progetto Going North!); sono stati costruiti 3,6 km di collegamento, per i quali sono stati utilizzati 115 milioni (escluse alcune strutture). Gli obiettivi dello studio di fattibilità dei PPP sono: analizzare la domanda in profondità, insieme con i flussi finanziari da parte di tutti gli attori; ottimizzare il modello di funzionamento come chiave di opportunità commerciale per aumentare i ricavi e i benefici economici; analizzare e definire un piano finanziario innovativo che consente la realizzazione del nuovo collegamento ferroviario sulla base del principio del pagamento in base all utilizzo ; verificare se è possibile ridurre il contributo dei fondi pubblici; analizzare e verificare la possibilità di coinvolgimento di capitale privato per finanziare l'estensione ferroviaria; definire un'analisi economica e una struttura di finanziamento degli investimenti, al fine di analizzare e valutare i vantaggi e gli svantaggi connessi; fornire un modello di business che consente di valutare in dettaglio gli aspetti economici e finanziari, nonché di soddisfare i criteri di ammissibilità bancari. Ciò che si vuole raggiungere è un nuovo modello di servizio per cui sia assicurato e garantito un funzionamento flessibile e in cui venga allargato, tramite aumento del numero di punti di accesso, il bacino di utenza. Remy Cohen, consigliere finanziario del Certet/SDA della Bocconi, ha proseguito la presentazione dello studio di fattibilità dei PPP mostrando uno scenario piuttosto travagliato, dato dalle crisi degli ultimi due anni della politica regionale in Lombardia e della TRENORD, e dalla decisione di Regione Lombardia di portare avanti l opzione progettazione parsimoniosa del febbraio Confermando che il Progetto collegamento T1-T2 è strategico, il governo italiano si è impegnato a fornire il rimanente importo di denaro su basi tradizionali di finanziamento, in aggiunta ai fondi già disponibili provenienti da Regione Lombardia, SEA e dal programma TEN-T. I risultati dello studio hanno dimostrato che la finalizzazione di un regime di Project Finance richiede troppo tempo per completare i lavori nel 2015, e che pertanto una società veicolo non è necessaria. L'attuazione del progetto seguirà lo schema coordinato di 2 beneficiari, già sperimentato con successo per la fase di progettazione: SEA per la stazione T2 Aeroporto (sezione 1) e FERROVIENORD per la linea e le attrezzature ferroviarie (sezione 2).

4 Se si può parlare di lezioni apprese, da questo progetto è risultato che quello delle ferrovie rimane un "settore freddo", nonostante la maggiore disponibilità a pagare tra i passeggeri del trasporto aereo rispetto a quelli che utilizzando i servizi ferroviari; che la domanda non è così elastica come si pensava, ma che anzi il settore degli autobus è un forte concorrente; che il settore ferroviario non è ancora maturo per i soggetti privati nell assumersi rischi significativi; che il quadro giuridico è molto difficile per un partenariato pubblico-privato, che gli schemi PPP richiedono tempo, ma che vale sempre la pena di considerare l opzione dei PPP (che presto diventeranno forse una scelta obbligata ). Il terzo e ultimo case study é stato introdotto da Heather Douglas, partner nell ufficio di Toronto della della Borden Ladner Gervais LLP. Il progetto canadese Ottawa Light Rail (LRT) riguardava il sistema di luci del transito ferroviario di Ottawa. Il costo totale ha raggiunto i $2,1 miliardi, e ha supportato la conversione dei 12,5 chilometri esistenti del corridoio Bus Rapid Transit (BRT) in un sistema LRT, gli aggiornamenti di 10 stazioni esistenti, la costruzione di 3 nuove stazioni sotterranee, di un tunnel che attraversa il cuore della città (2,5 km) e di un nuovo impianto di manutenzione e conservazione, l'approvvigionamento di flotte di veicoli su rotaia iniziale, l'ampliamento e la riabilitazione di circa 4 chilometri dell'autostrada 417. Come parte del sistema di transito esistente di Ottawa che assiste parte della Provincia del Quebec, LRT costituisce un progetto interprovinciale; l'autorità di regolazione ferroviaria federale è stata delegata a Ottawa e contrattualmente assunta dal settore privato, previa approvazione della città e adozione. Parlando di settore pubblico, la Douglas ha reso noto che ha sostenuto la costruzione del Canada Fund (con circa $8,8 miliardi), che i candidati ammissibili al finanziamento sono province, territori, comuni e il settore privato; che i costi ammissibili includono i costi di precostruzione e di costruzione; che il finanziamento è disponibile per progetti di rilevanza nazionale, regionale e locale; e che i progetti comunali sono a compartecipazione finanziaria. Al contrario, gli obiettivi dei finanziamenti provenienti dal settore privato sono la massimizzazione delle risorse pubbliche, la supervisione e un'appropriata ripartizione dei rischi e possibili benefici contabili. Anna Panagopoulou, Capo Unità della TEN-T Executive Agency, ha concluso la giornata con una ricapitolazione generale dei tre diversi case study. I primi due hanno illustrato come il programma TEN-T è stato utilizzato con successo per preparare progetti di appalto PPP: il programma delle chiuse nei Paesi Bassi, il quale ha delineato la ristrutturazione del modello standard stradale per i progetti delle vie navigabili interne e ha discusso i vantaggi della creazione di una riserva di progetti; il collegamento ferroviario con l'aeroporto di Malpensa in Italia, che ha invece presentato i risultati di uno studio di fattibilità dei PPP e sottolineato l'importanza di considerare diverse opzioni di finanziamento. Il terzo case study apparteneva ad uno Stato non membro dell'ue, e la Douglas ne ha condiviso le migliori pratiche internazionali nella strutturazione di un appalto PPP e ha offerto un approccio strutturato per combinare finanziamento bancario e obbligazionario. I messaggi comuni che è stato possibile ricavare dai tre progetti sono i seguenti: i settori pubblico e privato possono beneficiare di un'interazione precoce e di un sostegno da parte delle istituzioni pubbliche in termini di qualità del progetto; un coordinamento centrale facilita l'accumulo di una memoria istituzionale e consente il trasferimento di competenze tra i progetti; una chiara comprensione del ciclo di vita del progetto contribuisce a facilitare il passaggio da una fase all'altra; tra i vantaggi dell'approccio PPP si possono enumerare la consegna accelerata degli investimenti per il trasporto necessari, potenziali risparmi dalle innovazioni del settore privato, una maggiore trasparenza grazie alle consultazioni con il mercato.

5 Dai programmi d investimento PPP si è inoltre appreso che lo sviluppo di progetti simili come un programma è interessante sia per i partner pubblici sia per quelli privati: l'utilizzo di progetti più piccoli come piloti crea una curva di apprendimento che riduce i rischi per i grandi progetti; la standardizzazione porta più velocemente ad esecuzione il progetto; il settore privato è disposto ad investire in risorse specializzate per migliorare la posizione competitiva, e la concorrenza spinge i costi di transazione a ridursi. Gli studi di fattibilità hanno insegnato che preparare PPP richiede una pianificazione dettagliata per colmare il gap informativo tra il settore pubblico e privato, in quanto occorre valutare accuratamente i rischi principali e le misure di mitigazione e mettere un prezzo di mercato equo sui rischi; che gli studi forniscono un quadro di riferimento per il processo decisionale in materia di modelli di finanziamento; e che il modello PPP non soddisfa tutti i progetti, ma anzi può essere troppo costoso per quelli piccoli e può diventare troppo complesso per i grandi. Nel combinare i finanziamenti bancari e obbligazionari, il caso canadese ha dimostrato che un appalto PPP può creare un "allineamento di interessi" che avvantaggia il settore pubblico; che usando i PPP le sovvenzioni possono essere combinate con un finanziamento del settore privato; che una serie di predeterminate pietre miliari può facilitare la transizione dal breve termine per il finanziamento al lungo termine e che un finanziamento bancario a breve termine può servire come ponte per quello a lungo termine fornito dai mercati del capitale; infine, che l'utilizzo di procedure di appalto standardizzate e di documenti possono facilitare l'interazione tra i settori pubblico e privato. In conclusione, nel corso del workshop si è rilevato che il quadro programmatico (CEF) contiene molti elementi positivi per gli appalti PPP, in particolare strumenti finanziari, e che questo offrirà opportunità e motivazione per sviluppare soluzioni alternative di finanziamento. Il successo internazionale mostra, per di più, che gli obiettivi di CEF sono realizzabili e che i mercati dei capitali sono ricettivi; certo la preparazione dei progetti e degli appalti PPP è difficile, ma il supporto c'è e le soluzioni esistono. LINK events/events/financial_engineering_workshop_- _27_november_2013.htm. Eseguito da: Camilla Paruolo UNIONCAMERE DEL VENETO Delegazione di Bruxelles Av. de Tervueren 67 - B-1040 Bruxelles Tel Fax

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Le garanzie pubbliche nel PPP. Guida alla migliore valutazione, strutturazione, implementazione e gestione

Le garanzie pubbliche nel PPP. Guida alla migliore valutazione, strutturazione, implementazione e gestione European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre Guida alla migliore valutazione, strutturazione, implementazione e gestione Guida

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Una Guida ai PPP. Manuale di buone prassi

Una Guida ai PPP. Manuale di buone prassi European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre Manuale di buone prassi rifi Unità Tecnica Finanza di Progetto Manuale di buone

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI DESCRIZIONE DEL PROGETTO Data: Agosto 2010 Oggetto: Affidamento concessione avente con ad procedura oggetto la aperta della progettazione, costruzione e gestione del raccordo Autostradale A23-A28 Cimpello

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI 2014

GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI 2014 GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI 2014 A CURA DI Gian Angelo Bellati, Francesco Pareti, Roberta Lazzari, Marco Boscolo SOMMARIO 1. Introduzione a cura del Presidente di Unioncamere del Veneto - Eurosportello

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali,

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali, Messaggio municipale 7/2012 accompagnante la richiesta di un credito di fr. 700'000 per la progettazione definitiva della tappa prioritaria della rete tram Signor Presidente, signore Consigliere comunali,

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7 Oggetto: Aiuto di Stato N 540/2009 - Francia Proroga dell aiuto NN 155/2003 Realizzazione di un servizio sperimentale di autostrada ferroviaria e Aiuto

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

INFORMAZIONI DI BASE SUL PROGETTO E LA CONFERENZA

INFORMAZIONI DI BASE SUL PROGETTO E LA CONFERENZA Sostenere l'integrazione dei giovani lavoratori nei settori europei della metallurgia, dei trasporti, dell'alimentazione, dei servizi, dell'edilizia e del legno (nel quadro dell agenda sociale dell UE)

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA

PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA Il presente documento contiene le principali misure concrete a breve-medio termine proposte dalla Commissione per contribuire a stabilizzare

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Misure restrittive dell'ue

Misure restrittive dell'ue SCHEDA INFORMATIVA Bruxelles, 29 aprile 2014 Misure restrittive dell'ue Le sanzioni sono uno degli strumenti dell'ue per promuovere gli obiettivi della politica estera e di sicurezza comune (PESC): pace,

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

LE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO DELL UNIONE EUROPEA PER LE IMPRESE 2014-2020

LE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO DELL UNIONE EUROPEA PER LE IMPRESE 2014-2020 LE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO DELL UNIONE EUROPEA PER LE IMPRESE 2014-2020 Bruxelles, 8 gennaio 2014 0 INDICE PREMESSA... 2 I - I PRINCIPALI PROGRAMMI DELL UE A SOSTEGNO DELLE IMPRESE... 3 1. I FINANZIAMENTI

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

Investire nell Europa del 2020: la nuova strategia e le politiche di sviluppo futuro dell Ue

Investire nell Europa del 2020: la nuova strategia e le politiche di sviluppo futuro dell Ue Dossier tecnico Investire nell Europa del 2020: la nuova strategia e le politiche di sviluppo futuro dell Ue Primo dossier tecnico A cura della Direzione centrale cultura, sport, relazioni internazionali

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Servizio programmazione e gestione interventi formativi

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Incontro formativo con gli operatori del territorio Lo stato dell arte del Fondo di Garanzia per le PMI Le attività di informazione e formazione operativa per

Dettagli

L aggiudicazione di un PPP e l utilizzo del dialogo competitivo in Europa. Un indagine sulle pratiche nell UE

L aggiudicazione di un PPP e l utilizzo del dialogo competitivo in Europa. Un indagine sulle pratiche nell UE European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre European PPP Expertise Centre L aggiudicazione di un PPP e l utilizzo del dialogo competitivo in Europa Un indagine

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee Quale governance per le Aree metropolitane europee? Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee METREX Nye Bevan House 2 20

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

molto più lontano Intelligent solutions for HGV drivers

molto più lontano Intelligent solutions for HGV drivers Servizi che vi portano molto più lontano Intelligent solutions for HGV drivers L innovazione al servizio dell autotrasporto: AS 24 apre la strada 1 a rete europea di stazioni dedicate ai mezzi pesanti,

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

COORDINAMENTO Regione VENETO. LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto

COORDINAMENTO Regione VENETO. LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto COORDINAMENTO Regione VENETO LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto 1 1) CONTESTO ISTITUZIONALE, RIFORME E ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA La governabilità del sistema Paese, la sua

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli