Contratti di agenzia e procacciamento d affari: imposta di bollo e registro - redazione in forma di corrispondenza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contratti di agenzia e procacciamento d affari: imposta di bollo e registro - redazione in forma di corrispondenza"

Transcript

1 APPROFONDIMENTO Contratti di agenzia e procacciamento d affari: imposta di bollo e registro - redazione in forma di corrispondenza Copyright Acerbi & Associati 1

2 Nella pratica aziendale si pone spesso il problema dell assoggettamento ad imposizione di bollo e di registro delle scritture private non autenticate aventi ad oggetto prestazioni a carattere patrimoniale. Obiettivo del presente scritto è quello di approfondire le modalità operative di redazione di contratti di agenzia e procacciamento d affari in forma cd. di corrispondenza al fine di corrispondere le imposte in questione eventualmente dovute per tali atti solo in caso d uso, come definito dalle norme istitutive dei tributi in esame. La formazione del consenso ed il perfezionamento del contratto: proposta e accettazione Ai sensi dell art del Codice Civile un contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha conoscenza dell accettazione dell altra parte. La proposta è la dichiarazione che contiene tutti gli elementi del contratto, emessa manifestando l intenzione di obbligarsi; l accettazione è una dichiarazione diretta al preponente definitiva, piena, incondizionata e pienamente conforme alla proposta. Si applica pertanto il sistema detto della cognizione : di conseguenza soltanto con la notizia dell adesione alla proposta fatta ciascun contraente ha piena conoscenza dell esistenza del vincolo contrattuale. Non sempre è facile fornire la prova che il proponente abbia effettivamente ricevuto notizia della risposta di accettazione. Il Legislatore ha a tal fine stabilito una presunzione legale di conoscenza : l art del Codice Civile stabilisce infatti che la proposta e l accettazione si reputano conosciute nel momento in cui giungono all indirizzo del destinatario, se questi non prova di essere stato, senza sua colpa, nell impossibilità di averne notizia. Giova al proposito sottolineare che: per osservare il principio della cognizione è sufficiente che il proponente conosca l accettazione dell altra parte in qualsiasi modo, anche mediante esibizione e non consegna del documento che la contiene: questa circostanza può essere testimonialmente provata indipendentemente dalla forma prescritta per la validità del contratto; la presunzione legale di conoscenza non è connaturale a un particolare mezzo di trasmissione delle dichiarazioni (proposta e accettazione). Nei contratti che richiedono la forma scritta, quale è il contratto di agenzia ai sensi del disposto di cui all art comma 2 del Codice Civile, tanto la proposta quanto l accettazione devono essere redatte per iscritto. Non è invece necessaria la contestualità, essendo perfezionato anche il contratto che risulta formato con scambio di corrispondenza. Con questo termine deve in senso generale intendersi l invio di una lettera contenente l offerta da parte del proponente e l accettazione espressa del destinatario su un documento distinto. Conseguentemente occorre che l accettazione del destinatario della proposta sia diretta al proponente e pervenga a quest ultimo quale effetto dell azione dell accettante e come manifestazione della volontà del medesimo di concludere il contratto. La forma del contratto di agenzia e del contratto di procacciamento d affari Relativamente alla forma dei contratti di agenzia si evidenzia che: la forma del contratto è libera: non è pertanto necessaria la forma scritta ai fini della validità (cfr. Direttiva CEE 86/653 - l art.1742 comma 2 del Codice Civile parla solo di documentazione scritta su richiesta - esso prevale sugli Accordi Economici Collettivi); la forma scritta è necessaria solo ad probationem (art comma 2 Codice Civile); è previsto il diritto irrinunciabile di entrambe le parti di ricevere dall altra copia delle clausole e delle modifiche del contratto; 2

3 se il contratto viene eseguito volontariamente senza forma scritta: esso esiste e resta valido ma non può salvo casi eccezionali - essere provato per testimoni, bensì solo tramite confessione o giuramento. Tali considerazioni non si applicano al contratto di procacciamento d affari che non ha vincoli formali di sorta. L imposta di bollo nei contratti redatti in forma di corrispondenza in specie contratti di agenzia e procacciamento d affari L art. 3 della Tariffa parte prima allegata al del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, prevede che le scritture private contenenti convenzioni o dichiarazioni anche unilaterali con le quali si creano, si modificano, si estinguono, si accertano o si documentano rapporti giuridici di ogni specie, sia in originale sia in copia, sono soggette all imposta di bollo fin dall origine, ossia fin dal momento della loro redazione. L imposta, nella misura di Lire per ogni 100 righe, può essere assolta mediante l utilizzo della carta bollata, di marche o bollo a punzone. Tra questi atti rientrano certamente sia il contratto di agenzia sia il contratto di procacciamento d affari se formati per iscritto. L art. 42 della Tariffa parte seconda allegata al citato D.P.R. 642/1972 prevede tuttavia che gli atti di cui al soprarichiamato art. 3 se redatti in forma di corrispondenza e anche se contenenti clausole di cui all art del Codice Civile (trattasi delle condizioni generali di contratto predisposte da uno dei contraenti che necessitano di esplicita approvazione da parte dell altro contraente) siano soggetti all imposta di bollo solo in caso d uso. Ai sensi dell art. 2 comma 2 del medesimo testo di legge si ha caso d uso quanto tali atti sono presentati all Ufficio del Registro per la registrazione. Relativamente al concetto di scambio di corrispondenza il Ministero delle Finanze, Direzione Generale Tasse e Imposte Indirette sugli affari, con la risoluzione 28 giugno 1988, n , ha indicato: non scontano l imposta di bollo se non in caso d uso gli atti di cui all art. 3 della Tariffa che formalmente assumono la veste di lettera o di corrispondenza ; non è necessario ai fini del trattamento fiscale per l imposta di bollo della corrispondenza valutare il contenuto economico e la natura del negozio in essa riportati ; appare irrilevante che il mittente e il destinatario risiedano nello stesso luogo e che la lettera venga consegnata direttamente, dovendosi invece aver riguardo unicamente alla forma del documento (indirizzo del destinatario e firma del solo mittente). Si sottolinea infine che, a differenza di quanto previsto per l imposizione di registro (come meglio oltre), nell ambito dell imposta di bollo il principio di alternatività con l I.V.A. è riferibile esclusivamente a fatture e ad altri documenti che riguardino il pagamento di corrispettivi relativi ad operazioni assoggettate all imposta sul valore aggiunto, non pertanto a contratti, pur se aventi ad oggetto operazioni assoggettate alla predetta imposta, giusto il disposto di cui all art. 6 della Tabella allegata al D.P.R. 642/1972, come anche interpretato dal Ministero delle Finanze, Direzione Generale Tasse e Imposte Indirette sugli affari, con la risoluzione 11 aprile 1990, n L imposta di registro nei contratti redatti in forma di corrispondenza in specie contratti di agenzia e procacciamento d affari Per quanto riguarda l imposizione di registro sui contratti di agenzia e procacciamento d affari si evidenzia che: 3

4 ai sensi dell art. 5 comma 2 del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, le scritture private non autenticate sono soggette a registrazione in caso d uso se tutte le disposizioni in esse contemplate sono relative ad operazioni soggette all imposta sul valore aggiunto (I.V.A.); ai sensi dell art. 40 comma 1 del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, per gli atti relativi a cessione di beni e prestazioni di servizi soggetti all imposta sul valore aggiunto (I.V.A.) l imposta di registro si applica in misura fissa (attualmente Lire ); ai sensi dell art.9 della Tariffa parte prima allegata al citato D.P.R. 131/1986 gli atti aventi per oggetto prestazioni a contenuto patrimoniale diversi da quelli altrove indicati (tra questi rientrano gli atti a contenuto obbligatorio, compresi quindi i contratti di agenzia e procacciamento d affari), a meno che non rientrino nelle categorie sopra viste, scontano l imposta di registro in misura proporzionale del 3%; ai sensi dell art. 1 lettera a) della Tariffa parte seconda allegata al citato D.P.R. 131/1986, gli atti indicati negli artt. 2, comma 1, 3, 6, 9 (nel quale rientrano i contratti di agenzia e procacciamento d affari) e 10 della Tariffa parte prima formati mediante corrispondenza, ad eccezione, per quanto qui interessa, di quelli per i quali dal Codice Civile è richiesta a pena di nullità la forma scritta, sono soggetti a registrazione solo in caso d uso e scontano l imposta proporzionale secondo quanto previsto dalla Tariffa parte prima; ai sensi dell art. 1 lettera b) della Tariffa parte seconda allegata al citato D.P.R. 131/1986, gli atti indicati nell art. 5 comma 2 scontano l imposta in misura fissa (attualmente Lire ). Pertanto, sempre con riferimento ai contratti di agenzia e procacciamento d affari: se tali atti contengono esclusivamente disposizioni relative ad operazioni soggette all imposta sul valore aggiunto (I.V.A.), scontano sempre l imposta di registro in misura fissa (attualmente Lire tale imposta è corrisposta in termine fisso se gli atti sono redatti in forma di atto pubblico o scrittura privata autenticata, solo in caso d uso se formalizzati mediante scrittura privata non autenticata); se tali atti contengono anche in parte disposizioni non relative ad operazioni soggette all imposta sul valore aggiunto (I.V.A.), scontano l imposta di registro in misura proporzionale (attualmente 3%) da corrispondere a termine fisso o, se formalizzati mediante corrispondenza, in caso d uso. Conseguentemente la formalizzazione dei rapporti di agenzia e procacciamento d affari mediante corrispondenza consente in ogni caso di evitare la tassazione a termine fisso. Si ricorda che ai fini dell imposizione di registro si ha caso d uso, ai sensi dell art. 6 del D.P.R. 131/1986, quando un atto si deposita, per essere acquisito agli atti, presso le cancellerie giudiziarie nell esplicazione di attività amministrative o presso le Amministrazioni dello Stato o degli enti pubblici territoriali e i rispettivi organi di controllo, salvo che il deposito avvenga ai fini dell adempimento di un obbligazione delle suddette amministrazioni, enti o organi, ovvero sia obbligatorio per legge o regolamento. Indicazioni operative Al fine di non dover assoggettare ad imposta di bollo e di registro fin dall origine ma solo in caso d uso i contratti in questione, occorre che essi siano formati mediante corrispondenza. Quindi, alla luce delle considerazioni operate, queste sono le indicazioni operative da seguire: i contratti devono essere redatti in forma di lettera di incarico (si veda bozza A); i contratti devono essere indirizzati al destinatario (si veda bozza A); i contratti devono essere prodotti in due copie, una per il mittente ed una per il destinatario, di cui solo quella per il destinatario firmata dal mittente (si veda bozza A); 4

5 ai fini della prova del ricevimento e dell accettazione della proposta, è opportuno che il destinatario predisponga e sottoscriva una lettera accompagnatoria in cui attesterà sia di aver ricevuto al proprio indirizzo la lettera di incarico sottoscritta dal mittente sia la propria accettazione incondizionata della medesima, allegando la copia della lettera di incarico ricevuta (quella senza firma del mittente) da lui sottoscritta (si veda bozza B); non è necessario per lo scambio di corrispondenza l utilizzo di mezzi postali o simili, essendo sufficiente lo scambio manuale purchè sia rispettata la forma epistolare con le avvertenze qui proposte; la procedura deve essere ripetuta ogni qualvolta vi siano modifiche e/o integrazioni dei contratti. Bibliografia A. Ghini, Scritture private e corrispondenza nelle imposte di bollo e registro, Il Fisco 39/90, pag G. Arnao, Manuale dell Imposta di Registro, IPSOA A. Trabucchi, Istituzioni di diritto Civile, CEDAM F. Mazzarelli, I contratti di agenzia nell ordinamento dell IVA, registro e imposte sui redditi, in Corriere Tributario, 45/1983, pag Sentenze Cass. nn. 65/744, 76/1877, 86/5072, 97/8328, 5

6 Bozza A): bozza parti della lettera di incarico di agenzia in forma di corrispondenza Egregio Signore Via LETTERA DI INCARICO DI AGENZIA A seguito delle intese intercorse la società S.r.L./S.p.A. con sede in ( ), via n. - codice fiscale - legalmente rappresentata dal signor, al Sign. (clausole contrattuali), lì PROPONE LA SEGUENTE LETTERA DI INCARICO DI AGENZIA (in seguito la PREPONENTE ) (in seguito l AGENTE ) S.r.L./S.p.A. Sig. (eventuali allegati alla lettera di incarico) Si prega l AGENTE di restituire alla PREPONENTE la copia non sottoscritta della presente lettera di incarico debitamente firmata per approvazione ed accettazione di quanto in essa contenuto e di trattenere la copia firmata dalla PREPONENTE. 6

7 Sig. Bozza B): bozza lettera accompagnatoria destinatario (su carta intestata destinatario) Spett.le S.r.L. via Oggetto: accettazione lettera di incarico di agenzia Egregi Signori, con la presente confermo di aver ricevuto la lettera di incarico di agenzia da Voi sottoscritta, che trattengo, e della sua copia priva di Vs. sottoscrizione, che da me firmata allego alla presente accettandone integralmente e senza eccezione alcuna il contenuto. Con distinti saluti ( ) Allegato: copia lettera incarico di agenzia sottoscritta 7

Abolizione della tassa sui contratti di borsa

Abolizione della tassa sui contratti di borsa IMPOSIZIONE INDIRETTA CIRCOLARE N. 1 DEL 16 GENNAIO 2008 Abolizione della tassa sui contratti di borsa PROVVEDIMENTI COMMENTATI Decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 (art. 37) Circolare 28 dicembre 2007,

Dettagli

Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione dell articolo 109, comma 9, lettera b), del Tuir, è stato esposto il seguente

Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione dell articolo 109, comma 9, lettera b), del Tuir, è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 192/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello. Articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Disciplina fiscale applicabile al contratto di associazione in partecipazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 46/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 46/E QUESITO RISOLUZIONE N. 46/E Direzione Centrale Normativa Roma, 5 luglio 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica Uffici dell Amministrazione finanziaria. Imposta di registro. Determinazione della base imponibile degli

Dettagli

LETTERA D INCARICO D AGENZIA. in persona del suo legale rappresentante pro-tempore con sede in. (di seguito denominata PREPONENTE) o

LETTERA D INCARICO D AGENZIA. in persona del suo legale rappresentante pro-tempore con sede in. (di seguito denominata PREPONENTE) o LETTERA D INCARICO D AGENZIA Tra le seguenti parti: in persona del suo legale rappresentante pro-tempore con sede in (di seguito denominata PREPONENTE) o E P.IVA: (di seguito denominato AGENTE) l agente

Dettagli

L IMPOSTA DI BOLLO DPR 26 OTTOBRE 1972 N. 642 MODALITA PRATICHE DI APPLICAZIONE

L IMPOSTA DI BOLLO DPR 26 OTTOBRE 1972 N. 642 MODALITA PRATICHE DI APPLICAZIONE L IMPOSTA DI BOLLO DPR 26 OTTOBRE 1972 N. 642 MODALITA PRATICHE DI APPLICAZIONE Dal 26 giugno 2013 è entrata in vigore la modifica relativa all importo dell'imposta di bollo che passa da 14,62 a 16,00

Dettagli

Contratto tipo di Agenzia

Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di Agenzia LETTERA D INCARICO D AGENZIA 1 In relazione alle intese intercorse, vi confermiamo, con la presente, l incarico di promuovere stabilmente, per nostro conto, la vendita dei prodotti

Dettagli

CONTRATTO DI AGENZIA. Tra

CONTRATTO DI AGENZIA. Tra CONTRATTO DI AGENZIA Tra La Società (C.F. , P.Iva ), corrente in

Dettagli

ASL 2 SAVONESE. FORMA DEI CONTRATTI Tutti i contratti della Pubblica amministrazione richiedono, a pena di nullità, la forma scritta.

ASL 2 SAVONESE. FORMA DEI CONTRATTI Tutti i contratti della Pubblica amministrazione richiedono, a pena di nullità, la forma scritta. ASL 2 SAVONESE REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE (Approvato con Deliberazione del Direttore Generale n 1152 del 30/12/2014) OGGETTO Il presente Regolamento, nell osservanza

Dettagli

Università La Sapienza di Roma

Università La Sapienza di Roma Università La Sapienza di Roma Imposta di Registro Diritto Tributario Prof.ssa Rossella Miceli A cura di: Avv. Marco Rippa Imposta di registro I PARTE 1 Inquadramento normativo II PARTE 2 Soggetti passivi

Dettagli

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008 CIRCOLARE N. 58/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma 17 ottobre 2008 Oggetto: Trasferimento di quote di S.r.l. Art. 36 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Lettera di Incarico d Agenzia

Lettera di Incarico d Agenzia La seguente lettera di incarico si conclude tra: OnyxNail S.r.l. - Via L. Montegani 7/a 20141 Milano P.IVA e C.F. IT 07706750960 Email amministrazione@onyxnail.it ed Lettera di Incarico d Agenzia il Sig./Sig.ra,

Dettagli

L opzione per la trasparenza entro il 2.1.2012

L opzione per la trasparenza entro il 2.1.2012 Numero 228/2011 Pagina 1 di 8 L opzione per la trasparenza entro il 2.1.2012 Numero : 228/2011 Gruppo : ADEMPIMENTI Oggetto : OPZIONE TRASPARENZA FISCALE Norme e prassi : ARTT. 115 E 116 DEL TUIR ; DM

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86)

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) 1 L imposta di registro appartiene alla famiglia delle imposte indirette. DEFINIZIONE: le

Dettagli

Compensi per incarichi amministrativi ricoperti da lavoratori dipendenti all estero

Compensi per incarichi amministrativi ricoperti da lavoratori dipendenti all estero Compensi per incarichi amministrativi ricoperti da lavoratori dipendenti all estero di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*) Nell ambito dei gruppi societari accade sempre più spesso che la società controllante

Dettagli

LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI E SOCIALI

LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI E SOCIALI CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO UFFICIO REGISTRO IMPRESE LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI E SOCIALI Luglio 2013 Conservatore R.I.: Dott. Pierluigi Giuntoli REV6 IST/BOLL/1 1. Premessa LA BOLLATURA DEI LIBRI

Dettagli

2. SOPPRESSIONE DELL OBBLIGO

2. SOPPRESSIONE DELL OBBLIGO Cattedra di diritto commerciale Prof. Gian Domenico Mosco MATERIALI Circolare Agenzia delle Entrate 22 ottobre 2001, n.92 E - Soppressione e semplificazione di adempimenti a carico del contribuente. (Estratto)

Dettagli

Ufficio Studi CODAU. "Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau.

Ufficio Studi CODAU. Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau. Ufficio Studi CODAU "Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau. Richiesta di pareri su quesiti concernenti l individuazione dell

Dettagli

IMPOSIZIONE FISCALE SUI PREMI E SULLE VINCITE IN ITALIA, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE IMPOSTE SUI REDDITI di Achille Mattei, Promotion Plus Uno

IMPOSIZIONE FISCALE SUI PREMI E SULLE VINCITE IN ITALIA, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE IMPOSTE SUI REDDITI di Achille Mattei, Promotion Plus Uno IMPOSIZIONE FISCALE SUI PREMI E SULLE VINCITE IN ITALIA, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE IMPOSTE SUI REDDITI di Achille Mattei, Promotion Plus Uno QUANTO è TASSATA LA FORTUNA? Nell attuale periodo di incertezza

Dettagli

Circolare Informativa n. 17/2000. Alle Società Consorziate. Roma, 8 giugno 2000

Circolare Informativa n. 17/2000. Alle Società Consorziate. Roma, 8 giugno 2000 Circolare Informativa n. 17/2000 Alle Società Consorziate Roma, 8 giugno 2000 Rif. 470 Oggetto: Imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio e lungo termine Finanziamenti posti in essere all estero Risoluzione

Dettagli

In data odierna. tra. Società Entrate Pisa S.E.Pi. S.p.A. - (P.IVA 01724200504) con sede

In data odierna. tra. Società Entrate Pisa S.E.Pi. S.p.A. - (P.IVA 01724200504) con sede Contratto di affidamento di incarico In data odierna tra Società Entrate Pisa S.E.Pi. S.p.A. - (P.IVA 01724200504) con sede in Pisa, Piazza dei Facchini n. 16, nella persona del Direttore Generale, Dott.

Dettagli

Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 27 marzo 2002

Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 27 marzo 2002 Risoluzione n. 97/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 27 marzo 2002 Oggetto: Interpello./2001 Articolo11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Ministero della Difesa Direzione generale del Demanio

Dettagli

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO RISOLUZIONE N. 71/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 marzo 2003 Oggetto: Istanza di interpello D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 imposta di bollo su atti e documenti connessi con i contratti

Dettagli

a bordo di una nave, di un aereo o di un treno nel corso della parte di un trasporto di

a bordo di una nave, di un aereo o di un treno nel corso della parte di un trasporto di Le risposte dell agenzia delle Entrate alle domande su Fisco e turismo fatte durante il Map, l evento che si è svolto ieri a Torino in collaborazione con Federturismo Confindustria e Sole 24 Ore, nell

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

Risoluzione n. 13/E. Roma, 17 gennaio 2006

Risoluzione n. 13/E. Roma, 17 gennaio 2006 Risoluzione n. 13/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 17 gennaio 2006 OGGETTO: Istanza d Interpello ART. 11, Legge 27 luglio 2000, n.212. XX SPA Unico documento contenente estratto di conto

Dettagli

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER OPERAZIONI CONTRATTUALI A DISTANZA

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER OPERAZIONI CONTRATTUALI A DISTANZA Core Multiramo Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio unico Multiramo: Unit Linked e con partecipazione agli utili La presente appendice costituisce parte integrante del Fascicolo informativo.

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITA INFORMATICHE Documento n. 27 del 24 ottobre 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223)

Dettagli

Comune di Stigliano (Prov. Matera)

Comune di Stigliano (Prov. Matera) Comune di Stigliano (Prov. Matera) REPUBBLICA ITALIANA BOLL O SCHEMA DI C O N V E N Z I O N E per il conferimento in appalto del servizio di tesoreria L anno duemila... (...), il giorno... (...) del mese

Dettagli

SALERNO, 14 GENNAIO 2014 CONSIGLIO NOTARILE DI SALERNO

SALERNO, 14 GENNAIO 2014 CONSIGLIO NOTARILE DI SALERNO SALERNO, 14 GENNAIO 2014 CONSIGLIO NOTARILE DI SALERNO INCONTRO DI STUDIO "TASSAZIONE DELLE CONVENZIONI CON PIU' OGGETTI/SOGGETTI E DI UN ATTO CONTENENTE PIU' CONVENZIONI" A CURA DI LUCA RESTAINO Ai fini

Dettagli

Ausiliari del commercio: agenti di commercio, rappresentanti, commissionari, mediatori, procacciatori di affari, promotori

Ausiliari del commercio: agenti di commercio, rappresentanti, commissionari, mediatori, procacciatori di affari, promotori Ausiliari del commercio: agenti di commercio, rappresentanti, commissionari, mediatori, procacciatori di affari, promotori GUIDA AGLI ADEMPIMENTI CIVILI, FISCALI, PREVIDENZIALI E CONTABILI Premessa Il

Dettagli

Oggetto: Nuove modalità di versamento dell imposta di bollo su documenti informatici

Oggetto: Nuove modalità di versamento dell imposta di bollo su documenti informatici Dott. Sandro Guarnieri Dott. Marco Guarnieri Dott. Corrado Baldini A tutti i sigg.ri Clienti Loro sedi Dott. Cristian Ficarelli Dott.ssa Elisabetta Macchioni Dott.ssa Sara Saccani Reggio Emilia, lì 9/1/2015

Dettagli

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE 1 PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE DPR 131/86 1 Prassi C.M. 11.7.91 n. 37; Circ. Agenzia delle Entrate 22.1.2008 n. 3 Giurisprudenza Cass. 5.2.90 n. 1963

Dettagli

RISOLUZIONE n. 222/E. Roma, 5 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE n. 222/E. Roma, 5 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE n. 222/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 5 dicembre 2003 Oggetto: Trattamento fiscale delle operazioni di cartolarizzazione. Ritenute sugli interessi corrisposti su depositi

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE Modello ANR/2 IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE DICHIARAZIONE PER L IDENTIFICAZIONE DIRETTA, DI VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE (ove non

Dettagli

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI Segnalazioni Novità Prassi Interpretative ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI La circolare

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO.

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. Termine di ricezione delle offerte: ore 12,00 del giorno 13 maggio 2016 Modalità di partecipazione e recapito

Dettagli

COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA

COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE Dall 1.01.2010 al 31.12.2012 IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO RENDE

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING

CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING Procedura per la comunicazione delle operazioni aventi ad oggetto azioni emesse da Bialetti Industrie S.p.A. o altri strumenti finanziari ad esse

Dettagli

Repubblica Italiana COMUNE DI ANDORA

Repubblica Italiana COMUNE DI ANDORA CONTRATTO PER LA GESTIONE DI UN CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE ANNI 2013-2014----------------------------------- REP. N. --------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

RISOLUZIONE N. 194/E

RISOLUZIONE N. 194/E RISOLUZIONE N. 194/E Roma, 08 ottobre 2003 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Istanza di interpello. XY S.r.l - Art. 26-bis del DPR 29 settembre 1973, n. 600- Contratto denominato notional

Dettagli

RISOLUZIONE N. 53/E. Roma, 27 maggio 2015

RISOLUZIONE N. 53/E. Roma, 27 maggio 2015 RISOLUZIONE N. 53/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 27 maggio 2015 OGGETTO: Questioni controverse in materia di rideterminazione del valore di acquisto dei terreni. Orientamenti giurisprudenziali

Dettagli

FACSIMILE DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA

FACSIMILE DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA ALLEGATO 4 FACSIMILE DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA Pag. 1 di 8 ALLEGATO 4 OFFERTA ECONOMICA La Busta C Offerta dovrà, pena l esclusione dalla procedura, contenere una Dichiarazione di offerta conforme

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 febbraio 2007 OGGETTO: Istanza di Interpello. Atto di rinunzia abdicativa. art. 13 della legge n. 383 del 2001 come modificato dall

Dettagli

Onlus ed enti non commerciali

Onlus ed enti non commerciali CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE ALTRE AGEVOLAZIONI DI INTERESSE NOTARILE Onlus ed enti non commerciali Thomas Tassani Aggregato di Diritto Tributario Università di Urbino Carlo Bo

Dettagli

ACCORDO DI RISERVATEZZA

ACCORDO DI RISERVATEZZA ATTENZIONE Il presente modello contrattuale ha valore di mero esempio e viene reso disponibile a solo scopo informativo. Non rappresenta in alcun modo consulenza legale. L autore non garantisce in alcun

Dettagli

CIRCOLARE N. 61/E. Roma, 27 dicembre 2010. OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in merito alla disciplina fiscale dei Trust.

CIRCOLARE N. 61/E. Roma, 27 dicembre 2010. OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in merito alla disciplina fiscale dei Trust. CIRCOLARE N. 61/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 dicembre 2010 OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in merito alla disciplina fiscale dei Trust. PREMESSA Come noto, l articolo 1, commi da 74 a 76, della

Dettagli

Conservazione elettronica della fatturapa

Conservazione elettronica della fatturapa Conservazione elettronica della fatturapa Tanti i dubbi legati agli adempimenti amministrativi e in Unico 2015. Lo scorso 31.03.2015 si è realizzato il definitivo passaggio dalla fattura cartacea a quella

Dettagli

dott. Enrico ZANETTI

dott. Enrico ZANETTI TRASFERIMENTI DI QUOTE DI SRL PROCEDURA CON FIRMA DIGITALE dott. Enrico ZANETTI Diretta 27 ottobre 2008 PROFILI INTRODUTTIVI CO. 1-BIS DELL ART. 36 DEL DL 112/2008 L ATTO DI TRASFERIMENTO DI CUI AL SECONDO

Dettagli

La territorialità IVA dei servizi

La territorialità IVA dei servizi 065609CFC0709_642a646.qxd 25-06-2009 17:19 Pagina 642 La territorialità IVA dei servizi Le modifiche introdotte dalla direttiva 2008/8/Ce Sandro Cerato Greta Popolizio Partners Studio Sinthema Vicenza,

Dettagli

MODELLO EAS - VARIAZIONI DEI DATI GIÀ COMUNICATI

MODELLO EAS - VARIAZIONI DEI DATI GIÀ COMUNICATI MODELLO EAS - VARIAZIONI DEI DATI GIÀ COMUNICATI Riferimenti Art. 30, DL n. 185/2008 Art. 1, comma 1, DL n. 225/2010 Risoluzione Agenzia Entrate 6.12.2010, n. 125/E Circolare Agenzia Entrate 24.2.2011,

Dettagli

DOCTOR ENERGY S.R.L. Via F.Denaro Pandolfini 6 90018 Termini Imerese (Pa) P.Iva e C.F.: 06016720820 Tel.091.8112102 fax 091.888546

DOCTOR ENERGY S.R.L. Via F.Denaro Pandolfini 6 90018 Termini Imerese (Pa) P.Iva e C.F.: 06016720820 Tel.091.8112102 fax 091.888546 Termini Imerese,. Spett.le........ Oggetto : Lettera d incarico per la ricerca di tetti per impianti fotovoltaici Con la presente lettera d incarico Le proponiamo di svolgere l attività di procacciatore

Dettagli

CONTRATTO DI PROCCACCIATORE D AFFARI

CONTRATTO DI PROCCACCIATORE D AFFARI CONTRATTO DI PROCCACCIATORE D AFFARI Tra - la società ProfessionalVideo con sede legale in Empoli Via Cantini 14 P. IVA P.I. 06022880485 in persona del suo rappresentante legale Gian Paolo Dara, di seguito

Dettagli

RISOLUZIONE N. 147/E

RISOLUZIONE N. 147/E RISOLUZIONE N. 147/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,10 aprile 2008 Oggetto: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Variazione dell imponibile Iva in conseguenza dell applicazione

Dettagli

UNICO 2000: il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione

UNICO 2000: il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione Pag. 2322 n. 17/2000 29/04/2000 : il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - (DPC) del 20 aprile 2000, pubblicato in Gazzetta

Dettagli

RISOLUZIONE N. 122/E

RISOLUZIONE N. 122/E RISOLUZIONE N. 122/E Roma, 06 maggio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. IVA. Art. 4 DPR n. 633 del 1972. Assoggettabilità

Dettagli

MODELLO EAS ENTRO IL 31 MARZO IN CASO DI VARIAZIONI DEI DATI GIÀ COMUNICATI

MODELLO EAS ENTRO IL 31 MARZO IN CASO DI VARIAZIONI DEI DATI GIÀ COMUNICATI MODELLO EAS ENTRO IL 31 MARZO IN CASO DI VARIAZIONI DEI DATI GIÀ COMUNICATI Riferimenti Art. 30, DL n. 185/2008 Art. 1, comma 1, DL n. 225/2010 Risoluzione Agenzia Entrate 6.12.2010, n. 125/E Circolare

Dettagli

RAI WAY S.P.A. CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING

RAI WAY S.P.A. CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING RAI WAY S.P.A. CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione del 4 settembre 2014 1. PREMESSA Il presente codice di comportamento in materia di

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO

RICHIESTA DI CONTRIBUTO Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia (luogo e data di sottoscrizione) RICHIESTA DI CONTRIBUTO Il sottoscritto (nome e cognome) nato a residente a il Via/Piazza in qualità di legale rappresentante

Dettagli

L affitto d azienda: profili civilistici, contabili, Prof. Filippo Dami 5/11/2010 09:00 18:00. Villa Borromeo Sarmeola di Rubano (PD)

L affitto d azienda: profili civilistici, contabili, Prof. Filippo Dami 5/11/2010 09:00 18:00. Villa Borromeo Sarmeola di Rubano (PD) L affitto d azienda: profili civilistici, contabili, fiscalie giuslavoristici 09:00 18:00 Prof. Filippo Dami Una premessa Il contratto di affitto e l atto istitutivo di usufrutto d azienda Devonoessere

Dettagli

Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali

Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali 1 Libri contabili tenuti in forma cartacea Libri contabili tenuti con sistemi meccanografici Libri contabili elettronici

Dettagli

L attività di vigilanza dell Enasarco e relativi ricorsi

L attività di vigilanza dell Enasarco e relativi ricorsi L attività di vigilanza dell Enasarco e relativi ricorsi Premessa Fra la pluralità di funzionari pubblici che accedono per delle verifiche presso le ditte private figurano anche gli accertatori dell Enasarco,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI E LE FUNZIONI DELL UFFICIALE ROGANTE

REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI E LE FUNZIONI DELL UFFICIALE ROGANTE REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI E LE FUNZIONI DELL UFFICIALE ROGANTE Approvato con deliberazione del C.d.A. n. 65 del 9 aprile 2014 PREMESSA Il presente regolamento indica: - i criteri cui l Ente

Dettagli

Domanda di contributo per lo svolgimento di... Anno. Il sottoscritto nato a il residente a in via n. C.A.P. tel./cell. nella sua qualità di, del

Domanda di contributo per lo svolgimento di... Anno. Il sottoscritto nato a il residente a in via n. C.A.P. tel./cell. nella sua qualità di, del MARCA DA BOLLO 16,00 ovvero esente da bollo ai sensi: (barrare con una x. Riferimenti normativi nella nota a piè di pagina 1 ) art. 8 L. 11.08.1991 n. 266 e art. 27/bis D.P.R. 26.10.1972 n. 642 Spett.le

Dettagli

RISOLUZIONE N. 255/E. Roma, 2 ottobre 2009. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 255/E. Roma, 2 ottobre 2009. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 255/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 2 ottobre 2009 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000 n. 212 cessione dello sfruttamento economico del diritto d immagine

Dettagli

Contratto tipo di Agenzia

Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di agenzia Introduzione Nonostante siano trascorsi diversi decenni dalla sua originaria configurazione legislativa, il contratto di agenzia continua ancora oggi

Dettagli

Roma, 23 gennaio 2009

Roma, 23 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 15/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 23 gennaio 2009 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Imposta di bollo sulle comunicazioni riguardanti

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511 CIRCOLARE N. 3/2005 PROT. n 14511 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: Direzione dell Agenzia Modalità di gestione della Convenzione per la riutilizzazione commerciale dei documenti, dei dati e delle informazioni

Dettagli

RISOLUZIONE N. 54/E. Roma, 16 marzo 2007. Oggetto: Istanza di interpello DPR 26 ottobre 1972, n. 633 l ALFA S.r.l.

RISOLUZIONE N. 54/E. Roma, 16 marzo 2007. Oggetto: Istanza di interpello DPR 26 ottobre 1972, n. 633 l ALFA S.r.l. RISOLUZIONE N. 54/E Roma, 16 marzo 2007 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Istanza di interpello DPR 26 ottobre 1972, n. 633 l ALFA S.r.l. La Direzione Regionale ha trasmesso un istanza

Dettagli

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008 CIRCOLARE N. 52/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,30 luglio 2008 Oggetto: Adempimenti necessari per l immatricolazione di veicoli di provenienza comunitaria articolo 1, comma 9, del decreto

Dettagli

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito RISOLUZIONE N. 76/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 novembre 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Con la richiesta di consulenza

Dettagli

RISOLUZIONE N. 63/E. OGGETTO: Istanza d interpello Art. 1, comma 1, lettera d-bis) Obbligo di registrazione a carico dei mediatori.

RISOLUZIONE N. 63/E. OGGETTO: Istanza d interpello Art. 1, comma 1, lettera d-bis) Obbligo di registrazione a carico dei mediatori. RISOLUZIONE N. 63/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 febbraio 2008 OGGETTO: Istanza d interpello Art. 1, comma 1, lettera d-bis) Obbligo di registrazione a carico dei mediatori. Con

Dettagli

STUDIO ANDRETTA & PARTNERS MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE

STUDIO ANDRETTA & PARTNERS MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE La COSTITUZIONE di una ASD e di una Società Sportiva di capitali L attività sportiva dilettantistica, con l introduzione della Finanziaria del 2003 (Legge n.289 del 27/12/2002 articolo 90), può essere

Dettagli

Imposta di bollo sui documenti informatici

Imposta di bollo sui documenti informatici Conferenza organizzata dall Associazione ICT Dott.Com Imposta di bollo sui documenti informatici Direzione Regionale del Piemonte a cura di Sandra Migliaccio Ufficio Fiscalità Generale 1 21 novembre 2014

Dettagli

(importi in euro) 31.12.2012 31.12.2011

(importi in euro) 31.12.2012 31.12.2011 Tirreno Acque S.c.r.l. - Bilancio finale di liquidazione Codice Fiscale 01500410509 Tirreno Acque - Società consortile a responsabilità limitata in liquidazione Capitale sociale 70.232,00 i.v. Sede in

Dettagli

RISOLUZIONE N. 55/E. OGGETTO: Istanza di interpello - Trattamento Iva apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE Consorzio Alfa

RISOLUZIONE N. 55/E. OGGETTO: Istanza di interpello - Trattamento Iva apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE Consorzio Alfa RISOLUZIONE N. 55/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 20 marzo 2007 OGGETTO: Istanza di interpello - Trattamento Iva apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE Consorzio Alfa La

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE Modello ANR/3 IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE DICHIARAZIONE PER L IDENTIFICAZIONE DIRETTA, DI VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE (ove non

Dettagli

STUDIO MURER COMMERCIALISTI

STUDIO MURER COMMERCIALISTI 1 R E N A T O M U R E R G A B R I E L E G I AM B R U N O R O B E R T A F A Z Z A N A C A R M E N B A T T I S T E L DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI San Donà di Piave, 10 dicembre 2002 Alle Spett.li

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 01/12/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

RISOLUZIONE N. 209/E

RISOLUZIONE N. 209/E RISOLUZIONE N. 209/E Roma, 18 novembre 2003 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Istanza di interpello - Art. 25-bis DPR n. 600 del 1973 Attività di procacciatore d affari Società XY S.p.A.

Dettagli

Il sottoscritto... in qualità di... (indicare la carica ricoperta, es. Presidente)

Il sottoscritto... in qualità di... (indicare la carica ricoperta, es. Presidente) AL SIG. SINDACO del Comune di CAMPO SAN MARTINO Oggetto: RICHIESTA CONTRIBUTO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI, GRUPPI, COMITATI PER L ATTIVITÀ COMPLESSIVA SVOLTA NEL CORSO DELL ANNO Il sottoscritto... in qualità

Dettagli

www.gaglione.it La compravendita di beni immobili in Italia

www.gaglione.it La compravendita di beni immobili in Italia La compravendita di beni immobili in Italia Scheda A Normativa di diritto civile 1. La vendita 2. La vendita immobiliare 3. La forma del contratto 4. La conclusione del contratto 5. Il preliminare di vendita

Dettagli

Provincia di Bologna CONTROLLI. L ABC dell Associazionismo Palazzo Malvezzi 6 novembre 2010. Relatore - Andrea Bonaveri

Provincia di Bologna CONTROLLI. L ABC dell Associazionismo Palazzo Malvezzi 6 novembre 2010. Relatore - Andrea Bonaveri Provincia di Bologna CONTROLLI L ABC dell Associazionismo Palazzo Malvezzi 6 novembre 2010 ACCERTAMENTI E VERIFICHE FISCALI su associazioni senza scopo di lucro SOGGETTI CONTROLLABILI Associazioni senza

Dettagli

Fisco: angolo quesiti agosto 2008. QUESITO N. 1: Perdita Caparra RISPOSTA

Fisco: angolo quesiti agosto 2008. QUESITO N. 1: Perdita Caparra RISPOSTA Stampa Fisco: angolo quesiti agosto 2008 admin in Auto & Fisco, Modello UNICO, Unico 2008 QUESITO N. 1: Perdita Caparra La società Alfa srl ha costruito degli immobili ad uso abitativo su un terreno di

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Individuazione degli elementi informativi e definizione delle modalità tecniche e dei termini relativi alla trasmissione degli elenchi di cui all articolo 37, commi 8 e 9, del decreto legge 4 luglio 2006,

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica DISCIPLINARE PER LA REDAZIONE, STIPULA, REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE DI CONTRATTI STIPULATI IN MODALITA ELETTRONICA. Art. 1 - Finalità 1. Ai sensi dell art. 11, comma 13, del D.Lgs. n. 163/2006, come

Dettagli

Libro giornale NO NO SI artt. 2215, 2216, 2217 c.c. Libro degli inventari NO NO SI artt. 2215, 2216, 2217 c.c.

Libro giornale NO NO SI artt. 2215, 2216, 2217 c.c. Libro degli inventari NO NO SI artt. 2215, 2216, 2217 c.c. LA SEMPLIFICAZIONE PER SCRITTURE CONTABILI E REGISTRI FISCALI La legge sul rilancio dell economia, entrata in vigore il 25 ottobre scorso, ha soppresso o semplificato alcuni adempimenti considerati onerosi

Dettagli

Comune di Morino. Provincia di L Aquila. Ufficio Finanziario. OGGETTO: Invito a gara di licitazione privata per il Servizio di Tesoreria Comunale

Comune di Morino. Provincia di L Aquila. Ufficio Finanziario. OGGETTO: Invito a gara di licitazione privata per il Servizio di Tesoreria Comunale Raccom. A.R. Prot. del 04.02.2011 Spett.Le BANCA OGGETTO: Invito a gara di licitazione privata per il Servizio di Tesoreria Comunale E indetta da questa Amministrazione Comunale una gara di procedura negoziata

Dettagli

Comune di Civitavecchia Provincia di Roma Servizi Finanziari Ufficio Provveditorato/Economato

Comune di Civitavecchia Provincia di Roma Servizi Finanziari Ufficio Provveditorato/Economato Comune di Civitavecchia Provincia di Roma Servizi Finanziari Ufficio Provveditorato/Economato Prot. Gen. n. del Spett.le ditta OGGETTO: Invito a partecipare alla procedura negoziata indetta ai sensi dell

Dettagli

Commissione Protocolli. Regola n. 21 Modifiche di società di persone e patti sociali

Commissione Protocolli. Regola n. 21 Modifiche di società di persone e patti sociali Commissione Protocolli Regola n. 21 Modifiche di società di persone e patti sociali Il notaio chiamato a stipulare un atto modificativo di società di persone è tenuto ad integrare, con la modifica approvata,

Dettagli

F 23 F 24 ELIDE Imposta di registro prima registrazione - Imposta di registro per contratti di

F 23 F 24 ELIDE Imposta di registro prima registrazione - Imposta di registro per contratti di Dal 1 Gennaio 2015 il modello "F24 Elide" sostituirà definitivamente il più noto Modello F23, oggi utilizzato per il pagamento dell imposta di registro, dei tributi speciali, dell imposta di bollo e delle

Dettagli

POSITION PAPER. aprile 2010

POSITION PAPER. aprile 2010 Risposta alla consultazione COVIP Schema di regolamento sulle procedure relative all autorizzazione all esercizio dell attività delle forme pensionistiche complementari, alle modifiche degli statuti e

Dettagli

PUBBLICO INCANTO LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLA RETE VIARIA COMUNALE. Io sottoscritt Nato/a a il nella mia qualità di

PUBBLICO INCANTO LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLA RETE VIARIA COMUNALE. Io sottoscritt Nato/a a il nella mia qualità di GARE PUBBLICHE DI LAVORI (modello di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà da compilare e sottoscrivere da parte dell offerente ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000

Dettagli

Trasferimenti in sede di separazione e divorzio. Domande Frequenti

Trasferimenti in sede di separazione e divorzio. Domande Frequenti CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE ALTRE AGEVOLAZIONI DI INTERESSE NOTARILE Trasferimenti in sede di separazione e divorzio Domande Frequenti Sommario 1. Prima dell introduzione dell

Dettagli

Bando di gara per l affidamento dei servizi di comunicazione del palinsesto di Expo in città

Bando di gara per l affidamento dei servizi di comunicazione del palinsesto di Expo in città Bando di gara per l affidamento dei servizi di comunicazione del palinsesto di Expo in città MODELLO DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI E DELL ATTO DI NOTORIETA DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Direzione Regionale delle Marche Ufficio Gestione Tributi Ancona, 22 marzo 2013 Ai Comuni della Regione Marche LORO SEDI e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Reg. Uff. n. 7446 - All. n. 1 OGGETTO: Codice

Dettagli