Caratteristiche principali. Breve geografia. Cosa c'è di buono

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Caratteristiche principali. Breve geografia. Cosa c'è di buono"

Transcript

1 Il mio primo intervento da "pseudo-guida turistica", ovviamente senza la pretesa di emulare i vari "Blady, Roversi, Licia Colò"... Sono molto fiera ed emozionata nel tentativo di presentarvi al meglio l'australia, un paese da me particolarmente amato, per molti motivi. Sicuramente per il senso di lontananza da tutto, che viene trasmesso quando si viaggia in aereo per quasi un giorno soltanto per arrivarci, sapendo che ci si trova su una grande isola separata da tutti gli altri continenti da miglia e miglia di oceano...poi per la sensazione di libertà che si respira ovunque, anche nelle grandi città: sono moltissimi i parchi, i giardini e le persone allegre, forse perchè baciate dalla fortuna di possedere grandi spazi per riposare, fare sport, passeggiare...perfino a Sydney, capitale ovviamente piena di uffici, gli impiegati nella pausa pranzo a primavera si siedono sui prati e si tolgono le scarpe come ad un picnic in piena campagna! E poi l'aspetto magico, misterioso, di chilometri di nulla desertico, di questo particolare aspetto della terra, rossa ovunque, che colora indelebilmente le proprie scarpe, e nessuno apparentemente intorno, ma mille suoni a rammentare che ci sono centinaia di creature che vivono senza fare del male sbucando ogni tanto da un cespuglio o affacciandosi ad un ramo d'albero... Oppure il divertimento che offre un grande oceano, da solcare con barche a vela, cavalcare con tavole da surf, studiare inseguendo in barca delfini, balene...(occhio agli squali...). Insomma, non vi resta che partire e andare di persona a vedere quale aspetto dell'australia possa fare al caso vostro! Cliccando qui potete accedere al resoconto di due viaggi, riuniti in un'unica "mini-guida" divisa per zone geografiche, effettuati in diverse stagioni, usando vari mezzi (camper,auto, aereo, autobus) e con varie sistemazioni (hotel, campeggio, camper). Ho cercato di illustrare al meglio quello che ho visto e quello che non deve assolutamente essere perso, arricchendolo soprattutto con varie fotografie, che molto spesso sostituiscono ogni superfluo commento. Sono inoltre allegati brevi articoli a compendio, sulla importantissima cultura aborigena, sul particolare Natale australiano che cade in piena estate, ed alcuni aneddoti sulle persone là incontrate, ed infine una carrellata fotografica sui tanti splendidi animali che vi si trovano...

2 australia Caratteristiche principali L'Australia è uno dei pochi paesi ad aver conservato, grazie anche alla sua oggettiva lontananza dal resto del mondo, paesaggi e luoghi incontaminati la cui scoperta vale sicuramente un viaggio. Considerate le recentissime vicissitudini patite dal paesaggio, deturpato da incendi di vastissime proporzioni, andateci prima che sia troppo tardi: il senso di serenità e allegria palpabile negli abitanti, unito ad una natura che ancora prevale sull'uomo senza peraltro senza metterlo mai in pericolo, rende indimenticabile la visita del turista, dal più sedentario all'avventuroso e sportivo. Data la grandezza del continente conviene dividerne la visita in due-tre parti, magari cominciando dalla parte sud-est per avere un approccio col paese più morbido, per poi passare alla parte ovest per un viaggio un po' più avventuroso (per quanto riguarda il centro, andateci quando volete, basta che ci andiate!). Breve geografia Si tratta di una immensa isola che parte dalla fascia tropicale, con un nord umido e piovoso in estate (da dicembre a marzo) e caldi inverni (giugno-settembre); si passa poi ad un centro arido e desertico, fino ad arrivare al clima temperato della parte meridionale, ricca di foreste e scogliere a picco sul mare, con belle estati ed inverni in alcuni luoghi nevosi. Ad est e ad ovest nell'oceano si trova una bellissima e rigogliosa barriera corallina. La nazione è formata da sei grandi Stati aventi caratteristiche molto diverse: NORTHERN TERRITORY - capitale Darwin zona del centro-nord che si estende fino al "centro rosso" cuore del paese; vi si trovano il Parco Nazionale Kakadu ed il famoso "Uluru". QUEENSLAND - capitale Brisbane zona nord-est con le spiagge più rinomate della Gold Coast e Sunshine Coast. NEW SOUTH WALES - capitale Sydney zona sud-est che ospita una delle più belle città del mondo. VICTORIA - capitale Melbourne zona sud-est che vanta la famosissima Great Ocean Road con i faraglioni chiamati 12 Apostoli. SOUTH AUSTRALIA - capitale Adelaide è la zona centrale del sud, e Kangaroo Island ne è la principale attrazione. WESTERN AUSTRALIA - capitale Perth occupa la metà occidentale del paese, fra tutte la più affascinante e "selvaggia" nazione! Cosa c'è di buono

3 australia I paesaggi e la natura: oceani mozzafiato, un deserto fantastico, foreste primordiali... La gente: amichevole, sempre allegra e spiritosa, gentilissima quando chiedi una informazione. La pace: a parte due, tre grandi città, il resto è spazio infinito a disposizione delle persone. Coccodrilli, canguri, emu, uccelli, lizard, foche, pinguini... La possibilità di conoscere la fantastica Cultura Aborigena. L'esperienza unica del Natale "Down Under", in piena estate! Cosa lascia (un po'...) a desiderare Il cibo: solo il 'barbeque' è all'altezza della situazione. Le distanze fra i luoghi, a volte veramente esagerate. L'estrema variabilità delle condizioni metereologiche. Itinerari proposti NORD: Darwin-Kakadu OVEST: Broome-Perth CENTRO: Ayers Rock-Alice Springs EST: Brisbane-Cairns SUD: Sydney-Adelaide australia

4 popolo Il popolo australiano Premesso che le impressioni qui descritte sono puramente soggettive, durante la mia visita ho potuto constatare che gli Australiani, gente fortunata visto l'habitat in cui si trovano a vivere, sono un popolo di sportivi, amanti della vita all'aria aperta ed appassionati spettatori di corse di cavalli e gare di barche a vela, nuoto, canoa e surf. Sono inoltre dei grandi bevitori di birra e di vino, entrambi rigorosamente prodotti sul suolo australiano e di ottima qualità. Ma ciò che più mi ha colpito è la cordialità delle persone, certamente con il tipico aplomb inglese, però molto più informale e spontaneo: ad esempio gli impiegati pubblici, i negozianti, tutti sono sempre disponibili, sorridenti e perfino pronti alla battuta. Attenzione però, non è oro tutto quello che luccica ed il lato negativo che talvolta emerge è una discreta dose di razzismo che ha tenuto gli aborigeni ed altre comunità straniere completamente ai margini della società. Per dipingere il mio quadro sulle persone incontrate in Australia racconto qualche breve aneddoto. Il "tuttofare" Gita di un giorno nelle campagne di Melbourne e Philipp Island per vedere al tramonto la parata dei pinguini fairy: prenoto tramite l'albergo e successivamente, all'ora prestabilita, mi presento nella hall in attesa che qualcuno si faccia vivo. Puntuale come un orologio svizzero, arriva un distinto signore che si presenta a nome del tour-operator ed ha in mano un foglio di carta dattilosritto. Il tale inizia a leggere i nomi a voce alta, spuntando quelli dei presenti ed indicando il pullmann su cui salire. Completata la chiamata dei passeggeri, il distinto signore si toglie la giacca e si mette al posto di guida...è lui l'autista. Un attimo di distrazione per guardare il panorama dal finestrino, e si sente una voce al microfono che comincia a descrivere l'itinerario. Allora c'è anche una guida...no, è l'autista che, attraverso un microfono sistemato su un braccio meccanico che spunta dal cruscotto, parla guidando! Le ore di viaggio scorrono con i suoi racconti, le sue descrizioni e spiegazioni dettagliatissime. Ad ogni fermata ha un consiglio da dare, una mano per aiutare chi si trova in difficoltà per scendere dall'autobus, sembra onnipresente. All'arrivo alla parata dei pinguini il "tuttofare" compra i biglietti, li distribuisce e ci accompagna personalmente nel posto definito "strategico per vedere la parata al meglio". Rimane insieme a noi e parla di tutto con tutti...ed ha ragione, ci ha portati nel posto migliore. Dopo il tramonto tutti esausti sull'autobus, ma lui guida e parla, più piano per non disturbare i più stanchi arresisi al sonno. Riporta i vari turisti al proprio albergo, ogni volta scendendo per tendere la propria mano alle signore, e sparisce nella notte. Mi viene da pensare: magari lui è anche il proprietario del pullmann e dell'azienda turistica! Il giorno dopo ai giardini botanici lo rivedo! E' insieme ad un bambino, passeggiano insieme, ed anche a lui sicuramente avrà tante cose da spiegare e consigliare...mi verrebbe voglia di salutarlo, ma lo lascio in pace e proseguo il mio viaggio. Altro autista, altra corsa

5 popolo Autobus di linea a Perth, salgo titubante, l'ultima volta che in Italia ho chiesto una informazione ad un autista ho avuto una rispostaccia (colpa mia, so che è "vietato parlare al conducente"...), ma devo essere sicura di scendere alla fermata giusta! Faccio la mia domanda sulla fermata che mi interessa e l'autista chiede esplicitamente: "Tu dove devi andare esattamente?". Rispondo col nome della mia meta e dopo qualche minuto di percorso mi sento chiamare, l'autobus si ferma in un punto non previsto e mi viene detto con un sorriso: "Ecco, sei arrivata!". Bello, onesto, emigrato Australia... Ricordate il celebre film di Alberto Sordi? Ebbene decine e decine di anni fa molti italiani davvero tentarono di far fortuna in Australia, partendo per una avventura che a quei tempi pareva un vero salto nel buio. Mentre cammino nell'unica strada principale di Broome mi accorgo di essere additata e poi seguita da due signori piuttosto anziani. Mi fermo in un negozio e loro si fermano con me; al negozio successivo mi fermo di nuovo, mi volto ed uno di questi comincia a leggere la scritta in italiano sulla mia T-shirt! Segue una chiacchierata di quasi un'ora, con presentazione delle mogli, scambi di cognomi, luoghi di nascita... I due hanno lasciato giovanissimi l'italia negli anni '50 per fare i taxisti a Melbourne, città piena di immigrati italiani e greci, e finalmente in pensione sono partiti con le loro consorti per la prima grande vacanza, il giro d'australia in camper. Dicono di aver avuto una vita felice, ma di essere sempre stati tenuti ai margini della società, "...insieme ai cinesi, trattano noi italiani come i cinesi!...", facendomi sorridere per la piccola vena razzista insita anche in loro. In Italia non sono più tornati da molti anni perchè hanno visto il paese cambiare molto e adesso ne sono quasi spaventati...ho notato molta nostalgia per l'italia che conoscevano, ma consapevolezza che in Australia si stia attualmente meglio. Hanno notato che i turisti italiani sono cresciuti esageratamente negli ultimi anni e confessano ridendo che loro fermano ed "intervistano" tutti! Così anch'io ho fatto volentieri parte della loro collezione... L'aborigeno che regalava i soldi Al Centro Culturale di Ayers Rock i "buoni bianchi" mostrano alcuni aborigeni perfettamente integrati nella società; solo da pochi anni infatti il popolo aborigeno ha visto finalmente riconosciuto il suo diritto sulle terre da sempre possedute, ed il Governo ha istituito un apposito "programma sociale di reinserimento", che prevede anche il loro impiego nelle strutture pubbliche, sempre con una adeguata supervisione... da parte di pubblici ufficiali, quali ad esempio i Rangers. Mi presento alla cassa per l'acquisto di un souvenir e trovo appunto un addetto aborigeno. Si vede subito che non è a suo agio nei panni del cassiere... Il vestito, non una vera e propria divisa, ma di taglio perfettamente inglese, gli va largo. Lo saluto, incrociando il suo sguardo un pò assente, magari perso nell'immensità della sua terra natia. Dall'aspetto mi sembra un uomo sulla quarantina, ma chissà forse è più giovane, essendo stato a contatto diretto con la Natura. Dietro di lui, arriva il Ranger di turno che risponde gentilmente al mio saluto. Porgo all'aborigeno un biglietto da 10 dollari che lo prende con entrambe le mani nodose, e, come se fosse un film girato al rallentatore, apre la cassa, ripone la banconota insieme alle altre dello stesso valore, stando attento a metterla per lo stesso verso delle altre.

6 popolo Quindi, ancora più lentamente comincia a contare alcune monetine per darmi il resto. A questo punto, il "supervisore", non potendo più frenare il suo disappunto, spiega ridendo nervosamente:"per loro il denaro non ha valore, pensi che una volta ha cominciato a dare di resto tutti i soldi che aveva nel registratore di cassa!". Non so se la precisazione volesse farmi sorridere, o spiegare scientificamente il comportamento della "razza", fatto sta che mi è venuta voglia di far notare al "supervisore" che, forse, l'aborigeno dà via i soldi perchè la sua cultura e la sua civiltà gli fanno considerare una scala di valori diversa dalla nostra. Ad onor del vero, debbo ammettere, peraltro, di aver incontrato diversi Rangers che provavano un profondo rispetto ed ammirazione per la cultura aborigena, una delle poche al mondo che tuttora mantiene tradizioni millenarie. australia

7 AUSTRALIA - ARCA DI NOE' AUSTRALIA - ARCA DI NOE'

8 AUSTRALIA - ARCA DI NOE'

9 aborigeni Il mondo Aborigeno Tornare dall'australia senza essersi avvicinati alla cultura di questo popolo che è stato per milioni di anni padrone assoluto del continente, significa peccare di estrema superficialità. Ecco alcune informazioni: Pittura Aborigena Vi sono due stili di pittura facilmente riconoscibili, lo stile "Puntini", presente soprattutto nel "Centro Rosso" (chiamata anche "desert art"), e lo stile "Raggi-X", tipico delle pitture rupestri del Nord Australia. Il primo, caratterizzato dall'uso della punta di bastoncini intinti in colori naturali, rappresenta vere e proprie mappe geografiche che descrivono i sentieri e le orme degli animali da seguire allo scopo di arrivare ai "Billabong", cioè alle pozze di acqua. La simbologia varia in funzione del tipo di animale o elemento da descrivere: cerchi concentrici = "billabong", "campo base" una freccia = tracce di Emu due frecce sovrapposte = tracce di canguri simbolo "U" = uomo righe ondulate = fiume, serpente, fumo puntini = pioggia, formiche, uova, frutta

10 aborigeni Il secondo riproduce animali e spiriti con il contorno della figura delineato e i tratti interni resi visibili da righe congiunte come una specie di ossatura, allo scopo di mostrare "l'interiorità" della figura proposta. Le più famose pitture rupestri (di solito ubicate in caverne, proprio perchè eseguite dagli aborigeni nei momenti di relax all'interno dei propri rifugi) si trovano nella zona del Nord Australia, precisamente nel Kakadu National Park ed in tutta la terra di Arnhem: Oggettistica e strumenti musicali La caccia in antichità veniva effettuata con i famosissimi "boomerang", oggi divenuti semplici ornamenti e quindi dipinti e venduti come souvenir. Fra gli strumenti musicali, si passa dai "bastoncini", che simboleggiano il rumore dei passi delle prede nei riti sacri propiziatori alla caccia, al più rappresentativo, il "didgeridoo", ricavato dai rami degli alberi, interamente svuotato e trattato ad una estremità con una particolare cera, che emette (se si è capaci di soffiare nel modo giusto e respirare contemporaneamente) il suono vibrato e cavernoso, quasi "ipnotico", diventato popolare anche nel resto del mondo. La decorazione di questi strumenti (dipinti o intagliati) è importante quanto il suono che

11 aborigeni producono e ovviamente non ne esiste uno uguale ad un altro. "Dreamtime" e "Walkabout": miti, leggende e favole aborigene "Il tempo del sogno" ("Tjukurpa" in aborigeno) è per questo popolo il periodo della storia dell'umanità durante il quale è stato creato tutto ciò che ci circonda. I creatori del mondo erano degli esseri emersi dalle viscere della terra, simili agli animali e parzialmente umani, che nel corso delle loro migrazioni ("walkabouts") hanno insegnato le leggi ed i sacri rituali ai loro discendenti, gli aborigeni stessi, per poi sparire misteriosamente di nuovo nelle viscere della terra. Come spiega A.W.Reed nel suo libro "Aboriginal myths, legends and fables", le tipologie di storie tramandatesi nel corso dei millenni che conosciamo possono riassumersi in Miti, Leggende e Favole (queste ultime sono semplicemente le storie raccontate nelle caverne, senza nessuna particolare nozione sulle tradizioni delle singole tribù). I Miti I Miti sono le storie che trattano l'origine del mondo e della natura, e si dividono in: Miti della creazione (come è nato il mondo) Miti degli antenati (come sono stati creati i nostri antenati) Miti del Gran Padre (chi è e come ha operato il creatore di tutte le cose) I miti del Gran Padre, sicuramente influenzati dagli insegnamenti dei primi missionari giunti in Australia intorno alla prima metà del 1800, narrano di una figura superiore, il Padre, che viene affiancato dal Figlio per realizzare sulla terra i desideri divini. Ogni tribù ha attribuito un nome specifico al Padre ed al Figlio: Baiame e Daramulun (tribù ya-itma-thang degli altopiani e regioni del sudest) Nooralie e Gnawdenoorte (tribù della regione del fiume Murray) Mungan Ngour e Tundun (tribù Kurnai del Queensland) Bunjil e Bimbeal (tribù Kulin e Wotjobaluk) Pern-mehial e Wirtin-wirtin-jaawan (tribù Mara del Western desert)

12 aborigeni Le Leggende Le Leggende narrano le gesta degli antenati, ritenuti un incrocio fra animali e uomini, e degli effetti delle loro azioni sulla "motherland"; le tipologie di antenati comprendono: i rettili (protagonista il Rainbow Snake ritenuto simbolo della pioggia e della fertilità) gli abitanti degli alberi (i Koala e gli Opossum) i coccodrilli i corvi altri animali (canguri, wallabies ) "Come fecero gli animali a raggiungere la grande isola Australiana" Dal Libro "Aboriginal myths, legends and fables" di A.W.Reed "Long before there were any fourfooted animals in this country, flocks or birds migrated from distant lands. Theirs was a reconnaissance flight. On their return they reported on the quality of the great island continent. "it has vast open spaces, dense forests, mountain ranges, lakes, rivers, stony deserts. There is room for every kind of animal" they said. "trees for Possums and Koalas, deserts and grassland for Kangaroos and Wallabies, soft earth for Wombats to dig burrows, streams for Platypuses, something for everyone". On hearing this the animals held a corroboree, during which they decided to emigrate to the land. There was only one problem, how to get there. They had no canoes and, unlike the birds, were unable to take to the air. Then someone remembered that Whale had a canoe that was large enough to take all the animals. Would he lend it to them? "no" said Whale irritably. He had no love for his fellow animals who lived on land and had to keep coming up for air. It was the gallant Strafish who proved to be the hero of the occasion. He persuaded Whale to lie down while he scraped the barnacles from his skin. Whale found the experience so soothing that he fell asleep. As soon as Starfish assured them that the leviathan was asleep, the animal launched the canoe, scrambled into it, and paddled for their lives in order to get as far from land as possible before Whale awoke. When at last he did awake from sleep and discovered that his cherished canoe was missing, his fury knew no bounds. He picked Starfish up and pulled him to pieces, which explains why the poor little creature is now such a strange shape. It only took a moment before the huge mammal set off in pursuit of his canoe. The animals had a long start. When they fragged in their efforts at the paddles Koala encouraged them, setting an example by paddling even faster, and they managed to reach the entrance to lake Illawarra in advance of Whale. It was touch and go, but they made it! Running the canoe on to the land, they leapt ashore and scampered off to different parts of the

13 aborigeni continent, each choosing the type of country that suited him or her best. All of which explains why different animals are found in different parts of Australia and why Whales swim up and down the east coast, still trying to catch up with them." A parte la traduzione letterale (gli animali, convinti dagli uccelli migratori che ritenevano l'australia la terra ideale per tutti loro, decidono di raggiungere l'isola rubando la canoa di proprietà della grande Balena; questa, distratta con l'inganno, si accorge troppo tardi del furto e gli animali riescono sani e salvi ad approdare nella loro nuova terra), colpisce il fatto che gli Aborigeni forniscano motivazioni "umane" ad ogni evento naturale legato alla loro madre terra: le balene si muovono su e giù dalla costa est perché ancora in cerca degli animali sfuggiti e su quella costa approdati. Un esempio ancor più eclatante è la spiegazione sotto forma di leggenda della formazione morfologica di Ayers Rock, che riconduce la presenza di ogni singola caverna, pozza d'acqua e rocce della zona sacra a sud del monolito, alla battaglia avvenuta fra i due popoli-serpenti Kunia (carpet-snakes) e Liru (poisonous snakes). "La creazione di Ayers Rock" Dal Libro "Aboriginal myths, legends and fables" di A.W.Reed "The two kind of Snake poeple, poisonous and nonpoisonous, lived together at a waterhole called Pugabuga. The more restive members of the Kunia tribe became dissatisfied with their surroundings and decided to migrate to a flat sandhill where there was a limited supply of water. At the end of the Dreamtime the sandhill was changed to the rock known to Australians as Ayers Rock, but as Uluru to the Pitjandjara tribe. When the sandhill was transformed into a rock, the Kunia people were also changed to stone and can be seen as boulders or features of the Rock. Coolamons, wooden dishes for carrying water, grass-seed and other commodities, knives, spears, and grinding stones were also changed. The caves where men, women, and children took refuge could be descried in the irregularities of the rock face by the imaginative tribespeople of a later age. The beards of the old men, the tracks men made to fetch water from the Uluru waterhole, all can be traced on the face of Ayers Rock. The Liru people, the venomous Snake men, struck off in a different direction, going towards Mount Olga and preying on the peace-loving people they met. One of the Kunia women gave birth to a baby in a cave in the Rock, a cave that was later resorted to by Aboriginal women in labour in the belief that the spirit of that Carpet-snake woman would ensure an easy and painless delivery. No sooner had the baby of the Kunia clan been born than Bulari, for that was her name, saw a party of Liru warriors coming towards her. She called to the Carpet-snake men to come to her aid, first spitting disease and death to the warriors before taking refuge in a nearby gorge. Working themselves into a fury with shouts and war songs, the Liru men attacked the Kunias. Many of both sides were killed in the battle. The signs of the conflict can be clearly traced on the rock. The bodies of the dead man are there, and the open mouths of the warriors who shouted defiance at their enemies. A long fissure and a shorter one can be seen in the rock face. The cracks in the rock represent places where a young kunia warrior slashed open the leg of the leader of the raiding party. The longer cut was made when the knife was sharp, the shorter one as the tip of the knife broke off.

14 aborigeni The kunia warrior's triumph was short-lived. The Liru leader wounded him so severely the he was forced to crawl away on hands and knees, and bled to death at the side of a watercourse. The Pitjandjara believed that by shouting a certain word his spirit could still send water cascading from the hole in the rock where he died. When the mother of the young warrior heard of her son's death, she seized her digging stick, which was impregnated with the same spirit of deathused by the mother in the cave, and descended on the Liru leader like an avenging fury. So deep was her grief and fierce her desire for revenge, that the man had no time to defend himself. Bringing the stick down with all the force she could muster, she cracked his skull, severing his nose from his face. A split rock, more than twenty metres in length, standing apart from the cliff, represents the nose of the warrior, four holes in the cliff his eyes and nasal passages, and the water stains on the face of the cliffs his blood. A striking mouth-shaped cave is the open mouth of the grief-stricken mother. She fled with the survivors to the eastern end of the Rock at Kuniapiti, where she met the remaining refugees. The Liru men had made simultaneous attacks on various groups of Carpetsnake people and only a few women and children were left alive. The mother who had avenged the death of her son by killing the Liru leader, and her brother, were so distressed that they "sang" the spirits of death into themselves and died at Kuniapiti, where they had taken refuge. Many boulders and peculiar depressions, protuberances, cracks, and stains on the rock commemorate the massacre of the harmless Carpet-snake people, whose bodies are boulders, their hair the tufts of bushes that have taken root in the rock face. The stones that are the bodies of the mother of the young warrior and her brother were used in increase ceremonies in the belief that rubbing them would increase the carpet-snake population and thus provide more food. After the raid on Uluru, the Liru men linked up with a tribe of men of gigantic stature, the Pungalunga. The combined force then attempted to wipe out the mythical Kunduna Snakes in the Tomkinson Range. In attempting this foolish enterprise the Liru people were completely exterminated." australia

15 Natale in Australia Natale in Australia La festa religiosa ed "invernale" per eccellenza dell'emisfero nord assume nell'emisfero sud, a prescindere dall'identico significato religioso, aspetti nettamente diversi: il 25 dicembre infatti in Australia è piena estate, con temperature torride che invitano a soggiorni balneari coincidenti col periodo delle lunghe vacanze di fine anno scolastico. Vediamo quindi insieme i particolari aspetti del Natale "aussie": Tradizioni "Carols by Candlelight", ovvero i canti natalizi a lume di candela, amatissimi anche in America, grazie alle gradevoli condizioni atmosferiche si svolgono qua ovunque, nei parchi pubblici delle principali città o nel giardino di casa. Si narra che questa tradizione sia stata introdotta a Melbourne dal presentatore radiofonico Norman Banks nel 1937, dopo aver visto una donna che cantava inni sacri a lume di candela. Nella settimana che precede il Natale ogni città organizza questi eventi che vedono la partecipazione di migliaia di cittadini; insieme ai canti vengono preparati veri e propri banchetti con il pubblico seduto sui prati come ad un grande pic-nic. Famosi cantanti "guidano" dal palco accompagnati dall'orchestra, e la fine della serata è sancita dallo scoppiettio di suggestivi fuochi d'artificio. Ancora più originali sono i "Carols by Cruiser", che si svolgono dove molti possiedono una casa affacciata su una baia o su un canale, cosa frequente in Australia: in questo caso un barcone naviga lentamente ospitando a bordo un coro che allieta i cittadini alla finestra! I canti rappresentano melodie religiose internazionali oppure le "revisioni" in chiave ironica dei classici, come questo esempio che lascio trascritto in inglese: "Australian Jingle Bells" Dashing through the bush, in a rusty Holden Ute Kicking up the dust, esky in the boot Kelpie by my side, singing Christmas songs It's Summer time and I am in my singlet, shorts and thongs. Oh! Jingle bells, jingle bells, jingle all the way, Christmas in Australia on a scorching summers day, Hey! Jingle bells, jingle bells, Christmas time is beaut! Oh what fun it is to ride in a rusty Holden Ute. Engine's getting hot, we dodge the kangaroos The swaggie climbs aboard, he is welcome too All the family's there, sitting by the pool Christmas Day the Aussie way, by the barbecue. Oh! Jingle bells, jingle bells, jingle all the way, Christmas in Australia on a scorching summers day, Hey! Jingle bells, jingle bells, Christmas time is beaut! Oh what fun it is to ride in a rusty Holden Ute. Come the afternoon, Grandpa has a doze The kids and Uncle Bruce, are swimming in their clothes The time comes 'round to go, we take the family snap Pack the car and all shoot through, before the washing up. Oh! Jingle bells, jingle bells, jingle all the way,

16 Natale in Australia Christmas in Australia on a scorching summers day, Hey! Jingle bells, jingle bells, Christmas time is beaut! Oh what fun it is to ride in a rusty Holden Ute....anche il mondo dello sport festeggia il Natale soprattutto con le tradizionali gare di cricket al Melbourne Cricket Ground e la corsa di yachts Sydney-Hobart. Pranzo natalizio Dato il clima e l'aspetto pratico che vede molti australiani in vacanza al mare proprio in occasione del Natale, non è ormai inusuale festeggiare con pollo, anatra o tacchino in gelatina, oppure con ostriche e altri frutti di mare crudi su un letto di ghiaccio. Chi vuole invece rispettare ad ogni costo la tradizione non ha che da sudare accanto al forno preparando i particolari piatti tipici come questo: "Colonial Goose" (Oca Coloniale) 1 coscia di agnello 75 g di pane in dadini 75 g di bacon tritato 8 cucchiai da tavola di cipolla tritata 1 cucchiaino di prezzemolo tritato 1 cucchiaino di erbe tritate Noce moscata, un pizzico ½ cucchiaino di scorza di limone Sale e pepe 1 uovo sbattuto Latte Spago per cucina Incidete la coscia di agnello. Mescolate tutti gli ingredienti e imbottite la coscia col composto ottenuto, legando il tutto con lo spago. Arrostite per minuti per mezzo chilo di carne. Particolarità...Voglio la neve! Alcuni irriducibili romantici hanno pensato bene di istituire, dal 1980, un Natale in stile "classico", da festeggiarsi nei mesi invernali sulle pendici innevate delle Blue Mountains. La "Yulefest Celebration", altrimenti detta "Christmas in July" dal mese di luglio in cui viene celebrata, è una festa in perfetto stile natalizio nord-europeo!...curiosità storica Il primo Natale "DownUnder" risale al 1788, celebrato a Sydney Cove per alleviare il senso di solitudine ed isolamento che provavano i governatori inglesi. Per i carcerati (ai tempi Sydney era una colonia penale) non furono previsti particolari privilegi, salvo il regalo fatto a Michael Dennison, prigioniero condannato a 200 frustate che in quella particolare giornata ne subì eccezionalmente "solo" 150.

17 Natale in Australia...Le piante di Natale australiane La flora locale presenta caratteristiche ben diverse dal consueto abete natalizio; le decorazioni vengono quindi usate su alberi finti o piccoli abeti in vaso. I colori naturali di molte piante australiane hanno invece ispirato ciascuno stato a farne il proprio simbolo natalizio: Christmas bells (blandfordia grandiflora) delicate e variopinte campanule tipiche dell'est Australia. New South Wales Christmas bush (ceratopetalum gummiferrum) cespuglio o piccolo albero ricco di fiori di tonalità rossa che si trova nel New South Wales. Western Australian Christmas tree (nuytsia floribunda) arbusto ricco di fiori giallo-oro tipico del West Australia. Illawara Flame tree (brachychiton acerifolius) nativo dell'area costiera di Sydney è caratterizzato dai fiori color rosso-fuoco che hanno ispirato il suo nome. Jacaranda tree (j. mimosifolia) grosso albero ricco di stupendi fiori color lilla originario del Brasile e diffuso nello stato del Victoria. australia

18 darwin - kakadu Darwin - Kakadu Il "pezzo forte" di una visita in Australia è rappresentato dal Nord Australia, in specifico dal Kakadu National Park, dal Territorio Aborigeno della zona di Arnhem, e dal Litchfield National Park. La base di partenza è Darwin, tranquilla cittadina che fornisce sistemazioni di tutti i tipi e servizi turistici di alta qualità. Consigliato un tour in zona di due-tre giorni con pulmini 4WD organizzati dalle compagnie locali, che offrono un discreto rapporto qualità-prezzo e soprattutto l'ottima compagnia di un Ranger. Darwin Se pianificate una vacanza nel periodo maggio-ottobre, fate in modo di essere a Darwin un giovedi sera: l'evento clou ogni settimana è il Mindil Beach Market che si svolge di fronte alla spiaggia omonima. Il market merita veramente una visita sia per la qualità della merce esposta (tenete presente che è pur sempre un mercatino di ambulanti!), che per il fascino del luogo al tramonto (mentre il sole si tuffa in mare le lanterne illuminate delle bancarelle offrono uno spettacolo pittoresco e suggestivo). E' possibile anche assaggiare ogni tipo di specialità gastronomica, in grossa parte rappresentata da cucina di tipo asiatico. Nel centro di Darwin sono condensati interessanti negozi di souvenir e gallerie d'arte: i venditori di didgeridoo fanno gentilmente provare gli strumenti, a volte mettendosi ad insegnare ai turisti, con effetti sonori esilaranti. A chi piace il gioco d'azzardo da segnalare nella Fannie Bay il MGM Casino. Una curiosa attrazione serale (si svolge poco prima del tramonto) è rappresentata dal "ristorante per pesci" Doctors Gully (a pagamento, non per i pesci, ma per voi) nel quale, disponendosi seduti su dei gradini di pietra direttamente costruiti sul mare, si possono lanciare pezzi di pane appositamente fornito, e assistere all'assalto di decine di pesci giganti. Kakadu National Park L'area da visitare è molto vasta e varia in funzione delle stagioni nelle quali vi si reca: da novembre ad aprile, in corrispondenza con la cosiddetta stagione delle piogge, molte zone sono addirittura allagate e perciò inagibili. Il racconto riguarda un tour di tre giorni, con due pernottamenti in tenda nel Kakadu National Park; sconsigliate gite più brevi, anzi, sarebbe da dedicare almeno una settimana non solo al Kakadu, ma ai territori vicini ed ancora poco esplorati della "Arnhem Land". Fogg Dam Conservation Reserve Partendo da Darwin all'alba, prima di arrivare all'ingresso ovest del Kakadu National Park sulla Arnhem Highway, è d'obbligo una fermata in questa suggestiva palude artificiale, ricca di ninfee e soprattutto paradiso per gli uccelli, nel quale non è difficile avvistare qualche solitario coccodrillo. La zona era destinata alla coltivazione del riso ed il lago doveva servirne l'irrigazione. Oggi invece si attraversa l'area sulla diga rimasta inutilizzata.

19 darwin - kakadu "Jumping Crocodile" Tipica attrazione per turisti: a bordo di appositi battelli si attraversa un fiume pieno di coccodrilli che vengono attirati da brandelli di carne appesi a fili "manovrati" dagli inservienti sopra le loro teste per far loro compiere acrobatici balzi fuori dall'acqua. Mamukala Wetlands Finalmente nel vero Kakadu! Nella tarda stagione secca (settembre-ottobre) questo è il luogo dove gli ornitologi di tutto il mondo si recano per lo studio del "Magpie Goose". Lungo i due percorsi segnati (da 1km e 3km) sono disposte speciali piattaforme per l'avvistamento degli uccelli. Ubirr Rock Da Mamukala si prosegue per il "Bowali Visitor Center", che è il centro direzionale del parco (per cartine, informazioni, ecc.), quindi verso Ubirr Rock, dove sono visibili alcune delle più importanti pitture rupestri aborigene, oltre ad una interessante vista a 360 gradi del territorio. Verso la fine della stagione secca, i Rangers del parco appiccano volutamente il fuoco in particolari zone circoscritte per liberare il sottobosco dalle foglie secche; è molto frequente perciò in questo periodo la vista di colonne di fumo in lontananza. Yellow Water Il campo base è situtato in questa area, nel Gagudjiu Cooinda Lodge che comprende sistemazioni di vario tipo, dalle tende a piccoli bungalow. La cena offre la curiosa possibilità di scegliere il proprio cibo crudo (dal pesce alla carne), e di cuocerlo a proprio piacimento sopra delle gigantesche piastre accessoriate con tutti i condimenti necessari, il tutto in un'area ultraprotetta da zanzariere (a proposito, portate in questa zona abbondante repellente anti-insetti, soprattutto nella stagione umida). Il luogo è sempre affollatissimo e pieno di allegria (birra australiana a fiumi), e le serate sono talvolta allietate da musica e canti. A poche centinaia di metri dal campo si trova la principale attrazione del Kakadu National Park: una vasta area paludosa facente parte del South Alligator River, dal cui punto di attracco principale partono due volte al giorno (una all'alba, l'altra a metà mattina) interessantissime crociere. E' vivamente consigliata l'escursione all'alba (nonostante la presenza massiccia, in quest'orario, di zanzare): la luce del sole nascente, unita alla foschia umida del primo mattino, rende lo scenario unico e indimenticabile, da non perdere assolutamente per niente al mondo...ecco un piccolo assaggio:

20 darwin - kakadu La visita del Kakadu prosegue verso "Nourlangie Rock", dove ci aspetta la faticosa ascesa al Nawurlandja lookout, dal quale si gode della vista dell'anbangbang Billabong e di vasta parte del Parco. A pranzo è possibile fare pic-nic proprio nei pressi del Billabong, popolatissimo di uccelli di ogni specie. Per digerire, ci aspetta un'altra scalata verso il "Gunwarddehwardde lookout" dal quale è visibile proprio Nourlangie Rock: il percorso si snoda attraverso caverne e rocce ricche di graffiti. Il pomeriggio si conclude con il tramonto visto da Yellow Water. Gunlom Falls La Terza giornata è dedicata alla visita della parte meridionale del parco, nella zona del Mary River, vicino all'entrata sud del Kakadu. Ecco le famose Gunlom Falls (dopo un duro percorso in 4x4), luogo ove è stato girato il bagno di Mr Crocodile Dundee. Un tuffo in un billabong ai piedi di una bella cascata è però maggiormente consigliabile al "Barramundi Gorge", poco lontano. Litchfield National Park Il parco è famoso soprattutto per la presenza dei "termitai magnetici": si tratta di giganteschi termitai (nel nord australia se ne vedono molti), tutti disposti lungo l'asse nord-sud in formazioni longilinee anzichè a "montagnola" a causa dalla presenza di un forte campo magnetico nella zona. In realtà viene data la possibilità di vederli solo da molto lontano (proibito oltrepassare le recinzioni), e sinceramente non pare una scelta molto premiante per i turisti. Ma non perdetevi d'animo, il parco si rivela attraente per altri motivi: ci sono infatti bellissimi e rigogliosi corsi d'acqua e relativi "billabongs" che si sviluppano ai piedi di coreografiche cascate... ebbene sì, questa volta non ci sono recinzioni nè coccodrilli, e ci si può tuffare (sempre con attenzione, la fauna locale -vedi serpenti- potrebbe essere in agguato...)!

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

Singapore Paese #1. Best in Travel 2015 estratto gratuito

Singapore Paese #1. Best in Travel 2015 estratto gratuito Singapore Paese #1 Best in Travel 2015 estratto gratuito GETTY IMAGES Top 10 Paesi Feste ed eventi In febbraio carri allegorici riccamente decorati, draghi che sputano fuoco e giochi pirotecnici caratterizzano

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva 4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva L attività è stata introdotta da una richiesta di collaborazione, si è chiesto l aiuto degli alunni per riscoprire le caratteristiche

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882)

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882) Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti Charles Darwin (1809-1882) L evoluzione secondo LAMARCK (1744-1829) 1. Gli antenati delle giraffe

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

il Krill Letterio Guglielmo CNR - IFA

il Krill Letterio Guglielmo CNR - IFA il Krill Letterio Guglielmo II Krill (Euphausia superba) è il più abbondante crostaceo del mondo. Nonostante sia lungo 65 mm esso costituisce la principale fonte di alimento per una grande varietà di animali

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Ogni mattina si parte alla scoperta di qualcosa di nuovo. Dopo una lauta colazione,

Ogni mattina si parte alla scoperta di qualcosa di nuovo. Dopo una lauta colazione, ANNA E VITTORIO, PELLEGRINI IRRIDUCIBILI Ha colto nel segno Simone quando ci ha definiti pellegrini "irriducibili"... Siamo partiti da Milano con la speranza di riuscire a percorrere tutte le 16 tappe,

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini P O R T O L I O UN TEMPO GHIACCIATO Tra le nevi perenni della Groenlandia per ritrovare se stessi. Il racconto di una fuga verso il Nord, in un luogo pieno di luce e di spazio, dove svegliarsi ogni giorno

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

L Angolo del Buonumore

L Angolo del Buonumore T L Angolo del Buonumore T- Sapete qual è il colmo per un insegnante di diritto? Abitare in Via della Costituzione. T- Sai qual è il colmo per un libro di aritmetica? Non avere problemi. T- Lo sapete qual

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel.

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel. www.schiel.biz by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. Adios Ventilos! o Perché si sono estinte le valvole. Editore: Schiel

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli