UNA RIPRESA TUTTA IN SALITA? LA POSTA IN GIOCO È ALTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNA RIPRESA TUTTA IN SALITA? LA POSTA IN GIOCO È ALTA"

Transcript

1 Mensile di informazione Settembre 2012 SPECIALE FORMAZIONE UNIVERSITARIA UNA RIPRESA TUTTA IN SALITA? LA POSTA IN GIOCO È ALTA CITTÀ & SOCIETÀ CITTÀ & SOCIETÀ LAVORO FORMAZIONE UNIVERSITARIA Giovani sospesi nel limbo di un futuro incerto CITTÀ & SOCIETÀ PRG: opera titanica ma è ancora solo un plastico Palazzo Bernini: fuori gli abusivi, dentro i topi ATENEO Test Medicina: uno su mille ce la fa Vertenze e occupazioni: realtà a due facce TEMPO PER TE Inserto culturale tutto da gustare Apertura iscrizioni nuovi Master anno accademico 2012/2013 SEI TU LA NUOVA STAR? IL NUMERO 1 DELLO SHOPPING. CERCHIAMO NUOVI TALENTI, PARTECIPA AI CASTING! 15/16 SETTEMBRE I casting sono gratuiti e aperti ai bambini tra i 5 e i 15 anni. Per info e iscrizioni: Il marchio di Io Canto è dato in concessione da RTI SpA 1 IPERMERCATO, 150 NEGOZI, 15 MEDIE SUPERFICI TANGENZIALE OVEST DI CATANIA UNIVERSITINFORMA - USCITA SAN GIORGIO 1

2 / NUMERO 8 / SETTEMBRE CITTÀ & SOCIETÀ ATENEO 03. Editoriale Il futuro che verrà, speriamo non assomigli al passato 04. I giovani e il futuro Prospettive poco rassicuranti dai 18 ai 40 anni 06. I giovani (industriali di Catania) e il lavoro La parola a Antonio Perdichizzi 07. Infradito: il sandalo giovane anche a 50 anni Semplici e preziosi 08. Il cambiamento sperato L attuazione del nuovo PRG 10. Il finto cambiamento Lo sgombero di Palazzo Bernini 11. Cambiamenti istituzionali La riduzione delle Province regionali 12. Avvio d autunno rovente Scadenze fi scali, elettorali e non solo 13. ELEZIONI REGIONALI /15. Test Medicina Uno su dieci ce la fa 16. La tesi sul riuso urbano 17. News dall Ateneo di Catania FORMAZIONE UNIVERSITARIA 19. Università Giustino Fortunato : la nuova frontiera del sapere 20. Attivati i nuovi Master della prima Business School in Sicilia: stage in Italia e all estero 22. Nuovi Master Anno accademico 2012/2013 LAVORO SPORT 23. Concorsi in scadenza Info, requisiti e date. Inviate i curriculum 24. Inchiesta lavoro Una realtà a due facce 26. Catania sfiora l impresa Con i suoi eroi da spiaggia TEMPO PER TE 27. Gusto Lasagne al ragù di cinghiale 28. Inserto culturale Asterischi.it: leggere d autunno 30. Libri Omaggio a Madeleine Wickham alias Sophie Kinsella 32. Musica L eleganza di Luca Madonia 33. Musica Il viaggio interiore dei Coldpay 34. Viaggi Autback Australiano: un percorso suggestivo 36. Da annotare sul taccuino Mostre ambientali e concorsi letterari 37. Appuntamenti da non perdere Concerti, comicità e trailer fi lm festival 38. Appuntamenti da non perdere (2) Tra sagre e mostre, in giro per la provincia Universitinforma mensile di informazione. Registrazione Tribunale di Catania n.21/ del 23/05/2005 Anno IX - n 8 Settembre 2012 Editore Katamedia S.r.l. Viale Alcide De Gasperi, 54 Catania Direttore Responsabile Marco Carli Direttore Editoriale Simona D Urso Segreteria di Redazione Maria Sara De Marco Realizzazione editoriale e redazione Biz Press - Via Gravina 27/b Tremestieri Etneo (Ct) tel Redazione centrale Viale Alcide De Gasperi, 54 Catania Stampa Grafi che Cosentino - Caltagirone Tiratura copie Hanno collaborato Alessio Caponetto, Carla Condorelli, Maria Sara De Marco, Gabriella Grasso, Erika Pinieri, Giuseppe Scordo Foto copertina: Outback Australiano (Carla Condorelli) Concessionaria Pubblicità Katamedia S.r.l. Viale Alcide De Gasperi, 54 Catania Responsabile Commerciale Daniele Consoli tel

3 Editoriale Il futuro che verrà, speriamo non assomigli al passato Da diversi anni la parola crisi, imperversa, ci insegue e forse, ce la siamo fatta scivolare addosso, non ci abbiamo fatto troppo caso. Ma, negli ultimi tempi, questa parola ha assunto il suo vero volto e da qualsiasi lato ci giriamo, vediamo e osserviamo manifestazioni che destano seria preoccupazione. La crisi economica che attraversiamo è strettamente correlata con la crisi politica. Circa un anno fa il Governo in carica, eletto dal popolo, ha ceduto il posto ai cosiddetti tecnici, malgrado solo pochi giorni prima, il Presidente del Consiglio in carica descriveva l Italia come uno dei pochi stati europei ad avere i conti in regola, con la bilancia commerciale in positivo, le banche solide e con le aziende floride che progredivano in un percorso ricco e virtuoso. Poi, improvvisamente, anche lui ha scoperto che non era vero, che era necessario correre ai ripari, aggiustare i guasti di anni e anni di cattiva gestione politica, della cosa pubblica, dei nostri soldi, e chi in quasi 20 anni ha governato a più riprese, ha gettato la spugna, fallendo miseramente. Chi pagherà? Noi italiani, come sempre, soprattutto i giovani, i quali, terminato il ciclo di studi, sperano d inserirsi nella società con un lavoro dignitoso, commisurato alle loro capacità e conoscenze, e che invece, scopriranno che solo all estero, emigrando, potranno realizzare i progetti e raggiungere i loro obiettivi. Soprattutto ai giovani desidero rivolgere queste righe, oggi che ci accingiamo a un tour de force elettorale, che durerà un anno, tra elezioni regionali, governative e amministrative. Il potere del voto rappresenta un opportunità e non deve essere sprecato. Le ultime elezioni amministrative, vedi Milano, Napoli, Genova, Parma, ma anche Palermo, hanno dimostrato un segno di discontinuità verso il passato e in Sicilia è necessario proseguire su questa strada. Purtroppo e sempre più spesso, chi si affaccia alla politica attiva in Italia, non ha per lo più un profilo culturale adeguato e per quanto sia una maschera, come Pulcinella, il personaggio di Antonio Albanese, Cetto La Qualunque anche se in modo caricaturale, ne descrive le caratteristiche. Noi siciliani non possiamo permetterci di perdere altro tempo, abbiamo gli occhi addosso di tutta l Europa che ci considera come la Grecia - una palla al piede - di cui forse è meglio disfarsi. Le coalizioni devono presentare un programma che non dica solo cosa, ma anche come ottenere ciò che propongono; i candidati devono dimostrare di avere studiato, di conoscere lo scenario, il territorio, le problematiche e il programma deve contenere strategie, progetti, deve indicare la strada che intendono percorrere (la più credibile) per ottenere risultati concreti, necessari allo sviluppo e alla crescita. Non è possibile, non più, non fare caso al fatto che le graduatorie della vivibilità delle città Italiane veda le città Siciliane sempre agli ultimi posti. AI CANDIDATI POLITICI, IO CHIEDEREI IL LORO CURRICU- LUM VITAE, così come si fa al momento di un assunzione, per avere quanti più dati possibili per valutare la credibilità (e le capacità) di ognuno di loro. Gli slogan della campagna elettorale appena iniziata, utilizzano i termini rinnovamento, cambiamento, innovazione tutti sinonimi della stessa parola sempre gli stessi vocaboli e, quindi, non è cambiato niente. Forse rispetto al passato vedremo l età media dei candidati abbassarsi, ma chi da i pass d accesso alle candidature sono sempre i gerontocrati della politica e questi ragazzi concorrono solo se si assoggettano al loro volere. Con queste condizioni non so quali possano essere gli spunti d innovazione, di cambiamento. Le coalizioni politiche che si stanno formando per le prossime Regionali di fine ottobre, navigano all insegna del calcolo percentuale per raggiungere una maggioranza possibile, come accade da sempre a prescindere dall interesse della collettività. La destra spaccata vuole ricongiungersi sotto il nome di un politico presentabile, che può fare da collante, ma le divergenze degli ultimi anni hanno determinato una frammentazione difficilmente gestibile. Il costo di questa operazione? Il solito: la spartizione dei posti di Governo in base agli accordi, se riusciranno a trovare un intesa. Il centro/sinistra, desideroso di continuare l esperienza di Governo regionale, è disponibile ad allearsi con chiunque, l importante è vincere. Se ciò vuol dire snaturarsi, pazienza. Il candidato alla Presidenza, forte del suo passato, ha come slogan Io non pago il pizzo. Sarà interessante vedere, qualora dovesse vincere, come soddisferà i suoi alleati. Queste aggregazioni tese al raggiungimento di una maggioranza di Governo, non hanno buona memoria del gioco dello spariglio, che è un classico ormai da circa 20 anni e vede gli alleati abbracciarsi e congratularsi nel momento della vittoria, per poi accoltellarsi e sciogliersi al primo disaccordo. Un esempio è l ultimo Governo nazionale che, eletto con una maggioranza bulgara, non è riuscito a concludere la legislatura. Alla gara per le elezioni regionali ci sono altre coalizioni, forse partono più svantaggiate, solo perché le forze politiche che rappresentano godono nelle previsioni di percentuali piccole e sono meno inclini a patti e ad accordi trasversali. È giusto riconoscere il coraggio della scelta, è la dignità con la quale affronteranno la competizione elettorale. Sarà interessante osservare i risultati che riusciranno a raggiungere, questo ci darà modo di comprendere quanto l elettore siciliano sia indolente o scocciato. QUALE FUTURO CI ATTENDE? Speriamo sia migliore del passato e del presente che stiamo vivendo, che i politici che siederanno sugli scranni di qualsiasi Governo, non rappresentino solo la casta, ma i cittadini, gli unici a cui devono riconoscere il risultato che hanno ottenuto e a cui devono dare riscontro del loro operato. Visto che tutti la pensano a proprio modo e il dialogo è bello anche per questo, vi invito a commentare questa mia riflessione che sarà pubblicata anche sul nostro sito universitinforma.it. Daniele Consoli UNIVERSITINFORMA 3

4 CITTÀ & SOCIETÀ di Carla Condorelli GIOVANI CONFINATI NEL LIMBO DELL INSODDISFAZIONE GENERALE In tempi di crisi, si guarda al futuro con angoscia. Preoccupazioni più o meno contingenti: lo stipendio che non basta per arrivare a fine mese, il caro-benzina, il caro-libri, il caro-vita. Per gli adulti, la crisi è un momento per comprendere gli errori commessi e aggiustare il tiro. E per i giovani? Il discorso ha non poche sfaccettature a partire dalla definizione stessa di giovane. Oggi, infatti, i giovani non sono più solo gli adolescenti e gli studenti universitari Ma anche i più che trentenni (che magari vivono ancora con mamma e papà) E in alcuni casi anche i quarantenni, novelli Peter Pan in-desiderosi di crescere, che il momento di crisi ha confinato in un limbo di insoddisfazione generale. Per questo motivo abbiamo deciso di allargare un po il cerchio e domandare a una fascia ampia di giovani quali speranze serbino per il futuro. Secondo il segmento di appartenenza anagrafica, le aspettative sono diverse. I racconti che vi proponiamo sono reali, ma per rispetto della privacy (come richiesto da alcuni intervistati) abbiamo scritto solo il nome e l età delle voci che ci guideranno in un mondo a cavallo fra i sogni e il tempo necessario per realizzarlo. Cominciamo dai ventenni. Quando finisce la scuola ci si sente padroni del mondo. A 18 anni c è chi sogna di andare a lavorare con Medici senza frontiere, o chi è convinto che, prima o poi, sfonderà in campo musicale, artistico, culturale. E per alcuni il sogno si avvera. Molti, però, devono fare i conti (e a pugni) con la crisi economica (che adesso riverbera sempre più sulle loro scelte di vita). Mia madre è casalinga - spiega Laura, 21 anni di Ragusa - mio padre è un ragioniere in pensione. Non mi hanno fatto mai mancare niente: il telefonino, il motorino, la macchina. Per questo non potevo chiede- re loro di mantenermi al Dams di Bologna. Ai costi del corso universitario, si sarebbero aggiunte troppe altre spese... E loro si sarebbero sentiti a pezzi nel non potermi regalare il futuro che sognavo. Così, ho ridimensionato un po. Mi sono iscritta all Accademia di Belle Arti a Catania, dormo a casa di mia zia Roberta ed esco poco la sera. Ma sono felice. E per il futuro si vedrà. Ho tanti esempi di colleghi davanti agli occhi: chi ce l ha fatta e chi no. Con la testa dura che ho e la capacità ad adattarmi facilmente, spero di appartenere alla cerchia dei fortunati, di chi ha raggiunto il suo obiettivo. Annuisce accanto a lei l amica Rita, 22 anni. Lei seguendo l esempio della sorella maggiore - come ricetta anti-crisi - ha scelto di seguire le orme paterne: Mi sono iscritta in Giurisprudenza - spiega - perché mio padre è avvocato e ha uno studio avviato. Non era il mio sogno (anzi all inizio non mi piaceva), ma mi sembrava anche la cosa più sensata. Negli anni ho visto tante studentesse allo studio di papà e mi sono detta: Dovrei essere una stupida a non mangiare su una tavola cunzata! Mi sono garantita così la sicurezza di un posto di lavoro non appena sarò abilitata alla professione. Dalla serietà psicologica all arguzia familiare. Un po diversi sono i trentenni, ancorati ai sogni che hanno inseguito da quando sono entrati a far parte della schiera dei disoccupati (e lo virgolettiamo per volontà, visto che lavorano tutti, ma schiavi di un sistema di co.co.co. e co.co. pro.). Potrà sembrare strano - dice Samantha, 35 anni - ma anche se il momento non è dei migliori sono certa che il futuro che sto costruendo, passo dopo passo si realizzerà. Certo ci sono voluti impegni, sacrifici, rinunce. Ma mi sento sempre più vicina al mio obiettivo e a giorni comincerò a vivere un esperienza che sogno da sempre. Ma non ne parlerò 4 UNIVERSITINFORMA

5 CITTÀ & SOCIETÀ finché non sarà finita Un po di sana scaramanzia non ha mai ucciso nessuno. Non molto distante da quella di Samantha è la posizione di Mariangela, 33 anni: Sto per aprire una società con un amica. Mi sono stancata di contratti a tempo e preoccupazioni inutili, voglio lavorare per me stessa e costruire pian piano il mio equilibrio sociale, economico, lavorativo e familiare. Credo molto in questo progetto, perché sto per realizzarlo con l unica persona che vorrei accanto in quest avventura, perché abbiamo gli stessi obiettivi e lo stesso modo di affrontare i problemi e la vita. È forse per questo che una recente indagine condotta da un sito web britannico che fa ritrovare i vecchi compagni di scuola ( Friends reunited ) ha rilevato che l età migliore per essere felici è 33 anni (per il 70% del campione coinvolto nell indagine): un momento divertente, di maggiore ottimismo verso il futuro, in cui si gettano le basi per costruire la famiglia, in cui si cominciano a raccogliere gratificazioni in ambito professionale. Insomma, a 33 anni si è avuto il tempo sufficiente per scrollarsi le ingenuità dell infanzia e l impeto dell adolescenza, ma senza perdere l entusiasmo della giovinezza. E dopo? Intorno ai 40? Gli Anta sono gli anni in cui i si cominciano a raccogliere i frutti di quanto seminato. Sono diventato papà da poco - dice Mario, 38 anni - a distanza di non molto tempo dal mio primo contratto a tempo indeterminato. È stata un iniezione di fiducia. Ma anche questa per fare figli non basta. Se non si crede in un domani migliore, per quale motivo si dovrebbero mettere al mondo dei figli e condannarli in un mondo che non ci piace?. State AKorti... c eravamo anche noi! C eravamo anche noi. Anche noi abbiamo fatto parte della giuria che ha decretato la vittoria di Corrado Ravazzini e del suo Perfetto, il cortometraggio - il più lungo, 11 minuti - tra i 13 finalisti che quest anno si sono sfidati a suon di battute sagaci, argute, ironiche. Ha vinto l Italia (Ravazzini è di Sassuolo) a dispetto degli spagnoli, dei belgi e dei tedeschi che hanno partecipato a State AKorti il 5 Festival Internazionale del Cortometraggio comico-umoristico. Il protagonista, un uomo ricco e arrogante, prepara la sua serata perfetta, con la donna perfetta, nel locale perfetto, per una cena perfetta. Tutti preamboli per un epilogo serale, perfetto. Ma una serie di piccoli incidenti incrineranno l equilibrio della serata e, nella vendetta finale che il cameriere umiliato assesta al nostro borioso amico, ribaltando la posizione di superiorità, si può leggere il perfetto riscatto delle classi sociali più deboli. Si insiste sulla perfezione, quasi una fissazione, affinché si giunga alla conclusione dall effetto decisamente esilarante. UNIVERSITINFORMA 5

6 CITTÀ & SOCIETÀ CREARE LAVORO CON I GIOVANI DI CONFINDUSTRIA Attività e prospettive per lo sviluppo in Sicilia di Maria Sara De Marco Il posto fisso, con tutte le sue garanzie e sicurezze, sembra essere un retaggio del passato. Molti coloro che lamentano le poche possibilità di trovare un occupazione che renda giustizia ai sacrifici fatti e agli anni di studio ma se, piuttosto che cercare un lavoro, i giovani di oggi lo creassero? Questo il punto di partenza dei Giovani Imprenditori di Confindustria Catania che, con diverse iniziative mirate, si adoperano per diffondere la cultura del fare impresa tra le nuove generazioni e agevolare la creazione di impresa. A marzo è stato presentato ImprendiCatania, uno sportello aperto presso la sede Confindustria di Catania, per offrire un supporto ai giovani che vogliono avviare un impresa. Imprendicatania è il risultato concreto delle diverse iniziative portate avanti dai Giovani Imprenditori di Confindustria spiega il presidente Antonio Perdichizzi, lieto di aver visto crescere questo esperimento pilota che ha avuto un seguito con ImprendiSicilia. La Sicilia è un territorio fertile per fare impresa - sottolinea Perdichizzi - e i vincoli che crediamo ci impediscano di avviare un attività imprenditoriale, in realtà, non sono così invalidanti. La Sicilia ha pessime infrastrutture e il suo ritardo in questo settore non è facilmente superabile ma abbiamo degli strumenti più importanti per realizzare il tipo di imprese che i Giovani di Confindustria promuovono - continua il presidente dei Giovani Imprenditori - L energia, le nuove tecnologie e la conoscenza, rappresentano dei beni preziosi che le nuove generazioni hanno a disposizione, al contrario dei nostri nonni che, senza avere tutte queste risorse, sono stati capaci di ricostruire il Paese in situazioni drammatiche. Persino la burocrazia non rappresenta un limite allo sviluppo economico fondato sulle nuove generazioni di idee. La nostra associazione è impegnata contro la mala burocrazia e, per quanto riguarda la legalità - ricorda Perdichizzi - siamo stati promotori di due tra i più riusciti momenti di commemorazione di Falcone e Borsellino. Ricordare per educare al futuro non è solo il titolo di una manifestazione ma un vero e proprio motto per affrontare con maggiore ottimismo un futuro che ha tutte le carte in regola per essere brillante. I giovani, oggi, hanno armi che possono risultare estremamente produttive ma devono saperle usare e, per questo, Confindustria si adopera per stimolare idee e incanalarle nella giusta direzione affinché gli investitori in possesso di capitale per supportare nuove imprese possano investire in progetti validi. Si pensi a Unicredit che, con il Talento delle Idee, di cui i Giovani Imprenditori di Confindustria sono ispiratori e partner, conferisce valore alle migliori idee imprenditoriali innovative in Italia proposte da giovani tra i 18 e i 40 anni. Saper far fruttare le idee è una vera e propria mission e l associazione catanese, da marzo a giugno 2012, ha investito in attività di formazione nel mondo universitario. Grande il riscontro ottenuto durante lo Start Up Academy, organizzato insieme con la cattedra di Economia e Gestione delle Imprese della facoltà di Economia di Catania, presieduta dal prof. Roberto Faraci, e l Unione Giovani Commercialisti ed Esperti Contabili di Catania - racconta il presidente. I ragazzi hanno dato un ottima risposta anche nell ambito del Corso di Nuove Imprese e Business Planning della prof.ssa Elita Schillaci della facoltà di Economia dell Università di Catania, che Confindustria supporta da anni, convinta che preparare i giovani a fare impresa significhi dare un contributo all innovazione, all occupazione e alla sostenibilità. Degni di menzione, anche lo Start Up Week End, un fine settimana in cui l imprenditoria avviata ha fornito dei feedback ai giovani futuri imprenditori e dal quale è nata una rete informale, StartupCT, che vede l impegno di molti soggetti che hanno a cuore l innovazione e le startup (Youthub, Indigeni Digitali, Girl- GeekDinner, Meedori). A maggio molte altre iniziative, tra cui Working Capital Accelerator di Telecom Italia una manifestazione estremamente riuscita all interno della quale si è posta l attenzione su giovani e territorio, un binomio perfetto per le prospettive di sviluppo. Antonio Perdichizzi si dimostra fiducioso nei giovani una generazione Erasmus che con pochi soldi riesce ad andare ovunque. L importante è sapere dove andare e come arrivarci e i Giovani Imprenditori di Confindustria lavorano per aiutarli a trovare il percorso. Per maggiori info, vi segnaliamo: Facebook https://www.facebook.com/giovanimprenditorict, sito canale Youtube 6 UNIVERSITINFORMA

7 CITTÀ & SOCIETÀ 50 ANNI E NON SENTIRSELI ADDOSSO La scarpa estiva più gettonata di Maria Sara De Marco Debuttano dal Brasile in tutto il resto del mondo nel 1962 e, in poco tempo diventano un bene di prima necessità per giovani e adulti, persone comuni e personaggi del mondo dello spettacolo. Quest anno, le infradito compiono cinquant anni e, nel corso degli ultimi decenni, sono state arricchite di particolari sempre più originali, per renderle uniche, come chi le indossa. In realtà, questo tipo di sandalo vanta origini antichissime, portavoce di simboli di tradizioni popolari. Se nell antica Grecia e nell antica Roma erano considerate uno status symbol, in Giappone sono invece i sandali tradizionali, spesso indossati con i calzini tabi, sia che si tratti dei waraji (sandali tradizionali di corda di paglia che in passato erano la calzatura standard per le persone comuni), oggi maggiormente usati dai monaci buddisti, sia che si parli degli zori, gli zoccoli realizzati in paglia di riso, utilizzati per lo più con il kimono e considerati mediamente formali. Realizzati in stoffa o in broccato, vengono sfoggiati durante le cerimonie e, generalmente, la stringa che tiene unito il piede, l hanao, è rossa per le donne e bianca o nera per gli uomini. Comode, ariose ed economiche, oggi tutti possiedono almeno un paio di infradito e anche i più devoti ai dettami della moda, spesso, rinunciano alla scarpa all ultimo grido in nome della comodità. Victoria Beckham, nota per essere sempre impeccabile e curata, è stata sorpresa all uscita di un cinema con un paio di infradito abbinate a una felpa e, come lei, tantissimi vip si sono inconsciamente resi testimonial di un modello di calzature che è divenuto un modello di vita comoda e radical chic. In America le chiamano flop-floppy e dopo pochi anni dalla loro nascita hanno debuttato sulle passerelle delle grandi firme, come Missoni, Agatha Ruiz de la Prada, Celine. Da Audrey Hepburn a Sophia Loren, tantissime le star che le hanno indossate con classe, sia in gomma che nei modelli rivisitati dai grandi maestri artigiani di Sorrento, Positano, Amalfi e Capri. Per Elizabeth Taylor, Enzo Albanese firma, nel 1959, le prime infradito tempestate di diamanti e Swarovski. Non più scarpette in gomma da indossare in spiaggia ma simbolo di una quotidianità informale, anche in luoghi non deputati. Come, ad esempio, i lounge bar che d estate si riempiono di infradito in gomma colorata abbinate a un abbigliamento balneare anche in tarda serata, o le scuole, in alcune delle quali sono scaturite numerose polemiche in merito. Due anni fa, per esempio, il preside di una scuola di Milano ha emanato un regolamento interno sull abbigliamento di studenti e docenti e, imputate per eccellenza, le comode infradito che ai primi accenni di caldo tutti noi non vediamo l ora di indossare anche se non è ancora tempo di vacanza. Altre polemiche, invece, sono sorte sulle conseguenze che scarpe così basse hanno sulla salute. Una ricerca scientifica pubblicata di recente dalla Auburn University in Alabama, in seguito a uno studio condotto su 39 uomini e donne, ha evidenziato come questo tipo di calzature alteri il modo di camminare delle persone, causando problemi a piedi e gambe. Le scarpe rasoterra, infatti, spingono a spostare il peso sull esterno del piede piuttosto che sui talloni e ciò è controproducente non solo per le dita ma anche per stinchi e polpacci. I ricercatori suggeriscono di alternare l uso delle infradito a quello delle normali calzature e i guru della moda sono perfettamente d accordo con loro, forse perché stanchi di veder sfoggiare con nonchalance una scarpa da spiaggia in un ristorante o in una discoteca, quando non addirittura durante le cerimonie (almeno che non si tratti di cerimonie giapponesi ovviamente!). Spesso le infradito sono state protagoniste, discusse o meno, di matrimoni in riva al mare, su panfili o su navi e sono state accolte dai grandi stilisti come una base semplice sulla quale trasmettere l innovazione. Casadei che ha proposto le tongs, infradito create in plastica laccata con strass noir e sfumate su colori caramellati. In arrivo dalle passerelle, le aristo infradito in edizioni limitatissime o le infradito bon ton, arricchite con fiocchi, fiere e pon pon. E per concludere, anche un paio di calzature concepito come cheap può diventare sfarzoso e, forse, anche un po paradossale: è sufficiente tempestarle di diamanti e oro a 18 carati. Un idea per incorniciare la tua laurea Ce l hai quasi fatta! Ancora qualche passo e, dietro tutte quelle fotocopie, quegli appuntamenti saltati e quei doppi caffè, ecco spuntare il traguardo. Corri! Certo, con la toga, i tacchi e il tocco sulla testa, non deve essere facile, ma il giorno più bello della tua vita (da studente) è proprio a un passo da te. Matteo, neo ingegnere, ha vissuto il suo giorno più bello in un pub sulla statale, insieme a degli sconosciuti che cantavano al karaoke. Elisa, 23 anni, ha invece affittato una saletta: bianca, spoglia, dall aspetto quasi ospedaliero. Ma in fondo ha fatto medicina Poi c è Antonio, economia, che ha scelto Le Palme Cerimonie. Ho studiato un mare di libri, ho conosciuto un mare di amici, ho superato un mare di esami ha detto. Il degno finale non poteva che essere al mare. Così, amici e parenti, hanno festeggiato in un bellissimo salone, di fronte le onde e sotto la luna. L atmosfera era talmente poetica che Antonio si è quasi pentito di non aver studiato lettere. Sarebbe potuto essere il nuovo Pascoli V.le Kennedy, 63 - Playa Catania UNIVERSITINFORMA 7

8 CITTÀ & SOCIETÀ NUOVO PRG: UN OPERA FARAONICA? INTANTO OCCORRONO 4 ANNI E 200 MILIONI DI EURO Campeggia in bella mostra all ingresso di Palazzo degli Elefanti. È il plastico del piano di risanamento del quartiere San Berillo, curato dall architetto Mario Cucinella, che nell atrio del Comune di Catania si pone al vaglio dei cittadini che potranno prenderne visione in ogni dettaglio. È la decisione del sindaco Raffaele Stancanelli che vuole soddisfare l esigenza dei catanesi di vedere con i propri occhi il progetto che da più di sessant anni si attende e che possa sanare una ferita aperta nel cuore della città. Mi è sembrato giusto - ha spiegato il primo cittadino - assecondare la curiosità dei catanesi che vogliono partecipare, giustamente, a questo momento storico. Al vaglio, abbiamo detto. Perché l iniziativa che pone il progetto all esame dei catanesi prevede un importante momento di confronto non solo con giovani professionisti, ma anche con i comuni cittadini, per arricchire di proposte e suggerimenti questa idea di pianificazione territoriale: Un importante occasione di sviluppo per tutta Catania, ha commentato il sindaco. Dopo più di mezzo secolo d attesa, l area limitrofa a Corso dei Martiri cambierà volto con - secondo il progetto dell architetto Cucinella - un nuovo centro modellato sulle Ramblas (viali spadi Carla Condorelli gnoli) che partirà da piazza della Repubblica e arriverà fino alla stazione ferroviaria centrale, in un contesto che dovrebbe diventare favorevole, visto che a breve dovrebbe essere servito anche dalla metropolitana. Il condizionale è d obbligo, da una parte perché tutti conosciamo le lungaggini burocratiche in cui ci s imbatte al momento di realizzare un nuovo progetto, soprattutto se si vive in Sicilia; dall altra parte, perché nonostante i fuochi d artificio intorno al piano di riqualificazione, i dubbi restano e sono tanti. Intanto il nodo centrale: quella che sembra un opera faraonica, si farà davvero? Mentre, l archistar Cucinella ha affermato Lavoro solo a progetti che si realizzano, l architetto Rosanna Pelleriti, responsabile del Prg e dell ufficio del Piano, garantisce: L Amministrazione comunale e l ufficio Piano hanno fatto una scommessa. Quello che si deve sperare è che non solo il progetto si realizzi, ma anche che avvenga in maniera unitaria e, quindi, in tempi brevi. Magari nel più breve tempo possibile. L unico rischio potrebbe essere la crisi economica. Ma io non credo che i privati avrebbero dato un incarico così esoso se non ci fosse davvero l intenzione di portarlo a termine. Una promenade che si distende verso il mare, unendo parti molto diverse del tessuto cittadino in un unica armonia. Uno spazio dove servizi e persone potranno convivere, in un contesto ambientale che esalta i tratti tipici della realtà siciliana: il fuoco dell Etna e l acqua del mare. Un utopia? Il piano prevede ampi spazi a verde (anche terrazzati), con imponenti strutture di servizio pubbliche e private, edifici adibiti a civile abitazione e luoghi commerciali, un teatro, parcheggi interrati, aree museali, commerciali e altre zone che fungano da attrazione per la cittadinanza, per un totale di 240mila metri cubi di nuovi edifici cubi (il 30% in meno di quanto stabilito dal precedente Accordo quadro del 2008). La giga-struttura sarà divisa in tre zone. Una a vocazione residenziale (più vicina a piazza della Repubblica), una seconda culturale-commerciale (sui lati di quest ampia boulevard che sarà solo pedonale e ciclabile) e una terza ricettivoalberghiera (con affaccio su piazza Giovanni XXIII e stazione). SERVIRANNO 4 ANNI (A PARTIRE DAL PROSSIMO AUTUNNO), 200 MILIONI DI EURO e l impegno di una forza lavoro che tra diretto e indotto conta circa un migliaio di unità. Una sutura a uno squarcio aperto in centro città, ma anche - dice il sindaco Stancanelli - uno straordinario progetto di 8 UNIVERSITINFORMA

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010

l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010 l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010 IN QUESTO NUMERO Nota dell Urps all Assessore alle AA.LL. / ERRATA APPLICAZIONE NEL D.A. DELL ASSEGNAZIONE

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

Precariato in Italia e Olanda

Precariato in Italia e Olanda Precariato in Italia e Olanda Gentile signora, Mi chiamo Tonnie van Bezouw e sono una studentessa olandese. Mi sono laureata in lingua e cultura italiana presso l Università Utrecht e al momento sto scrivendo

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano www.stefanoboeri.it 5 modi per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. Stefano Boeri Cambiamo città. Restiamo a Milano. 5 PROPOSTE. Un altra Milano comincia da

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

META: LA NAPOLI CHE SARA

META: LA NAPOLI CHE SARA META: LA NAPOLI CHE SARA Napoli è al suo punto di SVOLTA. E grave la crisi nella città di Napoli e Civicrazia ha scelto Napoli quale città civicratica da costruire. Napoli, infatti, non è disposta ad arrendersi

Dettagli

Newsletter gennaio 2015

Newsletter gennaio 2015 Newsletter gennaio 2015 Anche nel 2014, il nostro Villaggio si è confermato come una realtà in continuo movimento. In questo periodo ancora così difficile, i bisogni si evolvono e il Villaggio si evolve

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

L identità di una università non statale

L identità di una università non statale L identità di una università non statale Rettore dell Università LUMSA (Libera Università Maria Ss. Assunta) di Roma di Giuseppe Della Torre Nell ultimo decennio il numero delle università non statali

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi gli

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "ilquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Matilde Soana Supervisione di Sofia Macchiavelli

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI

GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI http://www.creatoridibusiness.net Ciao e grazie per aver scaricato questo

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

NELL ULTIMO ANNO RIDOTTE LE SPESE PER ABBIGLIAMENTO, SVAGHI E ALIMENTARI

NELL ULTIMO ANNO RIDOTTE LE SPESE PER ABBIGLIAMENTO, SVAGHI E ALIMENTARI COMUNICATO STAMPA LA FAMIGLIA COME SPECCHIO DELLA REALTA PRIMI RISULTATI DELL INDAGINE RISORSA FAMIGLIA. INDAGINE SULLE FAMIGLIE PISTOIESI: CASA, LAVORO, BILANCIO DELL OSSERVATORIO SOCIALE PROVINCIALE

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SBROLLINI, SCUVERA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SBROLLINI, SCUVERA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1479 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SBROLLINI, SCUVERA Disposizioni per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili di

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Il convegno, svoltosi ad Acireale il 27 febbraio 2015 per iniziativa della Diocesi di Acireale assieme alla Associazione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Giftsitter: il nuovo modo per ricevere i regali

Giftsitter: il nuovo modo per ricevere i regali Giftsitter: il nuovo modo per ricevere i regali di Redazione Sicilia Journal - 03, ott, 2014 http://www.siciliajournal.it/giftsitter-modo-per-ricevere-i-regali/ liste regalo: semplice, intuitiva, veloce.

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare 10 giugno 2011 Introduzione Nel corso dell ultima fase del processo partecipato i partecipanti, con il supporto di un plastico della colonia messo a

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

APPENDICE METODOLOGICA

APPENDICE METODOLOGICA APPENDICE METODOLOGICA Le indagini sul campo alla base del Rapporto su Torino di quest anno consistono in un ampia ricognizione e nell analisi di studi e ricerche prodotti di recente: sull area torinese,

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 SPEDIRE UNA LETTERA A.: Con queste telefonate internazionali spendo un sacco di soldi. B.: A.: B.: A.: B.: A.: B.: Perché non scrivi una lettera? Così hai la possibilità di dire tutto quello che vuoi.

Dettagli

Tenersi per mano nella società dell incertezza.

Tenersi per mano nella società dell incertezza. Tenersi per mano nella società dell incertezza. Ricerca Spi Cgil Lombardia-AASter, settembre 2004 Discorsi sugli anziani. Viviamo, anziani e non anziani, nel postmoderno. Che in prima approssimazione si

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

MAGARI LE COSE CAMBIANO

MAGARI LE COSE CAMBIANO MAGARI LE COSE CAMBIANO di Andrea Segre Documentario, 62, Italia 2009 http://magarilecosecambiano.blogspot.com Sinossi Un film nel cuore delle nuove centralità romane: le moderne borgate di una società

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Se la sussidiarietà diventa un voucher

Se la sussidiarietà diventa un voucher Voucher universale: ragioni e obiettivi della proposta Perché istituire un voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia? Quali sono i risultati attesi della riforma? di Roberto Cicciomessere

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

La scuola che cambia, cambia l Italia

La scuola che cambia, cambia l Italia Dip.to Scuola Università e Ricerca La scuola che cambia, cambia l Italia 1. Investire nel capitale umano per essere una superpotenza culturale La buona scuola in Italia esiste già, grazie a tanti docenti,

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa Public S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS - ACRI 86ª Giornata Mondiale del Risparmio SONDAGGIO IPSOS - Rigore e sviluppo nell era del mercato. Risultati diffusi nell ambito della

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

Mi Piace! LE NUOVE FRONTIERE DEL MARKETING

Mi Piace! LE NUOVE FRONTIERE DEL MARKETING Mi Piace! Tutti i segreti del web marketing che le aziende devono conoscere per non perdere terreno nel complesso mondo di internet 2.0 Dario Dossena Che cosa c è dietro un mi piace? Qualsiasi cosa sia,

Dettagli

Il Rettore. Decreto repertorio n. 124/2015

Il Rettore. Decreto repertorio n. 124/2015 AREA FORMAZIONE, CULTURA E SERVIZIAGLI STUDENTI U.O.A. MASTER E IFTS Università degli Studi di Palermo Titolo III Classe 5 Fascicolo n 3863 Del 16/01/2015 UOR U.O.A. Master e IFTS CC RPA L. Mortelliti

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Dicembre 2009 presentazione Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Il quadro economico provinciale: le prospettive E ritiene che nel futuro la situazione

Dettagli

3. L'accesso a gare pubbliche ovvero accesso al progetto di incarico pubblico.

3. L'accesso a gare pubbliche ovvero accesso al progetto di incarico pubblico. Manifesto V(V)CM Lo scenario professionale per i giovani architetti italiani è fortemente deludente. Questa condizione di disagio non deriva solo dalla attuale situazione economica, nazionale e globale,

Dettagli

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI.

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Agli Studenti Unione degli Universitari UDU Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Gentili Studenti di UDU, come sapete, abbiamo iniziato già da qualche tempo

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli