Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe."

Transcript

1 Che cos'è il Progetto SIRIO? Il PROGETTO SIRIO (IGEA) è un corso serale per il conseguimento del Diploma di Ragioniere che riteniamo di particolare interesse per quanti non abbiano conseguito un diploma di studi superiore.. Il Corso Serale SIRIO prevede un sistema formativo flessibile che risponda ai bisogni di utenze particolari, come di coloro che intendono rientrare nel sistema scolastico pur essendo già impegnati in attività lavorative. il Corso Serale SIRIO permette di: qualificare giovani e adulti privi di professionalità aggiornata, per i quali la licenza media non costituisce più una garanzia dall emarginazione culturale e/o lavorativa; consentire la riconversione professionale di adulti già inseriti in ambito lavorativo che vogliono ripensare la propria identità professionale con titoli specifici per la carriera; reinserire in un contesto scolastico quanti ne sono usciti in seguito a bocciature. Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe. Tipologia Nel corso serale per ragionieri Progetto SIRIO i diplomi rilasciati dal corso serale hanno lo stesso valore di quelli conseguiti nel corso diurno, sia in ambito educativo formativo (accesso a corsi d'istruzione superiore) che professionale (inserimento nel settore pubblico o privato). Età degli iscritti Si va da un minimo di 18 ad un massimo di anni. Particolarmente consistente la fascia dei ventenni e dei trentenni. Un aspetto simpatico del corso serale è rappresentato dalla presenza, all'interno della stessa classe,

2 del ventenne che ha abbandonato gli studi due o tre anni fa e del genitore che torna a scuola dopo trenta o quarant'anni di assenza.. Durata del corso Cinque anni scolastici, come nel corso diurno. Gli allievi delle classi 1^, 2^ e 3^ che sono promossi senza debiti, possono comunque ridurre la durata del corso con esami interni. I nostri usufruiscono costantemente di questa opportunità diplomandosi, abbreviando il percorso scolastico, conseguendo il diploma in meno di cinque anni. Requisiti per l'iscrizione al primo anno Per l'iscrizione al primo anno è necessario presentare il diploma di terza media. Per gli anni successivi. I minorenni sono ammessi purché lavorino, oppure nel caso in cui dimostrino di non poter mai frequentare, per altri motivi, le lezioni del mattino. Altrimenti devono iscriversi al corso diurno. Non esiste un limite massimo d'età: si possono iscrivere anche gli ottantenni. Valorizzazione dei percorsi scolastici precedenti (riconoscimento dei crediti formali) È possibile accedere automaticamente (cioè senza alcun esame d'idoneità) o dopo verifiche effettuate all'inizio dell'a.s. da parte di singoli docenti, a classi successive alla prima, producendo certificati di altre scuole, anche non statali e di altra tipologia, che attestino la promozione almeno al secondo anno. Sono 'spendibili' anche i titoli rilasciati al termine di corsi professionali organizzati da enti locali. Molti allievi hanno già sfruttato questa opportunità, riducendo così la durata del corso. Valorizzazione dell'attività lavorativa o di studi personali coerenti con l'indirizzo della scuola (riconoscimento dei crediti non formali) In base all'attività che svolgono o che hanno svolto nel recente passato, i corsisti possono chiedere di essere esonerati, dietro accertamento da parte dei docenti, dalla frequenza di materie nelle quali ritengono di possedere le conoscenze, le competenze e le abilità richieste dai programmi. In certi casi, gli allievi possono utilizzare questa opportunità anche per valorizzare studi personali non sopportati da documentazione, purché coerenti con l'indirizzo della scuola (ragioneria). La scuola ha un accordo con il centro CO.VAL.CRE per la valutazione delle situazioni scolastico-lavorative più complesse.

3 Costo per la frequenza di un a.s. Come per il corso diurno. Il contributo annuo è di 105. Sono previste forme di sostegno finanziario per gli allievi in condizioni di marginalità economica, anche per l'acquisto dei libri scolastici. Strutture e servizi del ITCS Salvemini a disposizione dell'utenza del corso serale Gli allievi del corso hanno a disposizione spazi,strumentazioni e servizi identici a quelli che sono forniti all'utenza del corso diurno, anche in orario serale. Inoltre, possono partecipare a tutte le iniziative extracurriculari previste per il corso antimeridiano. Inizio e durata dell'a.s. Come per il corso diurno Giorni di lezione alla settimana Cinque. Il sabato non sono previste lezioni. Nel secondo quadrimestre (o anche alla fine del primo), possono comunque essere programmate attività facoltative di recupero e/o di approfondimento, da svolgersi prima delle lezioni o durante il sabato. Queste attività, come si è appena detto, non sono obbligatorie; però sono molto utili, anche ai fini extrascolastici e in ogni caso permettono di ottenere risultati finali più brillanti e di sostenere gli esami interni per il salto con maggiore sicurezza. Orario di scuola Dalle ore 18,00 alle 22,20 sia nel biennio che nel triennio. Durata delle singole ore di lezione Cinquanta minuti Ore di lezione settimanali Venticinque, sia nel biennio che nel triennio. Ogni giorno si fanno cinque ore di lezione ricorda però quanto è scritto nel punto successivo. Frequenza Obbligatoria. Non esiste comunque un limite massimo di assenze stabilito dalla normativa scolastica. L importante è che l allievo consenta ad ogni docente di acquisire un congruo numero di dati di giudizio (esercizi e prove scritte in classe, a casa o tramite la rete; interrogazioni) raccolti nell intero a.s. (non quindi, soltanto in un

4 ristretto periodo). E evidente che una presenza assidua e in ogni caso quasi regolare permette un profitto più soddisfacente. Leggi anche il punto successivo. Rispetto dell'orario scolastico Esiste, ma sono previste delle deroghe. In presenza di specifiche esigenze di lavoro o di famiglia del corsista, si rilasciano permessi ad hoc che consentono all'allievo di entrare e uscire fuori orario dalla scuola. Anche qui valgono le osservazioni del punto precedente. Materie e numero di ore per disciplina Nel biennio si studiano otto materie; nel triennio le materie sono sette. Per saperne di più, guarda il prospetto che si trova alla fine di questo testo Programmi e valutazione I programmi sono identici a quelli del diurno per quasi tutte le materie; in qualche caso esistono però delle differenze. Va precisato che anche quando sono gli stessi programmi del corso antimeridiano, nella pratica si procede ad adattamenti in rapporto al tipo di utenza del corso serale, un'utenza che spesso è poco scolarizzata e ha responsabilità che certamente non investono i ragazzi del diurno. Per la valutazione, ricorda che il Progetto SIRIO prevede la valorizzazione delle esperienze culturali e professionali degli studenti, per cui il giudizio del docente può dipendere anche dall'attività che svolge il corsista purché naturalmente questa attività sia coerente rispetto al corso di studio. In più si prendono in considerazione una serie di parametri specifici in rapporto appunto alla particolarità dell'utenza. Promozione con debiti e respinti In linea di massima valgono le stesse norme seguite al corso diurno. Per quanto riguarda la non promozione, va comunque precisato che lo studente viene respinto solo se non ha voti in una o più materie (a causa delle numerose assenze), oppure se non ha dimostrato il minimo impegno e ha mantenuto un atteggiamento poco compatibile con l'ambiente scolastico. É molto difficile che un corsista con insufficienze in più materie, ma che comunque abbia dato prova di buona volontà e di rispetto delle norme scolastiche, venga respinto. In questi casi si procede alla promozione con debiti. Forme alternative di insegnamento finalizzate a sostenere i corsisti che non possono frequentare regolarmente Gli allievi che per ragioni di lavoro o per altri motivi ben documentati devono assentarsi spesso possono usufruire di una serie di procedure elaborate appositamente per questi casi:

5 per esempio, possono spostarsi dalla propria aula a quella in cui si trova il docente che non si riesce a seguire. In più, hanno l'opportunità di mettersi in contatto con il docente tramite e- mail, da inviare direttamente all'indirizzo di posta elettronica dello stesso. Il docente può rispondere allegando al messaggio file di testo o audio (in questo secondo caso con intere lezioni registrate dal vivo). Sono previste anche esercitazioni e prove in rete, utilizzando gli spazi messi a disposizione dei docenti nella piattaforma e-learning d'istituto o da alcuni siti (per esempio, per realizzare esercizi interattivi. É allo studio la possibilità di impiegare, in aggiunta al materiale indicato sopra, file video, con ripresa delle lezioni in classe. I contatti on line, comunque, sono sfruttati sia dai corsisti che non possono frequentare regolarmente, sia dagli allievi che non hanno problemi di frequenza ma che chiedono di approfondire determinati argomenti scolastici. La scuola è attrezzata per mettere a disposizione dei docenti del corso serale un'aula con strumentazione informatica e multimediale particolarmente avanzata, in modo da garantire sistematici collegamenti con l'utenza attraverso la rete. Chi sono i diplomati? Appartengono a diverse categorie sociali: militari di carriera, esponenti delle forze dell'ordine, impiegati, imprenditori, commercianti, operai, tecnici, studenti universitari, pensionati, casalinghe. Quali sono le figure di riferimento? Il Responsabile del corso, su delega del Preside, ha compiti di supervisione generale, di controllo amministrativo, di vigilanza disciplinare sugli allievi (anche a livello di assenze) e si occupa in prima persona della gestione del corso in stretto accordo con il Tutor. Il Tutor è un docente esperto nell'educazione degli adulti che ha specifiche funzioni di assistenza e di supporto didattico per allievi e docenti; in particolare è a disposizione dei corsisti, e di quanti intendono iscriversi al corso, con il compito di aiutare i singoli allievi in difficoltà rispetto al loro inserimento nel sistema scolastico tramite la valutazione del personale percorso di studio e lavoro in collaborazione con il CO.VAL.CRE. Il Comitato tecnico-scientifico SIRIO si occupa, tra l'altro, della normativa sui corsi serali, del riconoscimento dei crediti, delle iniziative da progettare e da adottare per incrementare l'offerta formativa del corso delle forme di collaborazione con altri centri pubblici a livello provinciale e nazionale in cui sono attivi corsi di educazione per adulti.

6 QUADRO ORARIO PROGETTO SIRIO - RAGIONIERI Materie I II III IV V Italiano Storia Matematica Lingua straniera (Inglese) Economia Aziendale Diritto Economia Politica Scienze integrate Trattamento testi Altra lingua straniera Totale ore area comune Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla docente Tutor del corso serale Prof. Maurizi Annarita, alla referente dell Orientamento Prof.ssa Demaria Miriam. telefonando al numero del centralino 051/ , consultare il sito dell Istituto o scrivere all'indirizzo Per concludere, considera l'importanza che può avere... il conseguire un diploma di studi superiori, l'acquisire nuove conoscenze e competenze, il veder riconosciuto il proprio percorso di studi e lavoro, il maturare nuove possibilità di carriera, usufruendo di un ambiente collaborativo e qualificato che ha come scopo principale il potenziare e diffondere l'istruzione in età adulta.

7 CORSO SERALE SIRIO Presso il nostro Istituto è attivo, con l approvazione da parte del Ministero, un corso serale denominato PROGETTO SIRIO (IGEA) per il conseguimento del Diploma di Ragioniere. Il progetto SIRIO prevede un sistema formativo che dall attuale rigida struttura passi ad una più decentrata e flessibile che risponda ai bisogni di utenze particolari, come di coloro che intendono rientrare nel sistema formativo. Il progetto deve assolvere a tre funzioni: 1. qualificare giovani e adulti privi di professionalità aggiornata, per i quali la licenza media non costituisce più una garanzia dall emarginazione culturale e/o lavorativa; 2. consentire la riconversione professionale di adulti già inseriti in ambito lavorativo che vogliono ripensare o debbano ricomporre la propria identità professionale; 3. reinserire in un contesto scolastico quanti ne sono usciti in seguito a bocciature. L idea fondamentale di questo progetto consiste quindi in un percorso flessibile che valorizza l esperienza di cui sono portatori gli studenti e che si fonda sia sullo specifico approccio al sapere in età adulta, sia sull integrazione di competenze, in genere separate, come quelle relative alla cultura generale e alla formazione professionale degli adulti che non hanno maturato precedentemente un regolare percorso di studio. CARATTERISTICHE STRUTTURALI Il progetto Sirio si caratterizza infatti per tre aspetti: La flessibilità : a) rispetto all orario delle lezioni (25 ore settimanali curricolari) b) al calendario scolastico ( per consentire moduli intensivi e recuperi), c) all aggregazione degli studenti in gruppi scolastici per livelli La personalizzazione dei percorsi formativi da attuare attraverso: - il riconoscimento di crediti formali ( studi compiuti e certificati da titoli conseguiti in istituti scolastici) - il riconoscimento di crediti non formali: esperienze maturate in ambito lavorativo o studi personali, previo accertamento - l istituzione della funzione di tutoring ad un insegnante del consiglio di classe con il compito di aiuto ai singoli allievi in difficoltà rispetto al loro inserimento nel sistema scolastico, all attivazione di strategie idonee a colmare carenze culturali.

8 L attività di recupero: la possibilità per gli studenti di partecipare a corsi di recupero (massimo 5 ore settimanali, nella giornata di sabato) PROFILO PROFESSIONALE SPECIFICO Il Ragioniere che esce dall indirizzo I.G.E.A. è in grado di: - utilizzare metodi, strumenti,tecniche contabili ed extra-contabili per una corretta rilevazione dei fenomeni della gestione aziendale; - interpretare e redigere ogni significativo documento aziendale; - gestire rapporti commerciali con l estero; - cogliere gli aspetti organizzativi delle varie funzioni aziendali,elaborare dati e rappresentarli in modo efficace per favorire i diversi processi decisionali; - utilizzare tecnologie informatiche Il PROGETTO SIRIO in sintesi prevede per l'adulto un percorso personalizzato in cui: Si definiscono Piani di studio personalizzati con possibilità di abbreviazione del percorso scolastico e riduzione del numero di anni. Vengono rivalutate tutte le competenze già acquisite e certificate da Istituti Statali o Paritari (crediti formali). Vengono rivalutate le competanze acquisite in altri percorsi (crediti non formali) da sottoporre a verifica. Viene dato minor peso ai cosiddetti debiti formali che consistono in deficit culturali relativi alla mancanza del titolo di studio consentendo, tuttavia, la frequenza della classe superiore. Il recupero, ai fini della permanenza nella classe superiore, avviene mediante l'aiuto e il sostegno dei Docenti entro un termine concordato. Vengono sanati nel corso del processo formativo i debiti informali relativi a carenze culturali non inficianti la preprarazione complessiva ai fini della promozione da una classe all'altra. Anche gli allievi iscritti al corso serale possono presentare domanda per le borse di studio a sostegno della spesa per le famiglie (Legge 62/2000, D.P.C.M. 106/2001 e Regolamento regionale n. 1/R2003 modalità Operative). Possibilità di sostenere gli esami per la patente europea E.C.D.L. presso il Test- Center del nostro istituto. Via S. Pertini 8, Casalecchio di Reno (BO) - Dist.29 Tel: Fax: C.F

9

Un testo pubblicitario sul corso serale. di A. Lalomia. Premessa

Un testo pubblicitario sul corso serale. di A. Lalomia. Premessa Un testo pubblicitario sul corso serale di A. Lalomia Premessa Si presenta in questa sede un modello di testo pubblicitario su di un corso serale pubblico per ragionieri che segue il Progetto SIRIO. Anche

Dettagli

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale CORSI SERALI Da alcuni anni in Italia, come in molti Paesi europei, si avverte l esigenza di offrire ai tanti adulti che hanno interrotto gli studi, o non li hanno mai iniziati, l occasione di riavvicinarsi

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Aterno - Manthonè PESCARA. Regolamento "Progetto Sirio"

Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Aterno - Manthonè PESCARA. Regolamento Progetto Sirio Prot. N 1442/C3 Pescara, 25.02.2012 Regolamento "Progetto Sirio" IL PROGETTO SIRIO PREMESSA: Questo modello organizzativo per il settore della formazione degli adulti si propone di contenere la dispersione

Dettagli

Indirizzo: Informatica e Telecomunicazioni Articolazione: Informatica

Indirizzo: Informatica e Telecomunicazioni Articolazione: Informatica Indirizzo: Informatica e Telecomunicazioni Articolazione: Informatica L Istituto Luigi di Savoia si pone come obiettivo generale la formazione culturale di giovani e adulti, nonché la loro promozione umana

Dettagli

Regolamento "Progetto Sirio"

Regolamento Progetto Sirio ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE " Alessandrini-Marino-Forti" Codice Meccanografico: TEIS00900D - Codice Fiscale: 92039250672 url: www.iisteramo.it e-mail: teis00900d@istruzione.it pec: teis00900d@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto di Istruzione Martino Martini. diplomarsi alla scuola serale. Diploma d Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Martino Martini. diplomarsi alla scuola serale. Diploma d Istruzione Secondaria Superiore Istituto di Istruzione Martino Martini Diploma d Istruzione Secondaria Superiore Istituto Tecnico Economico in Amministrazione Finanza e Marketing OPEN DAY con la presentazione dei corsi 28 maggio ore

Dettagli

Non è mai troppo tardi per conseguire un diploma di PERITO Industriale.

Non è mai troppo tardi per conseguire un diploma di PERITO Industriale. -PROGETTO SIRIO Non è mai troppo tardi per conseguire un diploma di PERITO Industriale. I profondi cambiamenti che si sono determinati nella società pongono l esigenza di soddisfare, in modo adeguato,

Dettagli

1. IDENTITA DELL ISTITUTO

1. IDENTITA DELL ISTITUTO Piano dell offerta formativa - 1-1. IDENTITA DELL ISTITUTO L Istituto tecnologico per le costruzioni, l ambiente ed il territorio ( ex Istituto Geometri) tende a formare una figura professionale capace

Dettagli

REGOLAMENTO CORSO SERALE

REGOLAMENTO CORSO SERALE REGOLAMENTO CORSO SERALE ISCRIZIONE L'iscrizione degli studenti al corso serale comporta obbligatoriamente il riconoscimento e la valutazione della loro situazione formativa, documentata all'atto dell'iscrizione,

Dettagli

I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri "F. Brunelleschi" Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013

I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri F. Brunelleschi Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013 I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri "F. Brunelleschi" Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013 PRESENTAZIONE DEL CORSO SERALE PROGETTO SIRIO Il CORSO SERALE A partire

Dettagli

Il Ministero non ha ancora fissato una data. Per consentire la formazione delle classi sarebbe

Il Ministero non ha ancora fissato una data. Per consentire la formazione delle classi sarebbe 1. Quando cominceranno le lezioni dell anno scolastico 2011/12? Il 12 settembre, alle 18.30 2. Fino a quando è possibile iscriversi? Il Ministero non ha ancora fissato una data. Per consentire la formazione

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE Liceo Antonio Rosmini - Trento LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE ISCRIZIONE Il Liceo delle Scienze umane opz. economico sociale corso serale è rivolto a studenti che abbiano

Dettagli

Oggetto: Corsi serali per studenti lavoratori

Oggetto: Corsi serali per studenti lavoratori Spett.le CONFCOMMERCIO PROVINCIA DI BARI VIA AMENDOLA 172/C 70125 BARI Oggetto: Corsi serali per studenti lavoratori L Istituto Tecnico Economico D.Romanazzi, continuando la sua opera di promozione dell

Dettagli

REGOLAMENTO CORSO SERALE

REGOLAMENTO CORSO SERALE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Tecnico Economico Libero de Libero Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi Informativi

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA ISIS SARPI

OFFERTA FORMATIVA ISIS SARPI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI 2 GRADO TECNICA E PROFESSIONALE Paolo Sarpi Scuola ESABAC Sede legale: via Brigata Osoppo -33078 San Vito al Tagliamento (PN) tel. 0434/80496 tel.0434/80372 fax 0434/833346

Dettagli

Piano orario degli indirizzi di studio SETTORE ECONOMICO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

Piano orario degli indirizzi di studio SETTORE ECONOMICO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Piano orario degli indirizzi di studio SETTORE ECONOMICO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Discipline di studio I II Educazione fisica 2 2 2 2 2 Religione cattolica 1 1

Dettagli

Elenco scuole serali Bologna e Provincia

Elenco scuole serali Bologna e Provincia Elenco scuole serali Bologna e Provincia Istituto di Istruzione Superiore Luigi Fantini - Corsi serali Indirizzo: Via Bologna, 240-40038 Vergato - Vergato (BO) Tel. 051.6745311 - fax 051.6745322 http://www.fantinivergato.it

Dettagli

P.TOSCANELLI OSTIA LIDO ROMA CORSO SERALE. L Istituto P.TOSCANELLI vanta una esperienza ultraventennale nell ambito della promozione degli adulti.

P.TOSCANELLI OSTIA LIDO ROMA CORSO SERALE. L Istituto P.TOSCANELLI vanta una esperienza ultraventennale nell ambito della promozione degli adulti. ITCG P.TOSCANELLI OSTIA LIDO ROMA A.S. 2014/2015 CORSO SERALE FINALITA GENERALI L Istituto P.TOSCANELLI vanta una esperienza ultraventennale nell ambito della promozione degli adulti. Alla luce delle mutazioni

Dettagli

CORSO SERALE - LINEE GUIDA

CORSO SERALE - LINEE GUIDA CORSO SERALE - LINEE GUIDA 1. ASPETTI GENERALI Dal 31 agosto 2015, con l entrata in vigore del D.P.R. n.263 del 29 ottobre 2012 e le successive circolari ministeriali, i corsi serali, i CTP, i corsi di

Dettagli

EDUCAZIONE DEGLI ADULTI

EDUCAZIONE DEGLI ADULTI EDUCAZIONE DEGLI ADULTI La proposta EDA, al fine di consentire una personalizzazione ed una differenziazione dei percorsi, è stata costruita secondo una logica modulare e flessibile, strutturata su un

Dettagli

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE Premessa Il CORSO SERALE del Liceo Artistico statale di Verona Nani Boccioni, che prende avvio nell a.s. 2014/15, intende rispondere ai bisogni di un utenza particolare,

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 )

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) Il Liceo favorisce la frequenza scolastica degli studenti in Istituti esteri per periodi brevi, lunghi o corrispondenti alla durata dell anno scolastico,

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza

Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza CORSO SERALE Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza Sede e orario segreteria Sede: ITIS ROSSI Via Legione Gallieno 6100 Vicenza Orario segreteria: tutti i giorni dalle 10 alle

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Capitolo IX ATTIVITA DI FORMAZIONE DEGLI ADULTI. Qualifica professionale con valutazione dei crediti formativi

Capitolo IX ATTIVITA DI FORMAZIONE DEGLI ADULTI. Qualifica professionale con valutazione dei crediti formativi Capitolo IX ATTIVITA DI FORMAZIONE DEGLI ADULTI Qualifica professionale con valutazione dei crediti formativi Premessa Il corso serale dell I.P.S.I.A. Romolo Zerboni è presente da molti decenni nella qualificazione

Dettagli

Programmazione Biennio e Triennio serale

Programmazione Biennio e Triennio serale Programmazione Biennio e Triennio serale Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci Sommario PROGRAMMAZIONE BIENNIO E TRIENNIO SERALE... 3 BIENNIO CORSO SERALE... 4 TRIENNIO ELETTRONICA CORSO SERALE...

Dettagli

La scuola dell infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimento riflessivo che integra le differenti forme del fare,

La scuola dell infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimento riflessivo che integra le differenti forme del fare, ITALIA Introduzione La riforma del sistema italiano è stata oggetto di numerose discussioni e polemiche. La legge di riforma dell ordinamento varata nel 2000 è stata successivamente abrogata dal nuovo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE GIUSEPPE SALERNO

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE GIUSEPPE SALERNO ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE GIUSEPPE SALERNO Tecnico Economico Tecnico Turismo Via Rocco Chinnici s.n. Tel. 0921/501229 Fax 0921/689586 Liceo Scientifico - Liceo Classico Via Falcone e Borsellino

Dettagli

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 ESAME DI STATO: Documento del consiglio di classe Ammissione e giudizio di ammissione Credito scolastico e formativo La commissione Le prove d esame La

Dettagli

I.I.S. Da Vinci Galilei. Indirizzi: INFORMATICA E MECCANICA

I.I.S. Da Vinci Galilei. Indirizzi: INFORMATICA E MECCANICA I.I.S. Da Vinci Galilei Percorso formativo SERALE Indirizzi: INFORMATICA E MECCANICA ORGANIZZAZIONE STRUTTURALE E DIDATTICA Bisogno formativo. La formazione della persona, del cittadino e del lavoratore,

Dettagli

CRITERI GENERALI PER CORSI DI RECUPERO (Deliberati dal Collegio Docenti del 9 Febbraio 2012)

CRITERI GENERALI PER CORSI DI RECUPERO (Deliberati dal Collegio Docenti del 9 Febbraio 2012) MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. DE SIMONI Via Tonale n.18-23100 SONDRIO Tel. 0342/ 514516-216255 Fax. 0342/ 514798 Cod. Fisc. 80001880147 -

Dettagli

Corsi serali di Roma e provincia. Il PISANO di Guidonia 1. di A. Lalomia. Premessa ------------------------------

Corsi serali di Roma e provincia. Il PISANO di Guidonia 1. di A. Lalomia. Premessa ------------------------------ Corsi serali di Roma e provincia. Il PISANO di Guidonia di A. Lalomia Premessa Si presenta in questa sede il primo di una serie di testi sui corsi serali di Roma e provincia, con particolare riguardo a

Dettagli

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R.

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI PRIMIERO Liceo Economico per l Impresa, Liceo Economico per il Turismo, Liceo Scientifico, Corso Tecnico per le Costruzioni, l Ambiente ed il Territorio Criteri per

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta - 70032 Bitonto (Bari) Via Giacomo Matteotti, 197 TEL-FAX +039.080.3714524 -- WWW.ITISBITONTO.IT Specializzazioni: MECCANICA - ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

CORSO SERALE "ORDINAMENTO SIRIO"

CORSO SERALE ORDINAMENTO SIRIO CORSO SERALE "ORDINAMENTO SIRIO" PER ADULTI E STUDENTI LAVORATORI Specializzazione: MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA Nel nostro Istituto è attivo, ininterrottamente da oltre tre decenni, il Corso Serale

Dettagli

PROTOCOLLO PER IL RIENTRO DEGLI ALUNNI DA UN PERIODO DI STUDIO ALL ESTERO

PROTOCOLLO PER IL RIENTRO DEGLI ALUNNI DA UN PERIODO DI STUDIO ALL ESTERO PROTOCOLLO PER IL RIENTRO DEGLI ALUNNI DA UN PERIODO DI STUDIO ALL ESTERO Partire per un periodo di studio all estero è una forte esperienza di formazione interculturale. Il soggiorno di studio in un altro

Dettagli

Milano, 22/09/2015. Dirigente Scolastico Prof.ssa Angela Izzuti 15.15-16.15 GIOVEDI 1/10 16.15-17.15 14.15-15.15 15.15 16.15 VENERDI 2/10 16.15 17.

Milano, 22/09/2015. Dirigente Scolastico Prof.ssa Angela Izzuti 15.15-16.15 GIOVEDI 1/10 16.15-17.15 14.15-15.15 15.15 16.15 VENERDI 2/10 16.15 17. Circolare n. 14 A Docenti corsi diurni Oggetto: Consigli di Classe Sono convocati i Consigli di Classe, secondo il calendario allegato, con il seguente OdG 1. Andamento didattico disciplinare (per le classi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI SCIENZE STORICHE, FILOSOFICO-SOCIALI, DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SONIC ARTS (in modalità didattica

Dettagli

FAQ sul corso serale

FAQ sul corso serale FAQ sul corso serale di A. Lalomia Premessa Si presenta in questa sede una serie di domande e risposte relative ad un corso serale pubblico, frutto dell esperienza più che decennale maturata in questi

Dettagli

UN NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO PER IL SETTORE DELLA FORMAZIONE DEGLI ADULTI: IL PROGETTO SIRIO

UN NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO PER IL SETTORE DELLA FORMAZIONE DEGLI ADULTI: IL PROGETTO SIRIO UN NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO PER IL SETTORE DELLA FORMAZIONE DEGLI ADULTI: IL PROGETTO SIRIO I profondi cambiamenti che hanno segnato l ultimo ventennio pongono l esigenza di soddisfare, in modo adeguato,

Dettagli

CAPITOLO 2. L Istituto Tecnico ad indirizzo Economico Giovanni Calò

CAPITOLO 2. L Istituto Tecnico ad indirizzo Economico Giovanni Calò CAPITOLO 2 L Istituto Tecnico ad indirizzo Economico Giovanni Calò Indirizzo : Amministrazione, Finanza e Marketing Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali Indirizzo: Relazioni Internazionali Indirizzo:

Dettagli

ATTIVAZIONE DEI PERCORSI ABILITANTI SPECIALI

ATTIVAZIONE DEI PERCORSI ABILITANTI SPECIALI ATTIVAZIONE DEI PERCORSI ABILITANTI SPECIALI DDG n. 58/2013 pubblicato sulla G.U. del 30 luglio 2013 TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Dal 30 luglio al 29 agosto 2013 Esclusivamente on line con Polis

Dettagli

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26 6. LA VALUTAZIONE La valutazione è momento centrale nella pratica educativa e nel processo di apprendimento degli studenti, e riguarda molti aspetti della vita scolastica. Il Collegio dei Docenti indica

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ISTITUZIONI MUSICALI AFAM LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO (Generalità) Il presente regolamento disciplina, ai sensi delle leggi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE EUROPEE (CLASSE L-12 Mediazione linguistica) Art. 1 Premesse

Dettagli

Centro Territoriale Permanente per l Educazione Degli Adulti c/o Istituto Comprensivo Statale Pietro Vanni Viterbo

Centro Territoriale Permanente per l Educazione Degli Adulti c/o Istituto Comprensivo Statale Pietro Vanni Viterbo M.I.U.R. - UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Centro Territoriale Permanente per l Educazione Degli Adulti c/o Istituto Comprensivo Statale Pietro Vanni Viterbo MODULO A DOMANDA DI ISCRIZIONE AI

Dettagli

Liceo Scientifico. Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate

Liceo Scientifico. Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate Liceo Scientifico Sezione A. Maserati Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate Cos è il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate La recente riforma della scuola secondaria ha ripreso la

Dettagli

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA Istituto Tecnico Statale L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ STUDENTESCA Linee guida per l implementazione delle seguenti forme di mobilità studentesca

Dettagli

L Istituto mantiene infine contatti costanti con genitori e studenti

L Istituto mantiene infine contatti costanti con genitori e studenti Offerta formativa Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Socio-Psicopedagogico Via Bonistallo, 73-50053 EMPOLI Tel. 0571-80614/81696 Fax 0571-82189/946803 Indirizzo ERICA Indirizzo ERICA SPORT Indirizzo

Dettagli

CORSI POMERIDIANI E SERALI PER ADULTI

CORSI POMERIDIANI E SERALI PER ADULTI CORSI POMERIDIANI E SERALI PER ADULTI Preparazione agli Esami di Stato per Dirigenti di comunità CANDIDATI ESTERNI - ISCRIZIONI 1) I Corsi di preparazione agli Esami per Dirigenti di comunità sono destinati

Dettagli

ipotesi LICEO ARTISTICO SERALE IIS / ISA / LAS Monza 14 maggio 2013

ipotesi LICEO ARTISTICO SERALE IIS / ISA / LAS Monza 14 maggio 2013 ipotesi LICEO ARTISTICO SERALE IIS / ISA / LAS Monza 14 maggio 2013 motivazioni L ipotesi di apertura di un Liceo artistico serale rientra nel generale ampliamento dell Offerta Formativa verso cui il nostro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM - 23 - Classe

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

RELAZIONE CONCLUSIVA

RELAZIONE CONCLUSIVA Liceo Scientifico "G. Salvemini" - Sorrento A.S. 2011/12 2012/13 PROGETTI B-7-FSE-2011-300 ATTIVITA DI VALUTAZIONE RELAZIONE CONCLUSIVA Il sottoscritto INGENITO CATELLO, docente presso il Liceo Scientifico

Dettagli

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA ISTITUTO PARITARIO D.M. 15.02.2014 Liceo Internazionale Quadriennale IL NUOVO MODO DI FARE SCUOLA. WWW.LICEOINTERNAZIONALE.ORG Liceo Internazionale Quadriennale In

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Corso Serale I.G.E.A. LA FORMAZIONE TRA SCUOLA ED AZIENDA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 DIRIGENTE SCOLASTICO : Dott.ssa ADDOLORATA BRAMATO RESPONSABILE DEL PROGETTO :Prof.ssa LOREDANA CAROPPO REFERENTE SCUOLA

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA MANUALE PER L'ACCESSO ALLA LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE MEDICO-FARMACEUTICHE A.A.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA MANUALE PER L'ACCESSO ALLA LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE MEDICO-FARMACEUTICHE A.A. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA MANUALE PER L'ACCESSO ALLA LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE MEDICO-FARMACEUTICHE A.A. 2015/2016 1) Cose essenziali da fare Ogni studente, per poter frequentare la Laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

2 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

2 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Ministero dell Istruzione Università e Ricerca Istituto Comprensivo Statale Via Tiburtina Antica 25 2 Centro Territoriale Permanente Via Tiburtina Antica 25, 00185 Roma 11 Distr. Tel. 06 491777 - Fax 06

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Centro Territoriale Permanente per l Istruzione e la Formazione in Età Adulta presso ISTITUTO COMPRENSIVO SONDRIO PAESI OROBICI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno Scolastico 2012/2013 Approvato dal Collegio

Dettagli

1. I titoli conseguiti presso le Università consigliate vengono riconosciuti?

1. I titoli conseguiti presso le Università consigliate vengono riconosciuti? DOMANDE FREQUENTI Palermo, Largo Esedra nr.3, tel. 091 6254431 ONLUS 1. I titoli conseguiti presso le Università consigliate vengono riconosciuti? Le Università sono pubbliche o private riconosciute dal

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERCLASSE IN SCIENZE DELLA CULTURA (CLASSE L-5 Filosofia e L-42 Storia) Art.

Dettagli

MASTER POST DIPLOMA IN ESPERTO DI CREDITO COOPERATIVO GLOCALE

MASTER POST DIPLOMA IN ESPERTO DI CREDITO COOPERATIVO GLOCALE REGOLAMENTO DIDATTICO MASTER POST DIPLOMA IN Art. 1 Norme Generali 1. Il presente Regolamento Didattico del master per il conseguimento dell attestato di Esperto di Credito Cooperativo Glocale specifica

Dettagli

NORME DI SVOLGIMENTO DEL CORSO SERALE DELL I.T.C.G. M. CAPITOLO

NORME DI SVOLGIMENTO DEL CORSO SERALE DELL I.T.C.G. M. CAPITOLO ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE, PER GEOMETRI E TECNICI DEL TURISMO NORME DI SVOLGIMENTO DEL CORSO SERALE DELL I.T.C.G. M. CAPITOLO ITCGT Manlio CAPITOLO Via SS. Quaranta - 75028 TURSI (MT) Tel. 0835.533337

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA JACOPO TOMADINI UDINE MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento anno accademico 2014/2015 emanato con decreto del direttore n. 1 del 7/11/2014 corsi

Dettagli

Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi: identità diversità integrazione senso critico

Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi: identità diversità integrazione senso critico PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA 2014/15 P.O.F. sintesi Obiettivi Formativi La crescita individuale e lo sviluppo armonico della personalità costituiscono le basi su cui costruire il futuro del giovani e della

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F.

Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F. Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F. 80006880308 anno scolastico 2014/15 3. PIANI DI STUDIO 3.1 Finalità e obiettivi

Dettagli

Istituti serali Aldini-Valeriani e Sirani

Istituti serali Aldini-Valeriani e Sirani Istituti serali Aldini-Valeriani e Sirani Istituti serali Aldini-Valeriani e Sirani Gli istituti serali Aldini-Valeriani e Sirani dall anno scolastico 1996-97 aderiscono alla sperimentazione ministeriale

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore F. Corni Liceo e Tecnico COD. MIUR: MOIS018002 C.F.: 94177210369

Istituto di Istruzione Superiore F. Corni Liceo e Tecnico COD. MIUR: MOIS018002 C.F.: 94177210369 CRITERI DI VALUTAZIONE Approvato in Collegio Docenti 15/10/2013 CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA CONDOTTA Indicatori: Rispetto del regolamento di Istituto, delle persone e dell ambiente scolastico Assiduità

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ. Procedure del Sistema di Gestione per la Qualità. Scuola Secondaria Superiore. Formazione individuale

CARTA DELLA QUALITÀ. Procedure del Sistema di Gestione per la Qualità. Scuola Secondaria Superiore. Formazione individuale Scuola Secondaria Superiore Formazione individuale Servizi scolastici pomeridiani Via Oss Mazzurana n 8 38122 TRENTO Qualificazione professionale Corsi FSE tel. 0461 233043 fax 0461 222441 Presa d'atto

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

Vieni con noi Iscriviti alla

Vieni con noi Iscriviti alla Vieni con noi Iscriviti alla SEZIONE PROFESSIONALE per i servizi commerciali e turistici Ilaria Alpi Sede Via Mogadiscio, 41 Tel. 0832 947778 73043 Copertino dell Istituto d Istruzione Superiore Copertino

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO P.LE SAN FRANCESCO 3. Cod. Ministeriale GEMM867015

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO P.LE SAN FRANCESCO 3. Cod. Ministeriale GEMM867015 ISTITUTO COMPRENSIVO CHIAVARI 2 Anno Scolastico 2013/14 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO P.LE SAN FRANCESCO 3 Cod. Ministeriale GEMM867015 LINEE ESSENZIALI DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 1 FINALITÀ La nostra

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN PSICOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI LM 51

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN PSICOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI LM 51 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN PSICOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI LM 51 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi Magistrale in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO MASTER POST DIPLOMA IN Biennio scolastico 2012-2014 Indice: Art. 1 Norme Generali... 2 Art.2 Organi e loro compiti e Sede del Master... 2 Art.3 Ammissione al Master Post Diploma,

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea in L7 - Classe delle Lauree in INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE Ingegneria Civile ed Ambientale L8 - Classe delle Lauree

Dettagli

Polo Professionale L. SCARAMBONE

Polo Professionale L. SCARAMBONE Polo Professionale L. SCARAMBONE Realizzato da CAFIERO Marcello Polo Professionale L. SCARAMBONE SITO WEB: WWW.SCARAMBONE.IT E-MAIL: LEIS02200G@ISTRUZIONE.IT Sede Centrale di Lecce Indirizzo Servizi Commerciali:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica Regolamento didattico dei corsi di laurea in L7 - Classe delle Lauree

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Statale James Joyce

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Statale James Joyce Premessa (SCAMBI EDUCATIVI INDIVIDUALI) ESPERIENZE EDUCATIVE ALL ESTERO Le norme che regolano le Esperienze educative all Estero (gli scambi scolastici) sono poche e, in ogni caso, la premessa da tener

Dettagli

Sezione R&S - ricerca e sviluppo

Sezione R&S - ricerca e sviluppo M. Paglietti Porto Torres Presentazione: Sezione R&S - ricerca e sviluppo Sezione R&S - ricerca e sviluppo. Responsabile: Massimo Giulianetti. Finalità della sezione R&S La sezione R&S studia come si possano

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. Anno scolastico 2008/09

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. Anno scolastico 2008/09 PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2008/09 Il Piano dell Offerta formativa 2008/09 è stato deliberato dal Consiglio di Istituto nella seduta del 26 giugno 2008, con delibera n. 27/2008. CENTRO

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento 2 CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA JACOPO TOMADINI UDINE MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento anno accademico 2013/2014 emanato con decreto del direttore n. 131 del 16/10/2013

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI FORMATIVI

CARTA DEI SERVIZI FORMATIVI CARTA DEI SERVIZI FORMATIVI 1. Generalità e obiettivi. Questa carta dei servizi dell Agenzia Formativa dell I.I.S Roncalli Sarrocchi di Poggibonsi ha lo scopo di illustrare brevemente la nostra struttura

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA CORSI SERALI PER ADULTI Istituti di Istruzione Superiore di Padova e Provincia

OFFERTA FORMATIVA CORSI SERALI PER ADULTI Istituti di Istruzione Superiore di Padova e Provincia OFFERTA FORMATIVA CORSI SERALI PER ADULTI Istituti di Istruzione Superiore di Padova e Provincia I diversi percorsi quinquennali possono ridursi a 3 anni sulla base dei crediti posseduti. Ogni studente

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore

Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore Modugno - Via P. Annibale M. di Francia, Grumo - Via Roma, L ISTITUTO ECONOMICO La formazione tecnica e scientifica di base necessaria a un inserimento altamente

Dettagli

Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Full Time TITOLO I NORME GENERALI

Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Full Time TITOLO I NORME GENERALI Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Full Time TITOLO I NORME GENERALI Art. 1 - Finalità: 1.1 Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del Corso di Osteopatia Ordinamento

Dettagli

PROTOCOLLO PER IL RIENTRO DEGLI ALUNNI DA UN PERIODO DI STUDIO ALL ESTERO

PROTOCOLLO PER IL RIENTRO DEGLI ALUNNI DA UN PERIODO DI STUDIO ALL ESTERO PREMESSA PROTOCOLLO PER IL RIENTRO DEGLI ALUNNI DA UN PERIODO DI STUDIO ALL ESTERO Partire per un periodo di studio all estero è una forte esperienza di formazione interculturale. Il soggiorno di studio

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti

Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti OGGETTO: Scrutini: indicazioni per le attività di recupero e per la valutazione del comportamento degli alunni Attività

Dettagli

Istruzione professionale:

Istruzione professionale: Istruzione professionale: DUE BIENNI + QUINTO ANNO - ESAME DI STATO - ACCESSO AI CORSI UNIVERSITARI Indirizzi attivi: Servizi Commerciali dal terzo anno è possibile anche scegliere Servizi Socio-Sanitari

Dettagli

Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Laurea in Ingegneria Energetica Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Classe: L-9 - Ingegneria industriale Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Dettagli

ANVU. ANVU e UNIPEGASO. hanno costruito diverse opportunità e percorsi di laurea per Te e per i Tuoi familiari.

ANVU. ANVU e UNIPEGASO. hanno costruito diverse opportunità e percorsi di laurea per Te e per i Tuoi familiari. ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA. Non gettare al vento l opportunità di laurearti: ANVU e UNIPEGASO hanno costruito diverse opportunità e percorsi di laurea per Te e per i Tuoi familiari.

Dettagli

Il Collegio dei Docenti delibera

Il Collegio dei Docenti delibera Il Collegio dei Docenti delibera MODALITÀ E CRITERI DI VALUTAZIONE ai sensi dell art. 1, comma 5, del DPR 122 /2009: Il collegio dei docenti definisce modalità e criteri per assicurare omogeneità, equità

Dettagli