Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE"

Transcript

1 Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

2 PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente in fase di candidatura. Esso va predisposto, dalle amministrazioni ammesse alla seconda fase del concorso, seguendo le indicazioni contenute nel presente formulario strutturato in domande aperte, domande con alternative di risposta e istruzioni per la compilazione. Il formulario deve essere compilato con cura in ogni sua parte e corredato della firma del responsabile della candidatura. Nel caso di dubbi interpretativi si suggerisce di rivolgersi all help desk del concorso per chiarimenti. Il documento risultante non dovrà superare nel suo complesso (compresa la copertina) le 20 pagine e non dovrà essere allegata alcuna documentazione aggiuntiva. La trasmissione del documento di partecipazione va effettuata esclusivamente: in formato PDF entro e non oltre le ore 24 del giorno 19 Novembre 2008 con inoltro all indirizzo di posta: La valutazione del documento, per l ammissione alla fase successiva, riguarderà nuovamente la coerenza con gli obiettivi del concorso e la presenza di tutti gli elementi richiesti necessari a valutare la fattibilità operativa degli interventi di miglioramento da realizzare

3 PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE DIPARTIMENTO VIGILI DEL FUOCO, SOCCORSO PUBBLICO E DIFESA CIVILE (amministrazione/ufficio) DENUNCIA INFORTUNI ONLINE Firma del responsabile della candidatura - 3 -

4 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano DENUNCIA INFORTUNI ONLINE Responsabile: Cognome: MARSELLA Nome: STEFANO Telefono: 06/ Ruolo: DIRIGENTE AREA SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI DEL DIPARTIMENTO VIGILI DEL FUOCO, SOCCORSO PUBBLICO E DIFESA CIVILE Referente: Cognome: POZZI Nome: DAVIDE Telefono: 06/ Ruolo: FUNZIONARIO AREA SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI DEL DIPARTIMENTO VIGILI DEL FUOCO, SOCCORSO PUBBLICO E DIFESA CIVILE Durata dell intervento in mesi : 12 Periodo di realizzazione: da 01/12/2009 a 31/12/2009 Eventuali Risorse destinate, escluse le retribuzioni del personale coinvolto 1 : Ammontare complessivo: ,00 di cui: - a carico dell Amministrazione/ufficio: ,00 - a carico di altre Fonti (indicare quali): Non sono previste risorse 1 Vanno indicate solo le risorse finanziarie effettivamente disponibili e/o già stanziate in bilancio - 4 -

5 SECONDA SEZIONE SCENARIO DI RIFERIMENTO 1 ORIGINE DEL PIANO 1.1. L intervento è riconducibile alle strategie politiche e/o di gestione espresse in: (sono possibili più risposte) Documenti di programmazione generale dell amministrazione (es. Peg, Direttiva annuale, altra documentazione, ecc.) : OBIETTIVI DI POTENZIAMENTO DEI SERVIZI ON LINE DELL AREA SISTEMI INFORMATIVI DEL DIPARTIMENTO VV.F. PER L ANNO 2009 Piani di miglioramento/programmi settoriali: DEMATERIALIZZAZIONE DEI PROCEDIMENTI è un iniziativa autonoma del proponente Altro (specificare): MONITORAGGIO SISTEMATICO DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA SUL LAVORO DEL PERSONALE VV.F La decisione di intervenire sull ambito scelto deriva da: (sono possibili più risposte) autovalutazione sullo stato dell organizzazione effettuata con l utilizzo di metodologie appropriate (es: modelli Caf, Efqm, gruppi di qualità, ecc.) risultati di indagini di customer satisfaction analisi dei reclami raccolti in modo sistematico specifica indagine realizzata da personale interno specifica indagine realizzata da consulenti indicazioni di uno degli organi interni di valutazione e/o di audit richiesta del vertice (politico o amministrativo) altro (specificare) 1.3. Il piano è connesso con altre attività di miglioramento: sì, già realizzate sì, in corso sì, già programmate NO Se sì, specificare sinteticamente l oggetto degli interventi DEMATERIALIZZAZIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL DIPARTIMENTO VV.F. : - ADOZIONE DEL SISTEMA DI PROTOCOLLO DIGITALE; - ATTIVAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO DI PREVENZIONE INCENDI ONLINE, PER L INVIO TELEMATICO DELLE DOMANDE DI PREVENZIONE INCENDI DA PARTE DI IMPRESE E SPORTELLI UNICI PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE (S.U.A.P.) VERSO IL SISTEMA INFORMATIVO DEL DIPARTIMENTO, ATTRAVERSO LA MEDIAZIONE DALL'INFRASTRUTTURA DI COOPERAZIONE APPLICATIVA DEL PORTALE DELLE IMPRESE: Motivo prevalente dell intervento: (una sola risposta) carenza di un servizio/processo esigenza di rispondere a nuove domande di altri uffici/servizi esigenza di rispondere a nuove domande di utenti o stakeholder - 5 -

6 esigenza di ridurre i costi esigenza di migliorare il clima organizzativo altro (specificare): DISPONIBILITA DI UNA BANCA DATI DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO, RIGUARDANTE IL PERSONALE VIGILE DEL FUOCO, PER IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA DELLE ATTIVITA DI LAVORO, DURANTE GLI INTERVENTI E NEI LUOGHI DI LAVORO ORDINARIO. LA BANCA DATI CONSENTIRÀ UNA RILEVAZIONE PUNTUALE E SISTEMATICA: - DEL COMPORTAMENTO DELLE ATTREZZATURE DI INTERVENTO; - DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA INDIVIDUALE; - DELLE CRITICITÀ RIGUARDANTI IL RISPETTO DELLE PROCEDURE OPERATIVE STANDARD DI INTERVENTO, - DELLE ESIGENZE DI AGGIORNAMENTO DEI PIANI FORMATIVI DEL CORPO NAZIONALE; - DELLE ESIGENZE DI MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO AI SENSI DEL D.L.VO 81/2008 EX. D.L.VO 626/94) SNELLIMENTO DELLA PROCEDURA OPERATIVA DI DENUNCIA INFORTUNI, CON RIDUZIONE DEI TEMPI AMMINISTRATIVI DEL PERSONALE PREPOSTO 1.5. Definizione del problema Illustrare il problema che l intervento intende affrontare. La descrizione deve in particolare evidenziare a quali bisogni l intervento vuole dare risposta sia dal punto di vista dei portatori di interesse implicati, che dell amministrazione/ufficio. EVOLUZIONE DELLA MODALITA DI INVIO DELLE DENUNCE DI INFORTUNIO DEL PERSONALE DEL DIPARTIMENTO VV.F. AI COMPETENTI UFFICI DI PUBBLICA SICUREZZA: DA CARTACEA A TELEMATICA. OLTRE AI DATI STRETTAMENTE NECESSARI PREVISTI PER LA DENUNCIA ALLA AUTORITA DI P.S. (D.P.R. 1124/65) IL SISTEMA DI INVIO ONLINE PERMETTERA LA COMPILAZIONE E REGISTRAZIONE IN UN DATABASE CENTRALIZZATO DI UN SET DI DATI AGGIUNTIVO, RIGUARDANTE L INFORTUNIO STESSO, FINALIZZATO ALLE MOTIVAZIONI ESPOSTE AL PUNTO PRECEDENTE. LA MODALITÀ DI INVIO TELEMATICO PERMETTERÀ DI RISPONDERE AI SEGUENTI BISOGNI DEGLI UFFICI UTENTI DEL SERVIZIO (COMANDI PROVINCIALI VV.F., DIREZIONI REGIONALI VV.F. E UFFICI CENTRALI VV.F.): - SEMPLIFICAZIONE E RIDUZIONE DEI TEMPI DI TRATTAMENTO DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DI DENUNCIA: IL MODELLO ACQUISIRÀ IN AUTOMATICO, DAI DATABASE DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE, L ANAGRAFICA DEI SOGGETTI RICHIAMATI A VARIO TITOLO NEL MODELLO DI DENUNCIA (DATORE DI LAVORO, INFORTUNATO, TESTIMONI VF, ECC; - RIDUZIONE DEI COSTI DI GESTIONE DEL PROCEDIMENTO: DEMATERIALIZZAZIONE DEL PROCEDIMENTO E RISPARMIO DELLE SPESE POSTALI PER LA TRASMISSIONE ALLA P.S. ED AGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F.; LA MODALITÀ DI INVIO TELEMATICO PERMETTERÀ DI RISPONDERE AI SEGUENTI BISOGNI DEGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F., COMPETENTI A VARIO TITOLO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO ED IN CASO DI INFORTUNIO DEI DIPENDENTI (UFFICIO CENTRALE ISPETTIVO, UFFICIO SANITARIO, UFFICIO FORMAZIONE, OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA VV.F.): - ACQUISIZIONE, TRAMITE OPPORTUNA INTERFACCIA AUTOMATIZZATA, DELLE COMUNICAZIONI DI INFORTUNIO, PER L ATTUAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DI COMPETENZA; - DISPONIBILITÀ DI UN DATABASE CENTRALIZZATO, A LIVELLO NAZIONALE, PER LA CONSULTAZIONE E L ANALISI STATISTICA DEI DATI DI INFORTUNIO; - LA DISPONIBILITA, A LIVELLO CENTRALIZZATO DI TUTTE LE INFORMAZIONI LEGATE AGLI INFORTUNI, PERMETTE ATTRAVERSO OPPORTUNE ATTIVITA DI - 6 -

7 PROCESSAMENTO DELLE INFORMAZIONI, DI ANALIZZARE L INFORMAZIONE PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI LAVORO DEL PERSONALE E ATTIVARE I PROCESSI DI REVISIONE DELLE DOTAZIONI E DELLE PROCEDURE OPERATIVE; 2 ELABORAZIONE DEL PIANO 2.1. La progettazione ha coinvolto: (sono possibili più risposte) utenti (interni/esterni) del servizio/processo di lavoro su cui si interviene altri portatori di interesse responsabili del settore/dei settori su cui si interviene personale del settore/dei settori su cui si interviene personale che sarà impegnato a realizzare l intervento altro Specificare come è stato garantito tale coinvolgimento: SONO STATI RICHIESTI I DATI, CORRELATI AGLI INFORTUNI, DI SPECIFICO INTERESSE DI CIASCUN UFFICIO CENTRALE DEL DIPARTIMENTO VV.F. CHIAMATO IN CAUSA IN OCCASIONE DELL ATTIVAZIONE DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DA ATTIVARSI IN CASO DI INFORTUNIO DEL PERSONALE VIGILE DEL FUOCO. TALI UFFICI HANNO CONTRIBUITO ALLA ANALISI DEI REQUISITI GENERALI E DI OGNI SINGOLO SETTORE DI INTERVENTO, DELLE NORME E REGOLAMENTI, NONCHE DELLA MODULISTICA CHE REGOLA LE PROCEDURE AMMINISTRATIVE, FINO AD ARRIVARE ALLA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICHE FUNZIONALI DI SISTEMA In fase di progettazione ci si è avvalsi dei seguenti elementi di analisi del problema (indicatori di criticità): (sono possibili più risposte) dati di indagine sugli utenti o stakeholder (specificare quali): CIRCA NR DENUNCE ANNUE DI INFORTUNIO DEL PERSONALE VIGILE DEL FUOCO TRASMESSE CON RACCOMANDATA R/R AI COMPETENTI UFFICI DI PUBBLICA SICUREZZA; N. 5 ATTI AMMINISTRATIVI ASSOCIATI AL PROCEDIMENTO DA ATTIVARSI IN CASO DI INFORTUNIO: - RELAZIONE SULL ACCADUTO, REDATTA DA PARTE DEL PREPOSTO ALLE ATTIVITÀ DURANTE LE QUALI SI È VERIFICATO L INFORTUNIO (DI SOCCORSO O IN SEDE); - RELAZIONE PARTICOLAREGGIATA SULL ACCADUTO, REDATTA DA PARTE DEL PREPOSTO ALLE ATTIVITÀ DI LAVORO, EL PERIODO DURANTE IL QUALE SI È VERIFICATO L INFORTUNIO, IN CASO DI PARTICOLARE GRAVITÀ DEL FATTO; - TRASMISSIONE DELLA DENUNCIA AL COMMISSARIATO DI POLIZIA COMPETENTE; - SCHEDA STATISTICA DI INFORTUNI PROFESSIONALI, REDATTA DAL DATORE DI LAVORO O SUO SOSTITUTO, TRASMESSA ALLA DIREZIONE CENTRALE FORMAZIONE, PER LA VALUTAZIONE TECNICO/OPERATIVA DELL EVENTO; - 7 -

8 - COMUNICAZIONE DELL INFORTUNIO AGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO, COMPETENTI PER GLI ASPETTI CORRELATI ALL INFORTUNISTICA SUL LAVORO; N. 1 COMPILAZIONE DI UN REPORT ANNUALE DI RIEPILOGO INFORTUNI PROFESSIONALI, REDATTO DAL DATORE DI LAVORO, TRASMESSO ALLA DIREZIONE CENTRALE FORMAZIONE, PER LA VALUTAZIONE TECNICO/OPERATIVA DELL EVENTO; dati di funzionamento (specificare quali): DENUNCIA INFORTUNIO E ADEMPIMENTI CONNESSI, IN MODALITA CARTACEA: - TEMPO MEDIO, PER SINGOLO UFFICIO COINVOLTO, NECESSARIO ALLA COMPILAZIONE, PROTOCOLLO, TRASMISSIONE DI UNA DENUNCIA CARTACEA ALLA P.S. 3h 00min (tempo comprensivo dell impegno dell operatore che compila la denuncia e degli operatori dell ufficio personale per l estrazione dell anagrafica dei soggetti coinvolti nella denuncia) - TEMPO MEDIO, PER SINGOLO UFFICIO COINVOLTO, NECESSARIO ALLA COMPILAZIONE, PROTOCOLLO, TRASMISSIONE DI DENUNCIA INFORTUNIO AGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F. 0h 30min - TEMPO MEDIO, PER SINGOLO UFFICIO COINVOLTO, NECESSARIO ALLA PREDISPOSIZIONE REPORT ANNUALE INFORTUNI 8h 00min - TEMPO MEDIO NECESSARIO PER L ACQUISIZIONE DELLE SCHEDE STATISTICHE DI INTERVENTO, E PRELAVORAZIONE DEI DATI, PER LE SUCCESSIVE ANALISI AI FINI DELLE VALUTAZIONI TECNICO-OPERATIVE SUI CONTENUTI DELLE SCHEDE - 0h 45min/denuncia; DENUNCIA INFORTUNIO E ADEMPIMENTI CONNESSI, IN MODALITA TELEMATICA: - TEMPO MEDIO, PER SINGOLO UFFICIO COINVOLTO, NECESSARIO ALLA COMPILAZIONE E TRASMISSIONE DI UNA DENUNCIA ONLINE ALLA P.S. 0h 30min - TEMPO MEDIO, PER SINGOLO UFFICIO COINVOLTO, NECESSARIO ALLA COMPILAZIONE E TRASMISSIONE DI DENUNCIA INFORTUNIO AGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F. 0h 15min - TEMPO MEDIO, PER SINGOLO UFFICIO COINVOLTO, NECESSARIO ALLA PREDISPOSIZIONE REPORT ANNUALE INFORTUNI 0h 15min - TEMPO MEDIO PER L ACQUISIZIONE DELLE SCHEDE STATISTICHE DI INTERVENTO, E PRELAVORAZIONE DEI DATI, PER LE SUCCESSIVE ANALISI AI FINI DELLE VALUTAZIONI TECNICO-OPERATIVE SUI CONTENUTI DELLE SCHEDE - circa 0h /denuncia Altro (specificare) ANALISI DEL PROCESSO ASSOCIATO ALL ACQUISIZIONE DEGLI ELEMENTI PER LA COMPILAZIONE DELLA DENUNCIA DI INFORTUNIO; ANALISI DELLE ESIGENZE DEI DATORI DI LAVORO RELATIVE ALL ACCESSO AL FASCICOLO DI INFORTUNIO, PER GLI AGGIORNAMENTI DEI REFERTI MEDICI, PER LA PREDISPOSIZIONE DI RISPOSTE A EVENTUALI RICHIESTE FORMULATE DAGLI UFFICI CENTRALI, PER I SUCCESSIVI ADEMPIMENTI CONNESSI AL PROCEDIMENTO ATTIVATO DALL AUTORITÀ GIUDIZIARIA; - 8 -

9 TERZA SEZIONE CARATTERISTICHE DELL INTERVENTO 1 GLI OBIETTIVI 1.1 Con l intervento si punta ad un miglioramento principalmente nell area: (scegliere l area di interesse prevalente e indicare minimo una risposta nell area scelta) del contesto: integrare le amministrazioni valorizzare la comunità rinnovare il rapporto centro/periferia del problema: cogliere le esigenze degli utenti interpretare la missione analizzare la situazione, definire obiettivi della soluzione: coinvolgere il personale utilizzare tecnologie e metodi gestire le risorse economiche del risultato: controllare i risultati valutare gli effetti consolidare e diffondere le buone pratiche 1.2 L intervento si basa prioritariamente su: (una sola risposta) innovazione nelle modalità di applicazione di norme di legge: ART. 54 DEL D.P.R. 1124/65; ottimizzazione nell uso delle risorse umane e/o materiali per ottenere maggiore efficienza (es. risparmi) gestione innovativa di funzioni per valorizzare le risorse umane, per responsabilizzare i ruoli direttivi, per sviluppare una cultura organizzativa orientata ai risultati, ecc. modifica dei processi organizzativi per migliorare la gestione modifica dei ruoli per migliorare il benessere del personale modifica delle modalità di erogazione dei servizi e della relazione con i clienti altro (specificare) MIGLIORARE I RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DESTINATARIA E COMPETENTE (COMMISSARIATI DI POLIZIA) - 9 -

10 1.3 Descrivere gli obiettivi Obiettivi generali (finalità cui mira globalmente il piano) CREAZIONE DI UNA PIATTAFORMA DI EROGAZIONE DI SERVIZI PER CONSENTIRE: - L INVIO ON LINE DELLE DENUNCE DI INFORTUNIO AI COMPETENTI UFFICI DI P.S., (CON RIDUZIONE DEI TEMPI DI TRATTAMENTO DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DA PARTE DI TUTTI GLI UFFICI COINVOLTI), CON DEMATERIALIZZAZIONE COMPLETA DEL PROCEDIMENTO E ACQUISIZIONE DEI DATI IN OPPORTUNO DATABASE CENTRALIZZATO A LIVELLO NAZIONALE. - L ACQUISIZIONE E L IMMAGAZZINAMENTO DI DATI DI INFORTUNIO (INTEGRATIVI RISPETTO A QUELLI RICHIESTI NEL MODULO DI DENUNCIA ALLA P.S.) UTILI PER L INCREMENTO DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA SUL LAVORO DEL PERSONALE VV.F. (CON CREAZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO DEGLI INFORTUNI DA PARTE DEGLI UFFICI CENTRALI COMPETENTI, FINALIZZATO ALL ATTIVAZIONE DI UN MECCANISMO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E DELLE DOTAZIONI TECNICHE DEL PERSONALE VIGILE DEL FUOCO) Obiettivi specifici (obiettivi operativi in cui è possibile scomporre l obiettivo generale, anche in relazione alle diverse fasi di realizzazione previste, compresa la descrizione delle realizzazioni previste) - SEMPLIFICAZIONE E RIDUZIONE DEI TEMPI DI TRATTAMENTO DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DI DENUNCIA DI INFORTUNIO: IL MODELLO ACQUISIRÀ IN AUTOMATICO, DAL DATABASE DELLA PROCEDURA DI GESTIONE DEL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE, L ANAGRAFICA DEI SOGGETTI DEL CORPO NAZIONALE VV.F. RICHIAMATI, A VARIO TITOLO, NEL MODELLO DI DENUNCIA, RIDUCENDO DRASTICAMENTE IL TEMPO DI COMPILAZIONE E LA POSSIBILITÀ DI TRASMISSIONE DI DATI ANAGRAFICI NON CORRETTI; - INVIO TELEMATICO DELLA DENUNCIA AL COMMISSARIATO DI POLIZIA COMPETENTE; - RIDUZIONE DEI COSTI DI GESTIONE DEL PROCEDIMENTO: DEMATERIALIZZAZIONE DEL PROCEDIMENTO E RISPARMIO DELLE SPESE POSTALI PER LA TRASMISSIONE ALLA P.S. ED AGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F.; - POTENZIAMENTO DEL SISTEMA DI ARCHIVIAZIONE, RICERCA E VISUALIZZAZIONE DEI DATI DI INFORTUNIO, A FAVORE DI TUTTI I DATORI DI LAVORO DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO; - MAGGIORE TRASPARENZA E CIRCOLARITA DELLE INFORMAZIONI A FAVORE DEGLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F., COINVOLTI IN CASO DI INFORTUNIO: - ACQUISIZIONE AUTOMATIZZATA DELLE COMUNICAZIONI DI INFORTUNIO, PER LA SUCCESSIVA ATTUAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DI COMPETENZA; - DISPONIBILITÀ DI UN DATABASE CENTRALIZZATO, A LIVELLO NAZIONALE, PER LA CONSULTAZIONE ED IL PROCESSAMENTO DEI DATI DI INFORTUNIO; 1.4 Descrivere i risultati attesi Descrivere i cambiamenti/impatti attesi sui destinatari intermedi e finali dell intervento come conseguenza del raggiungimento degli obiettivi del piano di miglioramento DEMATERIALIZZAZIONE DELLE DENUNCE RIDUZIONE DEI TEMPI DI SVOLGIMENTO DELLE PRATICHE DISPONIBILITA DEI DATI SUGLI INFORTUNI E SULLE CAUSE DI INFORTUNIO, PER INTERVENIRE SUL MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA SUL LAVORO CON INTERVENTI SPECIFICI:

11 - MODIFICA DELLE PROCEDURE OPERATIVE DI INTERVENTO O DI ORGANIZZAZIONE ALL INTERNO DEGLI UFFICI; - MODIFICHE SUI PROCESSI FORMATIVI DEL PERSONALE; - MODIFICA NELLE DOTAZIONI E NELLE CARATTERISTICHE DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE DEL PERSONALE; TEMPESTIVITA DELL INVIO DELL INFORMAZIONE AL COMMISSARIATO DI P.S. 1.5 Descrivere il prodotto finale dell intervento Descrivere cosa si intende realizzare per raggiungere i risultati attesi. - APPLICAZIONE WEB A DISPOSIZIONE DEI DATORI DI LAVORO DEL DIPARTIMENTO VV.F.: LA PIATTAFORMA DI EROGAZIONE DEI SERVIZI SARA INTEROPERABILE CON LA PIATTAFORMA GIA IN PRODUZIONE, LATO DIPARTIMENTO DI PUBBLICA SICUREZZA, PER L INOLTRO DELLE DOMANDE ONLINE. - LA PIATTAFORMA DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO CONSENTIRA ALL AMMINISTRAZIONE LA GESTIONE INTEGRATA COMPLETA DEGLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALLE DENUNCE DI INFORTUNIO

12 2 LE ATTIVITA PREVISTE 2.1. Descrivere le attività, articolate in fasi, con indicazione degli output attesi e dei relativi indicatori di realizzazione per ciascuna attività Fasi Attività Output attesi Indicatori di realizzazione Fase 1 ANALISI DELL INTERVENTO Ricognizione delle esigenze degli uffici centrali e periferici del Documento di Approvazione definitiva da Dipartimento. Definizione dei requisiti tecnici e funzionali di dettaglio specifiche tecniche parte degli Uffici coinvolti. dell applicazione, da porre alla base delle attività di adattamento del Commessa delle attività di sistema informativo alle specifiche esigenze del Corpo Nazionale VV.F. adattamento del sistema informativo. Fase 2 REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO INFORMATICO Analisi/definizione/realizzazione degli interventi di integrazione e modifica/adattamento degli applicativi derivati dal portale impresa.gov, per invio e gestione on line delle denunce infortunio alla PS. Analisi/definizione/realizzazione della componente applicativa per caricamento/acquisizione dei dati di infortunio per Applicazione per test Collaudo dell applicazione Fase 3 FORMAZIONE SU COMANDI PILOTA Predisposizione del materiale didattico Formazione del personale presso nr. 4/5 Comandi provinciali VV.F. pilota Formazione del personale Formazione di circa nr. 15 operatori. Fase 4 SPERIMENTAZIONE Presso nr. 4/5 Comandi provinciali VV.F. pilota Durata 3 mesi Rilevazione delle esigenze sull applicazione realizzata Avvio del sistema presso i nr. 4/5 Comandi Provinciali pilota. Schede di valutazione dell applicazione. Fase 5 MANUTENZIONE PERFETTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO Realizzazione di eventuali modifiche all applicazione, a seguito della sperimentazione. Applicazione eventualmente modificata e migliorata a seguito

13 della sperimentazione Fase 6 Fase 7 FORMAZIONE SU TUTTI I COMANDI PROVINCIALI VV.F., LE DIREZIONI REGIONALI VV.F. E GLI UFFICI CENTRALI DEL DIPARTIMENTO VV.F. Predisposizione del materiale didattico Formazione a tutti i Comandi Provinciali (nr. 95) circa nr. 285 operatori Formazione alle Direzioni Regionali (nr. 20) circa 60 operatori Formazione Uffici Centrali (nr. 20) circa 60 operatori DELIVERY DELL APPLICAZIONE Delivery Formazione del personale mittente Formazione del personale ricevente Avvio in produzione di tutte le sedi coinvolte Formazione di circa nr. 405 operatori. Avvio in produzione del sistema informativo: Comandi VV.F. nr. 100 Direzioni VV.F. nr. 20 Uffici Centrali VV.F. nr. 20 Totale nr. 140 Fase 8 MONITORAGGIO, HELP DESK, ASSISTENZA MANUTENZIONE CORRETTIVA Predisposizione servizio di assistenza help desk Manutenzione correttiva del sistema informativo Richieste da parte dei 140 uffici coinvolti Espletamento richieste assistenza e monitoraggio trasmissioni on line

14 2.2 Definire il livello di miglioramento atteso per ciascun risultato previsto Risultati attesi (vedi domanda 1.4) DEMATERIALIZZAZIONE DELLE DENUNCE DI INFORTUNIO ALLA P.S. DEMATERIALIZZAZIONE DELLE SCHEDE STATISTICHE INFORTUNIO SNELLIMENTO DELLA PROCEDURA DI COMPILAZIONE, PROTOCOLLO, TRASMISSIONE DI DENUNCIA ALLA P.S. SNELLIMENTO DELLA PROCEDURA DI COMPILAZIONE, PROTOCOLLO, TRASMISSIONE DI SCHEDA STATISTICA INFORTUNIO SNELLIMENTO DELLA PROCEDURA DI RICEZIONE ED PRE-ELABORAZIONE DATI DI SCAHEDA STATISTICA INFORTUNIO Indicatore (descrizione e unità di misura) 2500 DENUNCE/ANNO ALLA P.S. 10/denuncia 2500 SCHEDE STATISTICHE INFORTUNIO/ANNO Risparmio 7/denuncia 2500 DENUNCE INFORTUNIO/ANNO Risparmio 2,5h/denuncia 2500 SCHEDE STATISTICHE INFORTUNIO/ANNO Risparmio 0,25h/scheda 2500 SCHEDE STATISTICHE INFORTUNIO/ANNO Risparmio 0h 45min/scheda Target Ufficio VF che invia la denuncia Ufficio VF che invia la denuncia Ufficio VF che invia la denuncia Ufficio VF che invia la denuncia Ufficio VF CENTRALE che riceve ed elabora le schede statistiche di infortunio 3 LE RISORSE UMANE COINVOLTE 3.1. Indicare se è prevista la costituzione di un gruppo di lavoro per la elaborazione e realizzazione del piano Si No 3.2 Se si, indicare: N. componenti del gruppo di lavoro Caratteristiche del gruppo di lavoro Ruolo Compiti Gg/impegno Dirigenti 3 20 Funzionari 3 20 Altro personale Indicare l eventuale apporto di altri soggetti (personale di altri uffici dell amministrazione (specificare numero, ruolo e funzioni) - UFFICIO CENTRALE ISPETTIVO - UFFICIO MONITORAGGIO COMANDI PROVINCIALI PER SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO - UFFICIO SANITARIO - UFFICIO FORMAZIONE - OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA VV.F

15 4 LE PARTNERSHIP E LE COLLABORAZIONI 4.1. Indicare tipologia e modalità di collaborazione di eventuali partnership (altre amministrazioni, altri soggetti) - CNIPA INFRASTRUTTURA DI IMPRESA.GOV da confermare se parlare di riuso - MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO DI PUBBLICA SICUREZZA in quanto destinatario dell adempimento specifico 4.2 Indicare se sono previste consulenze e quali sono le attività che saranno garantite dalla consulenza - E PREVISTA LA FORNITURA DI UN SERVIZIO - ANALISI E INTEGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI ESISTENTI 5 DIREZIONE E VALUTAZIONE 5.1. Indicare le modalità previste per il presidio dell intervento e il raccordo con i vertici dell ufficio/amministrazione - NOMINA DI UNA COMMISSIONE SORVEGLIANZA LAVORI - CONTROLLO INCREMENTALE DEGLI SVILUPPI - COINVOLGIMENTO DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO NELLA VALIDAZIONE DEI PROTOTIPI 5.2. Descrivere le modalità di coordinamento delle attività LA COMMISSIONE DI SORVEGLIANZA DEI LAVORI SARA CHIAMATA AD ESPRIMERE IL PARERE RIGUARDO GLI OUTPUT ATTESI ED I LORO INDICATORI DI REALIZZAZIONE. IL PARERE FAVOREVOLE SARA VINCOLANTE PER L AVANZAMENTO DELLE ATTIVITA PREVISTE AL PRECEDENTE PUNTO

16 5.3 Descrivere le modalità previste per seguire l andamento delle attività nel corso della realizzazione e verificare gli eventuali scostamenti rispetto ai risultati attesi. L'ANDAMENTO DELLE ATTIVITA' DI REALIZZAZIONE SARA' SEGUITO DA UNA COMMISSIONE DI SORVEGLIANZA DEI LAVORI CHE SARA' INCARICATA DI VERIFICARE ANCHE LA PRESENZA DI EVENTUALI SCOSTAMENTI DAI RISULTATI ATTESI 5.4 Descrivere le modalità di comunicazione (interna ed, eventualmente, esterna) previste per far conoscere l intervento e i suoi esiti - INFORMATIVA A TUTTI I DATORI DI LAVORO DEL DIPARTIMENTO VV.F. (140 UNITÀ) - FORMAZIONE AI DATORI DI LAVORO E AI LORO DELEGATI 6 FATTORI CRITICI DI SUCCESSO 6.1 Descrivere i fattori critici di successo dell intervento e cioè i principali problemi che si ritiene si dovranno affrontare per ottenere i risultati attesi - FORMAZIONE DEL PERSONALE PRESSO GLI UFFICI CENTRALI E PERIFERICI DEL CORPO NAZIONALE VV.F. PREPOSTO ALLA COMPILAZIONE DELLE DENUNCE - FORMAZIONE DEL PERSONALE PRESSO GLI UFFICI CENTRALI DEL CORPO NAZIONALE VV.F. PREPOSTO ALLA RICEZIONE DEI DATI DI NFORTUNIO 7 ARTICOLAZIONE TEMPORALE DEL PIANO 7.1 Inserire il Gannt relativo alla tempistica del piano BIMESTRE I II III IV V VI Fase 1 analisi dell'intervento Fase 2 realizzazione dell'intervento informatico Fase 3 formazione su Comandi pilota Fase 4 sperimentazio ne su Comandi pilota Fase 5 manutezione perfettiva del sistema informativo Fase

17 formazione su tutti gli uffici Fase 7 delivery

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati

Concorso Premiamo i risultati Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE 1 PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati

Concorso Premiamo i risultati Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE 1 PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano Cartesio - Reignegnerizzazione e dematerializzazione dei procedimenti amministrativi Responsabile: Cognome: Penzo Nome: Gianni Telefono: 049/8273527 E-mail:

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE. (amministrazione/ufficio) COMUNE DI NUMANA POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA AMMINISTRATIVA CED

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE. (amministrazione/ufficio) COMUNE DI NUMANA POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA AMMINISTRATIVA CED PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE (amministrazione/ufficio) COMUNE DI NUMANA POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA AMMINISTRATIVA CED PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano SNELLIRE IN SICUREZZA Responsabile:

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE COMUNE DI RIMINI / UO Gestione Pubblicità e Affissioni

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Biblioteca estense universitaria

Biblioteca estense universitaria Biblioteca estense universitaria, Modena Progetto Qualità 2009 19/11/2008 P. 1 / 11 Ministero per i beni e le attività culturali Biblioteca estense universitaria Modena PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE -1- PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - -3 - 't! PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano VOIP COMUNICAZIONE TURISMO

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE (amministrazione/ufficio) COMUNE DI BRUGNERA... Firma del responsabile della candidatura dr. Leonardo Mascarin - 1 - PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano INFORMATIZZAZIONE

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE. Id: 1079

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE. Id: 1079 Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Id: 1079-1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati

Concorso Premiamo i risultati Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE TRIBUNALE DI TRANI SEZIONE DISTACCATA DI RUVO

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati

Concorso Premiamo i risultati Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE dell Azienda Sanitaria Locale della provincia di Cremona - 1 - PREMESSA Il documento

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE. Id: 1735

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE. Id: 1735 Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Id: 1735-1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione

Dettagli

Comune di Codogno Provincia di Lodi

Comune di Codogno Provincia di Lodi Comune di Codogno Provincia di Lodi Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE Virtualizzazione di tutti i server del Sistema Informativo Comunale Firma

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano Centro Famiglie Villa Lais Comune di Roma Municipio IX Responsabile: Cognome: Santangelo Telefono: 06 69609601 Nome: Adriana E-mail: a.santangelo@comune.roma.it

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente

Dettagli

Città di SalsomaggioreTerme Ufficio Relazioni con il Pubblico - Anagrafe. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Città di SalsomaggioreTerme Ufficio Relazioni con il Pubblico - Anagrafe. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Città di SalsomaggioreTerme Ufficio Relazioni con il Pubblico - Anagrafe Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - - 2 -

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA - 1 - PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano _ RILASCIO VIA MAIL DI AUTORIZZAZIONI DI ASSISTENZA PROTESICA ED INTEGRATIVA _ Responsabile: Cognome: FERRO Nome: SILVIA Telefono: 320 4323745 E-mail:

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile PROGETTO Presentazione telematica delle pratiche di Prevenzione Incendi ROMA 24 maggio 2007 COMPITI

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano L'ampliamento della comunicazione telematica anche mediante canali informativi sul nuovo portale www.si.camcom.it e realizzazione del CRM Customer Relationship

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano QUALIFICAZIONE DEL SERVIZIO DI COLLOCAMENTO MIRATO DELLE PERSONE CON DISABILITA Responsabile: Cognome:_BORELLINI Telefono: 059-209051 Nome:LUCIANA E-mail:

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE (amministrazione/ufficio) Comune di Roma Dipartimento X Politiche Ambientali e del Verde urbano IV Tutela

Dettagli

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - CITTA DI MARINO PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE Firma del responsabile della

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE. (amministrazione/ufficio) Comune di Venezia Municipalità Mestre Carpenedo Servizio Educativo

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE. (amministrazione/ufficio) Comune di Venezia Municipalità Mestre Carpenedo Servizio Educativo PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE (amministrazione/ufficio) Comune di Venezia Municipalità Mestre Carpenedo Servizio Educativo Firma del responsabile della candidatura 1 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione

Dettagli

Provincia Regionale di Catania

Provincia Regionale di Catania Provincia Regionale di Catania 1 Dipartimento Affari Generali PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE 1. Sistema integrato di Workflow documentale e Gestione degli Atti amministrativi 2. Implementazione della

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente

Dettagli

M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti

M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti Uno strumento per la semplificazione M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti un sistema per la Pubblica Amministrazione una risorsa per le Imprese 19 aprile 2011 Videoconferenza di presentazione INDICE

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 1 PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità, di seguito denominato Programma,

Dettagli

E. Struttura e organizzazione del sistema

E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E.1 Sistema di gestione L azienda dovrebbe strutturare il SGSL seguendo i contenuti espressi nel presente documento,

Dettagli

Centri di costo: 1. Sportello Unico Attività Produttive Commercio Progetti d Impresa

Centri di costo: 1. Sportello Unico Attività Produttive Commercio Progetti d Impresa Centri di costo: 1. Sportello Unico Attività Produttive Commercio Progetti d Impresa RESPONSABILE: ANNA BRUZZO 2. Sportello Unico Attività Produttive-Edilizia e pratiche sismiche RESPONSABILE: NARA BERTI

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati

Concorso Premiamo i risultati Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 1. PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE. CONSOLATO D ITALIA IN MULHOUSE (Alsazia, FRANCIA)

PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE. CONSOLATO D ITALIA IN MULHOUSE (Alsazia, FRANCIA) PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE CONSOLATO D ITALIA IN MULHOUSE (Alsazia, FRANCIA) Firma del responsabile della candidatura - 1 - PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA Denominazione del Piano COMPLETAMENTO DELL INFORMATIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MAROSTICA PIANO ESECUTIVO DELLA GESTIONE PIANO DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI ANNO 2012 PIANI OPERATIVI DELLA PERFORMANCE

COMUNE DI MAROSTICA PIANO ESECUTIVO DELLA GESTIONE PIANO DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI ANNO 2012 PIANI OPERATIVI DELLA PERFORMANCE COMUNE DI MAROSTICA PIANO ESECUTIVO DELLA GESTIONE PIANO DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI ANNO 2012 PIANI OPERATIVI DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2012-2014 PIANI OPERATIVI PER IL RAGGIUNGIMENTO DI OBIETTIVI

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE Protocollo d intesa per l utilizzo della soluzione informatica realizzata dalle Camere di Commercio, Industria e Artigianato per l esercizio delle funzioni assegnate allo Sportello Unico per le Attività

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE

PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. BROFFERIO C.so XXV Aprile, 2 ASTI Tel- Fax 0141 21 26 66 Sez. associata Martiri della Libertà Tel-Fax 0141 21 12 23 C.F. : 80005780053 e-mail: atmm003004@istruzione.it -

Dettagli

PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ

PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ La qualità dei servizi e delle politiche pubbliche è essenziale per la competitività del sistema economico e per il miglioramento delle condizioni di vita dei

Dettagli

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile L. 18 giugno 2009, n. 69 1 e 2 Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (Estratto relativo all Amministrazione digitale) Art. 24

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

IL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DIGITALIZZATO IN BANCA D ITALIA

IL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DIGITALIZZATO IN BANCA D ITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DIGITALIZZATO IN BANCA D ITALIA Carlo Pisanti Direttore Centrale - Banca d Italia Accademia dei Lincei Roma, 9 luglio 2010 Slide 1 Quali sono le finalità a cui deve provvedere

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza

Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza SICUREZZA PER LO SVILUPPO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013 LINEE GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI Versione 02 del 14 gennaio 2009 INDICE

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento per il Controllo di Gestione

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento per il Controllo di Gestione PROVINCIA DI ROMA Regolamento per il Controllo di Gestione Adottato con delibera della Giunta Provinciale n. 498/23 del 09/04/2003 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione 1. Il presente

Dettagli

Oscillazione del tasso medio per prevenzione RILASCIATO CON NOTA INAIL IL 20 OTTOBRE 2011

Oscillazione del tasso medio per prevenzione RILASCIATO CON NOTA INAIL IL 20 OTTOBRE 2011 Oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività NUOVO MODELLO OT 24 NUOVO MODELLO OT 24 RILASCIATO CON NOTA INAIL IL 20 OTTOBRE 2011 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE (art. 24

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI VERTOVA Provincia di Bergamo Via Roma, 12 - Tel. Uffici Amm.vi 035 711562 Ufficio Tecnico 035 712528 Fax 035 720496 P. IVA 00238520167 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNIO 2015/2017

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNIO 2015/2017 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNIO 2015/2017 Redatto ai sensi dell articolo 24, comma 3 bis del D.L. 24 giugno 2014, n. 90. I. QUADRO NORMATIVO Il Decreto Legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito in legge

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE. COMUNE di PRATO

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE. COMUNE di PRATO Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE COMUNE di PRATO - 1 - PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE DEMATERIALIZZAZIONE COMUNE DI

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

MODELLO DI. Livello strategico

MODELLO DI. Livello strategico ALLEGATO II.1 MODELLO DI CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA ELEMENTI MINIMI La Carta della Qualità ha la finalità di esplicitare e comunicare al sistema committente/beneficiari gli impegni che l organismo

Dettagli

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Evento Regione Veneto 1 Le nuove sfide di dematerializzazione per gli Enti Locali Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Marco di Luzio Responsabile Business Consulting Evento Regione

Dettagli

Giampietro BOSCAINO Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica

Giampietro BOSCAINO Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica Sportello Unico per le Attività Produttive (D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160) - Indirizzi applicativi di armonizzazione tra le procedure di prevenzione incendi ed il procedimento automatizzato di cui

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

COMUNE DI CORCIANO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI COMUNE DI CORCIANO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10 DEL 19 MARZO 2015 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto

Dettagli

PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE

PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 289 del 28.12.2011 1 INDICE SEZIONE I - CONTESTO

Dettagli

2. IL CONCETTO DELLA QUALITÀ NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

2. IL CONCETTO DELLA QUALITÀ NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Segreteria Generale Ufficio Programmazione e Controllo di gestione anno 2014 1. NOZIONI INTRODUTTIVE Ai sensi del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 dicembre

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE PER VALUTARE E PROMUOVERE L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA SICUREZZA

INDICAZIONI OPERATIVE PER VALUTARE E PROMUOVERE L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA SICUREZZA INDICAZIONI OPERATIVE PER VALUTARE E PROMUOVERE L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA SICUREZZA Con il presente documento si precisano le modalità di intervento da adottare da parte degli Spisal per valutare

Dettagli