MODALITA DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE ED ATTESTAZIONE FINALE:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODALITA DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE ED ATTESTAZIONE FINALE:"

Transcript

1 INDICE - DESTINATARI DELLA FORMAZIONE pag. 1 - MODULI FORMATIVI, DURATA E COSTO MASTER ED EXECUTIVE MASTER..pag. 1 - MODALITA DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE ED ATTESTAZIONE FINALE.pag. 1 - OFFERTA FORMATIVA: MASTER ED EXECUTIVE MASTER MODULI FORMATIVI. pag. 2 - SCHEDE DI DETTAGLIO pag OBIETTIVI GENERALI.pag CERTIFICAZIONI ED ACCREDITAMENTI PER LA FORMAZIONE.pag METODOLOGIE FORMATIVE...pag MATERIALI DIDATTICI.....pag PROCEDURE DI AMMISSIONE.pag TIROCINIO FORMATIVO..pag PATTO DI INSERIMENTO AZIENDALE. pag EVENTUALI MISURE DI ORIENTAMENTO/ACCOMPAGNAMENTO INDIVIDUALE pag. 28 DESTINATARI DELLA FORMAZIONE: - imprenditori; - tutti i lavoratori a tempo indeterminato, a tempo determinato e con qualsiasi tipologia contrattuale, dirigenti, quadri, dipendenti di ogni settore; - liberi professionisti e consulenti del mondo del lavoro; - laureandi e neolaureati che vogliano formarsi, aggiornarsi e qualificarsi professionalmente. MODULI FORMATIVI, DURATA E COSTO MASTER ED EXECUTIVE MASTER: La durata dei nostri percorsi formativi varia a seconda del master o dell executive master scelto. Il numero massimo di partecipanti previsti è 20 allievi. Costo complessivo Master o Executive Master per ogni edizione: euro + IVA 22% Costo a modulo/pacchetto: 400 euro + IVA 22% (Ogni modulo/pacchetto ha una durata di 12 ore). Modalità di pagamento: bonifico bancario SEDI: Ancona, Bologna, Verona, Parma, Firenze, Foggia, Roma Periodo di riferimento: ottobre ottobre 2016 MODALITA DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE ED ATTESTAZIONE FINALE: Durante i moduli formativi ed alla fine del percorso verranno effettuati dei test e delle esercitazioni per la verifica in itinere e finale delle competenze acquisite, i cui esiti verranno indicati nell attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante. Per i corsi che hanno una durata fino a 16 ore la percentuale per ottenere l attestato di partecipazione è del 100%; per la formazione obbligatoria il 90% fatto salvo per i corsi di 4 o 8 ore la cui percentuale deve essere del 100%; il 70% per i corsi superiori a 16h 1

2 OFFERTA FORMATIVA MASTER: Titolo: Master In General Management Ed. 16:, Ore 148 Base Titolo: Master In Tqm - Qualità Ambiente Sicurezza: 160 Ore Ed.6 Specialistico Titolo: Master In Management Delle Imprese Sociali, Cooperative, Ed Organizzazioni Non Profit: 128 Ore Ed.2 Specialistico Titolo: Master In Real Estate Management: 140 Ore Ed.6 Specialistico EXECUTIVE MASTER: Titolo: Executive Master In Gestione Del Personale: 120 Ore; Ed. Xx Ed. 22 specialistico Titolo: Executive Master Avanzato In Finanza E Controllo, Auditing, Risk Management E Compliance: 144 Ore, Ed. 17 avanzato Titolo: Executive Master In Credit Controller E Risk Management: 108 Ore, Ed 7 specialistico Titolo: Executive Master In Cmt - Digital Marketing Management E Digital Trade & Sales Management: 116 Ore, Ed 18 specialistico Titolo: Executive Master In Web Marketing, Social Media Marketing & Community Management: 92 Ore Ed. 19 specialistico Titolo: Executive Master In Ict - Management And Digital Governance: 120 Ore Ed. 2 specialistico Titolo: Executive Master In Operations Management: 120 Ore Ed.6 specialistico Titolo: Executive Master In International Business Development: 120 Ore Ed.22 specialistico Titolo: Executive Master In Agri-Food Management: 116 Ore Ed.4 specialistico Titolo: Executive Master In Hotel Management: 72 Ore Ed.25 specialistico Titolo: Executive Master In Energy Management E Habitat Restyling: 136 Ore Ed.4 specialistico Titolo: Executive Master In Events Management & Quality Landscape: 120 Ore Ed.2 specialistico Titolo: Executive Master In Europrogettazione E Project Management: 84 Ore Ed.5 specialistico Titolo: Executive Master In Qualita' E Sicurezza Agroalimentare: 100 Ore Ed.17 specialistico 2

3 MASTER: SCHEDA DI DETTAGLIO Titolo: Master In General Management Ed. 16:, Ore 148 Base ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E RISORSE UMANE Il management by vision; L azienda: scopo, ruolo e funzioni, la pianificazione strategica e strutturazioni; Le aziende di produzione commerciali e servizi; L organizzazione, modelli organizzativi delle PMI, L organigramma; La digitalizzazione in azienda; Ruolo della governance e delle risorse umane; Digital Human Resources; L outsourcing; Nuove figure professionali e Case History. DIMENSIONE ECONOMICA AZIENDALE Il bilancio: stato patrimoniale, dimensione economica, organizzativa aziendale; Strumenti per la guida e controlli di progetto; Diagnosi, prognosi e terapia aziendale; Analisi di bilancio, revisione e lettura dei valori, gli obblighi civilistici e fiscali; Strumenti per la presa di decisione degli investimenti; Il direct costing; Il pricing: variabile centrale della redditività aziendale; Equilibrio tra equity e debito; Il Conto Economico: struttura e funzioni; L analisi per margini; Controllo di gestione e revisione contabile; Il budget economico-finanziario Il piano industriale; La ristrutturazione economica. ASPETTI FINANZIARI Previsione, pianificazione e controllo finanziario; L approvvigionamento delle fonti finanziarie, la gestione dei fabbisogni finanziari; Assicurazioni, garanzie di credito, fidejussioni, le società di equità; Fondo Generale di Garanzia, FII, Sace, Simest, Italiainvest, Cassa Depositi, Prestiti, Bei; I fondi comunitari, finanziamenti e contributi agevolati; Pianificazione e gestione della tesoreria; La ristrutturazione del debito; Banca Impresa, gestione della finanza e M&A; I principali servizi offerti dalle banche; La concessione del credito; CF Tecnologist; M&A Cessioni e Acquisizioni, Case history. ASPETTI GIURIDICI E FISCALI Aspetti societari e imposte, forme societarie e adempimenti fiscali; Operazioni societarie, i contratti aziendali; Gestione delle assemblee, consiglio di amministrazione, collegio sindacale, il revisore contabile, statuti; La fiscalità, imposte dirette ed indirette; Strategie di contenimento del carico fiscale, l organizzazione della funzione fiscale, pianificazione fiscale. MARKETING TRADE E SALES Marketing e comunicazione: la funzione commerciale, il marketing, il digital trade & sales; Il marketing mix ed i suoi strumenti, il Web, l Ecommerce e la comunicazione; La concorrenza ed il benchmarking; La distribuzione e la rete vendita; Strategie e politiche promozionali; le tecniche di vendita; Strategia del brand; 3

4 Il marketing analitico strategico ed operativo; Acquisizione di marchi e brevetti, avviamenti licenze; Case history. Modulo 6. OPERATIONS E LEAN PRODUCTION Produzione, organizzazione e funzioni produttive; Strumenti per l ottimizzazione, la gestione ed il controllo; La lean production, produzione a flusso e LTR; Il layout, ristrutturazione e tempi; Controllo costi di produzione; L informatizzazione dei processi; Acquisti e logistica, supplychain, KPI key performance indicators; Just in time,_tpm, SMED, 5S, SIX SIGMA; Qualità e sicurezza ambiente; Reingeering dei processi, Case history. Modulo 7. STRATEGIA CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE Organizzare e gestire l innovazione; Pianificazione e controllo dei progetti di sviluppo nuovi prodotti; Strategia delle alleanze, reti ed M&A; Il ruolo strategico dell ICT nella produzione: ERP (ciclo attivo e passivo), EDI, CRM, DPM, Database, Project Management; Il percorso strategico e business plan; Modelli strategico - competitivi avanzati; I dati di fattibilità economico-finanziari. Modulo 8. INTERNAZIONALIZZAZIONE Il mercato Paese ed il prodotto: dimensione, caratteristica, struttura ed evoluzione; Analisi competitiva e presupposti economici: benchmarking Italia-Estero; Strategie per l internazionalizzazione, il marketing mix; Problematiche valutarie, doganali e fiscali; La delocalizzazione internazionale, i finanziamenti. Modulo 9. STATO DI CRISI DELL AZIENDA Identificazione e gestione della crisi; Tipologia di crisi, piano di risanamento; Accordi di ristrutturazione del debito, concordati preventivi; Responsabilità degli organi sociali e del professionista incaricato; Profili fiscali dell impresa in crisi, fallimento, liquidazione coatta amministrativa coop fallibili e non fallibili. Modulo 11. PASSAGGIO GENERAZIONALE Criteri di configurazione; Il passaggio generazionale in azienda ed il ruolo del management, la governante; Continuità, cessione, smobilizzo; Diagnosi, prognosi, strategie di comunicazione; Il padre, il figlio, esigenze e dinamiche, strumenti di sostegno, il coacher; Riflessi sull efficienza aziendale; Case history. Modulo 12. SVILUPPO IMPRENDITORIALE Start-up, spin off, valutazione dell iniziativa ed architettura del progetto; Fonti finanziarie e recruiting finanziario; La scelta del regime fiscale; Laboratorio, project work e testimonianze. 4

5 Titolo: Master In Tqm - Qualità Ambiente Sicurezza: 160 Ore Ed.6 Specialistico ISO 9001 Sistemi di Gestione per la Qualità Introduzione alla Qualità. Storia, approcci e norme ISO 9000; I fattori che rientrano nell ambito del controllo dell'organizzazione e che sono critici ai fini del suo successo durevole (KPI - Key Performance Indicators); I fattori e la loro utilità nello stabilire gli obiettivi misurabili, identificare, monitorare e prevedere tendenze; azioni correttive, preventive e di miglioramento; Progettazione, realizzazione, applicazione di un sistema di gestione per la qualità conforme alla norma UNI EN ISO OHSAS Sistemi di Gestione Integrata per la Scurezza La responsabilità Sociale. D.Lgs 231/2001; Progettazione, realizzazione, applicazione di un sistema di gestione salute e sicurezza conforme alla norma OHSAS ISO Sistemi di Gestione Ambientale Progettazione, realizzazione, applicazione di un sistema di gestione ambientale conforme alla norma UNI EN ISO 14001; Principali caratteristiche per la conduzione dell'audit Ambientale. ISO Sistemi di gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistemi dei Gestione sulla sicurezza dei dati secondo la Norma ISO/IEC 27001; L'importanza della sicurezza delle informazioni, la valutazione delle minacce e della vulnerabilità, la gestione dei rischi e dei controlli per la sicurezza. ISO Sistemi di gestione per l Energia Sistemi di gestione dell'energia (UNI CEI EN ISO 50001:2011); Utilità della norma come complemento "energetico" di altri due prodotti normativi la UNI EN ISO 9001 sui sistemi di gestione per la qualità e la UNI EN ISO sui sistemi di gestione ambientale; Progettazione, realizzazione, applicazione di un sistema di gestione per l'energia conforme alla norma UNI EN ISO 50001; Principi e pratiche per condurre audit indipendenti sui sistemi di gestione dell'energia; Principali caratteristiche per la conduzione dell'audit di gestione dell'energia (EnMS). Modulo 6 ISO/TS Standard di Qualità nel settore Automotive Gli strumenti per il miglioramento continuo dei processi secondo lo schema Automotive (ISO/TS 16949); Cenni riguardo gli strumenti per il controllo dei processi Six-Sigma: come prendere le decisioni dai dati. 5

6 Titolo: Master In Management Delle Imprese Sociali, Cooperative, Ed Organizzazioni Non Profit: 128 Ore Ed.2 Specialistico Modulo 1 L IMPRESA COOPERATIVA E SOCIALE Le imprese cooperative, definizione, principi, storia e valori; Le imprese cooperative come fenomeno economico e sociale: i numeri ed il sistema cooperativo in Italia, in Europa e nel mondo; I settori di attività delle imprese cooperative; Le opportunità di lavoro/carriera nelle imprese cooperative e sociali; Casi e Testimonianze aziendali. Modulo 2 ASPETTI GIURIDICI E DI GOVERNANCE DELLE IMPRESE COOPERATIVE E SOCIALI Lo scambio mutualistico e il concetto di prevalenza (Mutualità prevalente, Mutualità non prevalente, Regimi derogatori alla prevalenza); Governance delle imprese cooperative e sociali: analisi dei modelli di cooperativa spa e cooperativa s.r.l.; Tecniche di redazione degli atti societari (statuti, Regolamenti, Verbali); Rapporti con i soci (Ammissione/Recesso/Esclusione/Morte del socio/categorie di Soci/Il voto/le quote o azioni); Gli organi sociali (L Assemblea dei Soci/Il Consiglio di amministrazione/l Amministratore unico/gli Organi di controllo nelle Cooperative/Le Assemblee speciali); Lo statuto societario. Modulo 3 IL BILANCIO Il bilancio: strumento della dimensione economica, finanziaria, patrimoniale e organizzativa dell'azienda; il Bilancio : strumento per la guida ed il controllo del progetto strategico.; strumento di diagnosi, prognosi e terapia aziendale; L'analisi di bilancio, revisione e lettura dei valori, la riclassificazione, gli obblighi civilistici e fiscali; Le politiche di bilancio; Peculiarità del bilancio delle cooperative: ristorni, distribuzione degli utili, calcolo della prevalenza; Casi e testimonianze aziendali. Modulo 4 OTTIMIZZAZIONE, CONTROLLO, FISCALITA', REVISIONE E FINANZA E CREDITO La redditività aziendale; Distinta base e Schede Prodotto; Come si determinano i costi; Il controllo di gestione e la pianificazione; Il preventivo, il Budget, il Piano Industriale; La fiscalità delle imprese cooperative e sociali; La vigilanza e la Revisione delle imprese cooperative e sociali; La pianificazione dei flussi finanziari, la determinazione dei Fabbisogni, delle disponibilità e le politiche finanziarie; il rapporto banca/impresa; la monetizzazione del business, la gestione della tesoreria; gli enti e le fonti alternative da terzi e sul capitale proprio (shadow banking); la gestione degli stock e le condizioni di dilazione del credito e del pagamento a fornitori: la leva finanziaria; Casi e Testimonianze aziendali; Cos'è la Produttività, le variabili che agiscono su essa; ottimizzazione dei processi aziendali, l'analisi del valore, zero budgeting; l'analisi dei metodi. Modulo 5 IL CAPITALE UMANO NELLE COOPERATIVE la figura giuridica del socio lavoratore; 6

7 i contratti di lavoro dei soci; il trattamento retributivo; il sistema degli ammortizzatori sociali; la posizione previdenziale ed assistenziale dei soci lavoratori; il regime fiscale del reddito del socio; le norme disciplinari e il regolamento aziendale; Recesso ed esclusione del socio; la risoluzione del rapporto di lavoro; Le cooperative sociali di tipo A) e di tipo B): disciplina e regime contributivo; Modulo 6 MARKETING, VENDITA Marketing digitale, strategico e operativo nelle Imprese Cooperative e sociali; New Media e Social Network. Modulo 7 START UP e TEAM BUILDING idee e project work sulla creazione di impresa cooperativa start up Gestione del Team nelle Imprese Cooperative; Team building; Strumenti di comunicazione e leadership; Selezione, coinvolgimento e motivazione delle risorse umane; Casi e Testimonianze aziendali. Modulo 8 STATO DI CRISI DELLE COOPERATIVE (COME INTERVENIRE TEMPESTIVAMENTE, QUALI STRUMENTI USARE E COME) stato di crisi delle imprese coop. (tipologia di crisi, piano di risanamento aziendale, presupposti di continuità, ruolo degli organi sociali); superamento della crisi (piani attestati di risanamento, accordi di ristrutturazione del debito, concordati preventivi); responsabilità degli organi sociali e del professionista incaricato; profili fiscali dell impresa in crisi; fallimento, liquidazione coatta amministrativa; Coop. fallibili e non fallibi. Modulo 9 CSR NELLE IMPRESE COOPERATIVE Strumenti di rendicontazione Sociale nelle Cooperative (Misuratori di impegno sociale); Bilancio sociale. Modulo 10 STRATEGIE DELLE ALLEANZE Le cooperative europee (struttura, caratteristiche, opportunità che offrono) consorzi, reti di imprese e sviluppo orizzontale. Titolo: Master In Real Estate Management: 140 Ore Ed.6 Specialistico PRINCIPI DI ECONOMIA, FINANZA E FISCO IMMOBILIARE Principi di base; Il mercato immobiliare: la situazione attuale; Le smart cities e le prospettive di riqualificazione delle macro aree urbane. L'ORGANIZZAZIONE DELLA SOCIETA' IMMOBILIARE: CONSULENZA ED IMPRESA I principi generali ed i modelli organizzativi; I processi primari e secondari dell organizzazione; Ruoli, compiti e funzioni: Il manager e i responsabili aree, Gli scout opportunity; L organizzazione aziendale: la testimonianza di un opinion leader. IL BILANCIO E I COSTI NELLE SOCIETA' IMMOBILIARI Il bilancio: strumento di diagnosi, prognosi e terapia (cos è, come funziona, che ruolo ha); Il controllo di gestione. 7

8 L'ESTIMO E LA VALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI L estimo, quesito, criteri e metodi, relazione tecnica; Strumenti e metodi di stima immobiliare; Organi pubblici di gestione immobiliare nazionale (agenzia del territorio, agenzia delle entrate). BANK & REAL ESTATE FINANCE Il real estate financing; Le stime attuate degli istituti finanziari, perplessità e difficoltà; I fondi immobiliari d investimento e le società di investimento immobiliare. Modulo 6. SALES & MARKETING NEL REAL ESTATE Marketing immobiliare le basi; sales strategy del patrimonio immobiliare; Il web marketing per il settore real estate. Modulo 7. IL DIRITTO IMMOBILIARE: ACQUISIZIONE, DISMISSIONE E VALORIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI La contrattualistica immobiliare; Normative e pratiche edilizie di riferimento; Il real estate tax e le operazioni societarie. Modulo 8. INFORMATION & COMUNICATION TECHNOLOGY NEL SETTORE REAL ESTATE I processi e l ITC nell azienda immobiliare (gli attori, gli obiettivi, i ruoli dell ITC e CIO). Modulo 9. DEVELOPMENT, PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT SMART CITY Il contesto del project management; Il project management; Project management: i tempi; Determinazione del prezzo di vendita di un real estate project; Le determinanti dell investimento immobiliare e il processo decisionale. Modulo 10. INTERNATIONAL BUSINESS NEL REAL ESTATE Fondi comunitari; Orientamento costruttivo UE (Germania, Russia, macroregione adriatico-ionica); Orientamento costruttivo extra UE (Africa e America Latina, Emirati Arabi Uniti). Modulo 11. INTERIOR E RETAIL DESIGN MANAGEMENT Sviluppo del punto vendita; Tecniche e strategie di comunicazione per il retail; Sviluppo di circuiti innovativi di distribuzione prodotto. Modulo 12. NEW TECHNOLOGIES & CAPITAL GAIN OPPORTUNITIES TRAMITE L ENERGY MANAGEMENT Le green building e modalità costruttive innovative/alternative; Management e profit con le green building. Modulo 13. REAL ESTATE STRATEGY - MANAGEMENT ANALITICO, STRATEGICO ED OPERATIVO Facility, Property & Asset management; L innovazione nella gestione del real estate; Sales strategy di valorizzazione e trasformazione immobiliari. 8

9 EXECUTIVE MASTER: SCHEDE DI DETTAGLIO Titolo: Executive Master In Gestione Del Personale: 120 Ore; Ed. Xx Ed. 22 specialistico ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E RISORSE UMANE L'impresa come sistema integrato; I sottosistemi: strategico-organizzativo; economico/finanziario; Le strutture aziendali ed i modelli organizzativi; La Direzione delle Risorse Umane. IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Il passaggio generazionale; I comportamenti e le motivazioni degli attori della proprietà; La governante; Criteri di configurazione; Riflessi delle dinamiche sui processi di gestione; Riflessi sull'efficienza aziendale; Case History. STRATEGIA AZIENDALE E RISORSE UMANE Lo Strategic Human Resaource Management; Digitalizzazione; Change Management. ASPETTI GIURIDICI Il mercato Europeo del lavoro; Comunità Europea e mercato del lavoro; Ruolo e azioni di sostegno; I sistemi di regolamentazione del mercato del lavoro negli altri stati della Comunità Europea; La patente europea; Gli aspetti giuridici in Italia; Le fonti,lo Statuto dei lavoratori,la contrattazione collettiva e il contratto individuale; La normativa sindacale,il potere disciplinare; Diritti e doveri delle parti; I contratti di lavoro e la loro natura; Il Rapporto di lavoro subordinato - tipologie: indeterminato-determinatoparziale; L'Apprendistato, Altri rapporti di lavoro "atipici"; I licenziamenti individuali e collettivi : normativa, procedure e tutele; Il collegato lavoro l.183/2013, Le ispezioni in azienda : limiti e poteri degli ispettori; Gli illeciti amministrativi e la tutela giudiziaria JOB ACT: nuova normativa sul lavoro; Razio e caratteri del nuovo sistema, Riflessi sulle relazioni industriali, Riflessi sui rapporti con il lavoratore, Riflessi macroeconomici Ricollocamento e Aspi; Verso un nuovo rapporto tra l'azienda e il mondo del lavoro; la gestione del ricollocamento; Ruolo dell'agenzia per l'impiego Aspi; Flex-security. IL RAPPORTO DI LAVORO Gli aspetti Amministrativi; La costituzione del rapporto e gli adempimenti amministrativi interni ed esterni; La lettera di assunzione : contenuto e clausole specifiche; La retribuzione; Esercitazione pratica : calcolo TFR e suo inserimento in cedolino paga; L'orario di lavoro : legale, contrattuale, giornaliero, a turni, notturno; La malattia, le ferie, i permessi ed i congedi, la maternità; Il codice disciplinare e la sua applicazione; La cessazione del rapporto; L'intervento pubblico a tutela dell'occupazione; Le competenze di fine rapporto : il calcolo, l'anticipazione,la destinazione,la tassazione; 9

10 La certificazione CUD e il modello 770; Gli aspetti di gestione e sviluppo; Le attività istituzionali ed i sistemi di flusso; la selezione; La valutazione delle 3P: Posizione, Potenziale, Prestazione Formazione; La formazione : analisi dei fabbisogni, progettazione e verifica risultati; Il processo di erogazione; Le metodologie didattiche; la scelta del modello formativo e la valutazione di eventuali finanziamenti; Fondi e politiche attive; Titolo: Executive Master Avanzato In Finanza E Controllo, Auditing, Risk Management E Compliance: 144 Ore, Ed. 17 avanzato FINANCIAL ACCOUNTING E PIANIFICAZIONE FINANZIARIA Analisi di bilancio, come si costruisce, si legge e si utilizza per la prognosi e l individuazione delle azioni di miglioramento; Strumenti per la presa di decisioni in azienda Il ruolo del CFO; Pianificazione strategica e controllo di gestione; la contabilità dei costi e la contabilità generale, il budgeting e i sistemi di reporting; i sistemi informatici per il controllo; Il fabbisogno finanziario dell impresa; Valutazione degli strumenti finanziari ordinari; Le linee di credito bancarie; La stima del fabbisogno finanziario in relazione agli investimenti e alla redditività d impresa; Pianificazone finanziaria ed elaborazione del cash flow; budget di cassa, La redazione del Business Plan; Conto economico, Stato patrimoniale; Cash flow prospettici; Analisi finanziaria per scenari. FSE, Fondi interprofessionali, politiche attive, Garanzia Giovani; Il sistema di valutazione in azienda; Le politiche retributive e la performance individuale ed aziendale; Le fonti e le scuole classiche- le Organizzazioni sindacali: datoriali e dei lavoratori; La contrattazione collettiva: nazionale ed aziendale; La contrattazione sindacale in caso di crisi; I diritti sindacali in azienda; lo sciopero dell'art 28 l/300. AUDITING E CORPORATE GOVERNANCE Sistemi di Control Governance; I modelli di Corporate Governance; I sistemi di controllo amministrativo contabile; Financial Auditing; Analisi dei processi e Operational Auditing; L analisi e la mappatura dei processi operativi, amministrativi e finanziari; L analisi di efficienza, efficacia ed economicità; I principali KPI; Management Auditing; Le metodologie di Risk Assessment; Le due diligence, Il Fraud Auditing. CREDIT E RISK MANAGEMENT La funzione del Risk manager e la sua evoluzione; I riflessi organizzativi del Risk Management, le strategie e le revisioni strategiche del business alla luce dei mutamenti di contesto; La classificazione dei rischi aziendali e loro misurazione; Concessione, gestione e recupero del credito; Le procedure, i sistemi di gestione, aspetti fiscali e giuridici del credito; La valutazione dei rischi di insolvenza e sofferenza; 10

11 Gli strumenti per la gestione del rischio e il suo smobilizzo; SISTEMI DI VALUTAZIONE AZIENDALE E TECNICHE AVANZATE DI FINANZIAMENTO DEL BUSINESS Metodi Patrimoniali, Reddituali, misti, finanziari, dei Multipli; Valutazione del Brand e del Marchio; Fonti alternative di finanziamento; Il valore in azienda, Metodi di calcolo del valore; Il reinvestimento e lo sviluppo dei progetti imprenditoriali; Metodo EVA e MVA; Aspetti strategici del rapporto Equity- Debito; Private Equity, Venture Capital, Business Angels, Crowd Founding; Il mercato dei capitali, minibond, cambiali finanziarie; Fondi comunitari. COMPLIANCE MANAGEMENT La funzione Compliance: organizzazione, ruolo, attività; I processi di Compliance nell'ambito dell'attività di intermediazione finanziaria (Mifid, Mad); I processi di Compliance nell'ambito dell'attività bancaria (antiriciclaggio, trasparenza, privacy); I processi di Compliance nell'ambito dell'attività assicurativa (regolamentazione ISVAP); I processi di Compliance nel sistema industriale privato; D.LGS.231/01 e attività degli Enti, Esperienze giurisprudenziali, Trasversalità della Compliance. Modulo 6. FOCUS APPLICATIVI: I FIGLI DI CALCOLO E L'USO PROFESSIONALE PER IL CONTROLLO DI GESTIONE Introduzione alla logica ed allo strumento; Le principali formule; La riclassificazione dei dati; Le Pivot e le Macro; Importazione dati ed esportazione del Bilancio Civilistico. Modulo 7. FOCUS GESTIONALE ERP: IL TEAMSYSTEM Strumenti informatici per l'attività gestionale dei processi amministrativi, finanziari e di controllo; Pianificazione dei costi; La riclassificazione dei dati; Presentazione ed utilizzo pratico del Gestionale ERP; Importazione dati ed esportazione dal e vs il Bilancio Civilistico. Modulo 8. LA CRISI D IMPRESA E STRATEGIE DI CAMBIAMENTO E RILANCIO Il concetto di crisi a livello giuridico e a livello strategico; Aspetti finanziari, fiscali e gestionali della crisi e del risanamento; I rapporti con gli stakeholders durante e dopo la crisi; Ristrutturazione del debito e operazioni di finanza straordinaria per il rilancio d'impresa; Le operazioni straordinarie, lo sviluppo per linee orizzontali; integrazioni e sinergismi di impresa. 11

12 Titolo: Executive Master In Credit Controller E Risk Management: 108 Ore, Ed 7 specialistico LA VALUTAZIONE DEL CREDITO: LA LETTURA STRATEGICA DEL BILANCIO E LE CHIAVI DI ORIENTAMENTO PER LA DIAGNOSI, LA PROGNOSI E LA TERAPIA Lo Stato Patrimoniale: i valori tangibili e intangibili; Il conto economico: la valutazione del business e la valutazione prospettica della capacità di redditività aziendale. ANALISI DI BILANCIO Analisi di bilancio per la valutazione dell'affidamento dei clienti (Gli indicatori più significativi, gestionale rating Classi ABC, stime delle probabilità di insolvenza entro 12 mesi, Credit scoring e credit risk category). ASPETTI LEGALI CONNESSI AL RECUPERO DEL CREDITO: GLI STRUMENTI PER OTTENERE IL DOVUTO trategia di continuità operativa dell'azienda in stato di difficolta': termini e modalità (Le tipologie di aziende e la gestione del credito; Il recupero del credito: l'importanza della gestione del credito; Le procedure concorsuali. GLI ASPETTI FISCALI CONNESSI AL RECUPERO DEL CREDITO Aspetti fiscali (svalutazione crediti, le novità del Decreto di Sviluppo, rislessi fiscali). IL CREDIT MANAGEMENT: STRATEGIE, SISTEMI E PROCEDURE La strategia del management del credito; La funzione commerciale ruolo attivo nella gestione di credito; La gestione del rischio di credito; Il finanziamento dei crediti; La gestione del credito in outsourcing. Modulo 6. LA GESTIONE DEL CREDITO ll ruolo strategico dell ICT in azienda; Il processo Order to Cash ; L ERP; Il CRM; La business intelligence; I reclami; Il controllo del fido. Modulo 7. LE RILEVAZIONI CONTABILI ATTINENTI I CREDITI scrizione in bilancio del credito e valutazione dello stesso secondo i principi contabili; Criterio del presumibile realizzo e del costo ammortizzato; Interessi su crediti; Valutazione e contabilizzazione dei crediti secondo gli IAS/IFRS. Modulo 8. RAPPORTI TRA CREDITO E BANCA La gestione del credito e i rapporti con le banche; L'applicazione dei principi di Basilea alle strategie bancarie di impiego; Il rating quantitativo per la valutazione del rischio di credito; Le nuove forme di approvvigionamento dei fabbisogni finanziari. Modulo 9. RISK MANAGEMENT: STIMARE E GOVERNARE IL RISCHIO La funzione del Risk Manager, i suoi riflessi e le strategie; 12

13 i rischi aziendali, la classificazione e la definizione dei rischi nel mercato; testimonianza aziendale. Titolo: Executive Master In Cmt - Digital Marketing Management E Digital Trade & Sales Management: 116 Ore, Ed 18 specialistico EVOLUZIONE DEL MKTG Motivazione, leadership e team. La gestione della funzione marketing e commerciale, i misteri delle relazioni con i clienti; Lo chief Marketing Technologist; Nuovi strumenti di ascolto 2.0 e i l Real Time Web; E- marketing mix: e-price, e-product, e- distribution, e-promotion; Digital e Classic Marketing: Le differenze. LA SEGMENTAZIONE E LA CONCORRENZA la concorrenza: fonte di orientamento e nemico da combattere; Strategie push & pull, head o go-around, go, stop & go; l prodotto: elemento centrale del marketing mix. L'ICT NEL MARKETING L evoluzione da chief marketing officer a chief marketing technologist; Il ruolo dell ICT, Il CRM, Open Data e Big Data; Business and Web Analytics; Le Applicazioni mobile per i l marketing; Elementi di E-commerce; Project Management Digitale per la gestione dei processi di marketing. LA NUOVA FRONTIERA DEL MARKETING PUBBLICITARIO: SOCIAL MEDIA MARKETING & STRUMENTI NON CONVENZIONALI Digital PR, Buzz Marketing, Video Seeding, Community Management, Gamification, Affiliate Marketing e Social Media Marketing. TRADE MANAGER Il Manager della distribuzione (trade), delle aree, dei canali (Internet, Italia, Gad, Eureka) e delle reti vendita; Le strutture di vendita e commerciali; Il Merchandising: strategie e politiche promozionali; Tecniche di vendita. Modulo 6. MARKETING ANALIST L elaborazione dei dati informatici (CRM e Funzione Analists); La Customer Experience: l esperienza del cliente al centro del processo; Lead Management e Engagement: il web funnel ed i l ciclo di vita del cliente del Digital Marketing; Il Global Brand Leaders; La comunicazione esterna ed interna; Case History Aziendale Lead Generation e Direct Marketing. Modulo 7. LA GESTIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE la dimensione economica, finanziaria, patrimoniale e organizzativa dell'azienda; il bilancio: strumento per la guida e il controllo del progetto strategico; il bilancio: strumento per la presa di decisione 13

14 degli investimenti e per le spese aziendali di marketing. Modulo 8. STRATEGIA INNOVAZIONE E CAMBIAMENTO L outsourcing, reti di impresa e ristrutturazione del business; La strategia del brand; Sviluppo aziendale per linee orizzontali; La cessione del Know-How, delle licenze e dei diritti di produzione e commerciali; La valutazione del marchio. Modulo 9. REVISIONE DEL BUSINESS La gestione finanziaria e il rapporto Banca/Impresa; La monetizzazione del Business; Le Fonti di approvvigionamento finanziario per i programmi di marketing; La gestione degli stock, delle condizioni di dilazione del credito e del pagamento dei fornitori: LEVA FINANZIARIA. Modulo 10. DIRITTO DELLA PRIVACY NELLE ATTIVITÀ DI MARKETING Le disposizioni del Garante della Privacy nelle attività di marketing digitale. Modulo 11. START UP Valutazione dell'iniziativa e l'architettura del progetto; fonti di approvigionamento e del recruiting finanziario; Impostazione giuridica e fiscale aziendale; SPIN-OFF AZIENDALI: successi e problematiche. Titolo: Executive Master In Web Marketing, Social Media Marketing & Community Management: 92 Ore Ed. 19 specialistico FONDAMENTI DI INTERNET MARKETING/SEOSEM Identificare la propria nicchia, studiare la concorrenza sul Web, individuare il target, analizzare la demografia del proprio target; SEO/SEM per ottenere visibilità sui motori di ricerca: progettazione ed pianificazione indicizzazione naturale, strumenti di Google Adword e Google Analytics.Paid Search: annunci a pagamento: strategia pianificazione e gestione con monitoraggio dei risultati ed il content network di Google; Esercitazione: Case History Web Site scegliere le keywords, SEO/SEM. HTML/OPEN SOURCE Come e dove registrare un dominio; Caratteristiche editoriali e strutturali di un Web Site; Operare all'interno delle Piattaforme OpenSource (panoramica wordpress, joomla ed altri) per l online Publishing Mobile Marketing; Come creare una landing page; come modificare in html le piattaforme Open Source, Plug In ed applicazioni. APPLICAZIONI DI INTERNET MARKETING MARKETING NON CONVENZIONALE I principali strumenti di Internet Marketing per la promozione del prodotto /servizio: Digital PR, Buzz Marketing, Video Seeding, Gamification, Affiliate Marketing. SOCIAL MEDIA MARKETING 14

15 Come cambia l'advertising nei social network e Advertising communities; Strategie per conquistare nuovi clienti: criteri e metodi; fidelizzare attraverso la community Facebook, Twitter, LinkedIn ed i principali SN; Come realizzare una campagna Facebook. STRATEGY E WEB REPUTATION Web reputation, come parlano di noi e come creare una reputazione positiva in rete; Strumenti e attività per il corretto utilizzo e la buona visibilità sulla rete; Esercitazione Costruzione di un Media Planning integrato. Modulo 6. E COMMERCE Cosa si intende per e-commerce, progettare una strategia, Cosa si vende on line, Cosa non funziona; Il mercato B2B e B2C; L'impatto dell'e-commerce sui processi aziendali; Titolo: Executive Master In Ict - Management And Digital Governance: 120 Ore Ed. 2 specialistico RUOLO STRATEGICO ICT IN AZIENDA La strategia aziendale; Il ruolo della ICT in Azienda; Il CIO - Chief Information Officer; Il mercato ICT. ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e R.U. Il management by vision: metodologie di definizione della vision e mission; L'azienda, scopo e ruolo, le sue funzioni, le tipologie, la pianificazione strategica e strutturazione; Obiettivi di vendita; Analisi della concorrenza; Posizionamento di prodotti e servizi, Comunicazione e promozione. Modulo 7. MARKETING Caratteristiche delle principali piattaforme: quali scegliere e come utilizzarle; Newsletter e peculiarità editoriali di una buona comunicazione del messaggio. Modulo 8. COMMUNITY MANAGEMENT Il ruolo del Community Manager: i il volto e la voce del brand nelle community; Le responsabilità gestite e le attitudini; I luoghi di relazione: community esterne ed interne, lab & factory di rete, Brand community; Digital PR, comunicazione, gestione degli strumenti di progettazione del web 2.0. L'organizzazione, modelli organizzativi nelle PMI; Il funzionigramma, l'organigramma, i mansionari, i processi; La digitalizzazione in azienda; Ruolo della governance e delle Risorse Umane nell'organizzazione. Il Digital Human Resources; L'outsourcing; Le nuove figure professionali: CFO, COO, CMT E DIGITAL, CIS; Case History. ECONOMIA, FINANZA E COSTI ICT Gli Investimenti; I contratti informatici; 15

16 La dimensione economica, finanziaria, patrimoniale, interconnessoni funzionali; Il direct costing, metodologie per la gestione e per le strategie; Il budget, le voci di costo ICT, gli investimenti ICT. PROCESSI AZIENDALI Metodologia P-D-C-A e strumenti per il miglioramento dei processi; Order to Cash; Procurement to Pay; Customer Satisfaction; Sviluppo Nuovo Prodotto; Logistica e Produzione. RISK MANAGEMENT ICT SECURITY Quadro normativo di riferimento (legge 196 e legge 231); Sicurezza logica; Sicurezza fisica; Sicurezza organizzativa; Le policy aziendali; Disaster recovery e business continuità. Modulo 6. ORGANIZZAZIONE ICT E DEMAND MANAGEMENT Organizzazione ICT e demand management; Project management. Modulo 7. ARCHITETTURE TECNOLOGICHE Network; portafoglio applicativo; infrastrutture; cloud pbblico, privato, ibrido; open source. Modulo 8. I PACKAGE APPLICATIVI ERP; CRM; SCM; business intelligence; PDM/PLM; document management. Modulo 9. TESTIMONIANZA SOFTWARE HOUSE O CIO DEMO DI MODULI ERP; Testimonianza di un CIO. Titolo: Executive Master In Operations Management: 120 Ore Ed.6 specialistico GESTIONE E PROGRAMMAZIONE PRODUZIONE Tipi di Produzione; Pianificazione dei fabbisogni (Push e Pull); La Distinta Base e Il Lead Time; MRP e CRP; Case study: programmazione a capacità finita. LA SUPPLY CHAIN L'organizzazione degli Acquisti; Mansioni, ruoli, compiti e funzione strategica dell'ufficio Acquisti; Ridurre i costi totali d'acquisto; La valutazione dei Fornitori; Tecniche di Negoziazione; Le Operazioni e i documenti d'acquisto; i Pagamenti internazionali; L'organizzazione dei Magazzini; La gestione delle Scorte; I Trasporti, le Spedizioni Internazionali e la Dogana. L'INDUSTRIALIZZAZIONE E I TEMPI Lo scenario competitivo ed il cambiamento del modello organizzativo; Scelta del metodo di lavoro; 16

17 L'ergonomia applicata al lavoro; Studio e razionalizzazione del posto di lavoro; Rilievo cronometrico e misurazione del tempo; Valutazione della velocità di esecuzione: taratura operativa con filmati; Tempo di ciclo e compilazione del foglio analisi del lavoro; Lavoro di gruppo; Rappresentazione di un ciclo e le attività a valore; Gli abbinamenti uomo-macchina: la saturazione delle risorse; Il calcolo dell'efficienza della manodopera diretta; Il calcolo dell'efficienza di macchine e/o impianti; Il calcolo del rendimento della manodoperadiretta e degli impianti; Le leve per il miglioramento degli indici di produttività. IL CONTROLLO DEI COSTI DI PRODUZIONE I costi diretti, indiretti, variabili e fissi di Produzione; Il Budget come standard di confronto; La gestione per Centri di Costo; Il Cruscotto Aziendale per il monitoraggio continuo dei costi. QUALITÀ, SICUREZZA E AMBIENTE I costi della non Qualità; Le basi della Qualità; La Qualità impostata dal basso; La Qualità impostata dall alto; La variabilità naturale di un processo produttivo; Le carte di controllo; La settimana Quality Blitz Kaizen; Sicurezza e comunicazione. Un approccio integrato. Il testo unico sulla sicurezza. LEAN PRODUCTION E STRUMENTI AVANZATI PER LA PRODUTTIVITÀ Industrial Engineering; Lean Production; Produzione a flusso e LTR; Strumenti per il miglioramento: TPM, SMED, 5S, 6 SIGMA; Team autonomi. Modulo 6. LA PROPRIETA'INDUSTRIALE innovazione e brevetti; gestione del portafoglio ip; il valore economico dei brevetti; ip risk management. Titolo: Executive Master In International Business Development: 120 Ore Ed.22 specialistico FONDAMENTI PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE D'IMPRESA Funzione economico/finanziaria/patrimoniale, le interconnessioni funzionali e i riflessi sull internazionalizzazione; L organizzazione aziendale: nuovi strumenti per la presa di decisione aziendale, per le funzioni di controllo e per le politiche/ strategie; Costi, analisi di marginalità e curva ABC; Pricing: strategia, analisi e determinazione del prezzo. ASPETTI FISCALI E CONTRATTUALISTICA INTERNAZIONALE La residenza fiscale; la funzione fiscale internazionale; 17

18 Il sistema fiscale, aspetti strutturali e la gestione della fiscalità internazionale; La movimentazione intracomunitaria; La contrattualistica internazionale, i problemi, le esperienze e le modalità di gestione. FINANZIAMENTI E STRATEGIE DI BUSINESS VERSO I PAESI ESTERI Business Plan e finanziamenti; L'internazionalizzazione produttiva; Strategia di internazionalizzazione; Tutela dei marchi e dei brevetti. MARKETING ANALITICO e WEB MARKETING Analisi di mercato - Metodologie e Tecniche di Marketing Analitico; L'impatto del web e del digitale sulle strategie di internazionalizzazione. Titolo: Executive Master In Agri-Food Management: 116 Ore Ed.4 specialistico L AZIENDA AGRICOLA: STRUTTURA ORGANIZZATIVA, RISORSE UMANE E PIANIFICAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA La nozione di impresa agricola: fonti nazionali e comunitarie; I modelli societari per l impresa agroalimentare; Organizzazione aziendale: funzioni, attività e i compiti, ruoli e posizioni di lavoro in azienda; Il bilancio aziendale: lettura strategica del bilancio, conto economico e stato patrimoniale; Pianificazione e programmazione aziendale; ESERCITAZIONE "Il Business Plan dell'impresa Agricola": come rendere operativa un idea imprenditoriale attraverso la stesura di un documento di pianificazione per valutarne la fattibilità. ASPETTI TECNICI PER LO SVILUPPO DEL BUSINESS INTERNAZIONALE Disciplina doganale e supply chain management; I pagamenti internazionali e la gestione del rischio del credito. Modulo 6. FARE BUSINESS NEI PRINCIPALI MERCATI INTERNAZIONALI Asia: Focus Cina; Europa Dell'est: Focus Russia; Sud America: Focus Brasile; Medio Oriente: Focus Dubai; Africa: Focus Maghreb. IL MERCATO AGROALIMENTARE: STRUTTURA E PROSPETTIVE DI SVILUPPO. LE POLITICHE COMMERCIALI E RETI DI VENDITA Economia e mercato dei prodotti agroalimentari; Geografia e sociologia dell alimentazione; Struttura organizzativa e ambiente competitivo del sistema agro-alimentare; Le politiche di prodotto e le strategie di distribuzione dei prodotti agroalimentari; I canali distributivi e la gestione delle relazioni con il trade; Struttura e rapporti delle filere agro-alimentari; Analisi di mercato (tecniche di ricerca e campionamento; analisi qualitative e quantitative; sistema percettivo, motivante e decisionale); Il marketing nel settore agroalimentare. 18

19 IL CONTESTO NORMATIVO IN CAMPO AGRICOLO_FINANZIAMENTI, INCENTIVI NAZIONALI E COMUNITARI AL SETTORE Normativa comunitaria, nazionale e regionale nel settore agricolo, agro-alimentare, e turistico rurale; Principali finanziamenti e incentivi nazionali e comunitari per l'impresa agricola; Strumenti di pianificazione, accesso e gestione dei finanziamenti; ESERCITAZIONE Project Work: Come progettare e gestire una domanda di finanziamento per sviluppo aziendale su fondi comunitari. QUALITÀ E TUTELA DEI PRODOTTI E DEI MARCHI Il controllo di qualità; Sicurezza alimentare: soggetti, fasi e filiera; Processi produttivi e trasformativi, analisi dei rischi e dei punti critici di controllo degli stessi (HACCP); Criteri di sicurezza alimentare, Normativa e sistemi di controllo delle contaminazioni biologiche e chimiche; I sistemi di tracciabilità e certificazione dal campo alla tavola (Form to Fork) dei prodotti freschi e trasformati; Le Norme che definiscono e proteggono le produzioni riconosciute (IGT, DOP, DOC) e le produzioni biologiche/biodinamiche/integrate; La corretta informazione: l etichettatura dei prodotto. TIPICITÀ E TURISMO ENOGASTRONOMICO: RISORSE E TRADIZIONI Aspetti culturali, storici e naturalistici del territorio legati ai prodotti enogastronomici locali; Presentazione dei prodotti enogastronomici tipici della regione (vino, olio, ortofrutta, formaggi, carni ed insaccati); ESERCITAZIONE: Predisposizione e realizzazione di accostamenti culinari ed abbinamenti enogastronomici con prodotti tipici; Turismo rurale ed enogastronomico; Sistemi e destinazioni turistiche in ambiente rurale; Domanda ed offerta turistica territoriale; Gestione strategica dei servizi; Legislazione turistica rurale. Modulo 6. COMMERCIO PRODOTTI AGROALIMENTARI Visual Merchandising: Tecniche e frequenze di allestimento del visual; Layout e display: cura, disposizione e rifornimento degli scaffali e degli spazi espositivi; Come massimizzare la rotazione ed il margine; Orientamento al cliente: accoglienza ed analisi del cliente; Il ciclo di vita del cliente: ottimizzazione delle relazioni e fidelizzazione della cliente; Ad ogni azienda il suo : conoscere i propri clienti ; Individuazione dei punti di debolezza nella gestione del cliente; Come aumentare la qualità del servizio. Modulo 7. WEB-MARKETING AGROALIMENTARE Mercato del vino e dei principali prodotti enogastronomici; Prodotti enogastronomici come strumento di marketing; Web marketing per l impresa agroalimentare: applicazioni ed uso della Rete S.E.O. e S.E.M; 19

20 E-commerce: come di vende on-line, impatto dell e-commerce sui processi aziendali; progettare una strategia di vendita, obiettivi di vendita e posizionamento dei prodotti e servizi; marketing: potenza ed uso dell mkt; Social media marketing: strategie per conquistare nuovi clienti, - Facebook, Linkedin, Twitter, Pinterest, Youtube; Gli strumenti del blog applicato al settore turistico ed agroalimentare; WORKSHOP Sviluppo tecnologico ed innovazione nei settori produttivi agroalimentari. Titolo: Executive Master In Hotel Management: 72 Ore Ed.25 specialistico ANALISI DEI COSTI E CONTROLLO DI GESTIONE Il settore turismo: politiche, strategie, operatori, trend; gli scenari del mercato italiano; le imprese turistiche e le loro classificazioni; domanda ed offerta del Prodotto turistico; il Ciclo di vita del prodotto turistico; la sotenibilità turistica; analisi dei costi e controllo di gestione di una struttura alberghiera; costi fissi e costi variabili. ROOM DIVISON AND FRONT OFFICE Le funzioni svolte dalla Room Division; Room Division manager: Job description; Reservation, reception; Housekeeping: compiti e funzioni; Pulizia ai piani, organizzazione del lavoro e dei tempi; Centralino: compiti e funzioni; Front office manager. RELAZIONE CON IL CLIENTE La relazione con il cliente in hotel; come fidelizzare il cliente; la gestione del reclamo; Tripadvisor. WEB MARKETING,SOCIAL MEDIA Gli strumenti del Web marketing; marketing; social media marketing per l'impresa alberghiera; il blog turistico; la vendita on line, CRM, la gestione dei portali, Trivago, Groupon, le OTA. GESTIONALI ALBERGHIERI Panoramica sui gestionali utilizzati in Hotel; gli strumenti, le funzioni e le potenzionalità. Modulo 6. REVENUE MANAGEMENT ALBERGHIERO Prezzo, mark up e margine di contribuzione; RevPar e CostPar; yield management; l'overbooking; revenue management alberghiero; indicatori di efficienza; Cash flow cash thought, cost par, il macromercato e il micro mercato. Modulo 7. FOOD&BEVERAGE MANAGEMENT Struttura ed organizzazione del settore FB; modelli organizzativi ed organigramma; 20

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Valutazione e valorizzazione di un sito web di una struttura alberghiera. Andrea Tiburzi Rimini, 9 marzo 2013

Valutazione e valorizzazione di un sito web di una struttura alberghiera. Andrea Tiburzi Rimini, 9 marzo 2013 Valutazione e valorizzazione di un sito web di una struttura alberghiera. Andrea Tiburzi Rimini, 9 marzo 2013 Introduzione Agenda La misura del valore: i fattori che influenzano il valore di un azienda

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli