CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO di GIUSEPPE MIGLIARETTI:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO di GIUSEPPE MIGLIARETTI:"

Transcript

1 CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO di GIUSEPPE MIGLIARETTI: A. FORMAZIONE - Laurea in Matematica conseguita presso l'università di Pavia. - Diploma di Specialità in Statistica Sanitaria (indirizzo Statistica Medica), conseguito presso l Università di Pavia. - Master di II livello in Epidemiologia, Università di Torino e Fondazione ISI (Torino, ) - Corso di perfezionamento sui metodi statistico-epidemiologici nella ricerca medica European Educational Programme in Epidemiology (Florence, 22 june-10 july 1998), organizzato da: International Agency for research on Cancer (AIRC), WHO European Centre for Environment and Health, International Epidemiological Association. B. SINTESI DELL ATTIVITA SCIENTIFICA NOTA: Entro parentesi [ ] sono riportati i riferimenti bibliografici (in esteso o con riferimento alla bibliografia riportata al paragrafo E.). Sono inoltre riportati come In press 2013 i lavori accettati dalle riviste e in fase di stampa B1. PERIODO ANTECEDENTE L ANNO 2000 a) : Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pavia In questi anni ha frequentato in qualità di specializzando il Dipartimento di Scienze Sanitarie e Psico-comportamentali dell'università di Pavia, prendendo parte ad alcuni studi che gli hanno permesso di approfondire i metodi della statistica di base applicata alla ricerca clinica. In questo ambito ha collaborato ad uno studio in collaborazione con l'istituto Superiore di Sanità e l Istituto regionale lombardo di formazione per l amministrazione pubblica (IREF) sull'evoluzione degli atteggiamenti degli operatori in psichiatria nella Regione Lombardia occupandosi in particolare della gestione e dell analisi dati e partecipando attivamente anche alla stesura di alcuni lavori pubblicati su riviste scientifiche nazionali [Migliaretti G. et al. L'assistenza domiciliare ai malati mentali: il punto di vista degli operatori sulla qualità degli interventi. Prospettive sociali e sanitarie, 1995; 14: 12-14, Lora A., Comelli M., Migliaretti G., Morosini P. Aspetti valutativi degli interventi domiciliari in Psichiatria - Parte I. Riv. Sper. Freniatr. 1995; Vol. CXIX n. 1: e Parte II. Riv. Sper. Freniatr. 1995; Vol. CXIX n. 2: ]. b) : Osservatorio Epidemiologico, Regione Piemonte (Torino) Presso l'osservatorio Epidemiologico del Piemonte ha preso parte al progetto SIMID (Sistema Informativo delle Malattie Infettive e Diffusive) nel ruolo di referente regionale per il Piemonte, occupandosi della gestione del Sistema Informativo, delle analisi statistiche dei dati e della stesura di reports periodici [Migliaretti G. et al. Bollettino Notifiche delle Malattie Infettive (Primo semestre 1995). Assessorato alla Sanità Regione Piemonte-Novembre 1995, Migliaretti G. et al. Stato delle attività per la Sorveglianza ed il Controllo delle malattie infettive e diffusive nelle Usl piemontesi. Assessorato alla Sanità Reg. Piemonte-Febbraio 1996, Migliaretti G. et al. Bollettino Notifiche delle Malattie Infettive (Secondo semestre 1995). Assessorato alla Sanità Reg. Piemonte-Luglio 1996] c) : Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università del Piemonte Orientale (sede Novara) In questi anni ha frequentato il Dipartimento di Scienze Mediche della Facoltà di Medicina e Chirurgia (Università del Piemonte Orientale, Novara) collaborando alla gestione ed elaborazione dati e partecipando alla stesura del lavoro finale di uno studio sui fattori di rischio del cancro della Laringe e dell Ipofaringe, dal quale emergeva il ruolo dell esposizione a fumo e alcool mentre non sembrava rilevante la dieta nella sopravvivenza dei pazienti con tale diagnosi [76]. In questi anni ha contribuito attivamente allo studio sulle migrazioni sanitarie dal Polo oncologico di Novara verso altri Poli piemontesi o nazionali i cui risultati sono stati presentati in un volume di cui è curatore e autore [Ciccone G., Migliaretti G. et al. Le migrazioni sanitarie nel Polo oncologico di Novara. Novara, Gennaio 2000 (ed. AM grafica, Novara)] d) : Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università del Piemonte Orientale (sede Novara) e Centro Prevenzione Oncologica (CPO-Piemonte) In questo periodo ha avuto un ruolo attivo nello studio sulla mortalità per cause tumorali nelle province di Novara e Verbano Cusio-Ossola, i cui risultati sono stati pubblicati in un volume di cui è curatore e autore [Merletti F., Migliaretti G., et al. Atlante della Mortalità tumorale nelle Province di Novara e Verbano-Cusio-Ossola Novara, Giugno 1999 (ed. AM grafica, Novara)]. Ha inoltre partecipato allo studio sulle migrazioni sanitarie in ambito oncologico in Piemonte, pubblicato in un volume di cui è stato curatore ed autore [Ciccone G., Rosato R., Migliaretti G., Merletti F. La Mobilità sanitaria per ricoveri oncologici nella regione Piemonte (anno 1998). Centro di Riferimento per l Epidemiologia e la Prevenzione Oncologica in Piemonte. Quaderno n. 5. Torino, 2001]. In questi anni ha inoltre preso parte, in qualità di statistico del gruppo di lavoro, ad alcuni studi condotti da gruppi di ricerca della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università del Piemonte Orientale, fornendo supporto metodologico nel disegno, nelle analisi dati e nella stesura dei lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali [71-75, 77]. -PERIODO

2 Nell ottobre del 2000 ha preso servizio nel ruolo di Ricercatore universitario presso il Dipartimento di Sanità Pubblica e Microbiologia dell Università di Torino, iniziando ad approfondire due filoni di ricerca che sono diventati il principale interesse nella sua attività scientifica: 1) Effetti dell inquinamento ambientale sulla salute: In questo periodo ha iniziato a pianificare alcuni studi sulla popolazione torinese indirizzati alla valutazione degli effetti dannosi dell inquinamento urbano sulla salute. Il progetto era indirizzato all utilizzo di un disegno Caso-Controllo, poco utilizzato in questo tipo di studi in letteratura e i primi risultati, concentrati in particolare sulla popolazione pediatrica, hanno presentato una buona confrontabilità con i risultati ottenuti mediante altri disegni molto più complessi e di difficile attuazione [52]. Sempre nell ambito degli effetti dell inquinamento indoor ed outdoor sulla salute, ha partecipato ad uno studio sulla relazione tra tipo di riscaldamento domestico e tumore del polmone tra non fumatori residenti a Torino [Atti Congresso AIE, Napoli Sett. 2002]. 2) Controllo e monitoraggio della terapia con Ormone Somatotropo in pazienti con Deficit di GH: Nell ambito del controllo della terapia con Ormone Somatotropo, ha collaborato alla creazione del Registro dei soggetti in trattamento in Piemonte, occupandosi in particolare delle analisi statistiche indirizzate al controllo dell adeguatezza delle diagnosi e alla stima dei tassi di prevalenza e incidenza dei pazienti in età pediatrica [Atti Congresso Sismec, Napoli Sept. 2001]. 3) Mortalità per malattie del Sistema Nervoso Centrale in Piemonte: In questi anni condotto uno studio sull analisi della mortalità per malattie del Sistema Nervoso Centrale in Piemonte nel periodo Nello studio, mediante analisi spaziali basate su stime bayesiane, si è potuto presentare per ciascuna patologia una mappa dei rischi di mortalità per comune di residenza presentando alcune differenze tra le diverse aree piemontesi che supportavano alcune ipotesi evidenziate in letteratura e stimolavano ad ulteriori approfondimenti [34, 50, 55]. Oltre ai principali filoni di ricerca presentati, ha partecipato ad uno studio sulla valutazione dell efficacia e la validità degli strumenti di misura utilizzati in un progetto di educazione sanitaria condotto su un campione di bambini reclutati da alcune scuole elementari di Torino e provincia [67]. In questi anni ha inoltre partecipato in qualità di unico statistico dei gruppi di lavoro, ad alcuni progetti in collaborazione con ricercatori clinici, fornendo un supporto metodologico nel disegno, nelle analisi dati e nella stesura dei lavori scientifici pubblicati. Tra quelli più rilevanti vale la pena citare il progetto sugli effetti dannosi delle esposizioni occupazionali tra i lavoratori del legno [53], alcuni progetti condotti in collaborazione con gruppi di ricerca in ambito clinico-neurologico, indirizzati alla valutazione di metodi di diagnosi e cura di malattie del Sistema Nervoso Centrale [56, 58, 60, 62, 65] e alcuni altri nell ambito dell oncologia [69], della psichiatria [59, 64], della medicina nucleare [51, 54] e della ricerca di base [61, 63, 66]. -PERIODO Dal 1 Gennaio 2005 ha preso servizio nel ruolo di Professore associato presso il Dipartimento di Sanità Pubblica e Microbiologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Torino, continuando a lavorare nell ambito dei filoni di ricerca iniziati negli anni precedenti: lo studio della relazione tra inquinamento ambientale e salute e la valutazione dell efficacia del trattamento con ormone somatotropo. In particolare in quest ultimo progetto ricopre il ruolo di Responsabile del Registro GH. In questi anni ha anche sviluppato, in collaborazione con la Regione Piemonte e l Azienda ospedaliera CTO Maria Adelaide di Torino, un nuovo filone nell ambito della Telemedicina indirizzato alla valutazione del teleconsulto per i pazienti con diagnosi di trauma cranico. Oltre ai principali filoni di ricerca descritti, ha partecipato attivamente in qualità di responsabile statistico anche a numerosi progetti in collaborazione con gruppi di ricerca clinici. 1) Effetti dell inquinamento ambientale sulla salute In questo ambito ha continuato gli studi pianificati negli anni precedenti sulla relazione tra inquinamento urbano e salute. Mediante un disegno Caso-Controllo, gli effetti dell inquinamento sulla salute sono stati valutati stimando l incremento del rischio di ricovero per malattie dell apparato respiratorio determinato dall incremento dei livelli di inquinamento. I risultati ottenuti non solo hanno confermato l aumento significativo del rischio associato all aumento dei livelli di esposizione, ed hanno presentato una buona sovrapposizione con i risultati ottenuti da altri studi basati su disegni più complessi e di difficile attuazione, pur presentando una minore precisione delle stime [29, 41]. I lavori pubblicati hanno permesso di sviluppare un progetto rivolto al confronto dei diversi approcci utilizzati in letteratura nell analisi degli effetti dell inquinamento ambientale sulla salute; il lavoro ha permesso di discutere l adattabilità di ciascun disegno a questo tipo di studi e valutare quali stime possono essere ritenute più attendibili in questo ambito di ricerca [15, 33 e Migliaretti G. et al. International Journal Of Environmental Health Research, in Press 2013]. L interesse relativo alla relazione tra inquinamento ambientale e salute è stato approfondito anche con studi indirizzati a malattie neurologiche (a), ambito clinico di maggior interesse, e a malattie ginecologiche (b). (a) Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) in Piemonte: lo studio, basato su analisi spaziali con un approccio bayesiano, hanno evidenziato particolari concentrazioni in alcune zone storicamente caratterizzate dall agricoltura, fornendo un ulteriore contributo all ipotesi molto discussa nella comunità scientifica che identifica insetticidi e diserbanti usati in agricoltura tra i principali fattori di rischio per lo sviluppo della SLA [Migliaretti G. et al. Amyotrophic Lateral Sclerosis, in Press 2013]

3 (b) Endometriosi in Piemonte: lo studio, basato su un approccio bayesiano, ha evidenziato particolari eccessi in alcune zone del territorio piemontese storicamente legate alla lavorazione industriale di ferro e acciaio, apportando un ulteriore contributo all ipotesi molto discussa in letteratura che identifica il Bifenil Policlorinato (PCB) e la diossina tra i principali fattori di rischio per le malattie ginecologiche, in particolare per l endometriosi [1] 2. Controllo e monitoraggio della terapia con Ormone Somatotropo Nell ambito del controllo della terapia con ormone somatotropo, ha continuato la collaborazione nella gestione del Registro dei soggetti in trattamento in Piemonte, approfondendo e perfezionando le stime dei tassi di prevalenza e incidenza in Piemonte di pazienti in età pediatrica con diagnosi di deficit di GH in terapia con ormone somatotropo, giunte ora ad un livello di attendibilità tale da essere considerate in ambito clinico tra i primi riferimenti italiani [38]. In questi anni si è dedicato inoltre alla stima delle curve di crescita dei pazienti pediatrici in terapia con ormone somatotropo e all analisi dell efficacia della terapia. In questo ambito ha condotto un progetto sulla stima di un modello bayesiano che ha permesso di descrivere la crescita dei pazienti in terapia con GH [9]. Lo sviluppo del progetto prevede la stima di un modello analogo al precedente relativo al periodo pre-terapia, basato su dati opportunamente raccolti e archiviati in un data-base costruito opportunamente per lo scopo. Il confronto tra i due modelli permetterà di giungere ad una stima del beneficio attribuibile al trattamento e ad una analisi dei costi. Sempre in questo ambito, è anche uno dei responsabili di un progetto, attualmente ancora in fase di sviluppo, indirizzato allo studio degli effetti collaterali a medio-lungo termine in pazienti precedentemente trattati con ormone somatotropo. In collaborazione con gruppi di lavoro clinici, ha inoltre approfondito le modalità di diagnosi e trattamento dei pazienti adulti [43], collaborando anche a progetti indirizzati all approfondimento di diagnosi e cura di malattie dell apparato metabolico [6, 17, 21, 28, 45]. 3.La Telemedicina nel Trauma cranico Dal 2008 al 2012 ha preso parte in qualità di statistico al progetto Tempore sul teleconsulto nel trauma cranico in Piemonte. Mediante questo progetto, sovvenzionato dalla Regione Piemonte, molti ospedali periferici non dotati di un reparto di neurochirurgia, sono stati collegati con i centri specializzati al fine di operare un consulto a distanza con un Neurochirurgo con il quale valutare le procedure da seguire ed eventuali trasferimenti del paziente. In questo ambito si è occupato in particolare della gestione degli archivi contenenti tutte le informazioni rilevate durante le consulenze, sviluppando un progetto indirizzato alla valutazione dell utilità della teleconsulenza nel trauma cranico, che ha permesso di evidenziare rilevanti benefici a favore dei pazienti che hanno usufruito di tale strumento [19 e Migliaretti G. et al. Journal of Telemedicine and Telecare, in Press 2013] 4. Modificazione del rischio di Tumore del Polmone tra ex fumatori Negli ultimi anni sta approfondendo un filone di ricerca indirizzato alla stima della riduzione del rischio di tumore del Polmone tra ex fumatori. In particolare, sulla base di dati metanalitici sta lavorando alla valutazione della riduzione del rischio di tumore del Polmone legata al tempo di cessazione. Risultati interessanti hanno finora evidenziato la stretta relazione tra riduzione del rischio e tempo, anche in relazione alla quantità di sigarette fumate e all età di inizio dell esposizione, e si sta ora procedendo alla definizione di un appropriato modello matematico che permetta di aggiustare tali stime anche per vari altri fattori di confondi mento, quali l esposizione ad inquinamento indoor e outdoor e le eventuali esposizioni in ambito lavorativo. 5. Collaborazioni con gruppi di ricerca clinici In questi anni ha continuato e ulteriormente sviluppato, in qualità di referente statistico, le collaborazioni con gruppi di ricerca clinici della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Torino iniziate negli anni precedenti, fornendo un supporto nel disegno, nelle analisi e nella stesura del lavoro finale agli studi. Tra le più rilevanti vanno citate le collaborazioni con i gruppi di ricerca nell ambito della neurologia [4, 30, 36, 44, 48, 49], odontoiatria [2, 5, 7, 10, 11, 22-24, 26, 35, 37, 42], ginecologia [8, 18, 20], oncologia [12, 16, 25, 27, 47] e medicina nucleare [46] con i quali ha sviluppato una serie di collaborazioni su progetti specifici partecipando attivamente dalla pianificazione del protocollo alla stesura dei lavori finali. Tra i progetti più recenti, vale la pena citare quello svolto in collaborazione con odontoiatri e cardiologi sull associazione di malattie parodontali ed eventi cardiaci, che ha evidenziato un rischio di eventi coronarici associato alla presenza di malattie della bocca e parodontiti [Pasqualini et al. Journal of Endodontics, in Press 2013]

4 C. PRINCIPALI CONVENZIONI E COLLABORAZIONI DEGLI ULTIMI ANNI -Dal 2001 partecipa alla Convenzione stipulata con la Regione Piemonte (Assessorato Alla Sanita', Direzione Controllo Attivita' Sanitarie) 'Attivazione e gestione di un registro dei soggetti affetti da deficit di ormone somatotropo' -Nel 2010 è responsabile della Convenzione con l'azienda ospedaliera CTO Maria Adelaide e la Regione Piemonte per lo sviluppo del progetto 'Ricoveri per Trauma cranico minore in Piemonte: i vantaggi della teleconsulenza sull'esito dei ricoveri nei centri periferici' -Dal 2001 ricopre il ruolo di responsabile statistico di gruppi di ricerca clinici in ambito neurologico, odontoiatrico e ginecologico dell'università di Torino D. ALTRE ATTIVITA' DI CARATTERE SCIENTIFICO Dal 2001: referente statistico dell Editorial board della rivista Journal of Endocrinological Investigation Dal 2004: Consulting editor della rivista BioMedical Statistics and Clinical Epidemiology Dal 2000: referee statistico di numerose riviste scientifiche tra le quali: Archives of Medical sciences, International Journal of Environmental Health Research, Atmospheric Research Dal 2004 iscritto alla Società di Statistica Medica ed Epidemiologia Clinica (Sismec) Inoltre ha curato la traduzione dell edizione italiana dei seguenti testi di statistica: -Altman D.G., Manchin D., Bryant T. and Gardner M.J. Statistics with Confidence (2nd edition). BMJ Books Edizione italiana a cura di F. Cavallo, Edizioni Minerva Medica (2004) -T. D. Swinscow and M. J. Campbell. Statistics at Square One (Tenth edition). BMJ Books, Edizione italiana a cura di F. Cavallo, Edizioni Minerva Medica (2004) D. ATTIVITA' DIDATTICA A.A. 1992/ /1999: Attività di tutoraggio studenti e supporto alla didattica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università di Pavia e del Piemonte Orientale (sede Novara) A.A. 1999/2000: Professore a contratto per la materia di Statistica Medica nel corso di laurea in Medicina e Chirurgia e negli ex Diplomi universitari per Infermiere, Tecnico di laboratorio e Ostetricia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università del Piemonte Orientale. AA.AA. 2000/ /2008: titolare di numerosi corsi di Statistica presso lauree magistrali in Medicina e Chirurgia, lauree triennali sanitarie dell'università di Torino e presso numerose Scuole di Specialità in ambito clinico. Dall'A.A.2008/2009 titolare dei seguenti corsi presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Torino (sede San Luigi): -Corso di laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia: Statistica Medica (CI Basi fisiche e fisiologiche organismo umano e Metod. statistica, CI Metodi quantitativi in Medicina e CI Medicina basata sulle prove di efficacia (EBM)) -Lauree triennali Infermieristica: Sede di Torino (canali A e B), Cuneo (canali A e B) e Aosta Tecnici di Radiologia: Sede di Torino e Cuneo -Scuole di Specialità Igiene, Microbiologia, Anatomia Patologia, Malattie Infettive, Medicina Interna

5 E. BIBLIOGRAFIA Articolo in rivista MIGLIARETTI G, DELTETTO F, DELPIANO EM, BONINO L, BERCHIALLA P, DALMASSO P, CAVALLO F, CAMANNI M (2012). Spatial analysis of the distribution of Endometriosis in Northwestern Italy. GYNECOLOGIC AND OBSTETRIC INVESTIGATION, vol. 73 (2), p , ISSN: , doi: / Articolo in rivista D. Pasqualini, L. Mollo, N. Scotti, G. Cantatore, A. Castellucci, G. Migliaretti, E. Berutti (2012). Postoperative pain after manual and mechanical glide path: a randomized clinical trial. JOURNAL OF ENDODONTICS, vol. 38 (1), p , ISSN: , doi: /j.joen Articolo in rivista Racca S, Piccione F, Spaccamiglio A, Carriero VM, De Francia S, Cangemi L, Esculapio P, Papotti M, Migliaretti G, Portaleone P, Di Carlo F, Abbadessa G. (2012). Effects of sub-chronic nandrolone administration on hormonal adaptive response to acute stress in rats.. PSYCHONEUROENDOCRINOLOGY, vol. -, ISSN: , doi: /j.psyneuen Articolo in rivista Isoardo Gianluca, Stella Maurizio, Cocito Dario, Risso Daniela, Migliaretti Giuseppe, Cauda Franco, Palmitessa Angela, Faccani Giuliano, Ciaramitaro Palma (2012). Neuropathic pain in post-burn hypertrophic scars: apsychophysical and neurophysiological study. MUSCLE & NERVE, vol. 45(6), p , ISSN: X, doi: /mus Articolo in rivista N. Scotti, R. Rota, M. Scansetti, G. Migliaretti, D. Pasqualini, E. Berutti (2012). Fiber post adhesion to radicular dentin: The use of acid etching prior to a one-step self-etching adhesive.. QUINTESSENCE INTERNATIONAL, vol. 43, p , ISSN: Articolo in rivista R. Giordano, S. Marzotti, R. Berardelli, I. Karamouzis, A. Brozzetti, V. D'Angelo, G. Mengozzi, G. Mandrile, D. Giachino, G. Migliaretti, V. Bini, A. Falorni, E. Ghigo, E. Arvat (2012). BCLI POLYMORPHISM OF THE GLUCOCORTICOID RECEPTOR GENE IS ASSOCIATED WITH INCREASED OBESITY, IMPAIRED GLUCOSE TOLERANCE AND DYSLIPIDEMIA IN PATIENTS WITH ADDISON'S DISEASE. CLINICAL ENDOCRINOLOGY, vol. 77, p , ISSN: Articolo in rivista Menicucci G, Pachie E, Lorenzetti M, Migliaretti G, Carossa S (2012). Comparison of primary stability of straight-walled and tapered implants using an insertion torque device.. INTERNATIONAL JOURNAL OF PROSTHODONTICS, vol. 25, p , ISSN: Articolo in rivista Camanni M, Bonino L, Tessarolo M, Migliaretti G, Ferrero B, Deltetto F (2012). Is it possible to obtain a presurgical Lasmar score for hysteroscopic myomectomy by ultrasound alone?. ULTRASOUND IN OBSTETRICS & GYNECOLOGY, vol. 40 (1), p , ISSN: , doi: /uog Articolo in rivista Migliaretti G, Berchialla P, Borraccino A, Gregori D, Cavallo F, Commissione GH Piemonte (2012). A mathematical model in the analysis of the response to growth hormone treatment in pediatric patients with diagnosis of growth hormone deficiency.. JOURNAL OF ENDOCRINOLOGICAL INVESTIGATION, vol. 35 (2), p , ISSN: Articolo in rivista Damiano Pasqualini, Loredana Bergandi, Luigi Palumbo, Alberto Borraccino, Valentina Dambra, Mario Alovisi, Giuseppe Migliaretti, Gaetana Ferraro, Dario Ghigo, Serena Bergerone, Nicola Scotti, Mario Aimetti, Elio Berutti (2012). Association among Oral Health, Apical Periodontitis, CD14 Polymorphisms, and Coronary Heart Disease in Middle-aged Adults. JOURNAL OF ENDODONTICS, vol. 38 (12), p , ISSN: , doi: /j.joen Articolo in rivista Scotti N, Venturello A, Migliaretti G, Pera F, Pasqualini D, Geobaldo F, Berutti E. (2011). New-generation curing units and short irradiation time: the degree of conversion of microhybrid composite resin.. QUINTESSENCE INTERNATIONAL, vol. 42, p. e89-e95, ISSN: Articolo in rivista Cistaro A, Palandri S, Balsamo V, Migliaretti G, Pentenero M, Testa C, Cusmà S, Ceraudo F, Gandolfo S, Ficola U (2011). Assessment of a New 18F-FDG PET/CT Protocol in the Staging of Oral Cavity Carcinomas. JOURNAL OF NUCLEAR MEDICINE TECHNOLOGY, vol. 39, p. 7-13, ISSN: Articolo in rivista Foltran F, Berchialla P, Bigi R, Migliaretti G, Bestetti A, Gregori D (2011). Understanding coronary atherosclerosis in relation to obesity: is getting the distribution of body fatness using dual-energy X-ray

6 absorptiometry worth the effort? A novel perspective using Bayesian Networks.. JOURNAL OF EVALUATION IN CLINICAL PRACTICE, vol. 17 (1), p , ISSN: , doi: /j x Articolo in rivista Amisano G, Fornasero S, Migliaretti G, Caramello S, Tarasco V, Savino F (2011). Diarrheagenic Escherichia coli in acute gastroenteritis in infants in North-West Italy. NEW MICROBIOLOGICA, vol. 34 (1), p , ISSN: Articolo in rivista MIGLIARETTI G., BERCHIALLA P., DALMASSO P., CAVALLO F. (2010). Air pollution exposure and hospital admission: time-series versus case-control approach.. BIOMEDICAL STATISTICS AND CLINICAL EPIDEMIOLOGY, vol. 3(2), p , ISSN: Articolo in rivista Erika Ortolan, Riccardo Arisio, Simona Morone, Paola Bovino, Nicola Lo-Buono, Giulia Nacci, Rossella Parrotta, Dionyssios Katsaros, Ida Rapa, Giuseppe Migliaretti, Enza Ferrero, Marco Volante, Ada Funaro (2010). Functional Role and Prognostic Significance of CD157 in Ovarian Carcinoma. JOURNAL OF THE NATIONAL CANCER INSTITUTE, vol. 102, p , ISSN: Contributo in Atti di convegno Giuseppe Reimondo, Enrico Palmas, Silvia Vannelli, Jaele Bellone, Simonetta Bellone, Patrizia Matarazzo, Valentina Gasco, Alberto Borraccino, Giuseppe Migliaretti, Franco Cavallo, Aldo Ravaglia, Alberto Angeli, Gianluca Aimaretti, Massimo Terzolo (2010). Long term safety of recombinant human growth hormone (rhgh) in patients treated during childhood. In: European Congress of Endocrinology ENDOCRINE ABSTRACTS, vol. 22, p. 618, ISSN: , Prague, Czech Republic, 24 April April Articolo in rivista Camanni M, Bonino L, Delpiano EM, Migliaretti G, Berchialla P, Deltetto F (2010). Laparoscopy and body mass index: feasibility and outcome in obese patients treated for gynecologic diseases.. JOURNAL OF MINIMALLY INVASIVE GYNECOLOGY, vol. 17, p , ISSN: , doi: /j.jmig Articolo in rivista Ciaramitaro P, Mondelli M, Logullo F, Grimaldi S, Battiston B, Sard A, Scarinzi C, Migliaretti G, Faccani G, Cocito D, Italian Network for Traumatic Neuropathies (2010). Traumatic peripheral nerve injuries: epidemiological findings, neuropathic pain and quality of life in 158 patients.. JOURNAL OF THE PERIPHERAL NERVOUS SYSTEM, vol. 15, p , ISSN: , doi: /j x Articolo in rivista Camanni M, Bonino L, Delpiano EM, Ferrero B, Migliaretti G, Deltetto F (2010). Hysteroscopic management of large symptomatic submucous uterine myomas.. JOURNAL OF MINIMALLY INVASIVE GYNECOLOGY, vol. 17, p , ISSN: , doi: /j.jmig Articolo in rivista Giordano R, Marzotti S, Balbo M, Romagnoli S, Marinazzo E, Berardelli R, Migliaretti G, Benso A, Falorni A, Ghigo E, Arvat E (2009). Metabolic and cardiovascular profile in patients with Addison's disease under conventional glucocorticoid replacement. JOURNAL OF ENDOCRINOLOGICAL INVESTIGATION, vol. 32, p , ISSN: Contributo in Atti di convegno N Scotti, A Venturello, G Migliaretti, F Pera, D Pasqualini, F Geobaldo, E Berutti (2009). Influence of composite thickness and curing light intensity on the degree of conversion of microhybrid resin composites: an in vitro study. In: 4th Triennal Meeting European Federation of Conservative Dentistry. CLINICAL ORAL INVESTIGATIONS, vol. 13, p. 91, ISSN: , Seville Spain, March Contributo in Atti di convegno N Scotti, R Rota, L Tamagnone, D Pasqualini, V Bobba, A Venturello, G Migliaretti, E Berutti (2009). Experimental evaluation of the adaptation of fiber post to canals shaped with ProTaper Rotary instruments. In: 4th Triennal Meeting European Federation of Conservative Dentistry. CLINICAL ORAL INVESTIGATIONS, vol. 13, p. 91, ISSN: , Seville Spain, March Articolo in rivista E. Berutti, G. Cantatore, A. Castellucci, G. Chiandussi, F. Pera, G. Migliaretti, D. Pasqualini (2009). Use of nickel-titanium rotary PathFile to create the glide path: comparison with manual preflaring in simulated root canals.. JOURNAL OF ENDODONTICS, vol. 35, p , ISSN: , doi: /j.joen Articolo in rivista TESIO M, GAMMAITONI L, GUNETTI M, LEUCI V, PIGNOCHINO Y, JORDANEY N, CAPELLERO S, CAMMARATA C, CAIONE L, MIGLIARETTI G, FAGIOLI F, TABILIO A, AGLIETTA M, PIACIBELLO W (2008). Sustained Long Term Engraftment and Transgene Expression of Peripheral Blood CD34+ Cells Transduced with Third-Generation Lentiviral Vectors. STEM CELLS, vol. 26, p , ISSN:

7 Articolo in rivista PASQUALINI D, SCOTTI N, MOLLO L, BERUTTI E, ANGELINI E, MIGLIARETTI G, CUFFINI A, ADLERSTEIN D (2008). Microbial Leakage of Gutta-percha and ResilonTM Root Canal Filling Material: A Comparative Study Using a new Homogeneous Assay for Sequence Detection. JOURNAL OF BIOMATERIALS APPLICATIONS, vol. 22, p , ISSN: Articolo in rivista S. BIANCHI, M. SCOLETTA, F.B. CASSIONE, G. MIGLIARETTI, M. MOZZATI (2007). Computerized tomographic findings in bisphosphonate-associated osteonecrosis of the jaw in patients with cancer. ORAL SURGERY ORAL MEDICINE ORAL PATHOLOGY ORAL RADIOLOGY AND ENDODONTICS, vol. 104(2), p , ISSN: Articolo in rivista R. GIORDANO, M. PELLEGRINO, A. PICU, L. BONELLI, S. E. OLEANDRI, C. PELLISSETTO, P. LIMONE, G. MIGLIARETTI, M. MACCARIO, E. GHIGO, E. ARVAT (2007). Primary hyperaldosteronism is associated with derangement in the regulation of the hypothalamus-pituitary-adrenal axis in humans. JOURNAL OF ENDOCRINOLOGICAL INVESTIGATION, vol. 30, p , ISSN: Articolo in rivista MIGLIARETTI G, DALMASSO P, GREGORI D (2007). Air pollution effects on the respiratory health of the resident adult population in Turin, Italy. INTERNATIONAL JOURNAL OF OCCUPATIONAL AND ENVIRONMENTAL HEALTH, vol. 17(5), p , ISSN: Articolo in rivista G. ISOARDO, E. CAMPA, G. MIGLIARETTI, W. TRONI (2007). Incidence of paraneoplastic polyneuropathies associated with non-hodgkin lymphoma in the province of Asti, Italy. JOURNAL OF NEUROLOGY, vol. 254 (9), p , ISSN: Articolo in rivista E. ROTA, P. FERRERO, R. URSONE, G. MIGLIARETTI (2007). Short term response is predictive of long term response to acetylcholinesterase inhibitors in Alzheimer's disease: A starting point to explore Bayesian approximation in clinical practice. BIOINFORMATION, vol. 16;2(2), p , ISSN: Contributo in Atti di convegno CC Bianchi, F Bozzalla Cassione, M Mozzati, M Scoletta, G Migliaretti, SD Bianchi (2007). CT and Radiographic Findings in Bisphosohinate-associated Osteonecrosis of the Jaw. In: Scientific Assembly and Annual Meeting Program. p. 311, --:Herbert Y. Kressel, MD, Chicago, novembre Contributo in Atti di convegno Migliaretti G, Dalmasso P, Castella A, Charrier L, Cavallo F (2007). Inquinamento urbano e ricoveri ospedalieri per malattie dell'apparto respiratorio e cardiocircolatorio: 3 approcci a confronto. In: IV congresso nazionale Sismec "La ricerca clinica tra sperimentazione e osservazione" - Atti. p , PADOVA:CLEUP SC, Monreale (Palermo), settembre Contributo in Atti di convegno MAULE M., MIGLIARETTI G, MIRABELLI D, BELLINI S, CASTELLA A, CHIÒ A, MERLETTI F, CAVALLO F (2007). Bayesian methods in the analysis of mortality associated to central nervous system diseases in Piedmont, Italy ( ). In: Correlated Data Modelling In: -. Correlated Data Modeling. Torino, 9-10 January 2004, Milano:Franco Angeli Articolo in rivista BERUTTI E, ANGELINI E, RIGOLONE M, MIGLIARETTI G, PASQUALINI D (2006). Influence of sodium hypochlorite on fracture properties and corrosion of ProTaper Rotary instruments. INTERNATIONAL ENDODONTIC JOURNAL, vol. 39(9), p , ISSN: , doi: /j x Articolo in rivista MONGINI F, ROTA E, DEREGIBUS A, FERRERO L, MIGLIARETTI G, CAVALLO F, MONGINI T, NOVELLO A (2006). Accompanying symptoms and psychiatric comorbidity in migraine and tension-type headache patients. JOURNAL OF PSYCHOSOMATIC RESEARCH, vol. 61(4), p , ISSN: , doi: /j.jpsychores Articolo in rivista P.L. FOGLIO-BONDA, G. MIGLIARETTI, F. CAVALLO, V. ROCCHETTI, C. BODIN (2006). Incisor and mandibular movement during retrusion. ARCHIVES OF ORAL BIOLOGY, vol. 51(7), p , ISSN: Articolo in rivista MIGLIARETTI G, AIMARETTI G, BORRACCINO A, BELLONE J, VANNELLI S, ANGELI A, BENSO L, BONA G, CAMANNI F, DE SANCTIS C, RAVAGLIA A, CAVALLO F (2006). Incidence and prevalence rate estimation of GH treatment exposure in Piedmont pediatric population in the years : Data from the GH Registry. JOURNAL OF ENDOCRINOLOGICAL INVESTIGATION, vol. 29(5), p , ISSN: Articolo in rivista LEMMA P., ZAMBON A., BORRACCINO A., MIGLIARETTI G., CAVALLO F. (2006). Improving children's

8 self-esteem and perceived social related abilities: the evaluation. ITALIAN JOURNAL OF PUBLIC HEALTH, vol. 3(3-4), p , ISSN: Articolo in rivista G Migliaretti, A Ravaglia, A Borraccino, A Angeli, L Benso, G Bona, F Camanni, E Chiò, C DeSanctis, S Vannelli, F Cavallo (2006). Pazienti pediatrici in trattamento con ormone somatotropo in Piemonte: primi dati del Registro Piemontese. QUADERNI ACP, vol. 13, p Articolo in rivista MIGLIARETTI G, CADUM E, MIGLIORE E, CAVALLO F (2005). Traffic air pollution and hospital admission for asthma: a case-control approach in a Turin (Italy) population. INTERNATIONAL ARCHIVES OF OCCUPATIONAL AND ENVIRONMENTAL HEALTH, vol. 78(2), p , ISSN: Articolo in rivista M. LENDINI, E. ALEMANNO, G. MIGLIARETTI, E. BERUTTI (2005). The effect of high-frequency electrical pulses on organic tissue in root canals. INTERNATIONAL ENDODONTIC JOURNAL, vol. 38(8), p , ISSN: , doi: /j x Articolo in rivista AIMARETTI G, CORNELI G, DI SOMMA C, BALDELLI R, GASCO V, ROVERE S, G. MIGLIARETTI, COLAO A, TAMBURRANO G, LOMBARDI G, GHIGO E, CAMANNI F (2005). Different degrees of GH deficiency evidenced by GHRH+arginine test and IGF-I levels in adults with pituritary disease. JOURNAL OF ENDOCRINOLOGICAL INVESTIGATION, vol. 28(3), p , ISSN: Articolo in rivista ISOARDO G, DEAGLIO S, COCITO D, MIGLIARETTI G, FERRERO E, CAVALLO F, DURELLI L, MALAVASI F (2005). Immunodetection of anti-mag IgM antibody by cross-reactivity to LA-N-1 neuroblastoma cells. JOURNAL OF NEUROIMMUNOLOGY, vol. 161(1-2), p , ISSN: , doi: /j.jneuroim Articolo in rivista GIORDANO R, BO M, PELLEGRINO M, VEZZARI M, BALDI M, PICU A, BALBO M, BONELLI L, MIGLIARETTI G, GHIGO E, ARVAT E (2005). Hypothalamus-pituitary-adrenal hyperactivity in human aging is partially refractory to stimulation by mineralocorticoid receptor blockade. THE JOURNAL OF CLINICAL ENDOCRINOLOGY AND METABOLISM, vol. 90(10), p , ISSN: X Articolo in rivista E. PELOSI, A. ALA, M. BELLÒ, A. DOUROUKAS, G. MIGLIARETTI, E. BERARDENGO, T. VARETTO, R. BUSSONE, G. BISI (2005). Impact of axillary nodal metastases on lymphatic mapping and sentinel lymph node identification rate in patients with early stage breast cancer. Eur J Nucl Med Mol Imaging. EUROPEAN JOURNAL OF NUCLEAR MEDICINE AND MOLECULAR IMAGING, vol. 32(8), p , ISSN: Articolo in rivista Martone T, Rosso P, Albera R, Migliaretti G, Fraire F, Pignataro L, Pruneri G, Bellone G, Cortesina G. (2005). Prognostic relevance of CD105+ microvessel density in HNSCC patient outcome. ORAL ONCOLOGY, vol. 41, p , ISSN: Articolo in rivista Rota E, Broda R, Cangemi L, Migliaretti G, Paccotti P, Rosso C, Torre E, Zeppegno P, Portaleone P (2005). Neuroendocrine (HPA axis) and clinical correlates during fluvoxamine and amitriptyline treatment. PSYCHIATRY RESEARCH, vol. 133(2-3), p , ISSN: , doi: /j.psychres Articolo in rivista ISOARDO G, MIGLIARETTI G, CIARAMITARO P, ROTA E, POGLIO F, TAVELLA A, PAOLASSO I, CAVALLO F, BERGAMASCO B, COCITO D (2005). Differential diagnosis of chronic dysimmune demyelinating polyneuropathies with and without anti-mag antibodies. MUSCLE & NERVE, vol. 31(1), p , ISSN: X Articolo in rivista MIGLIARETTI G., MAULE M.M., BELLINI S., CASTELLA A., CHIO' A., MIRABELLI D., MERLETTI F., CAVALLO F. (2004). Metodi Bayesiani nello studio della mortalità per malattie del sistema nervoso centrale in Piemonte ( ). STATISTICA APPLICATA, vol. 16, p , ISSN: Articolo in rivista E. PELOSI, R. PELLERITO, P. CLERICO, G. MIGLIARETTI, U. ROSSO, G. BISI (2004). Characterization of the ideal candidate for knee radiosynoviorthesis treatment in patients with rheumatoid arthritis. NUCLEAR MEDICINE COMMUNICATIONS, vol. 25(6), p , ISSN: Articolo in rivista G. MIGLIARETTI, F. CAVALLO (2004). Urban air pollution and asthma in children. PEDIATRIC PULMONOLOGY, vol. 38(3), p , ISSN: Articolo in rivista G. VALENTE, L. FERRARI, S. KERIM, C.F. GERVASIO, E. RICCI, G. MIGLIARETTI, E. PIRA, M. BUSSI

9 (2004). Evidence of p53 immunohistochemical overexpression in ethmoidal mucosa of woodworkers. CANCER DETECTION AND PREVENTION, vol. 28(2), p , ISSN: X, doi: /J.CDP Articolo in rivista PELOSI E, BAIOCCO C, PENNONE M, MIGLIARETTI G, VARETTO T, MAIELLO A, BELLO M, BISI G (2004). 99mTc-HMPAO-leukocyte scintigraphy in patients with symptomatic total hip or knee arthroplasty: improved diagnostic accuracy by means of semiquantitative evaluation. THE JOURNAL OF NUCLEAR MEDICINE, vol. 45(3), p , ISSN: Monografia o trattato scientifico MIGLIARETTI G., MAULE M.M., BELLINI S., CASTELLA A., CHIO' A., MIRABELLI D., MERLETTI F., CAVALLO F (2004). Mortalità per malattie del Sistema Nervoso Centrale in Piemonte nel periodo p , SALUZZO:Fusta Editore Articolo in rivista COCITO D, ISOARDO G, MIGLIARETTI GIUSEPPE, CIARAMITARO P, ROTA E, POGLIO F, BERGAMASCO B (2003). Intracranial stimulation of the facial nerve: normative values with magnetic coil in 240 nerves. NEUROLOGICAL SCIENCES, vol. 23(6), p , ISSN: Articolo in rivista SHEIBAN I, LUCIOLA MT, MORETTI C, G. MIGLIARETTI, MARRA WG, SHOHEIB A, OMEDE PL, PAGLINO G, GAGNOR A, TRUFFA A, TREVI GP (2003). Functional evaluation of coronary collateral flow in patients with severe coronary artery disease by intracoronary pressure wire. THE AMERICAN JOURNAL OF CARDIOLOGY, vol. 92, p. 45l-46l, ISSN: Articolo in rivista COCITO D, ISOARDO G, MIGLIARETTI G, CIARAMITARO P, ROTA E, POGLIO F, BERGAMASCO B (2003). Intracranial stimulation of the facial nerve: normative values with magnetic coil in 240 nerves.. NEUROLOGICAL SCIENCES, vol. 23, p , ISSN: Articolo in rivista TORRE E, ZEPPEGNO P, USAI C, RUDONI M, AMMIRATA G, DE DONATIS O, MANZETTI E, MARANGON D, MIGLIARETTI G (2003). [Suicidal behaviour in young people. An epidemiological study in[suicidal behaviour in young people. An epidemiological study in the Verbano-Cusio-Ossola Province (years )]. MINERVA PEDIATRICA, vol. 55, p , ISSN: Articolo in rivista S. FASSINO, P. LEOMBRUNI, G. ABBATE DAGA, A. BRUSTOLIN, G. MIGLIARETTI, F. CAVALLO, G. ROVERA (2002). Efficacy of citalopram in anorexia nervosa: a pilot study. EUROPEAN NEUROPSYCHOPHARMACOLOGY, vol. 12, p , ISSN: X Articolo in rivista SANTORO P., M. DE ANDREA, MIGLIARETTI G., TRAPANI C., LANDOLFO S., GARIGLIO M. (2002). High prevalence of autoantibodies against the nuclear high mobility group (HMG) protein SSRP1 in sera from patients with systemic lupus erythematosus, but not other rheumatic diseases.. THE JOURNAL OF RHEUMATOLOGY, vol. 29(1), p , ISSN: X Articolo in rivista D. COCITO, P. CIARAMITARO, G. ISOARDO, P. BARBERO, G. MIGLIARETTI, A. PIPIERI, G. PROTO, R. QUADRI, B. BERGAMASCO, L. DURELLI (2002). Intravenous immunoglobulin as first treatment in diabetics with concomitant distal symmetric axonal polyneuropathy and CIDP.. JOURNAL OF NEUROLOGY, vol. 249(6), p , ISSN: Articolo in rivista FASSONE L, CINGOLANI A, MARTINI M, MIGLIARETTI G, ORESTE PL, CAPELLO D, GLOGHINI A, VIVENZA D, DOLCETTI R, CARBONE A, ANTINORI A, GAIDANO G, LAROCCA LM (2002). Characterization of Epstein-Barr virus genotype in AIDS-related non-hodgkin's lymphoma.. AIDS RESEARCH AND HUMAN RETROVIRUSES, vol. 18, p , ISSN: Articolo in rivista TORRE E, ZEPPEGNO P, USAI C, RUDONI M, AMMIRATA G, DE DONATIS O, MANZETTI E, MARANGON D, MIGLIARETTI G (2002). [Suicide in Verbano-Cusio-Ossola province: decade ]. EPIDEMIOLOGIA E PSICHIATRIA SOCIALE, vol. 11, p , ISSN: X Articolo in rivista D. COCITO, G. ISOARDO, P. CIARAMITARO, G. MIGLIARETTI, A. PIPIERI, P. BARBERO, L. DURELLI (2001). Terminal latency index in polyneuropathy with IgM paraproteinemia and anti-mag antibody.. MUSCLE & NERVE, vol. 24, p , ISSN: X Articolo in rivista SANTORO P, DE ANDREA M, MIGLIARETTI G, TRAPANI C, S. LANDOLFO (2001). High prevalence of autoantibodies against the nuclear high mobility group (HMG)protein SSRP1 in sera from patients with systemic lupus erythematous, but not other rheumatic diseases.. THE JOURNAL OF RHEUMATOLOGY, vol. 28, p , ISSN: X

10 Articolo in rivista F. CORTESI, F.GIANNOTTI, T.SEBASTIAN, S.OTTAVIANO, F. CAVALLO, A ZAMBON, G.MIGLIARETTI, P.LEMMA (2001). Sleep, well-being and health related behaviour in early adolescence: preliminary data on Italian sample.. SLEEP, vol. 24, p , ISSN: Articolo in rivista ZAMBON A., MIGLIARETTI G., LEMMA P., F. CAVALLO (2001). Uno studio pilota sul comportamento degli adolescenti nei confronti della salute. EDUCAZIONE SANITARIA E PROMOZIONE DELLA SALUTE, vol. 24, p , ISSN: Articolo in rivista Bellone G, Carbone A, Tibaudi D, Mauri F, Ferrero I, Smirne C, Suman F, Rivetti C, Migliaretti G, Camandona M, Palestro G, Emanuelli G, Rodeck U. (2001). Differential expression of transforming growth factors-beta1, -beta2 and -beta3 in human colon carcinoma.. EUROPEAN JOURNAL OF CANCER, vol. 37, p , ISSN: Articolo in rivista Torre E, Guaiana G, Marangon D, Migliaretti G, Rudoni M, Torre E, Usai C, Zeppegno P (2001). Suicide among young people: An epidemiological analysis in three Italian Provinces. EUROPEAN JOURNAL OF PSYCHIATRY, vol. 15 (3), p , ISSN: Articolo in rivista U. RAMENGHI, BONISSONI S, MIGLIARETTI G, DEFRANCO S, GAMBARUTO C, DIFRANCO D, PRIORI R, CONTI F, DIANZANI I, VALESINI G, MERLETTI F, DIANZANI U (2000). Deficiency of the Fas apoptosis pathway without Fas gene mutations is a familial trait predisposing to development of autoimmune diseases and cancer.. BLOOD, vol. 95(10), p , ISSN: Articolo in rivista CANTELLO R, CIVARDI C, CAVALLI A, VARRASI C, TARLETTI R, MONACO F, MIGLIARETTI G (2000). Cortical excitability in cryptogenic localization-related epilepsy: interictal transcranial magnetic stimulation studies.. EPILEPSIA, vol. 41, p , ISSN: Articolo in rivista BOLOGNESI E, CIMINO G, DIVERIO D, RAPANOTTI MC, D'ALFONSO S, FLEISCHHAUER K, MIGLIARETTI G, MOMIGLIANO-RICHIARDI P (2000). HLA class I in acute promyelocytic leukemia (APL): possible correlation with clinical outcome.. LEUKEMIA, vol. 14, p , ISSN: Articolo in rivista CAPELLO D, VITOLO U, PASQUALUCCI L, QUATTRONE S, MIGLIARETTI G, FASSONE L, ARIATTI C, VIVENZA D, GLOGHINI A, PASTORE C, LANZA C, NOMDEDEU J, BOTTO B, FREILONE R, BUONAIUTO D, ZAGONEL V, GALLO E, PALESTRO G, SAGLIO G, DALLA-FAVERA R, CARBONE A, GAIDANO G (2000). Distribution and pattern of BCL-6 mutations throughout the spectrum of B-cell neoplasia.. BLOOD, vol. 95, p , ISSN: Articolo in rivista CAPELLO D, FAIS F, VIVENZA D, MIGLIARETTI G, CHIORAZZI N, GAIDANO G, FERRARINI M (2000). Identification of three subgroups of B cell chronic lymphocytic leukemia based upon mutations of BCL-6 and IgV genes.. LEUKEMIA, vol. 14, p , ISSN: Articolo in rivista BOFFETTA P, MERLETTI F, FAGGIANO F, MIGLIARETTI GIUSEPPE, FERRO G, ZANETTI R, TERRACINI B (1997). Prognostic factors and survival of laryngeal cancer patients from Turin, Italy. A population-based study. AMERICAN JOURNAL OF EPIDEMIOLOGY, vol. 145(12), p , ISSN: Articolo in rivista BOLDORINI R, VIGANÒ P, MONGA G, NEBULONI M, CARGNEL A, GUBERTINI G, G. MIGLIARETTI, COSTANZI G (1997). Hepatic histology of patients with HIV infection and chronic hepatitis C treated with interferon.. JOURNAL OF CLINICAL PATHOLOGY, vol. 50(9), p , ISSN:

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale

PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale Il territorio dell ASL 18 e 19 appartiene all area del Delta del Po di Polesine, dichiarata nel 1996

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico T.erritorio di Ra.venna LP3. Giuliano Silvi, Cristina Raineri, Valeria Frassineti

S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico T.erritorio di Ra.venna LP3. Giuliano Silvi, Cristina Raineri, Valeria Frassineti Direzione Gen. Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità Pubblica Dipartimento di Sanità Pubblica - Ravenna Provincia di Ravenna Comune di Ravenna S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni : criteri e indicazioni di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 A) Sistema classico (autore-titolo) nel corpo del testo: es. frase citata da un libro ¹ [N nota in apice] in nota a piè di pag.:

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Shih-Hao Huang, DDS, MS, PhD, From the *Department of Dentistry, School of Dentistry, National Yang-Ming University, Taipei, Taiwan;

Shih-Hao Huang, DDS, MS, PhD, From the *Department of Dentistry, School of Dentistry, National Yang-Ming University, Taipei, Taiwan; L effetto dell uso della diga di gomma sul tasso di sopravvivenza dei denti che ricevono il primo trattamento canalare: studio basato sull intera popolazione nazionale Po-Yen Lin, DDS, MS, MPH,* Yang Chi,

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA. AGREE Collaboration

CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA. AGREE Collaboration APPRAISAL OF GUIDELINES for RESEARCH & EVALUATION (AGREE) CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA AGREE Collaboration Settembre 2001 Versione italiana Tradotta

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Funzioni esecutive e difficoltà di apprendimento

Funzioni esecutive e difficoltà di apprendimento Funzioni esecutive e difficoltà di apprendimento Cesare Cornoldi Università di Padova Funzioni esecutive Le cosiddette funzioni esecutive si riferiscono a processi in cui la mente controlla se stessa Non

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Potenza dello studio e dimensione campionaria Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Introduzione Nella pianificazione di uno studio clinico randomizzato è fondamentale determinare in modo

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE Il Prof. Antonio Dal Monte si è laureato in Medicina e Chirurgia a Roma ed ha conseguito la docenza in Fisiologia Umana ed in Medicina dello Sport. E specialista

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology QUEST Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology versione 2.0 L. Demers, R. Weiss-Lambrou & B. Ska, 2000 Traduzione italiana a cura di Fucelli P e Andrich R, 2004 Introduzione Il

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Qual è la prevalenza dell ADHD?

Qual è la prevalenza dell ADHD? Che cos'è l'adhd (Attention Deficit/Hyperactivity Disorder)? La Sindrome da Deficit di Attenzione ed Iperattività è una patologia neuropsichiatrica che insorge nei bambini in età evolutiva. L ADHD consiste

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli