La nuova Legge termica per le pareti esterne. Il Decreto Legislativo 192.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La nuova Legge termica per le pareti esterne. Il Decreto Legislativo 192."

Transcript

1 NUOVO A norma con la nuova Legge Termica La nuova Legge termica per le pareti esterne. Il Decreto Legislativo 192.

2 LA NUOVA LEGGE TERMICA Il Decreto Legislativo 192 del 19 agosto 2005 Il 1 gennaio 2006 è entrato in vigore il Decreto Legislativo n 192 del 19 agosto 2005 Attuazione delle direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico in edilizia, il quale ha fissato nuovi limiti di isolamento termico per l'edificio e per i componenti edilizi. Nel seguito si illustrano le principali novità introdotte dal Decreto, in particolare per le chiusure verticali. Le principali novità del Decreto 192 sono: 1) Massa superficiale delle pareti opache Per ottenere i vantaggi dovuti all'inerzia termica delle chiusure opache durante la stagione estiva, il Decreto 192 prescrive un valore minimo della massa superficiale M S delle pareti, pari a 230 kg/m 2 (Allegato I, comma 11, lettera b). In particolare questo valore minimo deve essere rispettato: nelle zone climatiche A, B, C, D nelle località con irradianza I m sul piano orizzontale nel mese di maggiore insolazione superiore a 250 W/m 2. 2) Le prestazioni energetiche degli edifici nuovi: i due metodi di calcolo Il Decreto 192 introduce due metodi di calcolo alternativi delle prestazioni energetiche degli edifici: METODO 1: verifica del fabbisogno di energia primaria (FEP) dell'edificio per la climatizzazione invernale; METODO 2: verifica delle trasmittanze termiche limite dei componenti edilizi (strutture verticali e orizzontali opache, chiusure trasparenti, vetri) e del rendimento medio stagionale degli impianti termici. Schema indicativo delle Zone climatiche secondo DPR 412/93. Legenda GG = gradi giorno Zona A GG 600 (Lampedusa) Zona B 601 GG 900 (Crotone, Agrigento, Catania, Siracusa, Trapani, Messina, ) Zona C 901 GG 1400 (Imperia, Caserta, Lecce, Cosenza, Ragusa, Sassari, ) Zona D 1401 GG 2100 (Trieste, La Spezia, Forlì, Isernia, Foggia, Caltanissetta, Nuoro, ) Zona E 2101 GG 3000 (Aosta, Sondrio, Bolzano, Udine, Rimini, Frosinone, Enna, ) Zona F GG 3001 (Cuneo, Belluno, )

3 I VALORI LIMITE DEL DECRETO 192 per strutture verticali opache e chiusure trasparenti 3) Trasmittanze limite dei componenti edilizi (METODO 2) In alternativa alla verifica del fabbisogno di energia primaria, il Decreto 192 prevede la verifica delle trasmittanze termiche. I valori limite di trasmittanza termica dei componenti edilizi sono applicati in due step: il primo dal 1 gennaio 2006 e il secondo dal 1 gennaio Per quanto riguarda le chiusure verticali (opache e trasparenti), esiste una ulteriore possibilità. Infatti il Decreto 192 all'allegato I, comma 5 recita: ( ) il calcolo del fabbisogno annuo di energia primaria può essere omesso, attribuendo all'edificio o porzione interessata il valore limite massimo applicabile al caso specifico ( ). La medesima semplificazione può essere adottata per edifici realizzati con strutture verticali opache di trasmittanza superiore ai limiti stabiliti al comma 6 (vedi Tabella 2006 sotto riportata) fino ad un massimo del 30%, purché si adottino contemporaneamente chiusure trasparenti di trasmittanza inferiore almeno del 30% rispetto ai limiti stabiliti al comma 8 (vedi Tabella 2006 sotto riportata). I valori limite di trasmittanza termica (W/m 2 K) applicabili nelle varie zone climatiche dal 1 gennaio 2006 Tabella 2006 Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato Zona U P massima U F massima climatica pareti serramenti A 0,85 5,5 B 0,64 4,0 C 0,57 3,3 D 0,50 3,2 E 0,46 2,8 F 0,44 2,4 Zona climatica A B C D E F Riferimento Allegato C, tabelle 2 e 4 Riferimento Allegato I, articolo 5 IN ALTERNATIVA U P massima U F massima pareti serramenti 1,10 3,85 0,83 2,80 0,74 2,31 0,65 2,17 0,60 1,96 0,57 1,68 La Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato è una soluzione che permette di ottimizzare l isolamento termico delle chiusure verticali (superficie opaca + superficie trasparente). Si porta un esempio di calcolo. Negli edifici residenziali la percentuale di superfici trasparenti varia tra il 15% e il 20% della superficie complessiva delle chiusure verticali. Si considera un caso in cui la superficie dei serramenti sia pari al 16,5%. Si calcola la trasmittanza termica media della chiusura verticale utilizzando i valori limite da zona climatica E (vedi Tabella 2006): U media = 0,46 x 83,5% + 2,8 x 16,5% = 0,85 W/m 2 K Si calcola la trasmittanza termica media della stessa chiusura utilizzando i valori limite da zona climatica E (Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato ): U media = 0,60 x 83,5% + 1,96 x 16,5% = 0,82 W/m 2 K Utilizzando la Tabella 2006 con i serramenti a isolamento migliorato si ottiene un isolamento termico medio della chiusura esterna verticale migliore di circa il 4% rispetto a quello ottenibile con la Tabella 2006 con serramenti normali. I valori limite di trasmittanza termica (W/m 2 K) applicabili nelle varie zone climatiche dal 1 gennaio 2009 Tabella 2009 Tabella 2009 con serramenti a isolamento migliorato Zona U P massima U F massima climatica pareti serramenti A 0,72 5,0 B 0,54 3,6 C 0,46 3,0 D 0,40 2,8 E 0,37 2,5 F 0,35 2,2 Riferimento Allegato C, tabelle 2 e 4 Riferimento Allegato I, articolo 5 IN ALTERNATIVA Zona climatica A B C D E F U P massima U F massima pareti serramenti 0,94 3,50 0,70 2,50 0,60 2,10 0,52 1,96 0,48 1,75 0,46 1,54

4 LE SOLUZIONI IN LECABLOCCO BIOCLIMA il Bioclima e il Bioclima Sismico e la Malta Termica Bioclima Lecablocco Bioclima è la famiglia di manufatti in calcestruzzo leggero di argilla espansa Leca in cui la densità del calcestruzzo, la percentuale di foratura, la forma e la disposizione delle camere d'aria sono studiate per conferire alla muratura elevate prestazioni di isolamento termico e acustico, di inerzia termica e buone caratteristiche meccaniche. Negli idonei spessori, Lecablocco Bioclima permette di realizzare murature monostrato con prestazioni termiche idonee al rispetto del Dlgs 192 (Tabella 2006 e Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato ). Lecablocco Bioclima ottimizza le prestazioni termoigrometriche e bioclimatiche della parete. In questi manufatti la densità dell'impasto di calcestruzzo di argilla espansa è pari a 850 kg/m 3. Lecablocco Bioclima Sismico (densità dell'impasto di calcestruzzo di argilla espansa è pari a 1200 kg/m 3 ) ottimizza la resistenza meccanica della parete e permette di realizzare murature ordinarie ed armate in zona sismica, mantenendo buoni requisiti di bioclimaticità. L'utilizzo della Malta Termica Bioclima per la posa dei blocchi permette di eliminare i ponti termici dovuti ai giunti di posa realizzati con malta tradizionale. Grazie alla malta termica Bioclima i valori di trasmittanza termica della parete possono migliorare fino al 15%. Vantaggi delle soluzioni Lecablocco Bioclima Ottime prestazioni di isolamento e inerzia termica. Ottime prestazioni di isolamento acustico. Buona resistenza meccanica, anche per murature. portanti in zone sismiche. Ottima resistenza al fuoco. Garanzia di igiene e salubrità. Elevata durabilità nel tempo. Prospetto orientativo per le soluzioni in Lecablocco Bioclima e Bioclima Sismico sp. 30 e 38 cm Riferimento Tabella 2006 Zona U P U F Soluzioni proposte climatica massima massima pareti serramenti Bioclima 38 Bioclima 30 Bioclima Sismico 38 Bioclima Sismico 30 A 0,85 5,5 B 0,64 4,0 C 0,57 3,3 D 0,50 3,2 * E 0,46 2,8 F 0,44 2,4 Riferimento Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato Zona U P U F Soluzioni proposte climatica massima massima pareti serramenti Bioclima 38 Bioclima 30 Bioclima Sismico 38 Bioclima Sismico 30 A 1,10 3,85 B 0,83 2,80 C 0,74 2,31 D 0,65 2,17 * E 0,60 1,96 F 0,57 1,68 La trasmittanza termica U indicata è ottenuta realizzando la parete con intonaci tradizionale e malta tradizionale o malta termica Bioclima (casi indicati con asterisco *). * La trasmittanza termica U indicata è ottenibile con intonaci termici (λ 0,075 W/mK) con spessore fino a 5 cm. La trasmittanza termica U indicata è raggiungibile con altre soluzioni tecniche.

5 LECABLOCCO BIOCLIMA 38X20X25 per pareti di tamponamento o portanti in zona non sismica Lecablocco Bioclima 38x20x25 (sp. 38 cm) è il blocco in calcestruzzo di argilla espansa Leca che grazie all'elevato numero di costole interne e alla ridotta massa volumica del calcestruzzo Leca (850 kg/m 3 ), consente di rispettare i nuovi valori di trasmittanza termica U in vigore dal 1/01/2006. CAMPI D IMPIEGO Pareti esterne con valori di trasmittanza termica U a norma con il Dlgs n 192 per le zone climatiche A, B, C, D, E, F (Tabella 2006 e Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato ). Pareti esterne con valori di potere fonoisolante R W a norma con la Legge 447/95 e DPCM 5/12/1997. Pareti esterne di tamponamento di strutture intelaiate. Pareti esterne portanti in zona non sismica (o Zona 4 ai sensi dell'opcm 3274 del 20/3/2003). Dimensioni modulari ( S x H x L ) cm 38 x 20 x 25 Dimensioni nominali ( S x H x L ) cm 38 x 19 x 24,8 Percentuale di foratura ϕ % 16 Densità del calcestruzzo (a secco) kg/m Densità vuoto per pieno del blocco (a secco) kg/m Peso medio del blocco al naturale Kg 14 Resistenza media a compressione f bm N/mm 2 3 posata con malta tradizionale m 2 K/W 2,06 posata con malta termica Bioclima m 2 K/W 2,20 posata con malta tradizionale W/m 2 K 0,44 posata con malta termica Bioclima W/m 2 K 0,41 Resistenza al passaggio del vapore μ 7,5 Potere fonoisolante R W (indice di valutazione a 500 Hz) db 55 Peso della parete intonacata in opera kg/m (1) Calcolato con 1,5 cm di intonaco tradizionale (λ=0,9 W/mK) su entrambi i lati della parete. NOTA: per approfondimenti sui riferimenti normativi e sulle modalità di calcolo consultare le Schede Tecniche. VOCE DI CAPITOLATO Muratura portante in zona non sismica o di tamponamento realizzata con Lecablocchi tipo Bioclima 38 semipieni da intonaco con dimensioni modulari di cm 38 x 20 x 25 (spessore cm 38) di densità a secco pari a 850 Kg/m 3 trasmittanza termica U non superiore a. W/m 2 K, posati con impiego di malta tradizionale (o malta termica Bioclima). Sono compresi gli oneri per la formazione di spalle, architravi nonché la formazione e posa di leggera armatura metallica da inserire nella muratura. La muratura deve avere un indice di valutazione di potere fonoisolante R W a 500 Hz di 55dB. /m 2

6 LECABLOCCO BIOCLIMA SISMICO 38X20X25 per pareti portanti in zona sismica Lecablocco Bioclima Sismico 38x20x25 (sp. 38 cm) è il blocco in calcestruzzo di argilla espansa Leca che grazie all'elevato numero di costole interne e alla massa volumica del calcestruzzo Leca (1.200 kg/m 3 ), consente di rispettare i nuovi valori di trasmittanza termica U in vigore dall 1/01/2006 con caratteristiche meccaniche idonee per l'impiego come muratura portante in zone sismiche (f bk 5 N/mm 2 ). Per rispettare le prescrizioni del DM sulle murature portanti in zona sismica, i blocchi devono essere posati con giunti di malta sia orizzontali che verticali. CAMPI D IMPIEGO Pareti portanti in zona sismica (D.M. 16/1/1996 e D.M. 14/09/2005). Pareti esterne con valori di trasmittanza termica U a norma con il Dlgs n 192 per le zone climatiche A, B, C (Tabella 2006) e D, E, F (Tabella 2006 con serramenti a isolamento migliorato ). Pareti esterne con valori di potere fonoisolante R W a norma con la Legge 447/95 e DPCM 5/12/1997. Dimensioni modulari ( S x H x L ) cm 38 x 20 x 25 Dimensioni nominali ( S x H x L ) cm 38 x 19 x 24,8 Percentuale di foratura ϕ % 16 Densità del calcestruzzo (a secco) kg/m Densità vuoto per pieno del blocco (a secco) kg/m Peso medio del blocco al naturale Kg 20 Resistenza caratteristica a compressione f bk N/mm 2 5 Resistenza caratteristica a compressione f bk nella direzione dei carichi orizzontali nel piano della muratura N/mm 2 1,5 posata con malta tradizionale m 2 K/W 1,49 posata con malta termica Bioclima m 2 K/W 1,62 posata con malta tradizionale W/m 2 K 0,59 posata con malta termica Bioclima W/m 2 K 0,55 Resistenza al passaggio del vapore μ 7,5 Potere fonoisolante R W (indice di valutazione a 500 Hz) db 57 Peso della parete intonacata in opera kg/m (1) Calcolato con 1,5 cm di intonaco tradizionale (λ=0,9 W/mK) su entrambi i lati della parete. VOCE DI CAPITOLATO Muratura portante in zona sismica o di tamponamento realizzata con Lecablocchi tipo Bioclima Sismico 38 semipieni da intonaco con dimensioni modulari di cm 38 x 20 x 25 (spessore cm 38) di densità a secco pari a Kg/m 3 trasmittanza termica U non superiore a. W/m 2 K, resistenza caratteristica a compressione non inferiore a 5 N/mm 2 posati con impiego di malta tradizionale o Malta Termica Bioclima (M2 o superiore secondo D.M. 20/11/1987) nei giunti orizzontali e verticali. Sono compresi gli oneri per la formazione di spalle, architravi nonché la formazione e posa di leggera armatura metallica da inserire nella muratura. La muratura deve avere un indice di potere fonoisolante R W a 500 Hz di 57dB. /m 2

7 BIOCLIMA E BIOCLIMA SISMICO 30X20X25 per pareti di tamponamento o portanti in zona sismica e non Lecablocco Bioclima 30x20x25 (sp. 29,5 cm) è il blocco in calcestruzzo di argilla espansa Leca di spessore contenuto che consente di rispettare i nuovi valori di trasmittanza U in vigore dall 1/01/2006. Lecablocco Bioclima Sismico 30x20x25 (spessore 29,5 cm) è il blocco in calcestruzzo di argilla espansa Leca di spessore contenuto che consente di rispettare i nuovi valori di trasmittanza termica U in vigore dall 1/01/2006 con caratteristiche meccaniche idonee per l'impiego come muratura portante in zona sismica (f bk 5 N/mm 2 ). Per rispettare le prescrizioni del DM sulle murature portanti in zona sismica, i blocchi devono essere posati con giunti di malta sia orizzontali che verticali. CAMPI D IMPIEGO Pareti esterne con valori di trasmittanza termica U a norma con il Dlgs n 192. Pareti esterne con valori di potere fonoisolante R W a norma con la Legge 447/95 e DPCM 5/12/1997. Pareti esterne di tamponamento di strutture intelaiate. Pareti esterne portanti in zona non sismica (con Lecablocco Bioclima Sismico). BIOCLIMA BIOCLIMA SISMICO Dimensioni modulari ( S x H x L ) cm 30 x 20 x x 20 x 25 Dimensioni nominali ( S x H x L ) cm 29,5 x 19 x 24,8 29,5 x 19 x 24,8 Percentuale di foratura ϕ % Densità del calcestruzzo (a secco) kg/m Densità vuoto per pieno del blocco (a secco) kg/m Peso medio del blocco al naturale Kg 9 13 Resistenza media (f bm ) caratteristica (f bk ) a compressione N/mm 2 f bm 3 f bk 5 Resistenza caratteristica a compressione f bk nella direzione dei carichi orizzontali nel piano della muratura N/mm 2-1,5 posata con malta tradizionale m 2 K/W 1,59 1,12 posata con malta termica Bioclima m 2 K/W 1,71 1,27 posata con malta tradizionale W/m 2 K 0,56 0,76 posata con malta termica Bioclima W/m 2 K 0,52 0,68 Resistenza al passaggio del vapore μ 7,5 7,5 Potere fonoisolante R W (indice di valutazione a 500 Hz) db Peso della parete intonacata in opera kg/m (1) Calcolato con 1,5 cm di intonaco tradizionale (λ=0,9 W/mK) su entrambi i lati della parete. LECABLOCCO LECABLOCCO VOCE DI CAPITOLATO Muratura portante in zona non sismica o di tamponamento [o portante in zona sismica] realizzata con Lecablocchi tipo Bioclima 30 semipieni da intonaco [o tipo Bioclima Sismico 30 semipieni da intonaco] con dimensioni modulari di cm 30 x 20 x 25 (spessore cm 29,5) di densità a secco pari a 850 Kg/m 3 [1200 kg/m 3 ], trasmittanza termica U non superiore a. W/m 2 K, posati con impiego di malta tradizionale (o malta termica Bioclima). Sono compresi gli oneri per la formazione di spalle, architravi nonché la formazione e posa di leggera armatura metallica da inserire nella muratura. La muratura deve avere un indice di valutazione di potere fonoisolante R w a 500 Hz di.db. /m 2

8 L A.N.P.E.L., Associazione Nazionale Produttori Elementi Leca, nasce 30 anni fa riunendo i migliori produttori italiani di manufatti in calcestruzzo di argilla espansa Leca. Si sviluppa così il Lecablocco da Intonaco che si afferma sul mercato dell edilizia per le sue caratteristiche innovative e per l elevato potere di isolamento termico. Il Lecablocco Architettonico diventa, invece, protagonista dell evoluzione estetica e funzionale della moderna architettura italiana. Oggi il Lecablocco con le famiglie Bioclima, Architettonico, Tagliafuoco, Fonoassorbente, Fonoisolante e Tramezza è una realtà affermata. I Soci produttori sono più che mai attivi nella ricerca, nello sviluppo della qualità dei prodotti e nelle iniziative rivolte ai progettisti e al mercato, facendo del Lecablocco, il piccolo manufatto, lo strumento ideale per migliorare la nostra edilizia. Dislocazione in Italia delle Aziende associate all ANPEL. PER COSTRUIRE MEGLIO Associazione Nazionale Produttori Elementi Leca Via Correggio, Milano Tel Fax by ANPEL - Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata se non autorizzata. Giugno 2006

Isolamento Resistenza Silenzio TRE ESIGENZE UNA SOLUZIONE. BioPLUS

Isolamento Resistenza Silenzio TRE ESIGENZE UNA SOLUZIONE. BioPLUS Isolamento Resistenza Silenzio TRE ESIGENZE UNA SOLUZIONE BioPLUS SISTEMA BREVETTATO BIOPLUS TRE ESIGENZE UNA SOLUZIONE termica+acustica+antisismica BIOPLUS è un sistema costruttivo brevettato, composto

Dettagli

POROTON 800. 23x30x24. Elemento portante in zona sismica. Dimensioni L x S x H (mm) 230 x 300 x 240. Peso dell elemento (kg) 14,0

POROTON 800. 23x30x24. Elemento portante in zona sismica. Dimensioni L x S x H (mm) 230 x 300 x 240. Peso dell elemento (kg) 14,0 Elemento portante in zona sismica 800 23x30x24 Dimensioni L x S x H (mm) 230 x 300 x 240 Peso dell elemento (kg) 14,0 Percentuale di foratura (%) 45 Numero pezzi al m 2 17,1 Numero pezzi per pacco 48 Resistenza

Dettagli

da oltre 40 anni costruendo successi

da oltre 40 anni costruendo successi da oltre 40 anni costruendo successi Estratto dal Catalogo Generale 2010 Lecablocco Bioclima Zero, una famiglia completa Lecablocco Bioclima Zero è la famiglia di blocchi multistrato in argilla espansa

Dettagli

MURATURE CON BLOCCHI MULTISTRATO AD ELEVATO ISOLAMENTO TERMICO.

MURATURE CON BLOCCHI MULTISTRATO AD ELEVATO ISOLAMENTO TERMICO. MURATURE CON BLOCCHI MULTISTRATO AD ELEVATO ISOLAMENTO TERMICO. Lecablocco Bioclima Supertermico è il blocco unico in argilla espansa con inserto in polistirene, per realizzare pareti perimetrali di tamponamento

Dettagli

SISTEMI PER MURATURE AD ALTO ISOLAMENTO TERMICO.

SISTEMI PER MURATURE AD ALTO ISOLAMENTO TERMICO. SISTEMI PER MURATURE AD ALTO ISOLAMENTO TERMICO. Dalla Scandinavia, dove di inverni se ne intendono, arriva la soluzione per costruire murature con il massimo isolamento termico. Lecablocco Bioclima Zero

Dettagli

SISTEMA BIOCLIMA SISMICO CON MURATURA ARMATA

SISTEMA BIOCLIMA SISMICO CON MURATURA ARMATA SISTEMA BIOCLIMA SISMICO CON MURATURA ARMATA Essenzialmente, l armatura offre un incremento di resistenza a trazione e a taglio nonchè, ovviamente, a flessione mentre i blocchi e la malta assorbono prevalentemente

Dettagli

Verifica di isolamento acustico in opera Murature realizzate con blocco aqtb 25 acustico

Verifica di isolamento acustico in opera Murature realizzate con blocco aqtb 25 acustico Verifica di isolamento acustico in opera Murature realizzate con blocco aqtb 25 acustico Sistema AQTB Caratteristiche tecniche AQTB 25 Acustico Dimensioni nominali Peso medio del blocco Peso medio della

Dettagli

aggiornato con il D.Lgs 311

aggiornato con il D.Lgs 311 aggiornato con il D.Lgs 311 LECABLOCCO BIOCLIMA una forte protezione naturale Leca, prodotto certificato per la bioedilizia ANAB-ICEA. Sezione di un Lecablocco Bioclima. In evidenza il calcestruzzo Leca

Dettagli

Valori correnti della conduttività termica di alcuni materiali in condizioni standard a 20 C

Valori correnti della conduttività termica di alcuni materiali in condizioni standard a 20 C ISOLAMENTO TERMICO Le prestazioni di isolamento termico o coibenza termica di una parete (esterna od interna) è un fenomeno complesso dipendente dall insieme di più grandezze fisiche, quali: la Conducibilità

Dettagli

CATALOGO GENERALE 2013

CATALOGO GENERALE 2013 CATALOGO GENERALE L argilla espansa Leca, certificata ANAB-ICEA per la bioedilizia, è prodotta da Laterlite, azienda partner CasaClima. La storia di LecaSistemi LecaSistemi, azienda leader nella produzione

Dettagli

soluzioni per l isolamento termico e il risparmio energetico

soluzioni per l isolamento termico e il risparmio energetico soluzioni per l isolamento termico e il risparmio energetico IL DECRETO LEGISLATIVO 311/06 Decreto Legislativo 29 Dicembre, n. 311 Disposizioni correttive ed integrative al Decreto Legislativo 19 Agosto

Dettagli

...la soluzione definitiva!

...la soluzione definitiva! ...la soluzione definitiva! Località Bellavista, 25 (C.P. 275) Strada Statale n. 2 Cassia km 249,4 53036 Poggibonsi, Siena tel. +39 0577 979 048 fax +39 0577 979 394 e-mail: info@unibloc.it - url: www.unibloc.it

Dettagli

Murature In blocchi a Faccia Vista Listino Prezzi

Murature In blocchi a Faccia Vista Listino Prezzi Murature In blocchi a Faccia Vista Listino Prezzi 2013 Offerta per l esecuzione in opera di Blocchi FV Di seguito siamo lieti di sottoporvi ns. miglior offerta per l esecuzione in opera di Blocchi FV alle

Dettagli

NOVITÀ NUOVO POROTON P800 TS PER ZONA SISMICA

NOVITÀ NUOVO POROTON P800 TS PER ZONA SISMICA POROTONTS La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili Per garantire Risparmio energetico e Benessere abitativo POROTONTS La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili P800 TS Foratura inferiore al 45 per muratura

Dettagli

blocco termoisolante BREVETTATO

blocco termoisolante BREVETTATO blocco termoisolante BREVETTATO 1 blocco termoisolante Quadro Normativo RENDIMENTO ENERGETICO NELL EDILIZIA La Comunità Europea ha emanato nel 2002 la Direttiva 2002/91/CE del Parlamento e del Consiglio

Dettagli

LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI

LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI Le lastre Ytong, sono elementi armati autoportanti che permettono di realizzare solai e tetti di edifici residenziali, con una velocità di posa insuperabile rispetto

Dettagli

Sistema costruttivo ANPELWALL

Sistema costruttivo ANPELWALL Sistema costruttivo ANPELWALL Murature rinforzate in Lecablocco per edifici industriali e del terziario Guida alla progettazione ANPEL WALL Murature Certificate e Calcolate MURATURE IN LECABLOCCO nell

Dettagli

POROTON TS. La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili. Foratura inferiore al 45% per muratura portante in zona sismica ad alte prestazioni termiche

POROTON TS. La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili. Foratura inferiore al 45% per muratura portante in zona sismica ad alte prestazioni termiche POROTON TS La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili Per garantire Risparmio energetico e Benessere abitativo POROTON TS La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili P800 TS Foratura inferiore al 45 per muratura

Dettagli

Tipologie di intervento

Tipologie di intervento CORSO DI LAUREA INGEGNERIA EDILE- ARCHITETTURA La certificazione energetica degli edifici IL DECRETO LEGISLATIVO 192/2005 Tipologie di intervento TIPOLOGIA 1 Edifici di nuova costruzione; Ristrutturazione

Dettagli

PARETI IN LECABLOCCO PER IL COMFORT ACUSTICO SOLUZIONI PER LA NORMA UNI 11367

PARETI IN LECABLOCCO PER IL COMFORT ACUSTICO SOLUZIONI PER LA NORMA UNI 11367 PARETI IN LECABLOCCO PER IL COMFORT ACUSTICO SOLUZIONI PER LA NORMA UNI 67 LA NUOVA NORMA UNI 67 Classificazione acustica delle Unità Immobiliari. Norma UNI 67. Nel luglio 00 è stata pubblicata la norma

Dettagli

SISTEMA PER MURATURE AD ALTO ISOLAMENTO TERMICO E ACUSTICO

SISTEMA PER MURATURE AD ALTO ISOLAMENTO TERMICO E ACUSTICO SISTEMA PER MURATURE AD ALTO ISOLAMENTO TERMICO E ACUSTICO Dalla Scandinavia, dove di inverni se ne intendono, arriva la soluzione per costruire murature con il massimo isolamento termico. Lecablocco Bioclima

Dettagli

LECABLOCCO TRAMEZZA. semplice, sicuro e vantaggioso

LECABLOCCO TRAMEZZA. semplice, sicuro e vantaggioso LECABLOCCO TRAMEZZA semplice, sicuro e vantaggioso Il Lecablocco Tramezza è un manufatto in calcestruzzo alleggerito con argilla espansa Leca studiato dall ANPEL con sistema di collegamento ad incastri

Dettagli

DB 20. blocco fonoisolante CARATTERISTICHE DEL BLOCCO CARATTERISTICHE DELLA PARETE

DB 20. blocco fonoisolante CARATTERISTICHE DEL BLOCCO CARATTERISTICHE DELLA PARETE blocco fonoisolante Modalità di posa in opera DB 20 Per ottenere migliori prestazioni acustiche non è sufficiente utilizzare prodotti adatti, ma è necessario seguire scrupolosamente una serie di prescrizioni

Dettagli

CONTROTERRA PAVIMENTI VERSO L ESTERNO COPERTURE SOLUZIONE IN SACCO CONTRO TERRA RISCALDAMENTO PAVIMENTI CONTRO TERRA SOTTOFONDI U=0,8MALTA

CONTROTERRA PAVIMENTI VERSO L ESTERNO COPERTURE SOLUZIONE IN SACCO CONTRO TERRA RISCALDAMENTO PAVIMENTI CONTRO TERRA SOTTOFONDI U=0,8MALTA TERMICODEMOLIZIONE ISOLA CON Sistemi e soluzioni per l isolamento termico in argilla espansa ai sensi del nuovo Decreto 26 giugno 2015 sull efficienza energetica in edilizia (NZEB - edifici a energia quasi

Dettagli

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA INTRODUZIONE Il recente D.M. 14.1.2008 (N.T.C.), ha confermato ed ulteriormente migliorato le regole di progettazione per costruire in muratura armata, introdotte a livello

Dettagli

Soluzioni Innovative per l Involucro Edilizio Efficiente

Soluzioni Innovative per l Involucro Edilizio Efficiente Soluzioni Innovative per l Involucro Edilizio Efficiente Vantaggi del Costruire a Secco Elevate Prestazioni termo-acustiche Rapidità di posa Leggerezza Elimina le assistenze murarie Flessibilità Libertà

Dettagli

Soluzioni tecniche per pareti in laterizio. energeticamente efficienti

Soluzioni tecniche per pareti in laterizio. energeticamente efficienti Soluzioni tecniche per pareti in laterizio energeticamente efficienti Presentazione Progettare e costruire case oggi, nell era tecnologica ed evoluta in cui viviamo, comporta nuove problematiche da affrontare.

Dettagli

TERMOBLOCCO COMED. Trasmittanza termica U=0,29 TERMOBLOCCHI COMED RISPARMIO ENERGETICO A PORTATA DI MANO

TERMOBLOCCO COMED. Trasmittanza termica U=0,29 TERMOBLOCCHI COMED RISPARMIO ENERGETICO A PORTATA DI MANO TERMOBLOCCO COMED Trasmittanza termica U=0,29 TERMOBLOCCHI COMED RISPARMIO ENERGETICO A PORTATA DI MANO CHE COS È IL TERMOBLOCCO COMED E un manufatto che coniuga il calcestruzzo alleggerito con un inserto

Dettagli

blocco termofonoisolante ISO 30 isola dal rumore, dal freddo e dal caldo rispettando l'ambiente

blocco termofonoisolante ISO 30 isola dal rumore, dal freddo e dal caldo rispettando l'ambiente blocco termofonoisolante ISO 30 isola dal rumore, dal freddo e dal caldo rispettando l'ambiente ISO30: il blocco termofonoisolante per pareti divisorie interne Le pareti divisorie tra unità immobiliari

Dettagli

innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam

innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam Pregyver sistema lastre- Pregyroche PANNELLI ACCOPPIATI I PANNELLI ACCOPPIATI SINIAT I pannelli preaccoppiati Siniat

Dettagli

Una linea selezionata di prodotti, pensati per il risparmio energetico.

Una linea selezionata di prodotti, pensati per il risparmio energetico. Una linea selezionata di prodotti, pensati per il risparmio energetico. ISOLAMENTO TERMICO E RISPARMIO ENERGETICO SECONDO L A NORMATIVA E LA LEGISLAZIONE VIGENTE In materia di efficienza energetica l Italia

Dettagli

Cantiere Galassi-Varmo

Cantiere Galassi-Varmo Cantiere Galassi-Varmo Riccardo Berti 27 ottobre 2014 1 1 Norme tecniche di riferimento UNI 10351 Materiali da costruzione. Conduttività termica e permeabilità al vapore; UNI 10355 Murature e solai. calcolo;

Dettagli

TRASMITTANZA TERMICA E INVOLUCRO EDILIZIO

TRASMITTANZA TERMICA E INVOLUCRO EDILIZIO TRASMITTANZA TERMICA E INVOLUCRO EDILIZIO metodo di calcolo e valutazione prestazionale EDILIZIA SOSTENIBILE: MODELLI PROGETTUALI E TECNICHE COSTRUTTIVE DEFINIZIONI PRELIMINARI La trasmittanza termica

Dettagli

2. Inquadramento Legislativo e Normativo pag. 3

2. Inquadramento Legislativo e Normativo pag. 3 INDICE GENERALE: 1. Introduzione pag. 3 2. Inquadramento Legislativo e Normativo pag. 3 3. Stratigrafia del divisorio di copertura e caratteristiche tecniche dei prodotti pag. 5 4. Calcolo della trasmittanza

Dettagli

Gamma disponibile Le tramezze POROTON P800 e POROTON PLAN TM

Gamma disponibile Le tramezze POROTON P800 e POROTON PLAN TM Tramezze Poroton e Poroton Plan TM soddisfano ogni esigenza di cantiere Gamma disponibile Le tramezze P800 e PLAN TM P800 sono elementi in laterizio porizzato caratterizzati da giunti verticali ad incastro.

Dettagli

L INVOLUCRO. Efficienza energetica nel regime invernale

L INVOLUCRO. Efficienza energetica nel regime invernale L INVOLUCRO Efficienza energetica nel regime invernale L involucro Regime invernale D.Lgs. 192/05 e 311/06 Allegato I: Devono essere rispettate TUTTE le seguenti prescrizioni Determinazione dell indice

Dettagli

Efficienza Energetica degli Edifici : Isolamento e Prestazioni del Laterizio

Efficienza Energetica degli Edifici : Isolamento e Prestazioni del Laterizio Efficienza Energetica degli Edifici : Isolamento e Prestazioni del Laterizio SOGGETTO PROPONENTE Abitare A+ OBIETTIVI E FINALITA DEL CORSO Il corso orienta il progettista alla sperimentazione architettonica

Dettagli

Prodotti. Spessore parete esterna S e > 10 mm Spessore setti interni S i > 7,2 mm

Prodotti. Spessore parete esterna S e > 10 mm Spessore setti interni S i > 7,2 mm POROTON Risponde all esigenza di migliorare il livello delle prestazioni termiche senza ridurre quelli della statica, acustica e resistenza al fuoco. Il principio su cui si basa è quello di alleggerire

Dettagli

DELLA TRASMITTANZA TERMICA PER

DELLA TRASMITTANZA TERMICA PER Impianti di Climatizzazione e Condizionamento a.a. 2011-12 - Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti 1 CALCOLO DEI CARICHI TERMICI E DELLA TRASMITTANZA TERMICA PER ALCUNI CASI DI STUDIO Il

Dettagli

SISTEMI COSTRUTTIVI CON ELEMENTI A FORI ORIZZONTALI

SISTEMI COSTRUTTIVI CON ELEMENTI A FORI ORIZZONTALI SISTEMI COSTRUTTIVI CON ELEMENTI A FORI ORIZZONTALI www.latercom.net GAMMA DISPONIBILE Per la loro natura estremamente versatile, gli elementi a fori orizzontali possono essere impiegati per la realizzazione

Dettagli

Tamponamento Alte Prestazioni

Tamponamento Alte Prestazioni Catalogo prodotti Tamponamento Alte Prestazioni I blocchi Sistema LMSM consentono la realizzazione di murature da tamponamento - monostrato e pluristrato - omogenee con elevate prestazioni termo igrometriche.

Dettagli

DAL 1941 LA PRODUZIONE DEI MIGLIORI LATERIZI CATALOGO GENERALE

DAL 1941 LA PRODUZIONE DEI MIGLIORI LATERIZI CATALOGO GENERALE DAL 1941 LA PRODUZIONE DEI MIGLIORI LATERIZI CATALOGO GENERALE INDICE INDICE L AZIENDA 2 L azienda GATTELLI S.p.A. Il nostro laterizio POROTON 2 3 RIVOLUZIONARIO SISTEMA DI RETTIFICA e POROTON ECO 4 POROTON

Dettagli

TS POROTON La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili Per garantire Risparmio energetico e Benessere abitativo Posa tradizionale con malta

TS POROTON La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili Per garantire Risparmio energetico e Benessere abitativo Posa tradizionale con malta POROTON TS La Nuova Linea di Blocchi a Setti Sottili Per garantire Risparmio energetico e Benessere abitativo Posa tradizionale Posa tradizionale Stab. Lugagnano Val d Arda POROTON TS a Setti Sottili Poroton

Dettagli

LATERIZI TRADIZIONALI

LATERIZI TRADIZIONALI Te c n o l o g i a p e r c o s t r u i re b e n e s s e re LATERIZI TRADIZIONALI Ultimo aggiornamento Febbraio 2010 La gamma di prodotti da muratura della Vincenzo Pilone SpA racchiude tutta l esperienza

Dettagli

LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE 2014-15 L INVOLUCRO OPACO

LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE 2014-15 L INVOLUCRO OPACO LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE 2014-15 L INVOLUCRO OPACO 1. LA TRASMITTANZA TERMICA La grandezza più importante per caratterizzare il comportamento termico dell involucro

Dettagli

LECABLOCCO TRAMEZZA LECALITE. Un prodotto, quattro sistemi applicativi!

LECABLOCCO TRAMEZZA LECALITE. Un prodotto, quattro sistemi applicativi! LECABLOCCO TRAMEZZA LECALITE. Un prodotto, quattro sistemi applicativi! LECABLOCCO TRAMEZZA LECALITE La gamma Lecablocco Tramezza Lecalite Pieni. T8x28x55 pieno T10x28x55 pieno La gamma Lecablocco Tramezza

Dettagli

Bravo. Bloc CATALOGO PRODOTTI LINEA TAMPONAMENTO

Bravo. Bloc CATALOGO PRODOTTI LINEA TAMPONAMENTO CATALOGO PRODOTTI : Tre linee di prodotto, molteplici applicazioni MURI perimetrali esterni MURI divisori INterni unità abitative MURI divisori INterni unità abitative autoportanti Linea Solai Linea Tamponamento

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Tipologia di materiale: Blocco Termico Tamponamento 18x30x38 Superpor. Codice materiale: 5044

SCHEDA TECNICA. Tipologia di materiale: Blocco Termico Tamponamento 18x30x38 Superpor. Codice materiale: 5044 SCHEDA TECNICA F.B.M. Fornaci Briziarelli Marsciano S.p.A Sede legale via XXIV Maggio 1 06055 - Marsciano PG p.iva 00297430548 Tel 0039 07587461 Fax 0039 0758748990 email: fbm@fbm.it Tipologia di materiale:

Dettagli

LECABLOCCO ARCHITETTONICO

LECABLOCCO ARCHITETTONICO arch C. Bugatti Gregotti Associati International Studio Serteco LECABLOCCO ARCHITETTONICO Lecablocco è un piccolo componente in calcestruzzo di argilla espansa Leca che viene impiegato per murature verticali,

Dettagli

COME RIQUALIFICARE LE CHIUSURE VERTICALI

COME RIQUALIFICARE LE CHIUSURE VERTICALI Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Architettura Corso di Laurea Magistrale in Architettura Progettazione Architettonica Laboratorio di Progettazione dei Sistemi Ambientali B -

Dettagli

Il sistema antisismico che risparmia energia, denaro e tempo

Il sistema antisismico che risparmia energia, denaro e tempo BLOCCHI 3C ISOLTECH Il sistema antisismico che risparmia energia, denaro e tempo (prima e dopo la costruzione) Isoltech Srl Via Berlino 26 24040 Verdellino (BG) ITALIA Phone/Fax: +39 0354 820680 info@isoltech.it

Dettagli

Blocchi a Setti Sottili. Il Sistema dalle Prestazioni Eccezionali. Nuovo POROTON PLAN TMTS. Tramezze Plan TM. Mezze Plan TM TS.

Blocchi a Setti Sottili. Il Sistema dalle Prestazioni Eccezionali. Nuovo POROTON PLAN TMTS. Tramezze Plan TM. Mezze Plan TM TS. Nuovo POROTON PLAN TMTS Blocchi a Setti Sottili Tramezze Plan TM Il Sistema dalle Prestazioni Eccezionali Mezze Plan TM TS Blocco Plan TM TS Blocco Plan TM TS 45 Blocco Plan TM TS 40 Blocco Plan TM TS

Dettagli

Applicazione DLgs 311/06 Strumenti di calcolo: DOCET ABSTRACT

Applicazione DLgs 311/06 Strumenti di calcolo: DOCET ABSTRACT Applicazione DLgs 311/06 Strumenti di calcolo: DOCET arch. Consuelo Nava A cura di R. Astorino ABSTRACT NORMATIVE TECNICHE DI RIFERIMENTO D.Lgs 19 agosto 2005, n 192 Attuazione della direttiva 2002/91CE

Dettagli

innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam

innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam Pregyver sistema lastre- Pregyroche PANNELLI ACCOPPIATI I PANNELLI ACCOPPIATI SINIAT I pannelli preaccoppiati Siniat

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Tipologia di materiale: Blocco Termico Tamponamento 20x25x25 Superpor. Codice materiale: 36

SCHEDA TECNICA. Tipologia di materiale: Blocco Termico Tamponamento 20x25x25 Superpor. Codice materiale: 36 SCHEDA TECNICA F.B.M. Fornaci Briziarelli Marsciano S.p.A Sede legale via XXIV Maggio 1 06055 - Marsciano PG p.iva 00297430548 Tel 0039 07587461 Fax 0039 0758748990 email: fbm@fbm.it Tipologia di materiale:

Dettagli

VERSO EDIFICI A ENERGIA quasi ZERO (NZEB)

VERSO EDIFICI A ENERGIA quasi ZERO (NZEB) 5 VERSO EDIFICI A ENERGIA quasi ZERO (NZEB) I nuovi decreti sull efficienza energetica degli edifici L entrata in vigore del D.Lgs 192 nell ottobre 2005 ha portato alla ribalta anche nel nostro Paese il

Dettagli

Feltri in lana di vetro per coperture industriali. Catalogo prodotti per coperture industriali

Feltri in lana di vetro per coperture industriali. Catalogo prodotti per coperture industriali Feltri in lana di vetro per coperture industriali Catalogo prodotti per coperture industriali PRODOTTI PER L EDILIZIA PREFABBRICATA Principali tipologie di coperture industriali Negli edifici e nei capannoni

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DI EDIFICI IN

LA PROGETTAZIONE DI EDIFICI IN LA PROGETTAZIONE DI EDIFICI IN MURATURA PORTANTE ORDINARIA E ARMATA SECONDO LE NTC 2008 Come progettare edifici prestazionali in laterizio Modena - 15 Febbraio 2013 Sommario Brevi cenni sull evoluzione

Dettagli

Laterizi Impredil s.r.l.

Laterizi Impredil s.r.l. Laterizi Impredil s.r.l. CATALOGO GENERALE 2013 Soluzioni su misura per qualsiasi intervento edilizio Benessere abitativo nel costruire intelligente pag. 1 Il risparmio energetico pag. 4 Normativa per

Dettagli

CONCETTI DI TERMICA NEGLI EDIFICI

CONCETTI DI TERMICA NEGLI EDIFICI CONCETTI DI TERMICA NEGLI EDIFICI QUADRO NORMATIVO L.373/1976 Introduce il primo concetto di prestazione energetica, in particolare riferimento alla coibentazione degli impianti di produzione di energia.

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI E VOCI DI CAPITOLATO

CATALOGO PRODOTTI E VOCI DI CAPITOLATO Catalogo prodotti. Il mattone. Il futuro da secoli. CATALOGO PRODOTTI E VOCI DI CAPITOLATO Interlocutori CENTRALINO Generale Centralino 0043 83 33 / 92 22-0 Telefax 0043 83 33 / 44 05 Mail info@zwk.de

Dettagli

LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E. D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59

LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E. D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 COMMITTENTE : CONI SPA EDIFICIO : PISCINA MILANO CONI INDIRIZZO : VIA MONTEVIDEO N.20

Dettagli

Risparmio energetico degli edifici:

Risparmio energetico degli edifici: Risparmio energetico degli edifici: FOCUS SULLA NORMATIVA REGIONALE Relatore: Arch. SIMONA ALAURIA Certificatore Energetico per la Regione Liguria Studio Tecnico Amatori Sanremo (IM) 1. Concetto di risparmio

Dettagli

VETROMATTONE CARATTERISTICHE :

VETROMATTONE CARATTERISTICHE : Rev.2 del 25-02-2008 - VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE VETROMATTONE CARATTERISTICHE : Elemento in VETRO MATTONE per la costruzione di muri trasparenti decorativi. Resistente al freddo e al calore,contribuisce

Dettagli

REQUISITI DI ISOLAMENTO TERMICO PANNELLI DI TAMPONAMENTO

REQUISITI DI ISOLAMENTO TERMICO PANNELLI DI TAMPONAMENTO REQUISITI DI ISOLAMENTO TERMICO PANNELLI DI TAMPONAMENTO 1. QUADRO NORMATIVO La scelta dei componenti di frontiera tra ambiente esterno ed interno o tra ambienti interni contigui è determinata dalla necessità

Dettagli

Costruire la tua casa con semplicità arch. Andrea Riva Field Engineer Xella Italia srl

Costruire la tua casa con semplicità arch. Andrea Riva Field Engineer Xella Italia srl Costruire la tua casa con semplicità arch. Andrea Riva Field Engineer Xella Italia srl 1 Il Gruppo Produzione e commercializzazione di AAC Produzione e commercializzazione di lastre in gessofibra Leader

Dettagli

Una scelta di vita. Naturalmente massicci: complessi residenziali in mattoni con granulato minerale incorporato. R W 49 db

Una scelta di vita. Naturalmente massicci: complessi residenziali in mattoni con granulato minerale incorporato. R W 49 db Una scelta di vita Unipor Ws12 Coriso Naturalmente massicci: complessi residenziali in mattoni con granulato minerale incorporato R W 49 db LA PREVIDENZA PAGA: PER L AMBIENTE E PER VOI. Le sfide nella

Dettagli

Pareti leggere e stratificate in laterizio Costruire bene per vivere meglio

Pareti leggere e stratificate in laterizio Costruire bene per vivere meglio 2 Pareti leggere e stratificate in laterizio Costruire bene per vivere meglio Indice Premessa pag. 3 Soluzioni tecniche pag. 4 Articolazione e contenuti delle schede pag. 4 Livelli prestazionali pag. 5

Dettagli

VALUTAZIONE TEORICA E SPERIMENTALE DELLE PROPRIETA DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI PANNELLI IN SUGHERO

VALUTAZIONE TEORICA E SPERIMENTALE DELLE PROPRIETA DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI PANNELLI IN SUGHERO Associazione Italiana di Acustica 36 Convegno Nazionale Torino, 10-12 giugno 2009 VALUTAZIONE TEORICA E SPERIMENTALE DELLE PROPRIETA DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI PANNELLI IN SUGHERO Cinzia Buratti, Elisa

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA 110104 - R 0874

RAPPORTO DI PROVA 110104 - R 0874 RAPPORTO DI PROVA 110104 - R 0874 DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI UNA VERNICE TERMICA A BASE CERAMICA SUI VALORI DI TRASMITTANZA DI PARETI INTONACATE, DELLA DITTA "ATRIA s.r.l." STABILIMENTO DI PARTANNA

Dettagli

SEDE CROCE ROSSA - VERGATO STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO ALL APPLICAZIONE DI SISTEMI PASSIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

SEDE CROCE ROSSA - VERGATO STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO ALL APPLICAZIONE DI SISTEMI PASSIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO SEDE CROCE ROSSA - VERGATO STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO ALL APPLICAZIONE DI SISTEMI PASSIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO IPOTESI DI MASSIMA DELLA DISTRIBUZIONE INTERNA Dall analisi delle esigenze degli

Dettagli

Saint Gobain Isover Italia S.p.A. PROGETTAZIONE INTEGRATA DELL ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO SOLUZIONI. Ottobre 2009

Saint Gobain Isover Italia S.p.A. PROGETTAZIONE INTEGRATA DELL ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO SOLUZIONI. Ottobre 2009 Saint Gobain Isover Italia S.p.A. PROGETTAZIONE INTEGRATA DELL ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO SOLUZIONI Ottobre 2009 QUADRO LEGISLATIVO PARETI ESEMPI APPLICATIVI PARETI QUADRO LEGISLATIVO COPERTURE ESEMPI APPLICATIVI

Dettagli

L ACUSTICA. Criteri di Progettazione, Materiali Fonoisolanti e Certificazione Acustica degli Edifici. Ing. Paolo Marinoni.

L ACUSTICA. Criteri di Progettazione, Materiali Fonoisolanti e Certificazione Acustica degli Edifici. Ing. Paolo Marinoni. L ACUSTICA Criteri di Progettazione, Materiali Fonoisolanti e Certificazione Acustica degli Edifici Ing. Paolo Marinoni Celenit SpA Soluzioni ecobiocompatibili per l isolamento acustico UN PRODOTTO SOSTENIBILE

Dettagli

IL PROGETTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI NZEB

IL PROGETTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI NZEB IL PROGETTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI NZEB Scopriamo quali elementi normativi sono stati introdotti dai decreti attuativi alla Legge 90/2013 e quali le principali novità da considerare nella progettazione

Dettagli

Isolamento acustico di pareti in laterizio: verifica delle prestazioni in opera

Isolamento acustico di pareti in laterizio: verifica delle prestazioni in opera Cis Edil s.r.l. Via C. Iotti, 92 42045 LUZZARA - REGGIO EMILIA Tel 0522.976128 - Fax 0522.977919 www.cisedil.it - info@cisedil.it Isolamento acustico di pareti in laterizio: verifica delle prestazioni

Dettagli

Gli elementi tipologici forniti, al solo scopo di supportare la presente relazione tecnica, sono i seguenti:

Gli elementi tipologici forniti, al solo scopo di supportare la presente relazione tecnica, sono i seguenti: all articolo 3 del D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412 (per edifici costituiti da parti appartenenti a categorie differenti, specificare le diverse categorie) Numero delle unità immobiliari Committente(i) Progettista(i)

Dettagli

L isolamento termico dei sottofondi contro terra e dei divisori orizzontali interpiano.

L isolamento termico dei sottofondi contro terra e dei divisori orizzontali interpiano. Laterlite 38 tecnologia L isolamento termico dei sottofondi contro terra e dei divisori orizzontali interpiano. Soluzioni per vespai isolati contro terra Le novità contenute nel Decreto requisiti minimi

Dettagli

MATERIALI E SOLUZIONI IN LATERIZIO AD ALTO POTERE TERMOISOLANTE Il Progetto Tecnolater per il Gruppo SACMI

MATERIALI E SOLUZIONI IN LATERIZIO AD ALTO POTERE TERMOISOLANTE Il Progetto Tecnolater per il Gruppo SACMI Workshop specialistico GREEN BUILDING BUILDING GREEN MATERIALI E SOLUZIONI IN LATERIZIO AD ALTO POTERE TERMOISOLANTE Il Progetto Tecnolater per il Gruppo SACMI Ing. Martino Labanti ENEA Direttore Tecnico-Scientifico

Dettagli

Sistemi costruttivi antisismici AFON CASA

Sistemi costruttivi antisismici AFON CASA Sistemi costruttivi antisismici AFON CASA TERMOCASA SISTEMA DI COSTRUZIONE ANTISISMICO con PANNELLI DI CALORE Frutto della trentennale esperienza di Afon Casa, questo nuovo sistema costruttivo antisismico,

Dettagli

Pareti in legno ARIA ad alto risparmio energetico

Pareti in legno ARIA ad alto risparmio energetico Smart Domus Plus via Roma, 1 Iseo (BS) Telefono +39 030 9869211 - Fax +39 030 9869222 www.smartdomusplus.it - info@smartdomusplus.it Pareti in legno ARIA ad alto risparmio energetico L'innovativo sistema

Dettagli

FOCUS NORMATIVO LA PROTEZIONE AL FUOCO

FOCUS NORMATIVO LA PROTEZIONE AL FUOCO 18 FOCUS NORMATIVO FOCUS NORMATIVO FOCUS NORMATIVO FOCUS NORMATIVO FOCUS NORMATIVO LA PROTEZIONE AL FUOCO LA NUOVA NORMATIVA ANTINCENDIO D.M. 16.02.2007 Classificazione di resistenza al fuoco di prodotti

Dettagli

L Efficienza Energetica negli Edifici

L Efficienza Energetica negli Edifici ENERGIA: RISPARMIO ENERGETICO, EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Davide Del Col, Enrico Da Riva, Michele De Carli, Andrea Padovan, Angelo Zarrella Dipartimento di Fisica Tecnica Università

Dettagli

LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E. D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59

LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E. D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 COMMITTENTE : EDIFICIO : Appartamento VICENZA INDIRIZZO : COMUNE : VICENZA INTERVENTO

Dettagli

Via Gobetti, 9-37138 VERONA - Telefono 045.572697 - Fax 045.572430 - www.poroton.it - info@poroton.it Sistemi costruttivi POROTON : la muratura in mattoni L'assidua evoluzione dei mattoni POROTON ha condotto

Dettagli

PARTIZIONE INTERNA suddividere lo spazio interno in amb enti post tutt sullo stesso p ano d uso

PARTIZIONE INTERNA suddividere lo spazio interno in amb enti post tutt sullo stesso p ano d uso PARTIZIONI INTERNE PARTIZIONE INTERNA Elemento di fabbrica che ha il compito di suddividere lo spazio interno in ambienti i posti tutti sullo stesso piano d uso, separando visivamente ii ambienti i contigui

Dettagli

(schema) (per edifici costituiti da parti appartenenti a categorie differenti, specificare le diverse categorie) Numero delle unità abitative

(schema) (per edifici costituiti da parti appartenenti a categorie differenti, specificare le diverse categorie) Numero delle unità abitative RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10 Come prevista dall allegato 4 della delibera di Assemblea legislativa della regione Emilia-Romagna n.156/2008, atto di indirizzo e

Dettagli

COMPORTAMENTO DINAMICO DELL INVOLUCRO OPACO

COMPORTAMENTO DINAMICO DELL INVOLUCRO OPACO COMPORTAMENTO DINAMICO DELL INVOLUCRO OPACO Prof. Ing. Pietro Stefanizzi Politecnico di Bari Dipartimento di Architettura ed Urbanistica Sezione Fisica Tecnica Via Orabona 4-7025 Bari p.stefanizzi@poliba.it

Dettagli

Calcolo del risparmio energetico

Calcolo del risparmio energetico Calcolo del risparmio energetico Calcolo semplificato del risparmio annuo di energia in fonte primaria previsto con un intervento di efficienza energetica In un involucro edilizio ogni intervento di qualificazione

Dettagli

CAPPOTTO ESTERNO E ISOLAMENTO ACUSTICO DI FACCIATA. PARETI DI TAMPONAMENTO IN ZONE SISMICHE. 1. INTRODUZIONE. Tecnologia delle costruzioni

CAPPOTTO ESTERNO E ISOLAMENTO ACUSTICO DI FACCIATA. PARETI DI TAMPONAMENTO IN ZONE SISMICHE. 1. INTRODUZIONE. Tecnologia delle costruzioni CAPPOTTO ESTERNO E ISOLAMENTO ACUSTICO DI FACCIATA. PARETI DI TAMPONAMENTO IN ZONE SISMICHE. Isolamento acustico di facciata su pareti con isolamento a cappotto in polistirene espanso. ANALISI DEL COMPORTAMENTO

Dettagli

Calcolo del fabbisogno energetico

Calcolo del fabbisogno energetico Calcolo del fabbisogno energetico Il fabbisogno energetico mensile Fasi di calcolo del fabbisogno energetico mensile Fattori climatici e gradi-giorno Gli scambi termici Scambi termici per trasmissione

Dettagli

I nuovi requisiti di prestazione energetica

I nuovi requisiti di prestazione energetica Milano, 30 giugno 2015 LA DEFINIZIONE DEGLI INTERVENTI: EDIFICIO DI NUOVA COSTRUZIONE: è un edificio il cui titolo abilitativo sia stato richiesto dopo l entrata in vigore del presente provvedimento. Sono

Dettagli

DomoKap Il sistema termoisolante a cappotto

DomoKap Il sistema termoisolante a cappotto DomoKap Il sistema termoisolante a cappotto Flessibile Semplice da posare Resistente Delta Servizi S.a.s. Sistema termoisolante a cappotto DomoKap Delta Servizi S.a.S Settore Edilizia presenta un sistema

Dettagli

arch. Caterina Gargari

arch. Caterina Gargari arch. Caterina Gargari Dip. TAeD Tecnologie dell Architettura e Design DIRETTIVA 2010/31/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 19 maggio 2010 sulla prestazione energetica nell edilizia Art. 25

Dettagli

Chiusure verticali. (Chiusure con intercapedine)

Chiusure verticali. (Chiusure con intercapedine) Chiusure verticali (Chiusure con intercapedine) generalità tamponamenti perimetrali infissi esterni attrezzature di completamento Sistemi in grado di regolare il rapporto tra le situazioni ambientali,

Dettagli

Modelli di calcolo per la certificazione energetica degli edifici parte 1

Modelli di calcolo per la certificazione energetica degli edifici parte 1 ENERGY MANAGER Modelli di calcolo per la certificazione energetica degli edifici parte 1 Ing. Antonio Mazzon Esempio: EDIFICIO RESIDENZIALE Edificio di tipo residenziale (2 pian1: categoria E1 del DPR

Dettagli

Involucro in laterizio.

Involucro in laterizio. Involucro in laterizio. Soluzioni per il risparmio energetico Ing. Dario Mantovanelli dario.mantovanelli@wienerberger.com 2 WIENERBERGER AG 230 stabilimenti in 30 nazioni 3 Wienerberger Spa Le fornaci

Dettagli

L INVOLUCRO EFFICIENTE

L INVOLUCRO EFFICIENTE L INVOLUCRO EFFICIENTE Ing. Alessandro Zago Geom. Enrico Tesser Scuola Edile di Treviso 29 gennaio 2015 L involucro efficiente Edilvi S.p.A. Scuola Edile di Treviso 29/01/2015 CHI È EDILVI Impresa di costruzioni

Dettagli

Complesso residenziale, Trondheim

Complesso residenziale, Trondheim Complesso residenziale, Trondheim Fig. 3.54 Sezione verticale. Immagini tratte da: Hegger, Fuchs, Stark, Zeumer, Energy Manual Sustainable Architecture, Institut fur internazionale Architektur-Dokumentation

Dettagli

PREMESSA. Scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri Tricase (LE) Pag. 1

PREMESSA. Scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri Tricase (LE) Pag. 1 PROVINCIA DI LECCE Importo Progetto 1.000.000,00 PREMESSA Il caso in esame, rientra tra quelli previsti al punto 1.4.2 Riqualificazioni energetiche dell allegato 1 Criteri generali e requisiti delle prestazioni

Dettagli