CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM STUDI E CARRIERA UNIVERSITARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM STUDI E CARRIERA UNIVERSITARIA"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Nome PIETRO (PIER) ALBERTO BERTAZZI Nascita Lonato (Brescia), 15 Ottobre 1945 Residenza Via Ruggero di Lauria, Milano STUDI E CARRIERA UNIVERSITARIA Ha conseguito il Diploma di Maturità Classica presso il Liceo statale "Giuseppe Parini" di Milano, Luglio Iscritto alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Milano nell'anno accademico , si è laureato a pieni voti il 16 Luglio 1971, discutendo con il Prof. A. Fasoli la tesi "Aspetti dietetici della terapia e prevenzione dell arteriosclerosi". Abilitato all'esercizio della professione di medico chirurgo nel Novembre 1971, seconda sessione relativa all'anno Diploma di Specializzazione in Medicina del Lavoro conseguito con il massimo dei voti e lode presso l'università degli Studi di Milano il 21 Novembre 1973, discutendo con il Prof. E.C. Vigliani la tesi "Metodi Epidemiologici in Medicina del Lavoro". Diploma di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva conseguito con il massimo dei voti e lode presso l'università degli Studi di Milano il 15 Marzo 1978, discutendo con Il Prof. G.M. Fara la tesi "Controllo sanitario di soggetti professionalmente esposti a TCDD: valutazione della metodologia e discussione di alcuni risultati". A partire dal 1 Novembre 1971 ha svolto attività di assistenza, didattica e ricerca presso l'istituto di Medicina del Lavoro della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università degli Studi di Milano ricoprendo, in successione, le qualifiche sotto indicate: - Medico Interno dal 1 Novembre 1971 al 31 Ottobre Assistente Incaricato Supplente dal al ; collocato in aspettativa per servizio militare dal al Assistente Incaricato dal al Assistente Ordinario dal al Professore Associato dal confermato dal Professore Straordinario dal confermato dal Professore Ordinario dal PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO In congedo di studio nel , ha svolto attività di perfezionamento e ricerca presso istituzioni scientifiche negli USA con le seguenti qualifiche: Post-doctoral Fellow presso il Department of Epidemiology, School of Public Health, University of North Carolina, Chapel Hill, NC, USA nel periodo agosto 1979-maggio

2 Visiting Scientist presso la Division of Surveillance, Hazards Evaluation and Field Studies, National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH), Cincinnati, OH, USA, nel periodo giugno-settembre Principali corsi intensivi di perfezionamento presso centri esteri: Second International Advanced Course on Epidemiologic Methods in Occupational Health, Università di Helsinki, Finlandia, Agosto Corso intensivo Cancer Registries and Occupational Cancer organizzato congiuntamente da International Agency for Research on Cancer (IARC), OMS e US National Cancer Institute, Lione, settembre Corso Scientific Research Methods of the Epidemiology of Industrial Intoxications organizzato da OMS presso l Università di Helsinki, Finlandia, ottobre Graduate Summer Session in Epidemiology, giugno, presso la School of Public Health dell Università del Minnesota, Minneapolis, USA. Completa tre corsi ufficiali di quella Università su Metodi statistici avanzati in epidemiologia, Epidemiologia dei tumori, Epidemiologia delle malattie professionali, riportando rispettivamente le votazioni di A (ottimo), A (ottimo), B (buono) Corso intensivo Recent Advances in Occupational Health Mount Sinai School of Medicine, City University of New York, ottobre, USA Corso Intensivo Molecular Biology for Epidemiologists, International Agency for Research on Cancer, Lione, luglio POSIZIONE ATTUALE Professore Ordinario di Medicina del Lavoro, Università degli Studi, Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunita, Milano. Direttore Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità, Università degli Studi di Milano. Direttore Dipartimento di Medicina Preventiva, Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano. Direttore UOC Epidemiologia, Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano. Direttore Centro di Ricerca sugli Effetti Biologici delle Polveri Inalate (E.B.P.I.), Università degli Studi di Milano. LINEAMENTI DELL ATTIVITA' SVOLTA L attività svolta si caratterizza per: - complementarità di attività clinico-assistenziale, di didattica e di ricerca; - attenzione ai problemi emergenti e nuovi campi di interesse e metodologie di ricerca. - sviluppo di metodi epidemiologici per lo studio di nuovi rischi lavorativi/ambientali. - collaborazione e interazione con centri italiani ed esteri di discipline affini; - partecipazione a ricerche multicentriche su popolazioni di grandi dimensioni; - organizzazione e direzione di strutture e servizi per lo studio delle caratteristiche e 2

3 della diffusione degli attuali rischi occupazionali e ambientali e ricerca per la loro prevenzione. Le pubblicazioni presentate documentano cronologicamente le attività riassunte. I primi due anni di attività come Medico Interno sono dedicati alla assistenza e alla ricerca applicata in ambito clinico su temi di patologia professionale presso la Clinica delle Malattie Professionali dell Università di Milano, Istituti Clinici di Perfezionamento, sotto la guida del prof. GC Secchi. Inizia a maturare l'interesse per un settore di ricerca che diverrà predominante: l'epidemiologia delle malattie da lavoro. E' del 1973 un primo soggiorno all'estero per apprendere questa metodologia di ricerca. Dopo la nomina ad Assistente Universitario Incaricato nel 1974, l attività di ricerca si focalizza sugli aspetti preclinici di alcune intossicazioni professionali, in particolare solfuro di carbonio e piombo. E anche tra i principali autori del protocollo di ricerca e della conduzione dell'indagine su oltre lavoratori esposti a cloruro di vinile in Italia. Due ulteriori soggiorni all'estero per approfondire metodi di indagine scientifica nel campo della medicina del lavoro fanno scaturire un attività di ricerca che si amplia fino ad interessare il problema della cancerogenesi occupazionale con lo studio di agenti di rischio di primaria importanza quali l'amianto, il piombo, le fibre minerali artificiali e i bifenili policlorurati (PCB). Dopo la nomina ad Assistente Universitario Ordinario nel 1977, progetta e realizza la costituzione della Sezione di Epidemiologia presso l Istituto di Medicina del Lavoro dell Università di Milano, clinica del Lavoro Luigi Devoto, prima del suo genere nel nostro paese, presso cui cominciano ad operare laureati e tecnici, medici e non. Vengono impostati e condotti studi longitudinali di mortalità (metodologia, allora, di nuova applicazione in medicina in Italia) per lo studio degli effetti di particolari esposizioni presenti nell'industria tipografica, elettromeccanica e chimica. Favorisce l applicazione di metodologie di indagine epidemiologica in diversi settori disciplinari quali la fisiopatologia respiratoria, la oncogenesi professionale, la neurotossicologia, con collaborazioni anche nel campo della medicina interna. Altri ambiti di esperienza e ricerca sono stati il monitoraggio biologico e la sorveglianza sanitaria, in particolare la valutazione degli strumenti e dell'impostazione metodologica di tali attività fondamentali per lo studio e la prevenzione dei rischi lavorativi. La serie di scambi e rapporti scientifici con altri istituti e ricercatori facilitano la partecipazione a ricerche multicentriche, nazionali e internazionali, su rischi cancerogeni dovuti ad esposizioni occupazionali e ambientali, in particolare fibre vetrose e acidi fenossiacetici e clorofenoli. Dopo la nomina a Professore Associato nel 1986, l attività di ricerca è caratterizzata dagli studi sugli effetti della diossina i cui sviluppi porteranno alla costituzione di un Centro di ricerca universitario e di un Laboratorio di biologia molecolare. Gli studi sugli effetti della 2,3,7,8-tetraclorodibenzo-para-diossina (TCDD) nell uomo vengono iniziati dopo l approvazione da parte dell Università di Milano e della Regione Lombardia di un protocollo per lo studio della popolazione esposta in seguito all incidente di Seveso, con indagini a lungo termine della mortalità, della incidenza di tu- 3

4 mori (la più vasta indagine di questo tipo mai condotta in Italia) e di epidemiologia molecolare. Nel 1992 promuove la costituzione del Centro Universitario di Ricerca in Epidemiologia Occupazionale, Clinica e Ambientale (EPOCA) presso l Università degli Studi di Milano, del quale è stato Direttore fino al L esperienza maturata nel campo dell epidemiologia delle malattie da lavoro e degli effetti tossici di composti chimici permettono di affrontare indagini eziologiche su altre patologie di rilevanza sociale quali il morbo di Parkinson, il melanoma cutaneo maligno, il tumore dello stomaco ed il tumore polmonare. Matura in questi anni una nuova linea di ricerca, legata primariamente alla grande variabilità interindividuale nel livello di espressione di enzimi che metabolizzano composti esogeni, un polimorfismo genetico che può rivestire grande rilevanza per esposizioni a tossici industriali. Si apre l attività nel campo della epidemiologia molecolare che porta al conseguimento di contratti di ricerca da agenzie nazionali e internazionali che consentono la costituzione di un Laboratorio di Biologia Molecolare applicato ai rischi occupazionali e ambientali, operante presso la Clinica del Lavoro L. Devoto, impegnato in progetti di ricerca interni e in progetti multicentrici internazionali. Di particolare rilievo il progetto di ricerca EAGLE, Environment And Genetics in Lung cancer Etiology, condotto in collaborazione con US National Institutes of Health, National Cancer Institute, progetto collaborativo multicentrico di cui il Centro Epoca è stato coordinatore Il periodo successivo alla nomina a Professore Ordinario nel 2000 corrisponde all apertura e sviluppo di un ulteriore filone innovativo di ricerca costituito dallo studio dei marcatori epigenetici degli influssi dell ambiente sull organismo che portano all insorgenza delle più rilevante patologie cronico-degenerative multifattoriali quali cancro, patologie cardiovascolari, malattie metaboliche ecc. Il conseguimento di importanti grant di ricerca nel campo della Epigenetica Ambientale fornisce le risorse necessarie alla costituzione, sempre presso la Clinica del Lavoro, di un laboratorio dedicato allo studio di questi markers, dotato di strumentazione innovativa (Pyrosequencing), che fornisce alcuni dei primi contributi a livello internazionale sugli effetti epigenetici di inquinanti quali il benzene, il materiale particolato (PM), metalli ed altri inquinanti dell atmosfera ambiente e lavorativa. Vengono sviluppate numerose ricerche collaborative sul tema, in particolare con Harvard School of Public Health e University of Illinois. L applicazione e la ricaduta translazionale dell'attività svolta sono state nel tempo garantite, oltre che dall attività assistenziale e didattica, dalla continua partecipazione a numerose commissioni e comitati di organismi locali, regionali, nazionali ed europei, di natura tecnico-scientifica, professionale e sociale. ATTIVITÀ DI ASSISTENZA Abilitato all esercizio di Medico Chirurgo nel 1971, ha svolto attività di diagnosi e cura presso il reparto clinico di malattie professionali dell Istituto di Medicina del Lavoro Clinica del Lavoro L. Devoto di Milano, prima come Medico Interno e successivamente, a partire dal 1974, in qualità di Assistente Universitario con funzione di diagnosi e cura fino al periodo di congedo di studio negli USA,

5 Di ritorno dagli Stati Uniti ha proseguito l impegno part-time presso il reparto di degenze fino al 1986, quando tutta l attività, anche di natura assistenziale, si è rivolta verso l osservazione di gruppi e popolazioni al lavoro, utilizzando metodi e strumenti di monitoraggio biologico, sorveglianza sanitaria e indagine epidemiologica. Nel 1991 viene nominato Aiuto presso il Servizio di Medicina Preventiva dei Lavoratori degli Istituti Clinici di Perfezionamento, Milano. Dal 1999 è Primario della UOC Medicina Preventiva dei Lavoratori presso gli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano. Dal 2001 è Direttore del Dipartimento dell Area della Medicina Preventiva degli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano. Nel 2005 assume la direzione come Primario della UOC Epidemiologia della Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Nel 2005 viene nominato Direttore del Dipartimento della Medicina Preventiva della Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano nomina confermata di recente. ATTIVITA' DIDATTICA Dall inizio della frequentazione dell Istituto in qualità di Medico interno, ha svolto Seminari e collaborato ad Esercitazioni per gli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia per l insegnamento di Medicina Preventiva dei Lavoratori, e di Patologia delle Malattie da Lavoro per gli studenti della scuola di specializzazione in Medicina del Lavoro. A partire dall a.a ha svolto lezioni frontali a studenti del V e VI anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia di Milano nell'ambito degli insegnamenti di Medicina del Lavoro e di Medicina Preventiva dei Lavoratori, illustrando oltre ad aspetti di patologia professionale i fondamentali aspetti metodologici e applicativi della epidemiologia in medicina del lavoro,. Ha inoltre continuato a collaborare ad esercitazioni in corsia, a sopralluoghi didattici in ambienti di lavoro, ad attività seminariali nell'ambito della Scuola di Specializzazione. Dall a.a è titolare del corso di Epidemiologia delle Malattie da Lavoro e di Statistica Medica e svolge seminari nel corso di Patologia professionale, in particolare su Epidemiologia dei Tumori e Cancerogenesi Chimica, presso la Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro, Università di Milano. Ha svolto cicli di lezioni su "Metodi Epidemiologici per lo studio della mortalità e morbosità" presso la Scuola di specializzazione in Statistica Medica dell'università di Milano e dell Università di Pavia durante gli a.a e Docente di Epidemiologia nell a.a presso la scuola di specializzazione in Angiologia e Chirurgia Vascolare, Università degli Studi, Milano. Dall a.a all a.a è stato docente e membro del Consiglio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Medicina del Lavoro e Igiene Industriale con sede amministrativa a Bari e consorziato con Università di Milano, Parma e Pavia. Dall'a.a all'a.a è stato titolare del Corso di Medicina del Lavoro del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, polo Ospedale San Gerardo, Monza, Università degli Studi di Milano. 5

6 Dall'a.a è titolare di Medicina Preventiva dei Lavoratori nell'ambito del Corso integrato di Medicina del Lavoro, Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia, polo Ospedale San Raffaele, Università degli Studi di Milano, terminato nell a.a Dall'a.a è titolare di Medicina del Lavoro nel Corso integrato di Medicina del Lavoro, Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia, polo Ospedale San Paolo, Università degli Studi di Milano, dal 1999 docente nello stesso Corso. Dall a.a , docente nel Corso Integrato di Introduzione alla Medicina, Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia, Polo Centrale-San Paolo. Dall a.a è titolare del Corso integrato di Medicina del Lavoro Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia, polo Centrale, Università degli Studi di Milano. Dall a.a all a.a docente di Medicina del Lavoro e coordinatore del Corso integrato Epidemiologia e Metodologia della Ricerca del Corso di Laurea in Biotecnologie della Facoltà di Medicina della Università degli Studi, Milano. Dall a.a al titolare del corso di Medicina del Lavoro presso il Diploma Universitario di Scienze Infermieristiche della Facoltà di Medicina della Università degli studi di Milano. Dall a.a al a.a è direttore e docente nel Corso di Perfezionamento Nuovi Rischi e Nuovi Metodi per la Prevenzione della Salute sul Lavoro della Facoltà di Medicina della Università degli Studi di Milano. Dall a.a ala.a è docente presso il Master Europeo di Scienze del Lavoro della Università degli Studi di Milano diretto dal prof. Pietro Ichino. Scuola di Perfezionamento di Management in Sanità. IREF Lombardia 2000 e 2001 Corso di Epidemiologia e Metodi Quantitativi per Direttori di Strutture complesse. Corso di Sicurezza sul Lavoro per Direttori Sanitari, Direttori di Strutture complesse e Direttori Generali. Dall a.a al a.a Coordinatore del Corso Integrato Scienze Interdisciplinari Cliniche I nel Corso di Laurea triennale in Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei luoghi di lavoro, Università degli Studi di Milano. Dall a.a docente nel Corso Integrato Applicazioni biotecnologiche in medicina II nel Corso di laurea triennale in Biotecnologie Mediche, Università degli Studi di Milano. Negli a.a e direttore e docente del Master FSE Sistema di gestione integrata per la qualità, l ambiente e la sicurezza in ambito sanitario, Università degli Studi di Milano. Nell a.a è stato docente del Corso Ambiente e Salute presso l Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS) dell Università degli Studi di Pavia. Dall a.a titolare del Corso di Medicina del Lavoro del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Polo San Donato, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano. Dall a.a al docente nel Master Europeo European Master in Risk Assessment and Risk Analysis, Università degli Studi di Milano. Dal al Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro e Igiene Industriale dell Università degli Studi di Milano dove è anche Docente di Medicina del Lavoro e di Epidemiologia Occupazionale e Ambientale. Dal a.a docente al Corso di Dottorato in Medicina del Lavoro e Igiene Industriale dell Università degli Studi di Milano. Dall a.a al a.a docente alla Scuola di Specializzazione in 6

7 Medicina Legale dell Università degli Studi di Milano. Dall a.a docente nel Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, Università degli Studi di Milano. Dall a.a al docente nel Corso di Laurea in Infermieristica Pediatrica dell Università degli Studi di Milano. Dall a.a docente nel Corso Integrato Introduction to Medical Profession, MIMED Corso di Laurea Internazionale; Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano. ATTIVITA' SCIENTIFICA PROGETTI FINANZIATI DA ENTI DI RICERCA Principali progetti di ricerca finanziati da Enti italiani ed esteri nei quali è stato Principal Investigator: Progetto Finanziatore Periodo Molecular epidemiology of cutaneous malignant U.S. National Cancer melanoma Institute, NIH Mortalità e incidenza di tumori dopo inquinamento Regione Lombardia da diossina Rischio cancerogeno da esposizione ad ammine ISPESL, Ministero aromatiche e formaldeide Sanità Environment And Genetics Lung cancer Etiology US National Cancer 2000-in corso EAGLE Institute, NIH Epidemiologia dei rischi ambientali e interventi per la salute della popolazione Lombarda Regione Lombardia Effetti Sulla Salute degli Inquinanti Aerodispersi - Regione Lombardia ESSIA Epigenomic Studies of Toxic Hazards in Envi- Fondazione Cariplo ronmental Health Research - ESTHER Effetti del particolato aereodisperso (PM) nella popolazione generale e in soggetti vulnerabili (gravide, neonati, cardio-pneumopatici): stime epidemiologiche e indagini biochimiche, molecolari, cliniche e funzionali sui meccanismi di azione-prin 2007 Tossicità del Particolato Atmosferico e Marker molecolari di rischio Studio Multidisciplinare su Inquinamento Atmosferico e Rischio di Tromboembolismo Venoso: Meccanismi Genetici, Epigenetici e Metabolismo del Ferro PRIN 2009 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Fondazione Cariplo Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca e e 7

8 Impatto dell Inquinamento Ambientale Prodotto dagli Aeroporti sulla Salute dei Residenti Progetto di ricerca sui tumori professionali: rischi in ambito lavorativo e metodologie per il riconoscimento e la prevenzione di rischi specifici Epidemiology & Epigenetics: Maternal diet, DNA methylation, & offspring adiposity T(14;18) Translocations in Dioxin Exposed workers from Ufa. Grant.1R01OH Genetic and environmental factors in obesity and/or diabetes in specific population Ministero della Salute, CCM Inail Roma Harvard Pilgrim Health Care, Inc University of Illinois Unione Europea Principali progetti nei quali è stato Responsabile di Unità di Ricerca: Progetto Finanziatore Periodo Exposure to Low Levels of Benzene, Interindividual Biological Variability & Cancer Risk. A Multicentre Study UE BIOMED 2 Azione Concertata (I, UK, Bul) Consistency of Ethical Reasoning on Genetic Testing and Other Health Related Practices in Occupational and Non-Occupational Settings Molecular Epidemiology of Dioxin Related Illness Registro Regionale dei Mesoteliomi Studio epidemiologico multicentrico sull eziologia dei tumori del sistema linfoemopoietico e dei neuroblastomi nel bambino, con particolare riferimenti ai campi magnetici e ai fattori di rischio ambientali Interazione ambiente-genoma: polimorfismi genetici e suscettibilità individuale a inquinanti chimici occupazionali e ambientale UE BIOMED 2 Azione Concertata (I, B, UK, Fr, Fi) NIH, NIEHS, CDC,Fondaz. Lombardia Ambiente, Fondazione Comel Università Milano e Regione Lombardia MURST COFIN ex 40% MIUR COFIN E stato Responsabile di Unità di Ricerca nei seguenti Progetti Finalizzati/Obiettivi: - CNR "Oncologia", sottoprogetto "Cancerogenesi e Anticancerogenesi", periodo Unione Europea Europe against Cancer, sottoprogetto Molecular epidemiology of dioxin related illness nel periodo

9 - Fondazione Lombardia per l Ambiente Epidemiologia molecolare degli effetti della diossina nell uomo nel periodo Altre ricerche in corso con finanziamenti ministeriali, di enti di ricerca non-profit e di associazioni di imprese riguardano i rischi da: - fibre minerali artificiali vetrose; - clorofenoli e acidi fenossiacetici; - ammine aromatiche; - idrocarburi aromatici (in particolare benzene e miscele di policiclici); - policlorobifenili (PCB); - amianto; - tetrafluoroetilene; - acido solforico ed anidride solforosa; - applicazioni di markers molecolari di esposizione e danno precoce in epidemiologia; - monitoraggio biologico; - problemi etici dello screening e della sorveglianza in medicina del lavoro. PRINCIPALI COMMISSIONI E COMITATI DI ESPERTI Temporary Adviser per la World Health Organization (WHO), in numerose occasionni, in particolare Cairo (Egitto) 1986 e Roma, Membro di Working Group del programma della International Agency for Research on Cancer "IARC Monographs on the Evaluation of the Carcinogenic Risks to Humans" per il Volume 39 (1986), Supplemento 7 (1987), Volume 48 (1989), Volume 60 (1994) e Volume 69 (1997) Volume 97 (2007). Membro del Gruppo di lavoro per la Consultation on Data Requirements and Methods for Analysing Spatial Patterns of Disease in Small Area. Organizzata da WHO Regional Office for Europe, Istituto Superiore di Sanità, International Agency for Research on Cancer, and London School of Hygiene and Tropical Medicine, Roma, October 22-24, Commissione su Gangliosidi e sindrome di Guillain-Barré: valutazione critica della presunta correlazione istituita presso il Consiglio Superiore di Sanità, marzo-luglio International Workshop: Setting Priorities in Environmental Epidemiology, WHO European Centre for Environment and Health (ECEH, Roma Division), Roma, January, Working Group on Epidemiological Approaches to Assessment of the Health Consequences of Accidents and Disasters, WHO Regional Office for Europe, European Centre for Environment and Health (ECEH, Bilthoven Division), Basle, gennaio, Bilthoven 4-5 maggio, Basle 4-5 luglio Componente del Comitato di valutazione dei progetti proposti nell ambito del programma europeo di ricerca Biomedical and Health Research Programme BIOMED 2, European Commission Directorate-General XII: Science, Research and Development, Life Science and Technologies-Medical Research. Brussels, marzo e maggio EC/US Workshop on Risk Assessment, The Integration of Multi Endpoint Mechanistic Information, European Commission, US National Institute of Occupational Health and Safety, US National Institute of Environmental Health Sciences, Joint Research Centre, Ispra, May 28-31, Membro dal 1991 al 2009 del "Scientific Committee on Occupational Exposure Lim- 9

10 its" (SCOEL), European Commission Directorate-General V, Employment, Industrial Relations and Social Affairs. Dal 1998 Partecipa attualmente ai seguenti Comitati del Progetto Obiettivo per la Prevenzione negli Ambienti di Lavoro della Regione Lombardia: - Sistema Informativo per la Prevenzione (componente) - Tumori Professionali (coordinatore) - Qualità e Accreditamento (coordinatore). ATTIVITÀ EDITORIALE Membro dell'editorial Board di "La Medicina del Lavoro", Tecnica Ospedaliera. Membro dell International Advisory Board di: Scandinavian Journal of Work, Environment and Health. Membro del Board of Referees delle seguenti riviste: - American Journal of Epidemiology - Annali Italiani di Medicina Interna - Annali di Igiene, Medicina Preventiva e di Comunità - Cancer Causes and Control - Epidemiology - Scandinavian Journal of Work, Environment and Health - Epidemiologia e Prevenzione - International Archives of Occupational and Environmental Health - International Journal of Cancer - International Journal of Epidemiology - Journal of Epidemiology and Biostatistics - La Medicina del Lavoro - Occupational and Environmental Medicine ASSOCIAZIONI SCIENTIFICHE E' socio ordinario di: - International Commission on Occupational Health (ICOH, membro dell International Board dal 1996 al 2003) - International Epidemiology Association (IEA) - The International Association of Environmental Epidemiology (ISEE) - Biometric Society, Regione Italiana - Associazione Italiana di Epidemiologia - Associazione Universitaria di Medicina del Lavoro B. Ramazzini - Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale Nel 1982 è stato nominato Fellow della Royal Society of Medicine ORGANIZZAZIONE SCIENTIFICA Ha organizzato e diretto: 10

11 Fourth International Symposium on Epidemiology in Occupational Health, Como, Settembre International Postgraduate Course "Quantitative Methods in Epidemiology", Como, 5-10 Maggio International Postgraduate Course "Multivariable Modeling of Epidemiologic Data", Santa Margherita Ligure, Maggio International Postgraduate Course "Research Methods in Occupational Epidemiology", Como, Giugno Tenth International Symposium on Epidemiology in Occupational Health, Como, Settembre Satellite Symposium Disaster Epidemiology, The XV International Scientific Meeting of The International Epidemiology Association, Firenze, 31 agosto-4 settembre Nella qualità di Segretario, , e Chairman, , del Scientific Committee on Epidemiology in Occupational Health della ICOH ha collaborato alla riunione dell annuale simposio internazionale sulla epidemiologia occupazionale nelle sedi di Stockholm, Harare Helsinki, Herzlyia, Copenhagen, e nella qualità di Member of the Board della ICOH alla organizzazione di riunioni scientifiche, incluso i Congressi triennali della associazione a Stockholm e Singapore. Quale Vice-Presidente dell Associazione Lombarda di Medicina del Lavoro ha contribuito alla organizzazione di Seminari e Convegni e Seminari di Aggiornamento per i medici del lavoro lombardi. E stato responsabile della organizzazione scientifica del 28 Congresso Mondiale della International Commission on Occupational Health tenutosi a Milano dal 11 al 16 giugno Membro del Direttivo della SIMLII, Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale, dal 2004 al Coordinatore dei programmi di ECM e Accreditamento all Eccellenza della SIMLII, Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale. Responsabile del Laboratorio di Approfondimento Progetto Obbiettivo Tumori professionali della Direzione Sanità, Regione Lombardia. RELAZIONI INVITATE (dal 1988) 1. Cosa ci dicono le statistiche sui tumori? : Convegno L incidenza della scienza e la complessità delle scelte: prevenzione dei tumori, Unione Culturale Franco Antonicelli, Dipartimento di Scienze Biomediche e Oncologia Umana Università di Torino, Torino, 9 febbraio Off-site impact of industrial activities. The changing occupational health scenario in the cradle of occupational medicine : Conference Programs of Preventive Medicine and Prospects of Cooperation Consiglio Nazionale delle Ricerche, New York State Department of Health, Venice, May Le comunità umane come luogo di crescita della persona : Atti del XVIII Congresso Associazione Medici Cattolici Italiani "Qualità della medicina per la qualità della vita", Roma, giugno 1988, Casa Editrice Orizzonte Medico, pp Rischio oncologico in raffinerie di petrolio : Simposio Internazionale Epidemiologia dei Tumori Occupazionali organizzato da Università di Bari, I.S.T. Istituto Scientifico 11

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico T.erritorio di Ra.venna LP3. Giuliano Silvi, Cristina Raineri, Valeria Frassineti

S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico T.erritorio di Ra.venna LP3. Giuliano Silvi, Cristina Raineri, Valeria Frassineti Direzione Gen. Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità Pubblica Dipartimento di Sanità Pubblica - Ravenna Provincia di Ravenna Comune di Ravenna S.In.A.T.Ra. S.orveglianza In.quinamento A.tmosferico

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Corso ECM di formazione per gli operatori addetti alla gestione del Sistema Informativo sulle Malattie Professionali (Malprof )

Corso ECM di formazione per gli operatori addetti alla gestione del Sistema Informativo sulle Malattie Professionali (Malprof ) Centro nazionale per r la Prevenzione e il Controllo delle Malattie Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro Dipartimento

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Stress lavoro-correlato: le novità della guida operativa

Stress lavoro-correlato: le novità della guida operativa INCONTRO TECNICO GRATUITO Stress lavoro-correlato: le novità della guida operativa Treviso, 17 giugno 2010 Oggi parleremo di: Principali riferimenti normativi e presentazione dell accordo quadro europeo

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica

e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica Monica Pierattelli Pediatra di Famiglia & Federico Vassanelli 16 anni Possiamo finire così: per l età pediatrica vale tutto quello che abbiamo

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli